Conegliano Valdobbiadene

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Conegliano Valdobbiadene"

Transcript

1 Conegliano Valdobbiadene Colline del Prosecco Superiore Numero 4 Dicembre 2012 Parola d ordine: sostenibilita Anno 14 - Numero 4 - Dicembre Periodico Bimestrale - Poste Italiane Spa Sped. A.P. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n 46) art. 1 comma 1 NE/TV - Contiene I.P. 50 ANNI DI CONSORZIO Le tappe fondamentali nella storia del Conegliano Valdobbiadene MERCATI ESTERI Il Superiore protagonista fra Hong Kong e Tokyo TECNICA Green e sostenibilità nelle colline del Conegliano Valdobbiadene Conciliare il consolidamento sul mercato con la tutela dell ambiente. Le prossime sfide della Denominazione raccontate dagli esperti presenti al convegno di presentazione del Rapporto 2012

2

3 BENVENUTI di innocente nardi Un impegno comune per costruire il futuro Dopo 50 anni di storia ricchi di risultati positivi, guardiamo insieme ai prossimi obiettivi della Denominazione, dalla tutela dell ambiente al miglioramento della qualità, dallo sviluppo turistico a quello dell internazionalizzazione Sono passati 50 anni da quando un gruppo di poco più di dieci produttori, decise di unirsi per realizzare un sogno: proteggere il proprio patrimonio culturale e territoriale valorizzando il prodotto simbolo, il Conegliano Valdobbiadene Prosecco. Nacque così il nostro Consorzio di Tutela e, presto, il progetto divenne quello di molti altri uomini, fino ad arrivare ai più di 3000 soci attuali. In questi cinquant anni di storia, l unione ha permesso di raggiungere risultati importanti come l ottenimento della Doc nel 1969, della Docg nel 2009, la costituzione del primo Distretto Spumantistico d Italia, l inserimento delle colline nella tentative list dei Patrimoni Unesco italiani. Vorrei dire grazie a tutte le persone che, con passione, umiltà e costanza, hanno reso grande il nostro vino rendendolo, in pochi anni, un successo mondiale. Molto è stato fatto ma tanti sono gli obiettivi ancora da raggiungere. L impegno del Consorzio di Tutela sarà lavorare con lo stesso rigore e la stessa passione, soprattutto per proteggere l ambiente ed il paesaggio, che sono la nostra prima ricchezza. Per questo il Consorzio di Tutela ha voluto da un lato avviare il progetto per il riconoscimento a Patrimonio Unesco per le nostre colline, dall altro sviluppare una crescente responsabilità per ridurre l impatto ambientale, grazie al Protocollo Viticolo e ai molti progetti sperimentali che sono stati avviati. L impegno per il miglioramento della qualità del prodotto ci vede al lavoro per il perfezionamento ed il riconoscimento del Metodo Conegliano Valdobbiadene, cui si affianca la ricerca in vigneto ed in cantina. Lo sviluppo dell enoturismo sarà il terzo obiettivo. Conoscere in prima persona la bellezza dell area, il nostro stile di vita e la nostra cultura dell accoglienza, infatti, è il modo migliore per fare capire al consumatore l unicità del nostro vino. Visitare i vigneti e scoprire quanto difficile è coltivare la vite sulle Rive è, ad esempio, un esperienza unica che aiuta operatori del settore, appassionati e giornalisti a capire il valore del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, un vino a tutti gli effetti fatto a mano. Infine, il nostro impegno sarà fare conoscere sempre più nel mondo il nostro vino come prodotto simbolo del nostro Paese, sinonimo dello stile di vita italiano. Siamo oggi una delle prime denominazioni spumantistiche a livello mondiale e l interesse per il Conegliano Valdobbiadene è crescente. Una dimostrazione è venuta, proprio in questi giorni, dalla partecipazione del nostro Consorzio alla fiera di Hong Kong e all evento Italian Wine Masters in Giappone. Tutti questi sono obiettivi certamente ambiziosi, ma va ricordato che il Consorzio è la casa di tutti i produttori e ognuno, con il proprio contributo, è determinante per raggiungere il risultato. Se lavoreremo uniti sono certo che potremo realizzare in tempi brevi quanto ci siamo prefissati.

4

5 OPINIONI Un impegno comune per costruire il futuro 3 Export, strategia vincente anni di consorzio Mezzo secolo di Conegliano Valdobbiadene 6 Promozione Segnali positivi dall'oriente 13 Eventi Il Conegliano Valdobbiadene conquista la capitale 17 Dentro il territorio Per una viticoltura sempre più sostenibile 20 Sulla strada Territorio e cultura, valori aggiunti della denominazione 27 La parola all'esperto Enoteche: la comunicazione è fondamentale 33 Internet Vini & domini: come riappropriarsi dell identità virtuale 35 Rubriche Parlano della DOCG 38 News 41 Mappa della zona DOCG 43 Numero 4 - Dicembre 2012 Proprietario CONSORZIO TUTELA VINO CONEGLIANO VALDOBBIADENE PROSECCO P.zza Libertà, 7 loc. Solighetto Pieve di Soligo (TV) Tel Fax Presidente Innocente Nardi Direttore responsabile Giancarlo Vettorello Redattori Silvia Baratta, Paolo Colombo, Giulia Pussini, Filippo Taglietti Editore e concessionaria pubblicitaria EDIMARCA Sas Strada Comunale delle Corti, TREVISO Tel Fax Iscrizione ROC Progetto grafico generale Caseley Giovara Immagini fotografiche Giovanni De Broi, Roberta De Min, Francesco Galifi, Francesco Orini, Renato Vettorato e archivio Consorzio Stampa Marca print snc Via Dell Arma di Cavalleria, Quinto di Treviso (TV) IN STAGIONE. TECNICHE E SOLUZIONI VITIVINICOLE Una viticoltura sostenibile 49 Contenimento della deriva 49 Riduzione dei trattamenti 53 Biodiversità in vigneto 57 Winzero 59 Una disciplinare di potatura 64 ANNO 14 - N.4 - Dicembre 2012 Periodico Bimestrale - Registrazione Tribunale di Treviso n del Poste Italiane Spa Sped. A.P. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n 46) art. 1 comma 1 NE/TV Nessun albero è stato abbattuto per la stampa di questo giornale. Stampato su carta riciclata 100%. Cyclus Print by Dalum A/S.

6 50 anni di consorzio Mezzo secolo di Conegliano Valdobbiadene Quest anno si festeggia il cinquantesimo anniversario della nascita del Consorzio: ecco le tappe principali della storia che hanno portato al riconoscimento della Doc e successivamente della Docg, fino al suo assetto attuale

7 Dicembre 2012 Conegliano Valdobbiadene Il Consorzio compie quest anno cinquant anni: mezzo secolo di storia contraddistinto da un continuo sviluppo della denominazione che ha portato ad importanti riconoscimenti, in particolare quello della Docg, ottenuto grazie all impegno di tutti i produttori che nel corso degli anni si sono uniti intorno ad un obiettivo comune: la valorizzazione del vino simbolo delle colline di Conegliano Valdobbiadene. La storia del Consorzio inizia nei primi anni Sessanta, e precisamente il 7 giugno 1962, quando un gruppo di produttori rappresentanti delle principali cooperative e case spumantistiche decide di unirsi per perseguire un preciso obiettivo: la tutela e la promozione del Prosecco dei Colli di Conegliano - Valdobbiadene. I fondatori del Consorzio sono stati undici: Isidoro Brunoro, Ezio Spina, Sergio Bolla, Umberto Bortolotti, Luigi Barnabò, Federico Sammartini, Antonio Carpenè, Filippo La Grassa, Labano Brunoro, Arturo Orlandi e Giuseppe Orlandi. Sette anni più tardi il Ministero dell Agricoltura riconosce con decreto del 2 aprile 1969 il primo disciplinare, fortemente voluto dal Consorzio allo scopo di migliorare la produzione e regolare l utilizzo delle diverse pratiche viticole ed enologiche. Alla stesura di questo primo documento collaborano i più importanti rappresentanti del mondo produttivo, oltre ad esponenti dell ambito della ricerca. Grazie all unione di queste personalità viene riconosciuta la Doc Prosecco di Conegliano Valdobbiadene per le tipologie Superiore di Cartizze, frizzante e spumante, facendo emergere lo stretto legame tra il mondo aziendale e scientifico, che fin dall inizio ha caratterizzato la storia del nostro vino. In questi primi anni di attività la maggior parte del lavoro del Consorzio si rivolge al miglioramento dell aspetto tecnico-qualitativo del vino e al rafforzamento della base sociale. A partire dagli anni Settanta prende il via anche l attività promozionale rivolta al mercato nazionale ed estero, prima in Germania e successivamente negli Stati Uniti, dando inizio a quel graduale processo di affermazione del nostro vino a livello globale, che lo porterà a divenire simbolo dello stile di vita italiano e di un nuovo modo di bere, informale ed elegante. Se oggi il Conegliano Valdobbiadene è venduto in 80 Paesi questo è dovuto soprattutto alla volontà ed alla determinazione di alcuni pionieri che a partire da quegli anni hanno iniziato a girare il mondo per far conoscere lo spumante delle nostre colline. L impegno del Consorzio per promuovere la denominazione è sempre andato di pari passo con il miglioramento produttivo ed il perfezionamento dei controlli al fine di garantire al consumatore uno spumante di elevata qualità. L importante valore economico della denominazione ha portato nel 2003 al riconoscimento dell area di Conegliano Valdobbiadene come pri- 7

8 50 anni di consorzio mo Distretto Spumantistico d Italia ed all affermazione del ruolo guida del Consorzio nello sviluppo del territorio, che a partire dalla produzione viticola ha portato alla crescita di numerose attività economiche collegate. Il lavoro del Consorzio non si è fermato qui ma è proseguito poi verso il più importante traguardo, raggiunto nel 2009: il riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata e Garantita. Nel corso dei decenni, il Consorzio si è affermato sempre più come punto di riferimento per la denominazione, incrementando notevolmente la sua rappresentatività e arrivando a contare oggi 168 soci imbottigliatori, a cui vanno aggiunti quasi viticoltori, che rappresentano quasi la totalità della Docg. Questa continua evoluzione è avvenuta grazie all importante lavoro svolto da tutti i Presidenti, a partire dal primo, il Prof. Moretti, a cui sono seguiti Ezio Spina, Primo Franco, Antonio Bisol e Franco Adami. Il Consorzio di oggi ed i progetti futuri L ottenimento della Docg ha rappresentato un importante riconoscimento per la denominazione, frutto della determinazione del Consorzio e di tutti i produttori. Con la Docg si è aperta una nuova fase che ha comportato diversi cambiamenti strutturali all interno del Consorzio ed altri che riguardano l intera comunità dei produttori del Conegliano Valdobbiadene. A partire dal giugno 2011, la guida del Consorzio è stata affidata al presidente Innocente Nardi e si è registrato un grande rinnovamento nei comparti del consiglio di amministrazione oltre alla creazione di tre Commissioni. Nate con l obiettivo di rendere il Consorzio un istituzione sempre più partecipata, le commissioni sono dei gruppi di lavoro che coinvolgono tutte le diverse categorie che rappresentano la denominazione per agevolare ed approfondire il lavoro svolto dal Consiglio. Questi gruppi sono presieduti ciascuno da un diverso membro del consiglio di amministrazione e coinvolgono una decina di produttori per discutere di tematiche specifiche. La loro presenza è molto utile: le commissioni infatti consentono di avere nuovi spazi di discussione in cui vengono formulate diverse proposte riportate poi da ciascun presidente di commissione all interno del Consiglio. Nello specifico tre sono quelle che operano all interno del Consorzio: la Commissione Promozione e Valorizzazione, quella Tecnica e quella Viticola. La Commissione Promozione e Valorizzazione, presieduta dalla vicepresidente del Consorzio, Elvira Bortolomiol è nata con l obiettivo di dare valore alla Docg e rafforzare l identità del nostro vino. Costituita dai titolari e responsabili marketing di diverse aziende della denominazione, la commissione discute la strategia di comunicazione del Consorzio e valuta i migliori strumenti e attività promozionali per realizzarla nei mercati più interessanti per la Docg. 8

9 Dicembre 2012 Conegliano Valdobbiadene La commissione è nata per volontà del Consiglio in una fase delicata per la nostra denominazione, che si è aperta con il passaggio a Docg. Il nostro lavoro - spiega Elvira Bortolomiol - si concentra sui temi della tutela e della comunicazione del marchio con l obiettivo di raggiungere un posizionamento elevato che rispecchi l alto livello di qualità del nostro vino, sintesi di un territorio vocato, della tradizione e di un antica cultura spumantistica. La commissione costituisce un nucleo importante per la condivisione della strategia comunicativa del Consorzio ed ha fatto emergere un nuovo spirito di collaborazione tra le aziende, che iniziano a riconoscere l importanza del fare sistema come chiave per affermare il valore della Docg nel futuro. La Commissione Tecnica, presieduta dall enologo Valerio Fuson è stata istituita per proseguire il lavoro compiuto negli ultimi dieci anni dal tavolo tecnico che ha portato alle modifiche del vecchio disciplinare e all elaborazione di quello della Docg. Il gruppo di lavoro in passato si è occupato anche della realizzazione e dell adeguamento del Piano dei Controlli. Ufficializzata con l attuale consiglio di amministrazione, la Commissione Tecnica ora sta lavorando con l obiettivo di arrivare al riconoscimento del Metodo Conegliano Valdobbiadene, specifico per il nostro vino, afferma Valerio Fuson, che sottolinea anche come sia importante la presenza all interno del gruppo di lavoro di rappresentanti di diverse realtà, dalle più piccole aziende vitivinicole alle grandi cantine imbottigliatrici per avere uno spettro di tutte le problematiche riscontrate nella denominazione e discutere le possibili soluzioni attraverso un confronto aperto a differenti punti di vista. Di fronte all importanza sempre più centrale del tema della sostenibilità, è stata istituita la Commissione Viticola, presieduta dall enologo Mar- 9

10 50 anni di consorzio co Lucchetta. Nata come evoluzione del La.Vi.Pe, il Laboratorio Viticolo Permanente del Consorzio, questa commissione è stata creata con l obiettivo di affrontare le problematiche riguardanti la viticoltura nell ambito della Docg. La commissione viticola afferma Marco Lucchetta ha il compito di lavorare a 360 gradi per promuovere una viticoltura sostenibile nell ambito della denominazione, fondata sull utilizzo di tecniche agronomiche appropriate e prodotti con il minor impatto possibile sull ambiente. Negli ultimi anni la sostenibilità ha assunto sempre più un ruolo centrale nel nostro territorio portando ad una nuova visione del rapporto tra viticoltura e cittadinanza e facendo emergere l importanza chiave del viticoltore nella conservazione dell ambiente. Per questo la commissione ha lavorato per la realizzazione di uno strumento come il Protocollo Viticolo che quest anno è arrivato alla terza edizione e per la stessa ragione stiamo portando avanti altri progetti specifici in tema di sostenibilità in collaborazione con l Università di Padova. Se le commissioni rappresentano una novità nella struttura del Consorzio, all orizzonte si prospettano degli ulteriori cambiamenti che riguardano l intero assetto della denominazione. Al Consorzio, infatti, è stato affidato l incarico di rappresentanza della denominazione Erga Omnes previsto dal decreto 61/2010 e ufficializzato con decreto ministeriale il 31 ottobre Con questo nuovo riconoscimento, il nostro ente avrà l incarico di promuovere e tutelare la denominazione effettuando un attività di vigilanza per monitorare la presentazione del prodotto sul mercato. Con l attribuzione di questo nuovo compito, si estende ulteriormente l ambito di attività del Consorzio ed il suo raggio d azione che riguarderà non solo le aziende associate ma tutti i produttori che si fregiano della Docg. 10

11

12

13 Promozione Dicembre 2012 Conegliano Valdobbiadene Segnali positivi dall Oriente Si chiude con un bilancio più che positivo la trasferta del Consorzio nel Sud Est asiatico, alla volta di Hong Kong e del Giappone. Mentre il 2012 sta per volgere al termine, il Consorzio tira le somme dell ultima missione che lo ha portato a volare verso l Oriente, per tornare nuovamente a Tokyo e scoprire a Hong Kong un mercato emergente ricco di potenzialità. Dall 8 al 10 novembre il Consorzio ha partecipato per la prima volta all Hong Kong International Wine & Spirits Fair, manifestazione giunta quest anno alla quinta edizione, che ha registrato la presenza di buyer nell arco di tre giorni e 950 espositori di 36 paesi diversi. Un esperienza molto positiva, sia per le notevoli potenzialità del mercato sia per l elevato interesse dimostrato dalla stampa nei confronti del nostro vino. Hong Kong rappresenta una vetrina internazionale, un punto di riferimento per molti paesi dell area del Sud Est asiatico Cina, Malesia, Tailandia e un hub commerciale di eccellenza, grazie ad un sistema fondato sul libero commercio. Si tratta di un mercato giovane, dove la cultura del vino è un fenomeno recente ma in cui s intravvedono grandi potenzialità per il Conegliano Valdobbiadene: nel segmento degli spumanti, infatti, l Italia è leader con una quota del 31,8% e le esportazioni sono aumentate del 105% nel primo semestre 13

14 Promozione Aziende presenti all hong kong international wine & spirits fair Bepin De Eto, Bortolotti, La Farra, Masottina, Nani Rizzi, Sorelle Bronca, Tenuta Degli Ultimi, Valdellövo, Valdo Se le potenzialità del mercato sono elevate c è molto lavoro da fare sul fronte della formazione: la conoscenza del nostro vino, infatti, anche tra i professionisti del settore, si è rivelata scarsa. La partecipazione alla fiera con uno spazio istituzionale è stata una scelta premiante: presentare la Docg con uno stand di impatto e dall identità forte ha permesso di far emergere il Conegliano Valdobbiadene come una delle principali denominazioni italiane del vino, accanto a quelle toscane. Il nostro spazio, contraddistinto dalle suggestive immagini del territorio, ha attirato l attenzione dei top buyer invitati dalla fiera, così come quelle dei principali giornalisti di Hong Kong. Conclusa la prima tappa del tour asiatico, la missione del Consorzio è proseguita a Tokyo per un tavolo d assaggio che ha coinvolto sette aziende ed è stato organizzato all interno della Settimana del vino italiano, manifestazione che ha visto protagoniste dal 12 al 20 novembre le principali denominazioni del nostro Paese. Il Consorzio ha avuto l occasione di presentare la sua realtà durante la conferenza stampa di apertura della manifestazione, che si è tenuta presso l Ambasciata italiana di Tokyo il 12 novembre, in cui è intervenuta la vicepresidente del Consorzio, Elvira Aziende presenti all evento italian wine masters a tokyo Astoria, Bortolomiol, Domus Picta, Le Bertole, Nani Rizzi, Sorelle Bronca, Tenuta Degli Ultimi Bortolomiol, di fronte ad una platea di giornalisti e operatori giapponesi. Il giorno successivo si è svolto invece l evento Italian Wine Masters organizzato dal Consorzio in collaborazione con le tre Docg toscane del Brunello di Montalcino, Chianti Classico e Nobile di Montepulciano. La manifestazione ha presentato la formula del banco d assaggio preceduto da un seminario guidato dalla vicepresidente Elvira Bortolomiol e dal sommelier giapponese Koji Kumamoto, nominato l anno scorso Ambasciatore della nostra denominazione. La manifestazione, che si è tenuta all hotel Ana Intercontinental, ha registrato una buona affluenza con 450 operatori del settore presenti, tra sommelier, ristoratori, giornalisti ed importatori. Con questo evento si chiude il programma triennale di promozione realizzato dal Consorzio in Giappone, un mercato storico per la nostra denominazione e molto importante per l attenzione del consumatore alla qualità. In questi tre anni, il progetto Italian Wine Masters ha coinvolto oltre persone, tra professionisti e wine lovers, incrementando notevolmente la conoscenza del Conegliano Valdobbiadene, un vino che per le sue caratteristiche si presta perfettamente all abbinamento con la cucina orientale. 14

15

16

17 Eventi Dicembre 2012 Conegliano Valdobbiadene Il Conegliano Valdobbiadene conquista la capitale Affluenza record per le Degustazioni romane : si chiude con un risultato strepitoso il debutto della Docg a Roma L autunno romano probabilmente non è mai stato così spumeggiante come quello di quest anno, grazie al Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore. Il nostro vino, infatti, è stato protagonista per il mese di ottobre di eventi e degustazioni che hanno coinvolto la stampa, il pubblico e i clienti delle principali enoteche del centro storico di Roma. Un debutto contrassegnato da un accoglienza molto calorosa, che ha fatto registrare il tutto esaurito all appuntamento principale: il tavolo d assaggio organizzato a Palazzo Rospigliosi il 27 ottobre, a cui hanno partecipato 23 aziende della denominazione. L evento, presentato ai giornalisti il 18 ottobre con una cena di gala coordinata dallo chef Igles Corelli, ha suscitato un grande interesse innanzitutto da parte della stampa, che ha ripreso la manifestazione in diversi articoli e servizi video, come quelli realizzati dal Gambero Rosso, dal Tg regionale del Lazio e Eat Parade. Anticipato dalle uscite sui giornali e tv e da una campagna di affissioni che ha portato ad una diffusione capillare dell immagine del Conegliano Valdobbiadene in tutte le stazioni della 17

18

19 Eventi Dicembre 2012 Conegliano Valdobbiadene metropolitana, il banco d assaggio del 27 ottobre ha suscitato un interesse eccezionale da parte degli appassionati. Le degustazioni guidate tenute dai giornalisti Francesco D Agostino e Fabio Turchetti e dal responsabile tecnico del Consorzio Filippo Taglietti hanno registrato il tutto esaurito ed anche lo spazio dedicato ai produttori ha ricevuto una grandissima affluenza. L attività promozionale non si è fermata qui: il Consorzio, infatti, per rinforzare l immagine del Conegliano Valdobbiadene e incrementare la visibilità dell evento, ha attivato una collaborazione con Arte dei Vinattieri, storica associazione di enoteche della capitale, coinvolgendo diciassette esercizi per la promozione della Docg attraverso l allestimento delle vetrine e l organizzazione di degustazioni. L associazione, guidata da Claudio Arcioni, comprende 20 esercizi concentrati nel centro storico della città ed è stata creata con l obiettivo di valorizzare le eccellenze enologiche, in particolare italiane, attraverso l organizzazione di degustazioni e la realizzazione di pubblicazioni. Arte dei Vinattieri vanta un legame storico con la nostra denominazione: l associazione, infatti, negli anni Ottanta aveva partecipato alla realizzazione della prima iniziativa promozionale del nostro vino a Roma, abbinata alla festa della donna, in un periodo in cui c era ancora una divisione molto netta nella distribuzione dei consumi e si voleva avvicinare al vino il pubblico femminile. Roma ha sempre rappresentato un mercato molto importante sia in termini di presenze sia per la sua capacità di creare tendenze di consumo afferma Claudio Arcioni. Negli anni 80 si voleva lanciare il fenomeno dell aperitivo, ora invece il Conegliano Valdobbiadene è molto diffuso e si tratta di suggerire al consumatore nuove occasioni di consumo, proponendo ad esempio il suo utilizzo a tutto pasto. 19

20 Per una viticoltura sempre più sostenibile Le esperienze più interessanti a livello mondiale sul tema della tutela ambientale a confronto durante il convegno di presentazione del Rapporto Annuale del Centro Studi di Distretto 20

21 Dicembre 2012 Conegliano Valdobbiadene Il tema della sostenibilità ambientale è ormai diventato centrale nell agricoltura moderna. Anzi, fa parte del suo dna come settore custode del territorio, proprio perché dalla tutela di questo e dalla sua conservazione dipendono anche le sue attività economiche. Senza l una l altra non sussisterebbe affatto o nel tempo verrebbe a mancare. Ecco perché da tempo la denominazione Conegliano Valdobbiadene si è posta l impegno concreto di una filosofia produttiva che operi nel rispetto dell ambiente, ma che vada di pari passo anche con il consolidamento della sua posizione di mercato e con la sensibilizzazione dei consumatori su questi temi. Proprio su questo argomento si è tenuto il convegno dedicato alla consueta presentazione del Rapporto Annuale del Centro Sudi di Distretto, realizzato con la collaborazione scientifica del Centro Interdipartimentale per la ricerca in Viticoltura ed Enologia (C.I.R.V.E.) dell Università di Padova. Convegno, dal titolo Ambiente e mercato: una sinergia possibile, in cui i relatori presenti Vasco Boatto, responsabile scientifico Centro Studi Distretto, Giancarlo Gramatica, client service director SymphonyIRIGroup, Eugenio Pomarici, Università Federico II Napoli, Dominique Moncomble, direttore dei servizi tecnici del Comité Interprofessionnel du Vin de Champagne (CIVC) e Francesco Iacono, responsabile Arcipelago Muratori hanno illustrato le più interessanti esperienze internazionali sul tema della sostenibilità. Inoltre, è stata anche l occasione per presentare i progetti che verranno sviluppati dalla denominazione Conegliano Valdobbiadene per rendere la viticoltura sempre più verde. In queste pagine abbiamo selezionato alcuni degli interventi più stimolanti della giornata, quello del professor Boatto che ha illustrato i risultati di un indagine voluta dal Consorzio di tutela sull approccio sostenibile dei propri soci, di Eugenio Pomarici, sulle esperienze principali a livello internazionale sulla sostenibilità, e di Francesco Iacono che ha raccontato l esperienza diretta in materia di tutela ambientale del gruppo Muratori. Buona lettura. DENTRO IL TERRITORIO 21

22 Dentro il territorio Per una viticoltura sempre più sostenibile Le azioni intraprese a livello di Denominazione hanno permesso di ottenere dei risultati tangibili nella riduzione della vulnerabilità economica e sociale delle popolazioni residenti Vasco Boatto Responsabile scientifico Centro Studi Distretto, Università di Padova (in collaborazione con Luigino Barisan) Il territorio del Conegliano Valdobbiadene Docg è stato oggetto di un indagine volta a conoscere l impegno delle imprese imbottigliatrici negli ambiti della vitivinicoltura sostenibile. Questa si ispira ad alcuni principi fondamentali, che ne caratterizzano l approccio complessivo, in particolare: tenere conto delle dimensioni ambientale, sociale ed economica; interdisciplinarietà delle azioni nei differenti aspetti della produzione; privilegiare l utilizzo di fonti energetiche rinnovabili; valorizzare le risorse naturali; ottimizzare l utilizzo dei fattori della produzione; limitare la produzione di rifiuti; preservare e valorizzare la biodiversità; valutare le soluzioni di prossimità; avere un approccio creativo verso il cambiamento; pianificare l approccio sostenibile e la transizione verso un sistema sostenibile. In questo ambito si è inserita la ricerca, che si avvale delle informazioni raccolte presso 150 case spumantistiche del Conegliano Valdobbiadene Docg. Dall indagine è stato possibile ricavare un primo quadro dell impegno delle aziende della denominazione riguardo i principali elementi di sostenibilità ambientale, con riferimento al triennio 2009/2011. Per quello che riguarda il tema della valorizzazione ambientale, conservazione paesaggistica e dell architettura locale si evidenzia un coinvolgimento delle imprese imbottigliatrici in azioni e progetti volti a valorizzare e conservare l ambiente e il paesaggio della Docg. Tra questi, gli interventi rivolti alla sistemazione del terreno nel rispetto delle connotazioni e delle caratteristiche del territorio, riguardano quasi i 3/4 degli imbottigliatori. Queste azioni si accompagnano a operazioni volte a tutelare la presenza e la ricchezza degli elementi caratteristici del paesaggio vitivinicolo dell area. È interessante notare come la valorizzazione della cultura storica sia effettuata anche attraverso il restauro e il mantenimento di vecchie stalle, edifici caratteristici della bioarchitettura rurale delle colline della Docg. Ulteriore elemento d interesse è rappresentato dall adesione a progetti di moltiplicazione di vecchie viti locali, azione anch essa significativa nella conservazione e valorizzazione della biodiversità del germoplasma viticolo della denominazione. In crescita anche l utilizzo di energie rinnovabili. Dall analisi si registra nei 2/5 delle imprese imbottigliatrici della denominazione la produzione di energia da fonti energetiche rinnovabili. In questo ambito, gli impianti fotovoltaici, utilizzati per la produzione di energia elettrica per la cantina, rappresentano la fonte principale d investimento aziendale, con l 84,6% dei casi. Questi impieghi sono stati accompagnati da un lato dall utilizzo di pannelli solari per il riscaldamento dell acqua, assieme ad altre fonti energetiche rinnovabili, dall altro da processi produttivi che utilizzano le agroenergie (da biomasse) ottenute dalla trasformazione dei sarmenti di potatura. L esame condotto nell ambito delle best practices di vitivinicoltura sostenibile evidenzia anche l adesione a procedure e comportamenti virtuosi, che prevedono un riciclo selettivo dei materiali utilizzati nel ciclo produttivo (75,9% dei casi). Esse riguardano l intera filiera, dalle attività in vigneto a quelle di cantina, fino a quelle di vendita e di logistica della spedizione. Nelle procedure di cantina, le vinacce sono frequentemente utilizzate come ammendante organico e reintegrate nei vicini vigneti, contenendo così i costi di trasporto (61,2% dei casi). In cantina, la gestione dell acqua prevede il suo riutilizzo 22

23 Dicembre 2012 Conegliano Valdobbiadene a scopo di fertirrigazione dei vigneti (55,8% dei casi) ed è contemperata dalla depurazione dei reflui. La fase di vendita prevede, oltre al ricorso alla prassi di riciclo e recupero delle bottiglie, l utilizzo di tappi naturali. A questo riguardo si sta diffondendo, inoltre, la buona prassi di consegnare i tappi a ditte specializzate. L adesione a comportamenti virtuosi si può rilevare pure nella logistica della filiera di confezionamento e di spedizione delle bottiglie, che prevede l utilizzo crescente, come materiale di promozione aziendale e di imballi stampati, della carta riciclata o di quella FSC. Dall esame dei risultati emerge pure l impegno delle imprese nello sviluppo di una vitivinicoltura sostenibile che segue le migliori pratiche della produzione integrata, biologica e biodinamica. Le azioni intraprese a livello di denominazione, inoltre, hanno permesso di ottenere dei risultati tangibili nella riduzione della vulnerabilità economica e sociale delle popolazioni residenti. In modo particolare la maggioranza delle imprese segue le linee guida previste dalla difesa integrata (84,9% dei casi). Nell ambito dei sistemi di produzione utilizzati in vigneto, le imprese della denominazione, con le dotazioni previste del Protocollo Viticolo, strumento fortemente voluto dal Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene, stanno mettendo in campo le misure più adatte per un uso ragionato dei fitofarmaci. Tale azione permetterà di raggiungere i risultati auspicati in termini di ecosostenibilità in vigneto. L adozione di questo strumento, il cui ruolo trova un elevato consenso presso il mondo produttivo, permetterà da un lato di migliorare l impatto sull ambiente e sulla popolazione locale e dall altro di rispondere pienamente alle richieste di food safety del consumatore finale. Molto significativi anche i dati sui paesaggi caratterizzanti il territorio delle imprese imbottigliatrici del Conegliano Valdobbiadene, nei quali emerge un modello identitario prevalente di tipo tradizionale-culturale. Questi risultati appaiono di particolare interesse, in quanto recenti studi hanno sottolineato come la bellezza del paesaggio può positivamente interessare la qualità percepita della Docg. D altro canto, è stato pure rilevato come il prezzo del prodotto sia un segnale della relazione positiva con la qualità percepita del paesaggio e del vino. 23

LA TRACCIABILITA COME STRUMENTO DI MARKETING STRATEGICO

LA TRACCIABILITA COME STRUMENTO DI MARKETING STRATEGICO Presentazione progetto VERIFICA SUL MERCATO DELLA TRACCIABILITA DI FILIERA Verona 27 marzo 2012 LA TRACCIABILITA COME STRUMENTO DI MARKETING STRATEGICO IL PROGETTO TERRITORI DIVINI CASE HISTORY DI SUCCESSO

Dettagli

Vi sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quanto se ne sognano nella vostra filosofia (Amleto William Shakespeare)

Vi sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quanto se ne sognano nella vostra filosofia (Amleto William Shakespeare) Vi sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quanto se ne sognano nella vostra filosofia (Amleto William Shakespeare) Oggi la qualità delle relazioni sociali, delle condizioni ambientali, dei processi

Dettagli

Percorsi fra vino e grandi architetture Un progetto unico in Italia

Percorsi fra vino e grandi architetture Un progetto unico in Italia TOSCANA WINE ARCHITECTURE TOSCANA WINE ARCHITECTURE Percorsi fra vino e grandi architetture Un progetto unico in Italia Un circuito di 25 cantine d autore e di design, contemporanee per le loro lo spirito

Dettagli

Provincia di Pordenone

Provincia di Pordenone Provincia di Pordenone Iniziativa di promozione turistica del territorio provinciale SERVIZIO TURISMO E POLITICHE EUROPEE 11/06/2013 Il progetto Pordenone Wine & Food Love nasce nel 2011 con l intento

Dettagli

Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento

Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento Edizione 2015 40 anni di analisi e ricerca sulle trasformazioni economiche e sociali in Italia e in Europa:

Dettagli

CARTA EUROPEA DELL ENOTURISMO

CARTA EUROPEA DELL ENOTURISMO CARTA EUROPEA DELL ENOTURISMO 1 I. LE BASI DELL ENOTURISMO 1. Per enoturismo si intende designare lo sviluppo di ogni attività turistica e del «tempo libero», dedicate alla scoperta ed al godimento culturale

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

FORUM ASTESE. Competitività, Export, Risparmio Energetico e Innovazione

FORUM ASTESE. Competitività, Export, Risparmio Energetico e Innovazione FORUM ASTESE Competitività, Export, Risparmio Energetico e Innovazione INTERVENTO DELL ENOLOGO MAURO ARIONE CAPO GRUPPO VINI DISTILLERIE UNIONE INDUSTRIALE DELLA PROVINCIA DI ASTI Valorizzazione degli

Dettagli

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA 21, 22, 23 Giugno 2013 FIERA DEL LIBRO E DEL TURISMO ENOGASTRONOMICO L editoria enogastronomica da alcuni anni registra una crescita notevole. I media hanno dato e continuano

Dettagli

Tavolo La qualità del prodotto e dell esperienza turistica

Tavolo La qualità del prodotto e dell esperienza turistica Provincia Autonoma di Trento Dipartimento turismo, commercio, promozione e internazionalizzazione tsm Trentino School of Management SMT Scuola di Management del Turismo CONFERENZA PROVINCIALE DEL TURISMO

Dettagli

MANIFESTO DELLA CULTURA D IMPRESA

MANIFESTO DELLA CULTURA D IMPRESA MANIFESTO DELLA CULTURA D IMPRESA GRUPPO DI LAVORO CULTURA D IMPRESA MANIFESTO DELLA CULTURA D IMPRESA GRUPPO DI LAVORO CULTURA D IMPRESA Manifesto della Cultura d Impresa MANIFESTO DELLACULTURA D IMPRESA

Dettagli

WINEBRAND il valore parte da qui

WINEBRAND il valore parte da qui BUILDING & ARCHITECTURE CONSULTANTS WINEBRAND il valore parte da qui TM Architettura / Branding / Contaminazione Ogni cantina ha una storia da raccontare, ogni vino ha un carattere unico da trasmettere

Dettagli

SISTEMI NORMATIVI E ISTITUZIONALI NAZIONALI E DELL UNIONE EUROPEA NEL SETTORE TURISTICO E DEI BENI CULTURALI

SISTEMI NORMATIVI E ISTITUZIONALI NAZIONALI E DELL UNIONE EUROPEA NEL SETTORE TURISTICO E DEI BENI CULTURALI L Agenda 21 per il turismo europeo Nella comunicazione del novembre 2003, Orientamenti di base per la sostenibilità del turismo europeo 20, la Commissione europea preannunciava «una serie di provvedimenti

Dettagli

Storytelling of 5 best practices from Southern Italy 10 settembre 2015

Storytelling of 5 best practices from Southern Italy 10 settembre 2015 Storytelling of 5 best practices from Southern Italy 10 settembre 2015 attività / L Azienda Agricola Sodano nasce nel 2010, con l obiettivo di rinnovare e ammodernare la precedente attività a gestione

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

SOCIETÀ AGRICOLA SALCHETO

SOCIETÀ AGRICOLA SALCHETO SOCIETÀ AGRICOLA SALCHETO dove in bottiglia oltre al vino si trova tanta sostenibilità Nel basso Senese, nel distretto del Vino Nobile di Montepulciano, un azienda votata alla produzione di vino e sostenibilità

Dettagli

CARTA DEL TURISMO RESPONSABILE DI COMUNITA CONCA BARESE

CARTA DEL TURISMO RESPONSABILE DI COMUNITA CONCA BARESE CARTA DEL TURISMO RESPONSABILE DI COMUNITA CONCA BARESE Noi cittadini, Associazioni, Operatori economici ed Istituzioni delle comunità ricadenti sul territorio del GAL CONCA BARESE, sottoscriviamo questo

Dettagli

DALL UVA BIOLOGICA AL VINO BIOLOGICO: qualità, sicurezza e autenticità

DALL UVA BIOLOGICA AL VINO BIOLOGICO: qualità, sicurezza e autenticità DALL UVA BIOLOGICA AL VINO BIOLOGICO: qualità, sicurezza e autenticità L importanza della certificazione del vino biologico la garanzia di qualità, sicurezza e autenticità () Alessandro Barbieri - Antonio

Dettagli

Newsletter n.10. La multifunzionalità verso Expo 2015: un bilancio del progetto

Newsletter n.10. La multifunzionalità verso Expo 2015: un bilancio del progetto Newsletter n.10 La multifunzionalità verso Expo 2015: un bilancio del progetto Un iniziativa a sostegno delle aree rurali Con questa decima Newsletter siano giunti alla fase delle considerazioni finali

Dettagli

OSPITALITA ITALIANA ITALIAN QUALITY EXPERIENCE Il Bel paese, la sua storia, le sue produzioni in mostra all Expo 2015

OSPITALITA ITALIANA ITALIAN QUALITY EXPERIENCE Il Bel paese, la sua storia, le sue produzioni in mostra all Expo 2015 OSPITALITA ITALIANA ITALIAN QUALITY EXPERIENCE Il Bel paese, la sua storia, le sue produzioni in mostra all Expo 2015 Agenda Italia 2015 - Master Plan del Governo per Expo Milano 2015 INIZIATIVA N. 17

Dettagli

"Pure Performance" per i Partner. Una direzione chiara per una crescita comune

Pure Performance per i Partner. Una direzione chiara per una crescita comune "Pure Performance" per i Partner Una direzione chiara per una crescita comune 2 "Pure Performance" per i Partner "Pure Performance" per i Partner 3 Alfa Laval + Partner Valore per il Cliente Partner per

Dettagli

METROPOLI DOC EXPO 2015: Le donne nutrono il pianeta

METROPOLI DOC EXPO 2015: Le donne nutrono il pianeta METROPOLI DOC EXPO 2015: Le donne nutrono il pianeta Progetto per valorizzare le risorse femminili che operano nella catena dell alimentazione e per rendere sostenibile la qualità della vita del territorio

Dettagli

2. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO

2. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO CARTELLA STAMPA di 1. INDICE 2. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO pag. 3 3. PERCHÉ NASCE EXPLORA pag. 3 4. LA SUA IDENTITÀ pag. 3 5. MISSION pag. 4 6. APPROCCIO pag. 4 7. ELEMENTI DISTINTIVI

Dettagli

Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano

Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano Un progetto artistico itinerante a cura di Marco Solari Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano Un iniziativa che, tramite

Dettagli

di Simona Facchini Foto di Carlo Pozzoni

di Simona Facchini Foto di Carlo Pozzoni di Simona Facchini Foto di Carlo Pozzoni L ESPERIENZA DI COM ON IDEATA DAI GIOVANI INDUSTRIALI. MARCO TAIANA: «MENTRE TANTI TALENTI ITALIANI SE NE VANNO, NOI ABBIAMO CREATO UN SISTEMA CHE LI ATTRAE. CREDIAMO

Dettagli

Protocollo d intesa tra Regione Liguria e Autorità Portuali per. la gestione degli aspetti ambientali e la promozione della

Protocollo d intesa tra Regione Liguria e Autorità Portuali per. la gestione degli aspetti ambientali e la promozione della Protocollo d intesa tra Regione Liguria e Autorità Portuali per la gestione degli aspetti ambientali e la promozione della sostenibilità nel settore delle attività portuali PREMESSO CHE Il Documento di

Dettagli

Indagine sul futuro dei Giovani Albergatori Trentini

Indagine sul futuro dei Giovani Albergatori Trentini Indagine sul futuro dei Giovani Albergatori Trentini Risultati dell indagine 2014 Ricerca commissionata dalla Presidente Giovani Albergatori Trentini dott. Francesca Maffei a cura dell Ufficio Marketing

Dettagli

La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole chiave:

La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole chiave: 2 3 scheda SEZIONE C: SCHEDA La strategia di sviluppo rurale del Friuli Venezia Giulia 2014-2020 in breve La politica regionale di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 sarà improntata a quattro parole

Dettagli

LA VOGLIA E LA FORZA DI ESSERE I PRIMI

LA VOGLIA E LA FORZA DI ESSERE I PRIMI LA CERTIFICAZIONE LA VOGLIA E LA FORZA DI ESSERE I PRIMI ECOEVENTS è la prima società di eventi italiana certificata ISO 14001. La prima ad offrirvi la progettazione e la realizzazione di eventi che fanno

Dettagli

EDITORIALE FRANCESCO CATERINI. Gentili Associati,

EDITORIALE FRANCESCO CATERINI. Gentili Associati, EDITORIALE FRANCESCO CATERINI Gentili Associati, si è appena concluso un altro anno denso di avvenimenti per l Associazione e in particolar modo per me che festeggio il primo anno in qualità di Presidente.

Dettagli

Il Direttore Generale. Loredana Gulino

Il Direttore Generale. Loredana Gulino PICCOLI E GRANDI INVENTORI CRESCONO: UN LUNGO VIAGGIO NELLE SCUOLE ITALIANE PER PROMUOVERE LA CULTURA BREVETTUALE PREMESSA Quando, nel 2008, ho assunto la direzione della Direzione Generale per la Lotta

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA Dipartimento di Economia Aziendale Corso di laurea specialistica in Marketing e Ricerche di mercato

FACOLTÀ DI ECONOMIA Dipartimento di Economia Aziendale Corso di laurea specialistica in Marketing e Ricerche di mercato FACOLTÀ DI ECONOMIA Dipartimento di Economia Aziendale Corso di laurea specialistica in Marketing e Ricerche di mercato UNA RICERCA DI MARKETING NEL SETTORE VITIVINICOLO. IL CASO CANTINA DI MONTALCINO

Dettagli

ATTI, NON PAROLE AGENDA21. Agenda 21

ATTI, NON PAROLE AGENDA21. Agenda 21 a cura di Roberto Catania L istituzione di nella Provincia di Lecco ha avuto inizio nel 2003 seguendo un percorso che si potrebbe definire tradizionale. Dall istituzione del Forum generale si è passati

Dettagli

Claudio Ansanelli. Strategie e strumenti di sviluppo per le aziende vitivinicole il ruolo della Regione Campania

Claudio Ansanelli. Strategie e strumenti di sviluppo per le aziende vitivinicole il ruolo della Regione Campania Claudio Ansanelli Strategie e strumenti di sviluppo per le aziende vitivinicole il ruolo della Regione Campania Un altro convegno, ma non se ne fanno giàtroppi? Stamattina ci occuperemo fondamentalmente

Dettagli

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370 Buongiorno a tutti. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Rettore che questa mattina ci ha onorato

Dettagli

VISO Viticoltura sostenibile e valorizzazione delle risorse territoriali nella filiera vitivinicola tra l Italia e la Slovenia

VISO Viticoltura sostenibile e valorizzazione delle risorse territoriali nella filiera vitivinicola tra l Italia e la Slovenia VISO Viticoltura sostenibile e valorizzazione delle risorse territoriali nella filiera vitivinicola tra l Italia e la Slovenia Il comparto viticolo è una componente dinamica e remunerativa del settore

Dettagli

PROVINCIA, DISTRETTO CULTURALE, COMUNE E TERME: INSIEME PER UN PROGETTO DI RILANCIO TURISTICO

PROVINCIA, DISTRETTO CULTURALE, COMUNE E TERME: INSIEME PER UN PROGETTO DI RILANCIO TURISTICO Comunicato stampa PROVINCIA, DISTRETTO CULTURALE, COMUNE E TERME: INSIEME PER UN PROGETTO DI RILANCIO TURISTICO Presentato a Darfo Boario Terme il programma che apre nuove opportunità turistiche Da cento

Dettagli

Protagonista: il Vino. Protagonista: il Vino. Presentazione Tour Operator e descrizione dei nostri servizi di intrattenimento per gruppi aziendali

Protagonista: il Vino. Protagonista: il Vino. Presentazione Tour Operator e descrizione dei nostri servizi di intrattenimento per gruppi aziendali Protagonista: il Vino Protagonista: il Vino Presentazione Tour Operator e descrizione dei nostri servizi di intrattenimento per gruppi aziendali chi siamo Delitaly è il primo tour operator italiano specializzato

Dettagli

Comunicare la RSI in tempi di crisi: criticità e opportunità

Comunicare la RSI in tempi di crisi: criticità e opportunità Comunicare la RSI in tempi di crisi: criticità e opportunità di Rossella Sobrero presidente di Koinètica Come cambia la comunicazione in tempo di crisi Le imprese socialmente responsabili sanno affrontare

Dettagli

SINTESI DEL PROGETTO

SINTESI DEL PROGETTO Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Società di Cultura La Biennale di Venezia ALLEGATO I PROGETTO PER LA PROMOZIONE E DIFFUSIONE DELL ARTE CONTEMPORANEA

Dettagli

GLI OBIETTIVI R 2.864"

GLI OBIETTIVI R 2.864 CHI SIAMO 6 5 La nam nasce dalla nostra scelta di lavorare nel mondo del riciclo e del riuso unendo la passione e professionalità per sviluppare un diverso concetto di eco sostenibilità. L attività si

Dettagli

RUSSIA: OTTIMO BILANCIO

RUSSIA: OTTIMO BILANCIO newsletter, n 4 Luglio 2014 www.simplyitaliangreatwines.com Dopo un primo semestre di grandi successi per Simply Italian Great Wines, tra cui spicca la quarta edizione di Solo Italiano svoltosi a Mosca

Dettagli

ARTaboutOIL BANDO DI RESIDENZA ARTISTICA PARTECIPATA IN BASILICATA ...

ARTaboutOIL BANDO DI RESIDENZA ARTISTICA PARTECIPATA IN BASILICATA ... ARTaboutOIL BANDO DI RESIDENZA ARTISTICA PARTECIPATA IN BASILICATA... BANDO DI RESIDENZA ARTISTICA PARTECIPATA IN BASILICATA ARTaboutOIL Finalità del concorso e Tema L Associazione Culturale Allelammie

Dettagli

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab.

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab. Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Gli elementi che caratterizzano il Sistema Qualità e promuovono ed influenzano le politiche di gestione delle risorse

Dettagli

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità Implenia Real Estate In qualità di fornitore globale di servizi, vi affianchiamo durante l intero ciclo di vita del vostro bene immobiliare. Con costanza e vicinanza al cliente. 2 4 Implenia Development

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli

LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità

LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità Convegno rivolto a dirigenti e personale docente della scuola Fondazione CUOA Altavilla Vicentina, 21 maggio 2008 15.00 18.00 1 Il 21 maggio scorso, la Fondazione

Dettagli

IL MERCATO DEL VINO UN ANALISI SUI CONSUMATORI E NON SUL PRODOTTO. Una ricerca di NoLogoResearch

IL MERCATO DEL VINO UN ANALISI SUI CONSUMATORI E NON SUL PRODOTTO. Una ricerca di NoLogoResearch IL MERCATO DEL VINO UN ANALISI SUI CONSUMATORI E NON SUL PRODOTTO Una ricerca di NoLogoResearch Maggio 2010 Un sentimento diffuso Su uno dei migliaia di blog a tema vino, a fine novembre 2006, appariva

Dettagli

Salone internazionale del Gusto e Terra Madre. Partner istituzionali

Salone internazionale del Gusto e Terra Madre. Partner istituzionali Salone internazionale del Gusto e Terra Madre Partner istituzionali L iniziativa fa parte del Calendario di Torino World Design Capital 2008 Salone Internazionale del Gusto e Terra Madre, coerentemente

Dettagli

Proposta per una strategia di promozione dei prodotti agricoli lucani

Proposta per una strategia di promozione dei prodotti agricoli lucani DIPARTIMENTO POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI Viale Vincenzo Verrastro, 10-85100 Potenza ass_agricoltura@regione.basilicata.it tel. 0971668710 fax 0971668731 L ASSESSORE Potenza lì 05/05/2014 MATERA 2019

Dettagli

Renken, Chi siamo? migliorare la qualità di vita delle popolazioni Renken Senegal sull'ʹautofinanziamento

Renken, Chi siamo? migliorare la qualità di vita delle popolazioni Renken Senegal sull'ʹautofinanziamento ASSOCIAZIONE RENKEN Renken, Chi siamo? Renken nasce nell estate del 2006 quando Lara e Claudia, le due co- fondatrici, decisero di riunire in un progetto associativo le loro esperienze e relazioni costruite

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI Matteo ARPE: Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad intervenire a questo Convegno, al quale, come

Dettagli

Laboratorio Efficienza Energetica

Laboratorio Efficienza Energetica Laboratorio Efficienza Energetica Incentiviamo le soluzioni vincenti Presentazione del Progetto 1 Laboratorio Efficienza Energetica Incentiviamo le soluzioni vincenti La crisi economica e la modifica strutturale

Dettagli

PIANO PER IL MARKETING TERRITORIALE DELLA REGIONE DI SUMADIJA- POMORAVLJA

PIANO PER IL MARKETING TERRITORIALE DELLA REGIONE DI SUMADIJA- POMORAVLJA PIANO PER IL MARKETING TERRITORIALE DELLA REGIONE DI SUMADIJA- POMORAVLJA Introduzione: le strategie di marketing territoriale L Agenzia di Sviluppo Economico della Regione Sumadija-Pomoravlja, nell ambito

Dettagli

I DISTRETTI DI ECONOMIA SOLIDALE (DES)

I DISTRETTI DI ECONOMIA SOLIDALE (DES) E inoltre sicuramente utile leggere il capitolo che segue: I DISTRETTI DI ECONOMIA SOLIDALE (DES) a cura di Andrea Saroldi, tratto da: Guida all economia solidale progetto Economia Solidale Economia Partecipata

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà.

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà. CONVEGNO IL FUTURO DEL LAVORO SI CHIAMA FORMAZIONE Roma, 19 aprile, Auditorium Parco della Musica RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA Sono diversi anni che la nostra economia attraversa

Dettagli

UN FUTURO DA COLTIVARE PER LE AREE METROPOLITANE

UN FUTURO DA COLTIVARE PER LE AREE METROPOLITANE ROMA UN FUTURO DA COLTIVARE PER LE AREE METROPOLITANE Relatore: Claudio Destro - Presidente Confagricoltura di Roma I nuovi orizzonti dell agricoltura multifunzionale di Roma Milano, 6 settembre 2015 Evoluzioni

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE PER L AVVIO DEL NUOVO SISTEMA DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI Linee guida generali

PIANO DI COMUNICAZIONE PER L AVVIO DEL NUOVO SISTEMA DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI Linee guida generali COMUNE DI REGGIO EMILIA PIANO DI COMUNICAZIONE PER L AVVIO DEL NUOVO SISTEMA DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI Linee guida generali 1. Inquadramento teorico del piano di comunicazione La gestione dei

Dettagli

Circuito turistico integrato

Circuito turistico integrato ospiti di valore Circuito turistico integrato Terre di Siena Ospiti di Valore Codice di comportamento Art. 1 - Valori delle Terre di Siena Lo sviluppo economico delle Terre di Siena dipende dalla capacità

Dettagli

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni La nostra aspettativa è creare le condizioni di una autonomia del nostro territorio riguardante il ciclo dei rifiuti, attraverso una azienda di chiaro

Dettagli

vini doc dei colli piacentini in val tidone esperienza e passione da più di 20 anni

vini doc dei colli piacentini in val tidone esperienza e passione da più di 20 anni vini doc dei colli piacentini in val tidone esperienza e passione da più di 20 anni controllo diretto di tutta la filiera di produzione profumi della nostra terra L AZIENDA 41 ettari di vigneti di proprietà

Dettagli

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma ( ) Per affrontare i problemi sociali non possiamo fare a meno di ascoltare

Dettagli

ingmotors.it franchising@ingmotors.it

ingmotors.it franchising@ingmotors.it ingmotors.it franchising@ingmotors.it COSA FACCIAMO CHI SIAMO IngMotors è la divisione mobilità elettrica della Ing4Energy, società di ingegneria elettrica fondata nel 2007 operante nel settore della produzione

Dettagli

Progetto: NGG - NEW GREEN GENERATION

Progetto: NGG - NEW GREEN GENERATION Progetto: NGG - NEW GREEN GENERATION CONTESTO E GIUSTIFICAZIONE In Basilicata, la questione ambientale, di sicurezza e di sviluppo eco-sostenibile rivestono ruoli cruciali e urgenti, da cui non si può

Dettagli

I Pinot Nero dell Appennino Toscano I Pinot Nero dell Appennino Toscano Degustazione in OltrArno in collegamento live OltreOceano

I Pinot Nero dell Appennino Toscano I Pinot Nero dell Appennino Toscano Degustazione in OltrArno in collegamento live OltreOceano Pane&Vino presenta I Pinot Nero dell Appennino Toscano Degustazione in OltrArno in collegamento live OltreOceano con Wine Word di New York Firenze Venerdì 10 Giugno - ore 18.00 presso il Ristorante Enoteca

Dettagli

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE. www.istvap.it

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE. www.istvap.it PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE www.istvap.it 1 ISTVAP ha quattro anni di vita ISTVAP sta per compiere quattro anni di vita. Anni di attività che hanno portato alla scoperta dell importanza del concetto di

Dettagli

I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013

I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013 I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013 Intervento di Fabrizio Saccomanni Direttore Generale della Banca d Italia Roma, 14 novembre Sono molto

Dettagli

AIBE ED EXPO 2015 S.p.A. Protocollo d intesa

AIBE ED EXPO 2015 S.p.A. Protocollo d intesa AIBE ED EXPO 2015 S.p.A. Protocollo d intesa Siglato a Milano il 17 Maggio 2010 PROTOCOLLO D INTESA TRA Associazione fra le Banche Estere in Italia (di seguito AIBE ), con sede in Milano in Piazzale Cadorna

Dettagli

1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO

1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO CARTELLA STAMPA di 0. INDICE 1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO pag. 3 2. PERCHÉ NASCE EXPLORA pag. 3 3. LA SUA IDENTITÀ pag. 3 4. MISSION pag. 4 5. APPROCCIO pag. 4 6. ELEMENTI DISTINTIVI

Dettagli

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi 2 Pure Performance La nostra Cultura Alfa Laval è un azienda focalizzata sul cliente e quindi sul prodotto con una forte cultura

Dettagli

PROGETTO. Festival del Giornalismo Alimentare International Food Journalism Festival. Torino 25-26-27 febbraio 2016

PROGETTO. Festival del Giornalismo Alimentare International Food Journalism Festival. Torino 25-26-27 febbraio 2016 PROGETTO Festival del Giornalismo Alimentare International Food Journalism Festival Torino 25-26-27 febbraio 2016 Aggiornamento 28 settembre 2015 SCENARIO In Italia, manca una manifestazione di respiro

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

Quello che vogliamo esportare è ciò che siamo da sempre, ciò che vogliamo continuare ad essere.

Quello che vogliamo esportare è ciò che siamo da sempre, ciò che vogliamo continuare ad essere. Quello che vogliamo esportare è ciò che siamo da sempre, ciò che vogliamo continuare ad essere. L idea Il Consorzio Il Made in Italy, conosciuto ovunque nel mondo, ha nei PRODOTTI AGROALIMENTARI una delle

Dettagli

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Accordi verticali e pratiche concordate SVILUPPO PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Il progetto nasce da una valutazione strategica circa l esigenza di approfondire la tematica

Dettagli

#INMONTEFALCO E L IMPORTANZA DEI SOCIAL MEDIA TOUR

#INMONTEFALCO E L IMPORTANZA DEI SOCIAL MEDIA TOUR HOME FOTOGALLERY VIAGGI SU MISURA CHI SONO COLLABORAZIONI 30 luglio 2013 by Farah #INMONTEFALCO E L IMPORTANZA DEI SOCIAL MEDIA TOUR Dal 28 al 30 Giugno 2013 ho partecipato al Social Media Hub di #InMontefalco,

Dettagli

LA MONTAGNA COME LUOGO DELL ACCESSIBILITA PER PERSONE CON DIVERSE ABILITA

LA MONTAGNA COME LUOGO DELL ACCESSIBILITA PER PERSONE CON DIVERSE ABILITA LA MONTAGNA COME LUOGO DELL ACCESSIBILITA PER PERSONE CON DIVERSE ABILITA L ACCADEMIA DELLA MONTAGNA, CON IL COMITATO MONDIALI DELLA VALLE DI FIEMME E L APT LOCALE, PROMUOVE IL PROGETTO PILOTA FIEMME ACCESSIBILE

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE STRATEGIE DI MARKETING E COMUNICAZIONE PER LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO E DELLE PRODUZIONI AGROALIMENTARI TIPICHE

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE STRATEGIE DI MARKETING E COMUNICAZIONE PER LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO E DELLE PRODUZIONI AGROALIMENTARI TIPICHE CORSO DI SPECIALIZZAZIONE STRATEGIE DI MARKETING E COMUNICAZIONE PER LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO E DELLE PRODUZIONI AGROALIMENTARI TIPICHE PROGETTO. Promuovere uno sviluppo economico basato sul territorio

Dettagli

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA vision guide line 6 LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA QUANDO SI PARLA DI UN MERCATO COMPLESSO COME QUELLO DELL EDILIZIA E SI DEVE SCEGLIERE UN PARTNER CON CUI CONDIVIDERE L ATTIVITÀ SUL MERCATO, È MOLTO

Dettagli

21 Giugno 2011 Estratto pag. 13 Sezione Salerno Il tema di quest anno è L innovazione tra rischio e opportunità e l evento è promosso dal Gruppo Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Salerno,

Dettagli

CARTELLA STAMPA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE. Milano, 10 Dicembre 2013

CARTELLA STAMPA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE. Milano, 10 Dicembre 2013 CARTELLA STAMPA di CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE Turismo integrato, motore di Expo 2015 Milano, 10 Dicembre 2013 INDICE 1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO pag. 3 2. PERCHÉ NASCE

Dettagli

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality La vita è un continuo movimento e cambiamento, e la forma è una specie di sistema sociale, di legge esterna, in cui l'uomo cerca di fermare e di fissare la vita; per questo l'uomo è prigioniero di queste

Dettagli

Lavoro, San Pellegrino: Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil insieme per valorizzare il settore dell'acqua minerale

Lavoro, San Pellegrino: Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil insieme per valorizzare il settore dell'acqua minerale Lavoro, San Pellegrino: Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil insieme per valorizzare il settore dell'acqua minerale di Redazione Sicilia Journal - 28, Gen, 2016 http://www.siciliajournal.it/lavoro-san-pellegrino-fai-cisl-flai-cgil-e-uila-uil-insieme-per-valorizzare-ilsettore-dellacqua-minerale/

Dettagli

Carta dei Valori. agriturismo Corte San Girolamo

Carta dei Valori. agriturismo Corte San Girolamo Carta dei Valori agriturismo Corte San Girolamo LA MISSION PRODUCIAMO VALORE ATTRAVERSO I VALORI L Agriturismo Corte San Girolamo, gestito con familiarità e cortesia, desidera offrirvi un soggiorno di

Dettagli

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L FOOD FILM FEST C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L BERGAMO 15-20 SETTEMBRE 2015 piazza dante - domus bergamo quadriportico del sentierone palazzo dei contratti e delle manifestazioni COSA - DOVE

Dettagli

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA PRESENTAZIONE DELLA RICERCA IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA ROMA 23 OTTOBRE 2008 Vorrei ringraziare gli intervenuti, i relatori, le Istituzioni ed il GSE che con la sua collaborazione

Dettagli

RISULTATI del questionario d inchiesta sulla soddisfazione degli espositori ESPOPROFESSIONI 2012. agosto 2012. www.espoprofessioni.

RISULTATI del questionario d inchiesta sulla soddisfazione degli espositori ESPOPROFESSIONI 2012. agosto 2012. www.espoprofessioni. Comitato d organizzazione Espoprofessioni 2012 c/o Divisione della formazione professionale cp 367, 6932 Breganzona (Lugano) ESPOPROFESSIONI 2012 RISULTATI del questionario d inchiesta sulla soddisfazione

Dettagli

Prosecco Extra Dry DOC Treviso. Si consiglia di servirlo a 6-8 gradi centigradi. Prosecco DOC Treviso

Prosecco Extra Dry DOC Treviso. Si consiglia di servirlo a 6-8 gradi centigradi. Prosecco DOC Treviso Passione Tradizione Rispetto La Cantina del Terraglio conta circa 300 soci che da oltre cinquant anni producono con dedizione uve di qualità provenienti da terreni delle province di Treviso e Venezia.

Dettagli

LE STRADE DEL VINO. Corso di Marketing delle imprese agroalimentari. La Strada dei Sapori del Medio Tirreno Cosentino. Prof. Gervasio Antonelli

LE STRADE DEL VINO. Corso di Marketing delle imprese agroalimentari. La Strada dei Sapori del Medio Tirreno Cosentino. Prof. Gervasio Antonelli Corso di Marketing delle imprese agroalimentari Prof. Gervasio Antonelli LE STRADE DEL VINO La Strada dei Sapori del Medio Tirreno Cosentino A cura di: Mario Motolese Erika Venturini Indice Cos è una strada

Dettagli

Il valore del marchio territoriale: il caso Fior d Arancio Colli Euganei

Il valore del marchio territoriale: il caso Fior d Arancio Colli Euganei Abbazia di Praglia, 28 Settembre 2013 Il valore del marchio territoriale: il caso Fior d Arancio Colli Euganei Dott. Gianpaolo Borin Prof. Davide Gaeta Il valore del marchio territoriale: il caso Fior

Dettagli

Intervista a Fabrizio Lucherini Vicedirettore OFI (Osservatorio sulla Fiction Italiana)

Intervista a Fabrizio Lucherini Vicedirettore OFI (Osservatorio sulla Fiction Italiana) FICTION DI PROTOTIPI Intervista a Fabrizio Lucherini Vicedirettore OFI (Osservatorio sulla Fiction Italiana) Le location ed i poli produttivi della serialità televisiva in Italia: un sistema romanocentrico

Dettagli

Labour market intelligence in Europa

Labour market intelligence in Europa Labour market intelligence in Europa di Mara Brugia* e Antonio Ranieri** Dal nostro punto di osservazione che è quello di chi guarda all insieme del sistema europeo della formazione professionale e del

Dettagli

I soggetti della Programmazione MED 2014-2020

I soggetti della Programmazione MED 2014-2020 I soggetti della Programmazione MED 2014-2020 Sommario Introduzione... 1 1. I soggetti della nuova Programmazione MED... 2 1.1. Obiettivi e metodologia... 2 1.2. Indicazioni emerse dall analisi precedente

Dettagli

IL PROGETTO PArC. Premessa I principi ispiratori: campagna-città andata e ritorno L idea Il modello Target Comunicazione Soggetti coinvolti

IL PROGETTO PArC. Premessa I principi ispiratori: campagna-città andata e ritorno L idea Il modello Target Comunicazione Soggetti coinvolti IL PROGETTO PArC Premessa I principi ispiratori: campagna-città andata e ritorno L idea Il modello Target Comunicazione Soggetti coinvolti PREMESSA L incontro tra produttori e consumatori sta acquisendo

Dettagli

Dichiarazione di Atene sulle Città Sane

Dichiarazione di Atene sulle Città Sane Dichiarazione di Atene sulle Città Sane (Athens Declaration for Healthy Cities) Atene, Grecia, 23 giugno 1998 Mondiale della Sanità possono sostenere le azioni su cui si fonda la salute per tutti a livello

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 10.06.2004 COM(2004)415 definitivo COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO Piano d azione europeo per l agricoltura biologica

Dettagli

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena UNIVERSITÀ, SCUOLE E ORIENTAMENTO IN ITALIA intervento al convegno Essenzialità dell Orientamento per il Futuro dei Giovani, Orvieto 9 11 dicembre

Dettagli