Adattatore Ethernet POWERLINE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Adattatore Ethernet POWERLINE"

Transcript

1 Adattatore Ethernet POWERLINE Collega il tuo Computer senza cavi aggiuntivi 1 porta Ethernet RJ45 10/100 Mbit/s Velocità PowerLine 200Mbit/s Supporto QoS per Video, Voce e Dati Stand-by automatico Protezione Instant Touch Security PowerLAN 200P Manuale Operativo rev. 1.0 del 10/2010 Presa filtrata passante

2

3 Indice - Premessa INDICE AVVERTENZE DI SICUREZZA E UTILIZZO... II DICHIARAZIONE CE di CONFORMITA'... II Assistenza e Contatti...II 1. INTRODUZIONE LA TECNOLOGIA POWERLINE FUNZIONI BASE Contenuto della confezione (Check list) Requisiti Caratteristiche e specifiche tecniche DESCRIZIONE LED DESCRIZIONE PORTE INSTALLAZIONE HARDWARE INSTALLAZIONE UTILITY Security AV Logical Network Creazione di un gruppo AV Logical Network Aggiungere un adattatore AV ad un gruppo AV Logical Network esistente Rimuovere un adattatore AV ad un gruppo AV Logical Network esistente (lasciare un gruppo) DESCRIZIONE IMPOSTAZIONI E F.A.Q VERIFICA DELLA FUNZIONALITA DELLA RETE POWERLINE A. CONFIGURAZIONE INDIRIZZO IP... A.1 A.1. Configurazione automatica impostazioni di rete (Client DHCP)...A.1 A.2. Configurazione manuale impostazioni di rete (Indirizzi IP statici)...a.4 I

4 Indice - Premessa AVVERTENZE DI SICUREZZA E UTILIZZO Prima della messa in funzione dell apparecchio, tutte le istruzioni di sicurezza ed devono essere lette e comprese. Non posizionare il PowerLAN 200P alla luce solare diretta Non posizionare il PowerLAN 200P nei pressi di forti fonti di calore Posizionare il PowerLAN 200P in un luogo che permetta una sufficiente aerazione del dispositivo Il PowerLAN 200P deve essere utilizzato solo in un rete elettrica come quella descritta sulla targhetta identificativa. Se non si è sicuri di quale tipo di rete elettrica si disponga, consultate il rivenditore o il gestore della rete elettrica Collegare il PowerLAN 200P su prese elettriche sulla stessa fase Apparecchi come UPS, stabilizzatori, contatori, ect possono influenzare le prestazioni del dispositivo Non collegare all'adattatore carichi elettrici superiori a 3 kw complessivi È vietata la riproduzione di qualsiasi parte di questo manuale, in qualsiasi forma, senza esplicito consenso scritto da Digicom S.p.A. Il contenuto di questo manuale può essere modificato senza preavviso. Ogni cura è stata posta nella raccolta e nella verifica della documentazione contenuta in questo manuale, tuttavia Digicom non può assumersi alcuna responsabilità derivante dall utilizzo della stessa. Tutte le altre marche, prodotti e marchi appartengono ai loro rispettivi proprietari. DICHIARAZIONE di CONFORMITA' Noi, Digicom S.p.A. Via Volta 39, Cardano al Campo (VA) Italy dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità, che il prodotto a nome PowerLAN 200P al quale questa dichiarazione si riferisce, soddisfa i requisiti essenziali della sotto indicata Direttiva: /5/CE del 9 marzo 1999, R&TTE, (riguardante le apparecchiature radio e le apparecchiature terminali di telecomunicazione e il reciproco riconoscimento della loro conformità), Decreto Legislativo del 9 maggio 2001, n.269, (G.U. n. 156 del ). Come designato in conformità alle richieste dei seguenti Standard di Riferimento o ad altri documenti normativi: EN EN EN EN Assistenza e Contatti La maggior parte dei problemi può essere risolta consultando il capitolo F.A.Q. del Manuale Operativo, oppure facendo riferimento alla sezione Supporto > F.A.Q. presente sul nostro sito Se, dopo un attenta lettura delle procedure ivi descritte, non riusciste comunque a risolvere il problema, vi invitiamo a contattare l assistenza Digicom. II È possibile stampare il modulo di RICHIESTA ASSISTENZA scaricandolo dal nostro sito Internet nella sezione Supporto > Riparazioni e Garanzia, o prelevando il file PDF dal CD-ROM incluso nella confezione (ove presente). INFORMAZIONE AGLI UTENTI ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 Luglio 2005, n.151 Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/ CE, relative alla riduzione dell uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche, nonchè allo smaltimento dei rifiuti. Il simbolo del cassonetto barrato riportato sull apparecchiatura o sulla sua confezione indica che il prodotto alla fine della propria vita utile deve essere raccolto separatamente dagli altri rifiuti. L utente dovrà, pertanto, conferire l apparecchiatura giunta a fine vita agli idonei centri di raccolta differenziata dei rifiuti elettronici ed elettrotecnici, oppure riconsegnarla al rivenditore al momento dell acquisto di una nuova apparecchiatura di tipo equivalente, in ragione di uno a uno. L adeguata raccolta differenziata per l avvio successivo dell apparecchiatura dismessa al riciclaggio, al trattamento e allo smaltimento ambientalmente compatibile contribuisce ad evitare possibili effetti negativi sull ambiente e sulla salute e favorisce il reimpegno e/o riciclo dei materiali di cui è composta l apparecchiatura. Lo smaltimento abusivo del prodotto da parte dell utente comporta l applicazione delle sanzioni amministrative previste dalla normativa vigente.

5 Introduzione 1. INTRODUZIONE Grazie per la fiducia accordataci nell acquistare un prodotto Digicom! PowerLAN 200P è il dispositivo HomePlug per la navigazione Internet e trasmissione dati tra computer in rete LAN. Con una velocità di trasmissione sul link fisico di 200 Mbps, PowerLAN 200P trasforma all'istante la linea elettrica di casa in una rete veloce, garantendo la massima sicurezza dei dati grazie alla crittografia con chiave AES a 128bit. Sia in ufficio che a casa, Modem/Router Ethernet, Access Points Wireless o il computer possono essere collegati tra di loro in modo semplice ed efficace, senza richiedere la stesura di nuovi cablaggi o connessioni volanti. La comoda presa passante filtrata permette di utilizzare comunque la presa di corrente alla quale è connessa l'adattatore LA TECNOLOGIA POWERLINE La tecnologia PowerLine permette la creazione di una rete LAN (Local Area Network) sfruttando il cablaggio elettrico. In questo modo è possibile evitare l utilizzo di cavi Ethernet volanti o di realizzare opere murarie per la stesura di nuovi cavi. Il vantaggio rispetto ai sistemi tradizionali consiste, oltre che nel risparmio sul cablaggio, nella possibilità di modificare con estrema semplicità il funzionamento dell'impianto e nella possibilità di realizzare funzionalità ottimizzate. Nell'ambito delle reti locali per le abitazioni e/o piccoli uffici è stato creato un consorzio HomePlug che consente la creazione dell'equivalente di una rete Ethernet tramite l'utilizzo del normale impianto elettrico casalingo. Le specifiche HomePlug AV supportano una velocità massima di 200 Mbps. Con questo sistema di trasmissione diviene possibile impiegare servizi ed applicazioni avanzate come ad esempio flussi video e telefonia IP. Come per tutti i sistemi wireless la velocità effettiva è dipendente da molti fattori quali la qualità dell'impianto, la struttura, la presenza di eventuali fonti di disturbo sull'impianto elettrico FUNZIONI BASE Il PowerLAN 200P permette la connessione di un qualsiasi dispositivo Ethernet (Switch, Router, Printer Server...) alla rete PowerLine mantenendo la sicurezza dei dati grazie alla crittografia AES a 128bit già preconfigurata. La semplicità di installazione e configurazione, rende l apparecchio ideale anche per utenti non esperti. E sufficiente collegare una coppia (o più) di PowerLAN alle prese elettriche, ed in pochi secondi la connessione di rete LAN è stabilita, senza necessitare di configurazione alcuna. Vi consigliamo tuttavia, una volta installata e verificata la funzionalità di base della vostra rete PowerLine, di modificare le impostazioni di crittografia al fine di salvaguardare la sicurezza e la privacy dei vostri dati. Per le istruzioni, consultate l apposito capitolo di questo manuale Contenuto della confezione (Check list) Prima di installare il prodotto, assicuratevi che nella confezione siano presenti i seguenti articoli: 1 PowerLAN 200P 1 Cavo di rete RJ45 - RJ45 1 CD-ROM contenente il Manuale Operativo e il software di gestione 1 Guida Rapida all installazione Spuntate le voci della lista (check list) per completare il controllo. Se qualcosa all'interno della confezione risultasse danneggiato o mancante, vi invitiamo a contattare immediatamente il vostro rivenditore locale. Vi consigliamo anche di conservare la confezione e lo scontrino nel caso in cui doveste rispedire il materiale in futuro. 1.1

6 Introduzione 1.4. Requisiti PC con scheda di rete Ethernet 10/100 Protocollo TCP/IP installato su ogni Computer Cavi di rete UTP Cat. 5 con connettore RJ Caratteristiche e specifiche tecniche PowerLine Conforme standard HomePlug AV a 200Mbps Alimentatore integrato Security attivabile da pulsante (Instant Touch Security) Stand-by automatico per risparmio energetico Sicurezza: Crittografia AES 128bit Supporto IPv6 e IGMP Connessione Punto-Punto e Multipunto fio a 16 dispositivi Copertura tipicamente fino a 200mq (dipendente dalla tipologia e tipo di cablaggio elettrico) Velocità sul livello fisico PowerLine: 200 Mbps LAN 1 porta 10/100 Mbit/s Autosensing Riconoscimento automatico cavo di LAN dritto o incrociato (funzione MDI / MDI-X) Presa 1 presa passante filtrata Carico massimo ammesso 3 kw 1.2

7 Introduzione DESCRIZIONE LED LED STATO DESCRIZIONE 1 Power Acceso L adattatore è operativo Lampeggiante L adattatore è in modalità Stand-by L adattatore è in fase di attivazione Security L adattatore è in fase di reset Spento La presa di corrente non fornisce energia elettrica 2 Ethernet Acceso quando la porta Ethernet dell adattatore è connessa alla rete LAN o al computer Lampeggiante durante il trasferimento di dati Spento L adattatore non è connesso ad una porta LAN 3 Data Spento L adattatore non ha stabilito un link PowerLine con altri adattatori AV che condividono la stessa chiave NMK Acceso L adattatore ha stabilito il link PowerLine con altri adattatori AV Il colore del led indica il range di velocità Verde: maggiore di 40Mbps Arancio tra 20 e 30Mbps Rosso: inferiore a 20Mbps Lampeggiante durante il trasferimento dati durante la ricerca di altri adattatori AV (lampeggio veloce) DESCRIZIONE PORTE DESCRIZIONE 4 Ethernet Porta LAN RJ45, 10/100Mbps Auto MDI/MDI-X per la connessione di computer o altri dispositivi di rete LAN. 5 Security Premuto per più di 10 secondi, genera una nuova NMK (Network Membership Key) casuale. Vedi paragrafo AV Logical Network. Premuto per più di 3 secondi, avvia la procedura di richiesta di ingresso in una rete PowerLine AVLN (AV Logical Network) esistente. Vedi paragrafo Security - AV Logical Network. Premuto per meno di 3 secondi, avvia la procedura di accettazione di ingresso in una rete PowerLine AVLN (AV Logical Network) esistente. Vedi paragrafo Security - AV Logical Network. 6 Reset Se premuto per più di 10 secondi, riporta le impostazioni al default di fabbrica. 7 Presa Presa elettrica passante filtrata per la connessione di apparati a carico max 3 kw

8

9 Installazione Hardware 2. INSTALLAZIONE HARDWARE Seguite questa procedura per installare in modo semplice e rapido il vostro dispositivo. 1. Collegate il dispositivo ad una presa di corrente elettrica libera. Evitate se possibile l uso di prese multiple (triple, ciabatte, ecc) perché possono influire sul funzionamento e sulle prestazioni. 2. Collegate un estremità del cavo di rete RJ45 alla porta LAN (poste sul retro del dispositivo) e l altra alla scheda di rete del Computer. 3. Verificate che si accenda il led Ethernet. Attenzione: per realizzare una rete con i prodotti PowerLine sono necessari 2 o più dispositivi. 4. Se state installando una coppia di PowerLAN 200P, una volta collegato alla rete elettrica anche il secondo dispositivo, verificate che si accenda, oltre ai led Ethernet, anche il led Data. 5. Collegate eventuali apparati o multiprese alla presa passante dell'adattatore. Non superate un carico massimo complessivo di 3 kw. Nel caso ciò non avvenisse verificate che: 1. La presa di corrente sia funzionante. 2. La distanza (lunghezza del cablaggio elettrico) tra i due dispositivi sia inferiore ai 70 mt circa. Verificate se utilizzando una presa di corrente intermedia (più vicina) il link si stabilisce. 3. Che le prese di corrente si trovino sulla stessa fase elettrica e che non ci siano filtri, salvavita o interruttori magnetotermici lungo la tratta. Nel dubbio consultate un tecnico elettricista. Presa a muro Console di Gioco alla scheda di Rete del PC RJ45 Multipresa 2.1

10

11 Installazione Utility 3. INSTALLAZIONE UTILITY Per la configurazione avanzata del PowerLAN 200P, è necessario installare un utility di gestione sul computer. Inserite il Cd-rom presente nella confezione del PowerLAN 200P. Se non dovesse partire in automatico l installazione dell utility, eseguite manualmente il file setup.exe presente nella cartella del Cd-rom. Premete Next nelle diverse finestre che verranno mostrate. Al termine della procedura d installazione premete il pulsante Finish. Per avviare l'utility cliccate sull'icona Homeplug Utility presente sul Desktop. Confermate l'eventuale messaggio di creazione delle cartelle di sistema cliccando su OK Security AV Logical Network Per definizione un AV Logical Network rappresenta una rete di adattatori AV logica, che di fatto è delimitata e circoscritta da una chiave crittografica (NMK Network Membership key) comune a tutti i componenti di questa rete. Sulla stessa rete elettrica possono coesistere diversi gruppi di adattatori, ognuno con la propria chiave NMK. Pur condividendo lo stesso mezzo fisico di connessione la comunicazione tra componenti di gruppi diversi non è possibile. Questa funzione di sicurezza ha lo scopo di impedire che un utente non autorizzato (appartenente ad un gruppo di lavoro diverso, aziende diverse, uffici o vicini di appartamento) possa collegarsi ai computer connessi ad una rete. Il principio è simile a quello utilizzato sulle reti Wireless. La sicurezza può essere impostata da PC tramite l utility fornita oppure agendo sul pulsante Security come descritto di seguito Creazione di un gruppo AV Logical Network La creazione di un gruppo AVLN presuppone che si voglia utilizzare due o più adattatori AV per realizzare una collegamento o una rete protetta da password, in modo che utenti connessi ad altri adattatori AV sulla stessa rete elettrica non possano accedervi, esattamente come si fa per una rete Wi-Fi. Negli esempi che seguono utilizzeremo tre adattatori A, B e C. Inizialmente realizzeremo una rete composta dai soli adattatori A e B. 1. Premere il pulsante Security sull Adattatore A per meno di 3 secondi 2. Entro un minuto premere il pulsante Security sull Adattatore B per meno di 3 secondi 3. Attendere che la connessione vada a buon fine. Durante la procedura il led Power lampeggerà ad intervalli di un secondo. Se la connessione va a buon fine il led Power si accenderà in modo stabile. Se la connessione non va a buon fine il led Power lampeggerà in modo asincrono finche non si premerà brevemente il pulsante Security sull adattatore A o lo si terrà premuto per più di 10 secondi sull adattatore B. A B C NOTA: Nella creazione del gruppo i due adattatori determinano chi dei due dovrà essere considerato il Master per la generazione della chiave NMK da utilizzare. La determinazione del Master avviene comparando il valore del MAC address. L adattatore con MAC address più alto genererà la chiave, l altro la accetterà ed utilizzerà. 3.1

12 Installazione Utility Aggiungere un adattatore AV ad un gruppo AV Logical Network esistente Per aggiungere un nuovo adattatore AV ( C ) ad un gruppo AVLN (A e B) già creato eseguire le operazioni di seguito descritte: 1. Premere il pulsante Security sull Adattatore A o B per almeno 3 secondi 2. Entro un minuto premere il pulsante Security sull Adattatore C per meno di 3 secondi 3. Attendere che la connessione vada a buon fine. Durante la procedura il led Power lampeggerà ad intervalli di un secondo. Se la connessione va a buon fine il led Power si accenderà in modo stabile. Se la connessione non va a buon fine il led Power lampeggerà in modo asincrono finche non si premerà brevemente il pulsante Security sull adattatore A o lo si terrà premuto per più di 10 secondi sull adattatore C. A B C Rimuovere un adattatore AV ad un gruppo AV Logical Network esistente (lasciare un gruppo) 1. Premere il pulsante Security sull adattatore AV che si intende rimuovere dal gruppo AVLN, per almeno 10 secondi. Con questa operazione l adattatore genererà una nuova NMK casuale (pertanto diversa da quella usata all interno del gruppo) ed automaticamente sarà escluso dal gruppo esistente. 2. Attendere il termine dell operazione ed il successivo riavvio automatico dell adattatore. Durante la procedura il led Power si spegnerà brevemente per poi lampeggiare durante il riavvio. A B C 3.2

13 Descrizione Impostazioni e F.A.Q. 4. DESCRIZIONE IMPOSTAZIONI E F.A.Q. Il seguente capitolo descrive le impostazioni dell utility di gestione ed offre una panoramica delle principali F.A.Q. (presenti anche sul nostro sito) per la risoluzione dei quesiti più frequenti. 1. Come gestire tutti i dispositivi PowerLAN 200P che compongono la rete PowerLine Una volta installata e configurata la rete PowerLine, è utile poter modificare la configurazione di tutti i PowerLAN 200P da un unico computer senza collegarsi direttamente alla porta Ethernet di ogni singolo apparato PowerLine. Per attivare questa possibilità è necessario specificare e inserire la password univoca per ogni dispositivo tramite l utility di gestione. Per rendere valida questa funzionalità è necessario inserire le password su tutti i PowerLAN 200P. E quindi necessario, da ogni dispositivo PowerLAN presente in rete, effettuare quanto verrà descritto. Da un PC collegato ad uno dei PowerLAN 200P, attivate l utility PowerLan. Nel menù a tendina Main premete il pulsante Scan. Al termine di questa fase, verrà mostrato l elenco dei PowerLAN 200P rilevati. Selezionate il PowerLAN 200P remoto rilevato e premete il pulsante Enter Password. Inserite la password indicata sull etichetta posta sul PowerLAN 200P. Questa password deve essere scritta con caratteri maiuscoli e comprensiva dei trattini separatori. 4.1

14 Descrizione Impostazioni e F.A.Q. Premete il pulsante OK e attendete i 20 secondi necessari per la modifica delle impostazioni dei PowerLAN 200P remoti. Il profilo del PowerLAN 200P remoto verrà aggiornato con le indicazioni legate alla password. E possibile aggiungere manualmente gli altri dispositivi PowerLine, anche se questi non dovessero essere rilevati automaticamente, ripetendo le operazioni descritte per l inserimento della password. E possibile ora collegarsi agli altri PowerLAN 200P presenti in rete ed effettuare la stessa procedura indicata sopra. 2. Come modificare la password di crittografia della rete Powerline Il nome della rete PowerLine, configurabile tramite l utility, viene anche utilizzata per attivare la crittografia DES a 56 bit dei dati lungo la rete elettrica. Nelle impostazioni di Default, tutti gli apparati PowerLAN 200P, si presentano con lo stesso nome (Private Network Name) che identifica la rete PowerLine privata. Una volta verificata la corretta funzionalità della rete PowerLine, è altamente consigliato modificare questo campo, per evitare che una rete PowerLine contigua o del vostro vicino possa entrare in connessione con la vostra. Da un PC collegato direttamente, tramite cavo di rete, al PowerLAN 200P, avviate l utility PowerLan e selezionate il menù a tendina Privacy. Nel campo Private Network Name, modificate il nome della rete inserendo una stringa a vostro piacimento, come nell esempio: 4.2

15 Descrizione Impostazioni e F.A.Q. Per rendere effettive le nuove impostazioni, premete il pulsante Set Local device Only. Se in precedenza è stato effettuato l inserimento della password per ogni singolo PowerLAN 200P, è possibile utilizzare il pulsante Set All Devices per modificare la configurazione su tutti i PowerLAN 200P presenti in rete. Nel caso in cui invece non avete eseguito l inserimento della password per ogni apparato, la modifica del nome della rete PowerLine deve essere eseguita singolarmente su tutti gli apparati da un computer collegato direttamente alla porta Ethernet di questi. 3. E possibile integrare i PowerLAN 200P in una rete PowerLine già esistente e costituita da dispositivi HomePlug 1.0 a 14Mbps oppure HomePlug AV a 200Mbps? Gli standard HomePlug 1.x e HomePlug AV possono coesistere, ma non scambiare dati tra di loro, mentre gli standard HomePlug 1.0 e HomePlug sono compatibili e interoperabili tra loro. Lo scambio dei dati tra le reti HomePlug 1.0 e quelle HomePlug AV può tuttavia essere realizzato tramite un bridge, collegando le porte Ethernet di un dispositivo HomePlug 1.0 e di uno HomePlug AV vicini. 4. I dispositivi PowerLAN 200P possono interagire con dispositivi PowerLine di altre case produttrici? Per raggiungere prestazioni e comodità d uso ottimali, si consiglia l impiego di dispositivi PowerLAN 200P di Digicom. Gli apparati PowerLAN 200P sono pienamente conformi allo standard HomePlug AV e pertanto compatibili con dispositivi di altri costruttori, purché conformi allo stesso standard. 5. E possibile prendere la scossa elettrica sul cavo Ethernet? Assolutamente No. Questo rischio non esiste in quanto le sezioni alimentate a 220V e quelle preposte alla trasmissione dei dati Ethernet sono fisicamente e galvanicamente isolate. 4.3

16 Descrizione Impostazioni e F.A.Q. 6. Descrizione Menù Diagnostics Tramite il menù Diagnostics dell utility di gestione, è possibile visualizzare lo stato della rete PowerLine. Nella finestra superiore vengono indicate informazioni relative al firmware caricato sul PowerLine locale e la versione del software di gestione in uso. Nella finestra inferiore, vengono riepilogati alcuni dati legati ai PowerLine presenti in rete. Device: mostra il nome mnemonico assegnato ai PowerLAN 200P (è possibile modificare il nome assegnato ad ogni PowerLAN 200P direttamente tramite il pulsante Rename presente nel menù Main dell utility) per distinguere e riconoscere ogni apparato Mac Address: mostra l indirizzo MAC del PowerLAN 200P remoto Password: se inserita in precedenza, mostra la password relativa al PowerLAN 200P Rate (Mbps): indica la velocità sul livello fisico disponibile con il PowerLAN sotto esame Network: indica il nome della rete PowerLAN impostata sul PowerLAN 200P remoto Last Seen: indica la data relativa all ultima volta in cui è stato rilevato il PowerLAN 200P in rete Vendor: indica un codice identificativo del costruttore Firmware: indica la versione firmware attualmente caricata sul PowerLAN 200P remoto Tramite alcuni pulsanti è possibile gestire i risultati dei test di diagnostica. View Report: visualizza l ultimo test di diagnostica. Premendo questo pulsante, viene effettuato un test aggiornato ed in seguito visualizzato il report relativo Save Report: salva su file il risultato dei test di diagnostica Print Report: invia direttamente alla stampante predefinita del computer, il report per effettuarne una stampa. Delete: cancella dalla lista, eventuali dispositivi PowerLAN 200P precedentemente collegati e non più presenti 4.4

17 Descrizione Impostazioni e F.A.Q. 7. Gestione QoS per servizi Video, Voce Dati Per gestire al meglio le diverse applicazioni come streaming audio/video, VoIP, dati e navigazione Internet presenti in rete, PowerLAN 200P implementa la funzionalità QoS (Quality of Service) Le applicazioni voce, audio e video richiedono che lo smistamento dei pacchetti avvenga con tempi molto rapidi e che non vi siano ritardi superiori a poche decine di millisecondi tra i pachetti stessi. Se si verificano ritardi, si ottiene il fastidioso effetto di strappo nei video oppure una qualità bassa o metallica della voce o musica. Le normali sessioni dati come navigazione Internet e scaricamento dati invece non risentono di eventuali interruzioni o ritardi e pertanto possono essere gestite con priorità più basse senza pregiudicarne l efficienza o l utilizzo. Al fine di poter garantire il servizio, i dispositivi VoIP, Media center, Set Top Box, ecc. implementano delle tecniche di marcatura dei pacchetti che permettono agli altri componenti della rete di identificarli correttamente ed assegnare loro delle classi di servizio o delle priorità diverse. Le marcature più comunemente utilizzate utilizzano le informazioni di VLAN Tag p oppure di ToS (Type of Service). PowerLAN 200P può gestire queste informazioni di QoS per smistare i pacchetti in modo appropriato. Queste impostazioni richiedono un livello di conoscenze da esperti. Nel dubbio non modificare queste impostazioni lasciandole al default di fabbrica, già preimpostato per una funzionalità tipica. L'adattatore gestisce in modo automatico 4 livelli di priorità denominati Channel Access Priority (CAP, da 0 a 3). Fino a 8 livelli di tag VLAN Ethernet tags possono essere mappati sui 4 livelli di priorità CAP priority, dove il CAP 3 è quello a priorità più alta e CAP 0 quello a priorità più bassa. Il CAP 3 è utilizzato per frame appartenenti a servizi di gestione Voce e Network Management Il CAP 2 è utilizzato per streaming video e musica Il CAP 1 e CAP 0 sono usati per traffico dati Default CAP Per la gestione di pacchetti che non contengono un tag VLAN specifico esiste un gruppo di default denominato Default CAP. Tutti i pacchetti non marcati verranno gestiti allo stesso modo, ed inseriti nel CAP 0. Impostazioni predefinite I pacchetti unicast diretti verso un host vengono gestiti secondo il seguente criterio: IGMP - (default CAP 3) priorità di accesso per frame IGMP (le frame di gestione dei gruppi, non il traffico di streaming). Unicast - (default CAP 1) priorità di accesso per frame unicast che non corrispondono ad alcun'altra classificazione. IGMP managed Multicast Stream (CAP 2) priorità di accesso per frame di streaming di dati appartenenti ad un gruppo Multicast IGMP snooped. Multicast/Broadcast - (Default CAP) priorità di accesso per frame di tipo broadcast e multicast non appartenenti ad un gruppo snooped. Assegnazione di default per VLAN tags e TOS bits VLAN Tag User priority Default CAP Priority TOS Bit User Priority Default CAP Priority 0 CAP1 0 CAP1 1 CAP0 1 CAP0 2 CAP0 2 CAP0 3 CAP1 3 CAP1 4 CAP2 4 CAP2 5 CAP2 5 CAP2 6 CAP3 6 CAP3 7 CAP3 7 CAP3 4.5

18

19 Verifica della Funzionalità della Rete PowerLine 5. VERIFICA DELLA FUNZIONALITA DELLA RETE POWERLINE Quando almeno due dispositivi PowerLAN 200P sono collegati alla rete elettrica, verificate che il pulsante di Stand-by sia premuto e che il led Data sia acceso e lampeggiante. Aprite una finestra DOS (Start-->Esegui...--> e digitate command) oppure Start--> Programmi, Accessori -->Prompt MSDOS Per testare il passaggio di pacchetti sulla rete PowerLine eseguite prima un ping sul vostro indirizzo IP. In questo esempio il PC ha indirizzo mentre l'altro dispositivo ha Sostiutite a questi indirizzi quelli della vostra configurazione. C:\>ipconfig Configurazione IP di Windows Scheda Ethernet Connessione alla rete locale (LAN): Suffisso DNS specifico per connessione: Indirizzo IP : Subnet mask : Gateway predefinito : C:\>ping Esecuzione di Ping con 32 byte di dati: Risposta da : byte=32 durata<1ms TTL=128 Risposta da : byte=32 durata<1ms TTL=128 Risposta da : byte=32 durata<1ms TTL=128 Risposta da : byte=32 durata<1ms TTL=128 Statistiche Ping per : Pacchetti: Trasmessi = 4, Ricevuti = 4, Persi = 0 (0% persi), Tempo approssimativo percorsi andata/ritorno in millisecondi: Minimo = 0ms, Massimo = 0ms, Medio = 0ms Verificate che la risposta sia simile a quella indicata; questo indica che la vostra scheda di rete è attiva e correttamente collegata alla rete. Eseguite quindi un ping verso l indirizzo IP che ha il dispositivo collegato tramite l altro adattatore PowerLAN 200P: C:\>ping Esecuzione di Ping con 32 byte di dati: Risposta da : byte=32 durata<1ms TTL=255 Risposta da : byte=32 durata<1ms TTL=255 Risposta da : byte=32 durata<1ms TTL=255 Risposta da : byte=32 durata<1ms TTL=255 Statistiche Ping per : Pacchetti: Trasmessi = 4, Ricevuti = 4, Persi = 0 (0% persi), Tempo approssimativo percorsi andata/ritorno in millisecondi: Minimo = 0ms, Massimo = 0ms, Medio = 0ms 5.1

20 Verifica della Funzionalità della Rete PowerLine Anche in questo caso, la risposta al ping conferma che la rete è correttamente configurata. Se la risposta al ping fosse negativa, verificate che le impostazioni del Firewall di Windows non blocchi il protocollo ICMP. Per disabilitare momentaneamente il Firewall integrato in Win Xp, entrate nel Pannello di Controllo raggiungibile direttamente tramite l icona Start. Selezionate la voce Connessioni di rete e posizionatevi sulla Connessione alla Rete Locale che state utilizzando e selezionate la voce proprietà. Nella finestra che vi verrà mostrata, selezionate il menù a tendina Avanzate e premete il pulsante Impostazioni. Disabilitate il firewall e premete il pulsante OK. Effettuate nuovamente il test relativo alla verifica della funzionalità della rete PowerLine come indicato sopra. Ricordatevi di riabilitare il Firewall una volta conclusi i test. 5.2

