LE VENE SISTEMICHE Modalità di ramificazione molto più variabile rispetto a quella delle arterie!!!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE VENE SISTEMICHE Modalità di ramificazione molto più variabile rispetto a quella delle arterie!!!"

Transcript

1 LE VENE SISTEMICHE Modalità di ramificazione molto più variabile rispetto a quella delle arterie!!! Tutte le vene sistemiche (ad eccezione delle VENE CARDIACHE che drenano il loro sangue nel SENO CORONARIO) drenano il proprio sangue nella VENA CAVA SUPERIORE(testa, collo, torace, spalle e arti superiori) NELLA VENA CAVA INFERIORE O 1

2 Si osservi come le arterie e le vene di ciascun lato decorrano spesso fianco a fianco, e in molti casi prendano lo stesso nome!!!!!! MA!!!!!!!!!!!! VI E UNA FONDAMENTALE DIFFERENZA TRA I SISTEMI ARTERIOSI E VENOSI!!!!!!!!!... Nel COLLO e negli ARTILE ARTERIE SONO SOLO IN PROFONDITA, PROTETTE DALLE OSSA E DAI TESSUTI MOLLI CIRCOSTANTI. Viceversa, nei medesimi distretti, sono presenti DUE GRUPPI DI VENE PERIFERICHE: UNO SUPERFICIALE E UNO PROFONDO. Le vene superficiali si trovano appena al di sotto del piano cutaneo e per questo motivo vengono utilizzate per prelevare campioni di sangue venoso,generalmente dalla superficie antecubitale. Questo DOPPIO DRENAGGIO VENOSOgioca un ruolo fondamentale nella TERMOREGOLAZIONE: -Quando la temperatura corporea si alza troppo, il sangue che raggiunge la cute aumenta e le vene superficiali si dilatano (es: esercizio fisico); -Quando la temperatura corporea si abbassa troppo, il flusso arterioso cutaneo si riduce in modo che le vene superficiali vengono scavalcate e il sangue torna al cuore tramite le vene profonde. 2

3 IL RITORNO VENOSO DAL CRANIO LE VENE CEREBRALI SUPERFICIALISI SVUOTANO IN UNA RETE DI SENI DURALI (SENO SAGITTALE SUPERIORE; SENO SAGITTALE INFERIORE; SENI PETROSI; SENO OCCIPITALE; SENI TRASVERSI DESTRO E SINISTRO; SENO RETTO) LE VENE CEREBRALI INTERNESI UNISCONO ALL INTERNO DELL ENCEFALO A FORMARE LA GRANDE VENA CEREBRALE: raccoglie il sangue dall interno degli emisferi cerebrali, drenandolo nel SENO RETTO DAL SENO CAVERNOSO IL SANGUE RAGGIUNGE LA VENA GIUGULARE INTERNA ATTRAVERSO I SENI PETROSI VENE VERTEBRALI: drenano il midollo spinale cervicale e la superficie posteriore del cranio; SCENDONO NEI FORI TRASVERSARI DELLE VERTEBRE CERVICALI (assieme alle arterie vertebrali); SI SVUOTANO NELLE VENE BRACHIOCEFALICHE 3

4 VENE SUPERFICIALI DELLA TESTA E DEL COLLO LE VENE SUPERFICIALI DELLA TESTA CONVERGONO FORMANDO: --VENE TEMPORALI: drenano nella giugulare esterna --VENE FACCIALI: drenano nella giugulare interna --VENE MASCELLARI: drenano nella giugulare esterna AMPIA ANASTOMOSI TRA VENA GIUGULARE INTERNA E VENA GIUGULARE ESTERNA (all angolo della mandibola): DUPLICE SISTEMA DI DRENAGGIO VENOSO PER FACCIA, CUOIO CAPELLUTO E CRANIO GIUGULARE ESTERNA: SBOCCA NELLA VENA SUCCLAVIA POLSO VENOSO GIUGULARE: osservabile alla base del collo LE VENE BRACHIOCEFALICHE DI DESTRA E DI SINISTRA si uniscono dando origine alla VENA CAVA SUPERIORE. RITORNO VENOSO DAGLI ARTI SUPERIORI LE VENE DIGITALICONFLUISCONO NELLE VENE PALMARI SUPERFICIALI E PROFONDE DELLA MANO (interconnesse a formare ARCATE VENOSE PALMARI) 4

5 ARCO SUPERFICIALE SI SVUOTA : --NELLAVENA CAFALICA: risale lungo il lato mediale dell avambraccio --NELLA VENA ANTEBRACHIALE MEDIANA --NELLA VENA BASILICA: risale lungo il lato ulnare Davanti al gomito scorre la VENA CUBITALE MEDIANA SUPERFICIALE (prelievi di sangue venoso!!!) : interconnette VENA CEFALICA E VENA BASILICA VENA BASILICA: avvicinandosi all ascella ( passando al di sopra della superficie mediale del muscolo bicipite brachiale) si unisce alla VENA BRACHIALEa formare la VENA ASCELLARE 5

6 LE VENE PALMARI PROFONDEDRENANO NELLA VENA RADIALEE NELLA VENA ULNARE Vena interossea anteriore VENA RADIALE + VENA ULNARE + VENA INTEROSSEA ANTERIORE = VENA BRACHIALE (che decorre parallelamente all arteria brachiale!!) FORMAZIONE DELLA VENA CAVA SUPERIORE (VCS) VENA SUCCLAVIA= VENA CAFALICA + VENA ASCELLARE sulla superficie della prima costa lungo la clavicola VENA BRACHOCEFALICA (O VENA ANONIMA)= VENA SUCCLAVIA + VENA GLUGULARE INTERNA + VENA GIUGULARE ESTERNA + VENA VERTEBRALE VENA CAVA SUPERIORE: A LIVELLO DELLA 1 E DELLA 2 COSTA LE VENE BRACHIOCAFALICHE DESTRA E SINISTRA SI UNISCONO 6

7 LE VENE BRACHIOCEFALICHE DI DESTRA E DI SINISTRA si uniscono dando origine alla VENA CAVA SUPERIORE. LE VENE AZYGOS ED EMIAZYGOSsono LE DUE PRINCIPALI VENE DI RACCOLTA DEL SANGUE REFLUO DALLA CAVITA TORACICA; esse ricevono sangue da: -VENE INTERCOSTALI: drenano i muscoli del torace -VENE ESOFAGEE: drenano l esofago -VENE MEDIASTINICHE: drenano le strutture del mediastino LA VENA AZYGOSrisale dalla regione lombare, sul lato destro della colonna vertebrale, e penetra nella cavità toracica attraverso il diaframma. Si getta nella VCS a livello T2, dopo aver ricevuto il sangue dalla più piccola (e simmetrica) VENA EMIAZIGOS VENA EMIAZIGOS ACCESSORIA: in alternativa la VENA EMIAZIGOS può drenare nella VENA INTERCOSTALE SUPREMA, che a sua volta è tributaria della VENA BRACHIOCAFALICA SINISTRA, attraverso una piccola vena accessoria, LA VENA EMIAZIGOS ACCESSORIA 7

8 DRENAGGIO DEGLI ARTI INFERIORI ARCO VENOSO PLANTARE: RACCOGLIE IL SANGUE DALLA PIANTA DEL PIEDE E LO CONVOGLIA VERSO LE VENE PROFONDE DELLA GAMBA: --VENA TIBIALE ANTERIORE --VENA TIBIALE POSTERIORE --VENA FIBULARE (O PERONEA) ARCO VENOSO DORSALE: RACCOGLIE IL SANGUE DALLA SUPERFICIE DORSALE DEL PIEDE E DALLE VENE DIGITALI DELLE DITA INTERCONNESSIONITRA ARCO DORSALE EPLANTARE: PASSAGGIO DEL SANGUE DALLE VENE SUPERFICIALI ALLE VENE PROFONDE 8

9 L ARCO VENOSO DORSALE DRENA IN DUE VENE SUPERFICIALI: --VENA PICCOLA SAFENA: risale lungo il margine laterale e posteriore del polpaccio ed entra nella fossa poplitea, dove incontra lavena POPLITEA (vena profonda) --VENA GRANDE SAFENA (utilizzata negli interventi di bypass coronarico): la più lunga vena del corpo; risale lungo il margine mediale della gamba e della coscia, drenando nella VENA FEMORALE VENA POPLITEA = VENA TIBIALE POSTERIORE + VENA TIBIALE ANTERIORE + VENA FIBULARE VENA POPLITEA = VENA TIBIALE POSTERIORE + VENA TIBIALE ANTERIORE + VENA FIBULARE 9

10 UNA VOLTA RAGGIUNTO IL FEMORE LA VENA POPLITEA DIVENTA VENA FEMORALE, che risale lungo la coscia in vicinanza dell arteria femorale. Prima di raggiungere la parete addominale la VENA FEMORALE riceve: --VENA GRANDE SAFENA --VENA FEMORALE PROFONDA --VENA FEMORALE CIRCONFLESSA: drena la zona circostante la testa e il collo del femore Prima di raggiungere la parete addominale la VENA FEMORALE riceve: --VENA GRANDE SAFENA --VENA FEMORALE PROFONDA --VENA FEMORALE CIRCONFLESSA: drena la zona circostante la testa e il collo del femore 10

11 VENA ILIACA ESTERNA: PENETRA NELLA PARETE CORPOREA E RIEMERGE NELLA CAVITA PELVICA DRENA: arti inferiori, pelvi e porzione inferiore dell addome NB: LA VENA SACRALE MEDIA( che drena la regione irrorata dalla arteria sacrale media) SI SVUOTA NELLA VENA ILIACA COMUNE SINISTRA DECORRENDO LUNGO LA SUPERFICIE INTERNA DELL OSSO ILIACO, CIASCUNA VENA ILIACA ESTERNA SI CONGIUNGE CON LA VENA ILIACA INTERNAOMOLATERALE: drena gli organi pelvici attraverso: --VENA GLUTEA --VENA PUDENDA INTERNA --VENA OTTURATORIA --VENA SACRALE LATERALE VENA ILIACA COMUNE = VENA ILIACA INTERNA + VENA ILIACA ESTERNA LE VENE ILIACHE COMUNI RISALGONO AD ANGOLO OBLIQUO E A LIVELLO DI L5 SI UNISCONO A FORMARE LA VCI 11

12 LA VENA CAVA INFERIORE (VCI) RISALENDO DIETRO LA CAVITA PERITONEALE (PARALLELAMENTE ALL AORTA ADDOMINALE) RACCOGLIE LA GRAN PARTEDEL SANGUE VENOSO REFLUO DAGLI ORGANI SOTTODIAFRAMMATICI, MENTRE UNA PICCOLA QUOTA RAGGIUNGE LA VCS ATTRAVERSO LE VENE AZIGOS ED EMIAZIGOS IL SANGUE FLUISCE POI NELL ATRIO DESTRO MESCOLANDOSI COL SANGUE RECATO DALLA VCS LA VCI RISALE DIETRO LA CAVITA PERITONEALE LA VENA CAVA INFERIORE RACCOGLIE LA GRAN PARTE DEL SANGUE VENOSO REFLUO DAGLI ORGANI SOTTODIAFRAMMATICI, MENTRE UNA PICCOLA QUOTA RAGGIUNGE LA VENA CAVA SUPERIORE ATTRAVERSO LE VENE AZYGOS ED EMIAZYGOS 12

13 LE VENE CHE DRENANO L ADDOME VCI: DRENA PARETE ADDOMINALE, GONADI, FEGATO, RENI, GHIANDOLE SURRENALI, DIAFRAMMA: --VENE LOMBARI --VENE GONADICHE (OVARICHE O TESTICOLARI) --VENE EPATICHE --VENE RENALI --VENE SURRENALI --VENE FRENICHE VENA PORTA: DRENA I VISCERI DELLA CAVITA ADDOMINALE 13

14 I RAMI SUPERIORI DELLE VENE LOMBARI SONO CONNESSI ALLA VENA AZIGOS E ALLA VENA AMIAZIGOS, AFFLUENTI (diretta la prima e indiretta la seconda) DELLA VCS IL SISTEMA PORTALE EPATICO IL FEGATO E IL SOLO ORGANO DELL APPARATO DIGERENTE DRENATO DIRETTAMENTE DALLA VCI IL SANGUE CHE LASCIA I LETTI CAPILLARI IRRORATI DALLE ARTERIE CELIACHE, MESENTERICA SUPERIORE E MESENTERICA INFERIORE FLUSCE NELLE VENE DEL SISTEMA PORTALE E NELLA VENA PORTA. VENE TRIBUTARIE DELLA VENA PORTA: --VENA MESENTERICA INFERIORE (VENA COLICA SINISTRA; VENE RETTALI SUPERIORI) --VENA SPLENICA --VENA MESENTERICA SUPERIORE (VENA GASTROEPIPLOICA DESTRA; VENA INTESTINALE; VENA PANCRETAICODUODENALE; VENA ILEOCOLICA; VENA COLICA DESTRA; VENA COLICA MEDIA) --VENE GASTRICHE --VENE CISTICHE 14

15 V 15

16 VASO PORTALE: VASO SANGUIGNO CHE CONNETTE DUE LETTI CAPILLARI SISTEMA PORTALE: RETE CHE NE DERIVA IL SISTEMA PORTALE EPATICO INIZIA NEI CAPILLARI DEGLI ORGANI DIGERENTI NB: IL FEGATO RICEVE ANCHE SANGUE RICCO DI OSSIGENO DAL CIRCOLO SISTEMICO (ARTERIA EPATICA) DAI SINUSOIDI EPATICI IL SANGUE IL SANGUE SI DIRIGE ALLE VENE EPATICHE, CHE SI SVUOTANO NELLA VCI E TERMINA QUANDO LA VENA PORTA DISTRIBUISCE IL SANGUE AI SINUSOIDI EPATICI Il sangue refluo dall intestino e ricco di nutrienti e povero di ossigeno fluisce direttamente al fegato per essere elaborato MODIFICAZIONI DELLA CIRCOLAZIONE ALLA NASCITA POLMONI EMBRIONALI COLLASSATI E NON FUNZIONANTI CANALE ALIMENTARE NON HA NECESSITA DI FUNZIONARE PLACENTA: SODDISFA TUTTE LE ESIGENZE RESPIRATORIE E NUTRITIZIE (scambio tra circolazione materna e circolazione fetale) DOTTO VENOSO: RACCOGLIE IL SANGUE DALLE VENE EPATICHE E DALLA VENA OMBELICALE E LO PORTA ALLA VCI VASI OMBELICALI: DOPO LA NASCITA DEGENERANO FORAME OVALE (O FORAME DI BOTALLO):circa il 25% del sangue che giunge nell atrio destro lo attraversa scavalcando il circolo polmonare DOTTO ARTERIOSO (O DOTTO DI BOTALLO): VASO CHE CONNETTE IL TRONCO POLMONARE ALL AORTA; il 90% del sangue che entra in ventricolo destro passa nel dotto arterioso 16

17 AL PRIMO ATTO RESPIRATORIO: MODIFICAZIONI DELLA CIRCOLAZIONE ALLA NASCITA -I POLMONI SI ESPANDONO E CON ESSI I VASI POLMONARI -LA MUSCOLATURA LISCIA DEL DOTTO ARTERIOSO SI CONTARE SEPARANDO IL TRONCO AORTICO DA QUELLO POLMONARE -IL SANGUE PUO SCORRERE ATTRAVERSO LA CIRCOLAZIONE POLMONARE -AUMENTO DELLA PRESSIONE NELL ATRIO SINISTRO: CHIUSURA DEL FORAME (FOSSA OVALE) -LEGAMENTO ARTERIOSO: RESIDUO DEL DOTTO ARTERIOSO MODIFICAZIONI DELLA CIRCOLAZIONE ALLA NASCITA 17

MagnaGræcia di Catanzaro. Corso di Anatomia Umana a.a. 2007/2008 Prof.ssa G.Vescio

MagnaGræcia di Catanzaro. Corso di Anatomia Umana a.a. 2007/2008 Prof.ssa G.Vescio Università degli Studi MagnaGr MagnaGræcia di Catanzaro Corso di Anatomia Umana a.a. 2007/2008 Prof.ssa G.Vescio Organizzazione e struttura generale del corpo Livelli di organizzazione, terminologia e

Dettagli

IL CUORE NORMALE. La sua circolazione e il suo sviluppo

IL CUORE NORMALE. La sua circolazione e il suo sviluppo CAPITOLO THE NORMAL HEART: Its circulation and development 1 IL CUORE NORMALE La sua circolazione e il suo sviluppo Il cuore e i polmoni sono situati nel torace, protetti dallo sterno, dalla gabbia toracica

Dettagli

CENNI DI ANATOMIA E FISIOLOGIA DEI PRINCIPALI ORGANI E APPARATI DEL CORPO UMANO

CENNI DI ANATOMIA E FISIOLOGIA DEI PRINCIPALI ORGANI E APPARATI DEL CORPO UMANO CENNI DI ANATOMIA E FISIOLOGIA DEI PRINCIPALI ORGANI E APPARATI DEL CORPO UMANO 7.1. Cenni di Anatomia e Fisiologia L anatomia umana studia e definisce la morfologia del corpo umano nei suoi aspetti macroscopici

Dettagli

1 gli organi che distruggono le cellule del sangue, quando sono invecchiate sono detti..

1 gli organi che distruggono le cellule del sangue, quando sono invecchiate sono detti.. Questionario: Apparato Circolatorio Candidato: Materia: Anatomia mercoledì 2 gennaio 2013 Punteggio: Quiz n Domanda 1 gli organi che distruggono le cellule del sangue, quando sono invecchiate sono detti..

Dettagli

Indice. Torace. Introduzione all anatomia clinica. Addome

Indice. Torace. Introduzione all anatomia clinica. Addome Indice Prefazione / ix Presentazione all edizione italiana / xiii Ringraziamenti / xv Crediti fotografici / xix Introduzione all anatomia clinica Breve storia dell anatomia / 3 Criteri di studio dell anatomia

Dettagli

Parete Addominale Muscoli Fasce - Vascolarizzazione

Parete Addominale Muscoli Fasce - Vascolarizzazione Muscoli Fasce - Vascolarizzazione Cute Fascia superficiale (di Camper) Tessuto sottocutaneo Aponeurosi o fascia dei m. retti Fascia trasversale dell addome Tessuto adiposo preperitoneale Foglietto parietale

Dettagli

TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI E TEMPI DI CONSEGNA

TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI E TEMPI DI CONSEGNA Ecografia ECO(COLOR)DOPPLER FEGATO E V.B 43,38 Risposta immediata ECO(COLOR)DOPPLER PANCREAS 43,38 Risposta immediata ECO(COLOR)DOPPLER RENI E SURR. 34,09 Risposta immediata ECO(COLOR)DOPPLER DELLA MILZA

Dettagli

FUNZIONAMENTO DI CUORE E CORONARIE

FUNZIONAMENTO DI CUORE E CORONARIE Lega Friulana per il Cuore FUNZIONAMENTO DI CUORE E CORONARIE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico della Lega

Dettagli

ELENCO PRESTAZIONI AMBULATORIALI. Radiologia Convenzionale. 8705 Dacriocistografia. 87061 Scialografia. 8707 Laringografia 4 proiezioni

ELENCO PRESTAZIONI AMBULATORIALI. Radiologia Convenzionale. 8705 Dacriocistografia. 87061 Scialografia. 8707 Laringografia 4 proiezioni ELENCO PRESTAZIONI AMBULATORIALI Radiologia Convenzionale 8705 Dacriocistografia 87061 Scialografia 8707 Laringografia 4 proiezioni 87091 Esame diretto ghiandole salivari 87091 Rinofaringe - Laringe -

Dettagli

Indice generale. Introduzione 2. Apparato cardio-circolatorio (H. Fritsch) 5. Organi interni: visione d'insieme 2 Organizzazione funzionale 2

Indice generale. Introduzione 2. Apparato cardio-circolatorio (H. Fritsch) 5. Organi interni: visione d'insieme 2 Organizzazione funzionale 2 Introduzione 2 Organi interni: visione d'insieme 2 Organizzazione funzionale 2 Organizzazione regionale 2 Apparato cardio-circolatorio (H. Fritsch) 5 Visione d'insieme 6 Circolazione sanguigna e vasi linfatici

Dettagli

AGO ASPIRATO 100.00 ECOGRAFIA TIROIDEA 50.00 ECOCOLORDOPPLER TIROIDEO 60.00 ECOCOLORDOPPLER SCROTALE 60.00 ECOCOLORDOPPLER PENIENO BASICO 60.

AGO ASPIRATO 100.00 ECOGRAFIA TIROIDEA 50.00 ECOCOLORDOPPLER TIROIDEO 60.00 ECOCOLORDOPPLER SCROTALE 60.00 ECOCOLORDOPPLER PENIENO BASICO 60. ENDOCRINOLOGIA AGO ASPIRATO 100.00 ECOGRAFIA TIROIDEA 50.00 ECOCOLORDOPPLER TIROIDEO 60.00 ECOCOLORDOPPLER SCROTALE 60.00 ECOCOLORDOPPLER PENIENO BASICO 60.00 GINECOLOGIA ECOGRAFIA PELVICA 60.00 ECOGRAFIA

Dettagli

ELENCO PRESTAZIONI E RELATIVI IMPORTI AGGIORNATO AL 27.12.2010 RADIOLOGIA TRADIZIONALE

ELENCO PRESTAZIONI E RELATIVI IMPORTI AGGIORNATO AL 27.12.2010 RADIOLOGIA TRADIZIONALE 1 ELENCO PRESTAZIONI E RELATIVI IMPORTI AGGIORNATO AL 27.12.2010 RADIOLOGIA TRADIZIONALE Rx OPT 40,00 Rx TELECRANIO L.L. / P.A. / A.P. 40,00 Rx ATM MONOLATERALE 40,00 Rx ATM BILATERALE 50,00 Rx EMIMANDIBOLA

Dettagli

LA FASCIA LATA, LA FASCIA CRURALE, LE VENE SUPERFICIALI ED I NERVI CUTANEI. www.slidetube.it

LA FASCIA LATA, LA FASCIA CRURALE, LE VENE SUPERFICIALI ED I NERVI CUTANEI. www.slidetube.it LA FASCIA LATA, LA FASCIA CRURALE, LE VENE SUPERFICIALI ED I NERVI CUTANEI LA VENA GRANDE SAFENA LA VENA PICCOLA SAFENA LE VENE SUPERFICIALI, PERFORANTI E PROFONDE HANNO VALVOLE; SE LE VALVOLE NON SONO

Dettagli

18/12/2013 I TESSUTI LINFATICI LE TONSILLE

18/12/2013 I TESSUTI LINFATICI LE TONSILLE I TESSUTI LINFATICI PARTICOLARE TIPO DI TESSUTO CONNETTIVO NEL QUALE PREDOMINANO I LINFOCITI SI PUO PRESENTARE COME: TESSUTO LINFATICO DIFFUSO: i linfociti sono solo scarsamente aggragati all interno del

Dettagli

...3...4...6...7...8...9...10...12

...3...4...6...7...8...9...10...12 ...3...4...6...6...7...8...8...9...10...12 Carta dei servizi della Gemini RX pagina 2 di 18 Aggiornata al 18/01/2013 Carta dei servizi della Gemini RX pagina 3 di 18 Aggiornata al 18/01/2013 - - - - -

Dettagli

ANATOMIA DEL SISTEMA VENOSO

ANATOMIA DEL SISTEMA VENOSO Ospedale S.Spirito Casale M.to SOC CHIRURGIA Direttore Dr. R. Durando ANATOMIA DEL SISTEMA VENOSO Dr. G. Servente 26/04/2012 1 A adattamento al volume di sangue B presenza di valvole (flusso unidirezionale)

Dettagli

Parete dei Vasi (Arterie e Vene)

Parete dei Vasi (Arterie e Vene) Parete dei Vasi (Arterie e Vene) PARETE ARTERIE Tonaca Intima: endotelio che poggia su una lamina basale connettivale Tonaca Media: 1) arterie più grosse: prevale la componente elastica 2) via via che

Dettagli

Indice generale. Struttura e sviluppo embrionale degli organi organizzati in sistemi e apparati. Indice generale

Indice generale. Struttura e sviluppo embrionale degli organi organizzati in sistemi e apparati. Indice generale Indice generale Struttura e sviluppo embrionale degli organi organizzati in sistemi e apparati 1 Sistemi e apparati e sviluppo delle cavità corporee 1.1 Definizione, quadro riassuntivo ed evoluzione delle

Dettagli

CONOSCERE IL CORPO UMANO PARTE 2. DOCENTE: Prof. ssatozzi Carla CLASSE: 1G/Sport A.S. 2007-2008

CONOSCERE IL CORPO UMANO PARTE 2. DOCENTE: Prof. ssatozzi Carla CLASSE: 1G/Sport A.S. 2007-2008 CONOSCERE IL CORPO UMANO PARTE 2 DOCENTE: Prof. ssatozzi Carla CLASSE: 1G/Sport A.S. 2007-2008 24 APPARATO SCHELETRICO Lo scheletro umano, formato da circa 206 ossa (circa il 20% del nostro peso corporeo),

Dettagli

tessuto muscolare 600 l apparato locomotore

tessuto muscolare 600 l apparato locomotore SISTEMA MUSCOLARE INDICE Muscolo striato Muscolo liscio Muscolo cardiaco Come si contrae un muscolo I muscoli scheletrici lavorano in coppia I muscoli del capo e del collo I muscoli del tronco I muscoli

Dettagli

LaCircolazione Sanguigna

LaCircolazione Sanguigna LaCircolazione Sanguigna Premessa Come sappiamo la catalogazione del sistema circolatorio è altamente gerarchica, per questo motivo seguirò uno schema gerarchico, ma immediato per elencare tutti i vasi;

Dettagli

TARIFFARIO PRIVATO VILLA SANTA TERESA - U.O. DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI Convenzione SANIT CARD CONVENZIONE SANIT CARD

TARIFFARIO PRIVATO VILLA SANTA TERESA - U.O. DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI Convenzione SANIT CARD CONVENZIONE SANIT CARD CONVENZIONE SANIT CARD 87.37.01 MAMMOGRAFIA BILATERALE 30,00 88.71.41 Ecografia di: ghiandole salivari 35,00 88.71.42 Ecografia di: collo per linfonodi 35,00 88.71.43 Ecografia di: tiroide paratiroidi

Dettagli

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI NOMENCLATORE TARIFFARIO 2011 ECOGRAFIA EURO ECOGRAFIA STANDARD 60,00 (tiroidea, ghiandole salivari bilaterali- parotidea, mammaria, aorta addominale, renale, epatica e vie biliari,

Dettagli

ESAMI DEL SERVIZIO DI RADIOLOGIA

ESAMI DEL SERVIZIO DI RADIOLOGIA ESAMI DEL SERVIZIO DI RADIOLOGIA CONVENZIONATO CON S.S.R. = S RXCD COPIA RADIOGRAMMI IN C.D. RX000 RISTAMPA PELLICOLE RX RX001 TORACE DI ROUTINE, NAS S RX002 TORACE IN UNA PROIEZIONE RX003 STRATIGRAFIA

Dettagli

Cod. Prestazioni erogate Tempi di risposta (referto) Utenti esterni. INTERVENTISTICA... .. Pazienti ricoverati

Cod. Prestazioni erogate Tempi di risposta (referto) Utenti esterni. INTERVENTISTICA... .. Pazienti ricoverati Cod. Prestazioni erogate Tempi di risposta (referto). INTERVENTISTICA.... 40.19.1 AGOBIOPSIA LINFONODALE ECO-GUIDATA 40.19.2 AGOBIOPSIA LINFONODALE TC-GUIDATA 54.24.1 BIOPSIA (PERCUTANEA) (AGOBIOPSIA)

Dettagli

NEUROANATOMIA DEL RENE E DELLE VIE URINARIE. Massimo Tonietto D.O.

NEUROANATOMIA DEL RENE E DELLE VIE URINARIE. Massimo Tonietto D.O. NEUROANATOMIA DEL RENE E DELLE VIE URINARIE Massimo Tonietto D.O. L'INNERVAZIONE DEL RENE I NERVI DEL RENE Le fibre nervose dirette al rene provengono dai nervi splancnici piccolo e inferiore, derivanti

Dettagli

Il sistema cardiovascolare: il cuore

Il sistema cardiovascolare: il cuore Il sistema cardiovascolare: il cuore SEDE: Occupa +/- centro cavità Toracica Base: in alto, a destra, indietro Forma di Cono Apice: in basso, a sinistra, in avanti (5 spazio intercostale ) Peso: circa

Dettagli

Tariffa Campania Lire. Pagina 1 di 7

Tariffa Campania Lire. Pagina 1 di 7 06.01 ASPIRAZIONE NELLA REGIONE TIROIDEA L. 95.200 49,17 70,00 40.19.1 AGOBIOPSIA LINFONODALE ECO-GUIDATA L. 91.840 47,43 70,00 40.19.2 AGOBIOPSIA LINFONODALE TC-GUIDATA L. 162.000 83,67 90,00 BIOPSIA

Dettagli

ASPIRAZIONE. Descrizione Onorario LP (es. 150,00 ) ASPIRAZIONE PERCUTANEA DI CISTI DELLA MAMMELLA ECO-GUIDATA DX

ASPIRAZIONE. Descrizione Onorario LP (es. 150,00 ) ASPIRAZIONE PERCUTANEA DI CISTI DELLA MAMMELLA ECO-GUIDATA DX RADIOLOGIA DOTT.SSA FURFARO DANY ASPIRAZIONE ASPIRAZIONE PERCUTANEA DI CISTI DELLA MAMMELLA ECO-GUIDATA DX ASPIRAZIONE PERCUTANEA DI CISTI DELLA MAMMELLA ECO-GUIDATA SX TC TC ORBITE (SENZA CONTRASTO) TC

Dettagli

Nomenclatore tariffario delle prestazioni specialistiche abulatoriali Tariffe in vigore dal 1 luglio 2009

Nomenclatore tariffario delle prestazioni specialistiche abulatoriali Tariffe in vigore dal 1 luglio 2009 Allegato A Nomenclatore tariffario delle prestazioni specialistiche abulatoriali 87.03 H tomografia computerizzata (tc) del capo 90,00 87.03.1 H tomografia computerizzata (tc) del capo, senza e con 87.03.2

Dettagli

03/05/14 ERASMO DI MACCO SCUOLA DI ECOGRAFIA GENERALISTA SIEMG - FIMMG

03/05/14 ERASMO DI MACCO SCUOLA DI ECOGRAFIA GENERALISTA SIEMG - FIMMG 03/05/14 La patologia dei grossi vasi addominali Vibo Valenzia 01-03 maggio 2014 La patologia dei grossi vasi addominali Lo studio dei vasi addominali costituisce parte integrante dello studio ecografico

Dettagli

Sistema nervoso periferico

Sistema nervoso periferico Sistema nervoso periferico Introduzione SNP Gangli Nervi Recettori e organi di senso Introduzione Nervi Nervi Spinali: originano dal midollo spinale Nervi Encefalici: originano dall encefalo Introduzione

Dettagli

RISONANZA MAGNETICA Tariffa TMA Sconto 20%

RISONANZA MAGNETICA Tariffa TMA Sconto 20% RISONANZA MAGNETICA Tariffa TMA Sconto 20% RM COLANGIO + MDC 300,00 240,36 RM ADDOME INFERIORE 363,00 290,76 RM ADDOME SUPERIORE 363,00 290,76 RM ADDOME SUPERIORE E INFERIORE 570,00 456,36 RM PROSTATA

Dettagli

Le ossa e i muscoli. Per saperne di più. Nella terra e nello spazio. Immagini del corpo umano

Le ossa e i muscoli. Per saperne di più. Nella terra e nello spazio. Immagini del corpo umano Le ossa e i muscoli Le ossa Le ossa sono formate da tessuto osseo compatto e spugnoso. All interno delle ossa c è il midollo irrorato dai vasi sanguigni. I muscoli I muscoli dello scheletro sono collegati

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA

ISTRUZIONE OPERATIVA ESAMI DI PER IMMAGINI PER IMMAGINI REVISIONE 2 RADIOLOGIA CONVENZIONALE ADDOME DIRETTO 1 e 2 20 digiuno da 5 ore 0 ANCA DX 1 e 2 10 nessuna 0 ANCA SX 1 e 2 10 nessuna 0 APPARATO URINARIO 1 e 2 20 digiuno

Dettagli

ORE) 8,4 31,8 144,1 155,8 ECOGRAFIA DELL' ADDOME INFERIORE (INCLUSO: URETERI, VESCICA E PELVI MASCHILE O FEMMINILE, PROSTATA)

ORE) 8,4 31,8 144,1 155,8 ECOGRAFIA DELL' ADDOME INFERIORE (INCLUSO: URETERI, VESCICA E PELVI MASCHILE O FEMMINILE, PROSTATA) DESCRIZIONE U - NEL PIU' BREVE TEMPO POSSIBILE (ENTRO 72 B - ENTRO 10 D - ENTRO 30 (VISITE), ENTRO 60 GIORNI P - ENTRO 180 GIORNI ORE) GIORNI (ESAMI) COLONSCOPIA - ILEOSCOPIA RETROGRADA 21,5 7,0 COLONSCOPIA

Dettagli

Report Analitico "RICAVI" per Prestazioni Intermedie 2013

Report Analitico RICAVI per Prestazioni Intermedie 2013 RADIOLOGIA MONTEFIASCONE AREA DELLA RIABILITAZIONE 88.77.2 ECO(COLOR)DOPPLERGRAFIA DEGLI ARTI SUPERIORI O INFERIORI O DIST 4,0 43,90 175,60 88.76.1 ECOGRAFIA ADDOME COMPLETO GASTROENTEROLOGIA - CHIRURGIA

Dettagli

SERVIZIO DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI RADIOLOGIA DIGITALE - SCONTO 20%

SERVIZIO DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI RADIOLOGIA DIGITALE - SCONTO 20% SERVIZIO DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI RADIOLOGIA DIGITALE - SCONTO 20% DESCRIZIONE ESAME CRANIO RX TELECRANIO IN LATERO LATERALE RX TELECRANIO + RX OPT RX CRANIO E SENI PARANASALI RX SELLA TURCICA RX CRANIO

Dettagli

RELAZIONI SOMATO-MIO- VISCERALI MASSIMO TONIETTO D.O.

RELAZIONI SOMATO-MIO- VISCERALI MASSIMO TONIETTO D.O. RELAZIONI SOMATO-MIO- VISCERALI MASSIMO TONIETTO D.O. LINEE GUIDA Per ogni vertebra definiremo: Relazioni vertebro muscolo cutanee Nervi in uscita dal forame corrispondente Muscoli innervati da tali nervi

Dettagli

Cod. Prestazioni erogate Tempi di risposta (referto) (in giorni feriali).. Pazienti

Cod. Prestazioni erogate Tempi di risposta (referto) (in giorni feriali).. Pazienti .. Pazienti. INTERVENTISTICA.. 40.19.1 AGOBIOPSIA LINFONODALE ECO-GUIDATA 40.19.2 AGOBIOPSIA LINFONODALE TC-GUIDATA 54.24.1 BIOPSIA (PERCUTANEA) (AGOBIOPSIA) ECO- GUIDATA DI MASSA INTRAADDOMINALE Escluso:

Dettagli

Alivello del collo i muscoli sono localizzati in due regioni triangolari

Alivello del collo i muscoli sono localizzati in due regioni triangolari ICOLLO COLLO Alivello del collo i muscoli sono localizzati in due regioni triangolari denominate triangolo anteriore e posteriore. Il triangolo anteriore è delimitato dalla mandibola, dallo sterno e dal

Dettagli

APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO

APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO CROCE ROSSA ITALIANA GRUPPO DI TRENTO APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO V.d.S. I.P. Franco Onere CORSO PER ASPIRANTI VOLONTARI DEL SOCCORSO Il sistema circolatorio è preposto alla circolazione del sangue ed

Dettagli

Corso avanzato di massaggio antistress

Corso avanzato di massaggio antistress Corso avanzato di massaggio antistress Massaggio parte anteriore del corpo, delle mani e del viso 21 novembre 2009 www.cmosteopatica.it Massaggio parte anteriore, Pagina 1 Massaggio parte anteriore Il

Dettagli

I.R.C.C.S. "BURLO GAROFOLO"

I.R.C.C.S. BURLO GAROFOLO per l'utente Cons inf S.C. Radiologia 06.01 Alcolizzazione noduli tiroidei - 06.01 no *** no 36,00 75,80 06.11.2 Biopsia della tiroide eco-guidata - 06.11.2 1 3 si si 36,00 75,80 40.19.1 Agobiopsia linfonodale

Dettagli

Elenco tariffe e prestazioni

Elenco tariffe e prestazioni Elenco tariffe e prestazioni Radiografie Articolazione temporo-mandibolare 25,00 22,50 Anca 30,00 27,00 Apparato digerente 70,00 66,50 Apparato urinario 30,00 27,00 Arcata dentaria superiore e inferiore

Dettagli

SERVIZIO DI ANGIOLOGIA E CHIRURGIA VASCOLARE

SERVIZIO DI ANGIOLOGIA E CHIRURGIA VASCOLARE SERVIZIO DI ANGIOLOGIA E CHIRURGIA VASCOLARE ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA Il Servizio di Angiologia e Chirurgia vascolare dell AIED si occupa di prevenzione, diagnosi

Dettagli

Piano INTERRATO MAMMOGRAFIE+ ECO MAMMARIE CUP. ambulatorio. tariffe prestazioni ticket priv. conv. modalità prenotazione CUP Unificato ULSS12

Piano INTERRATO MAMMOGRAFIE+ ECO MAMMARIE CUP. ambulatorio. tariffe prestazioni ticket priv. conv. modalità prenotazione CUP Unificato ULSS12 branca RADIOLOGIA DIAGNOSTICA ECOGRAFIE DR. BUSATTO CUP 7.30 10.40 7.30 10.40 7.30 10.40 88.71.4 ECO PAROTIDEA 28,95 31,30 88.79.6 ECO TESTICOLARE 31,60 34,15 88.74.1 ECO ADDOME SUPERIORE 36,15 79,75 88.71.4

Dettagli

Colpi Proibiti Le segrete tecniche mortali

Colpi Proibiti Le segrete tecniche mortali Colpi Proibiti Le segrete tecniche mortali * * * La Coda Del Drago Scuola Marziale Combinata by diama TESTA E COLLO PIRAMIDE DEL TEMPORALE O PROCESSO MASTOIDEO Colpi col taglio della mano (Shuto- Haito)

Dettagli

Modulo Prestazioni DOTT.SSA BOCCHIO ANNAPAOLA. Descrizione Onorario LPI TC ORBITE (SENZA CONTRASTO) 250,00 TC CRANIO OSSEO ( SENZA CONTRASTO)

Modulo Prestazioni DOTT.SSA BOCCHIO ANNAPAOLA. Descrizione Onorario LPI TC ORBITE (SENZA CONTRASTO) 250,00 TC CRANIO OSSEO ( SENZA CONTRASTO) ORBITE (SENZA CONTRASTO) CRANIO OSSEO ( SENZA CONTRASTO) CEREBRALE (SENZA CONTRASTO) SELLA TURCICA (SENZA CONTRASTO) SELLA TURCICA (SENZA E CON CONTRASTO) ORBITE (SENZA E CON CONTRASTO) ATM MONOLATERALE

Dettagli

Questi atleti possono scattare e correre grazie allo scheletro e ai muscoli.

Questi atleti possono scattare e correre grazie allo scheletro e ai muscoli. Questi atleti possono scattare e correre grazie allo scheletro e ai muscoli. LE FUNZIONI DEL CORPO UMANO Questo nuotatore ha la bocca aperta. Perché? Perché deve coordinare i movimenti del corpo con una

Dettagli

Ginnastica preparatoria

Ginnastica preparatoria Ginnastica preparatoria Le attività di una ginnastica per attività sportiva sono essenzialmente 4: Riscaldamento muscolare allungamento dei muscoli tonificazione (potenziamento ) muscolare minimo allenamento

Dettagli

Elenco Prestazioni Radiologia

Elenco Prestazioni Radiologia Elenco Prestazioni Radiologia RADIOGRAFIA DELLA COLONNA CERVICALE RADIOGRAFIA DELLA COLONNA TORACICA (DORSALE) RADIOGRAFIA DEL RACHIDE LOMBOSACRALE RADIOGRAFIA DEL RACHIDE SACROCOCCIGEO RADIOGRAFIA DELLA

Dettagli

La Sindrome dell EGRESSO TORACICO. Guida per il paziente LA SINDROME DELL EGRESSO TORACICO

La Sindrome dell EGRESSO TORACICO. Guida per il paziente LA SINDROME DELL EGRESSO TORACICO La Sindrome dell EGRESSO TORACICO Guida per il paziente LA SINDROME DELL EGRESSO TORACICO Introduzione La Sindrome dell Egresso Toracico è una patologia che deriva dalla compressione di strutture nervose

Dettagli

APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO TURBE APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO

APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO TURBE APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO TURBE APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO Modulo BEPS Relatore: Istruttore PSTI Raffaello Antognoli COMPLESSO SISTEMA IDRAULICO IN CUI IL SANGUE VIENE SPINTO DALLE PULSAZIONI DEL CUORE

Dettagli

I.R.C.C.S. "BURLO GAROFOLO" Elenco Prestazioni RADIOLOGIA

I.R.C.C.S. BURLO GAROFOLO Elenco Prestazioni RADIOLOGIA 40.19.1 Agobiopsia agoaspirato ecoguidata linfonodi - 40.19.1 75,7 40.19.2 Agobiopsia agoaspirato TC guidata linfonodi - 40.19.2 133,4 06.01 Alcolizzazione noduli tiroidei e/o regione del collo eco-guidata-

Dettagli

Regione Siciliana Dipartimento ASO Servizo 3

Regione Siciliana Dipartimento ASO Servizo 3 ALTRE PRESTAZIONI DIAGNOSTICHE E TERAPEUTICHE (8799) 87 RADIOLOGIA DIAGNOSTICA 08 87.03 TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA (TC) DEL CAPO 83,15 81,49 08 87.03.01 TC del cranio 08 87.03.02 TC della sella turcica

Dettagli

ACCERTAMENTI DI ALTA DIAGNOSTICA

ACCERTAMENTI DI ALTA DIAGNOSTICA ANGIOGRAFIA AORTA ADDOMINALE 596,00 Prescrizione medica ANGIOGRAFIA ARTERIE PERIFERICHE (VASI ILIACI FEMORALI 478,00 POPLITEI TRONCHI TIBIALI) Prescrizione medica ANGIOGRAFIA DISTRETTO SOPRAAORTICO (CAROTIDI

Dettagli

Nervi e vene del collo

Nervi e vene del collo Nervi e vene del collo Vedi anche Tavole 128-130 Ramo anteriore della vena retromandibolare Vena retromandibolare Ramo posteriore della vena retromandibolare Vena auricolare posteriore Nervo piccolo occipitale

Dettagli

Anatomia Umana Capitolo 22

Anatomia Umana Capitolo 22 L APPARATO CARDIOVASCOLARE: I VASI E LA CIRCOLAZIONE Martini Timmons Anatomia Umana Capitolo 22 COLORE ROSSO: SANGUE OSSIGENATO COLORE BLU: SANGUE NON OSSIGENATO APPARATO CARDIOVASCOLARE: SISTEMA CHIUSOCHE

Dettagli

L apparato cardio-vascolare. Dr.ssa Federica Sozio U.O. Malattie Infettive

L apparato cardio-vascolare. Dr.ssa Federica Sozio U.O. Malattie Infettive L apparato cardio-vascolare Dr.ssa Federica Sozio U.O. Malattie Infettive L apparato cardiovascolare è costituito dal cuore e dai vasi sanguigni, nelle cui cavità il sangue circola in continuazione. Il

Dettagli

tariffa ASP dal 1/1/2010

tariffa ASP dal 1/1/2010 codice terapia descrizione tariffa ASP dal 1/1/2010 8722 RADIOGRAFIA DELLA COLONNA CERVICALE 20,00 8723 RADIOGRAFIA DELLA COLONNA DORSALE 20,00 8724 RADIOGRAFIA DELLA COLONNA LOMBOSACRALE 20,00 8729 RADIOGRAFIA

Dettagli

Scoprire il corpo umano tra esperimenti e giochi

Scoprire il corpo umano tra esperimenti e giochi Scoprire il corpo umano tra esperimenti e giochi Istituto Comprensivo di Majano e Forgaria (UD) Katia Iacuzzo STRUMENTO DIDATTICO Verifica degli apprendimenti La verifica scritta è stata assegnata alla

Dettagli

ASLCN1 RILEVAZIONE GIORNO INDICE 18 LUGLIO 2012; 1

ASLCN1 RILEVAZIONE GIORNO INDICE 18 LUGLIO 2012; 1 CEVA Visita Allergologia 96 61 64 91 113 49 29 30 63 14 61 75 110 68 79 19 Chirurgia Generale 5 27 1 1 2 8 8 Chirurgia Vascolare 76 69 44 36 42 12 Endocrinologia 33 42 9 47 2 Pneumologia 62 63 43 19 64

Dettagli

ASLCN1 RILEVAZIONE TEMPI ATTESA RILEVATI A GIORNO INDICE 03/12/2014 PAG.1 DI 6

ASLCN1 RILEVAZIONE TEMPI ATTESA RILEVATI A GIORNO INDICE 03/12/2014 PAG.1 DI 6 Allergologia 30 71 92 70 84 75 70 Cardiologia 30 118 1 188 117 65 97 100 49 90 1 Chirurgia Generale 30 8 1 1 6 8 1 Chirurgia Vascolare 30 76 69 37 64 42 113 37 Endocrinologia 30 69 42 21 37 5 5 Pneumologia

Dettagli

INDICE CORPO UMANO: VEDUTA D INSIEME PELLE MUSCOLI VII

INDICE CORPO UMANO: VEDUTA D INSIEME PELLE MUSCOLI VII INDICE CORPO UMANO: VEDUTA D INSIEME Struttura del corpo umano........................... 1 Parti del corpo umano (I). Maschio. Veduta generale anteriore....................................... 2 Parti

Dettagli

Corso per soccorritori volontari L APPARATO -CENNI DI ANATOMIA E DI FISIOLOGIA. Antonio Murolo CRI Fermignano Istruttore TSSA

Corso per soccorritori volontari L APPARATO -CENNI DI ANATOMIA E DI FISIOLOGIA. Antonio Murolo CRI Fermignano Istruttore TSSA Corso per soccorritori volontari L APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO -CENNI DI ANATOMIA E DI FISIOLOGIA Antonio Murolo CRI Fermignano Istruttore TSSA DEFINIZIONE: INSIEME DI ORGANI CHE CONCORRONO ALLA MEDESIMA

Dettagli

APPARATO CARDIOVASCOLARE

APPARATO CARDIOVASCOLARE APPARATO CARDIOVASCOLARE E formato da un organo propulsore centrale, il CUORE, e da numerosi canali ramificati, i VASI, nei quali circolano fluidi nutritizi SANGUE Apparato circolatorio SANGUIFERO LINFA

Dettagli

Monitoraggio Attività CCAP Ambulatori

Monitoraggio Attività CCAP Ambulatori REGIONE CAMPANIA Azienda Sanitaria Locale Avellino Report Direzionali Monitoraggio Attività CCAP Ambulatori Diagnostica per immagini - Radiologia diagnostica DISTRETTO SANITARIO ARIANO IRPINO-Diagnostica

Dettagli

ACCERTAMENTI DI ALTA DIAGNOSTICA

ACCERTAMENTI DI ALTA DIAGNOSTICA ANGIOGRAFIA AORTA-ADDOMINALE 596,00 ANGIOGRAFIA ARTERIE PERIFERICHE (VASI ILIACI FEMORALI 478,00 POPLITEI TRONCHI TIBIALI) ANGIOGRAFIA DISTRETTO SOPRAAORTICO (CAROTIDI 596,00 SUCCLAVIE VERTEBRALI E CIRC.INTRACR.)

Dettagli

PRESTAZIONI SANITARIE UOC DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

PRESTAZIONI SANITARIE UOC DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI PRESTAZIONI SANITARIE UOC DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI ECOGRAFIA 1. Agobiopsia ecoguidata della mammella 2. Agobiopsia linfonodale ecoguidata 3. Agobiopsia tiroidea eco guidata 4. Agobiposia ecoguidata

Dettagli

L apparato circolatorio. Prof.ssa Paola Sirigu

L apparato circolatorio. Prof.ssa Paola Sirigu L apparato circolatorio COME SIAMO FATTI? Il nostro corpo è composto da milioni e milioni di cellule. Le cellule che svolgono funzioni simili sono organizzate in tessuti. Un insieme di diversi tessuti

Dettagli

Chair Massage. Il massaggio veloce ed efficace contro stress e tensioni

Chair Massage. Il massaggio veloce ed efficace contro stress e tensioni Chair Massage Il massaggio veloce ed efficace contro stress e tensioni Il Chair Massage si basa su una tecnica che deriva da un particolare massaggio giapponese anma alla quale vengono mescolate tecniche

Dettagli

CORPO UMANO. CAPO o TESTA TRONCO ARTI CRANIO ADDOME ARTI SUPERIORI AVAMBRACCIO BRACCIO ARTI INFERIORI MANO

CORPO UMANO. CAPO o TESTA TRONCO ARTI CRANIO ADDOME ARTI SUPERIORI AVAMBRACCIO BRACCIO ARTI INFERIORI MANO CORPO UMANO CAPO o TESTA TRONCO ARTI CRANIO FACCIA ARTI SUPERIORI ARTI INFERIORI TORACE ADDOME AVAMBRACCIO BRACCIO MANO COSCIA GAMBA PIEDE EPIDERMIDE Strato corneo Strato germinativo Ghiandole sebacee

Dettagli

AREA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

AREA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI AREA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI N. prestaz ANGIO-RMN DEL DISTRETTO VASCOLARE INTRACRANICO 15 6,6% 28 12 16,6% 75 23 100,0% 69 ECOGRAFIA ADDOME COMPLETO 62 82,2% 2 284 20,0% 51 196 13,7% 142 183 99,4% 109

Dettagli

L apparato circolatorio. l attività sportiva. Scuola Media Piancavallo 1

L apparato circolatorio. l attività sportiva. Scuola Media Piancavallo 1 L apparato circolatorio e l attività sportiva a.s. 2004/2005 1 L apparato cardiocircolatorio Se riempiamo una vetta contenente del sangue e la mettiamo in una centrifuga, possiamo osservare che si separano

Dettagli

PROTOCOLLO AUTOPTICO PER LE MORTI IMPROVVISE INFANTILI - S.I.D.S.

PROTOCOLLO AUTOPTICO PER LE MORTI IMPROVVISE INFANTILI - S.I.D.S. Protocollo Autoptico ALLEGATO 7 PROTOCOLLO AUTOPTICO PER LE MORTI IMPROVVISE INFANTILI - S.I.D.S. AUTOPSIA n data ora SETTORE DR.... DEL SERVIZIO... ASL ANAGRAFICA PAZIENTE: Cognome... Nome... Età ( in

Dettagli

SCHEMI ORGANIZZATIVI DEL CIRCOLO EMATICO

SCHEMI ORGANIZZATIVI DEL CIRCOLO EMATICO SCHEMI ORGANIZZATIVI DEL CIRCOLO EMATICO 1) LA DISTRIBUZIONE PERIFERICA DELLE ARTERIE E DELLE VENE NEGLI EMICORPI DESTRO E SINISTRO E IN GENERE IDENTICA, FUORCHE NEI DISTRETTI IN PROSSIMITA DEL CUORE,

Dettagli

L efficacia dell invisibile nel visibile Lao Tse

L efficacia dell invisibile nel visibile Lao Tse FORMAZIONE COMPLETA DI RIFLESSOLOGIA PLANTARE La formazione è conforme alle attuali direttive NVS, SPAK, EMR per poter esercitare come Terapista Complementare. L efficacia dell invisibile nel visibile

Dettagli

OBBIETTIVI. 1.Conoscere la normale funzionalità. patologie Angina pectoris ed infarto miocardico Scompenso cardiaco Arresto cardiaco

OBBIETTIVI. 1.Conoscere la normale funzionalità. patologie Angina pectoris ed infarto miocardico Scompenso cardiaco Arresto cardiaco IL CUORE QUESTO SCONOSCIUTO OBBIETTIVI 1.Conoscere la normale funzionalità cardiaca 2.Conoscere e riconoscere le principali patologie Angina pectoris ed infarto miocardico Scompenso cardiaco Arresto cardiaco

Dettagli

ANATOMIA GENERALE 1.L ORGANIZZAZIONE DEL CORPO UMANO

ANATOMIA GENERALE 1.L ORGANIZZAZIONE DEL CORPO UMANO ANATOMIA GENERALE 1.L ORGANIZZAZIONE DEL CORPO UMANO Gli apparati e i sistemi che tratteremo in questo primo corso per aspiranti allenatori saranno quelli più strettamente collegati al movimento del corpo

Dettagli

Appunti di Cardiochirurgia Direttore: Prof. Giuseppe Di Benedetto

Appunti di Cardiochirurgia Direttore: Prof. Giuseppe Di Benedetto DIPARTIMENTO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Appunti di Cardiochirurgia Direttore: Prof. Giuseppe Di Benedetto Dipartimento Cuore Anatomia cardiaca II parte dr. Antonio

Dettagli

Radiologia Cavalcanti Studio Radiologico Via Taranto, 58 00182 ROMA Tel. 06 / 77204735

Radiologia Cavalcanti Studio Radiologico Via Taranto, 58 00182 ROMA Tel. 06 / 77204735 Radiologia Cavalcanti Studio Radiologico Via Taranto, 58 00182 ROMA Tel. 06 / 77204735 RADIOLOGIA Anca (Dx o Sn) Anche Anca Sotto carico (Dx o Sn) Anche Sotto carico Articolazione coxo-femorale dx o sn

Dettagli

SPS - Tempi Attesa Prestazioni Specialistiche Garantite Traccianti: Azienda 102.FELTRE - 1 Trimestre 2012

SPS - Tempi Attesa Prestazioni Specialistiche Garantite Traccianti: Azienda 102.FELTRE - 1 Trimestre 2012 Branca: 08. Carologia 88.72.3 - ECO(COLOR)DOPPLERGRAFIA CARDIACA A riposo e dopo prova fisica o farmacologica. Non associabile a 88.72.1; 88.72.2 89.43 - TEST CARDIOVASCOLARE DA SFORZO CON CICLOERGOMETRO

Dettagli

ISTITUTO ANDREA CESALPINO

ISTITUTO ANDREA CESALPINO ISTITUTO ANDREA CESALPINO ALLEGATO 8 Str. Regionale 71, 67 52040 Terontola (AR) tel: 0575.678083 VISITE Cod. Minist. Descrizione Tariffario solvente Tariffario solvente scontato del 20% VISITA GINECOLOGICA/OSTETRICA+PAP

Dettagli

Riscaldamento/Rilassamento

Riscaldamento/Rilassamento Riscaldamento/Rilassamento Eseguite ciascuno dei movimenti almeno quattro volte da ogni lato in maniera lenta e controllata. Non trattenete il respiro. 1) Testa Sollevate e abbassate la testa. Fissate

Dettagli

CUP/BACK OFFICE Gestione agende TEMPI D'ATTESA PRESTAZIONI AL 30.10.15 P.O. DI CRISTINA

CUP/BACK OFFICE Gestione agende TEMPI D'ATTESA PRESTAZIONI AL 30.10.15 P.O. DI CRISTINA 30.10.2015 CARDIOLOGIA PEDIATRICA 89.7 VISITA CARDIOLOGICA 15 N.D. 225 1 88.72.1 ECOGRAFIA CARDIACA 15 N.D. 225 1 89.52 ELETTROCARDIOGRAMMA- 11 N.D. 225 1 ECG CARDIOLOGIA PEDIATRICA 89.52 ELETTROCARDIOGRAMMA-

Dettagli

Allegato 1: Malformazioni minori escluse

Allegato 1: Malformazioni minori escluse Allegato 1: Malformazioni minori escluse ICD9 7428 Altre anomalie non specificate del sistema nervoso 7436 Anomalie congenite delle palpebre, del sistema lacrimale e dell'orbita 74361 Ptosi congenita 74362

Dettagli

Epitelio di origine endodermica (tranne i tratti ectodermici iniziali e terminali del proctodeo e dello stomodeo)

Epitelio di origine endodermica (tranne i tratti ectodermici iniziali e terminali del proctodeo e dello stomodeo) L APPARATO DIGERENTE Tubo digerente (dalla bocca all ano) e ghiandole annesse; epitelio di origine endodermica (tranne i tratti ectodermici iniziali e terminali del proctodeo e dello stomodeo) Epitelio

Dettagli

Tempi di attesa delle prestazioni specialistiche

Tempi di attesa delle prestazioni specialistiche 008. Cardiologia 009. Chirurgia generale 014. Chirurgia vascolare 88.72.3 ECO(COLOR)DOPPLERGRAFIA CARDIACA A riposo e dopo prova fisica o farmacologica. Non associabile a 88.72.1; 88.72.2 88.73.5 ECO(COLOR)DOPPLERGRAFIA

Dettagli

Comitato Locale Catania Hinterland

Comitato Locale Catania Hinterland Comitato Locale Catania Hinterland LEZIONE N 6 Apparato respiratorio Turbe del respiro Apparato cardiocircolatorio Turbe del sistema cardiocircolatorio LA CELLULA nucleo ribosomi citoplasma mitocondrio

Dettagli

AZIONE E CONSEGUENZE DELL ATTIVITÀ SPORTIVA AEROBICA, CORSA E CICLISMO, SUGLI APPARATI CARDIO-CIRCOLATORIO, MUSCOLO-SCHELETRICO E RESPIRATORIO

AZIONE E CONSEGUENZE DELL ATTIVITÀ SPORTIVA AEROBICA, CORSA E CICLISMO, SUGLI APPARATI CARDIO-CIRCOLATORIO, MUSCOLO-SCHELETRICO E RESPIRATORIO AZIONE E CONSEGUENZE DELL ATTIVITÀ SPORTIVA AEROBICA, CORSA E CICLISMO, SUGLI APPARATI CARDIO-CIRCOLATORIO, MUSCOLO-SCHELETRICO E RESPIRATORIO In generale una costante attività fisica apporta notevoli

Dettagli

ANATOMIA E FISIO-PATOLOGIA L APPARATO URINARIO

ANATOMIA E FISIO-PATOLOGIA L APPARATO URINARIO ANATOMIA E FISIO-PATOLOGIA L APPARATO URINARIO CORSO CORSO OSS DISCIPLINA: OSS DISCIPLINA: ANATOMIA PRIMO E FISIO-PATOLOGIA SOCCORSO MASSIMO MASSIMO FRANZIN FRANZIN COSTITUITO DA: DUE RENI DUE URETERI

Dettagli

Indice generale. Indice generale. 5 Anatomia di superficie. 1 Anatomia di superficie. 2 Ossa, legamenti e articolazioni.

Indice generale. Indice generale. 5 Anatomia di superficie. 1 Anatomia di superficie. 2 Ossa, legamenti e articolazioni. Dorso Torace 1 Anatomia di superficie Anatomia di superficie........................ 2 2 Ossa, legamenti e articolazioni Colonna vertebrale: panoramica.................. 4 Colonna vertebrale: elementi....................

Dettagli

prestazioni erogate Rad III.xls

prestazioni erogate Rad III.xls prestazioni erogate Rad III.ls il CUP da RADIOLOGIA CONVENZIONALE ( RX ) RADIOGRAFIA DEL CRANIO E DEI SENI PARANASALI RADIOGRAFIA DELLA COLONNA CERVICALE RADIOGRAFIA DELLA COLONNA TORACICA (DORSALE) RADIOGRAFIA

Dettagli

TEMPI D'ATTESA DELLE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE AMBULATORIALI

TEMPI D'ATTESA DELLE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE AMBULATORIALI Chirurgia A 10 6,3 7,5 5,0 COLONSCOPIA CON ENDOSCOPIO FLESSIBILE. Escluso: Colonscopia transaddominale o attraverso stoma artificiale, Sigmoidoscopia con endoscopio flessibile (45.24), Proctosigmoidoscopia

Dettagli

L APPARATO CARDIO-CIRCOLATORIO

L APPARATO CARDIO-CIRCOLATORIO L APPARATO CARDIO-CIRCOLATORIO L' APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO è un sistema complesso costituito dal cuore e da una serie di condotti, i vasi sanguigni dentro i quali scorre il sangue. Il modo più semplice

Dettagli

Apparato cardiovascolare

Apparato cardiovascolare Apparato cardiovascolare Cuore Arterie Vene ARTERIE: vasi che partono dal cuore per andare in periferia VENE: vasi che dalla periferia tornano al cuore Apparato cardiovascolare Tronco polmonare e aorta

Dettagli

Azienda Ospedaliera di Lodi

Azienda Ospedaliera di Lodi Azienda Ospedaliera di Lodi Prestazioni prenotabili tramite numero verde 800 638 638 ed erogate in orario serale, il sabato e la domenica Prestazioni erogate in orario serale: COD PRESTAZIONE DESCRIZIONE

Dettagli

ANATOMIA FUNZIONALE DEI PRINCIPALI MUSCOLI MUSCOLI CHE MOBILIZZANO IL PIEDE

ANATOMIA FUNZIONALE DEI PRINCIPALI MUSCOLI MUSCOLI CHE MOBILIZZANO IL PIEDE ANATOMIA FUNZIONALE DEI PRINCIPALI MUSCOLI MUSCOLI CHE MOBILIZZANO IL PIEDE Estensore lungo dell alluce Flette (flessione dorsale) l'alluce e il piede (a). In sinergia con il Tibiale anteriore solleva

Dettagli

UNA VISIONE D INSIEME. Vasi Epiaortici, Sistema Carotideo e Sistema Vertebro-Basilare

UNA VISIONE D INSIEME. Vasi Epiaortici, Sistema Carotideo e Sistema Vertebro-Basilare UNA VISIONE D INSIEME Vasi Epiaortici, Sistema Carotideo e Sistema Vertebro-Basilare Vasi Epiaortici Originano in successione dall arco aortico, la a. Anonima (o tronco Brachio- Cefalico), la a. Carotide

Dettagli