Prof. Andrea Borghesan

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prof. Andrea Borghesan"

Transcript

1 SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI Le reti di calcolatori Prof. Andrea Borghesan Ricevimento: martedì, Dipartimento di Matematica 1 Modalità esame: scritto + tesina facoltativa

2 2 TERMINOLOGIA Account Amministratore di rete Amministrazione centralizzata Server Risorse di rete Rete paritetica Client Client/Server Richiesta-risposta Condivisione Condivisione di dispositivi Controller di dominio Dispositivo collegato localmente Dispositivo periferico Ftp Dns Sistema operativo di rete Gruppo Local Area Network (LAN: rete locale) Metropolitan Area Network (MAN: rete metropolitana) Wide Area Network (WAN: rete geografica) Network Interface Card (NIC: scheda di interfaccia con la rete) Protocollo di rete Rete basata su server Rete ibrida Dispositivo periferico Tcp/ip Http

3 Le Reti di calcolatori La rete è un collegamento tra due o più computer (detti nodi) che condividono delle risorse. I nodi sono: Interconnessi: in grado di scambiare informazioni attraverso svariati mezzi di trasmissione (cavi di rame, canali radio, ecc..) Autonomi: nessun calcolatore dipende totalmente da un altro calcolatore Nella rete, i computer comunicano utilizzando dei protocolli di comunicazione: insieme di regole e convenzioni (linguaggio). 3

4 SISTEMI OPERATIVI DI RETE I primi sistemi operativi non erano pensati per comunicare/scambiare dati in rete. Bisognava dunque installare dei pacchetti/software aggiuntivi, tali funzionalità aggiuntive (LAN Manager Microsoft) espandevano/potenziavano il sistema operativo (OS) e lo faceva diventare un sistema operativo di rete (NOS) In ogni computer doveva essere installato il software per la comunicazione in rete I veri NOS riescono a gestire sia le attività dei singoli calcolatori sia le comunicazioni in rete (NetWare, dalla famigliawindows NT a windows7). I sistemi operativi di rete richiedono molta potenza di elaborazione, tale potenza si ottiene da una configurazione HW/SW, chiamata processo di multitasking 4

5 5 MULTITASKING Consente al SO di avviare numerosi processi, quindi può controllare contemporaneamente più attività. Il multitasking è in grado di supportare tanti processi quante sono le CPU, ma nei computer che ne hanno una sola ciò viene effettuato con una tecnica detta partizione di tempo. La partizione di tempo è una divisione dei cicli macchina della CPU tra molteplici attività o task; questo si fa assegnando a ciascuna attività una parte dei cicli di elaborazione, e successivamente interrompendo quell attività per attivare la successiva. Ciò si ripete finché tutte le attività sono terminate. Esistono 2 tipi di multitasking: A sospensione: il SO controlla quali processi possono accedere alla CPU e per quanto tempo. Quando la partizione di tempo assegnata si è esaurita, il processo in corso viene fermato e il task successivo ottiene il suo tempo per l elaborazione. Un NOS ad alte prestazioni si serve di questo tipo di multitasking. Cooperativo: il SO non può fermare il processo. Quando il processo ha il controllo della CPU, lo tiene fino a quando non è terminato.

6 Funzioni di una Rete Condivisione di risorse: dati, programmi, hardware utilizzati dagli utenti a prescindere dalla collocazione fisica Accesso ad informazioni e servizi remoti: permette la consultazioni di giornali in rete, sportelli bancari elettronici, ecc.. Mezzo di comunicazione: permette di spedire e ricevere messaggi di posta elettronica, partecipare a video conferenze, ecc.. 6 Supporto all affidabilità del sistema: duplicare informazioni su più calcolatori, distribuire l elaborazione di dati su più calcolatori, ecc..

7 Classificazione delle reti Esistono numerose tipologie di rete, si caratterizzano per: Modalità di collegamento Modalità di gestione dei pacchetti (informazioni) Estensione geografica Canale trasmissivo 7

8 Classificazione delle reti Modalità di collegamento Reti Broadcast: unico mezzo di comunicazione condiviso tra tutti i nodi della rete N1 N2 N3 N4 Mezzo di comunicazione 8 Si accede al mezzo di comunicazione tramite un protocollo che coordina la gestione dei conflitti Il mittente invia un messaggio contenente l indirizzo del destinatario Il messaggio raggiunge tutti i nodi che leggono l indirizzo del destinatario Ildestinatario recepisce il messaggio e gli altri nodi lo ignorano

9 Classificazione delle reti Modalità di collegamento Reti punto-a-punto (point-to-point): costituite da molte linee di comunicazione, ognuna delle quali connette 2 nodi Idealmente si vorrebbe connettere ogni coppia di nodi In pratica si connettono solo alcune coppie di nodi N1 N3 N4 9 N2 N5 I messaggi seguono un determinato percorso per giungere a destinazione

10 Classificazione delle reti Modalità di gestione dei percorsi Reti punto-a-punto (point-to-point) si suddividono in: Commutazione di circuito, le risorse fisiche rimangono impegnate durante tutta la comunicazione Sistabilisce un percorso mittente-destinatario detto circuito I dati seguono sempre lo stesso percorso Commutazione a pacchetto, non richiede di impegnare la risorsa fisica durante tutta la comunicazione Il mittente suddivide il messaggio in pacchetti I pacchetti sono inoltrati in modi indipendente (possono seguire percorsi differenti, arrivare in ordine sparso) 10

11 Classificazione delle reti Estensione geografica Distanza computer Luogo fisico Tipologia di rete 1 Mt scrivania PAN, Personal Area Netwok 10 Mt stanza LAN, Local Area Network 100 Mt Edificio LAN, Local Area Network 1 Km campus CAN, Campus Area Network 10 Km città MAN, Metropolitan Area Network 100 Km nazione WAN, Wide Area Network 1000 Km continente WAN, Wide Area Network Km pianeta Internet

12 Classificazione delle reti Canale trasmissivo Doppino telefonico (Modem, ADSL): coppia di fili di rame utilizzato per scambiare informazioni Wireless (reti senza fili): utilizza principalmente onde radio a bassa potenza, in taluni casi radiazione infrarossa o laser Fibre ottiche: filamenti di materiali vetrosi o polimerici. I filamenti conducono la luce Parabola (rete satellitare): utilizza connessioni satellitari bidirezionali (non stiamo parlando del segnale televisivo proveniente dal satellite, monodirezionale) 12

