VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA E CONTROLLO PREVENTIVO PER I SISTEMI ELETTRICI: L ESPERIENZA DI UN PROGETTO EUROPEO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA E CONTROLLO PREVENTIVO PER I SISTEMI ELETTRICI: L ESPERIENZA DI UN PROGETTO EUROPEO"

Transcript

1 Torna al programma VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA E CONTROLLO PREVENTIVO PER I SISTEMI ELETTRICI: L ESPERIENZA DI UN PROGETTO EUROPEO G. Demartini, D.Lucarella Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano Milano S. Massucco, P. Scalera, F. Silvestro Dipartimento di Ingegneria Elettrica Università degli Studi di Genova

2 PREMESSA Il sistema elettrico è un sistema complesso: Suddivisione in Generazione, Trasmissione, Distribuzione, Utilizzazione Dimensioni ed estensione geografica Il mercato elettrico dell energia La sicurezza del sistema elettrico nel rispetto di vincoli tecnici ed economici

3 Complessità del sistema elettrico Generazione Potenza installata totale: circa MW: Idroelettrica: MW, circa 1900 impianti Termoelettrica: MW, circa 900 impianti Rinnovabile (eolico/fotovoltaico): 670 MW, circa 90 impianti Energia totale richiesta: GWh (di cui circa il 16% da import estero) 52% industria; 24% terziario; 22% trasporti; 2% altro Potenza disponibile dalle interconnessioni con l estero MW su di un picco di carico di circa MW

4 Complessità del sistema elettrico Trasmissione, Sub-trasmissione e Distribuzione Ad alta ed altissima tensione 400 kv e 230 kv: circa km di linee elettriche (in Europa km) Subtrasmissione a 132 kv: circa km di linee elettriche e 2000 cabine di trasformazione Distribuzione a 15 kv: km di linee elettriche e cabine di trasformazione Distribuzione all utente finale (380/220 volt)

5 Estensione della rete europea di trasmissione (km di linee - dati UCTE) Country 220 kv 380 kv Belgium (B) Germany (D) Spain (E) France (F) Greece (GR) Italy (I) Slovenia (SI) + Croatia (HR) JIEL (Federal Republic of Yugoslavia and Former Yugoslav Republic of Macedonia) Luxemburg (L) Netherlands (NL) Austria (A) Portugal (P) Switzerland (CH) UCTE Czech Republic (CZ) Hungary (H) Poland (PL) Slovack Republic (SK) CENTREL UCTE + CENTREL

6 Recenti trasformazioni Generazione più efficiente e (in alcuni casi) di taglia minore Passaggio da sistemi monopolistici (verticalmente integrati) a sistemi competitivi Il mercato elettrico Invecchiamento del sistema di trasmissione e obsolescenza del suo concetto originario (da soccorso reciproco a transiti significativi e mercato)

7 Significativi cambiamenti nel settore della generazione Cicli combinati Tecnologia più pulità ed efficiente Realizzabili più facilmente (sito) e meno costosi Ingombri ridotti rendimenti fino a 50% ed oltre Generazione Distribuita (di piccola-media taglia: pochi kw 10 MW) Sorgenti distribuite sul territorio Costo combustibile basso/nullo (per le rinnovabili) ma generazione aleatoria

8 prima considerazione l aumento della complessità nel controllo e gestione dei sistemi elettrici richiede una valutazione della sicurezza veloce ed affidabile, possibilmente in tempo reale Static Security Assessment (SSA) Dynamic Security Assessment (DSA)

9 Aspetti di valutazione della sicurezza Static Security Assessment (SSA) Sovraccarichi termici Limiti di tensione Limite sull eccitazione dei gruppi (capability) Dynamic Security Assessment (DSA) Transient Stability Assessment (TSA) Voltage Stability Assessment (VSA)

10 Inoltre. Lesson learned dai recenti black-out Il fenomeno si è scatenato in tempi brevi anche se preceduto da circa 15 minuti di evoluzione del problema da una situazione normale ad una di allerta e poi di emergenza. Il ripristino è stato eccessivamente lungo AZIONI: rinforzare e rendere più economico il sistema (sia G che T&D), prevenire le situazioni, migliorare il ripristino

11 Stati operativi di un sistema elettrico per l energial Sicurezza: capacità del sistema elettrico, a partire da uno stato operativo normale, di portarsi in uno stato normale (lo stesso iniziale od un altro), a fronte di contingenze e con l ausilio dei sistemi di regolazione e protezione

12 CARATTERISTICHE GENERALI DELLA Security Assessment Enorme quantità di dati filtering Severità ranking Valutazione qualitativa ma anche quantitativa margini Azioni di controllo correlate alla valutazione quantitativa della sicurezza azioni preventive azioni correttive

13 Azioni di controllo Preventivo Stabilizzare il sistema rispetto alle contingenze più credibili, prima che esse accadano Aumentare i margini Ri-dispacciare le generazioni, variare topologia; eventuale ricorso al distacco del carico Correttivo Dopo la contingenza, intervenire per stabilizzare il sistema (se instabile) Anello aperto Azioni decise preventivamente Anello chiuso Anello chiuso Azioni valutate e attuate in tempo reale, con retroazione

14 Necessità di strumenti on-line per la DSA Aumento della complessità della gestione e controllo del sistema elettrico Transmission System Open Access e Mercato Elettrico Difficoltà a costruire nuove linee e centrali Aumento della richiesta di carico Sfruttamento vicino ai limiti tecnici delle linee di trasmissione Gestione delle congestioni di rete Con queste premesse, é possibile mantenere un adeguato livello di sicurezza e a che costo? Occorre supervisionare, valutare e controllare la sicurezza (dinamica) del sistema elettrico on-line

15 Progetto Europeo su DSA: OMASES OMASES - O - Open Market Access and Security Assessment System V Programma Quadro, settore Energia, EU Contract N. ENK6-CT

16 Open Market Access and Security Assessment System il CONSORZIO ALSTOM T&D (F) TRACTEBEL S.A. (B) CESI S.p.A.. (I) HTSO Hellenic Transmission System Operator (G) UNIVERSITY of LIEGE (ULG) (B) UNIVERSITY of GENOVA (UGDIE) (I) National Technical UNIVERSITY of ATHENS (NTUA ICCS) (G) UNIVERSITY of STRATHCLYDE (USTRAT) (UK) 2 Industrie,, 1 Centro di Ricerca,, 1 Transmission Operator, 4 Università Durata: 2.5 anni, ~350 person-months,, conclusosi nel luglio 2003

17 OMASES architettura generale e modalità operative 4 differenti tool relativi alla Security Assessment integrati in una unica piattaforma nei Centri di Controllo Transient Stability Assessment (TSA) Voltage Security Assessment (VSA) Training Simulator (TS) Market Simulator (MS) Real-time mode: l EMS fornisce a OMASES lo stato della rete e la soluzione statica. Il processo DSA é sincronizzato con il data transfer e gira ciclicamente con un tempo di esecuzione complessivo di circa 15 minuti Training (Study) mode: Training (Study) mode: l operatore utilizza gli strumenti DSA con un simulatore del sistema elettrico e uno del mercato

18 OMASES - Open Market Access and Security Assessment System architettura generale Existing EMS New OMASES NT Processors EMS Processor OMASES Application Server OMASES DB Server OMASES UI Server OMASES OMASES UI UI Client User interface machines are at operator work or training positions. file export LAN OMASES VSA OMASES TSA OMASES Training Simulator OMASES Market Simulator Dedicated computation machines as necessary.

19 la DSA comprende il filtering e il ranking CONTINGENCY FILTERING AND RANKING Solo poche del totale delle contingenze esaminabili in un ciclo DSA ( ~1000) necessitano azioni correttrici di tipo preventivo (ctg stabili ma potenzialmente pericolose) o correttivo (contingenze instabili) HIGHLY STABLE molte STABLE but POTENTIALLY HARMFUL poche HARMFUL

20 Transient Stability Assessment and (preventive) Control TSA & C Metodo IBRIDO basato sul metodo SIME Singe Machine Infinite Bus Diagnosi Calcolo dei limiti di of stabilità (cct, margini, power flow) Identificazione delle macchine critiche Contingency Filtering & Ranking Terapia: Transient Stability Control, ridispacciando le potenze delle macchine critiche anche per un set di più contingenze

21 State Estimator (EMS) Contingency System List Operating State (e.g., 1000) Contingency Filtering, Ranking and Assessment (FILTRA) (1) Transient Stability Assessment and (preventive) Control Transient Stability Assessment & Control Unstable Contingencies (margin < 0)? Yes No Transient Stability Control Finding preventive control actions to stabilize the system operating state Improved Operating State after applying the Preventive Control Actions Stable Operating State (2) Stop TSA & C Transient Stability Assessment (3) StabilityMargins, Critical Machines Yes Unstable Contingencies (margin < 0)? No Proposed (New) Stable Operating State

22 Transient Stability Assessment & Control basati su di un metodo ibrido (SIME) Informazioni ricavate dal metodo ibrido (SIME): Identificazione delle macchine critiche Calcolo dei margini di stabilità che variano quasi linearmente con il tempo critico e con la potenza delle m.c. Multi-machine dynamics OMIB dynamics

23 condizioni di stabilità P a (t) P m - P e = M dω/dt, ω(t) degli OMIB candidati. P a (t u ) = 0 & P a (t u ) > 0 Implica un critical OMIB la simulazione si ferma Indice di instabilità Indice di instabilità: η u = A dec - A acc = - ½ M ω u 2

24 condizioni di stabilità δ r ω(t r ) = 0 & P a (t r ) < 0 Margine: η s = A dec(max) - A acc = δ = u u P = a dδ = Pa dδ δr δr ½ P acc_r (δ u - δ r ) δ

25 Transient Stability Assessment FILTRA (Harmless contingency) no CCT < CT3? yes (Potentially Harmful contingency) Contingency list Discarded (I) FSS CT 1 (II) Interpolation (III) MSS Harmful η FSU 1 contingency η CT 2, 2 CMs (712) (23) (14) CCT, CMs Filtering block Ranking / Assessment block

26 OMASES ha realizzato due siti sperimentali: sito sperimentale italiano al CESI, con connessione remota al GRTN sito sperimentale greco al HTSO TSO host Network data translator OMASES Server (A) VSA TSA (B) Connessione remota Modem host Modem host National Control Center s LAN Rome CESI headquarters LAN Milan Bridge che cattura la fotografia dello stato del sitema elettrico per successiva DSA OMASES DADIR /DAVA exported files (CESI) EMS Bridge OMASES Data Loader Italian OMASES Database Application Functions (TSA and VSA) Load flow

27 Output di FILTRA (1) TSA parameters Ranked List of Contingencies

28 Output di FILTRA (2) Critical machine list for Harmful contingencies

29 Output del modulo di controllo Proposed redispatch of Critical Machines

30 OMASES User Interface VSA output One-line diagram tensioni e flussi di potenza in specifici siti Voltage profile severità e posizione di punti critici in relazione a problemi di tensione

31 OMASES User Interface VSA margini operativi di sicurezza Tabelle ctg ranking stress ammissibili Bar chart Tutti i margini in un solo grafico

32 OMASES User Interface VSA output Andamento delle tensioni V(t) della primo stress rifiutato e dell ultimo accettato per una specifica contingenza Riserva di reattivo per ciascun generatore

33 OMASES User Interface VSA output Tabella riassuntiva dei margini di sicurezza per una situazione specifica rete in esame

34 OMASES User Interface VSA output Valutazione e presentazione dei margini di sicurezza

35 TRAINING SIMULATOR (1) Necessità che un operatore sia addestrato a fronteggiare fenomeni del tipo voltage e transient stability, oscillazioni interarea, fenomeni di interventi a cascata Necessità di modelli adegauti per componenti e protezioni Sessioni di training realistiche Ripristino del servizio

36 TRAINING SIMULATOR (2) In OMASES, il training simulator può: Lanciare un caso interattivo da uno scenario iniziato da un punto di lavoro effettivo estratto dall EMS Lanciare un caso off-line in una sessione di training guidata da un istruttore

37 MARKET SIMULATOR (1) per Omases il Market Simulator ha costituito La preparazione di casi realistici (per il sito Greco) basati sulla struttura di quel mercato e sulle specifiche regole Potenzialmente: aiutare a valutare situazioni di criticità sul sistema elettrico causate dal mercato (dispacciamento market-based per operator training session)

38 MARKET SIMULATOR (2) OMASES Market Simulator acquisition Scenarios Network data generator OMASES Database OMASES Control Run parameters Network & Generators Data Power Demand OMASES Market load-flow Market prices Power Market Dispatch Load Flow Details ISO controlled market Real Power Dispatching Algorithm Strategist Mercantile data Bids Power Market Rules Balancing Segment Settlement Power Bids Technical data Bids Booking Market Rules T/C Market Settlement Booking Bids Generators specification Contracts Market Rules Contracts Suppliers/Loads Technical data Economic data ISO independent market Settlement Contracts specification Mercantile data Strategist Bids Power Market Rules Power Exchange Settlement Power Bids Mercantile data Strategist Trader Strategy Market Database Mercantile data Strategy Library

39 Conclusioni relativamente alla DSA Necessità di metodologie e strumenti per la valutazione in tempo reale della sicurezza e dell affidabilità del sistema elettrico e per mettere in atto in tempi ragionevoli (ordine di alcuni minuti) azioni azioni preventive per ripristinare adeguati livelli di sicurezza Necessità di eseguire azioni correttrici estremamente veloci perché supportate dalla conoscenza di alcune grandezze del sistema elettrico con sistemi di misura tecnologicamente avanzati (PMU, GPS, WAN, ecc.) Necessità di formare operatori dei Centri di Controllo (Transmission System Operator) con adeguati sistemi di training sia per le procedure preventive che per quelle di ripristino

40 OMASES Risultati Integrazione in una unica piattaforma di strumenti per l analisi realtime di differenti fenomeni dinamici (TSA and VSA) TS e MS: criticità Possibilità di suggerire azioni di controllo preventivo e correttivo quali generator rescheduling e/o load-shedding per migliorare i transiti di potenza Migliorare la conoscenza e la comprensione della gestione e del controllo del sistema elettrico (compresi aspetti del mercato elettrico) da parte dei decision makers e dei potenziali investitori nel settore elettrico Automatic scenario building per addestramento di una nuova generazione di System Operator adeguata alle esigenze poste dal libero mercato Esempio di integrazione e cooperazione Industria - Università

41 Torna al programma Grazie dell attenzione

Efficienza Energetica: un nuovo paradigma nel mercato dell energia Mario Mauri

Efficienza Energetica: un nuovo paradigma nel mercato dell energia Mario Mauri Efficienza Energetica: un nuovo paradigma nel mercato dell energia Mario Mauri Milano, 13 giugno 2013 Uso: Confidential Enel oggi Operatore energetico internazionale Presenza in 40 paesi Capacità installata

Dettagli

SISTEMI DI AUTOMAZIONE PER LA GESTIONE DELLE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE

SISTEMI DI AUTOMAZIONE PER LA GESTIONE DELLE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE SISTEMI DI AUTOMAZIONE PER LA GESTIONE DELLE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE S. Grillo (1), L. Cicognani (2), S. Massucco (1), S. Scalari (3), P. Scalera (2), F. Silvestro (1) stefano.massucco@unige.it

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

Efficienza Energetica: il contesto e l offerta di Enel Energia

Efficienza Energetica: il contesto e l offerta di Enel Energia Efficienza Energetica: il contesto e l offerta di Enel Energia Convegno AEIT Bologna, 19 Giugno 2013 Enel oggi Operatore energetico internazionale Presenza in 40 paesi Capacità installata 97.800 MW Produzione

Dettagli

Come operare nel mercato elettrico

Come operare nel mercato elettrico Come operare nel mercato elettrico Alberto POTOTSCHNIG Confindustria Roma, 19 giugno 2001 Assetto del settore - Struttura del mercato Impianti con contratto GRTN Impianti senza contratto Contratti bilaterali

Dettagli

Studio, sviluppo e validazione di metodi e strumenti innovativi per la gestione di reti di distribuzione attive con generazione da fonte rinnovabile

Studio, sviluppo e validazione di metodi e strumenti innovativi per la gestione di reti di distribuzione attive con generazione da fonte rinnovabile Studio, sviluppo e validazione di metodi e strumenti innovativi per la gestione di reti di distribuzione attive con generazione da fonte rinnovabile Presentazione del progetto www.smartgen.it Scopo: Contesto:

Dettagli

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014-2020)

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014-2020) Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014-2020) Pesaro, 11 febbraio 2014 Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire.it L Architettura di E+ 7 esistenti programmi

Dettagli

Erasmus + ASPETTI FINANZIARI

Erasmus + ASPETTI FINANZIARI Erasmus + ASPETTI FINANZIARI KA1 per l Istruzione Superiore Mobilità per Studio (ex SMS) Mobilità per Traineeship (ex SMP) Staff Mobility (ex STA IN/OUT STT) Organisational Support (ex OM) KA1 - Mobilità

Dettagli

MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE VADEMECUM PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1) - ISTRUZIONE SUPERIORE

MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE VADEMECUM PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1) - ISTRUZIONE SUPERIORE MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE VADEMECUM PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1) - ISTRUZIONE SUPERIORE DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE ALL UFFICIO MISSIONI I) PRIMA DELLA PARTENZA Il

Dettagli

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZO DEL PETROLIO (da Gennaio 2010 ) RAPPORTO DI CAMBIO /$ (da Gennaio 2010

Dettagli

Misurazione e valutazione della performance dei pubblici dipendenti: l'esperienza dell'ateneo fiorentino

Misurazione e valutazione della performance dei pubblici dipendenti: l'esperienza dell'ateneo fiorentino Misurazione e valutazione della performance dei pubblici dipendenti: l'esperienza dell'ateneo fiorentino Prof. Carlo ODOARDI Firenze, 16 aprile 2010 VALUTARE PER VALORIZZARE GLI INDIVIDUI E PROMUOVERE

Dettagli

Le reti energetiche Energia elettrica: smart grids

Le reti energetiche Energia elettrica: smart grids Le reti energetiche Energia elettrica: smart grids Roberto Napoli Dipartimento di Ingegneria Elettrica Politecnico di Torino 1 La rete elettrica èla più grande infrastruttura creata dall uomo, per: complessità

Dettagli

LA TUTELA DELL INNOVAZIONE TECNICA PROCEDURE DI BREVETTAZIONE. Studio Karaghiosoff e Frizzi srl

LA TUTELA DELL INNOVAZIONE TECNICA PROCEDURE DI BREVETTAZIONE. Studio Karaghiosoff e Frizzi srl LA TUTELA DELL INNOVAZIONE TECNICA PROCEDURE DI BREVETTAZIONE Cos è un brevetto: È un testo legale che descrive un invenzione e che deve essere depositato e protocollato da un ufficio nazionale, per l

Dettagli

Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano

Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013 Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano Energia Elettrica per fonte 2011 Nord America Altre Rinnovabili 3% Idroelettrico 16% Nucleare 17%

Dettagli

REGOLAZIONE DELLA FREQUENZA E DELLA TENSIONE Indagine sul parco di produzione elettrica italiano

REGOLAZIONE DELLA FREQUENZA E DELLA TENSIONE Indagine sul parco di produzione elettrica italiano Torna al programma REGOLAZIONE DELLA FREQUENZA E DELLA TENSIONE Indagine sul parco di produzione elettrica italiano Giuseppe Dell Olio, Marino Sforna GRTN S.p.A., Direzione Rete Pagina 1 Documenti di riferimento

Dettagli

il progetto Milano Wi-Power

il progetto Milano Wi-Power 22 Aprile 2010 - Roma Verso infrastrutture intelligenti per le utility Telecomunicazioni innovative nel controllo e protezione della GD: D. Falabretti,, G. Monfredini, V. Olivieri, M. Pozzi Dipartimento

Dettagli

Il Piano di Sviluppo della RTN per l utilizzo e

Il Piano di Sviluppo della RTN per l utilizzo e Il Piano di Sviluppo della RTN per l utilizzo e lo sviluppo dell energiaenergia rinnovabile Terna - Rete Elettrica Nazionale Domodossola, 28 Ottobre 2011 1 Il sistema elettrico nazionale La Rete elettrica

Dettagli

L evoluzione verso SEPA

L evoluzione verso SEPA L evoluzione verso SEPA il processor a supporto del cambiamento Nicola Cordone, CEO SiNSYS Milano, 16 Novembre 2006 Agenda SEPA: Attori coinvolti I processor come fattore abilitante Principali impatti

Dettagli

Fornitura di Energia Integrata a Servizi di Efficienza Energetica per le PMI

Fornitura di Energia Integrata a Servizi di Efficienza Energetica per le PMI Fornitura di Energia Integrata a Servizi di Efficienza Energetica per le PMI ComoNEXT, 27 Marzo 2014 Electra Italia S.p.A. Agenda 1. Electra Italia e il Gruppo BKW 2. L esigenza del Cliente 3. Il modello

Dettagli

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire.

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire. Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire.it L Architettura di E+ 7 esistenti programmi in 1 unico Programma

Dettagli

trasmissione/distribuzione?

trasmissione/distribuzione? Come rendere smart una rete di trasmissione/distribuzione? Il contributo degli specialisti software nell implementazione di smart grid. Giuseppe Menin - COPA-DATA GmbH giuseppe.menin@copadata.it 11.2010

Dettagli

L evoluzione dei sistemi di controllo e la pianificazione per la gestione degli impianti di produzione Auditorium CESI - Milano 18 Marzo 2003

L evoluzione dei sistemi di controllo e la pianificazione per la gestione degli impianti di produzione Auditorium CESI - Milano 18 Marzo 2003 Torna al programma Ing. Antonio De Bellis Ing. Franco Gatti L evoluzione dei sistemi di controllo e la pianificazione per la gestione degli impianti di produzione Auditorium CESI - Milano 18 Marzo 2003

Dettagli

Soluzioni per energie rinnovabili convertitori statici. by BORRI

Soluzioni per energie rinnovabili convertitori statici. by BORRI Soluzioni per energie rinnovabili convertitori statici by BORRI Perché sceglierci Una gamma completa da 20 kva a 2 MVA Customer engineering altamente qualificato R&D multidisciplinare e produzione made

Dettagli

La Medicina d Emergenza Urgenza

La Medicina d Emergenza Urgenza SIMEU Società Italiana di Medicina d Emergenza Urgenza La Medicina d Emergenza Urgenza Anna Maria Ferrari Presidente SIMEU (www.simeu.it) ANMU SIMPS 1996 Federazione:FIMUPS 2000 SIMEU STATUTO... promuovere

Dettagli

Il trasferimento tecnologico internazionale: le opportunità SIMPLER per le imprese e la ricerca

Il trasferimento tecnologico internazionale: le opportunità SIMPLER per le imprese e la ricerca Il trasferimento tecnologico internazionale: le opportunità SIMPLER per le imprese e la ricerca Marlene Mastrolia CNA Bologna, 21 ottobre 2010 European Commission Enterprise and Industry Enterprise Europe

Dettagli

Energia elettrica dall'africa

Energia elettrica dall'africa Tavola Rotonda: Energia elettrica dall'africa Politecnico di Milano, Direzione Operations Italia 1 Sviluppo delle Rinnovabili L Italia in ambito Europeo Obiettivi direttiva 2009/28/CE: (1) Produzione da

Dettagli

Reti di calcolatori. Permettono la condivisione di risorse (hardware e software) e la comunicazione con gli altri utenti. Reti di calcolatori

Reti di calcolatori. Permettono la condivisione di risorse (hardware e software) e la comunicazione con gli altri utenti. Reti di calcolatori Reti di calcolatori Permettono la condivisione di risorse (hardware e software) e la comunicazione con gli altri utenti Reti di calcolatori Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello time-sharing,

Dettagli

Energia e mercato competitivo

Energia e mercato competitivo Energia e mercato competitivo Prof. Carlo Andrea BOLLINO Presidente Energy and Environment 2004 Sorrento, 2 ottobre 2004 Il sistema elettrico italiano dopo l estate l 2004 Lo sviluppo e la sicurezza della

Dettagli

Reti di Calcolatori. Telematica: Si occupa della trasmissione di informazioni a distanza tra sistemi informatici, attraverso reti di computer

Reti di Calcolatori. Telematica: Si occupa della trasmissione di informazioni a distanza tra sistemi informatici, attraverso reti di computer Reti di Calcolatori 1. Introduzione Telematica: Si occupa della trasmissione di informazioni a distanza tra sistemi informatici, attraverso reti di computer Reti di calcolatori : Un certo numero di elaboratori

Dettagli

ASTRA ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI

ASTRA ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI STRANIERI DA PARTE DEGLI STATI MEMBRI DELL ECAC EUROPEAN CIVIL AVIATION CONFERENCE. CHE COSA È L ECAC? L ECAC è una organizzazione

Dettagli

I sistemi elettrici per l energia: origini storiche, stato attuale, prospettive future.

