Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione"

Transcript

1 Scheda 2.4 Imprese di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione SOGGETTI RICHIEDENTI/AMBITO DI APPLICAZIONE La presente scheda riguarda unicamente soggetti ricadenti nella qualifica di impresa ai sensi delle disposizioni che disciplinano il Registro delle imprese, e non altri soggetti, quali collaboratori domestici, portieri o addetti alla dei condomini e simili, la cui attività viene esercitata nell'ambito di un rapporto di lavoro dipendente, direttamente instauratosi con il committente secondo le norme di settore. Quindi le attività sopra indicate possono essere esercitate dopo l'iscrizione nel Registro delle Imprese, o all'albo delle imprese artigiane, dai seguenti soggetti: 1) imprese, artigiane e non, che hanno una sede nel territorio della Repubblica; 2) imprese che hanno sede in uno degli Stati membri della UE; 3) imprese composte da cittadini extracomunitari, purché abbiano in Italia una sede secondaria o filiale tra l'italia e il Paese di appartenenza esistano le condizioni di reciprocità. Le imprese esercenti l attività di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione, per potersi iscrivere al registro delle imprese e svolgere la loro attività debbono essere in possesso dei seguenti requisiti: 1. Economico - finanziari: Assenza di protesti cambiari negli ultimi cinque anni nei confronti del titolare o dei soci delle società di persone o degli amministratori delle società di capitali; regolare iscrizione all'inail e all'inps di tutti gli addetti, compreso il titolare e i soci prestatori d'opera; almeno un conto corrente bancario e/o dichiarazioni bancarie. 2. Tecnico - organizzativi (uno o più di uno dei seguenti punti): assolvimento dell'obbligo scolastico ed esercizio biennale (per attività di e disinfezione) o triennale (per disinfestazione, derattizzazione e sanificazione) di attività presso un impresa del settore svolta in qualità di titolare, collaboratore familiare, socio partecipante, dipendente qualificato; diploma universitario o di laurea in materia utile ai fini dello svolgimento dell'attività; diploma d'istruzione secondaria superiore in materia attinente l'attività, comprendente: un biennio di chimica per le attività di e disinfezione; un biennio di chimica ed elementi di scienze naturali e biologiche per le attività di disinfestazione, derattizzazione e sanificazione; attestato di qualifica a carattere tecnico attinente l'attività, conseguito ai sensi della legislazione vigente in materia di formazione professionale. 3. Onorabilità: assenza di sentenze penali con condanne definitive o non siano in corso procedimenti penali nei quali sia già stata pronunciata sentenza di condanna per reati non colposi a pena detentiva superiore a due anni o sentenza di condanna per reati contro la fede pubblica o il patrimonio o alla pena accessoria dell'interdizione dall'esercizio di una professione o di un' arte o dell'interdizione dagli uffici direttivi delle imprese, salvo che sia intervenuta la riabilitazione; assenza di fallimento o procedura fallimentare in corso, salvo riabilitazione ai sensi del R.D. 267/42 artt. 142,143 e 144; assenza di misure di sicurezza o procedimenti penali in corso per reati di stampo mafioso; assenza di sentenza penale definitiva di condanna per il reato di cui all'art. 513-bis del Codice Penale; assenza di contravvenzioni per violazioni in materia di lavoro, di previdenza e di assicurazione sul lavoro e le malattie professionali non conciliabili in via amministrativa. I requisiti tecnico organizzativi devono essere posseduti dal preposto alla gestione, che non può essere un consulente o un professionista esterno (art.2 D.M. 274/97). Se l impresa non è artigiana (iscrizione al Registro Imprese) deve trattarsi di una delle seguenti figure: 1. per le ditte individuali il titolare, un collaboratore familiare del titolare (quale coniuge, parente entro il terzo grado o affine entro il secondo grado), un dipendente, un associato in partecipazione; 2. per le società di persone un socio, un dipendente, un associato in partecipazione; 3. per le cooperative: un socio, un dipendente, un associato in partecipazione; 4. per le società di capitali un amministratore, un dipendente, un associato in partecipazione. Se invece si tratta di impresa artigiana, le Commissioni provinciali per l Artigianato, al fine del riconoscimento della qualifica di impresa artigiana, accettano come responsabile tecnico solamente il

2 titolare dell impresa, il socio unico di s.r.l., il socio accomandatario di s.a.s., il socio artigiano di s.n.c. o di s.r.l.. Le attività di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione sono così definite: Sono attività di "quelle che riguardano il complesso di procedimenti e operazioni atti a rimuovere polveri, materiali non desiderato o sporcizia da superfici, oggetti, ambienti confinanti ed aree di pertinenza". Sono attività di disinfezione "quelle che riguardano il complesso dei procedimenti e operazioni atti a rendere sani determinati ambienti confinati e aree di pertinenza mediante la distruzione o inattivazione di microrganismi patogeni". Sono attività di disinfestazione "quelle che riguardano il complesso di complesso di procedimenti e operazioni atti a distinguere piccoli animali, in particolari artropodi, sia perché parassiti, vettori o riserve di agenti infettivi sia perché molesti e specie vegetali non desiderate. La disinfestazione può essere integrale se rivolta a tutte le specie infestanti ovvero mirata se rivolta a singole specie". Sono attività di derattizzazione "quelle che riguardano il complesso di procedimenti e operazioni di disinfestazione atti a determinare o la distruzione completa oppure la riduzione del numero delle popolazioni dei ratti o dei topi al di sotto di una certa soglia". Sono attività di sanificazione "quelle che riguardano il processo dei procedimenti e operazioni atti a rendere sani determinati ambienti mediante l'attività di e/o disinfezione e/o di disinfestazione ovvero mediante il controllo e il miglioramento delle condizioni del microclima per quanto riguarda la temperatura, l'umidità e la ventilazione ovvero per quanto riguarda l'illuminazione e il rumore". ADEMPIMENTI Le imprese che svolgono attività di, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione denominate "imprese di " sono iscritte Registro delle Imprese o, qualora presentino i requisiti previsti dalla L. 82/94, nell'albo provinciale delle Imprese Artigiane di cui all'art. 5 della L. 443/85. Chi intende svolgere attività di, disinfezione, derattizzazione e sanificazione deve presentare la denuncia di inizio attività al Registro delle imprese o, secondo i casi, all'albo delle Imprese Artigiane, dichiarando di possedere i requisiti di capacità economico-finanziaria, e organizzativa e i requisiti di onorabilità. Entro 10 giorni dalla presentazione della denuncia la Camera di Commercio deve disporre l iscrizione provvisoria dell impresa, ed entro sessanta giorni procederà, verificata della sussistenza dei requisiti, all'iscrizione definitiva. La presentazione della domanda di iscrizione nel Registro delle imprese o nell'albo delle Imprese Artigiane è presupposto necessario per l'effettivo esercizio dell'attività di. Documentazione richiesta Le imprese che intendono esercitare alcune delle attività disciplinate dalla L. 82/94, presentano denuncia di inizio dell'attività, ai sensi dell'art. 22, c. 3, del D.Lgs. 112/98, dichiarando il possesso dei requisiti previsti dalla medesima L. 82/94, unendo, altresì, il modello previsto all'allegato A del D.M. 274/97, compilato nella prima sezione, per la dichiarazione del possesso dei requisiti di capacità economicofinanziaria, ed organizzativa, e per l indicazione del responsabile tecnico che, a sua volta, deve dichiarare il possesso dei requisiti di legge. La seconda sezione del modello di cui sopra va compilato, invece, nel caso di richiesta di iscrizione in una determinata di classificazione. Le imprese artigiane presentano la denuncia di inizio attività alla Commissione Provinciale per l'artigianato unitamente alla domanda di iscrizione al relativo albo, ai fini del riconoscimento della qualifica artigiana; le altre imprese presentano la denuncia unitamente alla domanda di iscrizione presso l'ufficio del registro delle imprese. Le imprese di, ai fini della partecipazione, secondo la normativa comunitaria, alle procedure di affidamento dei servizi di, sono iscritte a domanda nel RI secondo fasce di classificazione del volume di affari al netto dell'iva. In tali casi esse devono presentare al RI la modulistica indicata, con allegata la seguente documentazione: - Copia libro paga e matricola per i tre (o i due) anni di riferimento o, in alternativa, copia autentica del modello 770, comprensivo dei relativi quadri, per ciascuno degli anni di riferimento ; - Elenco dei principali servizi prestati dalla impresa nei tre (o nei due) anni di riferimento, con allegati attestai di servizio (in originale o in copia autentica) resi dai committenti in elenco; - Elenco dei principali contratti in essere alla data di presentazione della istanza; - Autocertificazione (ai sensi del D.P.R. 445/00) in cui si dichiara, ai sensi dell art.3, l. b, del D.M. del 27 aprile 1997, il costo sostenuto dalla impresa per il personale dipendente:

