UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA"

Transcript

1 DR 6364 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA IL RETTORE - Vista la Legge del 19 novembre 1990, n.341 e in particolare l articolo 6 e 7, concernenti la riforma degli ordinamenti didattici universitari; - Visto lo Statuto dell Università di Catania, emanato con D.R. n del 6 maggio 1996; - Vista la Legge del 14 gennaio 1999, n.4 e in particolare l articolo 1, comma 15.a.; - Visto il D.M. del 3 novembre 1999, n.509 e in particolare l articolo 3, comma 8; - Visto il Regolamento Master emanato con D.R. n 7675 del 3 settembre 2007; - Visto il nuovo Regolamento Didattico di Ateneo, D.R n 4502 del 24 Aprile 2009; - Visto la delibera del Consiglio della Facoltà di Giurisprudenza del 18 gennaio 2010 nella quale viene approvata l istituzione del Master di II livello in Gestione delle risorse umane e organizzazione del lavoro da realizzare in collaborazione con l IRCCS (Associazione Oasi Maria SS. Onlus) di Troina, la SSPIG (Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Interpersonale e di Gruppo) di Palermo e il Fon. AR. Com ( Fondo Paritetico Nazionale per la Formazione Continua) per l A.A. 2010/2011; - Visto il parere positivo espresso dalla Commissione paritetica per la didattica nella seduta del 11 febbraio 2010; - Visto il parere favorevole espresso dal Nucleo di Valutazione nella seduta del 21 giugno 2010; - Viste le delibere del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione del 28 luglio 2010 che approvano l istituzione del suddetto Master; - Vista la nota del 11 Ottobre 2010 del Prof. Sebastiano Bruno Caruso, Coordinatore del suddetto Master; DECRETA - E istituito il Master di II livello in Gestione delle risorse umane e organizzazione del lavoro per l anno accademico 2010/ E emanato contestualmente il relativo bando, da considerarsi parte integrante del presente decreto. Il Rettore (A. Recca)

2 Master Universitario di secondo livello in Gestione delle risorse umane e organizzazione del lavoro BANDO Sono aperti i termini per la presentazione delle domande di partecipazione al Master Universitario di secondo livello in Gestione delle risorse umane e organizzazione del lavoro per l anno accademico 2010/2011. Il numero massimo di partecipanti è di 30 laureati, seguendo una graduatoria di merito. Il Master sarà attivato se si raggiungerà un numero minimo di 20 allievi. 1. OBIETTIVI Il Master in Gestione delle risorse umane e organizzazione del lavoro ha come obiettivo: - la formazione di profili professionali in grado di operare efficacemente in contesti aziendali diversificati con riguardo anche alle diverse dimensioni e articolazione delle pubbliche amministrazioni; - trasferire competenze e conoscenze gestionali, tecnico-professionali e sociali atte ad assicurare capacità di adattamento alle mutevoli condizioni organizzative, tecnologiche e di processo; - formare profili professionali in grado di gestire le R.U. in azienda e nelle P.A. dal loro ingresso alla fuoriuscita; - formare profili professionali in grado di gestire le Relazioni Sindacali; - formare manager della gestione di imprese non profit; - favorire l occupabilità delle risorse umane formate attraverso idonei strumenti di orientamento/inserimento lavorativo; - consentire la spendibilità del titolo acquisito nell ambito di contesti imprenditoriali profit e non profit nonché in aziende e amministrazioni pubbliche - contribuire al miglioramento del contesto della Formazione Continua in relazione al ruolo attivo del Fondo Paritetico interprofessionale nazionale per la formazione continua denominato FON.AR.COM, attraverso il potenziamento degli interventi di alta qualificazione del personale dipendente in ottemperanza alle finalità statutarie del Fondo ed in relazione agli obiettivi delle parti costituenti 2. PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI In ragione della carenza di percorsi formativi analoghi in particolare nel contesto locale, ma anche della proposta innovativa che il Master rappresenta anche rispetto a percorsi similari in ambito regionale e nazionale, le prospettive occupazionali sono costituite soprattutto dalla formazione di esperti nella gestione delle risorse umane sia in chiave psico e socio organizzativa che nella dimensione giuridico amministrativa in grado di acquisire la posizione di: - dirigenti e altri addetti all amministrazione del personale e alla gestione delle risorse umane; - personale di alta professionalità nelle agenzie di somministrazione di lavoro temporaneo e di placement; - dirigenti e funzionari di enti pubblici che operano nel campo dei servizi per l impiego, delle politiche del lavoro, della formazione e delle politiche sociali, delle prestazioni previdenziali e della relativa contribuzione e della gestione delle risorse umane e delle relazioni sindacali. 3. DESTINATARI Possono partecipare al Master coloro i quali siano in possesso di laurea quadriennale o quinquennale di vecchio ordinamento, o di laurea magistrale (ex specialistica). Pertanto il Master è aperto a tutte le lauree con preferenza per i laureati in giurisprudenza, scienze politiche, sociologia, psicologia, economia, scienze della formazione. 4. STRUTTURA DEL MASTER Il corso di studi sarà articolato in 1500 ore complessive, così ripartite: 1) n. 825 ore di formazione assistita suddivise come segue: a. n. 450 ore di didattica frontale dedicata agli insegnamenti caratterizzanti e a quelli professionali di cui 50 di tipo esperienziale;

3 e inoltre: b. n. 375 ore di stage per la formazione extra aula (di cui 325 ore di tirocinio, 50 ore di project work); 2) n. 550 ore di lavoro individuale di autoapprendimento; 3) n. 125 ore di preparazione elaborato finale. Le attività d aula saranno articolate in moduli formativi ciascuno comprendente sia lezioni teoriche sia attività di tipo esperenziale. Il corso avrà la durata di 12 mesi e si svolgerà, con incontri di n.8 ore per almeno n. 2 giornate con cadenza bi-trisettimanali (preferibilmente il venerdì e il sabato), prevalentemente presso i locali della Cittadella dell Oasi di Troina. La frequenza è obbligatoria; è consentito un massimo di assenze pari al 30% del monte ore complessivo delle ore d aula e analogamente al 30% delle ore dedicate a tirocinio/stage. I tirocini/stage verranno svolti preso Enti o Aziende esterne allo scopo convenzionati con l Università. 5. MODULI DIDATTICI L organizzazione didattica del Master è articolata in Moduli, per un totale complessivo di 450 ore di attività d aula. MODULO 1: Il sistema azienda: modelli e strumenti di organizzazione aziendale e gestione di impresa U 1: Pianeta azienda Obiettivo formativo dell Unità didattica è fornire le conoscenze dei modelli organizzativi, le logiche di funzionamento organizzativo, metodologie e strumenti di indagine e di analisi della cultura organizzativa (sociologico, analitico transazionale, psicoanalitico/dinamico, funzionalista). Il contesto sociale e le organizzazioni; Breve storia delle organizzazioni; La struttura organizzativa;dal modello burocratico al modello d impresa; Tipi di organizzazione; Gestione delle HR ed evoluzione della funzione del personale nella P.A; Il no profit; Modelli di analisi delle organizzazioni; Politiche di organizzazione del lavoro; Organizzazione e politiche della Qualità; Controllo organizzativo Ore di lezione: 40 U 2: Fare impresa Obiettivo formativo dell Unità didattica è fornire la conoscenza delle logiche di funzionamento dell impresa Idea di business; Impostazione del piano economico-finanziario; Principali tipi di società secondo la legislazione vigente; Costituzione di una società: aspetti principali; Rappresentanza legale e dirigenza Ricerca Finanziamenti ( Partecipazione e redazione Bandi di Gara Europei, Nazionali, regionali) Ore di lezione: 20 U 3: Etica e etica in azienda Obiettivo formativo dell Unità didattica è analizzare il concetto di etica all interno del mondo organizzativo, la corrispondenza tra le norme etiche e il funzionamento organizzativo ed economico. Etica e morale; Evoluzione storica del concetto; Etica e strategia; La responsabilità sociale e il ruolo della direzione del personale; Motivazione individuale e mission aziendale; Business Ethics: contenuti e livelli operativi. U 4: I.T. e Organizzazione Obiettivo formativo dell Unità didattica è sviluppare la conoscenza di nuovi modelli interpretativi delle dinamiche complesse e la consapevolezza delle possibilità e dei rischi connessi all ausilio di moderne metodologie della information technology e dell intelligenza artificiale. Caos, organizzazione e dinamiche emergenti; Sistemi complessi e razionalità limitata; Complessità organizzative e gestione delle risorse umane; Information technology e soluzioni innovative in ambito HR; Intelligenza artificiale: nuove metodologie di analisi e simulazione di scenari evolutivi nella gestione delle risorse umane. U 5: Capability e gestione aziendale Obiettivo formativo dell Unità didattica è illustrare come il linguaggio delle capability costituisca un efficace punto di riferimento concettuale cui rapportare l obiettivo del lavoro di qualità e la sua congrua valutazione all intero delle scelte organizzative aziendali.

4 Il linguaggio delle capability: il punto di vista concettuale; La formazione mirata come fattore strategico della pianificazione aziendale; La valorizzazione del lavoro di qualità nel contesto aziendale; La ricaduta pratica del linguaggio delle capability: una gestione aziendale finalizzata U 6: Attività esperienziali di approfondimento Modulo 2: Management e sviluppo delle risorse umane U 7: Gestione delle risorse umane Obiettivo formativo dell Unità didattica è fornire la conoscenza delle politiche di gestione delle risorse umane e dei processi implicati, quali la pianificazione del personale, lo sviluppo delle risorse umane (processo di valutazione delle prestazioni e del potenziale, processi formativi), la politica retributiva, comunicazione e clima ecc. L unirà didattica è introduttiva e propedeutica alle successive, nelle quali saranno approfonditi i modelli di riferimenti, gli strumenti e le metodologie specifiche. Ruolo e articolazione organizzativa della funzione Risorse Umane; La valenza strategica della funzione risorse umane; Politica delle risorse umane; Modelli organizzativi ; Gli approcci alla gestione delle risorse umane; Strategia, struttura e risorse umane; I processi: selezione; valutazione e sistema premiante; formazione; comunicazione. U 8: Pianificazione del personale e sistemi di supporto Offerta e domanda di lavoro; Asimmetrie informative nel rapporto di lavoro; Costo del lavoro; Controllo di gestione delle Risorse Umane; Budget del personale; Sistemi per la pianificazione del personale; Sistemi informativi a supporto delle Risorse Umane. Ore di lezione: 20 U 9: Il processo di selezione Il processo di selezione: dall esigenza organizzativa all accoglienza del candidato, le politiche di reclutamento; Strumenti di selezione: i test, il colloquio di gruppo, il colloquio individuale, gli Assessment; I test psicologici in ambito organizzativo: test di intelligenza, psicoattitudinali, di personalità, proiettivi; L intervista di selezione: tipologie; Attività mentali di base e uso del potere personale dell intervistatore; I requisiti fondamentali dell intervistatore; Il profilo finale del candidato. U 10: La valutazione e il sistema premiante Competenze e lifelong learning; La competenza come risorsa strategica all interno dell organizzazione ; Le pratiche di rappresentazione, valutazione e certificazione delle competenze; La gestione delle competenze all interno di un organizzazione; Logiche, metodologie di analisi e valutazione del potenziale; La valutazione del potenziale e i suoi strumenti; La valutazione delle prestazioni; I diversi sistemi di valutazione delle prestazioni; Formulazione degli obiettivi, parametri di performance e valutazione delle competenze. Ore di lezione: 20 U 11: La formazione La formazione come leva di sviluppo delle risorse umane; Dall analisi dei bisogni agli obiettivi formativi; Metodologie di apprendimento; La progettazione e la realizzazione dell intervento formativo; La gestione dell aula: la durata, il clima, i docenti, i materiali, gli strumenti didattici, il feedback, la gestione della dimensione affettiva del gruppo di apprendimento; Tecniche di presentazione; La valutazione dei risultati. U 12: La comunicazione La costruzione della realtà: auto ed etero percezione; Gli elementi di base della comunicazione: contenuto e relazione; La comunicazione ad una e due vie; L ascolto attivo, l empatia e il feedback; La comunicazione verbale e non verbale; La comunicazione organizzativa Ore di lezione: 20 U 13: La motivazione

5 Tecniche aziendali di assunzione del personale; Pianificazione dell inserimento dei neo assunti; Comunicazione e miglioramento della prestazione; La motivazione quotidiana (il coaching); Valutazione della prestazione e del potenziale; La gestione del cambiamento; La gestione della flessibilità in uscita; La motivazione attraverso la retribuzione U 14: Comportamenti organizzativi Obiettivo formativo dell Unità didattica è quello di sviluppare i concetti di base utili per la comprensione del comportamento umano all'interno delle organizzazioni con particolare riferimento ai concetti e agli strumenti operativi per comprendere e utilizzare le fondamentali teorie di comportamento. Che cos'è il comportamento organizzativo; I diversi livelli di analisi dell'azione organizzativa; Le discipline che orientano il comportamento organizzativo; Valore dei comportamenti nelle organizzazioni; Cultura organizzativa e climi; Clima e gruppi; Il gruppo e le sue regole (Gruppi e gruppi di lavoro, Dal gruppo collaborativo al gruppo abilitante, Tipologia di gruppi: dal gruppo informale al team work, Processi di gruppo); Leadership e potere; Il conflitto; La negoziazione; L assertività; La creatività e il problem solving U 15: Bilancio di Competenze e Outplacement Obiettivo formativo dell Unità didattica è far apprendere le metodologie e gli strumenti per condurre in autonomia un percorso di bilancio di competenze, prendendo in considerazione diverse tipologie di utenza sia in percorsi individuali che di gruppo. Impatto organizzativo dell outplacement; Transizione psicosociale;processo di scelta; Perdita di ruolo; Autovalutazione: Concetto, immagine di sé; identità Sé e autostima; Self-efficacy e impotenza appresa; Locus of control; Metacognizione e autovalutazione; Azioni professionali: Informazione; Sostegno formativo; Counseling; Psicologia del giudizio e delle decisioni; Bilancio delle competenze; Outplacement collettivo e individuale. U 16: Attività esperienziali di approfondimento Modulo 3: Diritto del lavoro U 17: Mercato del lavoro Obiettivo formativo dell Unità didattica è illustrare i principali processi, la recente evoluzione delle dinamiche e delle caratteristiche strutturali del mercato del lavoro sia dal punto di vista della domanda, sia da quello dell offerta di lavoro e approfondire i problemi connessi all occupazione/disoccupazione e alla formazione del capitale umano. : L incontro tra domanda e offerta di lavoro; Le tipologie flessibili di rapporto di lavoro; La formazione professionale; Trasformazioni e crisi dell impresa; Licenziamenti collettivi;ammortizzatori sociali U 18: Il rapporto di lavoro Obiettivo formativo dell Unità didattica è fornire la conoscenza dei più importanti istituti di diritto del lavoro che regolano il lavoro subordinato nelle varie forme, dalla sua creazione alla gestione in itinere fino alla sua estinzione, tenendo conto degli orientamenti giurisprudenziali in materia. : Elementi essenziali del diritto del lavoro; Autonomia e subordinazione; Il datore di lavoro; Il contratto di lavoro; L orario di lavoro; La retribuzione; Licenziamenti individuali; Il pubblico impiego; Le garanzie dei diritti U 19: Incentivi, premi e sanzioni nel rapporto di lavoro: problematiche giuridiche : Meccanismi di retribuzione incentivante; Criteri di distribuzione dei premi:merito e produttività; Profili sanzionatori U 20: La tutela della persona nel diritto del lavoro : Diritti della persona, diritti sociali e patrimonio costituzionale; La centralità della dimensione personale nel rapporto di lavoro; Persona e contratto

6 U 21: Rischi psicosociali del lavoro e la sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro Obiettivo formativo dell Unità didattica è fornire una conoscenza adeguata sulle responsabilità e i compiti degli organismi preposti alla tutela della salute e sicurezza del lavoratore nei luoghi di lavoro e sui principali rischi psicosociali e le variabili organizzative che ne facilitano la diffusione. Ambiente di lavoro ed obbligo di sicurezza nelle fonti dell ordinamento; Titolarità, ambito di applicazione e contenuto dell obbligo di sicurezza; Adempimento dell obbligo di sicurezza e responsabilità per inadempimento; Obbligo di sicurezza e azione risarcitoria: danni patrimoniali e non patrimoniali; Il danno da Mobbing U 22: Diritti sindacali e Contrattazione collettiva Diritti sindacali Obiettivo formativo è illustrare gli specifici diritti di cui godono nel nostro ordinamento sia il lavoratore sia le organizzazioni sindacali, individuandone i tratti fondamentali a partire dalla Carta costituzionale e dallo Statuto dei lavoratori (L.300/1970). Il sistema sindacale italiano: la sua storia e la sua struttura organizzativa; I soggetti del sistema sindacale; Libertà e organizzazione sindacale; Rappresentanza e rappresentatività sindacale; L attività sindacale nei luoghi di lavoro; La partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese; Il conflitto collettivo e lo sciopero nei servizi pubblici essenziali. Contrattazione collettiva Obiettivo formativo è approfondire il contratto collettivo e la dinamica delle relazioni sindacali, sia in senso istituzionale che in relazione alla concreta esperienza sociale, illustrando le problematiche relative all efficacia soggettiva e oggettiva del contratto collettivo, alla struttura della contrattazione con attenzione ai soggetti, alle procedure di stipulazione, alle regole di interpretazione e ai rapporti con la fonte legale, sia nel settore privato sia in quello pubblico e alla luce delle recenti evoluzioni. Il sistema di relazioni industriali; Il contratto collettivo: tipologie ed efficacia; La contrattazione collettiva: soggetti, livelli, procedure; Il contratto collettivo in azienda; Il sistema delle relazioni sindacali nelle pubbliche amministrazioni; Prospettive recenti Ore di lezione: 20 U 24: Attività esperienziali di approfondimento 6. SEDE FORMATIVA Il Master si svolgerà a Troina nei locali della Cittadella dell Oasi, in Contrada S. Michele snc Troina, in aule opportunamente attrezzate per le esigenze specifiche delle singole materie. 7. MODALITA DI AMMISSIONE Per partecipare alle selezioni del Master, ciascun candidato dovrà versare la somma di Euro 80,00 (ottanta) esclusivamente presso gli sportelli del Monte dei Paschi di Siena (previa registrazione all Ufficio Immatricolazioni di Via A. Di Sangiuliano 44/46/48, Catania) o presso i terminali P.O.S. dell Ufficio Immatricolazioni (solo Bancomat). Una volta effettuato il pagamento della tassa, lo studente deve recarsi presso l Ufficio Immatricolazioni esibendo la seguente documentazione: o la domanda di partecipazione (SCHEMA A - scaricabile dal sito web o il curriculum vitae redatto secondo il Modello CV europeo (SCHEMA B - scaricabile dal sito web o la ricevuta di pagamento di euro 80,00; o il certificato del diploma di laurea posseduto; o ulteriori titoli posseduti e dichiarati ai fini della valutazione. La domanda viene firmata dal candidato in presenza del personale preposto che la controlla e la conferma, inserendo il nominativo nell elenco dei partecipanti. La documentazione può anche essere spedita per posta con raccomandata e ricevuta di ritorno, rispettando rigorosamente i termini fissati dal presente bando. Soltanto in questo caso alla domanda, già firmata dallo studente, dovrà essere allegata la fotocopia di un valido documento di identità. L Amministrazione Universitaria non assume alcuna responsabilità in merito a disguidi o disservizi postali, dipendenti da qualsiasi natura. Tutte le domande di partecipazione dovranno essere presentate presso l UFFICIO IMMATRICOLAZIONI, Via A. Di Sangiuliano 44/46/48, Catania, entro le ore 12,30 del 30 novembre 2010 e sottoscritte innanzi ai funzionari preposti al suddetto Ufficio. Qualora inoltrate per corriere, vie postali, ecc., dovranno

7 pervenire entro lo stesso termine del 30 novembre 2010 all Ufficio Immatricolazioni con allegata copia del documento di identità del richiedente. Non farà, pertanto, fede alcun timbro attestante l avvenuta spedizione, ma la data e l ora di effettivo ricevimento della domanda da parte dell Ufficio. La busta contenente la stessa dovrà indicare all esterno la dicitura Master Universitario di secondo livello in Gestione delle risorse umane e organizzazione del lavoro Il ritardo nell arrivo della domanda, qualunque ne sia la causa, anche se la spedizione risultasse effettuata entro il termine prefissato, comporterà la non ammissione alla prova di selezione. I dati dichiarati, indispensabili ai fini concorsuali, comportano, se incompleti e/o mendaci, l esclusione dalla selezione o la decadenza dal diritto alla partecipazione con perdita del diritto al rimborso di quanto versato. L Amministrazione può disporre in ogni momento, con provvedimento motivato, l esclusione dal concorso. Tutti i candidati sono ammessi con riserva fino all accertamento dei requisiti previsti dal bando. I requisiti previsti dal presente bando dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di ammissione. L iscrizione al Master non è compatibile con la contemporanea iscrizione ad altri Corsi di Studio Universitari. 8. INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Per l informativa relativa al trattamento dei dati personali dei candidati (art. 13 del d.lgs. del 30/06/03 n. 196 Codice in materia dei dati personali ) si rimanda all Allegato 1 che fa parte integrante del presente bando. 9. SELEZIONE E FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA Nel caso in cui il numero degli aspiranti allievi fosse superiore alla disponibilità dei posti previsti, verrà effettuata una selezione sulla base dei titoli presentati nella domanda di ammissione. La selezione per l ammissione avverrà in base ai titoli presentati per un massimo complessivo di punti 25, assegnati secondo i seguenti criteri: 1) Per la laurea fino a un massimo di punti 5 in base alla votazione: a. Punti 1 da 103 a 104; 2 da 105 a 106; 3 da 107 a 108; 4 da 109 a 110; 5 per 110 e lode; 2) per la tesi di laurea su temi attinenti agli insegnamenti del Master fino a punti 5; 3) per ulteriori titoli di studio (seconda laurea, specializzazione, dottorato di ricerca) fino a punti 4; 4) documentata esperienza in attività attinenti agli insegnamenti del Master, progetti formativi per soggiorni presso altre Università, per studi e tirocini attinenti agli insegnamenti del Master (non saranno prese in considerazione le esperienze di tirocinio svolte nell'ambito dei corsi di studio): a. punti 1 per ciascun periodo non inferiore a mesi sei con un massimo di punti 5; 5) pubblicazioni pertinenti alle tematiche oggetto del Master: fino ad un massimo di punti 5 6) punti 1 da assegnare a soggetti appartenenti a imprese o aziende aderenti al FONARCOM. È previsto un colloquio motivazionale e di accertamento dei requisiti. A parità di punteggio complessivo, la graduatoria verrà determinata sulla base dell età dei candidati, dal più giovane al più anziano (art. 2, comma 9, L. 16/06/1998 n. 191). La graduatoria verrà pubblicata in data presso la sede della Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Catania, via Gallo n. 24, Catania, nonché sui siti web: QUOTA DI PARTECIPAZIONE E MODALITA DI VERSAMENTO La quota di partecipazione al Corso è stabilita in Euro millequattrocento ( 1.400), oltre le tasse di immatricolazione. Tutti i candidati, utilmente collocati in graduatoria, dovranno effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità: - Le tasse di immatricolazione dovranno essere pagate con versamento complessivo di euro 299,62 (di cui 200,00 per tassa d iscrizione, 85,00 per tassa diritto allo studio e 14,62 per marca da bollo virtuale) da effettuare al momento dell iscrizione, presso i terminali P.O.S. dell Ufficio Immatricolazioni (solo Bancomat) via Sangiuliano nn.44/46/ Catania, oppure presso gli sportelli del Monte dei Paschi di Siena (previa registrazione all Ufficio Immatricolazioni) entro il termine del 20 dicembre La prima rata e la seconda rata, entrambe importo rispettivamente di euro 700,00, dovranno essere versate, rispettivamente: - la prima, di 700,00 entro il 20/12/ la seconda, di 700,00 entro sessanta giorni dall inizio dei corsi tramite bonifico presso la Banca Carige SPA Filiale di Troina - via Garibaldi, Troina (EN), intestato a Associazione Oasi Maria SS Coordinate bancarie: CIN A ABI CAB N C/C

8 IBAN: IT35A ISCRIZIONE Entro le ore del , tutti i candidati utilmente collocati in graduatoria dovranno far pervenire Alla segreteria organizzativa del master, IRCCS Associazione Oasi Maria SS. via Conte Ruggero, 116 tel. 0935/ i seguenti documenti: - conferma di partecipazione al corso, sottoscritta dal/la candidato/a ammesso/a; - fotocopia di un documento di riconoscimento; - n. 2 foto formato tessera; - titoli posseduti e dichiarati ai fini della valutazione; - fotocopia dell attestazione di avvenuto pagamento della prima rata della tassa di iscrizione e delle tasse di immatricolazioni; I posti residui a seguito di un eventuale rinuncia di vincitori verranno assegnati agli utilmente collocati in graduatoria generale ai quali, con apposito telegramma, verranno comunicati i termini improrogabili entro i quali dovranno versare la superiore quota d iscrizione necessaria al fine di ottenere la partecipazione al Master. Tale procedura verrà ripetuta sino all esaurimento dei posti disponibili. In ogni caso, l eventuale scorrimento della graduatoria e la formalizzazione definitiva degli ammessi dovrà essere completata inderogabilmente entro il 20/01/2011 data ultima per perfezionare l iscrizione, pena la decadenza dal diritto di partecipazione al Master. 12. VALUTAZIONE DEGLI STUDENTI In itinere Durante il percorso formativo alla fine di ogni modulo didattico gli allievi dovranno superare una prova volta a verificare le conoscenze relative ai moduli affrontati. Tali verifiche potranno avere carattere multidisciplinare Finale Al termine del corso i partecipanti dovranno presentare un elaborato scritto in cui viene approfondito un particolare tema affrontato durante le lezioni o durante il tirocinio/stage; l elaborato verrà discusso in una sessione pubblica di esame finale. Al completamento del corso degli studi, sulla base dei risultati degli esami relativi ai diversi moduli, della prova finale e del giudizio espresso dalla Commissione per la valutazione finale, viene conferito il Diploma di Master Universitario di secondo livello in Gestione delle risorse umane e organizzazione del lavoro con l attribuzione di 60 crediti formativi. 13. STAGE Il Master prevede 375 ore di Stage da svolgersi all interno di strutture opportunamente convenzionate con l Università. Durante queste attività i corsisti saranno seguiti direttamente dai responsabili delle strutture coinvolte, allo scopo di individuare e sviluppare le attitudini di ogni singolo allievo. Obiettivo dello stage è lo sviluppo di un Project Work, che sintetizzi e dimostri le capacità acquisite dall allievo durante il Master. 14. COMITATO ORDINATORE Il coordinatore del Master è il Prof. Sebastiano Bruno Caruso della Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Catania. Comitato Scientifico: Prof. Giancarlo Ricci; Prof.ssa Anna Alaimo; Dott.ssa Gabriella Nicosia; Dott.ssa Loredana Zappalà; Dott.ssa Carolina Tomasi (IRCCS Oasi); Dott. Emilio Riccioli (SSPIG Palermo). 15. NORME COMUNI Per eventuali chiarimenti gli interessati potranno informarsi presso la Segreteria organizzativa del Master in Via Conte Ruggero 116, primo piano, Troina, tel , fax , indirizzo RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Ai sensi della legge 241/1990, responsabile del procedimento è la Dr.ssa Catia Belluomo, responsabile dell ufficio Servizi Didattici della Facoltà di Giurisprudenza di Catania. Catania, 13/10/2010 Il Coordinatore Il Direttore Amministrativo Il Rettore

9 Allegato n. 1 Informativa ai sensi dell art. 13 del d.lgs n. 196 Codice in materia di dati personali Finalità del trattamento. Il trattamento dei dati personali richiesti è finalizzato all ammissione dei candidati alla prova di selezione per le immatricolazioni al Master Universitario Master Universitario di II livello in: GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E ORGANIZZATIVE a.a 2010/2011 e alla redazione della graduatoria di merito connessa alla prova medesima. Modalità del trattamento e soggetti interessati. Il trattamento dei dati personali è curato, in base ad una procedura informatizzata, dal CEA nella persona del Presidente e da unità designate dallo stesso Presidente tra il personale del medesimo Centro. La graduatoria di merito, costituita con riferimento ai codici identificativi della prova e il punteggio conseguito, è pubblicata sul sito web dell Università di Catania, Natura del conferimento dei dati e conseguenze di un eventuale rifiuto. Il conferimento dei dati è obbligatorio per l attribuzione del punteggio e della posizione in graduatoria. La mancata acquisizione dei dati comporta l esclusione dalla graduatoria. Titolare del trattamento dei dati: Università degli Studi di Catania, nella persona del Magnifico Rettore Piazza Università, 2 Catania Responsabile del trattamento dei dati (art.29 del Codice in materia dei dati personali ): Presidente del CEA, designato dal Titolare del trattamento dei dati; unità di personale del CEA, designati dal Presidente del CEA, in qualità di incaricati del trattamento dei dati; responsabili del procedimento, nominati dal Rettore di ciascuna università, rinvenibili nel rispettivo bando di concorso. Diritti di cui all art. 7 del d.lg. 196/2003: (Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti) 1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

10 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorche' pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D.R. n. 1000 del 16.7.2013 Master di I Livello in MANAGEMENT DEI PRODOTTI E SERVIZI DELLA COMUNICAZIONE I L R E T T O R E VISTO lo Statuto dell'università degli Studi di Cagliari, emanato con D.R. n. 339

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO MILANO - Via A. Di Rudinì, 8 U.O. Amministrazione risorse umane/pd BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Bando di concorso per l ammissione al Master universitario di I livello in International Management - MIEX Sede di Bologna codice: 8367 Anno Accademico 2014-2015 Scadenza bando: 14 luglio 2014 ore 13,00

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

(1) Livello Inquadramento

(1) Livello Inquadramento di Mutualità ed Assistenza MACERATA Via Gramsci, 38 Tel. 0733 230243 Fax. 0733 232145 E mail: info@cassaedilemacerata.it www. cassaedilemacerata.it DATI ANAGRAFICI DEL LAVORATORE ( per i nuovi assunti

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

(LJliJ1 tlm i;ttore ~~ IL RETTORE DECRETA

(LJliJ1 tlm i;ttore ~~ IL RETTORE DECRETA Pn.t... IL RETTORE Vista la Legge del 19 novembre 1990, n.341 e in particolare l' articolo 6 e 7, concernenti la riforma degli ordinamenti didattici universitari; visto lo Statuto dell'università di Catania,

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE MODULO DOMANDA / NUOVO CAS-SISMA MAGGIO 2012 DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE (Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47

Dettagli

Bando di concorso per l ammissione al MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO CULTURA DELL INNOVAZIONE, MERCATI E CREAZIONE D IMPRESA.

Bando di concorso per l ammissione al MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO CULTURA DELL INNOVAZIONE, MERCATI E CREAZIONE D IMPRESA. Bando di concorso per l ammissione al MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO CULTURA DELL INNOVAZIONE, MERCATI E CREAZIONE D IMPRESA Sede di Bologna codice: 8159 Anno Accademico 2008/09 Scadenza Bando : 31

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

Facoltà di MEDICINA E ODONTOIATRIA BANDO DI CONCORSO ANNO ACCADEMICO 2014/2015

Facoltà di MEDICINA E ODONTOIATRIA BANDO DI CONCORSO ANNO ACCADEMICO 2014/2015 D.R. n. 3060 Facoltà di MEDICINA E ODONTOIATRIA BANDO DI CONCORSO ANNO ACCADEMICO 2014/2015 MASTER DI I LIVELLO IN TRATTAMENTO PRE-OSPEDALIERO E INTRA-OSPEDALIERO DEL POLITRAUMA VISTA la legge n. 341 del

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

..DOMANDA DI ISCRIZIONE ANNI SUCCESSIVI..

..DOMANDA DI ISCRIZIONE ANNI SUCCESSIVI.. Corso di laurea.... C.L. specialistica/magistrale... Curriculum/Indirizzo... Matricola.. Marca da bollo da 16,00 se non assolta in modo virtuale AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI 1 All. 2) GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 La Scuola Comunale dell Infanzia assume e valorizza le differenze individuali dei bambini nell ambito del processo

Dettagli

Diritti di cui all art. 7 del D.lgs.196 del 30 giugno 2003. Informativa resa ai sensi dell art 13 del D.Lgs. 196/2003

Diritti di cui all art. 7 del D.lgs.196 del 30 giugno 2003. Informativa resa ai sensi dell art 13 del D.Lgs. 196/2003 Diritti di cui all art. 7 del D.lgs.196 del 30 giugno 2003 Informativa resa ai sensi dell art 13 del D.Lgs. 196/2003 Vi informiamo che l art. 7 del d.lgs.196/03 conferisce agli interessati l esercizio

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015 U.O.S.D. FORMAZIONE EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE Scadenza 15 DICEMBRE 2014 AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DI ARCHIVI DIGITALI IN AMBITO PUBBLICO E PRIVATO Anno Accademico 2014/2015 VIII edizione BANDO

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli