1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:"

Transcript

1 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI PRESENTATI DALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE E DELLA SALUTE DELL INFANZIA ED ADOLESCENZA E DELLA SICUREZZA STRADALE PREMESSA Il Comune di Modena con il Piano per la Salute di Modena, strumento di programmazione multidisciplinare e intersettoriale, è impegnato a promuovere il continuo miglioramento della salute della popolazione, favorendo la realizzazione di azioni tese ad incidere sui determinanti che la condizionano e a ridurre le disuguaglianze di salute. Il Piano per la Salute (da ora in poi PPS) è un piano poliennale elaborato e redatto da una pluralità di attori, coordinati dal Comune con il supporto delle Aziende Sanitarie, avviato nella nostra città a luglio del 2001, con la organizzazione di consultazioni pubbliche e la istituzione di Comitati per elaborare i 6 programmi attuativi, a livello Distrettuale, delle priorità di salute individuate a livello provinciale dalla Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria: Sicurezza Stradale, Salute Anziani, Salute e Sicurezza sul Lavoro, Salute Infanzia e Adolescenza, Patologie Prevalenti e appunto Salute Donna. Il PPS è oggi patrimonio della nostra città ed efficace strumento per sostenere le Politiche per la Salute. Il Consiglio Comunale con propria deliberazione n 45 del 4/07/2005 ha prorogato la validità dell intero Piano per la Salute sino al 2007, confermando gli obiettivi individuati nei singoli programmi ed individuando, per gli anni successivi, alcune priorità su cui orientare nuove azioni Inoltre il Patto per la scuola 2006/2009 tra Comune di Modena e Istituzioni scolastiche autonome statali primarie e secondarie di primo grado, approvato con Delibera del Consiglio Comunale n 61 del 18/09/2006 all articolo 19 ha previsto che le Istituzioni scolastiche promuovano ogni azione utile per contribuire allo sviluppo di un buono stile di vita, per quanto riguarda l assunzione di corretti comportamenti alimentari, la prevenzione di dipendenze, una regolare attività motoria. 1. DESTINATARI Il presente bando è rivolto a tutte le scuole primarie, secondarie di 1 e 2 grado di Modena. Ogni istituzione scolastica potrà presentare uno o più progetti. Ogni progetto dovrà fare riferimento esplicitamente ad una delle priorità del Piano per la Salute del Comune di Modena indicate all art.3 e rivolte specificatamente alla realizzazione dei programmi d azione sulla Salute Infanzia e Adolescenza e sulla Sicurezza Stradale. 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:

2 L ambito in cui si collocano le azioni ed i progetti, oggetto del presente bando, sono i programmi di azioni sulla Sicurezza Stradale e sulla Salute Infanzia e Adolescenza del PPS e gli obiettivi generali da essi individuati. Le finalità dei progetti presentati dovranno mostrare pertanto una coerenza con i seguenti obiettivi: 1. Aumentare la sicurezza degli utenti deboli della strada (ciclisti, pedoni, bambini, anziani), implementando interventi mirati in zone ritenute a rischio (prossimità complessi scolastici, quartieri residenziali, ecc.); 2. Promuovere una cultura della sicurezza e della convivenza di tutti gli utenti della strada con interventi d informazione e formazione, di educazione stradale ed alla mobilità sostenibile; 3. Migliorare il contesto ambientale (es. riduzione dell inquinamento, mobilità sicura ecc.), sociale (famiglia, scuola, luoghi di aggregazione) e di cura (es. ospedali); 4. Migliorare e potenziare l attuale rete dei servizi per l apprendimento, la prevenzione e promozione della salute nelle diverse fasi della crescita dei minori (prenatale, 0-3 anni, 3-5 anni, 6-10 anni, anni); 5. Realizzare azioni tese a garantire un elevata qualità di vita dei minori di tutte le etnie e culture; 6. Promuovere azioni su gruppi di popolazione che esprimono bisogni e criticità specifici; 7. Proporre e realizzare azioni di riduzione del danno, di recupero e limitazione degli handicap; 3. INDIRIZZI PRIORITARI I progetti presentati dovranno essere diretti alle azioni sotto elencate secondo gli obiettivi prioritari dei programma Sicurezza Stradale e salute Infanzia e Adolescenza, come indicati di seguito: per il programma Sicurezza Stradale: a) interventi atti a promuovere la cultura della sicurezza stradale, favorendo l adozione di comportamenti e stili di vita corretti, in particolare: a1) educazione stradale come educazione al rispetto della legalità; a2) azioni mirate a informare sugli effetti alla guida prodotti dall alcool e/o da altre sostanze; b) interventi dedicati ad aumentare la sicurezza stradale dell utenza debole, in particolare: b1) interventi dedicati a bambini e ciclisti; b2) interventi tesi a favorire la mobilità sostenibile; per il programma Salute Infanzia ed Adolescenza: c) Interventi rivolti a prevenire e ridurre il fenomeno dell obesità c1) promuovere una sana alimentazione; c2) favorire l attività motoria;

3 d) Interventi diretti alla prevenzione del disagio d1) azioni tese al miglioramento delle relazioni tra coetanei con particolare riferimento al bullismo; d2) prevenzione di disturbi del comportamento alimentare. 4. REQUISITI DEI PROGETTI /AZIONI I progetti possono riferirsi ad azioni nuove programmate, o allo sviluppo di progetti già avviati. Per essere ammessi alla valutazione, devono contenere i seguenti requisiti: - Descrizione del problema che si vuole affrontare nelle sue dimensioni quantitative e qualitative; - Indicazione dell obiettivo che si intende perseguire, con riferimento agli obiettivi di cui all art. 2; - Indicazione esplicita della priorità di salute a cui è diretto il progetto/azione, con riferimento alle 4 priorità segnalate all art. 3 (lettere a), b), c), d); - La realizzazione e conclusione dell intervento dovrà comunque avvenire entro il mese di maggio una dettagliata descrizione dell azione prevista (didattica, di ricerca, di documentazione, informativa, formativa, ecc. ) - descrizione, nelle diverse fasi di avanzamento delle attività, della partecipazione degli insegnanti, genitori e alunni e dei ruoli assegnati agli stessi; - Previsione, inoltre, di un piano di verifica e valutazione dei risultati raggiunti, utilizzando indicatori per misurare il processo realizzato e l efficacia dell intervento; - Indicazione del costo e delle risorse necessarie per la sua realizzazione; - Indicazione dei soggetti che sostengono la spesa per la sua realizzazione esplicitando eventuali finanziamenti di soggetti esterni all istituzione scolastica, specificando l Ente e/o l Istituzione da cui si ricevono i contributi (Ministero, Provincia, Comune, Circoscrizione, Fondazioni, soggetti privati.); - Indicazione di un referente dell attuazione del progetto (nome, cognome, recapito telefonico, ) responsabile di fornire notizie sull andamento dello stesso. Per la presentazione del progetto dovrà essere utilizzata l apposita scheda allegata al bando, una per progetto. 5. RESPONSABILITA DI VALUTAZIONE I progetti saranno valutati dall ufficio Politiche per la Salute in collaborazione con il Settore Istruzione. 6. CRITERI DI VALUTAZIONE I criteri di valutazione sulla base dei quali verranno individuati i progetti da premiare sono i seguenti: 1. Sinergie e partecipazione di soggetti pubblici e privati del territorio alla realizzazione del progetto finalizzata a garantire continuità dell azione tra scuole e territorio: coinvolgimento della Circoscrizione di riferimento della scuola; coinvolgimento di enti privati (es. Polisportive) o associazioni del territorio; 2. capacità del progetto di creare una rete di collaborazioni con altre scuole; 3. livello di coinvolgimento dei genitori nell azione del progetto; 4. qualità ed affidabilità degli indicatori di processo e di esito individuati; 5. riproducibilità del progetto in altri istituti scolastici; 6. qualità degli strumenti informativi utilizzati per la diffusione dei risultati del progetto; 7. originalità del progetto; 8. continuità dell azione (specificare se le azioni previste si pongono in continuità con percorsi già avviati positivamente, o se si prevede di svilupparle su più anni scolastici)

