Ereditarietà e Polimorfismo. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San Giovanni

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ereditarietà e Polimorfismo. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San Giovanni"

Transcript

1 Ereditarietà e Polimorfismo Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San Giovanni

2 Ereditarietà L ereditarietà è lo strumento che permette di costruire nuove classi utilizzando quelle già sviluppate Quando una classe viene creata attraverso il meccanismo di ereditarietà a partire da un altra classe, essa riceve in eredità tutti gli attributi e i metodi della classe generatrice 2

3 Ereditarietà La classe che è stata derivata da un altra usando l ereditarietà prende il nome di sottoclasse. La classe generatrice di una sottoclasse si chiama sopraclasse Queste relazioni tra le classi individuano una gerarchia che nasce da un processo di specializzazione. Infatti le classi che si trovano in cima alla gerarchia sono le più generali e man mano che si scende si trovano classi più specializzate 3

4 Ereditarietà Mezzi di trasporto Veicoli a motore Mezzi non a motore Auto Moto Autobus Bicicletta Cavallo 4

5 Ereditarietà La sottoclasse eredita dalla sopraclasse tutti gli attributi e tutti i metodi con la possibilità di inserire le differenze. La nuova classe si differenzia dalla sopraclasse in due modi: - per estensione, quando la sottoclasse aggiunge nuovi attributi e metodi che si sommano a quelli ereditati - per ridefinizione, quando la sottoclasse ridefinisce i metodi ereditati, viene cioè data un implementazione diversa di un metodo 5

6 Ereditarietà L ereditarietà serve a definire nuove classi, derivate da altre, che ereditano gli attributi e i metodi, con la possibilità di ridefinirli o di aggiungerne di nuovi. Esistono due tipi di ereditarietà: - singola e multipla 6

7 Ereditarietà Si parla di ereditarietà singola quando una sottoclasse deriva da un unica sopraclasse sopraclasse sottoclasse sottoclasse 7

8 Ereditarietà Si parla di ereditarietà multipla quando una classe deriva da due o più sopraclassi Mezzi di trasporto Animali Cavallo 8

9 Ereditarietà In java l ereditarietà è singola. Questo risolve tutta una serie di problemi legati i nomoi delle variabili dell ereditarietà mutipla ma restringe in qualche modo lo sviluppo di gerarchie di classi. Questa limitazione è in qualche modo superata come vedremo più avanti dalle interfacce 9

10 Polimorfismo Il polimorfismo indica la possibilità per i metodi di assumere forme, cioè implementazioni, diverse all interno della gerarchia delle classi Tutti i veicoli a motore possiedono il metodo accelera - Le sottoclassi automobile e moto ereditano il metodo accelera, ma è probabile che lo ridefiniscano per adeguarlo alle particolari esigenze - Il metodo accelera dell automobile si manifesterà con la pressione del pedale, mentre nella moto sarà implementato con il movimento della manopola Queste due diverse implementazioni evidenziano l aspetto polimorfico del metodo accelera 10

11 Polimorfismo Durante l esecuzione del programma, un istanza della classe veicoli a motore può rappresentare sia una automobile che una moto Non è possibile sapere, prima dell esecuzione, se si tratta di una automobile o di una moto Il collegamento dinamico garantisce che, richiamando il metodo, tra tutte le implementazioni venga scelta quella corretta che corrisponde all oggetto interessato 11

12 Esempio: la classe Persona Si consideri ad esempio la seguente classe Persona un oggetto Persona rappresenta una persona l unica proprietà di una Persona è il suo nome nome è una variabile d istanza (privata) è possibile costruire una nuova Persona che ha un certo nome la classe Persona ha un costruttore parametrico rispetto al nome 12

13 La classe Persona class Persona { /* il nome. */ private String nome; /* crea una Persona, dato il nome. */ public Persona(String nome) { this.nome = nome; } /* restituisce il nome della Persona. */ public String getnome() { return this.nome; } /* restituisce una descrizione della Persona. */ public String tostring() { return "Mi chiamo " + this.getnome() + ". "; } } 13

14 Esempio: la classe Studente Si supponga ora di voler definire la seguente classe Studente un oggetto Studente rappresenta uno studente dell ITIS le proprietà di uno Studente sono il suo nome e il nome della classe che frequenta è possibile costruire un nuovo Studente che ha un certo nome e frequenta una certa classe la classe Studente ha un costruttore parametrico rispetto al nome e alla classe frequentata 14

15 Dalla classe Persona alla classe studente La classe Studente estende e specializza il comportamento della classe Persona la classe Studente modella oggetti che sono casi particolari della classe Persona un oggetto Studente sa eseguire tutte le operazioni degli oggetti Persona un oggetto Studente sa eseguire anche delle ulteriori operazioni, che gli oggetti Persona non sanno eseguire 15

16 Dalla classe Persona alla classe studente Definiamo allora la classe Studente estendendo la classe Persona l estensione di classi riduce il tempo di realizzazione,riutilizzando implicitamente il codice già scritto l estensione di classi presenta anche altri vantaggi, che saranno descritti nel seguito La sintassi per definire una classe ereditata è: class <ClasseEstesa> extends <ClasseBase> 16

17 La classe Studente class Studente extends Persona { /* la clase frequentata */ private String classe; /* crea uno Studente, dati: nome e classe. */ public Studente(String nome, String classe){ super(nome); this.classe = classe; } /* restituisce la classe dello Studente. */ public String getclasse(){ return this.classe; } /* restituisce una descrizione dello Studente. */ public String tostring() { return "Mi chiamo " + this.getnome() + ". + "Studio nella " + this.getclasse() +"."; } } Nota: le proprietà e i metodi pubblici della classe Persona vengono automaticamente ereditati dalla classe Studente 17

18 La parola chiave super La parola chiave super si può usare in un metodo di istanza per referenziare la parte dell oggetto this definita dalla super-classe (nell esempio, la parte Persona di un oggetto Studente) Il metodo tostring() di Studente si può ad esempio riscrivere in forma più breve nel seguente modo: /* restituisce una descrizione dello Studente. */ public String tostring() { return super.tostring() + "Studio nella " + this.getclasse +"."; } 18

19 Aspetti dell estensione: metodi la classe estesa eredita implicitamente tutti i metodi definiti nella classe base la classe estesa può ridefinire i metodi della classe base (overriding o sovrascrittura) ad esempio, tostring() se la classe estesa non ridefinisce un metodo della classe base, allora vuol dire che ne conferma implicitamente la definizione ad esempio, getnome() la classe estesa può definire nuovi metodi adesempio getclasse() 19

20 Aspetti dell estensione: variabili la classe estesa possiede implicitamente tutte le variabili della classe base la classe estesa può accedere alle variabili pubbliche della classe base, ma non può accedere alle variabili private 20

21 Aspetti dell estensione: construttori i costruttori della classe estesa tipicamente: 1. invocano un costruttore della classe base (usando la parola chiave super) per inizializzare le variabili dichiarate nella classe base; se ciò non viene fatto, è automaticamente richiamato il costruttore con parametri nulli (se non presente viene generato un errore) 2. inizializzano le variabili dichiarate nella classe estesa 21

22 Ereditarietà e polimorfismo Un aspetto fondamentale dell estensione di classi (e dell ereditarietà in generale) è il polimorfismo è possibile assegnare il riferimento ad un oggetto della classe estesa a una variabile il cui tipo è la classe base ad esempio si può assegnare il riferimento di un oggetto Studente ad una variabile di tipo Persona a tale oggetto è possibile richiedere solo il comportamento definito dalla classe base tuttavia, il comportamento dell oggetto viene scelto al tempo di esecuzione sulla base del tipo effettivo dell oggetto, e non sul tipo della variabile (binding dinamico) 22

23 Polimorfismo: esempio Persona alunno = new Studente( Franco, 4IA ); System out.writeln(alunno.tostring()); Stamperebbe: Mi chiamo Franco. Studio nella 4IA. e non: Mi chiamo Franco. Del metodo Persona out.writeln(alunno.getclasse()); // NO, ERRORE! 23

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 2

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 2 Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 2 Dispensa 08 Ereditarietà A. Miola Febbraio 2008 http://www.dia.uniroma3.it/~java/fondinf2/ Ereditarietà 1 Contenuti!Livelli di astrazione

Dettagli

A. Lorenzi, A. Rizzi Java. Programmazione ad oggetti e applicazioni Android Istituto Italiano Edizioni Atlas

A. Lorenzi, A. Rizzi Java. Programmazione ad oggetti e applicazioni Android Istituto Italiano Edizioni Atlas Classi e oggetti A. Lorenzi, A. Rizzi Java. Programmazione ad oggetti e applicazioni Android Istituto Italiano Edizioni Atlas Oggetti La programmazione orientata agli oggetti, OOP (Object-Oriented Programming),

Dettagli

Programmazione orientata agli oggetti La classe Object, metodi e classi final, this. Object

Programmazione orientata agli oggetti La classe Object, metodi e classi final, this. Object Programmazione orientata agli oggetti La classe, metodi e classi final, this 1 La classe Negli esempi fatti nella prima parte del corso abbiamo definito alcune classi, per esempio Counter e Orologio, senza

Dettagli

Programmazione orientata agli oggetti La classe Object, metodi e classi final, this. Object

Programmazione orientata agli oggetti La classe Object, metodi e classi final, this. Object Programmazione orientata agli oggetti La classe, metodi e classi final, this 1 La classe Negli esempi fatti nella prima parte del corso abbiamo definito alcune classi, per esempio Counter e Orologio, senza

Dettagli

Ereditarietà e Polimorfismo

Ereditarietà e Polimorfismo Ereditarietà e Polimorfismo Riusare il software A volte si incontrano classi con funzionalità simili In quanto sottendono concetti semanticamente vicini È possibile creare classi disgiunte replicando le

Dettagli

Esempi in Java di program.ne O-O

Esempi in Java di program.ne O-O Esempi in Java di program.ne O-O Ereditarietà Polimorfismo statico e dinamico Esercitazione laboratorio Interfaccia Comparable e Comparator 1 Gerarchia di ereditarietà Persona IS_A Docente Studente Tecnico

Dettagli

Esempio 2: Subtyping

Esempio 2: Subtyping Esempio 2: Subtyping 22 Subclassing e subtyping Fino ad ora abbiamo trattato l ereditarietà come strumento che consente il riuso flessibile di classi già esistenti mediante l aggiunta o la ridefinizione

Dettagli

Corso di Algoritmi e Strutture dati Programmazione Object- Oriented in Java (Parte I)

Corso di Algoritmi e Strutture dati Programmazione Object- Oriented in Java (Parte I) Corso di Algoritmi e Strutture dati Programmazione Object- Oriented in Java (Parte I) Ing. Gianluca Caminiti Sommario ( OOP ) Programmazione Object-Oriented Incapsulamento, Ereditarietà, Polimorfismo Richiami

Dettagli

Fondamenti di Informatica T-1. Ereditarietà & Polimorfismo

Fondamenti di Informatica T-1. Ereditarietà & Polimorfismo Ereditarietà & Polimorfismo Ereditarietà Meccanismo per definire una nuova classe (classe derivata) come specializzazione di un altra (classe base) La classe base modella un concetto generico La classe

Dettagli

Classi astratte e progettazione OOP Esempio: l enciclopedia degli animali

Classi astratte e progettazione OOP Esempio: l enciclopedia degli animali Classi astratte e progettazione OOP Esempio: l enciclopedia degli animali 1 Ereditarietà, polimorfismo e altri sporchi trucchi Facciamo un esempio che ci permette di comprendere come vengono utilizzate

Dettagli

Classi astratte e progettazione OOP Esempio: l enciclopedia degli animali. Esempio Animali

Classi astratte e progettazione OOP Esempio: l enciclopedia degli animali. Esempio Animali Classi astratte e progettazione OOP Esempio: l enciclopedia degli animali 1 Ereditarietà, polimorfismo e altri sporchi trucchi Facciamo un esempio che ci permette di comprendere come vengono utilizzate

Dettagli

Fondamenti di Informatica T-1. Costruttori Ereditarietà

Fondamenti di Informatica T-1. Costruttori Ereditarietà Costruttori Ereditarietà 2 Costruttori Si occupano della creazione e dell'allocazione in memoria degli oggetti. public class Persona{ //Variabili di istanza private String nome; private String cognome;

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI Linguaggio Java: Ereditarietà

RETI DI CALCOLATORI Linguaggio Java: Ereditarietà Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Reggio Emilia CORSO DI RETI DI CALCOLATORI Linguaggio Java: Ereditarietà Prof. Franco Zambonelli Lucidi realizzati in collaborazione

Dettagli

La classe java.lang.object

La classe java.lang.object La classe java.lang.object In Java: Gerarchia di ereditarietà semplice Ogni classe ha una sola super-classe Se non viene definita esplicitamente una super-classe, il compilatore usa la classe predefinita

Dettagli

Programmazione Java Avanzata Programmazione Object- Oriented in Java

Programmazione Java Avanzata Programmazione Object- Oriented in Java Programmazione Java Avanzata Programmazione Object- Oriented in Java Ing. Gianluca Caminiti Testi di Riferimento (Java) Cay Horstmann Concetti di informatica e fondamenti di Java Apogeo, 2007 (Versione

Dettagli

Corso di Laurea in Bioinformatica Dipartimento di Informatica - Università di Verona

Corso di Laurea in Bioinformatica Dipartimento di Informatica - Università di Verona di Corso di Laurea in Bioinformatica Dipartimento di Informatica - Università di Verona su Sommario di su di di di su Astrazione sugli oggetti di su Il concetto di classe Classe: realizza l astrazione

Dettagli

Classi astratte e progettazione OOP Esempio: l enciclopedia degli animali. Esempio Animali

Classi astratte e progettazione OOP Esempio: l enciclopedia degli animali. Esempio Animali Classi astratte e progettazione OOP Esempio: l enciclopedia degli animali 1 Ereditarietà, polimorfismo e altri sporchi trucchi Facciamo un esempio che ci permette di comprendere come vengono utilizzate

Dettagli

Esempi al calcolatore su: 1) Costruttori ed ereditarietà 2) Subtyping e polimorfismo

Esempi al calcolatore su: 1) Costruttori ed ereditarietà 2) Subtyping e polimorfismo Esempi al calcolatore su: 1) 2) Subtyping e polimorfismo 1 Esempio 1: 2 Introduzione Java prevede due automatismi legati ai costruttori: Se una classe non ha costruttori viene creato automaticamente il

Dettagli

Capitolo 6. Uso della gerarchia. c 2005 Pearson Education Italia Capitolo 6-1 / 125

Capitolo 6. Uso della gerarchia. c 2005 Pearson Education Italia Capitolo 6-1 / 125 Capitolo 6 Uso della gerarchia c 2005 Pearson Education Italia Capitolo 6-1 / 125 Sommario: Uso della gerarchia 1 Notazione UML per le classi 2 Introduzione alla gerarchia 3 Gerarchia e tipi La gerarchia

Dettagli

Fondamenti di Informatica T-1. Classi e metodi astratti

Fondamenti di Informatica T-1. Classi e metodi astratti Classi e metodi astratti 2 Classi astratte L'ereditarietà è utile per rappresentare tassonomie e gerarchie di entità reali. Non sempre però tutti i livelli della gerarchia rappresentano entità concrete.

Dettagli

Riassunto. La programmazione OO. Oggi. Esempio

Riassunto. La programmazione OO. Oggi. Esempio Riassunto La programmazione OO Stefano Mizzaro Dipartimento di matematica e informatica Università di Udine http://www.dimi.uniud.it/mizzaro/ mizzaro@dimi.uniud.it Programmazione, lezione 17 29 novembre

Dettagli

Ereditarietà. Ereditarietà. Ereditarietà. Ereditarietà

Ereditarietà. Ereditarietà. Ereditarietà. Ereditarietà L ereditarietà è il meccanismo attraverso cui viene implementata la relazione di specializzazione (is-a). L ereditarietà è il meccanismo attraverso cui una classe (derivata) eredita da un altra classe

Dettagli

Programmazione a oggetti

Programmazione a oggetti Programmazione a oggetti Quanti oggetti, tra di loro parlando, fanno programmi. Pilu Crescenzi piluc@dsi.unifi.it Università di Firenze Programmazione a oggetti p.1/32 Cosa è un oggetto Una scatola software

Dettagli

16 - Ereditarietà, tipi e gerarchie

16 - Ereditarietà, tipi e gerarchie 16 - Ereditarietà, tipi e gerarchie Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo

Dettagli

16 - Ereditarietà, tipi e gerarchie

16 - Ereditarietà, tipi e gerarchie 16 - Ereditarietà, tipi e gerarchie Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://pages.di.unipi.it/milazzo milazzo

Dettagli

18 - Classi parzialmente definite: Classi Astratte e Interfacce

18 - Classi parzialmente definite: Classi Astratte e Interfacce 18 - Classi parzialmente definite: Classi Astratte e Interfacce Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/

Dettagli

Obiettivi. Comprendere i vantaggi offerti dal meccanismo dell ereditarietà Attivare processi di astrazione e specializzazione.

Obiettivi. Comprendere i vantaggi offerti dal meccanismo dell ereditarietà Attivare processi di astrazione e specializzazione. Obiettivi Unità B2 Gli oggetti: concetti avanzati Comprendere i vantaggi offerti dal meccanismo dell ereditarietà Attivare processi di astrazione e specializzazione Ereditarietà L ereditarietà permette

Dettagli

Funzioni costruttore e istanza di un'oggetto

Funzioni costruttore e istanza di un'oggetto Funzioni costruttore e istanza di un'oggetto Solitamente si dice che un oggetto è un'istanza di una classe. In Javascript non esistono classi ma funzioni costruttore che sono abbastanza simili. Per instanziare

Dettagli

Fondamenti di Informatica 1. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011

Fondamenti di Informatica 1. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011 Fondamenti di Informatica 1 Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011 Sommario Paradigma OO Incapsulamento Polimorfismo e overloading Esercizi svolti Esercizi proposti Paradigma OO Nella programmazione tradizionale,

Dettagli

Programmazione con Java

Programmazione con Java Programmazione con Java Classi e istanze in Java Definizione di classe in Java A meno che non si usino classi già scritte da altri, prima di poter creare un qualsiasi oggetto devo creare la sua rappresentazione:

Dettagli

Riassunto: cos è la OOP? classi astratte, interfacce, classi interne. Scaletta. Figura con area()? Figura senza area()? Stefano Mizzaro 1.

Riassunto: cos è la OOP? classi astratte, interfacce, classi interne. Scaletta. Figura con area()? Figura senza area()? Stefano Mizzaro 1. OO in Java: classi astratte, interfacce, classi interne Stefano Mizzaro Dipartimento di matematica e informatica Università di Udine http://www.dimi.uniud.it/mizzaro mizzaro@dimi.uniud.it Programmazione,

Dettagli

I costruttori. Il costruttore standard. Esempio di valori di default. Alterare il costruttore standard

I costruttori. Il costruttore standard. Esempio di valori di default. Alterare il costruttore standard I costruttori Servono a inizializzare i valori dei campi degli oggetti. Vengono invocati automaticamente dopo che l oggetto è stato creato. Il costruttore standard Questo tipo di costruzione mette dei

Dettagli

Uguaglianza e copia di oggetti

Uguaglianza e copia di oggetti Uguaglianza e copia di oggetti Sommario 1. Classi Object e Class 2. Uguaglianza superficiale e uguaglianza profonda 3. Copia superficiale e copia profonda 4. Uguaglianza e copia in classi derivate 1 La

Dettagli

Programmazione orientata agli oggetti Ereditarietà

Programmazione orientata agli oggetti Ereditarietà Programmazione orientata agli oggetti Ereditarietà Fondamenti di Informatica L-B 1 Programmazione basata su oggetti Il modello visto finora costituisce un sottoinsieme del modello orientato agli oggetti

Dettagli

Proprietà delle Classi e degli Oggetti in Java

Proprietà delle Classi e degli Oggetti in Java Fondamenti di Informatica Proprietà delle Classi e degli Oggetti in Java Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Proprietà object-oriented di Java Definendo le caratteristiche e le operazioni di

Dettagli

Gerarchia di classi Java 1

Gerarchia di classi Java 1 Costruttori della sottoclasse Gerarchia di classi Java Parte 2 Corso di laurea in Comunicazione digitale I costruttori non vengono ereditati, non essendo membri di classe Vengono definiti esplicitamente

Dettagli

OCA JAVA 7 SE PROGRAMMER I DOCENTE: DOTT. FAUSTO DELL ANNO

OCA JAVA 7 SE PROGRAMMER I DOCENTE: DOTT. FAUSTO DELL ANNO CENTRO STUDI ULISSE Via Buccino, n. 22 - C.a.p. 84018 - Scafati (SA) Tel. Fax. 081.19970299-339.2365416-349.4152010 E-mail: info@centrostudiulisse.it - www.centrostudiulisse.it OCA JAVA 7 SE PROGRAMMER

Dettagli

Oggetti e classi. Cos è un oggetto

Oggetti e classi. Cos è un oggetto Oggetti e classi Cos è un oggetto Basta guardarsi intorno per scoprire che il mondo reale è costituito da oggetti: libri, biciclette, giocattoli, ma anche ragazzi, bambini, fiori, gatti, cani, fiumi, montagne,

Dettagli

Java Classi wrapper e classi di servizio. Classi di servizio

Java Classi wrapper e classi di servizio. Classi di servizio Java Classi wrapper e classi di servizio 1 Ereditarietà - recap Una classe può derivare da un altra - extends Eredita metodi e attributi (non i costruttori) Aggiunge attributi e metodi, ma può anche ridefinire

Dettagli

Proprietà delle Classi e degli Oggetti in Java

Proprietà delle Classi e degli Oggetti in Java Fondamenti di Informatica Proprietà delle Classi e degli Oggetti in Java Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Proprietà object-oriented di Java Definendo le caratteristiche e le operazioni di

Dettagli

e il loro uso: esistente e cambiare quel che va cambiato specializzare (per ereditarietà) la classe Counter public class EsempioNuovo {

e il loro uso: esistente e cambiare quel che va cambiato specializzare (per ereditarietà) la classe Counter public class EsempioNuovo { APPROCCI PER IL RIUTILIZZO: ricopiare manualmente il codice della classe esistente e cambiare quel che va cambiato creare un oggetto composto che incapsuli il componente esistente... gli inoltri le operazioni

Dettagli

L ereditarieta` Riuso del software: Ereditarieta`, Composizione, Polimorfismo e Binding Dinamico Ereditarietà Ereditarietà

L ereditarieta` Riuso del software: Ereditarieta`, Composizione, Polimorfismo e Binding Dinamico Ereditarietà Ereditarietà L ereditarieta` Programmazione in Rete e Laboratorio Matteo Baldoni Dipartimento di Informatica Universita` degli Studi di Torino C.so Svizzera, 185 I-10149 Torino Riuso del software: Ereditarieta`, Composizione,

Dettagli

Introduzione. Java. Esempio. Esempio

Introduzione. Java. Esempio. Esempio Java polimorfismo G. Prencipe prencipe@di.unipi.it Introduzione È un altro degli ingredienti fondamentali della OOP Permette di organizzare il codice e la leggibilità e di ottenere programmi estensibili

Dettagli

RICHIAMI DI PROGRAMMAZIONE A OGGETTI. Corso di Informatica Medica

RICHIAMI DI PROGRAMMAZIONE A OGGETTI. Corso di Informatica Medica Università degli Studi di Trieste Corso di Laurea Magistrale in INGEGNERIA CLINICA RICHIAMI DI PROGRAMMAZIONE A OGGETTI Corso di Informatica Medica Docente Sara Renata Francesca MARCEGLIA Dipartimento

Dettagli

Programmazione. Cognome... Nome... Matricola... Prova scritta del 11 luglio 2014

Programmazione. Cognome... Nome... Matricola... Prova scritta del 11 luglio 2014 Cognome................................ Nome................................... Matricola............................... Programmazione Prova scritta del 11 luglio 2014 TEMPO DISPONIBILE: 2 ore Negli esercizi

Dettagli

Programmazione ad Oggetti

Programmazione ad Oggetti Programmazione ad Oggetti Analisi e Progettazione OO Origini Le metodologie ad oggetti nascono negli anni 70 ma si affermano solo negli anni 80 grazie alla nascita dei linguaggi di programmazione ad oggetti

Dettagli

IL CONCETTO DI CLASSE

IL CONCETTO DI CLASSE IL CONCETTO DI CLASSE Una CLASSE riunisce le proprietà di: componente software: può essere dotata di suoi propri dati / operazioni moduli: riunisce dati e relative operazioni, fornendo idonei meccanismi

Dettagli

Principi di Progettazione del Software a.a

Principi di Progettazione del Software a.a Principi di Progettazione del Software a.a. 2017-2018 Fondamenti di Java Ing. Obiettivi della lezione Introduzione alla programmazione Object Oriented Ereditarietà Polimorfismo Interfacce Eccezioni 2 1

Dettagli

Programmazione. Cognome... Nome... Matricola... Prova scritta del 22 settembre 2014. Negli esercizi proposti si utilizzano le seguenti classi:

Programmazione. Cognome... Nome... Matricola... Prova scritta del 22 settembre 2014. Negli esercizi proposti si utilizzano le seguenti classi: Cognome................................ Nome................................... Matricola............................... Programmazione Prova scritta del 22 settembre 2014 TEMPO DISPONIBILE: 2 ore Negli

Dettagli

Fondamenti di Informatica T-1

Fondamenti di Informatica T-1 Fondamenti di Informatica T-1 Classi e metodi astratti Tutor: Allegra De Filippo allegra.defilippo@unibo.it a.a. 2015/2016 Fondamenti di Informatica T-1 Allegra De Filippo 1 / 15 Classa astratta: definizione

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T1 B1 Il concetto di classe 1 Prerequisiti Programmazione elementare Conoscenza dell uso delle funzioni Utilizzo della UML 2 1 Introduzione Gli oggetti reali sono una infinità

Dettagli

Programmazione orientata agli oggetti Subtyping e polimorfismo

Programmazione orientata agli oggetti Subtyping e polimorfismo Programmazione orientata agli oggetti Subtyping e polimorfismo Fondamenti di Informatica L-B 1 Subclassing e subtyping Fino ad ora abbiamo trattato l ereditarietà come strumento che consente il riuso flessibile

Dettagli

Programmazione Java: Polimorfismo

Programmazione Java: Polimorfismo Programmazione Java: Polimorfismo romina.eramo@univaq.it http://www.di.univaq.it/romina.eramo/tlp Roadmap Polimorfismo» Upcasting» Selezione dei metodi» Comportamento dei metodi polimorfi dentro i costruttori»

Dettagli

Classi astratte. Nella gerarchia delle classi, potrebbe essere utile prevedere un supertipo generale per le classi che si usano. Ad esempio: Figura

Classi astratte. Nella gerarchia delle classi, potrebbe essere utile prevedere un supertipo generale per le classi che si usano. Ad esempio: Figura Classi astratte Nella gerarchia delle classi, potrebbe essere utile prevedere un supertipo generale per le classi che si usano. Ad esempio: Figura Rettangolo getarea() Quadrato getarea() getarea() Cerchio

Dettagli

Informatica 3. Informatica 3. LEZIONE 8: Fondamenti di programmazione orientata agli oggetti (2) Lezione 8 - Modulo 1

Informatica 3. Informatica 3. LEZIONE 8: Fondamenti di programmazione orientata agli oggetti (2) Lezione 8 - Modulo 1 Informatica 3 Informatica 3 LEZIONE 8: Fondamenti di programmazione orientata agli oggetti (2) Modulo 1: Ereditarietà Modulo 2: Polimorfismo e classi astratte Modulo 3: Visibilità delle proprietà di una

Dettagli

Programmi e Oggetti Software

Programmi e Oggetti Software Corso di Laurea Ingegneria Civile Fondamenti di Informatica Dispensa 06 Programmi e Oggetti Software Marzo 2010 Programmi e Oggetti Software 1 Contenuti Cosa è un programma Cosa significa programmare Il

Dettagli

Programmi e Oggetti Software

Programmi e Oggetti Software Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 1 Dispensa 2 Programmi e Oggetti Software Alfonso Miola Settembre 2007 http://www.dia.uniroma3.it/~java/fondinf1/ Programmi e Oggetti Software

Dettagli

Fondamenti di Informatica 1. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011

Fondamenti di Informatica 1. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011 Fondamenti di Informatica 1 Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011 Sommario Paradigma OO Oggetti e Classi Metodi Parametri Variabili di istanza Costruttori Esercizi Paradigma Object-Oriented Il paradigma OO

Dettagli

Sul pattern Iterator

Sul pattern Iterator Sul pattern Iterator 1 Introduzione Capita spesso di aver a che fare con strutture dati complesse, come ad esempio, liste, code, ecc. È buona norma accedere a queste strutture senza esporre la loro organizzazione.

Dettagli

Programmazione a Oggetti. Ereditarieta

Programmazione a Oggetti. Ereditarieta Programmazione a Oggetti Ereditarieta Sommario Come definire sottoclassi Costruttori Abstract Classes Final Ereditarietà: promemoria Strumento tipico dell OOP per riusare il codice e creare una gerarchia

Dettagli

Gerarchia di Generalizzazione. Esempio. Rappresentazione grafica. Cap. 4 - Modello E/R avanzato: Gerarchie di Generalizzazione/ specializzazione

Gerarchia di Generalizzazione. Esempio. Rappresentazione grafica. Cap. 4 - Modello E/R avanzato: Gerarchie di Generalizzazione/ specializzazione Gerarchia di Generalizzazione 22 Cap. 4 - Modello E/R avanzato: Gerarchie di Generalizzazione/ specializzazione Concetti Definizioni Esempi Mette in relazione (legami logici) una o più entità, E 2,...,

Dettagli

Informatica 3. LEZIONE 8: Fondamenti di programmazione orientata agli oggetti (2)

Informatica 3. LEZIONE 8: Fondamenti di programmazione orientata agli oggetti (2) Informatica 3 LEZIONE 8: Fondamenti di programmazione orientata agli oggetti (2) Modulo 1: Ereditarietà Modulo 2: Polimorfismo e classi astratte Modulo 3: Visibilità delle proprietà di una classe Modulo

Dettagli

Lezione 13 Classi interne

Lezione 13 Classi interne Lezione 13 Classi interne Questa lezione chiude la parte del corso più squisitamente dedicata alla programmazione orientata agli oggetti con Java. Sarà esaminato un nuovo tipo di classi, finora taciuto,

Dettagli

Object-Oriented Programming

Object-Oriented Programming Object-Oriented Programming Una metodologia di programmazione che consente di modellare la realtà in modo più naturale e vicino all uomo Concetti fondamentali Oggetto Incapsulazione Messaggio Classe Ereditarietà

Dettagli

Definizione di classi. Walter Didimo

Definizione di classi. Walter Didimo Definizione di classi Walter Didimo Definizione di classi Fino ad ora abbiamo imparato a: creare oggetti da classi già pronte usare gli oggetti creati, invocando metodi la creazione e l uso di oggetti

Dettagli

ESERCIZIO 1 (STRINGHE)

ESERCIZIO 1 (STRINGHE) ESERCIZIO 1 (STRINGHE) Fornire N stringhe di caratteri in input al programma. Per ogni stringa: si stampi a video la stringa si sostituiscano tutte le occorrenze di un carattere ( old_char ) con un altro

Dettagli

Introduzione Programmazione Java

Introduzione Programmazione Java Introduzione Programmazione Java Paolo Tomeo paolo.tomeo@poliba.it Regole basilari Java è case sensitive quindi prestare attenzione alle maiuscole Il commento si inserisce con // all'inizio della linea

Dettagli

Programmazione ad oggetti

Programmazione ad oggetti DAIS Univ. Ca' Foscari Venezia Programmazione ad oggetti Samuel Rota Bulò Ereditarietà E' un meccanismo per estendere le funzionalità di una classe con nuovi campi e nuovi metodi Chiamiamo superclasse:

Dettagli

Il modello Entità/Relazioni (ER)

Il modello Entità/Relazioni (ER) Il modello Entità/Relazioni (ER) Basi di dati 1 Il modello Entità/Relazioni (ER) Angelo Montanari Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine Il modello Entità/Relazioni (ER) Basi di dati

Dettagli

Capitolo 9. Tipi enumerativi, tipi generici e interfacce. c 2005 Pearson Education Italia Capitolo 9-1 / 73

Capitolo 9. Tipi enumerativi, tipi generici e interfacce. c 2005 Pearson Education Italia Capitolo 9-1 / 73 Capitolo 9 Tipi enumerativi, tipi generici e interfacce c 2005 Pearson Education Italia Capitolo 9-1 / 73 Sommario: Tipi enumerativi, tipi generici e interfacce 1 Definizione di tipi enumerativi La classe

Dettagli

Definizione di classi

Definizione di classi Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 1 Dispensa E05 Definizione di classi A. Miola Novembre 2006 http://www.dia.uniroma3.it/~java/fondinf1/ Definizione di classi 1 Contenuti

Dettagli

Introduzione a C# Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Sesto San Giovanni

Introduzione a C# Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Sesto San Giovanni Introduzione a C# Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Sesto San Giovanni C#: Strumento Principe per.net Primo linguaggio orientato alle componenti della famiglia C/C++ Tutto è DAVVERO un oggetto

Dettagli

Risoluzione dei metodi

Risoluzione dei metodi Risoluzione dei metodi Static Binding La risoluzione dei metodi è il meccanismo che Java adopera per stabilire quale metodo viene invocato, considerando le classi a disposizione La risoluzione dei metodi

Dettagli

Modificatori di visibilità

Modificatori di visibilità Modificatori di visibilità Attenzione nell overriding dei metodi: la restrizione di visibilità può essere allentata, ma mai resa più restrittiva. In particolare non si può ridefinire come privato un metodo

Dettagli

Java. Ereditarieta RIUSO DEL CODICE

Java. Ereditarieta RIUSO DEL CODICE Java Ereditarieta RIUSO DEL CODICE Durante lo sviluppo di codice frequentemente i programmatori sviluppano codice molto simile a codice gia esistente Questo, spesso, viene fatto manipolando il codice esistente

Dettagli

Ingegneria del Software

Ingegneria del Software Ingegneria del Software Analisi Object Oriented ed Elementi di Programmazione OO Origini Le metodologie ad oggi nascono negli anni 70 ma si affermano solo nelgi anni 80 grazie alla nascita dei linguaggi

Dettagli

Principi di Progettazione del Software. Principi di Progettazione del Software a.a

Principi di Progettazione del Software. Principi di Progettazione del Software a.a Principi di Progettazione del Software a.a. 2016-2017 Fondamenti di Java Ing. Principi di Progettazione del Software https://twitter.com/rvergallo 2 1 Obiettivi della lezione Introduzione alla programmazione

Dettagli

Corso di Fondamenti di Informatica I

Corso di Fondamenti di Informatica I Corso di Fondamenti di Informatica I Generics in Java Fabio Patrizi, Silvia Bonomi Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale Facoltà di Ingegneria dell Informazione, Informatica e

Dettagli

Programmazione Orientata agli Oggetti

Programmazione Orientata agli Oggetti Programmazione Orientata agli Oggetti Lezione 13 La programmazione ad oggetti si basa su due principi fondamentali ereditarietà polimorfismo Queste due proprietà consentono di definire nuovi tipi di dato

Dettagli

Definizione di classi

Definizione di classi Corso di Laurea Ingegneria Civile Fondamenti di Informatica Dispensa 19 Maggio 2010 1 Contenuti Classi per istanziare oggetti Esempio: la classe Punto Variabili d istanza Metodi d istanza Costruttori Ulteriori

Dettagli

Gestione delle eccezioni

Gestione delle eccezioni Gestione delle eccezioni Le eccezioni sono un meccanismo per gestire situazioni anomale durante l esecuzione dei metodi. La gestione delle eccezioni deve garantire i seguenti principi: - le eccezioni non

Dettagli

Programmazione orientata agli oggetti Classi astratte e interfacce

Programmazione orientata agli oggetti Classi astratte e interfacce Programmazione orientata agli oggetti Classi astratte e interfacce Fondamenti di Informatica L-B 1 Classi astratte Java ci consente di definire classi in cui uno o più metodi non sono implementati, ma

Dettagli

Catia Trubiani. Laboratorio di Ingegneria del Software a.a

Catia Trubiani. Laboratorio di Ingegneria del Software a.a Università degli Studi dell Aquila Laboratorio di Ingegneria del Software a.a. 2013-2014 Catia Trubiani Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell'informazione e Matematica (DISIM) - Università degli Studi

Dettagli

Programmazione ad oggetti

Programmazione ad oggetti Programmazione ad oggetti OOP La programmazione orientata agli oggetti (Object Oriented Programming) ha l obiettivo di formalizzare gli oggetti del mondo reale e di costruire con questi un mondo virtuale.

Dettagli

OOP - Object Oriented Programming

OOP - Object Oriented Programming OOP - Object Oriented Programming Python linguaggio versatile, supporta, sia programmazione procedurale/funzionale sia, programmazione a oggetti (in maniera non esclusiva) Programmazione orientata agli

Dettagli

La classe Object. Ce li ha anche HelloWorld!!!

La classe Object. Ce li ha anche HelloWorld!!! La classe Object Ogni classe estende implicitamente la classe java.lang.object La classe java.lang.object contiene dei metodi che vengono implicitamente ereditati I metodi ereditati sono: clone equals

Dettagli

Java: Definire Classi e Creare Oggetti

Java: Definire Classi e Creare Oggetti Dipartimento di Informatica, Università degli Studi di Verona Corso di Programmazione per Bioformatica lezione del 21 marzo 2014 Introduzione Programmare con gli Oggetti Un programma Java è costituito

Dettagli

Esempio: Costruttori ed ereditarietà

Esempio: Costruttori ed ereditarietà Esempio: 1 Introduzione Java prevede due automatismi legati ai costruttori: Se una classe non ha costruttori viene creato automaticamente il costruttore di default (quello senza parametri) Se in un costruttore

Dettagli

19 - Eccezioni. Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java. Paolo Milazzo

19 - Eccezioni. Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java. Paolo Milazzo 19 - Eccezioni Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso

Dettagli

Programmazione II. Lezione 4. Daniele Sgandurra 30/09/2011. daniele.sgandurra@iit.cnr.it

Programmazione II. Lezione 4. Daniele Sgandurra 30/09/2011. daniele.sgandurra@iit.cnr.it Programmazione II Lezione 4 Daniele Sgandurra daniele.sgandurra@iit.cnr.it 30/09/2011 1/46 Programmazione II Lezione 4 30/09/2011 Sommario 1 Esercitazione 2 Panoramica della Programmazione Ad Oggetti 3

Dettagli

Ereditarietà e polimorfismo

Ereditarietà e polimorfismo Università della Calabria Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica Programmazione Orientata agli Oggetti A.A. 2006/2007 Ereditarietà e polimorfismo Paolo Trunfio * * DEIS, Università della Calabria http://si.deis.unical.it/~trunfio

Dettagli

Java: la programmazione ad oggetti

Java: la programmazione ad oggetti Fabrizia Scorzoni Java: la programmazione ad oggetti Informatica 1EDUCAZIONE TECNICA SUPERIORE Fabrizia Scorzoni Java: la programmazione ad oggetti LOESCHER EDITORE Loescher - 2004 http://www.loescher.it

Dettagli

Installazioni preliminari

Installazioni preliminari Installazioni preliminari È uscita la versione 6u23 dell SDK. Disponibile a: http://www.java.com/en/download/index.jsp Per installare Eclipse invece andare su: http://www.eclipse.org Stile Sono elementi

Dettagli

CLASSI ASTRATTE CLASSI ASTRATTE

CLASSI ASTRATTE CLASSI ASTRATTE CLASSI ASTRATTE L ereditarietà porta riflettere sul rapporto fra progetto e struttura: una classe può limitarsi a definire solo l interfaccia..lasciando in bianco uno o più metodi......che verranno poi

Dettagli

Laboratorio di programmazione

Laboratorio di programmazione Laboratorio di programmazione Lezione VIII Tatiana Zolo tatiana.zolo@libero.it 1 PROGRAMMAZIONE A OGGETTI Quando si programma a oggetti si scompone il problema in sottogruppi di parti collegate che tengono

Dettagli

Programmazione II Compitino (Vers. B)

Programmazione II Compitino (Vers. B) Programmazione II Compitino (Vers. B) 17 dicembre 2015 Cognome Jackson Nome Michael Matricola 696969 Anno di corso 1 Nei seguenti quesiti, quando vi è richiesto di scrivere un programma, potete limitarvi

Dettagli

Programmazione Orientata agli Oggetti. Emilio Di Giacomo e Walter Didimo

Programmazione Orientata agli Oggetti. Emilio Di Giacomo e Walter Didimo Programmazione Orientata agli Oggetti Emilio Di Giacomo e Walter Didimo Una metafora dal mondo reale la fabbrica di giocattoli progettisti Un semplice giocattolo Impara i suoni Dall idea al progetto Toy

Dettagli

Uso di classi e oggetti. Prof. Francesco Acarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San Giovanni

Uso di classi e oggetti. Prof. Francesco Acarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San Giovanni Uso di classi e oggetti Prof. Francesco Acarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San Giovanni Tipi di dati Tipi primitivi: interi Java fornisce otto tipi primitivi indipendenti dall implementazione

Dettagli

14 - Metodi e Costruttori

14 - Metodi e Costruttori 14 - Metodi e Costruttori Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it

Dettagli

Richiami su oggetti e OOP

Richiami su oggetti e OOP Richiami su oggetti e OOP Un oggetto (object) è una entità caratterizzata da una struttura dati alla quale si associa l insieme delle operazioni che è possibile compiere su di essa. Un oggetto può essere

Dettagli