XV CONGRESSO NAZIONALE ASSOBETON. Apertura del Congresso del Presidente di ASSOBETON Renzo Bullo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "XV CONGRESSO NAZIONALE ASSOBETON. Apertura del Congresso del Presidente di ASSOBETON Renzo Bullo"

Transcript

1 XVCONGRESSONAZIONALEASSOBETON Zanhotel&MeetingCentergross Bentivoglio BOLOGNA,15giugno2012 AperturadelCongressodelPresidentediASSOBETONRenzoBullo Un cordiale saluto e un ringraziamento a tutti i presenti per essere oggi intervenuti al XV Congresso Nazionale di ASSOBETON, l Associazione che rappresenta la Categoria dei produttori italiani di manufatti cementizi, Associazione appartenente a Confindustria e nata nel 1956, cioè ben56annifa! Desideroinparticolaredareilbenvenuto,anomedituttigliAssociati,agliillustrirelatoriche,con la loro presenza, testimoniano l attenzione verso il nostro settore, settore meglio noto come comparto della prefabbricazione : all Assessore alle Attività Produttive della Regione Emilia Romagna Giancarlo Muzzarelli, al Country Manager Italia di Unicredit, Gabriele Piccini, al Sottosegretario del Ministero dell Economia Gianfranco Polillo ed infine al Presidente di ConfindustriaemiocaroamicoGiorgioSquinzichechiuderàgliinterventidiquestamattina. Un doveroso ringraziamento, mi consentirete, va indirizzato anche agli sponsor di questa manifestazione, i cui nominativi sono ben visibili a tutti, in particolare a MADE expo, nostro SponsorUfficialeacuisiamolegaticonunaccordopluriennale. ADDIMENTITALIA BASF BFS BUZZIUNICEM CHRYSOITALIA COLACEM COPLAN EDILMATIC ELETTRONDATA GENERALADMIXTURES GLLOCATELLI HALFEN HARPACEAS ICMQ IME LEOFFICINERIUNITE UDINE LEVOCELL MADEExpo MAPEI NICEM NICOVELOSAP O.M.G. RUREDIL SIMEM TECNOGRIP TECNOPIEMONTE UNICREDIT Sitrattadiaziendeche,purinunmomentocosìdifficile,continuanoacrederenellanostraattività, nellenostreideeenellenostreimprese:nonvainfattidimenticatochesiamocomunquegliattori principalidiuncompartochevaleancora3.300ml edàlavoroeoccupazionea26.000addetti; l Italia,tratutteledifficoltàchebenconosciamo,èerimaneilmercatodellaprefabbricazionepiù grande in Europa (neppure la Germania è più grande di noi!). Siamo i primi contribuenti nella nostrafederazioneeuropea,ilbibm,incuirivestiamounruoloattivodiprimariaimportanza. 1

2 Permettetemi infine di porgere un caloroso saluto a tutti gli Associati e non che oggi sono intervenuti così numerosi: chi mi conosce sa bene quanto io reputi importanti momenti di incontrocomequesto. Sarebbe auspicabile riuscire a creare in ASSOBETON maggiori occasioni per incontrarci personalmente,benconsapevolidelfattocheglistrumentiinformatici,dicuituttinoidisponiamo, spesso si rivelano inefficaci per trasmettere quei valori e quel senso di appartenenza che rappresentalaforzadiun Associazione,specieneimomentidifficilicomequesto. Come avrete potuto notare, anche quest anno il Congresso biennale di ASSOBETON ha adottato unformatmoltosnello.sièinfattiutilizzataunaformuladecisamentebusinessconl obiettivodi sfruttareconcretamentequestomomentodiincontroeriflessioneperaprireundialogodirettoe interagire con coloro che hanno l onore e l onere di rivestire ruoli di vertice a livello nazionale, sensibilizzandolisuigraviproblemichestannoaffliggendoilnostrosettore;tuttoquestoalfinedi poter trarre dal dibattito e dal confronto importanti spunti per costruire le nostre strategie e adottarelemiglioridecisioniperilfuturodellenostreimpreseedituttigliaddettichevilavorano. ArriviamooraaltemadelnostroCongresso,entrandonelmeritodellequestionicheaffronteremo oggi. L impostazione originaria del discorso di apertura di questo Congresso ha subito un necessario ripensamentoaseguitodelverificarsidelterribileterremotochehacolpitolaregionecheoggici ospita: non si può infatti non tenere conto della pesante incidenza che questo grave evento sta avendo anche sul nostro comparto e quindi sul futuro delle imprese e dei lavoratori che lo compongono. Invitotuttiipresentiaricordare,conunminutodiraccoglimento,levittimediquestoterremotoe a dare un segno di solidarietà alla popolazione emiliana così duramente provata da questa catastrofe. Al già pesante contesto economico a noi sfavorevole si sono aggiunti i gravi fatti accaduti nelle ultimesettimane,relativialsisma;alriguardopermettetemiunaprimariflessione,lasciandopoila parolaall AssessoreMuzzarellicheforniràun analisipiùapprofonditadellasituazione. Ilsismahacolpitoun areadensamentepopolatasiadaresidentichedaunconsistenteerilevante tessutoproduttivo;numerosesonostateinfattilevittimetraimprenditori,tecnicielavoratori. Purtroppo, immediatamente dopo il sisma, molti sono stati i media che hanno dato ospitalità a dichiarazionispessononfondatee/omistificanti,rilasciatedadiversepersone,dellequalitalune appartenenti anche alla categoria degli addetti ai lavori che, ciononostante, con grande semplificazioneesuperficialitàhannoresoaffermazioniinesattee/oimpropriesenonaddirittura false, in tal modo dimostrando una scarsa conoscenza del nostro comparto, delle nostre tecnologieesoprattuttodellenormativecheloregolanoechelohannoregolatoneltempo. 2

3 Un solo messaggio doveva emergere da questo affollato dibattito, messaggio che non è invece giunto con sufficiente chiarezza all opinione pubblica: i prefabbricati sono sempre stati realizzati secondolenormevigentiall epocadellalorocostruzione;ildisastroaccadutoèlaconseguenzadi unterremotodiintensitàinusualegiàperun areasismica,figuriamociperun areachesinoal2003 NON era considerata a rischio sismico: l area in questione era infatti definita a rischio sismico NULLO! Tuttoilrestosonoillazioni,affermazionipopulisticheesensazionalistiche,tesepiùafareaudience che a garantire un informazione corretta, e che, come tali, non possono e non debbono avere rilevanzainunragionamentoserioecostruttivotrapersoneintellettualmenteoneste! ASSOBETON, quale Associazione di produttori italiani di manufatti cementizi, si è quindi trovata, nelle scorse settimane, a dover fronteggiare sia attraverso numerose attività di comunicazione siacondiverseazioniconcreteavviateconlaprotezionecivileeilmondoaccademico lapesante ombraeilconseguentedannod immagineinfertoalnostrocomparto. Da parte nostra abbiamo offerto immediatamente tutta la collaborazione possibile agli imprenditori colpiti dal sisma e stiamo collaborando alla stesura di Linee Guida mirate alla definizione di interventi rapidi per migliorare le prestazioni delle strutture esistenti rispetto alle sollecitazionisismicheperlequalitalistrutturenoneranostateprogettateecalcolate.desidero sottolineare che le nostre imprese sono perfettamente a conoscenza delle tecniche per la costruzione di strutture antisismiche; al riguardo il comportamento e la tenuta degli edifici industriali ubicati in aree come la Provincia dell Aquila, ma anche in Friuli ed Umbria, è la testimonianzapiùevidentechelatecnologiadellaprefabbricazioneèaltamenteevolutaenonpuò esseremessaindiscussionedanessuno. Duplice è l auspicio: innanzitutto che le polemiche infondate cessino non senza però aver colmato,dapartenostra,conserietàepacatezza,lalacunadiinformazionicompleteecometali corretteregistratainquestesettimane;insecondoluogocheiprogrammidiricostruzionepossano essereavviaticongrandeceleritàdachièprepostoallaconcessionedelleautorizzazioni,senzale inutililungagginidovuteadun eccessivaburocraziaechesitrovinolerisorseperconsentirealle impresedipotervedereunarinascitanelbrevetermine. Ciòpremesso,passooraagliaspetticheriguardanopiùingeneraleilcontestoeconomicoincui operiamo,aiproblemiealleprospettive. Stiamo vivendo, su questo tutti siamo d accordo, un periodo molto difficile, certamente non paragonabile a situazioni e momenti di crisi già affrontati nel passato: il 50% di riduzione della dimensione in valore del comparto in soli 4 anni coerente con il calo drammatico ( 24,1%) dell interomercatodellecostruzioninazionali,chevaleal2011ben135miliardidieuro,èundato negativodeltuttoinimmaginabileseconfrontatoconitrendstoricidegliultimi50anni:idettagli diciòcheèaccadutoediciòchestiamovivendoliforniràl ing.chiari dellaclariumsrl partner delnostrocentrostudi. 3

4 Èpurtroppoevidentechequestasituazionedigrandeincertezza,nazionaleedinternazionale,non consenteancoraanessunodifareprevisionisutempi,modiedintensitàdellaripresaeconomica che tutti attendiamo come ancora di salvezza per l economia europea, italiana e, conseguentemente,perlenostreimpresegiàoggiassaiprovate. Credoquindichetuttisistianoponendounasoladomanda:chefuturopossiamoimmaginareper il settore delle costruzioni nel suo insieme e, nello specifico, per il nostro comparto che si identificanellaproduzionedimanufattiesistemiincalcestruzzorealizzatiattraversounprocesso costruttivoditipoindustrializzato? ÈaquestadomandachesièispiratalasceltadeltemadiquestoXVCongressodiASSOBETON.È questoiltemacheattualmenteinteressainostriassociati. Non ci sono soluzioni né facili né precostituite, ma, lasciando da parte ogni atteggiamento catastroficocheaggraverebbesoltantoiproblemichegiàcisono,cercheròdianalizzareinmodo semplice quali possono essere i punti chiave sui quali intervenire per aiutarci ad uscire nel più breve tempo possibile da questa terribile recessione, con particolare riferimento a quelli che potenzialmentepossonoaverunmaggiorimpattosulnostrosettore. 1 Peruncompartocomeilnostro incuil exportperragioniintrinsechedeinostrimaterialie sistemi non rappresenta un opportunità la ripresa degli investimenti privati nei settori industriale, commerciale, terziario e nella logistica quelli cioè che da sempre hanno trainato il nostro business e nel residenziale, settore che anch esso assorbe una parte dellanostraproduzione,nonavverràsenonavallediunasolidacrescitadelpilnazionale, di una ripresa decisa dei livelli di attività del settore manifatturiero e dei consumi in generale. È un problema europeo, ma particolarmente nazionale, che il Governo, come sappiamo,hainseritonellapropriaagendaistituzionale,conprioritàassoluta,insiemealla riduzione dell imposizione fiscale sul lavoro e sulle imprese. Possiamo solo auspicare di assistereadunadecisaecoraggiosaazionecapacediridarestimoliall economiadiquesto Paese, da decenni posizionato in coda a tutte le classifiche di sviluppo. I dati riportati dai maggiori centri studi, compreso ovviamente il nostro di Confindustria, parlano di un preconsuntivo2012direcessionetral 1,5%edil2%ediunacrescitaperil2013diappena lo0,5% 0,8%:francamentemoltopoco!Troppopocoperchél ondadellaripresatocchiil nostro comparto che, strutturalmente, si posiziona in fondo alla catena delle attività produttive. 2 Anchesullaripresadegliinvestimentipubbliciininfrastrutturepoggiailfuturodelnostro comparto:purconsapevolichelerisorsesonolimitate,specieperunpaeseindebitatocome ilnostro,èdoverosofarsìcheitempidellaburocrazia lacosiddettacantierizzazione non vanifichinolacapacitàdispendereinmodorapidoedefficaceciòcheègiàstatopianificato, annullando in tal modo l effetto positivo che un azione di questo tipo certamente 4

5 garantirebbesullacrescitaeconomicaitaliana.dobbiamoinoltresottolinearecomeilnostro comparto,attraversounutilizzopiùintensodapartedelleamministrazionipubblichedella prefabbricazioneincalcestruzzo(assobetonstimacheinostriprodottirappresentinooggi unmodesto3%invalore),possacontribuireadunmiglioramentodellaqualitàdelcostruito, garantiretempipiùcertiedincrementarelasicurezzaneicantieriinmodomoltorilevante. 3 Tuttisappiamoquantoridottasiaoggil entitàdeiportafogliordinedellenostreimpresee quantasialacapacitàproduttivainutilizzataneinostristabilimenti.ebbene,inmolticasila produzioneèfermapermerepastoieelungagginiburocratichecheimpedisconodioperare nei nostri cantieri. La semplificazione e la velocità delle procedure autorizzative delle concessioni edilizie è un punto (che peraltro non ha bisogno di spesa!) sul quale concentrare sforzi e risorse per un Paese che ha assoluto bisogno di cambiare passo ed immagine verso i propri cittadini, le proprie imprese e verso gli investitori esteri. Non è forseanchequestounodeiproblemichehannospintolenostreimpreseadelocalizzarela produzioneinareepiù accoglienti neiconfrontidelleattivitàmanifatturiere? 4 Laripresadeilavorièquindicondizionefondamentalepertuttinoi,maleimpresetutteele PMI in particolare possono operare solo attraverso la disponibilità di uno strumento indispensabile,laliquidità.daquestopuntodivistailrecepimentodelladirettivaeuropea suiritardideipagamenti(ladirettivan.7del2011cheprevede30gg.peripagamentidella PubblicaAmministrazionee60gg.traprivati,penainteressidimorapariall 8%)èvistoda tuttoilmondodell impresacomeunagrandenecessitàche,cometale,generaconsistenti aspettative. 5 Centrale rimane però, per il funzionamento dell intera economia, il rapporto Banca Impresa,rapportoche,specienellecrisi,devepiùchemaidimostrarsiefficace.Lebanche hannounruolodecisivoperfarsuperareadun aziendasanamomentididifficoltàoggettiva causati da fattori esterni e indipendenti dalla serietà e dalle capacità imprenditoriali delle persone. Dobbiamo tutti convincerci che mai come ora Banche ed Imprese sono, come si usa dire, sulla stessa barca e che è interesse comune, da un lato, che le Banche siano oculate e rigorose nella concessione del credito per non rischiare di penalizzare poi chi il credito invece lo meriterebbe, dall altro che le aziende sane, con grandi capacità e con storiedidecennidisuccessiallespalle,nonscompaianomasianoaiutateasuperarequesti difficilimomenti. VorremmoessererassicuratiinmeritoalleincogniterappresentatedaBasilea3,causa,nel mondodelleimprese,dinonpocheansieepreoccupazioni.leggiamoinfatti(fonte:fondo Monetario Internazionale) che l impatto delle imposizioni alle banche di una minor leva finanziariagenereràinueunariduzionediben2.600miliardidifinanziamentoalleimprese. Suciò,ascolteremocongrandeattenzioneeinteresseleconsiderazionielestrategiediuna grandebancacomeunicredit,oggiquiautorevolmenterappresentatadaldott.piccini. 5

6 6 Èpoiparticolarmenterilevanteperilnostrocomparto,cosìcomepertuttoilmercatodelle Costruzioni, che il contesto normativo (penso ad esempio alle Norme Tecniche per le Costruzioni) risulti chiaro e facilmente applicabile e che siano posti in essere efficaci strumentiedazionidicontrollodelmercatocapacidicombatterecomportamentiscorretti che falsano la concorrenza tra imprese, a danno dell intero Sistema Paese: ottima è l iniziativadell OsservatoriodelCLSistituitodalConsiglioSuperioredeiLavoriPubblici.Non vorremmo trovarci fuori da questo lungo tunnel con un mercato composto prevalentemente da imprese scorrette che possono, con i loro comportamenti non conformi, scalzare confacilitàedefficacialeimpreseprofessionaliche,viceversa,operano in modo rispettoso delle leggi, leggi e principi ai quali senz altro si ispirano le imprese associate ad ASSOBETON: sarebbe un danno incalcolabile per l economia italiana ed una sconfittamoralepertuttalacollettività. 7 Un fioreall occhiello cheilnostrocompartopuòvantareèchelenostreimpreseoperino nell ambito di sistemi di produzione certificati che diventano addirittura cogenti e rilasciatidaorganismiterzi percoloroiqualiproduconoelementistrutturali.ciòsitraduce in qualità dei prodotti che immettiamo sul mercato, sviluppo di competenze delle nostre maestranze,investimentiininnovazioneericercaeinunutilizzo ragionato dellerisorse energia,materieprimeecc. chevasenz altronelladirezionediunasemprepiùaccentuata sostenibilità.èpertantoindispensabilevigilareaffinchénelmercatodellecertificazionila serietà sia massima: pertanto sempre maggiori controlli dovranno essere effettuati sui processi di accreditamento degli Organismi di Certificazione che operano in questo segmento di mercato così importante. Il valore aggiunto acquisito dagli operatori, attraverso un serio processo di certificazione delle proprie imprese e dei materiali da costruzioneprodotti,deveesserebenvisibileemisurabile. 8 Hoappenaparlatodiprofessionalità:ricordoatutticheilnostrolavoroèfruttodiannidi investimenti in innovazione, in macchinari e in formazione delle nostre maestranze e dei nostri ingegneri. Ricordo che le nostre imprese operano a livello locale in modo stabile dando lavoro, certezze e sviluppo alle comunità territoriali in cui sorgono e hanno prosperatoperdecenni;questeimpresesonoradicatenelterritorio,garantisconoillavoroa numerosefamiglielequalialorovoltabasanoilpropriofuturosuquesterealtàproduttive. Siamo classificati, a pieno titolo, all interno del settore delle costruzioni, come categorie specialistiche (OS13). Di questo dobbiamo essere consci ed anche fieri: la nostra professionalità e ingegno hanno garantito, negli anni, la crescita qualitativa del modo di costruire. L edilizia industrializzata va quindi non solo difesa, ma anche incentivata quale fattore di crescita, di benessere, di sicurezza del lavoro e di sviluppo del nostro Paese. Abbiamolapresunzionedicrederecheilnostrostatusprivilegiato,previstoall internodel Codice dei Contratti, vada difeso e che il ruolo che il legislatore ha voluto assegnare a 6

7 queste categorie vada rispettato a tutti i livelli della filiera. Stiamo invece purtroppo assistendo a tentativi di depotenziare l impianto legislativo che ci riguarda a vantaggio di una maggior libertà di subappalto al prezzo minore. Se vogliamo cominciare a pensare a sanepolitichedimedio lungotermine,questononèunsegnalepositivo. 9 IlsettoredellecostruzionirappresentaunaquotaannualedelPILnazionaleparial11%circa con 3 milioni di persone impiegate: non può dunque esserci ripresa economica che non passi attraverso la crescita di questo settore. Spesso si assiste invece ad una demonizzazione di chi opera in questo ambito, tanto che la parola cementificazione è vista come l emblema negativo ed ineludibile del benessere e dello sviluppo. Noi siamo invece convinti che il problema non stia nell impiego del calcestruzzo che invece è un materiale per l edilizia altamente sostenibile, soprattutto se si fa un bilancio nell arco dell intera vita utile di una costruzione quanto nell utilizzo non adeguato del territorio destinatoallecostruzioni.unacrescitasostenibile,specieinunpaesecomeilnostroabasso incremento demografico e ad alta densità insediativa, non può che basarsi su di una marcatapoliticadisviluppoedilizioconcepitosullademolizioneericostruzione.mancano peròefficacileggiedincentivi,proceduralievolumetrici(volutamentenonmiriferiscoora ad incentivi economici che non possono essere ragionevolmente attesi in misura consistentedalgovernocentraleolocale,vistalasituazioneeconomica),perfardecollare questo processo virtuoso che vedrebbe la ripartenza dell intero settore delle costruzioni senza consumo di territorio inedificato, con un beneficio sociale consistente. Il tutto attraverso una più razionale pianificazione dello sviluppo urbano, spesso purtroppo devastatodacresciteimprovvisateestratificazionispontaneebenevidentinellastoriadel nostropaese. 11. Inquestamiaintroduzionedesideroaltresìrichiamarel attenzioneanchesualcuniaspetti di minor pesopolitico,maimportantipertuttinoidalpuntodivistaeconomico.necito solo due. La tanto attesa semplificazione della burocrazia che ruota intorno ai Trasporti Eccezionali settore in cui stimiamo che la prefabbricazione incida per circa il 50% dei volumi trasportati è ancora al di là da venire. Nessun Paese in Europa ha la complessità che abbiamo noi (150 concessionari di Strade ed Autostrade a cui dobbiamo per ogni viaggio rivolgerci per le relative autorizzazioni) ed un sistema tariffario assolutamente spropositato rispetto alla media europea, che grava anche sulla spesa pubblica per infrastrutture. Ma non sono solo i trasporti a non essere amici delle nostre imprese: la TARSUpresentamodalitàdicalcoloirragionevolirispettoallenostrerealtà.Aziendecome le nostre, che prevalentemente producono e smaltiscono a proprie spese materiali sempre meno, in verità, grazie all incremento della pratica del riciclo classificati come rifiutispeciali,sonochiamateacontribuireattraversolatarsuallespesecomunaliperlo smaltimentodeirifiutisolidiurbani(cheproduciamoinmisuraassolutamenteirrisoria)con un contributo calcolato proporzionalmente alla superficie dei nostri stabilimenti, di 7

8 dimensionidecisamenterilevanti.chesensohatuttociò?condividiamoilprincipiosecondo cui le imprese debbano coprire i costi collegati ai servizi di cui usufruiscono, ma non riteniamogiustopagareperserviziinesistenti. 12. Vengoinfineaqualcheconsiderazioneriguardanteilnostromondo,quelloconfindustriale, bensapendocheilpresidentesquinzihainseritonelsuoprogrammabiennaleunpianodi riforma strutturale con la creazione di un Gruppo di Lavoro ad hoc. Dal nostro punto di vista, credo che un rafforzamento dei servizi centrali di CONFINDUSTRIA, a beneficio in particolare delle Associazioni di minori dimensioni, ed una maggior semplificazione e flessibilitàdelsistemasianonecessari.macredoanchechesiaindispensabilefareunsalto di qualità migliorando il processo di definizione di strategie e decisioni che, dovendosi districaretrainumerosiecontrappostiinteressipresentinelsistema,nonperdadivistaciò che è bene per il Paese e per l industria nel suo complesso: scelte e strategie quindi di ampio respiro e di lungo periodo che superino le logiche ristrette delle correnti di potere interne. Ciò potrebbe portare benefici consistenti al mondo delle PMI, il cui peso nell economianazionaletutticonoscono.mirendocontodelladifficoltàdiquestoobiettivo, ma credo che stiamo vivendo momenti in cui sia necessario pensare ad azioni al di fuori dellaroutine. Mi avvio a concludere con una considerazione di speranza e di ottimismo per il comparto che rappresento. Èsottogliocchiditutticomeilmercatodellecostruzionistiaattraversandounperiododigrandi trasformazioni: il mercato chiede sempre maggiori prestazioni (strutturali, di sicurezza, di durabilitàedenergetiche)e,nellostessotempo,economicitàegaranziadiqualitàdelcostruito. Dobbiamoessereconsapevolicheunprocessodiindustrializzazione,qualeèilnostro,èl unicavia pergarantireallacollettivitàunrisultatofinaledieccellenzacomequellocheilmercatorichiede. Per fare ciò, l innovazione deve costantemente essere una priorità per le nostre aziende. Non dimentichiamolo! Tempicertiepiùbrevinelprocessodicostruzionesonoinoltreun importantegaranziadelrispetto degliobiettivieconomico finanziarideiprogettidisviluppo,maanchediunamaggiorsicurezzasul lavoroemiglioricondizionilavorativepertuttiglioperatori. Inbreve,possiamoaffermarecheladomandastavirandoversoesigenzeerichiestecheipuntidi forza intrinseci del nostro comparto sono indiscutibilmente in grado di soddisfare: dobbiamo essereconsapevolidiquestoechel EdiliziaIndustrializzatapotràcaratterizzareilfuturodiciòche andremoacostruiremoltopiùdiquantosiaavvenutoinpassato. RenzoBullo 8

Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014

Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014 Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014 Roma 28 novembre 2013 - Nel 2012 il volume economico generato dal sistema italiano delle costruzioni, compresi i servizi, è stato

Dettagli

Intervento Presidente Roberto Manzoni CONFERENZA REGIONALE SUL TURISMO Modena, 29 novembre 2013

Intervento Presidente Roberto Manzoni CONFERENZA REGIONALE SUL TURISMO Modena, 29 novembre 2013 Intervento Presidente Roberto Manzoni CONFERENZA REGIONALE SUL TURISMO Modena, 29 novembre 2013 La lunga crisi economica che ha colpito pesantemente il nostro Paese e con gradi diversi l economia internazionale

Dettagli

MACCHINE MOVIMENTO TERRA, DA CANTIERE E PER L EDILIZIA

MACCHINE MOVIMENTO TERRA, DA CANTIERE E PER L EDILIZIA PUNTI DI FORZA Le Persone Filiera della distribuzione. Organizzazione della fi liera della distribuzione, assistenza tecnica, noleggio e servizi, fondata sulla formazione, qualifi cazione e certifi cazione

Dettagli

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Gentili ospiti Signore e Signori, Autorità e colleghi Costruttori, vi ringrazio della vostra presenza oggi alla

Dettagli

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

MANIFESTO DEI GEOLOGI ITALIANI PER LA MESSA IN SICUREZZA DEL NOSTRO TERRITORIO

MANIFESTO DEI GEOLOGI ITALIANI PER LA MESSA IN SICUREZZA DEL NOSTRO TERRITORIO MANIFESTO DEI GEOLOGI ITALIANI PER LA MESSA IN SICUREZZA DEL NOSTRO TERRITORIO In occasione delle prossime elezioni politiche il Consiglio Nazionale dei Geologi, a nome di tutta la comunità geologica italiana,

Dettagli

Come sta il comparto delle costruzioni oggi in Italia?

Come sta il comparto delle costruzioni oggi in Italia? Come sta il comparto delle costruzioni oggi in Italia? Quello che sta accadendo nel nostro comparto è drammatico: siamo di fronte a una vera e propria deindustrializzazione del settore, con un calo vertiginoso

Dettagli

Dexia Crediop e il Social Housing Fabio Vittorini, Direttore Politiche Commerciali DEXIA Crediop

Dexia Crediop e il Social Housing Fabio Vittorini, Direttore Politiche Commerciali DEXIA Crediop Dexia Crediop e il Social Housing Fabio Vittorini, Direttore Politiche Commerciali DEXIA Crediop Dexia Crediop ed il SOCIAL HOUSING Buongiorno a tutti, oggi abbiamo ascoltato molte cose interessanti; abbiamo

Dettagli

Opening Statement for the ECOFIN President attending the ECON meeting on 22 July 2014

Opening Statement for the ECOFIN President attending the ECON meeting on 22 July 2014 !1 COUNCIL OF THE EUROPEAN UNION Brussels, 22 July 2014 Opening Statement for the ECOFIN President attending the ECON meeting on 22 July 2014 Onorevole Presidente, Onorevoli Membri della Commissione, Sono

Dettagli

CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO

CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO 2 NOTA ECONOMICA Ripresa sostenuta dei consumi cosmetici nel 2010 nonostante le tensioni sulle propensioni d acquisto di larghe fasce di consumatori.

Dettagli

Manifesto CLASSIFICARE LA VULNERABILITA SISMICA DEI FABBRICATI

Manifesto CLASSIFICARE LA VULNERABILITA SISMICA DEI FABBRICATI Manifesto CLASSIFICARE LA VULNERABILITA SISMICA DEI FABBRICATI Come certificare la sicurezza e la sostenibilità del patrimonio immobiliare favorendo lo sviluppo economico BEN 7 MILIONI DI EDIFICI IN ITALIA

Dettagli

ESTRATTO VERBALE SEDUTA DEL 4 Giugno 01 Presidenza della Giunta Regionale - Sala della Giunta Ore 11,00

ESTRATTO VERBALE SEDUTA DEL 4 Giugno 01 Presidenza della Giunta Regionale - Sala della Giunta Ore 11,00 ESTRATTO VERBALE SEDUTA DEL 4 Giugno 01 Presidenza della Giunta Regionale - Sala della Giunta Ore 11,00 Presiede Claudio Martini, Presidente della Regione: rivolge un indirizzo di saluto e comunica che

Dettagli

EDILIZIA SOSTENIBILE IN LEGNO: PROGETTO ARCA. Trento, 6 luglio 2011

EDILIZIA SOSTENIBILE IN LEGNO: PROGETTO ARCA. Trento, 6 luglio 2011 EDILIZIA SOSTENIBILE IN LEGNO: PROGETTO ARCA Trento, 6 luglio 2011 PROGETTO ARCA. GLI OBIETTIVI. - favorire la creazione di una proposta di mercato distintiva, credibile e competitiva per le aziende trentine

Dettagli

Priorità per i Trasporti e la Logistica

Priorità per i Trasporti e la Logistica Priorità per i Trasporti e la Logistica Audizione presso Comitato Scientifico Consulta Generale per l Autotrasporto e la Logistica Sommario Premessa: le Linee Guida del Piano per la Logistica... 2 Descrizione

Dettagli

IV Forum Confcommercio sul Fisco

IV Forum Confcommercio sul Fisco IV Forum Confcommercio sul Fisco Intervento del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan al IV Forum Confcommercio sul Fisco Meno tasse, meno spesa Binomio per la ripresa Roma, 22

Dettagli

Un nuovo orizzonte per la tutela e la sicurezza del lavoro nei cantieri edili

Un nuovo orizzonte per la tutela e la sicurezza del lavoro nei cantieri edili Supplemento 1.2009 7 Un nuovo orizzonte per la tutela e la sicurezza del lavoro nei cantieri edili Gian Carlo Muzzarelli* Sommario 1. Tutela e sicurezza del lavoro nei cantieri edili. 2. I cardini della

Dettagli

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA Signore Consigliere e Signori Consiglieri, Mai, dal dopoguerra ad oggi, ci siamo trovati ad affrontare una crisi economica e sociale delle dimensioni e della durata pari a quella che stiamo vivendo. Negli

Dettagli

RINNOVO DEL CCNL PER L INDUSTRIA METALMECCANICA APERTURA DELLA TRATTATIVA DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE MASSIMO CALEARO Roma, 20 giugno 2007

RINNOVO DEL CCNL PER L INDUSTRIA METALMECCANICA APERTURA DELLA TRATTATIVA DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE MASSIMO CALEARO Roma, 20 giugno 2007 RINNOVO DEL CCNL PER L INDUSTRIA METALMECCANICA APERTURA DELLA TRATTATIVA DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE MASSIMO CALEARO Roma, 20 giugno 2007 Il 1 giugno abbiamo ricevuto la Vostra piattaforma per il rinnovo

Dettagli

Produzione. MANIFATTURA e MERCATI. Le PMI dopo sette anni di crisi

Produzione. MANIFATTURA e MERCATI. Le PMI dopo sette anni di crisi Produzione MANIFATTURA e MERCATI Le PMI dopo sette anni di crisi Produzione MANIFATTURA e MERCATI Le PMI dopo sette anni di crisi Realizzata da CNA Produzione In collaborazione con Centro Studi CNA MANIFATTURA

Dettagli

- Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli

- Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli - Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli Roma 04 Dicembre 2012 1 Signor Ministro Passera, a nome mio e

Dettagli

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Indirizzo di saluto del Comandante Generale Porgo il mio saluto cordiale a tutti i delegati della Rappresentanza qui convenuti. Gli incontri

Dettagli

Infrastrutture portuali. Infrastrutture di collegamento e trasporti del porto con il retroterra. Le infrastrutture a condotta.

Infrastrutture portuali. Infrastrutture di collegamento e trasporti del porto con il retroterra. Le infrastrutture a condotta. Il porto è il futuro di Trieste Il ritorno della cultura marinara per i traffici di Nordest ed Europa centrale. Intervento introduttivo di Mario Goliani Innanzitutto rivolgo un ringraziamento agli Ordini

Dettagli

Assemblea Annuale ANIA. Roma, 1 luglio 2008. Intervento del Presidente dell ISVAP, Giancarlo Giannini

Assemblea Annuale ANIA. Roma, 1 luglio 2008. Intervento del Presidente dell ISVAP, Giancarlo Giannini Assemblea Annuale ANIA Roma, 1 luglio 2008 Intervento del Presidente dell ISVAP, Giancarlo Giannini Autorità, Signore e Signori, Innanzitutto ringrazio l ANIA per l invito a partecipare all assemblea annuale

Dettagli

7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO

7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO Centro Studi OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO le prime 300 aziende del legno in Italia 7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO a cura di Alessandra Graziani ROMA, luglio

Dettagli

Il Sesto programma quadro di ricerca dell Unione europea

Il Sesto programma quadro di ricerca dell Unione europea COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE DELLA RICERCA Il Sesto programma quadro di ricerca dell Unione europea Quesiti più frequenti Cos è il programma quadro (PQ) di ricerca dell Unione europea? Il PQ

Dettagli

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI 26 febbraio 2014 IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Edizione 2014 Il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua seconda edizione, fornisce

Dettagli

Focus group di settore Fase di ascolto-confronto Formazione / Saperi

Focus group di settore Fase di ascolto-confronto Formazione / Saperi Focus group di settore Fase di ascolto-confronto Formazione / Saperi Incontro 29 luglio 2010 - Fiorano Valutazione contesto esistente 1. Quali sono in generale i 3 punti di debolezza attuali del distretto

Dettagli

La misurazione degli investimenti nel turismo

La misurazione degli investimenti nel turismo OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE Novembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine rilevazione: ottobre 2013 Casi: 352 Periodo

Dettagli

PUBBLICI ESERCIZI E STUDI DI SETTORE Evidenze e prospettive

PUBBLICI ESERCIZI E STUDI DI SETTORE Evidenze e prospettive S Studi di Settore PUBBLICI ESERCIZI E STUDI DI SETTORE Evidenze e prospettive L analisi dei risultati derivanti dall applicazione degli studi di settore offre molteplici spunti di riflessione in relazione

Dettagli

MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI

MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI La riconfigurazione del mercato delle costruzioni Lo scenario delle costruzioni

Dettagli

CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO

CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO 2 NOTA ECONOMICA Tenuta del consumo di prodotti per la cura del corpo e per il benessere personale. Anche nel periodo a cavallo tra il 2009 e i primi

Dettagli

Avviso Comune. Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese

Avviso Comune. Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese CONFINDUSTRIA Avviso Comune CGIL CISL UIL Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese Il contesto Con l accordo europeo 20-20-20 l Italia dovrà raggiungere importanti ed onerosi obiettivi

Dettagli

Roma, 25 novembre 2014 Spett.le Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Accertamento Settore Governo dell accertamento Ufficio Studi di settore

Roma, 25 novembre 2014 Spett.le Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Accertamento Settore Governo dell accertamento Ufficio Studi di settore Roma, 25 novembre 2014 Spett.le Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Accertamento Settore Governo dell accertamento Ufficio Studi di settore e-mail: dc.acc.studisettore@agenziaentrate.it OGGETTO: Osservazioni

Dettagli

ASSEMBLEA DEI SOCI DI ACCREDIA. 14 maggio 2014. Ministero dello Sviluppo Economico - Roma. Relazione del Presidente

ASSEMBLEA DEI SOCI DI ACCREDIA. 14 maggio 2014. Ministero dello Sviluppo Economico - Roma. Relazione del Presidente ASSEMBLEA DEI SOCI DI ACCREDIA 14 maggio 2014 Ministero dello Sviluppo Economico - Roma Relazione del Presidente Federico Grazioli Presidente ACCREDIA Signori Soci, Autorità, cari Amici, ACCREDIA compie

Dettagli

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite>> Sistemi di management

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite>> Sistemi di management EDILIZIA di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite>> Sistemi di management DEFINIZIONE DEL SETTORE Nel settore edilizio possono essere individuati 2 micro-settori: edilizia residenziale in conto proprio:

Dettagli

Audizione Ance su: STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE. presso la X Commissione "Industria, Commercio e Turismo" Senato della Repubblica

Audizione Ance su: STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE. presso la X Commissione Industria, Commercio e Turismo Senato della Repubblica Audizione Ance su: STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE presso la X Commissione "Industria, Commercio e Turismo" Senato della Repubblica Roma, 25 settembre 2012 1 STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE Il ruolo del

Dettagli

L Energia elettrica è un bene essenziale, di cui non si può fare a meno.

L Energia elettrica è un bene essenziale, di cui non si può fare a meno. Intervento di Carlo De Masi, Segretario Generale FLAEI-CISL Voglio innanzitutto ringraziare gli Amici dell Associazione Ambiente e Società, ed in particolar modo il Presidente, l amico Amedeo Scornaienchi,

Dettagli

Audizione Disegno di Legge

Audizione Disegno di Legge 2015 Senato della Repubblica 10 a Commissione Industria, commercio, turismo Audizione Disegno di Legge Legge annuale per il mercato e la concorrenza (AS 2085) Vice Presidente Assopetroli-Assoenergia Giovanni

Dettagli

www.ecostampa.it Senaf

www.ecostampa.it Senaf 058904 www.ecostampa.it Senaf 058904 www.ecostampa.it Senaf Versione per la stampa Stampa Il 10 Novembre alla Fiera di Roma Comuni «rinnovabili»: cresce la diffusione per tutte le fonti Si parlerà delle

Dettagli

OSSERVATORIO CONGRESSUALE ITALIANO

OSSERVATORIO CONGRESSUALE ITALIANO OSSERVATORIO CONGRESSUALE ITALIANO Il Sistema Congressuale Italiano nel primo semestre 2003 Copyright 2003 Convention Bureau della Riviera di Romagna Meeting e Congressi - Ediman Alma Mater Studiorum Università

Dettagli

Per un edilizia. Media partner. Project management

Per un edilizia. Media partner. Project management Innovazioni Soluzioni Per un edilizia sostenibile e di qualità Progetto promosso da Ance Veneto, Ance Friuli Venezia Giulia, con gli Ordini provinciali degli ingegneri e degli architetti del Veneto e del

Dettagli

SICUREZZA: UN IMPEGNO CONCRETO. CNA Costruzioni Emilia Romagn Bologna 18 marzo 200

SICUREZZA: UN IMPEGNO CONCRETO. CNA Costruzioni Emilia Romagn Bologna 18 marzo 200 SICUREZZA: UN IMPEGNO CONCRETO CNA Costruzioni Emilia Romagn Bologna 18 marzo 200 NUOVE LEGGI E NUOVE NORME La legge 123/07 e il decreto 81/08 rendono più cogenti gli obblighi per la sicurezza CNA ha proposto

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA DG Concorrenza. Bruxelles, 01/03/2012 COMP/DG/2012/022543

COMMISSIONE EUROPEA DG Concorrenza. Bruxelles, 01/03/2012 COMP/DG/2012/022543 COMMISSIONE EUROPEA DG Concorrenza Il direttore generale Bruxelles, 01/03/2012 COMP/DG/2012/022543 Modernizzazione degli aiuti di Stato dell UE Documento di discussione Il presente documento espone a grandi

Dettagli

SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO

SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO Marghera 14 novembre 2003 Intervento del Sig. GIANCARLO DE LAZZARI A. D. di BERENGO SpA - Marghera SICUREZZA: Da costo a fattore competitivo

Dettagli

Il sistema turistico dell Emilia-Romagna: evoluzione, margini di sviluppo, obiettivi strategici della Regione

Il sistema turistico dell Emilia-Romagna: evoluzione, margini di sviluppo, obiettivi strategici della Regione Supplemento 1.2007 7 Il sistema turistico dell Emilia-Romagna: evoluzione, margini di sviluppo, obiettivi strategici della Regione Venerio Brenaggi* Sommario 1. Il sistema turistico regionale nella l.r.

Dettagli

OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA Dati: 2012, 2013, 2014, 1 Semestre 2015 A cura di LINK LAB

OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA Dati: 2012, 2013, 2014, 1 Semestre 2015 A cura di LINK LAB Sezione SUICIDI PER CRISI ECONOMICA OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA Dati: 2012, 201, 2014, 1 Semestre 2015 A cura di LINK LAB (Laboratorio di Ricerca Socio Economica dell'università degli Studi

Dettagli

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Associazione Nazionale Demolitori Italiani LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Parma, 26 novembre 2005 Trascrizione dell intervento dal titolo: IL MERCATO DELLE DEMOLIZIONI ANNI 2000: DAL RECUPERO ALLA

Dettagli

Intervento. Le reti di distribuzione del gas in Italia: l'impatto della riforma sul quadro normativo e regolatorio del settore. Roma, 26 febbraio 2009

Intervento. Le reti di distribuzione del gas in Italia: l'impatto della riforma sul quadro normativo e regolatorio del settore. Roma, 26 febbraio 2009 Intervento Presidente Bruno Tani Le reti di distribuzione del gas in Italia: l'impatto della riforma sul quadro normativo e regolatorio del settore Roma, 26 febbraio 2009 Sala capitolare presso il Chiostro

Dettagli

PERCORSO PARTECIPATIVO di SUPPORTO ALLA REALIZZAZIONE DEL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI MEDICINA

PERCORSO PARTECIPATIVO di SUPPORTO ALLA REALIZZAZIONE DEL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI MEDICINA PERCORSO PARTECIPATIVO di SUPPORTO ALLA REALIZZAZIONE DEL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI MEDICINA -- RELAZIONE FINALE -- A cura di Leonardo Dovigo Marzo 2014 0 PERCORSO PARTECIPATIVO

Dettagli

Rapporto Artigiancassa sul credito e sulla ricchezza finanziaria delle imprese artigiane. 12 edizione. 60 anni Artigiancassa.

Rapporto Artigiancassa sul credito e sulla ricchezza finanziaria delle imprese artigiane. 12 edizione. 60 anni Artigiancassa. Rapporto Artigiancassa sul credito e sulla ricchezza finanziaria delle imprese artigiane 12 edizione 60 anni Artigiancassa Abstract SOMMARIO Descrizione sintetica dei risultati del Rapporto 3 Finanziamenti

Dettagli

2. Una economia equilibrata con un cuore pulsante industriale e turistico

2. Una economia equilibrata con un cuore pulsante industriale e turistico L analisi che il CRESME ha condotto, sulla base dell incarico ricevuto da ANCE COMO, con il contributo dalla CAMERA DI COMMERCIO DI COMO e sostenuto da Ordine degli Architetti, Ordine degli Ingegneri di

Dettagli

II APPUNTAMENTO ALL INTERNO di

II APPUNTAMENTO ALL INTERNO di II APPUNTAMENTO ALL INTERNO di Il CANTIERE SOSTENIBILE è il nuovo modo di concepire l edilizia low impact, un reale modello volano di sviluppo, i cui vantaggi si concilierebbero con le esigenze dell uomo

Dettagli

I PRIMI DATI DEL NUOVO OSSERVATORIO CONGRESSUALE: LA FASE RECESSIVA SI AGGRAVA

I PRIMI DATI DEL NUOVO OSSERVATORIO CONGRESSUALE: LA FASE RECESSIVA SI AGGRAVA Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

Newsletter 8/2015. Via Ovidio, 20-00193 Roma tel. 06.684094201 www.fonservizi.it segreteria@fonservizi.it

Newsletter 8/2015. Via Ovidio, 20-00193 Roma tel. 06.684094201 www.fonservizi.it segreteria@fonservizi.it Newsletter 8/2015 Via Ovidio, 20-00193 Roma tel. 06.684094201 www.fonservizi.it segreteria@fonservizi.it Legge Madia: il commento del Presidente di ASSTRA Massimo Roncucci Finanziamenti FONSERVIZI: la

Dettagli

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Verso la conferenza nazionale per la casa Torino 19 novembre 2004 1 Intervento del Sottosegretario di Stato Alberto Gagliardi Presidente, autorità,

Dettagli

(Orientamenti del Governo in merito alle agevolazioni per la riqualificazione energetica n. 2-01099)

(Orientamenti del Governo in merito alle agevolazioni per la riqualificazione energetica n. 2-01099) (Orientamenti del Governo in merito alle agevolazioni per la riqualificazione energetica n. 2-01099) PRESIDENTE. Passiamo all'interpellanza urgente De Girolamo e Brunetta n. 2 01099 (Vedi All. A), concernente

Dettagli

RELAZIONE DEL GRUPPO AD ALTO LIVELLO SULLO SVILUPPO DI UNO SPAZIOUNICO EUROPEO DEI TRASPORTI SINTESI DELLE RACCOMANDAZIONI

RELAZIONE DEL GRUPPO AD ALTO LIVELLO SULLO SVILUPPO DI UNO SPAZIOUNICO EUROPEO DEI TRASPORTI SINTESI DELLE RACCOMANDAZIONI RELAZIONE DEL GRUPPO AD ALTO LIVELLO SULLO SVILUPPO DI UNO SPAZIOUNICO EUROPEO DEI TRASPORTI Giugno 2012 Gruppo ad alto livello presieduto dal professor B. T. Bayliss SINTESI DELLE RACCOMANDAZIONI Il gruppo

Dettagli

LA STAZIONE E LA RETE NUOVE INFRASTRUTTURE MEDIO PADANE

LA STAZIONE E LA RETE NUOVE INFRASTRUTTURE MEDIO PADANE LA STAZIONE E LA RETE NUOVE INFRASTRUTTURE MEDIO PADANE Le proposte di UNINDUSTRIA REGGIO EMILIA, CONFINDUSTRIA MANTOVA, CONFINDUSTRIA MODENA per una nuova governance infrastrutturale 1 CAIRE - Urbanistica

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

Paolo Giaretta, sottosegretario allo Sviluppo Economico

Paolo Giaretta, sottosegretario allo Sviluppo Economico Paolo Giaretta, sottosegretario allo Sviluppo Economico INNOVAZIONE ED IMPRESE AD ALTA TECNOLOGIA Conclusioni convegno 2 febbraio 2007 Università di Padova Desidero ringraziare gli organizzatori del Convegno

Dettagli

Forum Associazione dei Comuni Bulgari in collaborazione con Confindustria Bulgaria Sofia il 04 Dicembre 2014

Forum Associazione dei Comuni Bulgari in collaborazione con Confindustria Bulgaria Sofia il 04 Dicembre 2014 Forum Associazione dei Comuni Bulgari in collaborazione con Confindustria Bulgaria Sofia il 04 Dicembre 2014 Forum Associazione dei Comuni Bulgari in collaborazione con Confindustria Bulgaria Sofia il

Dettagli

INTERVENTO PROF. GIORGIO BARBA NAVARETTI

INTERVENTO PROF. GIORGIO BARBA NAVARETTI INTERVENTO PROF. GIORGIO BARBA NAVARETTI Grazie mille Gianni e grazie mille alla fondazione Italcementi Pesenti per questo invito. Credo che oggi il punto fondamentale sia cercare di ragionare su quella

Dettagli

In Sardegna cessano 27 imprese al giorno.

In Sardegna cessano 27 imprese al giorno. MANOVRA FINANZIARIA REGIONALE 2013 VALUTAZIONI, ESIGENZE E PROPOSTE DI RETE IMPRESE ITALIA SARDEGNA Le Organizzazioni Imprenditoriali della Sardegna che si riconoscono in RETE IMPRESE ITALIA (Casartigiani,

Dettagli

METODOLOGIA DI VALUTAZIONE SISMICA DI GRANDI INSEDIAMENTI INDUSTRIALI E DVR SISMICO

METODOLOGIA DI VALUTAZIONE SISMICA DI GRANDI INSEDIAMENTI INDUSTRIALI E DVR SISMICO METODOLOGIA DI VALUTAZIONE SISMICA DI GRANDI INSEDIAMENTI INDUSTRIALI E DVR SISMICO P. ARNAUD 1, F. BARPI 1,2, C. CAVALLO 1, L. DI CARLO 1, A. MITA 1, D. RIVELLA 1, 1 Gruppo Ingegneria Torino Srl, Torino,

Dettagli

Legge sulla crescita e gli investimenti Growth Act Liguria. 16 novembre 2015

Legge sulla crescita e gli investimenti Growth Act Liguria. 16 novembre 2015 Legge sulla crescita e gli investimenti Growth Act Liguria 16 novembre 2015 1 Vision La nuova maggioranza crede fermamente nello sviluppo sostenibile della propria economia e nella possibilità di portare

Dettagli

CONFINDUSTRIA-CERVED: II RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2016 PMI DEL SUD RIALZANO LA TESTA, MA IL CONTO DELLA CRISI RESTA SALATO

CONFINDUSTRIA-CERVED: II RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2016 PMI DEL SUD RIALZANO LA TESTA, MA IL CONTO DELLA CRISI RESTA SALATO CONFINDUSTRIA-CERVED: II RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2016 PMI DEL SUD RIALZANO LA TESTA, MA IL CONTO DELLA CRISI RESTA SALATO Si rafforzano i segnali positivi dalle PMI del Sud: i livelli pre-crisi sono ancora

Dettagli

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni La nostra aspettativa è creare le condizioni di una autonomia del nostro territorio riguardante il ciclo dei rifiuti, attraverso una azienda di chiaro

Dettagli

La Cultura della Previdenza Riformare il Patto di stabilità per la crescita interna

La Cultura della Previdenza Riformare il Patto di stabilità per la crescita interna Università LUM Jean Monnet - Trani European Week 9-10-11 maggio 2013 Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza La Cultura della Previdenza Riformare il Patto di stabilità per la crescita interna Intervento

Dettagli

Audizioni periodiche e speciali dell Autorità per l energia elettrica e il gas ai sensi della deliberazione n. 33/03

Audizioni periodiche e speciali dell Autorità per l energia elettrica e il gas ai sensi della deliberazione n. 33/03 Audizioni periodiche e speciali dell Autorità per l energia elettrica e il gas ai sensi della deliberazione n. 33/03 Intervento del Direttore Energy Management di Tirreno Power Ugo Mattoni Roma, 17 luglio

Dettagli

Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato

Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato 150 idee per il libero mercato Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato di Andrea Giuricin Il futuro dello stabilimento di Termini Imerese è al centro del dialogo tra sindacati, Fiat e governo.

Dettagli

Nel complesso quindi possiamo considerare l Italia una nazione all avanguardia in termini di efficienza e di contenimento di emissioni e inquinamento

Nel complesso quindi possiamo considerare l Italia una nazione all avanguardia in termini di efficienza e di contenimento di emissioni e inquinamento Efficienza Energetica L'Italia è tradizionalmente uno dei Paesi dell area OCSE a più elevata efficienza energetica: il consumo finale di energia per abitante, pari a 2,4 tonnellate equivalenti di petrolio/capita

Dettagli

I BILANCI CERVED: FONTE DI INFORMAZIONI SUL MERCATO E STRUMENTO DI GESTIONE

I BILANCI CERVED: FONTE DI INFORMAZIONI SUL MERCATO E STRUMENTO DI GESTIONE I BILANCI CERVED: FONTE DI INFORMAZIONI SUL MERCATO E STRUMENTO DI GESTIONE Il Benchmarking sui bilanci è un fondamentale supporto alla gestione dell azienda Cerved ha appena pubblicato i dati di bilancio

Dettagli

Il ruolo degli Ordini professionali nella promozione e nella divulgazione dei temi tecnici

Il ruolo degli Ordini professionali nella promozione e nella divulgazione dei temi tecnici Il ruolo degli Ordini professionali nella promozione e nella divulgazione dei temi tecnici Cari colleghi, è con grande piacere che prendo la parola in una giornata di lavori che si sta proponendo come

Dettagli

Gomma e pneumatici fuori uso

Gomma e pneumatici fuori uso e pneumatici.1 Valutazione del contesto di mercato internazionale Il consumo europeo di pneumatici si è mantenuto basso nel 2013 in analogia a quanto già osservato negli anni precedenti. In altre parole,

Dettagli

Memoria per l audizione di Anigas

Memoria per l audizione di Anigas X COMMISSIONE ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO E TURISMO CAMERA DEI DEPUTATI Indagine conoscitiva sulla strategia energetica nazionale sulle principali problematiche in materia di energia Memoria per l audizione

Dettagli

Solidità, Utilità, Bellezza

Solidità, Utilità, Bellezza Solidità, Utilità, Bellezza Cantiere a Impatto Zero per la Città/Territorio Legalità, Progettazione, Formazione, Gestione, Certificazione dei risultati Dr. Carlo Belvedere Segretario Generale Ascomac SAMOTER

Dettagli

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI Domenica 29 marzo 2009 Sala delle Conferenze Internazionali Ministero degli Affari Esteri Intervento del Vice Presidente

Dettagli

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO Ufficio Comunicazione&Studi Confartigianato del Veneto ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO INDAGINE CONGIUNTURALE ANDAMENTO 2 SEMESTRE 2010 PREVISIONE 1 SEMESTRE 2011 In collaborazione con INDAGINE

Dettagli

I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA SUPERANO LE 746 MILA UNITÀ, 13 MILA IN PIÙ RISPETTO ALLA SCORSA SETTIMANA

I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA SUPERANO LE 746 MILA UNITÀ, 13 MILA IN PIÙ RISPETTO ALLA SCORSA SETTIMANA Roma, 11 Settembre 2015 I giovani presi in carico sono 441.589. A quasi 159 mila è stata proposta almeno una misura. Il Ministro Poletti ha dato il via al progetto Crescere in Digitale durante la conferenza

Dettagli

Osservatorio sindacale sulle crisi nel settore metalmeccanico della Lombardia. 32 Rapporto semestrale - I dati del 2 semestre 2011

Osservatorio sindacale sulle crisi nel settore metalmeccanico della Lombardia. 32 Rapporto semestrale - I dati del 2 semestre 2011 Osservatorio sindacale sulle crisi nel settore metalmeccanico della Lombardia 32 gennaio 2012 32 Rapporto semestrale - I dati del 2 semestre 2011 GELO SULL'INDUSTRIA METALMECCANICA 4.109 LAVORATORI LICENZIATI,

Dettagli

SINDACATO DELLE FAMIGLIE

SINDACATO DELLE FAMIGLIE Roma, 19 febbraio 2015 SINDACATO DELLE FAMIGLIE Audizione presso la Commissione Giustizia del Senato nell'ambito dell'esame dei disegni di legge nn. 14 e connessi in materia di disciplina delle coppie

Dettagli

Agenzia delle Dogane ENI S.p.A.

Agenzia delle Dogane ENI S.p.A. Agenzia delle Dogane ENI S.p.A. Intervento Roma 2 3 luglio 2002 Ing. Walter De Santis Direttore centrale Agenzia delle Dogane Convegno dibattito sugli effetti della liberalizzazione del mercato del gas

Dettagli

AUDIZIONE SENATO DELLA REPUBBLICA 10 a COMMISSIONE INDUSTRIA COMMERCIO E TURISMO

AUDIZIONE SENATO DELLA REPUBBLICA 10 a COMMISSIONE INDUSTRIA COMMERCIO E TURISMO AUDIZIONE SENATO DELLA REPUBBLICA 10 a COMMISSIONE INDUSTRIA COMMERCIO E TURISMO Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell'uso per l'energia da fonti

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti al MADE expo di MIlano. Proroga al 2015 della detrazione fiscale del 55%?

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti al MADE expo di MIlano. Proroga al 2015 della detrazione fiscale del 55%? anno 2 - numero 4 - novembre 2011 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Domanda mondiale di porte e finestre in crescita sino al 2015 Marchio CasaClima - Klimahaus Proroga al 2015 della detrazione

Dettagli

6 IL RUOLO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO

6 IL RUOLO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO 6 IL RUOLO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO Nel comprendere le strategie formative adottate dalle grandi imprese assume una particolare rilevanza esaminare come si distribuiscano le spese complessivamente sostenute

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a

c o m u n i c a t o s t a m p a c o m u n i c a t o s t a m p a M² Meridiano Moda: una ricetta in 9 punti per il rilancio dell Italian Style Proposte di intervento per il rilancio del settore, puntando su innovazione, sostegno al credito,

Dettagli

Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano

Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano Rassegna Stampa 1 Convegno Garanzie e Tutele Sociali Piccole e medie imprese Sviluppo, finanziamento e governance etica di mercato e garanzie sociali 12

Dettagli

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze 110 BUSINESS & IMPRESE Maurizio Bottaro Maurizio Bottaro è family business consultant di Weissman Italia RETI D IMPRESA Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo

Dettagli

DRAFT INTERVENTO JAVIDI PER CONVEGNO SULLE BIOMASSE

DRAFT INTERVENTO JAVIDI PER CONVEGNO SULLE BIOMASSE DRAFT INTERVENTO JAVIDI PER CONVEGNO SULLE BIOMASSE Buongiorno a tutti, ringrazio il Dr Pudzich, Amministratore Delegato della Camera di Commercio Italo-Germanica, i relatori e gli operatori tedeschi presenti

Dettagli

GUIDA AL BUSINESS PLAN*

GUIDA AL BUSINESS PLAN* GUIDA AL BUSINESS PLAN* *La guida può essere utilizzata dai partecipanti al Concorso che non richiedono assistenza per la compilazione del businnes plan INDICE Introduzione 1. Quando e perché un business

Dettagli

In altre parole, non può esservi raccolta senza riciclo, né riciclo senza trasformazione finale.

In altre parole, non può esservi raccolta senza riciclo, né riciclo senza trasformazione finale. PLASTICA ASSORIMAP - Associazione Nazionale Riciclatori e Rigeneratori di Materie Plastiche - che dal 1978 rappresenta le aziende che riciclano o rigenerano materie plastiche pre-consumo e post-consumo,

Dettagli

Produzione Gassificatori. PROGETTO ReGas System. Proprietà riservata di: DOTT. ROBERTO TORRI e SIG. ANDREA ERA

Produzione Gassificatori. PROGETTO ReGas System. Proprietà riservata di: DOTT. ROBERTO TORRI e SIG. ANDREA ERA PROGETTO ReGas System 1. La Società/ L Idea La costituenda società ReGas System sarà un azienda dedicata alla produzione di impianti di produzione ad energia rinnovabile, in particolare il core business

Dettagli

Nel seguito, viene presentato il punto di vista di UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE sul tema new business model Articolazione dell intervento

Nel seguito, viene presentato il punto di vista di UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE sul tema new business model Articolazione dell intervento MODELLI DI BUSINESS E MACCHINE UTENSILI UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE 1 Razionale Nel seguito, viene presentato il punto di vista di UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE sul tema new business model Articolazione dell

Dettagli

Camera dei Deputati X Commissione (Attività Produttive, Commercio e Turismo) Audizione del Presidente di RetImpresa Aldo Bonomi

Camera dei Deputati X Commissione (Attività Produttive, Commercio e Turismo) Audizione del Presidente di RetImpresa Aldo Bonomi Camera dei Deputati X Commissione (Attività Produttive, Commercio e Turismo) Audizione del Presidente di RetImpresa Aldo Bonomi Risoluzione in commissione n. 7/00574 in tema di reti di impresa Roma, 7

Dettagli

Fiat Industrial S.p.A. Assemblea Straordinaria degli Azionisti

Fiat Industrial S.p.A. Assemblea Straordinaria degli Azionisti Fiat Industrial S.p.A. Assemblea Straordinaria degli Azionisti Intervento del Presidente, Sergio Marchionne Centro Congressi Lingotto, 9 luglio 2013 h 16:30 Signori Azionisti, prima di passare alla discussione

Dettagli

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

Introduzione: uno strumento completo 3

Introduzione: uno strumento completo 3 INDICE Introduzione: uno strumento completo 3 Le aziende del comparto dell involucro edilizio COSTRUTTORI DI SERRAMENTI 4 COSTRUTTORI DI FACCIATE 6 PRODUTTORI DI SISTEMI 8 PRODUTTORI DI ACCESSORI 11 Cambiamenti

Dettagli

INTRODUZIONE. i quaderni di minerva bancaria - 1/2014 5

INTRODUZIONE. i quaderni di minerva bancaria - 1/2014 5 Il mercato del risparmio gestito, che negli anni 90 era stato caratterizzato da una crescita impetuosa, nell ultimo decennio è stato interessato da distinte dinamiche locali influenzate da una molteplicità

Dettagli