Il mercato francese dei prodotti audiovisivi e digitali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il mercato francese dei prodotti audiovisivi e digitali"

Transcript

1 ICE - AGENZIA Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Parigi Il mercato francese dei prodotti audiovisivi e digitali 2014 ICE Parigi Fonte : CSA (Conseil Supérieur de l Audiovisuel)

2 News del settore audiovisivo Audience de la fiction francese in aumento In occasione del Festival della Fiction TV de La Rochelle, il CNC ha sottolineato la tendenza al miglioramento dell audience della fiction televisiva francese. Nei sei primi mesi dell anno 2013, l audience è in effetti in aumento e la classifica delle 100 migliori fiction è composta da 47 produzioni francesi e 53 americane. Esportazioni di programmi audiovisivi francesi in crescita nel 2013 Il CNC Centre National du Cinéma et de l Image animéé - e TV France International, hanno recentemente pubblicato le statistiche dell export di programmi audiovisivi francesi. Nel 2013 le vendite di questi programmi all estero sono aumentate dell 8%, dopo il 14,8% del 2012, per raggiungere i 137 M di euro, ossia il più alto livello degli ultimi 12 anni (129,3 M nel 2000). Globalmente, le esportazioni (vendite + prevendite) sono in progressione dell 8,2% per un valore di 179,5 M. Tale risultato è tanto più da sottolineare nel contesto economico attuale, caratterizzato da una contrazione generalizzata dei prezzi di vendita. Nel 2013 la geografia delle vendite di programmi audiovisivi si modifica con l Europa occidentale, prima terra d accoglienza delle produzioni francesi, che presenta acquisti in forte aumento, cosi come la Spagna e l Italia, dopo un 2012 di crisi; buoni anche gli acquisti da parte dei Paesi francofoni, quali Belgio e Svizzera. Viene confermata quindi una ripresa del mercato con una ripresa delle politiche di acquisto delle reti televisive storiche nazionali e un aumento degli acquisti anche per le TNT. Gli andamenti delle pre-vendite all estero e dei contributi in co-produzioni su programmi audiovisivi francesi presentano invece andamenti contrastanti: +8,9% per le prevendite che raggiungono i 42,4 milioni di % e 9,2% per le co-produzioni che si situano a 69,5 M. Per quanto riguarda i generi : le vendite all estero sono sostenute dall animazione (+6,7% a 46,9 M ), i documentari registrano un +3,7% (30,8 M ) e la fiction, giochi e varietà passano da 21,4 M a 22,1 M (+3%). Fondo d anticipo rimborsabile per l esportazione di film (FARAP) gestito dall IFCIC Institut pour le Financement du Cinéma et des Industries Culturelles il CNC ha promosso la creazione di un fondo di anticipo rimborsabile destinato a sostenere la promozione all estero delle opere cinematografiche gestito dall IFCIC. Tale fondo, finanziato dal CNC, è costituito da una dotazione iniziale di 8 milioni di euro ed è effettivo da settembre Beneficiari sono le società di esportazione stabilite in Francia e soggette al pagamento degli oneri sociali professionali degli esportatori. Detto fondo dovrebe permettere di incrementare gli strumenti per la promozione internazionale e di rafforzare lo sviluppo all internazionale del cinema francese. Per maggiori informazioni : Ufficio ICE Agenzia di Parigi 2

3 Fondo bilaterale di aiuto allo sviluppo della coproduzione di opere cinematografiche franco-italiane Sotto il patrocinio dei due Ministri della Cultura, Aurelie Filippetti per la Francia e Massimo Bray per l Italia, il Presidente del CNC Eric Garandeau e il suo omologo italiano Nicola Borrelli, hanno firmato il 21 maggio 2014 a Cannes un accordo bilaterale per la crezione di un fondo di aiuto allo sviluppo di lungometraggi. Il fondo, che ha una dotazione annua pari a euro è destinato a sostenere i produttori francesi e italiani a sviluppare progetti ambiziosi in termini di coproduzione artistica. Una commissione paritaria di sei membri selezionerà i progetti in occasione di una riunione annuale. Credito d imposta internazionale (C2I) e meccanismi di co-produzione La Francia conta su un sistema di dispositivi che permettono di accompagnare le produzioni, senza distinzione di origine né di budget. Il C2I permette ai produttori esecutivi che lavorano per conto di produttori esteri di percepire il 20% del credito d imposta sulle produzioni realizzate in Francia. A partire dal 2013 il limite dei finanziamenti è passato da 4 a 10 M. Con 129 co-produzioni e 37 Paesi e con il dispositivo «Aide aux Cinéma du Monde» la Francia è considerata uno dei Paesi più dinamici in questo campo. Aides aux cinéma du monde Lanciati nel maggio 2012, gli Aides aux cinéma du monde sono un dispositivo selettivo cogestito dal CNC e dall Istituto francese, riservato a progetti di lungometraggio realizzati da cineasti esteri, di dimostrato rilievo artistico e una visione originale del mondo e coprodotti con una società stabilita in Francia. Ad oggi sono 64 gli aiuti attribuiti a registi di 39 nazionalità differenti. Per maggiori informazioni : CNC - Ufficio ICE Agenzia di Parigi 3

4 Protagonisti dell industria dell audiovisivo La complessità del sistema produttivo dell industria culturale internazionale richiede che i rispettivi ruoli di sceneggiatori, realizzatori e produttori dei quattro principali generi del comparto fiction, documentario, animazione e varietà siano oggi più che mai definiti e chiariti. In un economia orientata dalla domanda esiste, inoltre, la necessità di meglio definire il ruolo del diffusore, e dal lato dell offerta, di mirare sulla qualità della realizzazione dell opera che rappresenta il vantaggio competitivo dei prodotti audiovisivi caratterizzati dal ruolo del talento. Per quanto riguarda la Francia, il sistema di incentivi di defiscalizzazione (tax shelter) che permettono di stimolare le co-produzioni internazionali, e il dispositivo di mecenatismo culturale, gestito dal Ministero della Cultura e destinato alle reti pubbliche sostengono la creazione di nuove opere Made in France. I nuovi protagonisti delle reti TNT/digitale terrestre si sfidano con l obiettivo di produrre nuove fiction e documentari originali mentre web docs e web fictions fanno la loro apparizione sulla rete internet. Oltre alla diversificazione dei mezzi di diffusione, (televisione via cavo, satellitare, TNT, Internet, telefonia cellulare, web...), si stanno anche sviluppando, grazie alle nuove tecnologie, sistemi di diffusione delle immagini sempre piu sofisticati, dalla HD (alta definizione), alle riproduzioni in 3D. Nell ambito delle azioni destinate a incentivare e promuovere la creazione e la produzione audiovisiva francese (piano triennale di 80M di fondi pubblici destinati al settore dell audiovisivo), si segnalano la recente creazione di Web COSIP 1 misura di sostegno finanziario alle produzioni audiovisive tramite internet (http://cnc.fr/web-cosip), strumento destinato ad aiutare i giovani registi/creatori che lavorano sulla rete. Aggiornamento del quadro statistico I principali dati statistici sono pubblicati regolarmente dal CSA (Conseil Supérieur de l Audiovisuel), ma con un ritardo di oltre un anno rispetto agli altri settori merceologici. I dati sotto riportati fanno riferimento al documento Le chiffre clès de l audiovisuel français pubblicato nel primo semestre A meta 2014, la TNT (digitale terrestre) rimane il primo modo di ricezione della televisione in Francia con il 57,9% delle famiglie che hanno almeno un televisore, l ADSL è presente ormai in 4 famiglie su 10 (40,7%), seguito dal satellite (25%) e dal cavo (8,4%). 1 Decreto n del 1 aprile 2011 Ufficio ICE Agenzia di Parigi 4

