Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali"

Transcript

1 DG DISR - DISR 06 - Prot. Uscita N del 13/12/2016 Decreto di approvazione metodologia di calcolo e approvazione rese benchmark per le colture vegetali esclusa l uva da vino - anno 2016; aggiornamento rese di talune annualità precedenti. VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni e integrazioni, recante Norme generali sull ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche e, in particolare, gli articoli 14 e 16; VISTO il decreto-legge 16 maggio 2008, n. 85, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2008, n. 121, recante Disposizioni urgenti per l adeguamento delle strutture di Governo in applicazione dell articolo 1, commi 376 e 377, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 ; VISTO il decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, recante Attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni ; VISTO il D.P.C.M registrato alla Corte dei Conti il reg. n. 2302, con il quale è stato conferito al Dr. Emilio Gatto, dirigente di prima fascia, l incarico di Direttore della Direzione generale dello sviluppo rurale nell ambito del Dipartimento delle politiche europee e internazionali e dello sviluppo rurale; VISTO il D.P.C.M. 27 febbraio 2013, n. 105, Regolamento recante organizzazione del Ministero delle politiche agricole, a norma dell articolo 2, comma 10- ter, del decretolegge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135 ; VISTO il D.M. 13 febbraio 2014, n. 1622, recante l individuazione degli uffici dirigenziali non generali del Mipaaf e la definizione delle loro attribuzioni nonché dei relativi compiti; VISTO, in particolare, l articolo 1, comma 4, del D.M. 13 febbraio 2014, nel quale la Direzione generale dello sviluppo rurale (DISR) viene individuata come autorità di gestione delle misure nazionali di sviluppo rurale cofinanziate dall Unione europea, supportata in tale funzione dagli uffici competenti per materia; VISTA l Intesa della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano nella seduta del 16 gennaio 2014, sulla proposta di riparto dei fondi per lo sviluppo rurale , ai sensi dell articolo 4, comma 3, della legge 29 dicembre 1990, n. 428; VISTO il Regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013, recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo

2 europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, e che abroga il regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio; VISTO l Accordo di Partenariato Italia per l impiego dei fondi strutturali e di investimento europei, adottato il 29 ottobre 2014 dalla Commissione europea, ai sensi dell articolo 14 del Regolamento UE n.1303/2013; VISTO il regolamento (UE) n. 1305/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013 sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e che abroga il regolamento (CE) n. 1698/2005 del Consiglio; VISTI in particolare gli articoli 36, 37, 38, e 39, riguardanti la gestione del rischio, e gli articoli 65 sulle responsabilità degli stati membri e 66 sull autorità di gestione; VISTO il decreto 18 luglio 2003 del e successive modifiche ed integrazioni con il quale è stata istituita presso l ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) la Banca Dati sui Rischi in Agricoltura al fine di supportare l intervento pubblico per la gestione dei rischi in agricoltura e di fornire elementi conoscitivi ai soggetti interessati, anche ai fini della prevenzione del rischio; VISTO il decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196 e successive modifiche Codice in materia di protezione dei dati personali ; VISTO il Programma di sviluppo rurale nazionale (PSRN) n. 2014IT06RDNP001 approvato dalla Commissione europea con decisione (C2015) 8312 del 20 novembre 2015; CONSIDERATO che, ai sensi dell articolo 65 del Regolamento n. 1305/2013 il Programma di sviluppo rurale nazionale, ha individuato il Dipartimento delle politiche europee e internazionali e dello sviluppo rurale - Direzione generale dello sviluppo rurale quale Autorità di gestione e Agea quale Organismo pagatore riconosciuto ai sensi dell'articolo 7 del regolamento (UE) n. 1306/2013; VISTA la nota 30 settembre 2016 n con la quale si comunica alla Commissione UE che a seguito del perfezionamento dell incarico di direttore della direzione generale dello sviluppo rurale, le funzioni afferenti allo stesso, comprese quelle dell autorità di gestione del programma, sono svolte dal Dott. Emilio Gatto; CONSIDERATO il decreto ministeriale 12 gennaio 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 59 del 12 marzo 2015, relativo alla semplificazione della gestione della PAC e sue modificazioni; ESAMINATO in particolare il capo III del citato decreto ministeriale 12 gennaio 2015 riguardante la gestione del rischio (SGR), ed in particolare gli articoli 11 e seguenti riguardanti, tra l altro il Piano assicurativo individuale (PAI), l articolo 14, comma 6 ai sensi del quale Per le colture di nuova introduzione o quelle i cui prodotti vengono reimpiegati in azienda, le produzioni medie assicurate dovranno rientrare nelle rese medie per coltura e territorio stabilite da Ismea sentite la Regione o

3 Provincia autonoma di competenza nonché l allegato B lettera e) che prevede la fornitura da parte delle compagnie assicurative dei dati inserenti le polizze e i risarcimenti; CONSIDERATO che l articolo 37 del regolamento UE 1305/13 prevede che gli agricoltori che beneficiano del sostegno per la sottomisura 17.1 sulle assicurazioni agevolate, possano percepire il sostegno solo per avversità che distruggano più del 30 % della produzione media annua nel triennio precedente o della loro produzione media triennale calcolata sui cinque anni precedenti, escludendo l anno con la produzione più bassa e quello con la produzione più elevata; CONSIDERATO il decreto 28 aprile 2016 n con il quale sono state delegate all Organismo pagatore dell Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA) funzioni dell Autorità di Gestione; TENUTO CONTO che, conformemente a quanto previsto dall articolo 14, comma 6 del decreto 12 gennaio 2015 relativo alla semplificazione della gestione della PAC 2014/2020, l agricoltore deve comunicare, in sede di compilazione del Piano assicurativo individuale, il dato della produzione ottenuta nell anno precedente e deve supportarlo con idonea documentazione. Il suddetto dato è utilizzato ai fini della determinazione della quantità massima assicurabile per la campagna assicurativa agevolata in corso; TENUTO CONTO che a seguito della modifica, per taluni prodotti, dei dati amministrativi anomali individuati ai sensi dell art. 1 del decreto dell'autorità di gestione del Programma di sviluppo rurale nazionale n del 3 giugno 2016, si rende necessario effettuare la rideterminazione di talune rese benchmark relative ad uno o più anni fra il 2011 e il 2015; TENUTO CONTO che a seguito della rideterminazione di talune rese benchmark relative ad uno o più anni fra il 2011 e il 2015 si rende necessario modificare il decreto dell'autorità di gestione del Programma di sviluppo rurale nazionale n.4068 del 15/2/2016 di approvazione delle rese benchmark 2015 e annualità pregresse; CONSIDERATO che qualora il PAI sia già stato rilasciato, le rese benchmark rideterminate, se utilizzate, devono essere oggetto di aggiornamento ai fini del calcolo della media individuale triennale o quinquennale prevista dal Regolamento (UE) 1305/13; TENUTO CONTO della necessità di determinare un tasso di riduzione delle rese benchmark per le produzioni biologiche a fronte dell aumento percentuale del prezzo del corrispondente prodotto ottenuto con le tecniche agronomiche ordinarie; CONSIDERATO il decreto dell Autorità di gestione del programma di sviluppo rurale nazionale del 29 maggio 2015, n , con il quale è stata approvata la procedura di calcolo delle rese delle produzioni vegetali assicurate con polizze agevolate; CONSIDERATO che, ai sensi del decreto dell'autorità di gestione del Programma di sviluppo rurale nazionale n del 29 maggio 2015 sopra citato, gli agricoltori che, per uno o più degli

4 anni considerati, non abbiano coltivato il prodotto o che, nei casi di reimpieghi aziendali o autoconsumo, non dispongano di documenti probatori ai fini del calcolo della resa, possono calcolare la produzione media annua tramite l applicazione di una metodologia di benchmark di resa; ESAMINATA la nota del 01 dicembre 2016, n con la quale l Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare (ISMEA) ha trasmesso, a seguito degli esiti della consultazione delle Regioni e delle Province autonome di Trento e di Bolzano, le rese 2016 e le rese benchmark rideterminate relative ad uno o più anni fra il 2011 e il 2015 calcolate sulla base delle procedure stabilite dal decreto dell'autorità di gestione del Programma di sviluppo rurale nazionale n del 29 maggio 2015 e dal presente decreto; RITENUTO necessario, per consentire la corretta gestione dei Piani assicurativi individuali (PAI) approvare le rese benchmark trasmesse dall ISMEA con la citata nota del 01 dicembre 2016 DECRETA Articolo l (Metodologia di calcolo delle rese benchmark delle colture vegetali esclusa l'uva da vino) l. Per la campagna assicurativa agricola agevolata 2017, ai fini del calcolo delle rese benchmark 2016 si applica la metodologia di cui all articolo 1 del decreto dell'autorità di gestione del Programma di sviluppo rurale nazionale n del 29 maggio Ai fini del calcolo sono utilizzati i dati provvisori delle polizze 2016 forniti dalle Compagnie assicurative. 2. Per la determinazione delle rese 2016 ai sensi del comma l, si applicano i coefficienti calcolati secondo la metodologia riportata nell'allegato l. 3. Per la rideterminazione delle rese benchmark relative ad uno o più anni fra il 2011 e il 2015, effettuata a seguito della modifica, per taluni prodotti, dei dati amministrativi anomali individuati ai sensi dell art. 1 del decreto dell'autorità di gestione del Programma di sviluppo rurale nazionale n del 3 giugno 2016, si applica la metodologia riportata nell allegato Per le produzioni biologiche le rese benchmark del corrispondente prodotto ottenuto con le tecniche agronomiche ordinarie, calcolate ai sensi dei commi 1 e 2, sono ridotte del 20%. Articolo 2 (Approvazione delle rese benchmark) l. Sono approvate le rese benchmark definitive 2016 delle colture vegetali e le rese benchmark definitive, relative ad uno o più anni fra il 2011 e il 2015, rideterminate sulla base della metodologia di cui all articolo 1 comma 3 del presente decreto, riportate nell allegato 3.

5 2. Qualora il PAI sia già stato rilasciato, le rese benchmark rideterminate ai sensi dell articolo 1 comma 3, se utilizzate, sono oggetto, ai fini del calcolo della media individuale triennale o quinquennale prevista dal Regolamento (UE) 1305/13: - di correttiva d ufficio da effettuare in sede di istruttoria amministrativa della domanda di sostegno per i PAI relativi alla campagna assicurativa 2015; - di aggiornamento prima della presentazione della domanda di sostegno per i PAI relativi alla campagna assicurativa Le rese benchmark di cui al comma l sono pubblicate sul sito web del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e sono rese disponibili per la compilazione e rilascio dei Piani assicurativi individuali (PAI) nell'ambito del Sistema integrato di gestione dei rischi (SGR). L AUTORITA DI GESTIONE Dott. Emilio Gatto

6 ALLEGATO 1 Metodologia per il calcolo dei coefficienti ai fini della determinazione delle rese benchmark 2016 Coefficiente comunale 1. Per ogni singola combinazione comune/prodotto con almeno 10 CUAA effettuare la somma delle quantità assicurate e la somma delle quantità periziate Per ogni singola combinazione comune/prodotto calcolare il rapporto: (somma delle quantità periziate)/(somma delle quantità assicurate). Il risultato rappresenta il coefficiente comunale. La quantità assicurata sostituisce la quantità periziata se assente. Coefficiente provinciale 3. Per ogni singola combinazione provincia/prodotto con almeno 10 CUAA effettuare la somma delle quantità assicurate e la somma delle quantità periziate Per ogni singola combinazione prodotto/provincia calcolare il rapporto: (somma delle quantità periziate)/(somma delle quantità assicurate). Il risultato rappresenta il coefficiente provinciale. La quantità assicurata sostituisce la quantità periziata se assente. Coefficiente regionale 5. Per ogni singola combinazione regione/prodotto con almeno 10 CUAA effettuare la somma delle quantità assicurate e delle quantità periziate Per ogni singola combinazione prodotto/regione calcolare il rapporto: (somma delle quantità periziate)/(somma delle quantità assicurate). Il risultato rappresenta il coefficiente regionale. La quantità assicurata sostituisce la quantità periziata se assente. Coefficiente nazionale 7. Per ogni prodotto con almeno 10 CUAA è effettuare la somma delle quantità assicurate e la somma delle quantità periziate Per ogni prodotto calcolare il rapporto: (somma delle quantità periziate)/(somma delle quantità assicurate). Il risultato rappresenta il coefficiente nazionale. La quantità assicurata sostituisce la quantità periziata se assente. Rese benchmark comunali 9. Ciascuna resa comunale è moltiplicata per il rispettivo coefficiente comunale.

7 Rese benchmark provinciali 10. Ciascuna resa provinciale è moltiplicata per il rispettivo coefficiente provinciale. Rese benchmark regionali 11. Ciascuna resa regionale è moltiplicata per il rispettivo coefficiente regionale. Rese benchmark nazionali 12. Ciascuna resa nazionale è moltiplicata per il rispettivo coefficiente nazionale.

8 ALLEGATO 2 Metodologia per la rideterminazione di talune rese benchmark Ai fini della rideterminazione si considerano: - i dati benchmark relativi ad uno o più anni fra il 2010 e il 2014 che si discostano dalla media aritmetica delle rese benchmark calcolate per Prodotto/Regione per gli anni presi a riferimento incrementata di una volta e mezzo; - i dati benchmark relativi ad uno o più anni fra il 2010 e il 2014 che si discostano dalla resa benchmark 2015 calcolata per prodotto a livello nazionale incrementata di una volta e mezzo. 2. Le rese individuate in base al punto 1, se riferite all anno 2010, sono escluse dalla rideterminazione in quanto non computabili nella media triennale o quinquennale prevista dal Regolamento (UE) 1305/ Per la rideterminazione delle rese benchmark si effettua il ricalcolo ai sensi del decreto dell'autorità di gestione del Programma di sviluppo rurale nazionale n del 29 maggio 2015, escludendo dal computo, con riferimento al punto 1 prima alinea, i dati amministrativi anomali individuati ai sensi dell art. 1 del decreto dell'autorità di gestione del Programma di sviluppo rurale nazionale n del 3 giugno 2016.

9 ALLEGATO 3 Approvazione delle rese benchmark 2016 per talune colture vegetali e delle rese benchmark determinate seguito della modifica, per taluni prodotti, dei dati amministrativi anomali ai sensi dell art. 1 del DM n del 3 giugno RESE BENCHMARK (espresse in 100kg/ha salvo diversa indicazione) Anno 2016 C01 ACTINIDIA Italia 231, D69 ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE Italia 230, D01 AGLIO Italia 108, L10 AGLIO DA SEME Italia 100, L11 AGRETTO Italia 150, C02 ALBICOCCHE Italia 124, L12 ALBICOCCHE PRECOCI Italia 200, D70 ALBICOCCHE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Italia 204, L13 ALTRI ERBAI (IN PUREZZA) Italia 350, D67 VIVAI DI PIANTE DI FRAGOLA Italia 65 unità/mq

10 2016 L14 ANETO Italia 50, H38 ANETO DA SEME Italia 11, C80 ANICE Italia 9, L15 ANONE Italia 150, D53 ARACHIDI Italia 15, H02 ARANCE PRECOCI Italia 230, D03 ASPARAGO Italia 90, C43 AVENA Italia 26, L17 AVENA DA BIOMASSA Italia 350, L18 AVENA DA SEME Italia 40, H53 AVOCADO Italia 150, L19 BAMBU' Italia 500, L20 BAMBU' DA BIOMASSA Italia 1.000, L21 BARBABIETOLA DA BIOMASSA Italia 800, L22 BARBABIETOLA DA FORAGGIO Italia 700, L08 BARBABIETOLA DA FORAGGIO DA SEME Italia 13, D04 BARBABIETOLA DA ZUCCHERO Italia 651, C67 BARBABIETOLA DA ZUCCHERO DA SEME Italia 29,10

11 2016 C82 BASILICO Italia 200, H26 BASILICO DA SEME Italia 7, C63 BERGAMOTTO Italia 300, H54 BIETA LISCIA DA TAGLIO Italia 250, D05 BIETOLA DA COSTA Italia 257, H88 BIETOLA DA COSTA DA SEME Italia 15, L23 BIETOLA ROSSA Italia 350, D50 BIETOLA ROSSA DA SEME Italia 18, D90 BROCCOLETTO (CIME DI RAPA) Italia 250, D96 BUNCHING ONION DA SEME Italia 6, C36 CACHI Italia 218, D06 CANAPA Italia 130, C84 CANAPA DA SEME Italia 15, L04 CAPPERO Italia 25, C27 CARCIOFO Italia pezzi 2016 D07 CARDO Italia 200, D08 CAROTA Italia 400, D46 CAROTA DA SEME Italia 6,79

12 2016 D33 CASTAGNE Italia 18, D09 CAVOLFIORE Italia 260, D52 CAVOLFIORE DA SEME Italia 12, C69 CAVOLI DA SEME Italia 7, C83 CAVOLO BROCCOLO Italia 300, D10 CAVOLO CAPPUCCIO Italia 435, L28 CAVOLO CINESE Italia 400, L29 CAVOLO FORAGGIO Italia 500, H55 CAVOLO NERO Italia 300, L30 CAVOLO RAPA Italia 300, L31 CAVOLO ROMANESCO Italia 300, D11 CAVOLO VERZA Italia 430, D12 CECI Italia 19, C64 CEDRO Italia 250, D13 CETRIOLI Italia 320, C70 CETRIOLI DA SEME Italia 3, D54 CICERCHIA Italia 20, C37 CILIEGIE Italia 66,70

13 2016 D71 CILIEGIE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Italia 103, D91 CILIEGIE SOTTO TUNNEL Italia 100, C72 CIPOLLA DA SEME Italia 6, C54 CIPOLLE Italia 445, D14 CIPOLLINE Italia 316, C33 COCOMERO Italia 565, D58 COLTURE ARBOREE DA BIOMASSA (PIOPPO, ROBINIA, SALICE, Italia 200,00 PAULONIA, EUCALIPTO) 2016 C32 COLZA Italia 32, L33 COLZA DA BIOMASSA Italia 25, D45 COLZA DA SEME Italia 30, C85 CORIANDOLO Italia 19, C86 CORIANDOLO DA SEME Italia 20, H76 CRESCIONE DA SEME Italia 14, H96 ERBA MAZZOLINA DA SEME Italia 15, D15 ERBA MEDICA Italia 89, C68 ERBA MEDICA DA SEME Italia 7, L37 ERBAI DA BIOMASSA Italia 450, C87 ERBAI DI GRAMINACEE Italia 420,00

14 2016 C88 ERBAI DI LEGUMINOSE Italia 480, L38 ERBAI DI RAVIZZONE Italia 350, C89 ERBAI MISTI Italia 450, H97 FACELIA DA SEME Italia 6, L39 FAGIOLI DA INDUSTRIA Italia 60, D98 FAGIOLI DA SEME Italia 25, C45 FAGIOLI FRESCHI Italia 42, L40 FAGIOLI SECCHI NANI Italia 25, L41 FAGIOLI SECCHI RAMPICANTI Italia 50, C47 FAGIOLINI Italia 78, L42 FAGIOLINI DA INDUSTRIA Italia 110, L43 FAGIOLINI DA SEME Italia 40, D16 FARRO Italia 32, L44 FARRO DA SEME Italia 30, D97 FAVA DA SEME Italia 30, D17 FAVA FRESCA Italia 200, L45 FAVA SECCA Italia 25, D18 FAVINO Italia 24,47

15 2016 L46 FAVINO DA SEME Italia 30, H95 FESTUCA DA SEME Italia 15, C44 FICHI Italia 100, C42 FICO D'INDIA Italia 120, D19 FINOCCHIO Italia 300, D51 FINOCCHIO DA SEME Italia 6, L47 FIORDALISO Italia 12, H27 FIORI DI ZUCCHINA Italia pezzi 2016 C38 FRAGOLE Italia 260, D92 FRAGOLE SOTTO SERRA Italia 250, D74 FRAGOLE SOTTO TUNNEL Italia 250, D34 FRONDE ORNAMENTALI IN PIENO CAMPO Italia pezzi 2016 L48 FRUMENTO DA BIOMASSA Italia 350, H10 FRUMENTO DURO Italia 58, H12 FRUMENTO DURO DA SEME Italia 55, H79 FRUMENTO POLONICO (KHORASAN) Italia 25, L49 FRUMENTO POLONICO (KHORASAN) DA SEME Italia 25, H11 FRUMENTO TENERO Italia 63,67

16 2016 L50 FRUMENTO TENERO DA FORAGGIO Italia 450, L51 FRUMENTO TENERO DA INSILAGGIO Italia 450, H13 FRUMENTO TENERO DA SEME Italia 65, D56 GELSO Italia 100, L06 GERMOGLI DI BAMBU' Italia 65, C48 GIRASOLE Italia 32, L53 GIRASOLE DA BIOMASSA Italia 40, D48 GIRASOLE DA SEME Italia 20, H36 GIUGGIOLE Italia 120, D95 GOJI Italia 55, H14 GRANO SARACENO Italia 27, C73 INDIVIA DA SEME Italia 8, D35 KUMQUAT Italia 150, C52 LAMPONE Italia 47, H08 LAMPONE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Italia 80, C74 LATTUGHE DA SEME Italia 7, D21 LATTUGHE\INDIVIE Italia 416, D22 LENTICCHIE Italia 15,24

17 2016 C24 LIMONI MEDI - MEDI TARDIVI (INVERNALE, VERDELLO, Italia 230,00 BIANCHETTO) 2016 H04 LIMONI PRECOCI (PRIMO FIORE) Italia 55, C91 LINO Italia 50, H28 LINO DA SEME Italia 15, H18 LOIETTO Italia 90, C92 LOIETTO DA SEME Italia 18, H45 LUPINELLA Italia 40, L56 LUPINELLA DA SEME Italia 3, H17 LUPINI Italia 30, L58 MAIS DA BIOMASSA Italia 550, C03 MAIS DA GRANELLA Italia 119, D23 MAIS DA INSILAGGIO Italia 574, C39 MAIS DA SEME Italia 48, D24 MAIS DOLCE Italia 149, C25 MANDARANCE Italia 240, H05 MANDARANCE PRECOCI Italia 260, C26 MANDARINI MEDIO - TARDIVI Italia 220, H07 MANDARINI PRECOCI Italia 250,00

18 2016 C61 MANDORLE Italia 23, L02 MANGO Italia 180, C58 MELANZANE Italia 511, C04 MELE Italia 471, H52 MELE SOTTO IMPIANTO ANTIBRINA Italia 539, D76 MELE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Italia 455, H35 MELOGRANO Italia 250, C34 MELONI Italia 348, C93 MIGLIO Italia 25, D77 MIRTILLI SOTTO RETE Italia 53, C51 MIRTILLO Italia 42, C66 MORE Italia 48, H09 NESPOLO DEL GIAPPONE Italia 160, C05 NETTARINE Italia 258, C06 NETTARINE PRECOCI Italia 205, D78 NETTARINE PRECOCI SOTTO RETE ANTIGRANDINE Italia 301, D79 NETTARINE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Italia 322, C59 NOCCIOLE Italia 16,60

19 2016 D38 NOCI Italia 37, C41 OLIVE OLIO Italia 35, C40 OLIVE TAVOLA Italia 55, L67 ORIGANO Italia 30, C29 ORZO Italia 57, L69 ORZO DA BIOMASSA Italia 280, D60 ORZO DA SEME Italia 60, H16 PATATA DA SEME Italia 300, C35 PATATE Italia 430, H24 PEPERONCINO Italia 150, C22 PEPERONI Italia 377, C07 PERE Italia 223, C08 PERE PRECOCI Italia 196, D82 PERE PRECOCI SOTTO RETE ANTIGRANDINE Italia 244, D83 PERE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Italia 263, C09 PESCHE Italia 213, C10 PESCHE PRECOCI Italia 163, D84 PESCHE PRECOCI SOTTO RETE ANTIGRANDINE Italia 237,34

20 2016 D85 PESCHE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Italia 276, L71 PIOPPI A DIMORA CICLO BREVE 5 ANNI Italia 230, C46 PISELLI FRESCHI Italia 59, L72 PISELLI SECCHI Italia 30, D47 PISELLO DA SEME Italia 31, C96 PISELLO PROTEICO Italia 37, C57 PISTACCHIO Italia 12, C12 POMODORO CONCENTRATO Italia 805, C13 POMODORO DA TAVOLA Italia 554, C14 POMODORO PELATO Italia 959, D36 POMPELMO Italia 200, D27 PORRO Italia 400, C75 PORRO DA SEME Italia 7, C98 PRATO PASCOLO Italia 40, C97 PRATO POLIFITA Italia 55, C99 PREZZEMOLO Italia 200, D43 PREZZEMOLO DA SEME Italia 10, H42 PSILLIO Italia 10,00

21 2016 D28 RADICCHIO Italia 263, C71 RADICCHIO\CICORIA DA SEME Italia 9, D61 RAPA Italia 350, C76 RAPA DA SEME Italia 18, D29 RAVANELLO Italia 25, C77 RAVANELLO DA SEME Italia 14, C62 RIBES Italia 65, C15 RISO Italia 69, L73 RISO DA SEME Italia 70, D63 RISO INDICA Italia 74, D39 ROSA CANINA Italia 40, L76 RUCOLA Italia 130, H29 RUCOLA DA SEME Italia 9, C60 SATSUMA Italia 156, D64 SCALOGNO Italia 306, L78 SCALOGNO DA SEME Italia 100, D30 SEDANO Italia 513, H56 SEDANO DA SEME Italia 10,00

22 2016 D31 SEGALE Italia 52, L79 SEGALE DA BIOMASSA Italia 280, D65 SEGALE DA SEME Italia 55, H41 SENAPE BIANCA Italia 12, C31 SOIA Italia 41, L80 SOIA DA BIOMASSA Italia 45, L81 SOIA DA SEME Italia 40, D99 SOIA EDAMAME Italia 90, C30 SORGO Italia 79, L82 SORGO DA BIOMASSA Italia 450, L83 SORGO DA INSILAGGIO Italia 450, H39 SORGO DA SEME Italia 45, C56 SPINACIO Italia 186, C78 SPINACIO DA SEME Italia 14, H23 SUGHERETE Italia 50, H19 SULLA Italia 55, H89 SULLA DA SEME Italia 11, C16 SUSINE Italia 236,33

23 2016 C17 SUSINE PRECOCI Italia 163, D86 SUSINE PRECOCI SOTTO RETE ANTIGRANDINE Italia 244, D87 SUSINE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Italia 372, C18 TABACCO Italia 196, L85 TIMO Italia 40, H20 TRIFOGLIO Italia 45, D44 TRIFOGLIO DA SEME Italia 7, C49 TRITICALE Italia 60, H40 TRITICALE DA SEME Italia 64, L86 TRITICALE DA BIOMASSA Italia 380, L87 TRITORDEUM Italia 20, C19 UVA DA TAVOLA Italia 199, D89 UVA DA TAVOLA SOTTO PROTEZIONE Italia 250, D66 UVA SPINA Italia 55, L88 VECCIA Italia 25, L89 VECCIA DA SEME Italia 25, H25 ZAFFERANO Italia 15 kg 2016 D32 ZUCCA Italia 274,06

24 2016 C79 ZUCCA DA SEME Italia 6, D68 ZUCCHINA FIORE Italia 319, C50 ZUCCHINE Italia 337, D49 ZUCCHINE DA SEME Italia 10, C01 ACTINIDIA Piemonte 221, C01 ACTINIDIA Lombardia 203, C01 ACTINIDIA Trentino-Alto Adige 228, C01 ACTINIDIA Veneto 200, C01 ACTINIDIA Friuli-Venezia Giulia 209, C01 ACTINIDIA Emilia-Romagna 238, C01 ACTINIDIA Lazio 265, C01 ACTINIDIA Abruzzo 213, C01 ACTINIDIA Campania 162, C01 ACTINIDIA Basilicata 213, C01 ACTINIDIA Calabria 235, C02 ALBICOCCHE Piemonte 114, C02 ALBICOCCHE Trentino-Alto Adige 111, C02 ALBICOCCHE Veneto 133,09

25 2016 C02 ALBICOCCHE Emilia-Romagna 138, C02 ALBICOCCHE Marche 90, C02 ALBICOCCHE Lazio 202, C02 ALBICOCCHE Abruzzo 83, C02 ALBICOCCHE Campania 139, C02 ALBICOCCHE Puglia 135, C02 ALBICOCCHE Basilicata 87, C02 ALBICOCCHE Calabria 96, C02 ALBICOCCHE Sicilia 143, C03 MAIS DA GRANELLA Piemonte 124, C03 MAIS DA GRANELLA Lombardia 123, C03 MAIS DA GRANELLA Trentino-Alto Adige 37, C03 MAIS DA GRANELLA Veneto 115, C03 MAIS DA GRANELLA Friuli-Venezia Giulia 120, C03 MAIS DA GRANELLA Emilia-Romagna 106, C04 MELE Piemonte 305, C04 MELE Lombardia 320, C04 MELE Trentino-Alto Adige 515,19

26 2016 C04 MELE Veneto 335, C04 MELE Friuli-Venezia Giulia 453, C04 MELE Emilia-Romagna 320, C04 MELE Toscana 296, C04 MELE Umbria 236, C04 MELE Marche 190, C04 MELE Campania 292, C05 NETTARINE Piemonte 290, C05 NETTARINE Lombardia 169, C05 NETTARINE Veneto 198, C05 NETTARINE Friuli-Venezia Giulia 110, C05 NETTARINE Emilia-Romagna 262, C05 NETTARINE Toscana 202, C05 NETTARINE Marche 149, C05 NETTARINE Lazio 281, C05 NETTARINE Abruzzo 191, C05 NETTARINE Campania 326, C05 NETTARINE Puglia 208,93

27 2016 C05 NETTARINE Basilicata 191, C05 NETTARINE Calabria 227, C05 NETTARINE Sicilia 331, C06 NETTARINE PRECOCI Piemonte 277, C06 NETTARINE PRECOCI Lombardia 165, C06 NETTARINE PRECOCI Veneto 189, C06 NETTARINE PRECOCI Friuli-Venezia Giulia 158, C06 NETTARINE PRECOCI Emilia-Romagna 212, C06 NETTARINE PRECOCI Toscana 147, C06 NETTARINE PRECOCI Marche 153, C06 NETTARINE PRECOCI Lazio 249, C06 NETTARINE PRECOCI Abruzzo 158, C06 NETTARINE PRECOCI Campania 287, C06 NETTARINE PRECOCI Puglia 205, C06 NETTARINE PRECOCI Basilicata 150, C06 NETTARINE PRECOCI Calabria 201, C06 NETTARINE PRECOCI Sicilia 128, C07 PERE Piemonte 231,66

28 2016 C07 PERE Lombardia 179, C07 PERE Trentino-Alto Adige 215, C07 PERE Veneto 220, C07 PERE Friuli-Venezia Giulia 264, C07 PERE Emilia-Romagna 226, C07 PERE Toscana 211, C07 PERE Marche 192, C07 PERE Sicilia 183, C08 PERE PRECOCI Piemonte 173, C08 PERE PRECOCI Lombardia 149, C08 PERE PRECOCI Veneto 217, C08 PERE PRECOCI Emilia-Romagna 201, C08 PERE PRECOCI Toscana 168, C08 PERE PRECOCI Sicilia 135, C09 PESCHE Piemonte 213, C09 PESCHE Lombardia 151, C09 PESCHE Veneto 187, C09 PESCHE Friuli-Venezia Giulia 134,31

29 2016 C09 PESCHE Emilia-Romagna 228, C09 PESCHE Toscana 181, C09 PESCHE Marche 120, C09 PESCHE Lazio 252, C09 PESCHE Abruzzo 179, C09 PESCHE Campania 246, C09 PESCHE Puglia 207, C09 PESCHE Basilicata 191, C09 PESCHE Calabria 182, C09 PESCHE Sicilia 262, C09 PESCHE Sardegna 184, C10 PESCHE PRECOCI Piemonte 155, C10 PESCHE PRECOCI Lombardia 170, C10 PESCHE PRECOCI Veneto 126, C10 PESCHE PRECOCI Friuli-Venezia Giulia 152, C10 PESCHE PRECOCI Emilia-Romagna 174, C10 PESCHE PRECOCI Toscana 147, C10 PESCHE PRECOCI Marche 127,34

30 2016 C10 PESCHE PRECOCI Lazio 199, C10 PESCHE PRECOCI Abruzzo 122, C10 PESCHE PRECOCI Campania 204, C10 PESCHE PRECOCI Puglia 163, C10 PESCHE PRECOCI Basilicata 141, C10 PESCHE PRECOCI Calabria 164, C10 PESCHE PRECOCI Sicilia 189, C12 POMODORO CONCENTRATO Piemonte 859, C12 POMODORO CONCENTRATO Lombardia 808, C12 POMODORO CONCENTRATO Veneto 803, C12 POMODORO CONCENTRATO Emilia-Romagna 795, C12 POMODORO CONCENTRATO Toscana 881, C12 POMODORO CONCENTRATO Campania 805, C12 POMODORO CONCENTRATO Puglia 884, C13 POMODORO DA TAVOLA Lombardia 587, C13 POMODORO DA TAVOLA Veneto 583, C13 POMODORO DA TAVOLA Emilia-Romagna 655, C13 POMODORO DA TAVOLA Toscana 780,63

31 2016 C13 POMODORO DA TAVOLA Abruzzo 386, C13 POMODORO DA TAVOLA Campania 373, C13 POMODORO DA TAVOLA Puglia 521, C13 POMODORO DA TAVOLA Sardegna 533, C14 POMODORO PELATO Emilia-Romagna 831, C14 POMODORO PELATO Abruzzo 987, C14 POMODORO PELATO Puglia 883, C14 POMODORO PELATO Basilicata 1548, C14 POMODORO PELATO Sardegna 1038, C15 RISO Piemonte 71, C15 RISO Lombardia 68, C15 RISO Veneto 67, C15 RISO Emilia-Romagna 60, C15 RISO Sardegna 71, C16 SUSINE Piemonte 258, C16 SUSINE Lombardia 212, C16 SUSINE Trentino-Alto Adige 208, C16 SUSINE Veneto 211,73

32 2016 C16 SUSINE Emilia-Romagna 243, C16 SUSINE Toscana 231, C16 SUSINE Marche 131, C16 SUSINE Lazio 273, C16 SUSINE Abruzzo 126, C16 SUSINE Campania 249, C16 SUSINE Puglia 220, C16 SUSINE Basilicata 221, C17 SUSINE PRECOCI Piemonte 143, C17 SUSINE PRECOCI Emilia-Romagna 169, C18 TABACCO Veneto 206, C18 TABACCO Toscana 136, C18 TABACCO Umbria 184, C18 TABACCO Lazio 173, C18 TABACCO Campania 294, C19 UVA DA TAVOLA Piemonte 85, C19 UVA DA TAVOLA Abruzzo 208, C19 UVA DA TAVOLA Puglia 215,60

33 2016 C19 UVA DA TAVOLA Sicilia 215, C22 PEPERONI Piemonte 225, C22 PEPERONI Umbria 316, C22 PEPERONI Abruzzo 239, C22 PEPERONI Campania 242, C22 PEPERONI Puglia 416, C29 ORZO Piemonte 61, C29 ORZO Lombardia 59, C29 ORZO Veneto 61, C29 ORZO Friuli-Venezia Giulia 55, C29 ORZO Emilia-Romagna 59, C29 ORZO Toscana 38, C29 ORZO Umbria 49, C29 ORZO Marche 46, C29 ORZO Abruzzo 56, C29 ORZO Campania 49, C29 ORZO Puglia 39, C29 ORZO Basilicata 45,31

34 2016 C29 ORZO Sardegna 34, C30 SORGO Piemonte 63, C30 SORGO Lombardia 73, C30 SORGO Veneto 87, C30 SORGO Emilia-Romagna 81, C31 SOIA Piemonte 40, C31 SOIA Lombardia 43, C31 SOIA Veneto 42, C31 SOIA Friuli-Venezia Giulia 39, C31 SOIA Emilia-Romagna 40, C32 COLZA Piemonte 29, C32 COLZA Lombardia 33, C32 COLZA Veneto 37, C32 COLZA Friuli-Venezia Giulia 30, C32 COLZA Emilia-Romagna 33, C33 COCOMERO Lombardia 592, C33 COCOMERO Veneto 545, C33 COCOMERO Emilia-Romagna 578,83

35 2016 C33 COCOMERO Toscana 487, C33 COCOMERO Umbria 498, C33 COCOMERO Puglia 550, C33 COCOMERO Sardegna 527, C34 MELONI Lombardia 336, C34 MELONI Veneto 358, C34 MELONI Emilia-Romagna 383, C34 MELONI Toscana 326, C34 MELONI Umbria 369, C34 MELONI Puglia 323, C34 MELONI Sardegna 276, C35 PATATE Lombardia 457, C35 PATATE Veneto 466, C35 PATATE Emilia-Romagna 422, C35 PATATE Abruzzo 440, C36 CACHI Veneto 142, C36 CACHI Emilia-Romagna 216, C37 CILIEGIE Piemonte 71,29

36 2016 C37 CILIEGIE Lombardia 82, C37 CILIEGIE Trentino-Alto Adige 85, C37 CILIEGIE Veneto 61, C37 CILIEGIE Emilia-Romagna 66, C37 CILIEGIE Toscana 73, C37 CILIEGIE Marche 50, C37 CILIEGIE Lazio 52, C37 CILIEGIE Campania 63, C37 CILIEGIE Puglia 73, C38 FRAGOLE Veneto 250, C38 FRAGOLE Emilia-Romagna 277, C39 MAIS DA SEME Lombardia 52, C39 MAIS DA SEME Veneto 51, C39 MAIS DA SEME Emilia-Romagna 43, C40 OLIVE TAVOLA Abruzzo 64, C40 OLIVE TAVOLA Puglia 58, C41 OLIVE OLIO Lombardia 31, C41 OLIVE OLIO Veneto 48,08

