SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti"

Transcript

1 SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed attività ausiliarie presso i locali ACI: LOTTO 1. Ufficio Provinciale di MILANO, via Durando 38 Uffici CSAI MILANO, corso Venezia 45 CIG: LOTTO 2. Ufficio Provinciale di TORINO, via Piobesi 4 CIG: A0A LOTTO 3. Ufficio Provinciale di ROMA, via Cina, 413 CIG: C83 LOTTO 4. Ufficio Provinciale di NAPOLI, P.le Tecchio 49/D CIG: E29 Procedura aperta n.121/2009 indetta dall Automobile Club d Italia con bando di gara spedito alla GUUE in data e pubblicato sulla GUUE n. S170 del e sulla GURI n.105 del e sul sito internet:www.aci.it. Il servizio è disciplinato dalle condizioni di seguito indicate e secondo le modalità ed i tempi descritti nello schema di contratto, nel capitolato tecnico e nei relativi allegati che costituiscono parte integrante del presente disciplinare. 1. OGGETTO E CONDIZIONI DEL SERVIZIO L appalto ha per oggetto lo svolgimento del servizio, in senso tecnico, logistico ed organizzativo, di pulizia, disinfezione ed attività ausiliarie presso i locali, indicati al paragrafo 1 del capitolato tecnico, degli Uffici Provinciali ACI appresso indicati. L importo annuo massimo autorizzato del contratto, comprensivo dell erogazione di tutti i servizi e delle prestazioni contrattuali e di quelle previste nelle prescrizioni tecniche, ammonta complessivamente a ,00(seicentoquarantaquattromilacinquecento/00), oltre IVA, di cui: 1 Lotto: ,00 oltre IVA Ufficio Provinciale ACI di MILANO, via Durando 38; ,00 oltre IVA Uffici CSAI Milano, corso Venezia 45; 2 Lotto: ,00 oltre IVA Ufficio Provinciale ACI di TORINO, via Piobesi 4; 3 Lotto: ,00 oltre IVA Ufficio Provinciale ACI di ROMA, via Cina 413,; 4 Lotto: ,00 oltre IVA Ufficio Provinciale ACI di NAPOLI, P.le Tecchio 49/D e via Diocleziano 24/26, L importo relativo ai costi della sicurezza necessari per l eliminazione dei rischi da interferenze è quantificato complessivamente in 0,00, come indicato nel documento allegato ( All. 2). E, comunque, onere della Società quantificare i costi della sicurezza afferenti l esercizio della propria attività e provvedere all attuazione delle misure di sicurezza necessarie per eliminare o ridurre al minimo i rischi specifici connessi alle proprie attività (art. 86, comma 8 bis D.Lgs163/06 e s.m.i.). Sono a carico della Società, e compresi nell importo contrattuale, la fornitura, il controllo e la sostituzione del materiale igienico-sanitario e delle eventuali apparecchiature e degli erogatori necessari, che devono essere tenuti in costante funzionamento e mantenuti per tutta la durata contrattuale. Sono compresi nell importo contrattuale i macchinari e le attrezzature che saranno utilizzati per l effettuazione del servizio ( con riferimento a ciascun lotto per cui è presentata offerta) e che dovranno essere conformi, pena la risoluzione del contratto, alle prescrizioni ed agli standard di sicurezza previsti nei par. 2 e 2.1 del capitolato tecnico ( All. 1A); sono, altresì, compresi nel prezzo i prodotti utilizzati per il servizio che, pena la risoluzione del contratto, devono essere assortiti ed adeguati alle diverse prestazioni da svolgere e devono rispondere ai criteri ecologici ed alle prescrizioni indicate nei par. 2 e 2.1 del capitolato tecnico ( contrassegno marchio ecologico ECOLABEL o attestazioni equivalenti). 1

2 Le condizioni e le modalità di svolgimento del servizio sono descritte e regolate: Dal presente disciplinare di gara; Dal bando di gara; Dallo schema di contratto (Allegato 1); Dalle prescrizioni tecniche (Allegato 1A); Dal Documento di informazione sui rischi presenti nell ambiente di lavoro (Allegato 2); Dall offerta economica della società; Dall offerta tecnica della società; Dal codice civile e dalle altre disposizioni normative emanate in materia di diritto privato per quanto non regolato dalle clausole e disposizioni degli atti sopra indicati. Il contratto avrà la durata di sei anni, a decorrere presumibilmente dal 2 gennaio L ACI si riserva di dare avvio all esecuzione del servizio in via d urgenza, anche ai sensi dell art. 11, comma 10, del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. Alla scadenza del contratto, la Società affidataria sarà tenuta a garantire la prosecuzione del servizio, alle stesse condizioni previste e determinate in sede di gara, nelle more della procedura di individuazione del nuovo affidatario e nella misura strettamente necessaria allo svolgimento ed alla conclusione di detta procedura, alla stregua di quanto previsto dall art. 57, comma 2, lettera c) del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. 2. SUBAPPALTO È ammesso il subappalto, secondo le modalità stabilite nell art. 118 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i., nei limiti del 30% dell importo complessivo dell appalto e previo consenso dell ACI subordinato alla verifica del possesso in capo al/i subappaltatore/i delle certificazioni e dei requisiti di legge. Il subappalto non comporta alcuna modificazione agli obblighi e agli oneri dell'aggiudicatario che rimane unico e solo responsabile nei confronti dell'aci di quanto subappaltato. L'affidamento in subappalto, ai sensi del richiamato art. 118 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i., è sottoposto, alle seguenti condizioni: il concorrente, all'atto della presentazione della documentazione di cui al paragrafo 6 del presente disciplinare, deve indicare le attività e/o i servizi che intende subappaltare; l aggiudicatario (l'appaltatore) deve depositare il contratto di subappalto almeno venti giorni prima dell'inizio dell'esecuzione delle attività subappaltate; l appaltatore deve allegare al contratto di subappalto di cui sopra la dichiarazione relativa alla sussistenza o meno di eventuali forme di collegamento o controllo a norma dell art c.c. con l Impresa subappaltatrice; con il deposito del contratto di subappalto l'appaltatore deve trasmettere, altresì, la documentazione ( certificazione) attestante il possesso da parte del subappaltatore, per lo svolgimento delle attività a lui affidate, dei requisiti previsti dalla vigente normativa in materia di qualificazione delle imprese, nonché la documentazione comprovante il possesso dei requisiti richiesti nel bando di gara e dalla normativa vigente, nonché la dichiarazione attestante il possesso dei requisiti generali di cui agli articoli 38 e 39 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.; non sussistenza, nei confronti del subappaltatore, di alcuno dei divieti previsti dall art. 10 della legge n.575/1965 e s.m.i. L esecuzione delle prestazioni affidate in subappalto non può formare oggetto di ulteriore subappalto. È fatto obbligo all'aggiudicatario, ai sensi dell'art. 118, comma 3 del D.Lgs. 163/06, di trasmettere, entro 20 giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato nei suoi confronti, copia delle fatture quietanzate relative ai pagamenti da essa corrisposti al subappaltatore con l'indicazione delle relative ritenute di garanzia effettuate. In ogni caso l'aci pagherà i corrispettivi per la fornitura alla 2

3 Società aggiudicataria, restando escluso ogni rapporto economico diretto con le società subappaltatrici. Conformemente alla segnalazione dell Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato S536 ed alla deliberazione dell autorità sui lavori pubblici n.14 del 15 ottobre al fine di consentire un più ampio confronto concorrenziale tra le imprese, e fermi i limiti previsti dal D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., non verrà autorizzato l affidamento in subappalto ad imprese che singolarmente possiedano i requisiti economici e tecnici per la partecipazione al singolo lotto né, comunque, ad imprese che abbiano effettivamente partecipato alla gara medesima. 3. SOPRALLUOGO La società, al fine di valutare gli adempimenti necessari ad assicurare tutte le attività strumentali all espletamento dell oggetto negoziale nonché la prestazione dei servizi indicati nello schema di contratto e nel capitolato tecnico potrà visionare, a propria cura e spese, i locali e magazzini presso i quali verrà espletato il servizio, previa intesa con i referenti Aci presso ogni Ufficio: Ufficio Provinciale ACI di Milano, Sig. Sergio Garasi, Tel : ; Fax: ; Ufficio Provinciale ACI di Roma, Sig.ra Paola Cambiali, Tel ; Ufficio Provinciale ACI di Torino, d.ssa Piera Marzullo, Tel: ; Ufficio Provinciale ACI di Napoli, Sig. Gustavo Romano, Tel , Uffici CSAI Milano, Sig. Mauro Luciani, tel A tal fine, la Società dovrà fornire, entro il 30 settembre 2009, ad ogni referente presso ciascuna sede, i nominativi delle persone (massimo due) che parteciperanno al sopralluogo ed i rispettivi dati anagrafici e telefonici, inviando la comunicazione agli stessi indirizzi. I referenti verranno contattati per definire la data e l ora per il sopralluogo. Al termine verrà rilasciata un apposita attestazione. L ACI non assume nessuna responsabilità per eventuale mancata presa visione dei locali e degli ambienti ai fini di una idonea valutazione dell offerta da formulare. 4. REQUISITI DI PARTECIPAZIONE Possono partecipare alla gara i soggetti di cui all articolo 34 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.: a) iscritti nel registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura, ovvero nel registro delle Commissioni provinciali per l artigianato di cui all art. 39 del D.Lgs. 163/2006 e s.m. i. per attività coincidenti con quelle oggetto di gara (pulizia e disinfezione) o, se trattasi di concorrenti stabiliti in altri Stati membri dell Unione europea, iscritti in un registro professionale o commerciale di cui all art. 39, commi 2 e 3 del D.lgs. 163/2006 e s.m.i.; b) in regola con la legge , n.82 ed il DM , n.274 e s.m.i.; c) per i quali non sussistono le condizioni di divieto di cui all art. 34, comma 2, del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.; d) per i quali non sussistono le condizioni di divieto di cui all art. 36, comma 5, del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.; e) per i quali non sussistono le condizioni di divieto di cui all art. 37, commi 7 e 8, del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.; f) per i quali non sussistono le condizioni di divieto di cui all art. 38, comma 1, del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.; g) che non si siano avvalsi di piani individuali di emersione di cui alla legge 18 ottobre 2001, n. 383 e s.m.i. ovvero che qualora se ne siano avvalsi, il periodo di emersione sia concluso; h) che abbiano un comprovata solidità economica e finanziaria consistente nel possesso di entrambi i seguenti requisiti ( art. 41 D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.): fatturato in servizi di pulizia realizzato nell ultimo triennio (esercizi finanziari ) o nel minor periodo di attività dell impresa, non inferiore al doppio dell importo complessivo posto a base di gara, al netto dell IVA, per ciascun lotto al quale si intende partecipare; 3

4 aver stipulato, nel corso del presente anno 2009, almeno un contratto per servizi di pulizia con una pubblica amministrazione (di cui all art.1, comma 2 del D.Lgs. n.165/2001) di importo annuo, esclusa IVA, pari all importo annuo, al netto dell IVA, autorizzato per ciascun lotto al quale si intende partecipare; Si applica l art. 41, comma 3 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. i) che abbiano un adeguata capacità tecnica e professionale, consistente nel possesso di entrambi i seguenti requisiti (art. 42 D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.): almeno n. 5 contratti per servizi di pulizia prestati nell anno 2008 con l indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici e privati, per ciascun lotto al quale si intende partecipare; indicazione del numero medio annuo dei dipendenti e dei dirigenti impiegati nell ultimo triennio ( ) o nel minor periodo di attività dell impresa; il numero complessivo non dovrà essere inferiore a n. 15 unità, per ciascun lotto al quale si intende partecipare; l) che siano in possesso della certificazione UNI EN ISO 9001: 2000 dei sistemi di gestione della qualità per erogazione e progettazione dei servizi di pulizia, rilasciata da soggetti accreditati ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN ovvero dichiarazione dell Ente certificatore accreditato di avere in corso le procedure per il rilascio della certificazione, ovvero in possesso di attestazioni equivalenti o di altri documenti attestanti l impiego di misure equivalenti di garanzia di qualità (art. 75, comma 7 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.); m) che siano in possesso dei requisiti di idoneità tecnico professionale inerenti l attività oggetto dell impresa e dell appalto, ai sensi e per gli effetti dell art. 26, comma 1 del D.Lgs. n. 81/2008; n) che dispongano di una sede operativa nel comune, sede ACI interessata al servizio, con riferimento ad ogni lotto al quale si intende partecipare o, in alternativa, impegno ad istituirla, in caso di aggiudicazione, entro trenta giorni dalla comunicazione dell aggiudicazione definitiva. 4.1 Partecipazione a più lotti Il soggetto che intenda partecipare a più lotti è tenuto a presentarsi nella medesima forma individuale o associata e, in caso di RTI o Consorzi, sempre con la medesima composizione, pena l esclusione del soggetto stesso e del concorrente in forma associata cui il soggetto partecipa. In caso di partecipazione a più lotti, il plico contenente l offerta del concorrente deve essere unico, con una busta A e tante buste B e C quanti sono i lotti cui si intende partecipare. Si precisa che, comunque, dovranno essere prestate tante, distinte ed autonome cauzioni provvisorie quanti sono i lotti cui si intende partecipare. Con riferimento alle condizioni minime di partecipazione di cui al paragrafo 4 del presente disciplinare, il concorrente che intenda partecipare a più lotti dovrà possedere i requisiti di cui alle lettere h) ed i) in misura almeno pari alla somma di quanto richiesto per la partecipazione ai singoli lotti cui si intende partecipare, ciò tenendo conto della forma con la quale il concorrente partecipa. 5. TERMINE E MODALITA DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA L offerta, redatta in lingua italiana, dovrà pervenire all AUTOMOBILE CLUB D ITALIA, via Marsala, n ROMA, indirizzata all attenzione del Servizio Patrimonio e Affari Generali, entro le ore del 14 ottobre 2009, racchiusa in apposito plico, debitamente sigillato sui lembi di chiusura con strumenti idonei a garantire la sicurezza contro eventuali manomissioni; il plico dovrà recare un timbro con la ragione sociale della società e/o delle società partecipanti in caso di RTI o Consorzi. Sul plico dovrà essere apposta l indicazione NON APRIRE Offerta per procedura aperta n. 105/2009 Servizio di pulizia e sanificazione sedi ACI Lotto n. - ai fini della corretta identificazione del plico stesso. 4

5 Si avverte che, ove il plico ne fosse sprovvisto, non potrà essere garantita la sua ricezione da parte delle strutture dell ACI preposte alla gara e pertanto l ACI declina ogni responsabilità al riguardo. Il plico potrà essere inviato, con l osservanza degli adempimenti di legge, mediante servizio postale a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento o corrieri privati o agenzie di recapito debitamente autorizzati, ovvero consegnato a mano presso l UFFICIO PROTOCOLLO dell ACI, via Marsala, n.8 1 piano. Soltanto in tale ultimo caso verrà rilasciata apposita ricevuta con l indicazione dell ora e della data di consegna. L invio del plico rimane a totale rischio e spese del mittente, restando esclusa ogni responsabilità dell ACI ove, per qualsiasi motivo, il plico non pervenga entro il suddetto termine. I plichi che perverranno oltre il termine di scadenza sopra indicato non verranno in alcun caso presi in considerazione anche se spediti prima della scadenza del termine; ciò vale anche per i plichi inviati a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, a nulla valendo la data di spedizione risultante dal timbro postale dell agenzia accettante; Tali plichi non verranno aperti e verranno considerati come non consegnati. 6. CONTENUTO DELL OFFERTA All interno del plico dovranno essere inserite, a pena di esclusione, tre distinte buste, A (Documentazione), B (Offerta Tecnica) e C (Offerta Economica); in ogni caso tutte le buste devono essere chiuse e debitamente sigillate e recare un timbro con la ragione sociale della società e/o delle società partecipanti in caso di RTI o Consorzi. L offerta, articolata in due sezioni separate, una Tecnica ed una Economica, dovrà essere formulata seguendo le modalità di seguito descritte ed utilizzando, ove richiesto, i facsimili allegati. Busta A (documentazione) : Il plico, debitamente sigillato, dovrà contenere, a pena di esclusione: A1) domanda di partecipazione (Allegato 3) e dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi e con le forme del D.P.R. 445/2000 (conforme al facsimile allegato che costituisce parte integrante del presente disciplinare) (Allegato 4), con allegata la copia fotostatica di un documento di riconoscimento in corso di validità del firmatario ai sensi dell art. 38 del suddetto D.P.R.445/2000, con la quale, sotto la propria responsabilità, il dichiarante attesti: - di essere il titolare o il legale rappresentante dell impresa concorrente e di essere munito dei poteri di firma; - che l impresa è iscritta nel registro delle imprese presso la competente Camera di Commercio, per le attività oggetto del presente appalto, indicando il numero di codice attività e l elenco dei legali rappresentanti, come da facsimile allegato; -. che l Impresa in quanto costituente cooperativa, è iscritta nell apposito Registro prefettizio al n., ovvero in quanto costituente consorzio fra cooperative, è iscritta nello Schedario generale della cooperazione presso il Ministero del Lavoro al n..; - (in caso di soggetto non residente e senza stabile organizzazione in Italia) che l Impresa si uniformerà alla disciplina di cui agli articoli 17 comma 2 e 53 comma 3 D.P.R. 633/72 e comunicherà all ACI, in caso di aggiudicazione, la nomina del rappresentante fiscale nelle forme di legge; - che l Impresa è iscritta, a norma della Legge n. 82/1994 e del D.M. n. 274 del e s.m.i., nel registro delle imprese di pulizia c/o Camera di Commercio per la fascia di classificazione:. - che l'impresa non si trova in alcuna delle situazioni di esclusione alle procedure previste dall art. 38 del D. Lgs 163/2006; 5

6 - che non sussistono le condizioni di divieto di cui all articolo 36, comma 5, del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.; - che non sussistono le condizioni di divieto di cui all articolo 37, commi 7 e 9, del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.; - che per l impresa nulla osta ai fini dell'art. 10 Legge n. 575 del 31 maggio 1965, e successive modifiche ex art. 9 D.P.R. n. 252 del 3 giugno 1998; - che l'impresa è in regola con gli obblighi relativi al pagamento delle imposte, dirette e indirette, e delle tasse, secondo la legislazione italiana o quella del Paese di stabilimento; - che l Impresa attua, a favore dei lavoratori dipendenti, e se cooperativa, anche verso i soci, condizioni retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti di lavoro e dagli accordi integrativi degli stessi, applicabili alla categoria e nella località in cui si svolgono i servizi; - che all'impresa non è stata irrogata alcuna delle sanzioni o delle misure cautelari di cui al D.Lgs. 231/01 che le impediscano di contrattare con le Pubbliche Amministrazioni. - che l impresa non si è avvalsa dei piani individuali né ha in corso procedure di emersione del lavoro sommerso, ai sensi della Legge 383/2001 come modificata dalla Legge 266/2002. ovvero di essersi avvalsa dei suddetti piani di emersione di cui alla legge 383/2001 e s.m.i., conclusisi in data anteriore alla data di partecipazione alla presente gara; - (per le imprese che occupino non più di quindici dipendenti e per le imprese che occupano tra 15 a 35 dipendenti, che non abbiano effettuato nuove assunzioni dopo il ) che l impresa non è soggetta agli obblighi di assunzione di cui alla legge 68/1999; - (per le imprese che occupino più di 35 dipendenti e per le imprese che occupano tra 15 a 35 dipendenti, che abbiano effettuato nuove assunzioni dopo il ) che l impresa è in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili di cui alla legge 68/1999; - di non avere forme di collegamento e/o di controllo ai sensi dell art c.c. con altre imprese che partecipano alla gara singolarmente o quali componenti di altre R.T.I. o Consorzi pena l esclusione (art. 34, co.2 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.); - che non presenterà offerta per la gara in oggetto, singolarmente o in R.T.I. o in Consorzio, con altra società con la quale questa Impresa ha rapporti di controllo ai sensi dell art cod. civ.; - che non presenterà offerta per la gara in oggetto, al contempo singolarmente e quale componente di un R.T.I. o di un Consorzio, ovvero che non parteciperà a più R.T.I. e/o Consorzi; - l impresa è a perfetta conoscenza di tutte le prescrizioni, norme e leggi che disciplinano l appalto in oggetto; - l impresa ha preso integrale conoscenza delle clausole tutte che regolano l appalto in oggetto contenute nel bandi di gara, nel presente disciplinare e nei suoi allegati, accettandole in toto senza riserve ed ha preso conoscenza di tutte le circostanze generali e particolari che possano influire sullo svolgimento del servizio e sulla formulazione dell offerta; - che nel redigere l offerta ha tenuto conto di tutti i costi derivanti dagli obblighi imposti dalla vigente normativa in materia di sicurezza e protezione dei lavoratori, nonché delle convenzioni stesse di lavoro; - che, ove sia necessario per assicurare la continuità del servizio per l ACI, è disposta a dare inizio all esecuzione delle attività antecedentemente alla stipula del contratto, la cui efficacia è, in ogni 6

7 caso, subordinata all esito positivo delle verifiche ai sensi e per gli effetti degli artt. 71 e 72 del DPR 445/2000; - che la parte delle attività contrattuali eventualmente da svolgere presso l'impresa sarà eseguita presso sedi o dipendenze in territorio UE e comunque in Stati che abbiano attuato la convenzione di Strasburgo del 28 gennaio 1981 in materia di protezione delle persone rispetto al trattamento di dati o che comunque assicurino adeguate misure di sicurezza dei dati stessi; - di essere informato, ai sensi e per gli effetti del D.Lgs 196/2003, che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, nell'ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa; - di essere a conoscenza che, in ordine alla veridicità delle dichiarazioni, l ACI potrà inoltre procedere, a campione, a verifiche d'ufficio; - che tutti i documenti allegati alla presente domanda sono conformi all originale; - che si impegna a comunicare tempestivamente all ACI qualsiasi modifica dovesse interessare i dati forniti con la presente autocertificazione e, in particolare, l'eventuale revoca e/o modifica dei poteri al sottoscritto conferiti. - che ha ( o si impegna a costituire in caso di aggiudicazione ) una sede operativa nel comune di o in comune limitrofo con un responsabile munito di poteri decisionali; in relazione alla capacità economico-finanziaria di aver realizzato un fatturato in servizi di pulizia nell ultimo triennio (esercizi finanziari ) o nel minor periodo di attività dell impresa, non inferiore al doppio dell importo complessivo posto a base di gara, al netto dell IVA, per ciascun lotto al quale la ditta partecipa e precisamente ( e complessivamente ) di.. di aver stipulato, nel corso del presente anno 2009, almeno un contratto per servizi di pulizia con una pubblica amministrazione (di cui all art.1, comma 2 del D.Lgs.n.165/2001) di importo annuo, esclusa IVA, pari all importo annuo, al netto dell IVA, autorizzato per ciascun lotto al quale la ditta partecipa e precisamente (e complessivamente) di..; in relazione alla capacità tecnica di aver stipulato almeno n. 5 contratti per servizi di pulizia prestati nell anno 2008, dei quali si allega elenco con l indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici e privati, con riferimento a ciascun lotto al quale la ditta partecipa; che il numero medio annuo di dipendenti e di dirigenti impiegati nell ultimo triennio ( ) o nel minor periodo di attività dell impresa, non è inferiore a n. 15 unità, per ciascun lotto al quale la ditta partecipa; di possedere la certificazione UNI EN ISO 9001: 2000 dei sistemi di gestione della qualità per erogazione e progettazione dei servizi di pulizia, rilasciata da soggetti accreditati ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN ovvero di allegare la dichiarazione dell Ente certificatore accreditato di avere in corso le procedure per il rilascio della certificazione; A2) la copia del presente disciplinare di gara, recante in calce il timbro dell impresa concorrente e la firma per esteso ( chiara e leggibile) della persona abilitata ad impegnare legalmente la società; A3) lo schema di contratto e del capitolato tecnico (Allegati 1 e 1A) non compilati e senza aggiunte o integrazioni recante in calce il timbro dell impresa concorrente e la firma per esteso ( chiara e leggibile) della persona abilitata ad impegnare legalmente la società; 7

8 A4) il Documento di informazione sui rischi presenti nell ambiente di lavoro (Allegato 2) sottoscritto in calce e recante il timbro dell impresa concorrente e la firma per esteso ( chiara e leggibile) della persona abilitata ad impegnare legalmente la società; A5) atto idoneo (copia del certificato di iscrizione alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, procura, verbale del Consiglio di amministrazione o altro) attestante i poteri di firma del legale rappresentante dell Impresa ovvero di persona abilitata ad impegnare legalmente la Società che dovrà sottoscrivere tutti i documenti richiesti per la partecipazione alla gara e la formulazione dell offerta; A6) idonee referenze bancarie rilasciate da primari istituti di credito da cui risulti che la Società ha sempre fatto fronte ai suoi impegni con regolarità e puntualità e che è in possesso della capacità finanziaria ed economica per sostenere il servizio in oggetto; A7) cauzione provvisoria per ciascun lotto prestata nelle forme e nella misura di cui al paragrafo 8.1 del presente disciplinare; A8) Ricevuta in originale del versamento ( ovvero fotocopia della stessa corredata da dichiarazione di autenticità) del contributo a favore dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture stabilito con deliberazione del 1 marzo 2009 (pubblicata sul sito istituzionale dell Autorità), determinato per la procedura in argomento nell importo di: CIG: ,00 per la sede di Milano e Csai; CIG: A0A 40,00 per la sede di Torino; CIG: C83 70,00 per la sede di Roma; CIG: E29 40,00 per la sede di Napoli. Il versamento del contributo va effettuato secondo le istruzioni operative presenti sul sito dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture al seguente indirizzo: http//www.autoritalavoripubblici.it/riscossioni.html, indicando il codice o i codici CIG di identificazione di ogni lotto per il quale si intende partecipare alla procedura di gara in oggetto. Il pagamento del contributo, ove stabilito, costituisce condizione di ammissibilità alla procedura; pertanto, la mancata dimostrazione dell avvenuto versamento di tale somma è causa di esclusione dalla procedura di gara. A9) certificazione UNI EN ISO 9001: 2000 dei sistemi di gestione della qualità per erogazione e progettazione dei servizi di pulizia, rilasciata da soggetti accreditati ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN ovvero dichiarazione dell Ente certificatore accreditato di avere in corso le procedure per il rilascio della certificazione; A10) Elenco dei principali servizi prestati nell anno 2008, (minimo n. 5 per ogni lotto cui si partecipa) con l indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici e privati; A11) in caso di ricorso all avvalimento, i documenti indicati al par Si ricorda che, ai fini dell attestazione dell insussistenza delle cause ostative di cui alle lettere b) e c) del comma 1 dell art. 38 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., le relative dichiarazioni dovranno essere personalmente rese da ciascuno dei seguenti soggetti, a pena di esclusione: dal titolare dell impresa o dal direttore tecnico, in caso di impresa individuale; da ciascun socio e dal direttore tecnico, in caso di società in nome collettivo; da ciascun socio accomandatario e dal direttore tecnico, in caso di società in accomandita semplice; da ciascun amministratore munito del potere di rappresentanza e dal direttore tecnico, in caso di altro tipo di società. Tale Dichiarazione dovrà essere preferibilmente redatta sulla base del facsimile allegato (Allegato n. 8). 8

9 Ai fini della validità delle Dichiarazioni sostitutive rese ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000,dovrà essere presentata copia di un documento di identità di ciascun soggetto sottoscrivente, in corso di validità, a pena di esclusione. Tali documenti, a pena di esclusione, dovranno essere allegati alla documentazione (busta A) al fine di consentire alla commissione di aggiudicazione la verifica prima dell apertura dell offerta economica. I documenti consistenti in dichiarazioni di parte dovranno essere datati e muniti della sottoscrizione per esteso (nome e cognome) del titolare o del legale rappresentante della Società o di loro institori o procuratori, i cui poteri risultino dal certificato di iscrizione alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, ovvero dall atto costitutivo della società oppure da atto di procura o altro atto idoneo inserito nel plico (busta A). L Impresa partecipante che ha effettuato recentemente o ha in corso trasformazioni societarie o conferimenti in Società di nuova costituzione, deve presentare le dichiarazioni richieste nel presente Disciplinare con riferimento all Impresa trasformata o di nuova costituzione. Busta B debitamente sigillata, recante la dicitura: Offerta tecnica relativa all Asta pubblica n. 105/2009 LOTTO n che dovrà contenere a pena di esclusione il progetto tecnicoorganizzativo per la gestione del servizio (non superiore alle 10 pagine) che illustri le logiche e le modalità con cui la Società intende strutturarsi per l organizzazione e lo svolgimento del servizio, oggetto di gara, con particolare attenzione ai seguenti aspetti: Sistema organizzativo di fornitura del servizio che illustri: Il piano delle ore medie annue, suddivise in relazione alle tipologie di interventi di cui al par. 3 delle prescrizioni tecniche e precisamente: Attività giornaliere, Attività periodiche; Organico ( personale esecutivo-operativo) complessivo previsto per l esecuzione del servizio, con precisazione del numero di ore medie annue pianificate per ciascun addetto, tenuto conto dell attuale personale utilizzato di cui al par. 4 delle prescrizioni tecniche; presentazione dell organigramma aziendale adottato per il servizio oggetto dell appalto, suddiviso per profili professionali con responsabilità direttive, responsabilità gestionali e con responsabilità esecutivo-operative; Modalità organizzative/operative che saranno adottate per le sostituzioni per ferie e malattie( metodi di rotazione e sostituzione del personale) nonché descrizione delle metodologie di intervento per gestire eventuali situazioni imprevedibili ed urgenti Metodologie di controllo e miglioramenti Metodologie tecnico-operative per garantire la qualità del servizio con particolare riferimento alle procedure di coordinamento e controllo e ai meccanismi adottati per la verifica/controllo della qualità del servizio erogato, tenuto conto di quanto già previsto al par. 5 delle prescrizioni tecniche; Gli eventuali interventi di miglioramento e di ottimizzazione del servizio rispetto a quelli già previsti che portino un miglioramento delle performances e la proposta di servizi aggiuntivi, senza alcun onere ulteriore per l Ente.: Possesso di eventuali ulteriori certificazioni europee, di certificazioni di gestione ambientale ai sensi del regolamento EMAS o secondo i requisiti della norma UNI EN ISO 14001:2004 e di certificazione OHASAS dei sistemi di gestione della sicurezza Busta C debitamente sigillata, recante la dicitura: Offerta economica relativa all Asta pubblica n 105/2009 LOTTO n.. che dovrà contenere: la dichiarazione di offerta economica redatta in conformità al facsimile allegato (allegato 6 offerta economica) il cui contenuto costituisce parte integrante del presente disciplinare, datata, timbrata e firmata per esteso ed in modo leggibile dal titolare o dal soggetto munito dei poteri di firma; 9

10 un analisi dettagliata dei costi su base annua che, - tenuto conto di quanto disposto dal Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del , pubblicato sul supplemento ordinario n.249 della G.U.R.I. 273 del dovrà specificare, con il rispettivo importo, tutte le voci di spesa che hanno concorso a determinare il prezzo offerto e in particolare: numero dei dipendenti da impiegare nel servizio (numero di complessivo di dipendenti e suddiviso per livelli) con riferimento alle pulizie giornaliere e periodiche; monte ore annuo distinto per livelli; tariffe orarie distinte per livelli e relativa fonte; produttività oraria per dipendente suddivisa per Aree di intervento come individuate al par. 1.2 delle prescrizioni tecniche: Ufficio; Aree comuni; Aree scoperte; Aree tecniche; costo annuo della mano d opera distinto per qualifiche professionali; costo annuo dei materiali, dei prodotti e delle attrezzature da impiegare nel servizio; costo per la fornitura materiale igienico-sanitario e relativi servizi; costi di gestione, utile aziendale, ecc; costi per la sicurezza, che dovranno essere congrui rispetto all entità ed alle caratteristiche del servizio oggetto dell appalto ( art. 86, comma 3bis D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.); costo medio metro/quadrato per uffici e per archivi e assimilabili desunto dal rapporto tra l importo annuo offerto ed i mq. indicati al par. 1 del capitolato tecnico altre eventuali informazioni. Tutti i corrispettivi per il servizio si intendono comprensivi della fornitura delle attrezzature e dei materiali connessi alle prestazioni e, comunque, di ogni attività necessaria per l esatto adempimento contrattuale secondo quanto previsto nel presente disciplinare, nello schema di contratto, nel capitolato tecnico e nell offerta tecnica della Società. Si rammenta che, in caso di partecipazione a più lotti, le offerte economiche devono essere separate con indicazione su ciascuna busta del lotto di riferimento e della ragione sociale della società o del R.T.I. o Consorzio. Con particolare riferimento al lotto 1, (sedi ACI MILANO) si fa presente che l offerta, racchiusa in unica busta, dovrà indicare separatamente il corrispettivo offerto per gli uffici PRA di via Durando 38 e per gli uffici CSAI di corso Venezia 45. Nella buste non devono essere inseriti altri documenti né è ammesso fare riferimento a documenti presentati in occasione di altra gara o a contratti stipulati con questo Ente. Tutta la documentazione consegnata verrà acquisita dall ACI e non verrà restituita in alcun caso, né l ACI corrisponderà rimborso alcuno, a qualsiasi titolo o ragione, per la documentazione presentata. 7. PARTECIPAZIONE DI RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE, CONSORZI E GEIE. DIVIETO DI PARTECIPAZIONE DI IMPRESE CONTROLLATE E/O COLLEGATE. AVVALIMENTO 7.1 Raggruppamenti temporanei e Consorzi ordinari di concorrenti ( art. 34, comma 1, lett. d) e) D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.) Nel caso di partecipazione di Imprese Riunite o Consorzi di Imprese o di Cooperative (Allegato 7), dovranno essere osservate le seguenti prescrizioni, a pena di esclusione dalla gara e dovrà esser prodotta la seguente la seguente documentazione: se R.T.I. già formalmente costituito: - il mandato collettivo speciale irrevocabile con rappresentanza conferito dalle mandanti alla mandataria, risultante da scrittura privata autenticata o copia di essa autenticata, nonché la procura relativa che dovrà essere conferita a chi legalmente rappresenta l impresa capogruppo ; - dichiarazione indicante le parti del servizio che saranno eseguite dalle singole imprese; 10

11 se R.T.I. non ancora costituito, dichiarazioni (o dichiarazione congiunta) rese dal legale rappresentante o da persona dotata di poteri di firma di ogni Impresa raggruppanda attestanti: - a quale Impresa raggruppanda, in caso di aggiudicazione, sarà conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza; - la specificazione delle parti del servizio che saranno eseguite dalle singole imprese, compresa l Impresa capogruppo ; - l impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, le stesse imprese si conformeranno alla disciplina prevista dall art.37, comma 8, del D.Lgs. n.163/06 e s.m.i. se Consorzio di Imprese o di Cooperative: - atto costitutivo in copia autentica del Consorzio e documento dal quale si evinca l appartenenza della società consorziata al consorzio, nel caso di successiva adesione. - dichiarazione indicante specificatamente per quali consorziati/cooperative il Consorzio concorre e le parti del servizio che saranno eseguite dalle singole consorziate/cooperative.. In caso di partecipazione di R.T.I. o Consorzio, i requisiti relativi alla capacità economicofinanziaria di cui alla lettera h) del paragrafo 4 del presente disciplinare (par III.2.2, lett a) e b) del bando di gara) devono essere posseduti complessivamente dal Raggruppamento o dal Consorzio ( per almeno il 60% dall impresa mandataria o dal consorzio, dalle altre imprese partecipanti o dalle consorziate che svolgeranno il servizio almeno il 20% ciascuna, cumulativamente per il 100%); mentre i requisiti di capacità tecnica e professionale di cui alla lettera i) del paragrafo 4 del presente disciplinare (par III.2.3, lett a) e b) del bando di gara) dovranno essere posseduti: - n. 4 contratti per servizi di pulizia prestati nell anno 2008 dalla mandataria ( o dal Consorzio) e almeno n. 1 contratto dalla mandante o da almeno una delle consorziate che svolgerà il servizio, in caso di consorzi; - il numero medio annuo dei dipendenti richiesti ( minimo 15) deve essere posseduto dal raggruppamento nel suo complesso e dal Consorzio Le Imprese che intendano presentare offerta per la presente gara in R.T.I. o con l impegno di costituire un R.T.I. ovvero i Consorzi, dovranno osservare le seguenti condizioni: lo schema di contratto, le offerte tecniche ed economiche dovranno essere sottoscritti: - dal legale rappresentante dell Impresa mandataria, in caso di R.T.I. costituito prima della presentazione dell offerta; - dai legali rappresentanti di ogni Impresa raggruppanda, in caso di R.T.I. non ancora costituito al momento della presentazione dell offerta; - dal legale rappresentante del Consorzio medesimo, in caso di Consorzio; la dichiarazione sostitutiva relativa al possesso dei requisiti soggettivi e di ordine generale dovrà essere presentata da ciascuna delle Imprese raggruppate o raggruppande ovvero dal consorzio e dalle imprese consorziate che svolgeranno il servizio; l elenco dei servizi di cui al par. III.2.3 del bando di gara, in merito alla capacità tecnica deve essere prodotto e sottoscritto da ciascuna delle imprese facenti parte del raggruppamento o dalle imprese consorziate che svolgeranno il servizio essendo requisito essenziale per la partecipazione alla gara; le referenze bancarie dovranno essere presentate dalle singole imprese raggruppate o raggruppande ovvero dal consorzio e dalle imprese consorziate che svolgeranno il servizio; la certificazione UNI EN ISO 9001: 2000 dovrà essere posseduta e presentata singolarmente da ogni impresa in caso di R.T.I., e dal Consorzio e dalla società che svolgerà il servizio, in caso di consorzi; la disponibilità di una sede operativa, rispettivamente nel comune della sede Aci interessata al servizio, in relazione ad ogni singolo lotto al quale si intende partecipare, o, in alternativa, l impegno a istituirla, in caso di aggiudicazione, entro trenta giorni dalla comunicazione dell aggiudicazione definitiva, potrà essere dichiarata dalla sola impresa mandataria o dal consorzio oppure, solidalmente, dal raggruppamento/consorzio; il contributo a favore dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici dovrà essere eseguito dall impresa mandataria o capogruppo; la dichiarazione di autenticità dovrà essere sottoscritta 11

12 dal legale rappresentante dell impresa mandataria nel caso di RTI, sia costituito che costituendo, e dal legale rappresentante del Consorzio, in caso di Consorzio; la garanzia a corredo dell offerta dovrà essere presentata, in caso di R.T.I., dall impresa mandataria (o designata tale), ovvero, in caso di Consorzio, dal Consorzio medesimo. Il plico contenente l offerta e le buste A, B,e C dovranno riportare all esterno l intestazione: - di tutte le imprese raggruppande, in caso di R.T.I. non formalmente costituiti al momento della presentazione dell offerta; - dell impresa mandataria, in caso di R.T.I. formalmente costituiti prima della presentazione dell offerta; - del Consorzio. I Concorrenti riuniti in raggruppamento dovranno eseguire le prestazioni nella percentuale corrispondente alla quota di partecipazione al raggruppamento. E vietata l Associazione in partecipazione. Salvo quanto disposto dai commi 18 e 19 dell articolo 37 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., è vietata qualsiasi modificazione alla composizione dei raggruppamenti temporanei e dei consorzi ordinari di concorrenti rispetto a quella risultante dall impegno assunto in sede di offerta. Non è ammesso che un impresa partecipi alla gara singolarmente e quale componente di un R.T.I. o di un consorzio, né come facente parte di R.T.I. o consorzi diversi, pena la non ammissione dell impresa medesima, del R.T.I. e del consorzio al quale l impresa partecipa. Non è ammessa la partecipazione di imprese, anche in R.T.I. o consorzi, che abbiano rapporti di controllo, ai sensi dell art codice civile con altre imprese che partecipano alla gara singolarmente o quali componenti di R.T.I. o consorzi, pena l esclusione dalla gara sia delle imprese controllate sia delle imprese controllanti, nonché dei R.T.I. o consorzi ai quali le imprese eventualmente partecipino. Sono, altresì, escluse dalla gara i concorrenti coinvolti in situazioni oggettive lesive della par condicio tra concorrenti e/o lesive della segretezza delle offerte Consorzi stabili Con riferimento ai consorzi di cui alle lettere b) e c) dell art. 34, comma 1, D.lgs. 163/2006 e s.m.i., si applicano, oltre a quanto stabilito nel presente disciplinare e nel par. 7.1, le prescrizioni di seguito indicate: A pena di esclusione dalla gara: - la dichiarazione sostitutiva di cui al punto A1) del paragrafo 6 del presente disciplinare dovrà essere presentata oltre che dal consorzio anche dal consorziato indicato quale esecutore del servizio, con la seguente precisazione: - i requisiti di cui alle lettere h), i) con riferimento al numero dei contratti di pulizia, l), n) del paragrafo 4 del presente disciplinare possono essere posseduti cumulativamente dalle imprese consorziate; - il requisito di cui alla lettera i) con riferimento al numero dei dipendenti del paragrafo 4 del presente disciplinare dovrà essere riferito al consorzio; - la dichiarazione di offerta di cui al par.6 dovrà essere presentata dal Consorzio e sottoscritta dal suo legale rappresentante GEIE Si applicano al riguardo le disposizioni di cui all art. 37 D.Lgs. n.163/06 e s.m.i. 7.4 Avvalimento Un soggetto, singolo o consorziato o raggruppato, può soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti di carattere economico-finanziario indicati alla lettera h) del paragrafo 4, nella misura del 30%, e tecnico-organizzativo indicati alle lettere i), l) m), n), avvalendosi dei requisiti di un altro soggetto ai sensi dell art. 49 comma 7 del D.Lgs. 163/

13 A tal fine il soggetto interessato alla partecipazione dovrà far pervenire (Allegato 9) oltre i documenti richiesti al paragrafo 6 del presente Disciplinare, la seguente documentazione, da inserire nella busta A : una dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto concorrente verificabile ai sensi dell'art. 48 del D.Lgs. 163/2006, attestante l avvalimento dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara, con specifica indicazione dei requisiti di cui ci si intende avvalere e dell'impresa ausiliaria; una dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto concorrente circa il possesso da parte del concorrente medesimo dei requisiti generali di cui all art. 38 del D.Lgs.163/2006 e dei requisiti generali di partecipazione, come previsto al par. 5, A1, del presente disciplinare ; Dichiarazione Sostitutiva ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n 445/00, secondo il facsimile allegato sottoscritta dal legale rappresentante dell impresa ausiliaria circa il possesso da parte di quest ultima dei requisiti generali di cui all'art. 38 del D.Lgs. 163/2006; una dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante dell'impresa ausiliaria con cui quest'ultima si obbliga verso il soggetto richiedente e verso ACI a mettere a disposizione per tutta la durata dell appalto le risorse necessarie di cui è carente il soggetto richiedente; una dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante dell'impresa ausiliaria con cui questa attesta che non partecipa alla gara in proprio o in forma associata o consorziata ai sensi dell'art. 34 del D.Lgs. 163/2006 né si trova in una situazione di controllo di cui all'articolo 34, comma 2 dello stesso Decreto con una delle altre imprese che partecipano alla gara; il contratto, in originale o in copia autentica, in virtù del quale l'impresa ausiliaria si obbliga nei confronti dell impresa che richiede l abilitazione a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata dell appalto, unitamente alla dichiarazione attestante i poteri di firma del legale rappresentante/soggetto abilitato ad impegnare la società, con allegata copia fotostatica di un documento di identità con apposta la firma autografa; nel caso di avvalimento nei confronti di un'impresa che appartiene al medesimo gruppo in luogo del contratto di cui al punto precedente, l'impresa concorrente può presentare una dichiarazione sostitutiva attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo, dal quale discendono i medesimi obblighi previsti dall art. 49 comma 5 del D.Lgs. 163/2006. Si precisa inoltre, che, in caso di ricorso all avvalimento: non è ammesso, ai sensi dell art. 49, comma 8 del D. Lgs. 163/2006, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente, pena l esclusione di tutti i concorrenti che si siano avvalsi della medesima impresa; non è ammessa, ai sensi del richiamato art. 49, comma 8, del D. Lgs. 163/2006, la partecipazione contemporanea dell impresa ausiliaria e di quella che si avvale dei requisiti di quest ultima, pena l esclusione di entrambe le imprese; è ammesso che il concorrente possa avvalersi di più imprese ausiliarie per il medesimo requisito, ai sensi dell art. 49, comma 6, D.Lgs. 163/2006; Aci, e per esso la Commissione di gara, si riserva la facoltà, ai sensi dell art. 46 D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., di richiedere ogni ulteriore documentazione qualora quella presentata non fosse ritenuta idonea e/o sufficiente; nel caso di dichiarazioni mendaci, fermo restando l applicazione dell art. 38, co.1, lett.h) D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. e di quanto altro stabilito dall art. 49, comma 3 del Decreto 13

14 stesso, si procederà all esclusione del concorrente e all escussione della cauzione provvisoria. Al fine di consentire un più ampio confronto concorrenziale tra le imprese, in conformità alla segnalazione S536 del dell Autorità garante della concorrenza e del mercato, non è ammessa l utilizzazione dei requisiti tecnici ed economici mediante avvalimento tra due o più imprese in grado di soddisfare singolarmente i requisiti economici e tecnici di partecipazione con riferimento al Lotto di importo superiore tra quelli per cui si presenta offerta, pena l esclusione dalla gara. 8. GARANZIE 8.1. Garanzia provvisoria A garanzia di tutte le obbligazioni derivanti dalla partecipazione alla presente gara, i fornitori partecipanti dovranno costituire una garanzia provvisoria in favore di ACI e riferita all oggetto di gara, per un valore pari al 2% del valore totale dell appalto per i sei anni di durata contrattuale, secondo le modalità di cui all art. 75, comma 3, del D.Lgs. n. 163/2006. La garanzia dovrà prevedere le seguenti clausole: al verificarsi delle condizioni previste per l escussione della garanzia, il pagamento, nei limiti dell importo garantito, è eseguito a prima richiesta di ACI, senza opporre eccezioni ed entro il termine di quindici giorni decorrenti dalla data di ricezione della richiesta scritta; l Istituto fideiussore non può esercitare il beneficio della preventiva escussione dell impresa obbligata, né può opporre l eventuale mancato pagamento del premio; l Istituto fideiussore non può avvalersi del termine di decadenza di cui all art del Codice civile; l impegno da parte del Fideiussore a rilasciare la garanzia definitiva qualora il concorrente risultasse affidatario; La garanzia provvisoria potrà essere ridotta ai sensi dell art. 75 del D.Lgs. 163/06, comma 7. Per fruire di tale beneficio, il Fornitore è tenuto a segnalare, in sede di partecipazione alla gara, il possesso del requisito e documentarlo nei modi prescritti dalle norme vigenti; Validità della garanzia provvisoria: valida fino al 31 dicembre 2009, con impegno del garante a rinnovare la garanzia, su richiesta dell ACI, per la durata di ulteriori novanta giorni, qualora al momento della scadenza della garanzia stessa non sia ancora in pervenuta l aggiudicazione; Garantire espressamente l evento della mancata sottoscrizione del contratto ed ogni altro obbligo derivante al concorrente dalla partecipazione alla gara; In caso di RTI o Consorzi non ancora costituiti, la garanzia deve essere intestata in favore di ciascuna delle imprese partecipanti al RTI o al consorzio, singolarmente specificate La cauzione provvisoria copre e viene escussa per la mancata stipula del contratto per fatto del concorrente e verrà escussa, ai sensi dell art. 48 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., nel caso in cui il concorrente stesso non fornisca la prova in ordine al possesso dei requisiti di capacità economicofinanziaria e tecnico-organizzativa richiesti nel bando di gara e nel caso di dichiarazioni mendaci. Restituzione della garanzia: la garanzia provvisoria dell impresa risultata aggiudicataria verrà restituita dopo l avvenuta dimostrazione della costituzione della garanzia definitiva, a meno che quest ultima non venga costituita mediante integrazione di quella provvisoria. Le garanzie provvisorie delle imprese non aggiudicatarie saranno restituite dopo che sarà stato aggiudicato l appalto (ovvero dopo che sarà stato deciso eventualmente di non procedere 14

15 all aggiudicazione) e comunque entro un termine non superiore a 30 giorni dall aggiudicazione/non aggiudicazione, anche quando non sia ancora scaduto il termine di validità della garanzia. L inosservanza delle suddette prescrizioni produrrà irricevibilità delle offerte presentate dalle imprese partecipanti, che saranno, conseguentemente, prive di qualsiasi efficacia a tutti gli effetti Garanzia Definitiva Entro i termini previsti al paragrafo 10 del presente disciplinare, la Società aggiudicataria dovrà costituire una garanzia fideiussoria definitiva in favore dell ACI attestante la costituzione del deposito cauzionale definito, nella misura secondo le forme e le modalità di cui all art. 113 del D.Lgs 163/06 e s.m.i. La mancata ed immotivata costituzione della garanzia fideiussoria determina la revoca dell aggiudicazione, fermo restando il diritto dell ACI di rivalersi sulla garanzia provvisoria di cui al precedente paragrafo 8.1. e al risarcimento di tutti i danni comunque subiti; in tal caso si procederà allo scorrimento della graduatoria. La cauzione copre gli oneri per il mancato od inesatto adempimento del contratto e cessa di avere effetto a completa ed esatta esecuzione delle obbligazioni nascenti dallo stesso. Qualora l ammontare della garanzia dovesse ridursi, l aggiudicatario dovrà provvedere al reintegro secondo quanto espressamente previsto nel contratto. Per quanto non previsto, si applica l art. all art. 113 del D.Lgs 163/06 e s.m.i.. 9. MODALITA DI AGGIUDICAZIONE L aggiudicazione avverrà, distintamente per ogni singolo Lotto, a favore dell offerta economicamente più vantaggiosa, sulla base dei criteri di cui all art.81, 1 comma e art. 83 del D.Lgs n.163/06, determinata tenendo conto dell offerta economica (peso 60), del progetto tecnicoorganizzativo ed elle caratteristiche qualitative per la gestione dei servizi oggetto dell appalto (peso 40), sulla base delle relazioni presentate dalla Società Fasi della procedura di gara L apertura dei plichi e la lettura delle offerte avverrà in seduta pubblica, alle ore del 15 ottobre 2009, presso la sede dell Ente di via Marsala 8, Roma, a cura della Commissione nominata dall ACI, ai sensi dell articolo 64 del Regolamento di amministrazione e contabilità dell Ente. La Commissione procederà alle seguenti operazioni: - alla verifica dell integrità dei plichi pervenuti ed alla tempestività della ricezione e della presentazione della documentazione richiesta; - all apertura dei plichi medesimi ed alla verifica della presenza delle tre buste, A, B e C; - all apertura della busta A di tutti i plichi pervenuti ed alla constatazione della presenza dei documenti contenuti; - al sorteggio di un numero di offerenti non inferiore al 10% delle offerte presentate, arrotondato all unità superiore, da sottoporre al controllo sul possesso dei requisiti di cui all art. 48, comma 1, del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. Sorteggio: Prima di procedere all apertura delle buste delle offerte presentate, si richiederà ai concorrenti sorteggiati, di comprovare, entro 10 giorni dalla data della richiesta medesima, il possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa, richiesti nel bando di gara. In particolare le Società sorteggiate dovranno produrre: a) per il possesso dei requisiti indicati al paragrafo III.2.2. a) e b) del bando di gara capacità economico-finanziaria, dichiarazione resa, ai sensi e per gli effetti dell art. 47 del DPR 445/2000, dal soggetto o organo preposto al controllo contabile della società ( sia esso il Collegio sindacale, il revisore contabile o la società di revisione) con allegata copia del documento di identità del sottoscrittore attestante la misura ( importo) e la tipologia ( causale della fatturazione) del fatturato richiesto per la partecipazione alla gara, con riferimento al/i lotto/i per il/i quale/i si partecipa, oppure copia conforme del conto 15

16 economico del/i bilancio/i depositato/i alla voce Ricavi delle vendite e delle prestazioni relativamente agli esercizi di riferimento, corredata della nota integrativa con indicazione del punto specifico da cui sia possibile evincere la misura ( importo ) e la tipologia ( causale della fatturazione) del fatturato specifico dichiarato, e copia conforme, dell estratto dei registri contabili afferenti le fatture che compongono il fatturato specifico dichiarato ( misura e tipologia); b) per il possesso dei requisiti richiesti al paragrafo III.2.3., lett. b), copia conforme dell estratto del libro matricola o del libro paga; c) per il possesso del requisito indicato ai paragrafi III lett.b) e III lett.a) originali o copia conforme delle attestazioni di regolarità del servizio rilasciate dall Ente committente, con indicazione della tipologia di servizio erogato, l importo, la data di inizio e fine delle prestazioni; d) ogni altro documento e/o attestazione originali equipollenti, idonei a dimostrare in maniera chiara ed inequivocabile il possesso dei requisiti richiesti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa di cui alale precedenti lettere. Qualora la documentazione non venga fornita entro il termine di dieci giorni dalla data di richiesta o non vengano provate le dichiarazioni contenute nella documentazione di gara, l ACI procederà all esclusione del concorrente dalla gara, all escussione della relativa cauzione ed alla segnalazione all Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici per i provvedimenti di cui all art. 6 comma 11 del D.lgs. 163/2006. Si fa presente che in tal caso, l Autorità dispone la sospensione da uno a dodici mesi dalla partecipazione alle procedure di affidamento. Terminate le procedure di sorteggio la Commissione procederà all apertura delle buste contenenti l offerta tecnica (Busta B ) dei concorrenti al fine di accertare preliminarmente l esistenza e la regolarità formale dei documenti in essa contenuti e siglerà i fogli; infine acquisirà agli atti le buste contenenti l offerta economica (Busta C ) che verranno conservate integre fino alla relativa apertura nella seduta pubblica di apertura e lettura delle offerte economiche. La documentazione di gara sarà custodita dal Responsabile del procedimento, con modalità tali da garantire la riservatezza delle offerte nel corso della procedura e la conservazione dei plichi fino all esito della medesima. In seduta non aperta al pubblico, la Commissione procederà all esame dettagliato dei singoli documenti contenuti nella busta A (Documentazione); si farà luogo ad esclusione dalla gara nel caso in cui manchi e/o risulti incompleta in senso sostanziale anche una sola delle dichiarazioni, documenti o quanto altro richiesto al paragrafo 6 del presente disciplinare; in caso di irregolarità formali che non costituiscano mancanza della documentazione sostanziale e non influenti sulla par condicio fra i concorrenti e nell interesse dell ACI, il concorrente verrà invitato, a mezzo di opportuna comunicazione scritta, anche solo a mezzo fax, a produrre, integrare, completare e/o a chiarire dichiarazioni, certificati e documenti presentati ai sensi dell articolo 46 del D.Lgs. 163/2006, con assegnazione di un termine perentorio entro il quale far pervenire i detti chiarimenti e/o documenti, ove l integrazione sia possibile. Il mancato invio dei documenti e/o dei chiarimenti richiesti o il mancato possesso dei requisiti di partecipazione comporteranno l esclusione del Concorrente che, quindi, non sarà ammesso alle successive fasi di gara. Successivamente, al termine della verifica dei documenti di cui alla busta A e conclusa la verifica della documentazione presentata da parte del concorrente sorteggiato, la Commissione procederà all esame ed alla valutazione delle offerte tecniche delle imprese ammesse alla gara ed all assegnazione dei relativi punteggi, sulla base dei parametri indicati alla lettera a) del paragrafo 9.2 del presente disciplinare. In seduta pubblica, nel giorno, nell ora e nel luogo che saranno comunicati a mezzo fax alle imprese ammesse alla gara, saranno innanzitutto resi pubblici i punteggi assegnati dalla Commissione per il progetto 16

17 tecnico con riferimento alle caratteristiche qualitative, metodologiche e tecniche del servizio proposto. Subito dopo si procederà all apertura delle buste contenenti l offerta economica (busta C), relativamente alle imprese ammesse, alla lettura dei prezzi offerti ed alla formazione della graduatoria provvisoria delle offerte ricevute mediante sommatoria dei punteggi relativi all offerta tecnica e di quelli dell offerta economica, sulla base dei parametri indicati al paragrafo 9.2. del presente disciplinare, fermo restando gli adempimenti previsti negli articoli 11 e 12 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. e la verifica delle dichiarazioni presentate in sede di partecipazione alla gara ai sensi e per gli effetti del DPR. 445/2000. La Commissione, in seduta non aperta al pubblico, procederà all esame ed alla verifica delle offerte economiche presentate, in conformità al paragrafo 9.3. In caso di parità di punteggio complessivamente raggiunto dalle singole offerte presentate, si procederà in conformità a quanto previsto dall articolo 77 del R.D. n. 827/1924. In ogni caso, si precisa che: - saranno escluse le offerte espresse in modo indeterminato o con semplice riferimento ad altra offerta propria o di altri o che non rispondano alle condizioni minime descritte nello schema di contratto e nel capitolato tecnico e/o nelle quali fossero sollevate eccezioni di qualsiasi natura alle condizioni di prestazioni del servizio specificate nello schema di contratto e nel capitolato tecnico ovvero che siano sottoposte a condizione; - l ACI si riserva di aggiudicare anche nel caso in cui sia pervenuta una sola offerta valida, di non procedere all aggiudicazione nel caso in cui nessuna delle offerte presentate venga ritenuta idonea, nonché di sospendere, reindire o non aggiudicare motivatamente la gara; - saranno esclusi i concorrenti che abbiano omesso di presentare i documenti richiesti, che non si siano attenuti alle modalità previste ovvero che abbiano reso false dichiarazioni; - in caso di discordanza tra il prezzo indicato in cifre e quello in lettere sarà ritenuto valido quello più vantaggioso per l Ente; - l Aci si riserva la facoltà di non stipulare motivatamente il contatto anche qualora sia intervenuta l aggiudicazione. Le sedute aperte al pubblico, diverse da quella iniziale di apertura dei plichi, saranno comunicate ai concorrenti a mezzo fax. L ACI comunicherà a mezzo fax anche eventuali modifiche del giorno e dell ora. Alla seduta di apertura dei plichi nonché a quella di lettura delle offerte economiche e di aggiudicazione, potrà assistere un rappresentante della società. L accesso e la permanenza dei rappresentanti dell impresa nei locali dell Ente per assistere alle operazioni di gara sono subordinati al rispetto delle procedure di accesso e di sicurezza in vigore presso la sede centrale ed all esibizione dell originale del documento di identificazione Valutazione delle offerte Alle offerte ammesse, la Commissione, previa verifica e valutazione delle relazioni, attribuirà un punteggio come di seguito determinato: a) PROGETTO TECNICO Punti max 40 a1) Sistema organizzativo di fornitura del servizio ( subfattore ponderale 27) piano ore medie annue max punti 12 organico complessivo max punti 10 modalità organizzative per la sostituzione ferie/ malattie max punti 5 a2) Metodologie di controllo e miglioramenti ( subfattore ponderale 13) procedure coordinamento e controllo max punti 5 Interventi di miglioramento e servizi aggiuntivi max punti 6 Possesso di certificazioni max punti 2 17

18 Ai fini della valutazione e dell attribuzione dei punteggi, si precisa: - con riferimento ai pesi attribuiti al piano delle ore medie ( p. 12) e all organico complessivo ( p. 10) di cui alala lettera a1), trattandosi di caratteristica numerica oggettivamente verificabile, verrà utilizzato il criterio matematico analogo a quello previsto per il prezzo di cui alla successiva lettera b) ( attribuzione proporzionale del punteggio mediante confronto tra le proposte avanzate dalle ditte. Per ciascuno degli altri elementi di offerta/proposta tecnica soggetti a valutazione, al fine di rendere omogenea l attribuzione del punteggio previsto che verrà pesato in funzione dell adeguatezza o meno rispetto alle esigenze ed parametri indicati nel contratto e nelle prescrizioni tecniche nonché nei documenti di gara, saranno presi in considerazione: - il livello di dettaglio, la chiarezza e la coerenza con le operazioni richieste in capitolato, l adeguatezza, l aderenza e la funzionalità del progetto alla realtà degli ambienti dell ACI; - il sistema di autocontrollo ed i meccanismi di intervento adottati dalla Società per assicurare preventivamente la verifica/controllo della qualità del servizio prestato, la disponibilità di eventuali procedure di interfacciamento con l Ente e supporti informatici per l attività di controllo di cui al par. 5 delle prescrizioni tecniche, nonché ai fini della rilevazione della customer satisfaction; - servizi aggiuntivi in grado di creare valore aggiunto, utilità concreta e di reale interesse per l ACI sia sotto il profilo organizzativo che economico; - il possesso di ulteriori certificazioni europee in ambito ecologico/ambientale e di gestione della sicurezza. Il punteggio tecnico sarà attribuito con al massimo due cifre decimali dopo la virgola senza arrotondamenti. b) PREZZO : Punti max 60 L offerta più bassa sarà valutata, per ogni Lotto, con riferimento, al corrispettivo complessivo annuo, con esclusione dell IVA, ( ribasso sul prezzo a base di gara) offerto per l espletamento del servizio di pulizia presso i locali ACI di MILANO ( U.P. e CSAI con indicazione dei corrispettivi separati), TORINO, ROMA e NAPOLI di cui al par. 1 del capitolato tecnico Il punteggio massimo (60), verrà attribuito all offerta che risulterà la più bassa tra quelle presentate; a quelle con prezzo superiore sarà attribuito un minor punteggio determinato dal confronto proporzionale con la suddetta offerta più bassa, secondo la seguente formula: Pm= Prezzo minimo complessivo offerto Pc= Prezzo offerto confrontato P1= (Pm : Pc) x 60 Il costo complessivo considerato si riferisce all intera attività in conformità alle specifiche prescrizioni contrattuali e tecniche richieste nel capitolato tecnico, proposte nell offerta tecnica e comprensiva di tutti gli strumenti, dotazioni ed apparecchiature, nonché della fornitura del materiale e di tutte le prestazioni e gli adempimenti previsti dalla normativa regolante la materia Verifica delle offerte economiche A seguito dell apertura delle offerte economiche si procederà, eventualmente e nel caso di riscontrata anomalia dll offerta, in seduta riservata, alla valutazione della congruità e sufficienza delle stesse ai sensi degli art. 86, comma 2 e 3, 87 e 88 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. Ove l esame delle giustificazioni, richieste e prodotte per iscritto, non dovesse risultare sufficiente per le valutazioni di congruità, l ACI procederà all instaurazione del contraddittorio scritto ed orale con l Offerente invitando quest ultimo a fornire ulteriori giustificazioni eventualmente necessarie in aggiunta a quelle già presentate; all esito del procedimento di verifica, l ACI procederà all eventuale conferma dell anomalia dell offerta presentata. 18

19 La Commissione, all esito delle valutazioni di competenza, curerà quindi la redazione della graduatoria finale, provvedendo all aggiudicazione provvisoria. L aggiudicazione definitiva verrà disposta ai sensi degli articoli 11 e 12 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. Saranno considerate inammissibili e saranno quindi escluse, le offerte nelle quali il costo del lavoro previsto sia inferiore al costo stabilito dal CCNL di categoria e dalle leggi previdenziali ed assistenziali, risultante da atti ufficiali, vigenti alla data di presentazione dell offerta. L ACI si riserva di non tener conto delle eventuali agevolazioni di cui possano beneficiare per legge o per qualsiasi altro titolo le imprese (qualunque sia la natura giuridica e le finalità perseguite), ove ciò possa costituire - ai fini del presente appalto e della relativa aggiudicazione - vantaggio economico tale da incidere, alterandola, sulla par condicio tra concorrenti. Se alla conclusione della verifica l offerta risulterà, nel suo complesso, inaffidabile e di conseguenza verrà esclusa, l ACI procederà progressivamente nei confronti delle successive migliori offerte fino ad individuare quella non anomala. Ai sensi dell art.86, 3 comma, del predetto D.Lgs.163/2006 e s.m.i., in nessun caso le offerte a ribasso potranno incidere sui costi relativi alla sicurezza del personale impiegato nello svolgimento del servizio oggetto di gara Controllo sul possesso dei requisiti Ai sensi e per gli effetti dell art. 48, comma 2 del D.lgs. 163/2006 e s.m.i., la richiesta di cui al paragrafo 9.1 del presente disciplinare (comprovare possesso dei requisiti di capacità economicofinanziaria e tecnico-organizzativa presentando la documentazione sopra indicata) è, altresì, inoltrata, entro 10 giorni dalla conclusione delle operazioni di gara, anche all aggiudicatario ed al concorrente che segue in graduatoria, qualora gli stessi non siano compresi fra i concorrenti sorteggiati. Nel caso in cui essi non forniscano la documentazione probatoria entro il termine di dieci giorni dalla richiesta ovvero non confermino le loro dichiarazioni, oltre all applicazione delle sanzioni contenute nell articolo 48 del D.Lgs. 163/2006, si procederà alla conseguente ed eventuale formulazione della nuova graduatoria provvisoria Comunicazioni L ACI provvederà a dare tempestiva comunicazione delle eventuali esclusioni nonché dell esito della procedura ai candidati ed agli offerenti secondo le modalità e nei tempi indicati nell articolo 79 del D.lgs. 163/2006 e s.m.i.. L avviso sui risultati delle procedura è pubblicato secondo le disposizioni dell art.65 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., nonché sul sito web istituzionale dell Ente. Nel caso di esclusione dalla gara di un concorrente, il plico e le buste contenenti le offerte verranno custoditi dall Ente nello stato in cui si trovano e non verranno restituiti. 10. STIPULA DEL CONTRATTO Con l aggiudicatario sarà stipulato il relativo contratto, decorsi i termini di cui all articolo 11, comma 10 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.. Entro il termine di 15 (quindici) giorni dalla data di ricezione della comunicazione dell aggiudicazione definitiva di cui all art. 79, comma 5, lett.a) del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i, la Società dovrà presentare, ai fini della stipula del contratto, la seguente documentazione, in originale o copia autenticata e in bollo laddove previsto dalla normativa vigente: a. dichiarazione resa ai sensi del D.Lgs. 8 agosto 1994, n.490, come modificato dall art.15 della legge 23 maggio 1997 e dal D.P.R. n.252/98, da ciascuno dei componenti l organo di amministrazione o dai soci, o dai soci accomandatari, attestanti le generalità complete e la residenza dell interessato, nonché quelle di tutti i familiari conviventi anche di fatto; b. modello GAP debitamente compilato; c. Documento unico di regolarità contributiva ( DURC) di cui all art. 2 del D.L. 210/2002 come modificato dalla legge di conversione 266/2002; 19

20 d. idoneo documento comprovante la prestazione di una cauzione definitiva, costituita nelle forme di legge ai sensi dell art. 113, comma 1 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i., a garanzia degli impegni contrattuali, di importo pari al 10% dell importo aggiudicato, che sarà svincolata al momento in cui tutte le obbligazioni contrattuali saranno adempiute. La cauzione dovrà essere incondizionata, irrevocabile, con rinuncia alla preventiva escussione e rilasciata a prima e semplice richiesta scritta dell ACI. La garanzia dovrà essere sottoscritta dal fideiussore con firma autenticata da un notaio o da altro pubblico ufficiale. In base alla determinazione n.7 del adottata dall Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, la citata garanzia è ridotta del 50% per le imprese in possesso della certificazione di qualità. Nel caso di aggiudicazione ad un R.T.I. o ad un Consorzio di cui alla lettera e) dell art. 34 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i., per poter beneficiare della citata riduzione, detta certificazione dovrà essere prodotta da ciascuno dei soggetti che compongono il raggruppamento stesso. e. polizza assicurativa stipulata con primario istituto assicurativo, per responsabilità RCT e RCO. Tale polizza, avente durata fino al termine del rapporto contrattuale, compreso l eventuale periodo di prosecuzione, è da prorogare fino al completo adempimento delle prestazioni contrattuali, non costituisce un limite al risarcimento dei danni provocati; f. per le Imprese non residenti, senza stabile organizzazione in Italia, la nomina, nelle forme di legge, del rappresentante fiscale ai sensi degli articoli 17, comma 2, e 53, comma 3, D.P.R. n. 633/72. Nel caso di aggiudicazione ad un Raggruppamento Temporaneo di Imprese, dovrà essere esibito, entro 15 (quindici) giorni dalla comunicazione dell esito della gara, il mandato collettivo irrevocabile alla Società come mandataria. In caso di R.T.I. e di Consorzi di Imprese o di cooperative: - la documentazione di cui ai precedenti punti a) e c) dovrà essere presentata da tutte le Imprese raggruppate, ovvero dal Consorzio e dalle società consorziate che svolgeranno il servizio, - la documentazione di cui ai precedenti punto b) d) e) dovrà essere presentata dall'impresa mandataria o dal Consorzio; - la documentazione di cui al precedente punto f) dovrà essere presentata da tutte le Imprese raggruppate o consorziate non residenti e senza stabile organizzazione in Italia; - copia autentica del mandato speciale irrevocabile con rappresentanza all'impresa capogruppo, ovvero dell'atto costitutivo del Consorzio, ove non sia stato prodotto in sede di gara; il mandato deve contenere le prescrizioni di cui all art. 37 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.; - dichiarazione, firmata dal legale rappresentante o da persona munita di comprovati poteri di firma, dell'impresa mandataria ovvero del Consorzio, che attesti le prestazioni che verranno fornite dalle singole Imprese raggruppate o consorziate. L'aggiudicatario, all'atto della stipula del Contratto, dovrà comprovare i poteri del rappresentante che sottoscriverà il Contratto medesimo, mediante produzione di idoneo documento autenticato nelle forme di legge, se non acquisito già nel corso della procedura. Oltre agli adempimenti previsti al par. 1.3 delle prescrizioni tecniche di servizio ( Allegato 1A) in materia di sicurezza sul lavoro, l Impresa affidataria si obbliga a redigere, di concerto con l ACI, e previo sopralluogo congiunto presso la sede ed i locali di svolgimento del servizio, il verbale di cooperazione e coordinamento dove vengono richiamate le misure necessarie alla rimozione dei rischi da interferenze indicate nel documento di informazione sui rischi ( Allegato ). In tale sede l Impresa affidataria potrà presentare proposte di eventuali misure integrative rispetto a quelle già individuate dall ACI. La mancata produzione, entro il termine assegnato, della documentazione richiesta o l accertamento della mancanza del possesso dei requisiti dichiarati all atto della presentazione 20

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI.

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Prot. n. 41227/app del 21/06/2007 PUBBLICO INCANTO (PROCEDURA APERTA) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DELLE OPERE

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Allegato A) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE (REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28.12.2000, N. 445) ------ OGGETTO: CONTRATTO AI SENSI DELL ART. 153, COMMI 1-14, DEL D.LGS. N. 163/2006 (FINANZA DI PROGETTO) DI COSTRUZIONE

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n.

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. CIG 60528780F1 Pag.1 di 34 INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. 43 GE 08-14 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DEL D.LGS.

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/10 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:228385-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008) Amministrazione Centrale Direzione Affari Contrattuali e Patrimoniali CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui al D.D. n. 7 del 01/04/2015 Al Direttore del Dipartimento di LETTERE dell Università degli Studi di Perugia Piazza Morlacchi, 11-06123 PERUGIA

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE Allegato 1 - Domanda di ammissione ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE DICHIARAZIONE (da rendere da parte dei soggetti a ciò tenuti e accompagnata dalla copia di un documento di identità personale

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI I.1) STAZIONE APPALTANTE: A.R.T.E. Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Genova via B. Castello civ.3 16121 Genova tel. 010.53901

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli