IDEX. Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IDEX. Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza"

Transcript

1 IDEX Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza

2 IDEX Introduzione IDEX è il segmento dei derivati energetici di IDEM, il mercato finanziario regolamentato dei derivati di Borsa Italiana, società appartenente al London Stock Exchange Group. Lanciato nel 2008, IDEX offre un order book sul quale sono negoziabili in modo trasparente e sicuro futures baseload e peakload sul power italiano. I futures sull energia elettrica offrono agli operatori industriali l opportunità di coprirsi dai rischi indesiderati derivanti dalla volatilità dei prezzi del mercato elettrico, permettendo una migliore programmazione delle proprie attività. I futures sul power sono degli strumenti di copertura trasparenti e sicuri utili agli operatori industriali.

3 Caratteristiche dei prodotti Il mercato spot sottostante dell energia: Il Mercato del Giorno Prima è gestito da un azienda pubblica, il GME (Gestore dei Mercati Energetici SpA) Il Prezzo Unico Nazionale (PUN), calcolato per ogni ora del giorno, è pari alla media dei prezzi zonali, ponderata per i consumi zonali, determinati sul Mercato del Giorno Prima. Futures mensili sull energia elettrica baseload e peaklod Caratteristiche Indice sottostante Descrizione Energia elettrica Orario di negoziazione Dalle 9:00 alle 17:40 Quotazione Periodo di consegna Volume del contratto Valore del contratto Movimento minimo di prezzo (tick) Scadenze negoziate Ultimo giorno di negoziazione Prezzo di chiusura giornaliero Liquidazione Consegna fisica Prezzo di liquidazione del contratto Limiti al numero di posizioni aperte I futures su energia elettrica sono quotati in /MWh Sono negoziabili contratti con periodo di consegna pari ai mesi di calendario Numero di MWh oggetto del contratto, che è pari al numero di ore comprese nel periodo di consegna per il profilo baseload, e al numero di ore del periodo di consegna comprese tra le 8:00 e le 20:00, esclusi i sabati e le domeniche, per il profilo peakload Il valore del contratto è dato dal prodotto fra il prezzo ed il volume del futures 0,01 /MWh Sono contemporaneamente quotate le prime tre scadenze mensili Ultimo giorno di Borsa aperta antecedente l inizio del periodo di consegna Il prezzo di chiusura giornaliero viene calcolato dalla Cassa di Compensazione e Garanzia (CC&G) La liquidazione del futures mensile avviene per contanti (cash settlement), sulla base del prezzo di liquidazione del contratto, da parte di CC&G il giorno di CC&G aperta successivo all ultimo giorno del periodo di consegna. Nel caso in cui l ultimo giorno del periodo di consegna sia un giorno di Borsa chiusa, il differenziale sarà regolato il secondo giorno di CC&G aperta successivo all ultimo giorno del periodo di consegna Il terzo giorno di Borsa aperta antecedente l inizio del periodo di consegna, gli operatori aderenti ai mercati del GME possono inoltrare a CC&G una richiesta di consegna fisica dell energia elettrica in luogo del cash settlement. Tale richiesta viene accolta subordinatamente all'accettazione da parte del GME Il prezzo di liquidazione del contratto è pari alla media aritmetica dei PUN nel mese di consegna per il profilo baseload e alla media aritmetica dei PUN relativi alle ore del mese di consegna comprese tra le 8 e le 20, esclusi i sabati e le domeniche, per il profilo peakload Nessun limite 01 IDEX / Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza

4 il 4 giorno antecedente l'inizio del periodo di consegna è l'ultimo giorno di negoziazione Futures trimestrali sull energia elettrica baseload e peaklod Caratteristiche Indice sottostante Descrizione Energia elettrica Orario di negoziazione Dalle 9:00 alle 17:40 Quotazione Periodo di consegna Volume del contratto Valore del contratto I futures su energia elettrica sono quotati in /MWh Sono negoziabili contratti con periodo di consegna pari ai trimestri gennaio-marzo, aprile-giugno, luglio-settembre e ottobre-dicembre Numero di MWh oggetto del contratto, che è pari al numero di ore comprese nel periodo di consegna per il profilo baseload, e al numero di ore del periodo di consegna comprese tra le 8:00 e le 20:00, esclusi i sabati e le domeniche, per il profilo peakload Il valore del contratto è dato dal prodotto fra il prezzo ed il volume del futures Movimento minimo di prezzo (tick) Scadenze negoziate Ultimo giorno di negoziazione Prezzo di chiusura giornaliero Liquidazione Struttura a cascata Limiti al numero di posizioni aperte 0,01 /MWh Sono contemporaneamente quotate le prime quattro scadenze trimestrali Quarto giorno di Borsa aperta antecedente l inizio del periodo di consegna Il prezzo di chiusura giornaliero viene calcolato dalla Cassa di Compensazione e Garanzia (CC&G) I futures su energia elettrica sono caratterizzati dalla struttura a cascata che prevede la sola liquidazione del futures mensile Al termine dell'ultimo giorno di negoziazione le posizioni aperte sono sostituite da posizioni equivalenti nei tre futures mensili con medesimo profilo (baseload o peakload) e con periodo di consegna pari ai mesi di calendario che compongono il periodo di consegna del futures trimestrale Nessun limite Futures annuali sull energia elettrica baseload e peaklod Caratteristiche Indice sottostante Descrizione Energia elettrica Orari di negoziazione Dalle 9:00 alle 17:40 Quotazione Periodo di consegna Volume del contratto Valore del contratto Movimento minimo di prezzo (tick) Scadenze negoziate Ultimo giorno di negoziazione Prezzo di chiusura giornaliero Liquidazione Struttura a cascata Limiti al numero di posizioni aperte I futures su energia elettrica sono quotati in /MWh Sono negoziabili contratti con periodo di consegna pari all anno (gennaio-dicembre) Numero di MWh oggetto del contratto, che è pari al numero di ore comprese nel periodo di consegna per il profilo baseload, e al numero di ore del periodo di consegna comprese tra le 8:00 e le 20:00, esclusi i sabati e le domeniche, per il profilo peakload Il valore del contratto è dato dal prodotto fra il prezzo ed il volume del futures 0,01 /MWh In tutte le sedute almeno una scadenza peakload e una baseload. Una seconda scadenza baseload è negoziata a partire dal primo giorno di Borsa aperta di settembre Quarto giorno di Borsa aperta antecedente l inizio del periodo di consegna Il prezzo di chiusura giornaliero viene calcolato dalla Cassa di Compensazione e Garanzia (CC&G) I futures su energia elettrica sono caratterizzati dalla struttura a cascata che prevede la sola liquidazione del futures mensile Al termine dell ultimo giorno di negoziazione le posizioni aperte sono sostituite da posizioni equivalenti con medesimo profilo (baseload o peakload) nei tre futures mensili con periodo di consegna pari ai mesi di gennaio, febbraio e marzo e nei futures trimestrali con periodo di consegna pari ai trimestri aprile-giugno, luglio-settembre e ottobre-dicembre Nessun limite IDEX / Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza

5 IDEX Il mercato adatto ad ogni tipo di partecipante Le negoziazioni su IDEX Avvengono sulla piattaforma Sola oppure sul GlobalVision SM Portal di Trayport Ogni partecipante di IDEX ha un obiettivo specifico, e i futures sull energia elettrica permettono di raggiungere tali obiettivi offrendo benefici a tutti i soggetti coinvolti: Fornitori/Produttori Consumatori Intermediari finanziari/trader Accesso alle negoziazioni Tramite un Intermediario Finanziario Questa è la modalità più conveniente per quelle società che prevedono di non negoziare volumi sufficientemente elevati da giustificare i costi fissi di un adesione diretta al mercato I corrispettivi di negoziazione per il cliente finale non vengono stabiliti da Borsa Italiana ma dall intermediario finanziario, che opera in concorrenza con gli altri intermediari finanziari. Adesione diretta al mercato Tutti gli operatori autorizzati all esercizio dei servizi e delle attività di negoziazione in conto proprio e/o conto terzi possono aderire direttamente al mercato Le imprese costituite in forma di società per azioni, società a responsabilità limitata, o forma equivalente, possono accedere in forma diretta se soddisfano determinati requisiti Le società non finanziarie possono negoziare solo in conto proprio. Negoziazione e tipologie di Ordini Le negoziazioni del segmento IDEX avvengono su SOLA, la piattaforma utilizzata da IDEM, oppure su Trayport GlobalVision SM Portal. IDEX offre ai propri membri diverse tipologie di ordini per inserire, modificare o cancellare le proprie proposte nel book elettronico di negoziazione (Order Book) e ciascuna proposta può essere inserita con specifiche caratteristiche di esecuzione. Gli ordini sono sempre processati in base alla priorità prezzo/tempo. Altre modalità di esecuzione disponibili su SOLA Ordine Committed Cross La controparte è costituita da un operatore predeterminato e il prezzo deve essere compreso tra la migliore proposta in acquisto e la migliore proposta in vendita presenti sull'order Book, estremi esclusi. Ordine Internal Cross La controparte è costituita dall operatore stesso e il prezzo deve essere compreso tra la migliore proposta in acquisto e la migliore proposta in vendita presenti sull'order Book, estremi esclusi. Block orders Possono essere immesse proposte di negoziazione Committed Cross o Internal Cross a qualsiasi prezzo qualora la quantità del contratto sia uguale o superiore a: 50 contratti per i futures mensili 30 contratti per i futures trimestrali 15 contratti per i futures annuali IDEX / Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza

6 2 è lo spread massimo su tutti i contratti baseload (esclusa la seconda scadenza annuale) Market making Per favorire la liquidità su IDEX, Borsa Italiana prevede le seguenti tipologie di market makers: Primary market makers Obbligo di esporre continuativamente proposte in acquisto e in vendita su tutte le scadenze in negoziazione sia baseload che peakload. Market makers Obbligo di rispondere entro due minuti a richieste di quotazione su tutte le scadenze in negoziazione sia baseload che peakload; la risposta deve rimanere nel book per almeno 15 secondi. Liquidity providers Obbligo di esporre continuativamente proposte in acquisto e in vendita su tutte le scadenze in negoziazione dei futures mensili baseload e/o dei futures mensili peakload e/o dei futures trimestrali baseload e/o dei futures trimestrali peakload e/o dei futures annuali baseload e/o dei futures annuali peakload. I Primary Market Makers, i Market Makers e i Liquidity Providers, nell esporre le proposte in acquisto e in vendita e nel rispondere alle richieste di quotazione, devono rispettare i seguenti obblighi di quantità e di spread (inteso come differenza massima tra bid e ask): Contratti Numero minimo di contratti Spread /MWh Futures mensili baseload 10 2 Futures trimestrali baseload 5 2 Futures annuali baseload (1 scadenza) 5 2 Futures annuali baseload 5 3 (2 scadenza) 5 3 Futures mensili peakload 10 3 Futures trimestrali peakload 5 4 Futures annuali peakload 5 3 Gli obblighi di quotazione hanno inizio alle ore 9:30 e termine alle ore 17:40. I Primary Market Makers e i Liquidity Providers sono tenuti a ripristinare le quotazioni entro 2 minuti dall avvenuta conclusione dei contratti. Sistema di Controparte Centrale Cassa di Compensazione e Garanzia (CC&G) È la controparte centrale e il garante di tutte le transazioni eseguite sul mercato. CC&G ha creato un comparto separato (Comparto Derivati dell Energia) e il relativo Default Fund per i contratti negoziati su IDEX. Partecipante Generale Il Partecipante Generale (General Clearing Member) è controparte diretta della Cassa di Compensazione & Garanzia per le transazioni in conto proprio e/o per conto dei propri clienti e/o per conto dei propri Partecipanti Indiretti. Partecipante Individuale il Partecipante Individuale (Individual Clearing Member) è controparte diretta della Cassa di Compensazione & Garanzia per le transazioni in conto proprio e/o per conto dei propri clienti. Partecipante Indiretto il Partecipante Indiretto (Non Clearing Member) sigla un accordo con un Partecipante Generale che diventa la controparte di CC&G per le transazioni in conto proprio/terzi del Partecipante Indiretto. Gli operatori non finanziari possono aderire al sistema di compensazione solo come Partecipanti Indiretti. Il sistema di salvaguardia finanziaria di cui è dotata CC&G si basa su 3 livelli di protezione: requisiti di adesione, sistema dei margini e risorse patrimoniali/finanziarie. 04 IDEX / Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza

7 CC&G è la controparte centrale di IDEX e garantisce tutte le transazioni eseguite sul mercato.

8 Contatti Segmento IDEX IDEX Equity & Derivatives Markets Tel /079/077 Informazioni sulla Membership Ufficio Membership Tel Informazioni IT Clients Services Tel Questo documento contiene testi, dati, grafici, fotografie, illustrazioni, elaborazioni, nomi, loghi, marchi registrati e marchi di servizio e informazioni (collettivamente le Informazioni ) che si riferiscono a Borsa Italiana S.p.A. ( Borsa Italiana ). Borsa Italiana cerca di assicurare l accuratezza delle Informazioni, tuttavia le Informazioni sono fornite nello stato in cui si trovano ( AS IS ) e secondo disponibilità ( AS AVAILABLE ) e possono, pertanto, essere non accurate o non aggiornate. A seconda delle circostanze, le Informazioni contenute in questo documento possono o non possono essere state preparate da Borsa Italiana ma in ogni caso sono fornite senza alcuna assunzione di responsabilità da parte di Borsa Italiana. Borsa Italiana non garantisce l accuratezza, la puntualità, completezza, appropriatezza di questo documento o delle Informazioni per il perseguimento di scopi particolari. Nessuna responsabilità è riconosciuta da parte di Borsa Italiana per ogni errore, omissione o inaccuratezza delle Informazioni contenute nel documento. La pubblicazione del documento non costituisce attività di sollecitazione del pubblico risparmio da parte di Borsa Italiana e non costituisce alcun giudizio o raccomandazione, da parte della stessa, sull opportunità dell eventuale investimento descritto. Nessuna azione dovrebbe essere (o non essere) intrapresa facendo affidamento sulle Informazioni contenute nel documento. Resta inteso che non verrà assunta alcuna responsabilità per le conseguenze che possano derivare da qualunque azione intrapresa sulla base delle Informazioni. Gennaio 2014 Borsa Italiana S.p.A. London Stock Exchange Group Tutti i diritti riservati. Borsa Italiana S.p.A. Piazza degli Affari, Milano (Italia)

IDEX. Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza

IDEX. Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza IDEX Italian Derivatives Energy Exchange: negozia l energia in trasparenza e sicurezza IDEX Introduzione IDEX è il segmento dei derivati energetici di IDEM, il mercato dei derivati di Borsa Italiana, società

Dettagli

AGREX- Agricultural Derivatives Exchange

AGREX- Agricultural Derivatives Exchange c o lt i va l e t u e o p p o r t u n i t à d i c r e s c i ta AGREX- Agricultural Derivatives Echange 1 AGREX porta notevoli benefici al mercato: Sistema di Garanzia con Controparte Centrale Ambiente

Dettagli

AGREX. Agricultural Derivatives Exchange: Coltiva le tue opportunità di crescita

AGREX. Agricultural Derivatives Exchange: Coltiva le tue opportunità di crescita AGREX Agricultural Derivatives Exchange: Coltiva le tue opportunità di crescita AGREX AGREX (Agricultural Derivatives Exchange) è il nuovo segmento di derivati su merci agricole di IDEM, il mercato dei

Dettagli

Un ordine su misura per ogni taglia

Un ordine su misura per ogni taglia Un ordine su misura per ogni taglia Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash Cross Order e BTF Introduzione I Cross Order e la Block Trade Facilities (BTF) sono due nuove tipologie

Dettagli

Price list per il servizio di Non-Executing Broker. Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento

Price list per il servizio di Non-Executing Broker. Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento Price list per il servizio di Non-Executing Broker Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento In vigore dal 1 marzo 2015 Indice 1.0 2.0 3.0 Corrispettivo annuale di accesso al servizio

Dettagli

FIB Futures sull'indice FTSE MIB

FIB Futures sull'indice FTSE MIB IDEM I Prodotti FIB Futures sull'indice FTSE MIB Indice sottostante FTSE MIB Orario di Asta di apertura: 8.30 9.00 (9.00.00 9.00.59) Negoziazione continua: 9.00 17.40 Quotazione Valore di un punto indice

Dettagli

AIM Italia Trieste, 10 giugno 2016

AIM Italia Trieste, 10 giugno 2016 AIM Italia Trieste, 10 giugno 2016 Borsa Italiana London Stock Exchange Group L offerta di Borsa Italiana per le PMI Mercati regolamentati MTA Mercato Telematico Azionario Mercato principale di Borsa Italiana

Dettagli

Opzione di consegna fisica sul mercato IDEX

Opzione di consegna fisica sul mercato IDEX Opzione di consegna fisica sul mercato IDEX Incontro con gli Operatori Assolombarda Milano Confindustria - Roma Data: 24/11/2009 Fabrizio Plateroti Director of Regulation & Post Trading Ennio Arlandi Energy

Dettagli

ELITE Crescita, Cambiamento, Leadership

ELITE Crescita, Cambiamento, Leadership ELITE Crescita, Cambiamento, Leadership ELITE ELITE è una piattaforma di servizi integrati creata per supportare le Imprese nella realizzazione dei loro progetti di CRESCITA Supporto/stimolo ai cambiamenti

Dettagli

AGREX I futures su grano duro di Borsa Italiana

AGREX I futures su grano duro di Borsa Italiana AGREX I futures su grano duro di Borsa Italiana Qualità del grano sottostante al contratto futures Grano duro di ogni origine, sano, leale, mercantile. Conformità alla normativa igienico sanitaria dell

Dettagli

La quotazione dei fondi aperti in Borsa Italiana. Borsa Italiana

La quotazione dei fondi aperti in Borsa Italiana. Borsa Italiana La quotazione dei fondi aperti in La quotazione dei fondi in Borsa Obiettivo: Creare un mercato telematico per la negoziazione di quote di fondi UCITS da parte di tutti gli aderenti al mercato ETFplus

Dettagli

ExtraMOT PRO. Il mercato di riferimento dei minibond

ExtraMOT PRO. Il mercato di riferimento dei minibond ExtraMOT PRO Il mercato di riferimento dei minibond ExtraMOT PRO E il mercato obbligazionario nato per consentire alle società italiane un accesso flessibile ed efficiente ai mercati dei capitali Nasce

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DEI MERCATI E RELATIVE ISTRUZIONI TRADELECT

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DEI MERCATI E RELATIVE ISTRUZIONI TRADELECT MODIFICHE AL REGOLAMENTO DEI MERCATI E RELATIVE ISTRUZIONI MIGRAZIONE DEI MERCATI MOT, SEDEX ED ETFPLUS SULLA NUOVA PIATTAFORMA TRADELECT PREMESSA Il processo di integrazione tra il London Stock Exchange

Dettagli

L offerta di Borsa Italiana per le PMI

L offerta di Borsa Italiana per le PMI L offerta di Borsa Italiana per le PMI Paola Fico Responsabile Regolamentazione Emittenti quotati Borsa Italiana London Stock Exchange Group Convegno di studi Università di Macerata 14 Novembre 2014 I

Dettagli

U n o r d i n e s u m i s u r a p e r o g n i t a g l i a. Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash

U n o r d i n e s u m i s u r a p e r o g n i t a g l i a. Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash U n o r d i n e s u m i s u r a p e r o g n i t a g l i a Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash Introduzione I Cross Order e i Block Trade Facilities (BTF) sono due nuove

Dettagli

Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale

Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale In vigore dal 21 gennaio 2013 Sommario 1. QUOTE ANNUE DI ADESIONE...3 2. GARANZIE DEPOSITATE...3 2.1. COMMISSIONI SU TITOLI DEPOSITATI A

Dettagli

SCHEMA CONTRATTUALE E NEGOZIAZIONI DEL CONTRATTO FUTURES SU FRUMENTO DURO

SCHEMA CONTRATTUALE E NEGOZIAZIONI DEL CONTRATTO FUTURES SU FRUMENTO DURO MODELLO DI SERVIZIO SU CONTRATTI FUTURES SU FRUMENTO DURO NEGOZIATI SUL SEGMENTO AGREX DEL MERCATO IDEM E GARANTITI DA CASSA DI COMPENSAZIONE E GARANZIA Il presente documento illustra le principali caratteristiche

Dettagli

COMUNICATO (30 DICEMBRE 2010)

COMUNICATO (30 DICEMBRE 2010) COMUNICATO (30 DICEMBRE 2010) AI PARTECIPANTI: AL SISTEMA DI GARANZIA A CONTROPARTE CENTRALE AI SISTEMI DI LIQUIDAZIONE E ATTIVITA ACCESSORIE Oggetto: Introduzione del sistema di compensazione e garanzia

Dettagli

AVVISO n.20034 25 Novembre 2011

AVVISO n.20034 25 Novembre 2011 AVVISO n.20034 25 Novembre 2011 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni al Regolamento dei Mercati: Mercato IDEM Amendments to the Instructions:

Dettagli

PMI e mercato dei capitali:

PMI e mercato dei capitali: PMI e mercato dei capitali: Focus su AIM Italia e programma ELITE Barbara Lunghi Head of Mid & Small Caps - Primary Markets Borsa Italiana London Stock Exchange Group L offerta di Borsa Italiana per le

Dettagli

Cassa di Compensazione e Garanzia. Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale

Cassa di Compensazione e Garanzia. Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale Cassa di Compensazione e Garanzia Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale In vigore dall 1 aprile 2015 Sommario 1. QUOTE ANNUE DI ADESIONE... 34 1.1 COMPARTI AZIONARIO E DERIVATI

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 14 1 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene nella Parte 1 la disciplina relativa ai limiti

Dettagli

ELITE. Thinking long term

ELITE. Thinking long term ELITE Thinking long term ELITE Thinking long term ELITE valorizza il presente e prepara al futuro. Per aiutare le imprese a realizzare i loro progetti abbiamo creato ELITE, una piattaforma unica di servizi

Dettagli

STRATEGIA SULL ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA SULL ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA SULL ESECUZIONE DEGLI ORDINI Strategia sull esecuzione degli ordini La MiFID (Markets in Financial Instruments Directive) è la Direttiva Europea entrata in vigore dal 1 Novembre 2007, che ha

Dettagli

Il mercato dei Titoli di Efficienza Energetica organizzato dal GME

Il mercato dei Titoli di Efficienza Energetica organizzato dal GME Il mercato dei Titoli di Efficienza Energetica organizzato dal GME Incontro tecnico con gli operatori Roma, 13 febbraio 2006 Milano, 16 febbraio 2006 2 INDICE Le Regole del Mercato dei TEE Iscrizione al

Dettagli

Derivati per la copertura del rischio di prezzo nei mercati energetici

Derivati per la copertura del rischio di prezzo nei mercati energetici Derivati per la copertura del rischio di prezzo nei mercati energetici Prof. Fabio Bellini fabio.bellini@unimib.it Università di Milano Bicocca Dipartimento di Metodi Quantitativi www.dimequant.unimib.it

Dettagli

Guida alla Membership L A C H I A V E D I A C C E S S O A L L E N E G O Z I A Z I O N I N E I M E R C A T I D I B O R S A I T A L I A N A

Guida alla Membership L A C H I A V E D I A C C E S S O A L L E N E G O Z I A Z I O N I N E I M E R C A T I D I B O R S A I T A L I A N A Guida alla Membership L A C H I A V E D I A C C E S S O A L L E N E G O Z I A Z I O N I N E I M E R C A T I D I B O R S A I T A L I A N A Indice INTRODUZIONE Pag. 3 PARTECIPAZIONE AI MERCATI GESTITI DA

Dettagli

IL CONTRIBUTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI ALLO SVILUPPO DEL MERCATO ELETTRICO

IL CONTRIBUTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI ALLO SVILUPPO DEL MERCATO ELETTRICO IL CONTRIBUTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI ALLO SVILUPPO DEL MERCATO ELETTRICO Valeria Termini Confindustria Roma, 19 giugno 2001 INDICE 1. Un mercato di strumenti derivati sul prezzo dell energia elettrica.

Dettagli

g i v e t h e r i g h t d i r e c t i o n t o y o u r i n v e s t m e n t V e h i c l e MIV Il mercato degli Investment Vehicles

g i v e t h e r i g h t d i r e c t i o n t o y o u r i n v e s t m e n t V e h i c l e MIV Il mercato degli Investment Vehicles g i v e t h e r i g h t d i r e c t i o n t o y o u r i n v e s t m e n t V e h i c l e MIV Il mercato degli Investment Vehicles Overview MIV (Mercato degli Investment Vehicles) è il mercato regolamentato

Dettagli

Migrazione della piattaforma del mercato azionario di Borsa Italiana (MTA) sulla piattaforma TradElect Impatti sul servizio X-TRM

Migrazione della piattaforma del mercato azionario di Borsa Italiana (MTA) sulla piattaforma TradElect Impatti sul servizio X-TRM Migrazione della piattaforma del mercato azionario di Borsa Italiana (MTA) sulla piattaforma TradElect Impatti sul servizio X-TRM 30 maggio 2008 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. MODIFICA DEI FLUSSI INFORMATIVI

Dettagli

del 4 luglio 2014 4) AIFMD: aggiornate le Q&A dell ESMA

del 4 luglio 2014 4) AIFMD: aggiornate le Q&A dell ESMA AGGIORNAMENTO NORMATIVO N. 25/2014 del 4 luglio 2014 1) Nuovo procedimento di sequestro conservativo sui conti bancari: pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell Unione Europea il Regolamento UE n. 665/2014

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI PARTE II Servizi di CC&G

CONDIZIONI GENERALI PARTE II Servizi di CC&G CONDIZIONI GENERALI PARTE II Servizi di CC&G 1. - Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa indicazione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata

Dettagli

Prodotti derivati del mercato IDEM e trading online

Prodotti derivati del mercato IDEM e trading online Prodotti derivati del mercato IDEM e trading online Valentina Sidoti Derivatives Markets, Borsa Italiana Invito in Borsa: oggi si parla di derivati Milano 6, Giugno 2002 &217(187, IDEM: il mercato italiano

Dettagli

Istruzioni. 1 novembre 2012

Istruzioni. 1 novembre 2012 Istruzioni 1 novembre 2012 Istruzioni applicative al Regolamento del 23 maggio 2003, da ultimo modificate il 1 novembre 2012 Indice SEZIONE A DISPOSIZIONI GENERALI... 5 Articolo A.1.1.1 Definizioni...

Dettagli

Contents. Manuale MMeL Marginazione Mercato Elettrico. Manuale

Contents. Manuale MMeL Marginazione Mercato Elettrico. Manuale Contents Manuale MMeL Marginazione Mercato Elettrico Manuale Versione 1.7- Maggio 2015 Indice 1.0 Premessa... 2 2.0 Tipologie di contratti negoziabili... 3 3.0 Struttura delle Classi... 7 4.0 Cascading...

Dettagli

ETFplus. Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN: trasparenza e liquidità

ETFplus. Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN: trasparenza e liquidità ETFplus Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN: trasparenza e liquidità ETFplus è il mercato di Borsa Italiana interamente dedicato alla negoziazione in tempo reale di Exchange Traded Funds (ETF), Exchange

Dettagli

Price list per il servizio di negoziazione

Price list per il servizio di negoziazione IN VIGORE DAL 1 FEBBRAIO 2014 Price list per il servizio di negoziazione Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento e dell art. 1300 del Regolamento Operatori AIM Italia Mercato Alternativo

Dettagli

Alcune tipologie di strumenti derivati. 1. Il future su Ftse Mib 1/6

Alcune tipologie di strumenti derivati. 1. Il future su Ftse Mib 1/6 focus modulo 3 lezione 45 Il mercato dei capitali e la Borsa valori Gli strumenti derivati: caratteristiche generali Alcune tipologie di strumenti derivati 1. Il future su Ftse Mib A seconda dello strumento

Dettagli

Pricelist per il servizio di negoziazione

Pricelist per il servizio di negoziazione Pricelist per il servizio di negoziazione Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento e dell art. 1300 del Regolamento Operatori AIM Italia Mercato Alternativo del Capitale, dell'art. 1300

Dettagli

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Vicenza, 6 luglio 2005 2 2 Contenuti Il mercato elettrico: il contesto normativo Il Gestore

Dettagli

Estratto dell Informativa sulla strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini.

Estratto dell Informativa sulla strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini. Estratto dell Informativa sulla strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini. 1. Introduzione - La Direttiva 2004/39/CE (MIFID) e le relative misure di attuazione emanate dalla Commissione europea

Dettagli

Struttura e funzionamento del MGAS. Incontro con gli operatori Milano 18 giugno 2013

Struttura e funzionamento del MGAS. Incontro con gli operatori Milano 18 giugno 2013 Struttura e funzionamento del MGAS Incontro con gli operatori Milano 18 giugno 2013 2 Sommario 1. Struttura del MGAS 2. Contratti negoziabili e modalità di negoziazione 3. Registrazione al PSV della posizione

Dettagli

SeDeX, MOT ed EuroMOT. Mauro Giangrande Borsa Italiana Divisione FI&CW Markets

SeDeX, MOT ed EuroMOT. Mauro Giangrande Borsa Italiana Divisione FI&CW Markets SeDeX, MOT ed EuroMOT Mauro Giangrande Borsa Italiana Contenuti SeDeX MOT EuroMOT 2 Contenuti SeDeX MOT EuroMOT 3 Mercato SeDeX SeDeX: il mercato telematico dei securitised derivatives SeDeX è il mercato

Dettagli

STRUMENTI DERIVATI - CARATTERISTICHE DELLE OPZIONI

STRUMENTI DERIVATI - CARATTERISTICHE DELLE OPZIONI STRUMENTI DERIVATI - CARATTERISTICHE DELLE OPZIONI Le due principali categorie in cui si dividono le opzioni sono: opzioni call, assegna la facoltà di acquistare o non acquistare l'attività sottostante

Dettagli

Strategie operative con i futures sull'indice S&P/MIB e gli IDEM Stock Futures

Strategie operative con i futures sull'indice S&P/MIB e gli IDEM Stock Futures Strategie operative con i futures sull'indice S&P/MIB e gli IDEM Stock Futures Roberto Del Conte Borsa Italiana Spa 7 Maggio 2004 Milano Trading Online Expo Contenuti I contratti Futures Idem Stock Futures

Dettagli

CONSEGNA FISICA. Milano, 24 Novembre 2009

CONSEGNA FISICA. Milano, 24 Novembre 2009 CONSEGNA FISICA DA IDEX A IPEX Milano, 24 Novembre 2009 L introduzione della consegna fisica L esercizio dell opzione di consegna su Idex è stato inserito nel Testo integrato della Disciplina del Mercato

Dettagli

Le opzioni. (1 parte) A cura di Stefano Zanchetta

Le opzioni. (1 parte) A cura di Stefano Zanchetta Le opzioni (1 parte) A cura di Stefano Zanchetta 1 Disclaimer La pubblicazione del presente documento non costituisce attività di sollecitazione del pubblico risparmio da parte di Borsa Italiana S.p.A.

Dettagli

20160414v01. Manuale Derivati 1

20160414v01. Manuale Derivati 1 Manuale Derivati 1 Manuale Derivati 2 Indice 1. Introduzione... 3 2. Attivazione servizio... 3 3. Borse... 3 4. Rischi dell operatività in opzioni e futures... 3 4.1 Conoscere è importante...3 4.2 Rischi

Dettagli

CODICE DI INTERNAL DEALING

CODICE DI INTERNAL DEALING FINMECCANICA - Società per azioni Sede in Roma, Piazza Monte Grappa n. 4 finmeccanica@pec.finmeccanica.com Capitale sociale euro 2.543.861.738,00 i.v. Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale n.

Dettagli

Per investitori italiani. Presentazione degli ETF ishares

Per investitori italiani. Presentazione degli ETF ishares Per investitori italiani Presentazione degli ETF ishares Perché scegliere gli ETF? Vantaggi degli ETF Gli Exchange Traded Fund (ETF) hanno rivoluzionato il modo in cui gli investitori gestiscono il proprio

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. AVVIO NEGOZIAZIONE FONDI 16 Marzo 2015

RASSEGNA STAMPA. AVVIO NEGOZIAZIONE FONDI 16 Marzo 2015 RASSEGNA STAMPA AVVIO NEGOZIAZIONE FONDI 16 Marzo 2015 SEC RELAZIONI PUBBLICHE E ISTITUZIONALI - PRESS MONITORING TESTATA: SOLE 24 ORE DATA: 20 FEBBRAIO 2015 CLIENTE: BANCA FINNAT Quotidiano Data Pagina

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Finanziamenti a medio termine e rischio tasso di interesse

Finanziamenti a medio termine e rischio tasso di interesse Finanziamenti a medio termine e rischio tasso di interesse Milano 12 marzo Fondazione Ambrosianeum Via delle Ore 3 Un Azienda ha la necessità di finanziare la sua attività caratteristica per un importo

Dettagli

Sedi di esecuzione per tipologia di strumento finanziario, canale di vendita filiale. Edizione Dicembre 2012

Sedi di esecuzione per tipologia di strumento finanziario, canale di vendita filiale. Edizione Dicembre 2012 Sedi di esecuzione per tipologia di strumento finanziario, canale di vendita filiale Edizione Dicembre 2012 DETTAGLIO DELLE VENUES E DEGLI INTERMEDIARI PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA ORDINI E NEGOZIAZIONE

Dettagli

Manuale delle Corporate action

Manuale delle Corporate action Manuale delle Corporate action Data di efficacia: 20 maggio 2013 Versione: 3 1 Indice 1. Introduzione 3 2. Definizioni 3 3. Principi generali e convenzioni 3.1 Principio di equivalenza finanziaria 3.2

Dettagli

TRASPARENZA E LIQUIDITÀ. ETFplus Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN

TRASPARENZA E LIQUIDITÀ. ETFplus Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN TRASPARENZA E LIQUIDITÀ ETFplus Il mercato degli ETF e degli ETC/ETN Indice Introduzione 1 Evoluzione storica e attuale segmentazione 2 ETFplus: Mercato regolamentato 3 L accesso al mercato degli operatori

Dettagli

Relazione illustrativa

Relazione illustrativa Relazione illustrativa L articolo 1, commi da 491 a 500, della legge 24 dicembre 2012, n. 228, ha introdotto un imposta sulle transazioni finanziarie che si applica ai trasferimenti di proprietà di azioni

Dettagli

La negoziazione di strumenti finanziari non si esaurisce con l esecuzione di contratti sul

La negoziazione di strumenti finanziari non si esaurisce con l esecuzione di contratti sul LE NOVITA NEL SISTEMA DI POST-TRADING Le Novità nel sistema di post-trading La negoziazione di strumenti finanziari non si esaurisce con l esecuzione di contratti sul mercato tramite l abbinamento di ordini

Dettagli

AIM ITALIA MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI

AIM ITALIA MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI AIM ITALIA MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI VERSIONE 1.0 TITOLO 1 MERCATO TELEMATICO AIM Articolo 1 (Strumenti negoziabili) 1. Nel mercato AIM si negoziano, per qualunque quantitativo, strumenti finanziari.

Dettagli

INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI CLIENTI PROFESSIONALI

INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI CLIENTI PROFESSIONALI INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI CLIENTI PROFESSIONALI Banca Akros ha predisposto una politica di esecuzione e di gestione degli ordini (di seguito: politica di esecuzione degli ordini)

Dettagli

INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS)

INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS) INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS) MANUALE D USO Versione 3.4 Sommario 1.0 INTRODUZIONE... 4 2.0 AMBIENTE DI LAVORO... 4 3.0 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 4.0 REPORT... 5 4.1 DEFAULT FUND... 5 4.2 DATA

Dettagli

MiFID LA BEST EXECUTION NELLA GESTIONE DEGLI ORDINI

MiFID LA BEST EXECUTION NELLA GESTIONE DEGLI ORDINI MiFID LA BEST EXECUTION NELLA GESTIONE DEGLI ORDINI Le soluzioni informative La direttiva MiFID ha segnato una svolta in tutti i mercati finanziari. Come rispettare gli adempimenti di legge previsti e

Dettagli

ETF. Exchange Traded Funds: prodotti semplici, strategie sofisticate

ETF. Exchange Traded Funds: prodotti semplici, strategie sofisticate ETF Exchange Traded Funds: prodotti semplici, strategie sofisticate Sempre più diffuso tra gli investitori italiani, l ETF è apprezzato per semplicità, trasparenza, flessibilità ed economicità. ETF Exchange

Dettagli

LA RIFORMA DEL MERCATO ELETTRICO

LA RIFORMA DEL MERCATO ELETTRICO LA RIFORMA DEL MERCATO ELETTRICO Roma, 6 Ottobre 2009 Fabrizio Carboni Direzione Mercati 2 Agenda La riforma del mercato elettrico Il mercato infragiornaliero Il nuovo MTE Adempimenti La fase di test -

Dettagli

Gino Gandolfi SDA BOCCONI

Gino Gandolfi SDA BOCCONI I DERIVATI SU TITOLI AZIONARI Gino Gandolfi SDA BOCCONI DERIVATI AZIONARI I derivati sono particolari attività finanziarie il cui valore dipende da uno strumento terzo, detto anche attività sottostante

Dettagli

Pirelli & C. S.p.A. Relazioni all Assemblea del 13 maggio 2013

Pirelli & C. S.p.A. Relazioni all Assemblea del 13 maggio 2013 Pirelli & C. S.p.A. Relazioni all Assemblea del 13 maggio 2013 Relazione illustrativa degli Amministratori sulla proposta di autorizzazione all acquisto e all alienazione di azioni proprie ai sensi dell

Dettagli

CC&G T2S Deposito e restituzione delle garanzie in titoli

CC&G T2S Deposito e restituzione delle garanzie in titoli CC&G T2S Deposito e restituzione delle garanzie in titoli delle garanzie in titoli 1.0 Introduzione 3 2.0 Movimentazione in T2S 3 3.0 Criteri di riscontro in T2S 5 3.1 Campi Obbligatori 5 3.2 Campi Addizionali

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

MinIFIB IDEM MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI

MinIFIB IDEM MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI IDEM MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI SOMMARIO i vantaggi offerti 4 l indice mib30 6 come funziona 7 quanto vale 8 la durata del contratto 9 cosa accade alla scadenza 10 il prezzo al quale si può negoziare

Dettagli

Circolare n. 6. del 21 gennaio 2013 INDICE. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di altre imposte indirette

Circolare n. 6. del 21 gennaio 2013 INDICE. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di altre imposte indirette Circolare n. 6 del 21 gennaio 2013 Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di altre imposte indirette INDICE 1 Premessa... 2 2 Nuova imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin tax )... 2 2.1

Dettagli

Sede in Milano, Viale Piero e Alberto Pirelli n. 25 Registro delle Imprese di Milano n. 02473170153. www.prelios.com

Sede in Milano, Viale Piero e Alberto Pirelli n. 25 Registro delle Imprese di Milano n. 02473170153. www.prelios.com PRELIOS S.P.A. Sede in Milano, Viale Piero e Alberto Pirelli n. 25 Registro delle Imprese di Milano n. 02473170153 www.prelios.com Relazione illustrativa degli Amministratori ai sensi dell art. 125-ter

Dettagli

Guida all ammissione degli operatori alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana

Guida all ammissione degli operatori alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana Guida all ammissione degli operatori alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana Versione giugno 2009 INDICE INDICE... 1 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 I MERCATI DI BORSA... 3 2 AMMISSIONE AI MERCATI REGOLAMENTATI

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Cassa di Compensazione e Garanzia

Cassa di Compensazione e Garanzia Cassa di Compensazione e Garanzia Istruzioni al Regolamento 10 novembre 2014 Le disposizioni concernenti il servizio di compensazione e garanzia per il comparto X- COM entreranno in vigore in un momento

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Introduzione Lo scopo di questo documento è fornire informazioni sulla strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini di Mediobanca - Banca di Credito

Dettagli

Contratti per differenza (CFD)

Contratti per differenza (CFD) Avvertenza per gli investitori 28/02/2013 Contratti per differenza (CFD) Messaggi chiave I CFD ( contracts for difference ) sono prodotti complessi e non sono adatti a tutti gli investitori. Non investite

Dettagli

PROCESSO FINANZA POLITICA DI VALUTAZIONE E PRICING IN RIFERIMENTO AI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DI PROPRIA EMISSIONE

PROCESSO FINANZA POLITICA DI VALUTAZIONE E PRICING IN RIFERIMENTO AI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DI PROPRIA EMISSIONE PROCESSO FINANZA POLITICA DI VALUTAZIONE E PRICING IN RIFERIMENTO AI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DI PROPRIA EMISSIONE Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/06/2014 pagina 1 di 8 Indice Premessa...3

Dettagli

Relazioni all Assemblea Ordinaria

Relazioni all Assemblea Ordinaria Relazioni all Assemblea Ordinaria Assemblea del 27 aprile 2010-28 aprile 2010 Relazione degli Amministratori sui punti all ordine del giorno Redatta ai sensi del D.M. n. 437/1998 Signori Azionisti, il

Dettagli

ISTRUZIONI SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO

ISTRUZIONI SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO ISTRUZIONI SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO A P R I L E 2 0 1 0 I N D I C E 1 PREMESSA...4 2 SCHEMA OPERATIVO SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO (CONTRO PAGAMENTO)...5 3 CARATTERISTICHE GENERALI DEL SERVIZIO...6

Dettagli

ETC. Exchange Traded Commodities: un nuovo modo di investire in materie prime

ETC. Exchange Traded Commodities: un nuovo modo di investire in materie prime ETC Exchange Traded Commodities: un nuovo modo di investire in materie prime Negoziati in Borsa come un azione, gli ETC replicano passivamente le performance della materia prima o degli indici di materie

Dettagli

sa CC&G : Cassa di Compensazione e Garanzia S.p.A. Regolamento approvato dalla Banca d'italia, d intesa con la Consob il 28 agosto 2013

sa CC&G : Cassa di Compensazione e Garanzia S.p.A. Regolamento approvato dalla Banca d'italia, d intesa con la Consob il 28 agosto 2013 sa CC&G : Cassa di Compensazione e Garanzia S.p.A. Regolamento approvato dalla Banca d'italia, d intesa con la Consob il 28 agosto 2013 in vigore dal 28 ottobre 2013 Indice SEZIONE A DISPOSIZIONI GENERALI...

Dettagli

PANIERI DI BORSA MF ITALY

PANIERI DI BORSA MF ITALY Pagina 1 di 6 PANIERI DI BORSA MF ITALY Milano, 26/09/2014 La riproduzione di uno o più panieri MF ITALY è strettamente riservata a Milano Finanza Editori Spa, che ne ha sviluppato autonomamente la metodologia

Dettagli

Negoziazione di azioni, diritti di opzione ed obbligazioni emesse da Cassa di Risparmio di Bolzano S.p.A.

Negoziazione di azioni, diritti di opzione ed obbligazioni emesse da Cassa di Risparmio di Bolzano S.p.A. Negoziazione di azioni, diritti di opzione ed obbligazioni emesse da Cassa di Risparmio di Bolzano S.p.A. Versione del 27-10-2015 Azioni proprie Per la negoziazione di azioni proprie ci si avvale della

Dettagli