Ambito Territoriale di Caccia ASCOLI PICENO Via Salaria Inferiore, Ascoli Piceno

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ambito Territoriale di Caccia ASCOLI PICENO Via Salaria Inferiore, Ascoli Piceno"

Transcript

1 Ambito Territoriale di Caccia ASCOLI PICENO Via Salaria Inferiore, Ascoli Piceno CORSO FORMATIVO per l abilitazione alla figura tecnica di CACCIATORE DI CINGHIALE IN FORMA COLLETTIVA (lett. e), c. 1, art. 2 del R.R. n. 3/2012)

2 NORME GENERALI L'Ambito Territoriale di Caccia di Ascoli Piceno, nel rispetto degli indirizzi previsti dal Reg. reg. n. 3/2012 e succ. mod. e int., e delle Direttive in materia di formazione e abilitazione delle figure tecniche previste dall art. 2 del citato regolamento emanate dalla Regione Marche, ha organizzato per il 2016 un corso formativo valevole per l abilitazione alla figura di Cacciatore di cinghiale in forma collettiva La Regione Marche verifica la conformità con la normativa vigente e ne autorizza lo svolgimento indicando le date delle prove di esame. PERCORSO FORMATIVO Il percorso didattico completo prevede 15 ore di lezione frontale e 3 ore di esercitazione pratica in aula. MODULO DURATA ESERCITAZIONE CORSO BASE 6 ORE NESSUNA CACCIATORE DI CINGHIALE ABILITATO ALLA FORMA COLLETTIVA 9 ORE 3 ORE IN AULA MODULO BASE A) PREREQUISITI RICHIESTI Nessuno. B) DURATA DEL CORSO 6 ore. C) PERCORSO DIDATTICO - Inquadramento sistematico del superordine Ungulati ; - Distribuzione e status delle specie italiane; - Principali caratteristiche morfo-funzionali; - Principali criteri di discriminazione delle specie in oggetto; - Cenni di Ecologia applicata (ecosistema, habitat, catene alimentari); - Determinazione dei concetti di struttura, dinamica di popolazione, fattori limitanti, mortalità, natalità ed incremento utile annuo; - Determinazione dei concetti di capacità portante dell ambiente, densità biotica e densità agro-forestale; - Principi generali per la stima quantitativa delle popolazioni; - I diversi metodi di caccia a confronto; - Differenze tra caccia programmata e prelievo selettivo; - Quadro normativo nazionale e regionale

3 D) PROVA D'ESAME Non è prevista alcuna prova d'esame. Il modulo non consente di ottenere nessuna specifica abilitazione, ma costituisce parte integrante e propedeutica ai percorsi didattici relativi alla formazione del cacciatore di cinghiale abilitato alla caccia collettiva e dell operatore abilitato ai censimenti. MODULO SPECIALE A) PREREQUISITI RICHIESTI Abilitazione all'esercizio dell'attività venatoria e frequenza del modulo di base. Per gli iscritti già in possesso dell abilitazione relativa alla figura del cacciatore di ungulati con metodi selettivi (lett. c), c. 1, art. 2 del R.R. n. 3/2012) l obbligo di frequenza è limitato alle lezioni relative alla tecnica venatoria. B) DURATA DEL CORSO 9 ore teoriche e 3 ore di esercitazione pratica (censimenti). C) PERCORSO DIDATTICO: Morfologia, biologia e gestione del cinghiale - Il cinghiale: sistematica e morfologia; - Riconoscimento in natura delle classi di sesso e di età; - Segni di presenza (orme, tracce, grufolate, lestre, insogli); - Habitat e alimentazione; - Interazione con le attività economiche; - Competitori e predatori; - Comportamento sociale e struttura di popolazione; - Ciclo biologico annuale; - Biologia riproduttiva e dinamica di popolazione; - Densità biotica ed agro-forestale; - Determinazione della struttura e della consistenza delle popolazioni; - Interventi di miglioramento ambientale; - Catture e interventi di carattere limitativo; - Definizione dei piani di prelievo. Tecnica venatoria - Diversi sistemi di caccia a confronto; - Sistemi di caccia collettiva: battuta, girata e braccata; - Organizzazione delle squadre, scelta delle zone e delle modalità di battuta e braccata; - Cani (razze, tipo di lavoro, criteri di selezione dei soggetti, addestramento e conduzione) ; - La tracciatura preventiva dell area di braccata; - Comportamento ed etica venatoria; - Sistemazione delle poste, comportamento e norme di sicurezza; - Armi (tipi e calibri) e loro corretto utilizzo; - Recupero dei capi feriti, importanza dell uso del cane da traccia; - 3 -

4 - Indicazioni sulle fasi successive all azione di caccia (compilazione delle schede d abbattimento, misurazioni biometriche e raccolta di campioni biologici; - Trattamento delle spoglie e norme igieniche e sanitarie; - Valutazione dell età dei soggetti abbattuti; - Valutazione del trofeo. Per acquisire l'abilitazione sarà necessario superare la prova d'esame prevista al termine del modulo formativo; il superamento di tale esame, conferisce, anche le singole abilitazioni intermedie. D) PROVA D'ESAME Una prova scritta e una prova di riconoscimento di immagini del cinghiale. E) ABILITAZIONE Il superamento della prova d esame finale consente di ottenere l abilitazione relativa alla figura individuata alla lett. e), c. 1, art. 2 del R.R. n. 3/2012. Tale figura è altresì abilitata al censimento del cinghiale per il prelievo in forma collettiva. Il modulo didattico, quantificato in ore, è articolato in lezioni frontali da svolgere in aula della durata massima di 5 (cinque) ore ciascuna, nonché in esercitazioni pratiche previste. Il numero massimo dei partecipanti sarà costituito da 50 candidati per le lezioni frontali e 25 candidati per le esercitazioni pratiche. Di seguito vengono sintetizzati gli argomenti trattati, i docenti e le ore di lezione previste. Date Ore Orario Materie Docente lunedì 23 Generalità sugli ungulati - Quadro 19,30-22,30 Normativo martedì 24 Morfologia, biologia e gestione del 19,30-22,30 cinghiale giovedì 26 Concetti di ecologia applicata - Principi 19,30-22,30 generali di gestione venerdì 27 Trattamento delle spoglie e norme 19,30-22,30 igienico-sanitarie Alberto Olivastri 3 10,00-13,00 Tecnica venatoria della caccia collettiva Giovanni Starnoni Antonio Pulozzi sabato ,00-17,00 ESERCITAZIONE PRATICA (25 part.) Pochini gennaio 2017 Antonio Pulozzi 3 17,00-20,00 ESERCITAZIONE PRATICA (25 part.i) Pochini PROVE E COMMISSIONI D'ESAME La Commissione provinciale d'esame sarà composta da: componente designato dalla Regione Marche con funzioni di Presidente; esperto designato dalla Regione Marche (Laurea in Scienze Naturali, Biologiche o equipollenti, con esperienza almeno triennale nel settore della gestione faunistico-venatoria degli ungulati); docente designato dall'atc Ascoli Piceno; dipendente della Regione Marche che svolge funzioni di segretario

5 Tutte le prove d esame prevedono una prova scritta consistente in 30 quiz a risposta multipla ed eventuali prove pratiche, l ammissione alle quali è subordinata al superamento della prova scritta conseguibile con almeno 25 risposte esatte. Per accedere alla prova d'esame è obbligatorio aver assistito ai 2/3 delle lezioni teoriche e le esercitazioni pratiche. ACCESSO AL CORSO L accesso è consentito a cacciatori in regola con il pagamento dell ATC Ascoli Piceno. A seguito del rilascio della necessaria autorizzazione da parte della Regione Marche, l Ufficio di Segreteria dell ATC provvederà a comunicare agli interessati il calendario delle lezioni e gli estremi per il versamento della quota di partecipazione fissata in 40,00. LUOGO DEL CORSO Il Corso si terrà presso la Sala Convegni della Provincia di Ascoli P. in via Marche Ascoli Piceno RESPONSABILE SCIENTIFICO DEL CORSO Dott., Tecnico Faunistico esperto. Ascoli Piceno, 9 dicembre 2016 Dott. Agr

Il soggetto organizzatore consegna a ciascun partecipante il materiale adeguato alla preparazione per sostenere la prova d esame.

Il soggetto organizzatore consegna a ciascun partecipante il materiale adeguato alla preparazione per sostenere la prova d esame. ALLEGATO B DISPOSIZIONI MINIME RELATIVE AI CORSI DI ABILITAZIONE AL CENSIMENTO E AL PRELIEVO SELETTIVO DEGLI UNGULATI, ALLA CACCIA AL CINGHIALE IN FORMA COLLETTIVA E A CAPOSQUADRA PER LA CACCIA COLLETTIVA

Dettagli

Il programma didattico dei corsi è articolato in lezioni teorico-pratiche come indicato in allegato.

Il programma didattico dei corsi è articolato in lezioni teorico-pratiche come indicato in allegato. Allegato CRITERI PER L ORGANIZZAZIONE E LA GESTIONE DEI CORSI DI ABILITAZIONE ALLA CACCIA DI SELEZIONE AGLI UNGULATI (CERVO, CAPRIOLO, CAMOSCIO, DAINO, MUFLONE) 1 - Organizzazione dei corsi I corsi per

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Direttive per l'abilitazione delle figure tecniche previste per la gestione faunistico-venatoria degli ungulati di cui all'art. 5 comma 1 del regolamento regionale n. 4/2002. (Atto deliberativo di Giunta

Dettagli

CORSO PER ESPERTI ACCOMPAGNATORI NEL PRELIEVO DI SELEZIONE DEGLI UNGULATI (CERVIDI E BOVIDI) IN PROVINCIA DI VERONA Tregnago: Aprile-Maggio 2014

CORSO PER ESPERTI ACCOMPAGNATORI NEL PRELIEVO DI SELEZIONE DEGLI UNGULATI (CERVIDI E BOVIDI) IN PROVINCIA DI VERONA Tregnago: Aprile-Maggio 2014 CORSO PER ESPERTI ACCOMPAGNATORI NEL PRELIEVO DI SELEZIONE DEGLI UNGULATI (CERVIDI E BOVIDI) IN PROVINCIA DI VERONA Tregnago: Aprile-Maggio 2014 SEDE DEL CORSO: Sala Civica presso Nuovo Polo Scolastico

Dettagli

REGIONE PIEMONTE - BOLLETTINO UFFICIALE N. 31 DEL 05/08/10

REGIONE PIEMONTE - BOLLETTINO UFFICIALE N. 31 DEL 05/08/10 REGIONE PIEMONTE - BOLLETTINO UFFICIALE N. 31 DEL 05/08/10 Deliberazione della Giunta Regionale 2 agosto 2010, n. 65-477 Legge regionale 70/1996, art. 41, comma 3. Criteri per l'organizzazione dei corsi

Dettagli

NORMATIVA EQUIPOLLENZA

NORMATIVA EQUIPOLLENZA REGOLAMENTO REGIONALE 27 maggio 2008, n. 1 "REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI UNGULATI IN EMILIA-ROMAGNA" Art. 2 Figure tecniche 1. Alla gestione faunistico-venatoria degli ungulati sono preposte le seguenti

Dettagli

alla caccia di selezione della specie CINGHIALE

alla caccia di selezione della specie CINGHIALE CON IL PATROCINIO DEL COMUNE DI POLLUTRI CORSO PER L'ABILITAZIONE alla caccia di selezione della specie CINGHIALE Marco Franolich (Tecnico faunista, docente Scuola Forestale del Latemar) Amanda de Menna

Dettagli

CORSO DI ABILITAZIONE ALLA CACCIA DI SELEZIONE ALLE SPECIE CERVO, CAPRIOLO, CAMOSCIO, DAINO E MUFLONE

CORSO DI ABILITAZIONE ALLA CACCIA DI SELEZIONE ALLE SPECIE CERVO, CAPRIOLO, CAMOSCIO, DAINO E MUFLONE CORSO DI ABILITAZIONE ALLA CACCIA DI SELEZIONE ALLE SPECIE CERVO, CAPRIOLO, CAMOSCIO, DAINO E MUFLONE Come da Criteri espressi da D.G.R. 2/8/2010 n. 65-477 della Regione Piemonte, formulata in base a quanto

Dettagli

CORSO DI ABILITAZIONE ALLA CACCIA DI SELEZIONE ALLE SPECIE CERVO, CAPRIOLO, CAMOSCIO, DAINO E MUFLONE

CORSO DI ABILITAZIONE ALLA CACCIA DI SELEZIONE ALLE SPECIE CERVO, CAPRIOLO, CAMOSCIO, DAINO E MUFLONE CORSO DI ABILITAZIONE ALLA CACCIA DI SELEZIONE ALLE SPECIE CERVO, CAPRIOLO, CAMOSCIO, DAINO E MUFLONE Come da Criteri espressi da D.G.R. 2/8/2010 n. 65-477 della Regione Piemonte, formulata in base a quanto

Dettagli

XIX CORSO PER CACCIATORI DI SELEZIONE AGLI UNGULATI

XIX CORSO PER CACCIATORI DI SELEZIONE AGLI UNGULATI XIX CORSO PER CACCIATORI DI SELEZIONE AGLI UNGULATI Il corso intende fornire la preparazione necessaria a conseguire l abilitazione di personale addetto ai censimenti di Ungulati ed al loro prelievo selettivo,

Dettagli

Alla cortese attenzione del Presidente dell ATC 3 Ternano-Orvietano, sig. Fontanella Leonardo

Alla cortese attenzione del Presidente dell ATC 3 Ternano-Orvietano, sig. Fontanella Leonardo Servizi e Consulenze per la Gestione Faunistica e Ambientale di Giovanni Giuliani Via B. Sforza 64, 61029 Urbino (PU) C. FISC. GLNGNN78D26L500D P.IVA 02475810418 Alla cortese attenzione del Presidente

Dettagli

Ritenuto opportuno adottare, analogamente a quanto sopra, criteri di omogeneità anche nella composizione delle Commissioni provinciali d'esame;

Ritenuto opportuno adottare, analogamente a quanto sopra, criteri di omogeneità anche nella composizione delle Commissioni provinciali d'esame; rot. n. (APA/95/D-925AA) LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Richiamata la propria precedente deliberazione n. 2029 del 24 maggio 1994, resa esecutiva dalla C.C.A.R.E.R. in data 9 giugno 1994 con prot.

Dettagli

Scheda unificata regionale per la valutazione dei titoli venatori e per il loro riconoscimento

Scheda unificata regionale per la valutazione dei titoli venatori e per il loro riconoscimento llegato 2 Scheda unificata regionale per la valutazione dei titoli venatori e per il loro riconoscimento L'istituto dell equipollenza previsto dall articolo 12, comma 2 del R.R. 27 maggio 2008, n. 1, non

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Contrà Gazzolle n. 1 36100 VICENZA C. Fisc. P. IVA 00496080243 DETERMINAZIONE N 476 DEL 09/06/2017 Settore CACCIA PESCA E SPORT OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA DEL CORSO SULLA

Dettagli

CORSI DI PREPARAZIONE ALLA GESTIONE FAUNISTICA DI CUI ALLA L.R. N. 8/1994, ART. 16, COMMA 3 E SUCCESSIVE MODIFICHE

CORSI DI PREPARAZIONE ALLA GESTIONE FAUNISTICA DI CUI ALLA L.R. N. 8/1994, ART. 16, COMMA 3 E SUCCESSIVE MODIFICHE (Dalla DGR n. 1104/2005) CORSI DI PREPARAZIONE ALLA GESTIONE FAUNISTICA DI CUI ALLA L.R. N. 8/1994, ART. 16, COMMA 3 E SUCCESSIVE MODIFICHE I corsi vengono istituiti per il controllo delle specie maggiormente

Dettagli

AVVISO PUBBLICO CORSO DI FORMAZIONE PER LA QUALIFICA DI CACCIATORE ABILITATO ALLA CACCIA AL CINGHIALE IN FORMA COLLETTIVA

AVVISO PUBBLICO CORSO DI FORMAZIONE PER LA QUALIFICA DI CACCIATORE ABILITATO ALLA CACCIA AL CINGHIALE IN FORMA COLLETTIVA AVVISO PUBBLICO CORSO DI FORMAZIONE PER LA QUALIFICA DI CACCIATORE ABILITATO ALLA CACCIA AL CINGHIALE IN FORMA COLLETTIVA Articolo 1 FINALITA Il Corso per Cacciatore abilitato alla caccia al cinghiale

Dettagli

AVVISO PUBBLICO CORSO DI FORMAZIONE PER CONDUTTORI DI CANE LIMIERE IN GIRATA E OPERATORI DI GIRATA Destinatari del corso

AVVISO PUBBLICO CORSO DI FORMAZIONE PER CONDUTTORI DI CANE LIMIERE IN GIRATA E OPERATORI DI GIRATA Destinatari del corso ATCFR1 L A.T.C.FR/1 intende effettuare il corso di cui al seguente AVVISO che, stante la ristrettezza dei tempi, viene pubblicato in data odierna e fatta salva l autorizzazione da parte della Regione Lazio.

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA N. 3 POTENZA Via L. Da Vinci, Sant Arcangelo (PZ) tel. 0973/611416

AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA N. 3 POTENZA Via L. Da Vinci, Sant Arcangelo (PZ) tel. 0973/611416 AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA N. 3 POTENZA Via L. Da Vinci, 11 85037 Sant Arcangelo (PZ) tel. 0973/611416 AVVISO PUBBLICO PER LA PARTECIPAZIONE AL: CORSO DI FORMAZIONE PER ESPERTI NEL CENSIMENTO E PRELIEVO

Dettagli

1. ORGANIZZAZIONE DEL CORSO ED ASPETTI DIDATTICI

1. ORGANIZZAZIONE DEL CORSO ED ASPETTI DIDATTICI 1. ORGANIZZAZIONE DEL CORSO ED ASPETTI DIDATTICI Il corso si terrà nel periodo: novembre 2017, sulla base di uno specifico Calendario, di seguito allegato. Per una ottimizzazione delle capacità di apprendimento

Dettagli

In esecuzione della determinazione n del 27/05/2013

In esecuzione della determinazione n del 27/05/2013 In esecuzione della determinazione n. 1593 del 27/05/2013 AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DI PRESTAZIONE DI SERVIZI RELATIVAMENTE ALLA REALIZZAZIONE DI CORSI DI ABILITAZIONE ALLA CACCIA DI SELEZIONE

Dettagli

A.T.C. VASTESE. Prot. n. 254 Vasto lì 21 settembre 2016

A.T.C. VASTESE. Prot. n. 254 Vasto lì 21 settembre 2016 e-mail atcvastese@gmail.com sito internet: www.atcvastese.it Prot. n. 2 Vasto lì 21 settembre 2016 ALLE ASSOCIAZIONI VENATORIE LORO SEDI Oggetto: CORSO DI ABILITAZIONE PER SELECONTROLLORI DEL CINGHIALE

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Atto del Dirigente a firma unica: DETERMINAZIONE n 10840 del 07/07/2016 Proposta: DPG/2016/11377 del 07/07/2016 Struttura proponente: Oggetto:

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA B

AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA B AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA B DELLA PROVINCIA DI MATERA Via G. Fortunato, 1-75018 STIGLIANO - (MT) Tel.0835-566051 Fax.0835.56522 - C.F. e P. IVA 90004740776 Sito web:www.atcbmatera.it E-mail: info@atcbmatera.it

Dettagli

Cod. Fisc. / Part. I.V.A

Cod. Fisc. / Part. I.V.A Prot. n. 13103 del 4/03/2008 AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI PROFESSIONISTI PER L AFFIDAMENTO DELLA DOCENZA PER CORSI DI FORMAZIONE E ABILITAZIONE DI CACCIATORI AL PRELIEVO DEL CAPRIOLO

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA N. 3 POTENZA Via L. Da Vinci, Sant Arcangelo (PZ) tel. 0973/611416

AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA N. 3 POTENZA Via L. Da Vinci, Sant Arcangelo (PZ) tel. 0973/611416 AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA N. 3 POTENZA Via L. Da Vinci, 11 85037 Sant Arcangelo (PZ) tel. 0973/611416 AVVISO PUBBLICO PER LA PARTECIPAZIONE AL: CORSO DI FORMAZIONE PER ESPERTI NEL CENSIMENTO E PRELIEVO

Dettagli

Ambito Territoriale di Caccia VT 2

Ambito Territoriale di Caccia VT 2 Ambito Territoriale di Caccia VT 2 Associazione TUSCIA SUD Per la gestione faunistica, ambientale e venatoria Organizza Corso di abilitazione per Selecontrollori del Cinghiale (art. 3-35 LR 17/95) e Corso

Dettagli

AVVISO PUBBLICO L A.T.C. ASCOLI PICENO ORGANIZZA UN CORSO PER L ABILITAZIONE ALLA FIGURA TECNICA DI

AVVISO PUBBLICO L A.T.C. ASCOLI PICENO ORGANIZZA UN CORSO PER L ABILITAZIONE ALLA FIGURA TECNICA DI AVVISO PUBBLICO L A.T.C. ASCOLI PICENO ORGANIZZA UN CORSO PER L ABILITAZIONE ALLA FIGURA TECNICA DI Articolo 1 FINALITA Il corso per ; persegue le finalità delineate dall art. 2 comma 1 lettera i) del

Dettagli

Corso modulare integrativo per l abilitazione ai censimenti e alla caccia di selezione degli ungulati

Corso modulare integrativo per l abilitazione ai censimenti e alla caccia di selezione degli ungulati Corso modulare integrativo per l abilitazione ai censimenti e alla caccia di selezione degli ungulati DESTINATARI: cacciatori interessati al prelievo di selezione degli ungulati presenti in Italia (capriolo,

Dettagli

Ambito Territoriale di Caccia VT 2 Associazione TUSCIA SUD Per la gestione faunistica, ambientale e venatoria

Ambito Territoriale di Caccia VT 2 Associazione TUSCIA SUD Per la gestione faunistica, ambientale e venatoria Ambito Territoriale di Caccia VT 2 Associazione TUSCIA SUD Per la gestione faunistica, ambientale e venatoria Corso Abilitazione di Coadiutori al controllo degli animali opportunisti (Cinghiale, Volpe,

Dettagli

verterà sulle seguenti materie: il territorio e l ambiente del Parco, nozioni elementari di ecologia, elementi di biologia del cinghiale.

verterà sulle seguenti materie: il territorio e l ambiente del Parco, nozioni elementari di ecologia, elementi di biologia del cinghiale. Bando di selezione per la partecipazione al Corso per operatore volontario di controllo della selezione del cinghiale da utilizzare nell'ambito del Regolamento per la gestione della popolazione di cinghiale

Dettagli

AVVISO PUBBLICO L A.T.C. ASCOLI PICENO ORGANIZZA UN CORSO PER L ABILITAZIONE ALLA FIGURA TECNICA DI

AVVISO PUBBLICO L A.T.C. ASCOLI PICENO ORGANIZZA UN CORSO PER L ABILITAZIONE ALLA FIGURA TECNICA DI AVVISO PUBBLICO L A.T.C. ASCOLI PICENO ORGANIZZA UN CORSO PER L ABILITAZIONE ALLA FIGURA TECNICA DI Responsabile di distretto per la caccia di ungulati con metodi selettivi Articolo 1 FINALITA Il corso

Dettagli

Corso per l abilitazione ai censimenti e alla caccia di selezione degli ungulati

Corso per l abilitazione ai censimenti e alla caccia di selezione degli ungulati Corso per l abilitazione ai censimenti e alla caccia di selezione degli ungulati DESTINATARI: cacciatori interessati al prelievo di selezione degli ungulati presenti in Italia (capriolo, cervo, daino,

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 1 di 7 10/11/2009 9.55 Prot. n. (ABF/05/21858) ------------------------------------------------------------- LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Vista la L.R. 15 febbraio 1994, n. 8 "Disposizioni per

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE BECCACCIA PER ABILITAZIONE QUALIFICA DI MONITORATORE

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE BECCACCIA PER ABILITAZIONE QUALIFICA DI MONITORATORE CORSO DI SPECIALIZZAZIONE BECCACCIA PER ABILITAZIONE QUALIFICA DI MONITORATORE Obiettivo dei Corsi è quello di formare cacciatori cinofili come monitoratori della specie Beccaccia (Scolopax rusticola),

Dettagli

L AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA AN1

L AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA AN1 Via Ramazzani, 77/79 60011 Arcevia (AN) Tel. e Fax 0731.9067 http://www.atcan1.it e-mail: info@atcan1.it AVVISO PER L ACCESSO AI CORSI PER L ABILITAZIONE DELLE FIGURE TECNICHE PREVISTE PER LA GESTIONE

Dettagli

Cinghiale (Sus scrofa)

Cinghiale (Sus scrofa) CORSO PER CACCIATORI DI UNGULATI CON METODI SELETTIVI URCA Cremona 2016 Cinghiale (Sus scrofa) A cura di Ambrogio Lanzi Sistematica 2 Distribuzione 3 Evoluzione della popolazione 4 Distribuzione nel novecento

Dettagli

Ambito Territoriale di Caccia ATC AVELLINO

Ambito Territoriale di Caccia ATC AVELLINO CORSO di ABILITAZIONE ALLA CACCIA AL CINGHIALE CON METODI SELETTIVI CORSO di ABILITAZIONE ALLA CACCIA AGLI ALTRI UNGULATI CON METODI SELETTIVI -capriolo, cervo, daino e muflone- COADIUTORE AL CONTROLLO

Dettagli

ENTEE PARCO DELLE MADONIE IL DIRETTORE

ENTEE PARCO DELLE MADONIE IL DIRETTORE ENTEE PARCO DELLE MADONIE AVVISO PER LA PARTECIPAZIONE AL CORSO DI PREPARAZIONE PER OPERATORI PER ATTIVITA DI ABBATTIMENTO SUIDI IN AREA DI PARCO Visto l art. 4 della L.R. 33/97 modificata dall art. 1

Dettagli

Modulo Operatore Censimento (muflone)

Modulo Operatore Censimento (muflone) Modulo Operatore Censimento (muflone) Abilitazione delle figure tecniche previste per la gestione faunistico venatoria degli ungulati Regolamento Regionale n.3/12 Disciplina per la gestione degli ungulati

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Atto del Dirigente a firma unica: DETERMINAZIONE n 939 del 01/02/2011 Proposta: DPG/2011/1243 del 31/01/2011 Struttura proponente: Oggetto: Autorità

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE CACCIA LA SPEZIA SETTEMBRE 2014

AMBITO TERRITORIALE CACCIA LA SPEZIA SETTEMBRE 2014 AMBITO TERRITORIALE CACCIA LA SPEZIA SETTEMBRE 2014 In adempimento alla L.R. 29/94 art. 22 c. 2 si procede alla presentazione del programma annuale degli interventi per l attività faunistica dell Ambito

Dettagli

REGIONE CAMPANIA Direzione Generale per le Politiche agricole, alimentari e forestali UOD Pesca, Acquacoltura e Caccia

REGIONE CAMPANIA Direzione Generale per le Politiche agricole, alimentari e forestali UOD Pesca, Acquacoltura e Caccia REGIONE CAMPANIA Direzione Generale per le Politiche agricole, alimentari e forestali UOD Pesca, Acquacoltura e Caccia (Allegato A) DISCIPLINARE REGIONALE PER CACCIATORI DI UNGULATI CON METODI SELETTIVI

Dettagli

Sezione I. Sezione II Modalità di svolgimento e contenuto degli esami di abilitazione di cui all articolo 29 l.r 3/1994 ALLEGATO A

Sezione I. Sezione II Modalità di svolgimento e contenuto degli esami di abilitazione di cui all articolo 29 l.r 3/1994 ALLEGATO A ALLEGATO A Sezione I Composizione, articolazione territoriale e funzionamento delle commissioni d esame per il conseguimento delle abilitazioni di cui all articolo 29, comma 2, all'articolo 28 quater,

Dettagli

Il cacciatore produttore primario:

Il cacciatore produttore primario: Il cacciatore produttore primario: realtà bresciana e composizione del carniere 5 ottobre 2010 a cura di Michela Giacomelli PROVINCIA DI BRESCIA PREMESSA In provincia di Brescia si effettua la caccia agli

Dettagli

REGIONE TOSCANA CALENDARIO VENATORIO REGIONALE STAGIONE VENATORIA (L.R.T. N 20/2002) Capo I. Art. 1 Stagione venatoria e giornate di caccia

REGIONE TOSCANA CALENDARIO VENATORIO REGIONALE STAGIONE VENATORIA (L.R.T. N 20/2002) Capo I. Art. 1 Stagione venatoria e giornate di caccia REGIONE TOSCANA CALENDARIO VENATORIO REGIONALE (L.R.T. N 20/2002) Capo I STAGIONE VENATORIA Art. 1 Stagione venatoria e giornate di caccia 1. La stagione venatoria ha inizio la terza domenica di settembre

Dettagli

ACCADEMIA FAUNISTICA BERGAMASCA CORSO PER LA FORMAZIONE E L ABILITAZIONE PER ASPIRANTI CACCIATORI DI SELEZIONE AGLI UNGULATI

ACCADEMIA FAUNISTICA BERGAMASCA CORSO PER LA FORMAZIONE E L ABILITAZIONE PER ASPIRANTI CACCIATORI DI SELEZIONE AGLI UNGULATI 1. Premessa. Il ciclo di lezioni è conforme al percorso formativo definito dal Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (I.S.P.R.A.). Il programma è strutturato includendo le specie

Dettagli

Provincia di Benevento Regolamento Provinciale per la Gestione Faunistico Venatoria del Cinghiale - BOZZA -

Provincia di Benevento Regolamento Provinciale per la Gestione Faunistico Venatoria del Cinghiale - BOZZA - Provincia di Benevento Regolamento Provinciale per la Gestione Faunistico Venatoria del Cinghiale - BOZZA - Titolo I - Parte generale Art. 1 - Finalità Il presente regolamento disciplina la gestione faunistica

Dettagli

REGOLAMENTO ATTUATIVO PER LA GESTIONE E IL PRELIEVO DEL CINGHIALE NEL TERRITORIO DELL ATC PS2

REGOLAMENTO ATTUATIVO PER LA GESTIONE E IL PRELIEVO DEL CINGHIALE NEL TERRITORIO DELL ATC PS2 Ambito Territoriale di Caccia Pesaro 2 REGOLAMENTO ATTUATIVO PER LA GESTIONE E IL PRELIEVO DEL CINGHIALE NEL TERRITORIO DELL ATC PS2 (Reg. Reg. n. 3/12 e ss. mm. e ii.) Stagione Venatoria 2013-2014 ART.

Dettagli

ACCADEMIA FAUNISTICA BERGAMASCA

ACCADEMIA FAUNISTICA BERGAMASCA 1. Obiettivi. Iniziativa promossa dall Accademia Faunistica Bergamasca, in collaborazione tra la Provincia di Bergamo Servizio Caccia e Pesca e Azienda Bergamasca Formazione A.B.F.. Il corso è finalizzato

Dettagli

Relazione illustrativa

Relazione illustrativa Allegato B Relazione illustrativa Il riordino istituzionale, con il quale la Regione ha riassunto a livello centrale tutte le funzioni amministrative in materia di caccia, prima attribuite alle province,

Dettagli

ACCADEMIA FAUNISTICA BERGAMASCA

ACCADEMIA FAUNISTICA BERGAMASCA 1. Obiettivi. Iniziativa promossa dall Accademia Faunistica Bergamasca, in collaborazione tra la Provincia di Bergamo - Servizio Caccia e Pesca - e l Azienda Bergamasca di Formazione A.B.F. al fine di

Dettagli

PROVINCIA DI VERONA. Servizio tutela faunistico ambientale. U.O. Gestione del Territorio. determinazione n. 1582/11 del 15/04/2011.

PROVINCIA DI VERONA. Servizio tutela faunistico ambientale. U.O. Gestione del Territorio. determinazione n. 1582/11 del 15/04/2011. PROVINCIA DI VERONA Servizio tutela faunistico ambientale U.O. Gestione del Territorio OGGETTO: Modifiche al programma di riferimento in merito alle materie e all'organizzazione dei corsi e degli esami

Dettagli

BANDO PER L ISCRIZIONE AI CORSI PER IL CONSEGUIMENTO DELLE QUALIFICHE PREVISTE DAL R.R. 3/12

BANDO PER L ISCRIZIONE AI CORSI PER IL CONSEGUIMENTO DELLE QUALIFICHE PREVISTE DAL R.R. 3/12 BANDO PER L ISCRIZIONE AI CORSI PER IL CONSEGUIMENTO DELLE QUALIFICHE PREVISTE DAL R.R. 3/12 L Ambito Territoriale di Caccia PS1 ATC PS1, come previsto dall art. 2 comma 2 del R.R. 3/12 a seguito di approvazione

Dettagli

PROVINCIA DI GROSSETO AREA TERRITORIO AMBIENTE SOSTENIBILITA U.O.C. Caccia e Pesca. Articolo 1 Generalità

PROVINCIA DI GROSSETO AREA TERRITORIO AMBIENTE SOSTENIBILITA U.O.C. Caccia e Pesca. Articolo 1 Generalità DISCIPLINARE PER ASSEGNAZIONE DEL BREVETTO DI CONDUTTORE DI CANE LIMIERE E OPERATORE DI GIRATA Articolo 1 Generalità 1) L attività di conduttore di cane Limiere in girata può essere fatta sia in regime

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA SERVIZIO TUTELA E SVILUPPO FAUNA BANDO PER ESAMI DI ABILITAZIONE PER FIGURE TECNICHE ABILITATE ALLA GESTIONE DEGLI UNGULATI

PROVINCIA DI BOLOGNA SERVIZIO TUTELA E SVILUPPO FAUNA BANDO PER ESAMI DI ABILITAZIONE PER FIGURE TECNICHE ABILITATE ALLA GESTIONE DEGLI UNGULATI PROVINCIA DI BOLOGNA SERVIZIO TUTELA E SVILUPPO FAUNA Allegato alla Determinazione Dirigenziale n. 165/2008 BANDO PER ESAMI DI ABILITAZIONE PER FIGURE TECNICHE ABILITATE ALLA GESTIONE DEGLI UNGULATI La

Dettagli

RISULTATI DEI CENSIMENTI E FORMULAZIONE DEI PIANI DI PRELIEVO DEL CINGHIALE NELLE A.F.V. DELLA COLLINA RAVENNATE. STAGIONE VENATORIA 2010/2011.

RISULTATI DEI CENSIMENTI E FORMULAZIONE DEI PIANI DI PRELIEVO DEL CINGHIALE NELLE A.F.V. DELLA COLLINA RAVENNATE. STAGIONE VENATORIA 2010/2011. RISULTATI DEI CENSIMENTI E FORMULAZIONE DEI PIANI DI PRELIEVO DEL CINGHIALE NELLE A.F.V. DELLA COLLINA RAVENNATE. STAGIONE VENATORIA 2010/2011. Le A.F.V. GALLIANA, IL POGGIOLO, MONTE BATTAGLIA, NUOVA PUROCIELO,

Dettagli

REGOLAMENTO ATTUATIVO PER LA GESTIONE E PRELIEVO DEGLI UNGULATI

REGOLAMENTO ATTUATIVO PER LA GESTIONE E PRELIEVO DEGLI UNGULATI A.T.C. ASCOLI PICENO REGOLAMENTO ATTUATIVO PER LA GESTIONE E PRELIEVO DEGLI UNGULATI In attuazione del R.R. n. 3 del 23 marzo 2012 e succ. mod. e int. (art. 6 comma 2 lettera e) STAGIONE VENATORIA 2016/2017

Dettagli

COMITATO DI GESTIONE AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA N PISTOIA PROT. N. 308/15 DELIBERA N APRILE 2015

COMITATO DI GESTIONE AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA N PISTOIA PROT. N. 308/15 DELIBERA N APRILE 2015 COMITATO DI GESTIONE AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA N. 16 - PISTOIA PROT. N. 308/15 DELIBERA N. 40 16 APRILE 2015 OGGETTO: QUOTE DI ACCESSO ALLA CACCIA AL CINGHIALE IN BATTUTA, ALLA CACCIA DI SELEZIONE

Dettagli

MODALITA E PRESCRIZIONI PER IL RECUPERO DEGLI UNGULATI FERITI.

MODALITA E PRESCRIZIONI PER IL RECUPERO DEGLI UNGULATI FERITI. Provincia di Ravenna Settore Agricoltura Caccia e pesca MODALITA E PRESCRIZIONI PER IL RECUPERO DEGLI UNGULATI FERITI. Art 1 Recupero degli ungulati feriti 1. Il recupero degli ungulati feriti, in azione

Dettagli

Decreto Presidenziale

Decreto Presidenziale Istituzione dei Comuni per il governo dell area vasta Scuole, Strade e Sistemi di trasporto, Territorio e Ambiente Gestione associata di servizi e assistenza ai Comuni SERV POLITICHE RURALI Decreto Presidenziale

Dettagli

P.O. Tutela e gestione della Fauna. Gennaio- febbraio 20166

P.O. Tutela e gestione della Fauna. Gennaio- febbraio 20166 P.O. Tutela e gestione della Fauna CORSO DI ABILITAZIONE ALLA QUALIFICA DI OPERATORE ADDETTO AL CONTROLLO DELLA FAUNA Volpe Corvidi i Piccione i e Storno L.R. 7/95 art. 25 PRESENTAZIONE DEL CORSO PRINCIPI

Dettagli

Cosa cambia: cultura della sicurezza pianificazione e programmazione regionale faunistico-venatoria nuovi organismi informativi e consultivi

Cosa cambia: cultura della sicurezza pianificazione e programmazione regionale faunistico-venatoria nuovi organismi informativi e consultivi 1 Cosa cambia: cultura della sicurezza pianificazione e programmazione regionale faunistico-venatoria nuovi organismi informativi e consultivi governance regionale istituti faunistici e faunistico-venatori

Dettagli

Schema di Regolamento Regionale Regolamento per la caccia al cinghiale in forma collettiva

Schema di Regolamento Regionale Regolamento per la caccia al cinghiale in forma collettiva Schema di Regolamento Regionale Regolamento per la caccia al cinghiale in forma collettiva Articolo 1 Caccia al cinghiale in forma collettiva 1. La caccia al cinghiale in forma collettiva può essere esercitata

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA A

AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA A AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA A DELLA PROVINCIA DI MATERA Ufficio del Presidente e sede legale Via Cappelluti n. 35-75100 Matera Matera 30/11/2017 Prot. n. 67/17 CACCIA ALLA SPECIE VOLPE (Vulpes vulpes)

Dettagli

DECRETO N Del 20/07/2016

DECRETO N Del 20/07/2016 DECRETO N. 7145 Del 20/07/2016 Identificativo Atto n. 3802 PRESIDENZA Oggetto AUTORIZZAZIONE DELLA CACCIA DI SELEZIONE AL CAPRIOLO, AL CERVO, AL MUFLONE E DEI RELATIVI PIANI DI PRELIEVO, NEI COMPRENSORI

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO DELLE POPOLAZIONI DI CINGHIALE IN PROVINCIA DELLA SPEZIA

REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO DELLE POPOLAZIONI DI CINGHIALE IN PROVINCIA DELLA SPEZIA REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO DELLE POPOLAZIONI DI CINGHIALE IN PROVINCIA DELLA SPEZIA ART. 1 - FINALITA Il presente regolamento disciplina gli interventi di controllo delle popolazioni di cinghiale in

Dettagli

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Area dei Servizi Ambientali Allegato A alla Determinazione n. 316 del

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Area dei Servizi Ambientali Allegato A alla Determinazione n. 316 del AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DEI PARTECIPANTI AL SECONDO CORSO DI FORMAZIONE PER COADIUTORI NELL ATTIVITÀ DI CONTROLLO E GESTIONE DELLA FAUNA SELVATICA. La Provincia di Carbonia Iglesias intende formare

Dettagli

CALENDARIO VENATORIO REGIONALE PER LA STAGIONE 2002/2003

CALENDARIO VENATORIO REGIONALE PER LA STAGIONE 2002/2003 ALLEGATO 1 ALLEGATO A CALENDARIO VENATORIO REGIONALE PER LA STAGIONE 2002/2003 Articolo 1. (Caccia programmata). 1. Ai fini della razionale gestione delle risorse faunistiche sull intero territorio della

Dettagli

Ambito Territoriale di Caccia Macerata 2 "Val di Chienti" Contrada Valleverde, Piediripa di Macerata (MC)

Ambito Territoriale di Caccia Macerata 2 Val di Chienti Contrada Valleverde, Piediripa di Macerata (MC) Ambito Territoriale di Caccia Macerata 2 "Val di Chienti" Contrada Valleverde, 11 62100 - Piediripa di Macerata (MC) Regolamento per la gestione e il prelievo degli ungulati nell'ambito Territoriale di

Dettagli

PROVINCIA DI PISA. Cinghiale. Premessa

PROVINCIA DI PISA. Cinghiale. Premessa PROVINCIA DI PISA Documento sulle linee applicative del Protocollo Tecnico tra la Provincia di Pisa e l'istituto Nazionale per la Fauna Selvatica relativamente ad alcune specifiche azioni di controllo

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE FAUNISTICO Caccia e Pesca (Pianificazione Faunistico-Venatoria ed Accademia di San Floriano)

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE FAUNISTICO Caccia e Pesca (Pianificazione Faunistico-Venatoria ed Accademia di San Floriano) REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE FAUNISTICO Caccia e Pesca (Pianificazione Faunistico-Venatoria ed Accademia di San Floriano) Proposta nr. 237 del 07/10/2014 - Determinazione nr. 2550

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE FAUNISTICO Caccia e Pesca (Pianificazione Faunistico-Venatoria ed Accademia di San Floriano)

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE FAUNISTICO Caccia e Pesca (Pianificazione Faunistico-Venatoria ed Accademia di San Floriano) REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE FAUNISTICO Caccia e Pesca (Pianificazione Faunistico-Venatoria ed Accademia di San Floriano) Proposta nr. 70 del 10/05/2012 - Determinazione nr. 1023

Dettagli

DECRETO N Del 23/11/2016

DECRETO N Del 23/11/2016 DECRETO N. 12088 Del 23/11/2016 Identificativo Atto n. 6847 PRESIDENZA Oggetto DETERMINAZIONE IN ORDINE ALLE DISPOSIZIONI INTEGRATIVE AL CALENDARIO VENATORIO REGIONALE PER LA STAGIONE VENATORIA 2016/2017

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECUPERO DEGLI UNGULATI FERITI

REGOLAMENTO PER IL RECUPERO DEGLI UNGULATI FERITI REGOLAMENTO PER IL RECUPERO DEGLI UNGULATI FERITI ART. 1 Principi generali 1. L Ambito Territoriale di Caccia Perugia 2 con il presente Regolamento istituisce il servizio di recupero degli ungulati feriti

Dettagli

Comprensorio alpino n. 6 Bassano, Campolongo Valstagna, Conco, Lusiana e Marostica. Facoltà assentite per la stagione

Comprensorio alpino n. 6 Bassano, Campolongo Valstagna, Conco, Lusiana e Marostica. Facoltà assentite per la stagione Comprensorio alpino n. 6 Bassano, Campolongo Valstagna, Conco, Lusiana e Marostica. Facoltà assentite per la stagione 2014 2015 Addestramento cani. (Punto 1 Calendario venatorio Z.A.) Riserva di Camplongo

Dettagli

1) Caccia al cinghiale in area non vocata

1) Caccia al cinghiale in area non vocata Piano per la caccia di selezione al cinghiale nelle aree non vocate alla specie della Provincia di Firenze In attuazione del Piano Faunistico Venatorio Provinciale 2012-2015 1) Caccia al cinghiale in area

Dettagli

CHIEDE per l annualità 2016/2017

CHIEDE per l annualità 2016/2017 L.R. 0/00 - Regolamento per la gestione faunistico - venatoria degli ungulati n /0 e s.m.i. RICHIESTA DI ISCRIZIONE/CONFERMA REGISTRO SQUADRA COLLETTIVA (BRACCATA O GIRATA) E DI ASSEGNAZIONE/CONFERMA ZONA

Dettagli

REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE: sono ammessi al corso tutti gli interessati

REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE: sono ammessi al corso tutti gli interessati Corso di formazione per il trattamento delle carni di selvaggina per la qualifica di cacciatore formato ai sensi dei Reg. CE 852 e 853 del 2004 e della Delibera di Regione Lombardia X/2612 del 07/11/2014

Dettagli

GESTIONE FAUNISTICO-VENATORIA DEL CAPRIOLO (Capreolus capreolus) RELAZIONE CONSUNTIVA STAGIONE VENATORIA 2013/2014

GESTIONE FAUNISTICO-VENATORIA DEL CAPRIOLO (Capreolus capreolus) RELAZIONE CONSUNTIVA STAGIONE VENATORIA 2013/2014 GESTIONE FAUNISTICO-VENATORIA DEL CAPRIOLO (Capreolus capreolus) RELAZIONE CONSUNTIVA STAGIONE VENATORIA 2013/2014 La presente relazione è stata redatta dal Dott. Filippo Savelli in veste di tecnico faunistico

Dettagli

CINGHIALE PIANO DI GESTIONE E CALENDARIO VENATORIO NELLE AREE NON VOCATE DELLA REGIONE TOSCANA

CINGHIALE PIANO DI GESTIONE E CALENDARIO VENATORIO NELLE AREE NON VOCATE DELLA REGIONE TOSCANA CINGHIALE PIANO DI GESTIONE E CALENDARIO VENATORIO NELLE AREE NON VOCATE DELLA REGIONE TOSCANA PERIODO 2016-2018 1) Introduzione La Legge Obiettivo Ungulati della Regione Toscana, oltre a porre le basi

Dettagli

Ambito Territoriale di Caccia Macerata 2 "Val di Chienti" Contrada Valleverde, Piediripa di Macerata (MC)

Ambito Territoriale di Caccia Macerata 2 Val di Chienti Contrada Valleverde, Piediripa di Macerata (MC) Ambito Territoriale di Caccia Macerata 2 "Val di Chienti" Contrada Valleverde, 11 62100 - Piediripa di Macerata (MC) Regolamento per la gestione e il prelievo degli ungulati nell'ambito Territoriale di

Dettagli

1 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER PREPARATORI FISICI DELLA FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA BANDO DI AMMISSIONE

1 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER PREPARATORI FISICI DELLA FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA BANDO DI AMMISSIONE 1 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER PREPARATORI FISICI DELLA FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA - 2016 BANDO DI AMMISSIONE Il presente Bando contiene le norme di ammissione ed il programma didattico del 1 Corso

Dettagli

ATTIVITA VENATORIA STAGIONE 2017/2018 NELL A.T.C. AL 4

ATTIVITA VENATORIA STAGIONE 2017/2018 NELL A.T.C. AL 4 ATTIVITA VENATORIA STAGIONE 2017/2018 NELL A.T.C. AL 4 SPECIE CACCIABILI APERTURA CHIUSURA TORTORA CORNACCHIA NERA, CORNACCHIA GRIGIA, GAZZA, GHIANDAIA PREAPERTURA DA APPOSTAMENTO TEMPORANEO IL 2 3-6 SETTEMBRE

Dettagli

Orientamento in rete

Orientamento in rete Presentazione del progetto Roma, 15 Gennaio 2013 Orientamento in rete Facoltà di Farmacia e Medicina Facoltà di Medicina e Odontoiatria Facoltà di Medicina e Psicologia Offerta formativa Facoltà di Farmacia

Dettagli

PROVINCIA DI MASSA-CARRARA

PROVINCIA DI MASSA-CARRARA PROVINCIA DI MASSA-CARRARA SETTORE/STAFF Settore Pianificazione rurale e forestale - Protezione Civile Politiche Comunitarie e Sviluppo Economico -Trasporto Pubblico Locale SIT DETERMINAZIONE n. 875 DEL

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECUPERO DEGLI UNGULATI FERITI

REGOLAMENTO PER IL RECUPERO DEGLI UNGULATI FERITI REGOLAMENTO PER IL RECUPERO DEGLI UNGULATI FERITI ART. 1 Principi generali 1. L Ambito Territoriale di Caccia Perugia 2 con il presente Regolamento istituisce il servizio di recupero degli ungulati feriti

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE:

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE: 16 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - 130 suppl. del 16-11-2017 REGOLAMENTO REGIONALE 15 novembre 2017, n. 21 Regolamento per la caccia al cinghiale in forma collettiva IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA

Dettagli

DIDATTICA IN AULA ANNO ACCADEMICO 2016/2017 SECONDO ANNO PROGRAMMAZIONE

DIDATTICA IN AULA ANNO ACCADEMICO 2016/2017 SECONDO ANNO PROGRAMMAZIONE ANNO ACCADEMICO 2016/2017 SECONDO ANNO PROGRAMMAZIONE INIZIO DEI CORSI E CANALI ATTIVITÀ Aumento delle ore di lezione delle tre materie oggetto delle prove scritte concorsuali Le lezioni, in aula, iniziano:

Dettagli

Vista la legge 11 febbraio 1992, n. 157 ed in particolare l art. 18 concernente le specie cacciabili e i periodi di attività venatoria;

Vista la legge 11 febbraio 1992, n. 157 ed in particolare l art. 18 concernente le specie cacciabili e i periodi di attività venatoria; REGIONE PIEMONTE BU17S1 24/04/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 15 aprile 2014, n. 30-7447 Art. 18, legge 11.2.1992, n. 157. Art. 40, comma 2, della l.r. 5/2012. D.G.R. n. 94-3804 del 27.4.2012

Dettagli

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome GIULIANI GIOVANNI Indirizzo 64, VIA BATTISTA SFORZA, 61029, URBINO (PU) Telefono + 39 3281240878 Fax E-mail giulianigiovanni@yahoo.it Nazionalità ITALIANA

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA CORSO SICUREZZA

SCHEDA INFORMATIVA CORSO SICUREZZA TITOLO: CONDUCENTI DI ESCAVATORI, PALE CARICATRICI FRONTALI, TERNE E AUTORIBALTANTI A CINGOLI CODICE CORSO: MMT.10/16.10.15.E1 DURATA: TEORIA (TUTTI): 4 ore PRATICA: escavatori idraulici (6 ore) caricatori

Dettagli

DECRETO N Del 05/07/2016

DECRETO N Del 05/07/2016 DECRETO N. 6379 Del 05/07/2016 Identificativo Atto n. 3287 PRESIDENZA Oggetto ATTIVAZIONE DELLA CACCIA DI SELEZIONE AL CAPRIOLO NEL COMPRENSORIO ALPINO DI CACCIA PENISOLA LARIANA, STAGIONE VENATORIA 2016-2017

Dettagli

DECRETO N Del 29/09/2016

DECRETO N Del 29/09/2016 DECRETO N. 9541 Del 29/09/2016 Identificativo Atto n. 5334 PRESIDENZA Oggetto AUTORIZZAZIONE AL PRELIEVO DI AVIFAUNA TIPICA ALPINA NEI COMPRENSORI ALPINI DI BRESCIA BRESCIA CA1 PONTE DI LEGNO, CA2 EDOLO,

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA CACCIA DI SELEZIONE AL CINGHIALE E PER LE PROCEDURE DI ABILITAZIONE

DISCIPLINARE PER LA CACCIA DI SELEZIONE AL CINGHIALE E PER LE PROCEDURE DI ABILITAZIONE DISCIPLINARE PER LA CACCIA DI SELEZIONE AL CINGHIALE E PER LE PROCEDURE DI ABILITAZIONE (Approvato con Deliberazione G.P. n. del ) A cura del Servizio Risorse Faunistiche DISCIPLINARE PER LA CACCIA DI

Dettagli

LA GESTIONE DEGLI UNGULATI. Principi generali e problematiche DENTRO E FUORI LE AREE PROTETTE: Andrea Monaco Regione Lazio - Agenzia Regionale Parchi

LA GESTIONE DEGLI UNGULATI. Principi generali e problematiche DENTRO E FUORI LE AREE PROTETTE: Andrea Monaco Regione Lazio - Agenzia Regionale Parchi LA GESTIONE DEGLI UNGULATI DENTRO E FUORI LE AREE PROTETTE: Principi generali e problematiche Andrea Monaco Regione Lazio - Agenzia Regionale Parchi Premessa La normativa che regola il rapporto tra territorio,

Dettagli

ALLEGATO G PARTE 1: SCHEMA PIANO DI GESTIONE ATTIVA DELLA STARNA

ALLEGATO G PARTE 1: SCHEMA PIANO DI GESTIONE ATTIVA DELLA STARNA ALLEGATO G PARTE 1: SCHEMA PIANO DI GESTIONE ATTIVA DELLA STARNA Con il presente allegato si intende definire l insieme delle pratiche e degli interventi gestionali che devono essere predisposti dagli

Dettagli

GESTIONE FAUNISTICO VENATORIA NELLA PROVINCIA DELLA SPEZIA

GESTIONE FAUNISTICO VENATORIA NELLA PROVINCIA DELLA SPEZIA GESTIONE FAUNISTICO VENATORIA NELLA PROVINCIA DELLA SPEZIA Riferimenti normativi e tecnici. L articolo 6 della L.R. 29/94 impone che la Provincia disponga il piano faunistico venatorio articolandolo per

Dettagli

Ambito Territoriale di Caccia RN1 NORME PER LA GESTIONE FAUNISTICA DEL CINGHIALE IN FORMA COLLETTIVA. Regolamento interno

Ambito Territoriale di Caccia RN1 NORME PER LA GESTIONE FAUNISTICA DEL CINGHIALE IN FORMA COLLETTIVA. Regolamento interno Ambito Territoriale di Caccia RN1 NORME PER LA GESTIONE FAUNISTICA DEL CINGHIALE IN FORMA COLLETTIVA Regolamento interno Ultima revisione : Marzo 2014 1 Finalità Il presente Regolamento recepisce integralmente

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE FAUNISTICO Caccia e Pesca (Pianificazione Faunistico-Venatoria ed Accademia di San Floriano)

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE FAUNISTICO Caccia e Pesca (Pianificazione Faunistico-Venatoria ed Accademia di San Floriano) REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE FAUNISTICO Caccia e Pesca (Pianificazione Faunistico-Venatoria ed Accademia di San Floriano) Proposta nr. 70 del 10/04/2013 - Determinazione nr. 888 del

Dettagli

REGIONE PIEMONTE AMBITO TERRITORIALE CACCIA ATC CN1 P.zza Dompè, 13/A Fossano (CN) Tel e Fax 0172/488372

REGIONE PIEMONTE AMBITO TERRITORIALE CACCIA ATC CN1 P.zza Dompè, 13/A Fossano (CN) Tel e Fax 0172/488372 REGIONE PIEMONTE AMBITO TERRITORIALE CACCIA ATC CN1 P.zza Dompè, 13/A 12045 Fossano (CN) Tel e Fax 0172/488372 REGOLAMENTO PER LA CACCIA DI SELEZIONE ALLA SPECIE CAPRIOLO MODIFICATO IN DATA 21/03/2016

Dettagli