IL TECNOPOLO DI CASTEL ROMANO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL TECNOPOLO DI CASTEL ROMANO"

Transcript

1 IL TECNOPOLO DI CASTEL ROMANO Il supporto della Ricerca Industriale per l innovazione delle PMI del sistema produttivo laziale, sui materiali innovativi, sulle tecnologie avanzate di processo e di manufacturing. Il Consorzio TecnoPolo opera nel comprensorio di CASTEL ROMANO, un area attrattiva per la ricerca e l innovazione Consorzio TecnoPolo di Castel Romano Via di Castel Romano, Roma - tel fax

2 2

3 Consorzio TecnoPolo di Castel Romano Presentazione Il TecnoPolo di Castel Romano, opera da alcuni anni nel campo della promozione ed attuazione di iniziative di Trasferimento Tecnologico a favore di PMI che abbiano un concreto interesse ad accedere a tecnologie innovative. Il Consorzio, in particolare, è in condizione di attivare appropriate misure di sostegno all innovazione predisposte dalla Regione Lazio e dalla Camera di Commercio della Provincia di Roma. L attività del TecnoPolo è prioritariamente orientata a PMI operanti nell ambito della trasformazione e dell applicazione dei materiali, della meccanica e delle tecnologie associate (giunzione, formatura, rivestimenti, ecc.), dell ambiente e dell energia, delle biotecnologie, della biomedicina, della multimedialità, dei servizi di informatica e di trasferimento tecnologico. Nelle pagine che seguono abbiamo raccolto in modo sintetico le informazioni che consentono di capire cosa fa il TecnoPolo per le aziende e con quali competenze, evidenziando il network di centri ricerca che, a partire dal consorziato Centro Sviluppo Materiali s.p.a., consentono alle PMI di accedere a quanto di meglio il territorio laziale offre al momento in materia di Tecnologia. Se ritenete che possiamo aiutarvi sulla difficile strada dell innovazione tecnologica, non avete che chiamarci. Vi aspettiamo. Il Presidente (dott. Carlo Pagliucci) C. Pagliucci tel D. D Ascenzo tel

4 4

5 Consorzio TecnoPolo di Castel Romano 1. FINALITA E OBIETTIVI Il TecnoPolo di Castel Romano ha per finalità: La valorizzazione e lo sviluppo del sistema produttivo ed imprenditoriale locale e particolarmente delle PMI; La valorizzazione e lo sviluppo del sistema regionale della ricerca privata e pubblica a fini produttivi (CSM s.p.a., ENEA, CNR, Università di Roma e del Lazio, Altri Parchi tecnologici); La creazione e l avvio di nuove iniziative imprenditoriali ad alta tecnologia, anche tramite spin-off dalla ricerca ed attrazione da altri territori. Il TecnoPolo realizza le proprie finalità con diversi tipi di intervento: La promozione, la dimostrazione e la diffusione dell innovazione tecnologica verso le PMI, anche atrraverso la realizzazione di work shop sulla tecnologia; L attuazione e la gestione di progetti di trasferimento tecnologico a favore delle imprese, anche utilizzando specifici strumenti resi disponibili dalla Regione Lazio (DOCUP ) e dalla Camera di Commercio della Provincia di Roma; La definizione, l organizzazione progettuale ed economico finanziaria di azioni di innovazione e di nascita di nuove imprese (spin-off della ricerca ed attrazione di nuove imprese ad alta tecnologia) 2. L ORGANIZZAZIONE DELL OFFERTA A tal fine il TecnoPolo ha organizzato, con il supporto del consorziato Centro Sviluppo Materiali, una serie di Centri Tecnologici - CET che consentono un agevole accesso a laboratori, impianti, attrezzature prototipali e competenze specificamente dedicate alle tecnologie innovative disponibili per le PMI e di entrare nel network dei centri di ricerca regionali. TECSAL: Centro per le tecnologie di taglio, giunzione e saldatura; TRARIS: Centro per le tecnologie per i trattamenti ed i rivestimenti superficiali; PRORA: Centro per le tecnologie di prototipazione rapida; 5

6 Consorzio TecnoPolo di Castel Romano VIREC: Centro per le tecnologie di realtà virtuale, per la realizzazione di prototipi tridimensionali virtuali (applicazioni nel campo della meccanica, del design industriale, ecc); BIOMAT: Centro per i materiali biocompatibili; TESIAC: Centro per le tecnologie e sistemi di supervisione, automazione e controllo di apparati di misura, stazioni di testing, impianti di produzione, ecc.; TENAMB: Centro dedicato alle tecnologie energetiche (risparmio energetico, prove di combustione, ecc.) ed ambientali (termovalorizzazione, termodistruzione, depurazione, riciclo, ecc.). TEFAS: Centro per le tecnologie di fabbricazione per l aerospazio e altre applicazioni speciali; I CET sono in grado di progettare e realizzare interventi a misura delle esigenze delle PMI locali su una ampia gamma di tecnologie innovative rientranti nelle filiere di specifica competenza: qualificazione di materiali e di componenti; studio, progettazione e ottimizzazione (anche sotto il profilo della manutenzione) di componenti, di sistemi e di processi; realizzazione di prototipi; realizzazione di serie prototipali finalizzate alla messa a punto di processi di produzione, ecc. Nel seguito di questa pubblicazione abbiamo riportato alcune schede tecnologiche che illustrano le principali capacità di offerta del TecnoPolo. 3. IL CONSORZIO ED I CONSORZIATI Il TecnoPolo di Castel Romano è un consorzio costituito dalla Società per il Polo Tecnologico Industriale Romano s.p.a. (società controllata dalla Camera di Commercio di Roma) e dal Centro Sviluppo Materiali s.p.a. (centro di ricerca industriale di rilevanza europea, brevemente CSM). La Società per il Polo Tecnologico Industriale Romano, opera dal 1995 per la promozione, realizzazione e gestione di un sistema di Parchi Scientifici e Tecnologici, ed è stata partecipata oltre che dalla Camera di Commercio, da ACEA, da Agenzia Sviluppo Lazio, da AMA, dalla Provincia di Roma, da ENEA, da Risorse per Roma. 6

7 Consorzio TecnoPolo di Castel Romano Il Centro Sviluppo Materiali s.p.a CSM. è un centro di ricerca privato, di preminenza a livello europeo nel campo dei materiali anche innovativi, che intrattiene una intensa cooperazione con Industrie, Università e Centri di Ricerca nazionali ed esteri. La capacità d intervento del CSM copre l intera filiera dell innovazione: dalla ricerca fondamentale orientata (proprietà fisiche, chimiche e meccaniche, nuove leghe, rivestimenti innovativi, ecc), alla progettazione, all ingegnerizzazione ed al processing (su scala pilota, dimostrativa ed industriale), alla realizzazione di serie prototipali, all automazione e controllo di processo/impianto, alle problematiche di realizzazione, affidabilità e sicurezza di componenti e strutture, alle tematiche ambientali e di riciclo dei materiali. I principali settori industriali di intervento del CSM sono: Siderurgico e metallurgico, produzione ed impiantistica collegata; Grandi utilizzatori di materiali quali i settori petrolio e gas, produzione e distribuzione di acqua ed energia, trasporti, aerospaziale e difesa costruzioni ed infrastrutture; Settori innovativi diversificati, anche PMI, quali meccanica (nella più ampia accezione), stampistica, motoristica, impiantistica alimentare, packaging, biomedicale, edilizia, beni culturali; 7

8 Consorzio TecnoPolo di Castel Romano Ambiente ed energia, per il trattamento e la valorizzazione dei rifiuti industriali e/o urbani, la costruzione di impianti ecologici, la bonifica di ex siti industriali, tecnologie e soluzioni per il riciclo dei materiali. Oltre alle attività di ricerca, sviluppo ed innovazione, il CSM è in grado di offrire servizi tecnologici e consulenza (testing, qualificazione materiali e componenti, ecc) e servizi ausiliari (project financing, alta formazione, brevetti, ecc.) 4. IL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO ALLE PMI Tramite i Centri Tecnologici CET, il TecnoPolo è in condizione di predisporre progetti di trasferimento tecnologico a misura delle esigenze delle PMI locali, potendo attivare direttamente appropriate misure di sostegno all innovazione predisposte dalla Regione Lazio e dalla Camera di Commercio della Provincia di Roma che comportano una sensibile riduzione dei costi di innovazione a carico delle aziende (a seconda della localizzazione delle aziende, l agevolazione può coprire dal 50 al 60 % dei costi finali del progetto, per progetti di importo massimo compreso fra e/o ). Le imprese interessate ad un approfondimento, senza alcun impegno, con tecnici specialisti del TecnoPolo, possono inviare il modulo allegato alle pagine seguenti per richiedere un incontro, oppure prendere contatto telefonicamente. 8

9 Consorzio TecnoPolo di Castel Romano SU CARTA INTESTATA DELL'AZIENDA (Questo file può essere richiesto ai seguenti indirizzi: Oggetto: Richiesta di incontro per fattibilità di trasferimento tecnologico Al Consorzio TecnoPolo di Castel Romano Via di Castel Romano, ROMA Il/la sottoscritto/a nato a.. il residente a in Via/Piazza. CAP.. C.F... in qualità di titolare/ legale rappresentante dell'impresa..., chiede, senza alcun impegno da parte sua, un incontro di approfondimento con i tecnici del Consorzio TecnoPolo di Castel Romano per meglio conoscere le opportunità di innovazione tecnologica che il Consorzio è in grado di offrire. A tal fine fa presente che l'impresa sopraindicata risponde alla definizione di piccola e media impresa secondo i criteri stabiliti dal DM MICA del 18 settembre 1997 e successivi aggiornamenti: PARAMETRI LIMITI Dipendenti < 250 Fatturato o in alternativa Totale attivo di bilancio non superiore e 50 mln EURO non superiore a 43 mln EURO Requisito d'indipendenza Il capitale o i diritti di voto non sono detenuti per il 25% o più da una sola impresa oppure congiuntamente da più imprese non conformi alla definizione di piccola o media impresa. L'interessato acconsente espressamente ai sensi dell'art. 11 della legge 675/96 al trattamento dei dati personali contenuti nella presente istanza. I dati saranno utilizzati dal Consorzio TecnoPolo soltanto per gli scopi connessi al procedimento in corso e saranno oggetto di trattamento, svolto con o senza ausilio degli strumenti informatici, nel pieno rispetto della normativa sopra richiamata e degli obblighi di riservatezza ai quali è ispirata l'attività del Consorzio TecnoPolo di Castel Romano. Nel restare in attesa di un incontro, si allega la scheda di presentazione con i dati caratteristici dell azienda interessata al trasferimento tecnologico. data. Firma del legale rappresentante 9

10 Consorzio TecnoPolo di Castel Romano SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL AZIENDA INTERESSATA A CONOSCERE LE OPPORTUNITA DI TRASFERIMENTO TECNOLOGICO 1 - Dati relativi all'impresa interessata Ragione/Denominazione sociale completa:.. Sede legale: Via/Piazza n.... CAP.Comune Prov.... Tel..... Fax.. . Sito web aziendale: C.F. P.Iva... N.Rea. Attività esercitata.. Principali linee di prodotti/ servizi.... Numero dipendenti al 31/12/ Classe di Fatturato per l anno 2004: Fino a /anno Da a /anno Da a /anno Da a /anno Da a /anno Da a /anno Sintetica indicazione di progetti, temi o idee di Innovazione Tecnologica per i quali la scrivente è interessata ad un approfondimento, senza alcun impegno, con gli specialisti del TecnoPolo: 2 - Dati sede/unità locale interessata al trasferimento tecnologico (da compilarsi solo se diversa dalla sede legale) Via/ Piazza n...cap Comune..Prov. Tel.. Fax. 10

DISTRETTO TECNOLOGICO DELLE BIOSCIENZE. Presentazione del Dott. Paolo OCCHIALINI Coordinatore DTB Lazio, Filas SpA

DISTRETTO TECNOLOGICO DELLE BIOSCIENZE. Presentazione del Dott. Paolo OCCHIALINI Coordinatore DTB Lazio, Filas SpA DISTRETTO TECNOLOGICO DELLE BIOSCIENZE Presentazione del Dott. Paolo OCCHIALINI Coordinatore DTB Lazio, Filas SpA DISTRETTI TECNOLOGICI NEL LAZIO Distretto Tecnologico dell Aerospazio (DTA) Distretto Tecnologico

Dettagli

Consorzio TecnoTib.E.R.I.S. Consorzio Tecnologico Tiburtino per l Eccellenza nella Ricerca, l Innovazione e lo Sviluppo industriale

Consorzio TecnoTib.E.R.I.S. Consorzio Tecnologico Tiburtino per l Eccellenza nella Ricerca, l Innovazione e lo Sviluppo industriale SVILUPPO DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA NEL TERRITORIO REGIONALE Art. 182 comma 4 lettera c) della L.R. n. 4 del 28 Aprile 2006 Valorizzazione del ruolo dei Parchi Scientifici e Tecnologici Consorzio TecnoTib.E.R.I.S.

Dettagli

Uso razionale delle risorse naturali e risparmio energetico. Museo di Zoologia Roma, 24 novembre 2004

Uso razionale delle risorse naturali e risparmio energetico. Museo di Zoologia Roma, 24 novembre 2004 Uso razionale delle risorse naturali e risparmio energetico Museo di Zoologia Roma, 24 novembre 2004 LA SOCIETA Il CSM SpA è centro di riferimento, per l'innovazione dei materiali e delle tecnologie di

Dettagli

Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna. Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR

Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna. Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR Il POR FESR Emilia Romagna ASSE 1 Ricerca industriale e trasferimento tecnologico 115 milioni

Dettagli

Centro Sviluppo Materiali S.p.A.

Centro Sviluppo Materiali S.p.A. Centro Sviluppo Materiali S.p.A. UNA IMPRESA PRIVATA DI RICERCA INDUSTRIALE AL SERVIZIO DELLA COMPETITIVITÀ DI AZIONISTI E CLIENTI INNOVAZIONE TRASFERIMENTO TECNOLOGICO PROTOTIPAZIONE DI PRODOTTI-IMPIANTI-COMPONENTI

Dettagli

SAIC857007@istruzione.it

SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it

Dettagli

Prof. LUIGI MARSULLO P.zza G. Verdi n. 9 00198 Roma (IT)

Prof. LUIGI MARSULLO P.zza G. Verdi n. 9 00198 Roma (IT) FinEnergie Srl Lo Spin -off di Finpublic per le Energie Rinnovabili Presidente Prof. LUIGI MARSULLO P.zza G. Verdi n. 9 00198 Roma (IT) tel. 06 8415938/0685831841- fax 068549369 www.finpublic.com La comunicazione

Dettagli

(compilare in stampatello) ALLO SUAP DEL COMUNE DI MANTA 0 0 4 1 1 6

(compilare in stampatello) ALLO SUAP DEL COMUNE DI MANTA 0 0 4 1 1 6 CODICE PRATICA riservato allo SUAP MOD. 4COM FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO PER MEZZO DI APPARECCHI AUTOMATICI Segnalazione Certificata di Inizio attività (SCIA) (compilare in stampatello)

Dettagli

PREMIO IMPRESA + INNOVAZIONE + LAVORO POLI DI INNOVAZIONE Domanda di Partecipazione

PREMIO IMPRESA + INNOVAZIONE + LAVORO POLI DI INNOVAZIONE Domanda di Partecipazione PREMIO IMPRESA + INNOVAZIONE + LAVORO POLI DI INNOVAZIONE Domanda di Partecipazione IL SOTTOSCRITTO: NOME: COGNOME: NATO A: IL: RESIDENTE A: VIA/PIAZZA: N : CAP TEL. E-MAIL IN QUALITA DI (TITOLARE/LEGALE

Dettagli

Progetto PINN-PALMER

Progetto PINN-PALMER Progetto PINN-PALMER Partnership per l Innovazione AVVISO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE RELATIVE ALLA PARTECIPAZIONE DELLE PMI LAZIALI AI PROGETTI IMPRENDITORIALI DI TRASFERIMENTO

Dettagli

OGGETTO: Lavori di Ristrutturazione capannoni esistenti e realizzazione di un parcheggio a

OGGETTO: Lavori di Ristrutturazione capannoni esistenti e realizzazione di un parcheggio a Modulo B OGGETTO: Lavori di Ristrutturazione capannoni esistenti e realizzazione di un parcheggio a raso nell area sita in via del Lavoro,65 - Casalecchio di Reno DICHIARAZIONE UNICA 1 (ai sensi degli

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ESEGUITA ATTIVITA (C.E.A.)

COMUNICAZIONE DI ESEGUITA ATTIVITA (C.E.A.) Protocollo Generale Numero: Area Tecnica Sportello Unico edilizia Responsabile del servizio Geom. Benfatto Alessandro COMUNE DI CAGNO Provincia di COMO Piazza Italia, 1-22070 Cagno (CO) Tel. 031/806050

Dettagli

DOMANDA PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA DEL RELATIVA AL SEVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ASCENSORE, MONTASCALE FISSI E CINGOLATI

DOMANDA PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA DEL RELATIVA AL SEVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ASCENSORE, MONTASCALE FISSI E CINGOLATI ALLEGATO A DOMANDA PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA DEL RELATIVA AL SEVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ASCENSORE, MONTASCALE FISSI E CINGOLATI Il sottoscritto, codice fiscale legale rappresentante

Dettagli

OGGETTO: avviso di qualificazione di operatori economici per gare con procedura negoziate e procedure in economia per l anno 2012.

OGGETTO: avviso di qualificazione di operatori economici per gare con procedura negoziate e procedure in economia per l anno 2012. DIREZIONE DEL GENIO MILITARE PER LA MARINA ROMA Via dell Acqua Traversa, 151 00135 - Roma OGGETTO: avviso di qualificazione di operatori economici per gare con procedura negoziate e procedure in economia

Dettagli

REGOLARITÀ CONTRIBUTIVA

REGOLARITÀ CONTRIBUTIVA Unione Europea Fondo Sociale Europeo Repubblica Italiana ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÁNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE

Dettagli

IL LUOGO IDEALE PER LE AZIENDE ITALIANE E INTERNAZIONALI

IL LUOGO IDEALE PER LE AZIENDE ITALIANE E INTERNAZIONALI IL LUOGO IDEALE PER LE AZIENDE ITALIANE E INTERNAZIONALI Il Technology Park è un sistema di strutture e servizi avanzati che favoriscono l innovazione, lo sviluppo e l industrializzazione della ricerca.

Dettagli

COMUNE DI MANTA U F F I C I O C O M M E R C I O SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE

COMUNE DI MANTA U F F I C I O C O M M E R C I O SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE CODICE PRATICA riservato allo SUAP ALLO S.U.A.P. DEL COMUNE DI MANTA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ DI PANIFICAZIONE (art. 4, D.L. 04/07/2006, n. 233) (COMPILARE IN STAMPATELLO) Il /La sottoscritto/a

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DALLE ORE 9,00 DEL 4 MAGGIO 2015 ALLE ORE 12,00 DEL 15 GENNAIO 2016. residente a prov. via/piazza n.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DALLE ORE 9,00 DEL 4 MAGGIO 2015 ALLE ORE 12,00 DEL 15 GENNAIO 2016. residente a prov. via/piazza n. BANDO PER IL SOSTEGNO ALLE NUOVE IMPRESE - ANNO 2015 Approvato con delibera di Giunta n. 47 del 13/04/2015 MODELLO DI DOMANDA da inviare esclusivamente tramite PEC a: promozione.incentivi@ra.legalmail.camcom.it

Dettagli

R I D U Z I O N E D E I R I F I U T I N E L L A P R O V I N C I A D I R O M A. Osservatorio Provinciale Rifiuti di Roma Dario Esposito

R I D U Z I O N E D E I R I F I U T I N E L L A P R O V I N C I A D I R O M A. Osservatorio Provinciale Rifiuti di Roma Dario Esposito R I D U Z I O N E D E I R I F I U T I N E L L A P R O V I N C I A D I R O M A C o m p o s t a g g i o e d a l t r e p r a t i c h e v i r t u o s e Osservatorio Provinciale Rifiuti di Roma Dario Esposito

Dettagli

CONCORSO DI IDEE PER LA CREAZIONE DI SISTEMI DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE DI SPAZI URBANI OPEN AIR

CONCORSO DI IDEE PER LA CREAZIONE DI SISTEMI DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE DI SPAZI URBANI OPEN AIR COntest URBAN FACTORY FARE PIAZZA CONCORSO DI IDEE PER LA CREAZIONE DI SISTEMI DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE DI SPAZI URBANI OPEN AIR CONtest urban factory - FARE PIAZZA - pag 1/7 Premessa L Associazione

Dettagli

DOMANDA DI FINANZIAMENTO

DOMANDA DI FINANZIAMENTO DOMANDA DI FINANZIAMENTO Allegato 1 Spett/le Assessorato dell Igiene Sanità e dell Assistenza Sociale Direzione Generale delle Politiche Sociali Via Roma 253 09123 CAGLIARI PARTE PRIMA COMUNE PROPONENTE

Dettagli

ELITE. Thinking long term

ELITE. Thinking long term ELITE Thinking long term ELITE Thinking long term ELITE valorizza il presente e prepara al futuro. Per aiutare le imprese a realizzare i loro progetti abbiamo creato ELITE, una piattaforma unica di servizi

Dettagli

Selezione Orientativa Bilancio di competenze e orientamento di gruppo Analisi delle problematicità Saperi pregressi Saperi richiesti Acquisizione ed elaborazione di strumenti operativi Stage aziendale

Dettagli

AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015

AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015 PRESENTAZIONE OPPORTUNITÀ NAZIONALI E REGIONALI Bando MISE Industria sostenibile e PNR Primi bandi regionali del POR MARCHE FESR 2014-2020 AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015 POR MARCHE FESR 2014-2020

Dettagli

RICHIESTA di POSA NUOVO CONTATORE CANTIERE

RICHIESTA di POSA NUOVO CONTATORE CANTIERE Ed. 1 - mag 2015 Spett.CVA Trading S.r.l. a s.u. Servizio di Maggior Tutela Via Clavalité 8 11100 Aosta FAX 0165/647933 maggiortutela@cvatrading.it RICHIESTA di POSA NUOVO CONTATORE CANTIERE Dati del richiedente

Dettagli

Alla CITTA' DI SAN MAURO TORINESE

Alla CITTA' DI SAN MAURO TORINESE Spazio riservato al Protocollo Spazio riservato al Protocollo Modello Comunicazione Inizio Lavori P.D.C. Alla CITTA' DI SAN MAURO TORINESE SETTORE PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO Servizio Edilizia

Dettagli

Missione INDIA 19/26 febbraio 2011. MISSIONE IMPRENDITORIALE IN INDIA 19/26 febbraio 2011 SCHEDA PROFILO

Missione INDIA 19/26 febbraio 2011. MISSIONE IMPRENDITORIALE IN INDIA 19/26 febbraio 2011 SCHEDA PROFILO MISSIONE IMPRENDITORIALE IN INDIA 19/26 febbraio 2011 SCHEDA PROFILO 1. RIFERIMENTI AZIENDA RAGIONE SOCIALE P.IVA VIA CITTÀ PROV CAP TELEFONO E MAIL HOME PAGE FAX DATA DI COSTITUZIONE N DIPENDENTI FATTURATO

Dettagli

Filas vademecum. Filas. gli strumenti, le azioni, i progetti. della Finanziaria laziale di sviluppo. Finanziaria laziale di sviluppo

Filas vademecum. Filas. gli strumenti, le azioni, i progetti. della Finanziaria laziale di sviluppo. Finanziaria laziale di sviluppo Per maggiori informazioni e per la modulistica www.filas.it Filas vademecum gli strumenti, le azioni, i progetti della Finanziaria laziale di sviluppo Finanziaria laziale di sviluppo Filas Interventi nel

Dettagli

(su carta intestata dell Impresa)

(su carta intestata dell Impresa) (su carta intestata dell Impresa) OGGETTO: richiesta d iscrizione all elenco delle imprese qualificate da invitare per eventuali lavori ed acquisizioni di beni e servizi con procedura ad economia ai sensi

Dettagli

RATING INDICI QUALI-QUANTITATIVI DI QUALIFICAZIONE

RATING INDICI QUALI-QUANTITATIVI DI QUALIFICAZIONE I fondi pubblici che sono stanziati per la ricostruzione degli immobili danneggiati dal sisma del 6 aprile 2009 sono considerati indennizzi e non già contributi, pertanto i committenti privati non sono

Dettagli

Direzione Generale Servizio della Governance della Formazione Professionale. Avviso pubblico

Direzione Generale Servizio della Governance della Formazione Professionale. Avviso pubblico Unione Europea Fondo Sociale Europeo Repubblica Italiana ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE

Dettagli

C H I E D E, sui medesimi immobili, il rilascio del certificato di commerciabilità ai sensi dell art. 40-41 della Legge 28.02.1985, n.47 e s.m.i.

C H I E D E, sui medesimi immobili, il rilascio del certificato di commerciabilità ai sensi dell art. 40-41 della Legge 28.02.1985, n.47 e s.m.i. Eventuale marca da bollo.16,00 (solo per rilascio copia conforme o per certificato commerciabilità) Spazio riservato al protocollo RICHIESTA COPIA ATTI e CERTIFICATO COMMERCIABILITA AL COMUNE DI SAN GIORGIO

Dettagli

Rafforzare il sistema innovativo regionale e le sue filiere: il ruolo dell ARTI. Dott.ssa Adriana Agrimi ARTI 16 Giugno 2008, Bari

Rafforzare il sistema innovativo regionale e le sue filiere: il ruolo dell ARTI. Dott.ssa Adriana Agrimi ARTI 16 Giugno 2008, Bari Rafforzare il sistema innovativo regionale e le sue filiere: il ruolo dell ARTI Dott.ssa Adriana Agrimi ARTI 16 Giugno 2008, Bari Competizione tra territori Vi è una relazione positiva fra dimensione di

Dettagli

Il polo di innovazione TECNOLOGIE DELLA SALUTE UMG - BIOTECNOMED. Sommario

Il polo di innovazione TECNOLOGIE DELLA SALUTE UMG - BIOTECNOMED. Sommario Il polo di innovazione TECNOLOGIE DELLA SALUTE UMG - BIOTECNOMED Sommario Il polo di innovazione Tecnologie della Salute... Gli obiettivi operativi del Polo... Profilo dei partecipanti... 3 Traiettorie

Dettagli

Corso 1: Project management (32 ore di cui 8 di project work)

Corso 1: Project management (32 ore di cui 8 di project work) Provincia di Forlì-Cesena Operazione rif. P.A. n. 2013-1201/FC approvata con Det. Dir.146236/2811 del 11/12/13 dalla Provincia di Forlì Cesena e co-finanziato dal FSE STRUMENTI PER CRESCERE Corso 1: Project

Dettagli

TECNOPOLO DI CASTEL ROMANO INQUADRAMENTO TERRITORIALE ED AZIENDE INSEDIATE

TECNOPOLO DI CASTEL ROMANO INQUADRAMENTO TERRITORIALE ED AZIENDE INSEDIATE TECNOPOLO DI CASTEL ROMANO INQUADRAMENTO TERRITORIALE ED AZIENDE INSEDIATE CASTEL ROMANO S.p.A. Anno di costituzione 1996 Capitale Sociale 7.096.200,00 Socio Unico: Tecnopolo S.p.A. Castel Romano S.p.A.

Dettagli

RICHIESTA di ALLACCIAMENTO FORNITURA TEMPORANEA

RICHIESTA di ALLACCIAMENTO FORNITURA TEMPORANEA Ed. 1 - mag 2015 Spett.le CVA Trading S.r.l. Servizio di Maggior Tutela Via Clavalité 8 11100 Aosta FAX 0165/647933 maggiortutela@cvatrading.it RICHIESTA di ALLACCIAMENTO FORNITURA TEMPORANEA Dati del

Dettagli

ALLEGATO B AVVISO PUBBLICO

ALLEGATO B AVVISO PUBBLICO ALLEGATO B AVVISO PUBBLICO Procedura ad evidenza pubblica per la selezione di progetti di iniziativa delle attività commerciali, turistico-ricettive, servizio-ricettive da inserire nel P.U.C. 3 del Comune

Dettagli

RICHIESTA di ATTIVAZIONE CONTATORE PREDISPOSTO

RICHIESTA di ATTIVAZIONE CONTATORE PREDISPOSTO Ed. REV1 05/2015 - mag 2015 Spett. CVA Trading S.r.l. Servizio di Maggior Tutela Via Clavalité 8 11100 Aosta FAX 0165/647933 maggiortutela@cvatrading.it RICHIESTA di ATTIVAZIONE CONTATORE PREDISPOSTO Dati

Dettagli

ALLEGATO 3 MODULISTICA

ALLEGATO 3 MODULISTICA Regione Puglia Assessorato Sviluppo Economico Settore Artigianato e PMI Misura 3.13 Sostegno agli Investimenti in Ricerca Industriale, Sviluppo Precompetitivo e Trasferimento Tecnologico ALLEGATO 3 MODULISTICA

Dettagli

Interventi a sostegno della nascita e lo sviluppo di nuove imprese innovative

Interventi a sostegno della nascita e lo sviluppo di nuove imprese innovative POR FESR SARDEGNA 2007 2013 Asse VI Competitività Interventi a sostegno della nascita e lo sviluppo di nuove imprese innovative Le opportunità localizzative offerte dal Parco scientifico e tecnologico

Dettagli

RICHIESTA DI CONCESSIONE PER L OCCUPAZIONE TEMPORANEA DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE. NB: compilare in stampatello C H I E D E

RICHIESTA DI CONCESSIONE PER L OCCUPAZIONE TEMPORANEA DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE. NB: compilare in stampatello C H I E D E Comune di Dro Provincia di Trento Via Torre, 1-38074 DRO (TN) Tel. 0464 545511 - fax 0464 545520 e-mail: info@comunedro.it e-mail PEC: segreteria@pec.comunedro.it Protocollo numero riservato all Ufficio

Dettagli

Assessorato Ambiente e Cooperazione tra i Popoli Regione Lazio

Assessorato Ambiente e Cooperazione tra i Popoli Regione Lazio Le azioni strategiche della Regione Lazio per le Energie Intelligenti RISORSE IN CAMPO Il piano per le rinnovabili della Regione Lazio è articolato in macroazioni: su ricerca e sviluppo e su azioni concrete

Dettagli

Presentazione della Società. Maggio 2014

Presentazione della Società. Maggio 2014 Presentazione della Società Maggio 2014 La Società La Struttura Produttiva Il Sistema di Competenze Il Posizionamento I Dati Economico - Finanziari 2 La Società La Storia 2004 Costituzione della StraDe

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.) NOLEGGIO VEICOLI SENZA CONDUCENTE Ai sensi dell art. 1 del D.P.R. 19/12/2001 n.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.) NOLEGGIO VEICOLI SENZA CONDUCENTE Ai sensi dell art. 1 del D.P.R. 19/12/2001 n. noleggio veicoli senza conducente editing del 11/10/2011 Pagina 1 di 10 N.B. Allegare attestazione di avvenuto pagamento dei diritti di cui al tariffario SUAP AL COMUNE DI PALERMO Settore Servizi alle

Dettagli

SECONDO ISTITUTO COMPRENSIVO

SECONDO ISTITUTO COMPRENSIVO Prot.n. 3168/B.28 SECONDO ISTITUTO COMPRENSIVO Via XXV LUGLIO - Tel. 0831/951160 72019 SAN VITO DEI NORMANNI (BR) cod. mecc. BRIC82200P e mail bric82200p@istruzione.it bric82200p@pec.istruzione.it San

Dettagli

ESTERO OGGETTO: EUROSPORTELLO DI RAVENNA MISSIONE IMPRENDITORIALE IN MESSICO 11 15 NOVEMBRE 2013

ESTERO OGGETTO: EUROSPORTELLO DI RAVENNA MISSIONE IMPRENDITORIALE IN MESSICO 11 15 NOVEMBRE 2013 CONFIMI RAVENNA NEWS N. 19 DEL 30/08/2013 ESTERO OGGETTO: EUROSPORTELLO DI RAVENNA MISSIONE IMPRENDITORIALE IN MESSICO 11 15 NOVEMBRE 2013 Segnaliamo alle aziende interessate al mercato messicano che Eurosportello,

Dettagli

LA GESTIONE DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA

LA GESTIONE DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA LA GESTIONE DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA Parte III : R&S nella piccola e media impresa Angelo Bonomi PICCOLE E MEDIE IMPRESE E R&S Esistono varie definizioni di piccole e

Dettagli

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali della sede dell Istituto di Santa Margherita. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO I servizi

Dettagli

Forum delle Imprese Innovative pugliesi

Forum delle Imprese Innovative pugliesi Forum delle Imprese Innovative pugliesi Bari, 30 novembre 2011 dott. A.Lobello Responsabile Imprese Innovative Il Regolamento Regionale n. 20 del 14/10/2008 Regolamento per aiuti alle piccole imprese innovative

Dettagli

SCHEMA DI DOMANDA (Allegato1)

SCHEMA DI DOMANDA (Allegato1) CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI MACCHINARI, MEZZI E ATTREZZATURE TESTO DEL REGOLAMENTO(in vigore dal 1 ottobre 2001) SCHEMA DI DOMANDA (Allegato1) SCHEMA DELLA RELAZIONE SUGLI INVESTIMENTI EFFETTUATI (Allegato2)

Dettagli

Programma di rilancio delle aree colpite da crisi industriale in Campania

Programma di rilancio delle aree colpite da crisi industriale in Campania ALLEGATOn.1alProtocollodiIntesa.. PIANOAZIONECOESIONE TERZARIPROGRAMMAZIONE Programmadirilancio delleareecolpitedacrisiindustrialeincampania Maggio2013 1 PianodiAzioneperlaCoesione InterventonelleareedicrisiindustrialeinCampania

Dettagli

LABOR.comm laboratorio di co-working

LABOR.comm laboratorio di co-working LABOR.comm laboratorio di co-working dedicato ai giovani dai 16 ai 35 anni del Comune di Tavagnacco Capofila del progetto: Comune di Tavagnacco Partner: ARACON Cooperativa Sociale Onlus, DITEDI Distretto

Dettagli

L esperienza della Rete Alta Tecnologia e la Strategia Regionale di Smart Specialisation RIS3ER. ASTER all rights reserved

L esperienza della Rete Alta Tecnologia e la Strategia Regionale di Smart Specialisation RIS3ER. ASTER all rights reserved L esperienza della Rete Alta Tecnologia e la Strategia Regionale di Smart Specialisation RIS3ER ASTER all rights reserved Priorità A. Rafforzare la capacità innovativa dei sistemi industriali consolidati

Dettagli

Il/la sottoscritto/a, nato a il residente a in Via, n., in qualità di. - se procuratore speciale allegare la relativa procura in copia autentica -

Il/la sottoscritto/a, nato a il residente a in Via, n., in qualità di. - se procuratore speciale allegare la relativa procura in copia autentica - Spett. Comune di Ampezzo Ufficio Protocollo Piazza Zona Libera 1944, 28 33021 - AMPEZZO - (UD) Oggetto: LAVORI DI DI MESSA IN SICUREZZA DELLA STRUTTURA COMUNALE A FRUIZIONE PUBBLICA CASA PER FERIE. Avviso

Dettagli

Programma Attività produttive. Prestito con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) (Contratto Regione Piemonte Loan for SME S ).

Programma Attività produttive. Prestito con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) (Contratto Regione Piemonte Loan for SME S ). Programma Attività produttive Prestito con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) (Contratto Regione Piemonte Loan for SME S ). Misura Supporto a progetti di investimento e sviluppo delle PMI piemontesi

Dettagli

Le opportunità per le PMI nei nuovi programmi europei di ricerca e innovazione. Napoli, 6 giugno 2014 Dott. Marco Matarese

Le opportunità per le PMI nei nuovi programmi europei di ricerca e innovazione. Napoli, 6 giugno 2014 Dott. Marco Matarese Le opportunità per le PMI nei nuovi programmi europei di ricerca e innovazione Napoli, 6 giugno 2014 Dott. Marco Matarese PRESENTAZIONE Costituito nel febbraio del 1992, il Consorzio Technapoli è il Parco

Dettagli

Concorso fotografico 2013

Concorso fotografico 2013 Insieme all associazione degli artisti altoatesini Südtiroler Künstlerbund www.assiconsult.com 1 Bando Il Broker di assicurazioni Assiconsult Srl, insieme all associazione degli artisti altoatesini Südtiroler

Dettagli

Corso 4: Strumenti di comunicazione: i media ed i social (32 ore di cui 8 di project work)

Corso 4: Strumenti di comunicazione: i media ed i social (32 ore di cui 8 di project work) Provincia di Forlì-Cesena Operazione rif. P.A. n. 2013-1201/FC approvata con Det. Dir.146236/2811 del 11/12/13 dalla Provincia di Forlì Cesena e co-finanziato dal FSE STRUMENTI PER CRESCERE Corso 4: Strumenti

Dettagli

PROGETTO TECNOPOLO ENEA BOLOGNA

PROGETTO TECNOPOLO ENEA BOLOGNA PROGETTO TECNOPOLO ENEA BOLOGNA Laboratorio LECOP Laboratori ENEA per l Ambiente Laboratorio LAERTE Efficienza Energetica Laboratorio CROSS TEC Interoperabilità e virtualizzazione dei processi per reti

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE ART. 1 Oggetto La Camera di Commercio di Mantova, nel quadro delle proprie iniziative istituzionali,

Dettagli

INTESA ISTITUZIONALE DI PROGRAMMA

INTESA ISTITUZIONALE DI PROGRAMMA UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA Dipartimento Istruzione, Alta Formazione, Ricerca REPUBBLICA ITALIANA Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Ministero dello Sviluppo Economico INTESA ISTITUZIONALE

Dettagli

Francesco Maria Senatore. Riepilogo degli argomenti già trattati

Francesco Maria Senatore. Riepilogo degli argomenti già trattati Francesco Maria Senatore Riepilogo degli argomenti già trattati Progetto Mattone Internazionale November 30 2011 Università degli Studi di Napoli, Via Mezzocannone 14, Napoli I Poli di Innovazione ed altre

Dettagli

1) IDEA PROGETTUALE (max. 4 pagine).

1) IDEA PROGETTUALE (max. 4 pagine). Proposta preliminare di sviluppo di un Progetto Integrato di Frontiera (PIF FORMULARIO Nome del PIF: Area Tematica ( a scelta fra quelle indicate nell appendice 1 dell Avviso Pubblico Abstract (1 pagina

Dettagli

PIAZZA LIBER PARADISUS N.10- CAP 40129 TORRE A 5 PIANO

PIAZZA LIBER PARADISUS N.10- CAP 40129 TORRE A 5 PIANO Domanda a 60gg Titolazione 10.01.05 Tipo doc. 94 Proc. 1853 COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI PIAZZA LIBER PARADISUS N.10- CAP 40129 TORRE A 5 PIANO Tel. 051-2194082 - 2194013

Dettagli

SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) legge 07.08.1990 n.241, art.19. Ovvero

SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) legge 07.08.1990 n.241, art.19. Ovvero Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI BUSTO GAROLFO AREA PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO SERVIZIO URBANISTICA/EDILIZIA PRIVATA Riservato all ufficio Numero pratica edilizia SCIA / OGGETTO

Dettagli

Il FAR - Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca

Il FAR - Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca Il FAR - Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca Pisa, 8 febbraio 08 Aula Magna Polo didattico Carmignani, Il nuovo sistema di sostegno alla ricerca industriale dal 2001 è operativo il Decreto Ministeriale

Dettagli

PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI SARDEGNA

PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI SARDEGNA ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE Direzione Generale Servizio

Dettagli

RICERCA E IMPRESA: COME COLLABORARE. Maria Gabriella Gualandi CNA Bologna - Bologna, 25 novembre 2010

RICERCA E IMPRESA: COME COLLABORARE. Maria Gabriella Gualandi CNA Bologna - Bologna, 25 novembre 2010 RICERCA E IMPRESA: COME COLLABORARE Maria Gabriella Gualandi CNA Bologna - Bologna, 25 novembre 2010 Agenda Fare ricerca in impresa Le forme di collaborazione con le strutture di ricerca pubbliche Rete

Dettagli

ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI E PERIFERIE, DIPARTIMENTO POLITICHE PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE U.O. AUTOPROMOZIONE SOCIALE

ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI E PERIFERIE, DIPARTIMENTO POLITICHE PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE U.O. AUTOPROMOZIONE SOCIALE ALLEGATO A ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI E PERIFERIE, DIPARTIMENTO POLITICHE PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE U.O. AUTOPROMOZIONE SOCIALE ACCESSO ALL INCUBATORE DI IMPRESE START FORMULARIO DI PRESENTAZIONE

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE di RISORSE SE UMANE COINVOLTE IN COMPITI di COORDINAMENTO LOGISTICO-ORGANIZZATIVO ORGANIZZATIVO

BANDO PER LA SELEZIONE di RISORSE SE UMANE COINVOLTE IN COMPITI di COORDINAMENTO LOGISTICO-ORGANIZZATIVO ORGANIZZATIVO ISTITUTO PROF. LE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO F. ENRIQUES Via E. Gianturco, 7 80055 Portici (NA) Tel. 081475684-081471484 Fax 081482920 NARIO70002 www.istitutoenriques.it C.F. 80033540636

Dettagli

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche A Biomed Kind of Island Giuseppe Serra Sardegna Ricerche MISSION SARDEGNA RICERCHE L Agenzia del Governo Regionale per l innovazione e la R&S Supportare il Governo Regionale nell attuazione delle politiche

Dettagli

I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione:

I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione: I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione: Il modello Talent Lab di Calabria Innova Il Fondo Equity per le Imprese Innovative L acquisizione di servizi per l innovazione Luca Mannarino

Dettagli

DICHIARA ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 quanto segue:

DICHIARA ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 quanto segue: COMUNICAZIONE Mod. 06 Comunicazione per la perdita del requisito dell idoneità professionale e/o sostituzione della persona che dirige l attività di trasporto Ex art. 13 del D.Lgs. 395/2000 e successive

Dettagli

Programma Attività Produttive. Prestito con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) Prestito Regione Piemonte Loan for SMEs.

Programma Attività Produttive. Prestito con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) Prestito Regione Piemonte Loan for SMEs. Programma Attività Produttive Prestito con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) Prestito Regione Piemonte Loan for SMEs. Misura Supporto a progetti di investimento e sviluppo delle PMI piemontesi

Dettagli

Comune di Cattolica SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) DI SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE

Comune di Cattolica SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) DI SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E BEVANDE Comune di Cattolica Provincia di Rimini http://www.cattolica.net P.IVA 00343840401 email:info@cattolica.net FAX 0541 966793 PEC: protocollo@comunecattolica.legalmailpa.it SETTORE 3: ATTIVITA' ECONOMICHE

Dettagli

Modello A ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E CONTESTUALE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE PER I REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Modello A ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E CONTESTUALE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE PER I REQUISITI DI ORDINE GENERALE Modello A ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E CONTESTUALE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE PER I REQUISITI DI ORDINE GENERALE AL COMUNE DI CASTENASO Via XXI Ottobre 1944 n. 7 40055 CASTENASO

Dettagli

Venezia, 13 luglio 2009. Il progetto. Davide Fratini ENEA - Consorzio IMPAT

Venezia, 13 luglio 2009. Il progetto. Davide Fratini ENEA - Consorzio IMPAT Venezia, 13 luglio 2009 Il progetto Davide Fratini ENEA - Consorzio IMPAT Il consorzio IMPAT IMPAT è un consorzio senza scopo di lucro tra ENEA, Università degli Studi di Ferrara e Tecnopolis Parco Scientifico

Dettagli

SAIC857007@istruzione.it

SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it SAIC857007@istruzione.it

Dettagli

Newsletter International Business & Technology Cooperation

Newsletter International Business & Technology Cooperation Enterprise Europe Network La nuova rete al servizio delle imprese http://www.enterprise-europe-network.ec.europa.eu/index_en.htm N 14 Marzo 2010 Newsletter International Business & Technology Cooperation

Dettagli

RICHIESTA di ATTIVAZIONE CONTATORE PREDISPOSTO

RICHIESTA di ATTIVAZIONE CONTATORE PREDISPOSTO Ed. REV. 1-05/2015 mag 2015 Spett.le CVA Trading S.r.l. Servizio di Maggior Tutela Via Clavalité 8 11100 Aosta FAX 0165/647933 maggiortutela@cvatrading.it RICHIESTA di ATTIVAZIONE CONTATORE PREDISPOSTO

Dettagli

PROGETTAZIONE STATISTICA DELL'INNOVAZIONE 'CONTINUA' DI PRODOTTO

PROGETTAZIONE STATISTICA DELL'INNOVAZIONE 'CONTINUA' DI PRODOTTO PROGETTAZIONE STATISTICA DELL'INNOVAZIONE 'CONTINUA' DI PRODOTTO La collaborazione tra il sistema della ricerca pubblica e le imprese per l innovazione: efficacia, modalità e finanziamenti Maria Gabriella

Dettagli

Allegato n. 5 Schema di contratto. tra

Allegato n. 5 Schema di contratto. tra Allegato n. 5 Schema di contratto tra il Centro Estero per l Internazionalizzazione S.c.p.a., con sede legale a Torino, corso Regio Parco 27/29, 10152 Torino, partita IVA n. 09489220013, di seguito denominato

Dettagli

Il finanziamento a ricerca ed innovazione

Il finanziamento a ricerca ed innovazione Il finanziamento a ricerca ed innovazione Il venture capital (su start up e non solo ) Il venture capital italiano, in particolare quello dei fondi di investimento non sempre è «virtuoso» Strategie di

Dettagli

COMUNE DI SUISIO SCIA / PROVINCIA DI BERGAMO. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n.241, art.

COMUNE DI SUISIO SCIA / PROVINCIA DI BERGAMO. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n.241, art. Spazio riservato al Protocollo COMUNE DI SUISIO PROVINCIA DI BERGAMO UFFICIO TECNICO Riservato all ufficio Numero pratica edilizia SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

Dettagli

Iniziative e strumenti a supporto della creazione di imprese spin-off nel contesto regionale

Iniziative e strumenti a supporto della creazione di imprese spin-off nel contesto regionale Iniziative e strumenti a supporto della creazione di imprese spin-off nel contesto regionale numeri e considerazioni sull'esperienza pugliese Paolo D Addabbo Le imprese spin-off della ricerca pubblica:

Dettagli

La formazione. Master Gem edizione 2014

La formazione. Master Gem edizione 2014 La formazione per la Green economy Master Gem edizione 2014 Cosa è Master Gem Corso di alta formazione ad indirizzo specialistico in materia di green economy (energie rinnovabili, efficientamento e risparmio

Dettagli

Ecocity. POR FESR 2007-2013 Asse 1 PRRIIT Misura 3.1 azione A. Ambiente: Innovazione e Impresa Bologna, 26 Febbraio 2010 Area della Ricerca CNR

Ecocity. POR FESR 2007-2013 Asse 1 PRRIIT Misura 3.1 azione A. Ambiente: Innovazione e Impresa Bologna, 26 Febbraio 2010 Area della Ricerca CNR Ecocity POR FESR 2007-2013 Asse 1 PRRIIT Misura 3.1 azione A Ambiente: Innovazione e Impresa Bologna, 26 Febbraio 2010 Area della Ricerca CNR Autori: Francesca Lovato Area R& D, Nial Nizzoli srl Ecocity

Dettagli

il/la sottoscritto/a residente in Via CAP codice fiscale Telefono

il/la sottoscritto/a residente in Via CAP codice fiscale Telefono Al Comune di SAN MARTINO SICCOMARIO Servizio Gestione del Territorio Ufficio Commercio Via Roma n.1 SAN MARTINO SICCOMARIO OGGETTO: domanda di autorizzazione / trasferimento per l'esercizio dell'attività

Dettagli

COMUNICAZIONE per impianto di produzione di energia da fonti rinnovabili IMPIANTO FOTOVOLTAICO

COMUNICAZIONE per impianto di produzione di energia da fonti rinnovabili IMPIANTO FOTOVOLTAICO COMUNICAZIONE per impianto di produzione di energia da fonti rinnovabili IMPIANTO FOTOVOLTAICO (Decreto Legislativo 3marzo 2011, n. 28 - Regolamento Regionale 29 luglio 2011, n. 7) Il/la sottoscritto/a

Dettagli

MODULO VR DOMANDA DI VARIAZIONE DI RESIDENZA. Il/La sottoscritto/a. nato/a a, (prov. ),

MODULO VR DOMANDA DI VARIAZIONE DI RESIDENZA. Il/La sottoscritto/a. nato/a a, (prov. ), Delibera dell Autorità per l energia elettrica e il gas 40/0/R/com e Allegato A - TIBEG MODULO VR DOMANDA DI VARIAZIONE DI RESIDENZA Il/La sottoscritto/a nato/a a, (prov. ), il / /, codice fiscale CHIEDE

Dettagli

Avviso per la costituzione di un elenco ristretto Short list per l affidamento di incarichi di collaborazione/consulenza.

Avviso per la costituzione di un elenco ristretto Short list per l affidamento di incarichi di collaborazione/consulenza. Avviso per la costituzione di un elenco ristretto Short list per l affidamento di incarichi di collaborazione/consulenza. 1. Premessa Il Consorzio Technapoli in qualità di Parco scientifico dell area metropolitana

Dettagli

Determina Servizi Sociali/0000085 del 31/03/2015

Determina Servizi Sociali/0000085 del 31/03/2015 Comune di Novara Determina Servizi Sociali/0000085 del 31/03/2015 Area / Servizio Servizi Sociali Educativi (23.UdO) Proposta Istruttoria Unità Servizi Sociali Educativi (23.UdO) Proponente Di Natale Laura

Dettagli

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento Bando di concorso per la concessione di contributi alle pmi per favorire lo sviluppo di progetti, prodotti, servizi, processi e modelli organizzativi innovativi nonche l adozione di tecnologie e servizi

Dettagli

Comune di VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano

Comune di VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano Comune di VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (S.C.I.A.) (ex legge 07.08.1990 n.241, art.19) Al Comune di Villacidro PROTOCOLLO GENERALE Ufficio tecnico

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E INDUSTRIALI

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E INDUSTRIALI Allegato A) Deliberazione Giunta n. 95 del 19/07/2012 REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E INDUSTRIALI ART. 1 Finalità

Dettagli

BONUS RICERCA E SVILUPPO. chiarimenti - interpretazioni - novità

BONUS RICERCA E SVILUPPO. chiarimenti - interpretazioni - novità BONUS RICERCA E SVILUPPO chiarimenti - interpretazioni - novità Ricerca e innovazione a costo zero Manuela Brotto Consorzio Ethics CHI SIAMO Il Consorzio Ethics è un Organismo di Ricerca (ODR) senza scopo

Dettagli

CITTA DI COLLEGNO Provincia di Torino SETTORE AMMINISTRAZIONE SERVIZIO ATTIVITÀ ECONOMICHE

CITTA DI COLLEGNO Provincia di Torino SETTORE AMMINISTRAZIONE SERVIZIO ATTIVITÀ ECONOMICHE CITTA DI COLLEGNO Provincia di Torino SETTORE AMMINISTRAZIONE SERVIZIO ATTIVITÀ ECONOMICHE BANDO PUBBLICO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI PER START UP E SOSTEGNO ALLE IMPRESE DEL TERZIARIO COMMERCIALE

Dettagli

ITS FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE. Nuovi saperi per l Agroalimentare CORSO 2012-2014. www.itsparma.it

ITS FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE. Nuovi saperi per l Agroalimentare CORSO 2012-2014. www.itsparma.it ITS CORSO 2012-2014 TECNICO RESPONSABILE DELLE PRODUZIONI E DELLE TRASFORMAZIONI AGRARIE, AGRO-ALIMENTARI E AGRO-INDUSTRIALI www.itsparma.it TECNICI DI ALTO PROFILO PER IL SETTORE AGROALIMENTARE il nuovo

Dettagli

ORGANISMO DI MEDIAZIONE

ORGANISMO DI MEDIAZIONE E- mail: info@ordineingegneri.milano.it - Web: www.ordineingegneri.milano.it PEC: ordine.milano@ingpec.eu Istanza di Mediazione ai sensi del D.Lgs. 28/2010 (art. 9 del Regolamento della procedura di mediazione)

Dettagli