3 non inferiore al 40% dei costi totali; non inferiore al 60% dei costo totali (se svolge esclusivamente attività di e disinfezione). - L impresa che si trova nelle condizioni previste dall art 3, c.5, del D.M. 274/97 ( l impresa che per la sua forma giuridica non può comprovare le percentuali minime di cui alla l.b del c.5 ovvero che, qualunque ne sia il motivo, non le raggiunge ) dovrà dichiarare, sotto la propria responsabilità, il rispetto delle norme in materia di previdenza e di assicurazione per i dipendenti, per i titolari di impresa artigiana e per i soci in caso di società cooperativa; - Dichiarazioni bancarie in originale. ONERI Marca da bollo da 10,33; tassa concessione governativa 129,11 su c.c.p intestato a Ufficio Registro Roma; diritti: SOGGETTO ADEMPIMENTO DIRITTO CONTRIBUTO TOT. DA BASE 1 30% 2 VERSARE Iscrizione 145/119 43/36 188/155 Inizio attività 18/13 43/36 61/49 Aggiunta attività 18/13 43/36 61/49 18/13 43/36 61/49 Variaz. preposizione Iscrizione 129/93 39/28 168/121 Inizio attività 18/13 39/28 57/41 Aggiunta attività 18/13 39/28 57/41 18/13 39/28 57/41 Variaz. preposizione Cooperativa Iscrizione 72/59 22/18 94/77 Cooperativa Inizio attività 18/13 22/18 40/31 Cooperativa Aggiunta attività 18/13 22/18 40/31 Cooperativa 18/13 22/18 40/31 Cooperativa Variaz. preposizione Impresa Iscrizione 28/21 9/6 37/27 Impresa Aggiunta attività 18/13 9/6 27/20 Impresa 18/13 9/6 27/20 Impresa Variaz. preposizione Impresa artigiana Iscrizione Impresa artigiana Aggiunta attività Il primo importo si riferisce alla presentazione delle denunce su supporto cartaceo, il secondo alla presentazione su supporto informatico. 2 Il contributo del 30% è stato previsto dall art. 8 del D.M. del 27 aprile 1997, in attuazione del disposto di cui all art. 1, c.2 l. c) della L. 82/94.

4 Impresa artigiana SCADENZE/RINNOVI L iscrizione al Registro imprese o all Albo Provinciale delle Imprese Artigiane è a tempo indeterminato. SANZIONI Al titolare di impresa di, all'institore preposto ad essa o ad un suo ramo o ad una sua sede, e agli amministratori di impresa di che abbia forma di società, ivi comprese le cooperative, che non eseguono nei termini prescritti le comunicazioni previste dall'art. 1 c.3 della L. 82/94, si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 206,00 a euro 619,00. Qualora l'impresa di eserciti la propria attività senza essere iscritta nel registro delle imprese o nell'albo provinciale delle imprese artigiane, o nonostante l'avvenuta sospensione, ovvero dopo la cancellazione, il titolare dell'impresa, l'institore preposto ad essa o ad un suo ramo o ad una sua sede, tutti i soci in caso di società in nome collettivo, i soci accomandatari in caso di società in accomandita semplice o per azioni, ovvero gli amministratori in ogni altro tipo di società, ivi comprese le cooperative, sono puniti con la reclusione fino a sei mesi o con la multa da euro 103,00 a euro 516,00. Qualora l'impresa di affidi lo svolgimento delle proprie attività ad imprese che versino nelle situazioni sanzionabili di cui sopra, il titolare dell'impresa, l'institore preposto ad essa o ad un suo ramo o ad una sua sede, tutti i soci in caso di società in nome collettivo, i soci accomandatari in caso di società in accomandita semplice o per azioni, ovvero gli amministratori in ogni altro tipo di società, ivi comprese le cooperative, sono puniti con la reclusione fino a sei mesi o con la multa da euro 103,00 a euro 516,00. A chiunque stipuli contratti per lo svolgimento di attività di cui alla L. 82/94, o comunque si avvalga di tali attività a titolo oneroso, con imprese di non iscritte o cancellate dal registro delle imprese o dall'albo provinciale delle imprese artigiane, o la cui iscrizione sia stata sospesa, si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 516,00 a euro 1.032,00. Qualora tali contratti siano stipulati da imprese o enti pubblici, ai medesimi si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 5.164,00 a euro ,00. I contratti stipulati con imprese di non iscritte o cancellate dal registro delle imprese o dall'albo provinciale delle imprese artigiane, o la cui iscrizione sia stata sospesa, sono nulli. Le imprese iscritte nel registro delle imprese o nell'albo delle imprese artigiane sono cancellate, limitatamente all'esercizio delle attività di, da tali registri, con provvedimento motivato della giunta della Camera di Commercio o della commissione provinciale per l'artigianato qualora, al venire meno di uno o più dei requisiti di cui all'art. 2, c.1, della L. 82/94, o di cui all'art. 2 del D.M. 274/97, l'impresa non presenti istanza di sospensione, ovvero detta istanza non venga accolta, ovvero allo scadere del periodo di sospensione accordato l'impresa non abbia rimosso le cause che hanno portato all'avvio del procedimento di cancellazione. Ove l'impresa non sia costituita in forma societaria e svolga soltanto attività di, la cancellazione per tali attività comporta la cancellazione dal registro delle imprese o dall'albo delle imprese artigiane. Ove l'impresa sia costituita in forma societaria e non svolga soltanto attività di, può richiedere la reiscrizione per l'esercizio delle attività di nel registro delle imprese o nell'albo delle imprese artigiane, al venire meno delle cause che ne hanno comportato la cancellazione per le suddette attività. NORMATIVA DI RIFERIMENTO Normativa nazionale D.P.R. 14 dicembre 1999, n. 558, Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di inizio di attività e per la domanda di iscrizione all'albo delle imprese artigiane o al registro delle imprese per particolari categorie di attività soggette alla verifica di determinati requisiti tecnici (numeri dell'allegato 1 della legge 15 marzo 1997, n. 59). D.M. 4 ottobre 1999, n. 439, Regolamento recante modificazioni al regolamento di attuazione degli articoli 1 e 4 della legge 25 gennaio 1994, n. 82, concernente la disciplina delle attività di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione, adottato con decreto ministeriale 7 luglio 1997, n. 274.

