ISTRUZIONI SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTRUZIONI SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO"

Transcript

1 ISTRUZIONI SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO A P R I L E

2 I N D I C E 1 PREMESSA SCHEMA OPERATIVO SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO (CONTRO PAGAMENTO) CARATTERISTICHE GENERALI DEL SERVIZIO PARTECIPAZIONE AL SERVIZIO COMUNICAZIONI CORRISPETTIVI ACCESSO AL SERVIZIO ASSUNZIONI OPERATIVITÀ INSERIMENTO DELLE OPERAZIONI NELLA PIATTAFORMA X-TRM FLUSSO DEI PROCESSI IN CASO DI OPERAZIONI DI CONSEGNA O RITIRO TITOLI (CONTRO PAGAMENTO) Pre-funding Consegna titoli Ritiro titoli INFORMATIVA ISTRUZIONI DI CONTINGENCY...15

3 1 Premessa Il presente documento illustra il servizio di Servizio di regolamento estero offerto da Monte Titoli per il regolamento di transazioni contro pagamento tra un partecipante del proprio sistema in contropartita con un partecipante ad un sistema di regolamento estero su strumenti finanziari gestiti da Monte Titoli per il tramite di sistemi esteri di deposito accentrato (National Central Securities Depositories o International Central Securities Depositories). Tale servizio prevede che Monte Titoli operi, per conto dei propri partecipanti, nel sistema di regolamento estero secondo le regole di quest ultimo: il riscontro e regolamento dell operazione avvengono nel sistema di regolamento estero sui conti titoli e contante ivi detenuti da Monte Titoli e contestualmente sui conti titoli e contante detenuti dal partecipante al servizio presso i sistemi di regolamento domestici (Monte Titoli e Target 2).

4 2 Schema Operativo Servizio di regolamento estero (contro pagamento) Partecipante Monte Titoli 6) Regolamento sui 1) Inserimento operazione conti del partecipante 3) Invio operazione Monte Titoli 5) Informativa di regolamento 2) Positioning (prefunding) Partecipante sistema estero 1) Inserimento operazione Riscontro/ regolamento nel sistema estero 4) Regolamento sul conto di MT

5 3 Caratteristiche generali del Servizio Nell ambito del Servizio di regolamento estero contro pagamento Monte Titoli funge da unico entry point ai servizi di regolamento esteri per conto dei propri partecipanti. Il partecipante risulta tramitato da Monte Titoli e, non dovendo intrattenere alcuna relazione con il sistema di regolamento estero, accede al servizio di regolamento estero con le stesse modalità utilizzate per l operatività domestica, quali la gestione delle operazioni (inserimento, variazione e cancellazione) tramite il servizio X-TRM, la notifica della movimentazione titoli tramite il messaggio 71N e la notifica della movimentazione contante tramite l informativa Target Partecipazione al Servizio L intermediario che intende partecipare al servizio deve disporre dei requisiti di partecipazione previsti dagli artt. 60 e 61 del Regolamento Operativo dei servizi di liquidazione (EXPRESS II). La richiesta di partecipazione al Servizio di Regolamento Estero avviene mediante compilazione e invio a Monte Titoli del modulo Richiesta di Servizi. Detta Richiesta di Servizi e i rapporti giuridici che ne derivano risultano così disciplinati dalle Condizioni Generali (Parte I - contenente disposizioni valide indistintamente per tutti i servizi di Monte Titoli e Parte II - contenente disposizioni disciplinanti i singoli servizi) e dai relativi Allegati, resi disponibili sul sito internet di Monte Titoli. Per il regolamento del contante in euro nei confronti del partecipante, Monte Titoli si avvale delle funzionalità del servizio di liquidazione lorda Express II. Pertanto il regolamento del contante avviene sui conti in Target 2 segnalati dal partecipante nell ambito dei servizi di liquidazione Express 2 e, qualora per tale servizio il partecipante si avvalga di una banca tramite, deve: richiedere a quest ultima di trasmettere a Monte Titoli il modulo di accettazione allo svolgimento del ruolo di banca tramite anche con riferimento al Servizio Regolamento Estero secondo quanto previsto per tale ruolo dal Servizio di liquidazione lorda Express II riguardo, in particolare, alle comunicazioni da effettuare per i limiti di esposizione e in caso di rinuncia dell incarico come già previsto dal servizio di liquidazione Express II, in caso di recesso, esclusione o sospensione della banca tramite dal Target 2, provvedere alla pronta sostituzione della banca tramite dandone tempestiva comunicazione a Monte Titoli. Per i soggetti partecipanti a X-TRM, non in possesso di tutti i requisiti per partecipare al Servizio di regolamento estero e non partecipanti al servizio di liquidazione lorda Express

6 II, è prevista un operatività indiretta per il tramite di un soggetto partecipante al Servizio di regolamento estero che opera, in tal caso, in nome proprio e per conto del soggetto terzo. Come previsto nell ambito del contratto di partecipazione a X-TRM, il soggetto terzo trasmette a Monte Titoli il modulo col quale il partecipante al servizio di regolamento estero accetta di regolare per suo conto. Monte Titoli invia al partecipante comunicazione scritta dell accettazione della Richiesta di Servizi, indicando altresì la data di decorrenza dell operatività. 3.2 Comunicazioni Monte Titoli comunica ai partecipanti tramite apposita informativa pubblicata sul proprio sito: i sistemi di regolamento estero di cui si avvale per il servizio di regolamento estero; gli strumenti finanziari ammessi; i mercati di riferimento degli strumenti finanziari ammessi al servizio; il codice del conto cash di Monte Titoli presso il sistema Target 2; i limiti temporali (cut-off) per l inserimento delle operazioni nel servizio la decodifica dei sistemi esteri di regolamento e custodia Altre comunicazioni di tipo operativo inerenti l ordinaria gestione del servizio possono essere trasmesse da Monte Titoli ai partecipanti tramite modalità telematica. 3.3 Corrispettivi Il Servizio di Regolamento Estero prevede corrispettivi a favore di Monte Titoli specificati nella Price List allegata alle Condizioni Generali Parte II. 3.4 Accesso al Servizio L accesso al Servizio avviene esclusivamente tramite la piattaforma X-TRM. Qualora un partecipante operi anche per conto di un terzo soggetto (negoziatore), l operazione da regolare tramite il Servizio di Regolamento Estero può essere inserita in X-TRM direttamente dal terzo soggetto (negoziatore) o, qualora lo stesso abbia conferito apposito mandato operativo ad altro soggetto, da quest ultimo. Nel caso in cui il partecipante sia impossibilitato ad inserire le operazioni nel sistema X- TRM a causa di situazioni contingenti, lo stesso è tenuto a notificarlo immediatamente a Monte Titoli la quale, dopo aver dichiarato lo stato di contingency, provvederà ad accettare le istruzioni tramite posta elettronica nel formato descritto in appendice.

