Rendiconto di gestione al 30 Dicembre 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rendiconto di gestione al 30 Dicembre 2014"

Transcript

1 Rendiconto di gestione al 30 Dicembre 2014 FONDO BILANCIATO NEXTAM PARTNERS BILANCIATO FONDO OBBLIGAZIONARIO NEXTAM PARTNERS OBBLIGAZIONARIO MISTO IL PRESENTE PROSPETTO REDATTO CONFORMEMENTE AGLI SCHEMI STABILITI DAL PROVVEDIMENTO DELLA BANCA D ITALIA DEL 8 maggio 2012, RIPORTA IL RENDICONTO DI GESTIONE AL 30 DICEMBRE 2014 DEI FONDI GESTITI DA NEXTAM PARTNERS SGR S.P.A NEXTAM PARTNERS SGR S.P.A.- Gruppo Nextam Partners VIA BIGLI MI ALBO BANCA D ITALIA N. 129 C.F. E P.I R.E.A. DI MI AL N TEL FAX Pagina 1 di 8

2 1. La Società di Gestione del Risparmio La Società di Gestione del Risparmio (SGR) è Nextam Partners SGR S.p.A., costituita con la denominazione originaria di Beccaccia S.r.l. in data 16 marzo 2001; la Società ha assunto l attuale denominazione Nextam Partners SGR S.p.A. in data 12 giugno 2001, in occasione della trasformazione in Società per Azioni e della modifica dell oggetto sociale deliberate dall assemblea straordinaria. La SGR è iscritta con il n. 129 di matricola all Albo delle Società di Gestione del Risparmio tenuto dalla Banca d Italia. Nextam Partners SGR S.p.A. effettua la gestione collettiva del risparmio, è attiva nelle gestioni patrimoniali mobiliari individuali, nel servizio di consulenza e, sulla base di mandati o deleghe gestionali conferiti da altri intermediari autorizzati, svolge anche il servizio di gestione di portafogli di investimento per conto terzi. La sede legale e gli uffici amministrativi ed operativi sono situati in Milano, Via Bigli 11. La durata della SGR è fissata sino al 31 dicembre 2050 salvo proroghe, mentre l esercizio sociale si chiude il 31 dicembre di ciascun anno. Il capitale sociale è suddiviso in azioni ordinarie del valore nominale di 1 Euro. Il capitale sociale risulta interamente sottoscritto e versato per 94,03% da Nextam Partners S.p.A e per la restante quota da soci di minoranza. Nextam Partners SGR S.p.A. è una società del gruppo Nextam Partners, iscritto all albo dei Gruppi di SIM con comunicazione della Banca d Italia del 3 giugno Il Consiglio di Amministrazione La SGR è amministrata da un Consiglio di Amministrazione, costituito da Consiglieri che durano in carica tre anni e sono rieleggibili. L attuale Consiglio scade con l Assemblea che approva il bilancio al 31 dicembre 2015 ed è così composto: CARICA NOME LUOGO E DATA DI NASCITA SCADENZA CARICA PRESIDENTE (*) PROF. AVV. GUSTAVO VISENTINI TREVISO, APPR. BILANCIO ES AMMINISTRATORE DELEGATO DR. CARLO GENTILI FIRENZE, APPR. BILANCIO ES CONSIGLIERE DR. GUIDO CASTELLINI BALDISSERA RAMAZZOTTI MILANO, APPR. BILANCIO ES CONSIGLIERE DR. GIOVANNI BOVIO BOLZANO, APPR. BILANCIO ES CONSIGLIERE DR. PETER MALLINSON OXFORD (GB), APPR. BILANCIO ES CONSIGLIERE DR. ALESSANDRO MICHAHELLES HARTFORD (USA), APPR. BILANCIO ES CONSIGLIERE PROF. SEN. STEFANO PASSIGLI FIRENZE, APPR. BILANCIO ES CONSIGLIERE DR. NICOLA RICOLFI MILANO, APPR. BILANCIO ES CONSIGLIERE DR. MAURIZIO VALLITI MILANO, APPR. BILANCIO ES (*) Consigliere Indipendente 3. Collegio Sindacale Il Collegio Sindacale, in carica sino all approvazione da parte dell Assemblea del bilancio al 31 dicembre 2015, è così composto: CARICA NOME LUOGO E DATA DI NASCITA SCADENZA CARICA PRESIDENTE DR. EUGENIO RUGGIERO NAPOLI, APPR. BILANCIO ES SINDACO EFFETTIVO DR. PAOLO CORDEIRO GUERRA GROSSETO, APPR. BILANCIO ES SINDACO EFFETTIVO DR. ANDREA ZORZI VENEZIA, APPR. BILANCIO ES SINDACO SUPPLENTE DR. DANIELE CARLO TRIVI MONTEVIDEO, URUGUAY, APPR. BILANCIO ES SINDACO SUPPLENTE DR.SSA LORENA PELLISIER AOSTA, APPR. BILANCIO ES Direzione della società In data 17 aprile 2013, il Consiglio di Amministrazione ha conferito all Amministratore Delegato Dr. Carlo Gentili i poteri relativi alla gestione ordinaria della SGR. Il Consiglio di Amministrazione ha altresì conferito ai Consiglieri di Amministrazione Dr. Carlo Gentili, Dr. Alessandro Michahelles e Dr. Nicola Ricolfi le deleghe relative alla gestione degli O.I.C.R.. Pagina 2

3 5. La Società di Revisione Reconta Ernst & Young S.p.A. Milano, Via Della Chiusa 2 6. La Banca Depositaria State Street Bank S.p.A. Milano, Via Ferrante Aporti 10 Nextam Partners 7. Soggetti incaricati del collocamento - Alto Adige Banca S.p.A. Sudtirol Bank AG - Banca Ifigest S.p.A. - Banca Patrimoni Sella & C. S.p.A. - Banca Sella S.p.A. - Independent Private Bankers Sim S.p.A. - Nextam Partners SIM SpA - IW Bank S.p.A. - Online Sim S.p.A. - Banca Promos S.p.A. - Fineco Bank S.p.A. La Società si avvale inoltre di una rete di promotori finanziari. Pagina 3

4 Parte I Forma e contenuto del Rendiconto di Gestione Principi contabili Pagina 4

5 FORMA E CONTENUTO DEL RENDICONTO DI GESTIONE Il presente Rendiconto di Gestione è redatto conformemente agli schemi stabiliti dal Provvedimento della Banca d Italia dell 8 maggio 2012 e successive modifiche ( Il Provvedimento ). Esso riporta i Rendiconti annuali al 30 Dicembre 2014 dei fondi promossi e gestiti da Nextam Partners SGR S.p.A.. Il documento, nell ambito della successiva PARTE II, riporta, per ciascun Fondo, le seguenti informazioni: Relazione degli Amministratori; Situazione Patrimoniale; Sezione Reddituale; Nota Integrativa: PARTE A Andamento del valore della Quota PARTE B Le attività, le passività e il valore complessivo netto Sezione I Criteri di valutazione Sezione II Le attività Sezione III Le passività Sezione IV Il valore complessivo netto Sezione V Altri dati patrimoniali PARTE C Il risultato economico dell esercizio Sezione I Strumenti finanziari quotati e non quotati e relative operazioni di copertura Sezione II Depositi bancari Sezione III Altre operazioni di gestione e oneri finanziari Sezione IV Oneri di gestione Sezione V Altri ricavi e oneri Sezione VI Imposte PARTE D Altre informazioni I prospetti contabili sono redatti in unità di Euro. Relazione della Società di Revisione. PRINCIPI CONTABILI Principi contabili Generali La contabilità del Fondo è tenuta in Euro. Nella compilazione del rendiconto di gestione vengono osservati principi contabili coerenti con le previsioni della normativa di vigilanza di seguito indicati. Tali principi e criteri di valutazione, coerenti con quelli utilizzati nel corso dell'esercizio per la Predisposizione dei Prospetti Giornalieri e della Relazione Semestrale, sono i seguenti: Registrazioni contabili le compravendite di valori mobiliari sono contabilizzate nel portafoglio del fondo sulla base della data d'effettuazione delle operazioni; gli interessi, gli altri proventi e gli oneri a carico del fondo sono calcolati secondo il principio della competenza temporale, anche mediante rilevazione dei ratei attivi e passivi; le sottoscrizioni ed i rimborsi delle quote sono rilevati a norma del regolamento del fondo e secondo il principio della competenza temporale; i dividendi sono registrati il giorno di quotazione ex-cedola del relativo titolo al loro valore lordo; gli utili e le perdite da realizzi risultano dalla differenza tra i costi medi ponderati di carico ed i valori realizzati dalle vendite; i costi ponderati di carico rappresentano i valori dei titoli alla fine dell esercizio precedente, modificati dai costi di acquisto del periodo; le plusvalenze e le minusvalenze su titoli sono originate dalla differenza tra il costo medio ponderato ed i prezzi di valutazioni applicati alla data del rendiconto; le differenze di cambio derivanti dalla conversione delle voci espresse in valuta estera sono contabilizzate in voci separate nel rendiconto tenendo distinte quelle realizzate da quelle di valutazione. Nella sezione riguardante il risultato della gestione cambi sono state registrate le componenti reddituali delle operazioni di copertura dal rischio di cambio; i differenziali su operazioni di futures, registrati secondo il principio della competenza sulla base della variazione giornaliera dei prezzi di chiusura del mercato di contrattazione, sono rappresentati dalla somma dei margini, diversi da quelli iniziali, versati agli organismi di compensazione ovvero introitati dagli stessi; le commissioni di acquisto e vendita di valori mobiliari corrisposte alle controparti sono rilevate tra le partite reddituali nella voce Altri Oneri di Gestione. Coerentemente ai disposti dell Organo di Vigilanza, si rende noto che, nel corso dell esercizio, si è verificato un errore di valorizzazione della quota del Fondo Nextam Partners Bilanciato in data 17 giugno 2014, a seguito della mancata contabilizzazione di diritti derivanti da corporate actions. L errore è stato comunicato alle Autorità di Vigilanza ai sensi del Provvedimento e i partecipanti che hanno subito un impatto negativo dall errore sono stati rimborsati. Pagina 5

6 Pagina 6

7 Criteri di valutazione Nextam Partners I criteri generali di classificazione e valorizzazione delle attività dei fondi comuni di investimento, alla base delle procedure di valorizzazione delle attività del Fondo, sono stati deliberati dal Consiglio di Amministrazione di Nextam Partners SGR S.p.A. il 25 Luglio Tali criteri, redatti in conformità al dettato del Provvedimento, sono come segue sintetizzati: Sono considerati quotati tutti i titoli ammessi alla negoziazione su mercati regolamentati e/o su un mercato attivo. Sono considerati quotati in mercati attivi gli strumenti finanziari per i quali: - esistono quotazioni pubbliche; - tali quotazioni sono liquide; - i prezzi di quotazione si adeguano prontamente alle variazioni di mercato (devono riflettere quindi le normali transazioni di mercato concluse) tra parti con pari forza contrattuale; - i prezzi di quotazione sono regolarmente resi disponibili tramite borse, mediatori, intermediari, società del settore, servizi di quotazione od enti autorizzati. Gli indicatori utilizzati per l analisi dell esistenza di un mercato attivo sono: - il numero di contributori e/o dealers, brokers e market makers; - la frequenza di quotazione del prezzo, ovvero il suo aggiornamento periodico; - la presenza di un differenziale denaro-lettera; - l ampiezza del differenziale denaro-lettera; - il volume degli scambi effettuati. I titoli azionari italiani quotati sono valutati al prezzo di riferimento della Borsa Valori di Milano; I titoli di stato italiano sono valutati al prezzo di riferimento del MOT. Nel caso un titolo non venga scambiato sul MOT per determinate giornate, si utilizza il prezzo del MTS se disponibile e significativo; per tutti gli altri titoli obbligazionari italiani quotati, si utilizza il prezzo del MOT se ritenuto significativo. Se il prezzo della Borsa ufficiale non è ritenuto significativo, si può utilizzare per la valorizzazione degli strumenti un prezzo diverso se reperito da un mercato attivo (come sopra definito) di rilevanza e significatività riconosciute; I titoli azionari esteri sono valutati al Prezzo close o last della relativa Borsa di quotazione. Nel caso esistano più Borse di quotazione, viene privilegiata la Borsa dove sono rilevati i volumi di scambio maggiori; I titoli di stato estero e i titoli obbligazionari esteri sono valutati al Prezzo rilevato sulla Borsa ufficiale di quotazione o, qualora ritenuto più significativo in base al prezzo rilevato su altro mercato attivo di rilevanza e significatività riconosciuta; I titoli non quotati vengono valorizzati nel rispetto dei criteri di valorizzazione deliberati dal Consiglio di Amministrazione sulla base di elementi e considerazioni atti a consentirne la definizione del presumibile valore di realizzo; Gli OICR vengono valorizzati utilizzando il NAV o se disponibile il prezzo di riferimento o closing price della borsa di quotazione. Le disponibilità liquide ed i valori mobiliari espressi in valute diverse dall Euro sono convertiti in Euro ai cambi indicativi rilevati dalla BCE (Banca Centrale Europea) nel giorno di riferimento o per i cambi da questa non accertati, ai cambi rilevati nella stessa giornata su un mercato o circuito di rilevanza e significatività internazionale; Le operazioni a termine in divisa estera sono valorizzate al tasso di cambio a termine corrente per scadenze corrispondenti rilevato dalla BBA (British Bankers Association) o, per i tassi di cambio da questa non accertati, ai cambi formatisi nella stessa giornata su circuiti di contribuzione di rilevanza e significatività internazionale; I prodotti derivati quotati sono valorizzati ai prezzi rilevati sui relativi mercati di quotazione; Il numerario è computato al nominale. In data 23 ottobre 2013 il Cosiglio di Amministrazione di Nextam Partners SGR S.p.A. ha deliberato, con entrata in vigore nel corso del mese di febbraio 2014, l approvazione della policy aziendale in tema di titoli illiquidi. Regime di tassazione Sui redditi di capitale derivanti dalla partecipazione al Fondo è applicata una ritenuta del 26 per cento. La ritenuta è applicata sull ammontare dei proventi distribuiti in costanza di partecipazione al Fondo e sull ammontare dei proventi compresi nella differenza tra il valore di rimborso, liquidazione o cessione delle quote e il costo medio ponderato di sottoscrizione o acquisto delle quote medesime, al netto del 51,92 per cento della quota dei proventi riferibili alle obbligazioni e agli altri titoli pubblici italiani ed equiparati, alle obbligazioni emesse dagli Stati esteri inclusi nella white list e alle obbligazioni emesse da enti territoriali dei suddetti Stati (al fine di garantire una tassazione dei predetti proventi nella misura del 12,50 per cento). I proventi riferibili ai titoli pubblici italiani e esteri sono determinati in proporzione alla percentuale media dell attivo investita direttamente, o indirettamente per il tramite di altri organismi di investimento (italiani ed esteri comunitari armonizzati e non armonizzati soggetti a vigilanza istituiti in Stati UE e SEE inclusi nella white list), nei titoli medesimi. La percentuale media, applicabile in ciascun semestre solare, è rilevata sulla base degli ultimi due prospetti, semestrali o annuali, redatti entro il semestre solare anteriore alla data di distribuzione dei proventi, di riscatto, cessione o liquidazione delle quote ovvero, nel caso in cui entro il predetto semestre ne sia stato redatto uno solo, sulla base di tale prospetto. A tali fini, la SGR fornirà le indicazioni utili circa la percentuale media applicabile in ciascun semestre solare. Relativamente alle quote detenute al 30 giugno 2014, sui proventi realizzati in sede di rimborso, cessione o liquidazione delle quote e riferibili ad importi maturati alla predetta data si applica la ritenuta nella misura del 20 per cento (in luogo di quella del 26 per cento). In tal caso, la base imponibile dei redditi di capitale è determinata al netto del 37,5 per cento della quota riferibile ai titoli pubblici italiani e esteri. La ritenuta è altresì applicata nell ipotesi di trasferimento delle quote a rapporti di custodia, amministrazione o gestione intestati a soggetti diversi dagli intestatari dei rapporti di provenienza, anche se il trasferimento sia avvenuto per successione o donazione. La ritenuta è applicata a titolo d acconto sui proventi percepiti nell esercizio di attività di impresa commerciale e a titolo d imposta nei confronti di tutti gli altri soggetti, compresi quelli esenti o esclusi dall imposta sul reddito delle società. La ritenuta non si applica sui proventi spettanti alle imprese di assicurazione e relativi a quote comprese negli attivi posti a copertura delle riserve matematiche dei rami vita nonché sui proventi percepiti da soggetti esteri che risiedono, ai fini fiscali, in Paesi che consentono un adeguato scambio di informazioni e da altri organismi di investimento italiani e da forme pensionistiche complementari istituite in Italia. Nel caso in cui le quote siano detenute da persone fisiche al di fuori dell esercizio di attività di impresa commerciale, da società semplici e soggetti equiparati nonché da enti non commerciali, alle perdite derivanti dalla partecipazione al Fondo si applica il regime del risparmio amministrato di cui all art. 6 del d.lgs. n. 461 del 1997, che comporta obblighi di certificazione da parte dell intermediario. E fatta salva la facoltà del partecipante di Pagina 7

8 rinunciare al predetto regime con effetto dalla prima operazione successiva. Le perdite riferibili ai titoli pubblici italiani ed esteri possono essere portate in deduzione dalle plusvalenze e dagli altri redditi diversi per un importo ridotto del 51,92 per cento del loro ammontare. Nel caso in cui le quote di partecipazione al fondo siano oggetto di donazione o di altra liberalità tra vivi, l intero valore delle quote concorre alla formazione dell imponibile ai fini del calcolo dell imposta sulle donazioni. Nell ipotesi in cui le quote di partecipazione al fondo siano oggetto di successione ereditaria, non concorre alla formazione della base imponibile ai fini del calcolo del tributo successorio l importo corrispondente al valore, comprensivo dei relativi frutti maturati e non riscossi, dei titoli del debito pubblico e degli altri titoli, emessi o garantiti dallo Stato o ad essi equiparati e quello corrispondente al valore dei titoli del debito pubblico e degli altri titoli di Stato, garantiti o ad essi equiparati, emessi da Stati appartenenti all Unione europea e dagli Stati aderenti all Accordo sullo Spazio economico europeo detenuti dal Fondo alla data di apertura della successione. A tal fine la SGR fornirà le indicazioni utili circa la composizione del patrimonio del Fondo. Si segnala che le informazioni fornite nel presente paragrafo costituiscono una sintesi delle possibili implicazioni fiscali connesse con l acquisto di quote di un fondo comune di investimento di diritto italiano. Per una analisi di dettaglio che tenga conto anche della situazione complessiva del patrimonio del partecipante, quest ultimo dovrà fare riferimento ai propri consulenti fiscali. Destinazione degli utili Tutti i Fondi gestiti da Nextam Partners S.G.R S.p.A. sono del tipo ad accumulazione; tutti i proventi conseguiti dai Fondi, inclusi i plusvalori realizzati, non sono quindi distribuiti ai Partecipanti, ma vengono patrimonializzati nei Fondi stessi. Eventi successivi alla chiusura dell esercizio Dopo la chiusura dell esercizio non si sono verificati eventi significativi Pagina 8

