& ECOLAB F&B Agri. Chimica in sala di mungitura: come, dove e quando. Dott. D. Borella. Application Manager F&B Italy

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "& ECOLAB F&B Agri. Chimica in sala di mungitura: come, dove e quando. Dott. D. Borella. Application Manager F&B Italy"

Transcript

1 & ECOLAB F&B Agri Chimica in sala di mungitura: come, dove e quando Dott. D. Borella Application Manager F&B Italy

2 Chimica in sala di mungitura: come, dove e quando La mastite in sala mungitura Agenti eziologici: contagiosi e ambientali I vettori di trasmissione Principi attivi efficaci

3 La mastite in sala di mungitura: i microrganismi Microrganismi contagiosi - Risiedono all interno della mammella - Contaminano il gruppo prendicapezzolo durante la mungitura (= contaminazione crociata) Microrganismi ambientali - Provengono dall ambiente esterno - Sono presenti sulla cute dell animale - Trasferiti tramite mani del mungitore e/o il gruppo di mungitura all interno del capezzolo

4 Mastite: agenti eziologici CONTAGIOSI Staphylococcus aureus Streptococcus agalactiae Mycoplasma bovis Corynebacterium bovis AMBIENTALI Streptococcus uberis Enterococcus faecalis, Enterococcus faecium Escherichia coli, Enterobacter, Serratia, Klebsiella Stafilococchi coagulasi negativi Bacillus sp. Arcanobacterium pyogenes Nocardia sp. Pseudomonas aeruginosa Prototheca Lieviti

5 Mastite: misure di biocontenimento in sala di mungitura Buone pratiche di mungitura Diminuzione del rischio di contatto dell apice del capezzolo con: - contagiosi (mungitura separata, post-mungitura) - ambientali (igiene ambientale, pre-mungitura) Mungitrice ben funzionante

6 Mastite: i principali vettori in sala di mungitura Mungitore: - mani - indumenti - calzature Animale - capezzoli Impianto - circuito completo - tettarelle

7 Mastite: i principali vettori in sala di mungitura Mungitore: - mani - indumenti - calzature Animale - capezzoli Impianto - circuito completo - tettarelle

8 La mastite in sala di mungitura: il mungitore Mani Prima dell ingresso nella sala mungitura: - Detergenza con sapone liquido - Asciugatura con carta monouso - Sanitizzazione con prodotti alcoolici (azione rapida e rapida asciugatura) - Indossare guanti monouso Durante la mungitura: - Sanitizzazione alcoolica guanti, tra un capo e il successivo, prima del contatto diretto con la cute del capezzolo - Sostituzione dei guanti (sporco, rottura)

9 La mastite in sala di mungitura: il mungitore Indumenti Prima dell ingresso nella sala mungitura: - Indossare indumenti puliti, dedicati all utilizzo esclusivo in sala mungitura Dopo la mungitura: - Togliersi gli indumenti utilizzati e lavarli in lavatrice dedicata a temperatura elevata (sup. 60 C), con prodotti detergenti e sanitizzanti (ossigeno attivo, cloro)

10 La mastite in sala di mungitura: il mungitore Calzature Prima dell ingresso in sala mungitura: 1) Indossare calzature pulite, dedicate all utilizzo esclusivo in sala mungitura 2) Sanitizzare le calzature con una soluzione alcoolica spray Lavare le calzature ogni qualvolta si rientri in sala mungitura, proveniendo da altri ambienti Dopo la mungitura: 1) Togliersi le calzature, sciacquarle accuratamente 2) Applicare un sanitizzante ad effetto residuale (es: sali quaternari d ammonio) Tale pratica sostituisce la fase 2) del punto precedente

11 Mastite: i principali vettori in sala di mungitura Mungitore: - mani - indumenti - calzature Animale - capezzoli Impianto - circuito completo - tettarelle

12 La mastite in sala di mungitura: l animale Igiene dei capezzoli: i 2 punti critici 1) PRIMA DELLA MUNGITURA DETERGERE E DISINFETTARE (Reg. 1662/2006) 2) DOPO LA MUNGITURA DISINFETTARE (Reg. 1662/2006)

13 La mastite in sala di mungitura: l animale Pre-mungitura: L utilizzo di semplice acqua può propagare l infezione: 1) portando lo sporco sull apice del capezzolo 2) essendo potenziale veicolo di microrganismi ambientali (acqua di pozzo? Microbiologia? Prototheca?) MUNGERE SOLO CAPEZZOLI PULITI E ASCIUTTI!

14 La mastite in sala di mungitura: l animale Detergenza e disinfezione pre-mungitura - Vantaggi della pulizia a secco con schiuma Vs. salviettine riutilizzabili - capezzoli asciutti - prodotto sicuro, non contaminato (acqua, secchio, guanti) - corretta % di principio attivo Vs. salviettine umidificate monouso - maggior tempo di contatto ( migliore detergenza e disinfezione) - maggiore stimolazione - migliore effetto cosmetico

15 La mastite in sala di mungitura: l animale Quale disinfettante pre-mungitura scegliere? Azione rapida (ad es. ossidanti) Forte azione detergente (tensioattivi, ossigeno attivo) Importanza dei coformulanti per aumentare la velocità di azione Facilità di rimozione Assenza di residui pericolosi/inibenti APPLICATORI SEMPRE PULITI!!!

16 La mastite in sala di mungitura: l animale Disinfezione post-mungitura: le possibilità Applicazione spray: Prodotti a bassa viscosità: minore consumo di prodotto maggior possibilità di automazione (applicazione più rapida) Applicazione ad immersione: Prodotti a bassa viscosità: Prodotti a viscosità elevata: minore consumo di prodotto minori sprechi possibilità di effetto barriera (chiusura del canale del latte)

17 La mastite in sala di mungitura: l animale Quale disinfettante post-mungitura scegliere? Post-mungitura: permanenza attiva sul capezzolo per il tempo necessario alla chiusura del canale del latte (formazione tappo cheratinico) Importanza dei coformulanti per aumentare la velocità di azione e la permanenza del principio attivo nel tempo (sinergismo) Quantità disponibile di principio attivo contenuta nella soluzione Soluzione sempre fresca (in particolare con ClO 2 ) Importanza dell effetto barriera (sinergismo tra azione chimica e azione fisica) Importanza dell azione cosmetica nei periodi critici Rispetto della cute Assenza di residui pericolosi/inibenti APPLICATORI SEMPRE PULITI!!!

18 La mastite in sala di mungitura: l animale I principi attivi per la disinfezione pre e post-mungitura: Acido lattico Iodio PVP Biossido di cloro IMPORTANTE: UTILIZZARE SEMPRE E SOLO PRODOTTI REGISTRATI PRESSO IL MINISTERO DELLA SALUTE (PMC) CON EFFICACIA GARANTITA. OBBLIGO DI LEGGE.

19 La mastite in sala di mungitura: l animale I principi attivi: l acido lattico (C 3 H 6 O 3 ) L acido lattico è un principio attivo notificato per la disinfezione delle mammelle L acido lattico penetra all interno della cellula e acidifica il citoplasma, causando la morte del patogeno Questa molecola garantisce la disinfezione nel rispetto della cute delle mammelle Disinfettante naturale

20 La mastite in sala di mungitura: l animale I principi attivi: lo iodio (I 2 ) Lo iodio è un principio attivo notificato per la disinfezione delle mammelle Questa molecola associa ad un ampio spettro d azione a riconosciute capacità ipoallergeniche. Ossida le proteine enzimatiche e della membrana del patogeno, causando la sua morte. Garantisce una protezione ottimale del capezzolo

21 La mastite in sala di mungitura: l animale I principi attivi: il biossido di cloro (ClO 2 ) Il biossido di cloro è un principio attivo notificato per la disinfezione delle mammelle E un gas di colore giallo-verde pallido Questa molecola associa ad un ampio spettro d azione un potere disinfettante con efficacia immediata Il biossido di cloro interrompe i processi vitali del patogeno (RNA, enzimi ) E il germicida più potente

22 Mastite: i principali vettori in sala di mungitura Mungitore: - mani - indumenti - calzature Animale - capezzoli Impianto - circuito completo - tettarelle

23 La mastite in sala di mungitura: l impianto E veicolo di ambientali: - presenza e sviluppo di microrganismi tra il lavaggio e la mungitura successiva E veicolo di contagiosi: - mungitura di animali infetti

24 La mastite in sala di mungitura: l impianto Come combattere gli ambientali 1) Sanitizzazione dell impianto prima della mungitura Utilizzo di principi attivi a rapida azione (ossidanti): sodio ipoclorito e acido peracetico. E necessario un risciacquo finale con acqua potabile. 2) Trattamento esterno del gruppo di mungitura Detergenza e sanitizzazione con prodotto alcalino-clorattivo schiumogeno E necessario un risciacquo finale con acqua potabile. oppure: Detergenza e sanitizzazione con prodotto a base di Sali quaternari d ammonio (schiumogeno) Risciacquo finale con acqua potabile prima della mungitura successiva

25 La mastite in sala di mungitura: l impianto Come combattere i contagiosi Backflushing Fase di sanitizzazione dei gruppi prendicapezzoli da effettuare tra la mungitura di un animale e quello successivo. Consiste nel passaggio di una soluzione sanitizzante nei gruppi di mungitura attraverso un sistema automatico o semi-automatico. Utilizzo di principi attivi a rapida azione (ossidanti): sodio ipoclorito e acido peracetico. Azione a basse concentrazioni e assenza di residui.

26

LA CORRETTA ROUTINE DI MUNGITURA

LA CORRETTA ROUTINE DI MUNGITURA LA CORRETTA ROUTINE DI MUNGITURA Una corretta routine di mungitura assicura un basso livello di contaminazione batterica del latte ed aiuta a ridurre il rischio di infezione mammaria 1 2 Utilizzare sempre

Dettagli

SANIFICAZIONE DETERSIONE ANTISEPSI

SANIFICAZIONE DETERSIONE ANTISEPSI SANIFICAZIONE DETERSIONE ANTISEPSI DISINFEZIONE MANI IODO 75 Antisettico per la detersione e disinfezione chirurgica delle Mani. P.M.C. Reg. 18929 Ministero Salute polivinilpirrolidone Iodio ( al 10% di

Dettagli

Gli adempimenti e i punti critici per le aziende agricole zootecniche

Gli adempimenti e i punti critici per le aziende agricole zootecniche Incontro aggiornamento professionale ODAF di Caserta Torcino-Ciorlano/Presenzano 20-XII-2014 Laboratorio Analisi Zootecniche srl Via Volturno snc 81012 Alvignano - Caserta tel/fax: 0823865131-3383238263

Dettagli

EPIDEMIOLOGIA DELLE MASTITI BOVINE NELL AREA Puglia-Basilicata-Molise. Domenico Pavone Medico Veterinario Libero Professionista

EPIDEMIOLOGIA DELLE MASTITI BOVINE NELL AREA Puglia-Basilicata-Molise. Domenico Pavone Medico Veterinario Libero Professionista EPIDEMIOLOGIA DELLE MASTITI BOVINE NELL AREA Puglia-Basilicata-Molise Domenico Pavone Medico Veterinario Libero Professionista Agenti di mastite CONTAGIOSI Streptococcus agalactiae Staphycococcus aureus

Dettagli

Sepsi. Presenza di agenti patogeni sulla cute o su altri tessuti viventi.

Sepsi. Presenza di agenti patogeni sulla cute o su altri tessuti viventi. La Disinfezione Disinfettanti. Sostanze che combattono, con meccanismo specifico e mediante applicazione diretta, i microrganismi responsabili delle infezioni. Pulizia Rimozione meccanica dello sporco

Dettagli

LA DISINFEZIONE LA SCELTA DISINFEZIONE NON È SINONIMO DI STERILIZZAZIONE

LA DISINFEZIONE LA SCELTA DISINFEZIONE NON È SINONIMO DI STERILIZZAZIONE LA DISINFEZIONE La lotta alle malattie infettive passa necessariamente dalle procedure di disinfezione Fulvio MARSILIO Facoltà di Medicina Veterinaria Università degli Studi di Teramo LA SCELTA Sul mercato

Dettagli

Lavorazione del latte

Lavorazione del latte Prodotti per Lavorazione del latte Il nostro assortimento di prodotti per Lavorazione del latte 3/16 Indice 1. Pulizia a circuito chiuso... 4 1 a) Circuito alcalino / Avvolgimenti. vagli e forme per formaggio...

Dettagli

Protocollo di pulizia per l'asilo Nido. II presente protocollo, che è parte integrante degli atti di gara, indica gli

Protocollo di pulizia per l'asilo Nido. II presente protocollo, che è parte integrante degli atti di gara, indica gli Protocollo di pulizia per l'asilo Nido II presente protocollo, che è parte integrante degli atti di gara, indica gli standard che dovranno essere rispettati al fine di assicurare l'adeguata pulizia dell'asilo

Dettagli

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione Disinfezione Il ricorso a disinfettanti e disinfestanti, se unito ad altre misure tese a minimizzare

Dettagli

LA SANITIZZAZIONE NELL'INDUSTRIA ALIMENTARE

LA SANITIZZAZIONE NELL'INDUSTRIA ALIMENTARE LA SANITIZZAZIONE NELL'INDUSTRIA ALIMENTARE Obiettivi e sequenze operative prodotti chimici idonei Assicurare la sicurezza dei prodotti alimentari: a) eliminando i microrganismi patogeni potenzialmente

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO La presente istruzione operativa dettaglia una specifica attività/fase di un processo descritto dalla procedura Piano Interno di Intervento Emergenza Migranti. La sanificazione ambientale viene intesa

Dettagli

DISINFETTANTI CON PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO CATALOGO

DISINFETTANTI CON PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO CATALOGO DISINFETTANTI CON PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO CATALOGO 2 INDICE METAFORM PROFESSIONAL 3 AMBIENTI 4-6 TAYFORM 4 METASTERIL 5 KATIOSTERIL 6 STOVIGLIE 7 TAYSTOVIGLIE 7 BAGNO 8 TAY WC 8 BUCATO 9 TAY BUCATO

Dettagli

La disinfezione in sala di mungitura Mauro Codeluppi

La disinfezione in sala di mungitura Mauro Codeluppi La disinfezione in sala di mungitura Mauro Codeluppi Introduzione La qualità del latte e dei prodotti caseari iniziano in allevamento e in particolare in sala di mungitura. I comportamenti adottati in

Dettagli

LINEA CUCINA. Detergenti per lavastoviglie

LINEA CUCINA. Detergenti per lavastoviglie Detergenti per lavastoviglie 0015 - Detervit liquido Detergente liquido per macchine lavastoviglie con ottimo potere lavante. Adatto per acque dolci e medie. Conf. tanica da 25 lt. 0016 - Detervit liquido

Dettagli

Profilassi delle malattie infettive

Profilassi delle malattie infettive Profilassi delle malattie infettive SPECIFICA DIRETTA INDIRETTA Soggetto suscettibile IMMUNOPROFILASSI Sorgente/serbatoio di infezione Veicoli, Vettori NOTIFICA, INCHIESTA EPIDEMIOLOGICA ISOLAMENTO DISINFEZIONE

Dettagli

MANUALE DI CORRETTA PRASSI IGIENICA PER BARBIERI, PARRUCCHIERI, ESTETISTE

MANUALE DI CORRETTA PRASSI IGIENICA PER BARBIERI, PARRUCCHIERI, ESTETISTE MANUALE DI CORRETTA PRASSI IGIENICA PER BARBIERI, PARRUCCHIERI, ESTETISTE Dott. Mauro Verna Direttore Servizio Igiene e Sanità Pubblica Dipartimento di Prevenzione A.S.U.R. Zona Territoriale 7 Ancona Dott.

Dettagli

Operazioni di Pulizia Ordinaria Relative alle Diverse Zone e alle Attrezzature

Operazioni di Pulizia Ordinaria Relative alle Diverse Zone e alle Attrezzature COMUNE DI CASTELNUOVO SCRIVIA Provincia di Alessandria SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Allegato N. 5 Operazioni di Pulizia Ordinaria Relative alle Diverse Zone e alle Attrezzature 1 1 DEFINIZIONE DELLE

Dettagli

www.cleprin.it IGIENIZZANTI

www.cleprin.it IGIENIZZANTI www.cleprin.it IGIENIZZANTI DISINFETTANTE DISINFETTANTE DISINFETTANTE DISINFETTANTE IGIENIZZANTI www.cleprin.it METHODO MULTIUSO ALCOLICO SANITIZZANTE PER SUPERFICI DURE Multiuso a base di alcool isopropilico

Dettagli

PESCE CRUDO Istruzioni per l uso

PESCE CRUDO Istruzioni per l uso PESCE CRUDO Istruzioni per l uso I RISCHI MICROBIOLOGICI nei prodotti della pesca Gestione del PRODOTTO FRESCO e PUNTI CRITICI Dr.ssa Priscilla D Amico Facoltà di Medicina Veterinaria Università di Pisa

Dettagli

Antivirale, antibatterico, antifungo nanotecnologico

Antivirale, antibatterico, antifungo nanotecnologico descrizione X-Viral è una soluzione nanotecnologica pronta all uso. Viene usata per disinfettare le superfici. X-Viral si basa sulla tecnologia Bacoban, di cui ne rispetta le percentuali di principio attivo

Dettagli

STUDIO SPERIMENTALE DI VALIDAZIONE DELLE PROCEDURE DI DISINFEZIONE CON IL SISTEMA HYGIENIO NEGLI AMBULATORI DENTISTICI

STUDIO SPERIMENTALE DI VALIDAZIONE DELLE PROCEDURE DI DISINFEZIONE CON IL SISTEMA HYGIENIO NEGLI AMBULATORI DENTISTICI STUDIO SPERIMENTALE DI VALIDAZIONE DELLE PROCEDURE DI DISINFEZIONE CON IL SISTEMA HYGIENIO NEGLI AMBULATORI DENTISTICI Indice. Introduzione Scopo Campo di Applicazione Luogo esecuzione delle prove di laboratorio

Dettagli

Pulizie Locali Punto di Prelievo REDAZIONE, VERIFICA, APPROVAZIONE, AUTORIZZAZIONE, EMISSIONE STATO DELLE REVISIONI

Pulizie Locali Punto di Prelievo REDAZIONE, VERIFICA, APPROVAZIONE, AUTORIZZAZIONE, EMISSIONE STATO DELLE REVISIONI REDAZIONE, VERIFICA, APPROVAZIONE, AUTORIZZAZIONE, EMISSIONE Redazione Verifica Approvazione Autorizzazione Emissione Rosselli Federico Responsabile Qualità UdR Rosselli Federico Responsabile Qualità UdR

Dettagli

elenco prodotti detergenti Igienizzanti PRATIKA LAVAMANI Lavamani liquido pag 138 ROSè Lavamani liquido profumato pag 139

elenco prodotti detergenti Igienizzanti PRATIKA LAVAMANI Lavamani liquido pag 138 ROSè Lavamani liquido profumato pag 139 134 elenco prodotti detergenti PRATIKA LAVAMANI Lavamani liquido pag 138 ROSè Lavamani liquido profumato pag 139 LILLIMAN Lavamani delicato profumato pag 140 Igienizzanti LILLIGEN Lavamani igienizzante

Dettagli

Pulizia, disinfezione e sterilizzazione degli strumenti

Pulizia, disinfezione e sterilizzazione degli strumenti Corso di formazione TATUAGGIO E PIERCING: ASPETTI DI IGIENE E SICUREZZA Pulizia, disinfezione e sterilizzazione degli strumenti Dott. Cagarelli Roberto Dipartimento sanità pubblica di Modena Modena, 22

Dettagli

CATALOGO DETERGENTI - DISINFETTANTI. Shark Italia S.r.l. a Socio Unico tel. 0522 667011 - fax 0522 667053 info@sharksrl.it - www.sharksrl.

CATALOGO DETERGENTI - DISINFETTANTI. Shark Italia S.r.l. a Socio Unico tel. 0522 667011 - fax 0522 667053 info@sharksrl.it - www.sharksrl. CATALOGO Shark Italia S.r.l. a Socio Unico tel. 0522 667011 - fax 0522 667053 SEDE LEGALE: Via per Modena, 28 I-42015 Correggio RE SEDE OPERATIVA: Via della Costituzione, 63 I-42015 Correggio RE Azienda

Dettagli

BIANCA PASTA LAVAMANI Cod. 2388

BIANCA PASTA LAVAMANI Cod. 2388 BIANCA PASTA LAVAMANI Cod. 2388 BIANCA PASTA LAVAMANI Bianca è la pasta lavamani formulata con microsfere abrasive non minerali. Le sue eccellenti qualità pulenti consentono di asportare qualsiasi tipo

Dettagli

VS2. JohnsonDiversey Delladet

VS2. JohnsonDiversey Delladet JohnsonDiversey Delladet Disinfettante ad azione detergente per applicazioni sulle superfici aperte Presidio Medico Chirurgico Reg.Min.San. n.18927 Descrizione Delladet è un disinfettante detergente concentrato,

Dettagli

Applicazioni nel Settore Zootecnico

Applicazioni nel Settore Zootecnico a little magic for a perfect clean Applicazioni nel Settore Zootecnico Lavaggio alcalino e sanificazione impianti sale di mungitura Lavaggio acido disincrostante impianti sale di mungitura Sanitizzanti

Dettagli

PROTOCOLLO PULIZIA AMBIENTALE GRUPPO OPERATORIO ASL 7

PROTOCOLLO PULIZIA AMBIENTALE GRUPPO OPERATORIO ASL 7 PROTOCOLLO PULIZIA AMBIENTALE GRUPPO OPERATORIO 1 Criteri generali Per quanto sia stato ampiamente dimostrato che le superfici ambientali sono, di per sé, difficilmente responsabili della trasmissione

Dettagli

La nuova generazione di antimicrobici brevettata in tutto il mondo

La nuova generazione di antimicrobici brevettata in tutto il mondo La nuova generazione di antimicrobici brevettata in tutto il mondo DISINFETTANTE PER SUPERFICI Il principio attivo di PURE è l argento diidrato citrato (SDC), ovvero ioni d argento stabilizzati in acido

Dettagli

Protocollo per la pulizia, il lavaggio e la disinfezione degli strumenti e degli accessori endoscopici

Protocollo per la pulizia, il lavaggio e la disinfezione degli strumenti e degli accessori endoscopici REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE VIBO VALENTIA Endoscopia Digestiva Diagnostica e Chirurgica Dr. A.Chirico Dr. V.Grasso Dr. L.Purita Protocollo per la pulizia, il lavaggio e la disinfezione

Dettagli

STUDIO DENTISTICO DOTT. GIUSEPPE ARENA Via S.Maria della Croce Di Gregorio (trav.priv. 5) C./mare del Golfo (TP) Tel. 0924 33466

STUDIO DENTISTICO DOTT. GIUSEPPE ARENA Via S.Maria della Croce Di Gregorio (trav.priv. 5) C./mare del Golfo (TP) Tel. 0924 33466 OGGETTO: REQUISITI ORGANIZZATIVI GENERALI STUDIO DENTISTICO MODALITA DI PULIZIA, LAVAGGIO, DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE DI TUTTI GLI STRUMENTI ED ACCESSORI OGNI PAZIENTE E DA CONSIDERARE POTENZIALMENTE

Dettagli

IL LATTE CRUDO. Il latte crudo può essere definito come:

IL LATTE CRUDO. Il latte crudo può essere definito come: IL LATTE CRUDO Il latte crudo può essere definito come: «Latte prodotto mediante secrezione della ghiandola mammaria di vacche, pecore, capre e bufale, non sottoposto ad una temperatura superiore a 40

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER ANTISETTICI E DISINFETTANTI NUMERO GARA GENERALE 1241522. Lotto Descrizione Articolo CIG

PROCEDURA APERTA PER ANTISETTICI E DISINFETTANTI NUMERO GARA GENERALE 1241522. Lotto Descrizione Articolo CIG PROCEDURA APERTA PER ANTISETTICI E DISINFETTANTI NUMERO GARA GENERALE 1241522 Lotto Descrizione Articolo CIG ANTISETTICI PER CUTE INTEGRA 1 2 3 4 5 Clorexidina gluconato 4% soluzione detergente per lavaggio

Dettagli

Protocollo per la pulizia e disinfezione delle Cullette termiche. Dott.ssa Dalia Palmieri ASL Pescara

Protocollo per la pulizia e disinfezione delle Cullette termiche. Dott.ssa Dalia Palmieri ASL Pescara Protocollo per la pulizia e disinfezione delle Cullette termiche Dott.ssa Dalia Palmieri ASL Pescara Le Cullette termiche rappresentano l ambiente entro il quale il neonato a rischio trascorre un periodo

Dettagli

PRODOTTI LINEA LAVAGGIO BIANCHERIA SYNERGY STAR SN

PRODOTTI LINEA LAVAGGIO BIANCHERIA SYNERGY STAR SN PRODOTTI LINEA LAVAGGIO BIANCHERIA SYNERGY STAR SN Sistema modulare integrato per lavabiancheria professionale. * Fino a 6 dosatori di varia portata. * Circuito di risciacquo tubi modulare. * Pescanti

Dettagli

PRONTUARIO E PROTOCOLLI OPERATIVI ANTISETTICI/DETERGENTI E DISINFETTANTI

PRONTUARIO E PROTOCOLLI OPERATIVI ANTISETTICI/DETERGENTI E DISINFETTANTI Articolazione Aziendale DIREZIONE SANITARIA P.O. TERAMO Modulistica Prontuario e Protocolli Operativi Antisettici/Detergenti e Disinfettanti Documento: Mod. LG01 01 Revisione n.: 0 Data: 01/02/2014 PRONTUARIO

Dettagli

L ANELLO DEBOLE DEL CICLO DI STERILIZZAZIONE

L ANELLO DEBOLE DEL CICLO DI STERILIZZAZIONE IGIENE E SICUREZZA DEI CIRCUITI IDRICI DEI RIUNITI L ANELLO DEBOLE DEL CICLO DI STERILIZZAZIONE TRATTAMENTO E DISINFEZIONE ACQUE PERCHE TRATTARE E DISINFETTARE L ACQUA IN AMBITO ODONTOIATRICO? INFEZIONE

Dettagli

CIMMINO LUISA. Distributrice di prodotti industriali per la pulizia della casa e della persona. (con schede tecniche e certificati H.A.C.C.P.

CIMMINO LUISA. Distributrice di prodotti industriali per la pulizia della casa e della persona. (con schede tecniche e certificati H.A.C.C.P. CIMMINO LUISA Distributrice di prodotti industriali per la pulizia della casa e della persona. (con schede tecniche e certificati H.A.C.C.P.) P.iva 0828572960 C.F. CMMLSU74E66C129Y cell. 393 4289860 Email:

Dettagli

adozione di tutte le misure necessarie per impedire o ridurre la possibilità di contatto con il pericolo

adozione di tutte le misure necessarie per impedire o ridurre la possibilità di contatto con il pericolo PREVENZIONE PROTEZIONE individuazione ed eliminazione dei pericoli alla fonte adozione di tutte le misure necessarie per impedire o ridurre la possibilità di contatto con il pericolo 2 NORME GENERALI DI

Dettagli

LINEA LAVANDERIA Il lavaggio efficace per le lavanderie professionali.

LINEA LAVANDERIA Il lavaggio efficace per le lavanderie professionali. LINEA LAVANDERIA Il lavaggio efficace per le lavanderie professionali. Unica è la linea di prodotti creata dal Gruppo ICA System e dedicata al canale HO.RE.CA. Specifica per la pulizia degli ambienti cucina

Dettagli

PROTOCOLLO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE

PROTOCOLLO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE PROTOCOLLO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DEFINIZIONI Per pulizia si intende la rimozione meccanica dello sporco da superfici ed oggetti. Di norma viene eseguita con l impiego di acqua e detergenti diluiti

Dettagli

NUOVE PROSPETTIVE GESTIONALI E TECNOLOGICHE PER IL TRATTAMENTO STRUMENTALE IN ENDOSCOPIA DIGESTIVA

NUOVE PROSPETTIVE GESTIONALI E TECNOLOGICHE PER IL TRATTAMENTO STRUMENTALE IN ENDOSCOPIA DIGESTIVA NUOVE PROSPETTIVE GESTIONALI E TECNOLOGICHE PER IL TRATTAMENTO STRUMENTALE IN ENDOSCOPIA DIGESTIVA DOTT. ALESSANDRO BARSOTTI U.O. DIREZIONE MEDICA DI PRESIDIO A.O.U.P. Sterilizzazione Qualsiasi processo,

Dettagli

Dalla Spesa alla Tavola

Dalla Spesa alla Tavola Dalla Spesa alla Tavola L Igiene e la Salute in Cucina Dott.ssa M. Stella 1 L Acquisto attento dei Prodotti Alimentari Dott.ssa M. Stella 2 L Etichetta di un Prodotto Alimentare 1) denominazione di vendita

Dettagli

PRODOTTI LINEA AMBIENTI

PRODOTTI LINEA AMBIENTI PRODOTTI LINEA AMBIENTI NASTA PAVIMENTI MELA VERDE. È un detergente per pavimenti deodorante per ambienti. La formulazione è a base di una gradevole essenza naturale alla mela verde ad elevata persistenza.

Dettagli

Misure di emergenza:( Art. 277-D. Lgs. 81/08 e s.m.i.)

Misure di emergenza:( Art. 277-D. Lgs. 81/08 e s.m.i.) Misure di emergenza:( Art. 277-D. Lgs. 81/08 e s.m.i.) 1) Se si verificano incidenti che possono provocare la dispersione di un agente biologico appartenente ai gruppi 2, 3 o 4, i lavoratori debbono abbandonare

Dettagli

Additivo per gasolio T.L. T.L.SAS di Turchi Luca & C.

Additivo per gasolio T.L. T.L.SAS di Turchi Luca & C. Via Staffette Partigiane, 31/O 41100 Modena P.IVA 03084870363 Tel 059/452143 454133 Fax. 059/3160044 e-mail tlricambi@alice.it www.specialstore.net Additivo per gasolio STOP ALLE MORCHIE NEI SERBATOI E

Dettagli

Antisettici, Disinfettanti e Dispositivi utili nella pratica asettica

Antisettici, Disinfettanti e Dispositivi utili nella pratica asettica Antisettici, Disinfettanti e Dispositivi utili nella pratica asettica LOTTO N. 1 Cute e Mani ALL. 2 A) LAVAGGIO CHIRURGICO: sapone antisettico, battericida e fungicida per lavaggio chirurgico e disinfezione

Dettagli

Che cos è un detersivo?

Che cos è un detersivo? Che cos è un detersivo? Miscela di sostanze chimiche che mischiate all acqua sono in grado di rimuovere lo sporco Agiscono sulle sostanze che non si sciolgono facilmente in acqua (idrofobe) I principali

Dettagli

Operazioni di igiene e manutenzione

Operazioni di igiene e manutenzione OPERAZIONI DI IGIENE Operazioni di igiene dei visi del manichino Laerdal Si consiglia di fornire un singolo viso del manichino a ciascuno studente per eliminare la necessità di decontaminazione tra uno

Dettagli

EPIDEMIOLOGIA DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA

EPIDEMIOLOGIA DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA EPIDEMIOLOGIA DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA 1 INTRODUZIONE 2 Le infezioni correlate all assistenza (ICA) rappresentano una complicanza frequente. In media il 5-10% dei pazienti ricoverati in

Dettagli

Ricondizionamento degli strumenti: Disinfezione di alto livello e Sterilizzazione

Ricondizionamento degli strumenti: Disinfezione di alto livello e Sterilizzazione Ricondizionamento degli strumenti: Disinfezione di alto livello e Sterilizzazione Rassegna di Patologia dell Apparato Respiratorio 2003, 18 (5) 376-390 Le Linee Guida rappresentano gli standard minimi

Dettagli

Obiettivi del Bollettino Tecnico A cura di Giuseppe De Lucia

Obiettivi del Bollettino Tecnico A cura di Giuseppe De Lucia ICF SRL PALAZZO PIGNANO (CR) VIA G.BENZONI N 50 Data 2/01/2007 Versione Cliente Numero 1 Bollettino tecnico Obiettivi del Bollettino Tecnico Gentilissimi Clienti, Sommario Nello spirito di voler continuamente

Dettagli

Scheda informativa prodotto cosmetico ad uso professionale OSSIDANTI PER TINTURE, RIFLESSANTI E DECOLORANTI

Scheda informativa prodotto cosmetico ad uso professionale OSSIDANTI PER TINTURE, RIFLESSANTI E DECOLORANTI Allegato 3 Scheda informativa prodotto cosmetico ad uso professionale OSSIDANTI PER TINTURE, RIFLESSANTI E DECOLORANTI INFORMAZIONI GENERALI Nome commerciale: Descrizione prodotto: : soluzioni di acqua

Dettagli

Protocollo Pulizia Ambientale Gruppo Operatorio

Protocollo Pulizia Ambientale Gruppo Operatorio Gruppo Operativo per la Lotta alle Infezioni Ospedaliere Protocollo Pulizia Ambientale Gruppo Operatorio Data 1^ stesura: 02:07.98 Edizione: 1 PROTOCOLLO PULIZIA AMBIENTALE GRUPPO OPERATORIO AUTORI: Gruppo

Dettagli

ALLEGATO II - SCHEDA TECNICA LH SEPTACETIC II. Polvere idrosolubile per la preparazione di soluzioni

ALLEGATO II - SCHEDA TECNICA LH SEPTACETIC II. Polvere idrosolubile per la preparazione di soluzioni Revisione n. 00 del 08-06-2012 pagina 1 di 4 LH SEPTACETIC II Polvere idrosolubile per la preparazione di soluzioni decontaminanti /disinfettanti/sterilizzanti di dispositivi medici invasivi e non invasivi

Dettagli

Igiene delle aziende ovine e caprine Refrigerazione del latte alla stalla

Igiene delle aziende ovine e caprine Refrigerazione del latte alla stalla Miglioramento del benessere degli animali Annualità 2010 Igiene delle aziende ovine e caprine Refrigerazione del latte alla stalla Dipartimento per le Produzioni Zootecniche Servizio Produzioni Zootecniche

Dettagli

UNO SCUDO IMPENETRABILE CONTRO MICROBI, BATTERI, FUNGHI E MUFFE

UNO SCUDO IMPENETRABILE CONTRO MICROBI, BATTERI, FUNGHI E MUFFE UNO SCUDO IMPENETRABILE CONTRO MICROBI, BATTERI, FUNGHI E MUFFE I CARRELLI VDM SONO TRATTATI CON PROTEZIONE ANTIBATTERICA MICROBAN Lo sapevate che...? ci sono in media più batteri su una mano che abitanti

Dettagli

NURSING E PROBLEMATICHE INFETTIVE: Nulla di nuovo tutto cambiato!

NURSING E PROBLEMATICHE INFETTIVE: Nulla di nuovo tutto cambiato! NURSING E PROBLEMATICHE INFETTIVE: Nulla di nuovo tutto cambiato! NOEMI ZIGLIOLI Coordinatore infermieristico Unità Spinale Unipolare MILANO NURSING E PROBLEMATICHE INFETTIVE Le infezioni ospedaliere costituiscono

Dettagli

il nostro progetto: FARE DEL PULITO LA NOSTRA IMPRONTA.

il nostro progetto: FARE DEL PULITO LA NOSTRA IMPRONTA. il nostro progetto: FARE DEL PULITO LA NOSTRA IMPRONTA. 2 MASTER P 8 Detersivo in polvere per lavatrici. Prodotto in polvere per lavatrice attivo su ogni tipo di sporco. Ottimo risultato a 80 90. MASTER

Dettagli

DISINFETTANTI ED ANTISETTICI: è già stato tutto scritto? La nuova procedura aziendale

DISINFETTANTI ED ANTISETTICI: è già stato tutto scritto? La nuova procedura aziendale DISINFETTANTI ED ANTISETTICI: è già stato tutto scritto? La nuova procedura aziendale Il rischio infettivo connesso alla struttura ospedaliera Pietro Caramello Malattie Infettive A Malattie Infettive A,

Dettagli

CONTROLLO E PREVENZIONE DELLE MASTITI DA PSEUDOMONAS NEGLI ALLEVAMENTI OVI-CAPRINI

CONTROLLO E PREVENZIONE DELLE MASTITI DA PSEUDOMONAS NEGLI ALLEVAMENTI OVI-CAPRINI Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna G. Pegreffi CONTROLLO E PREVENZIONE DELLE MASTITI DA PSEUDOMONAS NEGLI ALLEVAMENTI OVI-CAPRINI A cura di Manuele Liciardi CONTROLLO E PREVENZIONE DELLE

Dettagli

Informazione e Formazione. Regolamento sull uso e conservazione dei

Informazione e Formazione. Regolamento sull uso e conservazione dei Regolamento sull uso e conservazione dei prodotti di pulizia Il presente Regolamento si prefigge di fornire utili indicazioni ai collaboratori scolastici: sulla prevenzione contro il rischio chimico derivante

Dettagli

Pulizia e disinfezione endoscopi flessibili

Pulizia e disinfezione endoscopi flessibili Pulizia e disinfezione endoscopi flessibili Carlotta Annunziata ENDOSCOPI Specifiche apparecchiature che permettono di esplorare visivamente l interno di alcuni organi e cavità del corpo allo scopo di

Dettagli

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE Antisepsi - Asepsi ANTISEPSI: : mira a rallentare lo sviluppo dei germi (freddo) ASEPSI: consiste nell applicazione di una serie di norme atte a impedire che su un determinato

Dettagli

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE MATERIALE NON CRITICO Strumenti che vengono in contatto con la cute intatta ed hanno basso rischio di trasmissione delle infezioni. Garze Letterecci Stetoscopi Stoviglie,

Dettagli

guida alla prevenzione delle mastiti

guida alla prevenzione delle mastiti guida alla prevenzione delle mastiti indice La mammella e le mastiti La mammella... Le mastiti... Le varie forme di mastite in lattazione... Le mastiti subcliniche... Le mastiti cliniche...6 Come si infettano

Dettagli

Controllo e autocontrollo nella filiera lattiero casearia

Controllo e autocontrollo nella filiera lattiero casearia Controllo e autocontrollo nella filiera lattiero casearia Che cos è l Autocontrollo? L Autocontrollo è un obbligo di legge.. per tutte le Aziende alimentari di realizzarlo; per le Autorità Sanitarie competenti

Dettagli

antivirale, antibatterico, antifungo a compatibilità alimentare

antivirale, antibatterico, antifungo a compatibilità alimentare descrizione X-Viral FG è una soluzione antimicrobica pronta all uso, biodegradabile al 100%. Si tratta di un nuovo sanificante, derivante da una formulazione innovativa composta da materiali facenti parte

Dettagli

Sterilizzazione Disinfezione Arredamenti Ospedalieri Assistenza Tecnica

Sterilizzazione Disinfezione Arredamenti Ospedalieri Assistenza Tecnica DETERGENTI LIQUIDI PER LAVASTOVIGLIE NEODISHER BIOCLEAN Detergente enzimatico a ph neutro privo di fosfati e di cloro. Rimuove in modo efficace e non aggressivo anche i residui di cibo essiccati. Ideale

Dettagli

Biossido di Cloro stabilizzato per la sanificazione ed il trattamento di contaminazioni di origine biologica nell industria alimentare

Biossido di Cloro stabilizzato per la sanificazione ed il trattamento di contaminazioni di origine biologica nell industria alimentare SaniCide Biossido di Cloro stabilizzato per la sanificazione ed il trattamento di contaminazioni di origine biologica nell industria alimentare RAISING THE STANDARDS IN INDUSTRIAL & INSTITUTIONAL DISINFECTION

Dettagli

MODALITA DI IMPIEGO E CONSERVAZIONE DEI DISINFETTANTI: PRINCIPI GENERALI

MODALITA DI IMPIEGO E CONSERVAZIONE DEI DISINFETTANTI: PRINCIPI GENERALI MODALITA DI IMPIEGO E CONSERVAZIONE DEI DISINFETTANTI: PRINCIPI GENERALI Superfici pulite ( lavate e asciugate) Rispettare concentrazione e diluizione Modalità d uso e tempo di contatto Destinazioni d

Dettagli

Lavorazione di carne, pollame e pesce

Lavorazione di carne, pollame e pesce Lavorazione di carne, pollame e pesce Pulizia mediante schiuma DURA 631 10010631-0003 Detergente schiumoso alcalino a film sottile, con cloro attivo. Concentrazione d uso: 2.0-3.0 %. 10010631-0006 1 DURA

Dettagli

PRECAUZIONI STANDARD contro il RISCHIO BIOLOGICO

PRECAUZIONI STANDARD contro il RISCHIO BIOLOGICO PRECAUZIONI STANDARD contro il RISCHIO BIOLOGICO Manuale di informazione per i Collaboratori Scolastici delle Istituzioni scolastiche statali impegnati nelle operazioni di assistenza agli alunni portatori

Dettagli

L A V A N D E R I A L A V A N D E R I A DETERSIVI IN POLVERE DETERGENTI LIQUIDI SBIANCANTI AMMORBIDENTI ADDITIVI

L A V A N D E R I A L A V A N D E R I A DETERSIVI IN POLVERE DETERGENTI LIQUIDI SBIANCANTI AMMORBIDENTI ADDITIVI L A V A N D E R I A L A V A N D E R I A DETERSIVI IN POLVERE DETERGENTI LIQUIDI SBIANCANTI AMMORBIDENTI ADDITIVI D e t e r s i v i i n p o l v e r e a t o m i z z a t o KLEREN detersivo atomizzato 20 kg

Dettagli

RISCHIO INFETTIVO IGIENE E DISINFEZIONE

RISCHIO INFETTIVO IGIENE E DISINFEZIONE SERVIZIO OPERATIVO SANITARIO COMMISSIONE FORMAZIONE SONA - VR CORSO PER SOCCORRITORI RISCHIO INFETTIVO IGIENE E DISINFEZIONE 1 ATTENZIONE Questo manuale deve essere associato ad uno specifico corso teorico

Dettagli

Tatuaggio: rischio infettivo e misure di controllo. Anna Rita Ciccaglione. Dipartimento Malattie Infettive, Parassitarie ed Immunomediate

Tatuaggio: rischio infettivo e misure di controllo. Anna Rita Ciccaglione. Dipartimento Malattie Infettive, Parassitarie ed Immunomediate Tatuaggio: rischio infettivo e misure di controllo Anna Rita Ciccaglione Dipartimento Malattie Infettive, Parassitarie ed Immunomediate Istituto Superiore di Sanità Roma, 2 Dicembre, 2013 «THE BODY ART»

Dettagli

Sopralluoghi igienico - nutrizionali ed alimentazione sicura

Sopralluoghi igienico - nutrizionali ed alimentazione sicura Sopralluoghi igienico - nutrizionali ed alimentazione sicura Intervento a cura di: Dario Signorelli -Dipartimento di Prevenzione Medica SC Alimenti e Nutrizione ASL Milano Milano, 3 maggio 2012 1 servizio

Dettagli

Concrete answers to real problems

Concrete answers to real problems Concrete answers to real problems PRESIDI MEDICO CHIRURGICI 01.2/14 CAPTOSIL P.M.C. Reg.M.S. n. 19090 Disinfettante detergente pronto all uso a base di aminopropildodecilammina Per la disinfezione di tutte

Dettagli

INDICAZIONI PER IL LAVAGGIO DELLE MANI

INDICAZIONI PER IL LAVAGGIO DELLE MANI INDICAZIONI PER IL LAVAGGIO DELLE MANI (Ministero della Salute - http://www.salute.gov.it) INTRODUZIONE Le mani sono un ricettacolo di germi; circa il 20% è rappresentato da microrganismi non patogeni,

Dettagli

Linee Guida per la gestione delle operazioni di pulizia e sanificazione nelle strutture ospedaliere

Linee Guida per la gestione delle operazioni di pulizia e sanificazione nelle strutture ospedaliere Linee Guida per la gestione delle operazioni di pulizia e sanificazione nelle strutture ospedaliere Perché l esigenza delle linee guida: dati statistici In Italia su circa 9.500.000 pazienti ricoverati

Dettagli

q.tà fabbisogno lavaggio 1200000

q.tà fabbisogno lavaggio 1200000 LOTTO 1 - Detersivi per biancheria Ospedaliera Valtellina e Vlachiavenna 1 KG Prodotti per permettere di lavare biancheria ospedaliera diversa (materiale per c.o. - biancheria piana, divise, effetti e

Dettagli

CATALOGO GENERALE PRODOTTI PER LE PULIZIE

CATALOGO GENERALE PRODOTTI PER LE PULIZIE CATALOGO GENERALE PRODOTTI PER LE PULIZIE LINEA AMBIENTI PULI71 TRILLO Lt. 5 Detergente liquido molto profumato per la manutenzione dei pavimenti. La sua formulazione consente una pulizia rapida senza

Dettagli

TINTURE AD OSSIDAZIONE

TINTURE AD OSSIDAZIONE SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO COSMETICO AD USO PROFESSIONALE TINTURE AD OSSIDAZIONE INFORMAZIONI GENERALI Nome commerciale: PLURA COLORAZIONE 1:1,5 Descrizione prodotto: Azienda: associazione di coloranti

Dettagli

EFFICACIA DELL IGIENE DELLE MANI NEL CONTROLLO E NELLA PREVENZIONE DI TUTTI I RISCHI INFETTIVI

EFFICACIA DELL IGIENE DELLE MANI NEL CONTROLLO E NELLA PREVENZIONE DI TUTTI I RISCHI INFETTIVI EFFICACIA DELL IGIENE DELLE MANI NEL CONTROLLO E NELLA PREVENZIONE DI TUTTI I RISCHI INFETTIVI LUCIA RANALLI MANUELA CIOTTI INFEZIONE OSPEDALIERA Un infezione contratta dai pazienti ricoverati in ambiente

Dettagli

Il Rischio Biologico Relatore Dr. Mattia Gargano Cosa è il Rischio Biologico? E la possibilità di contrarre durante l espletamento della propria attività lavorativa: INFEZIONI (penetrazione e la moltiplicazione

Dettagli

Una triplice azione sinergica per il miglioramento della qualità dell acqua di bevanda.

Una triplice azione sinergica per il miglioramento della qualità dell acqua di bevanda. Una triplice azione sinergica per il miglioramento della qualità dell acqua di bevanda. Battericida Acidificante Detartarizzante Indipendentemente dalla fonte di approvvigionamento (pozzo privato, rete

Dettagli

Detergente per contenitori in rame. Secchio 8 kg. Detergente al cloro attivo per la lavorazione del burro.

Detergente per contenitori in rame. Secchio 8 kg. Detergente al cloro attivo per la lavorazione del burro. Halacid ultra Detergente acido monofase per forme di formaggi. Concentrazione: 2,0 % bei 65 C, 3,0 % con uso a freddo. Detergente Pasteur 405 Detergente fortemente alcalino per la pulizia di circuiti.

Dettagli

Fattori gestionali e ambientali che influiscono sulla qualità igienica del latte alla stalla

Fattori gestionali e ambientali che influiscono sulla qualità igienica del latte alla stalla Dipartimento di Scienze Animali, sezione di Zootecnica Agraria Fattori gestionali e ambientali che influiscono sulla qualità igienica del latte alla stalla Bava Luciana, Sandrucci Anna, Tamburini Alberto,

Dettagli

7.6. FASE 6 - Lavaggio e pulizia locali (manuale e con macchine) 1. COMPARTO: Ristorazione

7.6. FASE 6 - Lavaggio e pulizia locali (manuale e con macchine) 1. COMPARTO: Ristorazione 7.6. FASE 6 - Lavaggio e pulizia locali (manuale e con macchine) 1. COMPARTO: Ristorazione 2. FASE DI LAVORAZIONE: Lavaggio e pulizia locali (manuale e con macchine) 3. CODICE INAIL: 4. FATTORE DI RISCHIO:

Dettagli

Cellule somatiche e mastiti: diagnosi ed intervento in allevamento

Cellule somatiche e mastiti: diagnosi ed intervento in allevamento Corso di Formazione regionale Qualità e attitudine casearia del latte Brescia, 24 febbraio 2014 Cellule somatiche e mastiti: diagnosi ed intervento in allevamento Norma Arrigoni 1 Istituto Zooprofilattico

Dettagli

BUCATO DOSAGGIO MANUALE DETERGENTE LAVANDERIA DISINFETTANTE CANDEGGIANTE

BUCATO DOSAGGIO MANUALE DETERGENTE LAVANDERIA DISINFETTANTE CANDEGGIANTE BUCATO DOSAGGIO MANUALE DETERGENTE LAVANDERIA 1091290 TAXAT LIQUID CRT 4 JUG X 5 KG (ex maxit liquido) Detergente liquido profumato a bassa schiuma per lavatrice, potenziato agli enzimi. Attivo a partire

Dettagli

PISCINE RISCHI DA AGENTI CHIMICI - MICROBIOLOGICI FISICI OBLIGHI DEL GESTORE. Alessandria 25 giugno 2013 RISCHI DA AGENTI CHIMICI - MICROBIOLOGICI

PISCINE RISCHI DA AGENTI CHIMICI - MICROBIOLOGICI FISICI OBLIGHI DEL GESTORE. Alessandria 25 giugno 2013 RISCHI DA AGENTI CHIMICI - MICROBIOLOGICI PISCINE RISCHI DA AGENTI CHIMICI - MICROBIOLOGICI FISICI OBLIGHI DEL GESTORE Alessandria 25 giugno 2013 RISCHI DA AGENTI CHIMICI - MICROBIOLOGICI relatore: Paolo Ambrogetti L impianto natatorio è un area

Dettagli

Scheda informativa per l attività di acconciatore

Scheda informativa per l attività di acconciatore Scheda informativa per l attività di acconciatore CAP.1 - CARATTERISTICHE DEI LOCALI Requisiti dell'unità immobiliare Attività di acconciatore esercitata in unità immobiliari di dimensioni minime corrispondenti

Dettagli

ALLEGATO 5) PIANO DI SANIFICAZIONE

ALLEGATO 5) PIANO DI SANIFICAZIONE ALLEGATO 5) PIANO DI SANIFICAZIONE 1 Norme Generali Prodotti di Sanificazione RISPETTARE E AGGIORNARE IL PIANO DI SANIFICAZIONE IN MODO PERIODICO E OGNI VOLTA CHE INTERVENGONO DEI CAMBIAMENTI (indicare

Dettagli

IGIENE AMBIENTALE DECONTAMINAZIONE IN CASO DI SPANDIMENTO ACCIDENTALE DI LIQUIDI BIOLOGICI

IGIENE AMBIENTALE DECONTAMINAZIONE IN CASO DI SPANDIMENTO ACCIDENTALE DI LIQUIDI BIOLOGICI S.C. Prevenzione Rischio Infettivo IGIENE AMBIENTALE DECONTAMINAZIONE IN CASO DI SPANDIMENTO ACCIDENTALE DI LIQUIDI BIOLOGICI BIONIL GRANULI Sodio Dicloro-isocianurato Panno assorbente monouso Guanti monouso

Dettagli

BERTELLE, BROMBAL, CESA, COLMANET, CURTO, DA ROS, TREVE, VERGERIO

BERTELLE, BROMBAL, CESA, COLMANET, CURTO, DA ROS, TREVE, VERGERIO BERTELLE, BROMBAL, CESA, COLMANET, CURTO, DA ROS, TREVE, VERGERIO Per lo stato di salute dell animale Esame generale Auscultazione cuore e intestino Controllando: Esami del sangue Temperatura e peso Bocca

Dettagli

Uso dell acqua potabile Prevenzione nelle attività pubbliche e private

Uso dell acqua potabile Prevenzione nelle attività pubbliche e private Uso dell acqua potabile Prevenzione nelle attività pubbliche e private LA PREVENZIONE DALLA LEGIONELLOSI Acqua destinata al consumo umano Decreto legislativo 2 feb. 2001, n 31 Attuazione della direttiva

Dettagli

Linee Guida per l'igiene di Parrucchieri e Barbieri. 16/05/05 Luca Ricci - Az. USL 2 Lucca U.O. Igiene e Sanità Pubblica

Linee Guida per l'igiene di Parrucchieri e Barbieri. 16/05/05 Luca Ricci - Az. USL 2 Lucca U.O. Igiene e Sanità Pubblica Linee Guida per l'igiene di Parrucchieri e Barbieri 1 Introduzione Le infezioni possono trasmettersi: per contatto diretto operatore/cliente (e viceversa) per contatto indiretto con gli strumenti, le attrezzature

Dettagli

1 BUCATO 121 DETERGENTE LAVANDERIA

1 BUCATO 121 DETERGENTE LAVANDERIA 1 BUCATO 121 DETERGENTE LAVANDERIA 904244 SA 1,00 MAXIT FORTE SACCO KG 20 Detersivo ad alta resa in polvere, completo e atomizzato, per lavatrice. Contiene enzimi lascia sui capi una delicata e fresca

Dettagli