37 2016 C41 OLIVE OLIO Emilia-Romagna 36, C41 OLIVE OLIO Toscana 27, C41 OLIVE OLIO Umbria 27, C41 OLIVE OLIO Marche 43, C41 OLIVE OLIO Lazio 22, C41 OLIVE OLIO Abruzzo 47, C41 OLIVE OLIO Campania 43, C41 OLIVE OLIO Puglia 41, C41 OLIVE OLIO Sicilia 43, C41 OLIVE OLIO Sardegna 51, C42 FICO D'INDIA Sicilia 120, C43 AVENA Toscana 14, C43 AVENA Campania 32, C43 AVENA Puglia 29, C43 AVENA Basilicata 32, C45 FAGIOLI FRESCHI Piemonte 42, C45 FAGIOLI FRESCHI Lombardia 34, C45 FAGIOLI FRESCHI Veneto 43,95

38 2016 C45 FAGIOLI FRESCHI Emilia-Romagna 43, C45 FAGIOLI FRESCHI Umbria 51, C46 PISELLI FRESCHI Piemonte 57, C46 PISELLI FRESCHI Lombardia 62, C46 PISELLI FRESCHI Veneto 57, C46 PISELLI FRESCHI Emilia-Romagna 62, C46 PISELLI FRESCHI Umbria 56, C46 PISELLI FRESCHI Marche 51, C47 FAGIOLINI Veneto 79, C47 FAGIOLINI Emilia-Romagna 78, C47 FAGIOLINI Marche 79, C48 GIRASOLE Piemonte 30, C48 GIRASOLE Lombardia 34, C48 GIRASOLE Veneto 40, C48 GIRASOLE Friuli-Venezia Giulia 35, C48 GIRASOLE Emilia-Romagna 34, C48 GIRASOLE Toscana 26, C48 GIRASOLE Umbria 26,00

39 2016 C48 GIRASOLE Marche 29, C49 TRITICALE Piemonte 64, C49 TRITICALE Lombardia 60, C50 ZUCCHINE Piemonte 233, C50 ZUCCHINE Lombardia 243, C50 ZUCCHINE Veneto 478, C50 ZUCCHINE Emilia-Romagna 393, C51 MIRTILLO Piemonte 45, C51 MIRTILLO Lombardia 33, C54 CIPOLLE Piemonte 525, C54 CIPOLLE Lombardia 486, C54 CIPOLLE Veneto 341, C54 CIPOLLE Emilia-Romagna 430, C56 SPINACIO Emilia-Romagna 159, C56 SPINACIO Abruzzo 262, C59 NOCCIOLE Piemonte 15, C59 NOCCIOLE Lazio 18, C59 NOCCIOLE Campania 19,23

40 2016 C67 BARBABIETOLA DA ZUCCHERO DA SEME Veneto 26, C67 BARBABIETOLA DA ZUCCHERO DA SEME Emilia-Romagna 29, C68 ERBA MEDICA SEME Emilia-Romagna 7, C69 CAVOLI DA SEME Emilia-Romagna 7, C69 CAVOLI DA SEME Marche 7, C70 CETRIOLI DA SEME Emilia-Romagna 3, C71 RADICCHIO\CICORIA DA SEME Emilia-Romagna 9, C72 CIPOLLA DA SEME Emilia-Romagna 6, C72 CIPOLLA DA SEME Umbria 5, C72 CIPOLLA DA SEME Marche 7, C72 CIPOLLA DA SEME Puglia 4, C74 LATTUGHE SEME Emilia-Romagna 7, C76 RAPA DA SEME Emilia-Romagna 12, C77 RAVANELLO DA SEME Emilia-Romagna 14, C86 CORIANDOLO DA SEME Emilia-Romagna 22, C86 CORIANDOLO DA SEME Umbria 19, C86 CORIANDOLO DA SEME Marche 16, C92 LOIETTO DA SEME Emilia-Romagna 18,42

41 2016 C96 PISELLO PROTEICO Piemonte 39, C96 PISELLO PROTEICO Lombardia 40, C96 PISELLO PROTEICO Emilia-Romagna 39, C96 PISELLO PROTEICO Marche 30, C98 PRATO PASCOLO Veneto 40, D01 AGLIO Veneto 75, D01 AGLIO Emilia-Romagna 131, D04 BARBABIETOLA DA ZUCCHERO Veneto 676, D04 BARBABIETOLA DA ZUCCHERO Emilia-Romagna 637, D10 CAVOLO CAPPUCCIO Veneto 453, D12 CECI Lombardia 25, D12 CECI Emilia-Romagna 23, D12 CECI Toscana 20, D12 CECI Umbria 21, D14 CIPOLLINE Emilia-Romagna 316, D16 FARRO Piemonte 24, D16 FARRO Lombardia 39, D16 FARRO Veneto 36,64

42 2016 D16 FARRO Emilia-Romagna 37, D16 FARRO Toscana 16, D16 FARRO Umbria 34, D16 FARRO Marche 36, D18 FAVINO Emilia-Romagna 26, D18 FAVINO Toscana 18, D18 FAVINO Umbria 22, D18 FAVINO Marche 24, D18 FAVINO Sardegna 29, D21 LATTUGHE\INDIVIE Lombardia 327, D21 LATTUGHE\INDIVIE Abruzzo 459, D22 LENTICCHIE Umbria 17, D22 LENTICCHIE Basilicata 14, D23 MAIS DA INSILAGGIO Piemonte 603, D23 MAIS DA INSILAGGIO Lombardia 579, D23 MAIS DA INSILAGGIO Veneto 559, D23 MAIS DA INSILAGGIO Friuli-Venezia Giulia 565, D23 MAIS DA INSILAGGIO Emilia-Romagna 535,51

43 2016 D23 MAIS DA INSILAGGIO Toscana 536, D24 MAIS DOLCE Lombardia 129, D24 MAIS DOLCE Emilia-Romagna 159, D28 RADICCHIO Lombardia 201, D28 RADICCHIO Trentino-Alto Adige 179, D28 RADICCHIO Abruzzo 311, D32 ZUCCA Piemonte 170, D32 ZUCCA Lombardia 224, D32 ZUCCA Veneto 358, D32 ZUCCA Emilia-Romagna 299, D38 NOCI Veneto 39, D44 TRIFOGLIO DA SEME Toscana 7, D44 TRIFOGLIO DA SEME Marche 8, D46 CAROTA SEME Emilia-Romagna 6, D47 PISELLO DA SEME Emilia-Romagna 31, D48 GIRASOLE DA SEME Emilia-Romagna 19, D60 ORZO DA SEME Piemonte 64, D60 ORZO DA SEME Lombardia 64,30

44 2016 D60 ORZO DA SEME Veneto 64, D60 ORZO DA SEME Emilia-Romagna 56, D63 RISO INDICA Piemonte 75, D63 RISO INDICA Lombardia 74, D64 SCALOGNO Emilia-Romagna 302, D69 ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE Piemonte 232, D69 ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE Veneto 181, D69 ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE Friuli-Venezia Giulia 210, D69 ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE Emilia-Romagna 255, D69 ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE Lazio 247, D70 ALBICOCCHE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Piemonte 211, D70 ALBICOCCHE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Emilia-Romagna 211, D71 CILIEGIE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Piemonte 107, D71 CILIEGIE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Trentino-Alto Adige 113, D76 MELE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Piemonte 391, D76 MELE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Trentino-Alto Adige 493, D76 MELE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Veneto 408, D76 MELE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Friuli-Venezia Giulia 436,88

45 2016 D76 MELE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Emilia-Romagna 441, D77 MIRTILLI SOTTO RETE Piemonte 53, D78 NETTARINE PRECOCI SOTTO RETE ANTIGRANDINE Piemonte 305, D79 NETTARINE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Piemonte 324, D79 NETTARINE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Emilia-Romagna 344, D82 PERE PRECOCI SOTTO RETE ANTIGRANDINE Emilia-Romagna 250, D83 PERE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Piemonte 295, D83 PERE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Veneto 261, D83 PERE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Emilia-Romagna 262, D85 PESCHE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Piemonte 290, D86 SUSINE PRECOCI SOTTO RETE ANTIGRANDINE Emilia-Romagna 246, D87 SUSINE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Piemonte 375, D87 SUSINE SOTTO RETE ANTIGRANDINE Emilia-Romagna 357, H10 FRUMENTO DURO Piemonte 56, H10 FRUMENTO DURO Lombardia 62, H10 FRUMENTO DURO Veneto 65, H10 FRUMENTO DURO Friuli-Venezia Giulia 60, H10 FRUMENTO DURO Emilia-Romagna 64,19

46 2016 H10 FRUMENTO DURO Toscana 39, H10 FRUMENTO DURO Umbria 49, H10 FRUMENTO DURO Marche 48, H10 FRUMENTO DURO Lazio 36, H10 FRUMENTO DURO Abruzzo 45, H10 FRUMENTO DURO Campania 36, H10 FRUMENTO DURO Puglia 38, H10 FRUMENTO DURO Basilicata 36, H10 FRUMENTO DURO Sicilia 34, H10 FRUMENTO DURO Sardegna 40, H11 FRUMENTO TENERO Piemonte 59, H11 FRUMENTO TENERO Lombardia 62, H11 FRUMENTO TENERO Veneto 67, H11 FRUMENTO TENERO Friuli-Venezia Giulia 61, H11 FRUMENTO TENERO Emilia-Romagna 65, H11 FRUMENTO TENERO Toscana 44, H11 FRUMENTO TENERO Umbria 53, H11 FRUMENTO TENERO Marche 56,98

47 2016 H11 FRUMENTO TENERO Abruzzo 51, H11 FRUMENTO TENERO Campania 44, H12 FRUMENTO DURO DA SEME Lombardia 59, H12 FRUMENTO DURO DA SEME Veneto 59, H12 FRUMENTO DURO DA SEME Emilia-Romagna 61, H12 FRUMENTO DURO DA SEME Umbria 54, H12 FRUMENTO DURO DA SEME Marche 49, H12 FRUMENTO DURO DA SEME Puglia 37, H13 FRUMENTO TENERO DA SEME Piemonte 58, H13 FRUMENTO TENERO DA SEME Lombardia 67, H13 FRUMENTO TENERO DA SEME Veneto 69, H13 FRUMENTO TENERO DA SEME Emilia-Romagna 66, H13 FRUMENTO TENERO DA SEME Umbria 61, H26 BASILICO DA SEME Emilia-Romagna 7, H29 RUCOLA DA SEME Emilia-Romagna 9, H38 ANETO SEME Emilia-Romagna 12, H52 MELE SOTTO IMPIANTO ANTIBRINA Trentino-Alto Adige 542, H52 MELE SOTTO IMPIANTO ANTIBRINA Veneto 532,04

48 2016 C01 ACTINIDIA Torino 220, C01 ACTINIDIA Vercelli 208, C01 ACTINIDIA Cuneo 223, C01 ACTINIDIA Biella 244, C01 ACTINIDIA Mantova 203, C01 ACTINIDIA Trento 228, C01 ACTINIDIA Verona 197, C01 ACTINIDIA Treviso 177, C01 ACTINIDIA Padova 300, C01 ACTINIDIA Rovigo 204, C01 ACTINIDIA Udine 209, C01 ACTINIDIA Pordenone 208, C01 ACTINIDIA Bologna 170, C01 ACTINIDIA Ferrara 191, C01 ACTINIDIA Ravenna 244, C01 ACTINIDIA Forlì-Cesena 230, C01 ACTINIDIA Viterbo 204, C01 ACTINIDIA Roma 259,00

49 2016 C01 ACTINIDIA Latina 271, C01 ACTINIDIA Chieti 212, C01 ACTINIDIA Salerno 141, C01 ACTINIDIA Matera 213, C01 ACTINIDIA Reggio di Calabria 263, C02 ALBICOCCHE Torino 128, C02 ALBICOCCHE Cuneo 128, C02 ALBICOCCHE Alessandria 41, C02 ALBICOCCHE Bolzano/Bozen 112, C02 ALBICOCCHE Verona 131, C02 ALBICOCCHE Rovigo 116, C02 ALBICOCCHE Modena 126, C02 ALBICOCCHE Bologna 150, C02 ALBICOCCHE Ferrara 150, C02 ALBICOCCHE Ravenna 131, C02 ALBICOCCHE Forlì-Cesena 142, C02 ALBICOCCHE Rimini 96, C02 ALBICOCCHE Ascoli Piceno 77,71

50 2016 C02 ALBICOCCHE Fermo 106, C02 ALBICOCCHE Roma 219, C02 ALBICOCCHE Chieti 97, C02 ALBICOCCHE Foggia 146, C02 ALBICOCCHE Bari 107, C02 ALBICOCCHE Taranto 125, C02 ALBICOCCHE Barletta-Andria-Trani 134, C02 ALBICOCCHE Matera 86, C02 ALBICOCCHE Cosenza 96, C02 ALBICOCCHE Agrigento 141, C02 ALBICOCCHE Caltanissetta 154, C02 ALBICOCCHE Catania 119, C03 MAIS DA GRANELLA Torino 124, C03 MAIS DA GRANELLA Vercelli 126, C03 MAIS DA GRANELLA Novara 104, C03 MAIS DA GRANELLA Cuneo 132, C03 MAIS DA GRANELLA Asti 121, C03 MAIS DA GRANELLA Alessandria 104,34

51 2016 C03 MAIS DA GRANELLA Biella 122, C03 MAIS DA GRANELLA Varese 98, C03 MAIS DA GRANELLA Como 89, C03 MAIS DA GRANELLA Milano 120, C03 MAIS DA GRANELLA Bergamo 119, C03 MAIS DA GRANELLA Brescia 131, C03 MAIS DA GRANELLA Pavia 120, C03 MAIS DA GRANELLA Cremona 118, C03 MAIS DA GRANELLA Mantova 124, C03 MAIS DA GRANELLA Lodi 123, C03 MAIS DA GRANELLA Monza e della Brianza 112, C03 MAIS DA GRANELLA Trento 37, C03 MAIS DA GRANELLA Verona 120, C03 MAIS DA GRANELLA Vicenza 114, C03 MAIS DA GRANELLA Belluno 110, C03 MAIS DA GRANELLA Treviso 130, C03 MAIS DA GRANELLA Venezia 117, C03 MAIS DA GRANELLA Padova 115,35

52 2016 C03 MAIS DA GRANELLA Rovigo 109, C03 MAIS DA GRANELLA Udine 124, C03 MAIS DA GRANELLA Gorizia 122, C03 MAIS DA GRANELLA Pordenone 117, C03 MAIS DA GRANELLA Piacenza 122, C03 MAIS DA GRANELLA Parma 112, C03 MAIS DA GRANELLA Reggio nell'emilia 108, C03 MAIS DA GRANELLA Modena 100, C03 MAIS DA GRANELLA Bologna 102, C03 MAIS DA GRANELLA Ferrara 105, C03 MAIS DA GRANELLA Ravenna 100, C04 MELE Torino 284, C04 MELE Vercelli 95, C04 MELE Cuneo 330, C04 MELE Asti 280, C04 MELE Alessandria 163, C04 MELE Sondrio 337, C04 MELE Pavia 220,62

53 2016 C04 MELE Mantova 260, C04 MELE Bolzano/Bozen 536, C04 MELE Trento 486, C04 MELE Verona 330, C04 MELE Treviso 238, C04 MELE Venezia 354, C04 MELE Padova 400, C04 MELE Rovigo 273, C04 MELE Udine 488, C04 MELE Pordenone 266, C04 MELE Modena 224, C04 MELE Bologna 281, C04 MELE Ferrara 319, C04 MELE Ravenna 351, C04 MELE Forlì-Cesena 329, C04 MELE Arezzo 305, C04 MELE Perugia 236, C04 MELE Ascoli Piceno 177,32

54 2016 C04 MELE Fermo 208, C04 MELE Caserta 338, C04 MELE Benevento 134, C05 NETTARINE Torino 268, C05 NETTARINE Vercelli 136, C05 NETTARINE Cuneo 293, C05 NETTARINE Mantova 177, C05 NETTARINE Verona 192, C05 NETTARINE Padova 300, C05 NETTARINE Rovigo 199, C05 NETTARINE Udine 109, C05 NETTARINE Modena 188, C05 NETTARINE Bologna 279, C05 NETTARINE Ferrara 215, C05 NETTARINE Ravenna 264, C05 NETTARINE Forlì-Cesena 252, C05 NETTARINE Rimini 231, C05 NETTARINE Arezzo 224,99

55 2016 C05 NETTARINE Ascoli Piceno 130, C05 NETTARINE Fermo 171, C05 NETTARINE Roma 273, C05 NETTARINE Chieti 213, C05 NETTARINE Caserta 329, C05 NETTARINE Foggia 221, C05 NETTARINE Barletta-Andria-Trani 201, C05 NETTARINE Matera 186, C05 NETTARINE Cosenza 227, C05 NETTARINE Agrigento 327, C05 NETTARINE Caltanissetta 347, C05 NETTARINE Catania 306, C06 NETTARINE PRECOCI Torino 261, C06 NETTARINE PRECOCI Vercelli 144, C06 NETTARINE PRECOCI Cuneo 280, C06 NETTARINE PRECOCI Mantova 168, C06 NETTARINE PRECOCI Verona 183, C06 NETTARINE PRECOCI Padova 288,60

56 2016 C06 NETTARINE PRECOCI Rovigo 169, C06 NETTARINE PRECOCI Udine 145, C06 NETTARINE PRECOCI Modena 168, C06 NETTARINE PRECOCI Bologna 218, C06 NETTARINE PRECOCI Ferrara 183, C06 NETTARINE PRECOCI Ravenna 219, C06 NETTARINE PRECOCI Forlì-Cesena 195, C06 NETTARINE PRECOCI Rimini 180, C06 NETTARINE PRECOCI Ascoli Piceno 127, C06 NETTARINE PRECOCI Fermo 181, C06 NETTARINE PRECOCI Roma 246, C06 NETTARINE PRECOCI Chieti 157, C06 NETTARINE PRECOCI Caserta 297, C06 NETTARINE PRECOCI Foggia 207, C06 NETTARINE PRECOCI Barletta-Andria-Trani 206, C06 NETTARINE PRECOCI Matera 150, C06 NETTARINE PRECOCI Cosenza 201, C07 PERE Torino 156,12

57 2016 C07 PERE Cuneo 250, C07 PERE Alessandria 225, C07 PERE Pavia 88, C07 PERE Mantova 187, C07 PERE Bolzano/Bozen 259, C07 PERE Trento 179, C07 PERE Verona 214, C07 PERE Venezia 272, C07 PERE Padova 219, C07 PERE Rovigo 213, C07 PERE Udine 214, C07 PERE Reggio nell'emilia 263, C07 PERE Modena 222, C07 PERE Bologna 202, C07 PERE Ferrara 227, C07 PERE Ravenna 249, C07 PERE Forlì-Cesena 222, C07 PERE Arezzo 202,19

58 2016 C08 PERE PRECOCI Cuneo 199, C08 PERE PRECOCI Mantova 144, C08 PERE PRECOCI Verona 198, C08 PERE PRECOCI Rovigo 206, C08 PERE PRECOCI Modena 218, C08 PERE PRECOCI Bologna 171, C08 PERE PRECOCI Ferrara 199, C08 PERE PRECOCI Ravenna 204, C08 PERE PRECOCI Forlì-Cesena 232, C08 PERE PRECOCI Catania 135, C09 PESCHE Torino 227, C09 PESCHE Vercelli 133, C09 PESCHE Cuneo 241, C09 PESCHE Alessandria 108, C09 PESCHE Pavia 145, C09 PESCHE Mantova 170, C09 PESCHE Verona 181, C09 PESCHE Venezia 281,27

59 2016 C09 PESCHE Padova 252, C09 PESCHE Rovigo 141, C09 PESCHE Udine 135, C09 PESCHE Modena 161, C09 PESCHE Bologna 225, C09 PESCHE Ferrara 216, C09 PESCHE Ravenna 239, C09 PESCHE Forlì-Cesena 221, C09 PESCHE Rimini 193, C09 PESCHE Arezzo 220, C09 PESCHE Pesaro e Urbino 89, C09 PESCHE Ascoli Piceno 109, C09 PESCHE Fermo 147, C09 PESCHE Roma 247, C09 PESCHE Chieti 194, C09 PESCHE Caserta 254, C09 PESCHE Foggia 237, C09 PESCHE Barletta-Andria-Trani 221,67

Allegato A) Rese medie regionali annualità 2014

Allegato A) Rese medie regionali annualità 2014 Allegato A) Rese medie regionali annualità 2014 Fascia altimetrica Colture vegetali Resa quintali / numero / ettaro / coltura MEDIA REGIONALE ANNUALITA' 2014 ACTINIDIA 380,00 Collina ACTINIDIA 300,00 ACTINIDIA

Dettagli

Allegato A) Elenco aggiornato delle rese medie regionali definite per l'annualità assuntiva 2013

Allegato A) Elenco aggiornato delle rese medie regionali definite per l'annualità assuntiva 2013 Allegato A) Elenco aggiornato delle rese medie regionali definite per l'annualità assuntiva 2013 Fascia altimetrica Colture vegetali Resa quintali / numero / ettaro / coltura MEDIA REGIONALE ANNUALITA'

Dettagli

073 AGLIO TUTTE LE VARIETA' , AVENA TUTTE LE VARIETA' , BARBABIETOLA DA ZUCCHERO RADICE TUTTE LE VARIETA' ,02

073 AGLIO TUTTE LE VARIETA' , AVENA TUTTE LE VARIETA' , BARBABIETOLA DA ZUCCHERO RADICE TUTTE LE VARIETA' ,02 Consorzio di difesa di Terni: prezzi dei prodotti campagna assicurativa DESCRIZIONE 100 ACTINIDIA TUTTE LE 09999 55,86 073 AGLIO TUTTE LE 09999 181,98 093 ALBICOCCHE TUTTE LE 09999 96,10 107 ARACHIDI TUTTE

Dettagli

Consorzio di difesa di Terni: prezzi dei prodotti campagna assicurativa 2012

Consorzio di difesa di Terni: prezzi dei prodotti campagna assicurativa 2012 DESCRIZIONE 100 100A000 ACTINIDIA TUTTE LE 09999 49,86 073 0730000 AGLIO TUTTE LE 09999 227,14 093 093A000 ALBICOCCHE TUTTE LE 09999 94,37 053 0530000 ASPARAGO TUTTE LE 09999 232,63 401 4010000 AVENA TUTTE

Dettagli

Prezzi A000 C01 ACTINIDIA TUTTE LE VARIETA' , D01 AGLIO TUTTE LE VARIETA' ,50

Prezzi A000 C01 ACTINIDIA TUTTE LE VARIETA' , D01 AGLIO TUTTE LE VARIETA' ,50 DESCRIZIONE 100 100A000 C01 ACTINIA TUTTE LE 09999 5118 59,81 073 0730000 D01 AGLIO TUTTE LE 09999 4005 203,50 093 093A000 C02 ALBICOCCHE TUTTE LE 09999 5000 105,89 053 0530000 D03 ASPARAGO TUTTE LE 09999

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Prot. 19621 del 23 settembre 2015 DECRETO APPROVAZIONE PROCEDURA DI CALCOLO DEI PARAMETRI CONTRIBUTIVI E DELLA SPESA AMMISSIBILE A CONTRIBUTO PRODUZIONI VEGETALI E ZOOTECNICHE VISTO il decreto legislativo

Dettagli

TAV. 10.1 - AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA

TAV. 10.1 - AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA Biella - Annuario Statistico 10 - Commercio e Mercati TAV. 10.1 - AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA Descrizione esercizi N Autorizzazioni Non alimentari 918 Esercizi di vicinato Alimentari

Dettagli

TAV AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA

TAV AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA Biella - Annuario Statistico 11 - Commercio e Mercati TAV. 11.1 - AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA Descrizione esercizi N Autorizzazioni anno 2009 N Autorizzazioni esistenti Non alimentari

Dettagli

TAV AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA TAV GRAFICO DELLE AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA

TAV AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA TAV GRAFICO DELLE AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA TAV. 10.1 - AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA Descrizione esercizi N Autorizzazioni Esercizi alimentari 201 Esercizi non alimentari 859 Minimercati da 200 mq. a 399 mq. 4 Supermercati

Dettagli

TAV AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA

TAV AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA Biella - Annuario Statistico 11 - Commercio e Mercati TAV. 11.1 - AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA Descrizione esercizi N Autorizzazioni anno 2006 N Autorizzazioni esistenti Non alimentari

Dettagli

METODOLOGIA DI CALCOLO DEI PARAMETRI CONTRIBUTIVI. In altri termini, il rischio (R) è funzione della combinazione di tre variabili:

METODOLOGIA DI CALCOLO DEI PARAMETRI CONTRIBUTIVI. In altri termini, il rischio (R) è funzione della combinazione di tre variabili: GAZZEA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA IALIANA Serie generale - n. 91 ALLEGAO 2 MEODOLOGIA DI CALCOLO DEI PARAMERI CONRIBUIVI A. Parametri con soglia La metodologia per il calcolo dei parametri contributivi

Dettagli

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 49 5

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 49 5 23-10-2009 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 49 5 DECRETO 28 settembre 2009. Decreto legislativo n. 102/2004 - Determinazione dei quantitativi e dei prezzi di riferimento medi del

Dettagli

CO.PRO.VI - CONDIFESA PAVIA - PREZZI CAMPAGNA 2017

CO.PRO.VI - CONDIFESA PAVIA - PREZZI CAMPAGNA 2017 FRUTTA C01 5118 600 100B000 ACTINIDIA TUTTE LE VARIETA' 09999 65,19 19999 97,78 C02 5001 693 093B000 ALBICOCCHE AURORA E VARIETA' PRECOCI 00692 104,03 10692 156,04 C02 5002 693 093B000 ALBICOCCHE FLAVOR

Dettagli

gennaio FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE 15 mercoledì 23 giovedì 31 venerdì

gennaio FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE 15 mercoledì 23 giovedì 31 venerdì CALENDARIO 1 mercoledì 2 giovedì 3 venerdì 4 sabato 5 domenica 6 lunedì 7 martedì 8 mercoledì 9 giovedì 10 venerdì 11 sabato 12 domenica 13 lunedì 14 martedì 15 mercoledì 16 giovedì 17 venerdì 18 sabato

Dettagli

Campagna Solleciti REDITA 2011 Suddivisione per Sede INPS

Campagna Solleciti REDITA 2011 Suddivisione per Sede INPS Campagna Solleciti REDITA 2011 Suddivisione per Sede INPS Cod. Sede INPS Totale per Sede Provincia Regione 0100 7.177 AGRIGENTO SICILIA 0101 2.186 AGRIGENTO SICILIA 0200 6.206 ALESSANDRIA PIEMONTE 0300

Dettagli

Morosità / Altra causa. Regioni. Finita locazione. Necessità locatore TOTALE

Morosità / Altra causa. Regioni. Finita locazione. Necessità locatore TOTALE Situazione regionale Tab. 1 Regioni Necessità locatore Finita locazione causa TOTALE Piemonte 0 3 172 216 3.385 3.144 6.920 65,79 13.519 55,84 4.992 143,63 Valle d'aosta 0 0 1 1 68 76 146-4,58 335-19,47

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI - ALLEGATO A DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DEI PUNTI DI VENDITA DI GIOCO IPPICO

CAPITOLATO D ONERI - ALLEGATO A DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DEI PUNTI DI VENDITA DI GIOCO IPPICO CAPITOLATO D ONERI - ALLEGATO A DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DEI PUNTI DI VENDITA DI GIOCO IPPICO Procedura di selezione per l affidamento in concessione dell esercizio dei giochi pubblici di cui all articolo

Dettagli

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Fascia altimetrica Colture vegetali MEDIA REGIONALE ettaro/coltura Pianura ACTINIDIA 300,00 Collina ACTINIDIA 275,00 Pianura ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE

Dettagli

segue 2015 Province e Regioni

segue 2015 Province e Regioni ESPORTAZIONI (valori assoluti in migliaia di euro) delle italiane 2016 2016 Torino 4.955.184 5.355.571 Perugia 641.629 714.548 Vercelli 444.448 531.100 Terni 276.224 269.552 Novara 1.136.612 1.199.391

Dettagli

gennaio FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE QUESTO MESE NELL ORTO O SUL BALCONE

gennaio FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE QUESTO MESE NELL ORTO O SUL BALCONE CALENDARIO 1 1 1 1 1 1 1 0 1 / Capodanno / Epifania gennaio 01 Frutta secca Mandarini Cavolo Verza Porri FRUTTA: arance, cachi, castagne, frutta secca, kiwi, limoni, mele, mandaranci, mandarini, pompelmi..

Dettagli

Tariffe grandine società F.A.T.A. (gruppo Generali) non agevolate - per polizze integrative

Tariffe grandine società F.A.T.A. (gruppo Generali) non agevolate - per polizze integrative DESC COMUNE DESC COMUNE 100 ACTINIDIA 1102 Tipico Prov. TERNI 10 1,60 600 ACTINIDIA B 1102 Tipico Prov. TERNI 10 1,60 073 AGLIO 1102 Tipico Prov. TERNI 15 0,80 093 ALBICOCCHE 1102 Tipico Prov. TERNI 10

Dettagli

CO.PRO.VI - CONDIFESA PAVIA PREZZI CAMPAGNA 2016 FRUTTA

CO.PRO.VI - CONDIFESA PAVIA PREZZI CAMPAGNA 2016 FRUTTA VARIETA' FRUTTA C01 5118 600 100B000 ACTINIDIA TUTTE LE VARIETA' 09999 59,81 19999 71,77 C02 5000 693 093B000 ALBICOCCHE TUTTE LE VARIETA' 09999 105,89 19999 127,06 C02 5001 693 093B000 ALBICOCCHE AURORA

Dettagli

2010 MEDIA* 2010 CLASSIFICA

2010 MEDIA* 2010 CLASSIFICA Regioni, Province e Comuni Capoluogo di Provincia: il rating OSSERVATORIO DONNE NELLA PA R OMA, FORUM PA I Comuni Capoluogo: confronto / Tabella 1 i Comuni Capoluogo ELEZIONI COMUNE DONNE MEDIA* DONNE

Dettagli

DescrEnte IDSpecie Descrizione Ore_ha Provincia di AREZZO 1001 Avena Provincia di FIRENZE 1001 Avena Provincia di GROSSETO 1001 Avena

DescrEnte IDSpecie Descrizione Ore_ha Provincia di AREZZO 1001 Avena Provincia di FIRENZE 1001 Avena Provincia di GROSSETO 1001 Avena DescrEnte IDSpecie Descrizione Ore_ha Provincia di AREZZO 1001 Avena 25.00 Provincia di FIRENZE 1001 Avena 25.00 Provincia di GROSSETO 1001 Avena 25.00 Provincia di LIVORNO 1001 Avena 25.00 Provincia di

Dettagli

Direzione Affari Economi e Centro Studi. SETTORE COSTRUZIONI: VALORE AGGIUNTO Dati provinciali

Direzione Affari Economi e Centro Studi. SETTORE COSTRUZIONI: VALORE AGGIUNTO Dati provinciali Direzione Affari Economi e Centro Studi SETTORE COSTRUZIONI: VALORE AGGIUNTO Dati provinciali 16 settembre 2014 L Istat ha diffuso, nell ambito dei conti economici territoriali, i dati relativi al valore

Dettagli

Comunicazioni inviate dai contribuenti al 31 Maggio 2007

Comunicazioni inviate dai contribuenti al 31 Maggio 2007 Comunicazioni inviate dai contribuenti al 31 Maggio 2007 Si precisa che dal mese di Marzo 2002 le comunicazioni conteggiate sono comprensive di quelle inviate dai Centri Di Servizio non più competenti.

Dettagli

Viste le proposte della commissione tecnica che tengono conto delle esigenze espresse dalle regioni e dalle province autonome di Trento e Bolzano;

Viste le proposte della commissione tecnica che tengono conto delle esigenze espresse dalle regioni e dalle province autonome di Trento e Bolzano; DECRETO 27 Dicembre2006 Piano assicurativo agricolo 2007. IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI Visto il decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, concernente interventi finanziari

Dettagli

FASI - Federazione Italiana Arrampicata Sportiva - 01 Dati provinciali assoluti 2001

FASI - Federazione Italiana Arrampicata Sportiva - 01 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 12 581 123 12 5 2 7 574 581 60 47 12 59 4 123 8 8 131 VERCELLI 0 7 0 0 0 0 0 7 7 0 0 0 0 0 0 0 0 0 BIELLA 1 27 7 1 0 0 0 27 27 5 2 0 2 0 7 0 0 7 VERBANIA 0 41 2 0 1 0 1 40 41 0 2 0 2 0

Dettagli

FIPT - Federazione Italiana Palla Tamburello - 09 Dati provinciali assoluti 2001

FIPT - Federazione Italiana Palla Tamburello - 09 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 5 39 5 5 31 8 39 4 0 1 5 2 2 7 VERCELLI 0 28 3 0 24 4 28 2 1 0 3 1 1 4 BIELLA 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 VERBANIA 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 NOVARA 1 90 11 1 67 23 90 10 0 1 11 1 1 12

Dettagli

FID - Federazione Italiana Dama - 05 Dati provinciali assoluti 1999

FID - Federazione Italiana Dama - 05 Dati provinciali assoluti 1999 PIEMONTE TORINO 1 72 7 1 47 0 47 25 72 4 3 7 4 4 11 VERCELLI 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 BIELLA 1 21 4 1 12 0 12 9 21 4 0 4 1 1 5 VERBANIA 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 NOVARA 1 27 5 1 22 0 22 5 27 4

Dettagli

FITAV - Federazione Italiana Tiro a Volo - 41 Dati provinciali assoluti 2001

FITAV - Federazione Italiana Tiro a Volo - 41 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 16 732 149 16 712 20 732 120 7 22 149 2 2 151 VERCELLI 2 121 17 2 117 4 121 14 0 3 17 1 1 18 BIELLA 1 42 8 1 40 2 42 7 0 1 8 1 1 9 VERBANIA 1 7 8 1 7 0 7 7 0 1 8 1 1 9 NOVARA 5 246 44 5

Dettagli

FISI - Federazione Italiana Sport Invernali - 35 Dati provinciali assoluti 2001

FISI - Federazione Italiana Sport Invernali - 35 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 67 6091 1236 67 19 86 644 199 843 3744 1504 5248 6091 617 139 414 553 66 1236 10 10 1246 VERCELLI 9 596 208 9 11 20 32 9 41 412 143 555 596 101 28 69 97 10 208 10 10 218 BIELLA 17 1112

Dettagli

Imprenditoria Giovanile tra 2011 e 2017: uno studio delle principali caratteristiche delle imprese

Imprenditoria Giovanile tra 2011 e 2017: uno studio delle principali caratteristiche delle imprese Imprenditoria Giovanile tra 2011 e 2017: uno studio delle principali caratteristiche delle imprese Graf. 1 - Composizione settoriale delle imprese giovanili al 30 giugno 2017 Confronto con la composizione

Dettagli

DITRIBUZIONE SU TERRITORIO ADERENTI AL FONDO PENSIONE FON.TE.

DITRIBUZIONE SU TERRITORIO ADERENTI AL FONDO PENSIONE FON.TE. DITRIBUZIONE SU TERRITORIO ADERENTI AL FONDO PENSIONE FON.TE. Aggiornamento al 15/10/2016 INDICE DISTRIBUZIONE ADERENTI AREA NAZIONALE... 2 DISTRIBUZIONE AREA CENTRO... 3 DISTRIBUZIONE LAZIO... 5 DISTRIBUZIONE

Dettagli

Competenza territoriale delle commissioni mediche ospedaliere

Competenza territoriale delle commissioni mediche ospedaliere Competenza territoriale delle commissioni mediche ospedaliere A richiesta di numerosi associati trascriviamo il decreto del Ministero della Difesa emesso il 21 dicembre 2006 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Dettagli

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK SANITARIO -

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK SANITARIO - - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK SANITARIO - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK SANITARIO Previnet è in grado di mettere a disposizione dei propri clienti un network sanitario

Dettagli

Articolazione cinque giorni Allegato S Reimpieghi Recapito

Articolazione cinque giorni Allegato S Reimpieghi Recapito Articolazione cinque giorni Allegato S Reimpieghi Recapito Allegato S: REIMPIEGHI RECAPITO ( e ) 2 n n per tot + CALABRIA CALABRIA Catanzaro 3 1 4 1 5 CALABRIA CALABRIA Cosenza 3 3 6 1 7 CALABRIA CALABRIA

Dettagli

Articolazione cinque giorni. Allegato C Consistenze

Articolazione cinque giorni. Allegato C Consistenze Articolazione cinque giorni Allegato C Consistenze Allegato C: Consistenze CMP 1 CMP sede consistenze consistenze lug-2010 a tendere PESCARA 256 230 LAMEZIA TERME 235 214 NAPOLI 702 678 BOLOGNA 958 920

Dettagli

Comunicazioni inviate dai contribuenti al 30 Giugno 2007

Comunicazioni inviate dai contribuenti al 30 Giugno 2007 Comunicazioni inviate dai contribuenti al 30 Giugno 2007 Si precisa che dal mese di Marzo 2002 le conteggiate sono comprensive di quelle inviate dai Centri Di Servizio non più competenti. IL DIRETTORE

Dettagli

nota (*) la provincia attualmente rientra nel parametro di 1000 alunni in media ogni istituto del I ciclo pag. 1 di 5

nota (*) la provincia attualmente rientra nel parametro di 1000 alunni in media ogni istituto del I ciclo pag. 1 di 5 studio medio le istituti.xls istituzioni calcolo ottimale (circoli didattici, montagna gli alunni ) al in Abruzzo Chieti 39.057 56 39 17 30 Abruzzo L' Aquila 39.084 45 39 6 13 Abruzzo Pescara 32.239 39

Dettagli

Costruzioni: 136 mila imprese in Lombardia, 276 mila addetti e 30 miliardi di fatturato Perse 2 mila imprese in un anno e 13 mila in 5

Costruzioni: 136 mila imprese in Lombardia, 276 mila addetti e 30 miliardi di fatturato Perse 2 mila imprese in un anno e 13 mila in 5 Costruzioni: 136 mila imprese in Lombardia, 276 mila addetti e 30 miliardi di fatturato Perse 2 mila imprese in un anno e 13 mila in 5 Milano, 22 settembre 2016. 136 mila imprese, 276 mila addetti e 30

Dettagli

CICLOMOTORI RUBATI CICLOMOTORI RINVENUTI REGIONI PROVINCIE

CICLOMOTORI RUBATI CICLOMOTORI RINVENUTI REGIONI PROVINCIE Piemonte Alessandria 159 102 125 117 85 124 60 40 35 26 27 36 Asti 112 81 75 59 41 45 31 23 42 24 10 13 Biella 87 63 56 65 42 41 13 13 19 21 22 9 Cuneo 150 110 131 134 69 52 19 26 31 35 31 17 Novara 177

Dettagli

Valle D'Aosta Aosta Totale

Valle D'Aosta Aosta Totale Statistica furti e rinvenimenti mezzi - 2004 Piemonte Alessandria 39 32 29 52 34 32 17 14 Asti 4 8 5 16 3 4 5 25 Biella 5 9 0 3 3 4 4 3 Cuneo 4 13 15 20 5 8 2 8 Novara 19 29 31 21 8 7 20 11 Torino 243

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI DIREZIONE GENERALE DELL'IMMIGRAZIONE DIV. II DPCM 30.11.2010 - Domande e quote di conversione: da permesso di soggiorno CE per soggiornanti lungo periodo

Dettagli

CCIAA MACERATA - Imprese Artigiane attive Regioni e Province italiane - Serie trimestrale

CCIAA MACERATA - Imprese Artigiane attive Regioni e Province italiane - Serie trimestrale CCIAA MACERATA - Imprese Artigiane attive Regioni e Province italiane - Serie trimestrale Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia-Romagna Friuli-Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche 2015 2016

Dettagli

Variazione percentuale e andamento mensile

Variazione percentuale e andamento mensile 2013-2014 Variazione % sul totale Totali 13 Kg Totali 14 KG Dif. Kg Diff.% Gennaio 29.833.012 29.653.107-179.905-0,60% DF Febbraio 26.550.364 28.711.108 2.160.744 8,14% DF Marzo 29.993.720 29.989.938-3.782-0,01%

Dettagli

Variazione del Numero di Banche in Italia

Variazione del Numero di Banche in Italia TIDONA COMUNICAZIONE del Numero di Banche in Italia Anni: 2000-2014 Analisi statistica Tidona Comunicazione Srl - Via Cesare Battisti, 1-20122 Milano Tel.: 02.7628.0502 - Fax: 02.700.525.125 - - info@tidonacomunicazione.com

Dettagli

Servizio di documentazione tributaria

Servizio di documentazione tributaria Agenzia delle Entrate DIREZIONE CENTRALE ACCERTAMENTO Risoluzione del 24/09/2004 n. 124 Oggetto: Istituzione dei codici Ufficio/Ente per il versamento tramite modello "F 23" delle spese di giustizia prenotate

Dettagli

Numero di Sportelli Bancari in Italia negli anni *

Numero di Sportelli Bancari in Italia negli anni * Numero di Bancari in Italia negli anni 1998-2009 * Analisi statistica a cura di: Dipartimento Ricerche - Tidona Comunicazione Data di pubblicazione: Marzo 2010 Per gli aggiornamenti visitare la pagina:

Dettagli

FIPSAS - Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subaquee - 26 Dati provinciali assoluti 2001

FIPSAS - Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subaquee - 26 Dati provinciali assoluti 2001 sportive tesserati operatori sportive adulti omaggio tesserati societari di gara operatori federali altri generale PIEMONTE TORINO 101 7760 673 101 6974 734 52 7760 477 150 46 673 6 6 679 VERCELLI 59 3401

Dettagli

AeCI - Aereo Club d'italia - 01 Dati provinciali assoluti 2001

AeCI - Aereo Club d'italia - 01 Dati provinciali assoluti 2001 territoriali (altri altri nuclei motore / diporto modell. (amatori) aggregati tesserati nuclei) vela o sportivo PIEMONTE TORINO 1 247 26 1 5 6 245 0 0 0 2 247 26 1093 1366 0 VERCELLI 1 150 15 1 0 1 89

Dettagli

Tab.2 CODICI PRODOTTO BASE

Tab.2 CODICI PRODOTTO BASE Tab.2 CODICI PRODOTTO BASE Per alcuni prodotti (segnalati con X nella colonna Tabella convenzionale obbligatoria ) occorre specificare obbligatoriamente nell apposito campo almeno la tabella di liquidazione

Dettagli

L AGRICOLTURA BIOLOGICA IN CIFRE AL 31/12/2008

L AGRICOLTURA BIOLOGICA IN CIFRE AL 31/12/2008 L AGRICOLTURA BIOLOGICA IN CIFRE AL 31/12/2008 Dall analisi completa dei dati forniti al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali dagli Organismi di Controllo (OdC) operanti in Italia

Dettagli

La domanda di lavoro delle imprese nel II trimestre 2013 aprile-giugno

La domanda di lavoro delle imprese nel II trimestre 2013 aprile-giugno ALIA ITA MONITORAGGIO TRIMESTRALE DI UNIONCAMERE DEI FABBISOGNI PROFESSIONALI DELLE IMPRESE ITALIANE A LIVELLO PROVINCIALE Dati provinciali La domanda di lavoro delle imprese nel II trimestre 2013 aprile-giugno

Dettagli

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 50.000 nomine per l'a.s. 2007/08 Personale docente ed educativo

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 50.000 nomine per l'a.s. 2007/08 Personale docente ed educativo Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 50.000 nomine per l'a.s. 2007/08 Personale docente ed educativo Contingente su posto normale Contingente su scuole speciali Provincia/regione

Dettagli

Province: soglie per n. di abitanti (tab. suddivisione per Regioni)

Province: soglie per n. di abitanti (tab. suddivisione per Regioni) Province: soglie per n. di abitanti (tab. suddivisione per Regioni) In neretto i capoluogo di Regione Provincia Residenti Superficie (kmq) Numero. Comuni 1 Roma (Lazio) 4.194.068 5.352 121 2 Milano (Lombardia)

Dettagli

Gli infortuni dei lavoratori interinali nel Rapporto INAIL Una prima analisi dei dati a cura dell Osservatorio Centro Studi.

Gli infortuni dei lavoratori interinali nel Rapporto INAIL Una prima analisi dei dati a cura dell Osservatorio Centro Studi. Gli infortuni dei lavoratori interinali nel Rapporto INAIL 2004. Una prima analisi dei dati a cura dell Osservatorio Centro Studi. Il 14 luglio 2005 l INAIL ha pubblicato il Rapporto annuale 2004 che riporta,

Dettagli

Tabella di dettaglio assunzioni docenti I grado 2012/2013

Tabella di dettaglio assunzioni docenti I grado 2012/2013 Tabella di dettaglio assunzioni docenti I grado 2012/2013 Regione Provincia Classe di Assunzioni concorso previste Abruzzo Chieti A028 3 Abruzzo Chieti A030 2 Abruzzo Chieti A032 0 Abruzzo Chieti A033

Dettagli

Zone sismiche e pericolosità in Italia

Zone sismiche e pericolosità in Italia Quanto varia la pericolosità sismica della normativa italiana entro i confini amministrativi dei comuni e nelle varie regioni italiane? Che relazione esiste fra la pericolosità e la zona sismica alla quale

Dettagli

Individuazione del personale degli enti di area vasta destinatarie delle procedure di mobilità

Individuazione del personale degli enti di area vasta destinatarie delle procedure di mobilità Individuazione del personale degli enti di area vasta destinatarie delle procedure di mobilità Monitoraggio sulla partecipazione alla rilevazione Dati aggiornati al 16 novembre 2015 ore 10.30 Sezione 1

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DG DISR - DISR 06 - Prot. Uscita N.0012109 del 13/04/2017 Ministero delle politiche agricole L AUTORITÀ DI GESTIONE VISTO il Reg. (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea

Gazzetta ufficiale dell'unione europea 8.4.2004 L 104/135 IT RETTIFICHE Rettifica della direttiva 2003/113/CE della Commissione, del 3 dicembre 2003, che modifica gli allegati delle direttive 86/362/CEE, 86/363/CEE e 90/642/CEE del Consiglio,

Dettagli

Posti disponibili Scuola dell'infanzia Situazione al 4 luglio 2005 Tipologia di Descrizione

Posti disponibili Scuola dell'infanzia Situazione al 4 luglio 2005 Tipologia di Descrizione Totale Abruzzo 257 Basilicata Matera AN comune 16 Basilicata Matera DH per minorati dell'udito 1 Basilicata Matera EH per minorati psicofisici 3 Basilicata Potenza AN comune 55 Basilicata Potenza CH per

Dettagli

SUPERFICIE TOTALE IN ETTARI; PRODUZIONE RACCOLTA IN QUINTALI; PRODUZIONE TOTALE IN MIGLIAIA DI QUINTALI

SUPERFICIE TOTALE IN ETTARI; PRODUZIONE RACCOLTA IN QUINTALI; PRODUZIONE TOTALE IN MIGLIAIA DI QUINTALI TAV. C3.1 - SUPERFICIE E PRODUZIONE DELLE PRINCIPALI COLTIVAZIONI AGRICOLE (a) (b) SARDEGNA ERBACEE Cereali 164.874 2.271.078 149.318 2.175.567 153.304 3.292.208 155.868 2.482.857 Frumento 97.108 1.065.544

Dettagli

Scuola secondaria. Scuola elementare di I grado

Scuola secondaria. Scuola elementare di I grado Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 30.404 nomine per l'a.s. 2001/02 Personale docente materna elementare secondaria di I grado secondaria di II grado Sostegno contingente

Dettagli

ALLEGATO B METODOLOGIA DI CALCOLO DEI PARAMETRI CONTRIBUTIVI

ALLEGATO B METODOLOGIA DI CALCOLO DEI PARAMETRI CONTRIBUTIVI ALLEGAO B MEODOLOGIA DI CALCOLO DEI PARAMERI CONRIBUIVI A. Parametri con soglia La metodologia per il calcolo dei parametri contributivi proposta è basata sulla valutazione puntuale dei diversi fattori

Dettagli

FIB - Federazione Italiana Bocce - 07 Dati provinciali assoluti 2001

FIB - Federazione Italiana Bocce - 07 Dati provinciali assoluti 2001 FIB - Federazione Italiana Bocce - 07 Dati provinciali assoluti 2001 PROVINCIA Società Società Società Tesserati Tesserati Tesserati Tesserati Tesserati Tesserati società generale operatori sportive sportive

Dettagli

Croce Rossa Italiana

Croce Rossa Italiana Croce Rossa Italiana Fase I OFFERTA DI MOBILITA Dati aggiornati al 10 marzo 2016 ore 12.00... 1 Sezione 1 Partecipazione... 2 Tab. 1.1 - Amministrazioni partecipanti alla rilevazione dei fabbisogni per

Dettagli

DOCUMENTO PER LA PREPARAZIONE DEL SITO E DEL NEGOZIO ELETTRONICO CONSIP PC6 Portatili Lotto2

DOCUMENTO PER LA PREPARAZIONE DEL SITO E DEL NEGOZIO ELETTRONICO CONSIP PC6 Portatili Lotto2 DOCUMENTO PER LA PREPARAZIONE DEL SITO E DEL NEGOZIO ELETTRONICO CONSIP PC6 Portatili Lotto2 Nome Cognome Alessio POZZI +39 0226593357 +39 3486506109 alessio.pozzi@fujitsu-siemens.com PIEMONTE VAL D AOSTA

Dettagli

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 8.000 nomine per l'a.s. 2009/10 Personale docente ed educativo

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 8.000 nomine per l'a.s. 2009/10 Personale docente ed educativo Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 8.000 nomine per l'a.s. 2009/10 Personale docente ed educativo Scuola dell'infanzia su posto normale Scuola primaria Scuola secondaria

Dettagli

APPENDICE 1 DETTAGLIO PRODUZIONE E RD DEI RIFIUTI URBANI

APPENDICE 1 DETTAGLIO PRODUZIONE E RD DEI RIFIUTI URBANI APPENDICE 1 - DETTAGLIO PRODUZIONE E RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI APPENDICE 1 DETTAGLIO PRODUZIONE E RD DEI RIFIUTI URBANI APPENDICE 1 DETTAGLIO PRODUZIONE E RD DEI RIFIUTI URBANI I dati riportati

Dettagli

Risultati finali elezioni Fondo Espero del marzo 2010

Risultati finali elezioni Fondo Espero del marzo 2010 Risultati finali elezioni Fondo Espero del 2-3 - 4 marzo 2010 SCRUTINIO A LIVELLO NAZIONALE (eseguito il 05/03/2010 alle ore 11:58) Preferenza Numero di voti LISTA 6: CISL SCUOLA 7374 LISTA 1: FLC CGIL

Dettagli

Consulenza Concorsi a Premi ROSSI & MARTIN. Consulenza concorsi a premi

Consulenza Concorsi a Premi ROSSI & MARTIN. Consulenza concorsi a premi Consulenza Concorsi a Premi ROSSI & MARTIN Consulenza concorsi a premi Consulenza concorsi a premi Rossi & Martin telefona subito (0187 722272 0521 223260-340 7053450) o invia subito una email (carlorossi@infogiur.com)

Dettagli

Variazione percentuale e andamento mensile

Variazione percentuale e andamento mensile 2012-2013 Variazione % sul totale Totali 12 Kg Totali 13 KG Dif. Kg Diff.% Gennaio 31.870.027 29.833.012-2.037.015-6,39% DF Febbraio 30.047.166 26.550.364-3.496.802-11,64% DF Marzo 30.052.684 29.993.720-58.964-0,20%

Dettagli

LE CAMERE DI COMMERCIO IN ITALIA. Prima e dopo l autoriforma

LE CAMERE DI COMMERCIO IN ITALIA. Prima e dopo l autoriforma LE CAMERE DI COMMERCIO IN ITALIA Prima e dopo l autoriforma Tuttocamere Camere di Commercio in Italia Prima e dopo l autoriforma Febbraio 2017 Pag. 1/15 CHIETI di PESCARA. REGIONE ABRUZZO DI CHIETI PESCARA

Dettagli

Assegni straordinari di sostegno al reddito, costituzione di Poli specialistici per le categorie 027-VOCRED, 028-VOCOOP, 029-VOESO e 198-VESO33.

Assegni straordinari di sostegno al reddito, costituzione di Poli specialistici per le categorie 027-VOCRED, 028-VOCOOP, 029-VOESO e 198-VESO33. Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 07-07-2015 Messaggio n. 4621 Allegati n.3 OGGETTO: Assegni straordinari di sostegno

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato 23/ novembre 2009

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato 23/ novembre 2009 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato 23/2009 3 novembre 2009 L imprenditoria femminile artigiana sul territorio 6 Osservatorio Confartigianato Donne Impresa In questa nota proponiamo le tabelle

Dettagli

LE CAMERE DI COMMERCIO IN ITALIA. Prima e dopo l autoriforma

LE CAMERE DI COMMERCIO IN ITALIA. Prima e dopo l autoriforma LE CAMERE DI COMMERCIO IN ITALIA Prima e dopo l autoriforma Tuttocamere Camere di Commercio in Italia Prima e dopo l autoriforma Novembre 2016 Pag. 1/15 CHIETI di PESCARA. REGIONE ABRUZZO DI CHIETI PESCARA

Dettagli

Proposte di nomina FASE B ( al 2 Settembre)

Proposte di nomina FASE B ( al 2 Settembre) ABRUZZO L' Aquila Comune A013 2 2 ABRUZZO L' Aquila Comune A059 1 1 ABRUZZO L' Aquila Comune AN77 1 1 ABRUZZO Chieti Sostegno AD00 11 11 ABRUZZO Chieti Sostegno ADAA 7 7 ABRUZZO Chieti Comune A007 1 1

Dettagli

Regione PSN - POSTI DISPONIBILI SU INFANZIA DOPO MOBILITA' Ambiti Posti Comuni su ambito Docenti traferiti su ambito Posti comuni liberi su ambito dopo chiamata diretta Posti Sostegno su ambito Docenti

Dettagli

Allegato A Tabella rese e prezzi standard per le attività aziendali

Allegato A Tabella rese e prezzi standard per le attività aziendali Allegato A Tabella rese e prezzi standard per le attività aziendali 831 ACTINIDIA (KIWI) 901 AGLIO 671 ALBICOCCO 902 ASPARAGO 533 AVENA - DA GRANELLA 907 BARBABIETOLA DA ORTO PER LA PRODUZIONE DI SEME

Dettagli

Legge 7 aprile 2014, N. 56 Elezioni di secondo grado dei presidenti e dei consigli provinciali

Legge 7 aprile 2014, N. 56 Elezioni di secondo grado dei presidenti e dei consigli provinciali ALLEGATO C minimo minimo p di dei 427.229 190 2.126 12 ALESSANDRIA min 6 217.573 118 1.288 10 ASTI min 5 586.378 250 2.827 12 CUNEO min 6 365.559 88 1.021 12 NOVARA min 6 176.941 86 919 10 VERCELLI min

Dettagli

DIRIGEN TE DI 2 F CON INCARIC O DI 1 PROFESSI ONISTI LIV.2 PROFESSI ONISTI LIV.1 DIRIGENTE DI 1 F. DIRIGENTE DI 2 F. TOTALE

DIRIGEN TE DI 2 F CON INCARIC O DI 1 PROFESSI ONISTI LIV.2 PROFESSI ONISTI LIV.1 DIRIGENTE DI 1 F. DIRIGENTE DI 2 F. TOTALE UNITA' ORGANIZZATIVA A2 A3 B1 B2 B3 C1 C2 C3 C4 C5 DIRIGEN TE DI 2 F CON INCARIC O DI 1 DIRIGENTE DI 1 F. DIRIGENTE DI 2 F. PROFESSI ONISTI LIV.1 PROFESSI ONISTI LIV.2 TOTALE Automobile Club di Acireale

Dettagli

Fare clic per modificare lo stile del titolo

Fare clic per modificare lo stile del titolo I fabbisogni standard dei comuni Revisione della metodologia: analisi degli effetti redistributivi Riunione CTFS del 13 settembre 216 Fare clic per modificare lo stile del titolo oltre 25 ANALISI EFFETTI

Dettagli

MENU SETTIMANALE DI GENNAIO

MENU SETTIMANALE DI GENNAIO MENU SETTIMANALE DI GENNAIO AROMI: Prezzemolo, rosmarino, salvia FRUTTA: Arance, cedri, clementine, kiwi, mandarini, limoni, mele Deliziose e Golden, pompelmi VERDURA: Aglio, bietole da costa, carciofi,

Dettagli

Ufficio Studi. SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 31 luglio 2015

Ufficio Studi. SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 31 luglio 2015 Ufficio Studi SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 31 luglio 2015 SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 31 luglio 2015 Il report è realizzato a cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Roma.

Dettagli

Ogni cosa ha il suo tempo

Ogni cosa ha il suo tempo Ogni cosa ha il suo tempo Quando siamo in cucina, pronte a compiere magie per preparare un piatto, il punto di partenza deve essere la stagionalità. Oggi sui banchi dei supermercati è possibile trovare

Dettagli

Referenti Territoriali Filatelia

Referenti Territoriali Filatelia Consegnato OO.SS. 15/11/16 1 Referenti Territoriali Filatelia Rafforzamento Presidio Novembre 2016 Razionali d intervento 2 RAZIONALI DI INTERVENTO A seguito dell'incontro dello scorso 8/3/2016 è stata

Dettagli

L AGRICOLTURA BIOLOGICA IN CIFRE AL 31/12/2007

L AGRICOLTURA BIOLOGICA IN CIFRE AL 31/12/2007 L AGRICOLTURA BIOLOGICA IN CIFRE AL 31/12/2007 Dall analisi completa dei dati forniti al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali dagli Organismi di Controllo (OdC) operanti in Italia

Dettagli

UNITÀ OPERATIVE TERRITORIALI DI CERTIFICAZIONE, VERIFICA E RICERCA

UNITÀ OPERATIVE TERRITORIALI DI CERTIFICAZIONE, VERIFICA E RICERCA UNITÀ OPERATIVE TERRITORIALI DI CERTIFICAZIONE, VERIFICA E RICERCA PIEMONTE ALESSANDRIA Competenza territoriale per le province di Alessandria, Asti 15121 Alessandria, via A. Gramsci 2 Tel. 0131/252653,

Dettagli

J)J~ ~ ~~ wcono?~ico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA

J)J~ ~ ~~ wcono?~ico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA J)J~ ~ ~~ wcono?~ico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA VISTA la legge 29 dicembre 1993, n. 580, ed in particolare l'articolo 10, come

Dettagli

Distribuzione di Internet a livello generale (persone fisiche e giuridiche italiane e straniere): Ranking Regioni Numero domini registrati

Distribuzione di Internet a livello generale (persone fisiche e giuridiche italiane e straniere): Ranking Regioni Numero domini registrati Generale Anche per il 2009 la regione Trentino Alto Adige risulta essere la prima in termini di tasso di (numero dei domini rapportati alla popolazione). Distribuzione di Internet a livello generale (persone

Dettagli

Tabelle di ripartizione della dotazione organica del personale non dirigenziale tra le strutture territoriali doganali

Tabelle di ripartizione della dotazione organica del personale non dirigenziale tra le strutture territoriali doganali Direzioni Direzione interregionale per la Campania e la Calabria 5 318 509 832 Direzione interregionale per l Emilia Romagna e le Marche 5 310 510 825 Direzione interregionale per il Lazio e l Abruzzo

Dettagli

Province a rischio. Province a rischio

Province a rischio. Province a rischio TAB 1 - Il "destino" delle a seguito della spending review Città metropolitane salve a rischio Totale Nord 5 11 24 40 Centro 2 4 16 22 Sud 3 11 10 24 Totale 10 26 50 86 Elaborazione Plancia - strumento

Dettagli

7 RAPPORTO 2016 UIL(LUGLIO 2016) LA CASSA INTEGRAZIONE PER MACRO AREE, REGIONI E PROVINCE

7 RAPPORTO 2016 UIL(LUGLIO 2016) LA CASSA INTEGRAZIONE PER MACRO AREE, REGIONI E PROVINCE Servizio Politiche Attive e Passive del Lavoro 7 RAPPORTO 2016 UIL(LUGLIO 2016) LA CASSA INTEGRAZIONE PER MACRO AREE, REGIONI E PROVINCE ORE AUTORIZZATE LUGLIO2016 dati per macro area e regioni - (confronto

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Decreto ministeriale del 20 dicembre 2004

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Decreto ministeriale del 20 dicembre 2004 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Decreto ministeriale del 20 dicembre 2004 Gazzetta Ufficiale del 14 gennaio 2005, n. 10 Riparto, tra le regioni e le province autonome, dello stanziamento

Dettagli

LA PLV ORTOFRUTTICOLA IN ITALIA. DATI 2011 Il panorama ortofrutticolo italiano delineato da CSO su i dati INEA.

LA PLV ORTOFRUTTICOLA IN ITALIA. DATI 2011 Il panorama ortofrutticolo italiano delineato da CSO su i dati INEA. LA PLV ORTOFRUTTICOLA IN ITALIA DATI 2011 Il panorama ortofrutticolo italiano delineato da CSO su i dati INEA. La PLV agricola italiana (2000-2011) Nel 2011 la PLV agricola italiana si è attestata su oltre

Dettagli

FIAT PANDA 166 FIAT PANDA 82

FIAT PANDA 166 FIAT PANDA 82 ABRUZZO 2015 ENIMENTI 2015 ABRUZZO FIAT PANDA 166 FIAT PANDA 76 PROVINCIA RUBATE ENUTE CITROEN C3 124 FIAT UNO 68 L AQUILA 213 102 VOLKSWAGEN GOLF 107 FIAT 35 CHIETI 643 205 FIAT 87 LANCIA Y 26 PESCARA

Dettagli

Sangalli: Visita del premier Gentiloni conferma appoggio concreto del governo

Sangalli: Visita del premier Gentiloni conferma appoggio concreto del governo Relazioni con i media tel. 02/8515.5224-5288, 3356413321. Comunicati su www.mi.camcom.it Verso lo Human Technopole Milano smart vale 100 miliardi Settori smart: 345 mila addetti, +8% In Lombardia 102 mila

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 1931 Seduta del 06/06/2014

DELIBERAZIONE N X / 1931 Seduta del 06/06/2014 DELIBERAZIONE N X / 1931 Seduta del 06/06/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli