ADSL & INTERNET dal mezzo fisico di accesso alla rete di backbone.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ADSL & INTERNET dal mezzo fisico di accesso alla rete di backbone."

Transcript

1 ADSL & INTERNET dal mezzo fisico di accesso alla rete di backbone. Brescia, Istituto Tecnico Industriale Statale Benedetto Castelli 24 Gennaio Giovanni De Caro

2 Agenda ADSL & INTERNET Centrale telefonica. Rete di accesso. Trasmissioni. Commutazione. Scenari in evoluzione. 1

3 CENTRALE TELEFONICA Brescia, Istituto Tecnico Industriale Statale Benedetto Castelli 24 Gennaio Giovanni De Caro

4 ADSL & INTERNET Cosa contiene una centrale telefonica? residenziale fonia + dati aziendale fonia + dati Apparati trasmissivi Permutatore urbano Mondo esterno Autocommutatori Stazione di energia Sono due le categorie di collegamento tra gli autocommutatori e gli apparati trasmissivi: 1) Il traffico cliente che entra in centrale tramite gli apparati trasmissivi e che viene consegnato agli autocommutatori. 2) Il traffico prodotto dagli autocommutatori che tramite gli apparati trasmissivi viene inviato verso il mondo esterno per raggiungere le centrali remote. 3

5 Permutatore Il permutatore può essere un grosso scaffale presente in centrale Telecom o anche un piccolo armadio metallico provvisto di ante al cui interno sono presenti dei Blocchi di connessione (o strisce di permutazione) su cui si attestano i doppini telefonici provenienti dalla rete primaria. In orizzontale troviamo i blocchetti, su cui sono disponibili i vari servizi(adsl, ISDN) che fanno da terminazione dalle altre apparecchiature quali DSLAM, mentre in verticale troviamo le strisce che sono composte da contatti che corrispondono al doppino di un utente. ADSL & INTERNET Attualmente vengono utilizzati dei sistemi ad innesto rapido dei cavi (non vengono avvolti e saldati). Foto archivio storico Telecom Italia. Torino,

6 ADSL & INTERNET Autocommutatori Impianto telefonico automatico che ha la funzione di stabilire il collegamento tra gli utenti nel momento in cui essi lo comandino. È l'evoluzione elettronica del tavolo di commutazione manuale nei quali il cordone di operatrice metteva in comunicazione il chiamante (terminazione entrante) con il chiamato(terminazione uscente). Esistono due principi di commutazione: Commutazione di circuito. Commutazione di pacchetto. Juniper M120 5

7 Autocommutatori a pacchetto serie: Aggregation Service Router Cisco ASR 9000 Fonte: ADSL & INTERNET La nuova piattaforma Cisco ASR 9000: Cisco sta ampliando la serie Cisco ASR 9000 introducendo il nuovo router Cisco ASR 9922 ad elevata densità con interfacce 10G e 100G per la periferia della rete e il router Cisco ASR 9000v per il livello di aggregazione dellarete.entrambelesoluzioni,insiemeconirouterciscoasr9010eciscoasr9006, consentiranno di fornire un sistema unico per la connettività business e residenziale per offrire nuovi servizi video, mobile e cloud. Innovativa tecnologia di virtualizzazione della rete: Cisco annuncia la tecnologia Cisco nv (virtualizzazione della rete), che fonde in modo intelligente i livelli della rete, dall edge all'aggregazione fino all accesso in un singolo sistema Cisco ASR 9000 semplificando il funzionamento, potenziando la capacità di rete e accelerando i servizi IPv6. Capacità di rete superiore: Grazie alla tecnologia Cisco nv, il nuovo Cisco ASR 9000 offre una capacità di sistema all avanguardia, 36 volte superiore rispetto alle piattaforme concorrenti della stessa categoria, pari a 96 terabit al secondo. Ciò significa che ogni singolo sistema Cisco ASR 9000 potrebbe: Distribuire le registrazioni di tutte le partite dei Super Bowls, Coppe del mondo di calcioedicricketmaigiocateinmenodiunsecondo. Permettere a ogni uomo, donna e bambino di Pechino, Londra e Mosca (~ 43 milioni di persone) di vedere un filmato video in alta definizione - contemporaneamente. Scaricare l'equivalente di DVD ogni minuto Supportare fino a porte Gigabit Ethernet(GE), un singolo sistema Cisco ASR 9000 potrebbe fornire una connessione Gigabit Ethernet a quasi ogni casa a Orlando, in Florida; Kowloon City District, Hong Kong, o a Venezia, nel nostro Paese. 6

8 ADSL & INTERNET Apparati trasmissivi Gli apparati trasmissivi hanno il compito di inviare informazione su un canale fisico. Si ricorre a tecniche di multiplazione, ovvero a meccanismi per cui la capacità disponibile di un collegamento viene condivisa tra diversi canali trasmissivi, combinando più segnali analogici o flussi di dati digitali in un solo segnale trasmesso su un singolo collegamento fisico. Apparati che svolgono questa funzione sono chiamati MULTIPLEXER, abbreviato in MUX. Esistono due gerarchie trasmissive: PDH, la più antica, che non prevede un unico clock di sincronismo per l intera rete. SDH, Synchronous Digital Hierarchy attualmente in uso. Il compito dell'sdh è quello di aggregare flussi dati a bit rate diversi e ritrasmetterli tutti insieme su grandi distanze. A differenza del PDH, Plesiochronous Digital Hierarchy (Gerarchia Digitale Plesiocrona), il protocollo SDH si basa sul fatto che tutti gli elementi della rete sono tra loro sincronizzati con lo stesso clock. 7

9 ADSL & INTERNET Stazione di energia Le centrali sono alimentate a-48v DC, ottenuta da raddrizzatori a loro volta alimentati dalla trifase di rete. Oltre a convertire in tensione e corrente continue la tensione e corrente alternata prelevata da un sistema di distribuzione, garantisce continuità d'esercizio ai carichi che alimenta. La stazione di energia quindi si serve di accumulatori d'energia di diversa natura, quali le comuni batterie al piombo, per immagazzinare l'energia necessaria ad alimentare il carico a cui è connessa nel caso in cui venga a mancare la sorgente primaria. Può essere dotata anche di gruppi elettrogeni che intervengono in caso manchi rete per tempi prolungati. La stazione di energia, per la sua funzione, è equiparabile al sistema UPS, comunemente chiamato gruppo di continuità, e si distingue da questo per la natura del carico che essa va ad alimentare; nell'ups un carico alimentato in corrente e tensione alternate, nelle stazioni di energia un carico alimentato in corrente e tensione continue. Sala batteria Gruppo elettrogeno 8

10 Rete di accesso Brescia, Istituto Tecnico Industriale Statale Benedetto Castelli 24 Gennaio Giovanni De Caro

11 La rete di distribuzione in rame ADSL & INTERNET Casa dell utente Distributore La rete di distribuzione in rame Borchia Armadio ripartilinea Rete secondaria (cavi bassa capacità Pozzetto/ Cameretta d armadio Sfioccamento Giunto Chiusino Rete primaria (cavi bassa capacità.) Polifora Rete primaria (cavi alta capacità.) Altri sistemi di linea Rilevazione Pressurizzazione Orizzontale muffole Permutatore Centrale Sala AF Ripartitore TXTXTX Commutatore S.E. Cunicolo Inserzione Pressurizzazione Sala compressori (pressurizzazione) Sala muffole 10

12 ADSL & INTERNET ISDN Integrated Services Digital Network, o ISDN, è un servizio di telefonia digitale. Il collegamento ISDN si basa sua 2 canali (BRI): il doppino telefonico trasporta una banda di 144 Kbit/s suddivisa in due canali dati telefonici da 64 Kbit/s e un canale di segnalazione a 16 Kbit/s: se necessario, i due canali possono essere sfruttati in coppia per trasmissione dati(accesso a Internet, per esempio). A partire dagli anni 80 con la rete ISDN si assiste ad un primo tentativo di integrazione fra servizi di fonia e trasmissione dati. Ma siamo ancora nell ambito della commutazione a circuito e soprattutto a banda limitata (NarrowBand). 11

13 ADSL symmetric igital ubscriber ine ADSL & INTERNET Larga Banda su un solo doppino di rame, su cui transita: SEGNALE TELEFONICO FLUSSO DATI Asimmetrico: in INTERNET, il flusso maggiore di informazioni va dal PROVIDER al CLIENTE (downstream): è qui che serve velocità. L interfaccia telefonica è gestita in modo tradizionale. E UNA TECNICA DI MODULAZIONE DEL SEGNALE DIGITALE. IL TRAFFICO DATI CLIENTE VIENE TRASPORTATO SU UN CANALE PERMANENTE VIRTUALE (PVC) VERSO UN PROVIDER. TALE TRAFFICO NON OCCUPA LE FREQUENZE TELEFONICHE ( HZ). 12

14 ADSL: rete di accesso ADSL & INTERNET AUTOCOMMUTATORE TELEFONICO CLIENTE 1 NODO ATM Banda Larga Fonia SPLITTER modem CLIENTE 2 10BASE-T Ethernet USB CLIENTE 3 MUX ADSL Wi-Fi Internet CENTRALE CLIENTE 13

15 ADSL: modulazione ADSL & INTERNET Codifica DMT (Discrete MultiTone) La modulazione DMT è una di modulazione multiportante Ilflussodibitiningressovienesuddivisoinuninsiemediflussiparalleli I flussi così ottenuti modulano N sottoportanti con modulazione PSK(fase e ampiezza). Il bit-rate su ciascuna sottoportante è più o meno elevato a seconda del rapporto segnalerumorechesihainquellazonadellospettro Separazione dei canali upstream ed downstream in frequenza Fonia Spettro spaziamento (4.3 khz) or =tono modulato PSK POTS 4 khz 32 khz 165 khz 1.1 MHz frequenza 14

16 ADSL & INTERNET I Multiplatori ADSL (detti anche MUX o DSLAM, Digital Subscriber Line Access Multiplexer) convertono il traffico di diversi clienti in formato numerico (ATM) e lo concentrano su di un unico portante. LINEE CLIENTE LINEE CLIENTE DSLAM ATM LINEE CLIENTE LINEE CLIENTE FLUSSO MULTIPLATO DOWNSTREAM UPSTREAM 15

17 ADSL2, ADSL2+ ADSL & INTERNET ADSL2(G.992.3): rispetto al vecchio ADSL (o ADSL1 G992.1) viene migliorata la tecnica di modulazione. ADSL2+(G.992.5): lo spettro delle frequenze in downstream viene esteso da 1,1 a 2,2 Mhz, ADSL2+ possiamo avere fino a 20 Mbit/s in downstream. 16

18 ADSL: esempio accesso ADSL & INTERNET La scelta di utilizzare ADSL per portare la LARGA BANDA nella rete di accesso, e quindi nelle case, si dimostra vincente grazie al fatto che in Italia esiste un infrastruttura capillare di centrali telefoniche distribuite nel territorio. ADSL PC MODEM MUX ADSL (DSLAM) ATM RETE IP DEL GESTORE INTERNET POP 17

19 ADSL & INTERNET xdsl DSL (o xdsl) è una famiglia di tecnologie che forniscono trasmissione digitale di dati attraverso l'ultimo miglio dei fili del telefono. La sigla significava digital subscriber line. Tipicamente, la banda trasmissiva in ricezione e trasmissione(downlink ed uplink) è per lo piùcompresafra160kb/se53.248kb/s(52mb/s),asecondadellatecnologiadsl,delle condizioni della linea e del livello di servizio. La banda può essere simmetrica o asimmetrica, a seconda che ad essa sia riservato o meno lo stesso bit rate in upstream e downstream; tuttavia, in una trasmissione DSL, la banda in upstream non è mai superiore a quella in downstream. Esistono limitazioni in termini di distanza fra utente e centrale telefonica. Tali limitazioni sono più restrittive per le velocità di trasmissione più elevate. Alcuni esempi di tecnologie DSL( dette anche codifica di linea) sono: High Data Rate Digital Subscriber Line(HDSL); Single-Pair high-speed digital subscriber line(shdsl); Asymmetric Digital Subscriber Line(ADSL); Asymmetric Digital Subscriber Line 2(ADSL2); Asymmetric Digital Subscriber Line 2+(ADSL2+); Very-high-bit-rate Digital Subscriber Line(VDSL); Very High Speed Digital Subscriber Line 2(VDSL2), una versione migliorata del VDSL; 18

20 Trasmissioni Brescia, Istituto Tecnico Industriale Statale Benedetto Castelli 24 Gennaio Giovanni De Caro

21 ADSL & INTERNET FDM FDM FDM, acronimo di Frequency Division Multiplexing, ovvero multiplazione a divisione di frequenza, si intende una tecnica di condivisione di un canale di comunicazione secondo la quale un canale trasmissivo è diviso in sottocanali, ognuno costituito da una banda (elettronica) di frequenza separata. Questo rende possibile la condivisione dello stesso canale da parte di diversi dispositivi che possono comunicare contemporaneamente. Apparati trasmissivi FDM trasportano segnali modulati analogici, sono stati dismessi da diversi anni. 20

22 ADSL & INTERNET PCM La pulse-code modulation (letteralmente "modulazione codificata di impulsi"), in acronimo PCM, è un metodo di rappresentazione digitale di un segnale analogico. Il metodo utilizza un campionamento dell'ampiezza del segnale a intervalli regolari; i valori letti vengono poi quantizzati e digitalizzati (in genere codificati in forma binaria). La PCM è ampiamente utilizzata nei sistemi di telefonia. Nel diagramma un onda sinusoidale (rossa) è campionata e quantizzata. L onda sinusoidale è campionata a intervalli regolari rappresentati dai trattini sull asse delle x. Per ogni campione, uno dei valori disponibili sull asse delle y è scelto da opportuni algoritmi. Questo produce una rappresentazione discreta del segnale di ingresso che può essere facilmente codificata in digitale per essere memorizzata e manipolata. Nel diagramma codifica a 4 bit. 21

23 ADSL & INTERNET PCM Apparati PCM in centrale sala trasmissioni La LO standard G.711 prevede l utilizzo di 8 bit per campione vocale prelevato ogni 125 microsecondi. Ciò equivale a dire che senza l utilizzo di tecniche di compressione ogni conversazione necessita di un flusso di 64 Kbit/s denominato time slot. Gli apparati nell immagine multiplano 32 time slot su di un unico portante realizzando un flusso a 2,048 Mbit/s. Questi time slot possono essere usati indifferentemente per traffico voce o traffico dati. 22

24 ADSL & INTERNET P.D.H. Plesiochronous Digital Hierarchy La Plesiochronous Digital Hierarchy è una tecnologia usata nelle reti di telecomunicazioni per trasportare grosse quantità di dati su un sistema di trasporto digitale come le fibre ottiche e i sistemi radio a microonde. Il termine plesiocrona deriva dal greco plesio, che significa vicino, e chronos, che significa tempo, e si riferisce al fatto che gli elementi delle reti PDH pur lavorando alla stessa frequenza di cifra nominale in realtà non sono sincroni tra loro. La tecnologia PDH consente la trasmissione di dati che hanno lo stesso tasso (rate) nominale ma tasso effettivo leggermente differente. Per analogia è come se due orologi fossero nominalmente sincronizzati, ma non essendoci nessun collegamento fra i due èprobabilecheunovadapiùveloce. Lo svantaggio principale di un sistema PDH è che per estrarre un singolo tributario da un flusso multiplato di gerarchia superiore è necessario demultiplare l'intero flusso, compresi gli altri tributari (passanti) eseguendo un'operazione inversa a quella di multiplazione, dovendo poi rimultiplare di nuovo il tutto. 23

25 ADSL & INTERNET S.D.H. : Synchronous Digital Hierarchy (*) La gerarchia STM-0 è utilizzata solo nell'ambito SONET(Nord America). (**) La gerarchia STM-256 è standardizzata ma in realtà non utilizzata. Per queste capacità elevate si preferiscono tecniche di multiplazione ottica WDM, Wavelenght Division Multiplexing. SDH: è un protocollo di livello fisico usato per la trasmissione telefonicaedidatiinretigeografichesufibraotticaoviacavo elettrico. Il compito dell'sdh è quello di aggregare flussi dati a bit rate diversi e ritrasmetterli tutti insieme su grandi distanze. A differenzadelpdh,ilprotocollosdhsibasasulfattochetuttigli elementi della rete sono tra loro sincronizzati con lo stesso clock. In combinazione a questo, la definizione di una speciale struttura di trama con l'aggiunta di informazioni di servizio (overhead) permette non solo l'estrazione di un singolo traffico tributario senza dover effettuare l'intera demultiplazione dell'intero flusso ma anche di trasferire informazioni essenziali perlacorrettagestionedellareteeperlasuaauto-protezionea fronte di guasti o di condizioni anomale o di degrado. Il risultato finale è che il protocollo SDH consente di raggiungere elevatissimi livelli di qualità del servizio e notevoli strumenti per il controllo e monitoraggio in tempo reale dell'intera rete di trasmissione. 24

26 Fibre ottiche ADSL & INTERNET I principali vantaggi delle fibre rispetto ai cavi in rame nelle telecomunicazioni sono: bassa attenuazione, che rende possibile la trasmissione su lunga distanza senza ripetitori; grande capacità di trasporto di informazioni; immunità da interferenze elettromagnetiche, inclusi gli impulsi elettromagnetici nucleari (ma possono essere danneggiate da radiazioni alfa e beta); alta resistenza elettrica, quindi è possibile usare fibre vicino ad equipaggiamenti ad alto potenziale, o tra siti a potenziale diverso; peso e ingombro modesto; bassa potenza contenuta nei segnali; assenza di diafonia; ottima resistenza alle condizioni climatiche avverse; bassi valori di BER. Diagramma di fibra ottica in single mode(sm) 1.-Core 8µm 2.- Cladding 125 µm 3.-Buffer 250µm 4.-Jacket 400µm 25

27 ADSL & INTERNET Fibre ottiche MULTIMODALE MONOMODALE Le fibre multimodali permettono l'uso di dispositivi più economici, ma subiscono il fenomeno della dispersione intermodale, per cui i diversi modi si propagano a velocità leggermente diverse, e questo limita la distanza massima a cui il segnale può essere ricevuto correttamente. Le fibre monomodali di contro hanno un prezzo molto più elevato rispetto alle multimodali, ma riescono a coprire distanze e a raggiungere velocità nettamente superiori. Le fibre multimodali possono essere divise ulteriormente in fibre step index e graded index. Nelle fibre step index l'indice di rifrazione è costante lungo tutta la sezione del core. Nelle fibre graded index l'indice di rifrazione cambia gradualmente dal core al cladding, permettendo l'uso di luce multicromatica. 26

28 Fibre Ottiche: Strumenti di Misura ADSL & INTERNET Connettori SC Connettori ST 27

29 Commutazione Brescia, Istituto Tecnico Industriale Statale Benedetto Castelli 24 Gennaio Giovanni De Caro

30 A CIRCUITO ADSL & INTERNET Multiplazione con struttura di trama e senza etichetta (PCM) Commutazione con connessione Allocazione di banda statica, assegnazione tipica 64 Kbit/s Tempi di attraversamento della rete bassi e costanti Adatti a servizi isocroni con bit rate costante (fonia) COMMUTAZIONE Orientato alla connessione Connection oriented A PACCHETTO Multiplazione asincrona Con etichetta Allocazione di banda dinamica Tempi di attraversamento più alti e variabili Adatto ad applicazioni a bit rate variabile (dati) Non orientato alla connessione Connectionless 29

31 ADSL & INTERNET Commutazione: Apparato: Tecnologia: Segnale fonico: di circuito. selettore di linea SMN2. elettromeccanica. analogico. 30

32 Commutazione di circuito. Centrali a tecnologia numerica e trasporto fonia digitale. Topologia gerarchica della rete telefonica italiana. Due soli livelli di gerarchia di centrali Stadio di Gruppo di Transito -SGT Stadio di Gruppo Urbano SGU ADSL & INTERNET Stadio di linea Stadio di Linea -SL (concentratori agganciati agli SGU) Oggi le centrali SGT non esistono più sostituite da centrali in IP. Gli stati di linea esistono solo nelle zone periferiche non coperte da centrale. 31

33 ADSL & INTERNET Commutazione di pacchetto. Pacchetto di dimensione fissa : cella ATM Dove devo andare Header Cosa devo dire Payload 53 32

34 ADSL & INTERNET Architettura di accesso alla rete IP su trasporto ATM Sede periferica Altri provider modem router BPX MGX POP IP POP Azienda Schema semplificato 33

35 ADSL & INTERNET Architettura di accesso alla rete IP su trasporto Ethernet Sede cliente Metro n Head End IPTV Feeder CPE ADSL GSR Fail Message On-Line Network n3 Guide Ch Up Select NLC Menu Power Ch Dn STB DSLAM IP Optical Packet Backbone PC GSR Schema semplificato Triple Play: Dati, VoIP e video (IPTV) Feeder Metro 2 NAS Rete OPM: Optical Packet Metro, costituita da switch Ethernet. Server VOD 34

36 VoIP : Voice over IP Sistema di Controllo delle Chiamate (SCC) ADSL & INTERNET SEDE A LAN OFF NET TIR PBX 1.PSTN RTG 1.Hyperway IP TIR PBX ON NET Gateway di Rete LAN SEDE B Si definiscono conversazioni ON NET, quelle che rimangono interamente nell ambito IP. Si definiscono conversazioni OFF-NET quelle che per mezzo di appositi apparati di confine, si sviluppano anche verso la Rete Telefonica Generale (RTG, o PSTN in inglese Public Switching Telephon Network). 35

37 IP ADSL & INTERNET Al di sopra dei primi due livelli strettamente fisici di comunicazione, si inserisce la rete dal punto di vista UNIX e cioè un insieme di scatole identificate da un indirizzo IP. Esistono due versioni: IPV4 (a 32bit) e IPV6 (a 128bit). Il primo è quello ancora ufficialmente utilizzato, ma a causa del rapido esaurimento degli indirizzi disponibili nella comunità Internet, sta per essere presa in considerazione l introduzione del secondo. Gli indirizzi IP in versione 4, sono composti da una sequenza di 32bit, suddivisi in quattro gruppi da 8bit e rappresentati in modo decimale, separati da un punto(notazione notazione decimale puntata). 36

38 Scenari futuri: NGAN IPv6 CloudComputing LTE Brescia, Istituto Tecnico Industriale Statale Benedetto Castelli 24 Gennaio Giovanni De Caro

39 ADSL & INTERNET Evoluzione della rete di accesso: NGAN, Next Generation Access Network. Digital Divide: divario esistente tra chi ha accesso effettivo alle tecnologie dell'informazione e chi ne è escluso, in modo parziale o totale. Non dimentichiamo che l attuale rete telefonica in rame si è sviluppata nell arco di un secolo, per garantire il trasporto del segnale telefonico su linee di lunghezza anche di 7-8 Kilometri. La tecnologia ADSL raggiunge i suoi limiti già a 4-5 Km. Da qui il bisogno di ripensare la rete di accesso nazionale. Il progetto NGAN, inserito nell Agenda Digitale del governo, nasce con lo scopo di rendere disponibile l accesso LARGA BANDA (BroadBand) in modo diffuso, superando gli attuali limiti, identificati anche nella definizione del digital divide. 38

40 ADSL & INTERNET Evoluzione della rete di accesso: NGAN, Next Generation Access Network. Access Metro BackBone POP Copper CO Residential SME Business FTTE FTTCab Sito di Centrale Primaria ( m) FTTE FTTC Cabinet ONU VDSL2 Secondaria ( m) Rete di edificio ADSL Mbps <1 Mbps ADSL2+ VDSL2 12M M 2-10 M VDSL2 FTTE: Fiber to the Exchange FTTCab: Fiber To The Cabinet FTTB: Fiber To The Building FTTH: Fiber To The Home Posa fibra ottica in rete primaria Allestimento Street Cabinet con elettronica. Access Metro BackBone POP FTTH CO FTTB FTTH FTTB FTTH VDSL2 30M M M VDSL Gbps Posa fibra ottica ANCHE in rete secondaria Allestimento elettronica distribuita negli edifici. Posa fibra ottica ANCHE in rete di edificio Terminazioni ottiche presso i clienti residenziali, small business, business. 39

41 ADSL & INTERNET Evoluzione della rete di accesso: NGAN, Next Generation Access Network. Molti operatori Europei si stanno orientando, perlomeno in una prima fase, verso soluzioni FTTC ossia Fiber to the Cabinet. Questa soluzione prevede di dispiegare la fibra ottica solo nel segmento di rete primaria (da Centrale a Cabinet) e di riutilizzare l esistente rete di distribuzione in rame per le tratte secondarie. L utilizzo di tecniche trasmissive VDSL2 nella tratta di rete secondaria consente, viste le brevi distanze da coprire nella tratta in rame, velocità di aggancio di tutto rispetto (ad es. fino a 60/30 Mbps Downstream/Upstream), anche se inferiori a quelle ottenibili con una soluzione completamente in fibra ottica FTTH. 40

42 Fiber to the Cabinet. FttC a Brescia. ADSL & INTERNET Cabinet con cestello superiore dedicato per l arrivo della fibra ottica 41

43 Alimenta solo cabinet 2 FttC a Brescia. 1 2 ADSL & INTERNET In alcune città, dove si è deciso di sviluppare tale progetto, si possono osservare 2 cabinet affiancati. Nella foto il cabinet 1Telecom Italia ed il cabinet 2 Fastweb a destra. L apparato ottico Telecom Italia, custodito nel cestello superiore è telealimentatodalla centrale, mentre l apparato ottico di Fastweb è alimentato direttamente sul posto dal fornitore di energia elettrica, nella foto si osserva il contenitore del contatore a sinistra. La parte inferiore del cabinet di Telecom Italia fornisce il rilegamento in rame della rete secondaria verso la sede cliente per entrambi i provider. 42

44 FttC a Brescia. ADSL & INTERNET Ecco come si presentano i 2 cabinet di Telecom Italia aperti. Sono visibili PC e strumento in quanto è in corso il collaudo. 43

45 FttC a Brescia. ADSL & INTERNET Nel cestello superiore è presente in basso il contenitore dove terminano le fibre ottiche in arrivo dalla centrale. Mentre sopra è visibile la scheda Huaweida cui partono le linee VDSL. 44

46 FttC a Brescia. ADSL & INTERNET Il piccolo telaio collocato nel cabinet superiore può ruotare, così facendo dalla parte inferiore si rendono visibili le fibre ottiche in arrivo. L apparato Huaweiè gestibile da remoto come un normale DSLAM. 45

47 FttC a Brescia. ADSL & INTERNET Qui si osserva l interno del cabinet inferiore. Il blocchetto più ampio al centro dell immagine è l attestazione di partenza delle linee VDSL che provengono dall apparato Huawei del cestello superiore. Il blocchetto più piccolo al di sopra (nella foto è collocato appena sotto lo strumento), permette l attestazione delle linee VDSL provenienti dal cabinet di FastWeb, ed è ospitato nel nostro armadio per permettere il raccordo con la rete in rame secondaria. 46

48 FttC a Brescia. ADSL & INTERNET Alcune coppie sono dedicate alla telealimentazioneche proviene dalla relativa centrale afferente, si distinguono dalla copertura di protezione. 47

49 FttC a Brescia. ADSL & INTERNET Il collaudo consiste nel posizionare uno strumento su una porta VDSL. Questo strumento simula la terminazione di linea VDSL presso casa cliente. Il collaudo prevede anche una prova di connettività IP (ping). 48

50 IP v.6 ADSL & INTERNET GliindirizziIPattualiinIPv.4sonoinviadiesaurimento. La nuova versione già standardizzata è denominata IP v.6. Il cambiamento più rilevante nel passaggio dall'ipv4 all'ipv6 è la lunghezza dell'indirizzo di rete. L'indirizzo IPv6 è lungo 128 bit, cioè 32 cifre esadecimali, che sono normalmente utilizzate nella scrittura dell'indirizzo. Questo cambiamento porta il numero di indirizzi esprimibilidall'ipv6a2e128=16e32 3, Notazione esadecimale estesa(esempio): 2001:0db8:0000:0000:0000:8a2e:0370:7344 Corrispondente notazione esadecimale sintetica: 2001:0db8::8a2e:0370:

51 CLOUD COMPUTING ADSL & INTERNET Possiamo definire in modo semplice il Cloud Computing come l utilizzo dell informatica senza averne il possesso, accedendo tramite la rete a capacità di calcolo e storage nel caso di IaaS: Infrastructure as a Service, oppure ad una piattaforma di sviluppo, una di collaborations o un DB nel caso di PaaS: Platform as a Service, ed infine a un qualunque applicativo, dall office automation all ERP, nel caso di SaaS: Software as a Service. Da questa modalità di fruizione di risorse informatiche come se fossero un servizio, il cliente si aspetta alcuni benefici come quello di non sostenere investimenti iniziali, ridurre i tempi di attivazione, pagare solo quello che effettivamente utilizza e poter scalare la capacità in funzione dell andamento del proprio business. 50

52 LTE ADSL & INTERNET LONG TERM EVOLUTION nelle reti mobili TACS Total Access Comunications System. Standard per telefoni cellulari di prima generazione ora dismesso, non forniva servizi dati. Global system for mobile communications. Standard di 2 generazione, attualmente più diffuso al mondo, servizi dati con protocolli GPRS, EDGE. Universal Mobile Telecommunications System. Standard di 3 generazione, potenzia la velocità di trasmissione adottando tecniche di accesso multiplo al canale, protocolli dati HSDPA, HSUPA. Long term evolution. Standard di 3 generazione evoluto, spesso indicato come 4 G.ObiettivodiLTEèquellodipromuoverel usodellalarga banda in mobilità. 51

53 ADSL & INTERNET 52

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO 4 NETWORK IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO Giancarlo Lepidi, Roberto Giuseppe Opilio 5 La rete di Telecom Italia ha un cuore antico e il suo futuro, con la sua capacità di innovarsi e di rimanere

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA Pagina 1 di 5 COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA AREA DISCIPLINARE : Indirizzo Informatica e Telecomunicazioni, articolazione Informatica.

Dettagli

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione SEGNALAZIONE Segnalazione e sistemi di segnalazione Segnalazione Messaggi tra elementi di una rete a commutazione di circuito (apparecchi di utente e centrali o fra le varie centrali) che permettono la

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Trapa L., IBN Editore, a cui si può fare riferimento per maggiori approfondimenti. Altri argomenti correlati

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT Le Armoniche INTRODUZIONE Data una grandezza sinusoidale (fondamentale) si definisce armonica una grandezza sinusoidale di frequenza multipla. L ordine dell armonica è il rapporto tra la sua frequenza

Dettagli

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Corso di laurea magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Trasmettitore

Dettagli

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Informatica IL SAMPLE AND HOLD Progetto di Fondamenti di Automatica PROF.: M. Lazzaroni Anno Accademico

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico?

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico? FAQ 1. Quali sono le differenze con un accesso telefonico? 2. Quali sono le differenze con un collegamento DSL? 3. Funziona come un collegamento Satellitare? 4. Fastalp utilizza la tecnologia wifi (802.11)?

Dettagli

GSM: Global System for Mobile communications

GSM: Global System for Mobile communications GSM: Global System for Mobile communications Sommario Introduzione Architettura di rete Tecnologia radio Canali GSM Procedure Introduzione Introduzione GSM è il primo standard di comunicazione cellulare

Dettagli

OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE

OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE 1) Ovviamente anche su quelle GPRS, inoltre il tuo modello supporta anche l'edge. Si tratta di un "aggiornamento" del GPRS, quindi è leggermente più veloce ma in

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Le funzioni di una rete (parte 1)

Le funzioni di una rete (parte 1) Marco Listanti Le funzioni di una rete (parte 1) Copertura cellulare e funzioni i di base di una rete mobile Strategia cellulare Lo sviluppo delle comunicazioni mobili è stato per lungo tempo frenato da

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

Lezione n.19 Processori RISC e CISC

Lezione n.19 Processori RISC e CISC Lezione n.19 Processori RISC e CISC 1 Processori RISC e Superscalari Motivazioni che hanno portato alla realizzazione di queste architetture Sommario: Confronto tra le architetture CISC e RISC Prestazioni

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Elementi di informatica

Elementi di informatica Elementi di informatica Sistemi di numerazione posizionali Rappresentazione dei numeri Rappresentazione dei numeri nei calcolatori rappresentazioni finalizzate ad algoritmi efficienti per le operazioni

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE TELECOMUNICAZIONI (TLC) Tele (lontano) Comunicare (inviare informazioni) Comunicare a distanza Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Segnale non elettrico Segnale elettrico TRASMESSO s x (t) Sorgente

Dettagli

STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI

STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI Gaetano Licitra, Fabio Francia Italia - Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

ALLEGATO 1. Prodotti/ Servizi presenti in Convenzione

ALLEGATO 1. Prodotti/ Servizi presenti in Convenzione ALLEGATO 1 Prodotti/ Servizi presenti in Convenzione SOMMARIO 1 PRODOTTI E SERVIZI PRESENTI IN CONVENZIONE...3 1.1 SERVIZI TEMPORANEI DI RETE E COPERTURE AD HOC...3 1.1.1 Servizi di copertura temporanei...

Dettagli

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16 Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 1 alla base 16 Dato un numero N rappresentato in base dieci, la sua rappresentazione in base sedici sarà del tipo: c m c m-1... c 1 c (le c i sono cifre

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Il Wi-Fi e il suo uso per reti pubbliche

Il Wi-Fi e il suo uso per reti pubbliche Il Wi-Fi e il suo uso per reti pubbliche Francesco Vatalaro Dipartimento di Ingegneria dell Impresa Mario Lucertini Università di Roma Tor Vergata Padova, Orto Botanico - Aula Emiciclo, 27 Marzo 2015 Contenuti

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Architettura dei Calcolatori

Architettura dei Calcolatori Architettura dei Calcolatori Sistema di memoria parte prima Ing. dell Automazione A.A. 2011/12 Gabriele Cecchetti Sistema di memoria parte prima Sommario: Banco di registri Generalità sulla memoria Tecnologie

Dettagli

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete:

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete: Di Simone Zanardi Cablaggio di rete: offre la casa La tecnologia Powerline consente di sfruttare l impianto elettrico domestico per collegamenti Ethernet; un alternativa alla posa dei cavi Utp e alle soluzioni

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intelligente per controllare i punti vendita: sorveglianza IP Guida descrittiva dei vantaggi dei sistemi di gestione e di sorveglianza IP per i responsabili dei punti vendita

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired???

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired??? GSM - GPRS Introduzione alle reti radiomobili Wireless Vs Wired L unica differenza sembra consistere nel mezzo trasmissivo radio, eppure: Le particolari caratteristiche del mezzo trasmissivo hanno un grosso

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Capitolo 1. Voce su IP: i concetti fondamentali

Capitolo 1. Voce su IP: i concetti fondamentali Pag Capitolo 1. Voce su IP: i concetti fondamentali 1.1. Introduzione L'argomento Voce su IP è, sicuramente, uno dei più gettonati dell'intero mondo del networking. Tecnicamente, con questa tecnologia

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Generatori di segnale. Generatore sinusoidale BF. Generatori di funzione. Generatori sinusoidali a RF. Generatori a battimenti. Oscillatori a quarzo

Generatori di segnale. Generatore sinusoidale BF. Generatori di funzione. Generatori sinusoidali a RF. Generatori a battimenti. Oscillatori a quarzo Generatori di segnale Generatore sinusoidale BF Generatori di funzione Generatori sinusoidali a RF Generatori a battimenti Oscillatori a quarzo Generatori per sintesi indiretta 2 2006 Politecnico di Torino

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli

Determinare la grandezza della sottorete

Determinare la grandezza della sottorete Determinare la grandezza della sottorete Ogni rete IP possiede due indirizzi non assegnabili direttamente agli host l indirizzo della rete a cui appartiene e l'indirizzo di broadcast. Quando si creano

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Introduzione agli oscilloscopi

Introduzione agli oscilloscopi o s c i l l o s c o p i Indice Introduzione...3 Integrità del segnale Significato dell integrità del segnale..................................4 Perché l integrità del segnale è un problema?...........................4

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile Problemi connessi all utilizzo di un numero di bit limitato Abbiamo visto quali sono i vantaggi dell utilizzo della rappresentazione in complemento alla base: corrispondenza biunivoca fra rappresentazione

Dettagli