5 D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 112 art. 22, Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della legge 15 marzo 1977, n. 59 capo IV: conferimenti ai comuni e sportello unico per le attività produttive. D.M. 7 luglio 1997, n. 274, Testo coordinato con le modifiche introdotte dal Decreto 4 ottobre 1999, n. 439 (Regolamento recante modificazioni al regolamento di attuazione degli artt. 1 e 4 della Legge 25 gennaio 1994, n. 82 concernente la disciplina delle attività di polizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione, adottato con Decreto Ministeriale 7 luglio 1997, n. 274) Regolamento di attuazione degli articoli 1 e 4 della legge 25 gennaio 1994, n. 82, per la disciplina delle attività di, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. L. 25 gennaio 1994, n. 82, Disciplina delle attività di Pulizia, di disinfezione, di disinfestazione derattizzazione e di sanificazione. L. 8 agosto 1985, n. 443, Legge - quadro per l artigianato. Normativa regionale L.R. 28 febbraio 1987, n. 15, Formazione di centralinisti ciechi ai sensi della Legge 29 marzo 1985, n ENTI TITOLARI Regione Camera di Commercio Comune

IMPRESE DI PULIZIA. Normativa di riferimento: Legge 25 gennaio 1994 n. 82 e successive modifiche o integrazioni. Decreto 7 luglio 1997 n. 274.

IMPRESE DI PULIZIA. Normativa di riferimento: Legge 25 gennaio 1994 n. 82 e successive modifiche o integrazioni. Decreto 7 luglio 1997 n. 274. IMPRESE DI PULIZIA Normativa di riferimento: Legge 25 gennaio 1994 n. 82 e successive modifiche o integrazioni. Decreto 7 luglio 1997 n. 274. Le attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione

Dettagli

ALLA COMMISSIONE PROVINCIALE

ALLA COMMISSIONE PROVINCIALE Scia/82/art Segnalazione certificata di inizio dell attività pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (Legge n. 82 del 25/1/94) ALLA COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO

Dettagli

La/il sottoscritta/o nata/o a prov. il e residente in prov. via n. cap. cittadinanza codice fiscale in qualità di: al n. e al n. del R.E.A.

La/il sottoscritta/o nata/o a prov. il e residente in prov. via n. cap. cittadinanza codice fiscale in qualità di: al n. e al n. del R.E.A. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E DI SANIFI- CAZIONE disciplinate dalla legge 25.1.1994, n. 82, dal D.M. 7.7.1997 n. 274 e dall art.

Dettagli

Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione (2) (3).

Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione (2) (3). L. 25 gennaio 1994, n. 82 (1). Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione (2) (3). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 3 febbraio 1994,

Dettagli

PRESENTA LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DELL ATTIVITÀ ² (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990)

PRESENTA LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DELL ATTIVITÀ ² (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990) Scia/82 ¹ Segnalazione certificata di inizio dell attività pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (Legge n. 82 del 25/1/94) La/il sottoscritta/o nata/o a (Prov. ) il in

Dettagli

Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione.

Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. L. 25 gennaio 1994, n. 82. Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. Art.1. Iscrizione delle imprese di pulizia nel registro delle

Dettagli

Allegato alla denuncia di: Iscrizione Modificazione (1) Registro delle Imprese Albo imprese artigiane

Allegato alla denuncia di: Iscrizione Modificazione (1) Registro delle Imprese Albo imprese artigiane Denuncia inizio attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (L. 25/1/1994 n. 82; D.M. 7/7/1997 n. 274; DPR 14/12/1999 n.558) Allegato alla denuncia di: Iscrizione

Dettagli

ATTIVITA' DI PULIZIE. 3.1. Requisiti di onorabilità: Devono essere posseduti:

ATTIVITA' DI PULIZIE. 3.1. Requisiti di onorabilità: Devono essere posseduti: ATTIVITA' DI PULIZIE 1. RIFERIMENTI NORMATIVI Legge n. 82 del 25 Gennaio 1994 D.M. 7 luglio 1997, n. 274. D.M. 4 ottobre 1999, n. 439 Art. 7, 8, D.P.R. 14 dicembre 1999, n. 558. D.L. 31.1.2007, n. 7 art.

Dettagli

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5 L. 25 gennaio 1994, n. 82 (G.U. n. 27 del 3 febbraio 1994): Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. Art. 1 (Iscrizione delle imprese

Dettagli

SEGNALA ai sensi dell art. 10 c.3 della L. 2.4.2007, n. 40 e dell art. 19 della legge 7.8.1990, n. 241

SEGNALA ai sensi dell art. 10 c.3 della L. 2.4.2007, n. 40 e dell art. 19 della legge 7.8.1990, n. 241 SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE al Registro delle Imprese o all Albo delle Imprese Artigiane (Legge n. 82 del 25.1.1994 - D.M.

Dettagli

Aggiornamento alla GU 02/01/2001

Aggiornamento alla GU 02/01/2001 Aggiornamento alla GU 02/01/2001 D.M. 7 luglio 1997, n. 274 (1). Regolamento di attuazione degli articoli 1 e 4 della L. 25 gennaio 1994, n. 82, per la disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione,

Dettagli

PRESENTA ai sensi dell art. 19 L. 241/90 e succ. modificazioni

PRESENTA ai sensi dell art. 19 L. 241/90 e succ. modificazioni SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (L. 25/1/1994 N. 82; D.M. 7/7/1997 N. 274) al Registro delle Imprese o all Albo delle

Dettagli

ATTIVITÀ ATTINENTI. Attività: IMPRESA DI PULIZIE Codice: 032

ATTIVITÀ ATTINENTI. Attività: IMPRESA DI PULIZIE Codice: 032 Attività: IMPRESA DI PULIZIE Codice: 032 : per imprese di pulizie si intendono tutte le imprese che svolgono una o più delle seguenti attività: - pulizia: complesso di operazioni atte a rimuovere polveri,

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI PULIZIA - DISINFEZIONE - DISINFESTAZIONE- DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI PULIZIA - DISINFEZIONE - DISINFESTAZIONE- DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI PULIZIA - DISINFEZIONE - DISINFESTAZIONE- DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE AL SERVIZIO ATTIVITA' PRODUTTIVE DEL COMUNE DI SANT'ANASTASIA Il/la sottoscritto/a

Dettagli

PARTE INTEGRANTE. Il/La sottoscritto/a. Nato/a il a Prov. [_] Titolare dell impresa individuale. [_] Legale rappresentante della società

PARTE INTEGRANTE. Il/La sottoscritto/a. Nato/a il a Prov. [_] Titolare dell impresa individuale. [_] Legale rappresentante della società ATTIVITA DI DISINFESTAZIONE, DI DERATTIZZAZIONE E DI SANIFICAZIONE (L. 82 DEL 25/01/1994 D.M. 274 DEL 07/07/1997 L. 40/2007) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AI SENSI DELL ART. 22 D.LGS. 112/98,

Dettagli

Sezione I. l sottoscritt

Sezione I. l sottoscritt Alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Reggio Calabria Sezione I DENUNCIA DI INIZIO DI ATTIVITÀ DI IMPRESA DI PULIZIA, DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE

Dettagli

DECRETO n. 274 del 07-07-1997

DECRETO n. 274 del 07-07-1997 DECRETO n. 274 del 07-07-1997 Regolamento di attuazione degli articoli 1 e 4 della legge 25 gennaio 1994, n. 82, per la disciplina delle attivita' di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione

Dettagli

IMPRESE DI PULIZIA DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE - SANIFICAZIONE ******* Istruzioni per l iscrizione nell Albo Imprese Artigiane

IMPRESE DI PULIZIA DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE - SANIFICAZIONE ******* Istruzioni per l iscrizione nell Albo Imprese Artigiane IMPRESE DI PULIZIA DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE - SANIFICAZIONE ******* Istruzioni per l iscrizione nell Albo Imprese Artigiane dei soggetti esercenti l attività di pulizia disinfezione

Dettagli

Il sottoscritto Cittadinanza Nato a il Prov. Residente in Via n Cap. Cod. Fisc. Tel. in qualità di:

Il sottoscritto Cittadinanza Nato a il Prov. Residente in Via n Cap. Cod. Fisc. Tel. in qualità di: SCIA/PUL CAMERA COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CATANIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' DI PULIZIE DISINFEZIONE - DISINFESTAZIONE- DERATTIZZAZIONE - SANIFICAZIONE (SCIA) (Legge

Dettagli

Commissione Provinciale per l Artigianato c/o la

Commissione Provinciale per l Artigianato c/o la Commissione Provinciale per l Artigianato c/o la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Benevento SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE,

Dettagli

Decreto ministeriale 7 luglio 1997, n. 274

Decreto ministeriale 7 luglio 1997, n. 274 Decreto ministeriale 7 luglio 1997, n. 274 Regolamento di attuazione degli articoli 1 e 4 della legge 25 gennaio 1994, n. 82, per la disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione,

Dettagli

(2) Con riferimento al presente provvedimento sono state emanate le seguenti circolari:

(2) Con riferimento al presente provvedimento sono state emanate le seguenti circolari: D.M. 7 luglio 1997, n. 274 (1). Regolamento di attuazione degli articoli 1 e 4 della L. 25 gennaio 1994, n. 82, per la disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione

Dettagli

MODELLO PER LE ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE E RELATIVE ISTRUZIONI (31 LUGLIO 2009)

MODELLO PER LE ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE E RELATIVE ISTRUZIONI (31 LUGLIO 2009) MODELLO PER LE ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE E RELATIVE ISTRUZIONI (31 LUGLIO 2009) Alla Camera di commercio Industria artigianato e agricoltura di

Dettagli

L attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

L attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione L attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Area Studi Giuridici Settore Anagrafico La redazione del documento è stata curata da: Massimiliano Palombi in collaborazione

Dettagli

PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE e SANIFICAZIONE (LEGGE 25 gennaio 1994 n. 82)

PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE e SANIFICAZIONE (LEGGE 25 gennaio 1994 n. 82) Il presente modello va trattato esclusivamente con modalità informatiche e compilato negli appositi campi modulo. Terminata la compilazione, il file dovrà essere convertito nel formato standard per la

Dettagli

Indicare la casella p.e.c. @ e n. tel. di chi presenta il modello. Il sottoscritto. residente in Via n

Indicare la casella p.e.c. @ e n. tel. di chi presenta il modello. Il sottoscritto. residente in Via n Indicare la casella p.e.c. @ e n. tel. di chi presenta il modello Scia/82 Al Registro delle Imprese SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ DI IMPRESA DI PULIZIA DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE

Dettagli

Classificazione delle attività delle imprese di pulizia

Classificazione delle attività delle imprese di pulizia Ambito di applicazione Le imprese che intendono svolgere le attività di impresa di pulizie previste dalla legge n. 82/94, per iscriversi all Albo Imprese Artigiane o al Registro delle Imprese o per aggiungere

Dettagli

Istruzioni per la compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività: IMPRESE DI :

Istruzioni per la compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività: IMPRESE DI : UFFICIO DEL REGISTRO DELLE IMPRESE Istruzioni per la compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività: IMPRESE DI : PULIZIA - DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE - DERATTIZZAZIONE e SANIFICAZIONE (L. 82/94

Dettagli

Il sottoscritto. nato a il, cittadinanza. residente in Via n. c.f./,quale titolare /legale rappresentante dell impresa. (REA ) con sede in. via n.

Il sottoscritto. nato a il, cittadinanza. residente in Via n. c.f./,quale titolare /legale rappresentante dell impresa. (REA ) con sede in. via n. Scia/82/agg07/2015 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ DI IMPRESA DI PULIZIA DISINFEZIONE DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (Legge n. 82/94 - D.M. n. 274/97) Al Registro delle Imprese

Dettagli

IL SOTTOSCRITTO. DICHIARA ai sensi degli art. 46 e 47 del DPR n. 445/2000 e 49 della Legge n. 122/2010

IL SOTTOSCRITTO. DICHIARA ai sensi degli art. 46 e 47 del DPR n. 445/2000 e 49 della Legge n. 122/2010 COMUNICAZIONE VARIAZIONE RESPONSABILE TECNICO COMUNICA alla CAMERA DI COMMERCIO di TREVISO La variazione del responsabile tecnico Procedimento Comunicazione per variazione attività di disinfestazione,

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI PARTE PRIMA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DI ATTIVITÀ

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI PARTE PRIMA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DI ATTIVITÀ CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI Modello - Requisiti/82L 1 (C13) Segnalazione certificata di inizio di attività di di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e

Dettagli

Dia/82 unificato (D07)

Dia/82 unificato (D07) Indicare n. tel. / posta elettronica @. di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI Dia/82 unificato (D07) Dichiarazione di inizio di attività di impresa di pulizia,

Dettagli

Gazzetta Ufficiale n. 278 del 26-11-1999

Gazzetta Ufficiale n. 278 del 26-11-1999 onrad: derattizzazione e disinfestazione 1 di 11 04/12/2009 14:13 Gazzetta Ufficiale n. 278 del 26-11-1999 MINISTERO DELL'INDUSTRIA DEL COMMERCIO E DELL'ARTIGIANATO DECRETO 4 ottobre 1999, n.439 Regolamento

Dettagli

ESTREMI DI ISCRIZIONE DELLA DOMANDA O DELLA DENUNCIA (a cura dell ufficio) Data Registro imprese R.e.a. Albo artigiani. Numero protocollo PARTE PRIMA

ESTREMI DI ISCRIZIONE DELLA DOMANDA O DELLA DENUNCIA (a cura dell ufficio) Data Registro imprese R.e.a. Albo artigiani. Numero protocollo PARTE PRIMA sanificazione Pag. 1 di 7 Indicare n. tel. / posta elettronica certigficata(pec) @. di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI LODI Dia/82L 1 (L09) Allegato

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI PARTE PRIMA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI PARTE PRIMA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI Modello - Requisiti/82L 1 (N15) Segnalazione certificata di inizio di attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Dettagli

Guida alla compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività

Guida alla compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI SALERNO 84100 Salerno Via Roma, 29 (Sede di Rappresentanza) - Via S. Allende, 19/21 (Sede Operativa) - Telefono 089.30.68.111 - Telefax 089.33.48.65

Dettagli

Il sottoscritto nato a ( ) il titolare/legale rappresentante dell impresa con sede in cod. fisc. n. R.E.A. Tel.

Il sottoscritto nato a ( ) il titolare/legale rappresentante dell impresa con sede in cod. fisc. n. R.E.A. Tel. SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE 1 (Legge n. 82 del 25.01.1994-D.M. n. 274 del 7.7.1997-D.M.n. 439 del 4.10.1999-D.P.R. n. 558 del 14.12.1999-Legge n.

Dettagli

AL SUAP DEL COMUNE DI

AL SUAP DEL COMUNE DI AL SUAP DEL COMUNE DI SEGNALA alla CAMERA DI COMMERCIO di L inizio dell attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione COMUNICA Al Comune di Procedimento SCIA per inizio

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1994, n. 82. Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione.

LEGGE 25 gennaio 1994, n. 82. Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. LEGGE 25 gennaio 1994, n. 82 Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. La Camera dei Deputati ed il Senato della Repubblica hanno

Dettagli

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ LE IMPRESE DI PULIZIE (LEGGE 82/94 - D.M. 274/97 - L. 40/2007)

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ LE IMPRESE DI PULIZIE (LEGGE 82/94 - D.M. 274/97 - L. 40/2007) DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ LE IMPRESE DI PULIZIE (LEGGE 82/94 - D.M. 274/97 - L. 40/2007) (Legge n. 82 del 25.01.1994 - D.M. n. 274 del 07.07.1997 - D.M. 439 del 04.10. 1999 - D.P.R. n. 558 del 14.12.1999

Dettagli

Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 1 di 5 04/12/2009 14:15 LEGGE 25 gennaio 1994, n. 82 Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. La Camera dei Deputati ed il Senato

Dettagli

GUIDA ALLE ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (AGGIORNATA AL 31 LUGLIO 2009)

GUIDA ALLE ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (AGGIORNATA AL 31 LUGLIO 2009) GUIDA ALLE ATTIVITA DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (AGGIORNATA AL 31 LUGLIO 2009) 1 Si intendono per imprese di pulizia tutte le imprese che svolgono una o più

Dettagli

Guida operativa: Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Guida operativa: Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione IMPRESE Modalità, nn In caso Guida operativa: Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (Legge n. 82/94 e D.M. 274/97) cl avvio. Aggiornata dicembre 2010 Attività

Dettagli

Dichiarazione di inizio di attività di impresa di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione.

Dichiarazione di inizio di attività di impresa di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione. Indicare la casella di posta elettronica certificata (p.e.c.) @. e il numero di telefono / di chi presenta il modello. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI Dia/82L 1 (L09) Dichiarazione

Dettagli

ISCRIZIONI ABILITANTI

ISCRIZIONI ABILITANTI ISCRIZIONI ABILITANTI Formalità per la presentazione. Modulistica Ministeriale RI/REA Note Costi - S5 - UL - I1 - I2 - Int. P - SE Imprese artigiane: A1 iscrizione impresa individuale; A2 iscrizione società;

Dettagli

ALBO DEI PROMOTORI FINANZIARI DOMANDA DI ISCRIZIONE a seguito di superamento della prova valutativa

ALBO DEI PROMOTORI FINANZIARI DOMANDA DI ISCRIZIONE a seguito di superamento della prova valutativa MARCA DA BOLLO 14,62 ALBO DEI PROMOTORI FINANZIARI DOMANDA DI ISCRIZIONE a seguito di superamento della prova valutativa Alla Sezione territoriale c/o Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE RICHIESTA RILASCIO AUTORIZZAZIONE PER LO SVOLGIMENTO D ATTIVITA FUNEBRE

SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE RICHIESTA RILASCIO AUTORIZZAZIONE PER LO SVOLGIMENTO D ATTIVITA FUNEBRE P0L0 Marca da bollo. 14,62 COMUNE DI OSTIGLIA Provincia di Mantova SPORTELLO UNICO Via XX Settembre, 22-46035 Ostiglia (MN) Tel. 0386 302511 - Fax 0386-800215 e-mail: comune@ostiglia.info - Sito: http:

Dettagli

ESERCIZIO DEL COMMERCIO ALL INGROSSO (Art. 4, comma 1, lett. a), D. Lgs. 31 marzo 1998, n. 114)

ESERCIZIO DEL COMMERCIO ALL INGROSSO (Art. 4, comma 1, lett. a), D. Lgs. 31 marzo 1998, n. 114) SCIA/INGROSSO ESERCIZIO DEL COMMERCIO ALL INGROSSO (Art. 4, comma 1, lett. a), D. Lgs. 31 marzo 1998, n. 114) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (Art. 19 della Legge n. 241/1990, così come da

Dettagli

Camera di Commercio Industria I2. Artigianato Agricoltura UL Via A. De Curtis, 2 S5 C R O T O N E

Camera di Commercio Industria I2. Artigianato Agricoltura UL Via A. De Curtis, 2 S5 C R O T O N E Allegato al modello Spett.le I1 Camera di Commercio Industria I2 Artigianato Agricoltura UL Via A. De Curtis, 2 S5 C R O T O N E Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA)degli Agenti e Rappresentanti

Dettagli

Al Responsabile del S.U.A.P.

Al Responsabile del S.U.A.P. Marca da bollo Da inviare al Comune competente mediante lettera A/R Al Responsabile del S.U.A.P. Comune di Penna Sant Andrea (TE) M0297/83-AB OGGETTO: Domanda di rilascio nuova autorizzazione di tipo A

Dettagli

Presentare il modello in 3 copie se ditta individuale, in 2 copie se società

Presentare il modello in 3 copie se ditta individuale, in 2 copie se società mod. Com6 COMUNICAZIONE PER VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE Legge Regione Toscana n. 28/2005 e ss.mm.ii. e DPGR 15/R/2009 Presentare il modello in 3 copie se ditta

Dettagli

Bollo Euro 14,62 Al Responsabile Ufficio S.U.A.P. Via Cesare Battisti n.4 (72022) Città di Latiano

Bollo Euro 14,62 Al Responsabile Ufficio S.U.A.P. Via Cesare Battisti n.4 (72022) Città di Latiano Bollo Euro 14,62 Al Responsabile Ufficio S.U.A.P. Via Cesare Battisti n.4 (72022) Città di Latiano COMMERCIO SU AREA PUBBLICA IN FORMA ITINERANTE (TIPO B) Domanda di autorizzazione / ampliamento / modifiche

Dettagli

IMPRESE DI PULIZIA. Guida per la presentazione della denuncia al registro delle Imprese. Sommario

IMPRESE DI PULIZIA. Guida per la presentazione della denuncia al registro delle Imprese. Sommario IMPRESE DI PULIZIA Guida per la presentazione della denuncia al registro delle Imprese Sommario 1. Oggetto... 1 2. Normativa di riferimento... 2 3. Definizioni... 3 4. Requisiti per l avvio di una delle

Dettagli

IMPRESE DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE

IMPRESE DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE IMPRESE DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE Istruzioni comuni per la presentazione della segnalazione certificata di inizio attività al e all Artigianato Vers. 1.1

Dettagli

cessato l affidamento della gestione del reparto in premessa indicato. Data...

cessato l affidamento della gestione del reparto in premessa indicato. Data... Mod. AFFIDAMENTO GESTIONE REPARTO AL COMUNE DI PERUGIA Il sottoscritto nato a il Codice Fiscale n. residente in Via n. in qualità di: titolare dell omonima impresa individuale con sede in legale rappresentante

Dettagli

SUAP DELLE VALLI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE

SUAP DELLE VALLI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE SUAP DELLE VALLI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE PRESSO LA COMUNITÀ MONTANA VALLE SUSA E VAL SANGONE S.C.I.A - SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ AGENZIA D AFFARI DISBRIGO PRATICHE FUNEBRI

Dettagli

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili Timbro Protocollo MOD. 1130 Servizio Attività Economiche e di Servizio SUAP Pianificazione Commerciale DIREZIONE COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE Sportello Unificato per il Commercio Marca da bollo (non

Dettagli

MENSA AZIENDALE Segnalazione certificata di inizio attività/comunicazione

MENSA AZIENDALE Segnalazione certificata di inizio attività/comunicazione spazio per la protocollazione Allo Sportello Unico delle Attività Produttive del COMUNE di NARNI MENSA AZIENDALE Segnalazione certificata di inizio attività/comunicazione Il/La sottoscritto/a QUADRO INIZIALE

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ IMPRESE DI PULIZIA Il sottoscritto, Cognome: Nome: 1. Dati azienda e rappresentante legale, ubicazione intervento,

Dettagli

Scheda 3.5 Forme speciali di vendita

Scheda 3.5 Forme speciali di vendita Scheda 3.5 Forme speciali di vendita SOGGETTI RICHIEDENTI Il soggetto che intende presentare al Comune la domanda per le forme speciali di vendita al dettaglio deve dimostrare di essere in possesso dei

Dettagli

COMUNICAZIONE PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI AGRICOLI IN FORMA ITINERANTE

COMUNICAZIONE PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI AGRICOLI IN FORMA ITINERANTE COMUNICAZIONE PER LA VENDITA DIRETTA DI PRODOTTI AGRICOLI IN FORMA ITINERANTE ai sensi dell'art. 27 del D.L. 9 febbraio 2012, n. 5 AL COMUNE DI Il/La sottoscritto/a Cognome Nome data di nascita cittadinanza

Dettagli

legale rappresentante della Società C.F. Partita IVA (se diversa da C.F.) denominazione o ragione sociale

legale rappresentante della Società C.F. Partita IVA (se diversa da C.F.) denominazione o ragione sociale BOLLO COMUN DI FANO SETTORE IV SERVIZI TERRITORIALI ED ABIENTALI U.O. POLIZIA AMMINISTRATIVA COMMERCIO POLITICHE COMUNITARIE DOMANDA PER IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONE ALL ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI COMMERCIO

Dettagli

COMUNICAZIONE DI SUBINGRESSO PER IL COMMERCIO SU AREA PUBBLICA

COMUNICAZIONE DI SUBINGRESSO PER IL COMMERCIO SU AREA PUBBLICA (DA TRASMETTERE IN DUPLICE COPIA) Al Corpo di Polizia Municipale del Comune di Castiglione della Pescaia (Ufficio Polizia Amministrativa) Strada Provinciale n 3 del Padule, Km 19 58043 - Castiglione della

Dettagli

SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITA TEMPORANEA PER SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE Da presentare all ufficio Protocollo in duplice copia

SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITA TEMPORANEA PER SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE Da presentare all ufficio Protocollo in duplice copia Numero Protocollo Data arrivo AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI FERRARA SERVIZIO COMMERCIO Via Boccaleone n. 19 44121 Ferrara SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITA TEMPORANEA PER SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE

Dettagli

(*) è necessario essere in possesso di uno dei requisiti per il settore alimentare di cui all art. 71 comma 6 del D.Lgs 59/2010

(*) è necessario essere in possesso di uno dei requisiti per il settore alimentare di cui all art. 71 comma 6 del D.Lgs 59/2010 Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PRESSO IL DOMICILIO DEI CONSUMATORI Segnalazione Certificata Inizio Attività Ai sensi dell art. 19 della Legge 7 agosto 1990 n. 241 AL COMUNE DI CENESELLI

Dettagli

Imprese di pulizia norme e dispositivi

Imprese di pulizia norme e dispositivi Imprese di pulizia norme e dispositivi Raccolta della legislazione di settore per le attività professionali di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione EBAV Ente Bilaterale

Dettagli

Ruolo degli agenti e rappresentanti di commercio

Ruolo degli agenti e rappresentanti di commercio Ruolo degli agenti e rappresentanti di commercio SOPPRESSIONE RUOLO - RECEPIMENTO DIRETTIVA SERVIZI Il decreto legislativo 26.03.2010 n. 59 (recepimento della "direttiva servizi" CE 123/06) ha soppresso

Dettagli

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AL COMUNE DI *

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AL COMUNE DI * MOD. COM 6 BIS copia per il Comune FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AL COMUNE DI * Ai sensi dell art. 19 della Legge 241/90, della

Dettagli

CITTÀ DI FIUMICINO (PROVINCIA DI ROMA)

CITTÀ DI FIUMICINO (PROVINCIA DI ROMA) CITTÀ DI FIUMICINO (PROVINCIA DI ROMA) Rep.n / Quietanza n del (Diritti d istruttoria) Protocollo Generale del Comune AL S.U.A.P. Sportello Unico delle Attività Produttive del Comune di Fiumicino (Modello

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio

Forme speciali di vendita al dettaglio Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ/COMUNICAZIONE Al Comune di JESI 0 4 2 0 2 1 Ai

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna

COMUNE DI BOLOGNA ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna MOD. COM 6 copia per il Comune COMUNE DI BOLOGNA ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna tel. 051 2194082-2194013 - Fax 051 2194870 FORME SPECIALI DI

Dettagli

L. 8 agosto 1991, n.264 1. Disciplina dell'attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto 1/a 1/circ.

L. 8 agosto 1991, n.264 1. Disciplina dell'attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto 1/a 1/circ. L. 8 agosto 1991, n.264 1. Disciplina dell'attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto 1/a 1/circ. Art. 1. Attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto. 1. Ai

Dettagli

Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune _. Via o... n. C.A.P. con sede nel Comune di Provincia

Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune _. Via o... n. C.A.P. con sede nel Comune di Provincia Forme speciali di vendita al dettaglio: PER CORRISPONDENZA -- TELEVISIONE - ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE - AL DOMICILIO DEL CONSUMATORE - S.C.I.A. Segnalazione Certificata di Inizio Attività CAPCF29C.RTF

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna

COMUNE DI BOLOGNA ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna MOD. COM 6 BIS copia per il Comune COMUNE DI BOLOGNA ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna tel. 051 2194082-2194013 - Fax 051 2194870 FORME SPECIALI

Dettagli

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita codice fiscale cittadinanza sesso

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita codice fiscale cittadinanza sesso spazio per la protocollazione Prima di consegnare il presente modulo, munirsi di una copia fotostatica che, timbrata dall ufficio competente, vale come ricevuta per tutti gli eventuali ulteriori usi. Forme

Dettagli

SCIA MED CODICE DOCUMENTO C26

SCIA MED CODICE DOCUMENTO C26 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA TARANTO Cittadella delle imprese V.le Virgilio, 152 74100 Taranto SCIA MED CODICE DOCUMENTO C26 Segnalazione certificata di inizio attività di agente

Dettagli

AL SUAP DEL COMUNE DI ROVIGO INDIRIZZO PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA): suap.comune.rovigo@pecveneto.it

AL SUAP DEL COMUNE DI ROVIGO INDIRIZZO PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA): suap.comune.rovigo@pecveneto.it spazio per la protocollazione Prima di consegnare il presente modulo, munirsi di una copia fotostatica che, timbrata dall ufficio competente, vale come ricevuta per tutti gli eventuali ulteriori usi. Forme

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Domanda di autorizzazione per la vendita in forma itinerante

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Domanda di autorizzazione per la vendita in forma itinerante COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Domanda di autorizzazione per la vendita in forma itinerante Al Comune di CASAL DI PRINCIPE Marca da Bollo BARRARE CON UNA CROCETTA LE OPZIONI CORRETTE Il sottoscritto nato

Dettagli

Al Comune di CESENA Cod. ISTAT 040007

Al Comune di CESENA Cod. ISTAT 040007 MEDIE STRUTTURE DI VENDITA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA SUBINGRESSO/VARIAZIONI/CESSAZIONE ai sensi dell art. 19 della Legge n. 241/1990 e successive modifiche Al Comune di CESENA Cod. ISTAT

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO DI TERZI (L. 298/1974 - D.Lgs. 395/2000 D.M. 161/2005)

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO DI TERZI (L. 298/1974 - D.Lgs. 395/2000 D.M. 161/2005) Marca da Bollo 14,62 ALLA PROVINCIA DELLA SPEZIA UFFICIO TRASPORTI Via V. Veneto, n 2 19100 LA SPEZIA tel.0187-742217 fax. 0187-742359 DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER

Dettagli

VERIFICA DEI REQUISITI DEGLI ESPONENTI AZIENDALI. 1) Documentazione relativa alla verifica dei requisiti di onorabilità degli esponenti aziendali

VERIFICA DEI REQUISITI DEGLI ESPONENTI AZIENDALI. 1) Documentazione relativa alla verifica dei requisiti di onorabilità degli esponenti aziendali VERIFICA DEI REQUISITI DEGLI ESPONENTI AZIENDALI Allegato n. 4 1) Documentazione relativa alla verifica dei requisiti di onorabilità degli esponenti aziendali A) Soggetti italiani o aventi cittadinanza

Dettagli

Come aprire un'attività di idraulica. Classe III A TER UDA di Storia - Diritto - Economia Politica

Come aprire un'attività di idraulica. Classe III A TER UDA di Storia - Diritto - Economia Politica Come aprire un'attività di idraulica Classe III A TER UDA di Storia - Diritto - Economia Politica La normativa che precisa le caratteristiche per essere considerati imprenditori artigiani è la Legge 8

Dettagli

REQUISITI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ

REQUISITI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ REQUISITI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ - 23 REQUISITI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ I requisiti di idoneità previsti dalla legge (requisiti professionali e di onorabilità) devono essere posseduti dal

Dettagli

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita codice fiscale cittadinanza sesso

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita codice fiscale cittadinanza sesso spazio per la protocollazione MEDIE STRUTTURE DI VENDITA con superficie di vendita superiore a 1.500 metri quadrati Domanda di commerciale articolo 18, comma 2 della legge regionale 28/12/2012, n. 50 ALLO

Dettagli

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER LA VENDITA AL DETTAGLIO SU AREA PUBBLICA ;

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER LA VENDITA AL DETTAGLIO SU AREA PUBBLICA ; C O M UNE DI ROVERBELLA SETTORE TECNICO Servizio Attività Commerciali e Produttive Provincia di Mantova Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918233 Fax 0376/694515 e-mail: attivitaproduttive@comuneroverbella.191.it

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' DI INSTALLAZIONE IMPIANTI

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' DI INSTALLAZIONE IMPIANTI INIZIO ATTIVITA' INSTALLAZIONE IMPIANTI REV. 2 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' DI INSTALLAZIONE IMPIANTI ( D.M 37/2008- Art. 19 legge 241/1990) Il sottoscritto nato a Prov. Stato il Residente

Dettagli

COMUNICAZIONE ANTIMAFIA (ex art. 87 D.Lgs. 06/09/2011, n. 159, modificato dal D.Lgs. 15/11/2012, n.218)

COMUNICAZIONE ANTIMAFIA (ex art. 87 D.Lgs. 06/09/2011, n. 159, modificato dal D.Lgs. 15/11/2012, n.218) COMUNICAZIONE ANTIMAFIA (ex art. 87 D.Lgs. 06/09/2011, n. 159, modificato dal D.Lgs. 15/11/2012, n.218) La comunicazione antimafia consiste nell'attestazione della sussistenza o meno di una delle cause

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA /COMUNICAZIONE

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA /COMUNICAZIONE ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA /COMUNICAZIONE Al Comune di JESI 0 4 2 0 2 1 Ai sensi della L.R. 27/09 (artt. 13 e 58 e s.m.i.) e ai sensi dell

Dettagli

MODELLO VARIAZIONI SOGGETTIVE E DATI IMPRESA Attività commerciali

MODELLO VARIAZIONI SOGGETTIVE E DATI IMPRESA Attività commerciali Allo Sportello Unico delle Attività Produttive del COMUNE di MODELLO VARIAZIONI SOGGETTIVE E DATI IMPRESA Attività commerciali PRIVACY: Nel compilare questo modello le chiederemo di fornire dati personali

Dettagli

Modello di domanda per Enti di Formazione pubblici e privati

Modello di domanda per Enti di Formazione pubblici e privati Modello di domanda per Enti di Formazione pubblici e privati AL RESPONSABILE DELL ELENCO DEGLI ENTI DI FORMAZIONE MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI DI GIUSTIZIA DIREZIONE GENERALE DELLA

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Domanda di volturazione/reintestazione di autorizzazione AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _ Il sottoscritto nato il _ _ / _ _ / _ _ _ _ a Comune Provincia Stato (sesso M _

Dettagli

.ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - COMUNICAZIONE AFFIDO IN GESTIONE DI REPARTO - SEZIONE PER L AFFIDANTE IN GESTIONE

.ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - COMUNICAZIONE AFFIDO IN GESTIONE DI REPARTO - SEZIONE PER L AFFIDANTE IN GESTIONE CAPCF16C.rtf (10/2010).ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - COMUNICAZIONE AFFIDO IN GESTIONE DI REPARTO - SEZIONE PER L AFFIDANTE IN GESTIONE AL COMUNE DI * Ai sensi dell art. 8, comma 2, L.R. 13 agosto

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a il a codice fiscale. residente a via/piazza n. C.A.P. tel. cellulare fax

Il/La sottoscritto/a. nato/a il a codice fiscale. residente a via/piazza n. C.A.P. tel. cellulare fax COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna tel. 051 2194082-2194013 - Fax 051 2194870 COMUNICAZIONE AI FINI DELLA PARTECIPAZIONE

Dettagli

12100 CUNEO. Il/La sottoscritto/a.. nato/a a.. (.) il. residente in. Via... n...

12100 CUNEO. Il/La sottoscritto/a.. nato/a a.. (.) il. residente in. Via... n... All'Ill.mo Signor Sindaco di 12100 CUNEO OGGETTO : SCIA Segnalazione certificata di inizio attività per reintestazione di autorizzazione per l'attività di somministrazione di alimenti e bevande. Il/La

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI INSTALLAZIONE, AMPLIAMENTO, TRASFORMAZIONE, MANUTENZIONE DI IMPIANTI 1 (D.M. n. 37 del 22.1.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI INSTALLAZIONE, AMPLIAMENTO, TRASFORMAZIONE, MANUTENZIONE DI IMPIANTI 1 (D.M. n. 37 del 22.1. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI INSTALLAZIONE, AMPLIAMENTO, TRASFORMAZIONE, MANUTENZIONE DI IMPIANTI 1 (D.M. n. 37 del 22.1.2008) al Registro delle Imprese o all Albo delle Imprese Artigiane

Dettagli

Residente/con sede in via/piazza n. In via/piazza n. CAP. Titolare dell'omonima ditta individuale Con sede nel Comune di via/piazza n.

Residente/con sede in via/piazza n. In via/piazza n. CAP. Titolare dell'omonima ditta individuale Con sede nel Comune di via/piazza n. pag. 1 di 4 Modulistica unificata SPAZIO RISERVATO AL COMUNE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE, COMMERCIO ELETTRONICO O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE

Dettagli

Al Comune di Apollosa Sportello Unico Attivita Produttive S.U.A.P.- tramite procedura telematica

Al Comune di Apollosa Sportello Unico Attivita Produttive S.U.A.P.- tramite procedura telematica Modulo SCIA attivita' di trasporto persone mediante noleggio di autobus con conducente -Allegato A alla determinazione n.26 del 09/10/ 2014 Esente da bollo ( Risoluzione Ministero Economia e Finanze n.96/e

Dettagli

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita

luogo di nascita provincia o stato estero di nascita data di nascita COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIA STRUTTURA DI VENDITA (da mq. 1501 a mq. 2.500) >> CENTRO COMMERCIALE

Dettagli

ATTIVITA DI AUTORIPARAZIONE (Legge n. 122 del 5.2.1992 - D.P.R. n. 558 del 14.12.1999) (modulo SCIA aggiornato al 24 novembre 2010)

ATTIVITA DI AUTORIPARAZIONE (Legge n. 122 del 5.2.1992 - D.P.R. n. 558 del 14.12.1999) (modulo SCIA aggiornato al 24 novembre 2010) ATTIVITA DI AUTORIPARAZIONE (Legge n. 122 del 5.2.1992 - D.P.R. n. 558 del 14.12.1999) (modulo SCIA aggiornato al 24 novembre 2010) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Questo modello va

Dettagli