OGNI CONTA. Le elezioni si vincono sui Social Media.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OGNI CONTA. Le elezioni si vincono sui Social Media. www.ilsocialpolitico.it"

Transcript

1 OGNI CLICK CONTA Le elezioni si vincono sui Social Media Guido Petrangeli Luca La Mantia

2 Premessa Il mondo dell informazione si è addentrato nel nuovo millennio tra centinaia di dubbi e incertezze. Le nuove tecnologie hanno decuplicato la velocità con la quale rapporti e relazioni sociali s intessono, vivono e muoiono. Venti anni fa l idea di poter comunicare con l altro capo del pianeta gratuitamente e stando seduti davanti a una tastiera sembrava impossibile. Eppure oggi è così. Il web prima e i social media poi hanno ridotto le distanze aprendo una nuova fase del nostro vivere. Sostiene il cyberteologo gesuita Antonio Spadaro, intervenuto al Wired Next Festa tenutosi a Milano lo scorso Maggio, che la nostra esistenza non si svolge più solo su un piano sensibile e materiale, ma anche digitale. La rete è parte di tutto quel che facciamo. Basta trascorrere qualche minuto in metropolitana per rendersene conto. Decine di persone con gli occhi puntati sugli schermi dei propri tablet e smartphone. Giocano, dialogano con altri, lavorano, concludono affari. Un tale modus vivendi, inevitabilmente, ha mutato il modo di percepire e di fruire dell informazione. Un tempo i giornali dettavano i ritmi dell opinione pubblica, informando i lettori su quel che accadeva. Un fatto eclatante veniva conosciuto ore dopo essersi verificato. La sola televisione aveva accelerato un po i tempi, senza, tuttavia, mettere in dubbio il ruolo della carta stampata. Viceversa il moltiplicarsi delle fonti d informazione ha velocizzato il tutto. Oggi siamo in grado di seguire un evento in tempo reale, grazie alle news pubblicate sulle versioni online di quotidiani e agenzie, o perché, nel luogo in cui si sta svolgendo il fatto, si trova un nostro contatto Fb o Twitter, che registra il tutto con un Iphone e lo pubblica sul proprio profilo. Di qui il primo elemento di crisi di un sistema ancora incardinato sulla vecchia gerarchia delle fonti. Non solo. Fosse solo l avvento del Web il problema, le vecchie testate non impiegherebbero molto ad adeguarsi, recuperando il proprio ruolo apicale. Il vero nodo è un altro. I social media hanno cambiato il pubblico. Le nuove generazioni non si accontentano più di essere semplici consumatori: vogliono partecipare allo stesso processo produttivo. E stato calcolato che la maggior parte dei

3 giovani oggi s informi tramite Facebook e Twitter, cioè attraverso piattaforme di condivisione. Questo ha determinato il nascere di comunità sociali caratterizzate dalla presenza di persone con gusti e interessi comuni. Far parte di uno di questi gruppi permette agli appartenenti di ottenere un elevato volume di informazioni su argomenti che interessano loro. Un tempo il lettore medio sfogliava il quotidiano per leggere solo gli articoli che trovasse soggettivamente rilevanti. Oggi questa scrematura dell informazione non è più fatta dal singolo utente, ma dai gruppi sociali. Ne emerge una dimensione comunitaria del flusso di notizie e approfondimenti. L era della condivisione. Così potremo chiamare il contesto sociale che ci troviamo a vivere. Oggi tutto è messo in comune. Basti pensare allo strumento del feedback su E-bay, che consente a un potenziale acquirente di sapere, grazie alle esperienze pregresse di altri utenti, se quel venditore è affidabile. Questo trend ha fagocitato tutto: dall informazione tradizionale alla politica, di cui si occupa questo E-Book. L esperienza del Socialpolitico.it ci ha fatto vedere da vicino il cambiamento del sistema di comunicazione dei politici. Non più comizi, ma tweet e post. Non più tribune elettorali, ma ricerca delle partecipazione dell elettore. Il processo è stato lungo e, per molti versi, è ancora lontano dal concludersi. Ma le analisi che abbiamo effettuato, di cui è contenuto un estratto in questo E-Book, confermano un aspetto quasi rivoluzionario: i Social Media sono uno strumento elettorale straordinario.

4 Social media e TV La televisione rimane ancora il principale mezzo attraverso cui si informano gli italiani. Questa tendenza è confermata dal fatto che la classe politica italiana ha una visione tv-centrica per la conquista del consenso elettorale. A questi due dati va però aggiunto come i social media abbiano modificato in maniera radicale sia i tradizionali canali di comunicazione che la fruizione dei contenuti. Secondo una ricerca del PewResearch Center l 85% degli utenti di smartphone dice di utilizzare il proprio dispositivo per attività legate alla social tv almeno una volta alla settimana, il 60% afferma di farlo su base settimanale e il 39% addirittura quotidianamente. Il lavoro del PewResearch Center rivela che più dell 80% degli utenti fra i 18 e i 24 anni afferma di utilizzare regolarmente il proprio cellulare mentre guarda la TV. Questi dati rivelano un aspetto molto interessante: le opinioni o le singole dichiarazioni dei leader politici escono sempre di più dal contenitore televisivo per entrare nell arena dei social network. All interno del web le parole e le situazioni create dalla politica entrano in contatto con un nuovo modo di vivere la comunicazione dove nulla può essere sottratto alla forza d interazione di una nuova opinione pubblica digitale. Un considerevole flusso in informazioni si sposta così da un contenitore plastico, dove ogni singola parola è accuratamente sottratta al feedback con l utente, ad una sfera liquida dove si forma un nuovo consenso digitale. Studio della George Washington Graduate School of Political Management: l impatto dei social media nelle elezioni presidenziali americane Il 29% del campione ha dichiarato che i social media sono stati da moderatamente a estremamente influenti nella definizione delle opinioni sui candidati e sui temi elettorali; il 63% ha detto che la qualità delle informazioni sui social media è stata uguale o migliore rispetto a quella dei media tradizionali (ma la tv rimane la principale fonte di informazione); Il 41% ha affermato di aver preso parte a discussioni politiche

5 nelle proprie reti sociali e il 28% ha dichiarato apertamente il proprio voto politico. Il 77% ha donato fondi online; Stando a questi dati ben il 29% dichiara di essere stato influenzato dai social media. Una percentuale abbastanza alta, da prendere con la dovuta cautela.

6 Introduzione Le evoluzioni delle applicazioni su internet hanno visto emergere la centralità dei Social Media come canali di innovazione del modo in cui leggiamo, apprendiamo e condividiamo contenuti e opinioni sul web. Grazie alla capacità di creare conversazioni e rafforzare le relazioni i Social Media si sono sempre di più affermati come il contesto dove misurare la popolarità di contenuti, idee e prodotti. Le enormi potenzialità dei social media si coniugano con una loro vera e propria espansione in termini di accesso e utilizzo. Sempre più ricerche e studi certificano numeri da capogiro per Facebook, Twitter e Google plus. Rapporto emarketer: Boom dei social network nel mondo, una persona su quattro li usa Cresce in modo inarrestabile la popolarità dei social network tanto che nel 2013 ad utilizzarli sarà il 25% della popolazione mondiale secondo le stime contenute nel nuovo rapporto di emarketer Worldwide Social Network Users: 2013 Forecast and Comparative Estimates. Il numero di utenti passerà da 1,47 miliardi del 2012 a 1,73 miliardi nel corso dell anno corrente con un incremento percentuale impressionante pari al 18%, mentre si prevede che nel 2017 l utenza globale tocchi quota 2,55 miliardi. Il massimo sviluppo si verificherà principalmente nei paesi emergenti della regione Asia-Pacifico insieme a Medio-Oriente ed Africa. Gli altri paesi in cui è previsto un considerevole aumento di utenti sono India, Indonesia, Cina, Messico e Brasile. Nuovi dati hanno indicato risultati superiori alle attese per India, Giappone, Australia, Corea del Sud, Brasile, Messico, Russia Medio Oriente e Africa. Stime più elevate anche per quanto riguarda la crescita dei social network in Gran Bretagna, e una tendenza progressivamente al rialzo nei numeri di Paesi Bassi, Norvegia, Finlandia, Danimarca e Svezia. Nel 2013 il numero più alto di utenti di social network al mondo, pari a 777 milioni, si concentra nella regione Asia-Pacifico che registra il 44,8% dell utenza globale, una cifra tre volte quella dell audience dell America

7 latina, seconda nella graduatoria regionale mondiale. Nell Europa occidentale invece gli utenti di social network ammontano a 174,2 milioni, e nella sola Italia sono 20 milioni. Nel 2013, secondo emarketer, il 67,7% degli utenti Internet, indipendentemente dal dispositivo con cui si connettono alla rete, userà un social network almeno una volta al mese, percentuale destinata ad oltrepassare quota 75% (più di tre persone su quattro) nel Report GlobalWebIndex: lo stato dei Social Media in Italia Facebook Facebook con oltre 16 milioni di utenti attivi su base mensile rimane e consolida la sua posizione di Social leader in Italia. Per la precisione l esperto Vincenzo Cosenza ha precisato a che il numero di utenti attivi su base mensile di Facebook comunicato dal social network stesso è di 23 milioni. 14 milioni si collegano ogni giorno. In Italia Facebook è anche il Social Media che cresce più rapidamente: dal secondo quadrimestre del 2012 al primo quadrimestre 2013 la base attiva del Social Network di Zuckerberg e cresciuta del 47% registrando il tasso di crescita più alto in Europa (Spagna, Francia, GB, Germania). Il nostro paese, con quasi 7 utenti attivi su 10, e anche quello con la più alta penetrazione di utenti attivi registrata tra l EU5 (Italia, Spagna, Francia, Germania, Regno Unito). Uno dei fattore che maggiormente incide sulla crescita di Facebook è la progressiva diffusione di smartphone e tablet che ci consentono di ampliare e dilatare nel tempo l esperienza con i social. I dati confermato questo trend: in Italia sono aumentati di oltre il 28% coloro che utilizzano dispostivi mobili per accedere al web. A crescere di più sono i giovanissimi, compresi tra i anni, dei quali l 82% degli aventi accesso ad Internet ha un account usato in maniera attiva su Facebook registrando un tasso di crescita del 41%. Se tra i giovani si registra l exploit anche tra gli over 55 si notano dati interessanti. Di questi utenti, definiti Silver Surfer, più di uno su due ha un account attivo con

8 un tasso di crescita del 35% dal secondo quadrimestre 2012 al primo quadrimestre Va inoltre sottolineato come stia gradualmente diminuendo la forbice che separa la percentuale di utenti attivi da quelli passivi, passando dal 35% di un anno fa al 12% attuale. Twitter Quando parliamo di Twitter facciamo riferimento al social network che cresce più rapidamente di tutti, registrando un +44% di crescita a livello mondiale. Negli Stati Uniti si registra un incremento del 114% rispetto al secondo quadrimestre del Va però aggiunto che Cnegli States si registra ancora una penetrazione piuttosto bassa di utenti attivi rispetto a ciò che ci si rispetto a paesi emergenti come Turchia, Arabia Saudita ed Indonesia (Vedi infografica Q4 2013). Nel nostro paese la base attiva e cresciuta del 60% rispetto al primo quadrimestre 2012; questa tendenza è dovuta soprattutto al boom di utenti attivi registrato nella prima metà del In Italia la crescita si è stabilizzata intorno al 18% dell utenza internet attiva totale, pari a poco più di 4 milioni di utenti. Questo dato ci classifica terzi davanti a Germania e Francia e dietro soltanto Gran Bretagna e Spagna. Numeri buoni che ci inducono a pensare come ci sia ancora molto spazio per crescere e per aumentare la base attiva di questo Social. Un dato assolutamente interessante riguarda il trend tutto italiano che vede i non più giovani come generazione traino per la crescita. In Italia, diversamente dal resto del mondo e da altri Social Media, si è registrato un boom di utilizzo nella fascia d età dei 35/44enni intorno alla seconda metà dello scorso anno. La buona notizia arriva dalla diminuzione del gap tra utenti attivi e passivi, considerando che il numero degli account creati è rimasto sostanzialmente invariato nell ultimo anno (+3%). Dick Costolo, CEO di Twitter, ha ultimamente rilasciato un intervista a Bloomberg dove afferma come l aumento della base attiva sia stato il principale motivo che ha spinto moltissimi talenti a passare alla sua corte, oltre che ad attrarre investitori da tutto il mondo. Se Facebook ha in più di un occasione reso noto che il suo valore stellare è direttamente

9 proporzionale alla sua base attiva cosi anche Twitter sogna di poterne fare il suo punto di forza. La partita si giocherà tutta intorno ai mercati emergenti, quelli dove ci sono grossi budget da spendere in advertsing e dove Twitter sembra al momento più debole. State of the Net : l Italia e i social media Il social media strategist di Blogmeter, Vincenzo Cosenza nel corso del suo intervento di apertura del terzo appuntamento con State of the Net, ha tratteggiato i cambiamenti delle abitudini degli internauti italiani. Quella di Copresentando una inedita analisi delle opinioni e degli umori che emergono da Twitter. Il risultato del lavoro rivela un uso più consapevole di Twitter da parte degli italiani, testimoniato innanzitutto dalla crescita dell inserimento degli hashtag (li utilizza il 30% delle persone, +22% rispetto al 2012) e dei retweet (il 25% degli utenti li fa, +7% verso il 2012). Cresce anche la geolocalizzazione, il 3% in più rispetto allo scorso anno, ma cala l inserimento dei link (-2%). Emerge anche una maggior affezione al social network: i dati rivelano che nei primi mesi del 2013 gli italiani twittano piu uniformemente durante la settimana, con un calo solo nel weekend. L orario preferito va dalle 20:00 alle 22:00, conseguenza soprattutto della nuova abitudine a commentare le trasmissioni televisive attraverso i tweet, evidenziando l utilizzo di twitter come second screen. Gli argomenti più caldi» riguardano essenzialmente tre tematiche: le pratiche di utilizzo del mezzo (#RT, ossia il retweet, utilizzato volte); la cronaca che, soprattutto negli ultimi mesi, ha coinciso con la politica (hashtag piu popolari sono #elezioni2013, #Berlusconi, #m5s e #Bersani); i media (#sanremo2013 ha raggiunto il 2* posto nella classifica dei piu twittati). Attraverso l analisi semantica dei tweet è stato possibile analizzare l umore e le emozioni degli italiani. Nei primi quattro mesi dell anno l umore è tendenzialmente negativo, con grossi picchi relativi allo stallo istituzionale e politico. Unici picchi positivi a Capodanno e a San valentino. Le emozioni espresse su Twitter sono le piu varie ma ci sono alcuni

10 momenti in cui è più evidente vederle. Ad esempio durante l elezione del Papa le conversazioni sono state caratterizzate da gioia ed espressioni di amore. Al contrario nella giornata che ha portato alla rielezione di Napolitano si sono manifestate emozioni di disgusto, tristezza, rabbia. Per quanto riguarda lo «stato» generale della rete, in Italia sono 28,9 milioni gli utenti attivi al mese -l 80% della popolazione-, in aumento del 1,2% rispetto al 2012, e 14,3 milioni nel giorno medio (+3,8%) (fonte Audiweb aprile 2013). Cresce anche il tempo speso nel giorno medio, che ammonta a 1 ora e 28 minuti, in aumento del 9% rispetto allo scorso anno. Gli utilizzatori principali di internet durante il giorno medio sono gli uomini (7,8 milioni, + 3%), ma le donne che raggiungono una quota di 6,5 milioni, registrano una crescita del 5% rispetto al 2012.

11 I Capitolo US Election Il 6 novembre 2102 si è tenuta la cinquantasettesima elezione del presidente degli Stati Uniti D America. Barack Obama, il presidente uscente, ha trovato come avversario Mitt Romney, l uomo su cui il partito dell elefantino ha puntato dopo le primarie repubblicane. Le presidenziali Usa si sono contraddistinte per un duro testa a testa fino all ultimo giorno di campagna elettorale. Neppure il sondaggista più esperto ha osato sbilanciarsi più di tanto: il rischio di figuracce era dietro l angolo. Se i dubbi hanno frenato le agenzie di sondaggi, sui social network la situazione è invece apparsa più chiara. Le presidenziali Usa hanno rappresentato il primo banco di prova delle nostre indagini sulla politica ed i social media. Nei giorni delle elezioni a stelle e strisce abbiamo infatti sfornato delle analisi che mettevano in luce come Obama fosse una sorta di Twitter-star, paragonabile per popolarità soltanto a personaggi tipici dello star system. Nella nostra inchiesta effettuata nei giorni precedenti il voto del 6 novembre abbiamo rilevato la schiacciante vittoria su Twitter da parte di Obama su Romney. Proprio nel giorno in cui il popolo statunitense si recava alle urne usciva la nostra indagine Obama ha vinto perché su Twitter la marcia è stata inarrestabile. Su Facebook invece, abbiamo monitorato come lo sfidante Repubblicano Mitt Romney abbia saputo coinvolgere in maniera più efficace i propri supporter. La vittoria di Obama in termini elettorali ci ha dato una indicazione molto forte su come Twitter, rispetto a Facebook, sia in grado di spostare più voti all interno una campagna elettorale particolarmente incerta e dura. Twitter è il social network che per la sua natura sembra fatta apposta per la comunicazione politica. I messaggi brevi di 140 caratteri, la velocità con cui si arriva all interlocutore, la capacità di costruire un agenda di discussione tramite gli hashtag sono dei punti di grande convergenza tra Twitter ed una buona comunicazione politica. Inoltre se Facebook è orientato ad un consumo ludico e sociale, la piattaforma di Twitter viene abitata da utenti più maturi e politicamente impegnati in grado di orien-

12 tare in maniera attiva l opinione pubblica digitale, specchio dell opinione pubblica tradizionale (cit. Davide Bennato) Non è un caso che la frase simbolo di queste elezioni, Four more years, sia stata lanciata dal ri-eletto presidente Obama proprio su Twitter. Il Tweet Four more years, pubblicato assieme ad una foto con la moglie Michelle, è diventato il messaggio più condiviso di sempre, uno dei più popolari della piattaforma. Obama ha vinto perché su Twitter la marcia è stata inarrestabile (Dati elaborati dal 29 ottobre al 6 novembre 2012) I risultati ottenuti dalla nostra indagine, che ha misurato le performance dei due sfidanti alla Casa Bianca e dei loro vice, mettono in luce come il testa a testa su Twitter sia stato molto duro. La differenza l ha fatta Obama in persona: il suo account era seguito da quasi 22 milioni di utenti, una performance che lo poneva al quinto posto nella classifica mondiale. Il presidente in carica su Twitter ha un appeal simile a quello di una pop star: non a caso all epoca era preceduto soltanto da personaggi del jet set come Lady Gaga e Rhianna. Nell ultimo mese di campagna elettorale la performance di Obama è stata stratosferica: postando in questo lasso di tempo 1,118 tweet è riuscito ad agganciare 1,221,205 nuovi follower. Il paragone con Romney è impietoso, considerato che il leader repubblicano era soltanto 611esimo nella classifica globale per numero di follower. Nell ultimo mese, fondamentale per la campagna elettorale, Mitt Romney ha postato soltanto la miseria di 125 tweet ed è riuscito ad aumentare il bottino dei followers di sole 427,572 unità.

13 Il Confronto tra gli account twitter Follower: Indice di Leadership 83/100 Elettorato raggiungibile: 132 Follower: Indice di Leadership 79/100 Elettorato raggiungibile: 132 milioni Follower: Indice di Leadership 71/100 Elettorato raggiungibile: 87 Follower: Indice Leadership 74/100 Elettorato raggiungibile: 132 milioni Gli indici utilizzati L indice di leadership è calcolato in base al numero di followers, al numero di citazioni e retweet da parte dei propri followers, al numero di citazione e retweet di altre persone che non sono followers diretti. Elettori raggiungibili ci da la misura del numero di elettori raggiungibili dal leader politico, viene calcolato sulla base del numero dei followers diretti e degli utenti raggiungibili grazie al retweet dei propri followers.

14 Facebook: Mitt Romney in vantaggio su Barack Obama (Dati di Facebook dal 1 settembre al 30 ottobre 2012) Mentre il risultato delle elezioni presidenziali guardato attraverso i cinguettii di Twitter sembrava già deciso con una schiacciante vittoria di Obama e dei democratici, così non è stato su Facebook. Il confronto su Facebook tra i candidati e i vice lo abbiamo misurato attraverso due indicatori: il numero di fan e l indice di coinvolgimento (parametro che misura la forza della reazione dei fan ai messaggi dei candidati in termini di commenti, condivisioni e likes ) durante i dibattiti pubblici. La nostra analisi mette in luce come Barack Obama era più popolare del suo contendente con un numero di fan, di circa 32 milioni contro i 12 milioni di Mitt Romney. Il candidato repubblicano, però, negli ultimi mesi ha sempre raggiunto un indice di coinvolgimento maggiore del presidente uscente raccogliendo su Facebook più commenti e interazioni. N di fans Barack Obama 32 milioni Joe Biden 500 mila Mitt Romney 12 milioni Paul Ryan 5 milioni 1 Dibattito 3 ottobre University of Denver Obama vs Romney N di Mi piace Obama 1,4 milioni Romney 1,0 milioni Indice di coinvolgimento Obama 6% Romney 14%

15 2 Dibattito 11 ottobre Centre College Biden vs Ryan N di Mi piace Biden 50 mila Ryan 600 mila Indice di coinvolgimento Biden 30% Ryan 15% 3 Dibattito 16 ottobre Hofstra University Obama vs Romney N di Mi piace Obama 1,8 milioni Romney 1,0 milioni Indice di coinvolgimento Obama 3% Romney 13% 4 Dibattito 22 ottobre Lynn University Obama vs Romney N di Mi piace Obama 0,8 milioni Romney 1,0 milioni Indice di coinvolgimento Obama 3% Romney 11%

16 I RISULTATI Barack Obama Presidente (IL) Mitt Romney Presidente (MA) Joe Biden Vice Presidente (DE) Paul Ryan Vice Presidente (WI) VOTI VOTI % % 51 47,2

17 II Capitolo Le primarie del PD Dopo un ampio dibattito interno al principale partito italiano di centro sinistra si sono tenute a fine novembre le elezioni primarie di "Italia. Bene Comune. Queste consultazioni hanno avuto l obiettivo di formalizzare in maniera diretta e democratica il leader della coalizione raggruppante il Partito Democratico, Sinistra Ecologia Libertà e il Partito Socialista Italiano.La scelta del candidato di centro-sinistra alla presidenza del consiglio dei ministri si è svolta in un clima di forte contrapposizione tra il candidato outsider Matteo Renzi e l establisment del partito democratico guidato dal segretario Pierluigi Bersani. Al primo turno, svoltosi il 25 novembre 2012, nessuno dei cinque candidati ha raggiunto il 50%+1 dei voti, pertanto il 2 dicembre successivo si è svolto il ballottaggio tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti, ossia Pier Luigi Bersani, segretario del PD, e Matteo Renzi, anch'egli del PD e sindaco di Firenze. La settimana intercorsa tra il primo turno ed il giorno del ballottaggio è stata contraddistinta da un forte polemica riguardante le regole scelte dal partito democratico per organizzare le primarie. Matteo Renzi ed il suo staff attaccarono in maniera frontale Bersani ed i suoi stretti collaboratori rei di aver impedito di far votare le persone che non si erano presentate al primo turno. A questo va aggiunto che Renzi si è dovuto confrontare non solo contro la macchina organizzativa del partito democratico ma anche contro Nichi Vendola che si è apertamente schierato a favore di Bersani. Al termine del ballottaggio, grazie anche all appoggio di Sel, Bersani è risultato vincitore con oltre il 60% dei voti contro il 39% di Renzi; Bersani è stato dunque il candidato del centro-sinistra alla Presidenza del Consiglio dei ministri nelle consultazioni politiche del febbraio Le nostre indagini sui leader protagonisti della primarie ed i social network sono iniziate fin dal luglio In quella data abbiamo pubblicato un inchiesta ( Nichi Vendola supera anche Matteo Renzi e si aggiudica le primarie via twitter ) che metteva in luce come il politico più influente

18 e popolare su twitter fosse a sorpresa Nichi Vendola. Mentre si parlava in maniera molto approssimativa dell abilità del giovane sindaco di Firenze sui social, la nostra inchiesta, fatta su numeri precisi, ci diceva come fosse Nichi Vendola il vero social mattatore Nichi Vendola supera anche Matteo Renzi e si aggiudica le primarie via twitter 4 luglio 2012 (dati elaborati tra il 25 giugno ed il primo luglio) Incredibile ma vero Vendola riesce a superare a Renzi per 2 a 1. Il governatore della Regione Puglia supera il sindaco di Firenze per numero di elettori raggiungibili e follower contro il maggiore indice di Leadership di Renzi. Come abbiamo già spiegato l indice di leadership è calcolato in base al numero di followers, al numero di citazioni e retweet da parte dei propri followers, al numero di citazione e retweet di altre persone che non sono followers diretti. Elettori raggiungibili ci da invece la misura del numero di elettori raggiungibili dal leader politico, viene calcolato sulla base del numero dei followers diretti e degli utenti raggiungibili grazie al retweet dei propri followers. Nichi Vendola Il Presidente della Regione Puglia e di Sinistra Ecologia Libertà arriva su twitter il 4 maggio Le sue statistiche dicono: Tweet, Following e Follower. Gli ultimi 200 tweets di Nichi Vendola sono stati inviati con una frequenza media di 0,4 tweets per ora, o 9.6 tweet al giorno. La maggior parte dei tweets recenti (30%) da parte di Nichi Vendola sono stati trasmessi nel tardo pomeriggio. Per quanto riguarda il feedback con gli altri utenti Vendola ha numeri piuttosto bassi. Solo in 14 tweets il 7% degli ultimi 200 tweet un altro utente è stato menzionato. Solo un tweet (0,5%) era una risposta a un altro utente. I diversi utenti citati nei tweet sono stati 8. Degli ultimi 200 tweet di Vendola 189 (il 94,5%) sono stati retweettati da altri utenti di Twitter. I tweets di Vendola sono stati retwettati per un totale di volte. Indice di leadership: 46,1/100 Elettori raggiungibili:

19 Matteo Renzi Il sindaco di Firenze si iscrive su twitter: l 8 gennaio del I suoi numeri dicono: tweet, 422 following e follower. Il tempismo di Renzi nel crearsi un account non lo fa essere però il leader più cinguettante. Gli ultimi 200 tweets del sindaco rottamatore sono stati inviati con una frequenza media di 0,1 tweets per ora, o 2,5 tweet al giorno. La maggior parte dei tweets recenti (20,0%) da parte di Matteo Renzi sono stati inviati nella tarda mattinata.. A livello di interazione con gli altri profili twitter il giovane esponente del pd dimostra di cavarsela bene. Prendendo in considerazione gli ultimi 200 tweets ha menzionato un altro utente in 71 tweets (35,5%); Le risposte date sono 46 (23,0%), i diversi utenti citati in questi tweets sono sono stati 86. Degli ultimi 200 tweets di Renzi ne sono stati retwettati da altri profile 170 tweets (85%), per un totale di 7,439 volte. Indice di leadership: 51/100 Elettori raggiungibili: Classifica per elettori raggiungibili: 1. Nichi Vendola 2. Mattero Renzi Classifica per follower: 1. Nichi Vendola 2. Matteo Renzi Classifica per indice di leadership: 1. Matteo Renzi 2. Nichi Vendola Secondo le nostre indagini, insomma, per Matteo Renzi il vero avversario da battere su Twitter era Nichi Vendola e non Pierluigi Bersani. Il segretario del partito democratico è risultato infatti inferiore a Renzi sia per popolarità che per leadership. Proprio il giorno prima del ballottaggio abbiamo pubblicato un articolo dove spiegavamo come tra Bersani e Renzi il più forte sui social media sia stato il sindaco fiorentino. La fortuna di Bersani e la relativa sfortuna di Renzi sono dovute a Nichi Vendola che ha saputo sfruttare meglio di tutti il social network dai 140

20 caratteri. L apparentamento politico tra Vendola e Bersani, con il relativo travaso di voti a favore del segretario del Pd, è stato parallelo allo strapotere del leader di Sel che ha confermato così la nostra tesi che chi è più forte sui social media finisce sempre per vincere le elezioni. Nell inchiesta scritta a pochi giorni dal voto alle primarie abbiamo messo uno contro l altro i 5 candidati ufficiali. Anche in questo caso il nostro approfondimento Nichi Vendola si aggiudica le primarie via twitter del centrosinistra ha certificato il maggiore appeal su twitter del leader di Sinistra Ecologia e Libertà. Nichi Vendola si aggiudica le primarie via twitter del centrosinistra (Dati elaborati nella settimana dal 2 al 9 novembre 2012) In questa indagine abbiamo messo uno contro l altro i quattro candidati ufficiali (Tabacci non è presente su twitter) per vedere come si muovono su twitter. Il candidato più forte è Nichi Vendola: il suo livello di leadership è il più alto come anche il numero dei suoi follower. Dietro di lui c è pero il rottamatore Renzi che è il candidato in grado di raggiungere più elettori potenziali anche grazie alla suo ottimi livello di interazione con gli altri utenti. Bersani Pierluigi Bersani apre il suo account su twitter il 30 giugno del 2009, raccogliendo i seguenti numeri di base: tweet, follower e following. Gli ultimi 200 tweet di Pier Luigi Bersani sono stati inviati con una frequenza media di 0,2 tweet all ora o 5,7 tweet al giorno. La maggior parte dei tweet recenti (28,5%) di Pier Luigi Bersani sono stati inviati nella tarda mattinata. Sul lato dell interazione con gli altri profili Bersani sforna la seguente performance: negli 200 tweet in 68 tweet (34,0%) un altro utente è stata menzionato (di questi sono 29 i diversi utenti citati) ; sono zero i tweet in risposta ad un altro utente. Buono il numero di retweet conquistati da Bersani : degli ultimo tweets sono stati retwettati da altri utenti per un totale di 6,365 volte. Indice di Leadership: 81,2/100 Elettori raggiungibili:

21 Renzi Il sindaco di Firenze è arrivato su twitter prima di Bersani, l 8 gennaio del Le sue statistiche di base dicono: 2,380 tweet, 193,536 followers e 446 following. Renzi non tweeta moltissimo: i suoi ultimi 200 tweet sono stati inviati con una frequenza media di 0,1 tweet all ora, o 2.0 tweets al giorno. La maggior parte dei tweet recenti (24,0%) di Matteo Renzi sono stati inviati nella tarda mattinata. Il rottamatore cura molto attentamente l interazione con gli altri utenti: negli ultimi 200 tweet in 63 (31,5%) un altro utente è stata menzionata e sono 47 i diversi utenti menzionati in questi tweet. Sono 18 i tweet (9.0%) in risposta ad un altro utente. Il numero di retweet di Renzi è più basso di quello di Bersani (170 retweet su 200) ma l effetto moltiplicatore è altissimo. I suoi follower, diretti e indiretti, lo hanno retwettato per un totale di 16,010 volte. Anche qui Renzi stacca di netto i suoi pretendenti. Indice di Leadership: 82,6/100 Elettori raggiungibili: Vendola Il governatore della Regione Puglia sbarca su twitter il 4 Maggio del 2009, da quel giorno è riuscito a mettere insieme i seguenti numeri: 6,657 tweet, 239,339 follower e 30,789 following. Vendola è il primo tra i candidati alle primarie per numero di follower. Gli ultimi 200 tweet di Nichi Vendola sono stati inviati con una frequenza media di 0,5 tweet all ora o 12,8 tweets al giorno. La maggior parte dei tweet recenti (26,5%) di Nichi Vendola sono stati trasmessi in prima serata. delle ultime 200 tweet. Il livello di feedback con gli altri profili di Vendola non è altissimo:negli ultimi 200 tweet in 43 (21,5%) un altro utente è stata menzionata; 8 tweet (4,0%) sono stati una risposta ad un altro utente e sono 42 i diversi utenti menzionati nella questi tweet. Degli ultimi 200 tweet di Vendola 187sono stati retwettati dagli altri utenti per un totale di 8,465 volte. Indice di Leadership: 91,7/100 Elettori raggiungibili: Puppato

22 L unica donna candidata alle primarie del centro sinistra arriva su twitter per ultima: il il 26 febbraio del I suoi numeri di base recitano: 703, 4,294 follower, 280 following. Laura Puppato è la candidata che attualmente tweetta di più: i suoi ultimi 200 tweet sono stati inviati con una frequenza media di 0,9 tweet all ora o 21,9 tweets al giorno. La maggior parte dei tweet recenti (44,0%) di Laura Puppato sono stati inviati in tarda serata. menzionata. La sfidante donna, insieme a Renzi, è la migliore nel feedback con gli altri utenti di twitter. Negli ultimi 200 tweet in 9 (47,5%) un altro utente è stato menzionato, le risposte agli altri utenti sono 22 (11.0%) e i diversi profili citati sono 93. Degli ultimi 200 tweet della Puppato 121 sono stati retwettati dagli altri utenti per un totale di 1,313 volte. Indice di Leadership: 63,2/100 Elettori raggiungibili: Classifica per numero di Follower: 1. Vendola 2. Renzi 3. Bersani Classifica per Indice di Leadership: 1. Vendola 2. Renzi 3. Bersani Classifica per elettori raggiungibili: 1. Renzi 2. Vendola 3. Bersani

23 III Capitolo Le elezioni poltiche Un altra conferma della rilevanza dei Social Network sul voto è stata rappresentata dalle elezioni parlamentari del 24 e 25 Febbraio Alla vigilia della tornata elettorale il quadro politico era incerto. Il Pd di Pierluigi Bersani, fino a pochi mesi prima dato per strafavaorito, è arrivato al giorno delle elezioni falcidiato dalle divisioni interne. Da una parte la corrente di Matteo Renzi, il rottamatore sconfitto proprio da Bersani alle primarie, dall altra la frangia che faceva riferimento al segretario di partito. Viceversa il Pdl, dopo aver ruotato a lungo intorno alla soglia del 12-13%, è sembrato rinvigorito dalla nuova discesa in campo di Silvio Berlusconi. Il Cavaliere a fine 2012 aveva annunciato il proprio ritiro dalla leadership di partito, salvo ripensarci dopo pochi giorni. Il popolo di centrodestra si è riunito attorno al grande capo, pronto a sfidare i media avversi, tra cui la trasmissione Servizio Pubblico di Michele Santoro, che lo ha ospitato in una puntata di fuoco. Scelta Civica chiudeva il quadro dei partiti in lizza. La lista guidata dall ex premier Mario Monti si è presentata come la vera novità delle elezioni politiche. Composta per lo più da candidati con un forte profilo tecnico, Scelta Civica è stata a lungo corteggiata dagli altri schieramenti, per poi decidere di non apparentarsi con nessuno, date le frizioni esistenti tra Berlusconi e Monti e la non condivisione di alcuni punti del programma dell ex premier da parte di Bersani. Il risultato è stato un sostanziale pareggio che ha portato il Paese allo stallo, sino alla formazione del governo Pd-Pdl-Scelta Civica guidato da Enrico Letta. Un dato, questo, ampiamente prevedibile analizzando la posizione dei tre leader su Twitter e Facebook prima del voto. Cosa puntualmente fatta da IlSocialpolitico.it nell articolo Chi vince le elezioni?. Pierluigi Bersani risultava il capo coalizione più forte su Twitter. Silvio Berlusconi primeggiava su Facebook. Mario Monti era ben posizionato

24 su entrambi i social, ma senza picchi, salvo quello dell interattività (cioè la capacità di relazionarsi con altri utenti). La paralisi politica post voto era, dunque, ampiamente prevedibile ove si fosse prestata attenzione ai dati provenienti dalle reti sociali. Come era preventivabile chi sarebbe stato il vero vincitore delle elezioni: Beppe Grillo. Il leader del Movimento 5 Stelle ha fatto della rete e dei social network la sua casa. Complessivamente le sue performance sui social media sono state le migliori da tutti i punti di vista. Grazie a Twitter e Facebook l ex comico ha trasformato una semplice lista civica con pochi, fedelissimi, elettori in un movimento a grande respiro popolare, divenuto primo partito in italia. Lo dimostra la seconda indagine che riportiamo: Beppe Grillo: Lo Tsunami parte dai Social Media. L ex comico ha utilizzato una tecnica comunicativa unidirezionale tipica del leader carismarico. La strategia su Twitter del Movimento 5 stelle sembrava essere quella di un network federale, composto da una miriade di singoli gruppi locali, agganciati ad un grande e potente server, il profilo di Beppe Grillo. Chi vince le elezioni sui Social? (Dati elaborati nella settimana dal 15 al 22 Febbraio 2013) Abbiamo analizzato come si erano mossi nell ultima settimana su Twitter e Facebook i tre leader accreditati alla vittoria finale: Mario Monti, Silvio Berlusconi e Pierluigi Bersani. La nostra inchiesta confermava come uno degli slogan più utilizzato dagli addetti ai lavori ovvero che quella del 2013 sia stata un campagna elettorale schiacciata sulla televisione sia stato molto fuorviante. Alla vigilia del voto il livello di attività sui social network dei tre personaggi presi in considerazione era esponenziale: la conferma veniva proprio dal politico più avvezzo alla tv, Berlusconi, che risultava il più attivo su Twitter ed il più conosciuto su Facebook. Il fenomeno Grillo e altri indicatori come l altissimo livello di popolarità raggiunto dai principali politici sui social media dimostrava che la campagna elettorale per le politiche del 2013 sia stata la prima nella quale hanno avuto un forte peso i social network. Dal nostro reportage emergeva come non ci fosse un personaggio preminente in termini di social

25 value (somma di proattività, interattività e popolarità sui social media) ma come ognuno dei leader politici prevalesse in un campo piuttosto che un altro. Twitter Livello di Attività. Per misurare il livello di pro attività abbiamo conteggiato quanto i tre politici twettano in termini di post quotidiani. Dalla nostra indagine emergeva un esplosione di tweet da parte dell account Berlusconi2013 (gestito dai militanti virtuali del Pdl) che si dimostrava molto più attivo di Monti e Bersani. Gli ultimi 200 tweet di Berlusconi2013 sono stati inviati con una frequenza media di 172,3 tweets al giorno. Seguiva Monti i con una frequenza media di 26,2 tweets al giorno. Ultimo Pier Luigi Bersani con una frequenza media di 16,6 tweets al giorno. Livello di popolarità- Qui, invece, abbiamo considerato sia il numero di follower che il numero di retweet. Il campione per numero di seguaci su twitter era Pierluigi Bersani che con i suoi 266,478 follower si trovava davanti a Monti (227,275 follower) e Berlusconi (66,678 follower). Anche sui retweet il primato andava a Bersani che si confermava così, tra i tre leader, il più popolare su twitter. Degli ultimi 200 tweet di Bersani 199 erano stati stati retwettati dagli altri utenti di twitter per un totale di 13,757 volte. Seguiva Monti con tutti i suoi ultimi 200 tweet retwettati per un totale di 7,751. Ultimo Berlusconi: solo 170 tweet dei suoi ultimi 200 erano stati retweettati dagli altri utenti di Twitter per un totale di 629 volte. Livello d interazione-questo indicatore lo avevamo calcolato misurando il grado di feedbak con gli altri utenti di Twitter e messo in relazione con il numero di follower agganciati nell ultima settimana. Quando parliamo d interattività parliamo di un indice strategico in grado di far crescere in maniera esponenziale il numero di follower. La rilevava come il più interattivo tra i tre leader fosse il Prof. Monti che riusciva a creare un migliore canale d interazione con gli utenti di Twitter dimostrandosi più disponibile a menzioni, citazioni e discussioni con i follower. Ecco i risultati: Monti nei suoi ultimi 200 tweet citava in totale per 69 volte un altro utente di twitter, menzionando 19 differenti profili di Twitter. Dopo Monti c era Berlusconi che in totale citava 56 volte un altro utente, menzionando 14 utenti differenti di twitter. Ultimo Bersani che citava 40

26 volte un altro utente menzionando 22 diversi profili di Twitter.Nella settimana che andava dal 14 al 20 febbraio Bersani riusciva ad accaparrarsi 6,590 nuovi follower contro i 4,176 di Monti ed i 787di Berlusconi. Facebook Sul social network più diffuso in Italia il leader più conosciuto, quello che vantava più fan, era Silvio Berlusconi. La pagina del leader del Pdl contava Mi piace e ne parlano, quella di Mario Monti vantava Mi piace e ne parlano, quella di Bersani Mi piace e ne parlano. Potevamo quindi affermare che Berlusconi fosse il politico più popolare e conosciuto su Facebook. Tuttavia Monti riusciva ad essere più interattivo su Fb, generando un numero più alto di conversazioni con i suoi fans. L indice ne parlano è infatti considerato una sorta di termometro quantitativo del flusso di conversazione generata da una pagina di Facebook. Questo parametro prende in considerazione i mi piace su un post, i post scritti su quella bacheca, i commenti e le condivisione di un post, le interazioni con un evento creato dalla pagina, i tag della Pagina in una foto e le menzioni della Pagina. Per quanto riguarda il livello di proattività avevamo invece rilevato un exploit di Pierluigi Bersani nella settimana che va dal 14 al 20 febbraio. Grazie ai dati elaborati dalla piattaforma Blogmeter avevamo notato come nei giorni prev-voto la pagina Facebook del segretario del PD arrivasse ad una somma di tra like, commenti, condivisioni e post spontanei dei fan, risultando cosi la pagina più attiva tra i tre contendenti.

27 Beppe Grillo: Lo Tsunami parte dai Social Network (Dati elaborati dal 26 Febbraio al 4 Marzo 2013). I risultati del voto ci restituivano una campagna elettorale da matita blu per Bersani e da matita rossa Berlusconi. Troppa televisione, troppe prime pagine dei giornali contenitori rigidi e poco interattivi avevano soltanto creato un autoreferenziale sensazione di vittoria o di grande rimonta senza intaccare minimamente le reali intenzioni di voto. Quello che emergeva era che invece Grillo, puntando su web e social media, contenitori fluidi e interattivi abbia stravinto la campagna elettorale arrivando al cuore della gente. Dalla nostra inchiesta Beppe Grillo risultava essere il politico italiano con il più alto livello di social value. Il leader del Movimento a 5 stelle su tutti e tre i social media presi in considerazione stravinceva in termini di popolarità, interattività e pro attività. Twitter Indice di popolarità-con Follower Beppe Grillo risultava essere il politico più seguito su Twitter. La sua popolarità lo portava addirittura ad essere, su scala nazionale, l ottavo profilo twitter con più follower. Dopo di lui, tra i leader politici, trovvamoamo Renzi (44esima posizione), Nichi Vendola (51esimo) e Bersani (78esimo). Anche sui retweet, l altro parametro che misura la popolarità di un leader, avevamo notato uno strapotere di Grillo. Nella settimana che andava dal al potevamo rilevare grazie ai dati elaborati dalla piattaforma Blogmeter come Beppe Grillo si aggiudicasse il primo ed il secondo posto tra i top Tweet (i tweet che hanno avuto la più alta somma di retweet e risposte). Il primo tra i top tweet di Grillo accumulava una somma di tra retweet e risposte, il secondo Dopo l ex comico trovavamo Giannino (1.937 tra retweet e risposte) e Matteo Renzi (1.737).. Livello di Interattività- Il campo nel quale Beppe Grillo sembrava dominare rispetto agli altri leader era quello dell interattività. Il leader del M5s, con un altissimo numero di menzioni e citazioni, era quello più attento a costruire conversazioni sociali con i propri utenti. Nei suoi ultimi

28 199 tweet Grillo menzionava in 147 tweets uno o più utenti di Twitter. In totale 196 volte un altro profilo di twitter era stato menzionato e erano 114 i diversi utenti Twitter menzionati. Per vedere quanto Beppe tenesse al feedback con i propri follower bastava considerare i numeri di suoi due illustri sfidanti. Berlusconi in totale aveva citato 56 volte un altro utente, menzionando 14 utenti differenti di twitter; Bersani aveva citato 40 volte un altro utente menzionando 22 diversi profili di Twitter. Facebook Se su Twitter Beppe Grillo lasciava indietro gli avversari su Facebook neanche li vedeva con lo specchietto retrovisore. Il primo dei grillini doppiava gli avversari: con i suoi Mi piace risultava il politico più popolare sul social network più diffuso in Italia. Dopo di lui staccati c erano Nichi Vendola Mi piace e Berlusconi Mi piace. Bersani era un puntino lontano con i suoi Mi piace. Il leader del M5s stelle era anche il leader con la pagina facebook in grado di suscitare il numero più alto di conversazioni sociali sul proprio conto. Beppe Grillo contava infatti ne parlano contro i ne parlano di Berlusconi e i ne parlano di Vendola. Questo indicatore prende in considerazione i mi piace su un post, i post scritti su quella bacheca, i commenti e le condivisione di un post, le interazioni con un evento creato dalla pagina, i tag della Pagina in una foto e le menzioni della Pagina. Di conseguenza l indice ne parlano è considerato una sorta di termometro quantitativo del flusso di conversazione generata da una pagina di Facebook. Beppe Grillo si dimostrava senza mezze misure anche il leader più proattivo su facebook. Ricorrendo ancora una volta ai numeri forniti da Blogmeter avevamo notato che Beppe Grillo, nella settimana che andava dal al , fosse il leader politico con il maggior livello di engagement (Grillo arrivava a sommando like, commenti e condivisioni, post spontanei dei fan). Dopo di lui, il primo politico, era Berlusconi fermo a

29 IV Capitolo La corsa al Quirinale Mentre il Parlamento italiano viveva uno degli stalli più lunghi della sua storia, le due Camere sono state chiamate a eleggere il Presidente della Repubblica. Giorgio Napolitano, nonostante gli inviti bipartisan ad un secondo mandato, ha, per lo meno all inizio, declinato l offerta. In una fase critica come quella che la politica stava vivendo in quei giorni occorreva che i consensi delle forze politiche cosiddette responsabili convergessero su un nome condiviso. L accordo tra Pd, Pdl e Scelta Civica prevedeva che il candidato fosse scelto tra le fila del partito di Bersani. La scelta cadde sull ex Presidente del Senato Franco Marini. Nonostante l autorevolezza del personaggio, il rischio di inciucio ha scatenato sui Social Network gli elettori del Pd, che hanno chiesto con forza di virare su un altro nome. I malumori della rete sono filtrati a Montecitorio e un manipolo di franchi tiratori del Pd ha impedito che il quorum si raggiungesse, bruciando la candidatura di Marini. Incassato il niet della sua base, il Pd ha cambiato rotta, proponendo il nome del suo fondatore morale: Romano Prodi. Stesso discorso. Le reazioni sui social network, specie su Twitter, non sono state positive. Una frangia del Pd ha votato contro e per Prodi la strada verso il Colle si è rivelata un vicolo cieco. C erano ovviamente ragioni politiche che hanno ostato all elezione dell ex Premier, ma il ruolo dei social media è stato determinante. Le nuove piattaforme permettono di verificare in tempo reale gli umori degli elettori. In una fase in cui i partiti sono divenuti ostaggio dell antipolitica diventa fondamentale capire la popolarità delle scelte effettuate. Eminenti analisti politici hanno riconosciuto il ruolo centrale giocato dai social media nell ultima elezione del Presidente della Repubblica. Luca Sofri, direttore de IlPost.it, a proposito della bocciatura di Marini ha scritto: Io credo che in queste 24 ore il parlamento abbia giocato come allo stadio: col pubblico di casa del centrosinistra che faceva il tifo, e che facendo il tifo ha fatto vincere il suo desiderio di far saltare Marini

30 ( ).Secondo me qualche anno fa, senza questa presenza dei social network, Marini sarebbe diventato Presidente della Repubblica Senza dimenticare il fattore Rodotà. L ex Garante della Privacy, caldeggiato dal Movimento 5 Stelle e Sel, è stato il candidato più sostenuto sui social network. Un nome in grado di far cadere Marini prima e Prodi poi. Ma, allora, perché Rodotà non è stato eletto? La risposta è presto data. La scelta del Capo dello Stato avviene attraverso il meccanismo della democrazia indiretta. Sono i parlamentari, nell ambito del mandato conferito dagli elettori, a votare. In questo senso saltano gli equilibri che, come si è visto nelle indagini riportate in precedenza, rendono politicamente più forte chi ha una maggiore presenza sui social media. Pur vantando un sostegno popolare esteso, Rodotà ha dovuto fare i conti con il veto espresso dai partiti della futura maggioranza: Pd, Pdl e Scelta Civica. Gli stessi, e non è un caso, che di lì a poco avrebbero tirato per la giacchetta Napolitano sino a convincerlo a farsi rieleggere. Questa analisi corrisponde alle indagini che abbiamo svolto su IlSocialpolitico.it nei giorni caldi della corsa al Quirinale, che riportiamo di seguito. Quirinale: Rodotà vince il ballottaggio Social con Prodi (Dati elaborati tra il 18 e il 19 Aprile 2013) La rete ha eletto Stefano Rodotà presidente della Repubblica. L ex numero uno dell Autorità garante della privacy si è aggiudicato il match finale contro Romano Prodi su social network e motori di ricerca. Del resto Rodotà godeva del sostegno del Movimento 5 Stelle, che ha fatto del Web il suo campo di battaglia preferito. Prodi non è uscito con le ossa rotte dal confronto, ma fortemente ridimensionato. Un giudizio che, di questi tempi, deve essere preso in seria considerazione. I social network sono ormai diventati il luogo del dibattito pubblico 2.0. Ne sa qualcosa Franco Marini, la cui candidatura per il Quirinale è tramontata dopo la sonora bocciatura giunta ieri sulle nuove piattaforme di comunicazione. Passiamo ai numeri. Facebook A Stefano Rodotà (nei giorni del voto per il Quirinale) erano dedicate ben 50 pagine Facebook, di cui 49 favorevoli e solo 1 contraria alla sua

Elezioni Regionali 2015 ANALISI DEI FLUSSI DI VOTO

Elezioni Regionali 2015 ANALISI DEI FLUSSI DI VOTO Elezioni Regionali 2015 ANALISI DEI FLUSSI DI VOTO 1 giugno 2015 Analisi dei flussi di voto in LIGURIA 1 giugno 2015 LIGURIA i flussi di voto tra 2014 e 2015 Come si sono mossi gli elettori liguri rispetto

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

Le performance delle testate giornalistiche italiane sui social media. Vincenzo Cosenza @vincos

Le performance delle testate giornalistiche italiane sui social media. Vincenzo Cosenza @vincos Le performance delle testate giornalistiche italiane sui social media Vincenzo Cosenza @vincos Perugia, 25 aprile 2013 Metodologia Oggetto dell analisi: 56 pagine facebook e 38 profili twitter dei quotidiani

Dettagli

Nielsen Economic and Media Outlook

Nielsen Economic and Media Outlook Nielsen Economic and Media Outlook Giugno 2011 I CONTENUTI DI QUESTA EDIZIONE Scenario macroeconomico Tendenze nel mondo dei media Andamento dell advertising in Italia e nel mondo I contenuti di questa

Dettagli

Azienda 2.0. Le imprese e i social networks, opportunità e gestione dei rischi. Stefano Ventura

Azienda 2.0. Le imprese e i social networks, opportunità e gestione dei rischi. Stefano Ventura Azienda 2.0 Le imprese e i social networks, opportunità e gestione dei rischi Stefano Ventura 1. Il nuovo scenario social 2. Necessaria strategia 2.0 3. La nostra esperienza 4. La gestione dei rischi 1.

Dettagli

Lo scenario italiano della Social TV: tra comportamenti degli utenti e broadcaster

Lo scenario italiano della Social TV: tra comportamenti degli utenti e broadcaster Lo scenario italiano della Social TV: tra comportamenti degli utenti e broadcaster Vincenzo Cosenza social media strategist @blogmeter @vincos Metodologia e perimetro OBIETTIVO Rilevare le performance

Dettagli

Come gestire i Social Network

Come gestire i Social Network marketing highlights Come gestire i Social Network A cura di: Dario Valentino I Social Network sono ritenuti strumenti di Marketing imprescindibili per tutte le aziende che svolgono attività sul Web. Questo

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

Comunicazione e Pubblico

Comunicazione e Pubblico Welcome to Il nome "Twitter" deriva dal verbo inglese to tweet che significa "cinguettare". Tweet è anche il termine tecnico degli aggiornamenti del servizio. I tweet che contengono esattamente 140 caratteri.

Dettagli

Manuale Employee Branding

Manuale Employee Branding Manuale Employee Branding Come coinvolgere i colleghi, per una azione di successo sui social media Luglio 2014 1 Indice 1. A COSA SERVE QUESTO MANUALE... 3 2. INSIEME SUI SOCIAL MEDIA... 3 3. INIZIAMO

Dettagli

SOCIAL NETWORK MANUALE OPERATIVO

SOCIAL NETWORK MANUALE OPERATIVO SOCIAL NETWORK MANUALE OPERATIVO 1 INTRODUZIONE I social media sono diventati uno strumento essenziale di comunicazione e marketing e vengono utilizzati da utenti di ogni fascia di età: dai teenager agli

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO La vittoria della coalizione del centrosinistra alle elezioni Comunali di Milano di quest anno ha aperto uno scenario inedito che deve essere affrontato con lungimiranza e visione per riuscire a trovare

Dettagli

Rivoluzione HR. human resource revolution

Rivoluzione HR. human resource revolution Rivoluzione HR human resource revolution L a tecnologia sta modificando le abitudini e lo stile di vita delle persone ma, nel nuovo mondo che verrà sarà il loro modo di pensare che dovrà cambiare. Ogni

Dettagli

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue Rassegna Stampa del 3 aprile 2015 Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue E' QUANTO EMERGE DALL ANALISI CONDOTTA A LIVELLO MONDIALE DALLA SOCIETÀ GLOBALE DI CONSULENZA

Dettagli

Elezioni Politiche 2008 Valutazioni e previsioni nell utenza Internet

Elezioni Politiche 2008 Valutazioni e previsioni nell utenza Internet Human Highway Elezioni Politiche 2008 Valutazioni e previsioni nell utenza Internet Milano, 14 1 Obiettivi dell indagine Analisi delle valutazioni sul prossimo voto politico La ricerca si pone l obiettivo

Dettagli

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di ECONOMIA Disoccupazione mai così alta nella storia d Italia La serie storica dell Istat si ferma al 1977, ma guardando i dati del collocamento e i vecchi censimenti si scopre che nella crisi del 1929 e

Dettagli

Analisi dei blog, forum e siti che parlano di Voi su Internet

Analisi dei blog, forum e siti che parlano di Voi su Internet Analisi dei blog, forum e siti che parlano di Voi su Internet extrapola ed presentano Blogmetrics Politica Online, un nuovo servizio di monitoraggio di online news da blog, forum e siti internet. OBIETTIVO

Dettagli

I social network, come sfruttarli al meglio per comunicare tra i colleghi

I social network, come sfruttarli al meglio per comunicare tra i colleghi I social network, come sfruttarli al meglio per comunicare tra i colleghi www.aioroma.it Intervista a Maurizio Patitucci A cura di Michelangelo Marino Buongiorno Maurizio, sono ormai diversi anni che insieme

Dettagli

Social tools Renzo Tondo 2013. @kornfeind

Social tools Renzo Tondo 2013. @kornfeind Social tools Renzo Tondo 2013 @kornfeind Premessa: 1. I Social Network si confermano strumento di marketing non convenzionale e di mediazione tra contenuti e utenti online. Il ruolo fino ad oggi ricoperto

Dettagli

Il mercato internazionale dei prodotti biologici

Il mercato internazionale dei prodotti biologici Marzo 2014 Il mercato internazionale dei prodotti biologici In sintesi Il presente Report sintetizza i principali dati internazionali diffusi di recente in occasione della Fiera Biofach di Norimberga.

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città

I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città Anche se l espressione flussi elettorali viene spesso usata impropriamente per intendere qualsiasi analisi

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

I brand automotive in rete. 1 gennaio 31 marzo 2014

I brand automotive in rete. 1 gennaio 31 marzo 2014 I brand automotive in rete 1 gennaio 31 marzo 2014 Indice SINTESI BRAND & TEMI FONTI SENTIMENT FACEBOOK TWITTER Blogmeter 2014 www.blogmeter.it 2 Perimetro di analisi 01 gennaio 31 marzo 2014 Periodo di

Dettagli

Il Cliente al centro del Business: Social network e CRM

Il Cliente al centro del Business: Social network e CRM Il Cliente al centro del Business: Social network e CRM Chiara Albanese Michele Dell Edera In collaborazione con: Asernet tecnologia, comunicazione e nuovi media Zeroventiquattro.it Il quotidiano on line

Dettagli

Questa ricerca evidenzia il dinamismo e la capacità di cambiamento del settore vinicolo italiano. Tuttavia

Questa ricerca evidenzia il dinamismo e la capacità di cambiamento del settore vinicolo italiano. Tuttavia Ecco quanto è digitale il Vino italiano Scritto da: Francesco Russo http://www.franzrusso.it/condividere-comunicare/ecco-quanto-e-digitale-il-vino-italiano-infografica/ Oggi, grazie alla ricerca di FleishmanHillard

Dettagli

Influenza e uso dei social network per il messaggio politico. alessandro scartezzini

Influenza e uso dei social network per il messaggio politico. alessandro scartezzini Influenza e uso dei social network per il messaggio politico alessandro scartezzini CHI SONO http://www.linkedin.com/pub/alessandro-scartezzini/0/393/721 alessandro@webperformance.it - Dal 2010 fondatore

Dettagli

Promuovere con successo un attività utilizzando Internet

Promuovere con successo un attività utilizzando Internet Promuovere con successo un attività utilizzando Internet Il piano operativo Quando si opera su Web non ci si deve lanciare in operazioni disorganizzate valutando solamente i costi. È fondamentale studiare

Dettagli

L utenza Internet nei cinque grandi paesi europei Profili per sesso, età e frequenza di connessione

L utenza Internet nei cinque grandi paesi europei Profili per sesso, età e frequenza di connessione L utenza Internet nei cinque grandi paesi europei Profili per sesso, età e frequenza di connessione Uomini 54% Donne 46% 18-24 anni 18% 25-34 anni 25% 35-44 anni 23% 45-54 anni 18% 55+ anni 16% Bassa frequenza

Dettagli

Le tre componenti del successo del Movimento 5 Stelle:

Le tre componenti del successo del Movimento 5 Stelle: Le tre componenti del successo del Movimento 5 Stelle: 1) l assunzione di un ruolo di imprenditore politico da parte di une comico conosciuto e affermato. 2) la costruzione di un movimento a partire dal

Dettagli

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo.

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. RINNOVO DEL PARLAMENTO ITALIANO RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE : Lombardia Lazio Molise Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. La

Dettagli

per una buona politica nella Regione Umbria Sara Bentivegna Tutti pazzi per Twitter?

per una buona politica nella Regione Umbria Sara Bentivegna Tutti pazzi per Twitter? Una buona comunicazione Scuola di formazione politica Perugia, 18-19 ottobre 2013 per una buona politica nella Regione Umbria Sara Bentivegna Tutti pazzi per Twitter? Tutti pazzi per Twitter?... LA POLITICA

Dettagli

OSSERVATORIO RENZI Il Rottamatore da rottamare

OSSERVATORIO RENZI Il Rottamatore da rottamare a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 1/10 OSSERVATORIO RENZI Il Rottamatore da rottamare 20 giugno 2013 INDICE 2 Perché l osservatorio

Dettagli

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015 Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato Firenze, 4 maggio 2015 Un sito statico è un sito web che non permette l interazione con l utente,

Dettagli

Gruppo parlamentare del PD della Camera. Le unioni civili La corruzione L immigrazione Le intenzioni di voto. 30 giugno 2015

Gruppo parlamentare del PD della Camera. Le unioni civili La corruzione L immigrazione Le intenzioni di voto. 30 giugno 2015 Gruppo parlamentare del PD della Camera Le unioni civili La corruzione L immigrazione Le intenzioni di voto 30 giugno 2015 Le unioni civili Nota di commento 3 Le unioni civili Il family day ha riproposto

Dettagli

Christian Saviane Dall ERP ai nuovi media con Socialmailer

Christian Saviane Dall ERP ai nuovi media con Socialmailer Christian Saviane SCENARIO Il mondo è cambiato Siamo bombardati da schermi e almeno uno è sempre con noi Più della metà degli italiani sono connessi a internet (penetrazione del 58%); In italia ci sono

Dettagli

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL Simulazioni elettorali sulla base del più recente sondaggio sulle intenzioni di voto - A cura di Piercamillo Falasca, 9 dicembre 2010 SINTESI Le elezioni anticipate

Dettagli

VERSO LE REGIONALI 2015

VERSO LE REGIONALI 2015 VERSO LE REGIONALI 2015 COMMITTENTE SOGGETTO CHE HA EFFETTUATO IL SONDAGGIO NUMEROSITÀ DEL CAMPIONE METODOLOGIA DATE IN CUI È STATO EFFETTUATO IL SONDAGGIO LIGURIA CIVICA DIGIS SRL 1.000 CASI CATI 13-14

Dettagli

autorità maschile all interno della famiglia la donna debba obbedire al suo sposo donne e politica nella sfera pubblica piuttosto che in famiglia

autorità maschile all interno della famiglia la donna debba obbedire al suo sposo donne e politica nella sfera pubblica piuttosto che in famiglia Il Medio Oriente si scopre progressista Una ricerca dalla University of Michigan Institute for Social Research mette a fuoco la percezione della donna in sette paesi a maggioranza musulmana (Ilaria Orrù)

Dettagli

Il funzionamento di prezzipazzi, registrazione e meccanismi

Il funzionamento di prezzipazzi, registrazione e meccanismi Prima di spiegare prezzipazzi come funziona, facciamo il punto per chi non lo conoscesse. Nell ultimo periodo si fa un gran parlare di prezzipazzi ( questo il sito ), sito che offre a prezzi veramente

Dettagli

Reputazione online. Andrea Barchiesi, CEO Reputation Manager andrea.barchiesi@reputation-manager.it NEL CORSO DEL WEBINAR SCOPRIRAI:

Reputazione online. Andrea Barchiesi, CEO Reputation Manager andrea.barchiesi@reputation-manager.it NEL CORSO DEL WEBINAR SCOPRIRAI: Reputazione online NEL CORSO DEL WEBINAR SCOPRIRAI: FONDAMENTI DI COMUNICAZIONE DIGITALE: LE REGOLE DEL WEB NUOVI OBIETTIVI DI COMUNICAZIONE: DAL BRAND ALL IDENTITÀ DIGITALE DEFINIZIONE DI WEB REPUTATION

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

RICERCA COMPARATIVA: IL FUND E PEOPLE RAISING POLITICO IN ITALIA, STATI UNITI D AMERICA E REGNO UNITO. (Ricerca completata in data 01/12/2010)

RICERCA COMPARATIVA: IL FUND E PEOPLE RAISING POLITICO IN ITALIA, STATI UNITI D AMERICA E REGNO UNITO. (Ricerca completata in data 01/12/2010) 1 RICERCA COMPARATIVA: IL FUND E PEOPLE RAISING POLITICO IN ITALIA, STATI UNITI D AMERICA E REGNO UNITO (Ricerca completata in data 01/12/2010) di Raffaele Picilli con la collaborazione di Flavio Giordano

Dettagli

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro 2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro Nel 2004 (dopo 3 anni di crescita stagnante dovuta principalmente agli effetti degli attacchi terroristici dell 11 settembre e all

Dettagli

COME USARE I SOCIAL MEDIA PER TROVARE NUOVI CLIENTI

COME USARE I SOCIAL MEDIA PER TROVARE NUOVI CLIENTI ! TRUCCHIFACEBOOK.COM IL MANUALE DEL SOCIAL PROSPECT: COME USARE I SOCIAL MEDIA PER TROVARE NUOVI CLIENTI!!!!! By: Fabrizio Trentacosti @noltha!1 COS È IL SOCIAL PROSPECTING? Come inbound marketer, hai

Dettagli

#ridieassapori è in linea con i nuovi bisogni e tendenze delle persone mosse dalla necessità di avere le informazioni sempre a portata di mano.

#ridieassapori è in linea con i nuovi bisogni e tendenze delle persone mosse dalla necessità di avere le informazioni sempre a portata di mano. In futuro non andremo più in ricerca di notizie, saranno le notizie a trovare noi, oppure saremo noi stesse a crearle. E quel futuro è già iniziato (Socialnomics) #ridieassapori racchiude l obiettivo principale

Dettagli

I nuovi sportelli bancari sono su Facebook e Twitter: servizi anche nel weekend per 710.000 fan e follower

I nuovi sportelli bancari sono su Facebook e Twitter: servizi anche nel weekend per 710.000 fan e follower I nuovi sportelli bancari sono su Facebook e Twitter: servizi anche nel weekend per 710.000 fan e follower Dati provenienti da account Facebook e Twitter di 18 banche: su Twitter le banche rispondono agli

Dettagli

Pag. 04. Il Progetto. Pag. 05. Fomat e Linea Artistica. Pag. 06. Pubblicità Online e Tv. Pag. 08. Feedback. Pag. 10. Idee Future

Pag. 04. Il Progetto. Pag. 05. Fomat e Linea Artistica. Pag. 06. Pubblicità Online e Tv. Pag. 08. Feedback. Pag. 10. Idee Future 1 Il Progetto Pag. 04 Fomat e Linea Artistica Pag. 05 Pubblicità Online e Tv Pag. 06 Feedback Pag. 08 Idee Future Pag. 10 A Sinistra e Sotto: Fotogrammi Del Primo Video Realizzato. Il progetto Storie Fuori

Dettagli

Comunicato Stampa. Cresce nel mondo il piacere e la voglia di Cucinare. Una ricerca GfK in occasione di Expo.

Comunicato Stampa. Cresce nel mondo il piacere e la voglia di Cucinare. Una ricerca GfK in occasione di Expo. Comunicato Stampa Milano, 20 Maggio 2015 Ufficio Stampa GfK Italia: Vitalba Paesano GfK Italia via Tortona, 33 20144 Milano M +39 338 93.83.436 vitalba.paesano@gfk.com Cresce nel mondo il piacere e la

Dettagli

Il nuovo sistema dell informazione online: editori tradizionali, Blog e social content. Giacomo Fusina, Human Highway Andrea Santagata, Liquida

Il nuovo sistema dell informazione online: editori tradizionali, Blog e social content. Giacomo Fusina, Human Highway Andrea Santagata, Liquida Il nuovo sistema dell informazione online: editori tradizionali, Blog e social content Giacomo Fusina, Human Highway Andrea Santagata, Liquida Analisi dell informazione online Il contesto analizzato 1.

Dettagli

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori.

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013 1 La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. A luglio 2013 gli occupati sono il 55,9% ossia 22 milioni 509 mila, mentre i disoccupati sono 3 milioni

Dettagli

L internazionalizzazione del sistema economico milanese

L internazionalizzazione del sistema economico milanese L internazionalizzazione del sistema economico milanese Il grado di apertura di un sistema economico locale verso l estero rappresenta uno degli indicatori più convincenti per dimostrare la sua solidità

Dettagli

PENETRAZIONE DI INTERNET NEL GIORNO MEDIO. *dati audiweb

PENETRAZIONE DI INTERNET NEL GIORNO MEDIO. *dati audiweb Il numero totale di utilizzatori di internet in italia ammonta a 28,8 milioni Nel giorno medio l audience totale e di 21,7 milioni di utenti In un giorno medio, in italia, navigano via mobile 17,4 milioni

Dettagli

Report Ubiquity Mobile Finance. Gennaio - Dicembre 2013

Report Ubiquity Mobile Finance. Gennaio - Dicembre 2013 Report Ubiquity Mobile Finance Gennaio - Dicembre 2013 20/03/2014 Mobile Finance in Italia, anno 2013: il mercato cresce in controtendenza alla congiuntura. Il 2013 è stato un altro anno di importante

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

WEB 2.0 COSA PREVEDE L ULTIMA LEZIONE? 11/04/2014 STRUMENTI E TECNICHE

WEB 2.0 COSA PREVEDE L ULTIMA LEZIONE? 11/04/2014 STRUMENTI E TECNICHE WEB 2.0 STRUMENTI E TECNICHE LEZIONE 5: PRIVACY ED INSERZIONI FACEBOOK, TWITTER, STRUMENTI UTILI Tina Fasulo COSA PREVEDE L ULTIMA LEZIONE? Piccola digressione su impostazioni privacy Facebook su profili

Dettagli

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO Costruzioni: all illusione del 2011 fa seguito un nuovo calo produttivo nel 2012 Verona 21 giugno 2012 - Dopo tre anni di profondo declino,

Dettagli

Si appoggia a Internet come canale per veicolare le informazioni. Un LMS permette di:

Si appoggia a Internet come canale per veicolare le informazioni. Un LMS permette di: Compito I settimana del II modulo Fagnani Lorena classe E13 1. La sezione del modulo dedicata ai Learning Management System elenca diverse funzioni di gestione, comunicazione e valutazione che possono

Dettagli

Expo2015 Social media report. Expo2015 Social media report Marzo 2015

Expo2015 Social media report. Expo2015 Social media report Marzo 2015 Expo2015 Social media report Expo2015 Social media report Marzo 2015 Quali sono state le attività di marzo del social media team di Expo 2015? Ogni mese pubblichiamo un report sulle nostre attività. Marzo

Dettagli

Il costo d impresa nel non fare relazioni pubbliche in un periodo di crisi

Il costo d impresa nel non fare relazioni pubbliche in un periodo di crisi Il costo d impresa nel non fare relazioni pubbliche in un periodo di crisi Toni Muzi Falconi Methodos SpA New York University Firenze, 17 maggio 2009 Alla fine del secolo scorso lo sviluppo delle nuove

Dettagli

SOCIAL MEDIA POLICY. TWITTER Alcune indicazioni di base

SOCIAL MEDIA POLICY. TWITTER Alcune indicazioni di base SOCIAL MEDIA POLICY Per ampliare la platea a cui ci si rivolge e per rendere più efficace la comunicazione attraverso l uso dei social network è consigliabile rispettare alcune regole fondamentali. Per

Dettagli

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI Milano Expo Padiglione Italia Giovedì 2 luglio 2015 La città di Roma, con la votazione favorevole dell Assemblea Capitolina il 25 giugno scorso, ha detto sì alla candidatura

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

Social PA Analisi delle performance dei Comuni e delle Regioni su Facebook e Twitter

Social PA Analisi delle performance dei Comuni e delle Regioni su Facebook e Twitter Social PA Analisi delle performance dei Comuni e delle Regioni su Facebook e Twitter Vincenzo Cosenza Social Media Strategist Blogmeter Metodologia di analisi OBIETTIVO Rilevare le performance di Comuni

Dettagli

Il ruolo del Credito in Sardegna

Il ruolo del Credito in Sardegna Il ruolo del Credito in Sardegna Seminario del 16 luglio 2007 Vorrei circoscrivere il perimetro del mio intervento alle problematiche che coinvolgono il target di clientela di Artigiancassa. Noi infatti

Dettagli

Indice. Presentazione p. 7 Una grande prova di democrazia di Domenico Pantaleo

Indice. Presentazione p. 7 Una grande prova di democrazia di Domenico Pantaleo Indice Presentazione p. 7 Una grande prova di democrazia di Domenico Pantaleo PARTE PRIMA - La RSU 11 Capitolo I Che cosa è la RSu 13 Capitolo II Come lavora la RSu 18 Capitolo III - Il negoziato: tempi

Dettagli

Noi Abbiamo la soluzione Mobile per il tuo business.

Noi Abbiamo la soluzione Mobile per il tuo business. by Noi Abbiamo la soluzione Mobile per il tuo business. 11 AP TIME Proponiamo soluzioni mobile innovative per le aziende che desiderano una presenza importante nel settore del Digital & Mobile Marketing.

Dettagli

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico.

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Per raggiungere i vostri obiettivi affidatevi a dei professionisti. UFFICI STAMPA PR WEB UFFICI STAMPA

Dettagli

GUIDE Twitter per Hootsuite. La guida dei Social Media Coach

GUIDE Twitter per Hootsuite. La guida dei Social Media Coach GUIDE Twitter per Hootsuite La guida dei Social Media Coach Twitter per Hootsuite La guida dei Social Media Coach Come iniziare con Twitter e la dashboard di Hootsuite Twitter è diventato il mezzo più

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 3 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web MISURAZIONE ED OBIETTIVI INDEX 3 7 13 Strumenti di controllo e analisi Perché faccio un sito web? Definisci

Dettagli

Analisi dei risultati della consultazione on line sul Vertice G8

Analisi dei risultati della consultazione on line sul Vertice G8 Analisi dei risultati della consultazione on line sul Vertice G8 Sono circa mille i cittadini che hanno partecipato a Dite la vostra sul G8, la prima consultazione pubblica on line sul Vertice G8. La consultazione

Dettagli

L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro: l 84% del totale

L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro: l 84% del totale Il commercio con l estero dell Italia: I vini Doc-Docg e PREVISIONI Igt nel 2014 di PRODUZIONE Il commercio con l estero dell Italia 14 aprile 2015 L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro:

Dettagli

Data: 11 MARZO 2015 PAG. 29

Data: 11 MARZO 2015 PAG. 29 Testata: LA REPUBBLICA Sassoli de Bianchi (Upa): La pubblicità e i consumi tornano a crescere nel 2015. Google paghi i diritti d autore PAG. 29 Testata: ITALIA OGGI Costa: ora il progetto per l editoria

Dettagli

Audiweb @ IAB Seminar Mobile presenta i trend dello scenario internet in Italia e illustra il programma di sviluppo Audiweb 2.0

Audiweb @ IAB Seminar Mobile presenta i trend dello scenario internet in Italia e illustra il programma di sviluppo Audiweb 2.0 Audiweb @ IAB Seminar Mobile presenta i trend dello scenario internet in Italia e illustra il programma di sviluppo Audiweb 2.0 Aumentano del 45,3% negli ultimi due anni gli italiani che dichiarano di

Dettagli

La Stampa in Italia (2010 2012)

La Stampa in Italia (2010 2012) (2010 2012) Roma 5 giugno 2013 La crisi dell editoria quotidiana e periodica: la negativa congiuntura economica, l evoluzione tecnologica e i fattori di criticità strutturali L editoria quotidiana e periodica

Dettagli

DAILY REPORT 18 Agosto 2014

DAILY REPORT 18 Agosto 2014 DAILY REPORT 18 Agosto 2014 Ecco qua alcune tabelle per valutare il Sistema Italia, in un momento in cui vediamo i nostri Titoli di Stato comprati come non mai, quasi si intravedesse la luce in fondo al

Dettagli

Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art. 1, Comma 1, Aut. C/RM/38/2011. consulenti.

Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art. 1, Comma 1, Aut. C/RM/38/2011. consulenti. Il mensile dell Unasca. L Unione Nazionale Autoscuole e Studi di Consulenza Automobilistica. Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art. 1,

Dettagli

Amnistia-indulto, sondaggi a confronto

Amnistia-indulto, sondaggi a confronto Amnistia-indulto, sondaggi a confronto Dopo il messaggio del Capo dello stato Giorgio Napolitano alle Camere si è acceso il dibattito sull amnistia e sui provvedimenti di clemenza. Gli istituti di ricerca

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 9 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 9 1. L andamento del mercato

Dettagli

Pianificazione: Le nuove generazioni utilizzano sempre più spesso i dispositivi mobili per trovare ispirazione e gestire i propri viaggi;

Pianificazione: Le nuove generazioni utilizzano sempre più spesso i dispositivi mobili per trovare ispirazione e gestire i propri viaggi; La nascita e lo sviluppo di Internet hanno senza dubbio avuto un forte impatto sull industria dei viaggi: sempre più persone, infatti, hanno iniziato a organizzare le proprie vacanze in modo più autonomo,

Dettagli

Regionali in Sicilia, Crocetta vince nell Isola degli astenuti. Boom del Movimento 5 Stelle

Regionali in Sicilia, Crocetta vince nell Isola degli astenuti. Boom del Movimento 5 Stelle Regionali in Sicilia, Crocetta vince nell Isola degli astenuti. Boom del Movimento 5 Stelle di Vincenzo Emanuele Che la Sicilia non fosse più l Eden del consenso berlusconiano lo si era capito già alcuni

Dettagli

Capitolo primo L Apocalisse dell Occidente

Capitolo primo L Apocalisse dell Occidente Capitolo primo L Apocalisse dell Occidente In un bel libro di qualche anno fa Cormac McCarthy immagina un uomo e un bambino, padre e figlio, che spingono un carrello, pieno del poco che è rimasto, lungo

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini.

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Il nuovo sondaggio politico che abbiamo realizzato nell'universo del nostro indirizzario

Dettagli

Flussi di cittadini nella UE

Flussi di cittadini nella UE Flussi di cittadini nella UE Immigrazione UE-27, 2009-2011. Fonte Eurostat. Immigrati ogni 1000 abitanti, 2011. Fonte Eurostat. Quota di immigrati per gruppo cittadinanza, UE-27, 2011. Fonte Eurostat.

Dettagli

DONARE. Fa parte dei bisogni primari dell uomo e lo fa sentire bene

DONARE. Fa parte dei bisogni primari dell uomo e lo fa sentire bene PERSONE DONARE Fa parte dei bisogni primari dell uomo e lo fa sentire bene DONATORI Fonte: ricerca Italiani Solidali, Doxa, maggio 2013 TREND DONATORI IN ITALIA Fonte: ricerca Italiani Solidali, Doxa,

Dettagli

Radiografia del Turista Rurale 2009. Milano Novembre 2009

Radiografia del Turista Rurale 2009. Milano Novembre 2009 Radiografia del Turista Rurale 2009 Milano Novembre 2009 Indice 1. Scheda tecnica Pag. 3 1. Turisti rurali Pag. 5 Il profilo del turista rurale Pag. 6 Il consumo di turismo rurale Pag. 7 La percezione

Dettagli

IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO

IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO PREMESSE E OBIETTIVI SURVEY DESIGN Periodo di rilevazione: Aprile luglio 2014 Campione: 43.902

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015 L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 201 E PRIMO TRIMESTRE 201 1 FOCUS CONSUNTIVO 201 Il 201 si è chiuso con un bilancio complessivamente soddisfacente: il quadro di sintesi riferito agli indicatori

Dettagli

IAB Forum 2014: Audiweb presenta i dati sull evoluzione dell'audience online

IAB Forum 2014: Audiweb presenta i dati sull evoluzione dell'audience online IAB Forum 2014: Audiweb presenta i dati sull evoluzione dell'audience online La diffusione di internet in Italia è capillare: sono 40 milioni gli italiani che possono accedere a internet in Italia, +6.8%

Dettagli

Informazioni per la stampa Barbara Orrico tel 0289054160 3475419012 borrico@dagcom.com

Informazioni per la stampa Barbara Orrico tel 0289054160 3475419012 borrico@dagcom.com Regionali 2010: Formigoni, Vendola, Zaia online hanno già vinto Un indagine realizzata da DAG Communication analizza le attività sviluppate dai candidati Presidenti proposti dalle coalizioni PD e PDL in

Dettagli

2 giugno 1946: nasce la Repubblica Italiana

2 giugno 1946: nasce la Repubblica Italiana Biblioteca Nazionale Braidense presenta: DOMANI AVVENNE 2 giugno 1946: nasce la Repubblica Italiana Sala Microfilm 30 maggio - 30 giugno 2009 1 Rassegna DOMANI AVVENNE : ciclo di mostre documentarie di

Dettagli

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Milano, 30 Giugno 2010 Scaricato da www.largoconsumo.info Il mercato della comunicazione mondiale Le previsioni per

Dettagli

Italia. Cento Vigne. Una storia di successo:

Italia. Cento Vigne. Una storia di successo: Una storia di successo: Cento Vigne Italia Adattare le nuove strategie di social media marketing a livello globale per avere successo nel settore enologico Cento Vigne Italia ha scoperto il segreto per

Dettagli

Stevie Jordan. Informazioni sul copyright

Stevie Jordan. Informazioni sul copyright Informazioni sul copyright 2013. Tutti i diritti riservati. Questo ebook, il suo titolo, e l'e-book design e il layout, sono di esclusiva proprietà dello stesso Autore. Tutte le altre illustrazioni e le

Dettagli

Le nuove strategie di fidelizzazione in Erboristeria: L uso di Facebook

Le nuove strategie di fidelizzazione in Erboristeria: L uso di Facebook Le nuove strategie di fidelizzazione in Erboristeria: L uso di Facebook Parma 28 Settembre 2013 Pharma Consulting Group Gli obiettivi dell incontro 1: Cosa è Facebook e perché importante, 2: Facebook come

Dettagli

www.fiorentina.it fiorentina.it-violagol La FIORENTINA

www.fiorentina.it fiorentina.it-violagol La FIORENTINA I l s i t o d e i t i f o s i v i o l a www.fiorentina.it Nel 1998 una redazione sportiva dinamica e appassionata sbarca sulla rete delle reti e in pochissimo tempo diventa la voce ufficiale viola. È fiorentina.it,

Dettagli

#INMONTEFALCO E L IMPORTANZA DEI SOCIAL MEDIA TOUR

#INMONTEFALCO E L IMPORTANZA DEI SOCIAL MEDIA TOUR HOME FOTOGALLERY VIAGGI SU MISURA CHI SONO COLLABORAZIONI 30 luglio 2013 by Farah #INMONTEFALCO E L IMPORTANZA DEI SOCIAL MEDIA TOUR Dal 28 al 30 Giugno 2013 ho partecipato al Social Media Hub di #InMontefalco,

Dettagli