Società del Gruppo Hera BILANCIO ECONOMICO. duemilatredici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Società del Gruppo Hera BILANCIO ECONOMICO. duemilatredici"

Transcript

1 Società del Gruppo Hera BILANCIO ECONOMICO duemilatredici

2 Bilancio Sociale Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell avere nuovi occhi. (Marcel Proust) 2 duemilatredici duemilatredici 3

3 Bilancio Sociale Dove si ha il coraggio di sognare Noi ed i nostri Azionisti non ci siamo mai sottratti alle sfide e abbiamo sempre posizionato ben in alto l asticella oltre cui volevamo saltare. Nonostante questo, i risultati dell ultimo Esercizio non hanno bisogno di commenti: sono così positivi da aver superato ogni più ottimistica aspettativa. E poiché questo successo non è isolato ma, piuttosto, quasi una conseguenza dei risultati degli ultimi anni, non possiamo non prendere atto che Acantho è diventata solida, vivida e vitale. In passato abbiamo più volte richiamato la necessità e la volontà di affrontare tutti i cambiamenti necessari per migliorare la nostra capacità di stare sul mercato: e quei cambiamenti abbiamo puntualmente messo in campo. E continuiamo a farlo. Nell anno appena trascorso abbiamo fatto azioni di affinamento sulla struttura della Direzione Tecnica, per offrire sempre maggiore rapidità e qualità nell erogazione dei servizi ai clienti, e all inizio di quest anno, sempre alla ricerca di una maggiore efficienza, abbiamo ricondotto sotto la responsabilità della Direzione Commerciale anche le attività di Marketing, Comunicazione, Business Development e Customer Care. L obiettivo resta quello di continuare a cambiare, ogni volta che serve, per far sentire ai clienti, attuali e futuri, che siamo sensibili alle loro esigenze, quelle manifeste e quelle ancora inespresse, che siamo capaci di stare al passo con gli sviluppi tecnologici, che siamo noi il partner affidabile di cui hanno bisogno. Ed è in linea con questo obiettivo anche l esserci guadagnati un altro importante riconoscimento, quello della certificazione ISO per il nostro Data Center ai fini dell erogazione dei servizi di Disaster Recovery. Il riconoscimento, che non serve per essere messo a far bella mostra di se in una bacheca, ci dà ulteriore slancio e va considerato come un nuovo asset nell acquisizione dei clienti di fascia più alta, più esigenti e quindi più impegnativi. Guardando indietro, ai nostri inizi e alle difficoltà che hanno segnato i nostri primi anni di vita, ci rendiamo conto meglio della strada che abbiamo fatto. Nulla è stato semplice, e i problemi non si sono risolti da soli ma abbiamo sempre dichiarato di credere nelle nostre capacità e nella fiducia dei nostri Azionisti, abbiamo sempre manifestato un realismo che non ci ha impedito di sognare. Ed è proprio questo che vorremmo rivendicare: i sogni si possono realizzare quando si ha il coraggio di non considerare insuperabili a priori limiti e vincoli che, spesso e solo per consuetudine, si sarebbe portati a ritenere immodificabili. E il sogno, stiamone certi, non finisce qui Il Presidente Loris Lorenzi Il Direttore Generale Roberto Vancini 4 duemilatredici duemilatredici 5

4 Bilancio Sociale Indice Cariche sociali Cariche sociali pag. 7 Relazione sulla gestione pag. 9 Bilancio pag. 47 Stato patrimoniale pag. 49 Conto economico pag. 51 Consiglio di Amministrazione Loris Lorenzi Alessandro Baroncini Stefano Manara Roberto Vancini Stefano Venier Presidente Consigliere Consigliere Consigliere Consigliere Nota integrativa al Bilancio pag. 53 d Esercizio al 31 dicembre 2013 Allegati pag. 77 Relazione pag. 83 del Collegio Sindacale Relazione pag. 87 della Società di revisione sul Bilancio Collegio Sindacale Direttore Generale Antonio Venturini Lauro Coronati Sergio Santi Fernando Lolli Elis Dall Oglio Presidente Sindaco Effettivo Sindaco Effettivo Sindaco Supplente Sindaco Supplente Roberto Vancini Società di Revisione RIA Grant Thornton S.p.A. Società di Certificazione Qualità Det Norske Veritas DNV Italia S.r.l. 6 duemilatredici duemilatredici 7

5 duemilatredici Relazione sulla gestione per l esercizio duemilatredici

6 Relazione sulla gestione per l esercizio Signori Azionisti, il progetto di bilancio che presentiamo alla Vostra approvazione presenta un valore della produzione pari a e ,29 che ha consentito al Margine Operativo Lordo di attestarsi al valore di e ,82 generando un Risultato Netto, prima delle imposte, di e ,46. Dal momento che le imposte per IRAP ammontano, per il 2013, a e ,00 mentre la componente IRES si riflette negativamente sul valore delle imposte anticipate iscritte a bilancio per un importo di e ,00, il bilancio 2013 presenta un utile netto pari a e , Se poi si tiene conto che la trasformazione in finanziamento oneroso del debito commerciale, nei confronti della Capogruppo controllante, derivante per due terzi dall acquisto per e 12,5 milioni della rete in fibra ottica, ha comportato un incremento degli oneri finanziari per oltre e 590 mila, il risultato appare ancora più significativo VENDITE E PRESTAZIONI TOTALE VALORE DELLA PRODUZIONE Ovvero, il 56% delle vendite incrementali si è trasformato in EBITDA, in seguito all introduzione di nuovi elementi di efficienza sulla componente dei costi ricorrenti di gestione, nonostante l incremento dei costi energetici, e dei costi di manutenzione emergenti per apparati usciti dal periodo di garanzia, mentre sono di converso rimasti praticamente immutati i costi per il personale (+0,5% pari a Ke 11,8) per effetto di un attenta politica delle assunzioni, del contenimento degli aumenti retributivi e di un importante piano di smaltimento delle ferie pregresse e/o non godute nel periodo. Infine, come si può osservare dai soprastanti grafici riguardanti le vendite e le prestazioni, continua la crescita dei ricavi ricorrenti: infatti, i Ricavi per Servizi si sono incrementati, dal 2010, del 31,8%, con una crescita composita annuale (CAGR) che si attesta 350% 300% 250% 200% sul 9,7%, mentre il Valore della Produzione ha registrato un incremento, rispettivamente, del 13,5% e del 4,4%. Come evidenziato nella tabella sottostante, veramente indicativa è stata inoltre la crescita, nei confronti del 2012, di tutti gli elementi principali del conto economico: in particolare per EBITDA, per il quale l aumento percentuale del 33,6% è equivalente a un incremento, in valore assoluto, di oltre e 3 mln. 150% 100% 50% 0% 13,5% Valore della produzione 33,6% 2013 vs ,1% 209,1% 294,8% EBITDA EBIT EBT NETTO Infine, il confronto dell andamento degli indici caratteristici del Conto Economico degli ultimi quattro anni, oltre a riprendere un buon trend di crescita con pieno recupero della leggera flessione emersa nel 2012, porta il valore stesso degli indici 2013 a livelli allineati a quelli dei migliori operatori del settore e/ EBITDA EBIT EBT NETTO e/ VALORE PRODUZIONE L anno si è quindi chiuso con un incremento di e 5,465 mln del Valore della Produzione rispetto allo scorso anno (+13,5%), accompagnato da un incremento oltremodo rilevante del Margine Operativo Lordo per e 3,070 mln (+33,6%) % 25% 20% 15% 10% 5% 0% 19,0% 24,5% 22,6% 26,6% 2,0% 4,9% EBITDA EBIT NETTO 3,6% 9,3% 0,1% 1,4% 1,3% 4,5% RICAVI PTR IMMOB. LAVORI INTERNI ALTRI RICAVI TOTALE duemilatredici duemilatredici 11

7 Relazione sulla gestione per l esercizio Senza dubbio, dunque, è stato raggiunto un risultato gestionale eccellente, sia per il panorama del settore TLC, sia per la situazione nella quale questi risultati sono stati raggiunti, trovandoci come risaputo a operare per il quarto anno consecutivo in un contesto di recessione economica. In conclusione, la Società nel 2013 ha saputo esprimere ampiamente il suo potenziale commerciale e tecnologico, valorizzando le proprie risorse e i propri asset, riducendo ulteriormente i costi ricorrenti e, dall altra parte, incrementando i ricavi caratteristici soprattutto nel competitivo segmento di mercato dei Grandi Clienti, numericamente aumentati del 15%, e nel nuovo, emergente e promettente, mercato dei servizi di information technology in modalità Cloud. Acantho non solo è quindi cresciuta fino a diventare una solida realtà imprenditoriale del territorio dell Emilia-Romagna, ma rappresenta ora anche un riferimento del settore nel panorama nazionale. Acantho, fondata negli anni della grande euforia per le TLC, riuscita a non soccombere nell esplosione mondiale della bolla speculativa di internet dei primi anni Duemila, ha saputo ricostruire con determinazione e costanza il proprio percorso e un nuovo modello di business, fino a rappresentare uno dei pochi operatori locali di telecomunicazioni di successo in Italia. Scenario di Mercato I punti rilevanti sono sintetizzabili nelle seguenti considerazioni generali: siamo sempre più in un mondo super connesso (always-everywhere-everything connected) dove si assiste a un profondo e sempre più rapido cambiamento, che coinvolge le nostre relazioni, la nostra cultura, l acquisto dei beni: ovvero, il nostro modo di vivere; stiamo assistendo a un nuovo equilibrio fra le macro aree del mondo (USA, Europa e Cina) e questi cambiamenti portano nuove aziende alla ribalta, per le quali non è solo il costo del lavoro il fattore competitivo, ma anche la capacità di innovare e cogliere le opportunità digitali; l investimento in innovazione è uno dei driver della crescita e, giusto per rimanere in Europa, il numero di aziende disposte a investire per l innovazione varia sensibilmente da Paese a Paese: 68% Germania, 39% Italia (rapporto Boston Consulting Group, The Most Innovative Companies 2012 [1]); in questo contesto emerge sempre più il paradigma dello industrial internet ovvero la rete distribuita di dispositivi, oggetti, sensori e sistemi di analisi connessi, non solo per l azienda ma per l intero ecosistema industriale: da uno studio di General Electric [2], si stima un impatto sul sistema manifatturiero mondiale di 32 trilioni di dollari; sempre in questo contesto, il rapporto Cisco, Global Mobile Data Traffic Forecast [3], stima che nel 2017 si arriverà ad avere 1,4 device mobili a testa (10 miliardi di device, inclusi i moduli M2M), e 50 miliardi di device attivi nel 2020: una parte importante dello sviluppo dei moduli M2M (machine to machine), sarà determinato dallo sviluppo delle smart city e Internet of Things IoT; si assiste quindi a un processo di convergenza/ fusione fra diverse aree tecnologiche, che diventerà il nuovo motore per l emergere, o lo scomparire, dei player nei nuovi contesti industriali. Mondo Il mercato mondiale dei prodotti e servizi digitali e connessi (Global Digital Market) ha raggiunto nel 2012 il valore di mld $, con una crescita del +5,2% rispetto all anno precedente, quando aveva di poco superato i 4 triliardi complessivi con una crescita del +4,7%. I servizi ICT in questo modello hanno il peso più rilevante (2.320 mld $) con una crescita del +4,8%, mentre la maggiore crescita è per l e-content e Digital Advertising con un +11% e 503 mld $ di valore mercato. Nel contesto GDM le crescite sono del +3,6% per Nord America, +8,8% Asia e +0,6% Europa. Gli utenti internet continuano a crescere (+11,2% / mln utenti) così come gli utenti in banda larga (+7,6% / 650 mln utenti) ma la crescita eclatante è per la banda larga mobile (+40,9% / mln utenti). Questa crescita è confermata dal valore complessivo del mercato TLC mondo che ha raggiunto i mld $, in aumento del +5,7% sul 2011, quando la crescita era stata del +4,4%. Italia Per l Italia il 2013 ha visto perdurare la crisi, il PIL italiano ha una decrescita del -1,8%, mentre area euro -0,7%, Europa 0% e mondo +3,2% (stime European Economic Forecast, Autumn EU Commission [4]). La situazione dell Italia per i vari indicatori conferma questa difficoltà: il Networked Readiness Index 2013 del World Economic Forum [5], analisi fatta su 144 Paesi secondo un modello strutturato da 73 indici, vede l Italia scendere dal 48 al 50 posto. Siamo però il Paese con uno dei più alti tassi di utilizzo SIM in Europa (141%), e cresciamo nell utilizzo dello smartphone nei vari ambiti (shopping, music, banking, social). 12 duemilatredici duemilatredici 13

8 Relazione sulla gestione per l esercizio L e-commerce in Italia subisce anch esso una contrazione (+18, contro +17,2% ) mantenendo però sempre un valido segno positivo, contro le vendite al dettaglio che hanno stima del -2% Peraltro le nostre PMI hanno un tasso veramente basso di adozione dell e-commerce per vendere e acquistare (penultimo posto, prima della Bulgaria, in EU 27 - fonte Eurostat). Rimane l attesa per gli esiti che potrà portare l Agenda Digitale Italiana, che con i vari decreti attendono un riscontro positivo nell economia digitale italiana. Global Digital Market Italia Le stime Assinform 2013 relative all indice del Global Digital Market (contenuti e pubblicità digitale, dispositivi/sistemi, software-soluzione-servizi ICT) vede aumentare la sua contrazione (-1,8% , -4,3% ) con 65,1 mld $ Valori in Mln di Euro e in % ,01% -2,2% E Contenuti e pubblicità digitali -1,8% ,2% ,2% -5,5% -9,9% ,4% -3,1% ,4% ,5% Servizi di rete Servizi ICT Fonte: Assinform/NetConsulting (ottobre 2013) -4,3% Software e soluzioni ICT Dispositivi e sistemi I contenuti/pubblicità digitale assieme al software/ soluzioni ICT sono in controtendenza (+5,2% e +2,5% rispettivamente) in quanto in questo settore vi sono componenti di valore aggiunto che non subiscono l erosione dei prezzi delle commodity. Mercato Telecomunicazioni Persiste la contrazione del mercato TLC con -3,5% per un valore di 38,9 mld e 2012; il mercato di rete fissa si contrae del -5,3% con 17,1 mld e e quello di rete mobile del -2% con 21,7 mld e. Mercato italiano delle telecomunicazioni per macrosegmento ( ) - Valori in milioni di euro - variazioni in % Rete mobile Fonte: Assinform/NetConsulting (2013) Rete fissa Per il mercato servizi TLC rete fissa continua la contrazione, in quanto particolarmente la voce è trattata come commodity e quindi le tariffe flat subiscono la competizione del prezzo; la contrazione del -6,7% con 11,2 mld e VAS ,4% -4,4% ,5% -2,0% ,2% -5,3% Mercato italiano dei servizi TLC di rete fissa ( ) Valori in milioni di euro - variazioni in % ,6% -3,4% -0,6% -4,6% -6,6% Accesso internet -6,7% -12,4% -4,8% -7,8% -6,7% TD Fonia fissa Un aspetto da focalizzare è nell ambito dei servizi TLC rete fissa, anche la componente di accesso internet decresce come valore di mercato, questo seppur gli accessi a banda larga continuino a crescere, segnale di mercato dinamico con competizione sui prezzi. Continua la contrazione del mercato servizi TLC rete mobile, con -4,7% con un valore di 16,5 mld e 2012; è la componente voce, con 10,3 mld e, a indirizzare questa decrescita con un -10%, le altre componenti - VAS e dati - sono con segno positivo ma non sufficienti a invertire la tendenza. Mercato italiano dei servizi TLC di rete mobile ( ) Valori in milioni di euro - variazioni in % VAS mobili -4,7% +1,7% +6,2% -9,2% Fonte: Assinform/NetConsulting (2013) Dati e messaggistica -4,7% +1,7% +6,2% -10% Fonia mobile Anche per questo mercato la voce sta divenendo una commodity e la competizione su questa componente del servizio connessa all elevato churn del mercato rendono ragione della contrazione. Le infrastrutture TLC crescono per 5 mld e 2012 (+3,2% ), sia per lo sviluppo del 4G, per le nuove normative di sviluppo degli OLO assieme all incumbent e l ambito TV/IoT. Accessi a banda larga Gli accessi in banda larga crescono del +1,6% pari a 13,6 milioni di euro, e in questo comparto la fibra ottica continua la sua crescita migliore, rispetto alla xdsl, con un +3,6%. Gli accessi in banda larga nel 2013, seppur abbiano una modesta crescita (13,58 mln e mar12-13,82 mln e mar13) vedono questa crescita soprattutto nella banda ultra larga ovvero: 440 Andamento degli accessi a banda larga in Italia, per tecnologia ( ) - Valori in migliaia di unità - variazioni in % Fibra ottica Fonte: Assinform/NetConsulting (2013) +1,1% +1,6% ,3% +1,1% ,6% ,4% xdsl share accessi 2-10 Mb: 78,3% 2011 / 75,7% 2012; share accessi >10 Mb: 8,2% 2011 / 12,8% È da evidenziare che la percentuale degli accessi >10 Mb detenuti dagli OLO è raddoppiata, con uno share accessi su Telecom IT >10 Mb: OLO 10,3% 2011 / 20,6% Questo è da leggere come il segnale del ruolo trainante degli OLO nell ambito dello sviluppo NGN/fibra ottica in Italia. La quota di mercato di Telecom Italia negli accessi larga banda retail è ormai discesa al 50%, mentre come numero di accessi è il 64% (dati mar 2013). A fronte di una contrazione generale del mercato TLC, la componente di servizio di accesso internet da rete mobile segna una crescita positiva del +5%, ed è dovuta alla crescita del mercato smartphone/tablet. Fonte: Assinform/NetConsulting (2013) 14 duemilatredici duemilatredici 15

9 Relazione sulla gestione per l esercizio Mercato IT Cloud Computing Il mercato enterprise & specialized systems IT subisce una sensibile contrazione (-8,7% ) con 4,1 mld e 2012, questo a causa della riduzione degli investimenti. Segnale opposto dal mercato dei personal & mobile device, in crescita (+5% ) con 5,9 mld e 2012, dove a fronte del calo dei PC e dei telefoni cellulari, vi è una forte crescita degli smartphone (+39%) e dei tablet (+69%) ,1% +34,6% +6,8% ,6% +48,6% +3,1% Un dato di nicchia da osservare è quello del software/ soluzioni on premise che cresce del 3,5% e di cui il nuovo, e ancora minore, mercato degli IoT cresce del 13%. Spesa finale utenti - marketshare La spesa finale degli utenti (residenziali e business) si è ridotta dal del -6% per rete fissa e -2,3% mobile; un debole segnale positivo lo si vede nello specifico dei servizi a larga banda che hanno visto un +0,2%; nello specifico per il mercato business si ha la contrazione maggiore, ovvero del -7,9% per rete fissa e -5,4% rete mobile; la spesa finale affari è 47% per la rete fissa e il 18% per la rete mobile. Il marketshare degli operatori rispetto alla spesa vede Telecom con 46,7%, Vodafone 20,1%, Wind 15% e Fastweb con il 4,9%. Andamento della Gestione Dal punto di vista infrastrutturale IT inoltre, si è strategicamente scelto di far convergere clienti e installazioni presenti nel Data Center di Sassuolo su quello di Imola, per il quale sono in corso le certificazioni ISO 27001, così importanti per ambire alla gestione di sistemi complessi di nuovi clienti. Sul fronte societario, si sono portati a compimento due importanti percorsi di razionalizzazione degli asset e delle partecipazioni: il primo, molto significativo per gli sviluppi futuri, è relativo alla fusione per incorporazione di MOdena NETwork S.p.A. in Acantho, che ha consentito di estendere in modo proprietario la rete sul territorio provinciale di Modena, oltre che su quello comunale: adesso, la provincia di Modena è quella con la più alta densità di fibra del network societario (pag. 34); il secondo è invece relativo alla liquidazione della società WIMAXER S.p.A., partecipata da Acantho al 25%, fondata per sviluppare una rete di accesso radio (wimax) in Emilia-Romagna su frequenze licenziate, mai effettivamente diventata operativa sul mercato (pag. 35). Dal completamento delle sopra elencate operazioni, è derivato per la Società un assetto molto solido che ha contribuito, in grande misura, a rafforzare la componente tecnica, commerciale e finanziaria della Società la quale ha così potuto, su queste solide basi, conseguire brillanti risultati di mercato. E questo è vero non solo dal punto di vista economico, come già evidenziato nelle prime pagine di questa stessa relazione, ma anche in termini di prospettiva di successiva crescita. Il nostro posizionamento sulle offerte commerciali, sui servizi e sulle tecnologie, che ora è molto forte e visibile, ci ha infatti consentito nel 2013 di incrementare del +40% circa il volume del venduto, rispetto agli anni precedenti, portandolo a circa e 3,5 mln. Nel seguito, un analisi degli elementi caratterizzanti le attività Cloud Computing Fonte: Assinform/NetConsulting (2013) Data Center Continua la crescita nell ambito Cloud Computing - Data Center (+9,6% ) con 1,3 mld e, dove la componente Cloud, con 260 mln e, cresce del +48%; di contro calano i servizi di outsourcing IT cannibalizzati dal Cloud. Le stime Assinform per il 2013 del mercato ICT vedono una decrescita (-1,5%) in cui software/soluzioni ICT sono in controtendenza (+2,2%); continua la forte decrescita dei PC (-22%) causa la cannibalizzazione dei tablet che hanno crescite molto significative (+125%), così come gli smartphone (+15%) che però rallentano la crescita. Acantho nel corso del 2013 ha coerentemente portato avanti il proprio sviluppo in sintonia con la propria visione, ovvero: crescere sulla rete in fibra ottica, con conseguente incremento dei clienti connessi in tale modalità; espandere le reti wireless, con l ampliamento dei settori prossimi alla saturazione e l attivazione di nuove stazioni radio base; infine, rafforzare le strutture HW & SW del Data Center. A questo proposito, per consentire una sempre maggiore capacità di competizione derivante dalla stabilità dei nostri asset e dalla loro completa integrazione, nel mese di gennaio è stata perfezionata l acquisizione della rete in fibra ottica di proprietà di HERA S.p.A. e in seguito, a settembre, è stata acquisita e integrata anche la rete di MOdena NETwork S.p.A., che si sviluppa per circa 280 km. Ora, oltre tremila km di rete in fibra ottica sono nel patrimonio della Società. Infine, nel corso del 2013 si è proceduto a rivisitare l assetto finanziario della Società, avviando un importante e proficuo percorso di razionalizzazione della parte più importante del debito detenuto, quasi esclusivamente, dalla Capogruppo. Questo ha consentito ad Acantho di convertire i debiti commerciali, nei confronti di HERA S.p.A., in un debito finanziario (mutuo quindicennale) erogato dalla Capogruppo stessa, che porterà la Società ad avere, a partire dal secondo semestre 2014, un debito complessivo di medio-lungo periodo assolutamente sostenibile con i flussi di cassa previsti. Il suo ammontare è, infatti, pari a circa il 150% del Margine Operativo Lordo previsto a Piano Industriale, e quindi ben inferiore ai rapporti Debito/MOL usuali e accettati dal mercato per il nostro settore ( %). 16 duemilatredici duemilatredici 17

10 Relazione sulla gestione per l esercizio Acantho (Valori in e/1.000) Mercato Corporate Mercato Istituzionale Mercato Business Mercato Retail Mercato Wholesale TOTALE RICAVI Attività Commerciali Come indicato nel prospetto di dettaglio, che riporta il risultato economico di periodo, i ricavi complessivi delle Vendite e Prestazioni, tipici delle cinque aree di business, ammontano a Ke , con un incremento del +12,6% rispetto ai dati Quota % 2013 Quota % Variazione assoluta Variazione % 2012 / ,4% ,3% ,6% ,3% ,6% ,8% ,0% ,9% 943 8,3% ,3% ,1% 129 7,7% ,0% ,0% ,8% % % ,6% Il bilancio 2013 ha beneficiato di alcune operazioni straordinarie, in particolare, come esposto oltre in dettaglio: - Mercato Corporate: ricavi legati al Contratto di Servizio per il Call Center Tecnico HERA per Ke 780, comprensivi di una tantum per overall charge per Ke 590 e ricavi legati al CdS Call Center Commerciale HERA per Ke 1.477; questo ha comportato, unitamente all avvio dei servizi di Disaster Recovery, un forte incremento dei ricavi Corporate; - Mercato Wholesale: sono state realizzate operazioni di IRU verso vari operatori per un controvalore complessivo di Ke 1.183; - Mercato Business: ricavi diversi derivanti per Ke 291 dall operazione di sell & leaseback, che ha visto la Società cedere la proprietà di apparati destinati ai clienti a una Società specializzata in locazioni operative. Nel corso dell esercizio 2013 le attività commerciali sono state indirizzate sia nell ottica di un integrazione ed efficientamento delle strutture della Business Unit Top Corporate e della Direzione Marketing e Vendite, confluite nella Direzione Commerciale a fronte della riorganizzazione attuata a febbraio 2012, sia al conseguimento degli obiettivi commerciali dei singoli segmenti di mercato. 1. CORPORATE Nel corso dell anno le attività nei confronti delle società del Gruppo si sono focalizzate sul consolidamento dei servizi esistenti, nonché sullo sviluppo di nuovi servizi e le principali forniture, eseguite nel corso dell anno, sono individuabili nei seguenti interventi: rinnovo tecnologico dei Sistemi di fatturazione e billing del Gruppo: proseguendo il progetto pluriennale per lo sviluppo delle attività di innovazione tecnologica della piattaforma ICT del Gruppo - avviato nel 2011 per il conseguimento di un progressivo miglioramento del livello di affidabilità della piattaforma medesima, il perfezionamento del processo di capacity planning e un ottimizzazione in termini di flessibilità ed efficienza in termini di costo - è stata svolta una parte importante del progetto relativamente, tra l altro, ai principali servizi di fatturazione e billing del Gruppo; potenziamento della server farm : per mantenere le prestazioni della piattaforma tecnologica adeguate alle crescite dei servizi nell ambito del perimetro di riferimento, nonché per garantire la disponibilità degli ambienti di elaborazione e di storage necessari per l attivazione di nuovi servizi applicativi per il Gruppo HERA, gestiti da HERA stessa (DSI); servizi di Disaster Recovery del Gruppo: nel corso dell anno, Acantho ha completato la progettazione esecutiva e ha dato avvio al rilascio del servizio di Disaster Recovery, nell ambito e nella cornice di riferimento dei servizi tecnologici infrastrutturali informatici del Gruppo; progettazione esecutiva e rilascio della piattaforma di Call Center per il servizio di Pronto Intervento del Gruppo: la Società ha realizzato il progetto di evoluzione tecnologica e applicativa del servizio di Call Center Tecnico di Gruppo, che si è concluso con il collaudo e il successivo rilascio in produzione; evoluzione della piattaforma di Call Center per il servizio di Call Center del Gruppo: Acantho ha inoltre realizzato il progetto di evoluzione tecnologica e applicativa del servizio di Call Center Commerciale di Gruppo, che si è concluso con l approvazione da parte di HERA S.p.A. per il passaggio alla fase attuativa che partirà a inizio 2014, per concludersi entro il primo semestre. 2. ISTITUZIONALE In un contesto molto competitivo, l azione sul mercato Istituzionale si è sviluppata secondo quattro direttrici principali: approfondimento sul mercato, sviluppo delle relazioni con gli Enti Locali di riferimento, partecipazione a gare d appalto a procedura aperta e, infine, posizionamento sui portali di e-procurement regionali e nazionali. Nel corso del 2013 Lepida S.p.A., operatore TLC in house degli EE.LL. dell Emilia-Romagna, ha consolidato ulteriormente la propria posizione anche in virtù del forte impatto sui processi decisionali degli Enti derivante dalla posizione della Regione la quale ha chiaramente indicato tramite l Assessorato alla Programmazione territoriale, urbanistica, reti di infrastrutture materiali e immateriali, mobilità, logistica e trasporti in Lepida S.p.A. la società di riferimento per l attuazione del Piano Telematico Regionale (PTR). Inoltre, Telecom Italia - operatore incumbent - ha mantenuto la propria leadership sul mercato Istituzionale regionale. Nel corso del 2013 Acantho ha quindi cercato di individuare di volta in volta, nei confronti dei competitor, nuove opportunità di collaborazione, tra cui i servizi proposti a Lepida S.p.A. per la manutenzione delle fibre ottiche e POP dell ex stralcio romagnolo PTR, al quale si è aggiunto in corso d anno lo stralcio modenese per effetto della fusione per incorporazione in Acantho di MOdena NETwork S.p.A. A fianco degli Enti di riferimento, quali il Comune di Bologna, il Comune di Modena e il Comune di Rimini, si è andato affermando il ruolo di alcune realtà quali: il Nuovo Circondario Imolese, l Unione Comuni della Bassa Romagna e l Unione Comuni Distretto Ceramico. Acantho ha seguito i processi di riorganizzazione degli Enti Locali (cfr. Legge Regionale 21/2012) valorizzando le opportunità di sviluppo da essi offerte. Un caso di successo è sicuramente costituito dai servizi ICT contrattualizzati con BeniComuni S.r.l., società recentemente costituita dal Comune di Imola al termine di un percorso di profonda riorganizzazione del proprio Settore Tecnico e Manutenzione. Nel corso del 2013 è stata inoltre lanciata un azione a lungo termine che intende ridiscutere il tema dei cosiddetti Diritti di Passaggio (Right Of Way) di cui alle Convenzioni in essere tra HERA S.p.A. e alcuni Comuni della Romagna, con il duplice obbiettivo di creare saving per il Gruppo e di esplorare nuove forme di collaborazione con gli Enti di riferimento. Tra le gare d appalto a procedura aperta vinte da Acantho nel 2013, spicca quella per la prestazione di servizi di assistenza e manutenzione di software applicativo lotto 4 e servizi di supporto alla infrastruttura tecnologica del Comune di Bologna, sia per l importo di aggiudicazione sia per la numerosità e caratura degli altri concorrenti. Una gara per la quale, invece, Acantho non è risultata aggiudicataria, è stata quella per la fornitura di HW/SW e servizi di Data Center a supporto delle attività del Polo Archivistico della Regione Emilia-Romagna: tale contest, il cui obiettivo è pur stato mancato di pochissimo, ha portato all interno della Società una motivazione determinante per acquisire, in tempi rapidi, la certificazione UNI-EN-ISO Nuovi vincoli normativi (cfr. spending review) hanno imposto agli Enti Pubblici, per un ampia gamma di tipologie di acquisto, il ricorso agli strumenti comunemente detti di e-procurement. 18 duemilatredici duemilatredici 19

11 Relazione sulla gestione per l esercizio Nel corso del 2013 Acantho ha dunque completato la procedura di qualificazione al Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA) e ha concluso le prime vendite per il tramite di tale piattaforma (www.acquistinretepa.it), completando inoltre anche la procedura preliminare di qualificazione al Mercato Elettronico recentemente rilanciato anche dalla piattaforma di e-procurement regionale Intercent-ER. 3. WHOLESALE Sono ricompresi in questa voce i contratti per servizi di housing e di trasporto geografico, sia in banda gestita che in fibra spenta, forniti ad altri operatori di telecomunicazioni (OLO) e Internet Service Provider (ISP). Nel 2013 si rileva un ulteriore consolidamento di Acantho quale fornitore di servizi di connettività Dark Fiber verso i principali operatori mobili, per lo sviluppo di reti in fibra ottica a larga banda di backhauling per le Stazioni Radio Base, indispensabile per abilitare l erogazione di servizi NGN2 (HDSPA e LTE) in mobilità. 4. BUSINESS L offerta commerciale per il mercato Business, differenziata per tipologia di servizio e prodotto nelle due macro-aree di clientela Large-SME, consente un efficace copertura di tutta la Regione, anche se è concentrata nelle province in cui si dispone di infrastruttura di rete proprietaria. Il portafoglio dei prodotti e delle soluzioni a catalogo consente, oggi, di soddisfare al meglio le sempre più evolute esigenze della clientela Business ancorché la mancanza di integrazione dei servizi di rete fissa e di rete mobile, oltre che una copertura allargata a livello nazionale dei servizi voce, ha talvolta penalizzato ed escluso la Società da trattative su alcuni clienti. L incremento e l evoluzione dell offerta commerciale, ad esempio grazie all integrazione di centralini telefonici in tecnologia VoIP (offerta IP Centrex) e dei Virtual Private Server (VPS) ha consentito un presidio in nuovi segmenti di mercato e una ulteriore fidelizzazione della clientela. Nel corso dell anno sono stati sottoscritti 304 nuovi contratti per l area Business dalla Rete Vendita Diretta che, per quanto riguarda l area Large-SME in termini medi, sono riassumibili in: un ricorrente complessivo, su base annua, di circa e 1,615 milioni e con una ARPU media mensile di circa e 550 (e 6.600/anno); i predetti contratti hanno inoltre comportato un venduto, per attività one off di circa Ke 810. In definitiva, il mercato delle aziende (settore Business) continua a rappresentare per numero, capacità di spesa e valore aggiunto dell offerta richiesta, il settore al quale la Società dedica il maggior numero di risorse dirette. I buoni risultati ottenuti, nonostante la presenza di concorrenza molto aggressiva sul territorio, sono da ricercarsi, oltre che in una raggiunta maturità della rete di vendita diretta, nella disponibilità di un infrastruttura proprietaria, con soluzioni d accesso differenziate e tipologie di servizi in linea con le aspettative dei clienti, sia in termini di prezzo sia in termini di qualità e di servizio. 5. RETAIL & SOHO Prosegue anche nel corso dell esercizio 2013 l azione di coinvolgimento e di efficientamento di collaboratori - quali procacciatori e punti vendita - al fine d incrementare la visibilità e l offerta di Acantho sul territorio. La rete di vendita indiretta, a oggi abbastanza omogenea in relazione alla copertura dei servizi sul territorio, ha consentito il raggiungimento di buoni risultati che in chiusura d anno hanno avuto un visibile miglioramento dovuto al lancio, in dicembre, di nuove offerte che hanno aiutato il riposizionamento di Acantho sul mercato Retail e SoHo, consentendo di riportare la proposizione commerciale di Acantho a una adeguata competitività, anche in considerazione delle proposte sempre più aggressive da parte dei principali competitors. L offerta commerciale rivolta al segmento Retail e SoHo è affidata esclusivamente alla vendita indiretta anche per il presidio delle aree in digital divide, nelle quali Acantho propone la propria offerta di servizi voce e dati basati su tecnologie wireless di tipo HiperLan. Anche il 2013 è stato caratterizzato da un proliferare delle offerte promozionali che hanno purtroppo comportato una costante diminuzione dei prezzi, con conseguente continua diminuzione della marginalità. Fermo restando tale contesto competitivo, nel mercato Retail e SoHo sono stati sottoscritti nuovi contratti con un ricorrente complessivo, su base annua, di circa Ke 950 e, contestualmente, gli stessi contratti hanno inoltre comportato un venduto per attività una tantum di circa Ke 108. Riepilogando, infine, la consistenza complessiva del portafoglio clienti è risultata indicativamente così suddivisa: Retail; Clienti Business; 124 Enti Locali e Istituzionali; 17 Clienti Wholesale; 14 Società del Gruppo HERA Consistenza Clienti al 31 dicembre Retail Business Istituzionali Wholesale HERA Nello specifico del segmento Business infine, la composizione del portafoglio è identificabile in termini di numerosità clienti e di fatturato medio in: Clienti nella fascia SoHo; 187 Clienti nella fascia SME; 83 Clienti nella fascia Large; 70 Clienti nella fascia TOP. e/mese SME 187 e701 SOHO e124 TOP 70; e2.527 LARGE 83; e1.923 SME SOHO TOP LARGE 6. MARKETING e SVILUPPO PRODOTTO A supporto delle attività commerciali sono state messe in atto diverse iniziative di marketing, di cui si elencano nel seguito, in sintesi, le più significative. Analisi di mercato: lo sviluppo del software WebGis per le analisi di geomarketing ha consentito un azione mirata dell offerta verso i prospects situati in prossimità della rete in fibra ottica, ottimizzando l attività della rete vendita diretta. Allo stesso modo, la creazione di liste ad hoc di potenziali prospects ubicati in specifiche aree servite da fibra ottica - quali ad esempio le aree industriali - unitamente a una specifica e indirizzata azione di promozione verso di essi, ha agevolato la penetrazione nel mercato Business. Si sono inoltre portate a termine, con cadenza bimestrale, puntuali analisi della concorrenza per tutti i servizi del segmento Business e residenziali, oltre a indagini ad hoc su eventi e nuove proposte tecnico-economiche portate sul mercato dai competitors. 20 duemilatredici duemilatredici 21

12 Relazione sulla gestione per l esercizio Sviluppo del mercato: supporto alle attività della Direzione nell elaborazione delle linee guida di politica commerciale, elaborazione reportistica e indicatori di performance, realizzazione di incontri di formazione, anche presso il personale del Contact Center esterno (NV), affiancamento e gestione delle comunicazioni aziendali alla Rete Vendita Indiretta. Trade marketing a supporto Rete Vendita Indiretta, con la partecipazione a specifiche iniziative quali, ad esempio, la presenza con stand, in modo diretto o indiretto attraverso nostri procacciatori, a fiere e manifestazioni popolari locali. Direct marketing con realizzazione di mailing, per prendere contatto e presentare i nostri servizi di connettività, IDC e VAS alle aziende posizionate in prossimità della nostra rete in fibra ottica. Co-marketing con stipula di accordi e convenzioni, e/o rinnovo di quelli già esistenti, con organizzazioni di categoria, ad esempio CNA Modena, per la promozione dei nostri servizi presso i propri associati. Realizzazione di promozioni dedicate principalmente al mercato residenziale e al mercato SoHo per contrastare, in primis, le offerte dei players nazionali. Lean organization con adesione e partecipazione ai progetti aziendali per la gestione dei ticket presso il Customer Care. Revisione, integrazione e aggiornamento di tutta l offerta commerciale, intesa come armonizzazione e aggiornamento dei pianti tariffari e dei listini di vendita. Creazione e realizzazione offerta My HERA Parla e Naviga: realizzazione e commercializzazione di un offerta dedicata a tutti i colleghi del Gruppo HERA, loro parenti e amici, di un servizio di collegamento internet a banda larga e voce, a condizioni economiche competitive. Questa offerta è poi stata replicata anche per AIMAG (My AIMAG Parla e Naviga). Introduzione di nuovi servizi ON per il mercato Retail/SoHo/Famiglie: è stata creata e sviluppata una nuova famiglia di servizi bundle denominati ON per il mercato Retail e per il mercato SoHo, con prezzi e caratteristiche simili, indipendentemente dalla tecnologia sottesa: si sono così commercializzati sul mercato, da novembre 2013, i due nuovi servizi On Family Pack e On Office Area, declinati in profili e opzioni rispondenti alle attese di mercato. Rete, Data Center e Tecnologie Infrastrutture A seguito dell ampliamento della base clienti e della espansione commerciale, sono stati attivati investimenti per la realizzazione di 295 nuovi collegamenti per clienti in fibra ottica, dato in ulteriore crescita rispetto al 2012 (+16%). Riepilogo rete al 31/12/2013 Reti cittadine - collegamenti clienti (Man - dorsali) Area Totale Rete MAN (km) Cavo 144 f.o. (km) Cavo 100 f.o. (km) Cavo <= 96 f.o. (km) MAN Bologna Man Cesena Man Faenza Man Ferrara Man Forlì Man Imola Man Modena Man Ravenna Man Cervia Man Rimini Area Sassuolo Totale MAN Alla data del 31 dicembre 2013, a seguito dei suddetti nuovi collegamenti, la rete in fibra ottica si è espansa di 156 km: con questo ulteriore sviluppo, si sono raggiunti i km di infrastruttura in fibra ottica. Anche nel corso del 2013 gli interventi effettuati, come sviluppo della rete, sono stati quindi prevalentemente realizzati in ambito MAN per il collegamento di nuovi clienti e BTS di Operatori Mobili, mentre non sono state oggetto di interventi significativi le infrastrutture di dorsale geografica. L incorporazione di MOdena NETwork S.p.A. in Acantho ha arricchito l infrastruttura di rete di ulteriori 278,9 Km mentre il cavo a fibre ottiche posato nella predetta infrastruttura si attesta a 317,2 Km e risulta prevalentemente essere a 96 f.o. Ulteriori 14 Km di infrastruttura risultano in concessione, a titolo oneroso per 19 anni, da parte del Comune di Carpi. Nel corso dell anno si è manifestato un rilevante incremento dei server virtuali, passati dai 437 del 2012 agli 837 del 2013: questo ha indotto una diminuzione degli apparati rack prettamente dedicati ai server fisici, che sono infatti calati complessivamente di 105 unità, passando da 322 a 217. Questo ha consentito di incrementare l efficienza di utilizzo degli spazi del Data Center di Imola, in quanto gli armadi rack attivi installati a fine 2013 sono diminuiti, per effetto di quanto sopra esposto, di oltre il 12%, Attività di supporto alla componente Comunicazione nella elaborazione di documentazione di vendita quali flyer, locandine e modulistica e nella revisione del sito internet. Rilegamenti su dorsali Provincia Rete Dorsale Totale Dorsale (km) Cavo 144 f.o. (km) Cavo 96 f.o. (km) Cavo <= 72 f.o. (km) Bologna Forlì-Cesena passando da 189 a 165. La suddetta diminuzione di rack installati, ancorché con notevole incremento delle macchine virtuali, ha comportato un lieve calo dei consumi elettrici senza tuttavia discostarsi significativamente dalla media dei consumi dell anno precedente. Ravenna Rimini Totale DORSALE Romagna Acque 337 Ex MOdena NETwork 317 TOTALE RETE Incremento 2013/2012 4,54% Questo positivo risultato, soprattutto se letto nell incremento numerico delle macchine virtuali complessivamente installate nel Data Center, è stato ottenuto anche grazie la continua attenzione alle innovazioni tecnologiche del settore IT, che consentono ora di installare sistemi di elaborazione dati sempre meno ingombranti, energeticamente più efficienti e dalla aumentata capacità elaborativa. 22 duemilatredici duemilatredici 23

13 Relazione sulla gestione per l esercizio kw Questo positivo trend di riduzione dei consumi purtroppo non comporta una corrispondente diminuzione dei costi a causa dei sempre crescenti costi dell energia. Potenza media mensile utenza IDC gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic In ottica di ottimizzazione delle strutture e contenimento dei costi, alla data del 31 dicembre 2013 è stato dismesso il Data Center di Sassuolo, e le residue macchine di proprietà dei clienti sono state trasferite nel Data Center di Imola. Inoltre, nel Data Center di Imola è stata realizzata una nuova sala, chiamata S, al fine di eliminare un possibile single point of failure realizzando una ridondanza fisica della sala R destinata a ospitare gli apparati del network. La completa ridondanza sarà ottenuta nel corso del 2014 con sdoppiamento delle entrate dei cavi e degli apparati di rete. Anche nel 2013, sempre attraverso la divisione servizi del Gruppo HERA, sono proseguiti gli interventi di miglioria della struttura del Data Center, avviati nel corso del 2011 e perdurati per tutto il In particolare, sono state effettuate ulteriori migliorie alla struttura ai fini della sicurezza con lo scopo di avviare il percorso per la certificazione della struttura e dei servizi secondo le norme della ISO Rete attiva e sistemi ICT Il primo trimestre 2013 è stato sicuramente caratterizzato dalla implementazione della nuova organizzazione della Direzione Tecnica che ha risposto a importanti esigenze emerse nel corso del 2012, come sinteticamente indicato al paragrafo Assetto organizzativo (pag. 32). Altra importante attività caratterizzante l anno è stata l avvio del progetto per la fornitura dei servizi di Data Center e Networking a supporto del Disaster Recovery Management del Gruppo HERA. Infatti, dopo l avvenuta individuazione del fornitore nel corso della selezione avviata e conclusa nel 2012, si è potuto dar corpo al contratto e avviare le conseguenti attività esecutive che permetteranno di completare il progetto e andare in esercizio nel corso del Tutto l anno è stato inoltre impegnato per il completamento dell ultima fase del progetto di rinnovo tecnologico della piattaforma dei servizi del Gruppo con migrazione dal sistema operativo SUN/ Solaris al sistema IBM/AIX: il progetto, avviato nel 2011, vedrà la sua conclusione entro il primo semestre È stato inoltre avviato e concluso il progetto del nuovo Call Center Tecnico di HERA S.p.A., a supporto della componente Fluidi ed Elettrica, sulla nuova piattaforma selezionata a seguito di RFP avviata nel Nel corso del 2013 si è cercato di dare anche corpo alle linee d azione, già individuate nel corso del 2012, volte a stimolare il cambiamento interno, rinnovare la motivazione, migliorare la comunicazione, con l obiettivo d incrementare la qualità complessiva per la soddisfazione dei clienti. Le aree d intervento su cui si è agito sono state le seguenti: attenzione al cliente, con la rivisitazione dei processi di delivery e di assurance, la designazione di delivery manager per clienti di opportuna levatura, l incremento di presidio sui servizi, la definizione e validazione delle procedure di handover fra la struttura di progettazione e la struttura di esercizio, l individuazione e introduzione di opportuni indicatori di processo per la misurazione della produttività; revisione dei sistemi informativi, attraverso l avvio di un piano di analisi, l aggiornamento, l ottimizzazione e l integrazione dei sistemi esistenti per un accesso semplificato alle informazioni sia in modalità dati, sia in modalità sinottica; survey dello stato della Rete, attraverso l avvio di un piano di analisi volto a evidenziare eventuali criticità a livello infrastrutturale e/o a livello di risorse tecniche, inclusi i nodi di commutazione della rete e i Data Center con particolare riguardo alla sicurezza e all affidabilità, con l obiettivo primario di stilare un piano organico di ammodernamento, con una visione temporale almeno triennale, che potesse integrare e armonizzare lo stato dei progetti in atto; formazione, innovazione e integrazione, attraverso l attivazione di un programma di formazione permanente, l individuazione e la creazione di momenti di confronto formativo e informativo, favorendo l innovazione dalla base sviluppando, al contempo, il senso di appartenenza. Come conseguenza alle analisi svolte nell ambito delle predette linee d azione, sono scaturiti un congruo numero di nuovi progetti di cui si riportano, di seguito, i principali avviati o portati a conclusione nel corso del 2013, sia ambito Network che ambito IT. Rete e Servizi Voce: nel primo quadrimestre del 2013 è terminato il progetto volto alla rivisitazione e ottimizzazione dell architettura della rete voce che prevedeva l allocazione di due centrali omologhe, in ottica di Disaster Recovery geografico, con contemporaneo sviluppo e disponibilità dei servizi di IP Centrex su unica piattaforma. Il progetto si è articolato in tre diverse fasi ancorché correlate: integrazione e omogeneizzazione delle centrali telefoniche, mediante attivazione della ridondanza geografica e attivazione del Session Border Controller; integrazione e omogeneizzazione della componente di rete SDH, opportunamente upgradata; migrazione dell infrastruttura Centrex preesistente, inclusa gestione dei record di centrale, e migrazione dei servizi Corporate sulle nuove centrali. Si è inoltre proceduto alla certificazione della nuova piattaforma per l interconnessione SIP con Telecom Italia e relativa standardizzazione del protocollo SIP per gli apparati utente, il rilascio dei servizi in questa nuova modalità per la fonia diretta nazionale, con raccolta affidata a primario Operatore nazionale. Rete, Servizi FO e Internet: l obiettivo del progetto è quello di incrementare le capacità complessive di accesso alla Big Internet, ottimizzando la capacità e la ridondanza dei collegamenti, razionalizzando e incrementando la qualità degli upstreamer Internet e rinnovando la piattaforma di collegamento con interfacce dieci volte più veloci. Il progetto, già avviato nel corso del 2012, si è concluso nel primo semestre del 2013 con l installazione di apparati di nuova generazione e con il raddoppio della banda disponibile al MIX (Milan Internet exchange). 24 duemilatredici duemilatredici 25

14 Relazione sulla gestione per l esercizio Progetto IPv6: lo scopo del progetto, avviato nel 2013 ma con una visione temporale quinquennale, è di validare soluzioni di gestione del protocollo IPv6 sulla rete e ambito Data Center Acantho. Nel corso del 2013 si è attivato un laboratorio IPv6 integrato rete/sistemi con relativo inserimento su internet e in seguito, a fronte della esperienza acquisita si è stilato un piano pluriennale che individua attività, tempi e modalità per l inserimento in rete del protocollo IPv6. Rete e Servizi in rame: è stato avviato e concluso il progetto per l attivazione dei tre punti di interconnessione IP multiservizio con Telecom Italia presenti in regione (Modena, Bologna e Rimini) ed è stato poi rilasciato il servizio Bistream Ethernet su raccolta ADSL, con contemporanea azione di scouting e selezione della nuova piattaforma di accesso remoto a larga banda, la cui entrata in produzione è prevista per il primo trimestre Rete e Servizi Data Center: in questo ambito è stata completata la prima fase del progetto di contenimento del rischio sulla rete del Data Center e avviata la successiva fase che si concluderà nel corso del Inoltre sono stati sostituiti i firewall per servizi ai clienti, che avevano ormai raggiunto la saturazione, e adeguata l infrastruttura di rete interna per le nuove piattaforme di Virtual Private Server (VPS) e di backup. Per quanto riguarda invece i servizi di Data Center, è stata selezionata, acquisita e installata una nuova piattaforma di virtualizzazione per il servizio VPS, si è proceduto al consolidamento dei servizi Storage e allo studio dell evoluzione del Servizio Backup in ottica tape vs disk. Non ultimo, è stata acquisita la certificazione ISO per il servizio di Disaster Recovery. Controllo Out of Band: nel corso del 2013 si è concluso il progetto di controllo Out of Band, il cui primario obiettivo era creare una rete di gestione e monitoraggio, interamente fuori banda, atta ad assicurare una forte resilienza, proprio del servizio di gestione e monitoraggio, rendendola svincolata e non soggetta a eventuali problemi della rete Core. Nuova piattaforma Call Center Commerciale Gruppo HERA: in base all esperienza acquisita nell ambito della realizzazione del CCT Rete Fluidi del Gruppo e a fronte dei nuovi requisiti tecnico operativi dichiarati dal Gruppo per il Call Center Commerciale, si è proceduto alla stesura del progetto esecutivo del nuovo Call Center Commerciale, sulla medesima piattaforma del Call Center Tecnico, che sarà reso operativo nel corso del primo semestre Sistemi interni: a seguito delle analisi condotte nel corso del 2012 sui Sistemi IT interni e alla necessità di procedere a una progressiva razionalizzazione e ammodernamento degli stessi, nel corso del 2013 è stato avviato un processo di studio e ricerca volto alla selezione di un nuovo sistema di management specifico per la componente interna IT, ma abbastanza integrabile e flessibile da poter essere così esteso anche al Network. La soluzione che è stata individuata è ora in fase avanzata di configurazione e si prevede che possa essere messa a punto, e diventare quindi operativa, entro il primo semestre Nel corso del 2013 la struttura di presale ha complessivamente gestito e realizzato 215 progetti di prevendita, eseguendo anche 211 progetti esecutivi, e riuscendo infine a realizzare e attivare: 207 nuove sedi clienti in fibra ottica accesa (+20% attivazioni vs 2012); 88 nuove sedi clienti in fibra spenta (wholesale) (+19%); nuovi clienti xdsl (wholesale e ULL) di cui 146 a progetto con servizi integrati su diversa tecnologia (+30%); 512 nuovi clienti HiperLan. Le attività sopra descritte hanno comportato investimenti, ai fini della IV direttiva CEE, per Ke , dei quali Ke materiali e Ke immateriali, suddivisi nel modo seguente: e/ e/ HERA 265 RETE Materiali ISTITUZIONALE 123 Materiali 308 INFRASTRUTTURE MERCATO CLIENTI Si evidenzia che la voce infrastruttura contiene Ke relativi all acquisto della rete in fibra ottica, effettuato a inizio 2013, da HERA S.p.A. Sempre nel 2013 la società MOdena NETwork S.p.A. è stata fusa per incorporazione nella nostra Società. Il costo storico dei beni acquisiti a seguito della fusione ammonta a Ke , suddivisi come nel grafico a lato. Nell ambito della Direzione Tecnica, il 2013 è stato un altro anno importante anche dal punto di vista formativo: oltre ai corsi prettamente tecnici, legati allo 856 BUSINESS 46 O&M Immateriali 803 Immateriali WHOLESALE C.d.C. interne WHOLESALE e/ RETE Materiali INFRASTRUTTURE C.d.C Interne ex MOdena NETwork O&M Immateriali WHOLESALE sviluppo della rete e della centrale telefonica, Acantho ha investito sulla crescita professionale dei propri ruoli intermedi, e non solo con corsi specialistici. Per tutte le strutture, nell ottica della nuova organizzazione sono stati riproposti sia il corso rivolto al Problem solving, che permette di aumentare nei partecipanti sia la capacità di analisi dei problemi, sia l abilità nella valutazione della soluzione più efficace, sia il Laboratorio di Project Management mirato a sviluppare le competenze afferenti alla gestione scientifica dei progetti, oltre che a introdurre strumenti e tools tipici del project management. Come già effettuato nel corso del 2012, si è proseguito sulla strada della partecipazione ai principali eventi internazionali con l obiettivo di acquisire le necessarie informazioni sui trend evolutivi nel settore dell ICT. 26 duemilatredici duemilatredici 27

15 Relazione sulla gestione per l esercizio Controllo direzionale e acquisti Il 2013 è stato caratterizzato da un importante percorso di riorganizzazione, nell ambito del Gruppo HERA, degli asset caratteristici della rete di telecomunicazioni in fibra ottica. I passaggi fondamentali di questo percorso sono stati sostanzialmente tre: l acquisizione dalla Capogruppo di tutti i cavi in fibra ottica; la fusione per incorporazione di MOdena NETwork S.p.A. in Acantho; la revisione e armonizzazione della gestione di queste immobilizzazioni che, per effetto delle diverse filiere storiche di realizzazione e contabilizzazione, non erano classificate in modo omogeneo. Contestualmente, con il supporto di una società di valutazione indipendente leader nel settore, si è proceduto ad adottare criteri il più possibile coerenti con le reali aspettative di generazione del reddito di tali immobilizzazioni: a fronte delle risultanze avute, si è poi proceduto a rivedere la durata di vita utile, e di conseguenza della vita residua, degli asset acquisiti e di quelli già a patrimonio di Acantho. Tra i risultati di questa operazione, oltre all ampio impatto di semplificazione della gestione sia tecnica che amministrativa del patrimonio di infrastrutture in fibra ottica, c è anche quello di avere collocato in modo più corretto e omogeneo nel conto economico la gestione di questi beni, in quanto si sono infatti portate ad ammortamento significative voci di costo che, negli esercizi precedenti, derivavano da canoni di affitto per le medesime infrastrutture. Nei primi mesi dell anno notevole impatto sulle attività hanno avuto l allestimento, l organizzazione e il trasloco nelle due nuove sedi operative della Società. Quella di Imola, inaugurata ad aprile, è stata realizzata nell area di via Molino Rosso all interno del campus in cui ha sede il Data Center, e ha consentito la riunificazione del personale che da alcuni anni, per ragioni di spazio, era collocato presso la sede in via Provinciale Selice. In seguito, nel mese di maggio, è stata aperta in una zona di ottima visibilità commerciale, la sede di Modena: questa è andata a sostituire la storica sede di SatCom a Sassuolo. In entrambi i casi è stato raggiunto l obiettivo di dare ambienti più confortevoli e più funzionali alle esigenze operative e commerciali di Acantho. È proseguito il progetto Fast Closing del Gruppo HERA, iniziato nel corso del 2012, che ha l obiettivo di arrivare nel corso del 2014 a effettuare chiusure contabili mensili con tempi di lavorazione molto ridotti. In stretta collaborazione con la Direzione Centrale Amministrazione Finanza e Controllo della holding, in Acantho nel corso del 2013 sono stati definiti nel dettaglio gli interventi da attuare: tali interventi impattano su aspetti organizzativi, di processo e nel miglioramento e adozione di nuovi strumenti informatici che dovranno consentire il livello di automazione necessario al raggiungimento degli obiettivi. La pianificazione temporale è stata sviluppata organizzando gli interventi in tre gruppi: a breve, a medio e a lungo termine. La parte degli interventi a breve è iniziata dopo l estate e si concluderà nel primo trimestre del 2014, mentre per quelli a medio termine, di maggiore complessità, nel 2013 è stata svolta la parte progettuale. Nel corso del 2013 è inoltre proseguita l attività volta a fornire alle varie strutture aziendali e alla Direzione Generale strumenti decisionali e di controllo di facile fruizione con particolare riferimento: a seguito della riorganizzazione aziendale è stata predisposta e condivisa la nuova struttura dei centri di costo della Direzione Tecnica e del Controllo Direzionale Acquisti; sono stati allocati ai nuovi centri di costo i relativi budget di spesa; in collaborazione con la Direzione Commerciale sono state identificate le famiglie di prodotti da analizzare ai fini della realizzazione di un conto economico per famiglia di servizi/prodotti e si è proceduto alla realizzazione dello stesso; relativamente ai contratti di servizio afferenti alla fonia mobile e fissa sono stati realizzati conti economici specifici; è stata automatizzata l emissione delle fatture attive relative ai contratti di servizio fatturati alle varie unità di budget della capogruppo (CdS), e ne sono stati implementati i relativi report di controllo in SAP; è stata implementata e resa operativa la reportistica afferente all analisi degli investimenti effettuati dalla nostra Società. Strategia La strategia ha ricoperto il ruolo di individuare i possibili modelli di sviluppo dell Azienda, confrontandosi operativamente con le varie strutture, attivandosi nelle fasi di start up dei servizi e delle relative analisi di business planning, nonché verificando le ipotesi di sviluppo congiuntamente ai partner per recepire le tendenze e gli indirizzi del mercato, partecipando ai più importanti convegni e seguendo le pubblicazioni specialistiche. La redazione del piano industriale ha rappresentato una delle attività cardine, nella sua componente di scenario e di indirizzo per l evoluzione dei servizi, attuando analisi dei mercati e delle tendenze che hanno poi contribuito alla redazione del modello di crescita e di sviluppo sostenibile di Acantho. Le attività di analisi e studio del mercato e competitor si sono sviluppate attraverso studi specifici, nonché confrontandosi con le principali informazioni di mercato e con report dei partner, con i quali si è continuata un opera di costante relazione e approfondimento per individuare aree di sviluppo e collaborazione comune. Sempre nell ambito di azioni di networking e approfondimento si è partecipato a numerosi eventi nell ambito Agenda Digitale, smart cities e relazioni con AGCOM, mentre contestualmente, nell ambito delle relazioni industriali, si è partecipato agli incontri e convegni di Rete ICT e ANFOV di cui Acantho è membro. Sul fronte operativo si è svolta una strutturata analisi, con relativo business plan, per valutare l opportunità di erogare il servizio di operatore mobile virtuale MVNO e, sempre sul fronte operativo, si è avviato lo studio per un azione di partnership con un principale player dell industria IT, assieme ad approfondimenti con altre realtà similari alla nostra. Altre analisi sulle nuove opportunità di business si sono avviate negli ambiti della fatturazione elettronica e del geo-marketing attraverso le reti Wi-Fi. Sono state svolte analisi su società di interesse per Acantho, fornendo al comitato di direzione report di analisi volti a valutare le opportunità emergenti. 28 duemilatredici duemilatredici 29

16 Relazione sulla gestione per l esercizio Customer Care, Privacy e Regolamentare, Qualità Customer Care La struttura interna del Customer Care ha potuto sperimentare direttamente sul campo le soluzioni evidenziate e rese operative nell analisi LEAN condotta nel corso del 2012: questa fase aveva consentito di definire una nuova modalità operativa di gestione dei carichi di lavoro e un puntuale monitoraggio degli stessi, in modo da adattarsi dinamicamente alle esigenze che di volta in volta si rendevano evidenti. GennaioIN FebbraioIN MarzoIN AprileIN MaggioIN GiugnoIN LuglioIN AgostoIN SettembreIN OttobreIN Questa possibilità di monitoraggio, nonché la gestione puntuale dei canali di contatto con l Azienda, hanno reso sempre più efficace la gestione delle richieste dei clienti e il supporto all attività commerciale. Nel corso dell anno sono state censite e gestite oltre attività di diversa natura, con una media mensile di oltre 1800 attività/mese e, contemporaneamente, si è proceduto a focalizzarsi particolarmente sul tema delle disdette per un censimento puntuale del churn, delle motivazioni di abbandono e delle azioni correttive (retention) messe in campo al riguardo NovembreIN DicembreIN L evoluzione della struttura di Customer Care così strutturato va dunque nella direzione di rendersi proattivi verso i clienti, cercando di anticipare le richieste e minimizzare le problematiche, per rendere il servizio sempre più tagliato su misura sulle esigenze espresse, e non espresse, da parte del cliente stesso. Privacy e Regolamentare Nel corso dell anno 2013 si è provveduto al mantenimento e all evoluzione del sistema documentale a supporto dell area Privacy per gli adempimenti obbligatori per legge Si è rilevato inoltre un aumento anche della richiesta di supporto in ambito Privacy da parte dei clienti, a conferma di una maturata coscienza, a tutti i livelli, degli aspetti in tale ambito nel nostro settore di attività. Le attività Regolamentari hanno consentito il presidio degli adempimenti regolatori presso il Ministero dello Sviluppo Economico e di AGCOM, a supporto del business e delle direzioni aziendali con una rendicontazione puntuale delle voci di spesa. Qualità Grandi accelerazioni si sono poi manifestate nel contesto delle Certificazioni: oltre alla riconferma della certificazione ISO 9001, la possibilità di partecipare a una gara di fornitura servizi solo se in possesso di determinati requisiti, ha accelerato in maniera decisiva il cammino verso la certificazione ISO 27001, raggiunta i primi di novembre 2013 con un grande e determinante impegno da parte di tutta l Azienda, assolutamente convinta, a ogni livello organizzativo, che tale certificazione sulla sicurezza dei dati rappresenti un importante valore aggiunto per il proprio mercato di riferimento. Oltre al raggiungimento della certificazione, si sono gettate le fondamenta per il mantenimento del nuovo sistema di gestione da poco avviato, che diventerà una solida impalcatura su cui appoggiare l erogazione dei servizi a valore aggiunto e di Data Center. La certificazione, infine, ha consentito di dare alle politiche aziendali sulla sicurezza un ampio respiro convalidato da una norma internazionale, riconosciuta in tutto il mondo come stato dell arte in tale ambito: tale riconoscimento allarga le prospettive di business a settori in cui tali requisiti sono, ormai, mandatari e consolida le credenziali di Acantho nei confronti dei clienti di ogni mercato. Comunicazione La Comunicazione ha continuato a collaborare, tramite la Onlus Rock No War, ai progetti di solidarietà a favore delle popolazioni terremotate fornendo, gratuitamente, i propri servizi di telecomunicazione per consentire di seguire in diretta streaming la costruzione del nuovo Polo scolastico e della Micro residenza per Anziani di Medolla. Il successo del servizio Galileo, attivo presso la costa cervese con 9 km di copertura Wi-Fi, è stato confermato anche durante l anno 2013 con nuove iniziative, in particolare con Radio Galileo Cervia, nove canali musicali online nelle spiagge di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata, grazie alla banda larga Acantho. Un filo diretto dunque con gli ospiti dei 200 stabilimenti balneari che hanno ascoltato, collegandosi alla prima piattaforma multicanale, la radio su pc, tablet e smartphone. Mediante tali dispositivi mobili, con l iniziativa culturale Audiobook sotto il sole di Cervia, è stato inoltre possibile scaricare gratuitamente audiolibri tra più di 400 titoli, alcuni in inglese e tedesco, e ascoltarli in riva al mare: sono stati ben 19 mila i collegamenti alla rete Wi-Fi Galileo, e sono stati gli audiobook scaricati con una media di 27 minuti di durata. Grazie a quest ultima iniziativa, presentata al Salone Internazionale del libro di Torino, il marchio Acantho ha ampliato la propria conoscenza oltre i confini territoriali. In sinergia con la Direzione Commerciale, la Comunicazione ha contribuito alla definizione dei format grafici che identificano le nuove soluzioni ON, con attività di promozione anche mediante la presenza di uno stand settimanale al centro commerciale Leonardo di Imola. Nuove offerte corporate riservate ai dipendenti del Gruppo AIMAG e ai loro familiari sono state promosse accedendo a un sito dedicato, per consentire l immediata adesione e un contatto diretto con Acantho via chat. Il marchio e i servizi Acantho hanno incrementato la loro visibilità anche con l adesione alla sponsorizzazione Cinemadivino, un percorso enogastronomico nelle cantine della Regione Emilia-Romagna che prevede la proiezione sul grande schermo di film sorseggiando alcuni calici di vino e colloquiando con i produttori: alle serate in programma, i Key Account Acantho hanno invitato i prospect più vicini alle location individuate, per far conoscere i servizi erogati in un contesto informale. 30 duemilatredici duemilatredici 31

17 Relazione sulla gestione per l esercizio L operatività dell accordo con il Comune di Spilamberto, ha consentito l erogazione e la presentazione dei servizi a banda larga Acantho alle aziende dell area industriale delle Sipe Alte (BO) e aree limitrofe nell ambito del più ampio progetto che ha visto coinvolto il Tecnopolo dell Unione Terre dei Castelli, con l obiettivo finale per le aziende di trarre benefici dall utilizzo di una rete innovativa, integrata, flessibile e adeguata alle esigenze di comunicazione. Acantho ha inoltre fornito la propria connettività a FARETE, il meeting point delle imprese a Bologna, aumentando sempre più la visibilità del brand e dei servizi alle aziende del target di riferimento. Per i potenziali clienti che si trovano in prossimità dell infrastruttura di dorsale Acantho e dell infrastruttura metropolitana, è stato predisposto un mailing near fiber con azioni promozionali mirate alla comunicazione dei plus qualitativi del servizio a banda larga offerto e la connotazione di Acantho come realtà innovativa e distinta. In ambito web, sono state attivate nuove modalità di comunicazione, quali la chat online con accesso al banner presente nella home page del sito aziendale e la versione web mobile del sito Acantho per richiedere informazioni e assistenza ovunque, mediante qualsiasi smartphone. L operatività del progetto è prevista durante l anno 2014, con l attivazione di una landing page per consentire ai destinatari di verificare via web l effettiva vicinanza alla fibra ottica digitando unicamente la partita IVA. Durante il primo semestre, come già anticipato in un precedente paragrafo, nuove sedi Acantho sono state inaugurate a Imola e Modena, contestualmente con la chiusura della sede di Sassuolo, allineando l allestimento dei locali con gli standard delle sedi già esistenti a Imola e rafforzando così il presidio modenese, mediante l ubicazione in una posizione più sinergica alle esigenze di visibilità sul territorio e con le logistiche di espansione commerciale previste. La Comunicazione, con forze interne, ha continuato a interagire con i clienti mediante i social network Facebook e Twitter, continuando l impegno per garantire un aggiornamento costante del proprio profilo con notizie e curiosità che comunicano le attività svolte durante il periodo di pubblicazione. Durante l anno, con cadenza semestrale, sono stati organizzati due meeting aziendali con la partecipazione dei dipendenti presso l Autodromo internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola e presso la nuova sede imolese, prevedendo per entrambi gli incontri interventi di formazione per la crescita del personale, oltre all aggiornamento informativo dei successi, delle difficoltà e dei progetti aziendali. L intranet aziendale è stata utilizzata principalmente per la costruzione della rassegna stampa giornaliera e per il coinvolgimento dei dipendenti a una nuova iniziativa per la creazione del primo calendario Acantho con la collaborazione e contributi da parte di tutto il personale. Assetto organizzativo L aumentata capacità commerciale conseguita sui mercati di riferimento, nonché lo sviluppo derivante da upselling, in termini di nuovi servizi erogati, a clienti già acquisiti ha comportato la necessità di rivedere la struttura organizzativa della Direzione Tecnica, per renderla più idonea a rispondere in modo puntuale e veloce alle opportunità derivanti da un mercato che nel settore della larga banda è, in questa fase, in controtendenza rispetto all andamento generale dell economia. (46) Network (9+4) Supporto tecnico Vendite e Progettazione Esecutiva (6) Servizi Infrastrutture (7) Servizi Rete FO (9) Servizi Rete altre Tecnologie (10) Servizi Monitoraggio e Assistenza tecnica (79) Direzione Tecnica (26) Information Technology (9) Servizi Corporate (6) Servizi Cloud (4) Servizi Onsite (4) Servizi Insite (2) Data Center Pertanto, partendo anche dal presupposto che, con il costante cambiamento delle condizioni al contorno, anche l organizzazione di una società deve evolversi per contrastare o, ancora meglio, anticipare il cambiamento, a partire dal 1 gennaio è stata introdotto un nuovo assetto organizzativo di secondo livello per la Direzione Tecnica, che ha consentito di rispondere a diverse, importanti, esigenze emerse nel corso del 2012 quali: sintetizzare visione, gestione e controllo per area funzionale, creando strutture di responsabilità omogenee che ne condividano il know how; improntare l organizzazione per servizi senza trascurare le tecnologie e indirizzando lo sviluppo e l innovazione; migliorare l orientamento al cliente, interno ed esterno, e ottimizzare la comunicazione con la funzione di Controllo Direzionale, Strategie e Direzione Commerciale; aumentare il controllo della spesa in termini di investimento e di costi; Controllo operativo e processi (5) Sviluppo e Innovazione (4) Sviluppo Rete Dati e Voce Innovazione PROGRAM MANAGER TEAM a Progetto TEAM Generale a Progetto TEAM a Progetto (Team Leader) incrementare la flessibilità gestionale interna alle strutture e deframmentare, laddove possibile, i processi per ottimizzarli; creare una nuova figura di Data Center Manager. L organico al 31/12/2013 è costituito da 116 dipendenti a tempo indeterminato, due a tempo determinato, un collaboratore coordinato a progetto e un apprendista, per un totale di 120 collaboratori complessivi. Al 31/12/2013 non erano presenti lavoratori con contratto di somministrazione e, rispetto all esercizio 2012, l organico è globalmente aumentato di un unità con contratto di apprendistato. Nel campo della formazione si conferma, anche nel 2013, il fondamentale supporto fornito dalla DCPO del Gruppo HERA che, oltre a fornire supporto nella definizione e gestione dei corsi, ha coinvolto la nostra Società nei processi formativi istituzionali già in vigore all interno delle società consolidate del Gruppo. Sul fronte delle relazioni industriali il 2013 è stato il primo anno in cui è stato consuntivato un unico premio di risultato per tutti i dipendenti della Società in forza dell Accordo Integrativo 04/06/2012 applicabile per il triennio Infine, una nota riguardante l attività di recupero crediti verso clienti Business che nell anno ha registrato un contenuto incremento del valore percentuale di crediti avviati a pratica legale, passato dal 4,3% del 2012 al 6,9% del 2013 e del valore di utilizzo del fondo svalutazione crediti, passato da 40 migliaia di Euro del 2012 a 82 migliaia di Euro del duemilatredici duemilatredici 33

18 Relazione sulla gestione per l esercizio Società controllante La continua crescita dimensionale e di fatturato del Gruppo, coniugata a una sempre crescente richiesta di servizi derivanti dalle strategie industriali del Gruppo, con particolare riferimento al nuovo servizio di Disaster Recovery e al rinnovo delle piattaforme di Call Center Tecnico e Commerciale, nonché dai continui impegni derivanti dalla Authority per l Energia, ha generato anche nel 2013 un significativo volume di ricavi nei confronti della Capogruppo (+10,7% vs 2012, pari a Ke, a parità di perimetro considerato, ovvero comprendendo nei ricavi 2012 anche quelli derivanti da Famula-on-Line S.p.A., ora Direzione Sistemi Informativi di HERA S.p.A.). Società Importi in migliaia di E Ricavi Costi Crediti Debiti HERA S.p.A TOTALE Sempre a parità di perimetro, si è invece registrata una diminuzione del -27,5% per i debiti ( Ke) e del -21,7% per i crediti ( Ke), mentre i costi sono rimasti pressoché invariati (+1,6%, pari a +63 Ke). Società collegate Nel corso del 2013, le uniche due società collegate hanno cessato l attività: MOdena NETwork S.p.A. è stata fusa per incorporazione in Acantho, mentre WIMAXER S.p.A. è stata liquidata per cessata attività. In merito ai rapporti con le ex società collegate, si precisa che tutte le transazioni commerciali intervenute nell esercizio sono state funzionali all attività della Società e realizzate a normali condizioni di mercato mentre, per le informazioni richieste dall art. 2427, comma 1 n. 5 del Codice Civile, si rimanda all apposita sezione della Nota Integrativa. MOdena NETwork Il primario business della Società, ovvero la richiesta di fibra ottica in affitto da parte di operatori terzi, ha continuato a non dare i risultati sperati e il perdurare della negativa congiuntura economica appare non agevolare l interesse da parte degli altri operatori alla rete realizzata. Le poche richieste di fibra ottica sono pervenute essenzialmente da Acantho, per il collegamento dei propri clienti ancorché il recente terremoto nella bassa modenese non abbia aiutato, comprensibilmente, lo sviluppo del business. In relazione a quanto sopra, nel corso del primo semestre è stato avviato un percorso che consentisse di valorizzare al meglio gli asset della Società, facendoli confluire nel patrimonio di Acantho e, quindi, all interno di un sistema a maggiore sinergia e opportunità di utilizzo. Acantho ha pertanto acquistato da Sorgea S.r.l. la quota (10%) da essa detenuta in MOdena NETwork S.p.A., uniformando così l azionariato (HERA S.p.A., CON.AMI e AIMAG S.p.A.) presente, pur con differenti pesi, in entrambe le società e consentendo quindi l avvio di un veloce processo di fusione per incorporazione, ampiamente condiviso dai Soci. La fusione per incorporazione è stata completata al 31/10/2013, con effetto giuridico dall 1/11/2013 ed effetti fiscali dall 1/01/2013. I dieci mesi di attività di MOdena NETwork S.p.A. prefusione, sono stati dedicati essenzialmente alla gestione e manutenzione della propria infrastruttura di rete. Per quanto riguarda infatti il mantenimento della rete anche a favore della Pubblica Amministrazione, è stato perfezionato, per il 2013 e 2014, il rinnovo del contratto Lepida Servizi di manutenzione. Al fine di ottimizzarne i costi, tale contratto è stato incluso nell unico contratto di manutenzione stipulato da Acantho con l attuale fornitore che, oltre ad aver vinto la nuova gara bandita da HERA S.p.A. per questi servizi, ha realizzato a suo tempo anche la rete di MOdena NETwork S.p.A. Nell ambito delle situazioni di rilievo ora ricomprese per effetto della fusione in capo ad Acantho, si evidenzia che a fronte dell accordo fra Regione Emilia- Romagna e MOdena NETwork S.p.A. per la realizzazione congiunta delle MAN nei 24 Comuni della Provincia di Modena, ancorché la conclusione dei lavori sia stata attestata in data 6 ottobre 2010, non si è ancora concretizzato il passaggio di proprietà delle fibre ottiche, relativo al 20% della infrastruttura realizzata, a fronte di una partecipazione agli investimenti attraverso un finanziamento, dell intero importo di gara, di pari quota. WIMAXER Nel corso dell esercizio 2012, il contratto di cessione dei diritti d uso delle licenze, sottoscritto in data 4 aprile 2012 con la società Wavemax S.r.l. di Perugia, è diventato efficace in data 6 settembre 2012, data in cui il Ministero ha rilasciato il proprio nulla osta all operazione di cessione medesima. In conseguenza di questo, l Assemblea dei Soci riunitasi in data 5 dicembre 2012 ha pertanto deliberato lo scioglimento anticipato (ai sensi dell art.484 n. 6 c.c.) per volontà dei Soci, con effetto a partire dalla data di iscrizione dell atto nel Registro delle Imprese. Pertanto, a fronte dei fatti soprarichiamati e della successiva delibera dell Assemblea dei Soci del 13/09/2013 in merito alla decisione di porre in liquidazione volontaria la Società, in data 23/09/2013 la società WIMAXER S.p.A. è stata cancellata dal Registro delle Imprese. Società sottoposte al controllo della società controllante In conformità alla Delibera dell Autorità per l Energia Elettrica e il Gas (AEEG) n. 11/07 e s.m.i., relativamente agli obblighi di separazione amministrativa e contabile (Unbundling) per le imprese operanti nei settori dell energia elettrica e del gas, finalizzati a una maggiore concorrenza, efficienza e qualità nell erogazione dei servizi di distribuzione e vendita di gas e di energia elettrica, Acantho nel 2013 ha stipulato contratti diretti con le seguenti società: Akron S.p.A., Eris S.r.l., Fea S.r.l., HERA Servizi Cimiteriali S.r.l., HERA Ambiente S.r.l., HERA Comm S.r.l., HERA Trading S.r.l., HERA Luce S.r.l., Romagna Compost S.r.l., Uniflotte S.r.l., per i seguenti servizi: connettività LAN; connettività WAN; centralino VoIP; Call Center; telefonia fissa; telefonia mobile. Società Importi in migliaia di E Ricavi Costi Crediti Debiti Akron S.p.A Frullo Energia Ambiente S.r.l HERA Ambiente S.r.l HERA Comm S.r.l HERA Luce S.r.l HERA Trading S.r.l Marche Multiservizi S.p.A Medea S.p.A Uniflotte S.r.l Romagna Compost S.r.l AcegasAps S.p.A TOTALE duemilatredici duemilatredici 35

19 Relazione sulla gestione per l esercizio Inoltre, Acantho ha i seguenti rapporti contrattuali diretti: HERA Luce S.r.l.: esistono due rapporti contrattuali, il primo dei quali è relativo ai servizi di trasmissione dati della rete del servizio Tutor della secante di Cesena, mentre il secondo riguarda un servizio di trasmissione dati dedicato; Medea S.r.l.: un solo rapporto relativo alla trasmissione dati; Marche Multiservizi S.p.A.: contratto per il servizio di accesso a internet; Eris S.r.l., Fea S.r.l., HERA Servizi Cimiteriali S.r.l.: il rapporto contrattuale per tutte queste società del Gruppo HERA riguarda il servizio di gestione e riaddebito dei servizi di telefonia mobile secondo le policy del Gruppo HERA. Conto Economico e Stato Patrimoniale riclassificati, Rendiconto Finanziario e principali indicatori In ossequio alle disposizioni dell art del Codice Civile, ai fini di un analisi della situazione della Società, del suo andamento e del risultato di gestione nel suo complesso si presentano di seguito il Conto Economico e lo Stato Patrimoniale riclassificati degli ultimi due esercizi, il Rendiconto Finanziario e i principali indicatori economico-patrimoniali e finanziari. Il Rendiconto Finanziario dell esercizio evidenzia che la liquidità assorbita dalla gestione reddituale è pari a migliaia di Euro, legata principalmente alla riduzione dei debiti e all incremento dei crediti, mentre quella assorbita dagli investimenti è pari a migliaia di Euro, dovuta principalmente all acquisizione della rete ottica da HERA S.p.A. e all acquisizione delle immobilizzazioni di MOdena NETwork S.p.A. a seguito dell operazione di fusione. La liquidità totale assorbita è stata più che compensata da quella generata dalla gestione finanziaria, pari a migliaia di Euro, permettendo alla Società di generare, nell esercizio, una liquidità complessiva pari a migliaia di Euro. Stato Patrimoniale riclassificato (migliaia di e) Attività operative correnti Passività operative correnti Conto Economico riclassificato Capitale circolante netto Attività immobilizzate Altre attività a medio e lungo termine Passività a medio e lungo termine Capitale investito netto Disponibilità finanziarie Debiti finanziari verso banche Debiti finanziari verso altri Posizione finanziaria netta a breve Debiti finanziari verso banche Debiti finanziari verso altri Posizione finanziaria netta a medio lungo Capitale netto Mezzi propri e posizione finanziaria netta (migliaia di e) Ricavi caratteristici % % Valore della produzione % % -Costi operativi esterni Valore aggiunto % % -Costo del lavoro Margine operativo lordo % % -Ammortamenti e perdite di valore Margine operativo netto % % -Saldo attività finanziaria Saldo di rettifiche di valore di attività finanziaria Saldo attività straordinaria Risultato prima delle imposte % % -Imposte Utile (Perdita) dell esercizio % 523 1% 36 duemilatredici duemilatredici 37

20 Relazione sulla gestione per l esercizio Rendiconto Finanziario (importi in migliaia di e) Esercizio 2013 Esercizio 2012 Risultato prima delle imposte Rettifiche reddituali: - Imposte sul reddito dell esercizio (2.007) (793) - Ammortamenti e svalutazioni Accantonamento fondo svalutazione crediti Accantonamento fondo per rischi e oneri futuri Accantonamento fondo svalutazione partecipazione Trattamento di fine rapporto Totale rettifiche reddituali Variazioni di elementi del capitale circolante: - (Incremento) Decremento dei crediti (4.003) (Incremento) Decremento delle imposte anticipate Incremento (Decremento) dei debiti (esclusi quelli finanziari) (7.959) (Incremento) Decremento delle rimanenze (242) (Incremento) Decremento ratei e risconti attivi (703) (313) - (Incremento) Decremento ratei e risconti passivi (444) Utilizzo Fondo Rischi e Oneri 0 (430) - (Decremento) Incremento del Fondo TFR (20) (5) Totale variazioni del circolante (12.042) Liquidità generata (assorbita) dalla gestione reddituale (2.027) Indicatori Redditività ROE Redditività del capitale proprio Risultato netto d esercizio/capitale netto 7,73% 2,18% ROI Redditività del capitale investito Risultato operativo/capitale investito 4,53% 2,01% ROS Redditività delle vendite Risultato operativo/ricavi caratteristici 9,48% 3,70% Tasso d incidenza della gestione non operativa Risultato netto d esercizio/risultato operativo 0,48 0,36 Tasso d incidenza degli oneri finanziari Saldo attività finanziaria/ricavi caratteristici 1,69% 0,41% Struttura patrimoniale Indice di struttura a secco Capitale netto/capitale fisso 0,47 0,59 Capitale circolante netto (CCN) Attività correnti - Passività correnti Rigidità degli impieghi Capitale fisso/capitale investito 0,60 0,56 Struttura finanziaria Indice di indebitamento totale Capitale netto/(passivo corrente e consolidato) 0,40 0,49 Indice di indebitamento finanziario Capitale netto/debiti finanziari 0,87 6,05 Quoziente di disponibilità Attività correnti/passività correnti 0,82 0,57 Impiego del capitale investito Rotazione del capitale investito Ricavi caratteristici/capitale investito 0,48 0,54 Per quanto riguarda gli indicatori di struttura si segnala, in particolare, una variazione pari a migliaia di Euro del valore del Capitale Circolante Netto rispetto all esercizio precedente: tale variazione è dovuta, principalmente, all effetto combinato della diminuzione delle passività correnti, unitamente all incremento delle attività correnti. Analizzando gli indicatori di natura finanziaria, si evidenzia un riposizionamento della Società nel rapporto fra mezzi propri e mezzi di terzi, dovuto principalmente all erogazione nell esercizio da parte della controllante di un finanziamento a lungo termine di migliaia di Euro. Investimenti: - Immobilizzazioni immateriali (2.076) (3.233) - Immobilizzazioni materiali (22.998) (4.085) - Immobilizzazioni finanziarie (585) Liquidità generata (assorbita) dagli investimenti (23.027) (7.903) Gestione finanziaria: - Aumento del capitale sociale Dividendi distribuiti ai soci (497) (503) - Finanziamenti (3.900) Liquidità generata (assorbita) dalla gestione finanziaria (4.403) Totale liquidità generata (assorbita) (86) Tutti gli indicatori di redditività evidenziano la forte crescita dei risultati economici conseguiti nell esercizio 2013: il risultato complessivo della gestione, sotto l aspetto reddituale, si è rivelato estremamente positivo. Il ROE, che misura la redditività del capitale proprio, passa dal 2,18% del 2012 al 7,73% del In particolare, risulta in forte crescita la redditività della gestione, sia in termini di ROI (redditività del capitale investito) che passa dal 2,01% del 2012 al 4,53% del 2013, che in termini di ROS (redditività delle vendite) aumentato del +156%, passando dal 3,70% del 2012 al 9,48% del Informazioni sui rischi e incertezze Il citato art c.c., al primo comma, richiede la descrizione dei principali rischi e incertezze cui è esposta la Società. In proposito, si osserva come il concetto stesso di rischio sia innato e connaturato a qualsivoglia realtà aziendale. In particolare, la norma si riferisce ai rischi di tipo specifico, intesi quali macro fattori ambientali che alimentano il rischio economico generale. Disponibilità liquide inizio esercizio / periodo Disponibilità liquide fine esercizio / periodo duemilatredici duemilatredici 39

www.100x100fibra.acantho.net

www.100x100fibra.acantho.net ........................................................................................................................ www.100x100fibra.acantho.net Acantho, con una rete di oltre 3.500 Km in fibra ottica,

Dettagli

POSIZIONAMENTO DELLA SOCIETÀ

POSIZIONAMENTO DELLA SOCIETÀ POSIZIONAMENTO DELLA SOCIETÀ MC-linkoggi è un operatore di Telecomunicazioni la cui mission è quella di fornire servizi dati, telefonia, internet e data center di eccellenza. INTERNET La sua attività è

Dettagli

MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile

MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile 1 gen-10 feb-10 mar-10 apr-10 mag-10 giu-10 lug-10 ago-10 set-10 ott-10 nov-10 dic-10

Dettagli

SOLUZIONI TECNOLOGICHE PER COMUNICARE

SOLUZIONI TECNOLOGICHE PER COMUNICARE SOLUZIONI TECNOLOGICHE PER COMUNICARE NEL TERRITORIO, IN RETE. CHI SIAMO - Il partner tecnologico MISSION - La struttura che avvicina VALORI - Le basi per il futuro COSA FACCIAMO - Progetti per comunicare

Dettagli

Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016

Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016 Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016 Valore della produzione di Primi sui Motori SpA 2013 pari a Euro 11,5 milioni, +9,4% rispetto al 2012 (Euro 10,5 milioni)

Dettagli

BILANCIO ECONOMICO. duemiladodici

BILANCIO ECONOMICO. duemiladodici BILANCIO ECONOMICO duemiladodici Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell avere nuovi occhi. (Marcel Proust) ACANTHO duemiladodici 3 4 ACANTHO duemiladodici Crescere è

Dettagli

BILANCIO ECONOMICO. duemilaundici

BILANCIO ECONOMICO. duemilaundici BILANCIO ECONOMICO duemilaundici Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell avere nuovi occhi. (Marcel Proust) Credere nel cambiamento Le aziende, per crescere, devono

Dettagli

EasyCloud400. Il tuo AS/400. Come vuoi, quanto vuoi. Telecomunicazioni per l Emilia Romagna. Società del Gruppo Hera

EasyCloud400. Il tuo AS/400. Come vuoi, quanto vuoi. Telecomunicazioni per l Emilia Romagna. Società del Gruppo Hera EasyCloud400 Il tuo AS/400. Come vuoi, quanto vuoi. Telecomunicazioni per l Emilia Romagna Società del Gruppo Hera L opportunità Aumentare la flessibilità dell azienda in risposta ai cambiamenti dei mercati.

Dettagli

CARTELLA STAMPA INDICE

CARTELLA STAMPA INDICE CARTELLA STAMPA INDICE Profilo Strategia Cloud Computing Fattori di successo Risultati economico-finanziari Compagine azionaria Scheda di sintesi Contatti IR TOP S.r.l. Via C. Cantù, 1 20123 Milano Tel:

Dettagli

Anteprima del Rapporto 2014

Anteprima del Rapporto 2014 Anteprima del Rapporto 2014 Conferenza Stampa Elio Catania - Presidente di Assinform Giancarlo Capitani - Presidente NetConsulting Milano, 2 Aprile 2014 Milano, 2 Aprile 2014 0 Anteprima del Rapporto 2014

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005 Crescita dei ricavi: 185,7 milioni di Euro nel trimestre (+16% su base annua) portano i ricavi nei nove mesi a 539,3

Dettagli

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA: APPROVATI I RISULTATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA: APPROVATI I RISULTATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA: APPROVATI I RISULTATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2014 GRUPPO TELECOM ITALIA RISULTATI PRELIMINARI RICAVI CONSOLIDATI: 21,573 MILIARDI DI EURO (-5,4% IN TERMINI ORGANICI

Dettagli

AIM INVESTOR DAY. I Edizione Palazzo Mezzanotte 3 aprile 2014

AIM INVESTOR DAY. I Edizione Palazzo Mezzanotte 3 aprile 2014 AIM INVESTOR DAY I Edizione Palazzo Mezzanotte 3 aprile 2014 POSIZIONAMENTO DELLA SOCIETÀ MC-linkoggi èun operatore di Telecomunicazionila cui mission èquella di fornire servizi dati, telefonia, internet

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2013

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2013 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2013 Cagliari, 14 maggio 2013 Il Consiglio di Amministrazione di ha approvato i risultati al 31 marzo 2013. Ricavi consolidati

Dettagli

COMUNICATO STAMPA ESAMINATA ED APPROVATA DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE LA RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA ESAMINATA ED APPROVATA DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE LA RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA ESAMINATA ED APPROVATA DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE LA RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE AL 31 DICEMBRE 2014 TELECOM ITALIA TORNA ALL UTILE DOPO 3 ANNI UTILE NETTO CONSOLIDATO: PARI A

Dettagli

Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006

Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006 Progettando2006 Approcci e metodologie di Project Management Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006 Agenda Il Gruppo BPVN SGS - BPVN Un esempio: Il progetto di integrazione tra BPV e BPN Conclusioni

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 10 Aprile 2015

COMUNICATO STAMPA 10 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA 10 Aprile 2015 Il Consiglio di Amministrazione ha esaminato e approvato il Piano Strategico 2015-2019 del Gruppo A2A *** Importante rilancio degli investimenti 2,1 miliardi di euro di

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Telecom Italia: esaminato e approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2015

COMUNICATO STAMPA. Telecom Italia: esaminato e approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2015 COMUNICATO STAMPA Telecom Italia: esaminato e approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2015 RICAVI: 5,1 MILIARDI DI EURO, -2,6% RISPETTO AL PRIMO TRIMESTRE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2014.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2014. COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2014. Ricavi a 35,2 milioni di Euro (51,9 milioni di Euro nel 1 semestre 2013) EBITDA a -3,5 milioni

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 30 2014 18,3 (+0,1%) EBITDA:

COMUNICATO STAMPA 30 2014 18,3 (+0,1%) EBITDA: COMUNICATO STAMPA MC-link: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 30 giugno 2014 Valore della produzione: 18,3 milioni di euro (+0,1%) EBITDA: 3,7 milioni di euro (+3,6%) Risultato Ante

Dettagli

Andamento economico finanziario del Gruppo Telecom Italia - Risultati al 30 settembre 2010

Andamento economico finanziario del Gruppo Telecom Italia - Risultati al 30 settembre 2010 Andamento economico finanziario del Gruppo Telecom Italia - Risultati al 30 settembre 2010 I risultati raggiunti nei primi nove mesi del 2010 permettono di porre l accento su alcuni importanti traguardi

Dettagli

1 Settembre 2015. Settembre 2015

1 Settembre 2015. Settembre 2015 1 Settembre 2015 Settembre 2015 L impegno di Hera nelle TLC HERA S.p.A. è proprietaria di quasi metà delle immobilizzazioni del Gruppo nelle TLC, la maggiore parte degli asset sono invece di proprietà

Dettagli

Resoconto Intermedio di Gestione

Resoconto Intermedio di Gestione Resoconto Intermedio di Gestione 31 marzo 2011 Retelit S.p.A., via G. Vida 19, 20127 Milano 1 RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE 31.03.2011 Indice 1. Le cariche sociali di Retelit S.p.A. pag. 3 2. Lettera

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 Architettura delle reti di telecomunicazioni e contesto infrastrutturale regionale 1 Indice Architettura delle reti di Telecomunicazioni Banda Larga nella

Dettagli

Risultati economici e finanziari in miglioramento

Risultati economici e finanziari in miglioramento COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE HA APPROVATO IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 Risultati economici e finanziari in miglioramento RICAVI pari a 9,6 milioni in crescita

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005

RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005 RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005 Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 29 luglio 2005 Poligrafica San Faustino S.p.A. 25030 CASTREZZATO (BS) ITALY - V. Valenca 15 Tel. (030) 70.49.1 - (10

Dettagli

Convocata l Assemblea dei Soci per venerdì 25 e sabato 26 aprile, rispettivamente in prima e seconda convocazione.

Convocata l Assemblea dei Soci per venerdì 25 e sabato 26 aprile, rispettivamente in prima e seconda convocazione. Veneto Banca rafforza il patrimonio promuovendo un operazione di aumento di capitale in opzione ai soci fino ad un massimo di 500 milioni di euro e la conversione del prestito obbligazionario convertibile

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Attesa una crescita organica dei ricavi di Gruppo tra 3% ed il 4%

COMUNICATO STAMPA. Attesa una crescita organica dei ricavi di Gruppo tra 3% ed il 4% COMUNICATO STAMPA ILLUSTRATE ALLA COMUNITA FINANZIARIA LE STRATEGIE E GLI OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2006-2008 DEL GRUPPO TELECOM ITALIA E DELLA BUSINESS UNIT OPERATIONS Attesa una crescita organica dei

Dettagli

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA Ricavi totali: 23,9 miliardi, +6,0% ( 22,6 miliardi al 30.09.2014) Risultato

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015

Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015 Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015 Data/Ora Ricezione 23 Settembre 2015 17:54:31 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Societa' : GO internet S.p.A. Identificativo Informazione Regolamentata

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2015.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2015. COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2015. Risultati consolidati dei primi nove mesi 2015: Ricavi a 29,5 milioni di euro (33,7 milioni di euro nei primi nove

Dettagli

Diritto di accesso alla rete a banda larga: le azioni dell Emilia-Romagna Anna Lisa Minghetti Responsabile Area Reti Lepida & Wireless Lepida SpA

Diritto di accesso alla rete a banda larga: le azioni dell Emilia-Romagna Anna Lisa Minghetti Responsabile Area Reti Lepida & Wireless Lepida SpA Diritto di accesso alla rete a banda larga: le azioni dell Emilia-Romagna Anna Lisa Minghetti Responsabile Area Reti Lepida & Wireless Lepida SpA L Agenda Digitale Europea e l Emilia-Romagna Banda Larga

Dettagli

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014 Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino Roma, 27 marzo 2014 Informatica Trentina: società di sistema Società a capitale interamente pubblico per la diffusione di servizi ICT al comparto pubblico

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2010

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2010 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2010 Cagliari, 27 agosto 2010 Il Consiglio di Amministrazione di ha approvato i risultati al 30 giugno 2010. Risultato

Dettagli

TOD S S.p.A. Solida crescita del Gruppo nei primi nove mesi del 2012 ricavi: +7,3% (Tod s: +16,9%); il margine Ebitda sale al 26,6%

TOD S S.p.A. Solida crescita del Gruppo nei primi nove mesi del 2012 ricavi: +7,3% (Tod s: +16,9%); il margine Ebitda sale al 26,6% Milano, 13 novembre TOD S S.p.A. Solida crescita del Gruppo nei primi nove mesi del ricavi: +7,3% (Tod s: +16,9%); il margine Ebitda sale al 26,6% Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2013. Performance in netto miglioramento nel 3Q2013

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2013. Performance in netto miglioramento nel 3Q2013 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2013. Performance in netto miglioramento nel 3Q2013 Cagliari, 14 novembre 2013 Il Consiglio di Amministrazione di ha approvato

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Relazione annuale 2014 sull attività svolta e sui programmi di lavoro

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Relazione annuale 2014 sull attività svolta e sui programmi di lavoro Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Relazione annuale 2014 sull attività svolta e sui programmi di lavoro 15 luglio 2014 1 INDICE Il settore delle comunicazioni in Italia I servizi tlc I servizi

Dettagli

Banda larga e ultralarga: lo scenario

Banda larga e ultralarga: lo scenario Banda larga e ultralarga: lo scenario Il digitale per lo sviluppo della mia impresa Ancona, 4 luglio 2013 L importanza della banda larga per lo sviluppo economico L Agenda Digitale Europea: obiettivi e

Dettagli

Newsletter Retail LA LETTERA DEL PRESIDENTE INDICE. NEWSLETTER RETAIL 07 Aprile 2006 http://company.fastweb.it

Newsletter Retail LA LETTERA DEL PRESIDENTE INDICE. NEWSLETTER RETAIL 07 Aprile 2006 http://company.fastweb.it Newsletter Retail La lettera del Presidente L evoluzione del mercato Il posizionamento di FASTWEB nel mercato tlc italiano L espansione geografica Risultati economico-finanziari 2005 FASTWEB in borsa L

Dettagli

Integrazione ed efficienza finalizzate all ottenimento di importanti sinergie.

Integrazione ed efficienza finalizzate all ottenimento di importanti sinergie. Gruppo IREN: il Consiglio di Amministrazione approva il Piano Industriale al 2020 Il piano industriale al 2020 rappresenta il ponte verso la nuova IREN che, attraverso continua innovazione, razionalizzazione

Dettagli

e.biscom: ricavi consolidati a 336,7 milioni di Euro (+77% rispetto al 1 semestre 2003)

e.biscom: ricavi consolidati a 336,7 milioni di Euro (+77% rispetto al 1 semestre 2003) Nel 1 semestre ricavi a 336,7 milioni di Euro (+77% vs 1 semestre 2003) --MOL consolidato a 99,5 milioni di Euro-- --417.500 clienti al 30 giugno -- e.biscom: ricavi consolidati a 336,7 milioni di Euro

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2015.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2015. COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2015. Ricavi a 25,5 milioni di Euro (29,6 milioni di Euro nel 1 semestre 2014) EBITDA a -2,9 milioni

Dettagli

CHL S.P.A. Sede in Firenze, Via di Novoli n. 7. Capitale Sociale sottoscritto e versato Euro 1.153.639, 20

CHL S.P.A. Sede in Firenze, Via di Novoli n. 7. Capitale Sociale sottoscritto e versato Euro 1.153.639, 20 CHL S.P.A. Sede in Firenze, Via di Novoli n. 7 Capitale Sociale sottoscritto e versato Euro 1.153.639, 20 Iscritta alla Sezione Ordinaria del Registro delle Imprese di Firenze al n. 68220/ Tribunale di

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 e contesto infrastrutturale regionale 1 2 Modello della rete Architettura delle reti ditelecomunicazioni 3 4 Principali segmenti di rete Rete di accesso

Dettagli

GdL e-commerce CABINA DI REGIA

GdL e-commerce CABINA DI REGIA GdL e-commerce CABINA DI REGIA Coordinatore ANTONELLO BUSETTO 0 Il profilo dell Associazione Aderente a: 168 soci effettivi ~ 1.500 Aziende Associate ~ 300 soci di gruppo Tramite le Associazioni di Ancona,

Dettagli

EUROTECH: RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015

EUROTECH: RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015 EUROTECH: RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015 Amaro (UD), 13 novembre 2015 Ricavi consolidati: da 45,95 milioni a 47,26 milioni Primo margine consolidato: da 22,15 milioni

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Osservatorio trimestrale sulle Telecomunicazioni (*) - Aggiornamento al 30 settembre 2013 - (*) - I valori indicati nelle figure che seguono rappresentano elaborazioni

Dettagli

APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2014:

APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2014: Comunicato Stampa ai sensi del Regolamento CONSOB 11971/1999 e successive modifiche APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2014: RICAVI CONSOLIDATI PARI A 50,6 MLN ( 57,1 MLN NEI PRIMI

Dettagli

ALLEGATO 1 Dichiarazione di intenti per la realizzazione ed utilizzo di datacenter in Emilia-Romagna

ALLEGATO 1 Dichiarazione di intenti per la realizzazione ed utilizzo di datacenter in Emilia-Romagna ALLEGATO 1 Dichiarazione di intenti per la realizzazione ed utilizzo di datacenter in Emilia-Romagna La Regione Emilia-Romagna, nella persona dell Assessore alla Programmazione territoriale, urbanistica,

Dettagli

Comunicato Stampa. Il consiglio di amministrazione di Investimenti e Sviluppo S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009

Comunicato Stampa. Il consiglio di amministrazione di Investimenti e Sviluppo S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009 Comunicato Stampa Il consiglio di amministrazione di Investimenti e Sviluppo S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2009 Risultati consolidati al 31 marzo 2009: Ricavi netti pari

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009 EBITDA positivo per 1 milione di Euro (negativo per 2,2 milioni di Euro nello stesso periodo

Dettagli

CIO Survey 2013 Executive Summary Iniziativa promossa

CIO Survey 2013 Executive Summary Iniziativa promossa CIO Survey 2013 Executive Summary Iniziativa promossa da CIO Survey 2013 NetConsulting 2013 1 CIO Survey 2013: Executive Summary Tanti gli spunti che emergono dall edizione 2013 della CIO Survey, realizzata

Dettagli

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA DESCRIZIONE DEL SERVIZIO CARATTERISTICHE TECNICHE 2015 PAGINA 2 DI 10 DATA PRIVATE NETWORK INTRODUZIONE GENERALE Brennercom Data Private Network costituisce

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

TECHNOLOGY SOLUTIONS

TECHNOLOGY SOLUTIONS TECHNOLOGY SOLUTIONS DA PIÙ DI 25 ANNI OL3 GARANTISCE AFFIDABILITÀ E INNOVAZIONE AI CLIENTI CHE HANNO SCELTO DI AFFIDARSI AD UN PARTNER TECNOLOGICO PER LA GESTIONE E LA CRESCITA DEL COMPARTO ICT DELLA

Dettagli

TELECOM ITALIA@ICT TRADE. Claudio Contini Telecom Italia Digital Solutions Ferrara 13 maggio 2014

TELECOM ITALIA@ICT TRADE. Claudio Contini Telecom Italia Digital Solutions Ferrara 13 maggio 2014 TELECOM ITALIA@ICT TRADE Claudio Contini Telecom Italia Digital Solutions Ferrara 13 maggio 2014 Il Gruppo Telecom Italia oggi Ricavi 23.407 M.ni di Dipendenti 65.623 Unità Investimenti Industriali 4.400

Dettagli

OSSERVATORIO FINANZIARIO

OSSERVATORIO FINANZIARIO OSSERVATORIO FINANZIARIO SULLE SOCIETÀ VINICOLE ITALIANE Analisi dei profili reddituali e finanziari di un campione rappresentativo delle diverse tipologie di società vinicole italiane 2 edizione, 2006

Dettagli

Il Modello di Orientamento Commerciale

Il Modello di Orientamento Commerciale Il Modello di Orientamento Commerciale Un importante strumento di indirizzo strategico che, classificando clienti e prospect in base alle loro potenzialità di sviluppo, supporta azioni mirate su segmenti

Dettagli

Lepida@Unife: Rete e Servizi

Lepida@Unife: Rete e Servizi Direzione Generale Centrale Organizzazione, Personale,Sistemi Informativi e Telematica Lepida@Unife: Rete e Servizi Polo Scientifico e Tecnologico, Università di Ferrara 22 gennaio 2007 Regione Emilia-Romagna/

Dettagli

GABETTI PROPERTY SOLUTIONS: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2008

GABETTI PROPERTY SOLUTIONS: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2008 COMUNICATO STAMPA GABETTI PROPERTY SOLUTIONS: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2008 Risultato economico lordo di Gruppo negativo per 9,9 milioni

Dettagli

PIANO INDUSTRIALE 2015-2017.

PIANO INDUSTRIALE 2015-2017. PIANO INDUSTRIALE 2015-2017. LINEE GUIDA DEL PIANO 1. Incremento dei ricavi attraverso una maggiore spinta sui mercati e una migliore gestione del portafoglio clienti con focus sui proventi commissionali

Dettagli

Gruppo Telecom Italia Linee Guida del Nuovo Piano Industriale 2014-2016

Gruppo Telecom Italia Linee Guida del Nuovo Piano Industriale 2014-2016 GRUPPO TELECOM ITALIA Il Piano Industriale 2014-2016 Gruppo Telecom Italia Linee Guida del Nuovo Piano Industriale 2014-2016 - 1 - Piano IT 2014-2016 Digital Telco: perché ora I paradigmi di mercato stabile

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013 Milano, 13 novembre 2013 TOD S S.p.A. Solida crescita dei ricavi all estero (Greater China: +28%, Americhe: +14%). Confermata l ottima redditività del Gruppo (margine Ebitda: 26,5%). Aumentate le disponibilità

Dettagli

ALLEGATO B ALLA DELIBERA N. 45/ 06/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE

ALLEGATO B ALLA DELIBERA N. 45/ 06/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE ALLEGATO B ALLA DELIBERA N. 45/ 06/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE L analisi dell impatto regolamentare richiede di valutare: 1. l ambito di intervento, con particolare riferimento alle

Dettagli

Resoconto Intermedio di Gestione 31 marzo 2009

Resoconto Intermedio di Gestione 31 marzo 2009 Resoconto Intermedio di Gestione 31 marzo 2009 Retelit S.p.A., via G. Vida 19, 20127 Milano 1 RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE 31.03.2009 Indice 1. Le cariche sociali di Retelit S.p.A. pag. 3 2. Lettera

Dettagli

Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle

Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle WHITE PAPER MARZO 2013 Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle modalità di contatto e interazione tra utente e azienda Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente

Dettagli

ICT Information &Communication Technology

ICT Information &Communication Technology ICT Information &Communication Technology www.tilak.it Profile Tilak Srl, azienda specializzata in soluzioni in ambito Communication Technology opera nell ambito dei servizi di consulenza, formazione e

Dettagli

Larga banda e nuove tecnologie: il caso dell Emilia-Romagna. Sandra Lotti LepidaSpA Area strategie, territorio, Europa

Larga banda e nuove tecnologie: il caso dell Emilia-Romagna. Sandra Lotti LepidaSpA Area strategie, territorio, Europa Larga banda e nuove tecnologie: il caso dell Emilia-Romagna Sandra Lotti LepidaSpA Area strategie, territorio, Europa Firenze Settembre 2013 La rete Lepida Tutto inizia con il Piano Telematico 2002: focus

Dettagli

Trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto di Lecco. 19 Novembre 2001

Trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto di Lecco. 19 Novembre 2001 Trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto di Lecco 19 Novembre 2001 Valutare la trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto, misurando lo stato attuale di maturità

Dettagli

ll Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2005

ll Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2005 ll Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2005 Crescita dei ricavi: 736,2 milioni di Euro, +12% su base annua: accelerazione in Regno Unito, Olanda e Italia

Dettagli

Resta inteso che il seguente studio rimane di esclusiva proprietà della SIRMI, che si riserva tutti i diritti relativi all utilizzazione.

Resta inteso che il seguente studio rimane di esclusiva proprietà della SIRMI, che si riserva tutti i diritti relativi all utilizzazione. L evoluzione delle società di Servizi IT Il fenomeno MSP SIRMI SPA per IBM ITALIA SPA Settembre 2013 SIRMI assicura che la presente indagine è stata effettuata con la massima cura e con tutta la professionalità

Dettagli

Ricavi consolidati a 911 milioni di Euro, in crescita del 34% su base annua. EBITDA a 161,4 milioni di Euro, in crescita del 61% su base annua

Ricavi consolidati a 911 milioni di Euro, in crescita del 34% su base annua. EBITDA a 161,4 milioni di Euro, in crescita del 61% su base annua Tiscali: approvati dal CdA i risultati dell esercizio 2007 Centrati gli obiettivi del piano strategico Advisor finanziario per valutare opzioni strategiche Cagliari, 19 marzo 2008 Ricavi consolidati a

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE DELLA REPLICABILITÀ DELLE OFFERTE AL DETTAGLIO A BANDA ULTRALARGA SU FIBRA OTTICA DELL OPERATORE NOTIFICATO

LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE DELLA REPLICABILITÀ DELLE OFFERTE AL DETTAGLIO A BANDA ULTRALARGA SU FIBRA OTTICA DELL OPERATORE NOTIFICATO LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE DELLA REPLICABILITÀ DELLE OFFERTE AL DETTAGLIO A BANDA ULTRALARGA SU FIBRA OTTICA DELL OPERATORE NOTIFICATO Premessa L Autorità, ai sensi di quanto previsto all art. 30 della

Dettagli

Vita Società Editoriale S.p.A. Il Consiglio di Amministrazione approva il Bilancio semestrale consolidato al 30 giugno 2011

Vita Società Editoriale S.p.A. Il Consiglio di Amministrazione approva il Bilancio semestrale consolidato al 30 giugno 2011 Vita Società Editoriale S.p.A. COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva il Bilancio semestrale consolidato al 30 giugno 2011 Fatturato consolidato a 2,2 mln euro nel I semestre 2011, +34%

Dettagli

una Rete Regionale di Eccellenza Gabriele Falciasecca febbraio 2011

una Rete Regionale di Eccellenza Gabriele Falciasecca febbraio 2011 una Rete Regionale di Eccellenza Gabriele Falciasecca febbraio 2011 1 Gli obiettivi della L.R. n. 11 del 2004 Promuovere l Information Communication Technology (ICT) Intervento integrato per pubbliche

Dettagli

Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010

Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010 Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010 18 CARICHE SOCIALI Consiglio di Amministrazione: (per l esercizio 2010) Presidente Consiglieri Giovanni TOSO Nicola NATALI Sergio VITELLI * *

Dettagli

Consulenze «Success fee» e a progetto per l ottimizzazione dell ICT PROFILO DELL AZIENDA

Consulenze «Success fee» e a progetto per l ottimizzazione dell ICT PROFILO DELL AZIENDA Consulenze «Success fee» e a progetto per l ottimizzazione dell ICT PROFILO DELL AZIENDA Chi siamo Chi siamo: un gruppo di manager che hanno maturato esperienze nella consulenza, nel marketing, nella progettazione,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati preliminari del primo semestre 2005

COMUNICATO STAMPA. Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati preliminari del primo semestre 2005 COMUNICATO STAMPA Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati preliminari del primo semestre 2005 Wireline: continua la crescita dei ricavi, +2,1% rispetto al primo semestre 2004 (+2,3% crescita

Dettagli

Retail & Consumer Summit 2011

Retail & Consumer Summit 2011 www.pwc.com/it Retail & Consumer Summit 2011 La gestione della discontinuità e del cambiamento: sfide e opportunità 11 ottobre 2011 1 1 Discontinuità nei consumi: come sta cambiando il comportamento d

Dettagli

NUMERO 1O l esperienza migliora il business

NUMERO 1O l esperienza migliora il business NUMERO 1O l esperienza migliora il business Dal 1986 al vostro fianco NUMERO 1O, a più di vent anni dalla sua nascita, rappresenta il polo di riferimento nell esperienza informatica legata al business.

Dettagli

Relazione Trimestrale al. 31 marzo 2006. Retelit S.p.A., via G. Vida 19, 20127 Milano

Relazione Trimestrale al. 31 marzo 2006. Retelit S.p.A., via G. Vida 19, 20127 Milano Relazione Trimestrale al 31 marzo 2006 Retelit S.p.A., via G. Vida 19, 20127 Milano 1 RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31.03.2006 Indice 1. Le cariche sociali di Retelit S.p.A. pag. 3 2. Lettera agli azionisti

Dettagli

APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2013. Dati Consolidati: Margine d Interesse 119,3 mln di euro (+6,7%)

APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2013. Dati Consolidati: Margine d Interesse 119,3 mln di euro (+6,7%) COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2013 Dati Consolidati: Margine d Interesse 119,3 mln di euro (+6,7%) Commissioni nette 41,1 mln di euro (-5,6%1*) Margine di intermediazione

Dettagli

Banda larga. Asset strategico per la competitività del territorio

Banda larga. Asset strategico per la competitività del territorio Banda larga Asset strategico per la competitività del territorio La strategia digitale di Confindustria Verona Iniziative volte a promuovere la riduzione del digital divide culturale e infrastrutturale:

Dettagli

Bilanci dei gruppi bancari italiani: trend e prospettive

Bilanci dei gruppi bancari italiani: trend e prospettive Advisory Bilanci dei gruppi bancari italiani: trend e prospettive Ricerca di efficienza, gestione del capitale e dei crediti non performing Esercizio kpmg.com/it Indice Executive Summary 4 Approccio metodologico

Dettagli

CONSORZIO SERVIZI BANCARI

CONSORZIO SERVIZI BANCARI CONSORZIO SERVIZI BANCARI CSE Consorzio Servizi Bancari, nato nel 1970 come centro meccanografico, è divenuto nel corso degli anni leader nel campo dell outsourcing bancario. Nel tempo l attività primaria

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2006 e un nuovo finanziamento

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2006 e un nuovo finanziamento Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2006 e un nuovo finanziamento Ricavi nel trimestre a 202,7 milioni di Euro, in crescita del 17% su base annua EBITDA nel

Dettagli

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco.

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. > LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. Perché investire in innovazione 2 Perché scegliere MediaNET 4 A chi si rivolge MediaNET 6 I numeri 7 Soluzioni e servizi 8 L identità MediaNET

Dettagli

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3%

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Milano, 11 novembre 2015 TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione

Dettagli

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 30.06.2015 Il Piano Industriale 2015-2017. Roma, 23.09.2015

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 30.06.2015 Il Piano Industriale 2015-2017. Roma, 23.09.2015 Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 30.06.2015 Il Piano Industriale 2015-2017 Roma, 23.09.2015 Agenda I Profilo del Gruppo II Dinamica delle attività III Risultati di esercizio al 30.06.2015

Dettagli

RAPPORTO SULLA BANDA LARGA NELLA PROVINCIA DI ROMA

RAPPORTO SULLA BANDA LARGA NELLA PROVINCIA DI ROMA RAPPORTO SULLA BANDA LARGA NELLA PROVINCIA DI ROMA PRESENTAZIONE Marco Mena - Between 1 CONTENUTI 1. ANALISI DELLA DOMANDA NELLA PROVINCIA DI ROMA 2. INFRASTRUTTURE E SERVIZI A BANDA LARGA NELLA PROVINCIA

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA SECONDO TRIMESTRE 2007

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA SECONDO TRIMESTRE 2007 RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA SECONDO TRIMESTRE Redatta secondo principi contabili internazionali IAS/IFRS Gruppo MutuiOnline S.p.A. (in breve Gruppo MOL S.p.A. o MOL Holding S.p.A.) Sede Legale: Corso

Dettagli

CALENDARIO EVENTI 2015

CALENDARIO EVENTI 2015 CALENDARIO EVENTI 2015 Cloud Computing Summit Milano 25 Febbraio 2015 Roma 18 Marzo 2015 Mobile Summit Milano 12 Marzo 2015 Cybersecurity Summit Milano 16 Aprile 2015 Roma 20 Maggio 2015 Software Innovation

Dettagli

1 Relazione sulla gestione

1 Relazione sulla gestione Settore Bancario Andamento della gestione del Gruppo Unipol Banca Il 2013 è stato un anno caratterizzato da profondi cambiamenti che hanno riguardato sia la struttura direzionale della banca che la composizione

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo 267,1 milioni di Euro di ricavi, in crescita del 26% rispetto al primo trimestre 2003 Crescita

Dettagli

ENEL ANNUNCIA L ACQUISTO DELLA QUOTA DI FRANCE TELECOM IN WIND PER 1,3 MILIARDI DI EURO RISULTATI 2002 POSITIVI PER WIND

ENEL ANNUNCIA L ACQUISTO DELLA QUOTA DI FRANCE TELECOM IN WIND PER 1,3 MILIARDI DI EURO RISULTATI 2002 POSITIVI PER WIND ENEL ANNUNCIA L ACQUISTO DELLA QUOTA DI FRANCE TELECOM IN WIND PER 1,3 MILIARDI DI EURO RISULTATI 2002 POSITIVI PER WIND Roma, 21 marzo 2003 Enel ha presentato oggi i risultati finanziari consolidati 2002

Dettagli

Il Il mercato ICT Digitale 2015 2015 (1 sem)

Il Il mercato ICT Digitale 2015 2015 (1 sem) Il Il mercato ICT Digitale 2015 2015 (1 sem) Anteprima dati Assinform presentazione agli Associati/ Conferenza Stampa Gli andamenti congiunturali e i trend Giancarlo Capitani Il Il mercato ICT Digitale

Dettagli

Consulenza, progettazione, realizzazione e gestione reti.

Consulenza, progettazione, realizzazione e gestione reti. Consulenza, progettazione, realizzazione e gestione reti. La 3S Telematica offre servizi di consulenza, progettazione, realizzazione e gestione di reti informatiche con particolare risvolto legato alla

Dettagli