21 Configurazione Indirizzo IP A. CONFIGURAZIONE INDIRIZZO IP A.1. Configurazione automatica impostazioni di rete (Client DHCP) Mac OS X 1. Dal Pannello di Controllo selezionate la voce Preferenze di sistema. 2. Cliccate sull icona Network. 3. Selezionate Mostra: Ethernet Integrata 4. Cliccate sul pulsante TCP/IP 5. Selezionate la voce Utilizzo di DHCP 6. Chiudete il pannello Network A.1

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 2011 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, archiviata

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete:

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete: Di Simone Zanardi Cablaggio di rete: offre la casa La tecnologia Powerline consente di sfruttare l impianto elettrico domestico per collegamenti Ethernet; un alternativa alla posa dei cavi Utp e alle soluzioni

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

EPICENTRO. Software Manual

EPICENTRO. Software Manual EPICENTRO Software Manual Copyright 2013 ADB Broadband S.p.A. Tutti i diritti riservati. Questo documento contiene informazioni confidenziali e di proprietà di ADB. Nessuna parte di questo documento può

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

MANUALE D USO. Modem ADSL/FIBRA

MANUALE D USO. Modem ADSL/FIBRA MANUALE D USO Modem ADSL/FIBRA Copyright 2014 Telecom Italia S.p.A.. Tutti i diritti sono riservati. Questo documento contiene informazioni confidenziali e di proprietà Telecom Italia S.p.A.. Nessuna parte

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

VIP X1/VIP X2 Server video di rete

VIP X1/VIP X2 Server video di rete VIP X1/VIP X2 Server video di rete IT 2 VIP X1/VIP X2 Guida all'installazione rapida Attenzione Leggere sempre attentamente le misure di sicurezza necessarie contenute nel relativo capitolo del manuale

Dettagli

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Definizione Mentre una LAN è una rete locale costituita da un certo numero di pc connessi ad uno switch, una VLAN è una LAN VIRTUALE (Virtual

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 Guida Utente TD-W8960N Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 TP-LINK TECHNOLOGIES CO., LTD COPYRIGHT & TRADEMARKS Le specifiche sono soggette a modifiche senza obbligo di preavviso.

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO La seguente guida mostra come trasferire un SiteManager presente nel Server Gateanager al Server Proprietario; assumiamo a titolo di esempio,

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente www.ondacommunication.com CHIAVETTA INTERNET MT503HSA 7.2 MEGA UMTS/EDGE - HSDPA Manuale Utente Rev 1.0 33080, Roveredo in Piano (PN) Pagina 1 di 31 INDICE

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

[Operazioni Preliminari]

[Operazioni Preliminari] [Operazioni Preliminari] Si consiglia di leggere interamente questo manuale prima di procedere alle operazioni di aggiornamento del KeyB Organ. 1] Per aggiornare firmware, suoni e parametri del KeyB Organ

Dettagli

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Nonostante esistano già in rete diversi metodi di vendita, MetaQuotes il programmatore di MetaTrader 4, ha deciso di affidare

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Imola Prontuario di configurazioni di base

Imola Prontuario di configurazioni di base Imola Prontuario di configurazioni di base vers. 1.3 1.0 24/01/2011 MDG: Primo rilascio 1.1. 31/01/2011 VLL: Fix su peso rotte 1.2 07/02/2011 VLL: snmp, radius, banner 1.3 20/04/2011 VLL: Autenticazione

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ 2010 by Orderman GmbH Bachstraße 59, 5023 Salisburgo Austria www.orderman.it Salvo errori e refusi. Non è consentita la copia - anche di estratti - senza l'autorizzazione

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

ONDA H600 PC Card UMTS/GPRS - HSDPA. Manuale Utente

ONDA H600 PC Card UMTS/GPRS - HSDPA. Manuale Utente ONDA H600 PC Card UMTS/GPRS - HSDPA Manuale Utente 1 INDICE 1. Introduzione PC Card...3 1.1 Introduzione...3 1.2 Avvertenze e note...3 1.3 Utilizzo...4 1.4 Requisiti di sistema...4 1.5 Funzioni...4 1.6

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso Telecamera IP Wireless/Wired VISIONE NOTTURNA & ROTAZIONE PAN/TILT DA REMOTO Manuale d uso Contenuto 1 BENVENUTO...-1-1.1 Caratteristiche...-1-1.2 Lista prodotti...-2-1.3 Presentazione prodotto...-2-1.3.1

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli