Obbligazioni convertibili: il meglio di due mondi?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Obbligazioni convertibili: il meglio di due mondi?"

Transcript

1 Obbligazioni convertibili: il meglio di due mondi? Un alternativa alle obbligazioni tradizionali Documento illustrativo di approfondimento che non costituisce offerta al pubblico di prodotti/servizi finanziari. Understand. Act.

2 Analysen & Trends Guardare lontano: anticipare oggi le strategie di investimento di domani 2

3 Indice 5 Obbligazioni convertibili 8 Le obbligazioni convertibili come strumento di investimento 9 Il comportamento di mercato delle obbligazioni convertibili 10 Obbligazioni convertibili a confronto con altre asset class 15 Obbligazioni convertibili: quali prospettive? 3

4 Obbligazioni convertibili: il meglio di due mondi? Gli investitori si trovano spesso a dover scegliere tra obbligazioni ed azioni. Le obbligazioni offrono un flusso di reddito stabile e, a differenza delle azioni, hanno un tasso di rendimento fisso. Le azioni potenzialmente offrono rendimenti più elevati, ma sono generalmente considerate più rischiose. Considerati fino a poco tempo fa investimenti risk-free, i titoli governativi sono particolarmente apprezzati dagli investitori che vogliono costruire un portafoglio a reddito fisso, in quanto generano un rendimento stabile fino alla scadenza, quando il capitale viene rimborsato. Prima della scadenza, tuttavia, il valore di un obbligazione può aumentare se i tassi di interesse scendono, oppure diminuire quando l inflazione e i tassi di interesse salgono, o se peggiora la solvibilità dell emittente. Di conseguenza, le obbligazioni offrono una sicurezza relativa. Le azioni di una società quotata offrono all investitore l opportunità di diventare comproprietario dell azienda, partecipando quindi sia ai rischi, sia ai successi della società. Il capitale investito in azioni solitamente offre rendimenti molto più elevati rispetto ad un investimento in obbligazioni. Reinvestendo la maggior parte degli utili, il valore dell azione acquistata aumenta anno dopo anno, e questa crescita degli utili si traduce di solito in dividendi più elevati. Nel tempo, un investimento iniziale nel capitale azionario di una società può generare rendimenti superiori rispetto ad un investimento equivalente nelle sue obbligazioni. Il mercato offre anche titoli con caratteristiche simili sia a quelle delle azioni che delle obbligazioni. Si tratta delle obbligazioni convertibili, ovvero obbligazioni per le quali il capitale investito può essere rimborsato in azioni dell emittente. In base ai trend di mercato, il prezzo di un obbligazione convertibile può variare in diversi modi. Quando il mercato azionario sale, e la domanda di obbligazioni diminuisce, il prezzo tende a comportarsi come un azione, mentre quando il mercato azionario scende, e la domanda di obbligazioni aumenta, tende a comportarsi come un obbligazione. Possiamo dire che le obbligazioni convertibili rappresentano il meglio dei due mondi? (cfr. grafico 1) Ma che cos è un obbligazione convertibile? In che misura può rappresentare un opportunità di investimento nell attuale situazione di mercato? 4

5 Grafico 1: Performance delle obbligazioni convertibili dal 1997 Confronto tra le performance di obbligazioni convertibili, azioni e titoli governativi in Europa (dal 1997) BofAML Europe Convertible Bond (EUR) MSCI Europe (EUR) BofAML European Union Government Index (EUR) Fonte: Datastream, Allianz Global Investors Capital Market Analysis, dati a marzo I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri, e sono espressi al lordo degli oneri fiscali a carico dell investitore. 1 Obbligazioni convertibili 1.1 Definizione Un obbligazione convertibile è un obbligazione emessa da una società privata. Essa rientra quindi nella categoria delle obbligazioni private, definite anche obbligazioni societarie (in contrapposizione ai titoli governativi). In sintesi, un obbligazione convertibile: corrisponde una cedola regolare, è rimborsabile a scadenza, ha un valore di mercato che oscilla al variare dei tassi, ovvero al: tasso risk-free, il tasso delle obbligazioni governative, premio richiesto dal mercato a fronte di un miglioramento o di un peggioramento della solvibilità dell emittente. Le obbligazioni convertibili presentano tutte le caratteristiche di un obbligazione tradizionale, eccetto una: possono essere rimborsate in azioni, secondo i termini e le condizioni definiti in dettaglio nel contratto di emissione. Al verificarsi delle condizioni per la conversione in azioni, ovvero quando il prezzo dell azione sottostante raggiunge o supera il prezzo di conversione, l obbligazione convertibile assume le caratteristiche di un azione. 5

6 1.2 Obbligazioni convertibili: il punto di vista dell emittente Le obbligazioni convertibili presentano diverse caratteristiche interessanti per l emittente: 1. Finanziamento a condizioni e termini favorevoli. Sostanzialmente, il soggetto che riceve un finanziamento deve sottostare ai termini e alle condizioni del prestatore: spesso le richieste dei mercati finanziari sono meno esigenti rispetto alle condizioni applicate dalle banche. Quando un obbligazione può essere rimborsata in azioni, il mercato può comunque accettare una cedola inferiore a quella di un obbligazione privata tradizionale se le azioni di riferimento offrono un significativo potenziale di rialzo. 2. Minori oneri per interessi. Questo aspetto è particolarmente rilevante quando un emittente deve finanziare importanti investimenti o un acquisizione, operazioni che richiedono tempo per arrivare alla redditività. 3. Possibilità di rimandare la diluizione o distribuzione dei profitti e dei dividendi su un più ampio numero di azioni. L obbligazione sarà convertita in capitale quando la redditività degli investimenti ed i profitti aggiuntivi avranno compensato, in misura parziale, totale, o addirittura eccedente, l aumento del numero di azioni. L impatto dell aumento di capitale sull utile per azione, e quindi sulla quotazione dell azione, sarà lieve o addirittura nullo. 4. Possibilità di forzare la conversione. Il contratto di emissione può prevedere che, qualora il prezzo dell azione superi di una certa percentuale il prezzo di conversione, in un periodo prestabilito precedente alla data di scadenza il portatore debba scegliere tra il rimborso in denaro o in azioni. L emittente può pertanto convertire il proprio debito obbligazionario ed aumentare il capitale anticipatamente. 5. Diritti di rimborso anticipato. Alcuni contratti prevedono la possibilità per l emittente di riacquistare le obbligazioni convertibili in circolazione qualora il prezzo medio superi un determinato livello, a una certa data o in un periodo prestabilito. Lo stesso accade quando alla scadenza il prezzo dell azione sottostante non raggiunge il prezzo di conversione. Il prezzo di riacquisto sarà pertanto superiore al prezzo di emissione, affinché l investitore ottenga parte dei proventi che ha sacrificato in cambio del potenziale guadagno sulle azioni da ricevere. In questo modo, l emittente può evitare un aumento di capitale qualora non sia più necessario. 6

7 1.3 Obbligazioni convertibili: il punto di vista dell investitore Le obbligazioni convertibili offrono numerosi vantaggi, e qualche svantaggio: 1. L investitore ottiene un reddito costante, talora comparabile a quello offerto da altri prodotti nello stesso arco temporale. Alla scadenza, l investitore riceve come minimo il rimborso del capitale investito, in denaro o in azioni. 2. Prospettive di rendimenti elevati. Alla scadenza, la conversione in azioni offre un potenziale di guadagno che diventa ancora più interessante quando le azioni hanno superato il prezzo di conversione. 3. Una cedola inizialmente bassa. Il rendimento di un obbligazione convertibile è inferiore a quello offerto da un obbligazione tradizionale con una duration analoga. La differenza risulta compensata da un guadagno solo se l azione raggiunge o supera il prezzo di conversione, tuttavia tale incremento non è assicurato. 4. Il capitale investito non è garantito. Il prezzo dell obbligazione può diminuire prima della scadenza se il mercato scende, i tassi di interesse a lungo termine aumentano o la solvibilità dell emittente peggiora. In caso di default dell emittente prima della scadenza, la quota capitale potrebbe non essere rimborsata totalmente. 1.4 Rapporto di conversione La principale caratteristica che distingue le obbligazioni convertibili dalle altre obbligazioni è il rimborso in azioni di nuova emissione, sulla base di un rapporto di X azioni per ogni obbligazione che viene stabilito in sede di emissione ed eventualmente rettificato in caso di aumenti di capitale decisi dopo la data di emissione. Il rimborso in azioni solitamente è opzionale. La scelta può essere dell investitore o dell emittente, il quale rimborsa quindi le obbligazioni a un prezzo spesso superiore al semplice rimborso del capitale investito. Ciascuna delle parti che ha facoltà di scelta deciderà se è più vantaggioso optare per la conversione o per il rimborso dell obbligazione, dopo avere effettuato un confronto tra: il valore delle azioni da emettere e il valore di rimborso dell obbligazione, i dividendi distribuibili sulle azioni da emettere e il flusso cedolare dell obbligazione. Se il valore dell azione sottostante è superiore al valore di rimborso dell obbligazione, l investitore sceglierà di convertire le obbligazioni in azioni. Se il valore dell azione è molto superiore al prezzo di conversione, sarà interesse dell emittente rimborsare l obbligazione, qualora sia possibile, anche se ciò implica dover aumentare il capitale successivamente ad un prezzo più elevato. Il rimborso in azioni può essere anche obbligatorio. Un convertendo è un prestito obbligazionario il cui rimborso è obbligatoriamente previsto con l emissione di nuove azioni: poiché il rimborso deve avvenire comunque in azioni, tali obbligazioni sono molto più simili alle azioni (ordinarie) che alle obbligazioni convertibili. 1.5 Conversione e rimborso Consideriamo l esempio di un obbligazione convertibile con un rapporto di 1:1, emessa a quando il valore dell azione sottostante è 800. Il prezzo dell azione dovrà aumentare da 800 a 1.000, ovvero del 25%, perché il portatore consideri l opportunità di convertire l obbligazione in azioni. Con l avvicinarsi della data di scadenza: se il prezzo dell azione sottostante è superiore al prezzo di conversione, l obbligazione soddisfa le condizioni per la conversione e si comporta come un azione; se il prezzo dell azione sottostante è inferiore al prezzo di conversione, l obbligazione non sarà convertita, bensì rimborsata. In attesa del rimborso, il prezzo dell obbligazione può scendere al di sotto del prezzo nominale se il mercato nutre dubbi sulla capacità della società di pagare la cedola e rimborsare il capitale. A quel punto, l obbligazione convertibile si comporta come un obbligazione societaria privata. 7

8 Grafico 2: Profilo standard di un obbligazione convertibile Le quattro aree tradizionali 140 Alto rendimento Obbligazioni Misto Azioni Valore del convertibile Premio Azione Bond floor Valore dell opzione Valore dell obbligazione Valore dell azione Fonte: Allianz Global Investors Capital Market Analysis, febbraio Le obbligazioni convertibili come strumento di investimento Si definisce obbligazione convertibile un obbligazione privata (o societaria ) che prevede un opzione di acquisto sulle azioni di riferimento sottostanti a un prezzo prestabilito. Lo sconto sulla cedola, rispetto alle condizioni di mercato, accettato dall investitore, corrisponde quindi al valore dell opzione di acquisto, noto come premio (cfr. grafico 2). Il premio generalmente rappresenta dal 10 al 15% del valore dell obbligazione convertibile all emissione. Alla data di scadenza, il capitale investito può essere convertito in azioni: in sostanza, è come se l obbligazione venisse rimborsata e i proventi fossero utilizzati per esercitare l opzione d acquisto al prezzo stabilito al momento dell emissione. L obbligazione convertibile è un obbligazione privata il cui valore varia sulla base degli stessi parametri di qualsiasi altra obbligazione societaria, ovvero: tasso risk-free, cioè il rendimento del debito pubblico con la stessa scadenza. Tassi a lungo termine più elevati fanno scendere l obbligazione, mentre tassi più bassi ne aumentano il valore; solvibilità dell emittente. Se la solvibilità dell emittente peggiora, per esempio a causa di una riduzione del rating, l obbligazione si deprezza, mentre, se la solvibilità dell emittente migliora, il valore dell obbligazione aumenta. L opzione di conversione si comporta come qualsiasi call option su un titolo azionario: all avvicinarsi della data di scadenza, il valore dell opzione diminuisce, se il prezzo dell azione diventa più volatile, il valore dell opzione aumenta, il valore dell opzione aumenta all aumentare del prezzo dell azione sottostante rispetto al prezzo di esercizio. In un mercato perfettamente efficiente, il prezzo di un obbligazione convertibile corrisponde, per tutta la sua durata, alla somma dei valori dell obbligazione e dell opzione d acquisto. Quando il prezzo dell azione sottostante si avvicina al prezzo di esercizio, l obbligazione convertibile raggiunge il massimo livello di attrattività: se il prezzo dell azione sottostante sale, anche il prezzo dell obbligazione convertibile aumenta; quanto più sale, tanto più l andamento del prezzo dell obbligazione convertibile si allinea a quello dell azione; se il prezzo dell azione sottostante scende, il prezzo dell obbligazione convertibile diminuisce molto meno (cfr. grafico 3), in quanto è sostenuto dal flusso cedolare regolare e dal rimborso del capitale a scadenza. Solo se i suoi fondamentali peggiorano e vi sono dubbi sulla solvibilità dell emittente, il prezzo dell obbligazione convertibile si riassesta al di sotto del prezzo dell azione. In tal caso il titolo diventa un obbligazione ad alto rendimento (cfr. grafico 2, colonna di sinistra). 8

9 3 Il comportamento di mercato delle obbligazioni convertibili Prima di scegliere un obbligazione convertibile, l investitore non deve valutare solo la qualità del rischio legato all emittente, bensì anche la sensitività dell obbligazione, ovvero l impatto delle variazioni del prezzo dell azione sottostante sul prezzo dell obbligazione, definito come delta : una sensitività inferiore al 20% significa che il prezzo dell obbligazione convertibile non è molto sensibile al prezzo dell azione. Questo rende il rischio inerente alle obbligazioni convertibili comparabile a quello di un obbligazione, condizione che si verifica quando il prezzo dell azione sottostante è sensibilmente inferiore al prezzo di conversione; una sensitività superiore all 80% significa che il prezzo dell obbligazione convertibile è molto sensibile al prezzo dell azione. Questo rende il rischio inerente alle obbligazioni convertibili comparabile a quello di un azione, condizione che si verifica quando il prezzo dell azione sottostante è sensibilmente superiore al prezzo di conversione; se la sensitività è compresa tra il 20% e l 80%, l obbligazione convertibile si definisce mista (cfr. grafico 4). Più il prezzo dell azione sottostante aumenta e diverge dal prezzo di conversione, più aumenta la sensibilità dell obbligazione convertibile. Grafico 3: A parità di qualità creditizia, un obbligazione convertibile tende ad attutire i ribassi dei mercati azionari Prezzo dell obbligazione convertibile a Obbligazioni convertibili miste Zona di convessità positiva Le obbligazioni convertibili si comportano come azioni pure In una fase di mercato ribassista, l obbligazione convertibile perde meno valore (a) rispetto all azione (1) Le obbligazioni convertibili si comportano come obbligazioni pure 1 Bond floor Prezzo dell azione Fonte: Allianz Global Investors Capital Market Analysis, febbraio Grafico 4: Minore è la sensitività di un obbligazione convertibile, maggiore è la sua capacità di attutire i ribassi del mercato azionario Le obbligazioni convertibili si comportano come obbligazioni pure Prezzo dell obbligazione convertibile a b Obbligazioni convertibili miste Area di convessità positiva 2 1 Le obbligazioni convertibili si comportano come azioni pure Bond floor I ribassi 1 e 2 del prezzo dell azione sono uguali. Ma l impatto (b) del ribasso 2 è più debole di quello (a) del ribasso 1, perché nel frattempo la sensibilità dell obbligazione convertibile è diminuita. Prezzo dell azione Fonte: Allianz Global Investors Capital Market Analysis, febbraio

10 Più il prezzo dell azione sottostante diminuisce, avvicinandosi al prezzo di conversione o scendendo al di sotto dello stesso, minore diventa la sensibilità dell obbligazione convertibile. Le obbligazioni convertibili risultano quindi interessanti per l investitore, potendo offrire: protezione in caso di diminuzione del prezzo dell azione, cedole spesso superiori ai dividendi, potenziale di futuri guadagni in conto capitale (cfr. grafico 4). La capacità di un obbligazione convertibile di seguire il rialzo dell azione sottostante e di limitare i ribassi quando essa scende, si definisce asimmetria o convessità. A seconda dell andamento dei tassi a lungo termine e dei mercati azionari, si possono delineare quattro possibili configurazioni di mercato per le obbligazioni convertibili: calo dei tassi di interesse e rialzo dei mercati azionari. Questa è la situazione più favorevole. Il valore dell obbligazione aumenta al diminuire dei tassi di interesse e quello dell opzione di conversione all aumentare delle quotazioni azionarie. Il prezzo delle obbligazioni convertibili aumenta. Questo trend di mercato ha caratterizzato il periodo dal 1980 al 2000 negli Stati Uniti ed in Europa; aumento concomitante sia dei tassi di interesse che dei mercati azionari, che spesso si osserva durante una ripresa economica e di mercato. All aumentare dei tassi di interesse l obbligazione perde valore, ma con l aumento del prezzo delle azioni cresce anche il valore dell opzione di conversione. In questo scenario, l obbligazione convertibile si comporta sempre più come un azione; tassi di interesse più bassi e calo dei mercati azionari, situazione spesso osservata durante una fase recessiva dell economia e del mercato. Con il calo dei tassi di interesse il valore dell obbligazione aumenta (a meno che non peggiori la solvibilità dell emittente), ma la diminuzione dei prezzi delle azioni fa scendere il valore dell opzione di conversione. L obbligazione convertibile subisce una flessione relativamente contenuta e si comporta come un obbligazione societaria, il cui valore nominale attutisce i ribassi del mercato azionario e del valore dell opzione. Questo trend è stato osservato durante le due crisi finanziarie del e del tassi di interesse in aumento e calo dei mercati azionari. Questa è la situazione meno favorevole, nella quale detenere liquidità rappresenta l unica opzione redditizia. L obbligazione perde valore quando i tassi di interesse aumentano e l opzione di conversione si deprezza quando il prezzo dell azione diminuisce. Il prezzo delle obbligazioni convertibili diminuisce. Negli ultimi trent anni, questa situazione non si è mai protratta per lunghi periodi. 4 Obbligazioni convertibili a confronto con altre asset class Esaminiamo il comportamento delle obbligazioni convertibili nel corso di due decenni (cfr. grafico 5). Il primo decennio, (cfr. grafico 6), è caratterizzato da una forte crescita dei mercati azionari, il secondo, , da un trend ribassista e da un ampiezza inusuale dei cicli borsistici (cfr. grafico 7). 10

11 Grafico 5: Europa dal 1992: azioni e obbligazioni convertibili MSCI Europe (EUR) EXANE ECI-Europe convertible Index (EUR) Fonte: Datastream, Allianz Global Investors Capital Market Analysis, dati a gennaio I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri, e sono espressi al lordo degli oneri fiscali a carico dell investitore. Grafico 6: Europa : azioni e obbligazioni convertibili MSCI Europe (EUR) EXANE ECI-Europe convertible Index (EUR) France Interbank Call (EUR) Fonte: Datastream, Allianz Global Investors Capital Market Analysis, dati a gennaio I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri, e sono espressi al lordo degli oneri fiscali a carico dell investitore. Grafico 7: Europa : azioni e obbligazioni convertibili MSCI Europe (EUR) EXANE ECI-Europe convertible Index (EUR) France Interbank Call (EUR) Fonte: Datastream, Allianz Global Investors Capital Market Analysis, dati a gennaio I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri, e sono espressi al lordo degli oneri fiscali a carico dell investitore. 11

12 Il comportamento delle obbligazioni convertibili rispecchia le caratteristiche fin qui evidenziate (cfr. grafico 8): volatilità molto stabile (cfr. nota 1). Le obbligazioni convertibili non sembrano seguire la volatilità delle azioni, che ha registrato notevoli oscillazioni, né quella delle obbligazioni, che nello stesso periodo è diminuita; Nota 1 Volatilità: misura (in %) l ampiezza della performance a breve termine di un asset rispetto alla sua performance a lungo termine. Più il prezzo di un asset varia nel tempo, più esso è volatile e quindi rischioso. Un asset monetario il cui valore aumenti ogni giorno di 1/360 del tasso di interesse overnight è considerato il meno volatile (prossimo a 0%) e il più sicuro in assoluto. volatilità nettamente inferiore a quella dei mercati azionari. Questa situazione si è verificata in particolare tra il 2000 e il 2012, quando i mercati azionari hanno evidenziato fortissime oscillazioni. La volatilità delle obbligazioni convertibili è risultata inferiore ad un terzo di quella delle azioni; stretta correlazione con i mercati azionari (dal 77% all 81,4%), che non sorprende essendo intrinseca alla natura del prodotto; correlazione variabile con le obbligazioni, a seconda del periodo osservato: la correlazione è stata debole (48%) per tutto il primo decennio ( ). Il calo dei tassi di interesse sui titoli governativi ha portato alla rivalutazione dei mercati obbligazionari e azionari. In un simile contesto, le obbligazioni convertibili sono correlate soprattutto alle azioni, che hanno una migliore performance; la correlazione è diventata negativa (-33%) nel corso del secondo decennio ( ). Il calo dei tassi di interesse sui titoli governativi è proseguito e il valore delle obbligazioni ha continuato ad aumentare. Ma a prescindere dalla volatilità più elevata, i mercati azionari hanno risentito di un trend ribassista che ha comportato la decorrelazione tra azioni e obbligazioni (-54%). Le obbligazioni convertibili sono risultate parzialmente decorrelate rispetto alle obbligazioni (-33%) perché sono rimaste correlate alle azioni (81%); in ogni caso, la performance ha sempre eguagliato o superato quella delle azioni. Durante il primo periodo, la performance delle obbligazioni convertibili ha raggiunto quella delle azioni, salita significativamente. Grazie alle cedole corrisposte durante il secondo periodo, la performance delle obbligazioni convertibili ha superato quella delle azioni (in misura pari al 2,88%), che hanno risentito del trend ribassista; infine, l indice di Sharpe (cfr. nota 2) è rimasto costantemente più attraente di quello offerto dalle azioni. Nei due periodi esaminati le obbligazioni convertibili hanno generato una performance analoga o migliore, sostenuta dalla minore volatilità. Nota 2 Indice di Sharpe: misura (in %) la maggiore performance di un asset rispetto al tasso di interesse risk-free (monetario), tenendo conto della sua volatilità aggiuntiva. Più elevato è l indice, più attraente risulta l asset cui è riferito. 12

13 Grafico 8: Volatilità e performance (periodo ) Convertibili Azioni Oats Liquidità Volatilità (annualizzata) 8.41 % % 4.76 % 0.13 % Performance (annualizzata) 8.44 % 6.59 % 7.34 % 4.21 % Indice di Sharpe Convertibili Azioni Oats Indici utilizzati: Eonia, Exane: Indice obbligazioni convertibili CGBI WBGI France, tutte le scadenze, MSCI France. Calcolati in data 15/01/2012 Volatilità (cfr. nota 1) e indice di Sharpe (cfr. nota 2) Convertibili % % % Azioni % % 7.47 % Oats % 7.47 % % Convertibili Azioni Oats Liquidità Volatilità (annualizzata) 8.28 % % 5.57 % 0.10 % Performance (annualizzata) % % % 5.90 % Indice di Sharpe 1, Convertibili Azioni Oats Convertibili % % % Azioni % % 0.41 % Oats % 0.41 % % Convertibili Azioni Oats Liquidità Volatilità (annualizzata) 8.48 % % 4.04 % 0.14 % Performance (annualizzata) 4.62 % 1.74 % 4.99 % 2.72 % Indice di Sharpe Convertibili Azioni Oats Convertibili % % % Azioni % % % Oats % % % Fonte: Allianz Global Investors Capital Market Analysis, dati al I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri, e sono espressi al lordo degli oneri fiscali a carico dell investitore. 13

14 Pertanto, tra marzo 2002 e marzo 2012: un investitore che avesse incluso le obbligazioni convertibili nel suo portafoglio obbligazionario avrebbe sensibilmente aumentato la redditività del portafoglio, ovviamente aumentando nettamente il rischio (cfr. grafico 9); d altro canto, un investitore che avesse incluso le obbligazioni convertibili nel suo portafoglio azionario avrebbe sensibilmente contribuito a migliorare la performance, riducendo notevolmente il rischio (cfr. grafico 10). Nel periodo sotto osservazione, le obbligazioni convertibili avrebbero offerto ad un investitore azionario un profilo rischiorendimento particolarmente interessante. Grafico 9: Le obbligazioni convertibili migliorano la performance di un portafoglio obbligazionario (calcoli basati sul decennio ) 3.50% 100% convertibili, 0% obbligazioni societarie Rendimento (annualizzato) 3.00% 2.50% 2.00% 1.50% 1.00% 0.50% 0.00% 2.00% 0% convertibili, 100% obbligazioni societarie 2.50% 3.00% 3.50% 4.00% 4.50% 5.00% 5.50% 6.00% 6.50% 7.00% Rischio (volatilità annualizzata) Ciascun punto corrisponde ad una ponderazione aggiuntiva del 5% in obbligazioni convertibili Fonte: Datastream, Allianz Global Investors Capital Market Analysis, dati a marzo 2012 I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri, e sono espressi al lordo degli oneri fiscali a carico dell'investitore. 14

15 5 Obbligazioni convertibili: quali prospettive? All indomani di una crisi finanziaria epocale, i mercati si trovano ad affrontare una ripresa economica lenta e incerta, in uno scenario che presenta le seguenti caratteristiche: incertezza degli investitori a causa dei numerosi rischi: ingenti debiti sovrani, possibile ritorno delle tensioni inflazionistiche e cambiamenti radicali sul fronte economico-finanziario legati all affermarsi di nuovi poteri; tassi di interesse ai livelli più bassi degli ultimi 50 anni, che potrebbero risalire in presenza di una ripresa congiunturale, di un ulteriore aumento del debito pubblico o di un incremento dell inflazione; un mercato obbligazionario societario privato, al cui interno sono scambiate le obbligazioni convertibili, che offre tassi di rendimento attraenti, sia in valore assoluto che rispetto ai titoli governativi; mercati azionari con valutazioni ancora interessanti, non solo in termini assoluti, ma ancor più se rapportati ai tassi di interesse a lungo termine; Grafico 10: Le obbligazioni convertibili migliorano la performance e riducono il rischio di un portafoglio azionario (calcoli basati sul decennio ) 3.50 % 3.00 % 100% convertibili, 0% azioni Rendimento (annualizzato) 2.50 % 2.00 % 1.50 % 1.00 % 0.50 % 0.00 % 5.00 % 0.50 % 1.00 % 7.00 % 9.00 % % % % % % % % 1.50 % 2.00 % 0% convertibili, 100% azioni Rischio (volatilità annualizzata) Ciascun punto corrisponde ad una ponderazione aggiuntiva del 5% in obbligazioni convertibili Fonte: Datastream, Allianz Global Investors Capital Market Analysis, dati a marzo

16 In un simile contesto, alcuni importanti vantaggi offerti dalle obbligazioni convertibili risultano particolarmente interessanti per un investitore a breve e medio termine: la natura difensiva e la capacità di protezione, qualora i mercati perdessero nuovamente fiducia; Probabilmente le obbligazioni convertibili non seguiranno un andamento paragonabile a quello degli ultimi 30 anni, caratterizzati da tassi di interesse in calo e da una forte crescita dell asset class equity, ma rispetto ai mercati azionari offrono un profilo rischio-rendimento vantaggioso in quasi tutte le situazioni di mercato. il rendimento regolare, superiore a quello offerto dalle cedole dei titoli governativi con rating elevato e talvolta ai dividendi azionari; la sensibilità alla crescita dei mercati azionari legata alla ripresa congiunturale. 16

17 Note 17

18 Note 18

19 Disclaimer L investimento implica dei rischi. Il valore di un investimento e il reddito che ne deriva possono aumentare così come diminuire e, al momento del rimborso, l investitore potrebbe non ricevere l importo originariamente investito. Le informazioni e le opinioni espresse nel presente documento, soggette a variazioni nel tempo, sono quelle della società che lo ha redatto o delle società collegate, al momento della redazione del documento medesimo. I dati contenuti nel presente documento derivano da fonti che si presumono corrette e attendibili ma non sono state verificate da terze parti indipendenti. Per questo motivo l accuratezza e la completezza di tali dati non sono garantite e nessuna responsabilità è assunta circa eventuali danni o perdite derivanti dall uso delle informazioni fornite. Si applicano con prevalenza le condizioni di un eventuale offerta o contratto che sia stato o che sarà stipulato o sottoscritto. Il presente documento è una comunicazione di marketing emessa da Allianz Global Investors Europe GmbH, una società di gestione a responsabilità limitata di diritto tedesco, con sede legale in Bockenheimer Landstrasse 42-44, D Francoforte sul Meno, iscritta al Registro Commerciale presso la Corte di Francoforte sul Meno col numero HRB 9340, autorizzata dalla Bundesanstalt für Finanzdienstleistungsaufsicht (www.bafin.de). Allianz Global Investors Europe GmbH ha stabilito una succursale in Italia, Allianz Global Investors Europe GmbH, Succursale di Milano, piazza Velasca 7/ Milano, soggetta alla vigilanza delle competenti Autorità italiane e tedesche in conformità alla normativa comunitaria. È vietata la duplicazione, pubblicazione o trasmissione dei contenuti del presente documento in qualsiasi forma. Documento illustrativo di approfondimento che non costituisce offerta al pubblico di prodotti/servizi finanziari. 19

20 Marzo 2014

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Titoli di debito Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04.

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04. Report dei prodotti del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 7.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su Carrefour, Nestlé,

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Rosa Maria Mininni a.a. 2014-2015 1 Introduzione ai modelli binomiali La valutazione degli strumenti finanziari derivati e, in particolare, la valutazione

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

L analisi economico finanziaria dei progetti

L analisi economico finanziaria dei progetti PROVINCIA di FROSINONE CIOCIARIA SVILUPPO S.c.p.a. LABORATORI PER LO SVILUPPO LOCALE L analisi economico finanziaria dei progetti Azione n. 2 Progetti per lo sviluppo locale LA FINANZA DI PROGETTO Frosinone,

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU

Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di pag. 0 1 In un piano di rimborso di un mutuo a tasso fisso, basato su uno schema di ammortamento alla francese: la rata è costante la quota capitale è costante la quota interessi è costante la rata è decrescente

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Consulenza Finanziaria Indipendente

Consulenza Finanziaria Indipendente Consulenza Finanziaria Indipendente Investire per il lungo periodo GROUP Via Traversa Pistoiese 83-59100 Prato Tel: +39 0574 613447 email: info@kcapitalgroup.com www.kcapitalgroup.com L industria del risparmio

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Chiara Vita T Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni contrattuali

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato VALORE 2.0 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni di

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value A cura Alessio D'Oca Premessa Nell ambito dei principi che orientano la valutazione del bilancio delle società uno dei

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali ED. LUGLIO 2013 Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

Tipologie di strumenti finanziari

Tipologie di strumenti finanziari Tipologie di strumenti finanziari PRINCIPALI TIPOLOGIE DI STRUMENTI FINANZIARI: Azioni Obbligazioni ETF Opzioni 1 Azioni: definizione L azione è un titolo nominativo rappresentativo di una quota della

Dettagli

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi -

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - di Mario Gabbrielli, Davide D Affronto, Rossana Bellina, Paolo Chiappa

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

GUIDA OPZIONI BINARIE

GUIDA OPZIONI BINARIE GUIDA OPZIONI BINARIE Cosa sono le opzioni binarie e come funziona il trading binario. Breve guida pratica: conviene fare trading online con le opzioni binarie o è una truffa? Quali sono i guadagni e quali

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese

Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese 16 Annual Assicurazioni de Il Sole 24 Ore Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese Intervento del presidente dell Ania Aldo Minucci Milano, 28 ottobre 2014 1 Sono particolarmente contento

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM)

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Certezza Più Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. "BANCO POPOLARE Società Cooperativa

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. BANCO POPOLARE Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle Obbligazioni BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216 da emettersi nell ambito del programma di offerta e/o

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL Le osservazioni al documento di consultazione dovranno pervenire entro il 21 Luglio 2014 on-line per il tramite del

Dettagli

Corso di Valutazioni d Azienda

Corso di Valutazioni d Azienda Andrea Cardoni Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management Aziendale Corso di Valutazioni

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit.

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. http://www.borsaitaliana.it/borsa/azioni/scheda.html?isin=it0004781412&lang=en http://www.borsaitaliana.it/borsa/derivati/idem-stock-futures/lista.html?underlyingid=ucg&lang=en

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli