AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture"

Transcript

1 AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA DISCIPLINA DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE AI TITOLARI DI LICENZA DI TAXI PER L ACQUISTO DI NUOVI VEICOLI ELETTRICI, A PROPULSIONE IBRIDA O CON ALIMENTAZIONE A COMBUSTIBILE GASSOSO O PER LA TRASFORMAZIONE E L ADEGUAMENTO DI QUELLI IN SERVIZIO Approvato con deliberazione consiliare n. 12 dd

2 Art. 1 (Ambito di applicazione) 1. Il presente Regolamento disciplina, in attuazione a quanto previsto dall articolo 36 comma 1 lettera b) della Legge Regionale 20 agosto 2007, n. 23 Attuazione del Decreto Legislativo 111/2004 in materia di trasporto pubblico regionale e locale, trasporto merci, motorizzazione, circolazione su strada e viabilità e s.m.i., le modalità ed i criteri per la concessione ed erogazione da parte della Provincia di contributi in conto capitale ai titolari di licenza di servizio di piazza con conducente (di seguito denominato taxi), rilasciata dai Comuni del territorio di competenza della Provincia di Trieste, ai sensi dell articolo 12 della Legge Regionale 5 agosto 1996, n. 27 Norme per il trasporto di persone mediante servizi pubblici automobilistici non di linea e s.m.i., per l acquisto di nuovi veicoli elettrici, a propulsione ibrida o con alimentazione a combustibile gassoso o per la trasformazione e l adeguamento di quelli in servizio, al fine di promuovere azioni concrete per la riduzione dell inquinamento atmosferico derivante dal traffico. 2. Le contribuzioni previste dal presente Regolamento non costituiscono aiuti di stato ai sensi dell articolo 87 paragrafo 1 del trattato CE. Art. 2 (Individuazione interventi) 1. Sono oggetto di finanziamento le seguenti iniziative: l acquisto di nuovi veicoli elettrici, a propulsione ibrida o con alimentazione a combustibile gassoso la trasformazione e l adeguamento di veicoli in servizio in veicoli a propulsione ibrida. Art. 3 (Entità e criteri) 1. I contributi per l acquisto di nuovi veicoli elettrici, a propulsione ibrida o con alimentazione a combustibile gassoso o per la trasformazione e l adeguamento di quelli in servizio in veicoli a propulsione ibrida sono concessi dall Amministrazione Provinciale secondo l entità ed i seguenti criteri: a) finanziamento pari al 60% della spesa ammissibile relativa all acquisto di nuovi veicoli elettrici, a propulsione ibrida o con alimentazione a combustibile gassoso 2

3 b) finanziamento pari al 60% della spesa ammissibile relativa alla trasformazione e all adeguamento dei veicoli già in servizio in veicoli a propulsione ibrida. 2. La spesa ammissibile è pari al 50 per cento del costo dei veicoli nuovi e pari al 100 per cento del costo di trasformazione e adeguamento di quelli già in servizio. 3. Il costo dei veicoli nuovi ed il costo di trasformazione e adeguamento di quelli in servizio sono pari al totale del preventivo di spesa di cui all articolo 5 comma I finanziamenti di cui alle lettere a) e b) del comma 1 non sono cumulabili tra loro. 5. Nel caso di cumulo del finanziamento di cui al comma 1 lettera a) e di quelli previsti per acquisto di veicolo nuovo dal Regolamento per la concessione di contributi ai titolari di licenza di servizio di piazza con conducente e di autorizzazione di noleggio con conducente per l acquisto, la trasformazione e l adeguamento di veicoli, con riferimento all accesso e all uso da parte delle persone disabili, approvato da questo Ente con deliberazione consiliare n. 12 dd , il contributo erogato non potrà essere comunque superiore all 80% del costo del veicolo. Art. 4 (Priorità) 1. Al fine della formazione della graduatoria dei richiedenti per la concessione dei contributi di cui all articolo 1, l Amministrazione provinciale applica le seguenti priorità: a) acquisto di nuovi veicoli elettrici, a propulsione ibrida o con alimentazione a combustibile gassoso b) trasformazione e adeguamento di veicoli già in servizio in veicoli a propulsione ibrida. 2. In merito al comma 1 lettera a), si individuano le seguenti priorità, con scala di preferenza decrescente: I. acquisto di nuovo veicolo elettrico II. acquisto di nuovo veicolo con alimentazione a combustibile gassoso III. acquisto di nuovo veicolo a propulsione ibrida - elettrica IV. acquisto di nuovo veicolo a propulsione ibrida - gassosa. 3

4 3. In caso di situazioni di parità, a seguito dell applicazione dei criteri di cui al comma 2, l ordine della graduatoria è determinato dalla data di prima immatricolazione del mezzo da sostituire, con priorità ai veicoli immatricolati da più anni. 4. In caso di ulteriore parità è effettuato il sorteggio. 5. In merito al comma 1 lettera b), si individuano le seguenti priorità, con scala di preferenza decrescente: I. trasformazione e adeguamento di veicoli già in servizio in veicoli a propulsione ibrida elettrica II. trasformazione e adeguamento di veicoli già in servizio in veicoli a propulsione ibrida gassosa. 6. In caso di situazioni di parità, a seguito dell applicazione dei criteri di cui al comma 5, è effettuato il sorteggio. Art. 5 (Termini e modalità di presentazione delle domande) 1. Le domande per l ottenimento dei contributi di cui all articolo 1, sottoscritte dai titolari di licenze di servizio di taxi di cui alla L.R. n. 27/1996, sono indirizzate all Amministrazione Provinciale di Trieste Area Attività Produttive e Sviluppo del Territorio Funzione Trasporti ed Infrastrutture Piazza Vittorio Veneto, TRIESTE e presentate all Ufficio Protocollo Piazza Vittorio Veneto, 4 o spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il 31 gennaio di ogni anno, secondo il modello di cui all allegato n In quest ultimo caso, ai fini del rispetto del termine temporale, fa fede la data del timbro postale accettante, purché la raccomandata pervenga alla Provincia entro i 15 giorni successivi alla scadenza del termine. 3. Le domande sono corredate dalla seguente documentazione, a pena di esclusione: a. preventivo di spesa (IVA compresa) per l acquisto del nuovo veicolo elettrico, a propulsione ibrida o con alimentazione a combustibile gassoso, idoneo al servizio in argomento oppure preventivo di spesa (IVA compresa) per la trasformazione e l adeguamento del veicolo già in servizio in veicolo a propulsione ibrida, idoneo al servizio in argomento 4

5 b. copia semplice della carta di circolazione del veicolo da sostituire o da trasformare ed adeguare c. copia semplice della licenza di taxi d. copia semplice del documento di identità del richiedente intestatario della licenza di taxi. 4. I richiedenti allegano alla domanda una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, secondo il modello di cui all allegato n. 2, dalla quale si evince il regime fiscale inerente l I.V.A. applicabile al costo di acquisto del veicolo nuovo o al costo della trasformazione e dell adeguamento del mezzo già in servizio, ai sensi della vigente normativa. 5. In particolare i richiedenti devono esplicitamente dichiarare se usufruiscono di esenzioni, agevolazioni, riduzioni e così via, con relativo riferimento normativo, nonché dichiarare il regime di detraibilità o indetraibilità dell imposta sull acquisto del veicolo nuovo o per la trasformazione e l adeguamento del mezzo in servizio, di cui al finanziamento in questione. 6. In caso di detraibilità dell imposta, l importo del preventivo di spesa di cui alla lettera a. del comma 3 è indicato I.V.A. esclusa. Art. 6 (Riparto delle risorse) 1. Entro sessanta giorni dal termine di presentazione delle domande di cui all articolo 5 comma 1, l Amministrazione Provinciale, esaminate le condizioni di ammissibilità ed i requisiti di legittimazione degli istanti, nonché accertato che il regolamento del Comune che ha rilasciato la licenza al richiedente sia stato approvato in conformità a quanto disposto dall articolo 4 della L.R. n. 27/1996, redige la graduatoria degli istanti ed entro i successivi trenta giorni adotta il provvedimento di concessione del contributo. 2. Nel caso in cui le risorse residue consentano l assegnazione di un contributo in misura inferiore ai limiti indicati nell articolo 3, il beneficiario è chiamato a confermare l accettazione dello stesso entro un termine non inferiore a quindici giorni, decorsi i quali il contributo si ha per rinunciato. 3. Le eventuali economie di spesa rimangono disponibili per l erogazione di ulteriori contributi per le finalità di cui al presente regolamento. 5

6 Art. 7 (Comunicazioni e rendicontazione del contributo) 1. La Provincia comunica, a mezzo raccomandata A.R., l assegnazione del contributo e l ammontare dello stesso ai soggetti beneficiari. 2. Entro il termine di 30 giorni dal ricevimento della predetta comunicazione, i beneficiari procedono a quanto sottoindicato e presentano la relativa documentazione: PER ACQUISTO VEICOLO NUOVO sottoscrizione del contratto di acquisto del veicolo nuovo o documentazione equipollente attestante la volontà di procedere all acquisto, ovvero, qualora i beneficiari abbiano già proceduto all acquisto del veicolo, purché in data successiva alla data di presentazione della domanda di contributo all Amministrazione Provinciale, presentazione di copia quietanzata della fattura di acquisto del veicolo nuovo PER TRASFORMAZIONE E ADEGUAMENTO VEICOLO IN SERVIZIO sottoscrizione del contratto per la trasformazione e l adeguamento del veicolo in servizio. 3. Entro il termine di 90 giorni dalla scadenza del termine previsto al precedente punto 2., i beneficiari presentano la seguente documentazione: PER ACQUISTO VEICOLO NUOVO copia quietanzata della fattura di acquisto del veicolo nuovo certificazione (o dichiarazione sostitutiva di atto notorio sottoscritta dal richiedente) dalla quale sia comprovata la sostituzione del vecchio mezzo copia semplice della carta di circolazione (o documentazione sostitutiva provvisoria) del veicolo nuovo che ha beneficiato del contributo di che trattasi, dalla quale si evinca la destinazione del medesimo ad uso di taxi PER TRASFORMAZIONE E ADEGUAMENTO VEICOLO IN SERVIZIO copia quietanzata della fattura relativa all intervento di trasformazione e adeguamento del veicolo in servizio copia semplice della carta di circolazione (o documentazione sostitutiva provvisoria) del veicolo trasformato e adeguato, che ha beneficiato del contributo di che trattasi, dalla quale si evinca la destinazione del medesimo ad uso di taxi. 4. I termini di cui sopra possono essere prorogati per una sola volta e solo in caso di fatti e circostanze non ascrivibili alla responsabilità e volontà dei beneficiari, debitamente motivati e documentati, che sono valutati discrezionalmente dal 6

7 Dirigente della Funzione Trasporti dell Amministrazione Provinciale o suo delegato, secondo principi di correttezza dell azione amministrativa e nello spirito di favorire l attuazione del dettato normativo e regolamentare. 5. La durata della proroga non eccede l anno dalla data di ricezione della comunicazione di assegnazione del contributo in argomento. 6. La mancata produzione della citata documentazione nei termini indicati, ovvero la mancata richiesta di proroga entro i termini indicati, produce la decadenza dal contributo assegnato. Art. 8 (Rideterminazione e liquidazione) 1. Entro il termine di sessanta giorni dalla ricezione della documentazione prevista dall articolo 7 comma 3, la Provincia procede alla liquidazione del contributo nei confronti del beneficiario. 2. Entro il medesimo termine la Provincia procede alla eventuale rideterminazione del contributo qualora la spesa rendicontata sia inferiore a quella considerata ai fini della concessione del contributo. Art. 9 (Obblighi di servizio del beneficiario - Vincolo di destinazione) 1. I nuovi veicoli oggetto di contribuzione non possono essere alienati prima di quattro anni dalla data di erogazione del contributo senza la preventiva autorizzazione della Amministrazione provinciale. 2. I veicoli oggetto di contribuzione già in servizio, trasformati ed adeguati ai sensi del presente Regolamento, non possono essere alienati prima di tre anni dalla data di erogazione del contributo senza la preventiva autorizzazione della Amministrazione provinciale. 3. Eventuali richieste di alienazione anticipata rispetto ai termini indicati devono essere adeguatamente motivate e, se accolte, comportano la restituzione alla Amministrazione provinciale della parte di contributo corrispondente rispettivamente ad 1/4 del valore dello stesso per ciascuno degli anni residui nel caso di veicolo nuovo ovvero ad 1/3 del valore dello stesso per ciascuno degli anni residui nel caso di trasformazione ed adeguamento di veicolo già in servizio. 7

8 4. Il titolare della licenza di taxi, beneficiario del contributo, espone all esterno del veicolo l indicazione della finalità del contributo finanziario della Provincia di Trieste. Art. 10 (Revoca del contributo) 1. Nei casi di decadenza e revoca della licenza di taxi, espressamente previsti dai Regolamenti comunali, la Provincia provvede alla revoca del contributo ed al recupero delle annualità residue analogamente a quanto stabilito al precedente articolo In caso di successione mortis causa entro il periodo di quattro anni dalla data di erogazione del contributo, qualora la destinazione del mezzo rimanga inalterata e l Amministrazione provinciale ne sia tempestivamente informata, non si procederà alla revoca e restituzione del contributo. 3. Nel caso in cui il veicolo acquistato o trasformato ed adeguato con il contributo non fosse adibito al trasporto di persone mediante servizi pubblici automobilistici non di linea, anche a seguito di successione per causa di morte o per atto tra vivi, la Provincia provvede alla revoca del contributo ed al recupero delle annualità residue analogamente a quanto stabilito al precedente articolo Si fa obbligo al beneficiario, ovvero agli eredi del medesimo, di comunicare alla Provincia le variazioni previste dai commi 1, 2 e 3 entro trenta giorni dall accadimento delle medesime. Art. 11 (Controlli) 1. La Provincia si riserva l effettuazione di controlli ai beneficiari di contributo. Art. 12 (Rinvio) 1. Per tutti gli aspetti normativi non contemplati si applicano, per quanto compatibili, le disposizioni previste dalla L.R. n. 27/1996 e successive modifiche ed integrazioni, nonché tutte le discipline generali e di settore comunque applicabili. 8

9 Art. 13 (Disciplina transitoria) 1. In fase di prima applicazione il termine di presentazione delle domande di contribuzione di cui all articolo 3 scade il trentesimo giorno successivo all entrata in vigore del regolamento. Art. 14 (Entrata in vigore) 1. Il presente regolamento entra in vigore il quindicesimo giorno successivo all affissione all albo pretorio. 9

10 ALLEGATO 1 BOLLO Al Presidente dell Amministrazione Provinciale P.za Vittorio Veneto, TRIESTE Funzione Trasporti ed Infrastrutture OGGETTO: Domanda di concessione ed erogazione da parte della Provincia di contributi in conto capitale ai titolari di licenza di servizio di piazza con conducente per l acquisto di nuovi veicoli elettrici, a propulsione ibrida o con alimentazione a combustibile gassoso o per la trasformazione e l adeguamento di quelli in servizio. Il sottoscritto, nato a (prov. ) il / /, residente a (prov. ), in via n, codice fiscale, in possesso della licenza di taxi n, rilasciata dal Comune di in data / /, con autovettura targata, chiede la concessione del contributo di cui all oggetto specificatamente per: acquisto nuovo veicolo elettrico acquisto nuovo veicolo con alimentazione a combustibile gassoso acquisto nuovo veicolo a propulsione ibrida - elettrica acquisto nuovo veicolo a propulsione ibrida - gassosa trasformazione ed adeguamento del veicolo già in servizio in veicolo a propulsione ibrida - elettrica trasformazione ed adeguamento del veicolo già in servizio in veicolo a propulsione ibrida - gassosa [barrare la casella di interesse] A tal fine allega: 1. copia semplice della licenza di taxi 2. copia semplice della carta di circolazione del veicolo da sostituire o trasformare e adeguare 3. preventivo di spesa (IVA compresa) per l acquisto del veicolo da sostituire oppure preventivo di spesa (IVA compresa) per la trasformazione e l adeguamento del veicolo già in servizio 4. copia semplice del documento di identità. Data Firma 10

11 IN RELAZIONE AL PUNTO 3., I RICHIEDENTI ALLEGANO ALLA DOMANDA UNA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO DALLA QUALE SI EVINCA IL REGIME FISCALE INERENTE ALL IVA APPLICABILE ALL ACQUISTO DEL NUOVO VEICOLO ELETTRICO O A PROPULSIONE IBRIDA O PER LA TRASFORMAZIONE E L ADEGUAMENTO DI QUELLO IN SERVIZIO, AI SENSI DELLA VIGENTE NORMATIVA. IN PARTICOLARE I RICHIEDENTI DEVONO ESPLICITAMENTE DICHIARARE SE USUFRUISCONO DI ESENZIONI, AGEVOLAZIONI, RIDUZIONI E COSÌ VIA, CON RELATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO, CHE RENDANO INDETRAIBILE L IMPOSTA SULL ACQUISTO DEL VEICOLO NUOVO O PER LA TRASFORMAZIONE E L ADEGUAMENTO DI QUELLO IN SERVIZIO, DI CUI AL FINANZIAMENTO IN QUESTIONE. IN CASO DI DETRAIBILITÀ DELL IVA, L IMPORTO DEL PREVENTIVO DI SPESA DI CUI AL PUNTO 3. È INDICATO IVA ESCLUSA. 11

12 ALLEGATO 2 Al Presidente dell Amministrazione Provinciale P.za Vittorio Veneto, TRIESTE Funzione Trasporti ed Infrastrutture OGGETTO: Domanda di concessione ed erogazione da parte della Provincia di contributi in conto capitale ai titolari di licenza di servizio di piazza con conducente per l acquisto di nuovi veicoli elettrici, a propulsione ibrida o con alimentazione a combustibile gassoso o per la trasformazione e l adeguamento di quelli in servizio. Dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà (art. 47 D.P.R , n. 445). Il sottoscritto, nato a (prov. ) il / /, residente a (prov. ), in via n, codice fiscale, in possesso della licenza di taxi n, rilasciata dal Comune di in data / /, con autovettura targata, in relazione alla richiesta di contributo presentata a codesta Amministrazione Provinciale, sotto la propria personale responsabilità, DICHIARA 1. che, ai sensi dell art. 10 del D.P.R , n. 633 e successive modifiche ed integrazioni, l Imposta sul Valore Aggiunto relativa all acquisto del bene oggetto del contributo è totalmente indetraibile; 2. di essere consapevole delle sanzioni penali in cui può incorrere in caso di dichiarazioni mendaci e falsità negli atti (come richiamato dall art. 76 del D.P.R , n. 445) e della decadenza dai benefici conseguenti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni non veritiere (ex art. 75 del citato D.P.R. n. 445/2000); 3. di autorizzare codesto Ente, ai sensi del D.Lgs , n. 196, al trattamento, anche con strumenti informatici, dei dati forniti, in quanto prescritti dalle disposizioni vigenti, nel rispetto della normativa citata, esclusivamente ai fini del procedimento per il quale sono richiesti e per le finalità connesse con il procedimento stesso. Data Firma AI SENSI DELL ART. 38 DEL D.P.R , N. 445, LA PRESENTE DICHIARAZIONE È SOTTOSCRITTA DALL INTERESSATO IN PRESENZA DEL DIPENDENTE ADDETTO A RICEVERE LA DOCUMENTAZIONE OVVERO SOTTOSCRITTA E INVIATA ALL UFFICIO COMPETENTE UNITAMENTE ALLA COPIA FOTOSTATICA SEMPLICE DI UN DOCUMENTO D IDENTITÀ IN CORSO DI VALIDITÀ DEL DICHIARANTE. 12

PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture

PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA DISCIPLINA DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

Dettagli

L.R. 20/2015, art. 4, c. 16, 17, 18, 19 B.U.R. 12/10/2015, S.O. n. 38. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 6 ottobre 2015, n. 0207/Pres.

L.R. 20/2015, art. 4, c. 16, 17, 18, 19 B.U.R. 12/10/2015, S.O. n. 38. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 6 ottobre 2015, n. 0207/Pres. L.R. 20/2015, art. 4, c. 16, 17, 18, 19 B.U.R. 12/10/2015, S.O. n. 38 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 6 ottobre 2015, n. 0207/Pres. Regolamento recante i criteri e le modalità per la concessione dei

Dettagli

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI AUTOVEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E PER LA CONVERSIONE DEI SISTEMI DI ALIMENTAZIONE. 1 Oggetto e

Dettagli

5. EFFICACIA DELLE DOMANDE 5.1 Le domande presentate per ottenere il contributo verranno soddisfatte nei limiti dello stanziamento provinciale.

5. EFFICACIA DELLE DOMANDE 5.1 Le domande presentate per ottenere il contributo verranno soddisfatte nei limiti dello stanziamento provinciale. REGIONE PIEMONTE BU28 14/04/2011 Provincia di Asti Bando per l'assegnazione dei contributi diretti ad incentivare il rinnovo del materiale rotabile a favore dei servizi di taxi con autovettura e di noleggio

Dettagli

Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell'atmosfera

Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell'atmosfera Prot. n. 7648/07 Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell'atmosfera Bando per la concessione di contributi a fondo perduto per la lotta all inquinamento atmosferico Incentivi alla installazione di

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

Comune di Pozzuolo del Friuli

Comune di Pozzuolo del Friuli Comune di Pozzuolo del Friuli INTERNET sito web: www.comune.pozzuolo.udine.it e-mail: protocollo@com-pozzuolo-del-friuli.regione.fvg.it Via XX Settembre, 31 33050 POZZUOLO DEL FRIULI (UD) C.F.: 80010530303

Dettagli

2. Tipologia degli interventi ammissibili a contributo e individuazione della spesa ammessa

2. Tipologia degli interventi ammissibili a contributo e individuazione della spesa ammessa Allegato parte integrante Allegato 1 - Criteri veicoli Criteri e modalità per la concessione dei contributi di cui all art. 74, commi 9, della legge provinciale 1 luglio 2011, n. 9 Disciplina delle attività

Dettagli

BANDO ROTTAMAZIONE CALDAIE 2008/09. Premessa

BANDO ROTTAMAZIONE CALDAIE 2008/09. Premessa DIREZIONE PARCHI, TERRITORIO, AMBIENTE, ENERGIA UFFICIO ATTIVITÀ TECNICHE ECOLOGICHE Servizio Politica Energetica Qualità dell Aria Inquinamento Acustico ed Elettromagnetico Rischio Ambiente SINA Via Passolanciano,

Dettagli

CITTÀ DI BUSTO ARSIZIO (Provincia di Varese)

CITTÀ DI BUSTO ARSIZIO (Provincia di Varese) CITTÀ DI BUSTO ARSIZIO (Provincia di Varese) SETTORE: Settore VIII Strategie Territoriali OO.PP. Infrastrutture UFFICIO: TUTELA AMBIENTALE Oggetto: Assegnazione di contributi per l installazione sulle

Dettagli

Bando per l erogazione degli incentivi per il rinnovo del parco circolante dei veicoli adibiti al servizio di trasporto pubblico non di linea (taxi).

Bando per l erogazione degli incentivi per il rinnovo del parco circolante dei veicoli adibiti al servizio di trasporto pubblico non di linea (taxi). Ufficio Temporaneo di Scopo Trasporto Pubblico non di Linea Bando per l erogazione degli incentivi per il rinnovo del parco circolante dei veicoli adibiti al servizio di trasporto pubblico non di linea

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 AUTORIZZAZIONI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI AUTOVETTUTE CON CONDUCENTE.

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 AUTORIZZAZIONI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI AUTOVETTUTE CON CONDUCENTE. BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 AUTORIZZAZIONI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI AUTOVETTUTE CON CONDUCENTE. IL RESPONSABILE - Visto il Regolamento comunale per la disciplina del servizio

Dettagli

Provincia Regionale di Caltanissetta

Provincia Regionale di Caltanissetta Provincia Regionale di Caltanissetta REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DEL FONDO PER IL SOSTEGNO ANNUALE ALLE ASSOCIAZIONI ANTIRACKET ED ANTIUSURA DI CUI ALL ART.13 DELLA LEGGE N.44/99 CON SEDE LEGALE ED OPERANTI

Dettagli

BANDO DI ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI COMUNALI PER LA SOSTITUZIONE DELLE AUTOVETTURE DA ADIBIRE AL SERVIZIO TAXI CON VEICOLI ECOLOGICI.

BANDO DI ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI COMUNALI PER LA SOSTITUZIONE DELLE AUTOVETTURE DA ADIBIRE AL SERVIZIO TAXI CON VEICOLI ECOLOGICI. BANDO DI ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI COMUNALI PER LA SOSTITUZIONE DELLE AUTOVETTURE DA ADIBIRE AL SERVIZIO TAXI CON VEICOLI ECOLOGICI. 1. Oggetto e finalità Il Comune di Milano, in attuazione dell accordo

Dettagli

COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI

COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI LR 37/98 ART. 19 INIZIATIVE PER LO SVILUPPO E L OCCUPAZIONE ANNUALITA 2006 OGGETTO CONCESSIONE CONTRIBUTI, NELLA FORMA DEL DE MINIMIS, PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE.

Dettagli

Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1

Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1 Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1 Da inviare (su carta intestata dell ente) a: Dichiarazione di Spesa FINALE numero del / / Oggetto: La concessione del contributo/finanziamento è avvenuto

Dettagli

ENERGIE ALTERNATIVE PER UN TURISMO ED UNA AGRICOLTURA DI QUALITA

ENERGIE ALTERNATIVE PER UN TURISMO ED UNA AGRICOLTURA DI QUALITA ENERGIE ALTERNATIVE PER UN TURISMO ED UNA AGRICOLTURA DI QUALITA Erogazione di contributi in conto capitale alle P.M.I. del settore turistico e del settore agricolo localizzati nel territorio provinciale

Dettagli

L.R. 21/2013, art. 84, c. 4 B.U.R. 7/5/2014, n. 19. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 22 aprile 2014, n. 073/Pres.

L.R. 21/2013, art. 84, c. 4 B.U.R. 7/5/2014, n. 19. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 22 aprile 2014, n. 073/Pres. L.R. 21/2013, art. 84, c. 4 B.U.R. 7/5/2014, n. 19 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 22 aprile 2014, n. 073/Pres. Regolamento per la concessione dei contributi di cui all articolo 84 della legge regionale

Dettagli

Il sottoscritto. avente sede legale. in, Via Cap, REA CCIAA di: PG - TR n. P.Iva

Il sottoscritto. avente sede legale. in, Via Cap, REA CCIAA di: PG - TR n. P.Iva Domanda di contributo per la partecipazione a manifestazioni fieristiche in Italia e all estero da inviare almeno 15 giorni prima della data di inizio della manifestazione (Articolo 6 del Regolamento)

Dettagli

COMUNE DI SONCINO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI SONCINO PROVINCIA DI CREMONA BANDO COMUNALE PER ASSEGNAZIONE POSTEGGIO ALIMENTARE NEL MERCATO SETTIMANALE IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Visto l art. 23 della legge regionale n. 6/2010; Visto il Regolamento comunale per la disciplina

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 47660/AEP del 15/09/06 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE L ALLACCIAMENTO ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DEL GAS METANO PER LA TRASFORMAZIONE A GAS NATURALE DEGLI IMPIANTI PER RISCALDAMENTO

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L'INSTALLAZIONE DI IMPIANTI SOLARI TERMICI IN IMMOBILI RESIDENZIALI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L'INSTALLAZIONE DI IMPIANTI SOLARI TERMICI IN IMMOBILI RESIDENZIALI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI Area IV - Gestione del territorio Servizio Politiche Ambientali Via A. Costa n. 12 40062 Molinella (Bo) Tel. 051/690.68.62-77 Fax 051/690.03.46 ambiente@comune.molinella.bo.it Indice ART. 1 (FINALITÀ)..........

Dettagli

L.R. 5/2012, artt. 18 e 33 B.U.R. 8/10/2014, n. 41. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 24 settembre 2014, n. 0183/Pres.

L.R. 5/2012, artt. 18 e 33 B.U.R. 8/10/2014, n. 41. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 24 settembre 2014, n. 0183/Pres. L.R. 5/2012, artt. 18 e 33 B.U.R. 8/10/2014, n. 41 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 24 settembre 2014, n. 0183/Pres. Regolamento concernente criteri e modalità per la concessione di contributi per

Dettagli

CITTA DI CERIGNOLA PROVINCIA DI FOGGIA Piazza della Repubblica, 1 tel. 0085410266/214 fax 0885410290 SERVIZIO SPORTELLO UNICO AA.PP.

CITTA DI CERIGNOLA PROVINCIA DI FOGGIA Piazza della Repubblica, 1 tel. 0085410266/214 fax 0885410290 SERVIZIO SPORTELLO UNICO AA.PP. CITTA DI CERIGNOLA PROVINCIA DI FOGGIA Piazza della Repubblica, 1 tel. 0085410266/214 fax 0885410290 SERVIZIO SPORTELLO UNICO AA.PP. BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 20 AUTORIZZAZIONI

Dettagli

ART. 1 OGGETTO ART. 2 DEFINIZIONE E TIPOLOGIA

ART. 1 OGGETTO ART. 2 DEFINIZIONE E TIPOLOGIA Regolamento per la concessione di contributi a sostegno dei Centri vacanza per minori ai sensi del Regolamento Regionale approvato con DPReg n. 0190/PRES del 22.05.2001 e dei Centri socio-educativi per

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 25391/A.E.P. BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER LA DIFFUSIONE DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE 1. Presentazione Il presente bando disciplina le procedure per la presentazione

Dettagli

Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento

Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ RELATIVE AI SERVIZI TERRITORIALI ED ALLE POLITICHE SOCIO-SANITARIE A FAVORE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA IMMIGRATA. ANNO 2007 Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento

Dettagli

6) Modalità per la richiesta e l erogazione del contributo

6) Modalità per la richiesta e l erogazione del contributo BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INCENTIVAZIONE ALL ACQUISTO DI AUTO ELETTRICHE, VEICOLI ELETTRICI E BICICLETTE A PEDALATA ASSISTITA ELETTRICAMENTE Visto il Decreto 27 Marzo 1998 del Ministero

Dettagli

REGIONE LIGURIA Dipartimento Programmi regionali, Porti, Trasporti, LL.PP. ed Edilizia Settore Trasporti

REGIONE LIGURIA Dipartimento Programmi regionali, Porti, Trasporti, LL.PP. ed Edilizia Settore Trasporti REGIONE LIGURIA Dipartimento Programmi regionali, Porti, Trasporti, LL.PP. ed Edilizia Settore Trasporti Bando per la concessione di contributi per la riqualificazione del servizio di trasporto pubblico

Dettagli

Prot. 10278 Santa Lucia di Piave, 13.10.2009

Prot. 10278 Santa Lucia di Piave, 13.10.2009 Prot. 10278 Santa Lucia di Piave, 13.10.2009 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER LA CONVERSIONE A GAS METANO O GPL DEI VEICOLI PRIVATI DEI RESIDENTI NEL COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER IL

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER IL Indice ART. 1 (FINALITÀ).......... 2 ART. 2 (INTERVENTI AMMISSIBILI)...... 2 ART. 3 (DESTINATARI)........ 2 ART. 4 (MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE)...... 2 ART. 5 (COSTI AMMISSIBILI).........

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI STRAORDINARI. in favore di

AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI STRAORDINARI. in favore di All. A AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI STRAORDINARI in favore di ASSOCIAZIONI ONLUS CHE HANNO SUBITO DANNI A CAUSA DEGLI ECCEZIONALI EVENTI ATMOSFERICI DEL 5 MARZO 2015 Si rende noto che

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 21del 19.04.2002 Modificato con deliberazione

Dettagli

Direttive e criteri di attuazione della legge regionale 13 agosto 2001, n. 12

Direttive e criteri di attuazione della legge regionale 13 agosto 2001, n. 12 ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE N. 36/ 20 DEL 26.7.2005 Direttive e criteri di attuazione della legge regionale 13 agosto 2001, n. 12 Art. 1 Ai fini dell applicazione delle presenti direttive e criteri di

Dettagli

Allegato parte integrante "CRITERI PER L'EROGAZIONE DEGLI INTERVENTI A FAVORE DEL VOLONTARIATO DI CUI ALLA LEGGE PROVINCIALE 13 FEBBRAIO 1992, N.

Allegato parte integrante CRITERI PER L'EROGAZIONE DEGLI INTERVENTI A FAVORE DEL VOLONTARIATO DI CUI ALLA LEGGE PROVINCIALE 13 FEBBRAIO 1992, N. Allegato parte integrante "CRITERI PER L'EROGAZIONE DEGLI INTERVENTI A FAVORE DEL VOLONTARIATO DI CUI ALLA LEGGE PROVINCIALE 13 FEBBRAIO 1992, N. 8" Le presenti direttive si applicano in attuazione degli

Dettagli

RICHIESTA PRENOTAZIONE RISORSE Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà ai sensi degli artt. 46-47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445.

RICHIESTA PRENOTAZIONE RISORSE Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà ai sensi degli artt. 46-47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445. ALLEGATI 1-2-3-4 E BANDO ALLA DELIBERA DI GC N. 508 DEL 20.10.2005 Al Sindaco del Comune di Terni Contributi economici per l uso di motori a GPL e metano per autotrazione. RICHIESTA PRENOTAZIONE RISORSE

Dettagli

Contributi alle imprese della provincia di Siena per l analisi dei costi sostenuti per l acquisto di energia elettrica

Contributi alle imprese della provincia di Siena per l analisi dei costi sostenuti per l acquisto di energia elettrica Contributi alle imprese della provincia di Siena per l analisi dei costi sostenuti per l acquisto di energia elettrica 1. PREMESSA Nell ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo

Dettagli

CITTA DI CASTELFRANCO VENETO

CITTA DI CASTELFRANCO VENETO Allegato alla deliberazione della G.C. n. 327 del 12/12/2013 BANDO DIRETTO ALLA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI FINALIZZATI AL RISPARMIO ENERGETICO E ALLA TUTELA DELL ATMOSFERA

Dettagli

Ai fini dell ammissibilità al contributo, le spese rendicontate dovranno: a) essere pagate a mezzo di bonifico bancario;

Ai fini dell ammissibilità al contributo, le spese rendicontate dovranno: a) essere pagate a mezzo di bonifico bancario; BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA PREVENZIONE ANTISISMICA, LA SICUREZZA E LA TUTELA DELLA SALUTE NEGLI AMBIENTI DI LAVORO. Periodo di apertura per la presentazione delle domande telematiche:

Dettagli

Art. 1 (Finalità e ambito di applicazione)

Art. 1 (Finalità e ambito di applicazione) REGOLAMENTO di ESECUZIONE dell articolo 8, comma 72, della legge regionale 18 gennaio 2006, n. 2, (legge finanziaria 2006), riguardante i criteri e le modalità di presentazione delle domande, di erogazione

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI 2008

BANDO PUBBLICO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI 2008 ASSESSORATO DELL INDUSTRIA SERVIZIO ENERGIA BANDO PUBBLICO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI 2008 PERSONE FISICHE E SOGGETTI GIURIDICI PRIVATI DIVERSI DALLE IMPRESE Art. 24, L.R. 29 maggio 2007, n. 2 (LEGGE FINANZIARIA

Dettagli

Comune di Lazise Provincia di Verona

Comune di Lazise Provincia di Verona Prot. n. 15316 BANDO DI CONCORSO PER TITOLI ED ESAMI PER L ASSEGNAZIONE DI UNA LICENZA PER IL SERVIZIO TAXI IL RESPONSABILE DELL AREA ATTIVITA PRODUTTIVE E SERVIZI AL CITTADINO Visto il vigente Regolamento

Dettagli

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Interventi ammissibili

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Interventi ammissibili BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO FINALIZZATI ALL INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI BONIFICA, RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO DA MANUFATTI, FABBRICATI ED EDIFICI CIVILI SUL TERRITORIO

Dettagli

Comune di Borgonovo Val Tidone Provincia di Piacenza

Comune di Borgonovo Val Tidone Provincia di Piacenza Comune di Borgonovo Val Tidone Provincia di Piacenza BANDO DIRETTO ALLA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI E/O SOLARI TERMICI - 2010 Art.1 (Finalità) Il presente bando

Dettagli

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma AVVISO PUBBLICO RISERVATO AI CENTRI ANZIANI DI ROMA E PROVINCIA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER PICCOLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

Destinatari e requisiti

Destinatari e requisiti ALL. 1 COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE PROVINCIA DI RAVENNA BANDO PER L ACCESSO, L ASSEGNAZIONE E L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI DESTINATI PER LA TRASFORMAZIONE A GAS METANO E GPL DEGLI AUTOVEICOLI PRIVATI (contributi

Dettagli

COMUNE DI CORCHIANO Provincia di Viterbo

COMUNE DI CORCHIANO Provincia di Viterbo COMUNE DI CORCHIANO Provincia di Viterbo BANDO COMUNALE DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DEL SERVIZIO DI AUTONOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC)

Dettagli

L.R. 2/1985, artt. 1 e 2 B.U.R. 1/12/2010, n. 48. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 19 novembre 2010, n. 0251/Pres.

L.R. 2/1985, artt. 1 e 2 B.U.R. 1/12/2010, n. 48. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 19 novembre 2010, n. 0251/Pres. L.R. 2/1985, artt. 1 e 2 B.U.R. 1/12/2010, n. 48 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 19 novembre 2010, n. 0251/Pres. Regolamento per la concessione dei finanziamenti per interventi straordinari di disinfestazione

Dettagli

Città di Bollate Provincia di Milano

Città di Bollate Provincia di Milano BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI, PER L'ASSEGNAZIONE DI N. 2 (DUE) AUTORIZZAZIONI PER L'ESERCIZIO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO DA RIMESSA CON CONDUCENTE MEDIANTE AUTOVETTURA IL RESPONSABILE U.O. SERVIZIO

Dettagli

COMUNE DI CETARA Provincia di Salerno

COMUNE DI CETARA Provincia di Salerno Prot. 2554 del 02.05.2016 COMUNE DI CETARA Provincia di Salerno BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 3 AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE DI AUTOVETTURE

Dettagli

COMUNE DI BORGO SAN DALMAZZO Provincia di Cuneo Medaglia d'oro al Merito Civile

COMUNE DI BORGO SAN DALMAZZO Provincia di Cuneo Medaglia d'oro al Merito Civile COMUNE DI BORGO SAN DALMAZZO Provincia di Cuneo Medaglia d'oro al Merito Civile Ufficio Tecnico Comunale Settore LL.PP. Servizio Gestione Immobili e Impianti Ambiente e Patrimonio bando per la concessione

Dettagli

REGIONE LIGURIA 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE

REGIONE LIGURIA 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE REGIONE LIGURIA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI AGEVOLAZIONI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE CON ALMENO UN FIGLIO MINORE PER LA RISTRUTTURAZIONE ED ADEGUAMENTO DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE 1. OBIETTIVI E TIPOLOGIA

Dettagli

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICRO FINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE CONVENZIONATE

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICRO FINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE CONVENZIONATE ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI CROTONE VIA A. DE CURTIS, 2 88900 CROTONE Il/la sottoscritto/a (cognome) (nome) codice Fiscale in qualità di titolare/legale rappresentante della ditta/società con sede in via/piazza

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 47661 /A.E.P. BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER LA DIFFUSIONE DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Presentazione Il presente bando disciplina le procedure per la presentazione

Dettagli

COMUNE DI FAVIGNANA (Provincia Regionale di Trapani)

COMUNE DI FAVIGNANA (Provincia Regionale di Trapani) BANDO PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE: EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI BICICLETTE E MEZZI ELETTRICI Approvato con Determinazione settoriale n. 71 del 15/06/2015 1. Finalità e dotazione finanziaria

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 47613/AEP del 15/09/06 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA TRASFORMAZIONE A GAS NATURALE DEGLI IMPIANTI PER RISCALDAMENTO DI EDIFICI AD USO RESIDENZIALE. Finalità Il Comune di Conegliano

Dettagli

"Interventi a favore delle attività di autoveicoli in servizio da piazza - taxi e di noleggio con conducente"

Interventi a favore delle attività di autoveicoli in servizio da piazza - taxi e di noleggio con conducente Regione Lazio Direzione Regionale alle Attività Produttive Area Risorse per le Attività Produttive Via R.R.Garibaldi, 7 00145 ROMA MODULO DI DOMANDA CON AUTOCERTIFICAZIONE (Artt. 46 e 47 D.P.R. 28 dicembre

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex lege 240/81, art. 23)

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex lege 240/81, art. 23) Allegato n. 5 DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex lege 240/81, art. 23) DOMANDA PRESENTATA TRAMITE.. (Società di locazione finanziaria, Banca; Associazione di categoria;

Dettagli

Bando per il finanziamento delle attività didattiche relative all insegnamento delle Lingue e Culture delle Minoranze Linguistiche Storiche

Bando per il finanziamento delle attività didattiche relative all insegnamento delle Lingue e Culture delle Minoranze Linguistiche Storiche (Allegato al Decreto n. 762/LAVFOR.ISTR dd. 8 aprile 2015) Bando per il finanziamento delle attività didattiche relative all insegnamento delle Lingue e Culture delle Minoranze Linguistiche Storiche Art.

Dettagli

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì Cesena REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE AI CITTADINI DI CONRIBUTI PER L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA PRESSO ABITAZIONI PRIVATE Approvato con deliberazione

Dettagli

CRITERI PER L'AMMISSIONE AI CONTRIBUTI IN FAVORE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DELLA REGIONE SARDEGNA

CRITERI PER L'AMMISSIONE AI CONTRIBUTI IN FAVORE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DELLA REGIONE SARDEGNA Allegato alla Delib.G.R. n. 32/32 del 7.8.2014 CRITERI PER L'AMMISSIONE AI CONTRIBUTI IN FAVORE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DELLA REGIONE SARDEGNA 1) Obiettivi Fornire alle

Dettagli

COMUNE DI VENTOTENE DISCIPLINARE TECNICO BANDO 2011 EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI MEZZI ELETTRICI/IBRIDI E BICICLETTE ELETTRICHE

COMUNE DI VENTOTENE DISCIPLINARE TECNICO BANDO 2011 EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI MEZZI ELETTRICI/IBRIDI E BICICLETTE ELETTRICHE COMUNE DI VENTOTENE DISCIPLINARE TECNICO BANDO 011 EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI MEZZI ELETTRICI/IBRIDI E BICICLETTE ELETTRICHE CUP: B65C11000590005 CIG: 13064A9 1. Finalità e dotazione finanziaria

Dettagli

Area Vigilanza Comando Polizia Locale

Area Vigilanza Comando Polizia Locale Area Vigilanza Comando Polizia Locale Allegato n.1 BANDO PUBBLICO PER IL RILASCIO DI N.3 AUTORIZZAZIONI RELATIVE ALL ESERCIZIO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO DA RIMESSA CON CONDUCENTE ( N.C.C.) IL RESPONSABILE

Dettagli

GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO

GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! Leggi il bando per sapere come fare Per informazioni: Comune di Castelfranco Veneto

Dettagli

Provincia Ogliastra PROGRAMMA P.A.R.I. Programma d Azione per il Re-Impiego di lavoratori svantaggiati

Provincia Ogliastra PROGRAMMA P.A.R.I. Programma d Azione per il Re-Impiego di lavoratori svantaggiati Provincia Ogliastra PROGRAMMA P.A.R.I. Programma d Azione per il Re-Impiego di lavoratori svantaggiati Interventi di sostegno al reddito e di formazione per disoccupati privi di ammortizzatori sociali

Dettagli

INTERVENTI PER LA NASCITA E LO SVILUPPO DEL LAVORO AUTONOMO

INTERVENTI PER LA NASCITA E LO SVILUPPO DEL LAVORO AUTONOMO ALLEGATO C INTERVENTI PER LA NASCITA E LO SVILUPPO DEL LAVORO AUTONOMO 1. BENEFICIARI Possono presentare domanda di agevolazione i soggetti, di cui all articolo 29 della l.r. 34/2008 e s.m.i., che abbiano

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER TITOLI E COLLOQUIO

AVVISO PUBBLICO PER TITOLI E COLLOQUIO Azienda Ospedaliera S. Antonio Abate di Gallarate Sede Legale: Largo Boito n 2 21013 GALLARATE (VA) Tel. 0331 751.111 Codice Fiscale Partita IVA: 02411250125 AVVISO PUBBLICO PER TITOLI E COLLOQUIO Si rende

Dettagli

Regione Umbria. DECRETO DEL COMMISSARIO DELEGATO (Decreto Presidente Consiglio Ministri 23 marzo 2013) 9 agosto 2013, n. 2

Regione Umbria. DECRETO DEL COMMISSARIO DELEGATO (Decreto Presidente Consiglio Ministri 23 marzo 2013) 9 agosto 2013, n. 2 Regione Umbria DECRETO DEL COMMISSARIO DELEGATO (Decreto Presidente Consiglio Ministri 23 marzo 2013) 9 agosto 2013, n. 2 D.P.C.M. 23 marzo 2013 Ordinanza del Commissario delegato n. 10 del 24/06/2013.

Dettagli

Premessa. Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale

Premessa. Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale Bando per la concessione di contributi alle imprese per interventi relativi alla progettazione in materia di efficienza energetica con elevati standard di qualità (es. CasaClima, Leed e simili) superiori

Dettagli

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA Medaglia al Valore Civile IV SETTORE Pianificazione e Gestione Territoriale BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI INCENTIVI PER LA CONVERSIONE A METANO/GPL DI AUTOVEICOLI

Dettagli

PREMESSO ART. 1 SOGGETTI BENEFICIARI

PREMESSO ART. 1 SOGGETTI BENEFICIARI Prot. n. Budrio, BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, A FRONTE DI SPESE SOSTENUTE, AD IMPRESE ARTIGIANE CON SEDE LEGALE E/O OPERATIVA IN BUDRIO E COMUNQUE OPERANTI SUL TERRITORIO COMUNALE- ANNO 2010.

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEL TURISMO, ARTIGIANATO E COMMERCIO

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEL TURISMO, ARTIGIANATO E COMMERCIO REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEL TURISMO, ARTIGIANATO E COMMERCIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI AGEVOLAZIONI L.R. 51/93 PROCEDURA A SPORTELLO ANNUALITA 2008 Normativa

Dettagli

Marca da bollo Euro 14,62 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 38122 TRENTO

Marca da bollo Euro 14,62 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 38122 TRENTO Allegato A Marca da bollo Euro 14,62 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 38122 TRENTO Oggetto: Domanda di contributo per il sostegno del settore cinematografico e audiovisivo.

Dettagli

Articolo 1 (Finalità e ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità e ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

DIREZIONE PARCHI, TERRITORIO, AMBIENTE, ENERGIA

DIREZIONE PARCHI, TERRITORIO, AMBIENTE, ENERGIA DIREZIONE PARCHI, TERRITORIO, AMBIENTE, ENERGIA UFFICIO ATTIVITÀ TECNICHE ECOLOGICHE Servizio Politica Energetica Qualità dell Aria Inquinamento Acustico ed Elettromagnetico Rischio Ambiente SINA Via Passolanciano,

Dettagli

BANDO DI PUBBLICO CONCORSO, SOLO PER TITOLI, PER IL RILASCIO DI N. 1 AUTORIZZAZIONE PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTO CON CONDUCENTE

BANDO DI PUBBLICO CONCORSO, SOLO PER TITOLI, PER IL RILASCIO DI N. 1 AUTORIZZAZIONE PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTO CON CONDUCENTE COMUNE DI GERA LARIO PROVINCIA DI COMO Piazza Risorgimento n.1 22010 GERA LARIO (CO) Tel 0344/84156 - Fax 0344/84440 pec : suap.geralario@pec.regione.lombardia.it SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE BANDO

Dettagli

TESTO COORDINATO. Art. 1 (Oggetto)

TESTO COORDINATO. Art. 1 (Oggetto) Il testo pubblicato non ha valore ufficiale. È stato ricavato integrando il vecchio testo del regolamento con le modifiche introdotte dalla DGR n.2621 del 29 dicembre 2015 che deve ancora essere pubblicata

Dettagli

L.R. 9.3.2007, n. 4 INIZIATIVE A FAVORE DELL EDILIZIA SOSTENIBILE

L.R. 9.3.2007, n. 4 INIZIATIVE A FAVORE DELL EDILIZIA SOSTENIBILE giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. 1579 del 17/06/2008 pag. 1/7 L.R. 9.3.2007, n. 4 INIZIATIVE A FAVORE DELL EDILIZIA SOSTENIBILE Modalità per la concessione e la liquidazione delle agevolazioni

Dettagli

37122 VERONA D I C H I A R A DI

37122 VERONA D I C H I A R A DI A.C.N. PER LA DISCIPLINA DEI RAPPORTI CON I MEDICI PEDIATRI DI LIBERA SCELTA - INTESA DEL 15.12.2005 E S.M.I. ART. 15 DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA GRADUATORIA REGIONALE DEL VENETO DI PEDIATRIA DI LIBERA

Dettagli

Art. 1 (Finalità dell iniziativa)

Art. 1 (Finalità dell iniziativa) Bando pubblico per la concessione di contributi ad utenti di impianti termici ad uso domestico (con potenza inferiore a 35 kw) per la rottamazione e sostituzione della vecchia caldaia con altra nuova di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI.

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI. Comune di Caltagirone Provincia di Catania Servizio Politiche Energetiche Via S.Maria di Gesù,90 95041 Caltagirone (CT) 0933 41410-41448 fax 0933 41461 REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L INSTALLAZIONE

Dettagli

Bando Attività di Vicinato

Bando Attività di Vicinato COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell Umanità Servizio Attività Produttive, Commercio e Turismo ALLEGATO B alla Delibera di Giunta Comunale P.G. 87807/06 BANDO ATTUATIVO DI CONCESSIONE CONTRIBUTI ANNO

Dettagli

COMUNE DI MERLARA PROVINCIA DI PADOVA CODICE FISCALE - 82005590284 PARTITA IVA 00672710282

COMUNE DI MERLARA PROVINCIA DI PADOVA CODICE FISCALE - 82005590284 PARTITA IVA 00672710282 COMUNE DI MERLARA PROVINCIA DI PADOVA CODICE FISCALE - 82005590284 PARTITA IVA 00672710282 PIAZZA MARTIRI DELLA LIBERTA N. 9 35040 MERLARA PD TEL.: 0429-85015 FAX: 0429-844279 Prot. li, BANDO DI CONCORSO

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI Area V - Gestione del territorio Servizio Politiche Ambientali Via A. Costa n. 12 40062 Molinella (Bo) Tel. 051/690.68.62-77 Fax 051/690.03.46 ambiente@comune.molinella.bo.it Indice ART. 1 (FINALITÀ)..........

Dettagli

La sottoscritta Dirigente del Settore n. 4 Servizi alla persona

La sottoscritta Dirigente del Settore n. 4 Servizi alla persona COMUNE DI FUCECCHIO (Provincia di Firenze) Piazza Amendola n. 17 50054 Fucecchio (Fi) Tel. 0571/2681 Fax. 0571/268246 www.comune.fucecchio.fi.it BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BENEFICI ECONOMICI INDIVIDUALI

Dettagli

COMUNE DI CIGLIANO Servizi all Urbanistica, Ambiente, Lavori Pubblici Premessa Art. 1 Finalità Art. 2 - Interventi finanziabili

COMUNE DI CIGLIANO Servizi all Urbanistica, Ambiente, Lavori Pubblici Premessa Art. 1 Finalità Art. 2 - Interventi finanziabili BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DOMESTICI FOTOVOLTAICI E SOLARI TERMICI Premessa Per raggiungere le finalità dello sviluppo e della diffusione di fonti energetiche

Dettagli

Il sottoscritto quale legale rappresentante di (COGNOME E NOME) Associazione Sportiva (denominazione) Associazione Tempo Libero (denominazione)

Il sottoscritto quale legale rappresentante di (COGNOME E NOME) Associazione Sportiva (denominazione) Associazione Tempo Libero (denominazione) Oggetto: Domanda di contributo per la realizzazione di iniziative sportive e del tempo libero. (Ogni domanda deve essere presentata per una singola iniziativa o progetto unitario.) L.R. 9 marzo 1988 n.

Dettagli

COMUNE DI San Marzano Sul Sarno (Provincia di Salerno)

COMUNE DI San Marzano Sul Sarno (Provincia di Salerno) COMUNE DI San Marzano Sul Sarno (Provincia di Salerno) RETTIFICA BANDO E RIAPERTURA TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DO- MANDE DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO MISTO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 14 AUTORIZZAZIONI

Dettagli

BANDO DI PUBBLICO CONCORSO PER IL RILASCIO DI N.1 LICENZA PER SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE.

BANDO DI PUBBLICO CONCORSO PER IL RILASCIO DI N.1 LICENZA PER SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE. BANDO DI PUBBLICO CONCORSO PER IL RILASCIO DI N.1 LICENZA PER SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE. E' bandito pubblico concorso per il rilascio, ai sensi del vigente Regolamento comunale per la disciplina

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Tecnica U.O. Ambiente

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Tecnica U.O. Ambiente BANDO PER L ASSEGNAZIONE E L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI E SOLARI TERMICI Criteri e procedure Premessa Le comunicazioni relative a tutte le fasi

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO SITO INTERNET

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO SITO INTERNET PAG. 1 1 trimestre 2012 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO SITO INTERNET Il presente bando è adottato con determinazione del Segretario Generale n. 355 del

Dettagli

TESTO COORDINATO. Art. 1 (Oggetto)

TESTO COORDINATO. Art. 1 (Oggetto) Regolamento per la concessione a favore di disabili fisici dei contributi previsti dall articolo 3, commi 91, 92 e 93 della legge regionale 2 febbraio 2005, n. 1 (Legge finanziaria 2005) per l acquisto

Dettagli

Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la diffusione di autovetture ecologiche

Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la diffusione di autovetture ecologiche Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la diffusione di autovetture ecologiche 1. FINALITÀ DEL BANDO... 2 2. OGGETTO DEL BANDO... 2 3. SOGGETTI BENEFICIARI...3

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA PRIMA DOTE PER I NUOVI NATI PER LE FAMIGLIE CON FIGLI FINO A 36 MESI.

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA PRIMA DOTE PER I NUOVI NATI PER LE FAMIGLIE CON FIGLI FINO A 36 MESI. 1 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA PRIMA DOTE PER I NUOVI NATI PER LE FAMIGLIE CON FIGLI FINO A 36 MESI. FINALITA La Regione Puglia ha inteso finalizzare l erogazione del contributo economico di cui al presente

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA LOTTA ALL INQUINAMENTO ATMOSFERICO

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA LOTTA ALL INQUINAMENTO ATMOSFERICO Prot. n. 4371 del 14/1/2009 PIANO REGIONALE DI TUTELA E RISANAMENTO DELL ATMOSFERA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA LOTTA ALL INQUINAMENTO ATMOSFERICO INCENTIVI PER LA DEMOLIZIONE

Dettagli

Al Comune di Forni Avoltri Corso Italia, 22 33020 Forni Avoltri

Al Comune di Forni Avoltri Corso Italia, 22 33020 Forni Avoltri Marca da Bollo 16.00 Al Comune di Forni Avoltri Corso Italia, 22 33020 Forni Avoltri Oggetto: domanda di concessione di contributi alle attività economiche, ai sensi del Capo III del regolamento comunale

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI AGEVOLAZIONI L.R. 51/93 PROCEDURA A SPORTELLO ANNUALITA 2009

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI AGEVOLAZIONI L.R. 51/93 PROCEDURA A SPORTELLO ANNUALITA 2009 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI AGEVOLAZIONI L.R. 51/93 PROCEDURA A SPORTELLO ANNUALITA 2009 Normativa di riferimento. - Legge 8 agosto 1985, n. 443; - Legge regionale 19.10.1993, n.

Dettagli

Segreteria Federale Roma, 27 aprile 2011 LF/ A tutte le Società Affiliate

Segreteria Federale Roma, 27 aprile 2011 LF/ A tutte le Società Affiliate Segreteria Federale Roma, 27 aprile 2011 LF/ CIRCOLARE N 39 A tutte le Società Affiliate e,p.c. Ai Comitati ed alle Delegazioni Regionali Ai Componenti il Consiglio Federale Oggetto: Bando per la concessione

Dettagli

BANDO PUBBLICO. COMUNE DI CARRARA Decorato di Medaglia d Oro al Merito Civile Settore Ambiente

BANDO PUBBLICO. COMUNE DI CARRARA Decorato di Medaglia d Oro al Merito Civile Settore Ambiente BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER LA PROMOZIONE DI INTERVENTI DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO DA MANUFATTI, FABBRICATI ED EDIFICI CIVILI, PRODUTTIVI, COMMERCIALI/TERZIARI

Dettagli

--------------------

-------------------- Prot. 9130 COMUNE DI CASTELLEONE (Provincia di Cremona) Settore Urbanistica, Edilizia, Sportello Unico delle Imprese Piazza Comune 3 26012 Castelleone CR -------------------- BANDO COMUNALE DI CONCORSO

Dettagli