CBA-SD uno strumento per la valutazione economica dei benefici del Cloud Computing

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CBA-SD uno strumento per la valutazione economica dei benefici del Cloud Computing"

Transcript

1 CBA-SD uno strumento per la valutazione economica dei benefici del Cloud Computing

2 Indice 1 Il Cloud Benefit Accelerator - Strecof Dynamics - CBA-SD 3 2 Aspetti matematici, economici e statistici del CBA-SD 5 3 La Web Application 8 4 I Vantaggi 14 2

3 1 Il Cloud Benefit Accelerator - Strecof Dynamics - CBA-SD Il Cloud Benefit Accelerator - Strecof Dynamics (CBA-SD) è uno strumento per la valutazione economica dei benefici che una società può ottenere attraverso l adozione di soluzioni Cloud. Sviluppato da Strecof Dynamics (SD), il CBA-SD si propone come lo strumento più completo, attualmente presente sul mercato, per la valutazione dei vantaggi ottenibili con il passaggio alla tecnologia Cloud, sia dal lato del risparmio di costi che dal lato di vantaggi competitivi, per la più ampia gamma di aziende del mercato italiano. 1.1 Contesto di riferimento Attualmente, la spesa Business in servizi di Cloud Computing da parte delle aziende italiane si caratterizza per la decisa prevalenza di servizi IaaS (Infrastructure as a Service) rappresentanti tendenzialmente poco più della metà della spesa e che crescono con i tassi più significativi. Piuttosto limitato il peso dei servizi PaaS (Platform as a Service) e di maggior interesse quelli SaaS (Software as a Service), mentre sono praticamente all esordio i servizi BPaaS (Business Process as a Service). 1.2 Il Cloud Benefit Accelerator - Strecof Dynamics In questo contesto, lastrecof Dynamics - SD, società specializzata nell implementazione di modelli statistico-matematici nel campo della ricerca quantitativa e dell analisi di business, ha messo a punto un modello, Cloud Benefit Accelerator - Strecof Dynamics (CBA-SD), che è in grado valutare, nel caso di adozione di una soluzione in cloud computing, l effetto di tale adozione: 3

4 1. sui conti economici dell impresa stessa in termini di variazione dei costi delle principali voci di spesa riguardanti la componente IT; 2. sull andamento del livello di business, in termini di miglioramento del livello di produzione in funzione del progresso tecnologico adottato. Il Cloud Benefit Accelerator - Strecof Dynamics permette di descrivere quantitativamente e qualitativamente l impatto del passaggio a servizi Cloud sul workflow aziendale e sul bilancio. Il CBA-SD sfrutta la conoscenza acquisita dal gruppo SD nell analisi delle serie storiche dei servizi di Cloud Computing nei maggiori settori di riferimento e nell analisi della tecnologia Cloud che promette numerosi benefici, tra cui tagli ai costi generali, e vantaggi competitivi a livello di business con l introduzione di tecnologie più agili e di maggiore semplicità di utilizzo. Presentiamo la nostra soluzione ai problemi elencati nel precedente paragrafo e che anticipiamo brevemente: 1. aumentare l offerta e la qualità nella consulenza per il supporto all adozione del Cloud; 2. valutare e comparare diverse offerte Cloud, grazie alla sua flessibilità; 3. giungere a soluzioni e valutazioni quantitative basate su modelli matematici, statistici ed economici; 4. visualizzare i vantaggi del Cloud in molteplici aspetti dell impresa; 5. quantificare i vantaggi legati al business e al risparmio dei costi grazie al passaggio al Cloud. 4

5 2 Aspetti matematici, economici e statistici del CBA-SD Il modello matematico alla base del Cloud Benefit Accelerator - Strecof Dynamics è sviluppato in modo da legare da una parte i dati e le informazioni della azienda oggetto di studio con i fattori di scala e le economie di scala tipiche del settore di appartenenza. Il modello utilizza strutture personalizzate che tengono in considerazione la moderna letteratura sul Cloud Computing e le tecniche econometriche adattate al segmento di mercato di volta in volta preso in considerazione. 2.1 Le assunzioni del modello Il Cloud Benefit Accelerator - Strecof Dynamics è stato ideato e progettato per soddisfare rigidi criteri di qualità: Neutralità: il Cloud non è considerato di per sé migliore o peggiore delle soluzioni precedenti; Massima robustezza del modello; Personalizzazione: possibilità di implementare le caratteristiche strategiche specifiche dell azienda; Integrazione con banche dati esterne ufficiali (Istat, Eurostat, Autorità per l energia elettrica e il gas); Struttura microfondata: modello microeconomico complesso ed originale che fonde elementi dell economia aziendale e dell economia industriale. 5

6 CBA-SD: un Tool per il Cloud Computing Input Dati Aziendali Banche dati esterne Personalizzazione Cloud Benefit Accelerator - Strecof Dynamics Output Valutazione dell effetto sul CONTO ECONOMICO dell azienda in termini di variazione dei costi delle principali voci di spesa riguardanti la componente IT Valutazione dell effetto sul LIVELLO DI BUSINESS in termini di miglioramento del livello di produzione in base alla tecnologia adottata 6

7 2.2 CBA-SD: Struttura Algoritmica il CBA-SD si basa su un complesso ed originale modello che fonde elementi dell economia aziendale e dell economia industriale (oltre 400 equazioni ed espressioni); Calcola l intensità del lavoro erogato come espressione delle caratteristiche sia dei profili professionali coinvolti che della qualità e potenza e delle relative dotazioni tecnologiche; tiene conto delle workload, ovvero si considera il numero di utenti che si interfacciano con ogni programma e l impatto sulla struttura IT; si definisce un indice per valutare il numero efficace di server necessari dopo il passaggio al Cloud; mappa i tempi di apprendimento e adattamento del personale all innovazione introdotta dal Cloud secondo una Learning Curve dinamica (elaborazione originale della distribuzione lorentziana). 7

8 3 La Web Application La web-application del CBA-SD si caratterizza per una struttura a label in cui inserire i dati di input necessari per il calcolo del miglioramento aziendale dovuto all utilizzo di tecnologia cloud. Uno dei punti di forza del CBA-SD è che può essere personalizzato in 3 modi diversi. Un primo livello di personalizzazione è relativo all azienda cliente finale e può essere identificato con l analisi e l inserimento della dimensione e struttura tecnologica ex ante presente nell azienda e in termini di settore di mercato. Un secondo livello di personalizzazione è dato dalle caratteristiche ex post rispetto alla soluzione tecnologica che l azienda vuole adottare in modalità cloud computing, in sostituzione o in aggiunta rispetto a quanto già disponibile, ottenuta con l inserimento dei parametri relativi alle infrastrutture aziendali interessate dalla soluzione. Un terzo livello di personalizzazione, di particolare rilievo nel caso del ricorso a soluzioni SaaS, è dato dalle specifiche caratteristiche della soluzione applicativa di cui si vogliono valutare i benefici rispetto alla soluzione di tipo tradizionale o alla situazione attuale dell azienda. Quest ultima fase di personalizzazione dipende evidentemente dalla specifica applicazione che il fornitore vuole proporre, in quanto ne deve riflettere le caratteristiche tecnologiche e di prezzo: ogni applicazione richiede quindi una propria personalizzazione parametrica. Le tre fasi qua sopra riassunte appaiono evidenti andando a vedere il questionario che si sottopone all azienda interessata. Nel prossimo Paragrafo invece sono presentate e commentate alcune immagini tratte dalla Web Application sia per quel che riguarda la fase di input dei dati che per quella di output. Sottolineiamo che tutti gli oggetti della web application vengono illustrati attraverso tooltip dedicati, e che è possibile per il cliente interessato personalizzare ogni elemento. 8

9 3.1 Alcune immagini della Web Application Figura 3.1: Screenshot delle prime 3 finestre di input in cui si richiedono le caratteristiche generali dell azienda, del personale e delle componenti ICT 9

10 Figura 3.2: Screenshot con altre 3 finestre di input in cui vengono richiesti i costi sostenuti dall azienda relativamente al settore ICT. 10

11 Figura 3.3: Ultima schermata per l inserimento dei dati ove vengono richieste informazioni dettagliate circa la tipologia di software da spostare/aggiungere. 11

12 Figura 3.4: Tabelle con il dettaglio dei costi e dei risparmi. 12

13 Figura 3.5: Un confronto tra andamenti di volumi di lavoro tra diverse soluzioni cloud. Figura 3.6: Un confronto tra andamenti di volumi di business tra diverse soluzioni cloud. 13

14 4 I Vantaggi 4.1 I costi considerati Il Cloud Benefit Accelerator - Strecof Dynamics considera le variazioni dei costi secondo una logica di comparazione ex-ante vs ex-post: dapprima effettua una valutazione dei costi attualmente sostenuti dall azienda e li confronta automaticamente con i costi che l azienda andrà ad affrontare a seconda della tipologia di investimento Cloud che adotterà. Il risultato di questo confronto è uno degli output che il CBA-SD fornisce. Il Cloud Benefit Accelerator - Strecof Dynamics è in grado di considerare anche quelle situazioni in cui la specifica soluzione Cloud adottata non va a sostituire degli elementi già disponibili nell azienda ma aggiunge delle disponibilità - tecnologiche, software, etc - dell azienda considerata. Costi considerati - Criteri Generali Ammortamento del capitale, quindi la variazione dei costi per infrastrutture; manutenzione delle apparecchiature e dei software; personale esterno, con funzioni di supporto allo sviluppo piuttosto che assistenza, ecc.; approvvigionamento energetico; dotazioni infrastrutturali IT complessive, la loro articolazione e i relativi costi; parco software, di base, middleware e applicativo; ciclo di vita e di obsolescenza delle dotazioni IT; costi di manutenzione hardware e software; struttura e costi del personale; 14

15 caratteristiche tecniche del capitale IT; personale esterno a supporto, in termini di numero e relativi costi; caratteristiche ed importanza della soluzione cloud adottata; comparto economico di appartenenza dell azienda. 4.2 Cosa rende unico il CBA-SD rispetto alla concorrenza - il livello di Business L elemento di assoluta novità del CBA-SD è la presenza nell output dell andamento futuro del livello di Business dell azienda analizzata. Per ottenere questo output si sono inseriti degli elementi innovativi e che possono essere identificati nei seguenti punti che definiscono il livello di Business: 1. come è stato valutato il fattore lavoro; 2. la valutazione delle workload; 3. la creazione di un indice per la valutazione dell impatto sul personale; 4. il confronto fra cloud sostitutivo vs. aggiuntivo. Elemento di novità - Fattore Lavoro Per quanto riguarda il Fattore Lavoro, tra gli elementi di novità il CBA-SD riesce a: a generare degli indici sensibili alla variazione delle economie di scala connesse alle caratteristiche dello specifico settore (codice ATECO) a partire dai valori economici delle licenze, in una logica di comparazione ex-ante vs ex-post; considerare le Workstation, indicizzando le singole postazioni di lavoro e attribuendo loro un livello di intensità con cui le singole postazioni sono coinvolte dalla soluzione in Cloud adottata rispetto alle funzioni svolte dalle differenti figure professionali; analizzare, considerare, implementare e studiare le curve di apprendimento dell innovazione tecnologica; il modello adotta distribuzioni Lorentziane per la descrizione della velocità di apprendimento per ogni specifico profilo professionale; valutare per ogni profilo professionale l intensità del lavoro espresso, considerando quindi non solo le caratteristiche del profilo professionale del singolo lavoratore ma anche le dotazioni tecnologiche di cui dispone. 15

16 Elemento di novità - Indice Workload Questo parametro stima il numero efficace di server da dismettere nel passaggio al Cloud secondo le condizioni esatte richieste dal cliente. La stima viene effettuata assumendo che le macchine server del cliente lavorino ad un carico costante della CPU. Il carico di lavoro sulla CPU è dato dalla somma del sistema operativo (con il suo carico fisso pari a OS/CPU) e dalla somma del numero di utenti moltiplicato per il peso asseganto a i singoli programmi. Attraverso una serie di operazioni matematiche, si ottiene un numero efficace di server finali a seconda della personalizzazione scelta dall azienda. Si arriva cioè a determinare il numero di server con certo carico necessari per far girare i programmi rimasti e quelli aggiunti nell applicare la soluzione Cloud; questo indice tiene ovviamente conto del numero finale di utenti abilitati alle singole applicazioni sia che esse siano in cloud che in house 1. L indice di Workload impatta direttamente sia dal lato dei costi Generali, ovviamente, cosi come sul livello di Business. Elemento di novità - Indice Personale Interno ed Esterno L adozione del Cloud costituisce, per ogni azienda, una preziosa opportunità per riallocare in maniera più efficiente il proprio personale sia interno che esterno. Il Cloud Benefit Accelerator - Strecof Dynamics elabora, ottiene e permette di analizzare i risparmi in termini di ore/uomo del personale interno ed esterno che si ottengono con l adozione di ogni particolare soluzione Cloud. Tale risparmio viene espresso attraverso un particolare indice (Indice di Riqualificazione) che viene fornito come output del modello ed è rappresentativo delle potenziali riallocazioni delle risorse umane interne ed esterne. Grazie a questo indice è possibile valutare come si potrebbe modificare, e migliorare, la propria produttività riallocando le risorse implicate nell adozione del Cloud. L Indice di Riqualificazione impatta solamente sul livello di Business e non sul lato dei costi, visto che non si considerano altre soluzioni se non quelle di un riallocamento del personale stesso. Elemento di novità - Cloud Sostitutivo vs. Cloud Aggiuntivo Il confronto fra diverse soluzioni di Cloud permette un analisi di comparativa fra le diverse opzioni. Si tratta di valutare l andamento dinamico, del livello di Business, della soluzione Cloud realmente scelta dall azienda rispetto a due situazioni ideali ed alternative che definiamo 1 Per quanto riguarda questo indice si sono considerati dei possibili sviluppi per migliorare le stime, tra cui, una ponderazione tra i diversi software in base alle esigenze del cliente e la stima del carico di lavoro medio ottimale dei server. 16

17 come Cloud Sostitutivo e Cloud Aggiuntivo. Per Cloud Sostitutivo si intende una soluzione rispetto alla quale tutti gli applicativi migrati al Cloud erano già presenti in azienda. Per Cloud Aggiuntivo si intende, invece, una soluzione rispetto alla quale tutti gli applicativi migrati al Cloud non erano presenti in azienda. Queste due configurazioni ipotetiche hanno lo scopo di circostanziare gli output facilitandone le comprensione ed il confronto rispetto ad altre soluzioni valutative Questo approccio permette di valutare l impatto delle diverse soluzioni soprattutto dal lato del livello di Business ma anche sui costi Generali. 4.3 Gli output del CBA-SD Il Cloud Benefit Accelerator - Strecof Dynamics fornisce una serie di output e di risultati, anche nel caso in cui non siano disponibili i dati in input completi, che permette l utilizzo dello strumento non solo dalle grandi imprese ma anche dalla piccola e media impresa. Il CBA-SD fornisce due categorie di output: 1. quantifica la variazione dei costi totali 2. valute l andamento futuro del business aziendale. Gli output sono accompagnati da un commento dei risultati ottenuti. Tramite l utilizzo di tabelle, grafici e sezioni dedicate sarà possibile, tra le altre cose, visualizzare: come è stata quantificata la variazione dei costi di manutenzione, sia ordinaria che straordinaria, delle componenti IT; un analisi SaaS; l Indice delle Workload; l Indice di Riqualificazione; quantificazione dei costi di ammortamento delle componenti IT (licenze SW, server, impianti di condizionamento). 17

18 Tabella 4.1: Elenco degli output del Cloud Benefit Accelerator - Strecof Dynamics Grafici Tabelle 1) Costi IT 1) Costi IT (% di impatto sui costi totali ante e post) 2) Costi Totali 2) Costi Totali (% di impatto sul fatturato ante e post) 3) Costi Energetici 3) Costi Energetici (% di impatto sui costi totali ante e post) 4) Costi Hardware 4) Costi Hardware 5) Costi Software 5) Costi Software 6) Costi Personale Esterno 6) Costi Personale Esterno 7) Variazione Personale Interno 7) Variazione Personale Interno 8) Livello di Business 8) del Livello di Business 9) Ammortamento IT 10) Indice di Utilizzo Workload 18

19 CBA-SD: come funziona Questionario per l azienda adopter Codice Ateco/ISTAT Fatturato Costi d esercizio Struttura del personale Spesa in energia elettrica Consumi elettrici di - prodotti software - server fisici - postazioni PC dettagli sui servizi e prodotti da migrare /aggiungere in Cloud... Economia Economia Aziendale Industriale Statistica Econometria Microeconomia Finanza più di 400 equazioni Valutazione sui COSTI Variazioni % di Costi IT (HW, SW, Personale e Ammortamenti) Costi Energetici Costi totali LIVELLO DI BUSINESS 19

Cloud Benefit Accelerator

Cloud Benefit Accelerator Cloud Benefit Accelerator Uno strumento per la Valutazione Economica dei Benefici del Cloud The Innovation Group E. Viola Strecof Dynamic A. Faccini The management consulting & advisory boutique CloudComputing:

Dettagli

Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano

Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano Quale Roadmap per il Cloud Computing? Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano stefano.mainetti@fondazione.polimi.it La definizione classica del Cloud Computing 4 modelli di deployment Cloud private

Dettagli

Introduzione al Cloud Computing

Introduzione al Cloud Computing Risparmiare ed innovare attraverso le nuove soluzioni ICT e Cloud Introduzione al Cloud Computing Leopoldo Onorato Onorato Informatica Srl Mantova, 15/05/2014 1 Sommario degli argomenti Definizione di

Dettagli

IL CLOUD COMPUTING DALLE PMI ALLE ENTERPRISE. Salvatore Giannetto Presidente Salvix S.r.l

IL CLOUD COMPUTING DALLE PMI ALLE ENTERPRISE. Salvatore Giannetto Presidente Salvix S.r.l IL CLOUD COMPUTING Salvatore Giannetto Presidente Salvix S.r.l Agenda. - Introduzione generale : il cloud computing Presentazione e definizione del cloud computing, che cos è il cloud computing, cosa serve

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

Cloud Computing: alcuni punti fermi per non smarrirsi fra le nuvole

Cloud Computing: alcuni punti fermi per non smarrirsi fra le nuvole Cloud Computing: alcuni punti fermi per non smarrirsi fra le nuvole Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it L ICT come Commodity L emergere del Cloud Computing e i nuovi modelli di delivery Trend n.

Dettagli

CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità

CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it Milano, 7 Giugno 2012 Cloud Computing: una naturale evoluzione delle ICT Trend n. 1 - ICT Industrialization

Dettagli

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 2014 Cloud Computing 2014: mercato, adozione, scenario competitivo Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 INDICE INDICE DELLE FIGURE 2 INDICE DELLE TABELLE

Dettagli

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Luca Zanetta Uniontrasporti I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 1 / 22 Sommario Cos è il cloud computing

Dettagli

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014 Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino Roma, 27 marzo 2014 Informatica Trentina: società di sistema Società a capitale interamente pubblico per la diffusione di servizi ICT al comparto pubblico

Dettagli

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO LA PIATTAFORMA PER GARANTIRE L EFFICIENZA ENERGETICA

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO LA PIATTAFORMA PER GARANTIRE L EFFICIENZA ENERGETICA LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO LA PIATTAFORMA PER GARANTIRE L EFFICIENZA ENERGETICA Il CRM: controllo e performance Il CRM, customer relationship management, è una strategia competitiva basata

Dettagli

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo I trend tecnologici che influenzano le nostre imprese? Collaboration Sentiment

Dettagli

Il Cloud Computing nel mondo dei servizi: prospettive per Banche e PA

Il Cloud Computing nel mondo dei servizi: prospettive per Banche e PA Forum Banche e PA 2012 Roma, 23 24 Febbraio 2012 Il Cloud Computing nel mondo dei servizi: prospettive per Banche e PA Monica Pellegrino Research Analyst, ABI Lab Roma, 23 Febbraio 2012-1- Agenda L evoluzione

Dettagli

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Servizi di connessione Prodotti a supporto del business Per sfruttare al meglio una rete di ricarica per veicoli

Dettagli

Cloud vs Client-Server Analisi comparativa dei costi tra Kleos e i gestionali tradizionali. Cloud

Cloud vs Client-Server Analisi comparativa dei costi tra Kleos e i gestionali tradizionali. Cloud vs ClientServer Analisi comparativa dei costi tra Kleos e i gestionali tradizionali 1 vs ClientServer Analisi comparativa dei costi tra Kleos e i gestionali tradizionali Introduzione Sempre più avvocati

Dettagli

I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento

I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano stefano.mainetti@polimi.it Milano, 25 Ottobre 2010 Cloud Computing: il punto d arrivo Trend

Dettagli

Alcune delle caratteristiche dell architettura VoIP che permettono il raggiungimento di tali benefici possono essere riconducibili a:

Alcune delle caratteristiche dell architettura VoIP che permettono il raggiungimento di tali benefici possono essere riconducibili a: SOLUZIONE ICT: TELEFONIA VIA INTERNET (VOICE OVER IP) INTRODUZIONE Una soluzione di telefonia via internet [Voice Over IP (VoIP)] permette di sfruttare le potenzialità del protocollo internet (IP) per

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Innovare e competere con le ICT: casi

Dettagli

SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI

SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI PREMESSA L importanza crescente delle caratteristiche locali nello spiegare l andamento industriale ed economico del Paese

Dettagli

Cloud Service Broker

Cloud Service Broker Cloud Service Broker La nostra missione Easycloud.it è un Cloud Service Broker fondato nel 2012, che ha partnership commerciali con i principali operatori del settore. La nostra missione: aiutare le imprese

Dettagli

Apps4Law: Riflessioni sul Cloud Computing. Roma 21 marzo 2013 Sala Seminari UNIRIZ. Alessandro Graziani, Avvocato alessandrograziani@iuslaw.

Apps4Law: Riflessioni sul Cloud Computing. Roma 21 marzo 2013 Sala Seminari UNIRIZ. Alessandro Graziani, Avvocato alessandrograziani@iuslaw. Apps4Law: Riflessioni sul Cloud Computing Roma 21 marzo 2013 Sala Seminari UNIRIZ 2 3 Il Cloud Computing si definisce consuetamente secondo due distinte accezioni: 1. un di carattere tecnologico 2. l altra

Dettagli

IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD

IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it L ICT come Commodity L emergere del Cloud Computing e i nuovi modelli di delivery Trend n. 1 - ICT Commoditization

Dettagli

"Cloud Business Solutions" di INTESA Descrizione del Servizio SMART SALES

Cloud Business Solutions di INTESA Descrizione del Servizio SMART SALES "Cloud Business Solutions" di INTESA Descrizione del Servizio SMART SALES 1. Accesso ai Servizi Il Portale INTESA, le informazioni riguardanti l'utilizzo da parte del Cliente del Servizio Cloud le informazioni

Dettagli

SOLUZIONE ICT: DATABASE CLIENTI INTRODUZIONE SINTESI DEL CASO AZIENDALE

SOLUZIONE ICT: DATABASE CLIENTI INTRODUZIONE SINTESI DEL CASO AZIENDALE SOLUZIONE ICT: DATABASE CLIENTI INTRODUZIONE Nell attuale mercato, è sempre più difficile soddisfare i clienti ed instaurare con loro una relazione di lungo periodo. L utilizzo delle tecniche di promozione

Dettagli

Cloud Survey 2012: lo stato del cloud computing in Italia

Cloud Survey 2012: lo stato del cloud computing in Italia Cloud Survey 2012: lo stato del cloud computing in Italia INTRODUZIONE EXECUTIVE SUMMARY Il cloud computing nelle strategie aziendali Cresce il numero di aziende che scelgono infrastrutture cloud Perché

Dettagli

Identificare come i vari elementi dei Microsoft Dynamics CRM possono essere utilizzati per le relazioni con i clienti

Identificare come i vari elementi dei Microsoft Dynamics CRM possono essere utilizzati per le relazioni con i clienti PERIODO : Dal 11 novembre 2015 AL 4 dicembre 2015 Sede del corso: Presso GI Formazione in Piazza IV novembre 5, Milano Orari dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 A CHI E RIVOLTO IL CORSO Questo

Dettagli

Spunti ed Elementi da Intel Cloud Forum

Spunti ed Elementi da Intel Cloud Forum Spunti ed Elementi da Intel Cloud Forum Intel incontra il canale sul tema del Cloud Computing, Milano, 8 Settembre 2011 L Information e Communication Technology per oltre vent anni si è sviluppata attorno

Dettagli

Alcune delle caratteristiche dell architettura VoIP che permettono il raggiungimento di tali benefici possono essere riconducibili a:

Alcune delle caratteristiche dell architettura VoIP che permettono il raggiungimento di tali benefici possono essere riconducibili a: SOLUZIONE ICT: TELEFONIA VIA INTERNET (VOICE OVER IP) INTRODUZIONE Una soluzione di telefonia via internet [Voice Over IP (VoIP)] permette di sfruttare le potenzialità del protocollo internet (IP) per

Dettagli

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing PartnerWorld IBM Global Financing Straordinarie possibilità di crescita con IBM Global Financing Servizi finanziari per i Business Partner IBM ibm.com/partnerworld Accesso diretto a un avanzato servizio

Dettagli

La tua Software House in Canton Ticino. La piattaforma per garantire l efficienza energetica

La tua Software House in Canton Ticino. La piattaforma per garantire l efficienza energetica La tua Software House in Canton Ticino La piattaforma per garantire l efficienza energetica Il CRM: controllo e performance Il CRM, customer relationship management, è una strategia competitiva basata

Dettagli

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology Cloud Computing...una scelta migliore Communication Technology Che cos è il cloud computing Tutti parlano del cloud. Ma cosa si intende con questo termine? Le applicazioni aziendali stanno passando al

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA. Sviluppare e Integrare. basate sul CLOUD ROMA 11-12 NOVEMBRE 2010 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA. Sviluppare e Integrare. basate sul CLOUD ROMA 11-12 NOVEMBRE 2010 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA GERHARD BAYER Sviluppare e Integrare le Business Applications basate sul CLOUD ROMA 11-12 NOVEMBRE 2010 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

CLOUD: QUANDO E COME CONVIENE

CLOUD: QUANDO E COME CONVIENE CLOUD: QUANDO E COME CONVIENE https://www. L'opportunità Cloud La scelta di una soluzione Cloud è logicamente simile alla decisione se terziarizzare o no alcune attività o processi. Il Cloud in più consente

Dettagli

SOLUZIONE ICT: SOFTWARE GESTIONALE INTRODUZIONE SINTESI DEL CASO AZIENDALE

SOLUZIONE ICT: SOFTWARE GESTIONALE INTRODUZIONE SINTESI DEL CASO AZIENDALE SOLUZIONE ICT: SOFTWARE GESTIONALE INTRODUZIONE Non vi è dubbio che nello scenario economico attuale per incrementare il proprio vantaggio competitivo sia importante focalizzare l attenzione sugli aspetti

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra.

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. FASTCLOUD È un dato di fatto che le soluzioni IT tradizionali richiedono investimenti

Dettagli

Sistemi informativi aziendali struttura e processi

Sistemi informativi aziendali struttura e processi Sistemi informativi aziendali struttura e processi Concetti generali sull informatica aziendale Copyright 2011 Pearson Italia Prime definizioni Informatica Scienza che studia i principi di rappresentazione

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations CUSTOMER SUCCESS STORY LUGLIO 2015 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Azienda: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

L a p i p at a taf a or o ma a p e p r e ga g r a an a t n ire e l ef e fici c en e za za e n e e n r e ge g t e ica Powered By

L a p i p at a taf a or o ma a p e p r e ga g r a an a t n ire e l ef e fici c en e za za e n e e n r e ge g t e ica Powered By La piattaforma per garantire l efficienza energetica Powered By L efficienza energetica come nuovo punto di forza Secondo la norma ISO EN 50001, l efficienza energetica rappresenta il modo per ottimizzare

Dettagli

Il Partner di riferimento per i progetti informatici

Il Partner di riferimento per i progetti informatici Il Partner di riferimento per i progetti informatici ISAB INFORMATICA nasce nel 1995 formata da un gruppo di persone di comprovata esperienza ognuna nel proprio settore; la storia di ISAB INFORMATICA è

Dettagli

Presentazione del software

Presentazione del software Presentazione del software Giuseppe Maffeis, Daniele Roncolato, Roberta Gianfreda, Giorgio Fedeli via M. Gioia 132, 20125 Milano tel: 02.8708.5650, fax: 02.9737.6569 Sito: www.co20.it, E-mail: co20@terraria.com

Dettagli

Il Partner di riferimento per i progetti informatici

Il Partner di riferimento per i progetti informatici Il Partner di riferimento per i progetti informatici ISAB INFORMATICA nasce nel 1995 formata da un gruppo di persone di comprovata esperienza ognuna nel proprio settore; la storia di ISAB INFORMATICA è

Dettagli

Nessuno sarebbe felice di pagare in anticipo 2000 euro per tutti i caffè che berrà in un anno. Lo stesso vale per il software aziendale, almeno

Nessuno sarebbe felice di pagare in anticipo 2000 euro per tutti i caffè che berrà in un anno. Lo stesso vale per il software aziendale, almeno Nessuno sarebbe felice di pagare in anticipo 2000 euro per tutti i caffè che berrà in un anno. Lo stesso vale per il software aziendale, almeno secondo Microsoft Financing. Il livello di produttività ed

Dettagli

Cloud Computing e Mobility:

Cloud Computing e Mobility: S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Cloud Computing e Mobility: Lo studio professionale agile e sicuro Davide Grassano Membro della Commissione Informatica 4 dicembre 2013 - Milano Agenda 1

Dettagli

ICT AZIENDALE COME MISURARE E RIDURRE I COSTI CON LE NUOVE TECNOLOGIE. ing. Paolo Zanelli - Business Innovation & ICT manager zanellipaolo@alice.

ICT AZIENDALE COME MISURARE E RIDURRE I COSTI CON LE NUOVE TECNOLOGIE. ing. Paolo Zanelli - Business Innovation & ICT manager zanellipaolo@alice. COME MISURARE E RIDURRE I COSTI CON LE NUOVE TECNOLOGIE ing. Paolo Zanelli - Business Innovation & ICT manager zanellipaolo@alice.it INFORMATION & COMMUNICATION TECHNOLOGY "Tutto ciò che riguarda l'elaborazione

Dettagli

Titolo progetto: ConsoliData. Ambito di intervento: ICT e dispositivi sensoriali. Struttura di riferimento : Coordinatore di progetto: INFN

Titolo progetto: ConsoliData. Ambito di intervento: ICT e dispositivi sensoriali. Struttura di riferimento : Coordinatore di progetto: INFN Titolo progetto: ConsoliData Ambito di intervento: ICT e dispositivi sensoriali Struttura di riferimento : Coordinatore di progetto: INFN Altri EPR coinvolti: - Altri organismi e soggetti coinvolti: Descrizione

Dettagli

Gartner Group definisce il Cloud

Gartner Group definisce il Cloud Cloud Computing Gartner Group definisce il Cloud o Cloud Computing is a style of computing in which elastic and scalable information technology - enabled capabilities are delivered as a Service. Gartner

Dettagli

L approccio industriale Cloud per la PA e le imprese

L approccio industriale Cloud per la PA e le imprese L approccio industriale Cloud per la PA e le imprese Giornata di Studio egovernment e Cloud computing: alte prestazioni con maggiore efficienza Roma, 5 Ottobre 2010 CNEL Andrea Costa TELECOM ITALIA INCONTRA

Dettagli

ICT e strategie. L influenza delle ICT sulla strategia

ICT e strategie. L influenza delle ICT sulla strategia ICT e strategie Information Systems Design L influenza delle ICT sulla strategia 1. Miglioramento dei processi decisionali strategici e di pianificazione e controllo 2. Strumento per perseguire la strategia

Dettagli

EasyCloud400. Il tuo AS/400. Come vuoi, quanto vuoi. Telecomunicazioni per l Emilia Romagna. Società del Gruppo Hera

EasyCloud400. Il tuo AS/400. Come vuoi, quanto vuoi. Telecomunicazioni per l Emilia Romagna. Società del Gruppo Hera EasyCloud400 Il tuo AS/400. Come vuoi, quanto vuoi. Telecomunicazioni per l Emilia Romagna Società del Gruppo Hera L opportunità Aumentare la flessibilità dell azienda in risposta ai cambiamenti dei mercati.

Dettagli

XaaS, anything as a Service, la nuova frontiera dell IT

XaaS, anything as a Service, la nuova frontiera dell IT XaaS, anything as a Service, la nuova frontiera dell IT Cloud Day 8 Ottobre 2014 Parco Scientifico Tecnologico ComoNExT Ing. Filpa Paolo XaaS Anything as a Service IAAS Infrastructure as a Service PAAS

Dettagli

SOLUZIONE ICT: SOFTWARE GESTIONALE INTRODUZIONE SINTESI DEL CASO AZIENDALE

SOLUZIONE ICT: SOFTWARE GESTIONALE INTRODUZIONE SINTESI DEL CASO AZIENDALE SOLUZIONE ICT: SOFTWARE GESTIONALE INTRODUZIONE Non vi è dubbio che nello scenario economico attuale per incrementare il proprio vantaggio competitivo sia importante focalizzare l attenzione sugli aspetti

Dettagli

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud CLOUD COMPUTING Che cos è il Cloud Durante la rivoluzione industriale, le imprese che si affacciavano per la prima volta alla produzione dovevano costruirsi in casa l energia che, generata da grandi macchine

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

MHT presenta a SMAU le soluzioni ERP basate su Microsoft Dynamics NAV

MHT presenta a SMAU le soluzioni ERP basate su Microsoft Dynamics NAV 9 Aprile 2013 MHT presenta a SMAU le soluzioni ERP basate su Microsoft Dynamics NAV Grazie alle potenzialità del cloud ERP e CRM Microsoft, le nuove soluzioni gestionali di MHT garantiscono il supporto

Dettagli

Brochure DATA CENTER. www.novell.com. Novell Cloud Manager. Costruite e gestite ambienti cloud privati. (Finalmente è arrivato il cloud)

Brochure DATA CENTER. www.novell.com. Novell Cloud Manager. Costruite e gestite ambienti cloud privati. (Finalmente è arrivato il cloud) Brochure DATA CENTER Novell Cloud Manager Costruite e gestite ambienti cloud privati (Finalmente è arrivato il cloud) Novell Cloud Manager: il modo più semplice per creare e gestire ambienti cloud WorkloadIQ

Dettagli

LESS IS MORE MODELLO PER LA COMPILAZIONE DEL BUSINESS PLAN PROGETTO D IMPRESA LESS IS MORE

LESS IS MORE MODELLO PER LA COMPILAZIONE DEL BUSINESS PLAN PROGETTO D IMPRESA LESS IS MORE LESS IS MORE MODELLO PER LA COMPILAZIONE DEL BUSINESS PLAN PROGETTO D IMPRESA LESS IS MORE INDICE DEL BUSINESS PLAN 1. SINTESI DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE 2. LA COMPAGINE IMPRENDITORIALE 3. LA BUSINESS

Dettagli

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale 1. Livello infrastrutturale Il Cloud, inteso come un ampio insieme di risorse e servizi fruibili da Internet che possono essere dinamicamente

Dettagli

Hitachi Systems CBT S.p.A.

Hitachi Systems CBT S.p.A. Hitachi Systems CBT S.p.A. EasyWare UN UNICA SOLUZIONE MODULARE PER GESTIRE HARDWARE, SOFTWARE E SERVIZI EasyWare è una soluzione flessibile e personalizzata per la gestione in outsourcing delle tecnologie

Dettagli

SOLUZIONE ICT: SOFTWARE GESTIONALE INTRODUZIONE SINTESI DEL CASO AZIENDALE

SOLUZIONE ICT: SOFTWARE GESTIONALE INTRODUZIONE SINTESI DEL CASO AZIENDALE SOLUZIONE ICT: SOFTWARE GESTIONALE INTRODUZIONE Non vi è dubbio che nello scenario economico attuale per incrementare il proprio vantaggio competitivo sia importante focalizzare l attenzione sugli aspetti

Dettagli

ACADEMY MICROSOFT DYNAMICS CRM ONLINE

ACADEMY MICROSOFT DYNAMICS CRM ONLINE SKILL4YOU ACADEMY MICROSOFT DYNAMICS CRM ONLINE 2015 PERCORSO ACADEMY MICROSOFT DYNAMICS CRM ONLINE 2015 A CHI E RIVOLTO IL CORSO Questo piano formativo si rivolge a tutte le persone che desiderano acquisire

Dettagli

SuisseGest CLOUD ERP PER LE AZIENDE SVIZZERE

SuisseGest CLOUD ERP PER LE AZIENDE SVIZZERE SuisseGest CLOUD ERP PER LE AZIENDE SVIZZERE Gestionale avanzato Pay-per-Use SUISSEGEST supportato e commercializzato da Forcontact Europe SA, introduce in Svizzera un nuovo modello ERP gestionale per

Dettagli

D3.2 Documento illustrante l architettura 3D Cloud per la realizzazione di servizi in modalità SaaS

D3.2 Documento illustrante l architettura 3D Cloud per la realizzazione di servizi in modalità SaaS D3.2 Documento illustrante l architettura 3D Cloud per la realizzazione di servizi in modalità SaaS Il modello SaaS Architettura 3D Cloud Il protocollo DCV Benefici Il portale Web EnginFrame EnginFrame

Dettagli

WebRatio. Per il settore Servizi Finanziari. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8

WebRatio. Per il settore Servizi Finanziari. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 WebRatio Per il settore Servizi Finanziari Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 Il divario tra Business e IT nel settore Servizi Finanziari Il settore dei servizi finanziari è

Dettagli

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!!

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! MISSION La mission di CSR Solution è quella di supportare soluzioni software avanzate nei settori della progettazione e della produzione industriale per le aziende

Dettagli

Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni

Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni Raffaello Balocco School of Management Politecnico di Milano 26 Giugno 2012 Il mercato del cloud mondiale: una crescita inarrestabile According to IDC Public

Dettagli

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

Lezione 1 Impresa e scelte strategiche

Lezione 1 Impresa e scelte strategiche Lezione 1 Impresa e scelte strategiche Economia e Organizzazione Aziendale Modulo 3 - La strategia aziendale Unità didattica 1 - Strategia: contenuti, oggetti, finalità Antonio Dallara Caratteristiche

Dettagli

Guida all elaborazione del Business Plan

Guida all elaborazione del Business Plan Guida all elaborazione del Business Plan GUIDA ALL ELABORAZIONE DEL BUSINESS PLAN Titolo progetto Dare un titolo al progetto che si intende sviluppare (di norma contraddistingue il prodotto/servizio che

Dettagli

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA 1 SINTESI DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE: Tale sintesi dovrebbe dare al lettore una chiara idea del progetto imprenditoriale e dell opportunità di business che questo

Dettagli

Professional Services per contact center Mitel

Professional Services per contact center Mitel Professional Services per contact center Mitel Una struttura rigorosa per un offerta flessibile Rilevamento Controllo dello stato Requisiti della soluzione Architettura Roadmap strategica Ottimizzazione

Dettagli

La valutazione economico-tecnica del software contabile

La valutazione economico-tecnica del software contabile La valutazione economico-tecnica del software contabile fino a qualche tempo fa... hardware assorbe la maggiore quota dell investimento software predisposto internamente obiettivi nella valutazione degli

Dettagli

Your business to the next level

Your business to the next level Your business to the next level 1 2 Your business to the next level Soluzioni B2B per le costruzioni e il Real Estate New way of working 3 01 02 03 04 BIM Cloud Multi-Platform SaaS La rivoluzione digitale

Dettagli

Il tuo partner strategico per la gestione delle ICT aziendali

Il tuo partner strategico per la gestione delle ICT aziendali Il tuo partner strategico per la gestione delle ICT aziendali Entro il 2024 L ammontare di informazioni che le imprese dovranno gestire aumenterà di 50 volte. Le risorse umane in campo IT aumenteranno

Dettagli

Costo fisso Costo variabile Costo totale Costo medio = CT / Q Costo marginale: costo di una unità addizionale di output

Costo fisso Costo variabile Costo totale Costo medio = CT / Q Costo marginale: costo di una unità addizionale di output Vantaggio di costo Un'impresa ha un vantaggio di costo se i suoi costi cumulati per realizzare tutte le attività generatrici di valore sono più bassi di quelli dei suoi concorrenti" Porter Costo fisso

Dettagli

Sistemi gestionali as a Service:

Sistemi gestionali as a Service: Sistemi gestionali as a Service: Una reale opportunità per le imprese? Andrea Gaschi School of Management Politecnico di Milano Agenda Un introduzione ai sistemi gestionali La situazione in Italia Le spinte

Dettagli

Check list per la valutazione di adeguatezza e Indice di adeguatezza

Check list per la valutazione di adeguatezza e Indice di adeguatezza Check list per la valutazione di adeguatezza e Indice di adeguatezza DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 16 Indice 1. PREMESSA... 3 2. ELEMENTI DI VALUTAZIONE DELL ADEGUATEZZA DELLA SOLUZIONE...

Dettagli

La trasformazione in atto nei Data center

La trasformazione in atto nei Data center La trasformazione in atto nei Data center Data Center Hands On Milano, 13 marzo 2012 Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it I nuovi dispositivi Videocamera Console & Player Tablet Smart TV Dual screen

Dettagli

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento Bando di concorso per la concessione di contributi alle pmi per favorire lo sviluppo di progetti, prodotti, servizi, processi e modelli organizzativi innovativi nonche l adozione di tecnologie e servizi

Dettagli

C Cloud computing Cloud storage. Prof. Maurizio Naldi

C Cloud computing Cloud storage. Prof. Maurizio Naldi C Cloud computing Cloud storage Prof. Maurizio Naldi Cos è il Cloud Computing? Con cloud computing si indica un insieme di tecnologie che permettono, tipicamente sotto forma di un servizio, di memorizzare/

Dettagli

VDI IN A BOX. www.lansolution.it - info@lansolution.it - 051 5947388

VDI IN A BOX. www.lansolution.it - info@lansolution.it - 051 5947388 VDI IN A BOX Con le soluzioni Citrix e la professionalità di Lansolution, ora puoi: -Ridurre i costi -Garantire la sicurezza -Incrementare la produttività -Lavorare ovunque* La flessibilità del luogo di

Dettagli

PROGETTO D IMPRESA. Guida alla Compilazione del Business Plan 1

PROGETTO D IMPRESA. Guida alla Compilazione del Business Plan 1 PROGETTO D IMPRESA Guida alla Compilazione del Business Plan 1 1 Il seguente format si ispira al modello di Business Plan proposto dal progetto Mambo del Comune di Bologna. INDICE DEL BUSINESS PLAN 1.

Dettagli

Global Logistics - 2009. Il Warehouse Management System a servizio

Global Logistics - 2009. Il Warehouse Management System a servizio Global Logistics - 2009 Il Warehouse Management System a servizio Solo un minuto per dire chi siamo Sistemi IT focalizzati alla Logistica Esecutiva Gamma completa di servizi e soluzioni Suite proprietaria

Dettagli

Capitolo 13: L offerta dell impresa e il surplus del produttore

Capitolo 13: L offerta dell impresa e il surplus del produttore Capitolo 13: L offerta dell impresa e il surplus del produttore 13.1: Introduzione L analisi dei due capitoli precedenti ha fornito tutti i concetti necessari per affrontare l argomento di questo capitolo:

Dettagli

Hitachi Systems CBT S.p.A.

Hitachi Systems CBT S.p.A. Hitachi Systems CBT S.p.A. EasyCloud : Cloud Business Transformation LA TECNOLOGIA AL SERVIZIO DEL RINNOVAMENTO AZIENDALE Accompagniamo aziende di ogni dimensione e settore nella trasformazione strategica

Dettagli

Il vero cloud computing italiano

Il vero cloud computing italiano Il vero cloud computing italiano Elatos srl ha sponsorizzato la ricerca e l edizione del libro edito da Franco Angeli sul cloud computing in italia (Esperienze di successo in italia: aspettative, problemi,

Dettagli

Incentivo Start Up Polaris

Incentivo Start Up Polaris Incentivo Start Up Polaris Per l avvio di nuove iniziative d impresa negli ambiti tecnologici di specializzazione del parco Allegato A GUIDA FORMULARIO BUSINESS PLAN VRT 04/08-2010 INDICE 1. SINTESI DEL

Dettagli

Valorizzare le potenzialità del Cloud Computing all interno di un piano di miglioramento ed innovazione d assieme. Luca Bolognini Altran Italia

Valorizzare le potenzialità del Cloud Computing all interno di un piano di miglioramento ed innovazione d assieme. Luca Bolognini Altran Italia Valorizzare le potenzialità del Cloud Computing all interno di un piano di miglioramento ed innovazione d assieme Luca Bolognini Altran Italia Efficienza & Tecnologia Efficienza come fattore competitivo,

Dettagli

CLOUD LAB. Servizi IT innovativi per le aziende del territorio. Parma, 5 Dicembre 2012

CLOUD LAB. Servizi IT innovativi per le aziende del territorio. Parma, 5 Dicembre 2012 CLOUD LAB Servizi IT innovativi per le aziende del territorio Parma, 5 Dicembre 2012 Cloud Lab: highlights Cloud Lab è un progetto in Partnership tra BT Enìa e UPI/UNICT per portare alle imprese del territorio

Dettagli

fornitore globale per la GDO

fornitore globale per la GDO fornitore globale per la GDO evision srl è specializzata in soluzioni software per le aziende della Grande Distribuzione (alimentare e non), per le piattaforme ortofrutticole e per le aziende manifatturiere.

Dettagli

Quel che ogni azienda deve sapere sul finanziamento*

Quel che ogni azienda deve sapere sul finanziamento* Quel che ogni azienda deve sapere sul finanziamento* *ma senza le note scritte in piccolo Allineare gli investimenti tecnologici con le esigenze in evoluzione dell attività Il finanziamento è una strategia

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.2 Gestire

Dettagli

Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano

Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 1 Gli obiettivi e la metodologia della Ricerca Gli obiettivi

Dettagli

L Azienda. Si.El.Co. Srl opera nel settore informatico dal 1977.

L Azienda. Si.El.Co. Srl opera nel settore informatico dal 1977. Si.El.Co. Srl opera nel settore informatico dal 1977. L Azienda È una azienda specializzata nella vendita e assistenza di hardware, software e servizi informatici composta da un organico di circa settanta

Dettagli

1 IL SISTEMA DI AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO

1 IL SISTEMA DI AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 1 IL SISTEMA DI AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO Quello che generalmente viene chiamato sistema di automazione d edificio si compone di diverse parti molto eterogenee tra loro che concorrono, su diversi livelli

Dettagli

Desktop Cloud: modelli, vantaggi, criticità

Desktop Cloud: modelli, vantaggi, criticità Dipartimento di Elettronica e Informazione Desktop Cloud: modelli, vantaggi, criticità Eugenio Capra eugenio.capra@polimi.it Evento ZeroUno, Milano, 24 marzo 2011 Le esigenze degli IT manager Le principali

Dettagli

AVVISO n. 29/2010: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo super senior

AVVISO n. 29/2010: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo super senior AVVISO n. 29/2010: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo super senior, di Esperto di servizi e tecnologie per l egovernment

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE YG66U ATTIVITÀ 33.12.51 RIPARAZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE ED ATTREZZATURE PER UFFICIO (ESCLUSI COMPUTER, PERIFERICHE, FAX) ATTIVITÀ 58.12.02 PUBBLICAZIONE DI MAILING LIST ATTIVITÀ

Dettagli

I principali trend del mercato dei servizi IT

I principali trend del mercato dei servizi IT I principali trend del mercato dei servizi IT Risultati del questionario promosso da Achab, Kaseya e Top Trade Informatica nel mese di novembre 2009 O ltre 200 aziende italiane hanno risposto al questionario

Dettagli