I sistemi elettrici per l energia: origini storiche, stato attuale, prospettive future. I sistemi elettrici per l energia: origini storiche, stato attuale, prospettive future. Cristian Bovo, Davide Falabretti Politecnico di Milano Dipartimento di Energia cristian.bovo@polimi.it davide.falabretti@polimi.it

Dettagli

AIVE Business Solutions. www.aive.com

AIVE Business Solutions. www.aive.com AIVE Business Solutions www.aive.com AIVE GROUP: Missione e Valori Missione Realizzare software e progetti che migliorano i processi operativi dei nostri clienti e incrementano la loro capacità competitiva

Dettagli

Offrire ai clienti un esperienza evoluta che combina la magia del software con la potenza dei servizi Internet usando device differenti

Offrire ai clienti un esperienza evoluta che combina la magia del software con la potenza dei servizi Internet usando device differenti Offrire ai clienti un esperienza evoluta che combina la magia del software con la potenza dei servizi Internet usando device differenti PC Telefono Browser La potenza della scelta Live Online On-premises

Dettagli

La Rete Euroguidance: 20 anni di guidance per la mobilità in Europa

La Rete Euroguidance: 20 anni di guidance per la mobilità in Europa La Rete Euroguidance: 20 anni di guidance per la mobilità in Europa www.euroguidance.net 20 anni con la Rete europea dei National Resource Centres for Vocational Guidance 1992: primi Centri NRCVG istituiti

Dettagli

Evoluzione dei sistemi di automazione di stazione per l integrazione degli impianti alimentati da fonte rinnovabile

Evoluzione dei sistemi di automazione di stazione per l integrazione degli impianti alimentati da fonte rinnovabile Evoluzione dei sistemi di automazione di stazione per l integrazione degli impianti alimentati da fonte rinnovabile M. Petrini, G. Bruno, L. Campisano, L. Ortolano, E. Casale Terna Rete Italia, Direzioni

Dettagli

Centrali ibride, tecniche di controllo per la gestione di micro reti intelligenti

Centrali ibride, tecniche di controllo per la gestione di micro reti intelligenti 84 Centrali ibride, tecniche di controllo per la gestione di micro reti intelligenti Le centrali ibride, elemento chiave per poter realizzare e controllare le microreti ad alta penetrazione di Fonti Energetiche

Dettagli

Dexia Crediop SpA. Italian Subsovereign Debt and Debt Management Perspectives. FABIO VITTORINI Responsabile delle Politiche Commerciali

Dexia Crediop SpA. Italian Subsovereign Debt and Debt Management Perspectives. FABIO VITTORINI Responsabile delle Politiche Commerciali Dexia Crediop SpA Italian Subsovereign Debt and Debt Management Perspectives FABIO VITTORINI Responsabile delle Politiche Commerciali 11 91 316 municipalities in the EU in 2008 80% of municipalities in

Dettagli

DOSSIER PER LA STAMPA

DOSSIER PER LA STAMPA DOSSIER PER LA STAMPA INDICE ERASMUS GIOVANI IMPRENDITORI : UN NUOVO PROGRAMMA DI SCAMBIO...3 CHI PUO' PARTECIPARE?... 5 QUALI BENEFICI E PER CHI?...6 COME FUNZIONA? STRUTTURA E IMPLEMENTAZIONE...7 CHI

Dettagli

RETI E PROBLEMATICHE DI RETE. Introduzione. Rete di calcolatori. V. Moriggia 1. Le reti di calcolatori

RETI E PROBLEMATICHE DI RETE. Introduzione. Rete di calcolatori. V. Moriggia 1. Le reti di calcolatori RETI E PROBLEMATICHE DI RETE 1 1.2 Introduzione E virtualmente impossibile per la persona media trascorrere 24 ore senza usare direttamente o indirettamente una qualche forma di rete di computer Sistemi

Dettagli

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008 Reti di computer Telematica : termine che evidenzia l integrazione tra tecnologie informatiche e tecnologie delle comunicazioni. Rete (network) : insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni

Dettagli

Economia dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo V L industria elettrica

Economia dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo V L industria elettrica Economia dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013 Modulo V L industria elettrica L industria elettrica L energia elettrica è una fonte di energia secondaria, ottenuta dalla trasformazione di diverse

Dettagli

PRESCRIZIONI PER LA VERIFICA DELLE PRESTAZIONI DELLE UNITÀ DI PRODUZIONE PER LA RIACCENSIONE DEL SISTEMA ELETTRICO

PRESCRIZIONI PER LA VERIFICA DELLE PRESTAZIONI DELLE UNITÀ DI PRODUZIONE PER LA RIACCENSIONE DEL SISTEMA ELETTRICO GUIDA TECNICA Rev. 00 1 di 12 PRESTAZIONI DELLE UNITÀ DI PRODUZIONE PER LA RIACCENSIONE DEL SISTEMA ELETTRICO Storia delle revisioni Rev. Descrizione della revisione Autore Data Rev. 00 A.CARRANO 19-07-2004

Dettagli

Power conversion system per fotovoltaico ed energy storage residenziale

Power conversion system per fotovoltaico ed energy storage residenziale Power conversion system per fotovoltaico ed energy storage residenziale Giordano Torri Nidec-ASI Fondazione Megalia. Convegno su L uso razionale dell energia negli edifici civili e nel terziario. Milano,

Dettagli

GENERALITA SUI SISTEMI ELETTRICI

GENERALITA SUI SISTEMI ELETTRICI GENERALITA SUI SISTEMI ELETTRICI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università degli

Dettagli

IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE

IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE Francesca Colombo, Divisione Salute OCSE 2 Aprile 2013 Il lavoro sulla sanità all OCSE è cresciuto nel tempo, come il budget sanità % GDP 12 France Germany Italy United

Dettagli

ENERGY STORAGE Il nuovo supporto alle Rinnovabili

ENERGY STORAGE Il nuovo supporto alle Rinnovabili ENERGY STORAGE Il nuovo supporto alle Rinnovabili Antonio Zingales SAET ANIMP Milano 11 Luglio 2011 Trasporto e Stoccaggio dell Energia: Come diventare Smart In una rete stabile la domanda e l offerta

Dettagli

Divisione Prodotti. Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE

Divisione Prodotti. Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE Divisione Prodotti Settore Didattica e Servizi agli Studenti Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE ERASMUS+ MOBILITA PER FORMAZIONE Bando per la mobilità del personale tecnico

Dettagli

BANDO ERASMUS+ Mobilità Staff. Personale da Impresa estera A.A. 2015-2016

BANDO ERASMUS+ Mobilità Staff. Personale da Impresa estera A.A. 2015-2016 Prot.9707/a47 del 10.09.2015 Bologna, 10 settembre 2015 BANDO ERASMUS+ Mobilità Staff. Personale da Impresa estera A.A. 2015-2016 SCADENZA: 7 ottobre 2015 - Visto il Regolamento didattico che regola le

Dettagli

16/01/2012. Roma, 12 Gennaio 2012

16/01/2012. Roma, 12 Gennaio 2012 Roma, 12 Gennaio 2012 Il quadro mondiale Nel XX Secolo il mondo ha aumentato di 20 volte il consumo di combustibili fossili, e di 34 volte le attività estrattive. Con questo modello ed ai livelli di oggi,

Dettagli

Cesare Pallucca Application Engineer Manager Omron Electronics Spa

Cesare Pallucca Application Engineer Manager Omron Electronics Spa Reti di telecontrollo per le acque: i vantaggi nella modernizzazione degli impianti Cesare Pallucca Application Engineer Manager Omron Electronics Spa Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Roma

Dettagli

Soluzioni integrate per una città intelligente e sostenibile

Soluzioni integrate per una città intelligente e sostenibile Paolo Scalera, ABB PS Division, Arezzo, 20 Novembre 2012 Forum Internazionale Sviluppo Ambiente Salute Soluzioni integrate per una città intelligente e sostenibile Soluzioni integrate per città intelligente

Dettagli

Il coordinamento DSO TSO e l osservabilità della GD

Il coordinamento DSO TSO e l osservabilità della GD Il coordinamento DSO TSO e l osservabilità della GD Terna Rete Italia Milano, 28 Novembre 2013 1 Fonti rinnovabili Crescita Eolico e Solare: anni 2005 2012 2 Fonti rinnovabili Crescita Eolico e Solare:

Dettagli

Bundled benefits. Your payments in future-proof hands. Guido Gatti 15 Ottobre 2013. Classification: Open

Bundled benefits. Your payments in future-proof hands. Guido Gatti 15 Ottobre 2013. Classification: Open Bundled benefits Your payments in future-proof hands Guido Gatti 15 Ottobre 2013 Classification: Open Status: Final Full service, flexible solutions Dual processor: card & payment processing Complete and

Dettagli

Reti locati e reti globali. Tecnologie: Reti e Protocolli. Topologia reti. Server e client di rete. Server hardware e server software.

Reti locati e reti globali. Tecnologie: Reti e Protocolli. Topologia reti. Server e client di rete. Server hardware e server software. Reti locati e reti globali Tecnologie: Reti e Protocolli Reti locali (LAN, Local Area Networks) Nodi su aree limitate (ufficio, piano, dipartimento) Reti globali (reti metropolitane, reti geografiche,

Dettagli

Il progetto europeo PHE Power House Europe: the big green housing and energy exchange

Il progetto europeo PHE Power House Europe: the big green housing and energy exchange Piattaforma Italiana Power House Europe Incontro Seminariale GdL2 - Questioni tecniche Roma, 10 Novembre 2010 - Palazzo della Cooperazione Il progetto europeo PHE Power House Europe: the big green housing

Dettagli

Lo stato dell arte delle politiche per la casa in Europa quale ruolo per la UE?

Lo stato dell arte delle politiche per la casa in Europa quale ruolo per la UE? Lo stato dell arte delle politiche per la casa in Europa quale ruolo per la UE? Alice Pittini Rome, February 12, 2015 Seminar L Italia incontra l Europa Estonia Romania Bulgaria Hungary Slovakia Lithuania

Dettagli

Digital Payment Summit. Roma, 12 Giugno 2014

Digital Payment Summit. Roma, 12 Giugno 2014 Digital Payment Summit Roma, 12 Giugno 2014 Internet People & Internet Banking People - Worldwide Internet Banking (Percentage of individuals who used Internet in the last 3 months) Self-first I Finland

Dettagli

PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1)- ISTRUZIONE SUPERIORE VADEMECUM

PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1)- ISTRUZIONE SUPERIORE VADEMECUM MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1)- ISTRUZIONE SUPERIORE VADEMECUM Si riportano i seguenti adempimenti necessari ai fini della mobilità per formazione

Dettagli

Verona, 29-30 ottobre 2013!

Verona, 29-30 ottobre 2013! Verona, 29-30 ottobre 2013! L interfaccia tra i sistemi di controllo ed i sistemi elettrici: nuove architetture basate su reti e/o bus di comunicazione Andrea Bazzani Michele Monaco Sergio Guardiano SISTEMI

Dettagli

GEOMARKETING COME LEVA FONDAMENTALE NELL ANALISI DELLA CLIENTELA. Massimo Rossi Amministratore Delegato

GEOMARKETING COME LEVA FONDAMENTALE NELL ANALISI DELLA CLIENTELA. Massimo Rossi Amministratore Delegato GEOMARKETING COME LEVA FONDAMENTALE NELL ANALISI DELLA CLIENTELA. Massimo Rossi Amministratore Delegato «Siamo come nani sulle spalle di giganti, così che possiamo vedere più cose di loro e più lontane,

Dettagli

Laurence A. Bannerman Segretario Generale AIPARK Vice Presidente EPA. E in Europa intanto

Laurence A. Bannerman Segretario Generale AIPARK Vice Presidente EPA. E in Europa intanto Laurence A. Bannerman Segretario Generale AIPARK Vice Presidente EPA E in Europa intanto Negli ultimi due decenni il Parking Management è stato universalmente riconosciuto come uno dei modi più importanti

Dettagli

Architetture e strumenti per la sicurezza informatica

Architetture e strumenti per la sicurezza informatica Università Politecnica delle Marche Architetture e strumenti per la sicurezza informatica Ing. Gianluca Capuzzi Agenda Premessa Firewall IDS/IPS Auditing Strumenti per l analisi e la correlazione Strumenti

Dettagli

Sistema di controllo dello scambio di potenza tra accumulo e rete

Sistema di controllo dello scambio di potenza tra accumulo e rete Sezione Toscana e Umbria Nord Pisa 22 maggio 2013 dell'energia da fonti rinnovabili e per i servizi di potenza Sistema di controllo dello scambio di potenza tra accumulo e rete Stefano Barsali Dipartimento

Dettagli

Soluzioni Siemens per le reti intelligenti

Soluzioni Siemens per le reti intelligenti Soluzioni Siemens per le reti intelligenti Siemens S.p.A. Danilo Moresco Dario Brusati Strategia Siemens per lo sviluppo delle Smart Grid la nostra strategia? Porre il consumatore al centro della rete

Dettagli

Il modello CAF: origini e sviluppo. Teresa Ascione

Il modello CAF: origini e sviluppo. Teresa Ascione Il modello CAF: origini e sviluppo Teresa Ascione Il Modello CAF e il suo sviluppo Il Modello è il risultato della cooperazione tra i Ministri della Funzione Pubblica dell Unione Europea, la Speyer School

Dettagli

La tecnica proporzionale

La tecnica proporzionale La tecnica proporzionale Regolatori di pressione La tecnica proporzionale Regolatori di pressione La tecnica proporzionale La tecnica proporzionale Controllo direzione e flusso La tecnica proporzionale

Dettagli

La gestione delle rinnovabili nel sistema elettrico italiano

La gestione delle rinnovabili nel sistema elettrico italiano La gestione delle rinnovabili nel sistema elettrico italiano Giorgio Maria Giannuzzi Responsabile Analisi dell Esercizio Terna Rete Italia 1 Evoluzione della Generazione Distribuita 2 L impatto della Generazione

Dettagli

Politiche energetiche ed ambientali. Previsioni sull energia prodotta da rinnovabili

Politiche energetiche ed ambientali. Previsioni sull energia prodotta da rinnovabili Generazione Diffusa: Impatto sulla Rete Elettrica di Trasmissione Nazionale Sviluppo della generazione diffusa in Italia MILANO, 30 APRILE 2009 Pianificazione e Sviluppo Rete / Pianificazione Rete 1 La

Dettagli

Le Reti di Computer. Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione. I.S.I.S.S. Sartor CASTELFRANCO V.TO. Prof. Mattia Amadori

Le Reti di Computer. Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione. I.S.I.S.S. Sartor CASTELFRANCO V.TO. Prof. Mattia Amadori I.S.I.S.S. Sartor CASTELFRANCO V.TO Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione Le Reti di Computer Prof. Mattia Amadori Anno Scolastico 2015/2016 COS È UNA RETE DI COMPUTER? Rete di computer è

Dettagli

IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES. Roma, 20 aprile 2010

IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES. Roma, 20 aprile 2010 OSSERVATORIO SULLA DIFFUSIONE DELLE RETI TELEMATICHE E DEI SERVIZI ON LINE IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES Roma, 20 aprile 2010

Dettagli

La rete: modelli di riferimento. La rete: modelli di riferimento. La rete: modelli di riferimento. La rete: modelli di riferimento Indice

La rete: modelli di riferimento. La rete: modelli di riferimento. La rete: modelli di riferimento. La rete: modelli di riferimento Indice Indice 1. Definizioni essenziali 2. Modelli di rete 3. Reti fisiche 4. Protocolli di rete 5. Modelli di riferimento 6. Raffronto tra modelli Architettura degli Elaboratori 2 - T. Vardanega Pagina 275 Definizioni

Dettagli

Valutazione dei progetti Del. 39/10: obiettivi di breve e medio termine

Valutazione dei progetti Del. 39/10: obiettivi di breve e medio termine Valutazione dei progetti Del. 39/10: obiettivi di breve e medio termine Paolo Pelacchi, Fabrizio Pilo, Roberto Turri Smart Grid Technical Issue BAU Distribution Network Active Distribution Network Voltage

Dettagli

Sicurezza negli ambienti di testing. Grancagnolo Simone Palumbo Claudio

Sicurezza negli ambienti di testing. Grancagnolo Simone Palumbo Claudio Sicurezza negli ambienti di testing Grancagnolo Simone Palumbo Claudio Obiettivo iniziale: analizzare e testare il Check Point VPN-1/FireWall-1 Condurre uno studio quanto più approfondito possibile sulle

Dettagli

PROCEDURA PER LA SELEZIONE DELLE RISORSE PER LA FASE DI

PROCEDURA PER LA SELEZIONE DELLE RISORSE PER LA FASE DI 1 di 22 PROCEDURA PER LA SELEZIONE DELLE RISORSE PER LA FASE DI PROGRAMMAZIONE DEL Storia delle revisioni Rev.01 15/10/2009 Introduzione nuove modalità di offerta sul Rev.02 15/05/2010 Adeguamento alla

Dettagli

Conoscere il mercato dell efficienza energetica: IL PROGETTO «IMPRESA ENERGIA» E LE OPPORTUNITA PER LE AZIENDE Alessandro Viola - Assolombarda

Conoscere il mercato dell efficienza energetica: IL PROGETTO «IMPRESA ENERGIA» E LE OPPORTUNITA PER LE AZIENDE Alessandro Viola - Assolombarda Conoscere il mercato dell efficienza energetica: IL PROGETTO «IMPRESA ENERGIA» E LE OPPORTUNITA PER LE AZIENDE Alessandro Viola - Assolombarda QUALE MERCATO PER I PRODOTTI E SERVIZI PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

INTRODUZIONE A RETI E PROTOCOLLI

INTRODUZIONE A RETI E PROTOCOLLI PARTE 1 INTRODUZIONE A RETI E PROTOCOLLI Parte 1 Modulo 1: Introduzione alle reti Perché le reti tra computer? Collegamenti remoti a mainframe (< anni 70) Informatica distribuita vs informatica monolitica

Dettagli

GE 032 DESCRIZIONE RETI GEOGRAFICHE PER MX 650

GE 032 DESCRIZIONE RETI GEOGRAFICHE PER MX 650 GE 032 DESCRIZIONE RETI GEOGRAFICHE PER MX 650 MONOGRAFIA DESCRITTIVA Edizione Gennaio 2010 MON. 255 REV. 1.0 1 di 27 INDICE Introduzione alle funzionalità di gestione per sistemi di trasmissioni PDH...

Dettagli

La rete ci cambia la vita. Le persone sono interconnesse. Nessun luogo è remoto. Reti di computer ed Internet

La rete ci cambia la vita. Le persone sono interconnesse. Nessun luogo è remoto. Reti di computer ed Internet La rete ci cambia la vita Lo sviluppo delle comunicazioni in rete ha prodotto profondi cambiamenti: Reti di computer ed Internet nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali

Dettagli

Reti di computer ed Internet

Reti di computer ed Internet Reti di computer ed Internet La rete ci cambia la vita Lo sviluppo delle comunicazioni in rete ha prodotto profondi cambiamenti: nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali

Dettagli

La notte fra sabato e domenica 28 settembre 2003,

La notte fra sabato e domenica 28 settembre 2003, SCIENZE E TECNOLOGIA Il rischio blackout Ing. Fabio Massimo Gatta - Ing. Pietro Masato Ing. Michele Antonilli - Col. Mario Pietrangeli La notte fra sabato e domenica 28 settembre 2003, in Italia, sarà

Dettagli

Le micro reti intelligenti per la gestione efficiente dell'energia in impianti industriali.

Le micro reti intelligenti per la gestione efficiente dell'energia in impianti industriali. Le micro reti intelligenti per la gestione efficiente dell'energia in impianti industriali. Giordano Torri Nidec-ASI Fondazione Megalia, 6 Giornata sull efficienza energetica Milano, 14 Maggio 2013 www.nidec-asi.com

Dettagli

22 ottobre 2013 UNA GOLF HOTEL Cavaglià. Ing. Alberto Raffaldi Project Manager Soluzioni EDP

22 ottobre 2013 UNA GOLF HOTEL Cavaglià. Ing. Alberto Raffaldi Project Manager Soluzioni EDP 22 ottobre 2013 UNA GOLF HOTEL Cavaglià Ing. Alberto Raffaldi Project Manager Soluzioni EDP Microsoft: l evoluzione dell ERP 22 Ottobre 2013 - UNA Golf Hotel Cavaglià (BI) In qualsiasi tipo di azienda,

Dettagli

IT Risk Assessment. IT Risk Assessment

IT Risk Assessment. IT Risk Assessment IT Risk Assessment Una corretta gestione dei rischi informatici è il punto di partenza per progettare e mantenere nel tempo il sistema di sicurezza aziendale. Esistono numerosi standard e modelli di riferimento

Dettagli

Sicurezza architetturale, firewall 11/04/2006

Sicurezza architetturale, firewall 11/04/2006 Sicurezza architetturale, firewall 11/04/2006 Cos è un firewall? Un firewall è un sistema di controllo degli accessi che verifica tutto il traffico che transita attraverso di lui Consente o nega il passaggio

Dettagli

LA DIFFUSIONE DELLA BANDA LARGA NEL PAESE

LA DIFFUSIONE DELLA BANDA LARGA NEL PAESE LA DIFFUSIONE DELLA BANDA LARGA NEL PAESE FORUM P.A. - 12 maggio 2005 François de Brabant BETWEEN 1 SUPERATA LA VETTA DEI 4,5 MILIONI DI ACCESSI IN ITALIA (Dic. 2004) Milioni accessi 5,0 4,5 4,0 3,5 3,0

Dettagli

Antonio Cianfrani. Fondamenti di Reti - Prof. Marco Listanti - A.A. 2010/2011. INFOCOM Dept

Antonio Cianfrani. Fondamenti di Reti - Prof. Marco Listanti - A.A. 2010/2011. INFOCOM Dept Antonio Cianfrani Laboratorio Fondamenti di Reti 1. Introduzione ai Router IP Funzioni svolte dai Router I router operano allo strato 3 della pila protocollare OSI Individuano il cammino dei pacchetti

Dettagli

prezzi industriali Di Mauro Novelli 25-9-2013

prezzi industriali Di Mauro Novelli 25-9-2013 Il PuntO n 277 UE 28. Capacità di spesa pro capite (PPS) e prezzi di benzina e gasolio. Una analisi comparata: A) Tra tutti i paesi UE. B) Tra i 5 maggiori paesi UE e C) Tra Lussemburgo e Italia Fonti:

Dettagli

Progetto di cooperazione fra Italia e Tunisia nel settore elettrico. Tunisi, 29 giugno 2007

Progetto di cooperazione fra Italia e Tunisia nel settore elettrico. Tunisi, 29 giugno 2007 Progetto di cooperazione fra Italia e Tunisia nel settore elettrico Tunisi, 29 giugno 2007 Sommario Il progetto L accordo politico e l agenda Il collegamento elettrico Italia Tunisia PROGETTO La Tunisia

Dettagli

Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE

Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE Roma, 27 giugno 2013 Contenuti Nozioni sulla filiera elettrica Il servizio di dispacciamento e l integrazione con la borsa elettrica Il modello

Dettagli

l evoluzione del sistema elettrico verso le reti attive Massimo Gallanti RSE

l evoluzione del sistema elettrico verso le reti attive Massimo Gallanti RSE Smart Grids: definizione, applicazione e modelli: l evoluzione del sistema elettrico verso le reti attive Massimo Gallanti RSE Perché le Smart Grids Gli obiettivi i della politica energetica europea come

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa Silvia Morelli Unità Statistiche silvia.morelli@gse.it Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Il problema energetico: stato e prospettive Indice

Dettagli

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra.

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. FASTCLOUD È un dato di fatto che le soluzioni IT tradizionali richiedono investimenti

Dettagli

Provvedimenti per garantire la stabilità del SEN con Sistemi di Accumulo dell energia

Provvedimenti per garantire la stabilità del SEN con Sistemi di Accumulo dell energia Provvedimenti per garantire la stabilità del SEN con Sistemi di Accumulo dell energia TRENTO, 22 MAGGIO 2013 Ing. Anna Carolina Tortora 1 1. Criticità connesse alle Fonti Rinnovabili Non Programmabili

Dettagli

Relazione formato word. Unità per la Verifica della Regolazione Primaria. ANIE - Forum Telecontrollo 2015

Relazione formato word. Unità per la Verifica della Regolazione Primaria. ANIE - Forum Telecontrollo 2015 Relazione formato word Unità per la Verifica della Regolazione Primaria ANIE - Forum Telecontrollo 2015 UVRP La regolazione primaria della frequenza è l insieme di operazioni finalizzato a mantenere, in

Dettagli

CogenDay. ASCOMAC Cogena. Il GRID CODE LA NORMATIVA ITALIANA E LO SCENARIO EUROPEO LE EMISSIONI DEGLI IMPIANTI DI COGENERAZIONE

CogenDay. ASCOMAC Cogena. Il GRID CODE LA NORMATIVA ITALIANA E LO SCENARIO EUROPEO LE EMISSIONI DEGLI IMPIANTI DI COGENERAZIONE CogenDay by ASCOMAC Cogena Il GRID CODE LA NORMATIVA ITALIANA E LO SCENARIO EUROPEO LE EMISSIONI DEGLI IMPIANTI DI COGENERAZIONE KEY ENERGY - Rimini Fiera, 8 novembre 2013 1 Sviluppo, esperienze e soluzioni

Dettagli

Ingresso nella fase europea. Paola Giancane, Lawyer, EPO Filippo Santi, European and Italian Patent Attorney, Barzanò & Zanardo

Ingresso nella fase europea. Paola Giancane, Lawyer, EPO Filippo Santi, European and Italian Patent Attorney, Barzanò & Zanardo Ingresso nella fase europea Paola Giancane, Lawyer, EPO Filippo Santi, European and Italian Patent Attorney, Barzanò & Zanardo 10 November 2015 Outline Ingresso nella fase europea Risposta obbligatoria

Dettagli