13 Doppino telefonico non schermato 1/2 CARATTERISTICHE: Definito in 5 categorie (con più coppie di fili e torsioni) CAT1 è adatto per le comunicazioni vocali CAT3 ha velocità di trasferimento fino a 10Mbps (minimo per le reti moderne) CAT4: 16 Mbps CAT5 ha velocità fino a 100 Mbps Connesso tra la NIC di ogni host e il pannello di raccordo della rete, che a sua volta connesso a un hub, per mezzo di connettori RJ-45 RJ45, connettore per supporti a 8 fili; collega una linea telefonica da una presa al modem o al telefono 13

14 Doppino telefonico non schermato 2/2 IL SUO UTILIZZO IN UNAETHERNET 10BaseT: Si usano cavi da CAT3 a CAT5 e connettori RJ-45 Questa topologia di rete supporta velocità da 10 a 100Mbps Può trasmettere fino a una distanza 100 metri Questa topologia è molto diffusa, perché supportata da molte piattaforme Supporti poco costosi, pochi problemi per il cablaggio della rete DIFETTI: Interferenze elettromagnetiche (diafonia) È privo di schermatura, allora è facile alle intercettazioni. 14 Abbassamento dell intensità del segnale sulla distanza

15 Cavo coassiale ILSUO UTILIZZO IN UNAETHERNET 10BaseT: Primo tipo di cavo per connettere i calcolatori a una rete, ancora utilizzato Dentro ha un filo centrale conduttore di rame. Il conduttore centrale è ricoperto da un isolante, attorniato da un altro conduttore messo a terra, che isola da interferenze. Può trasmettere a 10 Mbps La distanza va da 185 a 500 metri Le specifiche che separano i cavi coassiali sono l impedenza (Ώ) e lo spessore del cavo Le due categorie principali di cavi coassiali sono: Thinnet o RG-58 (da Thin Ethernet); 15 Thicknet (da Thick Ethernet).

16 Fibra Ottica Copre lunghe distanze circa 2 km Immune da interferenze e intercettazioni Conduttore centrale in vetro rivestito, più un altra guaina protettiva esterna. I dati sono inviati da un LED, che manda impulsi luminosi al centro della fibra; un fotodiodo riceve il segnale e converte gli impulsi luminosi in segnale elettrico. Velocità va da 100 Mbps a 2Gbps DIFETTI: Rigido, allora difficile da installare Costoso, per ridurre i costi lo si usa in dorsali di rete o in aree con interferenze 16

17 Reti Paritetiche VANTAGGI Relazione di pari importanza tra computer Ciascun utente è amministratore di rete Facili da installare e configurare Non è costosa Non serve alcuna attrezzatura o server Non è necessario avere un impiegato con mansioni da system administrator SVANTAGGI Gli utenti potrebbero ritrovarsi a ricordare tante password quante sono le risorse condivise Si blocca se ci sono troppi utenti Bisogna effettuare backup individuali su ciascuna macchina, per proteggere tutti i dati condivisi Quando qualcuno accede alle risorse condivise, la macchina su cui tali risorse risiedono subisce un calo di prestazioni 17

18 Reti Client/Server PREGI I server sono progettati per gestire velocemente più richieste di risorse condivise Sicurezza fisica: verifica account utente e password Gli utenti sono tenuti a ricordare una sola password di accesso alla rete Più semplice esecuzione di operazione di backup e manutenzione di risorse dati DIFETTI Costi aggiuntivi Serve un system administrator (a volte anche uno staff di esperti) per gestire il complesso software per i/il server Se il server si blocca gli utenti non possono neppure accedere alla rete, rendendo quindi la rete inutilizzabile 18

19 Esempio tipico di una LAN Rete cablata, utilizza modalità broadcast Topologia a stella (tra le più diffuse) N1 N3 SWITCH N4 Switch: dispositivo che inoltra i messaggi dal mittente al destinatario N2 19 Reti wireless: utilizzano le modalità broadcast Access point gestisce la comunicazione tra i nodi della rete e successivamente li connette alla rete principale

20 Esempio tipico di una WAN Rete cablata, utilizza modalità broadcast Topologia a stella (tra le più diffuse) N4 N1 N2 N3 S G Router: nodi della rete che smistano pacchetti verso altre reti R R N1, N2.., Nodi o Host: sono destinati ad eseguire applicazioni degli utenti Gateway: router di confine che collegano una rete locale ad una rete geografica e assicurano compatibilità/validità dei pacchetti G G S S N4 N4 N4 20

21 Componenti di una rete Tra i dispositivi che possono servire a creare, segmentare, unire e migliorare una rete troviamo: Adattatori Ripetitori Amplificatori Bridge Router Gateway 21

22 Adattatori o Network Interface Card La scheda adattatrice o NIC ( Network Interface Card ) è l elemento che connette fisicamente un computer alla rete. Gli adattatori Plug and Play possono: configurarsi da sé Oppure se non si possiede un adattatore Plug and Play: occorre configurare il livello di Interrupt Request Line ( IRQ) e l indirizzo Input/Output ( I/O ). Sia l IRQ che l indirizzo I/O devono essere configurati in modo appropriato, perché la scheda di rete possa funzionare correttamente 22

23 RIPETITORI E AMPLIFICATORI Per neutralizzare il deterioramento del segnale su una rete si possono utilizzare ripetitori o amplificatori, che identificano il segnale che vi passa attraverso. RIPETITORI, usati nelle reti insieme a schemi di segnalazione digitale per combattere l attenuazione di segnale. Quando un ripetitore riceve una trasmissione in entrata in banda base attenuata, ripulisce il segnale, lo rinforza e lo passa al segmento successivo. AMPLIFICATORI, servono ad aumentare le distanze di trasmissione su reti che utilizzano segnali analogici, ovvero per la trasmissione di banda larga. I segnali analogici possono trasferire contemporaneamente sia la voce sia i dati, il filo è diviso in molteplici canali, per poter trasmettere diverse frequenze nello stesso momento. 23

24 HUB o SWITCH Esistono tre tipi di hub: PASSIVI, non hanno bisogno di alimentazione elettrica e si comportano solo come punto di collegamento fisico ATTIVI, richiedono alimentazione elettrica, che serve per rinforzare i segnali che vi passano attraverso INTELLIGENTI, possono fornire servizi come ad esempio l instradamento del traffico 24

25 BRIDGE (o ponte) Leggono l indirizzo MAC della destinazione assegnata da ciascun pacchetto dati in entrata e esaminano le bridging tables per determinare dove devono inoltrare/spedire il pacchetto. VANTAGGI: Possono connettere segmenti che usano vari tipi di supporto SVANTAGGI: Non possono connettere reti che usano differenti schemi di accesso ai supporti 25

26 ROUTER (o instradatore) Confronta l indirizzo di rete del pacchetto con le voci della tabella di instradamento se trova una corrispondenza, invia il pacchetto sul percorso individuato. Si tratta di terminali con più schede di rete ciascuna collegata ad una rete differente. Quindi, nella configurazione più semplice, il router deve solo "guardare" su quale rete si trova un computer per fargli arrivare i datagrammi da parte del mittente Esistono due tipi di dispositivi di instradamento: Router statici, la tabella di routing è inserita manualmente dall'amministratore (utilizzabile per piccole reti) Router dinamici, costruisce da solo la tabella di routing in funzione delle informazioni ricevute (attraverso i protocolli di routing) 26

27 VANTAGGI ROUTER Aiutano a diminuire la congestione in rete Rendono più affidabile il recapito dei dati Sono in grado di selezionare un percorso alternativo per il pacchetto, se quello predefinito è fuori uso Sono superiori ai bridge per quanto riguarda la capacità di filtrare e dirigere i pacchetti di dati attraverso la rete Può collegare molte reti piccole posto che i protocolli impiegati siano instradabili (siano in grado di operare al di fuori della sua stessa sottorete) SVANTAGGI ROUTER Più costosi Più difficili da gestire rispetto ai ripetitori Router dinamici possono aggiungere un traffico eccessivo alla rete 27

28 GATEWAY Termine generico che indica il servizio di inoltro dei pacchetti verso l'esterno, permette la comunicazione tra due o più segmenti di rete. Funzionamento: Funzionamento: un computer connesso alla rete locale confronta, i primi bit dell'indirizzo di destinazione dei dati da inviare, con quelli del proprio indirizzo: se corrispondono, significa che il computer di destinazione è sulla stessa rete locale; se invece non corrispondono, il computer d'origine invia i dati al gateway predefinito, il quale si occuperà del loro successivo instradamento verso la rete remota di destinazione SVANTAGGI Difficili da installare e configurare Più costosi rispetto agli altri dispositivi di connessione A causa del processo di traduzione possono essere più lenti dei router 28

29 TOPOLOGIE DI RETE Una topologia di rete è la rappresentazione più intuitiva di una rete di telecomunicazioni. Una topologia di rete rappresenta un modello geometrico (grafo) i cui elementi costitutivi sono i nodi e i rami. Esistono varie topologie: Bus Anello Stella Maglia Ibridi: Stella-bus Maglia ibrida 29

30 BUS 30 VANTAGGI Sistema più rapido e semplice per installare una rete Più facile da configurare Buon sistema per mettere in piedi una rete provvisoria in poco tempo È la scelta migliore per reti di piccole dimensioni SVANTAGGI Un difetto di funzionamento nella dorsale del bus può compromettere l operatività di tutta la rete

31 ANELLO 31 VANTAGGI Il gettone garantisce equa opportunità di accedere al supporto e quindi di trasmettere i propri dati Ciascun computer è in grado di ritrasmettere qualunque pacchetto di dati che ha ricevuto e che è indirizzato ad altre stazioni sull anello Elimina la necessità di ripetitori È facile da installare e configurare e richiede pochissimo hardware SVANTAGGI Un computer può inviare i propri dati solamente quando è in possesso del gettone Un difetto di funzionamento su una stazione può compromettere l intera rete Bisogna disattivare temporaneamente tutta la rete se in una qualsiasi parte della rete sono necessarie operazioni di manutenzione o riconfigurazione

32 STELLA 32 VANTAGGI un difetto nel funzionamento di una stazione non compromette l intera rete È più semplice localizzare cavi rotti e altri guasti L hub centralizzato rende più semplice l aggiunta di nuovi computer o la riconfigurazione della rete SVANTAGGI Se due stazioni emettono segnali in direzione dello hub contemporaneamente nessuna delle due trasmissioni avrà successo e ciascuno dei due computer dovrà aspettare un periodo casuale di tempo prima di tentare nuovamente l accesso al supporto Utilizza molti cavi L hub centrale gestisce la maggior parte delle funzioni per questo un suo guasto fa cessare l attività di tutta la rete

33 MAGLIA VANTAGGI Il sistema è abile nello schivare i guasti, ridondante nelle connessioni Un singolo cavo rotto non interrompe le comunicazioni in rete perché ogni computer dispone di diversi percorsi possibili SVANTAGGI Quantità di cavi in rete maggiore Più costoso Molto difficile da installare 33

34 STELLA-BUS VANTAGGI Non basta un guasto in un singolo computer o segmento per inattivare l intera rete Se si rompe un singolo hub, solo i computer connessi a tale hub non possono comunicare sulla rete 34

35 MAGLIA IBRIDA VANTAGGI Maglie esistono solo su una parte della rete Assicura una certa tolleranza ai guasti tra i server Costa meno di una rete a maglia completa SVANTAGGI Non è a prova di guasto (anche se in verità nessuna rete lo è ) 35

36 Stratificazione protocollare (Protocol Layering ) Le reti sono complesse! Molti elementi: host router link fisici dalle caratteristiche diverse applicazioni protocolli hardware, software Domanda: Come organizzare la struttura della rete? 36

37 Modello a livelli Le reti di calcolatori sono organizzate secondo una pila di livelli (detta anche strati), tali livelli semplificano il compito ai programmatori delle applicazioni Ciascun livello offre servizi per il livello soprastante Ciascun livello utilizza servizi offerti dal livello sottostante Ogni livello dialoga con un pari livello (detto anche peer) ma su nodi differenti per realizzare i servizi di competenza Il protocollo di comunicazione fornisce le regole per lo scambio di informazioni tra peer dello stesso livello Unità dati del livello N: formato pacchetti utilizzato dai peer di livello N 37

38 Servizio postale: una prospettiva diversa Lettera (mittente) Controllo destinazione (consegna a corriere) Corriere Sorgente Destinazione Lettera (cons. a dest.) Controllo destinazione (riceve da corriere) Corriere (consegna) Trasporto (aereo, treno...) Strati: ogni strato implementa un servizio Mediante funzionalità interne Usando i servizi messi a disposizione dagli strati inferiori 38

39 Perché la stratificazione? I sistemi sono complessi: La stratificazione permette una più facile organizzazione e individuazione delle funzionalità La modularità facilita la manutenzione e la modifica dei sistemi La modifica dell implementazione dei servizi resi da uno strato è trasparente (non si modifica l interfaccia) Esempio, cambiare il corriere non altera il funzionamento complessivo del servizio postale 39

40 La stratificazione di Internet application: scambio messaggi nelle applicazioni di rete ftp, smtp, http transport: trasferimento segmento dati end-to-end tcp, udp network: trasferimento di datagrammi da sorgente a destinazione (host-to-host) ip, routing protocols link: trasferimento di frame tra elementi di rete adiacenti ppp, ethernet physical: bit sul cavo application transport network link physical 40

41 ProtocolloTCP/IP Livello Physical Trasmette e riceve un flusso di bit attraverso una determinata linea di comunicazione Il principale problema affrontato a questo livello riguarda la codifica dei bit per la trasmissione su: Doppino telefonico Fibra ottica Canale radio Trasmissione caratterizzata da 3 parametri: Velocità di trasmissione Tasso di errore Ritardo di propagazione 41

42 42 ProtocolloTCP/IP Livello Data-link Trasferisce un frame tra due nodi direttamente collegati da una linea di comunicazione Scheda di rete è identificata da un indirizzo MAC (Media Access Control), ovvero un identificativo di 48 bit scritto permanentemente sulla ROM (ad es. 01:23:45:67:89:ab) Quando il livello di rete deve spedire un datagramma: il livello data-link crea un pacchetto (frame) definito dal datagramma e dall indirizzo MAC di destinazione invia il frame a livello fisico Quando un frame arriva al livello di data-link: Confronta il proprio indirizzo MAC con quello contenuto nel frame Estrae dal frame il datagramma originario e lo invia al livello di rete Si occupa dei problemi riguardanti il mezzo fisico e il coordinamento dell accesso al mezzo condiviso

43 ProtocolloTCP/IP Livello di Network Trasferisce un datagramma tra due nodi della rete connessi da un percorso (problema dell instradamento) Nodi della rete identificati mediante gli indirizzi IP (Internet Protocol), ovvero un identificativo di 32 bit scritto in un file di configurazione del sistema operativo (ad es , localhost) 43 Quando il livello di trasporto deve spedire un segmento: il livello rete crea un datagramma con il segmento, l indirizzo IP del mittente e l indirizzo IP del destinatario Se l indirizzo IP appartiene alla rete locale, il pacchetto è spedito al nodo di destinazione, altrimenti è spedito al router della rete. Le spedizioni avvengono passando il datagramma al livello data-link. Quando il datagramma arriva al livello di rete: Il router utilizza una tabella di instradamento Il nodo di destinazione riconosce il proprio indirizzo IP Estrae il segmento originario e lo recapita al livello di trasporto

44 ProtocolloTCP/IP Livello ditrasport Trasferisce un segmento tra due processi applicativi in esecuzioni su due nodi della rete (problema dello smistamento) Il processo applicativo è identificato mediante un numero di porta, ovvero un identificativo di 16 bit Affinché un processo possa accedere alla rete deve richiedere la creazione di un canale di comunicazione (detto anche socket) al quale è associata una porta UDP (User Datagram Protocol): non garantisce che i dati arrivino al destinatario 44 TCP (Trasfer Control Protocol): garantisce la consegna dei dati nell ordine di spedizione

45 ProtocolloTCP/IP Livello di Application Ciascuna applicazione si avvale di specifici protocolli per: lastruttura e il significato dei messaggi scambiati le regole secondo cui il processo invia e riceve messaggi Comprende le applicazioni che fanno uso della rete attraverso i servizi offerti dal livello di trasporto (ad es. i browser) Protocolli di comunicazione più diffusi: HTTP (servizio web) FTP (servizio per iltrasferimento di file) TELNET/SSH (servizio per l uso di terminali remoti) SMTP (servizio di posta elettronica) 45

i nodi i concentratori le dorsali

i nodi i concentratori le dorsali RETI LOCALI Reti di computer collegati direttamente tra di loro in un ufficio, un azienda etc. sono dette LAN (Local Area Network). Gli utenti di una LAN possono condividere fra di loro le risorse quali

Dettagli

Le Reti di Computer. Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione. I.S.I.S.S. Sartor CASTELFRANCO V.TO. Prof. Mattia Amadori

Le Reti di Computer. Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione. I.S.I.S.S. Sartor CASTELFRANCO V.TO. Prof. Mattia Amadori I.S.I.S.S. Sartor CASTELFRANCO V.TO Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione Le Reti di Computer Prof. Mattia Amadori Anno Scolastico 2015/2016 COS È UNA RETE DI COMPUTER? Rete di computer è

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 1 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Intro: 1 Con il termine rete si indica in modo generico un collegamento fra 2 apparecchiature (sorgente - destinazione)

Dettagli

La classificazione delle reti

La classificazione delle reti La classificazione delle reti Introduzione Con il termine rete si intende un sistema che permette la condivisione di informazioni e risorse (sia hardware che software) tra diversi calcolatori. Il sistema

Dettagli

I canali di comunicazione

I canali di comunicazione I canali di comunicazione tipo velocità min velocità max doppino telefonico 300bps 10 mbps micro onde 256kbps 100 mbps satellite 256kbps 100 mbps cavo coassiale 56 kbps 200 mbps fibra ottica 500 kbps 10

Dettagli

Esame di INFORMATICA COS E UNA RETE. Lezione 6 COMPONENTI DI UNA RETE VANTAGGI DI UNA RETE

Esame di INFORMATICA COS E UNA RETE. Lezione 6 COMPONENTI DI UNA RETE VANTAGGI DI UNA RETE Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA A.A. 2008/09 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite

Dettagli

A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti. e.visciotti@gmail.com

A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti. e.visciotti@gmail.com A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti e.visciotti@gmail.com Il termine generico rete (network) definisce un insieme di entità (oggetti, persone, ecc.) interconnesse le une alle altre. Una rete permette

Dettagli

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Reti standard Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Rete globale Internet è una rete globale di calcolatori Le connessioni fisiche (link) sono fatte in vari modi: Connessioni elettriche

Dettagli

Laboratorio di Informatica Corso di laurea in Lingue e Studi interculturali. AA 2010-2011. Paola Zamperlin. Internet. Parte prima

Laboratorio di Informatica Corso di laurea in Lingue e Studi interculturali. AA 2010-2011. Paola Zamperlin. Internet. Parte prima Laboratorio di Informatica Corso di laurea in Lingue e Studi interculturali. AA 2010-2011 Paola Zamperlin Internet. Parte prima 1 Definizioni-1 Una rete di calcolatori è costituita da computer e altri

Dettagli

LE RETI ARGOMENTI TRATTATI Definizione di rete Classificazione delle reti Apparecchiatura di rete Mezzi trasmissivi Indirizzi IP Http Html DEFINIZIONE DI RETE Una rete di computer è costituita da un insieme

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti Locali Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti di Calcolatori una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi

Dettagli

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008 Reti di computer Telematica : termine che evidenzia l integrazione tra tecnologie informatiche e tecnologie delle comunicazioni. Rete (network) : insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni

Dettagli

Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti

Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti Indice Mezzi e tecniche di trasmissione dati Cavi in rame Fibre ottiche Onde radio e sistemi wireless Modulazione e demodulazione Reti di calcolatori

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 2 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 2 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di calcolatori 2 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella Una definizione di Rete Una moderna rete di calcolatori può essere definita come:

Dettagli

Esame di INFORMATICA

Esame di INFORMATICA Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 6 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite cavi oppure

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Parte II Lezione 1 Giovedì 5-03-2015 TESTO DI RIFERIMENTO RETI DI CALCOLATORI E INTERNET un

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Le reti telematiche e Internet

Laboratorio di Informatica. Le reti telematiche e Internet Le reti telematiche e Internet Lezione 6 1 Insieme di cavi, protocolli, apparati di rete che collegano tra loro computer distinti i cavi trasportano fisicamente le informazioni opportunamente codificate

Dettagli

Informatica Generale Andrea Corradini. 10 - Le reti di calcolatori e Internet

Informatica Generale Andrea Corradini. 10 - Le reti di calcolatori e Internet Informatica Generale Andrea Corradini 10 - Le reti di calcolatori e Internet Cos è una rete di calcolatori? Rete : È un insieme di calcolatori e dispositivi collegati fra loro in modo tale da permettere

Dettagli

Reti di calcolatori protocolli

Reti di calcolatori protocolli Reti di calcolatori Reti di calcolatori Rete = sistema di collegamento tra vari calcolatori che consente lo scambio di dati e la cooperazione Ogni calcolatore e un nodo, con un suo indirizzo di rete, il

Dettagli

Protocolli di rete. Vittorio Maniezzo Università di Bologna. Vittorio Maniezzo Università di Bologna 02 Protocolli - 2/30

Protocolli di rete. Vittorio Maniezzo Università di Bologna. Vittorio Maniezzo Università di Bologna 02 Protocolli - 2/30 Protocolli di rete Vittorio Maniezzo Università di Bologna Vittorio Maniezzo Università di Bologna 02 Protocolli - 1/30 Strati di protocolli (Protocol Layers) Le reti sono complesse Molti elementi: host

Dettagli

INFORMATICA LIVELLO BASE

INFORMATICA LIVELLO BASE INFORMATICA LIVELLO BASE INTRODUZIONE 3 Fase Che cos'è una rete? Quali sono i vantaggi di avere una Rete? I componenti di una Rete Cosa sono gi Gli Hub e gli Switch I Modem e i Router Che cos è un Firewall

Dettagli

Esame di INFORMATICA Lezione 6

Esame di INFORMATICA Lezione 6 Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 6 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite cavi oppure

Dettagli

CAPITOLO 1. Introduzione alle reti LAN

CAPITOLO 1. Introduzione alle reti LAN CAPITOLO 1 Introduzione alle reti LAN Anche se il termine rete ha molte accezioni, possiamo definirla come un gruppo di due o più computer collegati. Se i computer sono collegati in rete è possibile scambiarsi

Dettagli

Reti di computer- Internet- Web. Concetti principali sulle Reti Internet Il Web

Reti di computer- Internet- Web. Concetti principali sulle Reti Internet Il Web Reti di computer- Internet- Web Concetti principali sulle Reti Internet Il Web Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti n n n Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello timesharing,

Dettagli

Reti di Calcolatori. Il software

Reti di Calcolatori. Il software Reti di Calcolatori Il software Lo Stack Protocollare Application: supporta le applicazioni che usano la rete; Transport: trasferimento dati tra host; Network: instradamento (routing) di datagram dalla

Dettagli

Reti di Calcolatori. Lezione 2

Reti di Calcolatori. Lezione 2 Reti di Calcolatori Lezione 2 Una definizione di Rete Una moderna rete di calcolatori può essere definita come: UN INSIEME INTERCONNESSO DI CALCOLATORI AUTONOMI Tipi di Rete Le reti vengono classificate

Dettagli

Prof.ssa Sara Michelangeli. Computer network

Prof.ssa Sara Michelangeli. Computer network Prof.ssa Sara Michelangeli Computer network Possiamo definire rete di computer (Computer network) un sistema in cui siano presenti due o più elaboratori elettronici ed i mezzi per connetterli e che consenta

Dettagli

Reti, Protocolli e Indirizzi. DIMENSIONE della RETE. Arpanet e Internetworking. Topologia a Stella

Reti, Protocolli e Indirizzi. DIMENSIONE della RETE. Arpanet e Internetworking. Topologia a Stella Premessa breve Reti, Protocolli e Indirizzi Lo sviluppo delle telecomunicazioni ha avuto due fattori determinanti : L esistenza di una rete esistente (quella telefonica) La disponibilita di HW e SW adeguati

Dettagli

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Schema di una Rete

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Schema di una Rete Finalità delle Reti di calcolatori Le Reti Informatiche Un calcolatore isolato, anche se multiutente ha a disposizione solo le risorse locali potrà elaborare unicamente i dati dei propri utenti 2 / 44

Dettagli

Tecnologie Informatiche n 6

Tecnologie Informatiche n 6 LE RETI DI COMPUTER Una RETE INFORMATICA è costituita da un insieme di computer collegati tra di loro ed in grado di condividere sia le risorse hardware (periferiche accessibili dai vari computer che formano

Dettagli

I canali di comunicazione

I canali di comunicazione I canali di comunicazione tipo velocità min velocità max doppino telefonico 300bps 10 mbps micro onde 256kbps 100 mbps satellite 256kbps 100 mbps cavo coassiale 56 kbps 200 mbps fibra ottica 500 kbps 10

Dettagli

Stratificazione protocollare (Protocol Layering )

Stratificazione protocollare (Protocol Layering ) Stratificazione protocollare (Protocol Layering ) Le reti sono complesse! olti elementi: host router fisici dalle caratteristiche diverse applicazioni protocolli hardware, software Domanda: Come organizzare

Dettagli

Reti di calcolatori. Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti

Reti di calcolatori. Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti Reti di calcolatori Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti Reti di calcolatori Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello time-sharing, centri di calcolo Anni 80: reti di

Dettagli

SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet )

SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet ) PARTE 2 SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet ) Parte 2 Modulo 1: Stack TCP/IP TCP/IP Protocol Stack (standard de facto) Basato su 5 livelli invece che sui 7 dello stack ISO/OSI Application

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Parte II Lezione 1 Martedì 4-03-2014 1 TESTO DI RIFERIMENTO RETI DI CALCOLATORI

Dettagli

Reti di computer. Tecnologie ed applicazioni

Reti di computer. Tecnologie ed applicazioni Reti di computer Tecnologie ed applicazioni Da I.T a I.C.T Con I.T (Information Tecnology) si intende il trattamento delle informazioni attraverso il computer e le nuove apparecchiature tecnologiche ad

Dettagli

Reti di calcolatori. Permettono la condivisione di risorse (hardware e software) e la comunicazione con gli altri utenti. Reti di calcolatori

Reti di calcolatori. Permettono la condivisione di risorse (hardware e software) e la comunicazione con gli altri utenti. Reti di calcolatori Reti di calcolatori Permettono la condivisione di risorse (hardware e software) e la comunicazione con gli altri utenti Reti di calcolatori Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello time-sharing,

Dettagli

Programmazione modulare 2015-2016

Programmazione modulare 2015-2016 Programmazione modulare 05-06 Indirizzo: Informatica Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: 4 B Docente: Buscemi Letizia Ore settimanali previste: 4 ore ( teoria + ) Totale ore previste: 4 ore per 33 settimane

Dettagli

1.2 CLASSIFICAZIONE DELLE RETI SULLA BASE DELL ESTENSIONE

1.2 CLASSIFICAZIONE DELLE RETI SULLA BASE DELL ESTENSIONE Reti di calcolatori 1.1 Definizione di rete di calcolatori Una rete di calcolatori è un'insieme di computer, collegati fra di loro mediante un opportuna infrastruttura, ed in grado di comunicare allo scopo

Dettagli

Reti di calcolatori. Riferimenti: Curtin cap. 9 Console cap. 6 (vecchia ed.) o cap. 8 (nuova ed.)

Reti di calcolatori. Riferimenti: Curtin cap. 9 Console cap. 6 (vecchia ed.) o cap. 8 (nuova ed.) Reti di calcolatori Riferimenti: Curtin cap. 9 Console cap. 6 (vecchia ed.) o cap. 8 (nuova ed.) Reti di calcolatori Inizialmente, con l avvento dei PC, il mondo dell elaborazione dati era diviso in due

Dettagli

MEZZI TRASMISSIVI 1. Il doppino 2. Il cavo coassiale 3. La fibra ottica 5. Wireless LAN 7

MEZZI TRASMISSIVI 1. Il doppino 2. Il cavo coassiale 3. La fibra ottica 5. Wireless LAN 7 MEZZI TRASMISSIVI 1 Il doppino 2 Il cavo coassiale 3 La fibra ottica 5 Wireless LAN 7 Mezzi trasmissivi La scelta del mezzo trasmissivo dipende dalle prestazioni che si vogliono ottenere, da poche centinaia

Dettagli

PARTE 1 richiami. SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet )

PARTE 1 richiami. SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet ) PARTE 1 richiami SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet ) Parte 1 Modulo 1: Stack TCP/IP TCP/IP Protocol Stack (standard de facto) Basato su 5 livelli invece che sui 7 dello stack ISO/OSI Application

Dettagli

RETI -ARGOMENTI. Prof.ssa D'Angelo - Ti presento le reti - www.meatim.eu

RETI -ARGOMENTI. Prof.ssa D'Angelo - Ti presento le reti - www.meatim.eu RETI -ARGOMENTI 1. Definizione di Internet dal punto di vista fisico 2. Definizione di Internet dal punto di vista logico 3. Le reti di accesso 4. I tre tipi di connessione 5. Le reti locali (L.A.N.) 6.

Dettagli

Reti di Calcolatori. una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi che possono interagire tra di loro una rete permette:

Reti di Calcolatori. una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi che possono interagire tra di loro una rete permette: Reti di Calcolatori una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi che possono interagire tra di loro una rete permette: condivisione di risorse (dati aziendali, stampanti, ) maggiore

Dettagli

Tecnologie per il web e lo sviluppo multimediale. Reti di Calcolatori e Internet

Tecnologie per il web e lo sviluppo multimediale. Reti di Calcolatori e Internet Tecnologie per il web e lo sviluppo multimediale Reti di Calcolatori e Internet Luca Pulina Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Università degli Studi di Sassari A.A. 2015/2016 Luca Pulina (UNISS)

Dettagli

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer.

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer. Classe 3^ Istituto Istruzione Superiore di Baronissi ind. tecnico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI Sistemi e Reti Articolazione: Informatica Anno scolastico 2012-2013 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Fondamenti di Informatica RETI DI COMPUTER (lucidi) Prof. De Maio Carmen cdemaio@unisa.it Introduzione I primi tempi dell'informatica furono caratterizzati da centri di calcolo con grossi computer centrali

Dettagli

Lo scenario: la definizione di Internet

Lo scenario: la definizione di Internet 1 Lo scenario: la definizione di Internet INTERNET E UN INSIEME DI RETI DI COMPUTER INTERCONNESSE TRA LORO SIA FISICAMENTE (LINEE DI COMUNICAZIONE) SIA LOGICAMENTE (PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE SPECIALIZZATI)

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Elaborazione e trasmissione delle informazioni Le Reti di Calcolatori Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Reti di Telecomunicazione

Dettagli

Dimensione geografica delle reti. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan

Dimensione geografica delle reti. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan Dimensione geografica delle reti Le reti possono essere più o meno vaste geograficamente. PAN LAN MAN GAN CABLATE (wired) SENZA FILI (wireless) infrarossi - onde radio WLAN WMAN WPAN MISTE (wired/wireless)

Dettagli

Programmazione in Rete

Programmazione in Rete Programmazione in Rete a.a. 2005/2006 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/prog-rete/prog-rete0506.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì ore 10-12 Sommario della

Dettagli

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Programma del corso Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Sistemi operativi di rete (locale) In una LAN si vogliono condividere

Dettagli

Reti di Calcolatori:

Reti di Calcolatori: Reti di Calcolatori: Internet, Intranet e Mobile Computing a.a. 2007/2008 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/reti/reti0708.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì

Dettagli

Le reti di calcolatori

Le reti di calcolatori Le reti di calcolatori 1 La storia Computer grandi e costosi Gli utenti potevano accerdervi tramite telescriventi per i telex o i telegrammi usando le normali linee telefoniche Successivamente le macchine

Dettagli

Reti di Calcolatori: nozioni generali il modello a livelli

Reti di Calcolatori: nozioni generali il modello a livelli Reti di Calcolatori: nozioni generali il modello a livelli Percorso di Preparazione agli Studi di Ingegneria Università degli Studi di Brescia Docente: Massimiliano Giacomin Elementi di Informatica e Programmazione

Dettagli

Introduzione. Livello applicativo Principi delle applicazioni di rete. Stack protocollare Gerarchia di protocolli Servizi e primitive di servizio 2-1

Introduzione. Livello applicativo Principi delle applicazioni di rete. Stack protocollare Gerarchia di protocolli Servizi e primitive di servizio 2-1 Introduzione Stack protocollare Gerarchia di protocolli Servizi e primitive di servizio Livello applicativo Principi delle applicazioni di rete 2-1 Pila di protocolli Internet Software applicazione: di

Dettagli

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Dott. Antonio Calanducci Lezione III: Reti di calcolatori Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Anno accademico 2009/2010 Reti di calcolatori Una rete

Dettagli

La telematica. Informatica per le discipline umanistiche Note sulla telematica. Segnale analogico / digitale

La telematica. Informatica per le discipline umanistiche Note sulla telematica. Segnale analogico / digitale Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Lettere e Filosofia La telematica Informatica per le discipline umanistiche Note sulla telematica Marco Lazzari A.A. 2005-2006 Telematica: telecomunicazioni

Dettagli

INTRODUZIONE A RETI E PROTOCOLLI

INTRODUZIONE A RETI E PROTOCOLLI PARTE 1 INTRODUZIONE A RETI E PROTOCOLLI Parte 1 Modulo 1: Introduzione alle reti Perché le reti tra computer? Collegamenti remoti a mainframe (< anni 70) Informatica distribuita vs informatica monolitica

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DELLE RETI

CLASSIFICAZIONE DELLE RETI CLASSIFICAZIONE DELLE RETI A seconda dei ruoli dei computer le reti si classificano in: Reti Client Server in cui sono presenti computer con ruoli diversi, alcuni funzionano da client e uno o più da server

Dettagli

informatica distribuita

informatica distribuita Reti di computer Negli anni settanta, si è affermato il modello time-sharing multi-utente che prevede il collegamento di molti utenti ad un unico elaboratore potente attraverso terminali Gli anni ottanta

Dettagli

Introduzione a Internet

Introduzione a Internet Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 Classe 5^ PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE DI LAVORO I primi elementi sulle reti e i mezzi di

Dettagli

8 Interconnessione delle reti

8 Interconnessione delle reti 26/04/2005 10:32:54 AM 2 RETI E PROBLEMATICHE DI RETE 8 Interconnessione delle reti Perché collegare LAN e WAN tra loro? Traffico elevato: il numero di utenti è troppo elevato Si vogliono utilizzare le

Dettagli

Networking e Reti IP Multiservizio

Networking e Reti IP Multiservizio Networking e Reti IP Multiservizio Modulo 2: Introduzione alle reti per dati IEEE802.3 (Ethernet) Gabriele Di Stefano: gabriele@ing.univaq.it Argomenti già trattati: Lezioni: Concetti fondamentali Entità

Dettagli

Internet e protocollo TCP/IP

Internet e protocollo TCP/IP Internet e protocollo TCP/IP Internet Nata dalla fusione di reti di agenzie governative americane (ARPANET) e reti di università E una rete di reti, di scala planetaria, pubblica, a commutazione di pacchetto

Dettagli

Reti di elaboratori. Reti di elaboratori. Reti di elaboratori INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042)

Reti di elaboratori. Reti di elaboratori. Reti di elaboratori INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Reti di elaboratori Rete di calcolatori: insieme di dispositivi interconnessi Modello distribuito INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Funzioni delle reti: comunicazione condivisione di

Dettagli

Reti di Computer. A cura di Massimo Scolaro Mob.. 347 5821151 E-mail: : max@massimoscolaro.it

Reti di Computer. A cura di Massimo Scolaro Mob.. 347 5821151 E-mail: : max@massimoscolaro.it Reti di Computer A cura di Massimo Scolaro Mob.. 347 5821151 E-mail: : max@massimoscolaro.it Cosa. Concetti fondamentali di Rete Cos e una rete Perché creare una rete Classificazione e tipologie di rete

Dettagli

Topologia delle reti. Rete Multipoint: ogni nodo è connesso agli altri tramite nodi intermedi (rete gerarchica).

Topologia delle reti. Rete Multipoint: ogni nodo è connesso agli altri tramite nodi intermedi (rete gerarchica). Topologia delle reti Una RETE DI COMPUTER è costituita da un insieme di elaboratori (NODI) interconnessi tra loro tramite cavi (o sostituti dei cavi come le connessioni wireless). Rete Point-to-Point:

Dettagli

Evoluzione dei sistemi informatici

Evoluzione dei sistemi informatici Evoluzione dei sistemi informatici Cos è una rete? Insieme di calcolatori autonomi tra loro collegati mediante una rete di comunicazione Gli utenti sono in grado di interagire in modo esplicito con la

Dettagli

Reti di Calcolatori. Corso di Informatica. Reti di Calcolatori. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali

Reti di Calcolatori. Corso di Informatica. Reti di Calcolatori. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali Corso di Informatica Gianluca Torta Dipartimento di Informatica Tel: 011 670 6782 Mail: torta@di.unito.it Reti di Calcolatori una rete di

Dettagli

Programmazione modulare 2014-2015

Programmazione modulare 2014-2015 Programmazione modulare 2014-2015 Indirizzo: Informatica Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: 5 A e 5 B Docente: Buscemi Letizia Ore settimanali previste: 4 ore (2 teoria + 2 laboratorio) Totale ore previste:

Dettagli

Introduzione. Sommario: Obiettivo:

Introduzione. Sommario: Obiettivo: Introduzione Obiettivo: Introduzione alle reti di telecomunicazioni approccio: descrittivo uso di Internet come esempio Sommario: Introduzione Cos è Internet Cos è un protocollo? network edge network core

Dettagli

Perché le reti di calcolatori. Terminologia e classificazione delle reti. Reti aziendali Reti domestiche Reti Mobili

Perché le reti di calcolatori. Terminologia e classificazione delle reti. Reti aziendali Reti domestiche Reti Mobili Perché le reti di calcolatori Reti aziendali Reti domestiche Reti Mobili Terminologia e classificazione delle reti Tecnologia di trasmissione Scala della rete 2 Diffusione della tecnologia digitale Distribuzione,

Dettagli

Laboratorio di Informatica (Chimica)

Laboratorio di Informatica (Chimica) Laboratorio di Informatica (Chimica) Lezione 03: Le Reti. Walter Cazzola Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università à degli Studi di Milano. e-mail: cazzola@dico.unimi.it Walter Cazzola Lezione

Dettagli

LE RETI: LIVELLO FISICO

LE RETI: LIVELLO FISICO LE RETI: LIVELLO FISICO Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 Definizioni La telematica è la disciplina che nasce dalla combinazione delle telecomunicazioni (telefono, radio, tv) con l informatica. L oggetto

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 8 -

Informatica per la comunicazione - lezione 8 - Informatica per la comunicazione - lezione 8 - I multipli 1 KB (kilo) = 1000 B 1 MB (mega) = 1 mln B 1 GB (giga) = 1 mld B 1 TB (tera) = 1000 mld B Codifica binaria dei numeri Numerazione con base 10:

Dettagli

Si introdurranno poi le topologie delle reti di calcolatori per capire meglio come gli apparati vengono interconnessi e secondo quali standard.

Si introdurranno poi le topologie delle reti di calcolatori per capire meglio come gli apparati vengono interconnessi e secondo quali standard. Pagina 1 di 8 Installare e configurare componenti hardware di rete Topologie di rete In questo approfondimento si daranno alcune specifiche tecniche per l'installazione e la configurazione hardware dei

Dettagli

La rete: modelli di riferimento. La rete: modelli di riferimento. La rete: modelli di riferimento. La rete: modelli di riferimento Indice

La rete: modelli di riferimento. La rete: modelli di riferimento. La rete: modelli di riferimento. La rete: modelli di riferimento Indice Indice 1. Definizioni essenziali 2. Modelli di rete 3. Reti fisiche 4. Protocolli di rete 5. Modelli di riferimento 6. Raffronto tra modelli Architettura degli Elaboratori 2 - T. Vardanega Pagina 275 Definizioni

Dettagli

Reti di calcolatori: Internet

Reti di calcolatori: Internet Reti di calcolatori: Internet Sommario Introduzione Le reti reti locali: LAN La rete geografica Internet protocollo TCP-IP i servizi della rete Rete di calcolatori Interconnessione di computer e accessori

Dettagli

GLI APPARATI PER L INTERCONNESSIONE DI RETI LOCALI 1. Il Repeater 2. L Hub 2. Il Bridge 4. Lo Switch 4. Router 6

GLI APPARATI PER L INTERCONNESSIONE DI RETI LOCALI 1. Il Repeater 2. L Hub 2. Il Bridge 4. Lo Switch 4. Router 6 GLI APPARATI PER L INTERCONNESSIONE DI RETI LOCALI 1 Il Repeater 2 L Hub 2 Il Bridge 4 Lo Switch 4 Router 6 Gli apparati per l interconnessione di reti locali Distinguiamo i seguenti tipi di apparati:

Dettagli

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Hardware e Software nelle Reti

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Hardware e Software nelle Reti Finalità delle Reti di calcolatori Le Reti Informatiche Un calcolatore isolato, anche se multiutente ha a disposizione solo le risorse locali potrà elaborare unicamente i dati dei propri utenti 2 / 27

Dettagli

Lezione 4. Le Reti ed i Protocolli

Lezione 4. Le Reti ed i Protocolli Lezione 4 Le Reti ed i Protocolli Come nasce internet I computer, attraverso i software applicativi, consentono di eseguire moltissime attività. Nel corso degli anni è emersa la necessità di scambiare

Dettagli

Reti di Calcolatori. Master "Bio Info" Reti e Basi di Dati Lezione 4

Reti di Calcolatori. Master Bio Info Reti e Basi di Dati Lezione 4 Reti di Calcolatori Sommario Software di rete Livello Trasporto (TCP) Livello Rete (IP, Routing, ICMP) Livello di Collegamento (Data-Link) Software di rete Livello Rete (IP, Routing, ICMP) Se i protocolli

Dettagli

Internet. Introduzione alle comunicazioni tra computer

Internet. Introduzione alle comunicazioni tra computer Internet Introduzione alle comunicazioni tra computer Attenzione! Quella che segue è un introduzione estremamente generica che ha il solo scopo di dare un idea sommaria di alcuni concetti alla base di

Dettagli

Modulo 8 - Reti di reti

Modulo 8 - Reti di reti Modulo 8 - Reti di reti Modulo 8 - Reti di reti Nelle precedenti lezioni abbiamo parlato dei tipi elementari di topologia di rete: a bus, ad anello, a stella. Si è detto anche che le reti vengono tradizionalmente

Dettagli

Si possono indicare almeno tre punti di forza di una rete di calcolatori rispetto al mainframe tradizionale:

Si possono indicare almeno tre punti di forza di una rete di calcolatori rispetto al mainframe tradizionale: Fondamenti di reti N.R1 Introduzione e concetti di base (rif libro pag.196) Con il termine rete si intende un sistema che permette la condivisione di informazioni e risorse (sia hardware che software)

Dettagli

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 21

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 21 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Parte II: Reti di calcolatori Lezione 21 Giovedì 15-05-2014 1 Protocolli a turno

Dettagli

Modulo 8 Ethernet Switching

Modulo 8 Ethernet Switching Modulo 8 Ethernet Switching 8.1 Ethernet Switching 8.1.1 Bridging a livello 2 Aumentando il numero di nodi su un singolo segmento aumenta la probabilità di avere collisioni e quindi ritrasmissioni. Una

Dettagli

NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1

NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1 NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1 Obiettivi: 1. Fornire una panoramica sulle reti di calcolatori, tecnologie, potenzialità, limiti, servizi, internet. 2. Fornire una panoramica sulle capacità di base per

Dettagli

Linux User Group Cremona CORSO RETI

Linux User Group Cremona CORSO RETI Linux User Group Cremona CORSO RETI Cos'è una rete informatica Una rete di calcolatori, in informatica e telecomunicazioni, è un sistema o un particolare tipo di rete di telecomunicazioni che permette

Dettagli

Sistemi informatici in ambito radiologico

Sistemi informatici in ambito radiologico Sistemi informatici in ambito radiologico Dott. Ing. Andrea Badaloni A.A. 2015 2016 Reti di elaboratori, il modello a strati e i protocolli di comunicazione e di servizio Reti di elaboratori Definizioni

Dettagli

Reti LAN. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it

Reti LAN. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Reti LAN IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Le LAN Una LAN è un sistema di comunicazione che permette ad apparecchiature indipendenti di comunicare fra loro entro un area limitata

Dettagli

Reti di Calcolatori:

Reti di Calcolatori: Reti di Calcolatori: Internet, Intranet e Mobile Computing a.a. 2007/2008 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/reti/reti0708.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì

Dettagli

Introduzione alla rete Internet

Introduzione alla rete Internet Introduzione alla rete Internet Gruppo Reti TLC nome.cognome@polito.it http://www.telematica.polito.it/ INTRODUZIONE A INTERNET - 1 Internet: nomenclatura Host: calcolatore collegato a Internet ogni host

Dettagli

Nonostante queste caratteristiche comuni, le reti possono essere suddivise in due categorie:? Peer to peer (pari a pari)?

Nonostante queste caratteristiche comuni, le reti possono essere suddivise in due categorie:? Peer to peer (pari a pari)? INTRODUZIONE Una rete LAN (Local Area Network) è costituita da numerosi computer e periferiche connessi tramite un sistema di cablaggio entro un area limitata, quale il reparto di un azienda o l interno

Dettagli

Reti e Internetworking

Reti e Internetworking Titpi di rete - tecnologia trasmissiva Reti e Internetworking Riferimento A. Tanenbaum "Computer Networks" Prentice-Hall, 3a Ed. Elaboratori Rete una rete broadcast Titpi di rete tecnologia trasmissiva

Dettagli

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra

Dettagli