UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Sociologia. LAUREA IN Scienze del turismo e comunita' locale (corso a distanza)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Sociologia. LAUREA IN Scienze del turismo e comunita' locale (corso a distanza)"

Transcript

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Sociologia LAUREA IN Scienze del turismo e comunita' locale (corso a distanza) REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO DESCRIZIONE Il corso di laurea in Scienze del turismo e comunità locale fornisce i metodi e i contenuti per lo studio scientifico dei sistemi turistici locali. Lo scopo e la formazione di figure professionali operanti, sia in proprio sia alle dipendenze, nell area dell amministrazione pubblica e nell industria dell ospitalità (alberghi, agenzie di viaggi, ristorazione, trasporti, ecc.). Particolare attenzione viene rivolta alle interdipendenze del turismo con gli altri aspetti delle realtà locali (beni culturali, ambiente, sistema produttivo, infrastrutture) in modo da integrare e ottimizzare l offerta turistica con la realtà sociale ed economica locale. La laurea forma i tour operator dell incoming e gli esperti che organizzano i nuovi pacchetti del turismo sostenibile. Per assicurare una solida preparazione, adeguata alle esigenze del mercato del lavoro, accanto alle discipline sociologiche e territoriali, vengono insegnate materie quali economia, informatica, diritto, discipline artistiche e dello spettacolo. Il corso di laurea si conclude con uno stage e un project work volto al miglioramento dei servizi dell accoglienza, delle reti territoriali e comunicative attraverso cui promuovere le comunità locali. Il corso di laurea consente l accesso senza debiti formativi alla laurea specialistica idella classe classe 55/S in Turismo, territorio e sviluppo locale. OBIETTIVI Gli obiettivi formativi qualificanti sono: - possedere buone conoscenze di base nella sociologia, nell'economia, nella geografia, nelle materie letterarie, artistiche e giuridiche afferenti le interdipendenze settoriali del mercato turistico nazionale in modo da utilizzare le competenze interdisciplinari soprattutto nel settore specifico dell' incoming e dei sistemi turistici locali; - possedere competenze applicative per operare nelle imprese che svolgono attività di produzione e commercializzazione di servizi turistici locali e negli enti pubblici preposti alla programmazione e promozione delle offerte locali, collegando le specifiche conoscenze operative nel più generale contesto culturale, economico e sociale a livello nazionale e internazionale; - essere familiari con le tecniche di gestione, comunicazione e promozione dei beni culturali, dell'ambiente, delle attivita' convegnistiche e congressuale, dell'organizzazione di fiere ed eventi in modo da poter affrontare le prove abilitanti all'esercizio delle professioni e l'accesso alle attivita' commerciali connesse alle specializzazioni scelte; - essere familiari con le tecniche editoriali tradizionali e del multimediale per operare negli uffici stampa delle grandi imprese turistiche e delle istituzioni preposte alla promozione turistica; nonche' nella nuova editoria della divulgazione dei beni culturali e dell'ambiente; - essere familiari con le tecniche di gestione commerciale di servizi pubblici e con le tecniche di commercializzazione di prodotti turistici connessi ai beni culturali e all'ambiente; - essere familiari con le tecniche dell'e-commerce turistico; - essere in grado di utilizzare almeno una lingua dell'unione Europea, oltre l'italiano, nell'ambito della comunicazione turistica, scritta e orale, e per lo scambio di informazioni generali allo scopo di relazionarsi con le esigenze di una sempre piu' differenziata domanda di turisti ricreativi, culturali, ambientali, di city users e di metropolitan business men - essere capaci di lavorare in gruppo, sviluppando abilita' organizzative per operare con definiti gradi di autonomia e per inserirsi con polivalenza nel mercato sia per svolgere attivita' di lavoro dipendente che autonomo. AMBITI OCCUPAZIONALI Il Corso di Laurea e finalizzato alla professione di Operatore turistico a livello di primo impiego e di impieghi consolidati. Il Corso è, quindi, direttamente collegato alle richieste delle imprese operanti nell'industria dell'ospitalità e alle abilitazioni professionali rilasciate dagli enti pubblici di competenza secondo le vigenti leggi italiane e dell'u.e. sulla disciplina delle attività e professioni turistiche, comprese quelle espresse dalle interdipendenze settoriali con i trasporti, i beni culturali e l'ambiente. CONTENUTI Nell anno accademico sono attivati il I, II e il III anno del Corso di Laurea triennale a distanza in Scienze del turismo e comunità locale (classe 9) presso la Facoltà di Sociologia dell Università degli Studi di Milano-Bicocca, tramite la teledidattica del Pag. 1/8

2 Consorzio NETTUNO. Il Corso di Laurea a distanza consente di acquisire un titolo legale equivalente a quello del Corso di Laurea tradizionale rivolto agli studenti frequentanti in aula. La laurea a distanza risponde alle esigenze di: studenti lavoratori studenti fuori sede studenti che intendono gestire in autonomia il proprio studio Per conseguire la laurea in Scienze del turismo e comunità locale, occorre aver acquisito, per ogni anno di corso, 60 crediti formativi universitari (cfu), per un totale di 180 cfu nel triennio, ivi comprese le prove di conoscenza della lingua inglese e di un altra lingua straniera a scelta, oltre alle competenze informatiche. Si comunica che tutti gli studenti sono soggetti al vincolo di acquisire i crediti relativi alle verifiche delle competenze di informatica e i primi cfu di lingua straniera entro il I anno di iscrizione, intendendosi utile a tal fine anche l appello straordinario del mese di febbraio. Agli studenti inadempienti, seppur in regola con la contribuzione, non verrà consentita l acquisizione di ulteriori crediti formativi. L attività didattica è articolata in moduli. Ogni modulo vale cfu e corrisponde a 12 ore di videolezione, oltre alle eventuali esercitazioni ed allo studio individuale, per un totale convenzionale di 75 ore di impegno dello studente. La laurea può essere conseguita anche in modalità a tempo parziale. Il tempo di conseguimento del titolo di studio è previsto in 6 anni anziché in. Ogni percorso formativo è suddiviso in 6 blocchi di attività formative di 0 CFU ciascuno. Nella sezione "Informazioni Utili" si trovano le norme di passaggio tra le due modalità. Nelle tabelle che seguono sono indicati le denominazioni delle discipline e dei moduli presso l Università degli Studi di Milano- Bicocca. Le corrispondenze con i moduli del Piano di Studi pubblicato sul sito del Consorzio NETTUNO sono scaricabili dal sito del Polo Tecnologico NETTUNO Milano Bicocca alla pagina esami. Curriculum SCIENZE DEL E COMUNITA' LOCALE(C.SO A DISTANZA) Attività comuni a tutti i percorsi: Anno: 1 Attività obbligatorie Codice Denominazione CFU Ambiti Modulo SSD CFU ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO- LEGISLAZIONE TURISTICA statistiche e giuridiche () ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO-LEGISLAZIONE TURISTICA IUS/ ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO- INTRODUZIONE DIRITTO PUBBLIC statistiche e giuridiche () ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO-INTRODUZIONE DIRITTO PUBBLIC IUS/ ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO- L'ARTICOLAZIONE DELLO STATO statistiche e giuridiche () ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO- L'ARTICOLAZIONE DELLO STATO IUS/ ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO-LE AUTONOMIE TERRITORIALI statistiche e giuridiche () ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO-LE AUTONOMIE TERRITORIALI IUS/ DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA-LE ISTITUZIONI EUROPEE statistiche e giuridiche () DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA-LE ISTITUZIONI EUROPEE IUS/ GEOGRAFIA-GEOGRAFIA STORICA DEL () GEOGRAFIA-GEOGRAFIA STORICA DEL M-GGR/ STORIA DELLE RELIGIONI-IL RELIGIOSO G - Ambito aggregato per crediti di sede () STORIA DELLE RELIGIONI-IL RELIGIOSO M-STO/06 Pag. 2/8

3 Codice Denominazione CFU Ambiti Modulo SSD CFU ECONOMIA AZIENDALE-GESTIONE DELLE AZIENDE turismo e dei consumi () ECONOMIA AZIENDALE- GESTIONE DELLE AZIENDE SECS-P/ ECONOMIA AZIENDALE- ORGANIZZAZIONE E LOGISTICA turismo e dei consumi () ECONOMIA AZIENDALE- ORGANIZZAZIONE E LOGISTICA SECS-P/ ECONOMIA AZIENDALE-PRODUZIONE E MARKETING turismo e dei consumi () ECONOMIA AZIENDALE- PRODUZIONE E MARKETING SECS-P/ ORGANIZZAZIONE AZIENDALE-LE ORGANIZZAZIONI DEL dei servizi turistici () ORGANIZZAZIONE AZIENDALE-LE ORGANIZZAZIONI DEL SECS-P/ ORGANIZZAZIONE AZIENDALE-LA QUALITA' DEI SERVIZI dei servizi turistici () ORGANIZZAZIONE AZIENDALE-LA QUALITA' DEI SERVIZI SECS-P/ SOCIOLOGIA-LA SOCIETA' MODERNA () SOCIOLOGIA-LA SOCIETA' MODERNA SPS/ SOCIOLOGIA DEL LAVORO- OCCUPAZIONE E POLITICHE DEL LAVORO turismo e dei consumi () SOCIOLOGIA DEL LAVORO- OCCUPAZIONE E POLITICHE DEL LAVORO SPS/ SOCIOLOGIA DEL LAVORO-IL MERCATO DEL LAVORO turismo e dei consumi () SOCIOLOGIA DEL LAVORO- IL MERCATO DEL LAVORO SPS/ SOCIOLOGIA DEL -TEORIE DEL () SOCIOLOGIA DEL - TEORIE DEL SPS/ SOCIOLOGIA DEL - SOSTENIBILE E IPER () SOCIOLOGIA DEL - SOSTENIBILE E IPER SPS/ SOCIOLOGIA DEL - PROGETTAZ.SOCIOTERRITORIALE () SOCIOLOGIA DEL - PROGETTAZ.SOCIOTERRITO RIALE SPS/ LINGUA INGLESE E - Lingua straniera () COMPETENZE INFORMATICHE F - Valore totale se dato disaggregato non disponibile () Anno: 2 Attività obbligatorie Codice Denominazione CFU Ambiti Modulo SSD CFU ELABORAZ.INFORMAZ.-ELEMENTI dei servizi turistici () ELABORAZ.INFORMAZ.- ELEMENTI MICROINFOR ING-INF/ ELABORAZ.INFORMAZ.- dei servizi turistici () ELABORAZ.INFORMAZ.- GEST.DATABASE TURIS ING-INF/ ELABORAZ.INFORMAZ-E-COMMERCE dei servizi turistici () ELABORAZ.INFORMAZ-E- COMMERCE TURISTICO ING-INF/ DIRITTO PRIVATO-LA TUTELA DEL CONSUMATORE-TURISTA statistiche e giuridiche () DIRITTO PRIVATO-LA TUTELA DEL CONSUMATORE-TURISTA IUS/01 Pag. /8

4 Codice Denominazione CFU Ambiti Modulo SSD CFU METODOLOGIA DELLA RICERCA ARCHEOLOGICA-LA MAGNA GRECIA B - Discipline storiche () METODOLOGIA DELLA RICERCA ARCHEOLOGICA- LA MAGNA GRECIA L-ANT/ METODOL.RICERCA ARCHEOLOGICA- ARCHEOLOGIA E ANTICHITA' POMPEI B - Discipline storiche () METODOL.RICERCA ARCHEOLOGICA- ARCHEOLOGIA E ANTICHITA' POMPEI L-ANT/ DISCIPLINA DELLO SPETTACOLO- TEORIA E PRATICA DELLO SPETTACOL C - Discipline artistiche () DISCIPLINA DELLO SPETTACOLO-TEORIA E PRATICA DELLO SPETTACOL L-ART/ STORIA DELLA MUSICA-STORIA E ORGANIZZAZIONE DELLA MUSICA C - Discipline artistiche () STORIA DELLA MUSICA- STORIA E ORGANIZZAZIONE DELLA MUSICA L-ART/ ETNOMUSICOLOGIA-STORIA DELLE TRADIZIONI MUSICALI C - Discipline artistiche () ETNOMUSICOLOGIA-STORIA DELLE TRADIZIONI MUSICALI L-ART/ ARCHEOLOGIA-CULTURA FENICIO- PUNICA IN SARDEGNA C - Discipline storico-religiose () ARCHEOLOGIA-CULTURA FENICIO-PUNICA IN SARDEGNA L-OR/05 A GEOGRAFIA-RAPPRESENTAZIONI CARTOGRAFICHE PER IL () GEOGRAFIA- RAPPRESENTAZIONI CARTOGRAFICHE PER IL M-GGR/01 A SCIENZA DELLE FINANZE- MICROECONOMIA ED ECONOMIA AMBIENTALE turismo e dei consumi () SCIENZA DELLE FINANZE- MICROECONOMIA ED ECONOMIA AMBIENTALE SECS-P/0 A SCIENZA DELLE FINANZE -POLITICHE AMBIENTALI turismo e dei consumi () SCIENZA DELLE FINANZE- POLITICHE AMBIENTALI SECS-P/ ECONOMIA E GESTIONE IMPRESE TURISTICHE-STRUTTURE RICETTIVE turismo e dei consumi () ECONOMIA E GESTIONE IMPRESE TURISTICHE- STRUTTURE RICETTIVE SECS-P/ ECONOMIA E GESTIONE IMPRESE TURISTICHE-INTERMEDIAZ.COMMERC. turismo e dei consumi () ECONOMIA E GESTIONE IMPRESE TURISTICHE- INTERMEDIAZ.COMMERC. SECS-P/ SOCIOLOGIA DEL TERRITORIO- URBANO E SOC.VISUALE turismo e dei consumi () SOCIOLOGIA DEL TERRITORIO- URBANO E SOC.VISUALE SPS/10 CFU sull'ambito dei servizi turistici a scelta tra le seguenti attività: SOCIOLOGIA DELLA CULTURA-RAPPRESENTAZIONI SOCIALI DEL TEMPO SOCIOLOGIA DELLA CULTURA- RAPPRESENTAZIONI SOCIALI DEL TEMPO SPS/08 A SOCIOLOGIA DELLA CULTURA - COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE I SOCIOLOGIA DELLA CULTURA - COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE I SPS/08 CFU sull'ambito dei servizi turistici a scelta tra le seguenti attività: Pag. 4/8

5 SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI-LE CULTURE DEL SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI-LE CULTURE DEL SPS/08 A SOCIOLOGIA DELLA CULTURA - COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE II SOCIOLOGIA DELLA CULTURA - COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE II SPS/08 CFU sull'ambito E - Lingua straniera a scelta tra le seguenti attività: LINGUA FRANCESE LINGUA SPAGNOLA LINGUA TEDESCA Anno: Attività obbligatorie Codice Denominazione CFU Ambiti Modulo SSD CFU TRASPORTI-POLITICHE URBANE DEI TRASPORTI G - Ambito aggregato per crediti di sede () TRASPORTI-POLITICHE URBANE DEI TRASPORTI ICAR/ STORIA DELL'ARCHITETTURA- ESTETICA DELLA CITTA' EUROPEA B - Discipline artistiche e architettoniche () STORIA DELL'ARCHITETTURA- ESTETICA DELLA CITTA' EUROPEA ICAR/ URBANISTICA-ECONOMIA URBANA PER LA PIANIFICAZIONE G - Ambito aggregato per crediti di sede () URBANISTICA-ECONOMIA URBANA PER LA PIANIFICAZIONE ICAR/ ARCHEOLOGIA CLASSICA- ARCHEOLOGIA CLASSICA G - Ambito aggregato per crediti di sede () ARCHEOLOGIA CLASSICA- ARCHEOLOGIA CLASSICA L-ANT/ METODOL.RICERCA ARCHEOLOGICA- METODI RICERCA ARCHEOLOGICA B - Discipline artistiche e architettoniche () METODOL.RICERCA ARCHEOLOGICA-METODI RICERCA ARCHEOLOGICA L-ANT/ STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA- ARTE CONTEMP.COMUNICAZ.TURIST B - Discipline interculturali () STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA-ARTE CONTEMP.COMUNICAZ.TUR IST L-ART/ DISCIPLINE DELLO SPETTACOLO- PRATICA DELLO SPETTACOLO C - Discipline artistiche () DISCIPLINE DELLO SPETTACOLO-PRATICA DELLO SPETTACOLO L-ART/ CINEMA,FOTOGRAFIA E TELEVISIONE- TECNICA DOCUMENTARIO TURIST C - Discipline artistiche () CINEMA,FOTOGRAFIA E TELEVISIONE-TECNICA DOCUMENTARIO TURIST L-ART/ CINEMA,FOTOGRAFIA,TELEVISIONE- TEORIA STORIA DOCUMEN.TURISTIC C - Discipline artistiche () CINEMA,FOTOGRAFIA,TELE VISIONE-TEORIA STORIA DOCUMEN.TURISTIC L-ART/ SOCIOLOGIA ECONOMICA-PROFESSIONI DEL TEMPO LIBERO turismo e dei consumi () SOCIOLOGIA ECONOMICA- PROFESSIONI DEL TEMPO LIBERO SPS/09 Pag. 5/8

6 Codice Denominazione CFU Ambiti Modulo SSD CFU A SOCIOLOGIA DEL TERRITORIO E DELL'AMBIENTE-ANALISI E PROGETTAZIONE RETI TERRITORIALI turismo e dei consumi () SOCIOLOGIA DEL TERRITORIO E DELL'AMBIENTE-ANALISI E PROGETTAZIONE RETI TERRITORIALI SPS/ SOCIOLOGIA TERRITORIO AMBIENTE- SISTEMI URBANI SVILUPPO LOCAL turismo e dei consumi () SOCIOLOGIA TERRITORIO AMBIENTE-SISTEMI URBANI SVILUPPO LOCAL SPS/10 A SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO-SOCIOLOGIA E MARKETING DEI MUSEI turismo e dei consumi () SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO-SOCIOLOGIA E MARKETING DEI MUSEI SPS/10 A SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO-EVENTI E TERRITORIO turismo e dei consumi () SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO-EVENTI E TERRITORIO SPS/ ATTIVITA' FORMATIVE PER LA PROVA FINALE E - Prova finale () 9 CFU sull'ambito F - Valore totale se dato disaggregato non disponibile a scelta tra le seguenti attività: STAGE 6 LO STUDENTE DEVE ACQUISIRE 9 CFU DI ATTIVITA' NELL'AMBITO DELLE "Conoscenze linguistiche, abilità informatiche e relazionali, tirocini, etc.". A TALE FINE DEVE ACQUISIRE CFU DI LABORATORIO AL II ANNO, MENTRE PER I RESTANTI 6 CFU PUO' SCEGLIERE TRA: STAGES (6CFU) IDONEITA' INFORMATICA AVANZATA ( CFU) LABORATORI ( CFU). I LABORATORI VERRANNO ATTIVATI NELLE SEGUENTI AREE: UMANISTICA SOCIOLOGICA GIURIDICO-ECONOMICA 9 CFU sull'ambito D - A scelta dello studente a scelta tra le seguenti attività: A IDONEITA' INFORMATICA AVANZATA LO STUDENTE DEVE RAGGIUNGERE UN TOTALE DI 9 CFU A LIBERA SCELTA. A QUESTO SCOPO PUO' ESPRIMERE LA PROPRIA SCELTA TRA TUTTI GLI INSEGNAMENTI DEI CORSI DI LAUREA TRIENNALI, ESCLUSI QUELLI DELLA FACOLTA' DI MEDICINA, ATTIVATI PRESSO L'ATENEO. LO STUDENTE PUO' ANCHE SCEGLIERE DI SOSTENERE I COMPLEMENTI ECDL, O LE CORRISPONDENTI IDONEITA' INFORMATICHE, I LABORATORI DELL'AREA UMANISTICA, AREA SOCIOLOGICA, AREA GIURIDICO ECONOMICA. Implicazioni SOCIOLOGIA DELLA CULTURA - COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE II (A ) implica le seguenti attività: - SOCIOLOGIA DELLA CULTURA - COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE I (A ) SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI-LE CULTURE DEL (541054) implica le seguenti attività: - SOCIOLOGIA DELLA CULTURA-RAPPRESENTAZIONI SOCIALI DEL TEMPO (54105) PROVA FINALE La prova finale per il conseguimento del titolo di studio prevede le seguenti due alternative: Pag. 6/8

7 a) se lo studente ha effettuato un tirocinio formativo e di orientamento (stage), la prova finale può consistere nella discussione orale, con una commissione composta da tre professori o ricercatori, di cui almeno due professori, di una breve relazione scritta concernente l'esperienza di tirocinio; b) se lo studente non ha effettuato un tirocinio formativo e di orientamento (stage), la prova finale consiste nella discussione orale, con una commissione composta da tre professori o ricercatori, di cui almeno due professori, di una breve relazione scritta su un tema scelto dallo studente e concernente un argomento relativo alle discipline oggetto di studio. Alla valutazione complessiva del corso di laurea concorrono la media ponderata delle votazioni d'esame ed il voto conseguito nella prova finale. INFORMAZIONI UTILI L insegnamento a distanza proposto dal NETTUNO affianca le modalità tradizionali di insegnamento, come l interazione diretta con il docente e con i tutor, alle modalità a distanza che sono: Lezioni video registrate da docenti universitari, trasmesse in televisione da Rai2 e sui canali satellitari RAINETTUNO-Sat1 e RAINETTUNO-Sat2 Esercitazioni e materiali didattici messi a disposizione dai docenti sul sito web. Tutoraggio a distanza per ogni insegnamento. Servizio di segreteria didattica dedicato agli studenti a distanza, di supporto all organizzazione del percorso di studi universitario. Il corso a distanza consente di studiare le materie di insegnamento senza la frequenza in aula ma utilizzando le videolezioni. Tuttavia gli esami devono essere sostenuti di persona. Inoltre, a tal fine, ogni insegnamento ha un tutor di riferimento, con il compito specifico di seguire lo studente per via telefonica, per e anche con colloqui personali a richiesta. Il materiale didattico consiste nelle registrazioni delle lezioni e in normali supporti didattici in forma cartacea specificamente predisposti per ciascun insegnamento. Le cassette possono essere registrate direttamente (dalle apposite trasmissione delle RAI), acquistate presso l editore Pitagora di Bologna o prese a prestito presso la Biblioteca dell Università degli Studi Milano -Bicocca. Gli esami si svolgono in università secondo gli orari previsti per gli studenti iscritti al corso non a distanza. Nel caso di materiale didattico specifico per l insegnamento a distanza la prova di esame verterà su tale programma. Le lezioni relative agli insegnamenti a distanza verranno trasmesse secondo un palinsesto disponibile sul sito del Consorzio NETTUNO e inviato via mailing-list agli iscritti, dalla segreteria didattica del Corso di Laurea a distanza. Tempo Parziale Come previsto dal DM 509/1999 e dal DM 270/2004, è possibile immatricolarsi ai corsi di Laurea di primo livello a distanza - Consorzio NETTUNO scegliendo un impegno a tempo parziale. Il tempo di conseguimento del titolo di studio è previsto in 6 anni anziché in. Ogni percorso formativo è suddiviso in 6 blocchi di attività formative di 0 CFU ciascuno. Non sono modificabili né il contenuto di ogni singolo blocco né la sequenza dei blocchi. Lo studente specifica il regime di impegno temporale all'atto dell'immatricolazione e ad ogni successiva iscrizione annuale, finché in corso. La scelta non è reversibile in corso d'anno. Lo studente immatricolato a tempo parziale può trasferirsi ad un corso di studi a tempo pieno solo dopo essere stato iscritto ad un numero pari di blocchi a tempo parziale, ossia solo dopo 2 oppure 4 anni a tempo parziale. Lo studente che al termine del 1 o del 2 anno di iscrizione a tempo pieno intenda iscriversi a tempo parziale a partire dall anno accademico successivo non può modificare la sequenza dei blocchi regolamentari; pertanto risulterà iscritto rispettivamente al e al 5 blocco. La condizione di studente fuori corso è unica per tutti i regimi di impegno temporale e unico è il contributo economico richiesto. Lo studente immatricolato a tempo parziale viene considerato "fuori corso" dopo 6 anni di iscrizione. Lo studente immatricolato a tempo pieno e trasferito a tempo parziale dopo 1 anno viene considerato "fuori corso" dopo altri successivi 4 anni di iscrizione tempo parziale. Lo studente immatricolato a tempo pieno e trasferito a tempo parziale dopo 2 anni viene considerato "fuori corso" dopo altri successivi 2 anni di iscrizione tempo parziale. Per analogia si trattano gli altri casi possibili. La decadenza interviene dopo una permanenza di 7 anni nella condizione di "fuori corso". NORMA TRANSITORIA In modifica dei regolamenti didattici vigenti per gli studenti immatricolati nell'anno accademico , anche gli studenti che nell anno accademico si iscrivano al 2 o anno di corso possono, in sede di iscrizione, scegliere il regime di impegno a tempo parziale per l anno accademico (e quindi anche per i successivi, finché in corso). I blocchi di attività formative verranno pubblicati sul sito Pag. 7/8

8 Immatricolazioni e iscrizioni I moduli per le immatricolazioni e per le iscrizioni agli anni successivi al primo sono disponibili, in formato PDF, sul sito web dell Università degli Studi di Milano-Bicocca e sul sito del Polo Tecnologico NETTUNO Milano-Bicocca Le domande di immatricolazione dovranno essere presentate dal 16 luglio 2007 ed entro il 28 settembre Le informazioni sulle modalità di immatricolazione sono pubblicate sul sito Il Polo Tecnologico Il Polo Tecnologico è una struttura didattica interna a tutte le Università che erogano i corsi attraverso la teledidattica NETTUNO. Il Polo Tecnologico di Milano-Bicocca offre agli studenti molteplici servizi tra cui esercitazioni e materiali didattici on-line, assistenza di tutors, prestito gratuito dei videocorsi presso la biblioteca di Ateneo, svolgimento degli esami, televisione satellitare, accesso a Internet e sistemi di videoconferenza. Inoltre il Polo Tecnologico organizza ed eroga laboratori on-line. Insegnamento e verifica della conoscenza della lingua straniera Per conseguire la laurea di primo livello, lo studente deve aver acquisito 180 cfu, comprensivi di quelli relativi alla verifica della conoscenza obbligatoria di una lingua dell Unione Europea oltre all italiano (artt. 7 e 10 D.M. 509/1999). Pertanto tutti gli studenti iscritti ai corsi di laurea triennale, prima della conclusione degli studi, dovranno dimostrare una conoscenza appropriata della lingua straniera dell Unione Europea prevista dall ordinamento didattico del corso di studi frequentato. Nel caso del corso di laurea in Scienze del Turismo e Comunità Locale, lo studente deve superare una prova di conoscenza generale di lingua inglese e di una seconda lingua straniera. L Ateneo organizza gratuitamente, in collaborazione con il Comune di Milano, corsi di lingua inglese, francese, spagnola e tedesca. Norme per i trasferimenti e le seconde lauree Le domande di trasferimento al corso di laurea a distanza in Scienze del Turismo e comunità locale, per chi è in possesso dei requisiti qui sotto specificati, devono essere presentate direttamente alla Segreteria Studenti dell Ateneo nel periodo dal 16 luglio al 28 settembre Per l anno accademico coloro che intendano chiedere il trasferimento dovranno aver acquisito, nella facoltà di provenienza, l equivalente di almeno 45 cfu per essere iscritti al secondo anno di corso del presente regolamento, l equivalente di almeno 90 cfu per essere iscritti al terzo anno di corso del presente regolamento. In ogni caso il numero massimo di crediti riconoscibili è pari a 90 cfu. Solo per gli studenti provenienti da corsi di laurea triennale della classe 9, il numero massimo di crediti riconoscibili è elevato a 120 cfu. I crediti verranno calcolati in base alle discipline oggetto di insegnamento nel triennio. Il riconoscimento dei crediti avverrà sulla base della tabella degli insegnamenti del corso di laurea triennale. Eventuali crediti relativi ad esami sostenuti nella facoltà di provenienza e non presenti nell offerta formativa del Corso di laurea in Scienze del turismo e comunità locale potranno essere utilizzati come attività formative a scelta dello studente fino ad un massimo di 9 cfu. Il criterio in base al quale verranno trasformati in crediti gli esami sostenuti presso altre sedi secondo i vecchi ordinamenti, è qui di seguito specificato: 1 esame annuale: 9 crediti formativi universitari (non frazionabili) 1 esame semestrale: crediti formativi universitari Pag. 8/8

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Marketing, comunicazione aziendale e mercati internazionali

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Marketing, comunicazione aziendale e mercati internazionali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Marketing, comunicazione aziendale e mercati internazionali REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia e amministrazione delle imprese

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia e amministrazione delle imprese UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Economia e amministrazione delle imprese REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di Laurea di durata triennale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE

Dettagli

73/S - Classe delle lauree specialistiche in scienze dello spettacolo e della produzione multimediale

73/S - Classe delle lauree specialistiche in scienze dello spettacolo e della produzione multimediale Scheda informativa Università Classe Nome del corso Universita' degli Studi di BERGAMO 73/S - Classe delle lauree specialistiche in scienze dello spettacolo e della produzione Data del DM di approvazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali. LAUREA IN Scienze e tecnologie orafe

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali. LAUREA IN Scienze e tecnologie orafe UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali LAUREA IN Scienze e tecnologie orafe REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE II Corso di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Psicologia Facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali LAUREA MAGISTRALE IN Teoria e tecnologia della comunicazione REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO

Dettagli

All. A. Regolamento della Classe Unificata L 1 Classe delle lauree in Beni culturali e LM 89 Classe delle lauree magistrali in Storia dell arte

All. A. Regolamento della Classe Unificata L 1 Classe delle lauree in Beni culturali e LM 89 Classe delle lauree magistrali in Storia dell arte All. A Regolamento della Classe Unificata L 1 Classe delle lauree in Beni culturali e LM 89 Classe delle lauree magistrali in Storia dell arte CLASSE L 1 BENI CULTURALI Corso di laurea triennale in: Conservazione

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 ART. 1 Finalità 1. Il presente Regolamento disciplina il Corso di Laurea Magistrale in Storia

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Giurisprudenza - Como Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 200/2009 Presentazione del

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Giurisprudenza - Como Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009/20 Presentazione del

Dettagli

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001 Allegato 9) Università degli Studi di BERGAMO Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO Data del DM di approvazione del ordinamento 13/02/2004 didattico Data

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Scienze del lavoro (classe delle

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di Laurea di durata biennale appartenente

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA, TECNICHE E GESTIONE DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA, TECNICHE E GESTIONE DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA, TECNICHE E GESTIONE DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI Art. 1 Denominazione - Classe di appartenenza

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in. AMMINISTRAZIONE ECONOMIA E FINANZA (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali)

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in. AMMINISTRAZIONE ECONOMIA E FINANZA (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Regolamento Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE ECONOMIA E FINANZA (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Art. 1 Attivazione La Facoltà di Economia attiva il Corso di Laurea Magistrale in

Dettagli

13/S - Classe delle lauree specialistiche in editoria, comunicazione multimediale e giornalismo

13/S - Classe delle lauree specialistiche in editoria, comunicazione multimediale e giornalismo Allegato 19) Università degli Studi di BERGAMO Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO 13/S - Classe delle lauree specialistiche in editoria, comunicazione

Dettagli

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001 Allegato 8) Università degli Studi di BERGAMO Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO Data del DM di approvazione del ordinamento 27/05/2004 didattico Data

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE CLASSE DELLE LAUREE IN SERVIZIO SOCIALE L-39 Ai sensi del D.M. 270/2004 (Social Service) A.A. 2014/2015 TITOLO

Dettagli

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001 Allegato 2) Università degli Studi di BERGAMO Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO 4 - Classe delle lauree in scienze dell'architettura e dell'ingegneria

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Economia e finanza

Dettagli

Corso di Laurea Interfacoltà Lettere e Filosofia ed Economia in

Corso di Laurea Interfacoltà Lettere e Filosofia ed Economia in Corso di Laurea Interfacoltà Lettere e Filosofia ed Economia in SCIENZE TURISTICHE Classe di laurea n.39 - Scienze del Turismo Manifesto degli studi A.A. 2007-2008 Ordinamento didattico OBIETTIVI FORMATIVI

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in Regolamento Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE, ECONOMIA E FINANZA. (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Art. 1 Attivazione Il Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell Informazione

Dettagli

Corso di Laurea in. Classe di laurea 55/S Progettazione e gestione dei sistemi turistici. Manifesto degli studi Anno Accademico 2007/2008

Corso di Laurea in. Classe di laurea 55/S Progettazione e gestione dei sistemi turistici. Manifesto degli studi Anno Accademico 2007/2008 Corso di Laurea in VALORIZZAZIONE DEI SISTEMI TURISTICO-CULTURALI Classe di laurea 55/S Progettazione e gestione dei sistemi turistici Manifesto degli studi Anno Accademico 2007/2008 OBIETTIVI FORMATIVI

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 SEZIONE UNDICESIMA FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 Alla Facoltà di Economia (sede di Piacenza) afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Economia aziendale b)

Dettagli

LINGUE MODERNE E STUDI INTERCULTURALI

LINGUE MODERNE E STUDI INTERCULTURALI 1 Approvato dal Consiglio di Facoltà del 24 Marzo 2004 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN LINGUE MODERNE E STUDI INTERCULTURALI ART. 1 - DENOMINAZIONE 1 - È attivato presso la Facoltà

Dettagli

Corso di Laurea Triennale in

Corso di Laurea Triennale in UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di Economia Corso di Laurea Triennale in Discipline Economiche e Sociali per la cooperazione, lo Sviluppo e la Pace Classe di laurea n.35 Scienze Sociali per la Cooperazione,

Dettagli

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN LETTERE Classe delle lauree in Lettere n. 5

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN LETTERE Classe delle lauree in Lettere n. 5 Allegato b) ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN LETTERE Classe delle lauree in Lettere n. 5 Art. 1 - Denominazione e classe di appartenenza E' istituito presso l'università degli studi di Bergamo,

Dettagli

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE UNIVERSITÀ DEL SALENTO FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TRADUZIONE LETTERARIA E TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA Classe 104/S La laurea

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Scienze infermieristiche ed ostetriche

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Scienze infermieristiche ed ostetriche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Medicina e Chirurgia LAUREA MAGISTRALE IN Scienze infermieristiche ed ostetriche REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Il Corso

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. (Classe LM-63, Scienze delle pubbliche amministrazioni)

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. (Classe LM-63, Scienze delle pubbliche amministrazioni) Regolamento Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (Classe LM-63, Scienze delle pubbliche amministrazioni) Art. 1 Istituzione La Facoltà di Economia istituisce

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze del Turismo

Corso di Laurea in Scienze del Turismo hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Giurisprudenza Como Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2006/2007 Presentazione del

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A Facoltà di Scienze della formazione

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A Facoltà di Scienze della formazione U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A Facoltà di Scienze della formazione ALLEGATO N. Regolamento della Classe Unificata L-15 Classe delle lauree in Scienze del Turismo LM-49 Classe

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso

Dettagli

ORDINAMENTO AI SENSI DEL D.M. 509/99

ORDINAMENTO AI SENSI DEL D.M. 509/99 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN CULTURE DIGITALI E DELLA COMUNICAZIONE CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN CULTURE DIGITALI E DELLA COMUNICAZIONE ORDINAMENTO AI SENSI DEL D.M. 509/99 Il corso di laurea (CdL) in

Dettagli

Sito facoltà: http://facolta.unica.it/studiumanistici Pagina web Corso: http://corsi.unica.it/beniculturaliespettacolo/

Sito facoltà: http://facolta.unica.it/studiumanistici Pagina web Corso: http://corsi.unica.it/beniculturaliespettacolo/ Pagina web : http://corsi.unica.it/beniculturaliespettacolo/ di laurea in Beni Culturali & Spettacolo L1 Beni culturali L Discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda Test

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN STORIA, SCIENZE E TECNICHE DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO

CORSO DI LAUREA IN STORIA, SCIENZE E TECNICHE DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO . ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA Indicazioni per i piani di studio Gli studenti iscritti al primo anno devono consegnare il piano di studio entro e non oltre la data del 31 gennaio 200. Entro la stessa

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) a.a. 2015/16

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) a.a. 2015/16 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) a.a. 2015/16 Obiettivi formativi Il Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI (Modificato con delibere del CdF e CdS del 22.01.03, del 07.05.2003, del 8.10.2003; del 25.02.2004;

Dettagli

Classe delle lauree in Ingegneria Industriale (classe 10) Facoltà di Ingegneria, Università degli Studi dell Aquila

Classe delle lauree in Ingegneria Industriale (classe 10) Facoltà di Ingegneria, Università degli Studi dell Aquila I1L LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA 1. CARATTERISTICHE DEL CORSO CLASSE DI CORSO: CDCS DI RIFERIMENTO: PERCORSI FORMATIVI: SEDE: Classe delle lauree in Ingegneria Industriale (classe 10) Ingegneria Elettrica

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA PER LA FINANZA E L ASSICURAZIONE

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA PER LA FINANZA E L ASSICURAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA PER LA FINANZA E L ASSICURAZIONE Art. 1 - Denominazione e classe di appartenenza E` istituito presso l'università degli Studi di Torino il Corso di Laurea

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia

Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di Laurea Specialistica in Editoria, Comunicazione multimediale e Giornalismo Modulo unico di Piano di studio A.A. 2009-2010 Nome: Cognome:

Dettagli

Telefono: e-mail: Matricola: Anno di corso: Primo Secondo Terzo Fuori Corso Prima modifica Seconda modifica

Telefono: e-mail: Matricola: Anno di corso: Primo Secondo Terzo Fuori Corso Prima modifica Seconda modifica Piano di studi A.A. 200-2006 Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di Laurea triennale Scienze della Comunicazione Piano di studio A.A. 200-2006 Nome: Cognome: Luogo e data

Dettagli

LA FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

LA FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE LA FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE STRUTTURA GENERALE DEI CORSI DI LAUREA E SISTEMA DEI "CREDITI" In base alla riforma universitaria (D.M. 3.11.99 n. 509) l impegno dello studente (frequenza

Dettagli

Regolamento didattico Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56)

Regolamento didattico Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) Regolamento didattico Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) Obiettivi formativi Il Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico ha l obiettivo

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN: FORMAZIONE DI OPERATORI TURISTICI Classe L15 Art. 1 - Premesse 1. Il corso

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 Premesse e finalità 1. Il Corso di laurea magistrale in Scienze Storiche afferisce alla Classe delle lauree magistrali LM-84 in Scienze

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE INTEGRATA PER LE IMPRESE E LE ORGANIZZAZIONI WWW.UNIUD.IT

LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE INTEGRATA PER LE IMPRESE E LE ORGANIZZAZIONI WWW.UNIUD.IT UNIVERSITÀDEGLI STUDI DI UDINE facoltà d innovazione FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE 11 12 LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE INTEGRATA PER LE IMPRESE E LE ORGANIZZAZIONI WWW.UNIUD.IT edizione

Dettagli

Art. 4 Ordinamento didattico Art. 5 Quadro degli insegnamenti e delle attività formative Art. 6 Piano degli studi annuale

Art. 4 Ordinamento didattico Art. 5 Quadro degli insegnamenti e delle attività formative Art. 6 Piano degli studi annuale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA, D IMPRESA E PUBBLICITÀ LM 59 Art. 1 Finalità 1. Il presente regolamento didattico

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE Classe delle Lauree Magistrali in Servizio sociale e politiche sociali (LM-87) Sede didattica del Corso di Laurea Magistrale: Alessandria

Dettagli

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO N 154

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO N 154 WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO N 154 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Corso di Laurea specialistica TITOLO: Manutenzione e gestione edilizia

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA MAGISTRALE IN EDITORIA, CULTURE DELLA COMUNICAZIONE E DELLA MODA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA MAGISTRALE IN EDITORIA, CULTURE DELLA COMUNICAZIONE E DELLA MODA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA MAGISTRALE IN EDITORIA, CULTURE DELLA COMUNICAZIONE E DELLA MODA (Classe LM-92) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 GENERALITA'

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Vista la legge 9.5.89, n. 168; Vista la legge 19.11.90, n. 341; Vista la legge 15.5.97, n. 127; il D.P.R. 27.1.98, n. 25; il D.M. 3.11.99, n. 509 recante norme concernenti

Dettagli

Università degli studi di Genova Classe. Università

Università degli studi di Genova Classe. Università Università Università degli studi di Genova Classe 42-Classe delle lauree in disegno industriale Disegno Industriale Modifica di Disegno Industriale (curriculum in Design navale e Nome del corso nautico)

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2007/2008 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN FISICA

ANNO ACCADEMICO 2007/2008 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN FISICA ANNO ACCADEMICO 2007/2008 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN FISICA Manifesto degli Studi Il Corso di Studi per il conseguimento della Laurea triennale in Fisica richiede l acquisizione di 180 crediti formativi

Dettagli

DIZIONARIO UNIVERSITARIO

DIZIONARIO UNIVERSITARIO DIZIONARIO UNIVERSITARIO ANNO ACCADEMICO L anno accademico può essere suddiviso in due periodi dell anno in cui frequentare le lezioni e dare gli esami. In genere il primo periodo dura da ottobre a gennaio,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Scienze della Formazione

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Scienze della Formazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Scienze della Formazione LAUREA MAGISTRALE IN Formazione degli adulti e consulenza nelle organizzazioni REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008

Dettagli

SCIENZE DEI BENI ARCHEOLOGICI

SCIENZE DEI BENI ARCHEOLOGICI Consiglio di Facoltà dell Luglio 200 Modificato nel CdF 22 maggio 2002 Modificato nel CdF 3 marzo 200 Modificato nel CdF del 2 gennaio 2006 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI BENI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Segreteria Studenti Area di Scienze Umane. Piani di studio corsi di laurea triennali a.a.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Segreteria Studenti Area di Scienze Umane. Piani di studio corsi di laurea triennali a.a. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Segreteria Studenti Area di Scienze Umane Piani di studio corsi di laurea triennali a.a. 2015/2016 Il presente file contiene i piani di studio relativi ai seguenti corsi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Classe delle lauree n. 14

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Classe delle lauree n. 14 1 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Classe delle lauree n. 14 ART. 1 - DENOMINAZIONE 1 - È istituito presso l Università degli Studi di Siena il Corso di Laurea in

Dettagli

Corso della Laurea Specialistica in Scienze della Traduzione (Classe 104S)

Corso della Laurea Specialistica in Scienze della Traduzione (Classe 104S) Corso della Laurea Specialistica in Scienze della Traduzione (Classe S) I laureati del corso di studi della laurea specialistica in Scienza della traduzione devono possedere da un lato, elevate competenze

Dettagli

3-Classe delle lauree in scienze della mediazione linguistica Lingue e culture straniere per l'impresa e il turismo Nome del corso

3-Classe delle lauree in scienze della mediazione linguistica Lingue e culture straniere per l'impresa e il turismo Nome del corso Università Università degli studi di Genova Classe 3-Classe delle lauree in scienze della mediazione linguistica Lingue e culture straniere per l'impresa e il turismo Nome del corso Modifica di Lingue

Dettagli

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MUSICOLOGIA Musicology. Art. 1

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MUSICOLOGIA Musicology. Art. 1 1 ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MUSICOLOGIA Musicology Art. 1 È istituito il corso di laurea magistrale in Musicologia appartenente alla classe delle lauree magistrali in Musicologia

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009/2010

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009/2010 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali di Laurea in Scienze e Tecnologie dell Informazione Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009/2010

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI CULTURALI PER OPERATORI DEL TURISMO (Classe XXXIX - Scienze del Turismo)

CORSO DI LAUREA IN BENI CULTURALI PER OPERATORI DEL TURISMO (Classe XXXIX - Scienze del Turismo) CORSO DI LAUREA IN BENI CULTURALI PER OPERATORI DEL TURISMO (Classe XXXIX - Scienze del Turismo) 1. INFORMAZIONI GENERALI Presidente: Prof.ssa Anna Pasqualini Ogni altra informazione: www.lettere.uniroma2.it

Dettagli

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZA DELLA MODA E DEL COSTUME

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZA DELLA MODA E DEL COSTUME ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZA DELLA MODA E DEL COSTUME Classe 23 Scienze e tecnologie delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda In collaborazione con la

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e Automatica (Classe 9 delle lauree in Ingegneria dell Informazione) Regolamento didattico

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e Automatica (Classe 9 delle lauree in Ingegneria dell Informazione) Regolamento didattico 1 Art. 1. Attivazione Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e Automatica (Classe 9 delle lauree in Ingegneria dell Informazione) Regolamento didattico 1. Presso la Facoltà di Ingegneria dell Università

Dettagli

CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA GESTIONALE

CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA GESTIONALE CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA GESTIONALE ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE Art. 1 Istituzione. Presso la Facoltà di Ingegneria sede di

Dettagli

III ANNO Attività Formative Settori Scientifico-disciplinari CFU I lingua straniera III 5 II lingua straniera III 5 Di base

III ANNO Attività Formative Settori Scientifico-disciplinari CFU I lingua straniera III 5 II lingua straniera III 5 Di base Laurea in Lingue per la Mediazione Linguistica] Classe n. 3 - Classe delle lauree in scienze della mediazione linguistica Accesso: 0 posti Titolo per l ammissione: diploma di istruzione di secondo grado

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MARKETING E ORGANIZZAZIONE D IMPRESA (CLASSE L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO Università degli Studi di Cagliari - Facoltà di Lettere e Filosofia CLASSE DELLE LAUREE IN BENI CULTURALI (L-1) CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN BENI CULTURALI REGOLAMENTO DIDATTICO È attivato presso la Facoltà

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI STUDI AZIENDALI E GIUSPRIVATISTICI CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E GESTIONE DELLE AZIENDE E DEI SERVIZI TURISTICI REGOLAMENTO DIDATTICO A.A. 2014-2015

Dettagli

Università Università degli Studi di Bergamo. Classe 17 - Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale

Università Università degli Studi di Bergamo. Classe 17 - Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Università Università degli Studi di Bergamo Classe 17 - Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso INFORMATICA E COMUNICAZIONE PER LA FINANZA E L'IMPRESA Facoltà

Dettagli

Facoltà di Musicologia

Facoltà di Musicologia Facoltà di Musicologia La nuova riforma universitaria Con l'anno accademico 2009-2010 l Università di Pavia attua il regolamento in materia di autonomia didattica degli atenei stabilito dal decreto n.

Dettagli

UNIVERSITA` DEL SALENTO Facolta` di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

UNIVERSITA` DEL SALENTO Facolta` di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali UNIVERSITA` DEL SALENTO Facolta` di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Regolamento didattico del Corso di Laurea di I livello in OTTICA e OPTOMETRIA Il Regolamento Didattico specifica gli aspetti

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n.

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n. 1 REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n. 56/S) Art. 1 - Denominazione del Corso di Studio (CdS) e classe di appartenenza

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Giurisprudenza. LAUREA IN Scienze per operatori dei servizi giuridici

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Giurisprudenza. LAUREA IN Scienze per operatori dei servizi giuridici UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Giurisprudenza LAUREA IN Scienze per operatori dei servizi giuridici REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Presso la Facoltà

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE - SEDE DI ROVIGO (CLASSE L-19 D.M. 270/2004) TRIENNIO 2014-2017

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE - SEDE DI ROVIGO (CLASSE L-19 D.M. 270/2004) TRIENNIO 2014-2017 1 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE SEDE DI ROVIGO (CLASSE L19 D.M. 70/004) TRIENNIO 014017 DESCRIZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO Il corso di studio, per gli studenti che si immatricolano

Dettagli

TITOLO II TER - SEZIONE DECIMA - FACOLTÀ DI SCIENZE LINGUISTICHE E LETTERATURE STRANIERE 1

TITOLO II TER - SEZIONE DECIMA - FACOLTÀ DI SCIENZE LINGUISTICHE E LETTERATURE STRANIERE 1 SEZIONE DECIMA FACOLTÀ DI SCIENZE LINGUISTICHE E LETTERATURE STRANIERE ART. 1 Alla Facoltà di Scienze linguistiche e letterature straniere afferiscono i seguenti corsi di laurea specialistica: a) corso

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN EDITORIA, COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E GIORNALISMO (Classe 13/S Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo)

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN EDITORIA, COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E GIORNALISMO (Classe 13/S Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo) CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN EDITORIA, COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E GIORNALISMO (Classe 13/S Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo) 1. INFORMAZIONI GENERALI Presidente: Prof. Raul Mordenti

Dettagli

Scuola Superiore Universitaria per Mediatori Linguistici Palermo ( già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori )

Scuola Superiore Universitaria per Mediatori Linguistici Palermo ( già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori ) Scuola Superiore Universitaria per Mediatori Linguistici Palermo ( già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori ) CORSO DI LAUREA IN MEDIAZIONE LINGUISTICA (Curriculum Traduzione e Interpretazione)

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso di Laurea in Chimica,

Dettagli

SAPERI E TECNICHE DELLO SPETTACOLO TEATRALE, CINEMATOGRAFICO, DIGITALE

SAPERI E TECNICHE DELLO SPETTACOLO TEATRALE, CINEMATOGRAFICO, DIGITALE Ateneo Federato dell Università di Roma "La Sapienza" Facoltà di Scienze Umanistiche Manifesto della Laurea Specialistica in SAPERI E TECNICHE DELLO SPETTACOLO TEATRALE, CINEMATOGRAFICO, DIGITALE Appartenente

Dettagli

Psicologia sociale e delle organizzazioni

Psicologia sociale e delle organizzazioni Psicologia sociale e delle organizzazioni Università Università degli Studi di FIRENZE Classe 58/S - Classe delle lauree specialistiche in psicologia Nome del corso Psicologia sociale e delle organizzazioni

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA DELLA COMUNICAZIONE E TECNICHE DEI LINGUAGGI PERSUASIVI

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA DELLA COMUNICAZIONE E TECNICHE DEI LINGUAGGI PERSUASIVI Approvato dal Consiglio di Facoltà del 24 Marzo 2004 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA DELLA COMUNICAZIONE E TECNICHE DEI LINGUAGGI PERSUASIVI (classe n. 101/s Teoria della

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO CLASSE A246 - Lingua e civiltà francese Il tirocinio formativo attivo (TFA)

Dettagli

COMUNICAZIONE D IMPRESA, MARKETING E NUOVI MEDIA

COMUNICAZIONE D IMPRESA, MARKETING E NUOVI MEDIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE COMUNICAZIONE D IMPRESA, MARKETING E NUOVI MEDIA Classe di Laurea LM 59 DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE COMUNICAZIONE, FORMAZIONE, PSICOLOGIA PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea in Lingue e Letterature straniere

Regolamento didattico del Corso di Laurea in Lingue e Letterature straniere Regolamento didattico del Corso di Laurea in Lingue e Letterature straniere classe delle lauree n. 11 Lingue e culture moderne approvato dal Consiglio di Facoltà del 17 Dicembre 2003 ART. 1 DENOMINAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN GRAPHIC DESIGN E COMUNICAZIONE VISIVA

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN GRAPHIC DESIGN E COMUNICAZIONE VISIVA REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN GRAPHIC DESIGN E COMUNICAZIONE VISIVA ACCADEMIA DELLA MODA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Psicologia Facoltà di Scienze della Formazione LAUREA MAGISTRALE IN Psicologia Scolastica e dell'educazione REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI STUDIO: Culture e tecniche del costume e della moda FACOLTÀ: Lettere e Filosofia CLASSE: 23 Art. 1 Coerenza tra crediti delle attività formative e obiettivi formativi programmati

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Scienze per la formazione

Dettagli

Università degli Studi di ROMA "Tor Vergata" LM-19 - Informazione e sistemi editoriali. italiano. http://www.editoriaecomunicazione.uniroma2.

Università degli Studi di ROMA Tor Vergata LM-19 - Informazione e sistemi editoriali. italiano. http://www.editoriaecomunicazione.uniroma2. Informazioni generali sul Corso di Studi Università Nome del corso Classe Università degli Studi di ROMA "Tor Vergata" Scienze dell'informazione, della Comunicazione e dell'editoria (IdSua:1520232) LM-19

Dettagli

Università degli Studi di Siena

Università degli Studi di Siena Università degli Studi di Siena Corsi di Laurea Magistrale per l insegnamento nella scuola secondaria di primo grado istituiti in base al D.M. 249 del 10 settembre 2010 Estratti dagli Ordinamenti Didattici

Dettagli

Regolamento didattico del corso di studio MAGISTRALE in Economia e Management Marittimo Portuale

Regolamento didattico del corso di studio MAGISTRALE in Economia e Management Marittimo Portuale Regolamento didattico del corso di studio MAGISTRALE in Economia e Management Marittimo Portuale Art. 1 Premessa e ambito di competenza Art. 2 Requisiti di ammissione. Modalità di verifica Il presente

Dettagli

PIANO FORMATIVO DEL MASTER PER LA FORMAZIONE DI MANAGER DELLE RISORSE ARTISTICHE E CULTURALI

PIANO FORMATIVO DEL MASTER PER LA FORMAZIONE DI MANAGER DELLE RISORSE ARTISTICHE E CULTURALI PIANO FORMATIVO DEL MASTER PER LA FORMAZIONE DI PRESSO L UNIVERSITÀ IULM LIBERA UNIVERSITÀ DI LINGUE E COMUNICAZIONE. La Fondazione Roma e la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM organizzano

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Anno accademico 2010/2011 ECONOMIA FARMACIA GIURISPRUDENZA INGEGNERIA LETTERE E FILOSOFIA MEDICINA E CHIRURGIA MUSICOLOGIA SCIENZE MM. FF. NN. SCIENZE POLITICHE http://cim.unipv.it/web/ INTERFACOLTÀ IN

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN Scienze politiche, sociali ed internazionali (classe 15) REGOLAMENTO 2008-2009

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN Scienze politiche, sociali ed internazionali (classe 15) REGOLAMENTO 2008-2009 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN Scienze politiche, sociali ed internazionali (classe 15) REGOLAMENTO 2008-200 (studenti immatricolati nell a. a. 2008/0) Obiettivi formativi qualificanti Il laureato in Scienze

Dettagli