5 Nello stesso periodo il 97% della popolazione hanno accesso alla televisione digitale (TNT, cavo, satellite, ADSL, ecc..) e circa l 83% delle famiglie dispone a fine 2013 di un televisiore capace di presentare un immagine ad alta definizione (HD). I Francesi guardano in media la TV 3 ore e 46 minuti al giorno. L indice medio di ascolto della televisione nell arco di una giornata registra i maggiori picchi di audience a metà giornata ( ) e in prima serata ( ). Per quanto riguarda l evoluzione della audience annuale delle diverse catene regsitrata dal 1995 ad oggi, sono da segnalare tre principali tendenze: - la diminuzione della quota di audience delle catene hertzienne storiche - la progressione delle catene via cavo e via satellite fino al a partire dal 2005, anno del lancio della TNT gratuita, la forte crescita delle nuove catene della TNT gratuita che raggiungono il 22% delle quote di audience. Il Web COSIP Nell ambito delle azioni destinate a incentivare e promuovere la creazione e la produzione audiovisiva francese (piano triennale di 80M di fondi pubblici destinati al settore dell audiovisivo), segnaliamo la recente creazione di Web COSIP 2 misura di sostegno delle produzioni audiovisive tramite internet (http://cnc.fr/web-cosip), strumento destinato ad aiutare i giovani registi/creatori che lavorano sulla rete. 2 Decreto n del 1 aprile 2011 Ufficio ICE Agenzia di Parigi 5

6 Evoluzione percentuale del mercato della pubblicità diviso per strumenti di comunicazione Dal 2009 al 2013 la televisione conferma la sua posizione di media leader in termini di fatturato ralativo ad incassi pubblicitari, superando la stampa (in flessione continua) e la radio che invece progradisce. Internet e la pubblicità esterna si mantengono. Il mercato pubblicitario globale ha raggiunto nel 2012 un fatturato di 28,4 miliardi di euro lordi di cui 10,4 miliardi di euro per la televisione, ossia il 37% del totale. Nello stesso periodo la stampa ne totalizza il 28%, la radio il 18%, internet e la pubblicità esterna il 10% ciascuno, e il cinema l 1%. Internet 10% Radio 18% Pubblicità esterna 10% Cinema 1% Stampa 28% Televisione 37% Nel 2013, gli investimenti in pubblicità televisiva (TNT, Nazionali e Tematiche) hanno raggiunto i 9,6 miliardi di Euro, il 59% dei quali sono andati alle televisioni nazionali storiche e il 33% alle nuove televisioni TNT. Dal 2009 al 2013, le quote degli investimenti pubblicitari per TF1, M6 e France Télévision (France 2, France 3 e France 5), sono diminuite rappresentando, rispettivamente, il 35%, il 18% e il 4%. La quota di mercato della pubblicità delle nuove emissioni TNT, che ha raggiunto il 30% nel 2013 rispetto al 19% del 2009, tende negli ultimi due tre anni a stabilizzarsi. Ufficio ICE Agenzia di Parigi 6

7 Evoluzione degli investimenti per programmi audiovisivi Per quanto concerne gli investimenti in programmi effettuati nel 2012 (ultimi dati disponibili) dalle televisioni in chiaro, i principali investitori sono nell ordine TF1, F3, F2, M6 e France 5, che hanno raggiunto rispettivamente quota 935 Milioni, 867 Milioni, 812 milioni, 343 Milioni e 144 Milioni di euro. Televisioni nazionali e locali In gennaio 2014 sono 33 le catene nazionali e 47 quelle locali in TNT operanti in Francia metropolitana. A livello globale il CSA cxontabilizza 208 catene nazioanli e 87 locali dichiarate o convenzionate per una diffusione su supporto diverso (cavo, satellite, ADSL, fibra ottica, cellulare...) Televisioni a pagamento A fine 2013, erano 136 le televisioni a pagamento convenzionate e/o autorizzate dal CSA - Conseil Supérieur Audiovisuel -, 128 delle quali non utilizzano frequenze concesse dal CSA (cavo, satellite, ADSL, fibre ottiche, telefoni cellulari, ecc..). Televisione di ri-diffusione Sono 38 i servizi identificati (MyTF1, 6Play, +pluzz.fr, Canal + a la demande, Arte+7, Direct 8, Gullireplay, ecc..) destinati ad un mercato di 16 milioni di utenti (7 internauti su 10) che hanno visionato oltre 2,48 miliardi di contenuti di re-diffusioni di ogni genere, fra gennaio e dicembre 2013 (-2%% rispetto allo stesso periodo nel 2012). Programmi su richiesta o Video-On-Demand - VOD Circa il 90% di video su richiesta è diffuso dalle reti via cavo e ADSL, per un consumo rappresentato per il 70% da programmi cinematografici. Il giro d affari ha raggiunto i 245 milioni di euro nel 2013 (-2,8% vs 2012). Audiovisivo su Internet A dicembre 2013, 35,5 milioni di utenti internet francesi hanno visionato almeno un video sul loro PC (+ 4% da dicembre 2013), secondo la seguente graduatoria: 1 YouTube con 26,998 milioni di utenti, 2 Dailymotion con utenti, 3 Google con utenti, 4 MyTF1 con utenti, 5 France Télévision con utenti. (Fonte : CSA) Ufficio ICE Agenzia di Parigi 7

BENEFICI FISCALI A SOSTEGNO DELL INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA

BENEFICI FISCALI A SOSTEGNO DELL INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA BENEFICI FISCALI A SOSTEGNO DELL INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA RIFERIMENTI NORMATIVI La Legge Finanziaria per il 2008 (n.244/2007) ha introdotto in Italia un sistema di agevolazioni fiscali, disciplinate dai

Dettagli

rapporto Univideo 2013 sullo stato dell home entertainment in Italia

rapporto Univideo 2013 sullo stato dell home entertainment in Italia rapporto Univideo 2013 sullo stato dell home entertainment in Italia il presente lavoro è stato elaborato da GfK Retail & Technology con la collaborazione di Univideo utilizzando le informazioni disponibili

Dettagli

R E G O L A M E N T O F O N D O C I N E M A D E L L A R E G I O N E T O S C A N A. Art. 1. Oggetto. Art. 2. Definizioni

R E G O L A M E N T O F O N D O C I N E M A D E L L A R E G I O N E T O S C A N A. Art. 1. Oggetto. Art. 2. Definizioni R E G O L A M E N T O F O N D O C I N E M A D E L L A R E G I O N E T O S C A N A Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento, in attuazione dell articolo 6 comma 4 della legge regionale 24 dicembre 2008,

Dettagli

Al Presidente della VI, III e Il Commissione Consiliare Permanente. Ai Consiglieri Regionali. Al Settore Legislativo, Studi e Ricerche SEDE

Al Presidente della VI, III e Il Commissione Consiliare Permanente. Ai Consiglieri Regionali. Al Settore Legislativo, Studi e Ricerche SEDE Consiglio Regionale della campania Prot. n.7430/aigen. Al Signor Presidente della Giunta Regionale della Campania Via S. Lucia, n. 81 NAPOLI Al Presidente della VI, III e Il Commissione Consiliare Permanente

Dettagli

TAX CREDIT E TERRITORI Film Commission training. Italian Film Commissions Torino, 15 dicembre 2012

TAX CREDIT E TERRITORI Film Commission training. Italian Film Commissions Torino, 15 dicembre 2012 TAX CREDIT E TERRITORI Film Commission training Italian Film Commissions Torino, 5 dicembre 202 Le agevolazioni fiscali in Italia: Percorso normativo 2007 Introduzione Legge Finanziaria 2008 24 dicembre

Dettagli

OECD Communications Outlook 2009. Prospettive delle Comunicazioni dell OCSE 2009. Summary in Italian. Sintesi in italiano

OECD Communications Outlook 2009. Prospettive delle Comunicazioni dell OCSE 2009. Summary in Italian. Sintesi in italiano OECD Communications Outlook 2009 Summary in Italian Prospettive delle Comunicazioni dell OCSE 2009 Sintesi in italiano Questa decima edizione delle Prospettive biennali delle Comunicazioni dell OCSE evidenzia

Dettagli

Il mercato francese dei videogiochi

Il mercato francese dei videogiochi ICE - AGENZIA Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Parigi Il mercato francese dei videogiochi 2014 ICE- Agenzia Ufficio di Parigi 1. Dati di

Dettagli

2006, di un offerta di televisione via DSL ( 2 ). Télé 2 è attiva anche nel settore della telefonia mobile. Introduzione PREMESSA

2006, di un offerta di televisione via DSL ( 2 ). Télé 2 è attiva anche nel settore della telefonia mobile. Introduzione PREMESSA Il 18 luglio 2007 la Commissione ha adottato una decisione in un caso di concentrazione in conformità del regolamento (CE) n. 139/2004 del Consiglio, del 20 gennaio 2004, relativo al controllo delle concentrazioni

Dettagli

rapporto Univideo 2014

rapporto Univideo 2014 rapporto Univideo 2014 sullo stato dell home entertainment in Italia il presente lavoro è stato elaborato da GfK Retail & Technology con la collaborazione di Univideo utilizzando le informazioni disponibili

Dettagli

L AUDIOVISIVO E IL FABBISOGNO FINANZIARIO DELLE ATTIVITÀ D IMPRESA

L AUDIOVISIVO E IL FABBISOGNO FINANZIARIO DELLE ATTIVITÀ D IMPRESA L AUDIOVISIVO E IL FABBISOGNO FINANZIARIO DELLE ATTIVITÀ D IMPRESA Lamberto Mancini Segretario Generale per il seminario Il Fondo di garanzia per le PMI al servizio delle imprese cinematografiche Roma,

Dettagli

Focus sul mercato italiano dell Animazione

Focus sul mercato italiano dell Animazione L animazione cambia marcia Il futuro del cinema e dell audiovisivo di animazione Focus sul mercato italiano dell Animazione 1 Che cos è l animazione: definizione L animazione è una tecnica filmica attraverso

Dettagli

POLITICA AUDIOVISIVA E DEI MEDIA

POLITICA AUDIOVISIVA E DEI MEDIA POLITICA AUDIOVISIVA E DEI MEDIA La politica audiovisiva nell'ue è disciplinata principalmente dagli articoli 167 e 173 del trattato sul funzionamento dell'unione europea (TFUE). L'atto normativo fondamentale

Dettagli

Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo

Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo La Regione autonoma Valle d Aosta promuove e sostiene nel rispetto della normativa europea il settore cinematografico, audiovisivo e multimediale,

Dettagli

Domande e risposte sulla conferenza stampa del 9.03.2010. Informazioni generali sul nuovo portfolio DTV

Domande e risposte sulla conferenza stampa del 9.03.2010. Informazioni generali sul nuovo portfolio DTV Domande e risposte sulla conferenza stampa del 9.03.2010. Informazioni generali sul nuovo portfolio DTV Perché cablecom cambia l offerta digital tv? Le crescenti esigenze dei nostri clienti richiedono

Dettagli

Fondo Audiovisivo Friuli Venezia Giulia

Fondo Audiovisivo Friuli Venezia Giulia Mappatura e Monitoraggio di normative e fondi regionali di sostegno al cinema Ufficio Studi ANICA Regione Friuli Venezia Giulia Fondo Audiovisivo Friuli Venezia Giulia Per ogni approfondimento, fare riferimento

Dettagli

BLS Film Fund Alto Adige

BLS Film Fund Alto Adige Mappatura e Monitoraggio di normative e fondi regionali di sostegno al cinema Ufficio Studi ANICA Provincia Autonoma di Bolzano BLS Film Fund Alto Adige Per ogni approfondimento, fare riferimento al testo

Dettagli

Rapporto ITMedia Consulting sulla TV Digitale in Europa. Studio realizzato per la Terza Conferenza DGTVi

Rapporto ITMedia Consulting sulla TV Digitale in Europa. Studio realizzato per la Terza Conferenza DGTVi Rapporto ITMedia Consulting sulla TV Digitale in Europa Studio realizzato per la Terza Conferenza DGTVi Introduzione La diffusione della televisione digitale in Europa Negli ultimi 18 mesi il digitale

Dettagli

Media Monthly Report Luglio 2009

Media Monthly Report Luglio 2009 Media Monthly Report Luglio 2009 Media Monthly Report Luglio 2009 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet News dal mondo

Dettagli

Regolamento della Ticino Film Commission Criteri di erogazione servizi e incentivi finanziari

Regolamento della Ticino Film Commission Criteri di erogazione servizi e incentivi finanziari Regolamento della Ticino Film Commission Criteri di erogazione servizi e incentivi finanziari Indice 1. Scopi della Ticino Film Commission... 2 2. Organizzazione e strategia... 2 3. Criteri di selezione

Dettagli

PIEMONTE DOC FILM FUND FONDO REGIONALE PER IL DOCUMENTARIO

PIEMONTE DOC FILM FUND FONDO REGIONALE PER IL DOCUMENTARIO PIEMONTE DOC FILM FUND FONDO REGIONALE PER IL DOCUMENTARIO BANDO Piemonte Doc Film Fund Under 30 2012-2013 SCADENZA 30 SETTEMBRE 2013 1. OBIETTIVI 1. Il Piemonte Doc Film Fund, prima esperienza in Italia

Dettagli

L EXPORT DI CINEMA ITALIANO 2006-2010

L EXPORT DI CINEMA ITALIANO 2006-2010 L EXPORT DI CINEMA ITALIANO 2006-200 Venezia, 4 settembre 202 La ricerca ANICA 2006-200 Indagine su dinamiche, volumi e valori economici dell esportazione dei film italiani all estero. Monitoraggio risultati

Dettagli

L ET T E RA D ALLERTA

L ET T E RA D ALLERTA TECLA UPI Le Opportunità di Finanziamento dell UE L ET T E RA D ALLERTA 28 Agosto 2008 I N Q U E S T O N U M E R O Call for proposals EAC/16/08 Progetto Pilota - Rete di strutture esistenti che sostengono

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: Giuseppe Roma Direttore Generale del CENSIS Camera dei Deputati Sala delle Colonne Roma 11 ottobre 2013 L evoluzione del consumo dei media Andamento dell utenza complessiva, 2007-2013

Dettagli

SCHEDA DI SETTORE ABBIGLIAMENTO INTIMO. 2013 Primi 9 mesi

SCHEDA DI SETTORE ABBIGLIAMENTO INTIMO. 2013 Primi 9 mesi SCHEDA DI SETTORE ABBIGLIAMENTO INTIMO Primi IL MERCATO A livello mondiale il mercato dell abbigliamento intimo vale circa 50 miliardi di euro e i principali Paesi consumatori sono l Europa e gli Stati

Dettagli

Regolamento erogazione contributi APULIA INTERNATIONAL FILM FUND. BANDO 2012 Apulia Film Commission

Regolamento erogazione contributi APULIA INTERNATIONAL FILM FUND. BANDO 2012 Apulia Film Commission Regolamento erogazione contributi APULIA INTERNATIONAL FILM FUND BANDO 2012 Apulia Film Commission Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 14.03.2012 Prot. Nr.1629/12/U 1 Premessa La (AFC), istituita

Dettagli

Europa Creativa MEDIA

Europa Creativa MEDIA Europa Creativa MEDIA «I programmi comunitari: le opportunità per i dipartimenti universitari di scienze umane e sociali» Università degli Studi di Bari 19/11/2014 CED Media Italia Ufficio di Bari MEDIA

Dettagli

rapporto Univideo 2015 sullo stato dell home entertainment in Italia

rapporto Univideo 2015 sullo stato dell home entertainment in Italia rapporto Univideo 2015 sullo stato dell home entertainment in Italia il presente lavoro è stato elaborato da GfK Italia con la collaborazione di Univideo utilizzando le informazioni disponibili al 25 maggio

Dettagli

Workshop NEW INTERNATIONAL SPORT TELEVISION MARKET TRENDS

Workshop NEW INTERNATIONAL SPORT TELEVISION MARKET TRENDS Workshop NEW INTERNATIONAL SPORT TELEVISION MARKET TRENDS Report del PROF. FRANCO B. ASCANI - Presidente Federation Internationale Cinema Television Sportifs - Membro della Commissione Cultura ed Educazione

Dettagli

Trimestrale Class Editori: Ricavi A 26,9 milioni di euro Costi a 23,2 milioni di euro, in calo del 5,7%

Trimestrale Class Editori: Ricavi A 26,9 milioni di euro Costi a 23,2 milioni di euro, in calo del 5,7% Informazione al pubblico ai sensi della Delibera Consob n.11971 del 14 maggio 1999 Trimestrale Class Editori: Ricavi A 26,9 milioni di euro Costi a 23,2 milioni di euro, in calo del 5,7% Milano 15 maggio

Dettagli

Nota sul disegno di legge Franceschini

Nota sul disegno di legge Franceschini Nota sul disegno di legge Franceschini Premessa Il ddl Franceschini solleva molti dubbi, a partire dalle modalità della sua presentazione nel Consiglio dei ministri del 28 gennaio 2016. Ci si chiede innanzitutto

Dettagli

Internet e gestione collettiva dei diritti d autore e dei diritti connessi. Avv. Pierluigi de Palma

Internet e gestione collettiva dei diritti d autore e dei diritti connessi. Avv. Pierluigi de Palma Internet e gestione collettiva dei diritti d autore e dei diritti connessi Avv. Pierluigi de Palma Premessa Evoluzione dell offerta on line dell impresa: da vetrina virtuale dei propri prodotti/servizi

Dettagli

L EXPORT DI CINEMA ITALIANO

L EXPORT DI CINEMA ITALIANO L EXPORT DI CINEMA ITALIANO Venezia, 6 settembre 2010 1 La ricerca ANICA Indagine su dinamiche, volumi e valori economici dell esportazione dei film italiani all estero. Monitoraggio dei risultati ottenuti

Dettagli

Intervento di Stefano Rulli al convegno Anica Cinema Futuro Prossimo Venezia, 1 settembre 2011

Intervento di Stefano Rulli al convegno Anica Cinema Futuro Prossimo Venezia, 1 settembre 2011 Intervento di Stefano Rulli al convegno Anica Cinema Futuro Prossimo Venezia, 1 settembre 2011 Nel futuro prossimo del nostro cinema si prospettano due sfide fondamentali, di tipo internazionale e di lunga

Dettagli

Media Monthly Report. Giugno 2009

Media Monthly Report. Giugno 2009 Media Monthly Report Giugno 2009 Media Monthly Report Giugno 2009 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet News dal mondo

Dettagli

L industria della comunicazione in Italia Andamento dei mercati e raffronti con l estero. IEM-Fondazione Rosselli

L industria della comunicazione in Italia Andamento dei mercati e raffronti con l estero. IEM-Fondazione Rosselli L industria della comunicazione in Italia Andamento dei mercati e raffronti con l estero IEM-Fondazione Rosselli La mission Quinto Summit sull Industria della Comunicazione IL DECIMO RAPPORTO IEM Riunire

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2014

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2014 Allegato A alla delibera n. 658/15/CONS SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2014 Premessa Il presente documento illustra

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE UK28U ATTIVITÀ 90.01.01 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA RECITAZIONE ATTIVITÀ 90.02.02 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA REGIA Maggio 2010 Documento non definitivo PREMESSA L evoluzione dello Studio di

Dettagli

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL CONSERVAZI ONE ED ACCESSI BI LI TÀ I N NTERNETDICOLLEZI ONIAUDI OVI SI VE I PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL 1. IL RUOLO DELLE BIBLIOTECHE AUDIOVISIVE Il fine principale è la conservazione

Dettagli

La televisione digitale in Italia La penetrazione dell offerta allargata presso le famiglie italiane

La televisione digitale in Italia La penetrazione dell offerta allargata presso le famiglie italiane La televisione digitale in Italia La penetrazione dell offerta allargata presso le famiglie italiane 1 semestre 2005 Primo rapporto semestrale sulla penetrazione della tv digitale. Le fonti: dichiarazioni

Dettagli

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Milano, 30 Giugno 2010 Scaricato da www.largoconsumo.info Il mercato della comunicazione mondiale Le previsioni per

Dettagli

SCHEDA DI SETTORE PRODOTTI CERAMICI 2013 Primi 9 mesi

SCHEDA DI SETTORE PRODOTTI CERAMICI 2013 Primi 9 mesi ICE - AGENZIA Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Parigi SCHEDA DI SETTORE PRODOTTI CERAMICI Primi IL MERCATO Secondo le ultime cifre pubblicate

Dettagli

Antenna Europe Direct della Regione Lombardia. europedirect@regione.lombardia.it www.europedirect.regione.lombardia.it

Antenna Europe Direct della Regione Lombardia. europedirect@regione.lombardia.it www.europedirect.regione.lombardia.it Antenna Europe Direct della Regione Lombardia europedirect@regione.lombardia.it www.europedirect.regione.lombardia.it La rete Europe Direct Rete ufficiale dei centri di informazione della Commissione europea.

Dettagli

RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI DEL GRUPPO ESPRESSO AL 30 GIUGNO 2015

RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI DEL GRUPPO ESPRESSO AL 30 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al

Dettagli

A relazione dell'assessore Parigi: Premesso che:

A relazione dell'assessore Parigi: Premesso che: REGIONE PIEMONTE BU11 19/03/2015 Deliberazione della Giunta Regionale 9 febbraio 2015, n. 31-1014 Fondazione Film Commission Torino Piemonte. Disposizioni in merito agli interventi a sostegno delle opere

Dettagli

Monitor semestrale Internet in Italia. I semestre 2012

Monitor semestrale Internet in Italia. I semestre 2012 Monitor semestrale Internet in Italia I semestre 2012 Luglio 2012 Indice Premessa Pag. 2 Sintesi Pag. 3 Le dimensioni complessive del mercato Pag. 6 L offerta e l audience di Rai Pag. 11 Rai nel contesto

Dettagli

ALLEGATO 3 TARIFFARIO

ALLEGATO 3 TARIFFARIO ALLEGATO 3 TARIFFARIO A) COSTI DI PRODUZIONE AUDIOVISIVA DEGLI EVENTI Evento prodotto in Standard A 52.100 Evento prodotto in Standard B 45.800 Evento prodotto in Standard C 33.000 Evento prodotto in Standard

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Relazione annuale 2013 sull attività svolta e sui programmi di lavoro

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Relazione annuale 2013 sull attività svolta e sui programmi di lavoro Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Relazione annuale 2013 sull attività svolta e sui programmi di lavoro Roma, 9 luglio 2013 AGENDA 2 Introduzione L ecosistema digitale: la dieta degli italiani

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A.

COMUNICATO STAMPA. Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. COMUNICATO STAMPA Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. Il Consiglio di Amministrazione esamina i risultati al 31 dicembre

Dettagli

I progetti presentati devono essere co-produzioni tra almeno due produttori indipendenti registrati in differenti Stati membri del Fondo.

I progetti presentati devono essere co-produzioni tra almeno due produttori indipendenti registrati in differenti Stati membri del Fondo. EURIMAGES LINEE GUIDA 2008 per il Sostegno alla co-produzione di film lungometraggi, di animazione e documentari (Traduzione a cura di MEDIA DESK ITALIA) 1. CRITERI DI ELEGGIBILITA Disposizioni generali

Dettagli

Primo trimestre 2006, fatturato pari a 26 milioni di euro (+13%) Ricavi pubblicitari in crescita del 14,8%, a 13,2 milioni di euro

Primo trimestre 2006, fatturato pari a 26 milioni di euro (+13%) Ricavi pubblicitari in crescita del 14,8%, a 13,2 milioni di euro Primo trimestre 2006, fatturato pari a 26 milioni di euro (+13%) Ricavi pubblicitari in crescita del 14,8%, a 13,2 milioni di euro Ebitda a 2,1 milioni (+37,3%) Risultato di gruppo ante imposte +273,7%

Dettagli

FRANCIA CARTA E CARTONE. ICE - Agenzia Ufficio di Parigi Ottobre 2014

FRANCIA CARTA E CARTONE. ICE - Agenzia Ufficio di Parigi Ottobre 2014 ICE - AGENZIA Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Parigi FRANCIA CARTA E CARTONE 2014 ICE - Agenzia Ufficio di Parigi Il Mercato La carta e

Dettagli

Le cifre chiave delle comunicazioni elettroniche in Francia Cifre del 2010

Le cifre chiave delle comunicazioni elettroniche in Francia Cifre del 2010 RÉPUBLIQUE FRANÇAISE Giugno 211 Le cifre chiave delle comunicazioni elettroniche in Francia Cifre del 21 Caratteristiche degli operatori Salvo precisazione contraria, le cifre presentate in questo documento

Dettagli

CINEMA E INDUSTRIA. Capitali Privati e Benefici Fiscali

CINEMA E INDUSTRIA. Capitali Privati e Benefici Fiscali CINEMA E INDUSTRIA Capitali Privati e Benefici Fiscali LA FILIERA CINEMATOGRAFICA SVILUPPO PRODUZIONE PROMOZIONE DISTRIBUZIONE PRE PRODUZIONE PRODUZIONE (RIPRESE) POST PRODUZIONE ITALIA SALA H.E. TV ALTRE

Dettagli

Class Editori spa per esaminare l'andamento delle attività della Casa Editrice nei primi sei

Class Editori spa per esaminare l'andamento delle attività della Casa Editrice nei primi sei Class Editori Milano, Roma, Londra, New York via Burigozzo 5 20122 - Milano Tel : + 39 0258219.1 Tel : + 39 0258317376 Comunicato stampa Approvata la semestrale al 30/06/2003. Costi (43,63 mil. Euro) in

Dettagli

Tariffa A 2012 2017 SUISA. Emissioni della SSR SRG SUISA. Cooperativa degli autori ed editori di musica

Tariffa A 2012 2017 SUISA. Emissioni della SSR SRG SUISA. Cooperativa degli autori ed editori di musica SUISA Cooperativa degli autori ed editori di musica Tariffa A 2012 2017 Emissioni della SSR SRG Approvata dalla Commissione arbitrale federale per la gestione dei diritti d autore e dei diritti affini

Dettagli

Bando per l erogazione di contributi a fondo perduto per il sostegno delle produzioni cinematografiche e dell audiovisivo realizzate in Lombardia

Bando per l erogazione di contributi a fondo perduto per il sostegno delle produzioni cinematografiche e dell audiovisivo realizzate in Lombardia Bando per l erogazione di contributi a fondo perduto per il sostegno delle produzioni cinematografiche e dell audiovisivo realizzate in Lombardia (Lombardia Film Fund) 1 INDICE 1. oggetto e finalità 2.

Dettagli

22/09/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 76. Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori

22/09/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 76. Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Regione Lazio Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Deliberazione 9 settembre 2015, n. 461 L.R. 13 aprile 2012, n. 2 e ss.mm.ii. - Approvazione del Programma Operativo Annuale del Cinema e dell'audiovisivo

Dettagli

Nielsen Economic and Media Outlook

Nielsen Economic and Media Outlook GIUGNO 2012 Nielsen Economic and Media Outlook NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK BROCHURE Maggio 2012 GIUGNO 2012 Scenario macro economico Tendenze nel mondo media Andamento dell advertising in Italia

Dettagli

Il Cda ha approvato la semestrale. Ricavi a 61,11 milioni di euro (+1,0%)

Il Cda ha approvato la semestrale. Ricavi a 61,11 milioni di euro (+1,0%) Il Cda ha approvato la semestrale Ricavi a 61,11 milioni di euro (+1,0%) Pubblicità in crescita del 7,8% Milano, 25 Agosto 2011 Il Consiglio di Amministrazione di Class Editori SpA, che si è riunito oggi,

Dettagli

Avviso pubblico per la concessione di contributi di coproduzione ad opere audiovisive, teatrali e musicali. (ex DGR 961 del 05.06.

Avviso pubblico per la concessione di contributi di coproduzione ad opere audiovisive, teatrali e musicali. (ex DGR 961 del 05.06. Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali Area Genarale di Coordinamento Settore Sviluppo e Promozione Turismo Servizio Produzioni Cinematografiche e Multimediali Avviso pubblico per la concessione di

Dettagli

L INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA

L INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA L INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA Cinema ( cinematografo ): spettacolo registrato su pellicola consistente in proiezione di immagini in movimento, rese disponibili ( distribuite ) in sale cinematografiche o

Dettagli

(All) Digital Monitor

(All) Digital Monitor (All) Digital Monitor 1 Trend TV Digitale Il rilevamento del Digital Monitor effettuato fra Febbraio e Marzo del 2013 fotografa una fase ormai matura della digitalizzazione televisiva, con le ultime tappe

Dettagli

DISCUSSIONE PUNTI ALL ATTENZIONE PER UNA LEGGE SUL CINEMA E AUDIOVISIVO

DISCUSSIONE PUNTI ALL ATTENZIONE PER UNA LEGGE SUL CINEMA E AUDIOVISIVO 1 DISCUSSIONE PUNTI ALL ATTENZIONE PER UNA LEGGE SUL CINEMA E AUDIOVISIVO Produzione Cinematografica 1) Nuova definizione di film indipendenti: - sono film indipendenti tutti i film d autore, sperimentali,

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TG94U ATTIVITÀ 92.20.0 PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO DISTRIBUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ RADIOTELEVISIVE

STUDIO DI SETTORE TG94U ATTIVITÀ 92.20.0 PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO DISTRIBUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ RADIOTELEVISIVE STUDIO DI SETTORE TG94U ATTIVITÀ 92.11.0 PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ 92.12.0 DISTRIBUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ 92.20.0 ATTIVITÀ RADIOTELEVISIVE Giugno 2007 PREMESSA

Dettagli

PRESENTAZIONE ALLA LUISS RAPPORTO 2012. IL MERCATO E L INDUSTRIA DEL CINEMA IN ITALIA

PRESENTAZIONE ALLA LUISS RAPPORTO 2012. IL MERCATO E L INDUSTRIA DEL CINEMA IN ITALIA In collaborazione con Con il sostegno di PRESENTAZIONE ALLA LUISS RAPPORTO 2012. IL MERCATO E L INDUSTRIA DEL CINEMA IN ITALIA Roma, 18 Giugno 2012 La Fondazione Ente dello Spettacolo con i contributi

Dettagli

Cristian Pascottini. WebTV la TV va su Internet

Cristian Pascottini. WebTV la TV va su Internet Cristian Pascottini WebTV la TV va su Internet giovedì 19 aprile 2007 Argomenti Convergenza: uno per tutti, tutti per uno WebTV, la TV sul Web Produzione, pubblicazione e fruizione Trasmettere contenuti

Dettagli

Comunicare Domani. Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2008. Milano, 26 giugno 2008

Comunicare Domani. Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2008. Milano, 26 giugno 2008 Comunicare Domani Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2008 Milano, 26 giugno 2008 Il mercato della comunicazione in Italia Le previsioni per il 2008 e la vision di AssoComunicazione

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2009

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2009 Allegato A alla Delibera n. 126/11/CONS SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2009 Premessa Il presente documento illustra

Dettagli

ALLEGATO A. (Modalità e criteri per la concessione delle sovvenzioni)

ALLEGATO A. (Modalità e criteri per la concessione delle sovvenzioni) ALLEGATO A (Modalità e criteri per la concessione delle sovvenzioni) 1. TIPOLOGIA DI INTERVENTO REGIONALE 1.1. La Regione sostiene, nei limiti delle disponibilità finanziarie previste, la produzione di

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VANNUCCI, BERSANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VANNUCCI, BERSANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2113 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI VANNUCCI, BERSANI Agevolazioni per l arredo della prima casa di abitazione e dell ufficio,

Dettagli

Produzione in Alta Definizione con sistemi multi-camera. Le vostre immagini non sono mai state più belle

Produzione in Alta Definizione con sistemi multi-camera. Le vostre immagini non sono mai state più belle Produzione in Alta Definizione con sistemi multi-camera Le vostre immagini non sono mai state più belle HD L Alta Definizione di Sony per le produzioni live e in studio. La rivoluzione è iniziata L arrivo

Dettagli

PACTE DE L'AUDIOVISUEL 2012-2015

PACTE DE L'AUDIOVISUEL 2012-2015 Traduzione PACTE DE L'AUDIOVISUEL 2012-2015 Accordo tra la SRG SSR e la produzione indipendente Le associazioni - Associazione svizzera dei produttori di film (SFP) - Associazione svizzera regia e sceneggiatura

Dettagli

La riduzione della quota di mercato dell Italia nel commercio mondiale

La riduzione della quota di mercato dell Italia nel commercio mondiale Import/export La riduzione della quota di mercato dell Italia nel commercio mondiale di Alfonso Ghini (*) Un analisi della situazione di importazione ed esportazione dei paesi più importanti, mette in

Dettagli

63. MOSTRA INTERNAZIONALE DI ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA. documento conclusivo dei seminari sulla nuova legge cinema

63. MOSTRA INTERNAZIONALE DI ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA. documento conclusivo dei seminari sulla nuova legge cinema 63. MOSTRA INTERNAZIONALE DI ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA documento conclusivo dei seminari sulla nuova legge cinema Organizzati da Le Giornate degli Autori - 2006 PREMESSA Questo documento, redatto

Dettagli

Cinema e Industria Capitali Privati e Benefici Fiscali. Bari 17 novembre 2011

Cinema e Industria Capitali Privati e Benefici Fiscali. Bari 17 novembre 2011 Cinema e Industria Capitali Privati e Benefici Fiscali Bari 17 novembre 2011 LA FILIERA CINEMATOGRAFICA SVILUPPO PRODUZIONE PROMOZIONE DISTRIBUZIONE PRE PRODUZIONE PRODUZIONE (RIPRESE) POST PRODUZIONE

Dettagli

Sostegno alla programmazione televisiva (TV PROGRAMMING) di opere audiovisive europee

Sostegno alla programmazione televisiva (TV PROGRAMMING) di opere audiovisive europee Sostegno alla programmazione televisiva (TV PROGRAMMING) di opere audiovisive europee F.A.Q. Domande più frequenti Bando per Proposte EAC/S24/2013 Le seguenti FAQ sono relative al bando sopra indicato

Dettagli

IL CONSIGLIO REGIONALE. ha approvato IL PRESIDENT E DELLA REGIONE. promulga

IL CONSIGLIO REGIONALE. ha approvato IL PRESIDENT E DELLA REGIONE. promulga L.R. 15 Novembre 2013, n. 7 Modifiche alla legge regionale 13 aprile 2012, n. 2 (Interventi regionali per lo sviluppo del cinema e dell audiovisivo) e successive modifiche IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato

Dettagli

F.A.Q. AVVISO PUBBLICO APULIA FILM FUND

F.A.Q. AVVISO PUBBLICO APULIA FILM FUND F.A.Q. AVVISO PUBBLICO APULIA FILM FUND 1) D. È possibile prevedere il deferral del compenso di un componente del cast o della troupe per dimostrare la copertura minima dei costi? E obbligatorio anche

Dettagli

Marca da bollo Euro 14,62 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 38122 TRENTO

Marca da bollo Euro 14,62 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 38122 TRENTO Allegato A Marca da bollo Euro 14,62 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 38122 TRENTO Oggetto: Domanda di contributo per il sostegno del settore cinematografico e audiovisivo.

Dettagli

Lucisano Media Group: il consiglio di amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale consolidata del Gruppo al 30 giugno 2014

Lucisano Media Group: il consiglio di amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale consolidata del Gruppo al 30 giugno 2014 COMUNICATO STAMPA Lucisano Media Group: il consiglio di amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale consolidata del Gruppo al 30 giugno 2014 Ricavi e proventi operativi pari a 15,7 milioni

Dettagli

ATTIVITÀ DI PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI TELEVISIVI ATTIVITÀ DI POST-PRODUZIONE PROGRAMMI TELEVISIVI ATTIVITÀ DI DISTRIBUZIONE

ATTIVITÀ DI PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI TELEVISIVI ATTIVITÀ DI POST-PRODUZIONE PROGRAMMI TELEVISIVI ATTIVITÀ DI DISTRIBUZIONE STUDIO DI SETTORE UG94U ATTIVITÀ 59.11.00 ATTIVITÀ DI PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI TELEVISIVI ATTIVITÀ 59.12.00 ATTIVITÀ DI POST-PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI

Dettagli

Monito Monit r r trimestr trimes ale merc mer a c t a o t tele l v e i v s i ivo i vo italiano

Monito Monit r r trimestr trimes ale merc mer a c t a o t tele l v e i v s i ivo i vo italiano Monitortrimestralemercato trimestrale mercato televisivo italiano Aggiornamento SETTEMBRE 2012 Novembre 2012 Indice Sintesi Pag. 2 I principali operatori del mercato Pag. 6 Focus sull offerta gratuita

Dettagli

Il Cda approva il progetto di bilancio 2008 Ricavi totali in crescita dellʹ8,4%, a 132 milioni di euro Ebitda a 6,6 milioni di euro

Il Cda approva il progetto di bilancio 2008 Ricavi totali in crescita dellʹ8,4%, a 132 milioni di euro Ebitda a 6,6 milioni di euro Il Cda approva il progetto di bilancio 2008 Ricavi totali in crescita dellʹ8,4%, a 132 milioni di euro Ebitda a 6,6 milioni di euro Milano, 25 Marzo 2009 Il Consiglio di Amministrazione di Class Editori

Dettagli

TITOLO I. Interventi a favore della produzione. Art. 1 Finalità e obiettivi.

TITOLO I. Interventi a favore della produzione. Art. 1 Finalità e obiettivi. L.R. 21 agosto 2007, n. 16. Interventi in favore del cinema e dell'audiovisivo. Pubblicata sulla Gazz. Uff. Reg. sic. 30 agosto 2007, n. 39. TITOLO I Interventi a favore della produzione Art. 1 Finalità

Dettagli

COMITATO TECNICO INDUSTRIA CREATIVA, CULTURA E TURISMO

COMITATO TECNICO INDUSTRIA CREATIVA, CULTURA E TURISMO Giampaolo Letta COMITATO TECNICO INDUSTRIA CREATIVA, CULTURA E TURISMO Linee di indirizzo 5 dicembre 2012 Scenario Le industrie culturali e creative hanno accresciuto il loro ruolo nella società della

Dettagli

ASSOCIAZIONE CULTURALE GIOVANILE

ASSOCIAZIONE CULTURALE GIOVANILE REGOLAMENTO E MODALITA DI PARTECIPAZIONE Art. 1 Premessa Il Festival del Cinema Giovanile e Indipendente è organizzato dall associazione culturale giovanile Spazi Concettuali ed è l unico festival nel

Dettagli

Prospettive dell emittenza locale: la sfida di internet. Augusto Preta ITMedia Consulting

Prospettive dell emittenza locale: la sfida di internet. Augusto Preta ITMedia Consulting Prospettive dell emittenza locale: la sfida di internet ITMedia Consulting Roma - 27 maggio 2014 Struttura della presentazione Principali tendenze nel mondo internet Radio, televisione, internet: una prospettiva

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Relazione annuale 2014 sull attività svolta e sui programmi di lavoro

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Relazione annuale 2014 sull attività svolta e sui programmi di lavoro Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Relazione annuale 2014 sull attività svolta e sui programmi di lavoro 15 luglio 2014 1 INDICE Il settore delle comunicazioni in Italia I servizi tlc I servizi

Dettagli

Nielsen Economic and Media Outlook

Nielsen Economic and Media Outlook Nielsen Economic and Media Outlook Giugno 2011 I CONTENUTI DI QUESTA EDIZIONE Scenario macroeconomico Tendenze nel mondo dei media Andamento dell advertising in Italia e nel mondo I contenuti di questa

Dettagli

LE IMPRESE CHE FANNO GRANDE L EUROPA

LE IMPRESE CHE FANNO GRANDE L EUROPA LE IMPRESE CHE FANNO GRANDE L EUROPA NUMERI IN PILLOLE Roma - 08 maggio 2014 Sommario Il valore delle imprese che creano valore 3 Le piccole e medie imprese, esploratrici del mondo 8 Il dualismo del credito

Dettagli

Il Percento culturale Migros promuove il cinema svizzero. Dalla prima idea fino alla proiezione al cinema.

Il Percento culturale Migros promuove il cinema svizzero. Dalla prima idea fino alla proiezione al cinema. Il Percento culturale Migros promuove il cinema svizzero. Dalla prima idea fino alla proiezione al cinema. Un lungo impegno a favore del cinema Da molti anni la Federazione delle cooperative Migros si

Dettagli

Buongiorno Vitaminic S.p.A.

Buongiorno Vitaminic S.p.A. Buongiorno Vitaminic è una società operativa dal 16 luglio del 2003, nata dall integrazione tra le attività di Buongiorno (società operante nell ambito dei servizi alle imprese via mail e telefono) e Vitaminic

Dettagli

OSSERVATORIO CONGRESSUALE ITALIANO

OSSERVATORIO CONGRESSUALE ITALIANO OSSERVATORIO CONGRESSUALE ITALIANO Il Sistema Congressuale Italiano nel primo semestre 2003 Copyright 2003 Convention Bureau della Riviera di Romagna Meeting e Congressi - Ediman Alma Mater Studiorum Università

Dettagli

CALL FOR CINEMA AND AUDIO-VISUAL COPRODUCTIONS

CALL FOR CINEMA AND AUDIO-VISUAL COPRODUCTIONS CALL FOR CINEMA AND AUDIO-VISUAL COPRODUCTIONS per il Cinema SCHEDA TECNICA POR 2014-2020 Misura 3.1.3 Attrazione produzioni cinematografiche Finalità L intervento è finalizzato a sostenere la realizzazione

Dettagli

Intervista a Fabrizio Lucherini Vicedirettore OFI (Osservatorio sulla Fiction Italiana)

Intervista a Fabrizio Lucherini Vicedirettore OFI (Osservatorio sulla Fiction Italiana) FICTION DI PROTOTIPI Intervista a Fabrizio Lucherini Vicedirettore OFI (Osservatorio sulla Fiction Italiana) Le location ed i poli produttivi della serialità televisiva in Italia: un sistema romanocentrico

Dettagli

08/01/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 3 ALLEGATO B

08/01/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 3 ALLEGATO B ALLEGATO B (Istanza per la concessione delle sovvenzioni. Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ex artt. 46 e 47 del d.p.r. 28 dicembre 2000, n. 445. Allegati) Regione Lazio Direzione regionale

Dettagli

IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI. Overview:

IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI. Overview: IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI Overview: La prima settimana di Aprile si è svolta a Verona la 47 edizione del VINITALY che ha registrato 148.000 (+6% rispetto lo scorso anno) dei quali 50.000 esteri

Dettagli

Gruppo Editoriale L Espresso Società per azioni

Gruppo Editoriale L Espresso Società per azioni Società per azioni Relazione Trimestrale Consolidata al 31 marzo 2005 SpA Sede legale Via Cristoforo Colombo 149 00147 Roma Cap. Soc. Euro 64.970.443,20 i.v. - R.E.A. Roma n. 192573 - P.IVA 00906801006

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VK28U ATTIVITÀ 90.01.01 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA RECITAZIONE ATTIVITÀ 90.02.02 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA REGIA Giugno 2013 Documento non definitivo PREMESSA L evoluzione dello Studio di

Dettagli

La tv digitale: innovazione ed economia

La tv digitale: innovazione ed economia La tv digitale: innovazione ed economia Giuseppe Richeri Università della Svizzera Italiana, Lugano Il processo d innovazione in atto L applicazione delle tecniche digitali ai mezzi di comunicazione oggi

Dettagli