DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE: NUOVO SERVIZIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE: NUOVO SERVIZIO"

Transcript

1 N. 21 mese di ottobre 2009 Sommario: Nuovo servizio dichiarazione di successione - Nuovi corsi abilitanti in partenza - Aggiornamenti ISTAT Locazioni - Nuovi obblighi pubblicitari per le società - Controllo siti internet visitati dai dipendenti - Miglioramento sicurezza ascensori - Gestione della sicurezza antincendio nelle residenze turistico alberghiere - Commercio di prodotti ortofrutticoli freschi - Allergeni, etichettatura prodotti alimentari - Variazioni contributi ed aliquote CONAI - Indicazione di origine/provenienza prodotti - Verifica periodica strumenti metrici - Apertura Ufficio Postale dedicato ai professionisti e alle imprese. SETTORE FISCALE DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE: NUOVO SERVIZIO La Servizi A.C.A. s.r.l. ha istituito un nuovo servizio per la compilazione delle dichiarazione di successione. La dichiarazione di successione è un atto che non richiede l intervento di un pubblico ufficiale. Gli eredi devono presentare la dichiarazione di successione per causa morte per liquidare le relative imposte all Agenzia delle Entrate. Deve essere presentata entro un anno dalla data del decesso ed è relativa ai beni di proprietà del defunto ( terreni, fabbricati, aziende ecc. ). E sufficiente rivolgersi all ufficio fiscale della Servizi A.C.A. s.r.l. per acquisire le relative informazioni, la lista dei documenti da presentare e necessari per la compilazione della dichiarazione di successione (tel fax SETTORE FORMAZIONE IN PARTENZA NUOVI CORSI ABILITANTI A.C.A. FORMAZIONE, agenzia formativa dell Associazione Commercianti Albesi, in collaborazione con il Settore Formazione Professionale della Provincia di Cuneo, come ogni anno organizza per l autunno prossimo i corsi abilitanti di seguito illustrati: Corso SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE Il percorso formativo è rivolto a chi intende gestire un attività di somministrazione (bar, ristorante, pizzeria, degustazioni). L avvio del corso è previsto per il 26 ottobre p.v. con lezioni il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle alle ore per una durata complessiva di 120 ore di cui obbligatorie 80. Per l iscrizione è necessario essere maggiorenni e aver assolto l obbligo scolastico (per i nati dal 01/01/1952 licenza media o 8 anni di frequenza; per i nati dal 1984: primo anno, con promozione, di scuola secondaria). Ciclostilato in proprio in data 5/10/2009 1

2 L importo da corrispondere è di 447,00 per il corso e il libro di testo, 77,00 per la tassa d esame e 14,62 per la marca da bollo da allegare all attestato di Idoneità che verrà rilasciato dalla Provincia di Cuneo a seguito del superamento della prova d esame prevista al termine del percorso formativo. Nel percorso formativo saranno trattate le seguenti materie: legislazione igienico sanitaria, HACCP, merceologia, legislazione del commercio e dei pubblici esercizi, legislazione del lavoro, titoli di credito, legislazione fiscale, marketing e sicurezza sul lavoro come previsto dall attuale legislazione in materia. Corso ESERCIZIO IN QUALSIASI FORMA DI UN ATTIVITA DI COMMERCIO RELATIVA AL SETTORE MERCEOLOGICO ALIMENTARE Il percorso formativo è rivolto a chi vuole esercitare attività di vendita di prodotti alimentari e si sviluppa in 60 ore complessive (obbligatorie 45). L inizio del corso è previsto per la fine del mese di ottobre. Le lezioni si svolgeranno il lunedì, il mercoledì e il giovedì dalle ore alle ore Per l iscrizione al corso è richiesto il requisito della maggiore età. L importo da corrispondere è di 223,00 per il corso, 77,00 per la tassa d esame e 14,62 per la marca da bollo da allegare all attestato di Idoneità che verrà rilasciato dalla Provincia di Cuneo a seguito del superamento della prova d esame prevista al termine del percorso formativo. Durante Il percorso formativo saranno trattate le seguenti materie: legislazione igienico sanitaria, HACCP, merceologia, legislazione del commercio, legislazione del lavoro, legislazione fiscale, marketing e sicurezza sul lavoro come previsto dall attuale legislazione in materia. Corso AGENTE D AFFARI IN MEDIAZIONE IMMOBILIARE Il percorso formativo porta al conseguimento del requisito necessario per l iscrizione al ruolo di cui sopra. L avvio delle lezioni è previsto per l inizio di novembre. Gli incontri si terranno il martedì e il giovedì dalle ore alle ore per un totale di 84 ore di cui obbligatorie 56. I requisiti per l iscrizione al corso sono i seguenti: maggiore età e diploma di scuola secondaria di secondo grado. L importo da corrispondere è di 284,05 per il corso, 15,49 per il libro di testo e 14,62 per la marca da bollo da allegare all attestato di Frequenza che verrà rilasciato dalla Provincia di Cuneo al termine del percorso formativo. Le materie trattare saranno le seguenti: diritto civile e privato, estimo, urbanistica, catasto, legislazione fiscale e mercato immobiliare. I percorsi formativi illustrati si svolgeranno c/o la sede dell ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI ALBESI in Piazza San Paolo n 3 ad Alba e saranno avviati, secondo i calendari sopra descritti, previo raggiungimento del numero minimo di 12 iscritti come previsto dai regolamenti Regionali. Le iscrizioni dovranno pervenire presso gli uffici dell A.C.A. FORMAZIONE. Per informazioni contattare il n , dal lunedì al venerdì , o scrivere all indirizzo: (Rif. Laura Gianfrancesco). SETTORE AMMINISTRATIVO LOCAZIONI: AGGIORNAMENTI ISTAT Si comunica, ai fini dell aggiornamento dei canoni di locazione degli immobili adibiti ad uso commerciale o abitativo, la variazione dell indice ai sensi della Legge 392/78: annuale AGOSTO 2008/ AGOSTO 2009 = 0,20% il cui 75% è pari al 0,15% biennale AGOSTO 2007AGOSTO 2009 = 4,10% il cui 75% è pari al 3,08 % Per informazioni, conteggi e disbrigo delle pratiche, potete rivolgervi presso il nostro Ufficio Pratiche Amministrative: Tel Fax (Rif. Annamaria Giacone). 2

3 NUOVI OBBLIGHI PUBBLICITARI PER LE SOCIETA È entrata in vigore la Legge comunitaria 2008 che ha introdotto alcune modifiche al Codice Civile in merito agli obblighi di pubblicità per le società. Si ricorda che le società soggette all obbligo d iscrizione al Registro Imprese devono indicare negli atti e nella corrispondenza (ad es. atti, contratti, fatture, lettere, ordinativi ecc.) le seguenti informazioni: sede della società ufficio del Registro Imprese dove trovasi iscritta e relativo numero di iscrizione, capitale effettivamente versato e quale risulta esistente dall ultimo bilancio (società di capitali) stato di liquidazione in seguito allo scioglimento stato di unipersonalità (spa ed srl). Con le modifiche introdotte all art Codice Civile, le società di capitali (società per azioni, società in accomandita per azioni, società a responsabilità limitata) sono ora soggette ad un obbligo ulteriore, cioè pubblicare le informazioni sopra descritte anche nei siti web di cui dispongono. Tutte le società che omettono di fornire negli atti, nella corrispondenza e nella rete telematica le suddette informazioni incorreranno nella sanzione stabilita da un minimo di 206 ad un massimo di 2065 euro, da porsi a carico di ciascun componente l organo amministrativo. Per ulteriori informazioni potete rivolgervi all Ufficio Consulenza e Assistenza Amministrativa dell A.C.A.: tel fax (rif. Elena Costa Alessandra Goffredo). SETTORE SINDACALE CONTROLLO SITI INTERNET VISITATI DAI DIPENDENTI: possibile rispettando regole precise Secondo quanto affermato nella newsletter del 22/09/2009 del Garante della Privacy è illecito monitorare in modo sistematico e continuativo la navigazione in Internet dei lavoratori. Il principio è stato ribadito dal Garante privacy che ha vietato ad una società il trattamento dei dati personali di un dipendente e ha segnalato il caso all'autorità giudiziaria. La società aveva monitorato per nove mesi la navigazione on line di un lavoratore attraverso un software in grado di memorizzare "in chiaro", tra l'altro, le pagine e i siti web visitati, il numero di connessioni, il tempo trascorso sulle singole pagine. L installazione di un apposito software di controllo è infatti considerato un controllo a distanza dell attività dei lavoratori e pertanto risulta vietato dallo Statuto dei Lavoratori (L. 300/70). Quanto sopra indicato non significa che non è possibile il controllo delle postazioni internet dei lavoratori dipendenti, bensì che tale controllo deve essere subordinato a regole precise. In particolar modo, al fine di poter controllare l operato dalle postazioni internet dei dipendenti il datore di lavoro deve: elaborare un apposito regolamento aziendale analizzando analiticamente i casi in cui può essere utilizzata la connessione internet e la posta elettronica; impedire gli accessi non autorizzati tramite installazione di apposita password; informare il lavoratore sulle modalità di utilizzo dei personal computer collegati ad internet ed alla posta elettronica; informare il lavoratore sulle modalità e periodicità dei controlli; programmare controlli graduali (prima sull unità produttiva, poi sul reparto e solo quando non si riesca a risolvere l inconveniente sul singolo dipendente); siglare accordi sindacali per l utilizzo di software necessari per esigenze produttive e/o di sicurezza che configurano un controllo a distanza dell attività dei lavoratori; 3

4 in mancanza di accordo sindacale richiedere alla competente Direzione Provinciale del Lavoro l autorizzazione all installazione di software per il controllo a distanza dell operato dei singoli lavoratori sui personal computer. Per maggiori informazioni contattare l Ufficio Paghe dell Associazione: tel fax (Rif. Fulvio Taliano) SETTORE SICUREZZA SUL LAVORO MIGLIORAMENTO DELLA SICUREZZA DEGLI ASCENSORI Vi informiamo che il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato un decreto finalizzato a migliorare la sicurezza degli ascensori installati e messi in esercizio permanente negli edifici in data anteriore al 25 giugno Pertanto, in occasione della prossima verifica periodica dell impianto, il proprietario dell ascensore (o il legale rappresentante) dovrà richiedere e concordare con i verificatori l effettuazione di una verifica straordinaria finalizzata alla realizzazione di un analisi delle situazioni di rischio presenti nell impianto, utilizzando la norma di buona tecnica più recente (come UNI EN 81-80). I soggetti responsabili delle verifiche sugli impianti devono programmare l esecuzione di tali verifiche straordinarie entro precisi termini di legge. In caso di mancata esecuzione delle verifiche o di eventuali interventi di adeguamento della sicurezza l impianto ascensore non potrà essere tenuto in esercizio. GESTIONE DELLA SICUREZZA ANTINCENDIO NELLE RESIDENZE TURISTICO ALBERGHIERE E stata segnalata alla Direzione per la prevenzione incendi del Ministero dell Interno la pratica impossibilità di attuare il disposto della normativa antincendio relativo alla gestione della sicurezza all interno delle Residenze turistico alberghiere. Nella maggior parte di tali strutture ricettive, infatti, non vi è presenza continuativa di personale dipendente cui affidare le mansioni relative alla gestione dell emergenza. Il Ministero, in considerazione del fatto che si tratta di strutture ricettive non soggette al rilascio del Certificato di Prevenzione Incendi, su conforme parere del Comitato Tecnico Scientifico di Prevenzione Incendi, ritiene che sia possibile derogare in via generale a tale disposizione normativa, qualora non vi sia personale cui affidare le mansioni di gestione delle emergenze, a condizione che tutti i locali dell attività siano protetti da impianto automatico di rilevazione incendio realizzato a regola d arte. SETTORE HACCP E IGIENE DEGLI ALIMENTI COMMERCIO DI PRODOTTI ORTOFRUTTICOLI FRESCHI Con apposito decreto, il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha approvato le disposizioni nazionali applicabili alla commercializzazione dei prodotti ortofrutticoli freschi. In particolare è stato aggiornato l elenco dei prodotti soggetti a norme di commercializzazione per i quali vige l obbligo di indicare, nelle fasi di vendita, la denominazione, l origine e la categoria. 4

5 Resta in vigore, per i commercianti e i grossisti, l obbligo di iscrizione alla Banca Nazionale Dati e l obbligo di comunicazione di ogni variazione (es. acquisizione nuovo posteggio, variazione sede attività, ecc.). Resta inoltre in vigore l obbligo di indicare, sui documenti che accompagnano le merci, il numero di iscrizione alla Banca Nazionale Operatori Ortofrutticoli (fino all attribuzione del numero viene accettato anche il numero di raccomandata con cui si è presentata la domanda di iscrizione) La mancata iscrizione o il mancato aggiornamento, la non corretta indicazione delle informazioni obbligatorie o la violazione delle sopracitate norme, comporta l applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie da 260,00 Euro a ,00 Euro. Per ulteriori informazioni e/o per l espletamento delle domande di iscrizione/aggiornamento alla Banca Dati degli Operatori Ortofrutticoli contattare l Ufficio Servizi Innovativi: Tel fax (rif. Gianluca Ferrero / Alessandra Bertorello). ALLERGENI ETICHETTATURA PRODOTTI ALIMENTARI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Legge Comunitaria è stata modificata la lista degli allergeni alimentari. La normativa in esame ribadisce che gli allergeni devono comunque essere indicati in ogni caso e senza alcuna eccezione sia sulle etichette dei prodotti confezionati che sui cartellini o sui registri nei quali sono indicati gli ingredienti di tutti i prodotti venduti allo stato sfuso. Si ricorda che l obbligo di indicazione degli ingredienti non ricorre per i prodotti oggetto di esclusiva somministrazione. Pertanto, ed esempio, una pizzeria con servizio al tavolo dovrà indicare gli ingredienti delle pizze solo se le vende anche per asporto. SETTORE SERVIZI INNOVATIVI CONAI: VARIAZIONE CONTRIBUTI ED ALIQUOTE Si segnala che il Consiglio di Amministrazione CONAI ha deliberato alcune importanti novità. Nello specifico sono state variate le aliquote dovute per l importazione di prodotti imballati ed i contributi dovuti sugli imballaggi in vetro e plastica. INDICAZIONE DI ORIGINE/PROVENIENZA DEI PRODOTTI Con l entrata in vigore della norma per lo sviluppo e l internazionalizzazione delle imprese, sono state integrate le disposizioni in materia di rilevanza penale della falsa o fallace indicazione di origine/provenienza apposta su merci o prodotti. In sostanza, la nuova norma considera fallace indicazione (e come tale punita ai sensi dell art. 517 del codice penale) l apposizione di marchi di aziende italiane su prodotti non originari dell Italia ai sensi della vigente normativa comunitaria senza che sugli stessi sia riportata, in caratteri evidenti, l indicazione precisa del luogo di produzione o altra indicazione sufficiente ad evitare errori circa la loro effettiva origine estera. Successivi chiarimenti del Ministero e dell Agenzia delle Dogane precisano che la nuova norma trova applicazione in relazione ai prodotti che vengano ad esistenza successivamente all entrata in vigore della stessa (15 agosto 2009), o comunque sui quali sia apposto, dopo tale data, il marchio registrato. 5

6 VERIFICA PERIODICA STRUMENTI METRICI Tutti coloro che utilizzano bilance o strumenti di misura per pesare, determinando così il prezzo del bene venduto, sono obbligati a richiedere la verificazione periodica dello strumento stesso al fine di garantire l esatta corrispondenza tra peso e prezzo del prodotto. Il controllo deve avvenire entro 60 giorni dalla prima utilizzazione dello strumento e, in seguito: per masse e misure campione; misure di capacità, comprese quelle montate su autocisterna: 5 anni; per strumenti per pesare: 3 anni; per complessi di misura per carburanti: 2 anni; per misuratori di volumi di liquidi diversi da carburanti e dall acqua: 4 anni; per strumenti per la misura di lunghezze compresi i misuratori di livello dei serbatoi: 4 anni; per strumenti diversi da quelli di cui alle righe precedenti: secondo l impiego e la periodicità fissati con provvedimento dal Ministro dell Industria sentito il parere del Comitato Centrale Metrico. Gli importi da versare per la vidimazione variano in funzione della tipologia di strumento metrico, del numero di strumenti verificati e del luogo di effettuazione della verifica (a domicilio o presso la sede dell ufficio metrico). Le tariffe per l accertamento degli strumenti per pesare con portata massima fino a 30 kg includono la messa a disposizione delle masse da parte della Camera di commercio. Per gli strumenti con portata massima superiore a 30 kg il richiedente deve mettere a disposizione dell ufficio metrico il personale e le attrezzature necessarie all effettuazione della verifica. Per informazioni rivolgersi agli Uffici della Segreteria Generale: tel fax (Rif. Annalisa Mirabello). COMUNICAZIONE AI SOCI APERTURA UFFICIO POSTALE DEDICATO AI PROFESSIONISTI E ALLE IMPRESE ALBESI Dal 24/09/2009 è operativa ad Alba, in via Paruzza n. 44, la nuova sede dell Ufficio Postale Postebusiness interamente rivolto alle attività dei Professionisti e delle Piccole e Medie Imprese operanti sul territorio cittadino. Dalla stessa data gli sportelli dedicati ai Professionisti e alle PMI degli Uffici di Alba 3 (C.so Canale n. 12) e Alba Centro (via XX Settembre n. 2 ) sono stati trasferiti presso la nuova sede. Il nuovo Ufficio Postale PosteBusiness offre un insieme integrato di servizi finanziari, di spedizioni e di comunicazione: Gestione Finanziaria e Finanziamenti con soluzioni costruite sulle reali esigenze dell attività imprenditoriale: Conto Bancoposta Inproprio con accesso On line e Poste Web, Prestimpresa e Leasing Bancoposta. Spedizioni e Corrispondenza: una vasta scelta di prodotti e servizi per spedire documenti e pacchi in Italia e all estero (Corriere Espresso, Carnet prepagati, Convenzioni con accordo commerciale, la nuova gamma di Postatarget, il Pacco Impresa). Vendita a Catalogo di prodotti di Cancelleria ed Informatici. Per maggiori informazioni contattare l Ufficio Postale di Via Paruzza n ALBA: tel oppure

Aca Formazione. Corsi

Aca Formazione. Corsi Aca Formazione Corsi 2 0 1 2 0bx Corsi 2012 Aca Formazione A.C.A. Formazione è l agenzia formativa del Associazione commercianti albesi, certificata secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008 per i servizi

Dettagli

AUMENTA IL FRINGE BENEFIT PER L USO PROMISCUO DELLE AUTO AZIENDALI

AUMENTA IL FRINGE BENEFIT PER L USO PROMISCUO DELLE AUTO AZIENDALI N. 25 DICEMBRE 2006 SOMMARIO: Aumenta il fringe benefit per l uso promiscuo delle auto aziendali - Indicazione del numero di partita IVA nel sito web - Ristrutturazioni edilizie al 36%: importante modifica

Dettagli

CALENDARIO CORSI ANNI DUEMILA Settembre Dicembre 2014

CALENDARIO CORSI ANNI DUEMILA Settembre Dicembre 2014 CALENDARIO CORSI ANNI DUEMILA Settembre Dicembre 2014 Per gli orari e il programma del corso contattare il nostro ufficio SETTEMBRE 2014 Corso LAVORATORI - Corso base (parte generale + parte specifica)

Dettagli

CAT CONFCOMMERCIO PMI soc. consortile a r.l. Ufficio Formazione Via Miranda, 10 tel. 0881/560111 fax 0881/560560 e-mail:

CAT CONFCOMMERCIO PMI soc. consortile a r.l. Ufficio Formazione Via Miranda, 10 tel. 0881/560111 fax 0881/560560 e-mail: FORMAZIONE AREA ABILITANTE Autorizzazione D.D. n. 1145 del 15/05/2013 della Provincia di Foggia AGENTI E RAPPRESENTANTI La finalità del percorso formativo Agenti e rappresentanti di commercio è quella

Dettagli

Spazio riservato all ufficio. Provv. n. del

Spazio riservato all ufficio. Provv. n. del MARCA DA BOLLO 14,62 Protocollo Spazio riservato all ufficio N. Sez. Provv. n. del Timbro d entrata ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA CORSO VITTORIO EMANUELE, 36 93100 CALTANISSETTA

Dettagli

CALENDARIO CORSI SICUREZZA 2015

CALENDARIO CORSI SICUREZZA 2015 CALENDARIO CORSI SICUREZZA 2015 Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione RSPP Datore di Lavoro 2^ Sessione RSPP Basso Rischio Lezione 1 di 4 Lunedì 21 Settembre 2015 Dalle 8.30 alle 12.30

Dettagli

Provincia di Napoli 1

Provincia di Napoli 1 Provincia di Napoli 1 CENSIMENTO GENERALE DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI Scade il 20 dicembre il termine per la restituzione del questionario Parte il countdown per la chiusura delle operazioni censuarie,

Dettagli

Corsi Aca Formazione. b CORSI ABILITANTI. x CORSI FINANZIATI O LIBERO MERCATO. Per informazioni ed iscrizioni

Corsi Aca Formazione. b CORSI ABILITANTI. x CORSI FINANZIATI O LIBERO MERCATO. Per informazioni ed iscrizioni Corsi Aca Formazione A.C.A. Formazione è l agenzia formativa del Associazione commercianti albesi, certificata secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008 per i servizi di progettazione, organizzazione e gestione

Dettagli

Formati per l impresa

Formati per l impresa Formati per l impresa la GUIDA AI CORSI di FORMAZIONE di CONFCOMMERCIO COSENZA SEDI E STAFF La Formazione Professionale viene seguita da Confcommercio Cosenza presso le sedi di: COSENZA Via Alimena, 14

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE AL CORSO SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE

DOMANDA DI ISCRIZIONE AL CORSO SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE IL / LA SOTTOSCRITTO/A (compilare a stampatello) COGNOME E NOME DOMANDA DI ISCRIZIONE AL CORSO SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE NATO A PROV IL CODICE FISCALE PARTITA IVA RESIDENTE A CAP VIA N DOMICILIATO

Dettagli

La Semplificazione delle Procedure Amministrative LISTINO 2014. Serietà, competenza e professionalità caratterizzano i nostri servizi

La Semplificazione delle Procedure Amministrative LISTINO 2014. Serietà, competenza e professionalità caratterizzano i nostri servizi La Semplificazione delle Procedure Amministrative LISTINO 2014 Serietà, competenza e professionalità caratterizzano i nostri servizi APM SERVICES SRL 20144 Milano, Via Savona n. 2/A Tel. 02 86453881 r.a

Dettagli

attività commerciali impianti di distribuzione dei carburanti modello 2_14_04

attività commerciali impianti di distribuzione dei carburanti modello 2_14_04 AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

Altro. nato/a il / / a prov. di. residente a prov. di. c.a.p., in via/piazza n. codice fiscale partita IVA

Altro. nato/a il / / a prov. di. residente a prov. di. c.a.p., in via/piazza n. codice fiscale partita IVA via Don Maraglio, 4 46100 Mantova tel. 0376 401 476 fax 376 401 726 autotrasporto@provincia.mantova.it www.provincia.mantova.it PEC :provinciadimantova@legalmail.it Settore Sistemi Produttivi Intermodalità

Dettagli

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE lunedì 15 settembre 2014 martedì 16 settembre 2014 mercoledì 17 settembre 2014 giovedì 18 settembre 2014 venerdì 19 settembre 2014 lunedì 22 settembre 2014 martedì 23 settembre 2014 mercoledì 24 settembre

Dettagli

AREA AFFARI GENERALI Ufficio Attività Produttive

AREA AFFARI GENERALI Ufficio Attività Produttive ESTREMI DI ISCRIZIONE DELLA DICHIARAZIONE (A CURA DELL UFFICIO) Ufficio ricevente Presentata il Modalità di inoltro Data protocollo Num. Prot fax a mano posta via telematica NUMERO ASSEGNATO ALLA PRATICA

Dettagli

CALENDARIO CORSI: Giugno 2015

CALENDARIO CORSI: Giugno 2015 CALENDARIO CORSI: Giugno 2015 Mercoledì 3 Giovedì 4 Venerdì 5 Martedì 9 Mercoledì 10 Giovedì 11 Venerdì 12 Martedì 16 Mercoledì 17 Giovedì 18 Venerdì 19 Martedì 23 Mercoledì 24 Giovedì 25 Venerdì 26 Martedì

Dettagli

Programmazione annuale di Diritto e Legislazione turistica Classe 4^ Indirizzo Turismo (n. 3 ore settimanali) Sezione Tecnica

Programmazione annuale di Diritto e Legislazione turistica Classe 4^ Indirizzo Turismo (n. 3 ore settimanali) Sezione Tecnica Programmazione annuale di Diritto e Legislazione turistica Classe 4^ Indirizzo Turismo (n. 3 ore settimanali) Sezione Tecnica Modulo 1: I principali contratti e le altre fonti dell obbligazione Individuare

Dettagli

Comune di Chiaravalle

Comune di Chiaravalle ALLEGATO A - NUOVE TARIFFE (approvate con Delibera G.C. n. del ) Determinazione dei valori dei Diritti di Segreteria istituiti con il comma 10 dell art. 10 del D.L. 18/01/1993 n. 8, convertito con Legge

Dettagli

C.A.T. ASCOM - 17 - C.A.P.

C.A.T. ASCOM - 17 - C.A.P. GIUGNO 2008 C.A.T. ASCOM Grosseto s.c. a r.l. - Grosseto, Via Tevere n. 17 - C.A.P. 58100 Tel. 0564 417941 - Fax 1784415230 - Internet: www.ascomgr.it INDICE CORSO ABILITANTE PER AGENTI E RAPPRESENTANTI

Dettagli

L ATTIVITA ECONOMICA PUO ESSERE INIZIATA SOLO IL GIORNO IN CUI LA PRESENTE SCIA VIENE TRASMESSA ALL UFFICIO DEL REGISTRO DELLE IMPRESE.

L ATTIVITA ECONOMICA PUO ESSERE INIZIATA SOLO IL GIORNO IN CUI LA PRESENTE SCIA VIENE TRASMESSA ALL UFFICIO DEL REGISTRO DELLE IMPRESE. S.U.A.P. - CITTA DI PORTICI (NA) Segnalazione certificata di inizio attività di agente/rappresentante di commercio (Legge n. 204/1985; art. 74 D. lgs. n. 59/2010 - art. 49 c. 4 bis Legge n. 122/2010) Protocollo

Dettagli

Il sottoscritto codice fiscale. nato a il. residente in prov. ( ) C.A.P. via n. telefono e-mail,

Il sottoscritto codice fiscale. nato a il. residente in prov. ( ) C.A.P. via n. telefono e-mail, SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DELL ATTIVITA DI AGENTE E RAPPRESENTANTE DI COMMERCIO * Legge 3 maggio 1985, n. 204 - art. 19 Legge 7 agosto 1990, n. 241 - D.Lgs. 26 marzo 2010, n. 59 Il sottoscritto

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 1404 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa della senatrice STANISCI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 14 MAGGIO 2002 Istituzione del marchio «made in Italy» per la tutela

Dettagli

CRITERI PER LA PROGRAMMAZIONE DELL ATTIVITÀ DI CONTROLLO AMMINISTRATIVO, EFFETTUATA MEDIANTE ACCESSO ISPETTIVO NEI LOCALI E NEI LUOGHI DELLE IMPRESE.

CRITERI PER LA PROGRAMMAZIONE DELL ATTIVITÀ DI CONTROLLO AMMINISTRATIVO, EFFETTUATA MEDIANTE ACCESSO ISPETTIVO NEI LOCALI E NEI LUOGHI DELLE IMPRESE. (allegato al provvedimento) CRITERI PER LA PROGRAMMAZIONE DELL ATTIVITÀ DI CONTROLLO AMMINISTRATIVO, EFFETTUATA MEDIANTE ACCESSO ISPETTIVO NEI LOCALI E NEI LUOGHI DELLE IMPRESE. ELENCO DEI CONTROLLI Esercizi

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (Art. 86 R.D. 773/1931 e s.m.i.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (Art. 86 R.D. 773/1931 e s.m.i.) 1 ESTREMI DI ISCRIZIONE DELLA DICHIARAZIONE (A CURA DELL UFFICIO) Ufficio ricevente Presentata il Modalità di inoltro Data protocollo Num. Prot fax a mano posta via telematica NUMERO ASSEGNATO ALLA PRATICA

Dettagli

Formazione 2012. Più valore alla tua Impresa" www.confcommercio.cs.it

Formazione 2012. Più valore alla tua Impresa www.confcommercio.cs.it Formazione 2012 LA GUIDA AI CORSI DI FORMAZIONE DI CONFCOMMERCIO COSENZA Più valore alla tua Impresa" www.confcommercio.cs.it 1 Indice L offerta formativa -------------------------------------------------------------------

Dettagli

Procedure Pagina 1 di 8 PROCEDURE AMMINISTRATIVE PER L AVVIO DI UNA IMPRESA INDIVIDUALE

Procedure Pagina 1 di 8 PROCEDURE AMMINISTRATIVE PER L AVVIO DI UNA IMPRESA INDIVIDUALE Procedure Pagina 1 di 8 PROCEDURE AMMINISTRATIVE PER L AVVIO DI UNA IMPRESA INDIVIDUALE Il codice civile (art. 2082) stabilisce che è imprenditore chi esercita professionalmente un attività economica organizzata

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE TEMPORANEA PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE TEMPORANEA PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Applicare marca da bollo N.B. Allegare attestazione di avvenuto pagamento dei diritti di cui al tariffario SUAP AL COMUNE DI PALERMO Settore Servizi alle Imprese Sportello Unico per le Attività Produttive

Dettagli

CORSI PROFESSIONALI ANNO 2015

CORSI PROFESSIONALI ANNO 2015 CORSI PROFESSIONALI ANNO 2015 Il nostro Centro di Formazione Professionale accreditato dalla Regione Lombardia e certificato con un sistema di gestione della qualità ISO 9001 ha una esperienza pluriennale

Dettagli

ART. 1 FINALITA ART. 2 OGGETTO

ART. 1 FINALITA ART. 2 OGGETTO VIII DIREZIONE CENTRALE SVILUPPO COMMERCIALE ARTIGIANALE E TURISTICO Servizio Polizia Amministrativa REGOLAMENTO COMUNALE PER L ATTIVITA DI "BED & BREAKFAST" ART. 1 FINALITA In armonia con gli indirizzi

Dettagli

polizia amministrativa - agenzie di affari modello 6_01_01

polizia amministrativa - agenzie di affari modello 6_01_01 AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

Settore Patrimonio Edilizio ed Immobiliare - Demanio - Attività Economiche - Turismo Servizio Turismo Corso Matteotti, 3-23900 Lecco, Italia

Settore Patrimonio Edilizio ed Immobiliare - Demanio - Attività Economiche - Turismo Servizio Turismo Corso Matteotti, 3-23900 Lecco, Italia Settore Patrimonio Edilizio ed Immobiliare - Demanio - Attività Economiche - Turismo Servizio Turismo Corso Matteotti, 3-23900 Lecco, Italia ANNO 2013 AVVISO ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

GESTIRE UNA AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

GESTIRE UNA AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO NELLA PROVINCIA DI FIRENZE GESTIRE UNA AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO NELLA PROVINCIA DI FIRENZE --- [ --- Prime note informative per il futuro agente di viaggio --- [ --- Questo opuscolo è stato realizzato dalla U.O. Agenzie di Viaggio

Dettagli

COMUNE DI VOLTURARA APPULA Provincia di Foggia

COMUNE DI VOLTURARA APPULA Provincia di Foggia COMUNE DI VOLTURARA APPULA Provincia di Foggia REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RICERCA E LA RACCOLTA DEI TARTUFI INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Campo di applicazione Art. 3 - Disciplina

Dettagli

Accessibilità esterna e delle parti comuni interne all edificio Accessibilità interna della singola unità immobiliare ad uso abitativo

Accessibilità esterna e delle parti comuni interne all edificio Accessibilità interna della singola unità immobiliare ad uso abitativo AL COMUNE DI GRADO SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE Viale Papa Giovanni XXIII, 40 34073 GRADO (GO) Bollo 16,00 In caso di mancata apposizione della marca da bollo o in caso di marca da bollo insufficiente,

Dettagli

MODULO PER SUBENTRO CONTRATTO D ABBONAMENTO

MODULO PER SUBENTRO CONTRATTO D ABBONAMENTO MODULO PER SUBENTRO CONTRATTO D ABBONAMENTO SUBENTRATO I dati con * sono obbligatori. sottoscritt, ME (SE AZIENDA RAGIONE SOCIALE) * COGME (SE AZIENDA N COMPILARE) * CODICE FISCALE /P. IVA * NATO A * PROV

Dettagli

PREMESSA. La GIUNTA della Camera di Commercio di Brescia

PREMESSA. La GIUNTA della Camera di Commercio di Brescia DISCIPLINARE TECNICO E AMMINISTRATIVO VERIFICAZIONE PERIODICA DI ESECUZIONE DELLA PREMESSA L art. 11 del T.U. delle leggi sui pesi e sulle misure, approvato con R. D. 23 agosto 1890 n. 7088, stabilisce

Dettagli

SECONDA SESSIONE D ESAME ANNO 2014

SECONDA SESSIONE D ESAME ANNO 2014 Servizio Protezione Civile, Trasporti e Mobilità Corso Matteotti, 3 23900 Lecco, Italia Telefono 0341.295426 0341.295454 Fax 0341.295333 Pec: provincia.lecco@lc.legalmail.camcom.it BANDO PER L AMMISSIONE

Dettagli

Guida Somministrazione e Commercio Alimenti e Bevande

Guida Somministrazione e Commercio Alimenti e Bevande Guida Somministrazione e Commercio Alimenti e Bevande Aprire un nuovo locale o una nuova attività, anche se si tratta di un e-commerce di prodotti alimentari, non è certo una cosa semplice. Ci vuole passione,

Dettagli

Domanda sottoscritta avvalendosi delle dichiarazioni sostitutive di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. n 445 del 28/12/2000. Il sottoscritto nato a il

Domanda sottoscritta avvalendosi delle dichiarazioni sostitutive di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. n 445 del 28/12/2000. Il sottoscritto nato a il RICHIESTA Autorizzazione per la gestione di scuola di istruzione per la nautica (ai sensi dell'art. 28 commi 1 e 2 del D.P.R. 431/97, di competenza provinciale ai sensi dell'art. 4 comma 3 lett. e bis

Dettagli

Rassegna stampa dal quotidiano on line

Rassegna stampa dal quotidiano on line Rassegna stampa dal quotidiano on line Al via le iscrizioni per il corso di ''Operatore macchine agricole'' a Siena Lunedì 17 Ottobre 2011 12:07 Organizzate dall'unione Provinciale Agricoltori di Siena,

Dettagli

GRUPPO B2015 1. L Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi è A) l elenco dei veicoli adibiti al trasporto di cose per conto di terzi B) l Albo dove vengono iscritti coloro che hanno superato

Dettagli

VADEMECUM DEI PRINCIPALI OBBLIGHI per i PUBBLICI ESERCIZI. a cura della Direzione di Ascom Vittorio Veneto

VADEMECUM DEI PRINCIPALI OBBLIGHI per i PUBBLICI ESERCIZI. a cura della Direzione di Ascom Vittorio Veneto VADEMECUM DEI PRINCIPALI OBBLIGHI per i PUBBLICI ESERCIZI a cura della Direzione di Ascom Vittorio Veneto Il presente Vademecum, realizzato a cura della Direzione di Ascom Vittorio Veneto, rappresenta

Dettagli

MODULO PER SUBENTRO CONTRATTO D ABBONAMENTO

MODULO PER SUBENTRO CONTRATTO D ABBONAMENTO MODULO PER SUBENTRO CONTRATTO D ABBONAMENTO SUBENTRATO I dati con * sono obbligatori. sottoscritt, ME (SE AZIENDA RAGIONE SOCIALE) * COGME (SE AZIENDA N COMPILARE) * CODICE FISCALE /P. IVA * NATO A * PROV

Dettagli

RESIDENZA PER ANZIANI DI ODERZO

RESIDENZA PER ANZIANI DI ODERZO RESIDENZA PER ANZIANI DI ODERZO Via Luzzatti n. 33-31046 ODERZO (TV) - Tel. 0422/507711, Fax 0422/710950 Prot. n. 1870 SCADENZA 01/06/2015 Oderzo, 30/04/2015 AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA ESTERNA PER LA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA. BANDO ANNO ACCADEMICO 2008/2009 (Codice corso di studio: 13485) 1. Attivazione

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA. BANDO ANNO ACCADEMICO 2008/2009 (Codice corso di studio: 13485) 1. Attivazione DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE - FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA MASTER DI II LIVELLO IN DIRITTO DELL AMBIENTE DIRETTORE PROF. LUIGI CAPOGROSSI COLOGNESI BANDO ANNO ACCADEMICO 2008/2009 (Codice corso di

Dettagli

CALENDARIO CORSI SICUREZZA 2015

CALENDARIO CORSI SICUREZZA 2015 CALENDARIO CORSI SICUREZZA 2015 Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione RSPP Datore di Lavoro 1^ Sessione RSPP Basso Rischio Lezione 1 di 4 Lunedì 13 Aprile 2015 Dalle 8.30 alle 12.30 Lezione

Dettagli

attività commerciali impianti di distribuzione dei carburanti modello 2_14_01

attività commerciali impianti di distribuzione dei carburanti modello 2_14_01 N. identificativo marca da bollo La marca da bollo deve essere annullata e conservata in originale dal soggetto interessato AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive -

Dettagli

N.I. 24/07 Bando di finanziamento a fondo perduto della Regione Piemonte. Agli Associati Comufficio Regione Piemonte Loro Sedi

N.I. 24/07 Bando di finanziamento a fondo perduto della Regione Piemonte. Agli Associati Comufficio Regione Piemonte Loro Sedi N.I. 24/07 Bando di finanziamento a fondo perduto della Regione Piemonte Agli Associati Comufficio Regione Piemonte Loro Sedi Associazione Nazionale Aziende distributrici Prodotti e servizi per l ufficio,

Dettagli

Contratto di locazione di immobile ad uso Cantina / Soffitta / Magazzino 1

Contratto di locazione di immobile ad uso Cantina / Soffitta / Magazzino 1 Contratto di locazione di immobile ad uso Cantina / Soffitta / Magazzino 1 L anno a questo giorno del mese di, in - il Sig./la Sig.ra 2, nato/a a, il, residente in via, C.F./ Partita IVA, in proprio quale

Dettagli

Corsi di formazione sulla sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/2008

Corsi di formazione sulla sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/2008 101 Corsi di formazione sulla sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/2008 Cod. Denominazione del corso Ore Pag. SI1 RSPP/ASPP Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione 112 2

Dettagli

MODULO PER SUBENTRO CONTRATTO D ABBONAMENTO

MODULO PER SUBENTRO CONTRATTO D ABBONAMENTO MODULO PER SUBENTRO CONTRATTO D ABBONAMENTO SUBENTRATO I dati con * sono obbligatori. sottoscritt, ME (SE AZIENDA RAGIONE SOCIALE) * COGME (SE AZIENDA N COMPILARE) * CODICE FISCALE /P. IVA * NATO A * PROV

Dettagli

Programma del corso. LEZIONE 1 Martedì, 24.2.2015 Condominio, supercondominio, consorzi. Diritti reali e rapporti tra proprietari.

Programma del corso. LEZIONE 1 Martedì, 24.2.2015 Condominio, supercondominio, consorzi. Diritti reali e rapporti tra proprietari. Programma del corso MODULO 1 IL CONDOMINIO LEZIONE 1 Martedì, 24.2.2015 Condominio, supercondominio, consorzi 1. Proprietà di beni immobiliari e contitolarità di diritti 2. Comunione e condominio: similitudini

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE AI SOCI

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE AI SOCI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE AI SOCI Quando si parla di somministrazione di alimenti e bevande all interno di circoli privati ci si riferisce alla possibilità di avere all interno della sede

Dettagli

RUOLO AGENTI D AFFARI IN MEDIAZIONE

RUOLO AGENTI D AFFARI IN MEDIAZIONE RUOLO AGENTI D AFFARI IN MEDIAZIONE DefinizionI Che cos è e chi deve iscriversi In quale Camera iscriversi Sezioni Requisiti per l iscrizione Incompatibilità Polizza assicurativa Corsi preparatori ed esami

Dettagli

VADEMECUM HACCP CO MMERCIO ALIMENTI.

VADEMECUM HACCP CO MMERCIO ALIMENTI. VADEMECUM HACCP COMMERCIO ALIMENTI. GUIDA NORMATIVA PER CONSULENTI, TECNICI E RESPONSABILI AZIENDALI di G. Manzone e G. Ventaloro M&M ASSOCIATI Consulenti Aziendali srl edizioni Prezzo 25,00 - Pagg. 320

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a a. il e residente in prov. via n. codice fiscale P. IVA D I C H I A R A (3)

Il/La sottoscritto/a. nato/a a. il e residente in prov. via n. codice fiscale P. IVA D I C H I A R A (3) mod. TR071 ver. 01-10.12 TRASPORTI DOMANDA DI RILASCIO LICENZA AUTOTRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO PER VEICOLI CON PORTATA UTILE sotto i 30 QUINTALI marca da bollo da 16,00 anche assolta in modo virtuale

Dettagli

UTENZE DOMESTICHE COMUNE DI PETTINEO SERVIZIO IGIENE URBANA GENNAIO 2015

UTENZE DOMESTICHE COMUNE DI PETTINEO SERVIZIO IGIENE URBANA GENNAIO 2015 GENNAIO 2015 1 giovedì 2 venerdì secco non riciclabile - umido ed organico 3 sabato vetro e lattine - umido ed organico 4 domenica 5 lunedì umido ed organico -secco non riciclabile 6 martedì 7 mercoledì

Dettagli

SUAP - Sportello Unico Attività Produttive

SUAP - Sportello Unico Attività Produttive SUAP - Sportello Unico Attività Produttive Responsabile: sig. Salvatore Casasanta Denominazione e oggetto del procedimento OBBLIGHI ED ADEMPIMENTI OGGETTO DELL'ATTIVITA', art. 25, lett. (b, d. lgs. 33/13

Dettagli

CONTROLLO COMMERCIALE E IGIENICO ANNONARIO DI UN SUPERMERCATO CON ANNESSA MACELLERIA E PESCHERIA

CONTROLLO COMMERCIALE E IGIENICO ANNONARIO DI UN SUPERMERCATO CON ANNESSA MACELLERIA E PESCHERIA CONTROLLO COMMERCIALE E IGIENICO ANNONARIO DI UN SUPERMERCATO CON ANNESSA MACELLERIA E PESCHERIA Gli orari delle attività commerciali e il turno di riposo settimanale 1.1 Le nuove disposizioni europee:

Dettagli

Corso R.S.P.P. Datore di Lavoro - Rischio Basso

Corso R.S.P.P. Datore di Lavoro - Rischio Basso in collaborazione con Ente Accreditato dalla Regione Veneto per la Formazione Continua e la Formazione Superiore Corso R.S.P.P. Datore di Lavoro - Rischio Basso L'art. 34 del D.Lgs. 81/2008 prevede la

Dettagli

TeamSystem. Review. review IN QUESTO NUMERO

TeamSystem. Review. review IN QUESTO NUMERO R review Periodico di informazione fiscale TeamSystem Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N.46), art. 1, comma 1, DGB Pesaro Poste Italiane S.p.A. n. 207 IN QUESTO NUMERO

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE. Stato Comune e provincia Cittadinanza

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE. Stato Comune e provincia Cittadinanza Pagina 1 di 5 Applicare marca da bollo Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di REALMONTE (AG) wwwimpresainungiornogovit/web/agrigento/comune/t/h205 RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE COMMERCIO

Dettagli

UNI EN ISO 9001:2008 Certificato Cisq Cert n. 99.212 del 28.10.2009 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA VERONA

UNI EN ISO 9001:2008 Certificato Cisq Cert n. 99.212 del 28.10.2009 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA VERONA N. prot.: 17400/22.2 Uff. Registro delle Imprese Sigla: Rif: Data 22.06.2010 Spett.li ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO A tutti gli iscritti Loro

Dettagli

Premessa. Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale

Premessa. Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale Bando per la concessione di contributi alle imprese per interventi relativi alla progettazione in materia di efficienza energetica con elevati standard di qualità (es. CasaClima, Leed e simili) superiori

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA SUL COMMERCIO ELETTRONICO E SUI SERVIZI DELLA SOCIETA DELL INFORMAZIONE

L ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA SUL COMMERCIO ELETTRONICO E SUI SERVIZI DELLA SOCIETA DELL INFORMAZIONE L ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA SUL COMMERCIO ELETTRONICO E SUI SERVIZI DELLA SOCIETA DELL INFORMAZIONE 1) I principi fondamentali e l ambito di applicazione del Decreto Legislativo n 70 del 2003

Dettagli

Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale

Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale Bando per la concessione di contributi alle imprese per la realizzazione o integrazione di siti web con sistemi di gestione completa della transazione e pagamento elettronico (e-commerce) 1. La Camera

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGRITURISTICA

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGRITURISTICA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGRITURISTICA Legge regionale 21 novembre 2007 n.37 art. 19 L. 241/1990 modificato dalla L. 122/2010 AL SINDACO DEL COMUNE e p.c. Alla Regione Liguria Servizio

Dettagli

PROVINCIA DI POTENZA Unità Direzionale Trasporti

PROVINCIA DI POTENZA Unità Direzionale Trasporti PROVINCIA DI POTENZA Unità Direzionale Trasporti COMMISSIONE PROVINCIALE D ESAME PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITÀ PROFESSIONALE PER L ATTIVITÀ DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO

Dettagli

COMUNICAZIONE CESSIONE ATTIVITA AUTOSCUOLA

COMUNICAZIONE CESSIONE ATTIVITA AUTOSCUOLA SERVIZIO TRASPORTI COMUNICAZIONE CESSIONE ATTIVITA AUTOSCUOLA ALLA PROVINCIA DI TORINO ATTENZIONE Questo modulo contiene dichiarazioni sostitutive rese ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28.12.2000

Dettagli

COMUNE DI LUSCIANO UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI ANNO 2011

COMUNE DI LUSCIANO UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI ANNO 2011 COMUNE DI LUSCIANO UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI ANNO 2011 AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER SOLI TITOLI FINALIZZATA ALLA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA

Dettagli

TABELLA DIRITTI DI ISTRUTTORIA

TABELLA DIRITTI DI ISTRUTTORIA C I T T A D I C O R S A N O (Provincia di Lecce) 73033 via Della Libertà Tel. 0833/531170 531190 Fax: 0833/531122 C.F. 00392220752 www.comune.corsano.le.it pec: comune.corsano@pec.rupar.puglia.it utccorsano@pec.it

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

AGENZIA D AFFARI ex Art. 115 T.U.L.P.S. Segnalazione Certificata Inizio Attività

AGENZIA D AFFARI ex Art. 115 T.U.L.P.S. Segnalazione Certificata Inizio Attività AGENZIA D AFFARI ex Art. 115 T.U.L.P.S. Al COMUNE DI TORCHIAROLO Segnalazione Certificata Inizio Attività SERVIZIO S.U.A.P. NUOVA APERTURA TRASFERIMENTO DI SEDE (allegare vecchia Autorizzazione o D.I.A.)

Dettagli

AL SINDACO DEL COMUNE DI... PROV...

AL SINDACO DEL COMUNE DI... PROV... Marca da bollo 16,00 DOMANDA di concessione di contributo per il superamento e l eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici residenziali privati ai sensi della legge 9 gennaio 1989, n. 13

Dettagli

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità Modello CA (01/02/2013) Allo Sportello Unico per l Edilizia Pagina 1 di 6 COMUNE DI SAN GIOVANNI ROTONDO SETTORE TECNICO URBANISTICO - AMBIENTE - PATRIMONIO Cod. Fisc. 83001510714 P. IVA: 00464280718 Il

Dettagli

Bando di concorso per l ammissione al CORSO DI ALTA FORMAZIONE

Bando di concorso per l ammissione al CORSO DI ALTA FORMAZIONE Bando di concorso per l ammissione al CORSO DI ALTA FORMAZIONE Le sfide della criminalità organizzata transnazionale: quali strumenti per quali strategie? Sede di Bologna codice: 8173 Anno Accademico 2008/2009

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

AVVISO PUBBLICO INDAGINE DI MERCATO PER LA RICERCA DI UN IMMOBILE AD USO UFFICI IN MILANO

AVVISO PUBBLICO INDAGINE DI MERCATO PER LA RICERCA DI UN IMMOBILE AD USO UFFICI IN MILANO Area Edilizia e Valorizzazione del Patrimonio Settore Edilizia Istituzionale e Patrimonio Atti prov.li 97668/2012/6.6/2011/10 AVVISO PUBBLICO INDAGINE DI MERCATO PER LA RICERCA DI UN IMMOBILE AD USO UFFICI

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO Durata : biennale dal 01 FEBBRAIO 2007 al 31 GENNAIO 2009 Rinnovabile per ulteriori due anni. PRESCRIZIONI

Dettagli

GLI UFFICI METRICI E LE VERIFICAZIONI PRIMA E PERIODICA DEGLI STRUMENTI PER PESARE E PER MISURARE

GLI UFFICI METRICI E LE VERIFICAZIONI PRIMA E PERIODICA DEGLI STRUMENTI PER PESARE E PER MISURARE GLI UFFICI METRICI E LE VERIFICAZIONI PRIMA E PERIODICA DEGLI STRUMENTI PER PESARE E PER MISURARE di Claudio Venturi Sommario: - 1. Riferimenti normativi. 2. Premessa. 3. Il passaggio di competenze alle

Dettagli

Avviso pubblico. importo finanziabile minimo 5.000,00 massimo 20.000,00 pari a IRS 5y + 3,10 punti

Avviso pubblico. importo finanziabile minimo 5.000,00 massimo 20.000,00 pari a IRS 5y + 3,10 punti Avviso pubblico Finanziamenti a favore delle imprese commerciali, artigianali ed agricole con sede nel Comune di Vignola (Determinazione dirigenziale n. 174 del 18.4.2011) 1. Premessa Il Comune di Vignola,

Dettagli

NEWSLETTER. 1.- Bando ISI Inail 2013: Click Day 29 Maggio 2014

NEWSLETTER. 1.- Bando ISI Inail 2013: Click Day 29 Maggio 2014 Anno X Numero 3 16/05/2014 NEWSLETTER SICUREMA SRL Costituita nel 1996 Accreditata dalla Regione Lombardia per la formazione al n.720 Certificata ISO 9001 dal 2003 per la consulenza e la formazione SOMMARIO

Dettagli

VENDITA PER CORRISPONDENZA Diachiarazione di Inizio Attività

VENDITA PER CORRISPONDENZA Diachiarazione di Inizio Attività spazio per la protocollazione VENDITA PER CORRISPONDENZA Diachiarazione di Inizio Attività Imposta di bollo non dovuta Presentare in 2 copie con firma in originale. Una copia, timbrata e registrata, dovrà

Dettagli

Sig. Sindaco del Comune di Valenzano l.go Marconi, 58 70010 Valenzano Tel. 080 4607218 Fax. 080 4607269 E mail: suap@comune.valenzano.ba.

Sig. Sindaco del Comune di Valenzano l.go Marconi, 58 70010 Valenzano Tel. 080 4607218 Fax. 080 4607269 E mail: suap@comune.valenzano.ba. 00000000000000000000000 Protocollo generale del Comune Al Sig. Sindaco del Comune di Valenzano l.go Marconi, 58 70010 Valenzano Tel. 080 4607218 Fax. 080 4607269 E mail: suap@comune.valenzano.ba.it SEGNALAZIONE

Dettagli

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data Perseguito L addetto alla ricezione Spett.le Sportello Unico per le Attività Produttive Comune di Castellammare del Golfo Verbale

Dettagli

Regolamento per le acquisizioni in economia di forniture e servizi dell Università degli Studi di Ferrara

Regolamento per le acquisizioni in economia di forniture e servizi dell Università degli Studi di Ferrara Regolamento per le acquisizioni in economia di forniture e servizi dell Università degli Studi di Ferrara SENATO ACCADEMICO 28/10/2008; 26/05/2009; 20/05/2011;22/11/2011;20/11/2013 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

PIANO DIDATTICO CORSO R.E.C. ABILITANTE / SETTORE ALIMENTARE

PIANO DIDATTICO CORSO R.E.C. ABILITANTE / SETTORE ALIMENTARE PIANO DIDATTICO CORSO R.E.C. ABILITANTE / SETTORE ALIMENTARE LEGISLAZIONE SUL COMMERCIO DI VENDITA AL PUBBLICO 1) GENERALITA SUL COMMERCIO - Cosa vuol dire commercio - Chi è il commerciante - Le funzioni

Dettagli

Allegato A 1) LA SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA

Allegato A 1) LA SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA Allegato A Circolare in ordine agli effetti delle disposizioni di cui alla direttiva 2006/123/CE del 12 dicembre 2006, relativa ai servizi del mercato interno e al d. lgs. 26 marzo 2010, n 59 recante Attuazione

Dettagli

Al SUAP. Denominazione società/ditta

Al SUAP. Denominazione società/ditta COMUNICAZIONE SUBINGRESSO DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGIO L.R. 28/2005 e s.m.i. Codice del Commercio art.74 e D.P. G.R. n. 15/R del 1 aprile 2009 Regolamento di attuazione della legge n. 28/2005

Dettagli

MODULO PER SUBENTRO CONTRATTO D ABBONAMENTO

MODULO PER SUBENTRO CONTRATTO D ABBONAMENTO MODULO PER SUBENTRO CONTRATTO D ABBONAMENTO SUBENTRATO Il/La sottoscritto/a. Legale rappresentante della societa C.F. P.I. Indirizzo.. cap comune prov. Recapito telefonico autorizza il subentro sul contratto

Dettagli

DOSSIER CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO - DICEMBRE 2015

DOSSIER CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO - DICEMBRE 2015 DOSSIER CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO - DICEMBRE Formazione sulla sicurezza negli ambienti di lavoro (D.Lgs 81/2008) e s.m.i PRESENTAZIONE Con il presente catalogo intendiamo sintetizzare le principali opportunità

Dettagli

Il sottoscritto/a nato/a a il di nazionalità residente a Via Codice fiscale Tel. (barrare la casella che interessa)

Il sottoscritto/a nato/a a il di nazionalità residente a Via Codice fiscale Tel. (barrare la casella che interessa) ALLO SPORTELLO UNICO DEL COMUNE DI Dichiarazione di Inizio Attività DI ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE NON SOGGETTO A PROGRAMMAZIONE Art. 4 comma 5 Legge Regionale n. 14 del 26.7.2003

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA SAGRA DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI

REGOLAMENTO PER LA SAGRA DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI Comune di CUSANO MUTRI Provincia di Benevento REGOLAMENTO PER LA SAGRA DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI 1 Art. 1 Il Comune di Cusano Mutri in collaborazione con la Pro Loco Cusanese organizza, annualmente, nel

Dettagli

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI SEGRETERIA NAZIONALE 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.84.15.751/2/3/4 FAX 06.85.59.220 06.85.52.275 SITO INTERNET: www.fabi.it E-MAIL: federazione@fabi.it FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Ai Sindacati

Dettagli

COMUNE DI PUTIGNANO - Provincia di Bari - www.comune.putignano.ba.it REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DELL ALBO DEI FORNITORI

COMUNE DI PUTIGNANO - Provincia di Bari - www.comune.putignano.ba.it REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DELL ALBO DEI FORNITORI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DELL ALBO DEI FORNITORI (Approvato con delibera di Giunta Comunale n. 181/2002) (Modificato con delibera di giunta comunale n. 264 del 31/12/2008 art. 7 comma 1) 1 INDICE

Dettagli

Scuola Pratica di Commercio. Offerta formativa 2015/2016

Scuola Pratica di Commercio. Offerta formativa 2015/2016 Scuola Pratica di Commercio GESTIONE E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE LINGUE INFORMATICA WORKSHOP AREA ABILITANTE SEMINARI SUL METTERSI IN PROPRIO 2 La Scuola Pratica di Commercio nasce nel 1912 per iniziativa

Dettagli

ALLA PROVINCIA DI COSENZA SETTORE TRASPORTI Viale Crati Cda Vaglio Lise 87100 COSENZA

ALLA PROVINCIA DI COSENZA SETTORE TRASPORTI Viale Crati Cda Vaglio Lise 87100 COSENZA Mod. D_TRAS_REV (vers. 13/01) MARCA DA BOLLO DA EURO 14.62 ALLA PROVINCIA DI COSENZA SETTORE TRASPORTI Viale Crati Cda Vaglio Lise 87100 COSENZA DOMANDA PER TRASFERIMENTO SEDE DI ESERCIZIO DELLA ATTIVITA

Dettagli

REGOLAMENTO ASCENSORI

REGOLAMENTO ASCENSORI Deliberazione della Commissione Straordinaria con i poteri del Consiglio Comunale n. 67 del 20/10/2005 CITTA di CANICATTI (Provincia di Agrigento) *** UFFICIO TECNICO III Direzione Gestione del Territorio

Dettagli