7 3.5 Assunzioni Il Servizio di regolamento estero (contro pagamento) gestito da Monte Titoli opera sulla base delle seguenti assunzioni: è previsto l inserimento delle sole operazioni di compenso (cosiddette operazioni CTC) titoli/contante; una volta inserita l operazione non può essere variata; eventuali variazioni possono essere ottenute cancellando l operazione originale e inserendone una nuova; l operazione è immessa nel sistema di regolamento estero solo previa; effettuazione del pre-funding con le modalità illustrate nel successivo capitolo 4: verifica della disponibilità di titoli/contante dell intermediario aderente al servizio presso i sistemi di regolamento titoli e contante domestici (Monte Titoli e Target 2); l inserimento effettivo dell operazione presso il sistema di regolamento estero avviene: per i titoli accentrati in Euroclear Bank e Cleastream Luxembourg alla data di immissione dell operazione nel servizio X-TRM qualora la data di regolamento richiesta sia uguale o inferiore alla medesima data di immissione. alla data di regolamento richiesta qualora quest ultima sia maggiore della data di immissione nel servizio X-TRM per i titoli accentrati in tutti gli altri Central Securities Depositaries diversi da Euroclear Bank e Cleastream Luxembourg se trattasi di ritiro titoli: alla data di immissione dell operazione nel servizio X-TRM qualora la data di regolamento richiesta sia uguale o inferiore alla medesima data di immissione. alla data di regolamento richiesta qualora quest ultima sia maggiore della data di immissione nel servizio X-TRM se trattasi di consegna titoli:

8 alla data di immissione dell operazione nel servizio X-TRM qualora la data di regolamento richiesta sia inferiore, uguale o superiore di un giorno alla data di immissione. In questo caso il regolamento presso il sistema estero può avvenire dal giorno successivo a quello di immissione nel servizio X-TRM il giorno precedente alla data di regolamento qualora la data di regolamento richiesta sia maggiore di almeno due giorni rispetto alla data di immissione nel servizio X-TRM a condizione che le operazioni vengano inserite in X-TRM entro gli orari indicati nelle Comunicazioni Operative. Le operazioni pervenute oltre l orario indicato saranno prese in considerazione il giorno successivo compatibilmente con la data fine validità. Si noti che l inserimento effettivo dell operazione presso i sistemi di regolamento esteri è subordinato ai cut-off in essere presso gli stessi in funzione anche della data di regolamento richiesta (T+0 o T+n) per quanto attiene l attività di riscontro presso i sistemi di regolamento estero, Monte Titoli provvede a immettere e/riscontrare le operazioni di vendita titoli non appena effettuato il blocco dei titoli sul conto, mentre per quanto riguarda le operazioni di acquisto titoli non appena in possesso dei necessari fondi sul proprio conto in Target2; non sono ammesse esecuzioni parziali di operazioni (cosiddetta partial delivery ) e le operazioni saranno gestite singolarmente (senza alcuna compensazione); è previsto il regolamento del contante soltanto in Euro; il regolamento dell operazione si completa, di norma, all interno della intended settlement date. Nel caso in cui, alla data di regolamento indicata dal partecipante, l operazione risulti non regolata, si procede secondo le istruzioni fornite. E infatti data facoltà al partecipante di richiedere la riproposizione automatica dell operazione, tramite la valorizzazione della relativa data di fine validità, per un massimo di 30 giorni lavorativi. In tale periodo rimangono in essere i meccanismi di pre-funding; Monte Titoli provvede, nel caso di acquisto titoli, a non richiamare il contante dal conto di MT presso l SSS estero al conto di MT presso il sistema Target 2, e conseguentemente a non restituire i fondi all intermediario partecipante. Qualora il partecipante desideri disporre dei titoli/contante bloccati dovrà provvedere a cancellare l operazione (direttamente se non riscontrata o tramite il gestore del servizio Monte Titoli se già riscontrata, il quale dovrà provvedere a cancellare l operazione anche nel sistema di regolamento estero sia nel caso di riscontro che in quello di mancato riscontro nel sistema medesimo) entro l orario indicato nelle Comunicazioni Operative. La conferma di cancellazione presso il sistema di regolamento estero costituirà il presupposto per lo sblocco dei titoli o la restituzione dei fondi all intermediario partecipante

9 La cancellazione di un operazione presso i sistemi di regolamento estero (sia riscontrata che non riscontrata) sarà effettuata anche qualora il partecipante non intenda riproporre l operazione nei giorni successivi a quello di intended settlement date e nella medesima data l operazione sebbene riscontrata non si sia regolata. In tal caso Monte Titoli provvederà d iniziativa a cancellare l operazione nel servizio di regolamento estero. Anche in tal caso la conferma di cancellazione presso il sistema di regolamento estero costituirà il presupposto per lo sblocco dei titoli o la restituzione dei fondi all intermediario partecipante la contabilizzazione nel sistema di regolamento estero corrispondente è effettuata utilizzando i conti titoli e contante aperti da Monte Titoli presso il sistema di regolamento estero; nel caso in cui l operazione al raggiungimento della data di fine validità risulti non regolata nel sistema di regolamento estero, Monte Titoli provvederà d iniziativa a cancellare l operazione sia nel sistema di regolamento estero che nel servizio X-TRM con conseguente sblocco dei titoli (in caso di operazioni di vendita) o accredito contante sul conto del partecipante presso Target 2 (in caso di operazione di acquisto); nel caso in cui il credito vantato dal partecipante, a seguito di un operazione di vendita titoli o di un operazione di acquisto titoli cancellata, non potesse essere trasferito dal sistema estero al sistema Target 2 in tempo utile al suo trasferimento verso il conto del partecipante, il contante verrà trasferito il giorno lavorativo successivo senza il riconoscimento degli interessi overnight. E possibile ottimizzare il trasferimento del contante nel caso in cui per una data giornata siano presenti contemporaneamente più operazioni di vendita e di acquisto relative ad uno stesso soggetto. Tale ottimizzazione consiste nel trasferire l ammontare netto dato dalla somma algebrica del controvalore delle operazioni di vendita regolate e quelle di acquisto ancora da regolare nella stessa data.

10 4 Operatività 4.1 Inserimento delle operazioni nella piattaforma X-TRM L operazione deve essere inserita tramite X-TRM (in modalità 3270, LU 6.2, RNI, X- TRM online) come segue: codice sistema di liquidazione 00 (ovvero solo riscontro); codice controparte: Monte Titoli (codice CED: 617); indicazione nel campo Conto Regolamento Titoli (max 35 caratteri) del: sistema di regolamento estero prescelto con codice C (Clearstream Luxembourg) o E (Euroclear Bank) sistema di custodia estero in cui la controparte estera detiene il conto di regolamento. Si definisce operazione internal l operazione in cui il sistema di custodia estero è un ICSD definito nel ruolo di issuer CSD del titolo (C- per Clearstream Luxembourg o E per Euroclear Bank) o external se il sistema di custodia estero è un National CSD definito nel ruolo di issuer CSD conto della controparte estera presso il sistema di custodia estero eventuale codice BIC (11 posizioni) del beneficiario finale o del cliente estero ordinante eventuale conto del cliente estero ordinante o del beneficiario finale eventuale conto Monte Titoli su cui deve essere contabilizzata l operazione in capo al partecipante X-TRM Sia il sistema di regolamento sia il sistema di custodia estero hanno una lunghezza fissa di un carattere, per quanto attiene invece il conto della controparte estera la lunghezza è variabile e non deve superare il limite di venticinque caratteri. Ciascun campo è separato da un trattino -. valorizzazione del campo: Data fine validità, utilizzato nel caso in cui si intenda riproporre l operazione in data successiva alla data di regolamento inizialmente convenuta (Intended settlement date) per un massimo di 30 giorni lavorativi. Per quanto attiene ai campi: data di eseguito, segno, titolo 1, quantità, controvalore e data di regolamento, essi sono valorizzati secondo i criteri attualmente in essere sulla 1 Qualora il titolo oggetto dell operazione non risultasse censito in X-TRM, è necessario effettuare richiesta preventiva di censimento dello stesso a Monte Titoli.

11 piattaforma X-TRM. In particolare, è consentito l inserimento di operazioni con data di regolamento antecedente rispetto alla data di inserimento; in tal caso la data di eseguito non può essere superiore alla relativa data di regolamento. L operazione inserita in X-TRM assume lo stato di diretta (stato 1 ) e rimane tale fino al riscontro dell operazione presso il sistema di regolamento estero, alla conferma del quale l operazione assume lo stato di riscontrata (stato 3 ) nel servizio X-TRM. In caso di cancellazione il relativo indicatore assume il valore S. Si noti che l operazione viene cancellata automaticamente nel caso in cui risulti formalmente non corretta o erroneamente compilata. E possibile richiedere l informativa in merito allo stato dell operazione tramite le attuali modalità e i medesimi canali informativi di X-TRM. 4.2 Flusso dei processi in caso di operazioni di consegna o ritiro titoli (contro pagamento) Pre-funding A seguito dell immissione dell operazione tramite la piattaforma X-TRM e prima dell inserimento della stessa, a cura di Monte Titoli, nel sistema di regolamento estero, Monte Titoli verifica la disponibilità sui conti del partecipante al servizio di regolamento estero dei titoli (vendita) o contante (acquisto) presso i sistemi di regolamento domestici (Monte Titoli e Target 2) Consegna titoli In caso di operazione di consegna titoli il processo di regolamento estero si articola nelle seguenti fasi: inserimento nella piattaforma X-TRM dell operazione da parte del partecipante (o del soggetto terzo per conto del quale opera il partecipante nel servizio di regolamento estero); verifica della disponibilità titoli sul conto titoli del soggetto partecipante al servizio di regolamento estero e conseguente blocco degli stessi;

12 inserimento dell operazione in oggetto, da parte di Monte Titoli, nel sistema di regolamento estero e riscontro della stessa in X-TRM non appena riscontrata nel sistema estero; regolamento dell operazione da parte del sistema di regolamento estero e conseguente accredito del contante e addebito titoli sui conti di Monte Titoli aperti presso il sistema di regolamento estero; presso Target 2 addebito del conto contante di Monte Titoli e corrispondente accredito del conto del partecipante al servizio di regolamento estero (o della relativa banca tramite) tramite disposizione nel sistema DVP RTGS (Express II sistema di regolamento lordo) di importo pari al controvalore dell operazione e verifica del buon esito 2, fatto salvo il caso dell ottimizzazione del trasferimento contante di cui al paragrafo 3.5; sblocco titoli e conseguente addebito del conto titoli del partecipante al servizio di regolamento estero Ritiro titoli In caso di operazione di ritiro titoli il processo di regolamento estero si articola nelle seguenti fasi: inserimento nella piattaforma X-TRM dell operazione da parte del partecipante (o del soggetto terzo per conto del quale opera il partecipante nel servizio di regolamento estero); Monte Titoli dispone di iniziativa un trasferimento contante nel sistema DVP RTGS (Express II sistema di regolamento lordo) di importo pari al controvalore dell operazione dal conto del partecipante (o della relativa banca tramite) a favore del conto di Monte Titoli presso il sistema Target2 e ne verifica il buon esito (vedi nota 2), fatto salvo il caso dell ottimizzazione del trasferimento contante di cui al paragrafo 3.5.; inserimento dell operazione in oggetto, da parte di Monte Titoli, nel sistema di regolamento estero e riscontro della stessa in X-TRM non appena riscontrata nel sistema estero; regolamento dell operazione da parte del sistema di regolamento estero e conseguente accredito dei titoli e addebito del contante sui conti di Monte Titoli aperti presso il sistema di regolamento estero; 2 Si noti che i CAPS di un eventuale tramitato contante vengono in questo caso movimentati

13 accredito dei titoli sul conto titoli del partecipante al servizio di regolamento estero. 4.1 Informativa L informativa di blocco/sblocco e di regolamento dei titoli sul conto titoli è fornita tramite la rendicontazione trasmessa dal servizio di gestione accentrata in tempo reale nonché tramite l estratto conto titoli di fine giornata. L informativa del regolamento del contante tra Monte Titoli e il partecipante (o la relativa banca tramite in Express II) viene trasmessa dal sistema Target2. L informativa sull avvenuto riscontro dell operazione sul sistema estero viene fornita al partecipante con le modalità previste dal servizio X-TRM. Il partecipante ha altresì la possibilità di visualizzare lo stato di regolamento dell operazione tramite il prodotto X-TRM online.

14 5 Istruzioni di contingency Di seguito il formato delle istruzioni che verranno accettate in caso di contingency di cui al precedente paragrafo 3.4. Formati differenti non saranno accettati. NOME CAMPO TIPO OPERAZIONE CODICE CED EMITTENTE TIPO NEGOZIAZIONE CODICE CED CONTROPARTE VERSO OPERAZIONE CODICE ISIN QUANTITA'/VALORE NOMINALE CONTROVALORE VALORE IMMESSO CTC 617 NOTE (VALORI AMMESSI) P= proprietà T=terzi A=vendita D=compera SISTEMA DI LIQUIDAZIONE 00 DATA ESEGUITO DATA REGOLAMENTO DATA FINE VALIDITA' CONTO DI REGOLAMENTO TITOLI se non valorizzata = data reg

Servizio di regolamento estero

Servizio di regolamento estero Servizio di regolamento estero Comunicazioni operative riferite al servizio di regolamento estero Luglio 2010 Servizio di regolamento estero Comunicazioni operative INDICE A) SISTEMI DI REGOLAMENTO ESTERO

Dettagli

Monte Titoli. Regolamento operativo dei servizi di liquidazione e delle attività accessorie

Monte Titoli. Regolamento operativo dei servizi di liquidazione e delle attività accessorie Monte Titoli Regolamento operativo dei servizi di liquidazione e delle attività accessorie 9 m a r z o 2015 INDICE PARTE I - DISPOSIZIONI COMUNI... 5 TITOLO I - FONTI NORMATIVE E DEFINIZIONI... 5 Art.

Dettagli

Operazioni di Consegna franco pagamento per il tramite degli ICSD

Operazioni di Consegna franco pagamento per il tramite degli ICSD Operazioni di Consegna franco pagamento per il tramite degli ICSD Ottobre 2010 Comunicazioni operative riferite al servizio di regolamento estero Sommario Sommario... 2 1. Scopo... 3 2. Disposizione operazioni...

Dettagli

Monte Titoli. Istruzioni Servizio X-TRM

Monte Titoli. Istruzioni Servizio X-TRM Monte Titoli 6 ottobre 2014 INDICE 1 PREMESSA... 4 2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO... 4 3 DEFINIZIONI... 4 4 CARATTERISTICHE GENERALI DEL SERVIZIO X-TRM... 6 4.1 COMUNICAZIONI... 6 4.4 CORRISPETTIVI... 6 4.5

Dettagli

Express II. Maggio 2008Giugno 2010. Express II Comunicazioni di Servizio (art. 10, c. 1, R. SdL)

Express II. Maggio 2008Giugno 2010. Express II Comunicazioni di Servizio (art. 10, c. 1, R. SdL) Express II Comunicazioni di Servizio ai sensi dell art. 10, comma 1 del Regolamento dei Servizi di liquidazione (Express II) e delle attività accessorie Maggio 2008Giugno 2010 Express II Comunicazioni

Dettagli

Express II Comunicazioni di Servizio (art. 10, c. 1, R. SdL) a. Strumenti finanziari ammessi ai Servizi di liquidazione 4

Express II Comunicazioni di Servizio (art. 10, c. 1, R. SdL) a. Strumenti finanziari ammessi ai Servizi di liquidazione 4 Express II Comunicazioni di Servizio ai sensi dell art. 10, comma 1 del Regolamento dei Servizi di liquidazione (Express II) e delle attività accessorie Settembre 2013 Indice Express II Comunicazioni

Dettagli

Regolamento del Servizio di Collateral Management INDICE

Regolamento del Servizio di Collateral Management INDICE Regolamento del Servizio di Collateral Management (approvato da Consob, d intesa con Banca d Italia, con delibera n. 18136 del 7 marzo 2012) I n v i g o r e d a l l 1 1 s e t t e m b r e 2 0 1 2 INDICE

Dettagli

Partecipazione ai Servizi. Scheda Dati Operativi. Edizione Febbraio 2015

Partecipazione ai Servizi. Scheda Dati Operativi. Edizione Febbraio 2015 Partecipazione ai Servizi Scheda Dati Operativi Pag.2 Dati Generali Comunicazione iniziale dei dati informativi Variazione dei dati informativi (ad annullamento e sostituzione dei dati comunicati in precedenza)

Dettagli

Monte Titoli. Regolamento del Servizio X-COM COLLATERAL MANAGEMENT

Monte Titoli. Regolamento del Servizio X-COM COLLATERAL MANAGEMENT Monte Titoli Regolamento del Servizio X-COM COLLATERAL MANAGEMENT 9 Marzo 2015 11 Maggio 2015 Regolamento del Servizio X-COM COLLATERAL MANAGEMENT PARTE I DISPOSIZIONI GENERALI TITOLO I Fonti normative

Dettagli

SIMULAZIONE DI DISASTER RECOVERY

SIMULAZIONE DI DISASTER RECOVERY SIMULAZIONE DI DISASTER RECOVERY Modalità di svolgimento della Simulazione del 3 novembre 2012 INDICE 1 GENERALITA 3 1.1 Scopo del documento 4 1.2 Validità 4 2 SPECIFICHE E PREREQUISITI DELLA SIMULAZIONE

Dettagli

Monte Titoli Istruzioni Servizio Express II Liquidazione Netta

Monte Titoli Istruzioni Servizio Express II Liquidazione Netta Monte Titoli Istruzioni Servizio Express II Liquidazione Netta 26a g o s t o 2013 I N D I C E 1 PREMESSA... 3 2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO... 7 3 CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO... 8 3.1 STRUMENTI FINANZIARI

Dettagli

b) comunica i seguenti dati necessari per l operatività del conto:

b) comunica i seguenti dati necessari per l operatività del conto: Spett.le BANCA D ITALIA Filiale di Oggetto: Contratto di deposito titoli in custodia ed amministrazione delle quote di partecipazione al capitale della Banca d Italia Lettera-contratto. Il/La (di seguito

Dettagli

sa CC&G : Cassa di Compensazione e Garanzia S.p.A. Regolamento approvato dalla Banca d'italia, d intesa con la Consob il 28 agosto 2013

sa CC&G : Cassa di Compensazione e Garanzia S.p.A. Regolamento approvato dalla Banca d'italia, d intesa con la Consob il 28 agosto 2013 sa CC&G : Cassa di Compensazione e Garanzia S.p.A. Regolamento approvato dalla Banca d'italia, d intesa con la Consob il 28 agosto 2013 in vigore dal 28 ottobre 2013 Indice SEZIONE A DISPOSIZIONI GENERALI...

Dettagli

Monte Titoli SIMULAZIONE DI DISASTER RECOVERY. Modalità di svolgimento della Simulazione Sabato 8 novembre 2014

Monte Titoli SIMULAZIONE DI DISASTER RECOVERY. Modalità di svolgimento della Simulazione Sabato 8 novembre 2014 Monte Titoli SIMULAZIONE DI DISASTER RECOVERY Modalità di svolgimento della Simulazione Sabato 8 novembre 2014 Versione Novembre 2014 Contenuti Versione Novembre 2014 1.0 Generalità 4 2.0 Scopo del documento

Dettagli

MONTE TITOLI. 3.4 Assemblee e Identificazione dei titolari di strumenti finanziari

MONTE TITOLI. 3.4 Assemblee e Identificazione dei titolari di strumenti finanziari MONTE TITOLI ISTRUZIONI AL SERVIZIO DI GESTIONE ACCENTRATA PER INTERMEDIARI ED EMITTENTI STRUMENTI FINANZIARI GESTITI DA MONTE TITOLI DIRETTAMENTE OPERAZIONI DEL SERVIZIO Omissis 3.4 Assemblee e Identificazione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI PARTE II Servizi di Monte Titoli

CONDIZIONI GENERALI PARTE II Servizi di Monte Titoli CONDIZIONI GENERALI PARTE II Servizi di Monte Titoli 1. - Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

Parte II. Gestione delle emergenze

Parte II. Gestione delle emergenze Parte II Gestione delle emergenze Roma - Agosto 2015 Gestione delle emergenze Pag. 2 di 12 Gestione delle emergenze PREMESSA... 3 CAPITOLO I - GUASTI CONNESSI AI PARTECIPANTI DIRETTI O AI SISTEMI ANCILLARI...

Dettagli

Capitolo Quarto Gestione accentrata di strumenti finanziari

Capitolo Quarto Gestione accentrata di strumenti finanziari Capitolo Quarto Gestione accentrata di strumenti finanziari 1. NOZIONE DI GESTIONE ACCENTRATA DI STRUMENTI FINANZIARI L istituto della gestione accentrata per la custodia e l amministrazione di strumenti

Dettagli

Verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNET: nuova rete nuovi servizi Convegno SPIN 2002 - Roma, 18/19 Aprile

Verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNET: nuova rete nuovi servizi Convegno SPIN 2002 - Roma, 18/19 Aprile Giuseppe Lazzari Responsabile Servizio Accentramento e Settlement Capo Progetto Express II La nuova procedura di liquidazione netta di EXPRESS II Verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNET: nuova

Dettagli

Monte Titoli. Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti

Monte Titoli. Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti Monte Titoli Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti 22 gennaio 2016 1 DISPOSIZIONI GENERALI... 8 1.1 Definizioni... 8 2 CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO... 10 2.1 Disponibilità

Dettagli

In vigore dal 12 dicembre 2011. Regolamento del servizio di gestione accentrata e delle attività connesse e strumentali

In vigore dal 12 dicembre 2011. Regolamento del servizio di gestione accentrata e delle attività connesse e strumentali In vigore dal 12 dicembre 2011 Regolamento del servizio di gestione accentrata e delle attività connesse e strumentali Indice TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI... 4 TITOLO II - SERVIZIO DI GESTIONE ACCENTRATA...

Dettagli

Monte Titoli. Regolamento del servizio di gestione accentrata e delle attività connesse e strumentali. In 8 l u g l i o 2013 1 0 m a r z o 2 0 1 4

Monte Titoli. Regolamento del servizio di gestione accentrata e delle attività connesse e strumentali. In 8 l u g l i o 2013 1 0 m a r z o 2 0 1 4 Monte Titoli Regolamento del servizio di gestione accentrata e delle attività connesse e strumentali In 8 l u g l i o 2013 1 0 m a r z o 2 0 1 4 Indice TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI... 4 TITOLO II -

Dettagli

COMUNICAZIONE TECNICA N. 1

COMUNICAZIONE TECNICA N. 1 COMUNICAZIONE TECNICA N. 1 Data: 21/07/2014 Ora: 00.01 Oggetto: Comunicazioni in materia di compensazione, garanzia e liquidazione La presente Comunicazione Tecnica contiene indicazioni in merito: 1) alla

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE ACCENTRATA E DELLE ATTIVITÀ CONNESSE E STRUMENTALI INDICE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE ACCENTRATA E DELLE ATTIVITÀ CONNESSE E STRUMENTALI INDICE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE ACCENTRATA E DELLE ATTIVITÀ CONNESSE E STRUMENTALI I n v i g o r e d a l 1 2 D i c e m b r e 2011 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

OGGETTO: PIANIFICAZIONE DEI COLLAUDI RELATIVI A X-TRM, EXPRESSII E CUSTODY.

OGGETTO: PIANIFICAZIONE DEI COLLAUDI RELATIVI A X-TRM, EXPRESSII E CUSTODY. 16 Ottobre 2012 OGGETTO: PIANIFICAZIONE DEI COLLAUDI RELATIVI A X-TRM, EXPRESSII E CUSTODY. Gentile Cliente, desidero informarla che dal 29 ottobre al 16 novembre p.v. saranno disponibili in ambiente di

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI NEGOZIAZIONE INTERNO DELLE AZIONI EMESSE DALLA BANCA POPOLARE DI BARI S.C.P.A. E UTILIZZO DEL FONDO ACQUISTO AZIONI PROPRIE

REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI NEGOZIAZIONE INTERNO DELLE AZIONI EMESSE DALLA BANCA POPOLARE DI BARI S.C.P.A. E UTILIZZO DEL FONDO ACQUISTO AZIONI PROPRIE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI NEGOZIAZIONE INTERNO DELLE AZIONI EMESSE DALLA BANCA POPOLARE DI BARI S.C.P.A. E UTILIZZO DEL FONDO ACQUISTO AZIONI PROPRIE TITOLO I- DISPOSIZIONI GENERALI INDICE Art. 1 - Oggetto

Dettagli

Regolamento del servizio di gestione accentrata e delle attività connesse e strumentali. I n v i g o r e d a l 8 l u g l i o 2 0 1 3 INDICE

Regolamento del servizio di gestione accentrata e delle attività connesse e strumentali. I n v i g o r e d a l 8 l u g l i o 2 0 1 3 INDICE Regolamento del servizio di gestione accentrata e delle attività connesse e strumentali I n v i g o r e d a l 8 l u g l i o 2 0 1 3 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3 Art.

Dettagli

Istruzioni. 1 novembre 2012

Istruzioni. 1 novembre 2012 Istruzioni 1 novembre 2012 Istruzioni applicative al Regolamento del 23 maggio 2003, da ultimo modificate il 1 novembre 2012 Indice SEZIONE A DISPOSIZIONI GENERALI... 5 Articolo A.1.1.1 Definizioni...

Dettagli

Express II: obblighi procedurali e nuove opportunità di business. www.elsag.it. banche & assicurazioni

Express II: obblighi procedurali e nuove opportunità di business. www.elsag.it. banche & assicurazioni www.elsag.it banche & assicurazioni Express II: obblighi procedurali e nuove opportunità di business pierluigi bevilini finance business consultant pierluigi.bevilini@banklab.elsag.it sommario la premessa

Dettagli

Sistema di gestione delle garanzie in pooling e dei depositi in titoli. Guida per gli operatori

Sistema di gestione delle garanzie in pooling e dei depositi in titoli. Guida per gli operatori Sistema di gestione delle garanzie in pooling e dei depositi in titoli Guida per gli operatori MAGGIO 2015 I N D I C E 1 CARATTERISTICHE DEL SISTEMA... 4 2 IL SISTEMA DI GESTIONE DELLE GARANZIE IN POOLING

Dettagli

2. CHI PUÒ PARTECIPARE

2. CHI PUÒ PARTECIPARE New MIC - Mercato Interbancario Collateralizzato: come partecipare Il presente documento, redatto da e-mid SIM Spa e CC&G, ha esclusivamente finalità illustrative. La normativa che disciplina il New MIC

Dettagli

AVVISO n.18579 17 Ottobre 2007 MTA Standard 1

AVVISO n.18579 17 Ottobre 2007 MTA Standard 1 AVVISO n.18579 17 Ottobre 2007 MTA Standard 1 Mittente del comunicato : TARGETTI SANKEY Societa' oggetto : TARGETTI SANKEY dell'avviso Oggetto : OPA con adesioni raccolte in Borsa Disposizioni di Borsa

Dettagli

La negoziazione di strumenti finanziari non si esaurisce con l esecuzione di contratti sul

La negoziazione di strumenti finanziari non si esaurisce con l esecuzione di contratti sul LE NOVITA NEL SISTEMA DI POST-TRADING Le Novità nel sistema di post-trading La negoziazione di strumenti finanziari non si esaurisce con l esecuzione di contratti sul mercato tramite l abbinamento di ordini

Dettagli

comunica e dichiara quanto segue

comunica e dichiara quanto segue Stampare su carta intestata dell Operatore. Compilare gli spazi vuoti e barrare le caselle interessate; apporre la firma del Rappresentante Legale o del Rappresentante Contrattuale ed inviare in originale

Dettagli

Sistema di gestione delle garanzie in pooling e dei depositi in titoli. Guida per gli operatori

Sistema di gestione delle garanzie in pooling e dei depositi in titoli. Guida per gli operatori Sistema di gestione delle garanzie in pooling e dei depositi in titoli Guida per gli operatori in vigore dal 29 marzo 2016 I N D I C E 1 CARATTERISTICHE DEL SISTEMA... 5 1.1 ASPETTI GENERALI... 5 1.2 DEFINIZIONI...

Dettagli

NORME DI SERVIZIO. Relative

NORME DI SERVIZIO. Relative NORME DI SERVIZIO Relative ALL OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE E ALLA CONTESTUALE AMMISSIONE A QUOTAZIONE SUL MERCATO TELEMATICO DELLE OBBLIGAZIONI DELLE OBBLIGAZIONI DEL PRESTITO DENOMINATO "Enel TF

Dettagli

Monte Titoli. Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti

Monte Titoli. Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti Monte Titoli Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti 14 aprile 2014 9 giugno 2014 Sommario 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 8 1.1 Definizioni... 8 2 CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO...

Dettagli

Monte Titoli. Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti

Monte Titoli. Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti Monte Titoli Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti 9 giugno 2014 16 febbraio 2015 Sommario 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 8 1.1 Definizioni... 8 2 CARATTERISTICHE DEL

Dettagli

Monte Titoli Regolamento del servizio di gestione accentrata e delle attività connesse e strumentali

Monte Titoli Regolamento del servizio di gestione accentrata e delle attività connesse e strumentali Monte Titoli Regolamento del servizio di gestione accentrata e delle attività connesse e strumentali Le modifiche entreranno in vigore all atto della migrazione a T2S 1 INDICE TITOLO I - DEFINIZIONI E

Dettagli

ISTRUZIONI SERVIZIO PRESTITO TITOLI

ISTRUZIONI SERVIZIO PRESTITO TITOLI ISTRUZIONI SERVIZIO PRESTITO TITOLI 4 giugno2007 I N D I C E 1 PREMESSA... 4 2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO... 4 3 CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO... 4 3.1 PARTECIPANTI AMMESSI... 4 3.2 STRUMENTI FINANZIARI AMMESSI...

Dettagli

INDICE SEZIONE A DISPOSIZIONI GENERALI ARTICOLO A.1.1.1 DEFINIZIONI... ARTICOLO A.1.1.2 OGGETTO DEL REGOLAMENTO...

INDICE SEZIONE A DISPOSIZIONI GENERALI ARTICOLO A.1.1.1 DEFINIZIONI... ARTICOLO A.1.1.2 OGGETTO DEL REGOLAMENTO... Regolamento ex. art. 3, comma 1, del Provvedimento 22 ottobre 2002 sui sistemi di garanzia delle operazioni su strumenti finanziari, ex artt. 68, 69, comma 2 e 70 del T.U.F. Testo modificato da ultimo

Dettagli

NORME DI SERVIZIO. Relative

NORME DI SERVIZIO. Relative NORME DI SERVIZIO Relative ALL OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE E ALLA CONTESTUALE AMMISSIONE A QUOTAZIONE SUL MERCATO TELEMATICO DELLE OBBLIGAZIONI DELLE OBBLIGAZIONI DEL PRESTITO DENOMINATO "Eni TF

Dettagli

Sistema di gestione delle garanzie in pooling e dei depositi in titoli. Guida per gli operatori

Sistema di gestione delle garanzie in pooling e dei depositi in titoli. Guida per gli operatori Sistema di gestione delle garanzie in pooling e dei depositi in titoli Guida per gli operatori in vigore dal 26 ottobre 2015 2 I N D I C E 1 CARATTERISTICHE DEL SISTEMA... 6 1.1 ASPETTI GENERALI... 6 1.2

Dettagli

CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO E SERVIZI DI PAGAMENTO: CONDIZIONI GENERALI SEZIONE I PRINCIPI CHE REGOLANO IL RAPPORTO

CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO E SERVIZI DI PAGAMENTO: CONDIZIONI GENERALI SEZIONE I PRINCIPI CHE REGOLANO IL RAPPORTO CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO E SERVIZI DI PAGAMENTO: CONDIZIONI GENERALI Il contratto tra cliente e Banca Privata Leasing è costituito da tre elementi: queste Condizioni Generali; il Foglio informativo

Dettagli

Cassa di Compensazione e Garanzia. Istruzioni al Regolamento

Cassa di Compensazione e Garanzia. Istruzioni al Regolamento Cassa di Compensazione e Garanzia Istruzioni al Regolamento 16 Novembre 2015 INDICE SEZIONE A DISPOSIZIONI GENERALI... 5 Articolo A.1.1.1 Definizioni... 5 SEZIONE B SISTEMA A CONTROPARTE CENTRALE... 9

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE BANCA MONTERIGGIONI CREDITO COOPERATIVO SOC. COOP. ZERO COUPON

REGOLAMENTO DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE BANCA MONTERIGGIONI CREDITO COOPERATIVO SOC. COOP. ZERO COUPON REGOLAMENTO DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE BANCA MONTERIGGIONI CREDITO COOPERATIVO SOC. COOP. ZERO COUPON Il presente regolamento disciplina i titoli di debito, le Obbligazioni, che la Banca Monteriggioni

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE B

SCHEDA DI ADESIONE B SCHEDA DI ADESIONE B ALL OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO VOLONTARIA TOTALITARIA ai sensi dell articolo 102 del D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 (l Offerta Volontaria ) promossa da Marco Polo Industrial Holding

Dettagli

MODULO DI ADESIONE. Obbligazioni Banca Mondiale Tasso Fisso 1,75% Callable Marzo 2026 in USD

MODULO DI ADESIONE. Obbligazioni Banca Mondiale Tasso Fisso 1,75% Callable Marzo 2026 in USD MODULO DI ADESIONE Obbligazioni Banca Mondiale Tasso Fisso 1,75% Callable Marzo 2026 in USD Codice ISIN XS1365236196 (le Obbligazioni ) emesse da International Bank for Reconstruction and Development (l

Dettagli

Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa

Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa Autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi del combinato disposto degli artt. 2357 e 2357-ter del codice civile, nonché dell art.

Dettagli

Il Ministero dell Economia e delle Finanze

Il Ministero dell Economia e delle Finanze Il Ministero dell Economia e delle Finanze Modalità di svolgimento delle operazioni per la movimentazione della liquidità depositata sul conto disponibilità del Tesoro per il servizio di tesoreria e sui

Dettagli

AVVISO n.829. 22 Gennaio 2015 --- Mittente del comunicato : INTEK GROUP. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.829. 22 Gennaio 2015 --- Mittente del comunicato : INTEK GROUP. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.829 22 Gennaio 2015 --- Mittente del comunicato : INTEK GROUP Societa' oggetto dell'avviso : INTEK GROUP Oggetto : OPSC con adesioni raccolte in Borsa - Disposizioni di Borsa Italiana Testo del

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DEI CERTIFICATES DENOMINATI

SCHEDA DI ADESIONE OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DEI CERTIFICATES DENOMINATI COPIA N. 1 - PER IL COLLOCATORE SCHEDA DI ADESIONE OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DEI CERTIFICATES DENOMINATI "Certificati Express legati all indice EURO STOXX Banks " con scadenza febbraio 2019 emissione

Dettagli

Cassa di Compensazione e Garanzia

Cassa di Compensazione e Garanzia Cassa di Compensazione e Garanzia Istruzioni al Regolamento 10 novembre 2014 Le disposizioni concernenti il servizio di compensazione e garanzia per il comparto X- COM entreranno in vigore in un momento

Dettagli

Modello per avvio della procedura buy in [sell out]

Modello per avvio della procedura buy in [sell out] Allegato 3 Modello per avvio della procedura buy in [sell out] BUY IN [SELL OUT] NOTICE _ (luogo); _ (data) DESTINATARIO (VENDITORE) [ACQUIRENTE] Nome società: E PER CONOSCENZA Borsa Italiana SpA Market

Dettagli

Sito internet Http://www.bancasassari.it indirizzo e-mail direzionegenerale@bancasassari.it

Sito internet Http://www.bancasassari.it indirizzo e-mail direzionegenerale@bancasassari.it FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI ACQUISTO DI CREDITI DI IMPRESA (Factoring) Aggiornamento al 1.1.2009 Servizio offerto da: BANCA DI SASSARI S.p.A. (codice ABI 5676.2) Società per Azioni con sede legale

Dettagli

Art. 5. Atti pregiudizievoli dell integrità dei Mercati (Artt. 11.4 Reg.)

Art. 5. Atti pregiudizievoli dell integrità dei Mercati (Artt. 11.4 Reg.) MTS ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEL MERCATO DELLEOBBLIGAZIONI NON GOVERNATIVE E DEI TITOLI EMESSI DA ORGANISMI INTERNAZIONALI PARTECIPATI DA STATI Art.1. Definizioni (Art. 1 Reg.) 1. Le definizioni di cui

Dettagli

* * * * * Milano, 22 gennaio 2015

* * * * * Milano, 22 gennaio 2015 Sede Legale: 20121 Milano (MI) Foro Buonaparte, 44 Capitale sociale Euro 314.225.009,80 i.v. Reg. Imprese Milano - Cod. fiscale 00931330583 www.itkgroup.it Comunicato stampa ai sensi dell art. 36 del Regolamento

Dettagli

Guida alla Membership. Gennaio 2014

Guida alla Membership. Gennaio 2014 Guida alla Membership Gennaio 2014 Indice 1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4 2 INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE... 4 3 LA DOCUMENTAZIONE DI PARTECIPAZIONE... 4 3.1 Gli allegati al Modulo Richiesta Servizi...

Dettagli

REGOLAMENTO MERCATI A CURA DELLA DIVISIONE RELAZIONI ESTERNE UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

REGOLAMENTO MERCATI A CURA DELLA DIVISIONE RELAZIONI ESTERNE UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO REGOLAMENTO MERCATI A CURA DELLA DIVISIONE RELAZIONI ESTERNE UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO MAGGIO 2007 [pagina bianca] Regolamento in materia di mercati pag. 1 Regolamento recante norme di attuazione

Dettagli

Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti

Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti Monte Titoli Istruzioni al Servizio di Gestione Accentrata per Intermediari ed Emittenti 9 giugno 2014 Controllo Sommario 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 8 1.1 Definizioni... 8 2 CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO...

Dettagli

APPARTENENTI AL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DENOMINATO

APPARTENENTI AL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DENOMINATO OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DI MASSIME N. 8 MILIONI DI OBBLIGAZIONI DA NOMINALI EURO 50 CIASCUNA APPARTENENTI AL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DENOMINATO TELECOM ITALIA 2002-2022 A TASSO VARIABILE, SERIE

Dettagli

Residente a/con sede legale in Via n C.A.P.:

Residente a/con sede legale in Via n C.A.P.: Scheda di Adesione n. SCHEDA DI ADESIONE ALL OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO OBBLIGATORIA TOTALITARIA ai sensi degli articoli 102 e 106, comma 1, del D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58, come successivamente modificato,

Dettagli

CC&G T2S Deposito e restituzione delle garanzie in titoli

CC&G T2S Deposito e restituzione delle garanzie in titoli CC&G T2S Deposito e restituzione delle garanzie in titoli delle garanzie in titoli 1.0 Introduzione 3 2.0 Movimentazione in T2S 3 3.0 Criteri di riscontro in T2S 5 3.1 Campi Obbligatori 5 3.2 Campi Addizionali

Dettagli

DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E/O AMMINISTRAZIONE CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO

DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E/O AMMINISTRAZIONE CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO Decorrenza Foglio Informativo Pag 1 / 5 (DLGS 385 del 1/9/93 Delibera CTCR del 4/3/2003) DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E/O AMMINISTRAZIONE CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO DESCRIZIONE SERVIZI

Dettagli

Spett. Intermediario Incaricato

Spett. Intermediario Incaricato Scheda di Adesione n. OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO VOLONTARIA TOTALITARIA ai sensi dell articolo 102 e 106, comma 4, del D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 ( Offerta ) promossa da VEI Capital S.p.A. ( Offerente

Dettagli

CORRISPETTIVI PER I SERVIZI RESI AGLI INTERMEDIARI

CORRISPETTIVI PER I SERVIZI RESI AGLI INTERMEDIARI CORRISPETTIVI PER I SERVIZI RESI AGLI INTERMEDIARI Contenuti Principi generali...1 Corrispettivi applicabili a tutti i servizi...2 Contributo spese per duplicati di documenti...2 Richieste personalizzate

Dettagli

(Edizione giugno 2015)

(Edizione giugno 2015) SCHEMA DI ACCORDO TRA IL PARTECIPANTE DIRETTO E L AGENTE DI REGOLAMENTO (CLAUSOLE MINIMALI) (Edizione giugno 2015) ACCORDO TRA IL PARTECIPANTE DIRETTO E L AGENTE DI REGOLAMENTO (CLAUSOLE MINIMALI) TRA

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MERCATO INTERNO DELLE AZIONI EMESSE DALLA BANCA POPOLARE DI PUGLIA E BASILICATA S.C.P.A.

REGOLAMENTO DEL MERCATO INTERNO DELLE AZIONI EMESSE DALLA BANCA POPOLARE DI PUGLIA E BASILICATA S.C.P.A. REGOLAMENTO DEL MERCATO INTERNO DELLE AZIONI EMESSE DALLA BANCA POPOLARE DI PUGLIA E BASILICATA S.C.P.A. TITOLO I- DISPOSIZIONI GENERALI INDICE Art. 1 - Oggetto del Mercato Interno. Art. 2 Modifiche al

Dettagli

CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS E IL CONTO DI DEPOSITO FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO

CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS E IL CONTO DI DEPOSITO FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO GIUSEPPE TONIOLO Via Sebastiano Silvestri n.113 - cap 00045 - Genzano di Roma (RM) Capitale e riserve al 31/12/2013-34.368.294 Tel.:

Dettagli

1. Motivazioni per le quali è richiesta l autorizzazione al compimento di operazioni su azioni proprie

1. Motivazioni per le quali è richiesta l autorizzazione al compimento di operazioni su azioni proprie 3. Autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni ordinarie proprie ai sensi del combinato disposto degli artt. 2357 e 2357-ter del codice civile e dell art. 132 del D.Lgs. 58/1998 e relative

Dettagli

BANCA DELLA MARCA. CREDITO COOPERATIVO SOCIETÀ COOPERATIVA in qualità di Emittente

BANCA DELLA MARCA. CREDITO COOPERATIVO SOCIETÀ COOPERATIVA in qualità di Emittente BANCA DELLA MARCA CREDITO COOPERATIVO SOCIETÀ COOPERATIVA in qualità di Emittente REGOLAMENTO DI EMISSIONE DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO BANCA DELLA MARCA CREDITO COOPERATIVO 2007/2012 TF 4,58% 118^ EMISSIONE

Dettagli

Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa

Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa Autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi del combinato disposto degli artt. 2357 e 2357-ter del codice civile, nonché dell art.

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito

Foglio Informativo Conto Deposito INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Terra d Otranto Società Cooperativa. Sede Legale Via Cesare Battisti, n. 27, 73041 Carmiano (Lecce) Sede Amministrativa Viale Leopardi, n. 73, 73100,

Dettagli

Cassa di Compensazione e Garanzia. Sistema di Garanzia New MIC Regolamento

Cassa di Compensazione e Garanzia. Sistema di Garanzia New MIC Regolamento Cassa di Compensazione e Garanzia Sistema di Garanzia New MIC Regolamento 9 giugno 2014 Indice CASSA DI COMPENSAZIONE... 1 SEZIONE A DISPOSIZIONI GENERALI... 4 CAPO A.1...4 Articolo A.1.1.1 Definizioni...

Dettagli

PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE

PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE CONTO RISPARMIO Foglio informativo in ottemperanza alle disposizioni di cui alla delibera CICR del 4 marzo 2003 e alle successive Istruzioni di Vigilanza della Banca d Italia del 15 luglio 2015 INFORMAZIONI

Dettagli

COMUNICAZIONE TECNICA N. 10/10

COMUNICAZIONE TECNICA N. 10/10 Data: 11/06/2010 Ora: 00.01 COMUNICAZIONE TECNICA N. 10/10 Oggetto: Procedure di Buy-in e Sell-out dei contratti eseguiti sul Mercato EuroTLX e non regolati nei termini previsti ANNULLATA E SOSTITUITA

Dettagli

relative al prestito Banca della Bergamasca Credito Cooperativo Step Up 12/02/09-12 177 em. ISIN IT0004459431 della

relative al prestito Banca della Bergamasca Credito Cooperativo Step Up 12/02/09-12 177 em. ISIN IT0004459431 della Sede legale in Zanica (Bergamo), via Aldo Moro, 2 Sito internet: www.bccbergamasca.it - Email banca@bergamasca.bcc.it Iscritta all Albo delle Banche tenuto dalla Banca d Italia al n. 803 Iscritta all Albo

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI E DI ASSEGNAZIONE DEGLI ORDINI

SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI E DI ASSEGNAZIONE DEGLI ORDINI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI E DI ASSEGNAZIONE DEGLI ORDINI PREMESSE La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento Europeo

Dettagli

Spett. Intermediario Incaricato

Spett. Intermediario Incaricato Scheda di Adesione n. OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO OBBLIGATORIA ai sensi degli articoli 102, 106 e 109 del D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 ( Offerta ) promossa da LEM S.P.A. ( Offerente ) su massime n.

Dettagli

Corrispettivi applicati agli Intermediari - Generale

Corrispettivi applicati agli Intermediari - Generale Corrispettivi applicati agli Intermediari - Generale 31 agosto 2015 I corrispettivi riportati nel presente prospetto decorrono dal 31 agosto 2015 per il Servizio di liquidazione (T2S) e le funzionalità

Dettagli

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO "SEN. PIETRO GRAMMATICO" - PACECO

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SEN. PIETRO GRAMMATICO - PACECO Sezione I - Informazioni sulla Banca BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SEN. PIETRO GRAMMATICO DI PACECO Società Cooperativa Sede Legale e Amministrativa: Via Amendola, 11/13 91027 Paceco (TP) Sito internet:

Dettagli

Provvedimento congiunto Banca d Italia - Consob del 22 ottobre 2013

Provvedimento congiunto Banca d Italia - Consob del 22 ottobre 2013 Provvedimento congiunto Banca d Italia - Consob del 22 ottobre 2013 Modifiche al provvedimento 22 febbraio 2008, recante «Disciplina dei servizi di gestione accentrata, di liquidazione, dei sistemi di

Dettagli

Borsa Italiana S.p.A. Piazza degli Affari, 6 20123 - Milano Milano, 2 dicembre 2014

Borsa Italiana S.p.A. Piazza degli Affari, 6 20123 - Milano Milano, 2 dicembre 2014 CONSOB Commissione Nazionale per le Società e la Borsa Divisione Corporate Governance Ufficio OPA e Assetti Proprietari Via G.B. Martini n. 3 00198 ROMA Ufficio OPA e Assetti Proprietari Via posta certificata

Dettagli

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa NOTA INFORMATIVA

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa NOTA INFORMATIVA in qualità di Emittente Sede legale in Cantù, Corso Unità d Italia 11 Iscritta all Albo delle Banche al n. 719 (Cod. ABI 08430), all Albo delle Cooperative al n. A165516, al Registro delle Imprese di Como

Dettagli

BCC ATESTINA TV Euribor 6m+1.00 23/07/2015 23/01/2018 Serie 6/15 ISIN IT0005121634 fino ad un ammontare nominale complessivo di Euro 3.000.

BCC ATESTINA TV Euribor 6m+1.00 23/07/2015 23/01/2018 Serie 6/15 ISIN IT0005121634 fino ad un ammontare nominale complessivo di Euro 3.000. - PROSPETTO SEMPLIFICATO Per l offerta al pubblico di cui all articolo 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob n. 11971/99 Pubblicato in data 22/07/2015 (da consegnare al sottoscrittore che ne faccia richiesta)

Dettagli

AIM ITALIA MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI

AIM ITALIA MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI AIM ITALIA MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI VERSIONE 1.0 TITOLO 1 MERCATO TELEMATICO AIM Articolo 1 (Strumenti negoziabili) 1. Nel mercato AIM si negoziano, per qualunque quantitativo, strumenti finanziari.

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI E DI ASSEGNAZIONE DEGLI ORDINI

SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI E DI ASSEGNAZIONE DEGLI ORDINI Il presente documento descrive le misure per l esecuzione e la trasmissione degli ordini alle condizioni più favorevoli per il cliente (art. 45 e 48 del Regolamento Consob in materia di Intermediari) e

Dettagli

2 VENDITE ALLO SCOPERTO OVERNIGHT E PRESTITO TITOLI DA DIRECTA

2 VENDITE ALLO SCOPERTO OVERNIGHT E PRESTITO TITOLI DA DIRECTA t B= il termine ultimo per ricoprirsi dalle operazioni effettuate; decorso il primo di questi, il Cliente non avrà più la possibilità di vendere allo scoperto e dovrà revocare eventuali ordini di vendita

Dettagli

CONTO CORRENTE SCUDO FISCALE

CONTO CORRENTE SCUDO FISCALE FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE SCUDO FISCALE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Sistema S.p.A. Sede legale e amministrativa Corso Monforte, 20-20122 Milano Telefono +39 02 802801 - Fax +39 02 72093979 Codice

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO Per l offerta al pubblico di cui all articolo 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob n. 11971/99

PROSPETTO SEMPLIFICATO Per l offerta al pubblico di cui all articolo 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob n. 11971/99 PROSPETTO SEMPLIFICATO Per l offerta al pubblico di cui all articolo 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob n. 11971/99 Pubblicato in data 05/01/2015 (da consegnare al sottoscrittore che ne faccia richiesta)

Dettagli

Condizioni di adesione carte di debito, conto e ID Confronto tra le vecchie condizioni di adesione e quelle in vigore a partire dal 26 giugno 2013

Condizioni di adesione carte di debito, conto e ID Confronto tra le vecchie condizioni di adesione e quelle in vigore a partire dal 26 giugno 2013 Confronto tra le vecchie condizioni di adesione e quelle in vigore a partire dal 26 giugno 2013 Pagina 1/9 Per maggiore leggibilità e chiarezza rinunciamo in seguito all uso doppio delle forme grammaticali

Dettagli

Negoziazione di azioni, diritti di opzione ed obbligazioni emesse da Cassa di Risparmio di Bolzano S.p.A.

Negoziazione di azioni, diritti di opzione ed obbligazioni emesse da Cassa di Risparmio di Bolzano S.p.A. Negoziazione di azioni, diritti di opzione ed obbligazioni emesse da Cassa di Risparmio di Bolzano S.p.A. Versione del 27-10-2015 Azioni proprie Per la negoziazione di azioni proprie ci si avvale della

Dettagli

COMUNICATO STAMPA OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO VOLONTARIA PROMOSSA DA SALINI S.P.A. SULLA TOTALITÀ DELLE AZIONI ORDINARIE DI IMPREGILO S.P.A.

COMUNICATO STAMPA OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO VOLONTARIA PROMOSSA DA SALINI S.P.A. SULLA TOTALITÀ DELLE AZIONI ORDINARIE DI IMPREGILO S.P.A. COMUNICATO STAMPA OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO VOLONTARIA PROMOSSA DA SALINI S.P.A. SULLA TOTALITÀ DELLE AZIONI ORDINARIE DI IMPREGILO S.P.A. COMUNICAZIONE AI SENSI DELL ARTICOLO 102, PRIMO COMMA, DEL

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE A

SCHEDA DI ADESIONE A SCHEDA DI ADESIONE A ALL OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO OBBLIGATORIA TOTALITARIA ai sensi degli articoli 106, comma 1-bis, e 109 del D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 (l Offerta Obbligatoria ) promossa da Marco

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

Guida alla Membership. La chiave di accesso alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana

Guida alla Membership. La chiave di accesso alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana Guida alla Membership La chiave di accesso alle negoziazioni nei mercati di Borsa Italiana Indice INTRODUZIONE 3 PARTECIPAZIONE AI MERCATI GESTITI DA BORSA ITALIANA 4 TIPOLOGIA DI SOGGETTI AMMISSIBILI

Dettagli

CC&G e T2S. Modalità di adeguamento alla nuova piattaforma europea di settlement

CC&G e T2S. Modalità di adeguamento alla nuova piattaforma europea di settlement CC&G e T2S Modalità di adeguamento alla nuova piattaforma europea di settlement Page 1 Target 2 Securities GAP analysis operativa GAP analysis messaggistica Page 2 T2S La piattaforma Target2-Securities

Dettagli