cavi per applicazioni particolari

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "cavi per applicazioni particolari"

Transcript

1 cavi per applicazioni particolari alcuni prodotti o gamme allsun nosmoke nosmoke noburn Super TUTOR G7 N1 flessì per impianti fotovoltaici LS0H atossici LS0H atossici schermati a treccia resistenti al fuoco a doppia schermatura schermati a treccia schermati a nastro Superflessibili

2 Vi ricordiamo che altre tipologie di cavi, non illustrate in questo opuscolo, sono presenti nel Catalogo Tecnico Generale Icel: - FG7OH1R-0,6/1 kv schermati a nastro - FG7OH1M1-0,6/1 kv schermati a nastro - N1VC4V-K schermati a calza - Cavi Armonizzati in PVC e Gomma - Cavi non propaganti l'incendio - Cavi per impianti Hi-Fi - Cavi per impianti satellitari e per discesa d'antenna...e tantissimi altri!

3 Nell opuscolo sono evidenziate le tipologie di cavi per applicazioni particolari mediante schede illustranti alcune caratteristiche tecniche e le indicazioni sull utilizzo. Per informazioni più dettagliate occorre consultare il Catalogo Tecnico Generale Icel. Impieghi Cavi per collegamenti in impianti fotovoltaici Per impianti dove serve garantire la massima sicurezza alle persone. Cavi atossici LS0H. Cavi atossici LS0H. Cavi schermati a treccia. Per impianti dove serve continuità di servizio durante l incendio. Cavi resistenti al fuoco atossici. Per protezione da interferenze elettrostatiche ed elettromagnetiche. Cavi a doppia schermatura. Per protezione da interferenze elettromagnetiche. Cavi schermati a treccia. Per protezione elettrica e meccanica. Cavi schermati a nastro. Per collegamenti mobili e dove serve molta flessibilità. Per utilizzo permanente in liquidi anche potabili. Cavi per pompe sommerse, piscine e fontane. Per impianti e cablaggi con temperature di esercizio di 90 C. Cavi in PVC resistenti al calore. Per impianti industriali dove è richiesta la resistenza all olio minerale. Cavi di riferimento FG21M21 nosmoke H07Z1-K Type 2 nosmoke N07G9-K nosmoke FG7(O)M1-0,6/1 kv nosmoke FG7OH2M1-0,6/1 kv noburn FTG10(O)M1-0,6/1 kv no Burn FTE4O(H)M1-100/100 V FROHH2R-300/300 V FROHH2R-300/500 V FROHH2R-450/750 V FG7OH2R-0,6/1 kv N1VC7V-K Flessì FFROR-300/500 V Flessì H01N2-D H07RN8-F H05-H07V2-U/K H03-H05V2V2-F H03-H05V2V2H2-F H05VV5-F Icel si riserva il diritto di apportare modifiche ai prodotti descritti in questo opuscolo, senza preavviso e a sua discrezione.

4 FG21M21 Cavi per impianti fotovoltaici Unipolari con rame stagnato flessibile, isolati con gomma HEPR G21, con guaina elastomerica reticolata M21, senza alogeni (LS0H) e a basso sviluppo di fumi e gas corrosivi Isolante: gomma HEPR G21 a basso sviluppo di fumi e gas tossici e corrosivi Conduttore: corda flessibile di rame ricotto stagnato Guaina: mescola elastomerica reticolata M21 a basso sviluppo di fumi e gas tossici e corrosivi Tensione massima: 1,8 kv in c.c. anche verso terra. Tensione massima: 1,2 kv in c.a. Esclusivamente destinati all impiego in sistemi fotovoltaici (PV), in particolare per le connessioni in corrente continua fra moduli, quadri di parallelo stringhe e inverter degli impianti fotovoltaici per la produzione di energia. esercizio di 90 C sul conduttore mentre per il corto circuito una temperatura di 250 C (durata massima 5 secondi del corto circuito). Temperatura massima di sovraccarico 120 C sul conduttore. Si veda anche norma CEI Tipologia di posa ammesse: Adatti per l installazione fissa all esterno ed all interno, senza protezioni o entro tubazioni in vista o incassate, o sistemi chiusi similari. Adatti anche per la posa interrata.

5 H07Z1-K Type 2 nosmoke i cavi LS0H atossici Unipolari flessibili isolati con materiale termoplastico, non propaganti l incendio, senza alogeni (LS0H) e a basso sviluppo di fumi e gas corrosivi Isolante: termoplastico a basso sviluppo di fumi e gas tossici e corrosivi Conduttore: corda flessibile di rame ricotto non stagnato Tensione Uo/U = 450/750 V Possono essere usati in sistemi con tensione massima nominale tra fase e terra di 450 V e tra fase e fase di 750 V. Indicati per impianti nei luoghi in cui i pericoli derivanti da un incendio (propagazione del fuoco, fumi, gas tossici e corrosivi) hanno importanti ripercussioni sulle persone e/o cose. In particolare si consigliano per: Ospedali, Alberghi, Scuole, Musei, Teatri, Cinema, Discoteche, all interno di Aeroporti, Centri Commerciali, Metropolitane, Gallerie, Quadri elettrici, ecc. esercizio di 70 C sul conduttore mentre per il corto circuito una temperatura di 160 C (durata massima 5 secondi del corto circuito). Si veda anche la tabella CEI-UNEL Tipologia di posa ammesse: Entro tubi protettivi posati in vista, in cavità di strutture o annegati nelle muratura, in canali in vista, incassati nel pavimento o sospesi. Non è ammessa la posa all esterno.

6 N07G9-K nosmoke i cavi LS0H atossici Unipolari flessibili isolati con gomma G9, non propaganti l incendio, senza alogeni (LS0H) e a basso sviluppo di fumi e gas corrosivi Isolante: gomma di qualità G9 a basso sviluppo di fumi e gas tossici e corrosivi Conduttore: corda flessibile di rame ricotto non stagnato Tensione Uo/U = 450/750 V Possono essere usati in sistemi con tensione massima nominale tra fase e terra di 450 V e tra fase e fase di 750 V. Indicati per impianti nei luoghi in cui i pericoli derivanti da un incendio (propagazione del fuoco, fumi, gas tossici e corrosivi) hanno importanti ripercussioni sulle persone e/o cose. In particolare si consigliano per: Ospedali, Alberghi, Scuole, Musei, Teatri, Cinema, Discoteche, all interno di Aeroporti, Centri Commerciali, Metropolitane, Gallerie, Quadri elettrici, ecc. Omologati dal R.I.N.A. per cablaggio interno di quadri elettrici su imbarcazioni classificate (mercantili-passeggeri). esercizio di 90 C sul conduttore mentre per il corto circuito una temperatura di 250 C (durata massima 5 secondi del corto circuito). Si veda anche la tabella CEI-UNEL Tipologia di posa ammesse: Entro tubi protettivi posati in vista, in cavità di strutture o annegati nelle muratura, in canali in vista, incassati nel pavimento o sospesi. La sezione di 1 mm 2 è prevista soltanto per segnalazione e comando e per il cablaggio di quadri elettrici. Non è ammessa la posa all esterno.

7 nosmoke Cavo Atossico ECOGAMMA FG7OM1-0,6/1 kv nosmoke cavi LS0H atossici Isolati in gomma G7, sotto guaina termoplastica M1, non propaganti l'incendio, senza alogeni (LS0H) e a basso sviluppo di fumi e gas corrosivi, per energia e per comando e segnalamento. Guaina: termoplastica di qualità M1 di colore verde a basso sviluppo di fumi e gas tossici e corrosivi Isolante: gomma di qualità G7 a basso sviluppo di fumi e gas tossici e corrosivi Conduttore: corda flessibile di rame ricotto non stagnato Tensione Uo/U = 0,6/1 kv Possono essere usati in sistemi con tensione massima nominale tra fase e terra di 600 V e tra fase e fase di 1000 V. Indicati per impianti nei luoghi in cui i pericoli derivanti da un incendio (propagazione del fuoco, fumi, gas tossici e corrosivi) hanno importanti ripercussioni sulle persone e/o cose. In particolare si consigliano per: Ospedali, Alberghi, Scuole, Musei, Teatri, Cinema, Discoteche, all'interno di Aeroporti, Centri Commerciali, Metropolitane, Gallerie, ecc. esercizio di 90 C sul conduttore mentre per il corto circuito una temperatura di 250 C (durata massima 5 secondi del corto circuito). Si vedano anche le tabelle CEI-UNEL 35024, Tipologia di posa: Posa fissa all'interno, in ambienti anche bagnati ed all'esterno, su murature e strutture metalliche; ammessa la posa direttamente interrata.

8 nosmoke Cavo Atossico ECOGAMMA nosmoke FG7OH2M1-0,6/1 kv cavi schermati a treccia LS0H atossici Multipolari isolati in gomma G7, schermati a treccia, sotto guaina termoplastica M1, non propaganti l'incendio, senza alogeni (LS0H) e a basso sviluppo di fumi e gas corrosivi, per energia e per comando e segnalamento. Guaina: termoplastica di qualità M1 di colore verde a basso sviluppo di fumi e gas tossici e corrosivi Schermo: a treccia di rame rosso con copertura oltre il 70% Isolante: gomma di qualità G7 a basso sviluppo di fumi e gas tossici e corrosivi Conduttore: corda flessibile di rame ricotto non stagnato Tensione Uo/U = 0,6/1 kv Possono essere usati in sistemi con tensione massima nominale tra fase e terra di 600 V e tra fase e fase di 1000 V. Indicati per impianti nei luoghi in cui i pericoli derivanti da un incendio (propagazione del fuoco, fumi, gas tossici e corrosivi) hanno importanti ripercussioni sulle persone e/o cose. In particolare si consigliano per: Ospedali, Alberghi, Scuole, Musei, Teatri, Cinema, Discoteche, all'interno di Aeroporti, Centri Commerciali, Metropolitane, Gallerie, ecc. Destinati normalmente in impianti in cui è richiesto un certo grado di protezione contro l'interferenza elettromagnetica. In particolare per l'alimentazione e trasporto di comandi e segnali nell'interconnessione tra parti di macchinari da costruzione, comprese le macchine utensili. esercizio di 90 C sul conduttore mentre per il corto circuito una temperatura di 250 C (durata massima 5 secondi del corto circuito). Si vedano anche le tabelle CEI-UNEL 35024, Tipologia di posa: Posa fissa all'interno, in ambienti anche bagnati ed all'esterno, su murature e strutture metalliche; ammessa la posa direttamente interrata.

9 noburn Resistente al fuoco nosmoke Cavo Atossico ECOGAMMA FTG10(O)M1-0,6/1 kv noburn i cavi resistenti al fuoco Isolati in gomma, resistenti al fuoco, non propaganti l'incendio, senza alogeni (LS0H), per energia e per comando e segnalamento. Guaina: termoplastica di qualità M1 di colore blu a basso sviluppo di fumi e gas tossici e corrosivi Conduttore: a corda flessibile di rame ricotto non stagnato, ricoperto da un separatore a base di vetro micato avente funzione antifuoco Isolante: gomma di qualità G10 a basso sviluppo di fumi e gas tossici e corrosivi Tensione Uo/U = 0,6/1 kv Può essere usato in sistemi con tensione massima nominale tra fase e terra di 600 V e tra fase e fase di 1000 V. Indicati per impianti in cui viene richiesto ai cavi di continuare, per un determinato periodo di tempo, a trasportare energia, comandi e segnali anche quando investiti direttamente dal fuoco. In particolare per l'alimentazione di impianti di allarme, illuminazione, aspirazione fumi, apertura porte automatiche, alimentazione di dispositivi per lo spegnimento dell'incendio. esercizio di 90 C sul conduttore mentre per il corto circuito una temperatura di 250 C (durata massima 5 secondi del corto circuito). Si vedano anche le tabelle CEI-UNEL 35024, Tipologia di posa: Posa fissa all'interno, in ambienti anche bagnati ed all'esterno, su murature e strutture metalliche; ammessa la posa direttamente interrata.

10 .FTE4O(H)M1-100/100 V noburn i cavi resistenti al fuoco Cavi previsti dalla norma UNI 9795 per sistemi fissi di rilevazione e di segnalazione allarme d incendio. Guaina: termoplastica di qualità M1 di colore rosso a basso sviluppo di fumi e gas tossici e corrosivi Conduttore: a corda flessibile di rame ricotto non stagnato, ricoperto da un separatore a base di vetro micato avente funzione antifuoco Eventuale Schermo: nastro all/pet + filo di drenaggio 0,5 mm² Isolante: gomma di qualità E4 a basso sviluppo di fumi e gas tossici e corrosivi Tensione Uo/U = 100/100V Sono adatti per i collegamenti dei sistemi antincendio e degli attuatori (es. elettroserrature, evacuatori naturali di fumo e calore, elettromagneti per sgancio porte tagliafuoco) con tensioni di esercizio comprese tra 12 e 24 V in c.a.. Indicati per i collegamenti degli apparati dei sistemi fissi automatici di rivelazione e di segnalazione manuale allarme d incendio, collegati o meno ad impianti d estinzione o ad altro sistema di protezione (sia di tipo attivo che di tipo passivo), destinati a essere installati in edifici, indipendentemente dalla destinazione uso. Non sono adatti per altri impieghi come per es. illuminazione di emergenza, sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore, comandi di emergenza o altre applicazioni similari aventi tensioni di esercizio superiori ai 100 V in c.a. per le quali si devono impiegare i cavi rispondenti alla Norma CEI (FTG10OM1-0,6/1 kv). Non indicata in quanto destinati solo al segnalamento. Tipologia di posa ammesse: Posa fissa all interno in condotti montati in superficie o incassati o in sistemi chiusi similari.

11 ECOGAMMA IL CAVO AD ALTA E AFFIDABILITÀ FLESSIBILITÀ FROHH2R-300/ / /750 V * I cavi a doppia schermatura Super TUTOR Multipolari a doppia schermatura (nastro alluminio/poliestere + rame), isolati in PVC, sotto guaina di PVC, non propaganti l'incendio, a ridotta emissione di gas corrosivi, per energia e per comando e segnalamento. Guaina: PVC di qualità TM2 di colore grigio a ridotta emissione di gas corrosivi Schermo: doppia schermatura (nastro alluminio/poliestere + treccia di rame) Isolante: PVC di qualità TI2 a ridotta emissione di gas corrosivi * CSV IMQ solo per FROHH2R-450/750 V e FROHH2R-300/500 V per comando e segnalamento Conduttore: corda flessibile di rame ricotto non stagnato. Tensione Uo/U = 300/300 V o 300/500 V o 450/750 V Possono essere usati in sistemi con tensione massima nominale rispettivamente: tra fase e terra di 300 V e tra fase e fase di 300 V tra fase e terra di 300 V e tra fase e fase di 500 V tra fase e terra di 450 V e tra fase e fase di 750 V. Destinati normalmente in impianti in cui è richiesto un certo grado di protezione contro l'interferenza elettromagnetica (assicurata dallo schermo a calza di rame) ed elettrostatica (assicurata dallo schermo di alluminio/poliestere). In particolare per l'alimentazione e trasporto di comandi e segnali nell'interconnessione tra parti di macchinari da costruzione, comprese le macchine utensili. esercizio di 60 C sul conduttore mentre per il corto circuito una temperatura di 150 C (durata massima 5 secondi del corto circuito). Si veda anche la tabella CEI-UNEL Tipologia di posa: Posa fissa all'interno, in ambienti anche bagnati; a vista su muratura, in tubazione e strutture metalliche. All'esterno per uso intermittente e temporaneo (solo per i cavi 450/750 V). Non adatti per posa mobile e per la posa interrata.

12 G7 IN GOMMA A CAVO N T I F I A M M A FG7OH2R-0,6/1 kv I cavi schermati a treccia G7 ECOGAMMA Multipolari isolati in gomma G7, schermati a treccia, sotto guaina di PVC, non propaganti l'incendio, a ridotta emissione di gas corrosivi, per energia e per comando e segnalamento. Guaina: PVC di qualità Rz di colore grigio a ridotta emissione gas corrosivi Schermo: a treccia di rame rosso con copertura oltre il 70% Isolante: di gomma di qualità G7 a basso sviluppo di fumi e gas tossici e corrosivi Conduttore: corda flessibile di rame ricotto non stagnato Tensione Uo/U = 0,6/1 kv Possono essere usati in sistemi con tensione massima nominale tra fase e terra di 600 V e tra fase e fase di 1000 V. Destinati normalmente in impianti in cui è richiesto un certo grado di protezione contro l'interferenza elettromagnetica. In particolare per l'alimentazione e trasporto di comandi e segnali nell'interconnessione tra parti di macchinari da costruzione, comprese le macchine utensili. esercizio di 90 C sul conduttore mentre per il corto circuito una temperatura di 250 C (durata massima 5 secondi del corto circuito). Si vedano anche le tabelle CEI-UNEL 35024, Tipologia di posa: Posa fissa all'interno, in ambienti anche bagnati, a vista su muratura, in tubazione e strutture metalliche; ed all'esterno. E' ammessa la posa direttamente interrata.

13 ECOGAMMA N1VC7V-K I cavi schermati a nastro N1 Multipolari isolati in PVC, schermati a nastro, sotto guaina di PVC, non propaganti l'incendio, a ridotta emissione di gas corrosivi, per energia e per comando e segnalamento. Guaina: PVC di qualità Rz di colore blu a ridotta emissione gas corrosivi Schermo: a nastro di rame rosso Isolante: di PVC di qualità R2 a ridotta emissione gas corrosivi Conduttore: corda flessibile di rame ricotto non stagnato Tensione Uo/U = 0,6/1 kv Possono essere usati in sistemi con tensione massima nominale tra fase e terra di 600 V e tra fase e fase di 1000 V. Per l'alimentazione di apparecchiature, dove può essere richiesto un certo grado di protezione elettrica e meccanica delle anime. esercizio di 70 C sul conduttore mentre per il corto circuito una temperatura di 160 C (durata massima 5 secondi del corto circuito). Si vedano anche le tabelle CEI-UNEL 35024, Tipologia di posa: Posa fissa all'interno, in ambienti anche bagnati, a vista su muratura, in tubazione e strutture metalliche; ed all'esterno. Indicati per la posa direttamente interrata.

14 COGAMMA FFROR-300/500 V Cavi superflessibili Speciali superflessibili isolati in PVC, sotto guaina di PVC Guaina: PVC di qualità TM2 Schermo: PVC di qualità TI1 - TI2 Conduttore: a corda flessibilissima di rame ricotto non stagnato Tensione Uo/U= 300/500 V Può essere usato in sistemi con tensione massima nominale tra fase e terra di 300 V e tra fase e fase di 500 V. Per le sue ottime doti di flessibilità e resistenza al movimento è indicato in genere per collegamenti mobili. In particolare si segnala per collegamenti ad apparecchi domestici (elettrodomestici), utensili elettrici, prolunghe mobili e per avvolgicavo. esercizio di 60 C sul conduttore mentre per il corto circuito una temperatura di 150 C (durata massima 5 secondi del corto circuito). Si veda anche la tabella CEI-UNEL Tipologia di posa: Posa all'interno per collegamenti mobili. Non adatti per utilizzo all'esterno. Raggio minimo di curvatura: 6 volte il diametro esterno per movimenti liberi, 9 volte all'entrata di apparecchi.

15 COGAMMA H01N2-D Cavi superflessibili Superflessibili in gomma per saldatrici Guaina: Gomma reticolata di qualità EM5 Conduttore: a corda flessibilissima di rame ricotto non stagnato Tensione Uo/U= 100/100 V Può essere usato in sistemi con tensione massima nominale tra fase e terra di 100 V. Per le sue ottime doti di flessibilità e resistenza al movimento è indicato in genere per collegamenti mobili. In particolare si segnala per l'utilizzo per saldatrici ad arco, utilizzate in ambienti industriali ma anche per hobbistica. esercizio di 85 C sul conduttore ad una temperatura ambiente di 25 C, mentre per il corto circuito una temperatura di 250 C (durata massima 5 secondi del corto circuito). Fare riferimento alle 3 tabelle presenti nella CEI Tipologia di posa: Per collegamenti mobili, per portaelettrodi portatili a 100 V per saldatrici ad arco.

16 H07RN8-F Cavi per utilizzo permanente in liquidi Cavi per pompe sommerse, piscine e fontane Guaina: Gomma di qualità EM2 Isolante: Gomma di qualità EI2 Conduttore: a corda flessibilie di rame ricotto non stagnato Tensione Uo/U= 450/750 V Può essere usato in sistemi con tensione massima nominale tra fase e terra di 450 V e tra fase e fase di 750 V. fino ad una profondità di 10 m (condizione AD8) ed a una temperatura massima di 40 C, quindi particolarmente indicati per alimentazione di pompe sommerse e per impianti in piscine e fontane. Attualmente è l'unico cavo normalizzato che permette l'utilizzo permanente in acqua, come specificato nella norma CEI 64-8 sez Molti utilizzano erroneamente i tipi H07RN-F, H07BB-F e H07BQ-F, non testati per l'impermeabilità dopo lunga permanenza in acqua. esercizio di 60 C sul conduttore (85 C se in posa protetta) mentre per il corto circuito una temperatura di 200 C (durata massima 5 secondi del corto circuito). Si veda anche la tabella CEI-UNEL Tipologia di posa: Posa per collegamenti fissi e mobili in immersione, ammessa la posa interrata se protetta. Per uso in locali secchi o bagnati anche all'aperto, in officine industriali, agricole e nei cantieri edili; idonei per apparecchi di riscaldamento e di sollevamento, grossi utensili, parti mobili di macchine.

17 COGAMMA H05V2-U H05V2-K H07V2-U H07V2-K Cordine in PVC resistenti al calore Ambiente di posa e utilizzo: Installazione fissa e protetta all'interno di apparecchiature elettriche nelle quali la cavetteria viene fatta funzionare in zone ad alta temperatura. L'alta temperatura può essere causata da un'elevata temperatura ambiente e/o dal calore generato dall'apparecchiatura in cui sono installati i cavi. H03V2V2-F H05V2V2-F H03V2V2H2-F H05V2V2H2-F Cavi in PVC resistenti al calore Ambiente di posa e utilizzo: Per il collegamento di apparecchi domestici in cui il cavo viene fatto funzionare ad alta temperatura; per locali domestici, cucine, uffici. L'alta temperatura può essere causata da un'elevata temperatura ambiente e/o dal calore generato dall'apparecchiatura in cui sono installati i cavi. H05VV5-F Cavi in PVC resistenti all'olio Ambiente di posa e utilizzo: Adatti per resistere al contatto con olio minerale generico; per uso in officine industriali; per interconnessioni tra parti di macchinari di costruzione incluse macchine utensili. Il cavo può essere spostato una volta installato, particolarmente per il riposizionamento, la manutenzione, la regolazione e il controllo delle macchine. Non ammessa l'immersione continua in olio.

18 I.C.E.L. S.C.p.a. Via Torricelli 4/ Lugo (RA) ITALIA Tel (n.14 linee r.a.) - Fax Albo Soc. Coop. N. A Sez. Mutualità Prev. Cat. P. L. P.IVA/Cod.Fisc./Reg. Imprese RA n C.C.I.A.A. R.E.A. n N. Mecc. Ditta op. estero RA Stabilimenti e Depositi Lugo (RA) via Torricelli 4/6 (S-D) Zingonia (BG) c.so America 31/A (S-D) Salerno via Scavata Loc. Case Rosse (D) Icel si riserva il diritto di apportare modifiche ai prodotti descritti in questo opuscolo, senza preavviso e a sua discrezione Giugno 2012

S.r.l. Commercio Ingrosso Cavi Elettrici. Cavi bassa tensione

S.r.l. Commercio Ingrosso Cavi Elettrici. Cavi bassa tensione S.r.l. Commercio Ingrosso Cavi Elettrici Cavi bassa tensione Cavo FG7R / FG7OR 0,6/1kV Cavi per energia e segnalazioni flessibili per posa fissa, isolati in HEPR di qualità G7, non propaganti l incendio

Dettagli

Cavi energia e segnalamento Cables for energy transmission and signaling

Cavi energia e segnalamento Cables for energy transmission and signaling Cavi energia e segnalamento Cables for energy transmission and signaling CAVI CMANDI E SEGNALAMENT F-300/500V CAVI PE CMANDI E SEGNALAMENT ISLATI E GUAINATI IN PVC NPI 2x0,50 5,8 2x1,00 6,6 3x0,50 6 3x1,00

Dettagli

L AZIENDA. l azienda. La lavorazione del rame e tutta la parte metallurgica è concentrata nella Veneta Trafili.

L AZIENDA. l azienda. La lavorazione del rame e tutta la parte metallurgica è concentrata nella Veneta Trafili. L AZIENDA l azienda Quartier Generale Via Orna 35, Brendola (VI) La Triveneta Cavi dal 1965 è una delle più importanti realtà nel mercato europeo della produzione di cavi bassa e media tensione destinati

Dettagli

IL TRASPORTO E LA DISTRIBUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA. Livelli di tensione, linee elettriche cabine di trasformazione MT/BT cavi elettrici

IL TRASPORTO E LA DISTRIBUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA. Livelli di tensione, linee elettriche cabine di trasformazione MT/BT cavi elettrici IL TRASPORTO E LA DISTRIBUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Livelli di tensione, linee elettriche cabine di trasformazione MT/BT cavi elettrici www.webalice.it/s.pollini 2 www.webalice.it/s.pollini 3 Componenti

Dettagli

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti: cavi per energia bassa tensione fino a 0.61 kv. Riccardo Bucci

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti: cavi per energia bassa tensione fino a 0.61 kv. Riccardo Bucci Norma CEI 64-8 e aggiornamenti: cavi per energia bassa tensione fino a 0.61 kv Riccardo Bucci ANIE - AICE Associazione Italiana Industrie Cavi e Conduttori Elettrici Elementi costituivi i cavi elettrici

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI (SpCat 1) ZONA MUSEO PIANO SECONDO (Cat 1) PIANO SECONDO SERRANDE TAGLIAFUOCO (SbCat 1)

IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI (SpCat 1) ZONA MUSEO PIANO SECONDO (Cat 1) PIANO SECONDO SERRANDE TAGLIAFUOCO (SbCat 1) pag. 2 Num.Ord. unità di Quantità misura unitario LAVORI A CORPO IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI (SpCat 1) ZONA MUSEO PIANO SECONDO (Cat 1) PIANO SECONDO SERRANDE TAGLIAFUOCO (SbCat 1) 1 / 1 Modulo di comando

Dettagli

Dati tecnici Technical data

Dati tecnici Technical data Dati tecnici Technical data i CAVI PER ENERGIA E SEGNALAMENTO SIGLE DI DESIGNAZIONE CEIUNEL 35011 SIMBOLI SIMBOLI RELATIVI ALLA NATURA E AL GRADO DI FLESSIBILITA' DEI CONDUTTORI A EF F FF R S SU U nessun

Dettagli

Cavi comandi e segnalamento per utenze mobili Cables for moving equipment

Cavi comandi e segnalamento per utenze mobili Cables for moving equipment Cavi comandi e segnalamento per utenze mobili Cables for moving equipment CAVI COMANDI E SEGNALAMENTO PE UTENZE MOBILI FF2OY-300/500V S05VVD7-H CAVI MULTIPOLAI PE COMANDI E SEGNALAZIONI ISOLATI IN PVC-EXTAFLESSIBILI-AUTOPOTANTI

Dettagli

Impianti sportivi (Norme di Installazione)

Impianti sportivi (Norme di Installazione) Norme di installazione (le disposizioni indicate si riferiscono ad un impianto sportivo classificato come locale di pubblico spettacolo; se così non fosse, seguire le indicazioni per un impianto ordinario)

Dettagli

S016 Raccolta di Norme fondamentali per impianti elettrici

S016 Raccolta di Norme fondamentali per impianti elettrici 6578 CEI 0-2 0 120 Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici 6366 CEI 0-10 0 110 Guida alla manutenzione degli impianti elettrici 6613 CEI 0-11 0 75 Guida alla

Dettagli

S016 Raccolta di Norme fondamentali per impianti elettrici

S016 Raccolta di Norme fondamentali per impianti elettrici 6578 CEI 0-2 0 120 Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici 6366 CEI 0-10 0 110 Guida alla manutenzione degli impianti elettrici 6613 CEI 0-11 0 75 Guida alla

Dettagli

Mondini Cavi presenta

Mondini Cavi presenta Mondini Cavi presenta Manuale Tecnico e Guida Pratica Tomo I Questa Guida Pratica all impiego dei cavi è stata pensata e realizzata con un certo spirito di servizio. Infatti è un piccolo, ma prezioso libretto

Dettagli

ILLUMINAZIONE ZONA TECNICA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA 1. PREMESSA

ILLUMINAZIONE ZONA TECNICA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA 1. PREMESSA ILLUMINAZIONE ZONA TECNICA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA 1. PREMESSA Oggetto della presente relazione è la progettazione relativa all illuminazione di servizio e di emergenza della zona tecnica della piscina

Dettagli

CALCOLI DI CORRENTI DI CORTO CIRCUITO... 3 CALCOLI DI DIMENSIONAMENTO CAVI... 4 VERIFICA DELLA PROTEZIONE DEI CAVI... 5 ELABORATI DI CALCOLO...

CALCOLI DI CORRENTI DI CORTO CIRCUITO... 3 CALCOLI DI DIMENSIONAMENTO CAVI... 4 VERIFICA DELLA PROTEZIONE DEI CAVI... 5 ELABORATI DI CALCOLO... SOMMARIO CALCOLI DI CORRENTI DI CORTO CIRCUITO... 3 CALCOLI DI DIMENSIONAMENTO CAVI... 4 VERIFICA DELLA PROTEZIONE DEI CAVI... 5 ELABORATI DI CALCOLO... 6 1 INTRODUZIONE I calcoli elettrici che formano

Dettagli

Impianto fotovoltaico non integrato 1,5

Impianto fotovoltaico non integrato 1,5 Impianto fotovoltaico non integrato 1,5 kw Fornitura materiale per un sistema fotovoltaico monofase, completo di ogni accessorio, con potenza di picco pari a 1,52kWp. Costruito con numero 1 stringa di

Dettagli

Luoghi di pubblico spettacolo e di intrattenimento (Norme di installazione)

Luoghi di pubblico spettacolo e di intrattenimento (Norme di installazione) Norme di installazione Protezione contro i contatti diretti: o Isolamento delle parti attive; o Involucri o barriere con grado di protezione minimo IP2X o IPXXB. Per le superfici orizzontali superiori

Dettagli

U N C U O R E T E C N I C O P U L S A N E L L A N O S T R A A Z I E N D A

U N C U O R E T E C N I C O P U L S A N E L L A N O S T R A A Z I E N D A TECNIKABEL è impegnata in una costante innovazione del prodotto per ottenere un vantaggio competitivo concentrandosi sulla ricerca e sviluppo U N C U O R E T E C N I C O P U L S A N E L L A N O S T R A

Dettagli

Introduzione. Presenza mondiale

Introduzione. Presenza mondiale Introduzione > Il gruppo Prysmian, da sempre all avanguardia nel settore civile e industriale, grazie all elevato know-how raggiunto, sia nella tecnologia che nella continua ricerca di nuovi materiali,

Dettagli

I cavi in media tensione

I cavi in media tensione I cavi in media tensione di Gianluigi Saveri Pubblicato il 22/03/2010 Aggiornato al: 01/03/2010 1 Generalità Un cavo elettrico (fig. 1) è essenzialmente costituito da uno o più conduttori isolati con continuità,

Dettagli

Premessa 1. CARATTERISTICHE GENERALI DI PROGETTO. - Sistema di fornitura: corrente alternata trifase frequenza nominale pari a 50 Hz

Premessa 1. CARATTERISTICHE GENERALI DI PROGETTO. - Sistema di fornitura: corrente alternata trifase frequenza nominale pari a 50 Hz Premessa L impianto in questione è relativo ad un progetto per la realizzazione di un campo polivalente coperto e di un immobile adibito a spogliatoio presso la zona PIP. La documentazione di progetto

Dettagli

Prysmian Cavi e Sistemi Energia Italia Prysmian Cavi e Sistemi nel mondo Fatturato 3.750.000.000. 5 continenti 21 paesi 52 industrie 12.000 dipendenti Pag.1 Prysmian Cavi e Sistemi Energia Italia Prysmian

Dettagli

allsun, la linea di cavi per applicazioni in impianti fotovoltaici

allsun, la linea di cavi per applicazioni in impianti fotovoltaici allsun, la linea di cavi per applicazioni in impianti fotovoltaici FG7R-0,6/1 kv Il cavo G7 è adatto negli ambienti ad alto rischio d'incendio e di esplosione per la non propagazione dell'incendio (CEI

Dettagli

Dott. Ing. Cesare Orsini Libero Professionista

Dott. Ing. Cesare Orsini Libero Professionista In genere si ricorre a forniture monofase nei cantieri di limitata potenza e gli scaglioni sono 1,5; 3; 4,5; 6 KW, mentre per cantieri più grandi si usano delle forniture trifase con potenze pari a 6;

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI DI CANTIERE IMPIANTO DI MESSA A TERRA DEI CANTIERI

IMPIANTI ELETTRICI DI CANTIERE IMPIANTO DI MESSA A TERRA DEI CANTIERI IMPIANTO DI MESSA A TERRA DEI CANTIERI Tutte le masse, le masse estranee e i dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche devono essere collegati ad un unico impianto di messa a terra, ovvero

Dettagli

Il sistema nervoso dell impianto elettrico. Scelta dei cavi negli impianti elettrici del residenziale e del terziario

Il sistema nervoso dell impianto elettrico. Scelta dei cavi negli impianti elettrici del residenziale e del terziario Il sistema nervoso dell impianto elettrico Scelta dei cavi negli impianti elettrici del residenziale e del terziario Il compito principale di un cavo è quello di trasportare l energia all interno di un

Dettagli

Scelta dei cavi per il fotovoltaico

Scelta dei cavi per il fotovoltaico Scelta dei cavi per il fotovoltaico Pubblicato il 23/01/2012 Aggiornato al: 23/01/2012 di Gianluigi Saveri 1 Introduzione Le condizioni ambientali particolarmente gravose, tipiche dei luoghi di installazione

Dettagli

Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico 16 16 Impianto fotovoltaico totalmente integrato kw Fornitura materiale per un sistema fotovoltaico trifase, completo di ogni accessorio, con potenza di picco pari a 15,96kWp. Costruito con numero 12 stringhe

Dettagli

Porto turistico (Darsena) (Norme di Installazione)

Porto turistico (Darsena) (Norme di Installazione) Norme di installazione Protezione contro i contatti diretti: o Isolamento delle parti attive o Involucri o barriere con grado di protezione minimo IPXXB. Per le superfici orizzontali superiori a portata

Dettagli

CEI 64-8/7 Piscine e fontane. CEI 64-8/7 Piscine e fontane

CEI 64-8/7 Piscine e fontane. CEI 64-8/7 Piscine e fontane www.impiantitalia.it R-08 23 23 La Norma 64-8, sezione 7, trattando degli impianti elettrici particolari definisce anche i requisiti degli impianti elettrici delle piscine e delle fontane. Il campo di

Dettagli

PREMESSA IMPIANTI ELETTRICI E DI TRASMISSIONE DATI

PREMESSA IMPIANTI ELETTRICI E DI TRASMISSIONE DATI IMPIANTI ELETTRICI E DI TRASMISSIONE DATI PREMESSA La presente relazione riguarda la realizzazione dell impianto elettrico e di trasmissione dati per l allestimento dell aula informatica della scuola G.

Dettagli

CAVI SPECIALI PER TERMOCOPPIE CAVI ALTE TEMPERATURE CAVI SPECIALI. s.r.l.

CAVI SPECIALI PER TERMOCOPPIE CAVI ALTE TEMPERATURE CAVI SPECIALI. s.r.l. PER TERMOCOPPIE CAVI ALTE TEMPERATURE s.r.l. PER TERMOCOPPIE CAVI ALTE TEMPERATURE s.r.l. s.r.l. TABELLA 1: SIMBOLI E TIPI DI TERMOCOPPIE Tipo T J E K S R B Temperatura di esercizio -184 370 C -300 700

Dettagli

CORSO NORME & DIRETTIVE

CORSO NORME & DIRETTIVE 1 FAAC & BETA S&MKT/SD Marco Melotti Andrea Moneta 08/02/2013 L automazione vista dalle norme: progettazione installazione e verifiche. All rights reserved, also regarding disposal, exploitation, reproduction,

Dettagli

La nuova UNI 9795 Lancenigo di Villorba (TV), 13 ottobre 2010. Marco Fontana. (Membro CEI Comitato Tecnico 20)

La nuova UNI 9795 Lancenigo di Villorba (TV), 13 ottobre 2010. Marco Fontana. (Membro CEI Comitato Tecnico 20) CONNESSIONE E CAVI Scelta dei tipi di cavi, sigle di designazione e comportamento al fuoco Marco Fontana (Membro CEI Comitato Tecnico 20) 1 Per quanto riguarda le connessioni, cioè la rete di collegamento

Dettagli

S050 Raccolta di Norme base per impianti elettrici 6578 CEI 0-2 0 120 Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici 2910 CEI 0-3 0 36.15 Legge 46/90 Guida per la compilazione

Dettagli

1. IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI

1. IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI 1. IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI 1.1 ELENCO DEGLI IMPIANTI Saranno realizzati i seguenti impianti elettrici e speciali: - modifica al quadro generale di distribuzione esistente (QOO1) esistente - alimentazione

Dettagli

S017 Raccolta di Norme per impianti elettrici, Atex, macchine e norme collegate

S017 Raccolta di Norme per impianti elettrici, Atex, macchine e norme collegate 6578 CEI 0-2 0 120 Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici 4465 CEI 0-4/1 0 25.82 Documenti CEI normativi e non normativi Parte 1: Tipi, definizioni e procedure

Dettagli

GRUPPO 3 GRUPPO 3A. Figura 1.16 Conduttura con guaina esterna isolante, posata in vista a parete su mensole o passerelle di materiale isolante.

GRUPPO 3 GRUPPO 3A. Figura 1.16 Conduttura con guaina esterna isolante, posata in vista a parete su mensole o passerelle di materiale isolante. GRUPPO 3 GRUPPO 3A Figura 1.16 Conduttura con guaina esterna isolante, posata in vista a parete su mensole o passerelle di materiale isolante. Conduttura Posa: in vista a parete su mensole, passerelle

Dettagli

per impianti interni e per centrali

per impianti interni e per centrali Cavi telefonici non schermati TR /R e schermati TR /HR per impianti interni e per centrali L'impiego di cavi telefonici di normale produzione per impianti interni e per centrali non offre sufficienti garanzie

Dettagli

Gli impianti elettrici. nei cantieri edili

Gli impianti elettrici. nei cantieri edili Gli impianti elettrici nei cantieri edili Agli impianti elettrici nei cantieri si applicano la Sezione 704 della norma CEI 64-8 (VI Ediz.) (cantieri di costruzione e di demolizione) e la guida CEI 64-17

Dettagli

L'impianto elettrico nei locali da bagno e doccia

L'impianto elettrico nei locali da bagno e doccia L'impianto elettrico nei locali da bagno e doccia Pubblicato il: 11/12/2003 Aggiornato al: 11/12/2003 di Gianluigi Saveri Secondo la Norma 64-8 sez. 701, in funzione della pericolosità, nei locali bagno

Dettagli

4 - Protezione dei circuiti

4 - Protezione dei circuiti Indice 4 - Protezione Introduzione pag. 38 Protezione contro i sovraarichi pag. 41 Installazione dei cavi pag. 45 Portata dei cavi pag. 48 Caduta di tensione pag. 57 Protezione contro il cortocircuito

Dettagli

L installazione delle insegne luminose e delle lampade a scarica con tensione superiore a 1 kv

L installazione delle insegne luminose e delle lampade a scarica con tensione superiore a 1 kv 1 L installazione delle insegne luminose e delle lampade a scarica con tensione superiore a 1 kv La Norma CEI EN 50107 ( entrata in vigore nel settembre del 1999 e classificata come 34-86) fornisce i criteri

Dettagli

SCHEDA APPLICATIVA CAVI BASSA TENSIONE - UTILIZZO E TIPO DI POSA AMBIENTE CAVO N07V-K H05V-K FROR - 450/750 V FROR - 300/500 V N1VV-K N1VC4V-K

SCHEDA APPLICATIVA CAVI BASSA TENSIONE - UTILIZZO E TIPO DI POSA AMBIENTE CAVO N07V-K H05V-K FROR - 450/750 V FROR - 300/500 V N1VV-K N1VC4V-K CATALOGO CAVI SCHEDA APPLICATIVA CAVI BASSA TENSIONE - UTILIZZO E TIPO DI POSA CAVO AMBIENTE Edilizia Residenziale Industria e Artigianato Rischio di incendio Elevata presenza di persone Fiere Cantieri

Dettagli

GUIDA PROGETTUALE DELL IMPIANTO CIVILE

GUIDA PROGETTUALE DELL IMPIANTO CIVILE GUIDA PROGETTUALE DELL IMPIANTO CIVILE 1) CONFORMITA ALLE NORME Tutti i componenti elettrici utilizzati devono essere a regola d arte ed idonei all ambiente di installazione. Il materiale elettrico soggetto

Dettagli

Zona 0 (corrisponde al volume interno alla vasca o al piatto doccia occupato dall acqua): è vietato qualsiasi componente elettrico, ad eccezione di:

Zona 0 (corrisponde al volume interno alla vasca o al piatto doccia occupato dall acqua): è vietato qualsiasi componente elettrico, ad eccezione di: I bagni e le docce sono ambienti pericolosi i nei riguardi della sicurezza elettrica. Le norme CEI hanno prescritto per tali ambienti una suddivisione in quattro zone, nelle quali vigono particolari divieti

Dettagli

INDICE Manuale Volume 2

INDICE Manuale Volume 2 INDICE Manuale Volume 2 Pag. NOTA DEGLI EDITORI PREFAZIONE 1. INTRODUZIONE 1 2. DISPOSIZIONI LEGISLATIVE E RIFERIMENTI NORMATIVI 3 2.1 Principali disposizioni legislative 3 2.2 Principali norme tecniche

Dettagli

Progettazione di impianti elettrici industriali. Prof. Puglisi Salvatore

Progettazione di impianti elettrici industriali. Prof. Puglisi Salvatore Progettazione di impianti elettrici industriali Prof. Puglisi Salvatore 1 CAVI ELETTRICI Definizioni: con la denominazione di cavo elettrico si intende indicare un conduttore uniformemente isolato oppure

Dettagli

TRASFORMATORE PER CANTIERE

TRASFORMATORE PER CANTIERE TRASFORMATORE PER CANTIERE DI SICUREZZA E ISOLAMENTO 000VA L'UNICO A MARCHIO IMQ TRASFORMATORI DI ISOLAMENTO E DI SICUREZZA I trasformatori di isolamento e di sicurezza assicurano la protezione contro

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTO ELETTRICO

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTO ELETTRICO RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTO ELETTRICO File: Relazione tecnica Data 11-11-2009 1 INDICE RELAZIONE DI CALCOLO E CRITERI DI DIMENSIONAMENTO... 3 CRITERI DI PROGETTO... 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE

Dettagli

PROGETTO DI VALORIZZAZIONE E RECUPERO DELLA REGGIA DI VENARIA REALE E DEL BORGO CASTELLO DELLA MANDRIA

PROGETTO DI VALORIZZAZIONE E RECUPERO DELLA REGGIA DI VENARIA REALE E DEL BORGO CASTELLO DELLA MANDRIA Dott. ing. Sergio BERNO 10144 TORINO Via Treviso, 12 Cod. fisc. BRN SRG 41H23 L219N Tel. (011) 77.14.066 (4 linee r.a.) Fax (011) 75.19.59 - e mail: engineering@elsrl.it Partita I.V.A. 01222390013 PROGETTO

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA - Complesso Biotecnologico - Istituti Biologici COMPLETAMENTO PALAZZINE D e E Nr. PREZZIARIO CODICE DESCRIZIONE U. M. Prezzo % Incid. Man.

Dettagli

RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA IMPIANTI ELETTRICI

RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA IMPIANTI ELETTRICI REGIONE CALABRIA COMUNE DI SANT ANDREA SULLO IONIO PROVINCIA DI CATANZARO COMPLETAMENTO DEGLI INTERVENTI DI RESTAURO DI BENI STORICO- ARTISTICI DELLA CHIESA DI SANT ANDREA APOSTOLO (POR CALABRIA 2007/2013

Dettagli

Studio PSE Progetti Sistemi Elettrici. Riferimenti Normativi. DM n. 37 del 22 Gennaio 2008. D.Lgs. 81/2008 Testo Unico sulla Sicurezza

Studio PSE Progetti Sistemi Elettrici. Riferimenti Normativi. DM n. 37 del 22 Gennaio 2008. D.Lgs. 81/2008 Testo Unico sulla Sicurezza Riferimenti Normativi Il presente impianto dev'essere realizzato in conformità alle seguenti leggi, decreti, circolari e norme CEI: DM n. 37 del 22 Gennaio 2008 Regolamento concernente l attuazione dell

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO La presente guida mette in risalto solo alcuni punti salienti estrapolati dalla specifica norma UNI 9795 con l

Dettagli

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02.01 Cavo unipolare tipo RG7R 0,6/1kV o FG7R 0,6/1 kv isolato in EPR sotto guaina di PVC (norme CEI 20-13, CEI 20-22II, CEI 20-35). Sono compresi:

Dettagli

FG7M1-0,6/1 kv FG7OM1-0,6/1 kv

FG7M1-0,6/1 kv FG7OM1-0,6/1 kv Bassa tensione - Energia, segnalamento e comando FG7M1-0,6/1 kv FG7OM1-0,6/1 kv Costruzione e requisiti: CEI 20-13, CEI 20-38 p.q.a. CEI UNEL 35382 CEI UNEL 35384 Non propagazione dell incendio: CEI EN

Dettagli

Cavi Trasmissione Dati

Cavi Trasmissione Dati Indice Gr. Merc. Cavi Trasmissione Dati Descrizione Pagina Catalogo 421 FIBRA OTTICA 9/125 (OS1) LSZH F0002 FIBRA MONOMODALE 9/125 (OS1) 2 FIBRE LSZH 072 F0003 FIBRA MONOMODALE 9/125 (OS1) 4 FIBRE LSZH

Dettagli

DIMENSIONAMENTO DEGLI IMPIANTI

DIMENSIONAMENTO DEGLI IMPIANTI DIMENSIONAMENTO DEGLI IMPIANTI 1.0 Premessa dimensionamento Le conduttore elettriche adempiono il loro servizio in modo ottimale solo se sono state dimensionate correttamente ed equipaggiate con adeguati

Dettagli

ALPHA Cavi speciali. NOPLUG System. Criteri di scelta. Parametri elettrici. Parametri termici. Parametri meccanici. Parametri Chimici.

ALPHA Cavi speciali. NOPLUG System. Criteri di scelta. Parametri elettrici. Parametri termici. Parametri meccanici. Parametri Chimici. Criteri di scelta Nome prodotto Dati di riconoscimento Approvazioni/norme IEC 61215, IEC 61646, IEC 64/1123/d e DIN VDE 0100 parte 520 Utilizzo/impiego Il sistema NOPLUG, è un economica e valida alternativa

Dettagli

Allegato 16 CAVI ELETTRICI E AUSILIARI INDICE

Allegato 16 CAVI ELETTRICI E AUSILIARI INDICE Pagina 1 di Allegato 16 CAVI ELETTRICI E AUSILIARI INDICE 16. Cavi elettrici e... 2 16.1.1. Scopo della specifica... 2 16.1.2. Particolarità... 2 16.1.3. Normative di riferimento... 2 16.1.4. Descrizione

Dettagli

Tali impianti elettrici saranno ubicati nella scuola elementare e materna di Marliana, in Via Goraiolo, Marliana (PT).

Tali impianti elettrici saranno ubicati nella scuola elementare e materna di Marliana, in Via Goraiolo, Marliana (PT). ndividuazione degli impianti Gli impianti oggetto del progetto sono previsti all interno di una struttura scolastica. Gli impianti esistenti sono sprovvisti di Dichiarazione di Conformità, pertanto saranno

Dettagli

INDICE. 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2. 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3

INDICE. 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2. 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3 INDICE 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3 2.1.1 Campo fotovoltaico pag. 3 2.1.2 Sezionatore pag. 4 2.1.3 Inverter

Dettagli

LISTINO CAVI ELETTRICI

LISTINO CAVI ELETTRICI LISTINO CAVI ELETTRICI edizione Tel. +39 051 722012 720825 - Fax +39 051 720953 info@emcavi.com 1 FG7OR Cavi flessibili isolati in gomma per energia e segnalamento. FG7R 0,6/1 kv cavi unipolari con conduttori

Dettagli

Bert CAVI ELETTRICI - CAVI SPECIALI - ACCESSORI CAVI MT-BT. cables & systems. BERTOLI s.r.l. BERTOLI ok.indd 1 4-07-2008 12:45:03

Bert CAVI ELETTRICI - CAVI SPECIALI - ACCESSORI CAVI MT-BT. cables & systems. BERTOLI s.r.l. BERTOLI ok.indd 1 4-07-2008 12:45:03 Bert CAVI ELETTRICI - CAVI SPECIALI - ACCESSORI CAVI MT-BT BERTOLI ok.indd 1 4-07-2008 12:45:03 CHI SIAMO La ditta BERTOLI è nata nel 1978 a Torino come agenzia di rappresentanza di cavi elettrici, per

Dettagli

Interventi di manutenzione ordinaria dello stabile di proprietà comunale sito in piazzale Zaccari. PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTO ELETTRICO

Interventi di manutenzione ordinaria dello stabile di proprietà comunale sito in piazzale Zaccari. PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTO ELETTRICO Ing. Fabio Gramagna Via V. Emanuele, 131-18012 Bordighera (IM) - Tel./Fax. 0184/26.32.01 fgramagna@gmail.com - fabio.gramagna@ingpec.eu Comune di Bordighera Provincia di Imperia Interventi di manutenzione

Dettagli

Locali contenenti riscaldatori per saune Norme di installazione

Locali contenenti riscaldatori per saune Norme di installazione Protezione contro i contatti diretti e indiretti Interruzione automatica dell alimentazione mediante interruttore differenziale con I dn non superiore a 30 ma. Norma CEI 64-8 sezione 703 - Art. 703.412.5

Dettagli

S033 Norme per impianti per edifici civili ed energia

S033 Norme per impianti per edifici civili ed energia 6578 CEI 0-2 0 120 Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici 2910 CEI 0-3 0 36.15 Legge 46/90 Guida per la compilazione della dichiarazione di conformità e relativi

Dettagli

1. OGGETTO...1 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE...2

1. OGGETTO...1 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE...2 INDICE pag. 1. OGGETTO...1 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE...2 2.1 PREMESSA... 2 2.2 CABINA MT/BT... 2 2.3 IMPIANTO DI TERRA... 3 2.4 QUADRI ELETTRICI... 3 2.5 DISTRIBUZIONE ELETTRICA... 5 2.6 APPARECCHI DI

Dettagli

COMUNE DI ANCONA AREA DELLA CITTA' E DEL TERRITORIO

COMUNE DI ANCONA AREA DELLA CITTA' E DEL TERRITORIO COMUNE DI ANCONA AREA DELLA CITTA' E DEL TERRITORIO Direzione Pregettazioni, Manutenzioni, Viabilità, Frana, Protezione Civile e Sicurezza. (Edilizia Scolastica ed Asili Nido) Progetto per l'ampliamento

Dettagli

Impianti elettrici. Impianti Meccanici 1

Impianti elettrici. Impianti Meccanici 1 Impianti Meccanici 1 Gli impianti sono soggetti ad una ampia normativa nazionale. Tali norme sono in continua evoluzione anche al fine di unificare internazionalmente le regole della buona tecnica e dell

Dettagli

IL PROGETTO FA RIFERIMENTO IN PARTICOLARE ALLA NORMA CEI 64-8

IL PROGETTO FA RIFERIMENTO IN PARTICOLARE ALLA NORMA CEI 64-8 Via Gen. Cantore, 3 C.F. BST MRT 50T09 E863Z 21046 Malnate VA- P. IVA 02039380122 D.M. 22/01/2008 n. 37 PROGETTO DI IMPIANTO ELETTRICO IL PROGETTO FA RIFERIMENTO IN PARTICOLARE ALLA NORMA CEI 64-8 Nuovo

Dettagli

NOVITA GUIDA CEI 82-25 Relatore: Massimo Gamba Membro CEI CT 82

NOVITA GUIDA CEI 82-25 Relatore: Massimo Gamba Membro CEI CT 82 NOVITA GUIDA CEI 82-25 Relatore: Massimo Gamba Membro CEI CT 82 1 NOVITA GUIDA CEI 82-25 1. Novità normative: guida CEI 82-25 edizione settembre 2010 2. Novità tecniche: impianti fotovoltaici a concentrazione

Dettagli

Un condominio, ubicato su un area a forma rettangolare, comprende:

Un condominio, ubicato su un area a forma rettangolare, comprende: Un condominio, ubicato su un area a forma rettangolare, comprende: - tre piani fuori terra con una scala interna; - tre appartamenti per piano aventi rispettivamente una superficie di circa 50 m 2, 100

Dettagli

2. TIPOLOGIA DI ALLACCIO DELL IMPIANTO FV ALLA UTENZA

2. TIPOLOGIA DI ALLACCIO DELL IMPIANTO FV ALLA UTENZA 1. OGGETTO La presente relazione tecnica ha per oggetto il progetto relativo alla realizzazione di un impianto fotovoltaico. Tale impianto ha lo scopo di generare energia elettrica mediante la conversione

Dettagli

PARCO NATURALE ADAMELLO-BRENTA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO ESECUTIVO CENTRO DIDATTICO - FAUNISTICO

PARCO NATURALE ADAMELLO-BRENTA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO ESECUTIVO CENTRO DIDATTICO - FAUNISTICO PARCO NATURALE ADAMELLO-BRENTA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO ESECUTIVO CENTRO DIDATTICO - FAUNISTICO del Parco Naturale Adamello Brenta acqua terra aria in C.C. Spiazzo I Lotto Modulo Acqua Committente:

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTI ELETTRICI

RELAZIONE TECNICA IMPIANTI ELETTRICI AMGA - Azienda Multiservizi S.p.A. - Udine - Pag. 1 di 18 RELAZIONE TECNICA IMPIANTI ELETTRICI LAVORO: INTERVENTO: UBICAZIONE: TIPOLOGIA DELL'EDIFICIO : DESTINAZIONE DELL'IMPIANTO: POTENZIALITA' IMPEGNATA:

Dettagli

RELAZIONE IMPIANTO ELETTRICO. Trattasi di un impianto elettrico da installarsi per il completamento del Recupero

RELAZIONE IMPIANTO ELETTRICO. Trattasi di un impianto elettrico da installarsi per il completamento del Recupero RELAZIONE IMPIANTO ELETTRICO Trattasi di un impianto elettrico da installarsi per il completamento del Recupero dell ex Convento San Domenico in Martina Franca, in Corso Umberto Via Metastasio, inteso

Dettagli

Ospedale dei SS. Cosma e Damiano REALIZZAZIONE CENTRALE FRIGORIFERA LABORATORIO ANALISI

Ospedale dei SS. Cosma e Damiano REALIZZAZIONE CENTRALE FRIGORIFERA LABORATORIO ANALISI Azienda USL n. 3 Pistoia P.IVA 01241740479 Area Funzionale Tecnica Settore Tecnico Distaccato della Z/D Valdinievole P.zza XX Settembre, 22 51017 Pescia (PT) Tel. 0572-460431 fax 0572/460433 Ospedale dei

Dettagli

SOMMANO... a corpo 1,00

SOMMANO... a corpo 1,00 ST_EL _3 reti di connessione elettrica - a carico del Comune RETI DI CONNESSIONE (SpCat 1) 1 / 1 QUADRO CONTATORE PISCINA 001 Fornitura e posa in opera di Quadro Contatore Piscina -QC-, realizzato secondo

Dettagli

Progettazione di impianti elettrici industriali. Prof. E. Cardelli

Progettazione di impianti elettrici industriali. Prof. E. Cardelli Progettazione di impianti elettrici industriali Prof. E. Cardelli 1 CAVI ELETTRICI Definizioni: con la denominazione di cavo elettrico si intende indicare un conduttore uniformemente isolato oppure un

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA SERVIZIO LAVORI PUBBLICI. Ristrutturazione Interni

COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA SERVIZIO LAVORI PUBBLICI. Ristrutturazione Interni COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA SERVIZIO LAVORI PUBBLICI Adeguamento e ristrutturazione Cimitero Monumentale di Via Aurelia Nord Ristrutturazione Interni Progetto Esecutivo RELAZIONE TECNICA

Dettagli

Leggi e Decreti D.P.R. 27 aprile 1955, n. 547 Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro

Leggi e Decreti D.P.R. 27 aprile 1955, n. 547 Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro Leggi, Deliberazioni e Norme per la progettazione elettrica di impianti fotovoltaici Leggi e Decreti D.P.R. 27 aprile 1955, n. 547 Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro Legge 1 marzo 1968,

Dettagli

Indice generale. Cavi nazionali

Indice generale. Cavi nazionali Indice generale Cavi nazionali N07V-K Cavo unipolare flessibile 7 FROR 450/750 V Cavo multipolare flessibile 8 FROR 450/750 V Cavo multipolare flessibile 9 FROR 300/500 V Cavo multipolare flessibile 10

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO ILLUMINAZIONE PUBBLICA STRADE DI LOTTIZZAZIONE

IMPIANTO ELETTRICO ILLUMINAZIONE PUBBLICA STRADE DI LOTTIZZAZIONE OGGETTO Variante al piano attuativo di iniziativa privata ai sensi della L.R. 11/2005 autorizzato con delibera del C.C. n. 125 del 21/12/2005 S. Angelo di Celle - Deruta (Perugia) COMMITTENTE Novatecno

Dettagli

Prezzi Indicativi dei Materiali per IMPIANTI ELETTRICI e Speciali sulla piazza di Milano 2 SEMESTRE 2011

Prezzi Indicativi dei Materiali per IMPIANTI ELETTRICI e Speciali sulla piazza di Milano 2 SEMESTRE 2011 2 Prezzi Indicativi dei Materiali per IMPIANTI ELETTRICI e Speciali sulla piazza di Milano 2 SEMESTRE 2011 Camera di Commercio di Milano, www.piuprezzi.it 1 IE01 CONDUTTORI IE0101 Cavo unipolare in rame

Dettagli

LA TRIVENETA CAVI. Guida Pratica. Edizione Marzo 2010

LA TRIVENETA CAVI. Guida Pratica. Edizione Marzo 2010 LA TRIVENETA CAVI Guida Pratica Edizione Marzo 2010 CERTIFICAZIONI ISO 9001 MARCHI DI PRODOTTO IN CONCESSIONE IMQ Istituto Italiano Marchio di Qualità - ITALIA HAR Armonizzazione - EUROPA LCIE Laboratoire

Dettagli

Fig. 2.18 - Parti costituenti un cavo (non sempre sono tutte presenti contemporaneamente).

Fig. 2.18 - Parti costituenti un cavo (non sempre sono tutte presenti contemporaneamente). Cavi La norma CEI 64-8 definisce impianto utilizzatore quello costituito dai circuiti di alimentazione degli apparecchi utilizzatori fissi e delle prese a spina, comprese le relative apparecchiature di

Dettagli

S021 Raccolta di Norme fondamentali per impianti elettrici e tecnici: Macchine/Apparecchiature

S021 Raccolta di Norme fondamentali per impianti elettrici e tecnici: Macchine/Apparecchiature 6578 CEI 0-2 0 120 Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici 6366 CEI 0-10 0 110 Guida alla manutenzione degli impianti elettrici 6613 CEI 0-11 0 75 Guida alla

Dettagli

Corso di specializzazione in Prevenzione incendi (Legge 7 dicembre 1984, n. 818) IMPIANTI ELETTRICI

Corso di specializzazione in Prevenzione incendi (Legge 7 dicembre 1984, n. 818) IMPIANTI ELETTRICI Ordine degli Ingegneri della Provincia di Vicenza Corso di specializzazione in Prevenzione incendi (Legge 7 dicembre 1984, n. 818) IMPIANTI ELETTRICI Ing. Claudio Noro libero professionista - Vicenza 1

Dettagli

schema a blocchi sala 500 e sala cinema

schema a blocchi sala 500 e sala cinema LEGENDA Risto Corpo G Corpo A sez. 10 mmq sez. 10 mmq schema a blocchi sala 500 e sala cinema schema a blocchi area esterna dispersore a croce in acciaio zinzato l=min.1,5 m G.E. 250 kva QE Power Box CDZ

Dettagli

IE 080 Uffici Novembre 2015

IE 080 Uffici Novembre 2015 IE 080 Uffici Novembre 2015 L impianto elettrico negli uffici deve essere molto flessibile al fine di consentire l allacciamento di nuovi utilizzatori o servire nuovi impianti. La flessibilità dipende

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO E DI TERRA DI CANTIERE

IMPIANTO ELETTRICO E DI TERRA DI CANTIERE IMPIANTO ELETTRICO E DI TERRA DI CANTIERE Relatore : Ing. Antonio Scalzi NAPOLI 1 FEBBRAIO 2010 Impianto elettrico di cantiere L'insieme dei componenti elettrici, elettricamente dipendenti, installati

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB)

IMPIANTO ELETTRICO RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB) RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB) 1. INTRODUZIONE Il bivacco di Pian Vadà è costituito da un edificio a due piani, ciascuno di superficie

Dettagli

Gr. Merc. Codice. Pagina Catalogo

Gr. Merc. Codice. Pagina Catalogo Indice Cavi Sicurezza Formazione Gr. Merc. Pagina Catalogo Gr. Merc. Pagina Catalogo Gr. Merc. Pagina Catalogo 510 CAVO ALLARME C-4 (U0=400 V) 512 514 516 2x0.22 I034IT 086 I078IT 086 I225IT 086 4x0.22

Dettagli

COMUNE DI CIVATE. Progetto per la riqualificazione ed adeguamento Palestra comunale di via A. Longoni

COMUNE DI CIVATE. Progetto per la riqualificazione ed adeguamento Palestra comunale di via A. Longoni CERTIFICATO N.07089 ORGANISMO DI PROGETTAZIONE Committente COMUNE DI CIVATE Tipo di elaborato: Relazione tecnica Progetto: Palestra comunale Commessa: E15048 Località: via A. Longoni CIVATE (LC) N Documento:

Dettagli

Calcolo della portata e coordinamento con le protezioni per i cavi dei circuiti in c.c. degli impianti fotovoltaici

Calcolo della portata e coordinamento con le protezioni per i cavi dei circuiti in c.c. degli impianti fotovoltaici Calcolo della portata e coordinamento con le protezioni per i cavi dei circuiti in c.c. degli impianti fotovoltaici di Silvia Berri e Giuseppe Bosisio Questo articolo intende chiarire alcuni aspetti progettuali

Dettagli

Impianti di rilevamento fumi (Norme di installazione)

Impianti di rilevamento fumi (Norme di installazione) Norme di installazione Protezione contro i contatti diretti e indiretti: La protezione contro i contatti diretti ed indiretti degli apparecchi elettrici ed elettronici presenti nell impianto e dei rispettivi

Dettagli

Comune di Livorno. UNITÀ ORGANIZZATIVA MANUTENZIONI Ufficio Prevenzione e Protezione Gestione Impianti Elettrici e Ascensori RELAZIONE TECNICA

Comune di Livorno. UNITÀ ORGANIZZATIVA MANUTENZIONI Ufficio Prevenzione e Protezione Gestione Impianti Elettrici e Ascensori RELAZIONE TECNICA Comune di Livorno UNITÀ ORGANIZZATIVA MANUTENZIONI Ufficio Prevenzione e Protezione Gestione Impianti Elettrici e Ascensori RELAZIONE TECNICA OGGETTO: NUOVA SEDE SCUOLA MATERNA PESTALOZZI IMPIANTI ELETTRICI

Dettagli

SEMINARIO ANTINCENDIO La progettazione di un impianto di rivelazione incendi in base alle norme EN 54 e UNI 9795-2010

SEMINARIO ANTINCENDIO La progettazione di un impianto di rivelazione incendi in base alle norme EN 54 e UNI 9795-2010 ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SEMINARIO ANTINCENDIO La progettazione di un impianto di rivelazione incendi in base alle norme EN 54 e UNI 9795-2010 Aggiornamenti sulla normativa e casi pratici

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI IN GENERE

IMPIANTI ELETTRICI IN GENERE IMPIANTI ELETTRICI IN GENERE Nei cantieri edili la natura delle lavorazioni, la molteplicità di mansioni e competenze, la precarietà degli impianti e le pesanti condizioni ambientali concorrono ad elevare

Dettagli