4 I progetti che verranno presentati devono contenere i parametri e le motivazioni a sostegno dei sopraindicati criteri di valutazione. 5. ASSEGNAZIONE DEI PREMI Il Concorso prevede l assegnazione di 12 premi, di 1000,00 ciascuno. I progetti ammessi al concorso, in quanto rispondenti ai requisiti di cui al punto 4, saranno suddivisi: - per i 3 ordini di scuole candidate a partecipare al bando: scuole primarie, scuole secondarie di 1 grado, scuole secondarie di 2 grado; - per ognuno dei sopraddetti ordini di scuole per i 4 obiettivi prioritari indicati all art.3 (a), b), c), d). Verrà premiato il miglior progetto presentato per ogni priorità, per ognuno degli ordini di scuole. Nel caso in cui per ciascun ordine di scuole, non vengano individuati progetti idonei ad essere premiati, la Commissione potrà conferire il/i premio/i non assegnato/i a progetti riguardanti le altre priorità. L ammontare complessivo messo a disposizione dal presente bando è dunque pari a ,00. Potranno essere premiati al massimo due progetti presentati dalla stessa Scuola o Istituto Scolastico, se rispondenti a due diverse priorità indicate all art TERMINI E MODALITÀ DI CONSEGNA DELLE DOMANDE Le domande di ammissione al concorso, redatte in carta libera, dovranno essere compilate utilizzando l apposita scheda-progetto allegata al presente bando, facente parte integrante dello stesso, e disponibile anche sul sito La domanda e i progetti dovranno essere trasmessi in copia cartacea, con allegato il relativo file word (estensione.doc) entro il 30/11/2007, in uno dei seguenti modi: - o presentate direttamente all Ufficio Politiche per la Salute, Via Scudari Modena (orario il lunedì, martedì e giovedì; dalle 9,00 alle 13,00 il mercoledì e il venerdì) - o spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento o posta celere con avviso di ricevimento (farà fede il timbro postale) indirizzate a : Gabinetto del Sindaco e Politiche della Sicurezze Ufficio Politiche per la Salute Via Scudari Modena Il Comune di Modena informerà entro il 14/12/2007 i 12 vincitori. Il Comune di Modena si riserva la facoltà di richiedere chiarimenti e/o integrazioni ad ogni Circolo Didattico o scuola/istituto proponente. L assegnazione del contributo sarà eseguita ad avvenuta comunicazione della realizzazione del progetto, da effettuarsi con relazione conclusiva, da presentare all Ufficio Politiche per la Salute del Comune di Modena, entro il mese di giugno 2008.

5 7. PRODUZIONE DI MATERIALI E DIVULGAZIONE I 12 progetti vincitori del concorso saranno inoltre messi in rete sul portale del Piano per la Salute del Comune di Modena all indirizzo Eventuali materiali informativi prodotti nello svolgimento del progetto dovranno essere consegnati all Ufficio Politiche per la salute in formato elettronico, entro giugno Tutti i progetti presentati, e giudicati ammissibili secondo l art. 4, saranno inseriti nelle pubblicazioni riguardanti il programma sulla Salute Infanzia e Adolescenza e/o Sicurezza Stradale del Piano per la Salute, come nuove azioni per l anno scolastico 2007/2008 e utilizzeranno nei materiali divulgativi prodotti i loghi caratterizzanti i programmi d azione Sicurezza Stradale e Salute Infanzia e Adolescenza. Il Dirigente Responsabile Gabinetto del Sindaco e Politiche delle Sicurezze dott. Giuseppe Dieci Per informazioni: Ufficio Politiche per la Salute (tel /2520/2606)

Il presente bando si divide in due sezioni

Il presente bando si divide in due sezioni BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI FINALIZZATI ALLA PREVENZIONE DELL'OBESITA' E PATOLOGIE CORRELATE ALLA CATTIVA ALIMENTAZIONE, ALLA PROMOZIONE DELLA SICUREZZA STRADALE, ALLA

Dettagli

Il Responsabile del Procedimento è individuato per gli Uffici Provinciali nel funzionario Agata Fortunato.

Il Responsabile del Procedimento è individuato per gli Uffici Provinciali nel funzionario Agata Fortunato. ALLEGATO A BANDO DI CONCORSO A PREMI A FAVORE DELLE SCUOLE PUBBLICHE D INFANZIA, PRIMARIE, SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI RIDUZIONE E/O RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI

Dettagli

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE lunedì 15 settembre 2014 martedì 16 settembre 2014 mercoledì 17 settembre 2014 giovedì 18 settembre 2014 venerdì 19 settembre 2014 lunedì 22 settembre 2014 martedì 23 settembre 2014 mercoledì 24 settembre

Dettagli

tel. 059 568508 fax 059 568555 camporifondazione@legalmail.it Fondazione Campori Piazza Repubblica 1 41019 Soliera - Modena

tel. 059 568508 fax 059 568555 camporifondazione@legalmail.it Fondazione Campori Piazza Repubblica 1 41019 Soliera - Modena La, avvia una selezione per titoli per l assunzione a tempo pieno e indeterminato di un Assistente socio-culturale livello C2 (CCNL Federculture) La intende procedere ad una raccolta di candidature per

Dettagli

vista la L.R. n. 7 del 04/02/1997, artt. 4 e 5; vista la L.R. 28/2001; vista la L.R. 18/2004;

vista la L.R. n. 7 del 04/02/1997, artt. 4 e 5; vista la L.R. 28/2001; vista la L.R. 18/2004; 6812 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 24 del 20 02 2014 3. Di dare atto che il provvedimento viene redatto in forma integrale e per estratto, con parti oscurate non necessarie ai fini di pubblicità

Dettagli

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DEL COMUNE DI BIBBIANO

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DEL COMUNE DI BIBBIANO CARTA DEI SERVIZI: SCHEDA INFORMATIVA DEL SERVIZIO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DEL COMUNE DI BIBBIANO Pagina 1 di 10 Rev.0- maggio 2014 Il servizio di assistenza domiciliare del Comune di BIBBIANO

Dettagli

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE E DI ACCOGLIENZA DEGLI ALLIEVI STRANIERI (anno scolastico 2006/2007)

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE E DI ACCOGLIENZA DEGLI ALLIEVI STRANIERI (anno scolastico 2006/2007) BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE E DI ACCOGLIENZA DEGLI ALLIEVI STRANIERI (anno scolastico 2006/2007) Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento 1. Sulla

Dettagli

BANDO N. 2913. SCADENZA: 25 febbraio 2015

BANDO N. 2913. SCADENZA: 25 febbraio 2015 ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA AREA DEI SERVIZI AGLI STUDENTI Settore Diritto allo Studio - Ufficio borse di studio BANDO N. 2913 SCADENZA: 25 febbraio 2015 Bando di concorso per l assegnazione

Dettagli

Comune di Campobello di Mazara Provincia Regionale Trapani II SETTORE- SERVIZI SOCIO-CULTURALI

Comune di Campobello di Mazara Provincia Regionale Trapani II SETTORE- SERVIZI SOCIO-CULTURALI Comune di Campobello di Mazara Provincia Regionale Trapani II SETTORE- SERVIZI SOCIO-CULTURALI CARTA DEI SERVIZI II SETTORE SOCIO-CULTURALE Anziani Minori Disabili Casa Donne Inclusione sociale IL COMUNE

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Quadro normativo di riferimento. Art. 3 Destinatari

Art. 1 Finalità. Art. 2 Quadro normativo di riferimento. Art. 3 Destinatari Allegato al decreto del direttore centrale 6 agosto 2012 n. 1087/ISTR Bando per il finanziamento delle Sezioni Primavera anno scolastico 2012/2013 Art. 1 Finalità 1. Il presente bando viene emanato al

Dettagli

PROVINCIA DI PIACENZA Servizio Istruzione e programmazione socio educativa

PROVINCIA DI PIACENZA Servizio Istruzione e programmazione socio educativa PROVINCIA DI PIACENZA Servizio Istruzione e programmazione socio educativa SCHEDA PROGETTO DI QUALIFICAZIONE DELL OFFERTA EDUCATIVA SCUOLA DELL INFANZIA (0-6 ANNI) ANNO FINANZIARIO 2014 1. NOTIZIE DI CARATTERE

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEGLI ALIMENTI - Autorizzato con nota del 30/04/2013

AVVISO DI SELEZIONE DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEGLI ALIMENTI - Autorizzato con nota del 30/04/2013 Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 21/05/2013 Data di scadenza della selezione : 31/05/2013 AVVISO DI SELEZIONE DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEGLI ALIMENTI - Autorizzato con nota del 30/04/2013 a) Visto

Dettagli

Concorso delle Idee: Io Domani

Concorso delle Idee: Io Domani FONDAZI Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Fondazione Istituto Tecnico Superiore per le Nuove Tecnologie della Vita A.T.S. Biotecnoform Chimico Farmaceutico Biotecnologico Direzione

Dettagli

Bando di Concorso Scolastico Provinciale IV Edizione SOGNANDO IL MONDO CHE VORREI. Anno Scolastico 2015/2016

Bando di Concorso Scolastico Provinciale IV Edizione SOGNANDO IL MONDO CHE VORREI. Anno Scolastico 2015/2016 Bando di Concorso Scolastico Provinciale IV Edizione SOGNANDO IL MONDO CHE VORREI Anno Scolastico 2015/2016 Referente del progetto: Stephanie Sartori Associazione Onlus Il Tratturo: una Strada per la Vita

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2012/2013 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA

BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2012/2013 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA Comune di Massarosa BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2012/2013 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA Vista la L.R. 32 del 26.7.02 Testo unico della normativa della

Dettagli

SETTIMANA DAL 02 MARZO AL 06 MARZO

SETTIMANA DAL 02 MARZO AL 06 MARZO SETTIMANA DAL 02 MARZO AL 06 MARZO orario Lunedì 02 Martedì 03 Mercoledì 04 Giovedì 05 Venerdì 06 ) SETTIMANA DAL 9 MARZO AL 13 MARZO orario Lunedì 09 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 ) SETTIMANA

Dettagli

COMUNE DI TRENTO. Il Direttore generale. rende noto che

COMUNE DI TRENTO. Il Direttore generale. rende noto che COMUNE DI TRENTO N. 7769/7 AVVISO DI PROCEDURA PER IL RECLUTAMENTO DI INCARICATI DELLO SVOLGIMENTO DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI. Il Direttore generale rende noto che

Dettagli

Prot. n. 17968 Treviso, 8 febbraio 2013. Concorso La scuola va in città: - CO 2 + Allegria, a.s. 2012/2013

Prot. n. 17968 Treviso, 8 febbraio 2013. Concorso La scuola va in città: - CO 2 + Allegria, a.s. 2012/2013 Prot. n. 17968 Treviso, 8 febbraio 2013 Concorso La scuola va in città: - CO 2 + Allegria, a.s. 2012/2013 La mobilità nelle città è un tema cruciale che si è imposto con forza all attenzione dell opinione

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi ASSEMBLEA LEGISLATIVA Atto del Dirigente a firma unica: DETERMINAZIONE n 124 del 25/02/2015 Proposta: DAL/2015/128 del 24/02/2015 Struttura proponente: Oggetto:

Dettagli

RIAPERTURA TERMINI E INTEGRAZIONE REQUISITI

RIAPERTURA TERMINI E INTEGRAZIONE REQUISITI Prot. n. 1485/P Caorle, li 11 dicembre 2012 CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DI INFERMIERE CAT. D POS. EC. D1 E PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA ISTITUTO COMPRENSIVO PONTI

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA ISTITUTO COMPRENSIVO PONTI Prot. n. 5107 C/14 Gallarate, 23/09/2015 CIG.: Z29162EB53 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI PSICOLOGO PER ATTIVITA di CONSULENZA PSICOLOGICA IL DIRIGENTE SCOLASTICO Tenuto

Dettagli

SI RENDE NOTO. Art. 1 OGGETTO

SI RENDE NOTO. Art. 1 OGGETTO Padova, 21 ottobre 2014 Prot. n. 0002333 Cat. III Fasc. 1 AVVISO DI MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO A TEMPO PIENO INDETERMINATO DI ISTRUTTORE TECNICO AMMINISTRATIVO CATEGORIA

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi ASSEMBLEA LEGISLATIVA Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 732 del 28/11/2013 Proposta: DAL/2013/783 del 26/11/2013 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI AZIONI DI EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITÀ RIVOLTO ALLE SCUOLE PUBBLICHE

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI AZIONI DI EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITÀ RIVOLTO ALLE SCUOLE PUBBLICHE BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI AZIONI DI EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITÀ RIVOLTO ALLE SCUOLE PUBBLICHE ART. 1 - OGGETTO E FINALITÀ L Assessorato della Difesa dell Ambiente Servizio Sostenibilità

Dettagli

Bando per il finanziamento delle Sezioni Primavera anno scolastico 2014/2015

Bando per il finanziamento delle Sezioni Primavera anno scolastico 2014/2015 Allegato al decreto del Direttore centrale n. 5271/LAVFOR.ISTR dd. 19-08-2014 Bando per il finanziamento delle Sezioni Primavera anno scolastico 2014/2015 Art. 1 Finalità 1. Il presente bando viene emanato

Dettagli

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE CAPP Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE Iniziativa co-finanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento

Dettagli

1. Il welfare locale. 1. 1 Contesto normativo

1. Il welfare locale. 1. 1 Contesto normativo 1. 1 Contesto normativo L evoluzione normativa, avvenuta negli ultimi trentanni a livello nazionale in materia sanitaria e sociale e a livello regionale (dalle Leggi Regionali n. 78/1979, n. 13/ 1980,

Dettagli

Dall Idea all Impresa REGOLAMENTO

Dall Idea all Impresa REGOLAMENTO Dall Idea all Impresa REGOLAMENTO Titolo: DALL IDEA ALL IMPRESA Iniziativa per il sostegno alla nascita e alla crescita di nuove realtà imprenditoriali REGOLAMENTO ART. 1 OGGETTO E FINALITA Il Gruppo Giovani

Dettagli

L anno 2010 il giorno del mese di.., presso in Via n., Premesso che

L anno 2010 il giorno del mese di.., presso in Via n., Premesso che Protocollo d intesa metodologico-operativo tra la Provincia di Fermo Settore Formazione Professionale, Scuola e Politiche del Lavoro e Settore Politiche Sociali, gli Ambiti Territoriali Sociali XIX e XX

Dettagli

(D.A. n 300 del 20 febbraio 2012 Delibera Aziendale n. n 332 del 30 Marzo 2012)

(D.A. n 300 del 20 febbraio 2012 Delibera Aziendale n. n 332 del 30 Marzo 2012) Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 DIREZIONE GENERALE AVVISO PUBBLICO PER INDIVIDUAZIONE DI ASSOCIAZIONE PARTNER COLLABORATRICE DI PROGETTO Piano Aziendale di Prevenzione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA SCUOLA PRIMARIA E DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

CARTA DEI SERVIZI DELLA SCUOLA PRIMARIA E DELLA SCUOLA DELL INFANZIA CARTA DEI SERVIZI DELLA SCUOLA PRIMARIA E DELLA SCUOLA DELL INFANZIA P R E M E S S A La carta dei servizi è un documento pubblico, in cui sono contenuti: i principi fondamentali a cui si ispira i fattori

Dettagli

Si precisa, ai sensi dell art. 27 del D.Lgs. 198/2006, che i posti si intendono riferiti ad aspiranti dell'uno e dell'altro sesso.

Si precisa, ai sensi dell art. 27 del D.Lgs. 198/2006, che i posti si intendono riferiti ad aspiranti dell'uno e dell'altro sesso. Bando di mobilità volontaria ai sensi dell art. 30 del D. Lgs. n. 165/2001 per la copertura di n. 4 posti di categoria giuridica C, a tempo indeterminato e pieno, profilo professionale Assistente servizi

Dettagli

PROVINCIA DI LIVORNO

PROVINCIA DI LIVORNO PROVINCIA DI LIVORNO Avviso di selezione per mobilità volontaria ex art. 30 D.Lgs 165/2001 per la copertura, con contratto a tempo pieno, di n. 2 posti di categoria B, profilo professionale Amministrativo,

Dettagli

CALENDARIO CORSI: Giugno 2015

CALENDARIO CORSI: Giugno 2015 CALENDARIO CORSI: Giugno 2015 Mercoledì 3 Giovedì 4 Venerdì 5 Martedì 9 Mercoledì 10 Giovedì 11 Venerdì 12 Martedì 16 Mercoledì 17 Giovedì 18 Venerdì 19 Martedì 23 Mercoledì 24 Giovedì 25 Venerdì 26 Martedì

Dettagli

PROVINCIA DI POTENZA Ufficio Affari Generali, Cultura e Istruzione

PROVINCIA DI POTENZA Ufficio Affari Generali, Cultura e Istruzione PROVINCIA DI POTENZA Ufficio Affari Generali, Cultura e Istruzione Piano Provinciale Annuale dello Sport 2013 (PPS) per la concessione di finanziamenti per interventi di promozione delle attività fisico-motorie

Dettagli

FEBBRAIO 2014 GIUGNO 2014 PER N. 3 ALLIEVE SEDI DI SVOLGIMENTO DEL CORSO: ROSIGNANO TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDE DI ISCRIZIONE:

FEBBRAIO 2014 GIUGNO 2014 PER N. 3 ALLIEVE SEDI DI SVOLGIMENTO DEL CORSO: ROSIGNANO TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDE DI ISCRIZIONE: La PROVINCIA DI LIVORNO e accreditamento regionale n. LI0535 capofila di ATI con ASSOCIAZIONE CORA.li, FORMARE SRL, SIMURG CONSULENZE E SERVIZI SNC e SPA NAVICELLI, in attuazione del POR CRO FSE 2007-2013,

Dettagli

Premesse. Il tema di Expo Milano 2015 (Esposizione universale Milano 2015) è Nutrire il Pianeta, Energia per la vita.

Premesse. Il tema di Expo Milano 2015 (Esposizione universale Milano 2015) è Nutrire il Pianeta, Energia per la vita. Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l Innovazione dell Agricoltura del Lazio AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI PER IL FINANZIAMENTO TOTALE O PARZIALE DI PROGETTI DI PROMOZIONE AGRICOLA

Dettagli

1. INTERVENTI VOLTI A FAVORIRE L INSERIMENTO E LA PRESENZA NEL MONDO DEL LAVORO DI ALTE PROFESSIONALITA

1. INTERVENTI VOLTI A FAVORIRE L INSERIMENTO E LA PRESENZA NEL MONDO DEL LAVORO DI ALTE PROFESSIONALITA 1. INTERVENTI VOLTI A FAVORIRE L INSERIMENTO E LA PRESENZA NEL MONDO DEL LAVORO DI ALTE PROFESSIONALITA 2.a) Inserimento di giovani laureati e dottori di ricerca nel mercato del lavoro trentino e non,

Dettagli

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI 32 7.9.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 36 COMUNE DI QUARRATA (Pistoia) Selezione pubblica, per prove selettive, per chiamata nominativa di n. 1 Collaboratore Professionale Amministrativo

Dettagli

;cüéä Çv t w exzz É VtÄtuÜ t<

;cüéä Çv t w exzz É VtÄtuÜ t< VÉÅâÇx w gtâü tçéät ;cüéä Çv t w exzz É VtÄtuÜ t< 2 SETTORE AREA ECONOMICO - FINANZIARIA SERVIZIO AFFARI DEL PERSONALE AVVISO DI PROCEDURA OBBLIGATORIA DI MOBILITA VOLONTARIA PER LA COPERTURA A TEMPO PIENO

Dettagli

TECNICO DELLA PROGETTAZIONE E GESTIONE DI INTERVENTI DI RIPRISTINO E RECUPERO AMBIENTALE E DEL TERRITORIO

TECNICO DELLA PROGETTAZIONE E GESTIONE DI INTERVENTI DI RIPRISTINO E RECUPERO AMBIENTALE E DEL TERRITORIO PROVINCIA DI LIVORNO La PROVINCIA DI LIVORNO e ISTITUTO GEMELLI (accreditamento regionale n LI0690) in attuazione della Disposizione Dirigenziale n 130 del 30/06/2011 ai sensi della L.R. n 32/2002 art.17

Dettagli

Bando per il finanziamento delle attività didattiche relative all insegnamento delle Lingue e Culture delle Minoranze Linguistiche Storiche

Bando per il finanziamento delle attività didattiche relative all insegnamento delle Lingue e Culture delle Minoranze Linguistiche Storiche (Allegato al Decreto n. 762/LAVFOR.ISTR dd. 8 aprile 2015) Bando per il finanziamento delle attività didattiche relative all insegnamento delle Lingue e Culture delle Minoranze Linguistiche Storiche Art.

Dettagli

Progetto V.A.I. Valorizzazione Accoglienza Integrata. Guida ai servizi degli Enti aderenti alla Rete. Centro di Orientamento dell Alto Friuli

Progetto V.A.I. Valorizzazione Accoglienza Integrata. Guida ai servizi degli Enti aderenti alla Rete. Centro di Orientamento dell Alto Friuli Centro di Orientamento dell Alto Friuli Azienda per i Servizi Sanitari n. 3 Alto Friuli Distretto Socio-sanitario n. 1 Distretto Socio-sanitario n. 2 C.I.C. Centro Informazione e Consulenza Dipartimento

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO n. 14 S. Francesco di Paola

ISTITUTO COMPRENSIVO n. 14 S. Francesco di Paola 1 Progetto BES settore Infanzia Primaria Secondaria I grado Tipologia destinatari prima seconda terza quarta quinta altro BES Sostegno persone diversamente abili si se si n. no Periodo di realizzazione

Dettagli

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI:

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: 1. NORMATIVA DEL BANDO 2. MODULO DI DOMANDA 3. SCHEDA INFORMATIVA ENTE RICHIEDENTE 4.

Dettagli

Comune di Giarre Provincia di Catania. II a AREA GESTIONE RISORSE UMANE ED ORGANIZZAZIONE AVVISO DI SELEZIONE

Comune di Giarre Provincia di Catania. II a AREA GESTIONE RISORSE UMANE ED ORGANIZZAZIONE AVVISO DI SELEZIONE Comune di Giarre Provincia di Catania II a AREA GESTIONE RISORSE UMANE ED ORGANIZZAZIONE AVVISO DI SELEZIONE MEDIANTE PROVA DI IDONEITA E FORMAZIONE DI GRADUATORIA PER TITOLI PER LA COPERTURA DI N. 15

Dettagli

ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE TECNOLOGIE INNOVATIVE PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - TURISMO FONDAZIONE ARCHIMEDE

ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE TECNOLOGIE INNOVATIVE PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - TURISMO FONDAZIONE ARCHIMEDE I T S ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE TECNOLOGIE INNOVATIVE PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - TURISMO FONDAZIONE ARCHIMEDE Viale Scala Greca n 67 - Siracusa - www.its-fondazionearchimede.it Prot.

Dettagli

ALL UFFICIO SCOLASTICO DELLA REGIONE... SEDE PROVINCIALE DI (2).

ALL UFFICIO SCOLASTICO DELLA REGIONE... SEDE PROVINCIALE DI (2). DOMANDA PER L INCLUSIONE NEGLI ELENCHI PRIORITARI RELATIVI ALL ANNO SCOLASTICO 2011/2012, AI FINI DELL ASSEGNAZIONE, CON PRECEDENZA ASSOLUTA, DELLE SUPPLENZE TEMPORANEE AL PERSONALE, DI CUI ALL ART. 9

Dettagli

M inistero dell Istruzione dell U niversità e della R icerca

M inistero dell Istruzione dell U niversità e della R icerca M inistero dell Istruzione dell U niversità e della R icerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO STATALE SORDI ROMA Via Nomentana 54/56 00161 Roma C.F. 80057370589 Segreteria 06/44240311

Dettagli

COMUNE DI CORIANO PROVINCIA DI RIMINI

COMUNE DI CORIANO PROVINCIA DI RIMINI AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI E COLLOQUIO, TRAMITE MOBILITA ESTERNA EX ART. 30 D.LGS. N. 165/2001, PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO (CAT. C) A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO

Dettagli

Allegato A 3. Richiesta di ammissione al finanziamento

Allegato A 3. Richiesta di ammissione al finanziamento Criteri per la selezione e il finanziamento di progetti per la realizzazione di attività di formazione finalizzate all attuazione di protocolli di intesa in materia di procedure conciliative per la risoluzione

Dettagli

I T S. Tecnico Superiore per la conduzione del cantiere di restauro architettonico

I T S. Tecnico Superiore per la conduzione del cantiere di restauro architettonico I T S FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE ATTIVITA TECNOLOGICHE INNOVATIVE PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI DELLA PROVINCIA DI SIRACUSA ARCHIMEDE Viale Santa Panagia 131 - Siracusa - www.its-fondazionearchimede.it

Dettagli

PREMIO INFERMIERA GEMMA CASTORINA COLLEGIO PROVINCIALE IPASVI GROSSETO e PROVINCIA DI GROSSETO

PREMIO INFERMIERA GEMMA CASTORINA COLLEGIO PROVINCIALE IPASVI GROSSETO e PROVINCIA DI GROSSETO Pagina 1 di 8 Collegio Provinciale IPASVI Grosseto PREMIO INFERMIERA GEMMA CASTORINA COLLEGIO PROVINCIALE IPASVI e PROVINCIA DI PREMIO SPECIALE INFERMIERA GEMMA CASTORINA AZIENDA USL 9 DI Il Collegio Provinciale

Dettagli

PROVINCIA DI RAVENNA

PROVINCIA DI RAVENNA PROVINCIA DI RAVENNA AVVISO PUBBLICO PER L AUTORIZZAZIONE IN AUTOFINANZIAMENTO DI ATTIVITÀ FORMATIVE AFFERENTI I PROFILI DI FORMAZIONE REGOLAMENTATA E DI ATTIVITÀ FORMATIVE FINALIZZATE AL CONSEGUIMENTO

Dettagli

Bando di Concorso Scolastico Provinciale INSIEME per la VITA (il valore della Solidarietà) Anno Scolastico 2013/2014

Bando di Concorso Scolastico Provinciale INSIEME per la VITA (il valore della Solidarietà) Anno Scolastico 2013/2014 Bando di Concorso Scolastico Provinciale (il valore della Solidarietà) Anno Scolastico 2013/2014 Referenti del progetto: Lucia Ferrari Associazione Onlus Il Tratturo: una Strada per la Vita Stephanie Sartori

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA AREA COMPARTO

REGIONE DEL VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA AREA COMPARTO REGIONE DEL VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA AREA COMPARTO AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI TRASFORMAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO DA TEMPO PIENO A TEMPO PARZIALE Scadenza: 23 dicembre 2013

Dettagli

ALL UFFICIO SCOLASTICO DELLA REGIONE... SEDE PROVINCIALE DI (2).

ALL UFFICIO SCOLASTICO DELLA REGIONE... SEDE PROVINCIALE DI (2). DOMANDA PER L INCLUSIONE IN CODA AGLI ELENCHI PRIORITARI RELATIVI ALL ANNO SCOLASTICO 2010/2011, AI FINI DELL ASSEGNAZIONE, CON PRECEDENZA ASSOLUTA, DELLE SUPPLENZE TEMPORANEE AL PERSONALE, DI CUI ALL

Dettagli

Prot. n 5701/C24e Bologna, 23 ottobre 2015

Prot. n 5701/C24e Bologna, 23 ottobre 2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE N. 17 Codice Fiscale: 91313540378 Cod. Mecc. BOIC87600X Scuola Secondaria di I Grado G.B. GANDINO BOMM876011 Scuola Primaria T. GUIDI BOEE876012- Scuola Infanzia T. GUIDI BOAA87600Q

Dettagli

DELIBERAZIONE N. DEL. Direzione Regionale: POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT Area: PROGRAMMAZIONE E PIANIFICAZ. SOCIO-ASSISTENZIALE

DELIBERAZIONE N. DEL. Direzione Regionale: POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT Area: PROGRAMMAZIONE E PIANIFICAZ. SOCIO-ASSISTENZIALE REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 314 27/05/2014 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 8512 DEL 14/05/2014 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT Area: PROGRAMMAZIONE

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO EDUCATIVO DOMICILIARE PER PERSONE DIVERSAMENTE ABILI. approvata con deliberazione della giunta comunale n.43 del 09/05/2013.

CARTA DEL SERVIZIO EDUCATIVO DOMICILIARE PER PERSONE DIVERSAMENTE ABILI. approvata con deliberazione della giunta comunale n.43 del 09/05/2013. C O M U N E D I B U S S E R O PROVINCIA DI MILANO PIAZZA DIRITTI DEI BAMBINI, 1 C.A.P. 20060 - TEL. 02/953331 - FAX. 02/9533337 Codice Fiscale e Partita IVA 03063770154 www.comune.bussero.mi.it e-mail:

Dettagli

Facoltà di Farmacia e Medicina Facoltà di Medicina e Odontoiatria Facoltà di Medicina e Psicologia ANNO ACCADEMICO 2015-2016

Facoltà di Farmacia e Medicina Facoltà di Medicina e Odontoiatria Facoltà di Medicina e Psicologia ANNO ACCADEMICO 2015-2016 Facoltà di Farmacia e Medicina Facoltà di Medicina e Odontoiatria Facoltà di Medicina e Psicologia ANNO ACCADEMICO 2015-2016 AVVISO PER POSTI LIBERI SU ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO DEI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE

Dettagli

Prot. 96/C14A Poppi, 14 gennaio 2015

Prot. 96/C14A Poppi, 14 gennaio 2015 Istituto Comprensivo Statale di Poppi via Colle Ascensione 3-52014 POPPI (AR) - tel 0575 529028 - fax 529068 CF: 94004060516 - cod. MIUR: ARIC83000R EMAIL: ARIC83000R@istruzione.it info@poppiscuola.it

Dettagli

A. MORO CERRO AL LAMBRO

A. MORO CERRO AL LAMBRO ISTITUTO COMPRENSIVO P. FRISI MELEGNANO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO A. MORO CERRO AL LAMBRO Iscrizioni a.s. 2015/2016 1 La proposta didattica e formativa della Scuola Secondaria di Primo Grado per le

Dettagli

Comune di Modena. Assessorato alle Politiche Sociali, per la Casa e per l Integrazione. Carta dei Servizi. Assistenza Domiciliare Sociale Integrata

Comune di Modena. Assessorato alle Politiche Sociali, per la Casa e per l Integrazione. Carta dei Servizi. Assistenza Domiciliare Sociale Integrata Comune di Modena Assessorato alle Politiche Sociali, per la Casa e per l Integrazione Carta dei Servizi Assistenza Domiciliare Sociale Integrata Principi Generali Finalità del servizio Il Servizio di

Dettagli

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITA RELATIVE ALLE POLITICHE ABITATIVE A FAVORE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA IMMIGRATA -anno 2007-

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITA RELATIVE ALLE POLITICHE ABITATIVE A FAVORE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA IMMIGRATA -anno 2007- BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITA RELATIVE ALLE POLITICHE ABITATIVE A FAVORE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA IMMIGRATA -anno 2007- Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento 1. In applicazione dell

Dettagli

Capo III Strumenti, procedure della programmazione ed ambiti territoriali

Capo III Strumenti, procedure della programmazione ed ambiti territoriali LEGGE REGIONALE 14 APRILE 1999, n.22 "Interventi educativi per l infanzia e gli adolescenti" INDICE TITOLO I Disposizioni generali art. 1. Finalità TITOLO II Soggetti, programmazione e organizzazione Capo

Dettagli

Bando di concorso per la presentazione di proposte di animazione di giardini scolastici da parte di genitori

Bando di concorso per la presentazione di proposte di animazione di giardini scolastici da parte di genitori comune di trieste area educazione università ricerca cultura e sport servizi educativi integrati e politiche giovanili ufficio qualità dei servizi, formazione pedagogica e partecipazione Progetto Spazi

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

II EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO/CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE BANDO DI AMMISSIONE

II EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO/CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE BANDO DI AMMISSIONE II EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO/CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN DIDATTICA E PSICOPEDAGOGIA DEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO ANNO ACCADEMICO 2012/2013 BANDO DI AMMISSIONE Art.1

Dettagli

OPERATORE SOCIO SANITARIO (Cat. B posizione giuridica B3 CCNL Regioni Autonomie Locali)

OPERATORE SOCIO SANITARIO (Cat. B posizione giuridica B3 CCNL Regioni Autonomie Locali) BANDO DI CONCORSO PUBBLICO per soli esami per la copertura a tempo pieno e indeterminato di n. 1 posto di OPERATORE SOCIO SANITARIO (Cat. B posizione giuridica B3 CCNL Regioni Autonomie Locali) IL RESPONSABILE

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 0 del 10 dicembre 2009. Servizi Socio-Sanitari per la disabilità

Carta dei Servizi rev. 0 del 10 dicembre 2009. Servizi Socio-Sanitari per la disabilità Carta dei Servizi rev. 0 del 10 dicembre 2009 Servizi Socio-Sanitari AZIENDA ULSS N. 22 Bussolengo (VR) Unità Complessa Disabilità Direttore Dott. Gabriele Bezzan Funzionario Dott.ssa Liliana Menegoi Segreteria

Dettagli

AGGREGAZIONE COMUNI PROVINCIA DI AVELLINO CAPOFILA COMUNE DI FRIGENTO

AGGREGAZIONE COMUNI PROVINCIA DI AVELLINO CAPOFILA COMUNE DI FRIGENTO Stradale. Procedura concorsuale per l'assegnazione di contributi finanziari ai Regione Campania Decreto Dirigenziale 54 del 25/03/2013 COMUNI AZIONI PER LA SICUREZZA STRADALE PREMESSA...3 SETTORE A...3

Dettagli

Facoltà di Ingegneria. Gruppo Trasporti del Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, Aerospaziale dei Materiali (DICAM)

Facoltà di Ingegneria. Gruppo Trasporti del Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, Aerospaziale dei Materiali (DICAM) BANDO Concorso fotografico e di cortometraggi SAFETY ON THE ROAD La Presidenza della Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Palermo con la collaborazione della Fondazione Marida Correnti

Dettagli

MARKETING ONLINE E SOCIAL MEDIA

MARKETING ONLINE E SOCIAL MEDIA La Provincia di Livorno e Multimedia group srl accreditamento regionale n LI0535 capofila di ATI con Ass. Cora.li, Form@re Srl, Spa Navicelli e Simurg Ricerche Snc, in attuazione del POR CRO FSE 2007-2013,

Dettagli

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT PROGRAMMAZIONE E PIANIFICAZ. SOCIO-ASSISTENZIALE

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT PROGRAMMAZIONE E PIANIFICAZ. SOCIO-ASSISTENZIALE REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: Area: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT PROGRAMMAZIONE E PIANIFICAZ. SOCIO-ASSISTENZIALE DETERMINAZIONE

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali VISTO il Reg. (UE) n. 1305/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e che abroga

Dettagli

REGIONE SICILIANA. Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro

REGIONE SICILIANA. Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro REGIONE SICILIANA Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro Agenzia Regionale per l Impiego, l Orientamento, i Servizi e le Attività Formative Servizio VI AVVISO PUBBLICO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. 1) Finalità degli interventi finanziari. 2) Soggetti destinatari dei finanziamenti. 3) Tipologia di interventi

AVVISO PUBBLICO. 1) Finalità degli interventi finanziari. 2) Soggetti destinatari dei finanziamenti. 3) Tipologia di interventi Allegato A AVVISO PUBBLICO CRITERI E MODALITA PER LA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI PER LA PROMOZIONE DI INTERVENTI VOLTI A FAVORIRE UN SISTEMA INTEGRATO DI SICUREZZA NELL AMBITO DEL TERRITORIO REGIONALE

Dettagli

OFFERTA PER L ATTIVAZIONE DI N

OFFERTA PER L ATTIVAZIONE DI N OFFERTA PER L ATTIVAZIONE DI N. 31 TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO PROMOSSI DALL UNIVERSITA DI BOLOGNA PRESSO IL COMUNE DI BOLOGNA ALL INTERNO DEL PROGETTO HOME CARE PREMIUM INPDAP MUOVE BOLOGNA BADABENE

Dettagli

BANDO DI CONCORSO A SCUOLA CAMMINANDO EDIZIONE 2013/2014

BANDO DI CONCORSO A SCUOLA CAMMINANDO EDIZIONE 2013/2014 SERVIZIO PIZIONE E GESTIONE RIFIUTI BANDO DI CONCORSO A SCUOLA CAMMINANDO EDIZIONE 2013/2014 ART. 1 Premessa La Provincia di Torino, attraverso il proprio Laboratorio Territoriale di Educazione Ambientale,

Dettagli

Programma di azioni sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro. Comitato di Programma 17 dicembre 2007

Programma di azioni sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro. Comitato di Programma 17 dicembre 2007 Programma di azioni sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro Comitato di Programma 17 dicembre 2007 OBIETTIVI DI UN PROGRAMMA DEL PIANO PER LA SALUTE - migliorare la salute del gruppo di popolazione a cui il

Dettagli

PROGETTO. SEZIONE 1 - Descrittiva 1.1 Denominazione progetto. Specificare. Insieme per migliorare l ambiente. 1.2 Motivazione.

PROGETTO. SEZIONE 1 - Descrittiva 1.1 Denominazione progetto. Specificare. Insieme per migliorare l ambiente. 1.2 Motivazione. MIUR UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI PESARO E URBINO PROGETTO SEZIONE 1 - Descrittiva 1.1 Denominazione progetto Insieme per migliorare l ambiente 1.2 Motivazione Ogni giorno si fa più forte la necessità

Dettagli

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento ALLEGATO B Modalità per la concessione di contributi e indicazioni per la presentazione dei Progetti Sociali- artt. 7 e 8 l.r. 26/93 Interventi a favore della popolazione zingara 1) Obiettivi La Giunta

Dettagli

allegato alla determinazione dirigenziale n. 35 del 16/02/2015

allegato alla determinazione dirigenziale n. 35 del 16/02/2015 allegato alla determinazione dirigenziale n. 35 del 16/02/2015 Avviso di mobilità volontaria esterna riservato a dipendenti di amministrazioni pubbliche di cui all art. 1 comma 2 del D.Lgs. 165/2001 e

Dettagli

ANALISI DI CONTESTO E OBIETTIVI

ANALISI DI CONTESTO E OBIETTIVI Allegato 1.2) FAC SIMILE DI SCHEDA-PROGETTO PER PROGETTI A VALENZA TERRITORIALE PER ATTIVITÀ DI SPESA CORRENTE PROMOSSI DA SOGGETTI PRIVATI SENZA FINI DI LUCRO RIVOLTI A PREADOLESCENTI E ADOLESCENTI PUNTO

Dettagli

SCADENZA TERMINE UTILE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Ore 12.00 del 4.2.2014 È INDETTO N. 1 POSTO

SCADENZA TERMINE UTILE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Ore 12.00 del 4.2.2014 È INDETTO N. 1 POSTO SCADENZA TERMINE UTILE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Ore 12.00 del 4.2.2014 In applicazione: dell art. 30 Passaggio diretto di personale tra amministrazioni diverse del d.lgs. n. 165/2001 (e, s.m.i.)

Dettagli

SCUOLE CHE PROMUOVONO SALUTE : IL CONCORSO REGIONALE

SCUOLE CHE PROMUOVONO SALUTE : IL CONCORSO REGIONALE SCUOLE CHE PROMUOVONO SALUTE : IL CONCORSO REGIONALE DELL ANNO SCOLASTICO 2012/2013 INTRODUZIONE La Scuola è il luogo in cui azioni di educazione, formazione, informazione, controllo e sicurezza per la

Dettagli

I L R E T T O R E. Data 12/02/2015. Protocollo 3268-III/4. Rep. D.R. 198-2015

I L R E T T O R E. Data 12/02/2015. Protocollo 3268-III/4. Rep. D.R. 198-2015 Protocollo 3268-III/4 Data 12/02/2015 Rep. D.R. 198-2015 Area Didattica,Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott.tommaso Vasco

Dettagli

per la copertura di un posto di categoria C, a tempo pieno e indeterminato, profilo professionale Assistente amministrativo.

per la copertura di un posto di categoria C, a tempo pieno e indeterminato, profilo professionale Assistente amministrativo. AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE AL COMANDO DI PERSONALE PER UN PERIODO DI 6 MESI PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO DI ANCONA FINALIZZATO ALLA MOBILITÀ DI CUI ALL ART. 30 DEL D.LGS 165/2001 per la copertura

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali VISTO il Reg. (CE) 1698/2005 del Consiglio del 20 settembre 2005 sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR); VISTI gli Orientamenti comunitari

Dettagli

PIANO STRAORDINARIO PER IL LAVORO IN SICILIA OPPORTUNITÀ GIOVANI

PIANO STRAORDINARIO PER IL LAVORO IN SICILIA OPPORTUNITÀ GIOVANI PIANO STRAORDINARIO PER IL LAVORO IN SICILIA OPPORTUNITÀ GIOVANI Una via innovativa per lo sviluppo nella Sicilia dei giovani La realtà siciliana vive gli effetti più gravi della crisi che continua a colpire

Dettagli

PROMOZIONE DI RETI EDUCATIVE E SOCIALI PER LA PREVENZIONE DEL DISAGIO MINORILE

PROMOZIONE DI RETI EDUCATIVE E SOCIALI PER LA PREVENZIONE DEL DISAGIO MINORILE FONDAZIONE MANODORI Bando 2014 rivolto al Terzo Settore PROMOZIONE DI RETI EDUCATIVE E SOCIALI PER LA PREVENZIONE DEL DISAGIO MINORILE 1. PREMESSA Il disagio minorile è una forma di malessere che rischia

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO Assessorato all Ambiente e alla Tutela risorse naturali Settore Ambiente

PROVINCIA DI BERGAMO Assessorato all Ambiente e alla Tutela risorse naturali Settore Ambiente PROVINCIA DI BERGAMO Assessorato all Ambiente e alla Tutela risorse naturali Settore Ambiente BANDO PER IL SOSTEGNO DI PROGETTI PER LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE 1. Oggetto e finalità L Assessorato all Ambiente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIVISIONE DIRITTO ALLO STUDIO Settore Premi e Borse di Studio RF/av AVVISO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 PREMIO DI STUDIO INTITOLATO ALLA MEMORIA DI RENZO FUBINI

Dettagli

Bando B Corsi MODERNI

Bando B Corsi MODERNI Bando B Corsi MODERNI BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI FINALIZZATO ALLA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE PER L INSEGNAMENTO NEI CORSI ORDINARI DELLA Nuova Scuola Comunale di Musica di Montesilvano (PE)

Dettagli

Allegato parte integrante AVVISO

Allegato parte integrante AVVISO Allegato parte integrante AVVISO AVVISO PER L AMMISSIONE E LO SVOLGIMENTO DELL ESAME PER IL CONSEGUIMENTO DELLA QUALIFICA PROFESSIONALE DI EDUCATORE NEI NIDI D INFANZIA E NEI SERVIZI INTEGRATIVI, RISERVATO

Dettagli

Direzione Regionale della Calabria Ufficio Risorse umane

Direzione Regionale della Calabria Ufficio Risorse umane Prot. n. 2013/569 Direzione Regionale della Calabria Ufficio Risorse umane Procedura di selezione del personale appartenente alle categorie protette di cui alla legge 12 marzo 1999, n. 68, per l assunzione

Dettagli

Progetto Attiva mente

Progetto Attiva mente Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Servizio Politiche Giovanili, Sociali e Sportive Consigliera Provinciale di Parità - Lucca Politiche di Genere Progetto Attiva mente Bando di concorso di

Dettagli

CONCORSI PUBBLICI ======================

CONCORSI PUBBLICI ====================== DIREZIONE GENERALE Direttore: Dr. Marco Onofri Tel.: 031/585.5214 Telefax: 031/585.5384 SCADE IL 16 FEBBRAIO 2015 CONCORSI PUBBLICI ====================== Art. 1 In esecuzione delle deliberazioni n. 894

Dettagli

Per ulteriori informazione e per adesioni rivolgersi alla referente prof.ssa Pagano Marcella.

Per ulteriori informazione e per adesioni rivolgersi alla referente prof.ssa Pagano Marcella. Prot. n. 978/C2b Circ. n. 167 Bergamo, 22/01/2015 Agli studenti Ai Docenti Tutte le classi p.c. al Personale ATA Oggetto: Bando di concorso ANKIO NEL WEB Il bando è rivolto agli Istituti Secondari di II

Dettagli