DI CHE PASTA È FATTO UN LEADER

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DI CHE PASTA È FATTO UN LEADER"

Transcript

1 MANAGEMENT DI CHE PASTA È FATTO UN LEADER In una società fluida e precaria sfumano i modelli e le best practice assoluti a favore dell etica individuale, dei comportamenti e della capacità di leggere il contesto. Ma allora, quali sono le caratteristiche, le sfide e i valori di chi sul lavoro e nella vita oggi è capace di guidare gli altri a cavalcare l onda? Maria Grazia Strano Maria Grazia Strano, consulente di sviluppo manageriale, attualmente collabora con Trivioquadrivio in Italia e Squarepeg in Uk. È stata presidente dell Aif (Associazione italiana formatori). È partner fin dalla fondazione di Cfmt sulle strategie del capitale umano. Caratteristiche personali e condizioni organizzative costituiscono da sempre i due ingredienti di base della leadership. Ma chi è in sostanza un leader? Secondo la definizione più diffusa è chi riesce a esercitare un qualche tipo di influenza che induca altri a realizzare attività secondo un disegno, delle regole, delle modalità non concepite da loro stessi. Nei periodi di evoluzione, in tutti quei momenti in cui cambiare diventa una necessità, la richiesta di ricevere indicazioni per l azione diventa più frequente di quanto non avvenga in epoche di stabilità. Mai come negli ultimi due anni le parole leadership e leader ricorrono con sospetta frequenza sulle pagine di quotidiani, magazine specializzati in business e non, media di vario genere. Segno dunque che il bisogno è attuale, la discussione è ricca, ma le risposte e le esperienze non ancora all altezza dell esigenza. Bold, audaci e sicuri, ha risposto recentemente il direttore Hr di una multinazionale in fase di acquisto di un business locale a cui è stato chiesto come dovessero essere i manager adatti a integrare, modificare, ri- La resilienza è considerata qualità eccellente per navigare nelle turbolenze del business odierno 6 DIRIGENTE

2 progettare un organizzazione nata dalla fusione di due precedenti. Rapidi, concreti, determinati e socievoli ha poi aggiunto. Alla domanda su come si possa diventare audaci e sicuri la risposta è stata vaga. Certo, audacia e sicurezza sono merce rara nel mondo del business e proprio per questo molto ricercate, ma anche altrettanto spesso penalizzate. Cosa hanno a che fare l audacia e la sicurezza con la leadership? Sono caratteristiche dei leader di oggi o lo sono sempre state? Quali sono le componenti essenziali per diventare un leader o esercitare un ruolo di guida oggi? Audaci e sicuri Fino a qualche anno fa (fine del precedente millennio) potevamo contare su buoni modelli che, grazie anche alle attività di formazione abbondantemente elargite dalle grandi corporate ai propri manager migliori, facilitavano l acquisizione di processi razionali nell adozione delle modalità migliori per corrispondere al ruolo manageriale. Allora l offerta di modelli era ampia e quella formativa altrettanto. Le grandi business school proponevano con frequenza le novità sulla leadership e, ogni volta, sembrava di aver Il rispetto di sé e delle proprie motivazioni profonde va a tutto vantaggio della solidità nell esercizio delle facoltà del leader scoperto la fonte della verità. Rassicurante e, in qualche modo, utile a far riflettere chi non si sentiva sufficientemente attrezzato per il ruolo manageriale e che contava soprattutto sulla propria esperienza e conoscenza funzionale. Tutto diverso oggi. Di questi tempi la leadership tende ad assumere contorni più ampi, a includere anche tutte quelle aspettative e condizioni che non sempre la classica attività di management ha contemplato. Di recente alcuni fenomeni hanno colpito l opinione pubblica: quello dei suicidi in azienda e del boss kidnapping, che hanno portato con forza alla ribalta l evidente aspettativa dei lavoratori (white o blue collar) di trovare nell organizzazione e in chi la guida dialogo e visione, opportunità e progetto, forza per aggredire il presente e consistenza per guardare al futuro. In sintesi, il riferimento per affrontare con mezzi rinnovati un progresso incerto. Un ruolo carico di aspettative Ardua situazione per chi governa e regola le instabili sorti delle organizzazioni di lavoro. Il cumulo delle aspettative che in questo modo gravano sul leader mettono sempre più a nudo le sue stesse difficoltà personali nell accettare quello che qualche anno fa chiamavamo carriera e oggi forse è più giusto chiamare scommessa. Chi si occupa di formazione manageriale è a sua volta al centro di un sistema di aspettative che nascono dalla difficoltà diffusa di ricomporre una realtà che sfugge ai canoni di sempre: dare nuovo senso al futuro, proteggere il pensiero evolutivo, dare nuove speranze a coloro che vengono respinti dall ondata recessiva a posizioni marginali, ispirare motivi per investire energie su obiettivi incerti. E queste sono solo alcune delle motivazioni della richiesta pressante di punti di riferimento per ridare un significato non solo distruttivo alla prevalente negatività delle evidenze. Mai come adesso leadership e contesto sono stati interdipendenti, con la conseguenza che non tutto va bene per qualsivoglia contesto e la saggezza dell adattamento è una determinante fondamentale dell efficacia. Anche il tenore delle domande che ci facciamo oggi è diverso da quello di un tempo. Accanto alla ricerca ossessiva delle best practice (quali le caratteristiche del leader efficace e la formula per creare un team di successo) si stanno insinuando quesiti più di fondo che hanno a che fare con il valore etico e sociale della leadership. Farsi delle domande è necessario per dare un costrutto a un tema così largo; quanto alle risposte, vanno trovate all interno del proprio sistema di responsabilità e priorità per non rischiare di cadere in un nuovo sistema di best practice che DIRIGENTE

3 risulterebbe inadeguato a velocità e complessità di questi tempi. Assumendo l ambito del business come nostro riferimento e tentando di non cadere nella retorica della crisi come opportunità, si può cercare di delineare gli elementi che aiutano ogni persona a ripensare la propria leadership alla luce di significati più attuali. Rimettere in moto la propria self leadership, ritrovare la strada con le proprie forze, rifondare le proprie capacità prima di riproporsi come guida degli altri: questo è il must. Non c è patrimonio che si rigeneri autonomamente senza che un qualche tipo di azione lo valorizzi e lo potenzi. Molte delle recenti attività di coaching, soprattutto quelle destinate a manager di alto profilo Mai come adesso leadership e contesto sono stati interdipendenti, con la conseguenza che non tutto va bene per qualsivoglia contesto e la saggezza dell adattamento è determinante fondamentale dell efficacia manageriale, partono dall esigenza di riprogettare la propria visione personale più che le modalità di gestione del proprio team o delle proprie relazioni. Un buon leader non viene automaticamente fuori da una prestigiosa business school o da un curriculum altisonante. Molti dei leader hanno dalla loro, oltre a una solida esperienza professionale, storie di sfide affrontate con travaglio personale ma anche e soprattutto con una grande volontà di farcela per sé e per le persone che a loro rispondono. Oggi questa caratteristica si chiama resilienza, tenuta, ed è considerata qualità eccellente per navigare nelle turbolenze del business odierno. In alto, Alessandro Profumo, ex amministratore delegato del gruppo Unicredit; da sinistra, Steve Jobs, presidente di Apple Inc.; Angela Merkel, cancelliere tedesco; Sergio Marchionne, amministratore delegato di gruppo Fiat e Chrysler. Personaggi che si sono distinti per la capacità di guidare le loro organizzazioni in momenti difficili. La chiave della leadership Allora, quali sono gli elementi che concorrono a determinare la qualità della leadership? Molta della letteratura americana ormai considerata classica si è basata sull accezione di leadership come funzione del ruolo, complemento della responsabilità e, come tale, requisito necessario per ricoprire incarichi manageriali. L altro filone di ricerca è quello di taglio psicologico e analizza la leadership in quanto espressione soggettiva nel processo di influenza, nei comportamenti che caratterizzano il leader e nelle motivazioni che lo ispirano. In questo filone vengono valorizzati due elementi: l importanza della ricerca di una formula personale e il sistema di valori che la ispira. La teoria è molta sul tema, ma la leadership non è teoria. L efficacia, il valore e l impatto di un leader sono determinati da tre fondamentali: la sua etica (i valori che lo ispirano in 8 DIRIGENTE

4 ogni svolta o decisione importante nello svolgimento del suo ruolo), i comportamenti (lo stile, le qualità soggettive con cui esercita il suo ruolo) e infine le condizioni del contesto che gli richiedono di esercitare il suo potere puntando su alcune prerogative piuttosto che su altre. Ethically correct I valori sono le pregiudiziali, il passa, non passa dell azione per due fondamentali ragioni. La prima è che i valori sono i moventi primari dell azione e il loro peso non è immediatamente evidente, ma lo diventa nel tempo. L integrità di un manager si legge attraverso Quando una persona è chiamata a ricoprire un ruolo di responsabilità è naturale che cerchi di utilizzare le sue migliori risorse per la finalità che gli è stata affidata incaricato di restituire dignità a un azienda martoriata da uno scandalo senza precedenti, che si trovò a dover scrivere e condividere con la sua prima linea di manager il documento di governance e principi guida della nuova etica manageriale. Si ricorda il suo grande impegno profuso, con la consapevolezza che la questione morale era stata la causa che aveva originato il disastro. Ma il che richiese dure prese di posizione e la centralità del manager per un lungo periodo di tempo. Nell assunzione di un ruolo di guida il tema dei valori non è eludibile. Anche questa è una questione molto pratica. Se è vero che un leader compie un azione di influenza, la discriminante con la manipolazione è sottile. Quando una persona è chiamata a ricoprire un ruolo di responsabilità, è naturale che cerchi di utilizzare le sue migliori risorse per la finalità che gli è stata affidata. La natura una storia articolata, sommando vicende organizzative e la ricaduta di azioni nel tempo. Nel giorno per giorno l impatto più forte è determinato dalle sue caratteristiche personali. A volte solo quando lascia l incarico se ne coglie lo spessore, perché viene a mancare come guida, come ispiratore, come mentore. La seconda riguarda il disallineamento dei valori tra il leader e il suo team che, se non affrontato direttamente, è spesso causa di rallentamento dei piani e insidia permanente della motivazione. Per esempio, si ricorda il caso di un grande manager, passato era troppo recente, le persone avevano difficoltà a cambiare i loro comportamenti nella quotidianità e una nuova etica non poteva e non doveva essere fondata sulla coercizione. Era evidente la richiesta di esplicitare con la parola e l esempio le nuove regole, per eliminare le incertezze e stabilire i nuovi confini della responsabilità in un sistema che l aveva esautorata del tutto. E tutto questo col massimo della concretezza. Lavoro arduo La leadership può essere un esperienza obbligata ma non desiderata per chi soffre a sua volta di mancanza di guida e cerca riferimenti dello scopo e dei mezzi, la trasparenza del pensiero, la correttezza dei comportamenti, la capacità e la volontà di cogliere le differenze tra benefici individuali e organizzativi, il coraggio di non mentire per compiacenza, la responsabilità come funzione e non privilegio sono solo alcuni dei principi che qualificano la linea di confine tra influen- DIRIGENTE

5 za e manipolazione. Anche quando c è di mezzo la ragion di stato. Leggiamo tutti i giorni sulla stampa di piani di riduzione e aziende in sofferenza e ci sentiamo automaticamente solidali con chi subisce l effetto di queste situazioni sulla propria pelle. Dietro a queste realtà c è sempre qualcuno che sta prendendo decisioni difficili, sicuramente impopolari e spesso orientate al valore per l azionista più che alla salvaguardia del futuro delle persone. L auspicio è che chi prende queste decisioni ci sia arrivato dopo un percorso non banale di evidenze, abbia pensato a più di una soluzione prima di deliberare quella estrema, sia in grado di minimizzare l impatto sul sociale, sappia governare tempi e modi, comunicare con empatia, assumersi la responsabilità delle azioni, ascoltare e recepire le voci e i commenti non allineati. Correttezza del ragionamento, comunicazione della visione e trasparenza delle scelte contribuiscono a creare un clima di fiducia anche in condizioni oggettivamente difficili da accettare. Un buon leader non viene automaticamente fuori da una prestigiosa business school o da un curriculum altisonante Ognuno è leader a sé Ovvero ciò che siamo e ciò che dobbiamo diventare per far fronte ad aspettative, a richieste e, non ultimo, all immagine che abbiamo di noi stessi. Quest ultimo è forse l elemento più determinante nell aspirazione a voler essere qualcosa per qualcuno. Intanto bisogna deciderlo di voler essere qualcosa per qualcuno. Lo sfogo di manager che dichiarano di non sentirsi portati a guidare altre persone e che vorrebbero tornare a essere professional è più frequente di quanto si pensi. La leadership può essere un esperienza obbligata ma non desiderata per chi soffre a sua volta di mancanza di guida e cerca riferimenti. A mettere in crisi la reputazione del ruolo manageriale e di conseguenza a riproporre la ricerca di un ruolo professionale meno centrato sulla gestione delle risorse hanno contribuito le storie dei molti insuccessi portati alla ribalta dai media. La naturalezza, e in qualche caso l orgoglio, con cui si accetta una responsabilità manageriale, con il suo corredo di benefici, può spesso offuscare la realtà e indurre una persona a far pesare più i vantaggi che le condizioni. Chi ha una naturale propensione ad assumere la leadership, e ha sperimentato le sue qualità in contesti e situazioni diverse, ha un grado elevato di consapevolezza delle sue risorse e una propensione a evitare situazioni di potenziale difficoltà. Il rispetto di sé e delle proprie motivazioni profonde va a tutto vantaggio della solidità nell esercizio delle facoltà del leader. Nell opzione soggettiva ha un peso rilevante il costrutto, ovvero quel mix di caratteristiche che fanno di ognuno di noi un unico irripetibile. A questo proposito emergono due considerazioni. Prima di tutto la conoscenza delle proprie caratteristiche, la chiarezza sul significato personale di successo (dove voglio porre il mio limite) e l accettazione spassionata dei propri limiti sono i tre punti cardine attorno cui riprogettare la leadership. In secondo luogo, il collegamento intelligente con il ruolo regola la quantità di adattamento che facilita o impedisce la performance. Quando lo sforzo è troppo, l impatto negativo batterà direttamente sulla performance o sul grado di stress della persona e, quindi, di nuovo sulla performance. Infine questa dinamica è all origine di molte situazioni di inadeguatezza, al punto che anche la rimozione dal ruolo è, a volte, vissuta con sollievo. Correttezza del ragionamento, comunicazione della visione e trasparenza delle scelte contribuiscono a creare un clima di fiducia anche in condizioni oggettivamente difficili da accettare In che contesto? Anche i migliori sperimentano situazioni insoddisfacenti e senso di inadeguatezza. Segno che la formula personale nell accedere a ruoli di leadership va cambiata tanto quanto cambiano le condizioni al contesto. Questa che sembra solo una regola di buon senso diventa spesso l insidia principale nel cambiamento. Il successo porta molti manager a consolidare uno stile nella convinzione che proprio quello stile li abbia aiutati. L adattamento diventa al contrario il principale meccanismo di successo di un leader. Un nuovo contesto mette alla prova i valori e i comportamenti e rende inevitabile una modifica che, come spesso ci capita di vedere o subire, non tutti sono in grado di sviluppare. Il best fit, la giusta coincidenza tra qualità personali, requisiti del ruolo e condizioni organizzative, è un punto di arrivo che solo alcuni raggiungono dopo qualche sofferenza e molto disagio. Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza diceva Dante nel Canto XXVI dell Inferno. Virtù e conoscenza nei giorni nostri hanno a che fare con ispirazioni etiche e morali legate strettamente a un sapere multiforme e sempre meno specialistico e a qualità personali e di pensiero multiple come direbbe Howard Gardner. Forse oggi dobbiamo iniziare a mettere Dante accanto a Machiavelli. 10 DIRIGENTE

INTRODUZIONE. Unipol Gruppo Finanziario ha invece scelto di ascoltare tutti, offrendo a tutti l opportunità di partecipare.

INTRODUZIONE. Unipol Gruppo Finanziario ha invece scelto di ascoltare tutti, offrendo a tutti l opportunità di partecipare. CARTADEIVALORI INTRODUZIONE Questa Carta dei Valori rappresenta in se stessa un Valore perché è il frutto di un grande impegno collettivo. Alla sua stesura hanno concorso migliaia di persone: i dipendenti

Dettagli

SVILUPPO TALENTI PROGETTO CONSEGUIRE OBIETTIVI RICERCARE ECCELLENZA

SVILUPPO TALENTI PROGETTO CONSEGUIRE OBIETTIVI RICERCARE ECCELLENZA SVILUPPO TALENTI PROGETTO CONSEGUIRE OBIETTIVI RICERCARE ECCELLENZA Bologna Aprile 2009 L IMPORTANZA DEL MOMENTO In un mercato denso di criticità e nel medesimo tempo di opportunità, l investimento sulle

Dettagli

Carlo Bartolomeo Novaro - Studio di Coaching. Executive Team & Business Coaching NPL Training

Carlo Bartolomeo Novaro - Studio di Coaching. Executive Team & Business Coaching NPL Training Carlo Bartolomeo Novaro - Studio di Coaching Executive Team & Business Coaching NPL Training Il Coaching: allenarsi a vivere meglio Chi è un Coach? Il "coach" un professionista che aiuta le persone a prendere

Dettagli

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA REALTÀ CORRENTE INNOVATION & CHANGE OGGI IL CLIMA GENERALE È CARATTERIZZATO DA CONTINUI

Dettagli

S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F.

S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F. FORMAZIONE MANAGERIALE S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F. Baracca, 235/E 50127 Firenze Tel. 055.3436516

Dettagli

AUTO MUTUO AIUTO cos è?

AUTO MUTUO AIUTO cos è? AUTO MUTUO AIUTO cos è? L Auto Mutuo Aiuto è un processo, un modo di trattare i problemi concreti che ciascuno si trova a fronteggiare nella propria vita: malattie, separazioni, lutti, disturbi alimentari,

Dettagli

CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI. di Confindustria

CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI. di Confindustria CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI di Confindustria 19 giugno 2014 1 Il presente Codice, approvato dalla Assemblea straordinaria di Confindustria del 19 giugno 2014, è parte integrante dello Statuto

Dettagli

Melbourne Mandate documento finale Pubblicato il 20 novembre 2012

Melbourne Mandate documento finale Pubblicato il 20 novembre 2012 Melbourne Mandate documento finale Pubblicato il 20 novembre 2012 Al World Public Relations Forum 2012 di Melbourne quasi 800 delegati provenienti da 29 paesi hanno approvato il Melbourne Mandate, un appello

Dettagli

ALLINEARSI: IL DRIVER PER UNA INNOVAZIONE DI SUCCESSO!

ALLINEARSI: IL DRIVER PER UNA INNOVAZIONE DI SUCCESSO! ALLINEARSI: IL DRIVER PER UNA INNOVAZIONE DI SUCCESSO! L allineamento del team esecutivo è definibile come l accordo dei membri del team in merito a: 1. Allineamento personale -consapevolezza dell impatto

Dettagli

LA VINCOLATA LIBERTA DEL VOLONTARIO

LA VINCOLATA LIBERTA DEL VOLONTARIO LA VINCOLATA LIBERTA DEL VOLONTARIO di Lorenzo Sartini 1. Quali necessità nell azione del volontario? Ciò che contraddistingue le associazioni di volontariato fra le altre organizzazioni che agiscono per

Dettagli

L AGGIORNAMENTO E L AUTOFORMAZIONE DEI FORMATORI GENERALI: L ESPERIENZA DI ASSOCIAZIONE MOSAICO

L AGGIORNAMENTO E L AUTOFORMAZIONE DEI FORMATORI GENERALI: L ESPERIENZA DI ASSOCIAZIONE MOSAICO L AGGIORNAMENTO E L AUTOFORMAZIONE DEI FORMATORI GENERALI: L ESPERIENZA DI ASSOCIAZIONE MOSAICO Tamara Mazzoleni Convegno C.e.s.c. Lombardia Formatori in rete Costruzione di un percorso. Formazione generale

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO RIGHT HUB Srl

CODICE DI COMPORTAMENTO RIGHT HUB Srl CODICE DI COMPORTAMENTO RIGHT HUB Srl Il Business è nulla senza l etica. Il Codice di Comportamento esprime gli impegni e le responsabilità, nella conduzione degli affari, assunti da Right Hub verso tutti

Dettagli

Processi di cambiamento strategico e organizzativo richiedono attori

Processi di cambiamento strategico e organizzativo richiedono attori Le competenze organizzative come vantaggio distintivo di Domenico Bodega Processi di cambiamento strategico e organizzativo richiedono attori rapidi nel pensiero, nel giudizio, nell azione e nella parola.

Dettagli

IL COACHING delle Ambasciatrici

IL COACHING delle Ambasciatrici IL COACHING delle Ambasciatrici European Commission Enterprise and Industry Coaching ambasciatrici WAI-Women Ambassadors in Italy, Ravenna, 20/05/2010 2 FASE 1 Le motivazioni e gli scopi FASE 2 L analisi

Dettagli

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI COACHING LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI I N D I C E 1 [CHE COSA E IL COACHING] 2 [UN OPPORTUNITA DI CRESCITA PER L AZIENDA] 3 [ COME SI SVOLGE UN INTERVENTO DI COACHING ]

Dettagli

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Relazione dei Presidente CIDA, Silvestre Bertolini La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Prima di iniziare, vorrei ringraziare le autorità presenti in sala, che è sempre

Dettagli

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane.

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane. www.beon-dp.com Operiamo in ambito di: Sviluppo Assessment e development Center Valutazione e feedback a 360 Formazione Coaching CHI SIAMO BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione

Dettagli

COACHING. Scopri il tuo potenziale e diventa protagonista della tua vita. Socia ICF Italia (Federazione Italiana Coach)

COACHING. Scopri il tuo potenziale e diventa protagonista della tua vita. Socia ICF Italia (Federazione Italiana Coach) Coaching emotion di COACHING Non lasciare che i tuoi ricordi siano più grandi dei tuoi sogni Doug Ivester Scopri il tuo potenziale e diventa protagonista della tua vita Coachingemotion di Raffaella Rognoni

Dettagli

WhiteDoveBiz * Via Vannucci 1/16 Genova * www.whitedove.biz * 010.8683343 * info@whitedove.biz

WhiteDoveBiz * Via Vannucci 1/16 Genova * www.whitedove.biz * 010.8683343 * info@whitedove.biz MASTER IN COACHING RELAZIONALE PER I SERVIZI AL LAVORO OBIETTIVI DESTINATARI Il coaching è uno strumento altamente efficace che aiuta le persone a far quadrare il bilancio della propria vita privata o

Dettagli

SULLA LEADERSHIP (3 parte) (liberamente tratto dalla letteratura manageriale anglosassone)

SULLA LEADERSHIP (3 parte) (liberamente tratto dalla letteratura manageriale anglosassone) SULLA LEADERSHIP (3 parte) (liberamente tratto dalla letteratura manageriale anglosassone) Dopo una prima descrizione dei sei stili di leadership, si espongono di seguito ulteriori evidenze emerse dalla

Dettagli

La differenza nasce dal talento

La differenza nasce dal talento La differenza nasce dal talento DIREZIONEFUTURO COACHING. CONSULENZA. FORMAZIONE La nuvola nasconde le stelle e canta vittoria; ma poi svanisce: le stelle durano. Rabindranath Tagore QUALE FUTURO IMMAGINATE,

Dettagli

FACE THE CHANGE: A New Manager Connection FACE THE CHANGE FACE THE CHANGE

FACE THE CHANGE: A New Manager Connection FACE THE CHANGE FACE THE CHANGE FACE THE CHANGE: A New Manager Connection è un Master di nuova generazione per lo sviluppo delle competenze manageriali che si basa sul concetto di network. Nasce per valorizzare l enorme bacino di talento

Dettagli

The New Leadership Paradigm

The New Leadership Paradigm Leadership del XXI secolo The New Leadership Paradigm Richard Barrett A cura di Luigi Spiga I 7 stati di coscienza della leadership Servizio Fare la differenza Trasformazione Stima di se stessi Relazione

Dettagli

Team e lavoro di gruppo

Team e lavoro di gruppo Team e lavoro di gruppo Team di lavoro Team Numero ridotto di persone aventi capacità complementari che si ritengono reciprocamente responsabili per scopo, obiettivi e approccio comuni. L evoluzione di

Dettagli

Lo Sviluppo delle Capacità

Lo Sviluppo delle Capacità Lo Sviluppo delle Capacità 1 Come elaborare un Piano di sviluppo: premesse e processo 3 2 Appendice A: Una guida per la Diagnosi degli ostacoli 7 3 Appendice B: Una guida per la scelta delle Tecniche 8

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN: MANAGER ASSISTANT A.A. 2011/2012 INTERVENTO DEL PRESIDENTE NAZIONALE DI FEDERMANAGERQUADRI

PRESENTAZIONE DEL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN: MANAGER ASSISTANT A.A. 2011/2012 INTERVENTO DEL PRESIDENTE NAZIONALE DI FEDERMANAGERQUADRI PRESENTAZIONE DEL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN: MANAGER ASSISTANT A.A. 2011/2012 INTERVENTO DEL PRESIDENTE NAZIONALE DI FEDERMANAGERQUADRI VINCENZO ACQUAVIVA FEDERMANAGERQUADRI A SOSTEGNO DELLA

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE

INTERNAZIONALIZZAZIONE 1) 10 FEBBRAIO 2015 9:00 14:00 INTERNAZIONALIZZAZIONE Come aumentare il fatturato della Tua Azienda attraverso un approccio strategico ai mercati esteri Un metodo solido, strutturato, basato su una visione

Dettagli

MBS Business School. Un Luogo dove le Aziende crescono nonostante la crisi e le difficoltà dei mercati. La missione di MBS è aiutare le migliori

MBS Business School. Un Luogo dove le Aziende crescono nonostante la crisi e le difficoltà dei mercati. La missione di MBS è aiutare le migliori MBS Business School Un Luogo dove le Aziende crescono nonostante la crisi e le difficoltà dei mercati Come sta reagendo il Suo settore alla crisi finanziaria in corso? Quali sono le previsioni per i prossimi

Dettagli

CODICE ETICO ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE

CODICE ETICO ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE CODICE ETICO di ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE INDICE 1. Definizione della Vision di ASVI, School for Management & Social Change 2. Definizione della Mission di ASVI, School for Management

Dettagli

COACHING E IMPLEMENTAZIONE ORGANIZZATIVA

COACHING E IMPLEMENTAZIONE ORGANIZZATIVA COACHING E IMPLEMENTAZIONE ORGANIZZATIVA Perché affrontare questo tema? Il motivo risiede nella considerazione che la progettazione organizzativa, ma soprattutto la sua corretta attuazione, siano una delle

Dettagli

Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane (HR) Strumenti per le Risorse Umane

Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane (HR) Strumenti per le Risorse Umane Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane (HR) Strumenti per le Risorse Umane Quadro di riferimento Le opzioni per le aziende per crescere e garantirsi continuità incrementano: si acquisiscono imprese o

Dettagli

www.daca.it La leadership Il concetto e gli stili di leadership

www.daca.it La leadership Il concetto e gli stili di leadership La leadership www.daca.it Il concetto e gli stili di leadership Lo studio della leadership, nell ambito specifico della letteratura sui comportamenti organizzativi, nasce e si fonda su un filone di ricerca

Dettagli

COGITO ERGO COOP INCONTRO FINALE PROF. MARIO MAZZOLENI WWW.MMSOLUTIONS.EU

COGITO ERGO COOP INCONTRO FINALE PROF. MARIO MAZZOLENI WWW.MMSOLUTIONS.EU COGITO ERGO COOP INCONTRO FINALE PROF. MARIO MAZZOLENI WWW.MMSOLUTIONS.EU Prof. Mario Mazzoleni mario.mazzoleni@mmsolutions.eu 18 Novembre 2013 1 STAKEHOLDER Finanziator i Personal e Collettività Soci

Dettagli

CHE COS E IL MENTORING

CHE COS E IL MENTORING CHE COS E IL MENTORING E un dato di fatto che il numero delle donne che lavorano è in sensibile aumento in ogni paese, ma nonostante questo, e malgrado molte donne rivestano posizioni anche altamente professionali,

Dettagli

Progetto per la valutazione dei comportamenti organizzativi del personale del comparto in Arpa Repertorio

Progetto per la valutazione dei comportamenti organizzativi del personale del comparto in Arpa Repertorio Allegato 1 REVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE DEL COMPARTO Progetto per la valutazione dei comportamenti organizzativi del personale del comparto in Arpa Repertorio SINTESI DEI COMPORTAMENTI ORGANIZZATIVI

Dettagli

LA MOTIVAZIONE di giovani apprendisti Passato - Oggi - Futuro

LA MOTIVAZIONE di giovani apprendisti Passato - Oggi - Futuro LA MOTIVAZIONE di giovani apprendisti Passato - Oggi - Futuro Marenghi Gianni, Formatore aziendale, trainer, business e sport coach Marenghi Gianni, Responsabile sviluppo del personale in Ticino, 20 maggio

Dettagli

Studia con gli specialisti della leadership e del coaching

Studia con gli specialisti della leadership e del coaching Studia con gli specialisti della leadership e del coaching Che cosa è il Coaching? 2 Il coaching può essere definito come l arte di facilitare lo sviluppo, l apprendimento e la performance di un altra

Dettagli

Corporate Governance - Oltre la compliance

Corporate Governance - Oltre la compliance Corporate Governance - Oltre la compliance Prof. Angelo Riccaboni Corso di Economia e Governo Aziendale Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici riccaboni@unisi.it www.disag.unisi.it Agenda L interesse

Dettagli

Comma 31) Comma 33) Comma 36) Comma 37) Comma 39) Comma 53) Comma 59)

Comma 31) Comma 33) Comma 36) Comma 37) Comma 39) Comma 53) Comma 59) Comunicando si impara. Un percorso per costruire competenze, strumenti e connessioni per una migliore comunicazione sociale. Per fare un servizio migliore ai cittadini. di Anna Fiorentini Per un professionista

Dettagli

High Impact Programs. Performance Technology Solutions 2014 Tutti i diritti riservati

High Impact Programs. Performance Technology Solutions 2014 Tutti i diritti riservati High Impact Programs 1 Chi siamo Performance Technology Solutions (PTS) è una società di consulenza organizzativa e formazione manageriale Il nostro nome deriva dalla metodologia di origine statunitense

Dettagli

Gestione del gruppo di lavoro: motivazione e coaching

Gestione del gruppo di lavoro: motivazione e coaching Gestione del gruppo di lavoro: motivazione e coaching Il team Un gruppo di persone che: condividono uno scopo, hanno un obiettivo in comune collaborano, moltiplicando le loro risorse condividono i vantaggi

Dettagli

SCHOOL COACHING. progetto formativo

SCHOOL COACHING. progetto formativo SCHOOL COACHING progetto formativo IL COACHING è una tecnica finalizzata al miglioramento della performance, attraverso lo sviluppo delle potenzialità personali. è uno strumento che consente di raggiungere

Dettagli

CODICE ETICO di Pieroni Distribuzione S.r.l.

CODICE ETICO di Pieroni Distribuzione S.r.l. CODICE ETICO di Pieroni Distribuzione S.r.l. Approvato dal Consiglio di Amministrazione di Pieroni Distribuzione S.r.l. nella riunione dell 11 Dicembre 2014 Sommario 1. Finalità e Soggetti Destinatari...

Dettagli

Indice. Tecniche e metodologie di coaching. 2 di 10

Indice. Tecniche e metodologie di coaching. 2 di 10 LEZIONE DI TECNICHE E METODOLOGIE DI COACHING PROF.SSA ROBERTA TEMPONE Indice 1 Prerequisiti per attivare un team working --------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

STRANGE MUSIC HERO COME AVERE SUCCESSO SUONANDO UNO STRUMENTO STRANO DI PIETRO FESTA

STRANGE MUSIC HERO COME AVERE SUCCESSO SUONANDO UNO STRUMENTO STRANO DI PIETRO FESTA STRANGE MUSIC HERO COME AVERE SUCCESSO SUONANDO UNO STRUMENTO STRANO DI PIETRO FESTA PREFAZIONE DI MAURO VENTOLA Ci troviamo in un particolare momento storico, in cui dobbiamo affrontare una nuova grande

Dettagli

LEADERSHIP DEVELOPMENT

LEADERSHIP DEVELOPMENT LEADERSHIP DEVELOPMENT 2015 People & Organizational Development Z3138 27 28 MAGGIO REFERENTE SCIENTIFICO Gabriele Gabrielli, Docente di Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane e di Sistemi di Remunerazione

Dettagli

CODICE ETICO DI BROTHER ITALIA S.P.A. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 20/03/2012)

CODICE ETICO DI BROTHER ITALIA S.P.A. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 20/03/2012) CODICE ETICO DI BROTHER ITALIA S.P.A. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 20/03/2012) INDICE - PREMESSA -... 2 CAPO I... 3 - DISPOSIZIONI GENERALI -... 3 1. I Destinatari... 3 CAPO II...

Dettagli

TEAM LEADERSHIP: GESTIRE E VALORIZZARE PERSONE E PROFESSIONALITÀ NELLE PMI

TEAM LEADERSHIP: GESTIRE E VALORIZZARE PERSONE E PROFESSIONALITÀ NELLE PMI TEAM LEADERSHIP: GESTIRE E VALORIZZARE PERSONE E PROFESSIONALITÀ NELLE PMI Corso di Alta Formazione - Innovazione, Finanza e Management per le PMI Premessa La LUM School of Management crede fermamente

Dettagli

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi 2 Pure Performance La nostra Cultura Alfa Laval è un azienda focalizzata sul cliente e quindi sul prodotto con una forte cultura

Dettagli

Percorsi manageriali. Migliorare e crescere è innazitutto una questione di scelta, poi di volontà e determinazione. Presentazione dell iniziativa

Percorsi manageriali. Migliorare e crescere è innazitutto una questione di scelta, poi di volontà e determinazione. Presentazione dell iniziativa Percorsi manageriali Migliorare e crescere è innazitutto una questione di scelta, poi di volontà e determinazione Presentazione dell iniziativa Biella,6 ottobre 2008 Obiettivi dell iniziativa L unione

Dettagli

LEADERSHIP E COESIONE DI SQUADRA SECONDO I PRINCIPI DELLA METODOLOGIA OPERATIVA

LEADERSHIP E COESIONE DI SQUADRA SECONDO I PRINCIPI DELLA METODOLOGIA OPERATIVA LEADERSHIP E COESIONE DI SQUADRA SECONDO I PRINCIPI DELLA METODOLOGIA OPERATIVA Sul tema della leadership già a partire dai primi anni del novecento sono stati sviluppati diversi studi, che consideravano

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO KNOWITA

CATALOGO FORMATIVO KNOWITA Il Catalogo Formativo 2015 di Knowità è composto da incontri pensati per soddisfare le esigenze di figure di responsabilità che necessitano di risposte concrete alle principali e più attuali priorità aziendali.

Dettagli

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita PRESENTAZIONE Bluform, società affermata nell ambito della Consulenza e della Formazione aziendale, realizza percorsi formativi rivolti ai dirigenti ed ai dipendenti delle aziende che vogliono far crescere

Dettagli

Oggetto: Commenti dell Associazione Italiana Internal Auditors al documento di consultazione N. 42/2011

Oggetto: Commenti dell Associazione Italiana Internal Auditors al documento di consultazione N. 42/2011 Oggetto: Commenti dell Associazione Italiana Internal Auditors al documento di consultazione N. 42/2011 Come noto, l Associazione Italiana Internal Auditors, parte dell Institute of Internal Auditors,

Dettagli

LA NOSTRA ECCELLENZA PER LA CRESCITA PROFESSIONALE FORMAZIONE TRASVERSALE PER IL PROFESSIONISTA IL CLIENTE INTERNO AREA STUDI PROFESSIONALI

LA NOSTRA ECCELLENZA PER LA CRESCITA PROFESSIONALE FORMAZIONE TRASVERSALE PER IL PROFESSIONISTA IL CLIENTE INTERNO AREA STUDI PROFESSIONALI LA NOSTRA ECCELLENZA PER FORMAZIONE TRASVERSALE 2015 PER IL PROFESSIONISTA IL CLIENTE INTERNO LA CRESCITA PROFESSIONALE con Rosella Egione, Executive Coach certificata ICF, Formatore Manageriale AREA STUDI

Dettagli

DRIVER DEL CAMBIAMENTO

DRIVER DEL CAMBIAMENTO ANALISI 4 luglio 2011 CAMBIAMENTI CHE FALLISCONO COLPA DEI CONSULENTI Stefano Toma, Process & Change Management, Manager HSPI Stefano Aiello, IT Governance e Information Risk Management, Partner HSPI Ambra

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

TEAM BUILDING BENESSERE ORGANIZZATIVO. Faenza, 12 dicembre 2012

TEAM BUILDING BENESSERE ORGANIZZATIVO. Faenza, 12 dicembre 2012 TEAM BUILDING e BENESSERE ORGANIZZATIVO Faenza, 12 dicembre 2012 Ravenna, 24 gennaio 2013 Lugo, 30 gennaio 2013 Bandini Barbara benessere organizzativo secondo la normativa italiana l insieme dei nuclei

Dettagli

OUTPLACEMENT INDIVIDUALE E COLLETTIVO

OUTPLACEMENT INDIVIDUALE E COLLETTIVO La nostra Società è nata nel 1992 e negli anni si è particolarmente radicata nei territori dell Emilia Romagna e Toscana. Dal 2012 ha sede anche in Veneto. Abbiamo sviluppato una profonda competenza nelle

Dettagli

GOVERNANCE E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE. Alessandra Damiani

GOVERNANCE E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE. Alessandra Damiani GOVERNANCE E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE Alessandra Damiani Consulente per l Organizzazione degli Studi Professionali 1 I fattori che influiscono sulla gestione delle risorse umane Le strategie

Dettagli

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE INDAGINE: COME I MANAGER VIVONO LA CRISI REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE Il sondaggio effettuato a fine anno da Astra Ricerche per Manageritalia parla chiaro: i manager sentono la crisi sulla propria

Dettagli

GRUPPI DI INCONTRO per GENITORI

GRUPPI DI INCONTRO per GENITORI Nell ambito delle attività previste dal servizio di Counseling Filosofico e di sostegno alla genitorialità organizzate dal nostro Istituto, si propone l avvio di un nuovo progetto per l organizzazione

Dettagli

LA PROPOSTA FORMATIVA

LA PROPOSTA FORMATIVA LA PROPOSTA FORMATIVA FORMIAMO PERSONE, PRIMA DI FORMARE MANAGER E UOMINI DI AZIENDA IL METODO VALORIZZAZIONE DELLE ESPERIENZE PROFESSIONALI E CULTURALI TRASFERIBILITÀ DI QUANTO APPRESO AL CONTESTO LAVORATIVO

Dettagli

FACE THE CHANGE! Master per lo sviluppo manageriale

FACE THE CHANGE! Master per lo sviluppo manageriale FACE THE CHANGE! Master per lo sviluppo manageriale PIANO FORMATIVO MODULO 1 MODULO 2 New Thing: visioni innovative sulla Leadership Self Training: lavorare su se stessi Presenza e concentrazione: gestire

Dettagli

Giuseppe Cisari Professional coach

Giuseppe Cisari Professional coach Il coaching. Dopo quarant anni di lavoro nel settore commerciale, potrei dirmi soddisfatto del percorso professionale e dedicarmi ad altro, al mio tempo libero, ai miei interessi. Non fosse stato il destino,

Dettagli

Crisi economica e suicidi in italia

Crisi economica e suicidi in italia a cura del dottor Roberto ciavoni Sociologo Crisi economica e suicidi in italia Crisi e suicidio nel mondo del lavoro Parlarne senza Tabù è la prima forma Di Prevenzione Crisi economica e suicidi in italia

Dettagli

FORMAZIONE Vendite & Marketing B2B

FORMAZIONE Vendite & Marketing B2B FORMAZIONE Vendite & Marketing B2B Fornire ai partecipanti elementi di Marketing, applicati alla realtà Business to Business. MARKETING B2B Il corso si rivolge a tutti coloro che si occupano di vendite

Dettagli

LA DIREZIONE DELLE RISORSE UMANE

LA DIREZIONE DELLE RISORSE UMANE E-book HRP 1_2013 LA DIREZIONE DELLE RISORSE UMANE Questo e-book è stato realizzato per esaudire la richiesta di molti partecipanti all evento V.I.P. Very Important Person. Ridiamo valore alle Persone

Dettagli

SINTESI LE AZIENDE FAMILIARI ITALIANE E LA CORPORATE REPUTATION, Una ricerca ISPO per Ketchum

SINTESI LE AZIENDE FAMILIARI ITALIANE E LA CORPORATE REPUTATION, Una ricerca ISPO per Ketchum SINTESI LE AZIENDE FAMILIARI ITALIANE E LA CORPORATE REPUTATION, Una ricerca ISPO per Ketchum Offre un quadro molto ampio ed attuale lo studio sulla corporate reputation commissionato da Ketchum ad ISPO.

Dettagli

Branding. Cos è e perché è così importante. Antonio Tresca, 2006

Branding. Cos è e perché è così importante. Antonio Tresca, 2006 Branding Cos è e perché è così importante Antonio Tresca, 2006 1 Agenda Definizioni: cos è il Brand Anatomia del Brand: le componenti della Brand Equity Perché costruire un Brand forte 2 Definizioni: cos

Dettagli

il tuo sviluppo concreto

il tuo sviluppo concreto BROCHURE 2015 Navigare necesse est, vivere non necesse il tuo sviluppo concreto 01 Coerenza: Siamo prima di tutto imprenditori che applicano le tecniche che forniamo 02 Responsabilità: ci sentiamo e comportiamo

Dettagli

GYM & COACHING 4 BUSINESS il luogo di incontro tra manager, coach e specialisti di competenze manageriali

GYM & COACHING 4 BUSINESS il luogo di incontro tra manager, coach e specialisti di competenze manageriali GYM & COACHING 4 BUSINESS il luogo di incontro tra manager, coach e specialisti di competenze manageriali Per sviluppare competenze manageriali... Per riflettere su alcuni temi caldi Per sentirsi meno

Dettagli

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO Sommario Questo capitolo l aiuterà a pensare al suo futuro. Ora che è maggiormente consapevole dei suoi comportamenti di gioco e dell impatto che l azzardo

Dettagli

Gli anziani in lista. i servizi?

Gli anziani in lista. i servizi? 44 4 2012 ESPERIENZE li a partire dagli strumenti e dalle modalità operative rispetto a cui la cooperazione sociale ha sviluppato maggiori eccellenze. Accanto alla sfida storica della cooperazione sociale,

Dettagli

IL COMPORTAMENTO DEL LEADER E LA REAZIONE DEI MEMBRI DEL GRUPPO IN TRE DIVERSI CLIMI AZIENDALI AUTORITARIO DEMOCRATICO LASSISTA. www.ergonomica.

IL COMPORTAMENTO DEL LEADER E LA REAZIONE DEI MEMBRI DEL GRUPPO IN TRE DIVERSI CLIMI AZIENDALI AUTORITARIO DEMOCRATICO LASSISTA. www.ergonomica. IL COMPORTAMENTO DEL LEADER E LA REAZIONE DEI MEMBRI DEL GRUPPO IN TRE DIVERSI CLIMI AZIENDALI AUTORITARIO DEMOCRATICO LASSISTA Ogni decisione sul da farsi viene presa dal leader. Tutte le cose da farsi

Dettagli

Catalogo Humanform 2015. Area Sviluppo competenze manageriali

Catalogo Humanform 2015. Area Sviluppo competenze manageriali Catalogo Humanform 2015 Area Sviluppo competenze manageriali PROFILO AZIENDALE Humanform, società di formazione soggetta all attività di direzione e coordinamento di Humangest S.p.A., nata nel 2005, è

Dettagli

BENESSERE ORGANIZZATIVO Un approccio per potenziare le performance aziendali in coerenza con il D.Lgs. 81/2008

BENESSERE ORGANIZZATIVO Un approccio per potenziare le performance aziendali in coerenza con il D.Lgs. 81/2008 Un approccio per potenziare le performance aziendali in coerenza con il D.Lgs. 81/2008 AICQ Piemontese - Team di Psicologia dell Organizzazione 4S Group Dott.ssa Sara Turci - Dott.ssa Barbara Sacchini

Dettagli

L'evoluzione orizzontale

L'evoluzione orizzontale L'evoluzione orizzontale Come gestire la Complessità Roma 23 febbraio 2013 Palazzo delle Esposizioni L e

Dettagli

OPERATORE SOCIO SANITARIO DENOMINAZIONE ALTRE DENOMINAZIONI SETTORE DESCRIZIONE

OPERATORE SOCIO SANITARIO DENOMINAZIONE ALTRE DENOMINAZIONI SETTORE DESCRIZIONE OPERATORE SOCIO SANITARIO DENOMINAZIONE ALTRE DENOMINAZIONI SETTORE DESCRIZIONE BREVE DESCRIZIONE PREREQUISITI Operatore socio-sanitario Sanitario, sociale, socio-sanitario Finalità: L attività dell operatore

Dettagli

Fundraising. Un altro welfare è possibile. Sintesi dell intervento introduttivo di Massimo Coen Cagli Direttore Scientifico della Scuola di Roma

Fundraising. Un altro welfare è possibile. Sintesi dell intervento introduttivo di Massimo Coen Cagli Direttore Scientifico della Scuola di Roma Fundraising. Un altro welfare è possibile Sintesi dell intervento introduttivo di Massimo Coen Cagli Direttore Scientifico della Scuola di Roma Premessa: il senso dell itinerario Fundraising un altro Welfare

Dettagli

Politica delle Risorse Umane del Gruppo Schindler

Politica delle Risorse Umane del Gruppo Schindler Politica delle Risorse Umane del Gruppo Schindler Introduzione La politica delle Risorse Umane del Gruppo Schindler illustra il contenuto strategico delle iniziative rivolte al personale Schindler. Si

Dettagli

La nostra Società è nata nel 1992 e negli anni si è particolarmente radicata nei territori dell Emilia Romagna e Toscana, ha sedi a Bologna e Firenze.

La nostra Società è nata nel 1992 e negli anni si è particolarmente radicata nei territori dell Emilia Romagna e Toscana, ha sedi a Bologna e Firenze. La nostra Società è nata nel 1992 e negli anni si è particolarmente radicata nei territori dell Emilia Romagna e Toscana, ha sedi a Bologna e Firenze. Siamo caratterizzati da una forte specializzazione

Dettagli

Gli Spuntini formativi. ASSISTENTE DI DIREZIONE: LE COMPETENZE Docente: Helga Ogliari

Gli Spuntini formativi. ASSISTENTE DI DIREZIONE: LE COMPETENZE Docente: Helga Ogliari Gli Spuntini formativi ASSISTENTE DI DIREZIONE: LE COMPETENZE Docente: Cos è una competenza? Una caratteristica intrinseca individuale che è casualmente collegata ad una performance efficace o superiore

Dettagli

LEADER E MANAGER Destinatari: Obiettivi: Contenuti

LEADER E MANAGER Destinatari: Obiettivi: Contenuti RIEPILOGO CORSI Leader e manager Costruire le abilità manageriali Introduzione alla teoria del vincolo La costruzione di una direzione strategica: identità, visione, business model Tangram Leadership:

Dettagli

Team Building e Volontariato d impresa

Team Building e Volontariato d impresa Team Building e Volontariato d impresa LE MALATTIE RARE OGNI MINUT0 NEL MONDO NASCONO 10 BAMBINI COME TOMMASO, AFFETTI DA UNA MALATTIA GENETICA RARA. La Formazione di Valore produce VALORE Rebis e Zeta

Dettagli

Codice Etico INDICE INTRODUZIONE I PRINCIPI GENERALI RELAZIONI CON GLI STAKEHOLDER SALVAGUARDIA AMBIENTALE PRESCRIZIONI SPECIFICHE

Codice Etico INDICE INTRODUZIONE I PRINCIPI GENERALI RELAZIONI CON GLI STAKEHOLDER SALVAGUARDIA AMBIENTALE PRESCRIZIONI SPECIFICHE Codice Etico INDICE INTRODUZIONE I PRINCIPI GENERALI RELAZIONI CON GLI STAKEHOLDER SALVAGUARDIA AMBIENTALE PRESCRIZIONI SPECIFICHE COMITATO DI CONTROLLO DEL CODICE ETICO DENUNCIA DELLE VIOLAZIONI 2 3 3

Dettagli

Formazione Manageriale e Comportamentale

Formazione Manageriale e Comportamentale Formazione Manageriale e Comportamentale La proposta formativa IAMA Consulting si suddivide in differenti aree: Formazione Manageriale e Comportamentale 1 Formazione Manageriale e Comportamentale IAMA

Dettagli

Corporate Social Responsibility & Retailing Una ricerca di SymphonyIRI Group e SDA Bocconi

Corporate Social Responsibility & Retailing Una ricerca di SymphonyIRI Group e SDA Bocconi 1 Introduzione Nel contesto attuale tutte le organizzazioni, nello svolgimento della propria attività, dovrebbero tener conto delle esigenze espresse dai differenti interlocutori sociali (stakeholder)

Dettagli

Perché un Master in Direzione del Personale

Perché un Master in Direzione del Personale Perché un Master in Direzione del Personale di Luigi M. Sanlorenzo (*) Saper gestire le risorse umane significa essere in grado di comprendere come raggiungere livelli di efficacia e quali sono le competenze

Dettagli

Uno di noi! Diventa Consulente assicurativo personale ERGO.

Uno di noi! Diventa Consulente assicurativo personale ERGO. Uno di noi! Diventa Consulente assicurativo personale ERGO. Diventare Consulente assicurativo personale ERGO significa essere protagonista nel mercato, in uno scenario unico del panorama italiano, con

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE PRO.GE.A. PROGETTO GESTIONE AZIENDA Sede Legale: Via XXV Aprile, 206 21042 Caronno Pertusella (Va) Sede Operativa: Via IV Novembre, 455 21042 Caronno Pertusella (Va) Tel. 02.96515611 Fax 02.96515655 Uffici

Dettagli

Indicatori di qualità per l Educazione alla cittadinanza mondiale

Indicatori di qualità per l Educazione alla cittadinanza mondiale Indicatori di qualità per l Educazione alla cittadinanza mondiale Premessa La Carta di qualità di cui si parla in questa scheda è stata elaborata da ONG e associazioni di 5 regioni italiane nel corso del

Dettagli

BUSINESS DEVELOPMENT. noesisweb.com

BUSINESS DEVELOPMENT. noesisweb.com BUSINESS DEVELOPMENT noesisweb.com Guidiamo le persone nel diventare attori principali della propria realtà, costruendo, negli ambiti professionali e di vita privata, un mondo al quale sia piacevole appartenere

Dettagli

Posso scegliere di valorizzare i talenti delle persone, perché è con loro che voglio camminare verso nuovi traguardi.

Posso scegliere di valorizzare i talenti delle persone, perché è con loro che voglio camminare verso nuovi traguardi. Io posso... Posso scegliere di ridare slancio alla mia azienda, recuperando la capacità di sognare e di creare, per scoprire che ci sono ancora oceani blu nei quali prosperare. Posso scegliere di valorizzare

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

Talent Management Survey. Risultati

Talent Management Survey. Risultati Risultati Luglio 2012 Nell attuale scenario, per HR si pone la sfida di garantire un collegamento costante tra le strategie di business e le iniziative di gestione del Talento. I cambiamenti legati a globalizzazione

Dettagli

Management Consulting Boutiques e mercati globali

Management Consulting Boutiques e mercati globali Management Consulting Boutiques e mercati globali Antonella Negri Clementi * 1. Un modello distintivo Affiancare l azienda nel momento in cui si trova ad affrontare cambiamenti sostanziali di una o più

Dettagli

SICUREZZA FISICA E ICT SECURITY: UN NUOVO MODELLO DI BUSINESS SECURITY

SICUREZZA FISICA E ICT SECURITY: UN NUOVO MODELLO DI BUSINESS SECURITY SICUREZZA FISICA E ICT SECURITY: UN NUOVO MODELLO DI BUSINESS SECURITY DOTT. ALESSANDRO LEGA, CPP Managing Director di Traicon S.r.l. (Gruppo DAB) Nel percorrere il vasto territorio professionale che caratterizza

Dettagli

COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009

COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009 COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009 Le 11 competenze di base del coaching sono state sviluppate per permettere una migliore comprensione delle competenze e degli approcci utilizzati nell ambito della

Dettagli

Codice Etico del Gruppo Poste Italiane

Codice Etico del Gruppo Poste Italiane Codice Etico del Gruppo Poste Italiane 28 settembre 2009 Approvato nell adunanza del 28 settembre 2009 del Consiglio di Amministrazione Indice 1. PREMESSA E OBIETTIVI............................. 2 2.

Dettagli