Universita' degli Studi di Ferrara PFM. Corsi di Perfezionamento, Formazione, Master. - Master di secondo livello -

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Universita' degli Studi di Ferrara PFM. Corsi di Perfezionamento, Formazione, Master. - Master di secondo livello -"

Transcript

1 Universita' degli Studi di Ferrara PFM Corsi di Perfezionamento, Formazione, Master - Master di secondo livello - 'Economia e Management dei Servizi Sanitari' Anno Accademico: 2010/2011 Stato proposta: Fase di BLOCCO AMMINISTRATIVO Pagina 1

2 Punto 1: Dettagli della Proposta Informazioni di base della proposta Id. Proposta 1363 Denominazione Economia e Management dei Servizi Sanitari Denominazione inglese Health Administration and Management Rinnovo Si Anno Accademico 2010/2011 Tipologia Master di secondo livello Durata Annuale Crediti 60 Numero ore Num. min iscritti UE 15 Num. min iscritti non UE 0 Posti disponibili Limitati Num massimo iscritti 25 (di cui n. 0 non UE ) Modalita' di svolgimento della Integrata didattica Tipo di attestato Pergamena (formato A3) Dipartimento al quale sono Dipartimento di Economia, Istituzioni, Territorio assegnati i fondi Attivita' cliniche, diagn. e Non è previsto lo svolgimento di attività cliniche, diagnostiche e strumentali strumentali Prove di verifica Prevista una verifica per ogni insegnamento Iscriz. contemporanea Divieto di iscrizione contemporanea Compenso orario per Lez. 60,00 Euro Teoriche Compenso orario per Lez. 0,00 Euro Pratiche Compenso orario per Tirocinio 0,00 Euro Compenso orario per 45,00 Euro Tutoraggio Rapp. Ore/Crediti per Lez. n.10 ore per maturare 1 credito Teoriche Rapp. Ore/Crediti per Lez. n.0 ore per maturare 1 credito Pratiche Rapp. Ore/Crediti per Tirocinio n.25 ore per maturare 1 credito Percentuale Crediti docenza 45.5 % UNIFE Pagina 2

3 Punto 2: Titoli di studio richiesti per l'ammissione al corso I titoli sottoelencati sono necessari per l'ammissione al corso Tipologia titolo Classe Nome titolo Laurea magistrale Laurea specialistica conseguita ai sensi del DM 509/99 Tutte Tutte Punto 3: Modalita' di ammissione al corso Modalita' di ammissione al corso Modalita' Note Prova scritta Punto 4: Prove finali del corso Prove finali del corso Sessione Dal Al Descrizione della prova Unica 15/01/ /03/2012 La prova finale può essere sostenuta solo da coloro che hanno superato positivamente le prove di verifica di tutti gli insegnamenti svolti nell'ambito dell'attività didattica.la prova finale consiste nella presentazione dell'elaborato di tesi di Master.L'oggetto dell'elaborato di tesi sarà concordato tra il partecipante e uno dei Docenti del Master (responsabile scientifico) e dovrà essere inerente alle tematiche caratterizzanti il percorso formativo del Master, nonché possedere rilevanza scientifica e corretto approccio metodologico. L'ammissione alla discussione dell'elaborato di tesi è subordinata alla valutazione positiva del Responsabile scientifico. Punto 5: Attivita' di tirocinio legate al corso Elenco delle attivita' di tirocinio N.ore Crediti N. anno Note L'attività di tirocinio dovrà essere svolta all'interno di una azienda sanitaria pubblica o privata, di un ente che svolge attività nell'ambito dei servizi sanitari o socio sanitari (comune, regione, agenzie, ecc) o presso un'impresa che operi nel settore sanitario o socio sanitario (es. produttore di apparecchiature o beni sanitari, erogatore di servizi per il settore sanitaio ecc) o qualsiasi altra struttura che la commissione diattica ritenga deguata agli obiettivi formativi del percorso di Master Pagina 3

4 Punto 6: Facolta' che partecipano al corso Elenco delle facolta' Facolta' Modalita' coll. Fac. di Medicina e Chirurgia Fac. di Economia Proponente Proponente Punto 7: Collaborazioni esterne (altre Universita', altri Enti) Elenco delle collaborazioni esterne Universita' Dip./Fac Tipo coll. Stato conv. Data Conv. Data intenti Altro Ente Fondazione Villa-Maria ora ridenominata Fondazione Ettore Sansavini La collaborazione si riferisce alle attività di promozione e di supporto all'organizzazione del Master anche attraverso apposito personale e di strutture della Fondazione Approvata 27/06/2008 Punto 8: Collaborazioni interne di supporto alla didattica e alla organizzazione del corso Collaborazioni interne di supporto alla didattica e alla organizzazione del corso Dip. Centro Modalita' di collaborazione Centro di ricerca e servizi sull'economia e il Management della Salute "CRISAL" Punto 9: Periodi e sedi attivita' formative del corso Periodi e sedi attivita' formative del corso Calendario attivita' sede inizio att. fine att. I Settimana dal 24 al 28 gennaio 2011 II Settimana dal 14 al 18 febbraio 2011 III Settimana dal 14 al 18 marzo 2011 IV Settimana dal 11 al 15 aprile 2011 V Settimana dal 16 al 20 maggio 2011 VI Settimana dal 20 al 24 giugno 2011 Sede di Ferrara: Facoltà di Economia - Via Voltapaletto, Ferrara. Sede di Lugo: Palazzo Ceccoli Locatelli, piazza Baracca Lugo (RA) 24/01/ /07/2011 Pagina 4

5 Punto 10: Obiettivi formativi del corso Obiettivi formativi Obiettivi (italiano) Obiettivi (inglese) Pagina 5

6 - Formare personale che opera nelle strutture sanitarie con particolare riferimento ai ruoli di Direzione e Alta Direzione. - Acquisire conoscenze per l'utilizzo di strumenti manageriali per la valutazione dell'impatto sui processi clinico sanitari in merito alle azioni poste in essere in ambito gestionale - Acquisire le conoscenze necessarie per la realizzazione delle indagini epidemiologiche finalizzate alla sanità pubblica e all'identificazione dei bisogni di salute - Acquisire le conoscenze circa le relazioni tra obiettivi governativi e politiche sanitarie adottate a livello internazionale sia in termini di modelli sanitari adottati sia in termini di obiettivi e responsabilità assegnate ai diversi soggetti coinvolti, nonché l'evoluzione caratterizzante il sistema sanitario nazionale - Acquisire le conoscenze su processo di aziendalizzazione del Ssn e sull'organizzazione delle Strutture operative presenti, nonché sulle problematiche emergenti nella gestione delle attività sanitarie - Acquisire le conoscenze per la valutazione dell'efficacia dei programmi di intervento, nonché dei rischi da affrontare e delle eventuali azioni di controllo e rimozione degli stessi. - Apprendere i meccanismi che sostengono il processo di progettazione di un sistema qualità in azienda, nonché le implicazioni gestionali, organizzative e cliniche derivanti dall'attuazione dei diversi modelli di quality management. - Conoscere e comprendere le dinamiche relative alla produzione di beni per il supporto dell'industria della salute, nonché i meccanismi organizzativi aziendali e le azioni derivanti dalle politiche pubbliche - Comprendere gli obiettivi di economicità e le modalità per il monitoraggio dei risultati - Comprendere le modalità di programmazione delle attività e le tecniche di misurazione dei risultati di efficacia, di qualità e di efficienza - Sviluppare capacità di operare intorno ai sistemi di misurazione delle performance aziendali o di parti di azienda - Conoscere la tipologia delle informazioni richieste per i processi di scelta e di decisione sia a livello operativo che strategico - Comprendere e analizzare gli effetti di lungo periodo derivanti dai processi decisionali aziendali quali gli investimenti, innovazione tecnologica, innovazione organizzativa, Punto 11: Finalita' del corso Finalita' del corso - To train professionals who work in health care organizations with specific reference to Management and Top Management roles.- To acquire competences for the utilization of managerial tools in order to evaluate the impact on clinical and managerial processes- To acquire competences for the realization of epidemiological surveys for public health care services - To acquire competences to understand the relationships between governmental objectives and health care policies both in an international context and in relation to local health care models and individual objectives and responsibilities,- To acquire competences about the new public management in health care services,- To acquire competences for the evaluation of effectiveness and efficiency of health care planning and related risk management analysis,- To understand the mechanisms related to quality system process and the concerned management implications,- To understand the dynamics of the health production and health industry,- To understand the accounting objectives and the tools to monitor the results,- To understand the strategic process and the performance evaluation system and tools, in terms of effectiveness, efficiency and quality,- To understand the different forms of information for the decision making both at the operative and strategic levels,- To understand the effects on the long period about the processes of decision making Pagina 6

7 Finalita' (italiano) Il Master è finalizzato alla formazione e allo sviluppo di professionalità in grado di operare nel settore della gestione dei servizi sanitari e amministrativi in ambito sanitario, con ruoli dirigenziali rispetto ai quali le competenze di carattere economico-manageriale costituiscono un requisito fondamentale. Il Master intende unire alla conoscenza degli strumenti e dei processi di gestione strategica nonché dell'attività di controllo di gestione aziendale anche l'acquisizione di metodi e strumenti per il supporto alle decisioni economico-aziendali di medio-lungo periodo. Finalita' (inglese) The Master aims are the training and development of professionals who work in the management and administration of health care services and have roles of responsibility within health care organizations.the Master intends to link the clinical aspects with the management information.the Master intends also to link the strategic information with those of operative control. Punto 12: Sbocchi professionali del corso Sbocchi professionali del corso Sbocchi professionali (italiano) Ruoli dirigenziali (Direzione di 2 livello, Direzione di strutture complesse) in aziende sanitarie pubbliche (aziende USL, aziende ospedaliere, policlinici, IRCCS) e private (case di cura); Ruoli dirigenziali di carattere economico-sanitaria in assessorati regionali, agenzie regionali per i servizi sanitari, imprese fornitrici di beni e servizi alle aziende sanitarie pubbliche, aziende sanitarie private. Sbocchi professionali (inglese) The Master intends to train in:- Top Management roles in complex operative units,- Management in simple operative units,- Management public and private health care organizations,both in clinical and management activities. Punto 13: Curricula del corso Curricula del corso 1 Percorso Comune Nome Curricula Pagina 7

8 Punto 14: Autorizzazione svolgimento attivita' cliniche, diagnostiche e strumentali Elenco degli enti autorizzatori Autorizzazione da parte di data autor. Punto 15: Relazione attivita' svolte Per i corsi gia' attivati in anni accademici precedenti Relazione Il Master in Economia e Management dei Servizi Sanitari (EMSS) ad oggi ha visto l'attivazione di 8 precedenti edizioni. Il Master nella 1 e 2 ediz. è stato finanziato dal Consorzio Symposium grazie ai Fondi F.S.E.,posizionandosi al secondo posto della graduatoria tra tutte le proposte di master pervenute. Segno questo di una corretta progettazione, sia nei contenuti che nella forma. A seguito del cambio delle politiche di gestione dei fondi europei, non destinati a Master in ambito sanitario, le edizioni successive del Master EMSS sono state attivate in piena autonomia finanziaria attraverso la quota di iscrizione dei partecipanti. I partecipanti delle precedenti edizioni si sono caratterizzati per elevata eterogeneità di provenienza sia in termini di formazione che di professionalità svolte alimentando il confronto tra le diverse e complesse realtà presenti nel sistema sanitario arricchendo il dibattito in aula e favorendo la trasmissione di sconoscenze. Nel corso delle 6 edizioni i partecipanti presentavano un background formativo per il 47% Formazione No Medico-Sanitaria; il 37% Formazione Medica; il 16% Formazione Professioni sanitarie. I partecipanti di formazione medica e sanitaria hanno registrato nel corso delle ultime tre edizioni un incremento notevole rispetto al totale dei partecipanti delle singole edizioni. La 4 edizione ha visto aumentare il numero dei partecipanti ed in particolare ha visto crescere il numero dei partecipanti provenienti da fuori Regione (circa il 75% dei partec.) evidenziando la capacità del Master EMSS di rispondere positivamente al mercato della formazione post-laurea che ha visto nel corso degli anni aumentare l'offerta dei Master universitari da parte di più Atenei. La presenza di un numero elevato di partecipanti extra- Regione si è mantenuta su valori del 50% anche nella 5 e 6 ediz. Nella 4, 5 e 6 ediz. il numero dei partecipanti è risultato essere di molto superiore al numero minimo di 15. Il Master EMSS nelle sue precedenti edizioni ha seguito la programmazione prevista rispettando i tempi e permettendo agli studenti di svolgere il periodo di tirocinio presso aziende sanitarie ed elaborando pregevoli lavori di tesi. L'oggetto degli elaborati di tesi rispecchia e risponde sempre più alle attuali problematiche caratterizzanti le strutture sanitarie. Ciò anche in ragione dell'aumento dei partecipanti già impiegati presso strutture sanitarie che è passato da un 35% della 1 ediz. ad un valore costante del 95% circa nelle ultime edizioni. Indice, questo, di una domanda di competenze manageriali all'interno di strutture sanitarie complesse. Un ulteriore elemento di qualità del Master EMSS si riscontra nelle relazioni internazionali che dal 1 anno ad oggi il Comitato Scientifico ha consolidato. In particolare, si fa riferimento ai rapporti con l'univ.di Melbourne (Australia), la Macquaire Graduate School of Management in Sidney (Australia), il Dublin University College (Irlanda) presso le quali gli studenti hanno la possibilità, all'interno dei loro project work, di svolgere dei periodi di studio e di approfondimento, oltre che di relazionarsi con i docenti parte della Faculty del Master EMSS. In sintesi, le prime 6 edizioni del Master hanno confermato pienamente le aspettative e gli obiettivi fissati in sede di programmazione, consolidando la sua struttura e le relazioni con le aziende. Questi aspetti rivestono un'importante base, sia per la positiva conclusione dell'edizione in corso, sia per la futura edizione del Master EMSS. L'ediz. 2009/10, attualmente giunta a metà della fase di formazione, ha confermato l'interesse dei contenuti ed obiettivi formativi con 19 iscritti. E' confermato altresì l'interesse proveniente dal mondo professionale medico e da diverse aree geografiche del paese. Pagina 8

9 Punto 16: Insegnamenti - Ore e crediti (N.B.: 1 credito per lezione teoriche = n.10 ore di lezione; 1 credito per laboratorio = n.0 ore di laboratorio; 1 credito per tirocinio = n.25 ore di tirocinio) Insegnamento Anno Responsabile Cfu F. Cfu L. Cfu T. Cfu Tot. N. ore F N. ore L N. ore T Ore Tot. Analisi del fabbisogno di salute 1 GREGORIO PASQUALE Comunicazione aziendale 1 VAGNONI EMIDIA Diritto amministrativo 1 VAGNONI EMIDIA Industria della salute 1 DI TOMMASO MARCO RODOLFO Misurazione della performance 1 VAGNONI EMIDIA Organizzazione e gestione delle 1 MASINO GIOVANNI risorse umane Programmazione e controllo 1 VAGNONI EMIDIA Responsabilità professionale e 1 DE ROSA EDOARDO sicurezza Strumenti per l'analisi epidemiologica 1 GREGORIO PASQUALE Pagina 9

10 Punto 17: Diploma Supplement - Obiettivi Obiettivi degli insegnamenti Insegnamento Anno Obiettivo Obiettivo (inglese) Analisi del fabbisogno di salute Comunicazione aziendale 1 Al partecipante saranno forniti gli strumenti volti a permettergli di: - definire le finalità e gli obiettivi assegnati dal piano sanitario regionale all'indagine epidemiologica; - costruire il modello sistemico per un obiettivo aziendale e definire gli indicatori; - analizzare i sistemi sanitari ed i modelli di organizzazione e gestione; - gestire le attività del personale; - valutare i servizi, le procedure ed il soddisfacimento degli utenti; - analizzare i livelli di assistenza e qualità dei servizi offerti dall'azienda ASL in tutte le sue strutture: distretti, unità assistenziali, dipartimenti, in ragione delle diverse finalità di salute; - analizzare i livelli di assistenza e la qualità dei servizi offerti nel caso di un'azienda ospedaliera universitaria; - analizzare il modello di organizzazione sanitaria dell'azienda USL: distretti, unità assistenziali, dipartimenti. 1 I partecipanti dovranno aver maturato le conoscenze utili a: - Conoscere ed applicare gli strumenti legati alla comunicazione interna all'organizzazione - Conoscere ed applicare gli strumenti legati alla comunicazione nei confronti dei diversi stakeholder esterni - Sviluppare conoscenze relative all'utilizzo di strumenti di comunicazione in ragione del fine aziendale e dei soggetti ai quali la comunicazione è diretta. These activities are meant at: - defining the aims and objectives assigned by Regional Health Plan to the epidemiological survey - creating a systemic model to achieve organization objective and indexes definition - analysing health systems and management, and organization models - managing human resources activities - evaluating services, procedures and users' satisfaction - analysing organization model of Health Local Authorit (HLA)y: health districts, health units, departments - analysing health care levels and quality services of the HLA considering all its structures: health districts, health units, departments - analysing health-care levels and services quality of the University Hospitals. This subject is meant at knowing and applying some communication and marketing tools towards different stakeholders Improving knowledge about communication instruments used relate with organization focus, and with who is communication subject Pagina 10

11 Diritto amministrativo 1 I partecipanti dovranno aver sviluppato capacità di: - comprendere le ragioni che hanno condotto alla riforma del SSN - comprendere gli obiettivi a capo delle tre principali riforme del SSN - analizzare l'impatto dell'intervento legislativo sugli aspetti organizzativi, operativi e sulle responsabilità professionali Industria della salute 1 I partecipanti dovranno essere in grado di: - approfondire le tematiche relative all'economia Applicata con particolare riferimento all'economia ed alle Politiche del Settore della Salute; - sviluppare capacità di valutazione e discussione delle politiche economiche in materia di sanità ; - acquisire le conoscenze circa le azioni e le scelte economiche nel settore sanitario e dei prodotti e tecnologie per la salute; - analizzare le logiche che collegano i diversi soggetti appartenenti al sistema salute in un ottica nazionale, ed internazionale; - acquisire conoscenze in merito al settore dell'industria farmaceutica nazionale ed internazionale. Misurazione della performance 1 Ai partecipanti dovranno essere fornite le conoscenze che permettano loro di essere in grado di: - acquisire le capacità di valutazione della portata informatica degli indicatori di performance, nonché la possibilità di utilizzo. Sviluppare conoscenze relative alla misurazione della performance nella dimensione individuale, organizzativa e aziendale. Sviluppare capacità di visione delle finalità aziendali e dei meccanismi gestionali alla luce delle linee strategiche aziendali. This subject is meant at: - Understanding causes to SSN reforms - Understanding objectives of the three mean SSN reforms - - Analysing laws impact about organizational, operative and responsibility systems These activities are meant at - Deepening the concept and content of Economic Policies, with focus on Health Sector Economics and Policy; - Developing evaluation and discussion capabilities about economic and health economic policies; - Acquiring the understanding of economic dynamics in health care sector and health technologies. - Acquiring the understanding of health economics system subject, national and international, and their relationship - Acquiring the understanding of Pharmaceutical Industry system. This subject is meant at - Improving the managerial and decision making process' knowledge, - Learning the logic and uses of management accounting, - To develop knowledge in order to performance measurement - Improving performance measurement instruments' use - Improving knowledge about various dimensions of organizations performance. - To develop knowledge about the relation between organization objectives and strategic plan. Pagina 11

12 Organizzazione e gestione delle risorse umane 1 I partecipanti dovranno essere in grado di: - comprendere le variabili presenti in merito ai sistemi di valutazione delle prestazioni e del meccanismo premiante; - analizzare le problematiche sottostanti ad mutamento delle logiche del sistema premiante; - approfondire i concetti di sistema premiante e di sistema incentivante a confronto; - individuare le problematiche legate ai mutamenti dei sistemi premianti in relazione allo stile organizzativo aziendale; - sviluppare le capacità manageriali con riferimento alle diverse caratteristiche delle risorse umane che contribuiscono alla realizzazione dei servizi sanitari. I partecipanti dovranno aver sviluppato la capacità di: - comprendere ed analizzare le diverse forme organizzative nei legami, i processi e le componenti strutturali ed umane che ne fanno parte; - analizzare i principali modelli organizzativi nei diversi sistemi sanitari: nazionale ed internazionali; - analizzare l'impatto degli obiettivi strategici in relazione al modello organizzativo; - comprendere il significato di qualità interna ed esterna dell'organizzazione ed i processi per la sua programmazione ed il controllo; Referring to the recent laws on public employees motivation, this subject is meant at: - Understanding the variables of reward mechanisms, - Developing the managerial skills in human resources management in fulfilling health services - Analysing the reward mechanism modify and its problems for organization - Understanding the most difference among the different Human performance measurement models in terms of their variables and objective - Improving knowledge about reward system modified and its relation with organizational stile. This subject is meant at: - Acquiring the capabilities of understanding and analysing the different organizational forms in their links, processes, structural and human components, - Understanding the internal and external quality significance and the processes for its planning and control - Analysing most organizational models apply to different health systems national and international too - Analysing the relation between strategic objectives achieved and organizational model. Pagina 12

13 Programmazione e controllo Responsabilità professionale e sicurezza 1 I partecipanti dovranno essere in grado di: - approfondire le tematiche relative alle principali problematiche di carattere aziendale presenti nelle strutture sanitarie; - sviluppare le conoscenze di base relative ai processi manageriali e decisionali; - individuare i principali strumenti informativo contabili introdotti nelle aziende sanitarie; - apprendere i fondamenti degli strumenti di programmazione e controllo della gestione; - individuare la portata informativa e le caratteristiche delle informazioni inserite all'interno dei principali strumenti di programmazione e controllo. 1 I partecipanti dovranno essere in grado di: - distinguere la responsabilità dirigenziale nelle correlazioni etico-deontologiche delle scelte organizzative da quella del professionista; -applicare le norme in materia di sicurezza sull'ambiente di lavoro (D.L.vo 626/96 e ss.). This subject is meant at - Learning difference between profit and not for profit organizations - Learning the logic and uses of management accounting, - Learning the mean accounting and managerial instrument - Acquiring the evaluation skills about the information contents and utilization of performance indicators Referring to the recent laws on public employees motivation, this subject is meant at: - Understanding the variables of reward mechanisms, - Developing the managerial skills in human resources management in fulfilling health services - Analysing the reward mechanism modify and its problems for organization - Understanding the most difference among the different Human performance measurement models in terms of their variables and objective - Improving knowledge about reward system modified and its relation with organizational stile. Pagina 13

14 Strumenti per l'analisi epidemiologica 1 Completare le conoscenze dei partecipanti provenienti da aree formative diverse approfondendo alcune tematiche di base ed uniformare il livello cognitivo di partenza. L'insegnamento intende fornire le conoscenze teoriche ed applicative al fine di consentire ai partecipanti di: - utilizzare le fonti dei dati; - utilizzare i sistemi informativi in sanità; - utilizzare i sistemi di misura in Biometria, Demografia e Statistica sanitaria; - applicare i test statistici in relazione alla loro significatività; - scegliere programmare e gestire i processi di comunicazione; - acquisire le capacità di rilevamento dei dati, di elaborazione e presentazione dei dati necessari alla gestione del sistema sanitario, di misura delle frequenze degli eventi sanitari, di scelta ed utilizzo degli indicatori, di valutazione del bisogno sanitario espresso e di quello latente, di scelta, applicazione e conduzione di indagini epidemiologiche. These activities are meant at completing the participants' knowledge. Participants having different backgrounds, will widen some basic themes and uniform the beginning knowledge. They are required to be able: - To use the health data bases, - To use the information systems, - To use the biometrical, demographical and statistical measurement systems, - To apply statistical texts in relation to their significance, - To choose, programme and manage the communication process, - To manage and improve the different professional skills' relations. These activities are meant at: - Knowing data search skills - Acquiring skills: - To process and to present data for health system management - To measure the frequency of the health system events - To choose and to use indexes - To evaluate the explicit and implicit health needs - To chose, apply and lead epidemiological surveys. Pagina 14

15 Punto 18: Diploma Supplement - Contenuti formativi Contenuti formativi degli insegnamenti Insegnamento Anno Contenuti form. Contenuti form. (inglese) Analisi del fabbisogno di salute Comunicazione aziendale 1 Nel corso dell'insegnamento si intende: - Organizzare i sistemi di valutazione della domanda espressa e di rilevazione dei bisogni sanitari individuali e collettivi. - Definire gli obiettivi prioritari per la programmazione e la pianificazione dei servizi. - Illustrare i principali indicatori ed i modelli per l'analisi sistemica delle organizzazioni. - Fornire analisi empiriche connesse alle problematiche di organizzazione sanitaria di modo tale da comprendere gli aspetti critici del meccanismo di programmazione. - Analizzare gli aspetti applicativi connessi alle analisi epidemiologiche ed evidenziare le criticità che emergono dall'analisi di una realtà territoriale. - Sviluppare i nessi manageriali tra strategie aziendali, modelli organizzativi ed esigenze collettive. 1 Nel corso dell'insegnamento si intende analizzare: - Logiche, ruoli e funzioni della comunicazione esterna nell'erogazione dei servizi sanitari. - La gestione della comunicazione esterna nelle scelte di partnership per l'erogazione dei servizi sanitari. - Le relazioni che legano l'obiettivo della comunicazione, l'oggetto della comunicazione, il soggetto al quale la comunicazione è indirizzata con la performance del sistema di comunicazione. These activities will: - organize evaluation systems of express demand, the individual and collective health needs - define the main objectives to program and plan services - describe the main indexes and organization systemic analysis - give empirical content connected at healthcare organization problems in order to understand critical aspects into systems program - analyse the operative aspects linked to epidemiological analysis, and to underline the critical aspects emerging from territorial analysis - develop the management links among organization strategies, organization models and collectives needs. The participants will learn - the logics, roles and function of external communication, in supplying health services, - the management of external communication in the partnership choices for supplying health services - the relations among the different objectives of communication, the communication instruments, the subjects and the communications system performance Pagina 15

16 Diritto amministrativo 1 Nel corso dell'insegnamento saranno esposte le seguenti tematiche: - legislazione sulla nascita del SSN - le principali norme che hanno caratterizzato la riforma del SSN - Le norme costituzionali - Riforma delle professioni sanitarie: inquadramento generale e legislazione speciale Industria della salute 1 Nel corso dell'insegnamento si intende: - Illustrare i principi fondamentali dell'economia applicata ed i fondamenti delle politiche legate all'intervento pubblico in sanità. - Descrivere l'industria della salute nel suo sistema e i meccanismi e logiche economiche sottese. - Sviluppare capacità di analisi e di decisione su scelte economiche di policy sanitaria. - Descrivere gli strumenti di policy dell'industria farmaceutica presenti nei principali Paesi individuando eventuali correlazioni con i diversi sistemi sanitari Misurazione della performance 1 Nel corso dell'insegnamento si intende approfondire la tematica della misurazione dei risultati attraverso: - L'analisi ed approfondimenti in tema di della contabilità direzionale: indicatori per la valutazione dell'efficienza, di efficacia e di economicità - L'analisi degli scostamenti ed il sistema di reporting - L'analisi dei processi e delle attività - Gli indicatori di struttura - Gli indicatori clinici - strategie per l'efficacia dei comportamenti organizzativi - strumetni per la valutazione della performance multidimensionale The participants will learn about: - lows on birth of the SSN - means lows that characterize SSN reforms - health care professional reforms: general and specific aspects These activities will: - describe economics principles and the foundations of health public interventions - describe the health industry into its system and economic logics - develop analysis and decision making capabilities about health policy choices - Describe the different policy instrument of Pharmaceutical Industry at national and international level. In order to deepen the mean aspects about performance measurement the participants will learn - the analysis for process and activities, - the indicators for measuring efficiency and effectiveness and for the economic evaluation in the health system, - the reporting process - the organizational structure indicators, - the process and activities analysis - the clinical indicators - the strategies for an effective behaviour, - the multimensional performance evaluation instruments Pagina 16

17 Organizzazione e gestione delle risorse umane 1 Nel corso dell'insegnamento si intende affrontare: - Dicotomia tra personale di area medica e personale di area amministrativa. - Relazioni tra medici-manager-infermieri. - I sistemi di misurazione e valutazione delle prestazioni. - L'attività del Nucleo di Valutazione. - Caratteri motivazionali. - Il sistema incentivante. - La valutazione dei manager. - L'introduzione di nuovi modelli di valutazione e l'impatto organizzativo'. Nel corso dell'insegnamento saranno esposte le seguenti tematiche: - Il modello divisionale. Il modello dipartimentale. Il modello matriciale ed il network sanitario. - L'efficacia quantitativa ed efficacia qualitativa. - I modelli organizzativi in un'ottica di perseguimento degli obiettivi strategici -La qualità percepita, erogata. La qualità tecnica e gestionale. La carta dei servizi sanitari. Le norme ISO ed il processo di certificazione. Il Total Quality Management. This subject will give some insight on: - the reward system, - the performance measurement and evaluation, - the evaluation group's activity, - the difference between medical and administrative staff, - the relations among practitioners, nurses and managers, - the motivation levers - the evaluation problems link of reward mechanisms introduction, related to organization stile - The manager evaluation - The new model evaluation introduction and the organizational reactions The participants will learn about: - the divisional model, - the departmental model, - the matrix model and the health network, - the qualitative and quantitative effectiveness, - the perceived and supplied quality - the technical and managerial quality - health services chart - ISO regulations and auditing process - the total quality management - the organizational model and the implication with the strategic objectives. Pagina 17

18 Programmazione e controllo Responsabilità professionale e sicurezza 1 Nel corso dell'insegnamento si intende sviluppare: - I principi economico aziendali applicati alle strutture sanitarie. - Il sistema informativo contabile nelle aziende sanitarie: fabbisogno informativo e principali strumenti L'impatto dei sistemi informativi sull'organizzazione. - Il processo di programmazione e controllo - La contabilità dei costi - Il processo di budgeting 1 I partecipanti dovranno essere in grado di: - distinguere la responsabilità dirigenziale nelle correlazioni etico-deontologiche delle scelte organizzative da quella del professionista; -applicare le norme in materia di sicurezza sull'ambiente di lavoro (D.L.vo 626/96 e ss.). This subject will give a comprehensive knowledge about: - the management accounting principles applies to healthcare organizations - the information system - the informative requirements for the health care management - the management accounting process, - the organization impact of IT systems, - the budgeting, - the cost accounting, - the analysis for process and activities, - the indicators for measuring efficiency and effectiveness and for the economic evaluation in the health system, - the organizational structure indicators, - the strategies for an effective behaviour, Referring to the recent laws on public employees motivation, this subject is meant at: - Understanding the variables of reward mechanisms, - Developing the managerial skills in human resources management in fulfilling health services - Analysing the reward mechanism modify and its problems for organization - Understanding the most difference among the different Human performance measurement models in terms of their variables and objective - Improving knowledge about reward system modified and its relation with organizational stile. Pagina 18

19 Strumenti per l'analisi epidemiologica 1 Nel corso dell'insegnamento si intende: - illustrare la metodologia informatica di base; - individuare i sistemi informatici presenti ed utilizzabili nella gestione di strutture complesse; - descrivere il razionale dell'analisi statistica e la significatività degli indicatori e delle tecniche di analisi; - analizzare i principali indicatori demografici; - descrivere i caratteri dell'imprendi-torialità; - illustrare gli indicatori utili a monitorare lo stato di salute individuale e collettiva; - studio delle: a) analisi epidemiologiche finalizzate alla sanità pubblica per quanto attiene alla identificazione dei bisogni di salute presenti nella comunità, al riconoscimento delle priorità tra i bisogni di salute; b) valutazioni dell'efficacia dei programmi di intervento in base alla evidenza scientifica. These activities will: - illustrate information technology methodology and single out the Information technology system for manage complex units; - describe the statistical analysis and indexes and analysis techniques significance; - single out the mean demographical indexes, - describe business organizations characters, - analyse the communication processes into the organization and towards external system These activities will: - monitor the individual and collective health status through specific indexes in the different moments of prevention activities. - apply methodologies and techniques of epidemiological studies. - Apply the: a) epidemiological analysis b) effectiveness evaluation of intervention programmes based on EBM Describe the main health indexes. Pagina 19

20 Punto 19: Docenti incaricati (N.B.: Per i docenti UNIFE il ruolo puo' essere: 'PO', 'PA' o 'RU'; Per i docenti di altre Universita e pers. esterno il ruolo e': 'PE'; Per i docenti Eminenti Studiosi il ruolo e': 'ES') Insegnamento Anno Docente Modulo Qual. SSD Tip. lezione Cfu imp./ora ore ore gratuite Lordo Lordo + C.E. Analisi del fabbisogno di salute Comunicazione aziendale Diritto amministrativo 1 CRUCIANI MARCO TRONCONI LIVIO PIETRO 1 RICCIARDI PE MED/42 Seminario.4 0, ,00 0,00 WALTER CAPELLI PE MED/42 Seminario.4 0, ,00 0,00 GIOVANNI FOGLIETTA PE MED/42 Seminario.6 0, ,00 0,00 FOSCO BURIANI PE MED/42 Seminario.8 0, ,00 0,00 ORAZIO GREGORIO PO MED/42 Lez. Teoriche , , ,56 PASQUALE VILLARI Paolo PE MED/42 Seminario.4 0, ,00 0,00 CONTATO PE MED/42 Seminario.6 0, ,00 0,00 Edgardo , ,56 1 DA ASSEGNARE PE Seminario.4 0, ,00 0,00 DA ASSEGNARE PE Seminario.6 0, ,00 0,00 DA ASSEGNARE PE Seminario.4 0, ,00 0,00 DA ASSEGNARE PE Seminario.6 0, ,00 0, ,00 0,00 PE IUS/10 Seminario.4 0, ,00 0,00 PE IUS/10 Seminario.8 0, ,00 0,00 Pagina 20

ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI (istituito ai sensi del D.M. 270/04)

ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI (istituito ai sensi del D.M. 270/04) UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO BANDO DI AMMISSIONE MASTER DI II LIVELLO ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI (istituito ai sensi del D.M. 270/04) ANNO ACCADEMICO 2012/13 SCADENZA 2 APRILE

Dettagli

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE Sviluppare competenze manageriali innovative per il mondo della Sanità Health Care Management School Il Sistema Sanitario rappresenta uno dei settori

Dettagli

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016 ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016 Presentazione Le aziende sanitarie e sociosanitarie e gli enti e le strutture sanitarie si devono confrontare con una realtà

Dettagli

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN DIREZIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (71/S Classe delle lauree specialistiche in scienze delle pubbliche amministrazioni) Articolo 1 Denominazione

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16

Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16 Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16 Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici Prof. Roberto Di Pietra ROBERTO DI PIETRA MAY, 2015 1 Roberto Di Pietra Informazioni generali

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE. MASTER DI II LIVELLO ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI (istituito ai sensi del D.M. 270/04) ANNO ACCADEMICO 2009/10

BANDO DI AMMISSIONE. MASTER DI II LIVELLO ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI (istituito ai sensi del D.M. 270/04) ANNO ACCADEMICO 2009/10 BANDO DI AMMISSIONE MASTER DI II LIVELLO ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI (istituito ai sensi del D.M. 270/04) ANNO ACCADEMICO 2009/10 SCADENZA 20 NOVEMBRE 2009 D.R. Rep. n. 1327/09 Prot. n.

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER I DIRIGENTI DELLE AZIENDE SANITARIE

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER I DIRIGENTI DELLE AZIENDE SANITARIE UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER I DIRIGENTI DELLE AZIENDE SANITARIE La certificazione manageriale 29/07/2014 PREMESSA In diverse realtà sono stati attivati corsi di

Dettagli

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E MANAGEMENT (84/S Classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica

Dettagli

ECONOMIA E FINANZA (MEF)

ECONOMIA E FINANZA (MEF) ECONOMIA E FINANZA (MEF) Coorte: 2008/2009 Il Corso di laurea magistrale in Economia e Finanza si propone di fornire una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività di natura specialistica

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

UNIVERSITÀ del SALENTO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

UNIVERSITÀ del SALENTO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA UNIVERSITÀ del SALENTO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ASL LECCE Master II Livello in MANAGEMENT SANITARIO ANNO ACCADEMICO 10-11 R E G O L A M E N T O ARTICOLO 1 Il Master in Management Sanitario si propone

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Management innovativo delle organizzazioni sanitarie In Sigla (MIOS 4)

Management innovativo delle organizzazioni sanitarie In Sigla (MIOS 4) Master di primo livello Management innovativo delle organizzazioni sanitarie In Sigla (MIOS 4) IV Edizione Anno accademico 2007/2008 Finalità Il master universitario, di durata annuale, ha lo scopo di

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 CORSO DI LAUREA IN Beni Culturali Insegnamento: Applicazioni informatiche all archeologia Docente Giuliano De Felice S.S.D. dell insegnamento L-ANT/10 Anno

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione La funzione di internal audit ha acquisito, negli anni, un ruolo di primaria importanza nell'ambito dell'adozione delle migliori regole

Dettagli

MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP

MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP Master di I Livello in distance - IV EDIZIONE - A.A. 2015/2016 Premessa Le ragioni della realizzazione di un percorso formativo per un Master di primo

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE COORTE 2014/2015

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE COORTE 2014/2015 DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, INFORMATICA ED ECONOMIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE COORTE 2014/2015 TITOLO I Disposizioni Generali Art.1 Finalità del Regolamento e ambito

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA

IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA Master Universitario annuale di II livello in IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA (1.500 ore 60 Crediti Formativi Universitari) Anno Accademico 2014/2015 Art. 1 FINALITA E OBIETTIVI DEL

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Energy Management DI PRIMO LIVELLO

Energy Management DI PRIMO LIVELLO Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO A PORDENONE Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO Il Master si propone nel territorio in risposta alla

Dettagli

MASTER di II Livello PLMA10 - Management delle innovazioni delle aziende sanitarie I EDIZIONE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014

MASTER di II Livello PLMA10 - Management delle innovazioni delle aziende sanitarie I EDIZIONE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MASTER di II Livello PLMA - Management delle innovazioni delle aziende sanitarie I EDIZIONE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 Titolo Area Categoria Livello Anno accademico Durata PLMA - Management

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI (emanato con Decreto Rettorale N. 645 del 12/03/2003) ART. 1 - Ambito di applicazione... 2 ART. 2 - Titoli per l accesso...

Dettagli

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master di I livello Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master 84 1 Titolo MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO

Dettagli

CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE

CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE Gli studenti che si iscrivono al I anno nell anno accademico 2003/2004 possono scegliere tra: ECONOMIA AZIENDALE - EA ECONOMIA

Dettagli

MASTER IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE - POLO DI BOLZANO A.A. 2010-2011

MASTER IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE - POLO DI BOLZANO A.A. 2010-2011 MASTER IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE - POLO DI BOLZANO A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 Direttore del corso Cognome Nome Qualifica SSD Poli Albino Prof. Ordinario

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Incontro di Orientamento 5 maggio 2015 Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Novità : 4 nuovi curricula LM 2015/16 Novità: 2 curricula in lingua inglese; Informazioni sul primo anno;

Dettagli

Corso di Laurea in Economia e Gestione delle Amministrazioni Pubbliche Anno Accademico 2015/16

Corso di Laurea in Economia e Gestione delle Amministrazioni Pubbliche Anno Accademico 2015/16 Università degli Studi di Catania - Dipartimento di Economia e impresa Corso di Laurea in Economia e Gestione delle Amministrazioni Pubbliche Anno Accademico 2015/16 Marketing (Anno II, semestre I, n 9

Dettagli

CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU

CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU www.unipegasotrapani.it ECONOMIA AZIENDALE L-18 triennale 180 CFU Facoltà di Giurisprudenza OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI Il corso di laurea in Economia

Dettagli

AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE

AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE .UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI LM77 AI SENSI DEL D.M. 270/2004 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE (Sede di

Dettagli

RUOLO E COMPITI DEL DIRIGENTE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE

RUOLO E COMPITI DEL DIRIGENTE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE Master Universitario annuale di II livello in RUOLO E COMPITI DEL DIRIGENTE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE (1.500 ore 60 Crediti Formativi Universitari) Anno Accademico 2015/2016 Art. 1 FINALITA E OBIETTIVI

Dettagli

Bando per l ammissione al Master universitario di II livello in Management dei Sistemi Informativi MISM (Management of the Information Systems Master)

Bando per l ammissione al Master universitario di II livello in Management dei Sistemi Informativi MISM (Management of the Information Systems Master) Bando per l ammissione al Master universitario di II livello in Management dei Sistemi Informativi MISM (Management of the Information Systems Master) I Edizione Anno Accademico 2012/2013 Art. 1 - Finalità

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI CORSO DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN I DOCUMENTI DIGITALI E GLI STRUMENTI PER GESTIRLI E CONSERVARLI, A.A. 2015/16 ANAGRAFICA DEL CORSO - A CFU 6 Comitato Scientifico: Cognome Nome

Dettagli

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA)

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) Coorte: 2008/2009 Il Corso di laurea magistrale in Economia e Direzione Aziendale si propone di fornire una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI IN SERVIZIO SOCIALE E POLITICHE SOCIALI (LM-87) Ai

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN RETAIL MANAGEMENT A.A. 2012/13

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN RETAIL MANAGEMENT A.A. 2012/13 CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN RETAIL MANAGEMENT A.A. 2012/13 CFU 38 Lingua Italiano ANAGRAFICA DEL CORSO - A Percentuale di frequenza obbligatoria 75% del monte ore di didattica frontale Periodo di svolgimento

Dettagli

MASTER di II Livello. Management delle Aziende Sanitarie. 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA383

MASTER di II Livello. Management delle Aziende Sanitarie. 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA383 MASTER di II Livello 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA383 Pagina 1/7 Titolo Edizione 1ª EDIZIONE Area SANITÀ Categoria MASTER Livello II Livello Anno accademico 2015/2016 Durata

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l'organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività formative del

Dettagli

MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI. Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E FINANZA

MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI. Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E FINANZA MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E FINANZA Anno Accademico 2014/2015 1 ANNO 2 ANNO Economia e Finanza (Classe LM16 D.M. 270/2004) Attivato Attivato Il corso di laurea

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni dipartimento di scienze politiche MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni VI edizione A.A. 2014/2015 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Testi del Syllabus Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Corso di studio: 5003 - AMMINISTRAZIONE E DIREZIONE AZIENDALE

Dettagli

UNIVERSITÀ degli STUDI di BRESCIA

UNIVERSITÀ degli STUDI di BRESCIA REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI MASTER UNIVERSITARI, DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE approvato dal Senato Accademico nella seduta del 10.05.2013 n. 300/5609

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni dipartimento di scienze politiche MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni V edizione A.A. 2013/2014 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

Articolo 5 Progetto Formativo

Articolo 5 Progetto Formativo REGOLAMENTO DI ATENEO SUI MASTER UNIVERSITARI (emanato con D.R. n. 41 2015, prot. n. 999 I/3 del 19.01.2015) Articolo 1 Ambito del Regolamento 1. In attuazione dell articolo 1, comma 15, della legge 14

Dettagli

Dipartimento Economia e Impresa

Dipartimento Economia e Impresa Dipartimento Economia e Impresa 1 Dipartimento Economia e Impresa Il Dipartimento Economia e Impresa dell Università di Catania articola la propria offerta formativa in corsi di laurea, corsi di laurea

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà ECONOMIA E LEGISLAZIONE D IMPRESA 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente

Dettagli

LIUC Master universitari

LIUC Master universitari REGOLAMENTO DELMASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN HUMAN RESOURCES MANAGEMENT & ORGANIZATIONAL LEARNING HUREMOL Articolo 1 Istituzione del Master È istituita presso l Università Carlo Cattaneo -

Dettagli

NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO

NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 art. 6, co. 2, lett. C ) in NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO (500 ore 20 Crediti Formativi Universitari) Anno

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1003991 - ECONOMIA DELLE AZIENDE PUBBLICHE

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1003991 - ECONOMIA DELLE AZIENDE PUBBLICHE Testi del Syllabus Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1003991 - ECONOMIA DELLE AZIENDE PUBBLICHE Corso di studio: 3035 - ECONOMIA AZIENDALE Anno regolamento:

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI STUDI DI IMPRESA, GOVERNO E FILOSOFIA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA (Master in presenza)

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E COMMERCIO XXVIII Scienze economiche Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione dei contenuti e le modalità

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Art.1 Ambito di applicazione 1.Il presente regolamento, emanato

Dettagli

L'obbligo formativo aggiuntivo assegnato si intende superato con il superamento dell'esame di Matematica generale.

L'obbligo formativo aggiuntivo assegnato si intende superato con il superamento dell'esame di Matematica generale. SCUOLA DI ECONOMIA, MANAGEMENT E STATISTICA Regolamento di MANAGEMENT E MARKETING - Parte normativa- Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso Requisiti di accesso Per essere ammessi al corso di laurea è

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM CORSO DI PERFEZIONAMENTO E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN PROJECT MANAGEMENT: DAL PROGETTO AL BUSINESS - A.A. 2013/14 CFU 10 Lingua: Italiano ANAGRAFICA DEL CORSO - A Percentuale di frequenza obbligatoria

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI MANAGEMENT E DIRITTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN INNOVAZIONE E MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE (Gestione Strategica, Valutazione

Dettagli

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia MARKETING MANAGEMENT Master serale Anno Accademico 2010-2011 Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale del

Dettagli

AVVISO RICERCA E SELEZIONE, PER IL LORO ACCREDITAMENTO E FINANZIAMENTO A MEZZO BORSE DI STUDIO, DI MASTER EXECUTIVE

AVVISO RICERCA E SELEZIONE, PER IL LORO ACCREDITAMENTO E FINANZIAMENTO A MEZZO BORSE DI STUDIO, DI MASTER EXECUTIVE AVVISO RICERCA E SELEZIONE, PER IL LORO ACCREDITAMENTO E FINANZIAMENTO A MEZZO BORSE DI STUDIO, DI MASTER EXECUTIVE Anno accademico 2015 2016 Indice Art. 1 - Oggetto dell avviso Art. 2 Iniziative formative

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE

OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE ANNO ACCADEMICO 2011-2012 Libera Università degli Studi per l Innovazione e le Organizzazioni Via Cristoforo Colombo, 200 00145 Roma T +39 06 510.777.1 F

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza Master di I livello in area sanitaria

Facoltà di Giurisprudenza Master di I livello in area sanitaria Facoltà di Giurisprudenza Master di I livello in area sanitaria Anno Accademico 2008/2009 PROGETTO FORMARSI PER CRESCERE Proposta formativa in favore dell evoluzione professionale e contrattuale degli

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE POST LAUREAM ART. 1 OGGETTO ART. 2 DEFINIZIONI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE POST LAUREAM ART. 1 OGGETTO ART. 2 DEFINIZIONI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE POST LAUREAM ART. 1 OGGETTO Il presente Regolamento determina le modalità d istituzione ed organizzazione dei Master Universitari

Dettagli

TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 (Ambito di applicazione) ALLEGATI: Allegato 1 Proposta di progetto

TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 (Ambito di applicazione) ALLEGATI: Allegato 1 Proposta di progetto REGOLAMENTO INTERNO IN MATERIA DI CORSI FORMAZIONE FINALIZZATA E PERMANENTE, DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO E DEI MASTER DI ALTO APPRENDISTATO (emanato con decreto rettorale

Dettagli

Linee guida per lo svolgimento del Tirocinio formativo obbligatorio di 500 ore

Linee guida per lo svolgimento del Tirocinio formativo obbligatorio di 500 ore MASTER MANAGEMENT PER IL COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE Linee guida per lo svolgimento del Tirocinio formativo obbligatorio di 500 ore Il tirocinio in Management per il Coordinamento delle Professioni

Dettagli

Strumenti e skills per il dirigente scolastico

Strumenti e skills per il dirigente scolastico Strumenti e skills per il dirigente scolastico Empowerment & educational management Direzione scientifica: prof. Renata Viganò Coordinamento didattico: dott. Cristina Lisimberti Coordinamento organizzativo:

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016 INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016 Presentazione Il Master approfondisce tutti i più recenti strumenti teorici di indagine economico-finanziaria

Dettagli

Master Post Laurea Auditing e Controllo Interno Formazione Avanzata Economia BANDO DI CONCORSO

Master Post Laurea Auditing e Controllo Interno Formazione Avanzata Economia BANDO DI CONCORSO BANDO DI CONCORSO Ottobre 2009 Ottobre 2010 Art. 1 Istituzione master Presso la Facoltà di Economia dell Università di Pisa è istituito, ai sensi dell art. 4 dello Statuto, e attivato per l anno accademico

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente FERRETTI MARCO Matricola: 006288

Testi del Syllabus. Docente FERRETTI MARCO Matricola: 006288 Testi del Syllabus Docente FERRETTI MARCO Matricola: 006288 Anno offerta: Insegnamento: Corso di studio: Anno regolamento: 2014 CFU: Settore: Tipo attività: 2014/2015 1005960 - PROGRAMMAZIONE, CONTROLLO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI MASTER UNIVERSITARI, DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DEI CORSI DI FORMAZIONE

REGOLAMENTO PER L'ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI MASTER UNIVERSITARI, DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DEI CORSI DI FORMAZIONE REGOLAMENTO PER L'ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI MASTER UNIVERSITARI, DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DEI CORSI DI FORMAZIONE SENATO ACCADEMICO 19/02/2008; 23/09/2008; 19/12/2008; 27/03/2009; CONSIGLIO

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività

Dettagli

SEZIONE III - Corsi di Aggiornamento, Perfezionamento e di Formazione professionale. SEZIONE I Disposizioni generali. Art.

SEZIONE III - Corsi di Aggiornamento, Perfezionamento e di Formazione professionale. SEZIONE I Disposizioni generali. Art. Regolamento per l istituzione e la gestione dei Master universitari di I e di II livello, dei Corsi di aggiornamento, perfezionamento e di formazione professionale SEZIONE I- Disposizioni generali SEZIONE

Dettagli

CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO in TECNOLOGIE FARMACEUTICHE E ATTIVITA REGOLATORIE

CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO in TECNOLOGIE FARMACEUTICHE E ATTIVITA REGOLATORIE CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO in TECNOLOGIE FARMACEUTICHE E ATTIVITA REGOLATORIE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA IN COLLABORAZIONE CON CONSORZIO INTERUNIVERSITARIO DI TECNOLOGIE FARMACEUTICHE

Dettagli

INTERNAL AUDIT. Presentazione. Livello II - A.A. 2014-2015 Edizione II. Contrattualistica, Fiscalità e Finanza 1

INTERNAL AUDIT. Presentazione. Livello II - A.A. 2014-2015 Edizione II. Contrattualistica, Fiscalità e Finanza 1 1 Riapertura dei termini iscrizioni Livello II - A.A. 2014-2015 Edizione II Presentazione La funzione di internal audit ha acquisito, negli anni, un ruolo di primaria importanza nell'ambito dell'adozione

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

CLIL (Content and Language Integrated Learning)

CLIL (Content and Language Integrated Learning) CORSO DI PERFEZIONAMENTO CLIL (Content and Language Integrated Learning) 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 (PERF 123 I edizione) TITOLO DIRETTORE CLIL (Content and Language Integrated Learning)

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Psicologia Facoltà di Scienze della Formazione LAUREA MAGISTRALE IN Psicologia Scolastica e dell'educazione REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008

Dettagli

BANDO DEL MASTER DI 2 LIVELLO

BANDO DEL MASTER DI 2 LIVELLO I^ Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Medicina Legale Cattedra di medicina sociale Anno Accademico 2007-2008 BANDO DEL MASTER DI 2 LIVELLO IN MEDICINA E SANITA PENITENZIARIA Codice del Corso

Dettagli

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GOVERNO E CONTROLLO AZIENDALE (84/S Classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea

Dettagli

MASTER di I Livello MA255 - MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I EDIZIONE) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA255

MASTER di I Livello MA255 - MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I EDIZIONE) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA255 MASTER di I Livello MA255 - MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I EDIZIONE) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA255 www.unipegaso.it Titolo MA255 - MANAGEMENT E COORDINAMENTO

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN CUSTOMER EXPERIENCE e SOCIAL MEDIA ANALYTICS modalità didattica in presenza A.A. 2015/2016

Dettagli

Università degli Studi di Messina. Regolamento dei corsi di alta formazione

Università degli Studi di Messina. Regolamento dei corsi di alta formazione Università degli Studi di Messina Regolamento dei corsi di alta formazione Art. 1. - Ambito di applicazione TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI 1. Il presente regolamento disciplina le procedure per l'istituzione

Dettagli

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE ORGANIZZAZIONI IN UN CONTESTO INTERNAZIONALE

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE ORGANIZZAZIONI IN UN CONTESTO INTERNAZIONALE Anno Accademico 2010 2011 M A S T E R di I livello in ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE ORGANIZZAZIONI IN UN CONTESTO INTERNAZIONALE Attivato ai sensi del D.M. 509/99 e D.M. 270/2004 Classe LM-77 OBIETTIVI E

Dettagli

8841 - FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E Corso: MANAGEMENT DELLA MODA (LM) Ordinamento: DM270

8841 - FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E Corso: MANAGEMENT DELLA MODA (LM) Ordinamento: DM270 Pagina 1 di 6 Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA 8841 - FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E Corso: MANAGEMENT DELLA MODA (LM) Ordinamento: DM270 Titolo: FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E MANAGEMENT

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in Regolamento Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE, ECONOMIA E FINANZA. (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Art. 1 Attivazione Il Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell Informazione

Dettagli

Scuola di formazione permanente sul management didattico

Scuola di formazione permanente sul management didattico Scuola di formazione permanente sul management didattico Coordinatori: Prof. Vincenzo Zara & Dott.ssa Emanuela Stefani Prima edizione Roma, marzo maggio 2012 LE RAGIONI Negli ultimi anni la didattica universitaria

Dettagli

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN CONSULENZA E PROFESSIONE Classe

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti All E al bando di ammissione pubblicato in data 30/10/2015 ART. 1 - TIPOLOGIA L Università degli Studi di Pavia attiva per l a.a. 2015/16 il corso di Master universitario di II livello in Ingegneria Clinica

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Corso di laurea magistrale in Economia e Commercio Corso di laurea magistrale in Economia

Dettagli

MASTER IN MANAGEMENT del PATRIMONIO IMMOBILIARE - MPI

MASTER IN MANAGEMENT del PATRIMONIO IMMOBILIARE - MPI La Scuola di Amministrazione Aziendale presenta il MASTER IN MANAGEMENT del PATRIMONIO IMMOBILIARE - MPI Gestione e valorizzazione degli asset 1 Value driver dell MPI SAA Obiettivo del master è fornire

Dettagli

II anno di Corso gli studenti saranno chiamati a scegliere il CURRICULUM/PERCORSO tra..

II anno di Corso gli studenti saranno chiamati a scegliere il CURRICULUM/PERCORSO tra.. I anno di corso è COMUNE II anno di Corso gli studenti saranno chiamati a scegliere il CURRICULUM/PERCORSO tra.. Impresa e Mercati Internazionali (classe LM-56) Management dei Servizi pubblici ed Economia

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER IN ECONOMIA E BANCA

REGOLAMENTO DEL MASTER IN ECONOMIA E BANCA REGOLAMENTO DEL MASTER IN ECONOMIA E BANCA ART. 1 Denominazione e obiettivi formativi Il Master in Economia e Banca nasce (MEBS) dal rapporto di collaborazione tra 1'Università degli Studi di Siena e la

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE BIENNALE IN SCIENZE ECONOMICHE (LM-56)

LAUREA MAGISTRALE BIENNALE IN SCIENZE ECONOMICHE (LM-56) LAUREA MAGISTRALE BIENNALE IN SCIENZE ECONOMICHE (LM-56) Il corso di laurea in breve Il corso di laurea magistrale in Scienze Economiche, in modalità E-learning, mira a consentire l'acquisizione di conoscenze

Dettagli

Master Universitario Online in Management & E-Governance per la Pubblica Amministrazione

Master Universitario Online in Management & E-Governance per la Pubblica Amministrazione Master Universitario Online in Management & E-Governance per la Pubblica Amministrazione Master Universitario Online di I e II Livello 60 Crediti Formativi Universitari 1. Premesse Il tema dell innovazione

Dettagli

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA. In convenzione con SPM 2004 S.r.l. Master Universitario di I livello

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA. In convenzione con SPM 2004 S.r.l. Master Universitario di I livello D.R. n 90/2012 Prot. n 208/2012 UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA In convenzione con SPM 2004 S.r.l. Formazione Master Universitario di I livello In MANAGEMENT, MARKETING, INNOVAZIONE E DIREZIONE

Dettagli

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM Master di I Livello - IX EDIZIONE - A.A. 2015-2016 Premessa Il MIGEM è dedicato a tutti coloro che sentono l esigenza di un programma formativo completo e

Dettagli