9 Parte II Per ciascun Fondo comune: Relazione degli Amministratori Prospetti contabili Nota integrativa Pagina 9

10 Nextam Partner Nextam Partners Bilanciato

11 RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI Nell anno solare 2014 il Fondo Bilanciato ha realizzato un ritorno netto, per i sottoscrittori, pari a +8,9%, da confrontare con il ritorno netto di +8,8% realizzato dall Indice Fideuram dei Fondi bilanciati, categoria Assogestioni di riferimento. Il benchmark del fondo (35% MTS Generale, 15% JPM Globale, 35% Comit Performance, 15% MSCI World daily totale return) fa segnare una performance pari a 10,3%. In un contesto di mercati finanziari generalmente al rialzo in cui il debito globale ha realizzato ritorni ben al di là delle aspettative e, nella maggior parte dei mercati, al di sopra dei mercati azionari, la performance conseguita è imputabile principalmente a due fattori chiave: un esposizione al rischio di credito (governativo e societario) concentrata su emissioni dello stato italiano e un esposizione azionaria costantemente in prossimità di livelli significativi (50%). Il 2014 è stato un anno straordinario per i bond denominati in Euro (il secondo di fila): la curva dei rendimenti dei titoli governativi Area Euro (inclusi nell indice JP Morgan Global Government Bonds EMU) ha registrato un significativo spostamento verso il basso e un deciso appiattimento. Nel periodo abbiamo assistito a una riduzione media dei rendimenti di 145 punti base: 63 bps per le scadenze 1-3 anni, 110 bps per le 3-5 anni, 151 bps per le 5-7 anni, 168 bps per le 7-10 anni e 172 bps per le scadenze superiori a 10 anni. Nel periodo, le curve dei Paesi all interno dell area Euro hanno evidenziato spostamenti d intensità diversa: quelle dei Paesi periferici hanno tutte, ad eccezione della Grecia, registrato dei movimenti più forti verso il basso rispetto a quelle dei Paesi core. Il total return lordo dell indice JPM EMU è stato pari a +13,7% nel periodo: i ritorni dei vari Paesi sono andati dai massimi di Portogallo, +22,7%, e Spagna, +16,6%, ai minimi di Grecia, -0,9%, e Germania, +10,2%. L Italia si posiziona terza, in termini di ritorni: +14,8%. Le performance sono state positive su tutto l arco della curva e positivamente correlate alle scadenze, la migliore è stata registrata dalle scadenze superiori a 10 anni (+29,0%), la peggiore dalle scadenze 1-3 anni (+1,9%). Per quanto riguarda le curve dei rendimenti delle obbligazioni societarie Investment Grade incluse nell indice MAGGIE Credit, nel periodo considerato hanno registrato uno spostamento medio verso il basso di 121 bps. Nell anno, gli spread societari (rispetto ai titoli governativi tedeschi) hanno evidenziato una compressione media di 20 bps. Nell ambito delle emissioni corporate IG distinguiamo tra titoli industriali e titoli finanziari: nel periodo in esame, i primi hanno registrato una riduzione degli spread (rispetto ai titoli governativi tedeschi) di 16 bps per attestarsi attorno agli 85 bps, i secondi di 26 bps per assestarsi a 79 bps. Sempre da inizio anno, il total return lordo delle obbligazioni societarie incluse nell indice JPM MAGGIE è stato inferiore a quello dell indice JPM EMU (+13,7%) e a quello dei governativi tedeschi (+10,2%), anche a causa della duration media inferiore dell universo corporate. Con riferimento specifico all analisi dell operatività del Fondo, il portafoglio obbligazionario ha avuto un impostazione prudenziale in termini di duration, coerente con una view di inizio anno che voleva limitare l esposizione al rischio di tasso visto il livello di forte compressione degli spread e, di conseguenza, l elevato rischio di downside, tale scelta non ha pagato rispetto al benchmark. La principale view per la creazione di valore è stata la riduzione dei premi al rischio nell universo del credito periferico: l esposizione nei confronti delle obbligazioni corporate si è mantenuta nelle vicinanze del 30% del portafoglio obbligazionario, di cui circa 5 punti in subordinati e ca. 7 in industriali high yield. la componente governativa è rimasta e rimane concentrata esclusivamente su emissioni dello Stato italiano. Sul fronte azionario vi è una sottoesposizione significativa rispetto al benchmark per quanto riguarda i settori Energy (-3,5%) e Utilities (-5,0%), mentre permane la sovraesposizione ai settori Consumer Staple (3,2%), Healthcare (4,4%), e Financials (5,8%). In termini di allocazione geografica, si segnala una leggera sottoesposizione alla Zona Euro rispetto al benchmark (-5,4%) realizzata con un forte sottopeso al mercato italiano (-15.4%) e con sovrappesi in Germania (1,8%), Irlanda (2,1%) e Francia (2,2%). Vengono di contro privilegiate le altre aree geografiche quali i paesi europei ex EMU (+4.9%), il Nord America (+4,8%) e l Asia-Pacifico (+2,0%). In termini di allocazione segnaliamo come la componente azionaria, che si attestava al 60% all inizio del secondo trimestre, è stata portata al 45% verso la fine del mese di luglio e poi è stata incrementata nuovamente verso la fine del mese di ottobre, in modo da portarla intorno al 55%. Al 31 dicembre il peso azionario era pari al 57.3% contro il 50% del relativo benchmark (sovrappeso 7.3%). L attività di collocamento del Fondo è stata realizzata attraverso la SGR ed i collocatori menzionati nel Prospetto Informativo. La gestione del Fondo si è caratterizzata per la totale assenza di conflitti d interesse, essendo Nextam Partners S.G.R. S.p.A. una società indipendente, che non appartiene ad alcun gruppo bancario, assicurativo o industriale. Dopo la chiusura dell esercizio in esame, non si sono verificati eventi particolari che possano avere effetti rilevanti sulla gestione.

12 SITUAZIONE PATRIMONIALE ATTIVITA Situazione al 30/12/2014 Situazione al 30/12/2013 Valore complessivo In percentuale del totale attività Valore complessivo In percentuale del totale attività A. STRUMENTI FINANZIARI QUOTATI ,64% ,69% A1. Titoli di debito ,71% ,94% A1.1 titoli di Stato ,96% ,40% A1.2 altri ,75% ,54% A2. Titoli di capitale ,12% ,91% A3. Parti di O.I.C.R ,81% ,84% B. STRUMENTI FINANZIARI NON QUOTATI ,69% ,10% B1. Titoli di debito ,69% ,10% B2. Titoli di capitale 89 0,00% B3. Parti di O.I.C.R. C. STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI ,87% ,65% C1. Margini presso organismi di compensazione e garanzia ,87% ,65% C2. Opzioni, premi o altri strumenti finanziari derivati quotati C3. Opzioni, premi o altri strumenti finanziari derivati non quotati D. DEPOSITI BANCARI D1. A vista D2. Altri E. PRONTI CONTRO TERMINE ATTIVI E OPERAZIONI ASSIMILATE F. POSIZIONE NETTA DI LIQUIDITÀ ,11% ,69% F1. Liquidità disponibile ,17% ,65% F2. Liquidità da ricevere per operazioni da regolare ,77% ,06% F3. Liquidità impegnata per operazioni da regolare ,82% ,02% G. ALTRE ATTIVITÀ ,69% ,87% G1. Ratei attivi ,35% ,36% G2. Risparmio di imposta ,34% ,51% G3. Altre TOTALE ATTIVITA ,00% ,00% PASSIVITA E NETTO Situazione al 30/12/2014 Situazione al 30/12/2013 Valore complessivo Valore complessivo H. FINANZIAMENTI RICEVUTI I. PRONTI CONTRO TERMINE PASSIVI E OPERAZIONI ASSIMILATE L. STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI L1. Opzioni, premi o altri strumenti finanziari derivati quotati L2. Opzioni, premi o altri strumenti finanziari derivati non quotati M. DEBITI VERSO I PARTECIPANTI M1. Rimborsi richiesti e non regolati M2. Proventi da distribuire M3. Altri N. ALTRE PASSIVITÀ N1. Provvigioni ed oneri maturati e non liquidati N2. Debiti di imposta N3. Altre TOTALE PASSIVITA VALORE COMPLESSIVO NETTO DEL FONDO NUMERO DELLE QUOTE IN CIRCOLAZIONE , ,610 VALORE UNITARIO DELLE QUOTE 7,054 6,473 MOVIMENTI DELLE QUOTE NELL'ESERCIZIO QUOTE EMESSE ,195 QUOTE RIMBORSATE ,762 Pagina 12

13 SEZIONE REDDITUALE Rendiconto al 30/12/2014 Rendiconto al 30/12/2013 A. STRUMENTI FINANZIARI QUOTATI A1. PROVENTI DA INVESTIMENTI A1.1 Interessi e altri proventi su titoli di debito A1.2 Dividendi e altri proventi su titoli di capitale A1.3 Proventi su parti di O.I.C.R A2. UTILE/PERDITE DA REALIZZI A2.1 Titoli di debito A2.2 Titoli di capitale A2.3 Parti di O.I.C.R A3. PLUSVALENZE/MINUSVALENZE A3.1 Titoli di debito A3.2 Titoli di capitale A3.3 Parti di O.I.C.R A4. RISULTATO DELLE OPERAZIONI DI COPERTURA DI STRUMENTI FINANZIARI QUOTATI Risultato gestione strumenti finanziari quotati B. STRUMENTI FINANZIARI NON QUOTATI B1. PROVENTI DA INVESTIMENTI B1.1 Interessi e altri proventi su titoli di debito B1.2 Dividendi e altri proventi su titoli di capitale B1.3 Proventi su parti O.I.C.R. B2. UTILE/PERDITA DA REALIZZI 5 B2.1 Titoli di debito B2.2 Titoli di capitale 5 B2.3 Parti di O.I.C.R. B3. PLUSVALENZE/MINUSVALENZE B3.1 Titoli di debito B3.2 Titoli di capitale B3.3 Parti di O.I.C.R. B4. RISULTATO DELLE OPERAZIONI DI COPERTURA DI STRUMENTI FINANZIARI NON QUOTATI Risultato gestione strumenti finanziari non quotati C. RISULTATO DELLE OPERAZIONI IN STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI NON DI COPERTURA C1. RISULTATI REALIZZATI C1.1 Su strumenti quotati C1.2 Su strumenti non quotati C2. RISULTATI NON REALIZZATI C2.1 Su strumenti quotati C2.2 Su strumenti non quotati D. DEPOSITI BANCARI D1. INTERESSI ATTIVI E PROVENTI ASSIMILATI E. RISULTATO DELLA GESTIONE CAMBI E1. OPERAZIONI DI COPERTURA E1.1 Risultati realizzati E1.2 Risultati non realizzati E2. OPERAZIONI NON DI COPERTURA E2.1 Risultati realizzati E2.2 Risultati non realizzati E3. LIQUIDITA E3.1 Risultati realizzati E3.2 Risultati non realizzati F. ALTRE OPERAZIONI DI GESTIONE F1. Proventi delle operazioni di pronti contro termine e assimilate F2. Proventi delle operazioni di prestito titoli Risultato lordo della gestione di portafoglio G. ONERI FINANZIARI G1. Interessi passivi su finanziamenti ricevuti G2. Altri oneri finanziari Risultato netto della gestione di portafoglio H. ONERI DI GESTIONE H1. Provvigioni di gestione SGR H2. Commissioni di banca depositaria H3. Spese pubblicazione prospetti e informativa al pubblico -792 H4. Altri oneri di gestione I. ALTRI RICAVI ED ONERI I1. Interessi attivi su disponibilità liquide I2. Altri ricavi I3. Altri oneri Risultato della gestione prima delle imposte L. IMPOSTE L1. Imposta sostitutiva a carico del primo semestre L2. Risparmio di imposta L3. Altre imposte 0 0 Utile/perdita dell'esercizio Pagina 13

14 NOTA INTEGRATIVA PARTE A - ANDAMENTO DEL VALORE DELLA QUOTA Andamento del valore della quota e del benchmark dal 30 Dicembre 2013 al 30 Dicembre % 12% 10% 8% 6% 4% 2% 0% -2% dic-13 feb-14 apr-14 giu-14 ago-14 ott-14 dic-14 NP Bilanciato Benchmark Fid. Bilanciati 20.00% 15.00% 10.00% 5.00% 0.00% -5.00% % % % Benchmark NP Bilanciato I rendimenti del Benchmark sono stati riportati al netto degli oneri fiscali vigenti applicabili al Fondo, moltiplicando la performance lorda per 0,875, fino al 30 giugno La performance del Fondo riflette oneri sullo stesso gravanti e non contabilizzati nell'andamento del Benchmark. I dati di rendimento del Fondo non includono i costi di sottoscrizione a carico dell investitore nè la ritenuta del 26% a carico del medesimo a partire dal 1 luglio DESCRIZIONE Rendiconto al 30/12/2014 Rendiconto al 30/12/2013 Rendiconto al 28/12/2012 Valore della quota all'inizio dell'esercizio ,942 5,397 Valore della quota alla fine dell'esercizio ,473 5,942 Performance netta dell'esercizio 8.99% 8,94% 10,10% Performance del Benchmark di riferimento 10.27% 11,86% 12,62% Valore massimo della quota nell'esercizio 7.157(*) 6,484 5,978 Valore minimo della quota nell'esercizio 6.462(**) 5,951 5,388 (*) valore rilevato al 03/07/2014; (**)valore rilevato al 03/02/2014 I principali eventi che hanno influito sul valore della quote nel corso dell esercizio sono descritti all interno della Relazione degli Amministratori. La SGR è dotata di un team di Risk Management dedicato all analisi dei rischi assunti nei portafogli dei fondi in gestione. L attività di gestione è stata svolta tenendo costantemente sotto controllo il livello di rischio assunto dal Fondo rispetto al benchmark di riferimento. Nel corso dell ultimo triennio (2012, 2013, 2014) l andamento della quota e del benchmark hanno mostrato, rispettivamente, una deviazione standard annualizzata su rendimenti giornalieri pari al +6,676 % ed al +7,587%. Il tracking error volatility (scarto quadratico medio annualizzato della differenza giornaliera di rendimento Fondo/Benchmark, calcolata sui valori netti) degli ultimi tre anni è pari: Pagina 14

15 - per il 2012, a +4,90%; - per il 2013, a +3,82%. - per il 2014, a +3,78%. Nextam Partners Per tutti i prodotti gestiti dalla SGR la funzione di Risk Management ha il compito di supportare l attività di investimento in relazione ai rischi assunti sia ex ante che ex post effettuando l analisi dei profili di rischio dei portafogli gestiti. Per i prodotti azionari il Risk Management effettua un analisi dell esposizione geografica e settoriale del portafoglio. Per i prodotti obbligazionari, invece, monitora la duration (rischio tasso) e il rating (rischio di credito) nonché l esposizione valutaria del portafoglio (rischio di cambio). Per tutti i portafogli il Risk Management effettuata inoltre l analisi di perfomance attribution al fine di evidenziare il contributo dato dall attività di asset allocation e dall attività di selezione dei titoli. Nello specifico il Risk Management verifica l evoluzione del profilo di rischio/rendimento del portafoglio del Fondo valutando indicatori quali la standard deviation (tale analisi calcola la volatilità dei rendimenti del portafoglio e quindi dà un indicazione della sua rischiosità) e il tracking error (dà un indicazione della rischiosità del portafoglio rispetto al suo benchmark). Le attività svolte quindi dal Risk Management sono: - analisi delle performance rispetto alla concorrenza; - analisi di performance attribution; - analisi dell esposizione dei portafogli; - analisi di rischio/rendimento; - analisi di liquidity risk. La misurazione del rischio di mercato è effettuata su base giornaliera attraverso il calcolo dell esposizione complessiva. Il monitoraggio del rischio di liquidità è rivolto a definire il più accuratamente possibile la capacità intrinseca del portafoglio di rispettare eventuali obblighi di rimborso (per garantire il diritto di riscattare le quota da parte dei sottoscrittori). Il rischio di credito viene monitorato anche attraverso l aggiornamento periodico del merito di credito attribuito dalle principali agenzie di rating a tutte le emissioni obbligazionarie in portafoglio. Pagina 15

16 PARTE B - LE ATTIVITÀ, LE PASSIVITÀ E IL VALORE COMPLESSIVO NETTO SEZIONE I CRITERI DI VALUTAZIONE Relativamente ai criteri di valutazione adottati dalla SGR per la predisposizione dei rendiconti si fa riferimento a quanto riportato nella parte I del presente documento. SEZIONE II LE ATTIVITÀ Elenco analitico dei principali strumenti finanziari detenuti dal fondo N. Denominazione titolo Valore Percentuale di incidenza su totale attivo del Fondo 1 BOT_13NV2015_Ann % 2 BOT_13FB2015_Ann % 3 BTP_2,5%_01MG % 4 ish_ftse_epra_im % 5 BTP_3,75%_01ST % 6 BTP_2,15%_12NV17I/L % 7 BTP_2,25%_22AP2017IL ,69% 8 Berkshire_Hathaway-A % 9 Space_SpA % 10 Shire_Plc % 11 BTP_2,55%_22OT16_i/l 332, % 12 BPIM_2,375%_22GE , % 13 BONY_Fl_30DC2099_Cv 259, % 14 BTP_4,5%_01FB , % 15 Salini_Impregilo_SpA 225, % 16 LU , % 17 BPM_CT_8,393%_Perp 153, % 18 Unione_Banche_Ita 149, % 19 Cheung_Kong_Hold_Ltd 148, % 20 Sali_6,125%_01AG , % 21 Recordati_SpA_Ord 137, % 22 HSBC_Holdings_Plc_HK 129, % 23 BMte_Paschi_Siena_Ra 115, % 24 UnipolSai_5,75%_Perp 115, % 25 ITIM_6,125%_21FB , % 26 Indesit_4,5%_26AP18 108, % 27 Amplifon_4,8755_LG18 107, % 28 UBI_2,875%_18FB , % 29 BPV_5%_25OT , % 30 BPMI_4%_22GE , % 31 GenFin_FF_Perpet 101, % 32 Generali 101, % 33 Luxottica_Group_SpA 99, % 34 Leone_Film_Group_SpA 98, % 35 Lindt&Spruengli-Reg 95, % 36 mad_5,75_fb18 87, % 37 Tocqueville_Gold-i 85, % 38 Brembo_SpA 82, % 39 Mediobanca 81, % 40 Atlantia_SpA 81, % 41 Intesa_San_Paolo_Ris 80, % 42 Astaldi_SpA 78, % 43 Swedish_Match_AB 75, % 44 China_Mobile_LTD/HK 75, % 45 PAX_Global_Technolog 72, % 46 Polaris_Industries 67, % 47 Amplifon_SpA_fraz 67, % 48 The_Wharf_Holdings_L 67, % 49 Aalberts_Indus_NV 67, % 50 AstraZeneca_Plc_LN % Totale Titoli % Totale Attività Pagina 16

17 II.1 STRUMENTI FINANZIARI QUOTATI Ripartizione degli strumenti finanziari quotati per Paese di residenza dell'emittente Paese di residenza dell'emittente Italia Altri Paesi dell UE Altri Paesi dell OCSE Altri Paesi (*) Titoli di debito: - di Stato di altri enti pubblici - di banche di altri Titoli di capitale: - con diritto di voto con voto limitato -altri Parti di O.I.C.R.: - aperti armonizzati aperti non armonizzati - chiusi Totali: - in valore assoluto in percentuale del totale delle attività 49.39% 19.15% 11.10% 3.00% (*) Hong Kong, Bermuda e Curacao Titoli quotati Titoli in attesa di quotazione Ripartizione degli strumenti finanziari quotati per mercato di quotazione Mercato di quotazione Italia Paesi dell UE Altri Paesi dell OCSE Altri Paesi (*) Totali: - in valore assoluto in percentuale del totale delle attività 45.28% 21.88% 10.15% 5.33% (*)Hong Kong. Ripartizione degli strumenti finanziari quotati per settore di attività economica Settore di attività Titoli di debito Titoli di capitale Altre parti di OICR Energia 1.44% Materiali 1.12% Industria 2.00% 5.93% Beni voluttuari 0.73% 4.99% Beni di prima necessità 0.34% 4.46% Salute 6.00% Finanza 6.74% 13.82% Informatica 2.01% Servizi di telecomunicazione 0.87% Titoli di stato e assimilate 28.02% Composite 0.74% 3.72% Totali 38.57% 40.64% 3.72% Movimenti dell esercizio Controvalore acquisti Controvalore vendite/rimborsi Titoli di debito - titoli di Stato altri Titoli di capitale Parti di O.I.C.R Totale Pagina 17

18 II.2 STRUMENTI FINANZIARI NON QUOTATI Titoli di debito: - di Stato - di altri enti pubblici - di banche - di altri Titoli di capitale: - con diritto di voto - con voto limitato - altri Paese di residenza dell'emittente Italia Altri Paesi dell UE Altri Paesi dell OCSE Altri Paesi (*) Parti di O.I.C.R.: - aperti armonizzati - aperti non armonizzati - chiusi Totali: - in valore assoluto in percentuale del totale delle attività 1.69% Ripartizione degli strumenti finanziari non quotati per settore di attività economica Settore di attività Titoli di debito Titoli di capitale Altre parti di OICR Energia Materiali Industria Beni voluttuari Beni di prima necessità Salute Finanza 1.71% Informatica Servizi di telecomunicazione Servizi di pubblica utilità Titoli di stato e assimilate Totali 1.71% Movimenti dell esercizio Controvalore acquisti Controvalore vendite/rimborsi Titoli di debito - titoli di Stato - altri Titoli di capitale Parti di O.I.C.R. Totale II.3 TITOLI DI DEBITO Titoli di debito: Duration modificata per valuta di denominazione Valuta Duration in anni minore o pari a 1 compresa tra 1 e 3,6 maggiore di 3,6 Euro , , ,34 Dollaro USA Pagina 18

19 II.4 STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI Valore patrimoniale degli strumenti finanziari derivati Operazioni su tassi di interesse: - futures su titoli di debito, tassi e altri contratti simili - opzioni su tassi e altri contratti simili - swaps e altri contratti simili Operazioni su tassi di cambio: - futures su valute e altri contratti simili - opzioni su tassi di cambio e altri contratti simili - swaps e altri contratti simili Operazioni su titoli di capitale: - futures su titoli di capitale, indici azionari e contratti simili - opzioni su titoli di capitale e altri contratti simili - swaps e altri contratti simili Altre operazioni - futures - opzioni - swaps Margini Strumenti finanziari quotati Strumenti finanziari non quotati La controparte dei contratti sopraindicati è classificabile tra le Banche di paesi OCSE. Il Fondo non possiede Depositi Bancari. II.5 DEPOSITI BANCARI II.6 PRONTI CONTRO TERMINE ATTIVI E OPERAZIONI ASSIMILATE Nel corso dell esercizio non sono state poste in essere operazioni in pronti contro termine e operazioni assimilate. II.7 OPERAZIONI DI PRESTITO TITOLI Nel corso dell esercizio non sono state poste in essere operazioni di prestito titoli. II.8 POSIZIONE NETTA DI LIQUIDITÀ Importo Liquidità disponibile Euro Franchi Svizzeri Sterline Inglesi Corone Svedesi 26 - Dollari Americani Dollari Hong Kong Altre Liquidità da ricevere per operazioni da regolare Euro Sterline Inglesi Dollari Hong Kong Dollari Americani Liquidità impegnata per operazioni da regolare Euro - Dollari Hong Kong - Dollari Americani Totale II.9 ALTRE ATTIVITÀ Importo Ratei attivi Interessi su Titoli Interessi su disponibilità liquide 81 Risparmio d imposta Credito di imposta sostitutiva (D. Lgs. 461/97) relativa all esercizio precedente Totale Pagina 19

20 SEZIONE III LE PASSIVITÀ III.1 FINANZIAMENTI RICEVUTI Per le estemporanee esigenze di liquidità la Banca Depositaria ha rilasciato al Fondo una linea di fido, nella forma tecnica dello scoperto di conto corrente non assistito da alcuna garanzia. Nel corso dell esercizio, il Fondo ha fatto un saltuario utilizzo di tale linea. Al termine dell'esercizio la liena di credito non risulta utilizzata. III.2 PRONTI CONTRO TERMINE PASSIVI E OPERAZIONI ASSIMILATE Nel corso dell esercizio non sono state poste in essere operazioni in pronti contro termine e operazioni assimilate. III.3 OPERAZIONI DI PRESTITO TITOLI Nel corso dell esercizio non sono state poste in essere operazioni di prestito titoli. III.4 STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI Nel corso dell esercizio non sono state poste in essere operazioni in strumenti finanziari derivati che dessero luogo a posizioni debitorie III.5 DEBITI VERSO I PARTECIPANTI Scadenza Importo Rimborsi richiesti e non regolati Rimborsi da Regolare 2-gen Totale III.6 ALTRE PASSIVITÀ Importo Provvigioni ed oneri maturati e non liquidati Rateo Provvigioni di Gestione Rateo Oneri Banca Depositaria Rateo Spese Società di Revisione Rateo Spese per Pubblicazione Prospetti e Informativa al Pubblico Rateo Contributo Consob - Rateo Interessi Passivi c/c 1 Altre 348 Altri oneri 348 Totale SEZIONE IV IL VALORE COMPLESSIVO NETTO Quote detenute da investitori qualificati e da Soggetti non Residenti Denominazione Investitore N Quote Peso sul totale delle quote in circolazione Numero Quote in Circolazione ,043 di cui: - detenute da Investitori Qualificati , % - detenute da Soggetti Non Residenti 323, % Variazioni del patrimonio netto Anno 2014 Anno 2013 Anno 2012 Patrimonio netto a inizio periodo Incrementi: a) sottoscrizioni: sottoscrizioni singole piani di accumulo switch in entrata b) risultato positivo della gestione Decrementi: a) rimborsi: Riscatti piani di rimborso switch in uscita b) proventi distribuiti c) risultato negativo della gestione Patrimonio netto a fine periodo Pagina 20

21 SEZIONE V ALTRI DATI PATRIMONIALI Prospetto degli impegni assunti dal fondo a fronte di strumenti finanziari derivati e altre operazioni a termine Ammontare dell'impegno Valore assoluto % del Valore Complessivo Netto Operazioni su tassi di interesse: - futures su titoli di debito, tassi e altri contratti simili - opzioni su tassi e altri contratti simili - swaps e altri contratti simili Operazioni su tassi di cambio: - futures su valute e altri contratti simili - opzioni su tassi di cambio e altri contratti simili - swaps e altri contratti simili Operazioni su titoli di capitale: - futures su titoli di capitale, indici azionari e contratti simili % - opzioni su titoli di capitale e altri contratti simili - swaps e altri contratti simili Altre operazioni - futures e contratti simili - opzioni e contratti simili - swaps e contratti simili Al 30 dicembre 2014 il Fondo non presenta attività e/o passività nei confronti di Società appartenenti al Gruppo. Prospetto di ripartizione delle attività e delle passività del Fondo per divisa Strumenti finanziari Depositi bancari Attività Altre attività (*) Totale Finanziamenti ricevuti Passività Altre passività Totale Euro Dollaro USA Sterline Inglesi Franco svizzero Dollari Hong Kong Corone Svedesi Altre Totale (*) Ai fini della redazione della tabella sopra riportata i margini presso organismi di compensazione e garanzia sono stati riclassificati nelle Altre Attività. PARTE C - IL RISULTATO ECONOMICO DELL ESERCIZIO SEZIONE I STRUMENTI FINANZIARI QUOTATI E NON QUOTATI E RELATIVE OPERAZIONI DI COPERTURA Risultato complessivo delle operazioni su: I.1 RISULTATO DELLE OPERAZIONI SU STRUMENTI FINANZIARI Utile/perdita da realizzi Di cui: per variazioni dei tassi di cambio Plus/minusvalenze Di cui: per variazioni dei tassi di cambio A. Strumenti finanziari quotati 1.Titoli di debito Titoli di capitale Parti di O.I.C.R aperti e armonizzati non armonizzati B. Strumenti finanziari non quotati 1.Titoli di debito Titoli di capitale 5 3. Parti di O.I.C.R. Pagina 21

22 I.2 STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI Risultato degli strumenti finanziari derivati Operazioni su tassi di interesse: - futures su titoli di debito, tassi e altri contratti simili - opzioni su tassi e altri contratti simili - swaps e altri contratti simili Operazioni su titoli di capitale: - futures su titoli di capitale, indici azionari e contratti simili - opzioni su titoli di capitale e altri contratti simili - swaps e altri contratti simili Altre operazioni: - futures - opzioni - swaps Con finalità di copertura (sottovoci A4+B4) Senza finalità di copertura (sottovoci C1+C2) Risultati realizzati Risultati non realizzati Risultati realizzati Risultati non realizzati SEZIONE II DEPOSITI BANCARI Il Fondo non possiede Depositi Bancari. SEZIONE III ALTRE OPERAZIONI DI GESTIONE E ONERI FINANZIARI Nel corso dell esercizio non sono mai state poste in essere operazioni di pronti contro termine e assimilate, di prestito titoli e di operazioni in divisa estera a termine. Risultato della gestione dei cambi Operazioni di copertura Risultati realizzati Risultati non realizzati Operazioni a termine Strumenti finanziari derivati su tassi di cambio: - Futures su valute e altri contratti simili - Opzioni su tassi di cambio e altri contratti simili - Swap e altri contratti simili Operazioni non di copertura Risultati realizzati Risultati non realizzati Operazioni a termine Strumenti finanziari derivati su tassi di cambio: - Futures su valute e altri contratti simili - Opzioni su tassi di cambio e altri contratti simili - Swap e altri contratti simili Liquidità Risultati realizzati Risultati non realizzati - Liquidità Oneri finanziari Gli interessi passivi indicati nella voce G.1 della sezione Reddituale, pari a Euro 217, rappresentano gli oneri maturati per utilizzo della linea di fido per scoperti di conto corrente concessa dalla Banca depositaria. Pagina 22

23 Oneri di gestione Importo (migliaia di euro) SEZIONE IV ONERI DI GESTIONE IV.1 Costi sostenuti nel periodo Importi complessivamente corrisposti % sul valore complessivo netto (media di periodo) % sul valore dei beni negoziati % sul valore del finanziamento Importi corrisposti a soggetti del gruppo di appartenenza della SGR % sul valore % sul valore complessivo netto dei beni (media di periodo) negoziati Importo (migliaia di euro) Provvigioni di gestione % Provvigioni di base % Provvigioni d'incentivo TER degli OICR in cui il fondo investe Compenso della banca depositaria % - di cui eventuale compenso per il calcolo del valore della quota Spese di revisione del fondo % Spese legali e giudiziarie Spese di pubblicazione del valore della quota ed eventuale pubblicazione del prospetto informativo Altri oneri gravanti sul fondo % - Contributo Consob % - Oneri Bancari Diversi - Altri TOTAL EXPENSE RATIO (TER) % Oneri di negoziazione di strumenti % % finanziari di cui: - su titoli azionari % % - su titoli di debito (*) % % - su derivati 4 - su OICR Oneri finanziari per i debiti assunti dal fondo Oneri fiscali di pertinenza del fondo TOTALE SPESE (compresi tutti i punti) % % % sul valore del finanziamento Valore complessivo netto medio di periodo (*) la quantificazione degli oneri non tiene conto dell entità dei costi di negoziazione che gravano sul patrimonio di ciascun Fondo in forma implicita nei prezzi di negoziazione. IV.2 PROVVIGIONI DI INCENTIVO Le Provvigioni di Incentivo vengono quotidianamente determinate sulla base del raffronto con un parametro di riferimento predeterminato (benchmark). Nel corso dell esercizio non sono maturate Provvigioni di Incentivo. SEZIONE V ALTRI RICAVI E ONERI Altri ricavi ed oneri Interessi attivi su disponibilità liquide 22 - Interessi attivi su disponibilità liquide presso la Banca Depositaria 22 Altri Ricavi Sopravvenienze attive Altri Oneri Sopravvenienze passive -614 Totale Importo Nel corso dell esercizio non sono maturate imposte. SEZIONE VI LE IMPOSTE Pagina 23

Relazione semestrale al 30 Giugno 2015 dei fondi gestiti da nextam partners S.G.R. S.p.a.

Relazione semestrale al 30 Giugno 2015 dei fondi gestiti da nextam partners S.G.R. S.p.a. Relazione semestrale al 30 Giugno 2015 dei fondi gestiti da nextam partners S.G.R. S.p.a. Fondo bilanciato Nextam Partners Bilanciato Fondo obbligazionario Nextam Partners Obbligazionario Misto Il presente

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI Allegato A PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI A1. Schema di prospetto del valore della quota dei fondi aperti FONDO... PROSPETTO DEL VALORE DELLA QUOTA AL.../.../... A. Strumenti

Dettagli

Alla luce di quanto sopra, siamo ad apportare le seguenti modifiche al Prospetto Completo: Modifica alla Parte I del Prospetto Completo

Alla luce di quanto sopra, siamo ad apportare le seguenti modifiche al Prospetto Completo: Modifica alla Parte I del Prospetto Completo SUPPLEMENTO AL PROSPETTO COMPLETO DI OFFERTA AL PUBBLICO DI QUOTE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI DI DIRITTO ITALIANO ARMONIZZATI APPARTENENTI AL SISTEMA INVESTITORI Investitori America

Dettagli

GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SGR SpA appartenente al gruppo Groupama

GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SGR SpA appartenente al gruppo Groupama GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SGR SpA appartenente al gruppo Groupama SUPPLEMENTO AL PROSPETTO D OFFERTA AL PUBBLICO DI QUOTE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FLEX APERTO DI DIRITTO ITALIANO

Dettagli

Fideuram Risparmio. Fondo ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni "Obbligazionari Euro governativi breve termine"

Fideuram Risparmio. Fondo ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni Obbligazionari Euro governativi breve termine Fideuram Risparmio Fondo ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni "Obbligazionari Euro governativi breve termine" Relazione di gestione al 30 dicembre 2015 Parte specifica Società di

Dettagli

PARTE I DEL PROSPETTO COMPLETO

PARTE I DEL PROSPETTO COMPLETO SUPPLEMENTO per l aggiornamento dell informativa fiscale riportata nel Prospetto Completo relativo all offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO MONETARIO

MEDIOLANUM RISPARMIO MONETARIO MEDIOLANUM RISPARMIO MONETARIO RENDICONTO SEMESTRALE AL 30/12/2005 71 MEDIOLANUM RISPARMIO MONETARIO RENDICONTO SEMESTRALE DEL FONDO AL 30 DICEMBRE 2005 RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI Signori Partecipanti,

Dettagli

Nextam Partners. Via Bigli 11 20121 Milano - Tel.: +39027645121. Nextam Partners Obbligazionario Misto

Nextam Partners. Via Bigli 11 20121 Milano - Tel.: +39027645121. Nextam Partners Obbligazionario Misto Via Bigli 11 20121 Milano - Tel.: +39027645121 Nextam Partners Obbligazionario Misto Rapporto Mensile novembre 2015 Commento del gestore Categoria Assogestioni: Obbligazionari Misti Categoria Morningstar

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE I dati e le informazioni riportati sono aggiornati al 31 dicembre 2006. 1 di 8 La SGR è dotata di una funzione di Risk Management

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Parte II del Prospetto Informativo Illustrazione dei dati storici di rischio/rendimento, costi e turnover di portafoglio

Dettagli

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ Con la presente comunicazione si desidera fornire una breve sintesi del regime fiscale applicabile ai fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano, nonché del

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO

IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO VISTA la legge 17 novembre 2005, n. 165 (di seguito, per brevità: LISF ) che, tra l altro, attribuisce alla Banca Centrale della

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI A1. Schema di prospetto del valore della quota dei fondi aperti FONDO... PROSPETTO DEL VALORE DELLA QUOTA AL.../.../... A. Strumenti finanziari

Dettagli

IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA

IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria, di seguito testo unico ); Visto l'articolo

Dettagli

Professional Investment Fund: regime fiscale. Avv. Massimo Antonini Lugano 19/20 novembre 2012

Professional Investment Fund: regime fiscale. Avv. Massimo Antonini Lugano 19/20 novembre 2012 Professional Investment Fund: regime fiscale Avv. Massimo Antonini Lugano 19/20 novembre 2012 1 I proventi derivanti dalla partecipazione in PIF 2 I proventi derivanti dalla partecipazioni in PIF Qualora

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2011 - COMPARTO "LINEA CONSERVATIVA" ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2011

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza

Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti dell Aderente in base alle Condizioni di Polizza, la

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998

FONDO PENSIONE APERTO ZED OMNIFUND Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2006 - LINEA GARANTITA ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2006

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART 1 Denominazione CNP UniCredit Vita al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti degli Aderenti, in base a quanto stabilito dal Regolamento e dalle

Dettagli

Supplemento di Aggiornamento al Modulo di Sottoscrizione relativo al fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli

Supplemento di Aggiornamento al Modulo di Sottoscrizione relativo al fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli Supplemento di Aggiornamento al Modulo di Sottoscrizione relativo al fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli ROSSINI LUX FUND gestito da Eurizon Capital S.A. Data di

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CDA APPROVA I RENDICONTI DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2004 DEI FONDI IMMOBILIARI QUOTATI:

COMUNICATO STAMPA IL CDA APPROVA I RENDICONTI DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2004 DEI FONDI IMMOBILIARI QUOTATI: COMUNICATO STAMPA IL CDA APPROVA I RENDICONTI DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2004 DEI FONDI IMMOBILIARI QUOTATI: TECLA FONDO UFFICI DELIBERATA LA DISTRIBUZIONE DI UN DIVIDENDO DI 18,24 EURO PER QUOTA NEL SECONDO

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO FONDO VALOREAZIONE

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO FONDO VALOREAZIONE Generali Italia S.p.A. - Impresa autorizzata all esercizio delle Assicurazioni e della Riassicurazione nei rami Vita, Capitalizzazione e Danni con decreto del Ministero dell Industria del Commercio e dell

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di assicurazione,

Dettagli

Fondo Alboino Re. Rendiconto Annuale al 28.12.2012

Fondo Alboino Re. Rendiconto Annuale al 28.12.2012 Rendiconto Annuale al 28.12.2012 Fondo Gesti-Re SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 1.500.000 i.v. Cod. Fiscale, P.IVA e n. iscrizione

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2006 - LINEA GARANTITA ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2006 ESERCIZIO PRECEDENTE

Dettagli

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento Sezione Terza I Fondi comuni di investimento 369. Nella valutazione dei beni del fondo comune di investimento, il valore degli strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni su mercati regolamentati è

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 30 settembre 2009

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 30 settembre 2009 COMUNICATO STAMPA First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 Berenice al 30 settembre 2009 Milano, 28 ottobre 2009 Il Consiglio di Amministrazione di First Atlantic

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA 4CAVITA

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA 4CAVITA REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA 4CAVITA 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di assicurazione, denominata

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2009 - COMPARTO "LINEA CONSERVATIVA" ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2009

Dettagli

Allegato al Modulo di sottoscrizione Comparti commercializzati in Italia da Fondo Comune d investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli gestito da BANCA DELLE MARCHE GESTIONE INTERNAZIONALE

Dettagli

Sara Multistrategy PIP

Sara Multistrategy PIP Società del Gruppo Sara Sara Multistrategy PIP Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo Pensione Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5072 (art. 13 del decreto legislativo

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Euro Blue Chips Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë=

Regolamento del fondo interno A.G. Euro Blue Chips Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

FONDO IMMOBILIARE ANTIRION CORE. Fondo Comune di investimento immobiliare di tipo chiuso riservato ad investitori qualificati

FONDO IMMOBILIARE ANTIRION CORE. Fondo Comune di investimento immobiliare di tipo chiuso riservato ad investitori qualificati FONDO IMMOBILIARE ANTIRION CORE Fondo Comune di investimento immobiliare di tipo chiuso riservato ad investitori qualificati RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2014 Il Relazione Semestrale di Gestione al

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo La gestione ha come obiettivo la crescita del capitale investito in un orizzonte temporale lungo ed è caratterizzata

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO A CAPITALE VARIABILE (SICAV)

PROSPETTI CONTABILI DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO A CAPITALE VARIABILE (SICAV) PROSPETTI CONTABILI DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO A CAPITALE VARIABILE (SICAV) C1. Schema di prospetto del valore dell azione di SICAV DENOMINAZIONE DELLA SICAV:... PROSPETTO DEL VALORE DELL AZIONE AL.../.../...

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI BAPfondi Gold Art. 1 Aspetti generali Denominazione dei Fondi La Compagnia ha istituito e gestisce, secondo le modalità di cui al presente Regolamento, un portafoglio di strumenti

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Approvazione Rendiconto Annuale al 31/12/2014 del Fondo Mediolanum Real Estate. Esito della 18ma Emissione di Quote

COMUNICATO STAMPA. Approvazione Rendiconto Annuale al 31/12/2014 del Fondo Mediolanum Real Estate. Esito della 18ma Emissione di Quote COMUNICATO STAMPA Approvazione Annuale al 31/12/2014 del Fondo Mediolanum Real Estate Esito della 18ma Emissione di Quote Conversione di quote del Fondo Si comunica che, in data odierna, il Consiglio di

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Combinazione Libera 80RP/20RA a premio unico

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Combinazione Libera 80RP/20RA a premio unico Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Combinazione Libera 80RP/20RA a premio unico (Mod. V70SSISCL137-0415) Pagina

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Approvazione Relazione di gestione al 30/06/2015 del FIA italiano immobiliare chiuso Mediolanum Real Estate

COMUNICATO STAMPA. Approvazione Relazione di gestione al 30/06/2015 del FIA italiano immobiliare chiuso Mediolanum Real Estate COMUNICATO STAMPA Approvazione di gestione al 30/06/2015 del FIA italiano immobiliare chiuso Mediolanum Real Estate Esito della 19ma Emissione di Quote Conversione di quote del Fondo Si comunica che, in

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE di GESTIONE AL 30.06.2015 DEL FONDO SECURFONDO

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE di GESTIONE AL 30.06.2015 DEL FONDO SECURFONDO COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE di GESTIONE AL 30.06.2015 DEL FONDO SECURFONDO SECURFONDO Il Consiglio di Amministrazione della InvestiRE SGR S.p.A. ha approvato in data odierna la Relazione di

Dettagli

ALLEGATO AL MODULO DI SOTTOSCRIZIONE. Amundi Funds

ALLEGATO AL MODULO DI SOTTOSCRIZIONE. Amundi Funds ALLEGATO AL MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Amundi Funds Società di Investimento a Capitale Variabile a comparti multipli di diritto lussemburghese Il presente Modulo di Sottoscrizione è conforme al modello depositato

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CORE BETA 15 EM

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CORE BETA 15 EM REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CORE BETA 15 EM DATA VALIDITA : dal 28/02/2013 Art. 1 Gli aspetti generali del Fondo interno La Compagnia costituisce e gestisce, secondo le modalità del presente Regolamento,

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro Anima Riserva Globale

Dettagli

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Aggressiva a premio unico

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Aggressiva a premio unico Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Raiffplanet Aggressiva a premio unico (Mod. V70SSISRA137-0415) Pagina 1

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2007 - LINEA CONSERVATIVA ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2007 ESERCIZIO

Dettagli

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del fondo Immobiliare Dinamico

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del fondo Immobiliare Dinamico BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del fondo Immobiliare Dinamico Immobiliare Dinamico: valore di quota pari a Euro 206,972 con un rendimento medio annuo composto (TIR) del -1,91%

Dettagli

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva i rendiconti annuali 2013 dei Fondi BNL Portfolio Immobiliare e Immobiliare Dinamico

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva i rendiconti annuali 2013 dei Fondi BNL Portfolio Immobiliare e Immobiliare Dinamico BNP Paribas REIM SGR p.a. approva i rendiconti annuali 2013 dei Fondi BNL Portfolio Immobiliare e Immobiliare Dinamico BNL Portfolio Immobiliare: valore di quota pari a Euro 1.321,402 con un rendimento

Dettagli

ABCD. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo F.A.P. 2002-2014 per l esercizio dal 1 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014

ABCD. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo F.A.P. 2002-2014 per l esercizio dal 1 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014 ABCD FIDEURAM Vita S.p.A. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo F.A.P. 2002-2014 per l esercizio dal 1 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014 (con relativa relazione della società

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998

FONDO PENSIONE APERTO ZED OMNIFUND Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2009 - COMPARTO AZIONARIA ESERCIZIO IN CORSO

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Valore adesione a piani di accumulo

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Valore adesione a piani di accumulo Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Valore adesione a piani di accumulo Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato,

Dettagli

prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked Tariffa RUUA

prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked Tariffa RUUA BNL VITA S.p.A. appartenente ad Unipol Gruppo Finanziario S.p.A. Mod. 3T884 - Ed. 06/09 Offerta pubblica di sottoscrizione di Polizza BNL Revolution Crescita prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Milano, 24 marzo 2015. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2014 del Fondo immobiliare Investietico:

Milano, 24 marzo 2015. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2014 del Fondo immobiliare Investietico: AEDES BPM Real Estate SGR S.p.A. Sede in Milano, Bastioni di Porta Nuova n. 21, capitale sociale Euro 5.500.000,00 sottoscritto e versato, R.E.A. Milano n. 239479, Numero Registro delle Imprese di Milano

Dettagli

Sistema Mediolanum Fondi Italia

Sistema Mediolanum Fondi Italia Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Sistema Mediolanum Fondi Italia Società di Gestione del Risparmio Collocatore Unico retro di copertina Informazioni chiave per gli investitori (KIID) Il presente

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

ABCD. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo F.U.L.2 2014-2033 per l esercizio dal 7 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014

ABCD. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo F.U.L.2 2014-2033 per l esercizio dal 7 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014 ABCD FIDEURAM Vita S.p.A. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo F.U.L.2 2014-2033 per l esercizio dal 7 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014 (con relativa relazione della società

Dettagli

Milano, 26 febbraio 2014. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2013 del fondo immobiliare Investietico:

Milano, 26 febbraio 2014. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2013 del fondo immobiliare Investietico: AEDES BPM REAL ESTATE SGR Sede in Milano, Bastioni di Porta Nuova n. 21, capitale sociale Euro 5.500.000,00 sottoscritto e versato, R.E.A. Milano n. 239479, Numero Registro delle Imprese di Milano e codice

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI MOBILIARI INTERNI

REGOLAMENTO DEI FONDI MOBILIARI INTERNI REGOLAMENTO DEI FONDI MOBILIARI INTERNI Art. 1 Costituzione e denominazione dei Fondi Interni. La Compagnia istituisce 2 Fondi Mobiliari Interni denominati: Cattolica Previdenza Bilanciato; Cattolica Previdenza

Dettagli

TAXBENEFIT NEW Piano Individuale Pensionistico di tipo Assicurativo - Fondo Pensione

TAXBENEFIT NEW Piano Individuale Pensionistico di tipo Assicurativo - Fondo Pensione 1/16 TAXBENEFIT NEW Piano Individuale Pensionistico di tipo Assicurativo - Fondo Pensione SEZIONE III - INFORMAZIONI SULL AAMENTO DELLA GESTIONE valida dal 26 aprile 2010 Dati aggiornati al 31 dicembre

Dettagli

Fideuram Master Selection Balanced

Fideuram Master Selection Balanced Fideuram Master Selection Balanced Comparto ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni "Bilanciato" Relazione di gestione al 30 dicembre 2015 Parte specifica Società di gestione: Fideuram

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da

Dettagli

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 31 dicembre 2008

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 31 dicembre 2008 COMUNICATO STAMPA First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 31 dicembre 2008 Milano, 29 gennaio 2009 - Il Consiglio di Amministrazione di First Atlantic

Dettagli

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Raiffplanet Prudente Raiffplanet Equilibrata Raiffplanet Aggressiva (Mod. V 70REGFI-0311

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia ha costituito quattro Fondi

Dettagli

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva i Rendiconti 2012 dei Fondi BNL Portfolio Immobiliare e Immobiliare Dinamico

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva i Rendiconti 2012 dei Fondi BNL Portfolio Immobiliare e Immobiliare Dinamico BNP Paribas REIM SGR p.a. approva i Rendiconti 2012 dei Fondi BNL Portfolio Immobiliare e Immobiliare Dinamico Milano, 27 Febbraio 2013. Il Consiglio di Amministrazione di BNP Paribas REIM SGR p.a. ha

Dettagli

PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 30 GIUGNO 2012 DEI FONDI QUOTATI

PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 30 GIUGNO 2012 DEI FONDI QUOTATI COMUNICATO STAMPA PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 30 GIUGNO 2012 DEI FONDI QUOTATI TECLA FONDO UFFICI RENDIMENTO MEDIO ANNUO DAL COLLOCAMENTO PARI A 11,3% RISPETTO AL TARGET DEL 5,5%

Dettagli

Rendiconto semestrale del Fondo

Rendiconto semestrale del Fondo Rendiconto semestrale del Fondo Mediolanum Risparmio Dinamico al 30 giugno 2011 Il presente Rendiconto si compone di 11 pagine numerate dalla numero 1 alla numero 11. MEDIOLANUM GESTIONE FONDI SGR p.a.

Dettagli

Fideuram Master Selection Equity USA

Fideuram Master Selection Equity USA Fideuram Master Selection Equity USA Comparto ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni "Azionari USA Relazione di gestione al 30 dicembre 2015 Parte specifica Società di gestione: Fideuram

Dettagli

Rendiconto al 31 dicembre 2011

Rendiconto al 31 dicembre 2011 Fondo Comune di Investimento Immobiliare di tipo chiuso Rendiconto al 31 dicembre 2011 (estratto per la pubblicazione) RENDICONTO AL 31/12/2011 SITUAZIONE PATRIMONIALE ATTIVITÀ Situazione al 31/12/2011

Dettagli

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 1 per il primo semestre 2009

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 1 per il primo semestre 2009 COMUNICATO STAMPA First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 1 per il primo semestre 2009 Milano, 30 luglio 2009 - Il Consiglio di Amministrazione di First Atlantic

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica adesione a piani di accumulo

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica adesione a piani di accumulo Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica adesione a piani di accumulo Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare

Dettagli

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 LA SOSTITUZIONE DELLA SOCIETÀ GESTORE A partire dal 3 giugno

Dettagli

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS INCOME 360 1

Dettagli

FONDO SOCRATE: APPROVATO IL RENDICONTO DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2010

FONDO SOCRATE: APPROVATO IL RENDICONTO DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2010 FONDO SOCRATE: APPROVATO IL RENDICONTO DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2010 VALORE UNITARIO DELLA QUOTA: 523,481 EURO UTILE DELLA GESTIONE PARI A 3,72 MILIONI DI EURO DELIBERATA LA DISTRIBUZIONE DI UN PROVENTO

Dettagli

industriali e commerciali. Alla data del presente Rendiconto, il valore della partecipazione è pari ad Euro 0.

industriali e commerciali. Alla data del presente Rendiconto, il valore della partecipazione è pari ad Euro 0. COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Synergo SGR S.p.A. approva il Rendiconto di Gestione del Fondo Sofipa Equity Fund al 31 dicembre 2014 Valore complessivo netto del Fondo Euro 9,8 milioni

Dettagli

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione per l esercizio 1.1.2008 31.12.2008

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione per l esercizio 1.1.2008 31.12.2008 COMUNICATO STAMPA First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione per l esercizio 1.1.2008 31.12.2008 Milano, 25 febbraio 2009 - Il Consiglio di Amministrazione di First Atlantic RE SGR

Dettagli

FUSIONE DEL FONDO ALBOINO RE NEL FONDO ACOMEA BREVE TERMINE

FUSIONE DEL FONDO ALBOINO RE NEL FONDO ACOMEA BREVE TERMINE FUSIONE DEL FONDO ALBOINO RE NEL FONDO ACOMEA BREVE TERMINE DOCUMENTO INFORMATIVO PER I PARTECIPANTI AL FONDO ALBOINO RE REDATO AI SENSI DEL CAPITOLO V, TIT. V, SEZ. II DEL REGOLAMENTO BANCA D ITALIA 8/5/2012

Dettagli

I N V E S T I E T I C O

I N V E S T I E T I C O I N V E S T I E T I C O Fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2003 Bipiemme Real Estate SGR S.p.A. Sede Legale: Galleria De Cristoforis, 1-20122 Milano

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI OPPORTUNITA' REDDITO E OPPORTUNITA' REDDITO PLUS

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI OPPORTUNITA' REDDITO E OPPORTUNITA' REDDITO PLUS REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI OPPORTUNITA' REDDITO E OPPORTUNITA' REDDITO PLUS 1. ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEI FONDI INTERNI Eurovita Assicurazioni S.p.A. ha istituito, secondo le modalità previste

Dettagli

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del Fondo BNL Portfolio Immobiliare

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del Fondo BNL Portfolio Immobiliare BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del Fondo BNL Portfolio Immobiliare BNL Portfolio Immobiliare: valore di quota pari a Euro 937,084 con un rendimento medio annuo composto (TIR)

Dettagli

FULL OPTION Ed. 2009

FULL OPTION Ed. 2009 Offerta al pubblico di FULL OPTION Ed. 2009 Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Option Trend a premio unico (Mod. VM2SSISOT137-0414 ed. 04/2014)

Dettagli

LINEA BILANCIATA. Grado di rischio: medio

LINEA BILANCIATA. Grado di rischio: medio LINEA BILANCIATA Finalità della gestione: rivalutazione del capitale investito rispondendo alle esigenze di un soggetto che privilegia la continuità dei risultati nei singoli esercizi e accetta un esposizione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA AI SENSI DELL ART.36 DEL REGOLAMENTO ADOTTATO CON DELIBERA CONSOB N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999

COMUNICATO STAMPA AI SENSI DELL ART.36 DEL REGOLAMENTO ADOTTATO CON DELIBERA CONSOB N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999 COMUNICATO STAMPA AI SENSI DELL ART.36 DEL REGOLAMENTO ADOTTATO CON DELIBERA CONSOB N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999 UniCredito Immobiliare Uno: approvato il rendiconto annuale 2014 Valore complessivo netto

Dettagli

Sistema PRIMA. Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA

Sistema PRIMA. Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA Sistema PRIMA Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA Fondi Linea Mercati OICVM: Anima Fix Euro Anima Fix Obbligazionario

Dettagli

Fondo Delta: approvata Relazione semestrale al 30 giugno 2009

Fondo Delta: approvata Relazione semestrale al 30 giugno 2009 Comunicato stampa Fondo Delta: approvata Relazione semestrale al 30 giugno 2009 Roma, 29 luglio 2009 Il Consiglio di Amministrazione di Fimit SGR riunitosi in data odierna ha approvato la Relazione semestrale

Dettagli

IMMOBILIARE DINAMICO

IMMOBILIARE DINAMICO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO RELATIVO ALL OFFERTA AL PUBBLICO E AMMISSIONE ALLE NEGOZIAZIONI DI QUOTE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE CHIUSO IMMOBILIARE DINAMICO depositato presso la Consob in

Dettagli

FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO DI DIRITTO ITALIANO CATEGORIA:

FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO DI DIRITTO ITALIANO CATEGORIA: Società di Gestione del Risparmio S.p.A. Largo della Fontanella di Borghese, 19-00186 Roma Iscritta al n. 99 dell Albo delle SGR tenuto dalla Banca d Italia AGORA INCOME FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE

Dettagli

IMMOBILIARE DINAMICO

IMMOBILIARE DINAMICO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO RELATIVO ALL OFFERTA AL PUBBLICO E AMMISSIONE ALLE NEGOZIAZIONI DI QUOTE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE CHIUSO IMMOBILIARE DINAMICO depositato presso la Consob in

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO Collocatore Pagina 1 di 12 A) SCHEDA IDENTIFICATIVA funzionamento. Denominazione, tipologia e durata del

Dettagli

REGOLAMENTO FONDI INTERNI APTUS

REGOLAMENTO FONDI INTERNI APTUS REGOLAMENTO FONDI INTERNI APTUS Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia ha costituito tre Fondi

Dettagli

e per Euro 13.374 da altri oneri.

e per Euro 13.374 da altri oneri. COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Synergo SGR S.p.A. approva il Resoconto Intermedio al 30 settembre 2014 del Fondo Sofipa Equity Fund Valore complessivo netto del Fondo Euro 18,2 milioni

Dettagli

ETICA AZIONARIO SISTEMA VALORI RESPONSABILI

ETICA AZIONARIO SISTEMA VALORI RESPONSABILI Società di Gestione del Risparmio appartenente al Gruppo Banca Popolare Etica Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori

Dettagli

FULL OPTION ED. 2009

FULL OPTION ED. 2009 Offerta al pubblico di FULL OPTION ED. 2009 Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Euroquota Aggressiva a premio periodico limitato (Mod. VM2SSISEA138-0414

Dettagli