ROTEX Solaris: Montaggio dei collettori ad incasso nel tetto.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ROTEX Solaris: Montaggio dei collettori ad incasso nel tetto."

Transcript

1 I s t r u z i o n i d i m o n t a g g i o. ROTEX Solaris: Montaggio dei collettori ad incasso nel tetto.

2 Premessa Le istruzioni per il " montaggio dei collettori ad incasso nel tetto " devono essere consultate sempre insieme alle istruzioni di montaggio " ROTEX Solaris: utilizziamo l'energia del sole " in quanto molte indicazioni e rimandi si riferiscono a capitoli, immagini e tabelle contenuti in queste istruzioni di montaggio. Devono essere rispettati scrupolosamente anche tutti gli avvisi di sicurezza in esse contenuti. Il manuale " montaggio dei collettori ad incasso nel tetto " si limita alla descrizione delle particolarità da tenere in considerazione durante il montaggio ed il collegamento dei collettori ad incasso nel tetto. Con il sistema di installazione ad incasso nel tetto i collettori, dopo il montaggio, non possono più essere spostati in altezza. Umidità e/o oscillazioni delle temperature causano continui movimenti della struttura lignea del tetto. Pertanto il montaggio dei collettori integrati nel tetto deve essere eseguito sempre incrociando i collegamenti e con una pendenza sufficiente. [ 2 ]

3 Sommario Capitolo 7: montaggio dei collettori ad incasso nel tetto 4 Dimensioni principali del campo collettori in caso di montaggio ad incasso nel tetto 4 Componenti del sistema compresi nella fornitura Preparazione del montaggio, installazione della staffa inferiore e delle lamiere di protezione 9 Preparazione del montaggio 9 Montaggio delle staffe 12 Installazione delle lamiere di protezione Montaggio del primo collettore Montaggio del secondo collettore e dei successivi Montaggio delle sonde Montaggio delle lamiere di protezione Uscita a tetto dei tubi di collegamento e del cavo sonda 25 Ulteriori indicazioni sui tubi di collegamento 28 [ 3 ]

4 Capitolo 7: Montaggio dei collettori ad incasso nel tetto Attrezzi necessari: chiave esagonale SW 13, chiave fissa SW 13, martello, flessibile con disco diamantato, livella, metro. Un trapano/ avvitatore a batteria ed un trapano a spirale 7, svasatrice a cono, viti a legno 6 x 120 e 4x40. Tenere a disposizioni listelli di legno (ad esempio listelli di compensato) per pareggiare eventuali differenze di livello della base d'appoggio per i profili di montaggio. Alcuni tipi di tetto, come ad esempio quelli di ardesia, richiedono l intervento di un muratore. Per prima cosa si definisce la superficie necessaria per i collettori. Per ogni collettore serve una superficie di 2,40 x 1,37m + 0,4 m di larghezza. Vedi figura 7.1 e 7.2 e in tabella 7.1 un riassunto delle dimensioni principali. Figura 7.3 mostra la disposizione dei singoli componenti necessari per il montaggio del campo collettori ad incasso nel tetto. Attenzione: Il bordo inferiore dei collettori installati deve trovarsi ad un livello più alto rispetto al raccordo della mandata in modo che il sistema possa svuotarsi. Dimensioni principali di collettori montati in parallelo ad incasso nel tetto Numero di collettori Punto di misurazione Denominazione Misure in mm come da disegno Larghezza superficie collettori B Larghezza necessaria per le cornici da incasso C Altezza campo collettori H Distanza dall uscita tetto H Distanza fra bordo inferiore dei collettori e bordo superiore del profilato inferiore Y0 227 Altezza del campo collettori visibile H Distanza fra i profilati di montaggio Y Distanza fra bordo inferiore del tetto e bordo inferiore del profilato Y Distanza fra bordo inferiore del tetto e bordo superiore della cornice superiore Y Sporgenza del colletto di piombo sul tetto Y Distanza fra bordo inferiore del profilato e bordo inferiore delle tegole sopra i collettori Y Distanza fra le tegole sotto i collettori ed il bordo inferiore dei collettori Y Distanza fra il bordo dei collettori ed il 1. gancio di sicurezza A Distanza fra i ganci di sicurezza di un collettore A Distanza fra i ganci di sicurezza tra due collettori A Distanza tra il bordo del collettore ed il collegamento idraulico E0 58 Distanza asse fra i raccordi dei collettori E Distanza bordo superiore del collettore collegamento sonda collettore F 115 Tabella 7.1: Dimensioni principali di un campo collettori montato in parallelo ad incasso nel tetto [ 4 ]

5 Figura 7.1: Dimensioni principali di un campo collettori montato in parallelo ad incasso nel tetto 2 Profilato di montaggio 3 Ganci di sicurezza 4 Collettore piano Solaris V26 5 Tubo di collegamento ritorno 6 Tubo di collegamento mandata 7 Tappo di chiusura collettore 8 Uscita a tetto universale 9 Lamiera protettiva inferiore sinistra 10 Lamiera protettiva inferiore per collettore intermedio 11 Lamiera protettiva destra 12 Lamiera protettiva laterale sinistra 13 Profilato a U sinistro fra collettore destro e lamiera protettiva 14 Profilato a U destro fra collettore sinistro e lamiera protettiva 15 Lamiera protettiva laterale destra 16 Cornice superiore sinistra 17 Cornice superiore per collettore intermedio 18 Cornice superiore destra 19 Lamiera protettiva per lo spazio fra i collettori 20 Copertura 21 Fissaggi per lamiere protettive laterali 22 Lamiere di fissaggio per lamiere protettive inferiori 23 Raccordi per profili 24 Raccordo fra collettori 25 Raccordi a pressione per collettori HA Linea di demarcazione A HB Linea di demarcazione B HC Listello ausiliare Figura 7.2: Vista laterale di un collettore integrato nel tetto [ 5 ]

6 2 Profilato di montaggio 3 Ganci di sicurezza 4 Collettore piano Solaris V26 5 Tubo di collegamento ritorno 6 Tubo di collegamento mandata 7 Tappo di chiusura collettore 8 Uscita a tetto universale 9 Lamiera protettiva inferiore sinistra 10 Lamiera protettiva inferiore per collettore intermedio 11 Lamiera protettiva destra 12 Lamiera protettiva laterale sinistra 13 Profilato a U sinistro fra collettore destro e lamiera protettiva 14 Profilato a U destro fra collettore sinistro e lamiera protettiva 15 Lamiera protettiva laterale destra 16 Cornice superiore sinistra 17 Cornice superiore per collettore intermedio 18 Cornice superiore destra 19 Lamiera protettiva per lo spazio fra i collettori Fig. 7.3: Disposizione dei componenti nel montaggio in parallelo a incasso nel tetto 20 Copertura 21 Fissaggi per lamiere protettive laterali 22 Lamiere di fissaggio per lamiere protettive inferiori 23 Raccordi per profili 24 Raccordo fra collettori 25 Raccordi a pressione per collettori [ 6 ]

7 Composizione della fornitura I seguenti componenti servono per il montaggio di un sistema di collettori Solaris nel tetto: Set di fissaggio collettori FIX-2 e FIX-1 I set di fissaggio FIX-2 per due collettori e FIX-1 per un collettore contengono ognuno 2 profilati di montaggio con la lunghezza adatta al numero di collettori oltre a due ganci di sicurezza e quattro dadi autobloccanti per ogni collettore (Fig. 7.4). Raccordi per profili FIX-VB Per il collegamento dei profilati FIX-1 e FIX-2 quando il numero di collettori supera le due unità. Il set contiene due staffe metalliche con viti di fissaggio premontate ed una chiave esagonale adatta (Fig. 7.5). Collettore piano Solaris V 26 Il collettore (h x b x p = 2000 x 1300 x 95 mm) viene consegnato con un imballo di cartone dotato di maniglie e pesa ca. 51 kg (Fig. 7.6). Set di collegamento collettori Connect AB Il set di collegamento Connect AB contiene un tubo di mandata di 2 metri preisolato e pronto per il montaggio, un tubo di ritorno più corto e due tappi di chiusura, una bottiglietta di lubrificante, la sonda del collettore (Pt 1000) e le istruzioni di montaggio. I tubi di collegamento ed i tappi di chiusura sono dotati di uno speciale sistema a baionetta che permette l installazione dei collegamenti senza utensili (Fig. 7.7). Fig. 7.4: Set di fissaggio collettore FIX-2 Fig. 7.5 Raccordi per profili FIX-VB Set di collegamento Connect B Il set di collegamento Connect B contiene due tubi di collegamento preisolati e pronti per il montaggio. I tubi sono espandibili e possono essere installati senza utensili. Tra due collettori serve sempre un set Connect B (Fig. 7.8). Fig. 7.6: Collettore piano Solaris V26 Fig. 7.7: Set di collegamento Solaris Connect AB Fig. 7.8: Set di collegamento Solaris Connect B [ 7 ]

8 Set di montaggio FIX-IDG Il set FIX-IDG contiene lamiere protettive per due collettori incluso il materiale di fissaggio (Fig. 7.9). Serve per il montaggio ad incasso nel tetto di due o più collettori come set di base per realizzare la cornice esterna del campo collettori. FIX-IDG comprende: - una lamiera protettiva inferiore sinistra con colletto di piombo - una lamiera protettiva inferiore destra con colletto di piombo - una lamiera protettiva laterale sinistra - una lamiera protettiva laterale destra - un profilato a U sinistro - un profilato a U destro - una lamiera protettiva superiore sinistra - una lamiera protettiva superiore destra - una lamiera protettiva per lo spazio fra i collettori - due lamiere di copertura - otto fissaggi con chiodi per le lamiere laterali - quattro lamiere d fissaggio per le lamiere protettiva inferiori - un nastro adesivo di spugna Fig. 7.9: Set montaggio FIX-IDG Set di montaggio FIX-IDZ Il set FIX-IDZ contiene lamiere protettive per un collettore intermedio incluso il materiale di fissaggio (Fig. 7.10). Per il montaggio ad incasso nel tetto di più di due collettori serve per ogni collettore intermedio aggiuntivo. FIX- IDZ comprende: - una lamiera protettiva inferiore per collettore intermedio con colletto di piombo - un profilato a U sinistro - un profilato a U destro - una lamiera protettiva superiore intermedia - una lamiera protettiva per lo spazio fra i collettori - una lamiera di copertura - due lamiere d fissaggio per le lamiere protettiva inferiori - un nastro adesivo di spugna Per il montaggio nel tetto serve anche una tegola metallica di tipo A compresa nel set di collegamento VG (vedi capitolo 5) e in caso di collegamento incrociato serve una tegola di tipo C dal set di collegamento Connect C (Fig. 7.11). Avviso: in caso di collegamento incrociato a volte può essere vantaggioso evitare l impiego del set Connect C e collegare la mandata in alto facendola passare nel tetto. Il tubo di mandata può essere portata sul tetto dall interno se: a) il punto più alto non supera di 12 m la base d appoggio dell accumulatore b) il diametro interno del tubo di mandata non supera 13mm c) oltre alla pendenza continua del tubo di mandata è garantita anche la pendenza continua del collegamento verso l accumulatore. Fig. 7.10: Set di montaggio FIX-IDZ Tipo A Tipo C Fig. 7.11: Tegole metalliche per uscita a tetto di tipo A e C [ 8 ]

9 7.1 Preparazione del montaggio, installazione profilato di fissaggio e lamiere protettive inferiori Attenzione: pericolo di caduta Durante i lavori sul tetto assicurare gli operatori, il materiale di montaggio e l attrezzatura contro eventuali cadute! Proteggere la zona sottostante il tetto dal passaggio di persone non autorizzate! Preparazione del montaggio Per prima cosa deve essere determinata l esatta posizione del campo collettori e fissate alcune linee di demarcazione procedendo nel seguente modo: 1. Misurazione della superficie necessaria per i collettori: per due collettori serve una superficie di b x h = 3,10 m x 2,28 m. Per ogni collettore aggiuntivo servono b x h = 1,37 m x 2,28 m in più (vedi misure in tabella 7.1, fig.7.1). 2. La posizione del campo collettori deve essere scelta in modo che la fila di tegole a sinistra dei collettori si venga a trovare esattamente sopra il bordo rialzato sinistro della struttura di supporto dei collettori. Di norma le tegole a sinistra non devono essere tagliate. Questa serie di tegole sarà nominata in seguito: linea di demarcazione A (fig e 7.1.4). 3. Il limite inferiore del campo collettori è determinato dalla fila di tegole che si trova sotto il campo collettori e sarà nominato in seguito : linea di demarcazione B. Di norma le tegole sotto il campo non devono essere tagliate. Sopra la linea di demarcazione B serve uno spazio libero di almeno 2,28 m (misura Y4) per potere integrare nel tetto il campo collettori. Sotto la linea di demarcazione B deve esserci sufficiente spazio per realizzare l uscita a tetto, garantendo sempre una pendenza continua dei tubi di collegamento. 4. Togliere le tegole dal campo misurato o in caso di un edificio in costruzione disegnare la superficie sul tetto grezzo (Fig ). Disegnare la linea di demarcazione A sui listelli di legno del tetto (sotto il bordo delle tegole). Togliere anche la fila di tegole a sinistra (Fig: 7.1.2) 5. La posizione in altezza va determinata in modo da dovere tagliare il minor numero di tegole possibile. Le lamiere protettive permettono una certa libertà di posizionamento del campo collettori rispetto alle tegole garantendo comunque una efficace protezione. Il colletto di piombo deve appoggiare sulle tegole per almeno 100 mm per garantire una efficace protezione dalle infiltrazioni d acqua. Per trovare a posizione verticale ideale del profilato di montaggio inferiore conviene verificare se una tegola finisce a m (misura H3) rispetto al bordo superiore della tegola di collegamento inferiore. In questo caso il campo collettori può essere installato senza tagliare la fila di tegole superiore. Fig Togliere le tegole in corrispondenza del campo collettori Posizione orizzontale del profilato di montaggio: terminale sinistro Linea di demarcazione A Linea di demarcazione B Fig : Linee di demarcazione segnano il bordo sinistro (A) ed il bordo inferiore (B) del campo collettori. [ 9 ]

10 Fig : Rilevamento della posizione di montaggio per il profilato inferiore HB - HC - HD - X - Linea di demarcazione B Listello ausiliare Prima fila di tegole sopra il campo collettori Distanza dal bordo superiore della prima fila di tegole sopra il campo collettori UK - OK - Posizione possibile del bordo inferiore del profilato di montaggio Posizione possibile del bordo inferiore della prima fila di tegole sopra il campo collettori Bordo inferiore Bordo superiore 6. Ora va determinata la posizione del profilato di montaggio inferiore (vedi fig ). A: Su un listello del tetto va disegnata la posizione possibile del bordo inferiore del profilato ad una distanza di mm (misura Y3) dalla linea di demarcazione B. La lamiera protettiva inferiore garantisce una certa tolleranza nell esecuzione del montaggio. B: Partendo dalla linea di demarcazione B va segnato il bordo inferiore della fila di tegole sopra i collettori ad una distanza di m (misura H3) verso l alto. Se una fila di tegole termina in questa zona, la misurazione può partire dal bordo inferiore di queste tegole. Altrimenti è necessario tagliare la fila di tegole nella parte bassa. Scegliere un punto adatto per il taglio. C: Partendo dal bordo inferiore della fila di tegole sopra i collettori si segna una linea alla distanza di 1,90-1,98 m verso il basso (misura Y6). Questa linea, insieme a quella del passo A (vicina) indica la posizione possibile per il bordo inferiore del profilato di montaggio. D: Se la posizione determinata con il passo C si trova ad una distanza di non più di 50 mm dal prossimo listello di legno in basso si può segnare su questo listello la posizione di montaggio del bordo inferiore del profilato. Il segno deve essere parallelo alla linea di demarcazione B. [ 10 ]

11 Importante: il campo collettori deve essere montato con una certa pendenza verso il collegamento inferiore del campo (vedi figura 2. 5). Se la costruzione del tetto lungo la linea di demarcazione B ha già una pendenza: collegare il ritorno nel suo punto più basso. Altrimenti è necessario creare una pendenza fissando listelli di legno sulla struttura del tetto. La linea di demarcazione A in questo caso deve essere corretta e posizionata anch'essa in pendenza (angolo retto rispetto al bordo inferiore del campo collettori). E: Se la distanza è superiore a 50 mm è necessario aggiungere un listello di legno sotto al profilato (vedi capitolo: Montaggio del profilato, passo 7). F: Un altro listello ausiliare va montato a mm sotto il bordo inferiore del profilato per sostenere la lamiera di protezione nella zona rialzata fra colletto di piombo e lamiera di alluminio (vedi capitolo: Montaggio del profilato, passo 7). G: Dal momento che il campo collettori in caso di montaggio ad incasso nel tetto viene installato partendo da sinistra in basso, la posizione orizzontale è determinata dalla linea di demarcazione A (vedi passo 4). Il profilato orizzontale viene posizionato in modo da partire esattamente dalla linea A (Fig ). In questo modo è garantito che la fila di tegole a sinistra del campo collettori non deve essere tagliata. Importante: nel caso in cui il campo collettori, a causa della pendenza necessaria, venga montato in posizione pendente (confronta con avviso dopo passo il lavoro D), la linea di demarcazione A deve essere posizionata in modo che le tegole adiacenti non debbano essere tagliate. HA linea di demarcazione A Fig : Posizione di montaggio orizzontale H: Se le estremità del profilato debordano di oltre 450 mm dai listelli del tetto è necessario creare un sostegno al profilato per evitare che le sue estremità si deformino. [ 11 ]

12 Montaggio del profilato 1. Dopo avere determinato la posizione perforare il profilato di montaggio in corrispondenza dei listelli ( diametro 7 mm). Accennare il foro prima di perforare per evitare che il trapano si sposti dalla posizione. Listelli ausiliari 2. Svasare poi con uno svasatore di 12,4 mm (diametro massimo 13,5 mm) in modo che la testa della vite di fissaggio del profilato sul listello (6 x 120) scompaia completamente. Questo accorgimento permette poi alle cagnette elastiche per il fissaggio dei collettori di scorrere liberamente. 3. Prima di fissare definitivamente il profilato verificare lo spessore del listello è la sua inclinazione. Ogni set di montaggio ad incasso contiene un listello di legno da 8 mm che serve per compensare eventuali dislivelli. Il profilato ROTEX è alto 32 mm. Con listelli da 24 mm si applica il listello ausiliare sul listello che si trova sotto il bordo superiore del collettore. Con listelli da 40 mm è necessario foderare sia il profilato superiore che quello inferiore. Il listello ausiliare in questo caso può essere tagliato ad una larghezza pari al punto d appoggio. (fig ). Listelli ausiliari Fig : Esempi di montaggio dei listelli ausiliari 4. Importante: nel montaggio ad incasso nel tetto è indispensabile che il profilato inferiore sia installato con una leggera pendenza verso il collegamento del ritorno. Se necessario foderare il profilato con listelli ausiliari. Un campo collettori parallelo ai bordi delle tegole è esteticamente più gradevole. Anche per questo motivo conviene foderare il profilato dove necessario ad es. con pannelli di compensato. Solo se non è possibile orientare il campo collettori in questo modo, deve essere installato in obliquo rispetto alla linea di demarcazione B. [ 12 ]

13 5. Posizionare ora il profilato secondo la preparazione e avvitare sui listelli con viti da legno 6 x 120 (fig ) e direzionare (fig ). Per il montaggio di più di due collettori i profilati vengono direzionati in modo divaricato. 6. Inserire 2 collegamenti FIX-VB per ogni profilato fino a metà nel profilo laterale e fissare con le viti in dotazione usando una chiave esagonale SW 3 (fig ). 7. In caso sia necessario foderare di oltre 40 mm, utilizzare viti più lunghe e interpellare un muratore per rifinire il tetto. Anche i listelli ausiliari (vedi passo 6E e 6F) devono a loro volta essere foderati se serve un sostegno maggiore di 20mm. HA linea di demarcazione A Fig : Posizionamento del profilato inferiore e fissaggio sui listelli del tetto Fig : Collegamento FIX-VB 8. In modo analogo va montato il profilato superiore ad una distanza di 1,40 1,60 m da quello inferiore, partendo dalla linea di demarcazione A. Fig : Direzionamento del profilato, event. foderare [ 13 ]

14 Montaggio delle lamiere di protezione inferiori 1. La lamiera inferiore sinistra dal set FIX-IDG del primo collettore deve essere posizionata in modo che sporga di circa 130 mm dal lato sinistro della staffa (Fig ). Importante: a 50 mm di distanza dal profilato inferiore e nella zona vicino al colletto di piombo le lamiere protettive devono essere foderate, ad es. con listelli ausiliari. (Fig ). Confronta con passo 7 nel capitolo Montaggio dei profilati 2. La lamiera va avvicinata alla staffa dal basso e fissata con le due lamiere di fissaggio (larghe ca. 30 mm) in dotazione. 3. Queste lamiere vanno appoggiate al bordo superiore della parte inferiore della lamiera di protezione (fig ) e poi inserite a mano nella scanalatura laterale superiore della staffa di montaggio (fig ). HA linea di demarcazione A Fig : Posizionamento della lamiera protettiva inferiore Fig : Inserimento della lamiera di fissaggio nella scanalatura 4. Adattare a mano il colletto di piombo alla forma del tetto. Attenzione: nel caso di tetti con ondulazioni pronunciate o coperture di ardesia consultare un conciatetti. Fig : Aggiunta di listelli ausiliari a supporto del profilato inferiore 5. Inserire poi due raccordi a pressione (Fig ) dal set FIX-2 o FIX-1 uno contro l altro lateralmente nel profilato fino al bordo destro della lamiera protettiva. Fig : Fissaggio a mano della lamiera nella scanalatura laterale del profilato 6. Se il campo collettori è composto da più di due collettori montare le lamiere protettive dei collettori intermedi (dal set FIX-IDZ) in modo analogo (vedi passi 1 5). Le lamiere protettive inferiori sono parzialmente sovrapposte (di circa mm). 7. Infine montare la lamiera protettiva destra dal set FIX-IDG seguendo i passi 1 4 facendo sporgere la lamiera di circa 130 mm oltre il profilato. Fig : Inserimento dei raccordi a pressione [ 14 ]

15 7.2. Montaggio del primo collettore 1. Il gancio va inserito in posizione verticale nella guida profilata della staffa di montaggio e poi appoggiato sul tetto. La distanza fra i due ganci dovrebbe essere di 1 m. I ganci possono essere spostati lateralmente (Fig e 7.2.2). 2. Poi il collettore viene portato sul tetto. Il modo più semplice è l uso di una gru. Se questa non è disponibile tirare il collettore sul tetto con una corda, se possibile, facendolo scivolare sopra una scala appoggiata al bordo del tetto. A seconda delle condizioni del cantiere può essere opportuno disimballare il collettore prima o dopo averlo portato sul etto. Avviso: conviene portare il collettore sul tetto già nella posizione di montaggio per evitare complicate manovre o errori di installazione. Sull imballaggio un etichetta indica il lato alto del collettore. L etichetta identificativa sulla cornice del collettore è in basso a sinistra (Fig ). Sul lato destro del collettore a circa 10 cm sotto il raccordo superiore, contrassegnato da un adesivo, si trova un portasonde in silicone che deve essere posizionato nella parte alta dell installazione (Fig ). Un etichetta sul lato del collettore ne indica la posizione (fig ). Attenzione: pericolo di ustioni I collegamenti dei collettori e la cornice dei collettori stessa possono diventare incandescenti. Usare guanti di protezione. Appoggiare il primo collettore sul profilato (1) (Fig ) e farlo scivolare nei ganci di sicurezza (2). Attenzione a non calpestare le lamiere protettive durante il trasporto dei collettori! Fig : Agganciare i ganci di fissaggio al profilato inferiore Fig : Posizionare i ganci di fissaggio Fig Portasonde sul lato destro in alto del collettore Fig : Posizionare i ganci di fissaggio Fig : : Appoggiare il collettore sul profilato, lasciare scivolare nei ganci e spostare lateralmente fino alla posizione giusta [ 15 ]

16 3. Posizionamento del collettore: Ora il collettore non può più scivolare dal tetto ma lo si può spostare lateralmente. Spostare a sinistra fino a 35mm dal bordo del profilato (linea di demarcazione A) (Fig ). 4. Bloccare il collettore sul profilato con le cagnette elastiche in dotazione. Prima si inserisce la cagnetta elastica (con il dado rivolto in alto e all esterno rispetto al collettore) da sinistra in basso nella scanalatura avendo cura di premerla contro la cornice del collettore, quindi con una chiave esagonale SW 13 si stringe il dado di fissaggio autobloccante. 5. Avvitare il raccordo a pressione al profilato in alto a sinistra. 6. Inserire poi i raccordi a pressione sul lato destro del collettore e stringere (fig ). 7. Inserire lamiera protettiva laterale sinistra dal set FIX-IDG nella cornice del collettore (fig ). Nota: la lamiera sinistra si riconosce dal fatto che la parte in spugna arriva fin in fondo alla lamiera (evita infiltrazioni di neve). A questo punto montare al collettore il tubo di ritorno ( Fig ) dal set base Connect AB e poi quello di mandata (Fig ). I collegamenti vengono installati sul lato sinistro indipendentemente dalla posizione dei collegamenti idraulici. Dal momento che la superficie captante del collettore è galleggiante si evitano con questo tipo di montaggio spostamenti della stessa durante il montaggio di altri collettori. Il fissaggio dei tubi di collegamento e dei tappi di chiusura avviene col sistema a baionetta. Per il montaggio non servono utensili. 8. Lubrificare la guarnizione del raccordo del tubo di ritorno (più corto) con il lubrificante in dotazione. Appoggiare il raccordo sul foro nel collettore mantenendo il tubo stesso in posizione verticale (Fig ) e quindi inserire il raccordo fino alla battuta. Poi girare il tubo di 90 verso il basso (Fig ). Durante questo movimento la flangia scanalata si aggancia alla cornice del collettore, bloccando così il raccordo di collegamento. 9. In modo analogo viene montato il tubo di mandata (Fig ). Il collegamento idraulico deve essere incrociato, scambiare i raccordi di collegamento dopo che sono stati montati tutti i collettori. Attenzione: in caso sia previsto il collegamento della mandata a sinistra in alto, inserire ora la sonda a destra in alto nel primo collettore (vedi capitolo 8.4). Se il collegamento della mandata è previsto in alto a destra montare la sonda sull ultimo collettore a destra. Fig : Posizione di montaggio corretta Fig : Avviare cagnetta elastica alla base del collettore [ 16 ]

17 Fig : Inserimento lamiera protettiva laterale sinistra Fig : Inserire il tubo di ritorno in posizione verticale rispetto alla superficie del collettore (guarnizione lubrificata), poi girare di 90 verso il basso Fig : Lubrificare il raccordo del ritorno Fig : Inserire il tubo di mandata in posizione verticale rispetto alla superficie del collettore (guarnizione lubrificata), poi girare di 90 verso il basso [ 17 ]

18 7.3 Montaggio del secondo collettore e dei successivi 1. Per prima cosa inserire le cagnette elastiche per il secondo collettore (lato sinistro) nel profilato di montaggio fino alla battuta con le cagnette di fissaggio del collettore precedentemente montato. 2. Inserire poi gli elementi di collegamento dei collettori del set Connect B nel primo collettore. Le guarnizioni devono essere sempre lubrificate ( Fig ). inserire poi i tubi di collegamento fino alla battuta nei raccordi facendo attenzione a non schiacciare i collegamenti Fig e 7.3.3). Attenzione: Per la lubrificazione dei raccordi utilizzare il lubrificante in dotazione o una soluzione di sapone! Non usare mai del grasso permanente! 3. Poi agganciare le due staffe di sicurezza successive al profilato inferiore capitolo 7.2, passo 1 (7.3.4 e 7.3.5). 4. In seguito appoggiare il secondo collettore sulle staffe, capitolo 7.2 passo 2 (Fig ) e fare scivolare nei ganci di sicurezza. 5. Prima di unire i collettori fissare i tappi di chiusura sul lato destro del secondo collettore. I tappi si fissano con il sistema a baionetta, senza utensili (Fig ). 6. In seguito si uniscono i collettori (Fig ). Durante questa fase è importante inserire delicatamente i tubi nei fori di collegamento senza provocare schiacciamenti. Se i raccordi dei tubi compensatori sono stati lubrificati ed inseriti correttamente, si possono avvicinare i collettori fino alla battuta, senza che sia necessario misurarne la distanza. Le cagnette elastiche fra i collettori in battuta una contro l altra mantengono i collettori alla giusta distanza fra loro. 7. Stringere i raccordi a pressione fra i collettori (7.3.11). 8. Infine inserire e serrare le ultime cagnette elastiche di fissaggio. 9. Togliere i tappi di chiusura dei collettori. Fig : Lubrificare la guarnizione dei collegamenti fra collettori Fig : Inserire i collegamenti fino alla battuta Fig : Inserire i ganci di sicurezza [ 18 ]

19 Fig : Agganciare le staffe di sicurezza Fig : Appoggiare il tappo di chiusura con la parte piana della baionetta verso l alto (guarnizione lubrificata) Fig : Unire i collettori con cura Fig : Preparazione appoggio per il collettore conclusa Fig : ed inserire fino alla battuta Fig : Stringere i raccordi a pressione Fig : Lubrificare il tappo di chiusura Fig : Chiudere la baionetta con un giro di 90 Fig Direzionare il bordo inferiore secondo la linea di fuga [ 19 ]

20 7.4 Montaggio della sonda collettore In alto a destra nella cornice laterale del collettore a circa 10 cm dal bordo superiore si trova il portasonde in gomma di silicone, sigillato da un tappo (Fig ). 1. Tagliare il tappo del portasonde solo nel collettore nel quale sarà inserita la sonda (Fig ). Conviene installare la sonda nel collettore sul quale si trova il tubo di mandata. 2. La sonda è dotata di un segno che indica la profondità di inserimento (63 mm). Inserire la sonda fino a questo segno (Fig ). Inserire sonde che riportano il segno subito dopo la parte metallica fino a quando scompare il segno. Avviso: se non si riesce ad inserire una sonda fino a fare scomparire il segno, forse la punta si è incagliata. La posizione della sonda in questo caso è scorretta e non potrebbe misurare correttamente le temperature. Eventualmente correggere la forma del portasonde con un trapano a spirale da 5,5 mm. 3. Portare il cavo di silicone della sonda lungo 7,5m fino all uscita a tetto legandolo al profilato di montaggio oppure ai tubi di collegamento (capitolo 7.6). In alternativa si può fare passare il cavo sotto le tegole fino al punto di collegamento. Fig : Portasonde per collettore alla consegna Fig : Tagliare il tappo di chiusura (solo la parte sporgente) Fig : Inserire la sonda fino al segno Fig : Fissare il cavo della sonda con fascette in dotazione Attenzione alla tenuta stagna dell uscita a tetto e della tegola metallica Solaris. Attenzione: protezione antifulmine Utilizzando solo tubi sintetici per i collegamenti, la sonda collettore è l unico collegamento metallico conduttore in caso di tensioni indotte. Un fulmine nelle vicinanze potrebbe causare danni ala sonda o alla regolazione di Solaris. E pertanto importante realizzare una messa a terra dell impianto. La messa a terra va effettuata con un cavo di almeno 10 mm 2. Affidare questo lavoro ad un elettricista. [ 20 ]

21 7.5 Rifiniture Dopo il montaggio dei collettori installare le rifiniture in lamiera. 1. Inserire lamiera a U (due pezzi) sotto le cornici dei collettori come descritto nelle figure e La parte superiore del lato che deve essere inserito sotto la cornice è tagliata in modo da poter passare sotto il tubo di collegamento dei collettori. Durante l'inserimento inclinare la lamiera e passare la parte superiore sotto il raccordo fra i collettori (1). Premere quella lamiera contro il tetto (2), sempre inclinata, per inserirla lateralmente sotto la cornice del collettore (3 e 4). Procedere in modo analogo con la lamiera a U destra (6-8). Fig : Inserimento lamiera laterale destra 2..Inserire lamiera laterale destra dal set FIX-IDG sotto il bordo del collettore esterno destro (figura 7.5.3). 3. In caso di listelli con spessore inferiore a 30 mm sopra il campo collettori spessorare con listello ausiliare (figura 7.5.4) per realizzare una pendenza per le lamiere (figura 7.5.5). Listelli di 20-24mm possono essere foderati con i listelli ausiliari di otto millimetri in dotazione. Fig : Spessorare con listello ausiliare creando una pendenza Listelli ausiliari Fig : Inserimento delle lamiera a U (due pezzi), parte sinistra per lato destro del collettore. Fig : Inserimento delle lamiera a U Fig : Collegamento con pendenza delle rifiniture superiori e laterali [ 21 ]

22 4. Montare infine le lamiere protettive superiori iniziando dalla lamiera sinistra del set FIX-IDG (Fig ). Inserire le lamiere dal alto sopra la cornice del collettore. I lati delle lamiere si sovrappongono alle lamiere laterali e alla doccia a U. - In caso di più di due collettori montare allo stesso modo le lamiere superiori del set FIX- IDZ. - Inserire per ultima la lamiera destra del set FIX-IDG sul collettore destro. 5. Piegare la parte terminale della lamiera protettiva per lo spazio fra i collettori (Fig ) di 180. Piegare la lamiera in alto come indicato in figura di circa Unire le docce a U di due collettori (che si devono toccare ma non sovrappore) inserendo la lamiera protettiva sotto i collegamenti dei collettori (Fig ). L inserimento è più facile tirando la lamiera dall alto e spingendo dal basso contemporaneamente. (Fig ). Avviso: la lamiera completamente inserita e la parte terminale ripiegata (vedi passo 5) mantengono le docce a U in posizione. Piegare anche la parte terminale superiore per evitare che la lamiera scivoli in basso (Fig ). Fig : Inserimento della lamiera protettiva superiore Fig : Piegare la parte terminale inferiore della lamiera protettiva Fig : Le docce a U non si devono sovrapporre Fig : Inserire la lamiera protettiva sopra le docce a U Fig : Piegare la parte terminale superiore della lamiera protettiva Fig : Parte terminale ripiegata incastra nelle docce a U [ 22 ]

23 Con la parte terminale superiore della lamiera protettiva completamente inserita la lamiera aggancia il terminale della lamiera inferiore piegata (passo 5) della lamiera a U che le due lamiere a U, scivolando, si sovrappongono (figura ). 7. Incollare il nastro adesivo in spugna sotto le doccie a U per evitare infiltrazioni di neve (Fig ). 8. Inserire le cornici di protezione nelle lamiere di protezione superiori e sopra il bordo dei collettori (fig e ). 9. Fissare le lamiere di protezione laterali con le graffette in dotazione nel set FIX-IDG sui listelli del tetto (Fig ). 10. Infine rimontare i tappi di chiusura sul lato destro del collettore esterno (Fig ) o inserire tubi di collegamenti e tappi di chiusura secondo le esigenze di montaggio. Fig : Ripiegare terminale superiore della lamiera protettiva Fig : Coprire il bordo del collettore con la cornice Fig : Incollare il nastro adesivi di spugna sotto la doccia a U Fig : Fissare le lamiere laterali con graffette Fig : Inserire la cornice nella lamiera di protezione Fig : Montare in posizione corretta tappi di chiusura e tubi di collegamento [ 23 ]

24 11.. In ultimo ricoprire il tetto (figura ). Se necessario tagliare la fila superiore e laterale destra delle tegole. Le tegole devono appoggiare sulla spugna delle cornici di protezione dei collettori. Avviso: in caso di dubbi concernenti la copertura del tetto interpellare il muratore. Fig : Ricoprire il tetto Fig : Campo collettori integrato nel tetto [ 24 ]

25 7.6 Uscita a tetto dei tubi di collegamento e del cavo sonda Montare i tubi di collegamento con inclinazione costante dal luogo di installazione di Sanicube fino ai collettori. Il collegamento di Sanicube Solaris all interno del luogo di installazione è descritto in capitolo 5 (paragrafi " collegamenti... "). Il campo collettori deve essere collegato in modo incrociato. Deve essere orientato in modo che il collegamento del ritorno (in basso) venga installato nel punto più basso del campo collettori. 1. Portare il collegamento fino all uscita a tetto fissandolo con le fascette metalliche in dotazione. Se i 15 m del collegamento Connect VG non sono sufficienti a coprire la distanza tra Sanicube e collettori, utilizzare uno dei set di prolungamento disponibili: Connect V25 con prolunga di 2,5 m, Connect V50 di 5 m o Connect V100 di 10 m. Numero Prolungamento di collettori massimo possibile 2 30 m 3 15 m 4 2 m 5 0 m Tabella 7.6.1: possibilità di prolungamento del set Connect VG Fare uscire i collegamenti dal tetto in due punti. Il set di ampliamento per il collegamento incrociato Connect C contiene una prolunga per il tubo di ritorno e una seconda tegola metallica. I fori dell uscita a tetto di tipo C (Fig. 7.10) sono chiusi da tappi. La conversa di tipo A che fa parte del set Connect VG è dotata di raccordi PG (vedi passo 3 del collegamento monolaterale). I raccordi PG consentono il collegamento stagno dei tubi in polietilene e del cavo sonda. Per il collegamento incrociato togliere il raccordo PG 21 dalla tegola metallica di tipo A per inserirlo nella tegola di tipo C. Chiudere il foro liberato dal tipo A con il tappo di chiusura prelevato dal tipo C. Nei punti previsti per l uscita a tetto (uno o due file di tegole al di sotto del campo collettori) togliere tre tegole per ogni punto. Avviso: la tegola universale è di acciaio zincato resistente. Può essere verniciata facilmente con spray di colore per automobili in tinta con il tetto. Importante: nel caso in cui al di sopra della conversa si trovino installazioni in rame, la conversa e a rischio di corrosione e va sostituita con la conversa in rame disponibile (modello A: E , modello C: E ). 2. Adattare ora l'isolamento termico al tubo di collegamento in modo che i singoli tubi possano passare dai fori della conversa per il tetto, attraverso i raccordi a tenuta stagna (v. 3.). Attenzione mentre si tagliano i gusci isolanti fare attenzione a non danneggiare la superficie dei tubi in polietilene. 3. Se il tubo di collegamento Connect VG non è sufficientemente lungo si può prolungare il tubo di ritorno utilizzando un accoppiamento a pressione(16 x 2) in dotazione con il set Connect C. Attenzione a mantenere una pendenza continua di almeno 2 % fino all uscita dal tetto del ritorno. Avviso: Per lunghi percorsi orizzontali nei quali si può realizzare solo una pendenza minima è opportuno utilizzare strutture rigide come ad esempio profilati, a cui fissare il tubo per evitare che le dilatazioni del tubo causate dal calore possano formare sifoni negli spazi fra i punti di fissaggio. Fare uscire poi i collegamenti dal tetto (Fig ). I collegamenti devono essere termoisolati anche all'interno del tetto facendo attenzione a fissare bene l'isolamento nei punti di raccordo eventualmente utilizzando che il nastro adesivo. Figura 7.6.1: Fare uscire dal tetto i collegamenti Connect VG o Connect C [ 25 ]

26 4. Tagliare i gusci isolanti dei tubi in modo che i collegamenti possono essere portati fuori dal tetto attraverso la tegola universale (figura ). Allo stesso modo il tubo del ritorno (ø16 x 2) viene fatto passare attraverso il secondo foro della tegola metallica. 5. Dopo che il tubo di mandata (14 per 2) è stato passato attraverso il raccordo PG16 ed il tubo di ritorno (16x 2) attraverso il raccordo PG21, inserire il cavo della sonda nel collettore dall'esterno nella raccordo PG9 (figura e ). 6. Posizionare poi le tegole metalliche al posto di tegole esistenti adattando il colletto di piombo alla forma delle tegole (Fig e 7.6.6) Attenzione: in caso di tetti con ondulazione molto pronunciata può essere difficile garantire la tenuta del tetto utilizzando la conversa in dotazione. In questo caso conviene chiedere il consiglio di uno specialista conciatetti, per trovare una soluzione adatta. 7. Dopo avere bloccato le tegole metalliche si possono stringere i raccordi stagni attorno ai tubi di collegamento utilizzando una chiave SW27 (figura ), per il tubo di mandata, una chiave SW35 per il tubo di ritorno e una chiave SW19 per il cavo della sonda. Fig : Adattare la lunghezza dell'isolamento termico Fig : Inserire il tubo di mandata Fig : Inserire la tegola metallica e adattare il colletto di piombo Fig : Tegola universale Solaris montata Fig : Inserire dall'esterno il cavo della sonda Fig : Stringere i raccordi stagni [ 26 ]

27 Avviso: se il cavo della sonda collettore viene installato completamente sotto il tetto (vi è di capitolo 7. 4), è necessario rendere impermeabile il punto di uscita dal tetto del cavo ad esempio fissando una sezione residua di cavo nel raccordo PG9. 8. Dopo avere tolto i bulloni (incluso raccordo a pressione) dal raccordo del tubo di collegamento (SW25) tagliare il tubo di collegamento in PEX alla lunghezza adatta (figura e ). 9. Il tubo di collegamento Connect VG è fornito con due pezzi di tubo isolante resistente ai raggi UV, lunghi ognuno 67 cm. Tagliare alla lunghezza necessaria (figura ). 10. Coprire infine i tubi di collegamento con i tubi isolanti. Allargare lo spazio fra i due tubi isolanti per permettere di inserire bullone e raccordo a pressione sul tubo in PEX (figura e ). Stringere il raccordo a pressione come indicato in figura (due chiavi SW25). Fig : Svitare manicotto e raccordo dal tubo di ritorno e segnare la lunghezza necessaria del tubo Fig : Inserire tubo isolante, comprimere e inserire manicotto e raccordo a pressione Fig : Tagliare il tubo del ritorno alla lunghezza necessaria Fig : Inserire tubo in polietilene Fig : Segnare e tagliare il tubo isolante alla lunghezza necessaria Fig : Stringere raccordo a pressione [ 27 ]

28 11. Coprire i raccordi con i tubi isolanti (figura ). 12. Collegare infine il cavo della sonda collettore all'interno del tetto con il suo cavo di collegamento utilizzando l'attrezzatura in dotazione per il collegamento stagno dei cavi. Importante: non dimenticare l'isolamento stagno dei punti di uscita dal tetto e i tubi di collegamento e dei cavi. Figura : Coprire i raccordi con i tubi isolanti Figura : Collegamenti del collettore completati [ 28 ] Altri avvisi riguardanti i collegamenti Per i casi in cui mancano le condizioni per rispettare le indicazioni fornite per il montaggio di Solaris esistono alcune varianti: 1.Colonne montanti in rame, già installate nell edificio: Le tubazioni possono essere utilizzate se: a) è garantita la pendenza continua e se b) il tubo di mandata ha un diametro non superiore a 18 x Non è possibile realizzare una seconda uscita tetto (per montaggio incrociato) mantenendo la pendenza necessaria per tutto il percorso del tubo di collegamento: Il tubo di mandata può essere portato verso l alto passando sotto il tetto se: a) ) il punto più alto del tubo di mandata non supera di più di 12m il piano di installazione dell accumulatore e se b) il diametro interno della mandata non è superiore a 13 mm e se c) è garantita una pendenza continua fino all accumulatore 3. Se la lunghezza necessaria per il tubo di collegamento è maggiore alle dimensioni massime indicate in tabella è possibile utilizzare un tubo di rame con dimensioni maggiori che presentano una minore resistenza idraulica. La mandata non deve comunque superare diametro 18 x Tratti di tubo nei quali è possibile realizzare solo pendenze minime possono essere eseguite in tubo di rame eliminando la necessità di supporti rigidi per evitare la formazione di sifoni dei i tubi in polietilene negli spazi fra i punti di fissaggio. Per passare dal tubo di polietilene a quello di rame si possono utilizzare raccordi a pressione normalmente in commercio. I raccordi possono essere ordinati con i seguenti codici: Tubo di mandata: diametro ø 14 x 2-1/2 a (KVR 14 x 2) Tubo di ritorno: diametro ø 16 x 2-1/2 a (KVR 16 x 2) Modello Codice KVR 14x KVR 16x ROTEX Italia Via G. Menghi 19/b Savignano sul Rub. (FC) Tel: +39(0541) Fax: +39(0541) Errori e variazioni tecniche possibili. 10/2006 In caso di dubbio vale il manuale in tedesco /2006

VarioSole SE. Manuale di installazione

VarioSole SE. Manuale di installazione Manuale di installazione VarioSole SE Integrazione parziale Moduli con telaio Disposizione verticale Disposizione orizzontale Carico di neve zona I-IV Copertura in cemento Tegole Tegole piane Tegole in

Dettagli

ROTEX Solaris: Utilizziamo l energia del sole.

ROTEX Solaris: Utilizziamo l energia del sole. I s t r u z i o n i d i m o n t a g g i o. ROTEX Solaris: Utilizziamo l energia del sole. Premessa ROTEX Solaris è un sistema di solare termico costruito con componenti premontati di alta qualità che armonizzano

Dettagli

FISSAGGIO SUL TETTO COLLETTORI PIANI HELIOSTAR

FISSAGGIO SUL TETTO COLLETTORI PIANI HELIOSTAR FISSAGGIO SUL TETTO COLLETTORI PIANI HELIOSTAR ISTRUZIONI DI MONTAGGIO SISTEMI SANITARI E PER ENERGIA Requisiti per il montaggio Requisiti generali Istruzioni di sicurezza Il kit per il montaggio sul tetto

Dettagli

SunTop III. Istruzioni per un montaggio professionale

SunTop III. Istruzioni per un montaggio professionale Montaggio sul tetto Moduli con telaio Di taglio Trasversale Zona di carico neve Tegola fiamminga Tegola piatta Ardesia Scandole bituminose Eternit ondulato Garanzia sul materiale SunTop III Istruzioni

Dettagli

Memoria tecnica installazione pannelli laminati

Memoria tecnica installazione pannelli laminati Memoria tecnica installazione pannelli laminati Istruzioni di montaggio VOLTAJOINT VOLTABRI Notice de pose Kit - VOLTAJOINT 2/31 Sommario 1_ KIT ABITAZIONI INDIVIDUALI... 3 2_ NOMENCLATURA (ESCLUSI LAMIERATI

Dettagli

Piscineitalia.it. Indicazioni di montaggio per cabina sauna Modello con pareti in legno massello

Piscineitalia.it. Indicazioni di montaggio per cabina sauna Modello con pareti in legno massello Indicazioni di montaggio per cabina sauna Modello con pareti in legno massello 1 Raccomandazioni Si raccomanda di preforare sempre prima di avvitare, in modo da evitare che il legno si rompa. Nella tabella

Dettagli

GRAFFA CENTRALE SENZA CORNICI

GRAFFA CENTRALE SENZA CORNICI ZEBRA SOLAR - GAMMA PER IL FISSAGGIO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI GRAFFA TERMINALE materiale intaglio lunghezza/mm Art. alluminio esagono incassato mm 086 799 9 alluminio intaglio di sicurezza LocTec (misura

Dettagli

FISSAGGIO INTEGRATO NEL TETTO COLLETTORI PIANI HELIOSTAR

FISSAGGIO INTEGRATO NEL TETTO COLLETTORI PIANI HELIOSTAR FISSAGGIO INTEGRATO NEL TETTO COLLETTORI PIANI HELIOSTAR ISTRUZIONI DI MONTAGGIO SISTEMI SANITARI E PER ENERGIA Requisiti per il montaggio Requisiti generali Il kit per il montaggio integrato nel tetto

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI

MANUALE DI ISTRUZIONI MANUALE DI ISTRUZIONI MINI CESOIA PIEGATRICE Art. 0892 ! ATTENZIONE Leggere il presente manuale prima di qualsiasi operazione Prima di iniziare qualsiasi azione operativa è obbligatorio leggere il presente

Dettagli

ZEBRA SOLAR - GAMMA PER IL FISSAGGIO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI GRAFFA DI ARRESTO GIUNTO A CROCE GRAFFA CENTRALE

ZEBRA SOLAR - GAMMA PER IL FISSAGGIO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI GRAFFA DI ARRESTO GIUNTO A CROCE GRAFFA CENTRALE ZEBRA SOLAR - GAMMA PER IL FISSAGGIO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI GRAFFA DI ARRESTO Dimensionamenti tramite Technical Software Art. 0990 90 00 evita lo scivolamento della graffa terminale in caso di montaggio

Dettagli

Unità motocondensanti ad incasso mod. InClima. Manuale di installazione

Unità motocondensanti ad incasso mod. InClima. Manuale di installazione Unità motocondensanti ad incasso mod. InClima Manuale di installazione INCLIMA MULTI MANUALE DI INSTALLAZIONE Per garantire un installazione semplice e veloce e nel contempo evitare eventuali problematiche

Dettagli

ZEBRA SOLAR - GAMMA PER IL FISSAGGIO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI

ZEBRA SOLAR - GAMMA PER IL FISSAGGIO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI ZEBRA SOLAR - GAMMA PER IL FISSAGGIO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI PROFILATO FMP in alluminio (EN AW 606 T6) per un fissaggio veloce e semplice possibilità di fissare le graffe tramite sistema click (graffe

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio 0 07/00 IT Per i tecnici specializzati Istruzioni di montaggio Gruppo sfiato aria SKS per collettori piani a partire dalla versione. Prego, leggere attentamente prima del montaggio Volume di fornitura

Dettagli

Murali Condensing. Sommario. Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12

Murali Condensing. Sommario. Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12 Murali Condensing Sommario Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12 1 Sistemi di scarico in PP Introduzione Sistema per intubamento in PP per caldaie a condensazione

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE PORTONI INDUSTRIALI A LIBRO

MANUALE DI INSTALLAZIONE PORTONI INDUSTRIALI A LIBRO Zona Industriale Taccoli, 62027 SAN SEVERINO MARCHE (MC) Tel. e Fax 0733.636253 www. Cometsrl.it e-mail: info@cometsrl.it MANUALE DI INSTALLAZIONE PORTONI INDUSTRIALI A LIBRO INDICE 1. AVVERTENZE GENERALI

Dettagli

Sistemi di scarico in PP

Sistemi di scarico in PP Sistemi di scarico in PP Condensazione / Accessori Residenziale SEZIONE 1 Introduzione 1.1 Sistema per intubamento in PP traslucido per caldaie a condensazione Beretta propone, esclusivamente per le caldaie

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE 1/5 Egregio Cliente, La ringraziamo per avere acquistato il nostro pavimento in tranciato di vero legno Par-ky. E molto importante che legga attentamente queste istruzioni

Dettagli

Istruzioni di montaggio casetta AvantGarde. argento metallizzato, verde scuro, grigio scuro metallizzato

Istruzioni di montaggio casetta AvantGarde. argento metallizzato, verde scuro, grigio scuro metallizzato Avvertenza: le fasi del montaggio sotto descritte seguono esattamente quelle del manuale (di 30 pp.) che si trova nei pacchi della fornitura. Nel manuale manca ancora il testo italiano, che vi forniamo

Dettagli

MANUALE PER L IMBALLO DELLE SPEDIZIONI

MANUALE PER L IMBALLO DELLE SPEDIZIONI MANUALE PER L IMBALLO DELLE SPEDIZIONI NORME GENERALI L imballaggio deve essere sufficientemente ROBUSTO. Il materiale utilizzato per l imballaggio deve essere scelto in base al tipo di merce che deve

Dettagli

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio KDIX 8810 Istruzioni di montaggio Sicurezza della lavastoviglie 4 Requisiti di installazione 5 Istruzioni di installazione 7 Sicurezza della lavastoviglie La vostra sicurezza e quella degli altri sono

Dettagli

Istruzione di montaggio L 28 SAUNA IN LEGNO MASSELLO senza finitura esterna sporgente

Istruzione di montaggio L 28 SAUNA IN LEGNO MASSELLO senza finitura esterna sporgente Istruzione di montaggio L 28 SAUNA IN LEGNO MASSELLO senza finitura esterna sporgente Misure: 191 x 141 cm Cod. serie: Data di produzione: Cod. fornitura: Istruzione di montaggio L 28 MILANO 2 Planimetria

Dettagli

VarioSole. Sistema di montaggio su tetti a falda inclinati per moduli fotovoltaici con cornice e laminati. From visions to solutions

VarioSole. Sistema di montaggio su tetti a falda inclinati per moduli fotovoltaici con cornice e laminati. From visions to solutions VarioSole Sistema di montaggio su tetti a falda inclinati per moduli fotovoltaici con cornice e laminati From visions to solutions Sistema di montaggio universale ed efficiente con solo pochi componenti

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE 1/5 ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE Egregio Cliente, La ringraziamo per avere acquistato il nostro pavimento in tranciato di vero legno Par-ky. E molto importante che legga attentamente queste istruzioni

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO 00MK-MA0130-IT00 ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO Sistema Universal con staffe, per tetti inclinati con tegole/coppi Rev.02 Febbraio 2014 Indice Disposizioni generali 2 Disposizioni generali di sicurezza 3

Dettagli

INFORMAZIONI SUL PRODOTTO

INFORMAZIONI SUL PRODOTTO INFORMAZIONI SUL PRODOTTO MISURE-MONTAGGIO UTILIZZO MANUTENZIONE GARANZIA CONSIGLI PER IL MONTAGGIO DELLA ZANZARIERA COBRA L installazione della zanzariera può essere montata anche da personale non esperto.nel

Dettagli

AMBIENTE. Istruzioni di posa per professionisti

AMBIENTE. Istruzioni di posa per professionisti AMBIENTE Istruzioni di posa per professionisti Indice Travetti 4 Scelta del materiale Posa dei travetti Posa di travetti per terrazzoa senza profilo di finitura (Sit. A) Preparazione dei travetti Preparazione

Dettagli

Micol Assaël - Mika Vaino. Altrove 12 Settembre 2008 - GNAM Roma

Micol Assaël - Mika Vaino. Altrove 12 Settembre 2008 - GNAM Roma Micol Assaël - Mika Vaino Altrove 12 Settembre 2008 - GNAM Roma 1 Istruzioni di montaggio Materiale d installazione :! Armadio in ferro di c.ca 180x80x40 cm. Con aggetto in rame (evaporatore frigo) di

Dettagli

ZEBRA SOLAR. Dott. Ing. Federico Masin

ZEBRA SOLAR. Dott. Ing. Federico Masin ZEBRA SOLAR Sistema di fissaggio per pannelli fotovoltaici Dott. Ing. Federico Masin Fissaggio su copertura Collegamenti di base ed orditure Tipologie di fissaggio Ganci per tetti Vite di congiunzione

Dettagli

SISTEMA SOLARE BSTD. Manuale di montaggio e messa in funzione

SISTEMA SOLARE BSTD. Manuale di montaggio e messa in funzione SISTEMA SOLARE BSTD Manuale di montaggio e messa in funzione 1 INDICE AVVERTENZE PER LA SICUREZZA 3 ELENCO DEI COMPONENTI 4 INFORMAZIONI GENERALI 4 ACCUMULO BSTD 4 Descrizione generale 4 Dati tecnici 5

Dettagli

Corriacqua Advantix Basic parete

Corriacqua Advantix Basic parete Corriacqua Advantix Basic parete Modello 4980.30 03.2/2011 A 520549 Modell 4980.30 B C Modell Art.-Nr. 4964.95 619 121 KD 2 Modell 4980.30 KE 21 22 23 24 Modell 4980.30 E 25 쎻 26 쎻 27 쎻 28 쎻 햲 햳 햴 햵 햶

Dettagli

MANUALE STRUTTURE DI MONTAGGIO SU TETTO

MANUALE STRUTTURE DI MONTAGGIO SU TETTO MANUALE STRUTTURE DI MONTAGGIO SU TETTO REV 01-05/2014 INDICE 1 Premessa 1.1 Avvertenze 1.2 Norme tecniche di riferimento 1.3 Caratteristiche dei materiali 1.4 Caratteristiche tecniche dei profili maggiormente

Dettagli

PERCHÈ SCEGLIERE IL SISTEMA WÜRTH?

PERCHÈ SCEGLIERE IL SISTEMA WÜRTH? ZEBRA SOLAR PERCHÈ SCEGLIERE IL SISTEMA WÜRTH? Il sistema: Immediato e preciso - sistema di fi ssaggio a scatto easy click Semplice fi ssaggio dei profi li lateralmente o nella parte superiore Sicuro grazie

Dettagli

L LSS-1, trasduttore StructureScan e la sua staffa di montaggio

L LSS-1, trasduttore StructureScan e la sua staffa di montaggio DRAFT III Installazione dello StructureScan Hardware La vostra scatola StructureScan viene fornita con un Cavo di alimentazione, il trasduttore StructureScan ed una staffa di montaggio. Al trasduttore

Dettagli

VETROMATTONE ONDULATO CHIARO TERMINALE CURVO

VETROMATTONE ONDULATO CHIARO TERMINALE CURVO INDICE 1. Anagrafica 2. Caratteristiche Tecniche 3. Certificazioni 4. Utilizzo 5. Posa in Opera 5.A. Fase preliminare 5.B. Fase di installazione 5.C. Fase di finitura 6. Disegni 7. Voce di capitolato 1/5

Dettagli

VarioSole SE. Istruzioni di installazione

VarioSole SE. Istruzioni di installazione VarioSole SE Istruzioni di installazione INTRODUZIONE Informazioni sul prodotto VarioSole è un sistema universale, semplice da montare, per il fissaggio di moduli FV con cornice su tetti inclinati con

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO DEI COLLETTORI NEL TETTO TETTO A TEGOLE

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO DEI COLLETTORI NEL TETTO TETTO A TEGOLE ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO DEI COLLETTORI NEL TETTO TETTO A TEGOLE Pannello solare SFSD10 Attenzione! Leggere attentamente le seguenti istruzioni prima del montaggio e della messa in funzione dell impianto.

Dettagli

Sostituzione di listelli del parquet con giunzione senza colla

Sostituzione di listelli del parquet con giunzione senza colla N 527 Sostituzione di listelli del parquet con giunzione senza colla A Descrizione In questo esempio viene illustrata la sostituzione dei listelli del parquet in un pavimento di parquet posato. In un pavimento

Dettagli

Montaggio impianto solare a Circolazione Naturale Collegamento Acqua Fredda Acqua calda e Kit scambio

Montaggio impianto solare a Circolazione Naturale Collegamento Acqua Fredda Acqua calda e Kit scambio Montaggio impianto solare a Circolazione Naturale Collegamento Acqua Fredda Acqua calda e Kit scambio -2- Alimentazione Monofase 230Vac Neutro Fase - 3 - Passo 1 MONTAGGIO SISTEMA 3 PANNELLI Per regolare

Dettagli

Arredobagno. Compab ISTRUZIONI DI MONTAGGIO. Aggiornato Febbraio 2007

Arredobagno. Compab ISTRUZIONI DI MONTAGGIO. Aggiornato Febbraio 2007 ISTRUZIONI DI MONTAGGIO Aggiornato Febbraio 2007 Compab Arredobagno SOMMARIO SCHEDA NR. 1 SCHEDA NR. 2 SCHEDA NR. 3 SCHEDA NR. 4 SCHEDA NR. 5 SCHEDA NR. 6 SCHEDA NR. 7 SCHEDA NR. 8 SCHEDA NR. 9 SCHEDA

Dettagli

SPEED-DOME TEM-5036. Manuale Installazione

SPEED-DOME TEM-5036. Manuale Installazione SPEED-DOME TEM-5036 Manuale Installazione INDICE pagina 1. AVVERTENZE.. 5 1.1. Dati tecnici. 5 1.2. Elettricità 5 1.3. Standard IP 66 5 2. INSTALLAZIONE... 7 2.1. Staffe 7 3. AVVERTENZE... 8 4. MONTAGGIO..

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUTENZIONE ED USO. INDICE: AVVERTENZE GENERALI PER LA SICUREZZA...PAG. 2 INSTALLAZIONE GUIDE VERTICALI...PAG. 2 INSTALLAZIONE GRUPPO MOLLE...PAG. 2 INSTALLAZIONE CON VELETTA

Dettagli

Collettore piano ad alta efficienza FKA Made in Germany

Collettore piano ad alta efficienza FKA Made in Germany Collettore piano ad alta efficienza FKA Made in Germany Collettore piano ad alta efficienza FKA La centrale solare Tubo collettore attivo ed integrato per installazione modulare dell impianto Spesso strato

Dettagli

Boiler Elektro. Istruzioni di montaggio Pagina 2

Boiler Elektro. Istruzioni di montaggio Pagina 2 Boiler Elektro Istruzioni di montaggio Pagina Boiler Elektro (boiler elettrico) Indice Simboli utilizzati... 11 Modello... 11 Istruzioni di montaggio 4 Istruzioni di montaggio Scelta della posizione e

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE Rev. 0 del 16.07.2012 Fi.Met s.r.l. Sede operativa: SP. 231 KM. 80+10070026 MODUGNO (BA) Tel./Fax 080.5354987 Sede legale e amministrativa: Str. Prov. Bari-Modugno KM. 1,570026

Dettagli

GYSLINER GYSLINER 35.02 GYSLINER 35.04 INDICE

GYSLINER GYSLINER 35.02 GYSLINER 35.04 INDICE MANUALE D ISTRUZIONI GYSLINER GYSLINER 35.02 GYSLINER 35.04 INDICE MONTAGGIO... 2 COMPOSIZIONE... 3 LEVE E BARRE PER RADDRIZZARE... 3 Scelta della barra o della leva... 3 Scelta del giusto procedimento

Dettagli

SCALE RETRATTILI LIGNA3 ALLUMIN

SCALE RETRATTILI LIGNA3 ALLUMIN SCALE RETRATTILI PER L ACCESSO AL SOFFITTO E AL TETTO Serie LIGNA3 - Retrattile in legno Serie ALLUMIN - Retrattile in lega - automatica - per pareti verticali - per tetti piani - per tetti inclinati -

Dettagli

SISTEMI DI MONTAGGIO

SISTEMI DI MONTAGGIO SISTEMI DI MONTAGGIO 2008 Pagina 1 di 21 K2 Profili per montaggio rapido Profili Light K2 Profili di montaggio in alluminio per carichi di neve e interassi limitati. (La corrispondente lista degli interassi

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio Accessori Collegamento di tubi Logano G5 con Logalux LT300 Logano G5/GB5 con bruciatore e Logalux LT300 Per l installatore Leggere attentamente prima del montaggio. 6066600-0/00

Dettagli

Istruzioni per il montaggio

Istruzioni per il montaggio Istruzioni per il montaggio Piani di cottura in vetroceramica KM 6200 / KM 6202 / KM 6203 KM 6204 / KM 6205 KM 6212 / KM 6215 it-ch Leggere assolutamente le istruzioni d uso e di montaggio prima di posizionare,

Dettagli

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA ST.01.01.00 GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA Art. 2170 Gruppo di rilancio completo di: - Valvola miscelatrice con servocomando a 3 punti - Circolatore a tre velocità - Valvole d intercettazione

Dettagli

VELIEROFRANCO ALBINI ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO

VELIEROFRANCO ALBINI ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO VELIEROFRANCO ALBINI ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO 3 5 6 7 7 8 9 11 11 12 14 15 16 18 19 20 21 22 24 25 27 28 30 31 33 34 36 37 CAPITOLO 1 PRE-MONTAGGIO 1.1 IMBALLI 1.2 CONTENUTO IMBALLO 1 1.3 CONTENUTO

Dettagli

Descrizione. Caratteristiche tecniche

Descrizione. Caratteristiche tecniche brevettato Descrizione La CMO è un dispositivo atto a garantire la protezione di persone/cose da urti provocati da organi meccanici in movimento quali cancelli o porte a chiusura automatica. L ostacolo

Dettagli

Istruzioni di montaggio casetta "AvantGarde"

Istruzioni di montaggio casetta AvantGarde Avvertenza: le fasi del montaggio seguono esattamente quelle del manuale che è compreso nei pacchi della fornitura. La numerazione corrisponde alla stessa sequenza del manuale quadrilingue. Nell imballaggio

Dettagli

SCHEDA TECNICA KIT 4 MORSETTI FISSAGGIO SU BARRA SKY CPC 58 KIT 2 BARRE PROFILATE IN ALLUMINIO KIT 4 PROFILATI DI GIUNZIONE IN SERIE DELLE BARRE

SCHEDA TECNICA KIT 4 MORSETTI FISSAGGIO SU BARRA SKY CPC 58 KIT 2 BARRE PROFILATE IN ALLUMINIO KIT 4 PROFILATI DI GIUNZIONE IN SERIE DELLE BARRE STAFFAGGI PER COETTORI SOARI A KIT 4 MORSETTI FISSAGGIO SU BARRA SKY CPC 58 KIT 2 BARRE PROFIATE IN AUMINIO KIT 4 PROFIATI DI GIUNZIONE IN SERIE DEE BARRE KIT 2 STAFFE A ZANCA REGOABII KIT 2 VITI FISSAGGIO

Dettagli

Campi d applicazione dei sistemi di controsoffitti autoportanti Rigips

Campi d applicazione dei sistemi di controsoffitti autoportanti Rigips Sistema di controsoffitto autoportante senza requisiti antincendio Il sistema di controsoffitti autoportanti offre all esecutore un alternativa particolarmente interessante ai sistemi di controsoffitti

Dettagli

POSA DEL PAVIMENTO UNICLIC Tavolati piccoli / 3 misure

POSA DEL PAVIMENTO UNICLIC Tavolati piccoli / 3 misure POSA DEL PAVIMENTO UNICLIC Tavolati piccoli / 3 misure 1) Generalità I pannelli del sistema UNICLIC si possono fissare in due diversi modi: A Per incastrare i pannelli, si possono ruotare inserendo la

Dettagli

Per fare sogni d oro Con il suo design lineare e minimalista e i due comodini. Questo letto da sogno è anche molto trendy.

Per fare sogni d oro Con il suo design lineare e minimalista e i due comodini. Questo letto da sogno è anche molto trendy. Un letto minimalista Per fare sogni d oro Con il suo design lineare e minimalista e i due comodini. Questo letto da sogno è anche molto trendy. 1 Introduzione «Elegante e lineare»: è una tendenza sempre

Dettagli

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia La forcella è un componente molto importante della moto e ha una grande influenza sulla stabilità del veicolo. Leggere attentamente

Dettagli

Collari ed accessori. H 2.i 10/00

Collari ed accessori. H 2.i 10/00 Sommario prodotti H 2.0 Sommario prodotti H 2.1 Attacchi per collari con tronchetto filettato 3G (M16, F10, F8) H 2.2 Attacchi per collari con tronchetto filettato 3G (3/8, F12, F10) H 2.3 Attacchi per

Dettagli

00MK-MA0110-IT00 ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO

00MK-MA0110-IT00 ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO 00MK-MA0110-IT00 ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO Sistema con Triangoli per tetti piani Rev.02 Febbraio 2014 Indice Disposizioni generali 2 Disposizioni generali di sicurezza 3 Sistema con Triangoli per tetti

Dettagli

Rotolo isolante ultra-takk della SCHÜTZ

Rotolo isolante ultra-takk della SCHÜTZ Soluzioni speciali I.2.2 Rotolo isolante ultra-takk della SCHÜTZ L ultra-takk è una valida alternativa nel caso di grandi superfici sulle quali va montato un riscaldamento a pavimento. Srotolare a posare:

Dettagli

Manuale di servizio. Sunwing C+

Manuale di servizio. Sunwing C+ Manuale di servizio GLATZ AG, Neuhofstrasse 12, 8500 FRAUENFELD / SWITZERLAND Tel. +41 52 723 64 64, Fax +41 52 723 64 99 email: info@glatz.ch Modifiche tecniche riservate. Glatz AG 2007 1 INDICE 1. Frenaggio

Dettagli

IntraSole SR. CSTB Pass Innovation 10-197 In corso di lavorazione! From visions to solutions

IntraSole SR. CSTB Pass Innovation 10-197 In corso di lavorazione! From visions to solutions IntraSole SR Sistema di montaggio per moduli FV completamente integrati per tetti inclinati con scorrimento dell acqua al di sopra dei moduli CSTB Pass Innovation 10-197 In corso di lavorazione! From visions

Dettagli

Colore standard: Bianco RAL 9010 (*) LARGH.MANIGLIONE

Colore standard: Bianco RAL 9010 (*) LARGH.MANIGLIONE IL TUBOLARE Realizzato da due a sei colonne, da 207 a 200 mm di altezza ed in varie esecuzioni speciali, Ardesia si adatta brillantemente a qualsiasi soluzione abitativa da quella domestica a quella comunitaria.

Dettagli

ConSole, ConSole+ Sistema di montaggio su tetti piani per moduli fotovoltaici con cornice e laminati. From visions to solutions

ConSole, ConSole+ Sistema di montaggio su tetti piani per moduli fotovoltaici con cornice e laminati. From visions to solutions ConSole, ConSole+ Sistema di montaggio su tetti piani per moduli fotovoltaici con cornice e laminati From visions to solutions Sistemi di fissaggio alternativi per un montaggio veloce, semplice ed economico

Dettagli

Makrolon multi UV Consigli per l installazione delle lastre alveolari. multi UV

Makrolon multi UV Consigli per l installazione delle lastre alveolari. multi UV Makrolon multi UV Consigli per l installazione delle lastre alveolari. multi UV Preparazione del lavoro. Esempio di copertura di un t > 5 ^= = 90 mm/m 1 Immagazzinare le lastre in posizione orizzontale

Dettagli

Sistemi Anticaduta UNI EN 795. Linea Vita per Tetti Aggraffati

Sistemi Anticaduta UNI EN 795. Linea Vita per Tetti Aggraffati Sistemi Anticaduta UNI EN 795 Linea Vita per Tetti Aggraffati KIT SA-SIANK FALZ LINE C Distanza tra gli ancoraggi terminali massimo 60 metri Distanza tra ancoraggi terminali o intermedie (campata) massimo

Dettagli

Manutenzione. maintenance it 03-05

Manutenzione. maintenance it 03-05 Manutenzione 21 Regolazione della pressione del giunto porta 2 Sostituzione delle pulegge e dei cavi del contrappeso Sostituzione del giunto porta, del vetro o delle guide della porta 4 Sostituzione della

Dettagli

Salto di quota presso in canale principale. Salto di quota presso l ingresso laterale

Salto di quota presso in canale principale. Salto di quota presso l ingresso laterale SALTI DI QUOTA ESTERNI PFEIFENKOPF Pfeifenkopf, salto di quota esterno al pozzetto in polietilene per pozzetti di canalizzazione e di pompe, è costituito da una camera di raccolta con un muro rinforzato

Dettagli

Istruzioni per il montaggio del Server SGI 1450. Documento numero 007-4242-001ITA

Istruzioni per il montaggio del Server SGI 1450. Documento numero 007-4242-001ITA Istruzioni per il montaggio del Server SGI 1450 Documento numero 007-4242-001ITA Progetto grafico della copertina di Sarah Bolles, Sarah Bolles Design e Dany Galgani, SGI Technical Publications. 2000,

Dettagli

Sostituzione della porta 9-11. Sostituzione delle molle compensatrici 11. Sostituzione del giunto inferiore 12

Sostituzione della porta 9-11. Sostituzione delle molle compensatrici 11. Sostituzione del giunto inferiore 12 S 21 maint. it 02-06 a partire dal numero di serie 0002042 manutenzione Sostituzione delle pulegge, del rullo di pressione superiore e dei cavi del contrappeso -4 Sostituzione del giunto porta, del vetro

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO SISTEMA DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO RADIANTE A PAVIMENTO LOEX HOME

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO SISTEMA DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO RADIANTE A PAVIMENTO LOEX HOME HOME ISTRUZIONI DI MONTAGGIO SISTEMA DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO RADIANTE A PAVIMENTO LOEX HOME RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO RADIANTE INDICE 1. Note per le istruzioni di montaggio 2. Sicurezza

Dettagli

ROTEX Solaris. Pacchetto per la posa su tetto. Istruzioni per il montaggio. Per l'installatore. IT Edizione 08/2007. Modello ROTEX Solaris

ROTEX Solaris. Pacchetto per la posa su tetto. Istruzioni per il montaggio. Per l'installatore. IT Edizione 08/2007. Modello ROTEX Solaris Per l'installatore ROTEX Solaris Pacchetto per la posa su tetto Istruzioni per il montaggio Modello ROTEX Solaris IT Edizione 08/2007 Numero di produzione Cliente Garanzia ROTEX si fa carico della garanzia

Dettagli

Installazione del sistema di cavi per distribuzione dati

Installazione del sistema di cavi per distribuzione dati Installazione del sistema di cavi per distribuzione dati Panoramica Il sistema di cavi per distribuzione dati rappresenta un sistema di collegamento da rack a rack ad alta densità per apparecchiature per

Dettagli

ATTENZIONE. Le istruzioni contenute nella presente descrizione sono per alcuni particolari indicative.

ATTENZIONE. Le istruzioni contenute nella presente descrizione sono per alcuni particolari indicative. Pagina 1 di 13 ATTENZIONE Le istruzioni contenute nella presente descrizione sono per alcuni particolari indicative. Tali indicazioni sono da ritenersi esaustive per le finalità che si propone il seguente

Dettagli

Piastra adattatore AP-S Gruppo 1562

Piastra adattatore AP-S Gruppo 1562 Piastra adattatore AP-S Piastra adattatore per profilati 41 per ganci per tetti nel caso si necessiti di un adeguamento laterale del fissaggio. Posizionare la piastra sotto l uncino del gancio e fissare

Dettagli

FONTANOT DA VITA A UNA LINEA DI SCALE PENSATA PER CHI AMA IL FAI DA TE.

FONTANOT DA VITA A UNA LINEA DI SCALE PENSATA PER CHI AMA IL FAI DA TE. STILE FONTANOT DA VITA A UNA LINEA DI SCALE PENSATA PER CHI AMA IL FAI DA TE. Magia. Una gamma di prodotti che renderà facile poter scegliere la tua scala ideale. 0 Guida alla scelta. Gamma prodotti. Modulo

Dettagli

MONTAGGIO 1 - POWER UNIT EPS V2 (SOLUZIONE 1) Attrezzi e accessori:

MONTAGGIO 1 - POWER UNIT EPS V2 (SOLUZIONE 1) Attrezzi e accessori: MONTAGGIO 1 - POWER UNIT EPS V2 (SOLUZIONE 1) 1.1 - POSIZIONAMENTO ALL INTERNO DEL TUBO VERTICALE (CON MAGGIOR INGOMBRO VERSO L ALTO) Consigliato nei telai di taglia normale o grande. E la soluzione più

Dettagli

SET RUBINETTO D ARRESTO AD INCASSO RAUTITAN GAS ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO

SET RUBINETTO D ARRESTO AD INCASSO RAUTITAN GAS ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO SET RUBINETTO D ARRESTO AD INCASSO RAUTITAN GAS ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO Rispettare sempre le prescrizioni della norma UNI TS 11343 e le istruzioni contenute nell edizione aggiornata delle Informazioni

Dettagli

Istruzioni per il montaggio Piani di cottura in vetroceramica

Istruzioni per il montaggio Piani di cottura in vetroceramica Istruzioni per il montaggio Piani di cottura in vetroceramica Leggere assolutamente le istruzioni d uso e di montaggio prima di posizionare, installare e usare l apparecchio per evitare di infortunarsi

Dettagli

ROTEX VA : tubo multistrato. ROTEX VA : il sistema d'adduzione per impianti sanitari e di riscaldamento. Il riscaldamento!

ROTEX VA : tubo multistrato. ROTEX VA : il sistema d'adduzione per impianti sanitari e di riscaldamento. Il riscaldamento! ROTEX VA : tubo multistrato. ROTEX VA : il sistema d'adduzione per impianti sanitari e di riscaldamento. Il riscaldamento! Tecnologia del futuro con materiali sintetici: sicura, pulita, veloce. Sistema

Dettagli

Accessori scarico fumi per apparecchi

Accessori scarico fumi per apparecchi Accessori scarico fumi per apparecchi 6 720 606 436-00.1O ZW 23 AE JS Índice Índice Avvertenze 2 Spiegazione dei simboli presenti nel libretto 2 1 Applicazione 3 1.1 Informazioni generali 3 1.2 Combinazione

Dettagli

VALORIZZIAMO IL SERRAMENTO. Quante mani servono per aprire e chiudere la persiana? FERMAPERSIANE E FERMAPORTE

VALORIZZIAMO IL SERRAMENTO. Quante mani servono per aprire e chiudere la persiana? FERMAPERSIANE E FERMAPORTE VALORIZZIAMO IL SERRAMENTO Quante mani servono per aprire e chiudere la persiana? FERMAPERSIANE E FERMAPORTE Una. Fissare la persiana quando è aperta e sbloccarla quando è il momento di richiuderla è diventato

Dettagli

SANITARI. Installare una vasca da bagno classica

SANITARI. Installare una vasca da bagno classica SANITARI Installare una vasca da bagno classica 02 1 Vasche, materie... avete la scelta Acrilico, acciaio, Al giorno d oggi tanti tipi di vasche da bagno sono disponibili. Tuttavia i principi d installazione

Dettagli

GRONDE E PLUVIALI. Materiale tetti. Vantaggi: Utilizzo. Dati tecnici

GRONDE E PLUVIALI. Materiale tetti. Vantaggi: Utilizzo. Dati tecnici Il nuovo sistema di gronde Erre Gross, supera il concetto di mera utilità, che vede la gronda come un semplice dispositivo per l evacuazione delle acque meteoriche. L innovazione si sviluppa su quattro

Dettagli

TELAI ALLUMINIO MONOCOLORE SENZA CONTROTELAIO

TELAI ALLUMINIO MONOCOLORE SENZA CONTROTELAIO GUIDA AL MONTAGGIO TELAI ALLUMINIO MONOCOLORE SENZA CONTROTELAIO DIBI PORTE BLINDATE S.R.L. Sede Legale e Amministrativa: Via Einaudi, 2 (Zona Industriale) Stabilimento: Via Toniolo, 13/A (Zona Industriale)

Dettagli

Verticale 80/160+40cw/ssb 5kw

Verticale 80/160+40cw/ssb 5kw Verticale 80/160+40cw/ssb 5kw Antenna verticale 80-160 H 20m + kit 40m Questa antenna ha la particolarità di essere realizzata in due parti una in alluminio per una altezza di metri 10, una seconda parte

Dettagli

KIT PER L INSTALLAZIONE AD INCASSO ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

KIT PER L INSTALLAZIONE AD INCASSO ISTRUZIONI DI MONTAGGIO KIT PER L INSTALLAZIONE AD INCASSO ISTRUZIONI DI MONTAGGIO I - 2 - Indice 1. Attrezzature necessarie al montaggio del kit incasso... 8 2. Vista delle fasi principali del montaggio... 9 3. Preparazione

Dettagli

Calcetto luminoso. Istruzioni OBI. Grado di difficoltà: per esperti. Tempo di costruzione Circa 30 ore

Calcetto luminoso. Istruzioni OBI. Grado di difficoltà: per esperti. Tempo di costruzione Circa 30 ore Istruzioni OBI 1 Calcetto luminoso Grado di difficoltà: per esperti Indice Introduzione /Trucchi e consigli p. 2 Lista del materiale necessario p. 3 Accessori e utensili p. 4 Istruzioni p. 5 12 Piano di

Dettagli

Cava Halbfabrikate AG CH-Ilanz +41 (0)81 925 28 72 www.cava-ag.ch

Cava Halbfabrikate AG CH-Ilanz +41 (0)81 925 28 72 www.cava-ag.ch Cava Halbfabrikate AG CH-Ilanz +41 (0)81 925 28 72 www.cava-ag.ch Sicurezza a tutti i livelli. Gamma di prodotti. Safe Post II Safe Post II, utilizzabile come punto di ancoraggio singolo o integrato in

Dettagli

Capitolo 3. Iniziamo col far vedere cosa si è ottenuto, per far comprendere le successive descrizioni, avendo in mente ciò che si vuole realizzare.

Capitolo 3. Iniziamo col far vedere cosa si è ottenuto, per far comprendere le successive descrizioni, avendo in mente ciò che si vuole realizzare. Realizzazione meccanica Iniziamo col far vedere cosa si è ottenuto, per far comprendere le successive descrizioni, avendo in mente ciò che si vuole realizzare. - 37 - 3.1 Reperibilità dei pezzi La prima

Dettagli

AnafSolar. Moving energy CATALOGO STRUTTURE. www.anafsolar.eu

AnafSolar. Moving energy CATALOGO STRUTTURE. www.anafsolar.eu AnafSolar Moving energy CATALOGO STRUTTURE www.anafsolar.eu STRUTTURA A TETTO GAMMA Descrizione Il supporto Gamma, è una tipologia di applicazione per tetti grecati. Questa tipologia di supporto, ha un

Dettagli

Istruzioni supplementari. Centraggio. per VEGAFLEX Serie 80. Document ID: 44967

Istruzioni supplementari. Centraggio. per VEGAFLEX Serie 80. Document ID: 44967 Istruzioni supplementari Centraggio per VEGAFLEX Serie 80 Document ID: 44967 Sommario Sommario 1 Descrizione del prodotto 1.1 Panoramica... 3 1.2 Centraggi... 3 2 Montaggio 2.1 Avvertenze generali... 10

Dettagli

NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI

NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI Il programma carta-nastri adesivi che viene incontro alle vostre necessità. A seconda delle vostre richieste di qualità, capacità collante, resistenza all

Dettagli

Pannelli radianti a infrarossi IHC in fibra di carbonio Per un calore delicato ma efficace

Pannelli radianti a infrarossi IHC in fibra di carbonio Per un calore delicato ma efficace 3 1150 1750 W Riscaldamento elettrico 2 modelli Pannelli radianti a infrarossi IHC in fibra di carbonio Per un calore delicato ma efficace Applicazioni Il riscaldatore a infrarossi al carbonio IHC produce

Dettagli

PROGRAMMA LINEE VITA

PROGRAMMA LINEE VITA PROGRAMMA LINEE VITA Cosa sono le linee vita Pighi I DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO CHE SALVANO LA VITA Cosa sono i dispositivi di sicurezza Un dispositivo di ancoraggio permette a qualunque operatore di operare

Dettagli

safeladder scale Scala SAFELADDER con binario integrato a norma EN 353/1 SAL004 RHF014 SAL009

safeladder scale Scala SAFELADDER con binario integrato a norma EN 353/1 SAL004 RHF014 SAL009 safeladder scale Scala SAFELADDER con binario integrato a norma EN 353/1 La scala Safeladder è un sistema di protezione contro le cadute che integra ai montanti verticali della scala un binario e garantisce

Dettagli

Descrizione del funzionamento

Descrizione del funzionamento Descrizione del funzionamento Laddomat 21 ha la funzione di......all accensione, fare raggiungere velocemente alla caldaia una temperatura di funzionamento elevata....durante il riempimento, preriscaldare

Dettagli

ritorna alla home page Costruite su misura Modelli speciali: per pareti verticali per tetti piani Botola antincendio REI 60 automatica

ritorna alla home page Costruite su misura Modelli speciali: per pareti verticali per tetti piani Botola antincendio REI 60 automatica ritorna alla home page ostruite su misura Modelli speciali: per pareti verticali per tetti piani automatica otola antincendio RI 60 L S A L R T R A T T I L I SRI LIGNA3 RTRATTIL IN LGNO La scala retrattile

Dettagli

SCHEDA TECNICA MODULO H40 CASSAFORMA IN POLIPROPILENE RIGENERATO PER LA REALIZZAZIONE DI VESPAI VENTILATI

SCHEDA TECNICA MODULO H40 CASSAFORMA IN POLIPROPILENE RIGENERATO PER LA REALIZZAZIONE DI VESPAI VENTILATI SCHEDA TECNICA MODULO H40 CASSAFORMA IN POLIPROPILENE RIGENERATO PER LA REALIZZAZIONE DI VESPAI VENTILATI 3 2 - Consumo di Cls a raso sommità modulo m 0,056 x m - Passaggio tubazioni n 1 max 29 cm - Passaggio

Dettagli