L'instabilità coniugale in FVG e in Italia nell'anno 2009

Save this PDF as:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L'instabilità coniugale in FVG e in Italia nell'anno 2009"

Transcript

1 centro stam L'instabilità coniugale in FVG e in Italia nell'anno 2009

2 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione Direzione centrale finanze, patrimonio e programmazione Servizio statistica e affari generali Corso Cavour, Trieste telefono: Dirigente: Gianluca Dominutti Segreteria: Paola Cotterle e Elisa Steffè La pubblicazione L instabilità coniugale in Friuli Venezia Giulia e in Italia nell'anno 2009 è stata curata da: Chiara Donati La presente edizione è stata chiusa in redazione il giorno 20 settembre 2011 La pubblicazione è disponibile sul sito internet Riproduzioni e stampe, anche parziali, dovranno riportare in modo esplicito e visibile la fonte e la proprietà dell'informazione Trieste, settembre 2011 Servizio statistica e affari generali 1

3 Introduzione La presente pubblicazione si propone di descrivere il fenomeno dell instabilità coniugale nell anno 2009 mettendo a confronto la realtà del Friuli Venezia Giulia con quella delle altre regioni italiane. I dati presentati derivano dalle rilevazioni delle separazioni personali dei coniugi e dei divorzi condotte dall Istat. Tali indagini permettono di raccogliere, oltre alle informazioni di natura procedurale, anche dettagli sulle principali caratteristiche demografiche e sociali dei coniugi, il matrimonio all'origine, i figli coinvolti, i provvedimenti economici quali il contributo per il mantenimento e l'assegnazione della casa coniugale. In Italia i coniugi possono ufficialmente porre termine al loro matrimonio attraverso la separazione legale, il divorzio e l annullamento del matrimonio. L istituto della separazione personale dei coniugi non determina l eliminazione del vincolo coniugale ma una sua modificazione, con la temporanea cessazione di alcuni degli obblighi derivanti dal matrimonio. Gli effetti del matrimonio vengono meno solo a seguito di pronuncia di divorzio, fatti salvi alcuni obblighi a contenuto patrimoniale e i doveri nei confronti dei figli. La legge italiana prevede due diversi tipi di separazione: consensuale (basata sull accordo dei coniugi) e giudiziale (con giudizio di cognizione del giudice e sentenza finale). Vi è poi la separazione di fatto che non ha però rilevanza dal punto di vista giuridico. Il divorzio è stato introdotto nell ordinamento italiano nel 1970 dalla legge n. 898 del 1 dicembre, recante disciplina dei casi di scioglimento del matrimonio contratto con il solo rito civile e della cessazione degli effetti civili del medesimo nel caso di celebrazione con rito religioso. Condizione necessaria per poter presentare domanda di divorzio è la separazione legale dei coniugi protratta per almeno tre anni. Anche per i divorzi, oltre al rito ordinario, si può ricorrere ad un rito semplificato su domanda congiunta dei coniugi. Servizio statistica e affari generali 2

4 Sintesi dei dati Nel 2009 le separazioni in Friuli Venezia Giulia sono state 1.954, il 3,9% in meno rispetto all anno precedente; i divorzi sono stati 1.507, il 5,8% in più rispetto al L età media alla separazione in regione è di 41 anni per i mariti e 37 per le mogli; in caso di divorzio raggiunge rispettivamente 47 e 44 anni. Le separazioni da matrimoni religiosi costituiscono il 55% del totale in FVG (il 68% a livello nazionale); i divorzi da matrimoni religiosi costituiscono il 69% (il 78% in Italia). La durata media del matrimonio al momento dell iscrizione a ruolo del procedimento risulta pari a 14 anni in caso di separazione e a 18 anni in caso di divorzio. La durata media del procedimento di separazione consensuale in FVG è di 75 giorni, quella del procedimento giudiziale è di 684 giorni. Il procedimento di divorzio consensuale dura in media 119 giorni in regione, il procedimento giudiziale 521. La tipologia di procedimento scelta in prevalenza dai coniugi è quella consensuale: in FVG si sono concluse consensualmente l 84% delle separazioni (in Italia l 86%) e il 72% dei divorzi (stessa percentuale a livello nazionale). Il 72% delle separazioni e il 62% dei divorzi avvenuti in regione hanno riguardato coppie con figli avuti durante il matrimonio. Il 90% delle separazioni di coppie con figli in FVG (l 86% in Italia) ha previsto l affido condiviso, nel 9% dei casi i figli sono stati affidati esclusivamente alla madre e nell 1% dei casi sono stati affidati esclusivamente al padre. Le separazioni con assegno ai figli costituiscono in regione il 75% e nel 93% dei casi l assegno viene corrisposto dal padre. L assegno al coniuge è previsto per il 21% delle separazioni e viene corrisposto dal marito nella quasi totalità dei casi. Servizio statistica e affari generali 3

5 Indice 1. Caratteristiche del fenomeno Separazioni e divorzi concessi in FVG. Anni p. 5 Tassi di separazione e divorzio per regione p. 6 Età media dei coniugi al matrimonio alla separazione e al divorzio p. 7 Procedimenti di separazione e di divorzio esauriti per rito di celebrazione del matrimonio p. 8 Procedimenti di separazione e divorzio per tipo di esaurimento p. 9 Procedimenti di separazione e divorzio esauriti con rito consensuale p. 10 Durata media della convivenza matrimoniale in caso di separazione e divorzio per tipo di esaurimento p. 11 Separazioni esaurite con rito giudiziale per tipo p. 12 Durata media dei procedimenti di separazione e divorzio per tipo di esaurimento p. 13 Scioglimenti e cessazioni degli effetti civili del matrimonio per durata del periodo intercorso tra la separazione e l'iscrizione a ruolo del procedimento p. 14 Separazioni e divorzi di coppie miste p L affidamento dei figli e i provvedimenti economici Separazioni con figli p. 17 Figli affidati in separazioni per tipo di affidamento p. 18 Divorzi con figli p. 19 Figli affidati in divorzi per tipo di affidamento p. 20 Separazioni e divorzi con provvedimenti economici per i figli p. 21 Separazioni e divorzi con provvedimenti economici per i coniugi p. 22 Separazioni e divorzi con provvedimenti economici per i coniugi: assegnazione dell abitazione p. 23 Servizio statistica e affari generali 4

6 1. Caratteristiche del fenomeno Servizio statistica e affari generali 5

7 Separazioni e divorzi concessi in FVG. Anni (totali e tassi per coppie coniugate) ANNO Separazioni Divorzi ,0 7,0 6,0 5,0 4,0 3,0 2,0 1,0 0, Separazioni Divorzi Servizio statistica e affari generali 6

8 Separazioni e divorzi concessi per coniugati Separazioni per coniugati ,7 271, ,9-271,4 141,8-242,9 Divorzi per coniugati 221,4-302,2 193,9-221,4 118,7-193,9 62,6-118,7 Servizio statistica e affari generali 7

9 Età media dei coniugi al matrimonio alla separazione e al divorzio Marito Moglie REGIONE Età media al Età media alla Età media allo Età media al Età media alla Età media allo matrimonio separazione scioglimento matrimonio separazione scioglimento Piemonte Valle d'aosta Lombardia Trentino-Alto Adige Veneto Friuli-Venezia Giulia Liguria Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Italia Servizio statistica e affari generali 8

10 Procedimenti di separazione e di divorzio esauriti per rito di celebrazione del matrimonio (valori percentuali) Separazioni Divorzi REGIONE da matrimoni civili (%) da matrimoni religiosi (%) da matrimoni civili (%) da matrimoni religiosi (%) Piemonte 32,7 67,3 21,9 78,1 Valle d'aosta 43,8 56,2 30,6 69,4 Lombardia 33,6 66,4 22,3 77,7 Trentino-Alto Adige 48,2 51,8 42,8 57,2 Veneto 36,4 63,6 20,7 79,3 Friuli-Venezia Giulia 45,2 54,8 31,3 68,7 Liguria 36,1 63,9 26,0 74,0 Emilia-Romagna 38,0 62,0 25,4 74,6 Toscana 39,6 60,4 25,2 74,8 Umbria 30,4 69,6 20,5 79,5 Marche 29,7 70,3 19,6 80,4 Lazio 31,5 68,5 34,0 66,0 Abruzzo 28,2 71,8 14,8 85,2 Molise 17,2 82,8 10,5 89,5 Campania 21,3 78,7 12,6 87,4 Puglia 21,2 78,8 8,3 91,7 Basilicata 11,6 88,4 6,9 93,1 Calabria 17,1 82,9 5,1 94,9 Sicilia 27,7 72,3 13,6 86,4 Sardegna 36,4 63,6 30,0 70,0 Italia 32,0 68,0 22,5 77,5 Servizio statistica e affari generali 9

11 Procedimenti di separazione e divorzio per tipo di esaurimento REGIONE Separazioni Divorzi Consensuali Giudiziali Totale Consensuali Giudiziali Totale Piemonte Valle d'aosta Lombardia Trentino-Alto Adige Veneto Friuli-Venezia Giulia Liguria Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Italia Servizio statistica e affari generali 10

12 100% 95% 90% 85% 80% 75% 70% 65% 60% 55% 50% Procedimenti di separazione e divorzio esauriti con rito consensuale (valori percentuali) Valle d'aosta Lombardia Trentino-Alto Adige Veneto Friuli-Venezia Giulia Liguria Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Piemonte Separazioni Divorzi Servizio statistica e affari generali 11

13 Durata media della convivenza matrimoniale in caso di separazione e divorzio per tipo di esaurimento (anni) Anni Piemonte Valle d'aosta Lombardia Trentino-Alto Adige Veneto Friuli-Venezia Giulia Liguria Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Separazioni consensuali Separazioni giudiziali Divorzi consensuali Divorzi giudiziali Nota: La durata della convivenza matrimoniale è calcolata in anni compiuti come differenza tra la data di iscrizione a ruolo del procedimento di separazione o divorzio e la data del matrimonio Servizio statistica e affari generali 12

14 Separazioni esaurite con rito giudiziale per tipo (valori percentuali) Tipo di separazione REGIONE Intollerabilità della convivenza Addebitabile al marito Addebitabile alla moglie Totale Piemonte 84,5 12,6 2,9 100,0 Valle d'aosta 76,7 16,7 6,7 100,0 Lombardia 74,7 21,0 4,3 100,0 Trentino-Alto Adige 93,6 3,6 2,9 100,0 Veneto 76,3 18,6 5,1 100,0 Friuli-Venezia Giulia 82,3 15,1 2,5 100,0 Liguria 77,4 19,5 3,1 100,0 Emilia-Romagna 85,1 11,1 3,8 100,0 Toscana 79,7 17,1 3,2 100,0 Umbria 88,1 11,3 0,7 100,0 Marche 78,0 19,1 2,8 100,0 Lazio 85,9 10,7 3,4 100,0 Abruzzo 66,8 26,3 6,9 100,0 Molise 74,1 24,1 1,7 100,0 Campania 75,3 22,5 2,2 100,0 Puglia 83,4 13,5 3,1 100,0 Basilicata 72,7 20,8 6,5 100,0 Calabria 79,5 15,5 4,9 100,0 Sicilia 83,3 13,7 3,0 100,0 Sardegna 89,8 8,8 1,4 100,0 Italia 80,6 16,0 3,4 100,0 Servizio statistica e affari generali 13

15 Durata media dei procedimenti di separazione e divorzio per tipo di esaurimento (giorni) Piemonte Valle d'aosta Lombardia Trentino-Alto Adige Veneto Friuli-Venezia Giulia Liguria Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Separazioni consensuali Separazioni giudiziali Divorzi consensuali Divorzi giudiziali Servizio statistica e affari generali 14 Giorni

16 Scioglimenti e cessazioni degli effetti civili del matrimonio per durata del periodo intercorso tra la separazione e l'iscrizione a ruolo del procedimento REGIONE Durata del periodo intercorso 3 anni 4 anni 5 anni 6 anni 7 anni Oltre 7 anni Totale Piemonte Valle d'aosta Lombardia Trentino-Alto Adige Veneto Friuli-Venezia Giulia Liguria Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Italia Nota: Sono esclusi i divorzi ottenuti senza una precedente separazione Servizio statistica e affari generali 15

17 Separazioni e divorzi di coppie miste REGIONE N. Separazioni % marito italiano moglie straniera o italiana per acquisizione % moglie italiana marito straniero o italiano per acquisizione N. Divorzi % marito italiano moglie straniera o italiana per acquisizione % moglie italiana marito straniero o italiano per acquisizione Piemonte ,4 27, ,1 27,9 Valle d'aosta 17 70,6 29, ,4 28,6 Lombardia ,9 32, ,3 26,7 Trentino-Alto Adige ,1 32, ,0 22,0 Veneto ,5 22, ,1 20,9 Friuli-Venezia Giulia ,8 28, ,7 29,3 Liguria ,8 25, ,8 22,2 Emilia-Romagna ,7 27, ,1 25,9 Toscana ,9 24, ,2 21,8 Umbria ,3 19, ,3 18,8 Marche ,2 21, ,5 16,5 Lazio ,1 25, ,9 28,1 Abruzzo ,9 30, ,1 23,9 Molise 21 76,2 23,8 3 66,7 33,3 Campania ,6 30, ,0 44,0 Puglia ,1 37, ,4 33,6 Basilicata 14 85,7 14,3 9 44,4 55,6 Calabria 57 82,5 17, ,7 32,3 Sicilia ,9 25, ,2 40,8 Sardegna 57 78,9 21, ,5 34,5 Italia ,5 27, ,4 26,6 Servizio statistica e affari generali 16

18 2. L affidamento dei figli e i provvedimenti economici Servizio statistica e affari generali 17

19 Separazioni con figli (valori percentuali) REGIONE % separazioni con figli nati dall'unione % separazioni con più % separazioni con di un figlio minore figli minori affidati affidato N. figli affidati Piemonte 65,1 47,4 20, Valle d'aosta 68,2 52,5 22,1 166 Lombardia 62,2 48,0 20, Trentino-Alto Adige 74,5 58,3 31, Veneto 59,4 44,8 17, Friuli-Venezia Giulia 71,6 53,1 22, Liguria 66,8 47,3 18, Emilia-Romagna 65,8 47,8 18, Toscana 62,7 43,7 14, Umbria 63,0 45,1 16,0 750 Marche 72,9 52,6 21, Lazio 64,3 43,8 20, Abruzzo 65,3 50,9 20, Molise 76,7 56,7 25,6 297 Campania 73,4 56,5 26, Puglia 74,4 54,2 24, Basilicata 74,0 54,1 26,2 368 Calabria 68,9 53,7 24, Sicilia 74,0 53,3 24, Sardegna 60,9 43,2 14, Italia 66,4 48,8 20, Servizio statistica e affari generali 18

20 100% 80% 60% 40% 20% 0% Figli affidati in separazioni per tipo di affidamento (valori percentuali) Trentino-Alto Adige Veneto Friuli-Venezia Giulia Liguria Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Esclusivo al padre Esclusivo alla madre Condiviso A terzi Servizio statistica e affari generali 19 Lombardia Valle d'aosta Piemonte

21 Divorzi con figli (valori percentuali) REGIONE % divorzi con figli nati dall'unione % divorzi con figli minori affidati % divorzi con più di un figlio minore affidato N. figli affidati Piemonte 58,0 35,2 10, Valle d'aosta 62,2 33,9 10,0 81 Lombardia 58,1 36,6 11, Trentino-Alto Adige 62,4 40,0 14, Veneto 57,1 33,9 8,4 627 Friuli-Venezia Giulia 61,9 37,1 10,4 834 Liguria 56,4 30,6 7,8 618 Emilia-Romagna 63,2 34,5 10, Toscana 60,9 32,6 8, Umbria 65,3 39,3 7,4 283 Marche 61,9 36,9 9,2 617 Lazio 52,5 29,2 8, Abruzzo 63,1 39,3 12,8 536 Molise 71,8 40,3 9,9 101 Campania 68,8 45,2 13, Puglia 68,8 40,1 10, Basilicata 63,8 40,9 13,8 113 Calabria 72,8 49,5 17,1 541 Sicilia 70,6 43,1 12, Sardegna 67,3 32,2 7,2 550 Italia 60,7 36,0 10, Servizio statistica e affari generali 20

22 100% 80% 60% 40% 20% 0% Figli affidati in divorzi per tipo di affidamento (valori percentuali) Veneto Friuli-Venezia Giulia Liguria Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Trentino-Alto Adige Esclusivo al padre Esclusivo alla madre Condiviso A terzi Servizio statistica e affari generali 21 Lombardia Valle d'aosta Piemonte

23 Separazioni e divorzi con provvedimenti economici per i figli (valori percentuali) REGIONE Con assegno ai figli Separazioni di cui con assegno corrisposto dal padre Con assegno ai figli Divorzi di cui con assegno corrisposto dal padre Piemonte 69,0 92,9 64,7 95,3 Valle d'aosta 74,3 96,4 59,8 91,0 Lombardia 76,4 93,5 67,6 93,8 Trentino-Alto Adige 72,3 97,7 65,1 94,7 Veneto 73,0 92,5 65,6 94,2 Friuli-Venezia Giulia 74,6 92,7 65,3 93,9 Liguria 72,3 95,7 63,1 96,9 Emilia-Romagna 75,5 92,0 63,9 93,5 Toscana 73,7 89,6 63,5 91,9 Umbria 74,1 91,5 67,4 92,4 Marche 78,6 89,7 70,8 90,6 Lazio 73,9 92,2 69,0 92,0 Abruzzo 72,9 90,1 65,7 94,6 Molise 74,6 94,9 63,8 96,4 Campania 74,9 95,2 76,4 94,5 Puglia 76,6 94,7 70,4 94,4 Basilicata 74,1 94,4 68,8 95,0 Calabria 77,1 93,7 66,1 94,0 Sicilia 76,2 94,8 68,9 94,7 Sardegna 68,9 92,2 58,6 97,0 Italia 74,4 93,2 67,0 93,9 Servizio statistica e affari generali 22

24 Separazioni e divorzi con provvedimenti economici per i coniugi (valori percentuali) REGIONE Con assegno al coniuge Separazioni di cui con assegno corrisposto dal marito Con assegno al coniuge Divorzi di cui con assegno corrisposto dal marito Piemonte 15,7 97,7 9,1 94,8 Valle d'aosta 14,7 100,0 11,1 90,0 Lombardia 17,0 97,7 10,8 95,6 Trentino-Alto Adige 12,6 96,5 8,2 96,1 Veneto 17,5 98,6 14,9 96,0 Friuli-Venezia Giulia 20,9 98,0 13,1 99,0 Liguria 23,0 97,1 13,3 95,6 Emilia-Romagna 15,4 97,2 10,5 95,4 Toscana 18,5 97,6 9,6 96,5 Umbria 25,0 99,7 16,7 99,2 Marche 18,5 98,6 11,0 96,9 Lazio 24,5 98,1 11,9 96,8 Abruzzo 22,6 96,4 14,8 99,3 Molise 30,8 98,1 13,8 96,0 Campania 28,6 97,7 21,6 95,1 Puglia 31,6 98,2 18,9 95,3 Basilicata 24,1 97,1 22,1 98,4 Calabria 22,1 97,1 16,3 100,0 Sicilia 26,1 97,4 15,8 96,0 Sardegna 22,6 96,7 18,8 96,6 Italia 21,1 97,8 12,8 96,1 Servizio statistica e affari generali 23

25 Separazioni e divorzi con provvedimenti economici per i coniugi: assegnazione dell abitazione (valori percentuali) REGIONE Separazioni % casa % casa assegnata al assegnata alla marito moglie % abitazioni autonome e distinte % casa assegnata al marito Divorzi % casa assegnata alla moglie % abitazioni autonome e distinte Piemonte 26,0 52,7 19,3 15,5 34,1 49,8 Valle d'aosta 31,3 57,1 10,1 19,4 44,4 35,0 Lombardia 25,5 54,3 18,0 16,1 38,4 44,8 Trentino-Alto Adige 18,4 56,3 24,8 11,3 31,5 56,5 Veneto 28,0 51,3 18,1 17,9 30,4 51,0 Friuli-Venezia Giulia 20,7 45,5 31,7 15,1 27,1 56,8 Liguria 22,8 60,3 15,9 15,9 58,7 24,1 Emilia-Romagna 25,9 53,5 18,8 14,8 34,4 49,7 Toscana 22,7 50,7 22,9 13,8 35,2 49,8 Umbria 29,3 53,9 13,1 24,3 42,1 32,9 Marche 23,9 58,3 14,8 18,2 39,4 40,8 Lazio 21,9 57,0 18,2 10,4 34,5 54,3 Abruzzo 23,5 56,4 18,3 15,6 40,3 42,7 Molise 24,7 58,4 13,4 14,9 33,7 50,8 Campania 13,5 63,6 20,2 8,8 48,5 41,1 Puglia 14,0 64,7 19,0 8,9 49,3 41,0 Basilicata 19,9 61,7 17,7 14,1 38,0 44,9 Calabria 15,8 65,2 16,3 8,3 52,4 36,9 Sicilia 13,5 56,9 27,7 7,3 31,6 60,2 Sardegna 18,3 57,5 19,7 9,3 36,0 52,8 Italia 21,9 56,0 19,7 13,8 37,5 47,8 Servizio statistica e affari generali 24

26 Glossario Affidamento dei figli minori L affidamento dei figli minori nei procedimenti di separazione e divorzio fino al 15 marzo 2006 era disciplinato dal codice civile (art. 155) e dalla legge n. 898 del 1 dicembre 1970 come modificata dalla legge n. 74 del 6 marzo 1987 (art. 6). La legge n. 54 dell 8 febbraio 2006 (in vigore dal 16 marzo 2006) ha stabilito che, nelle cause di separazione e divorzio, il giudice deve valutare prioritariamente la possibilità che i figli minori restino affidati a entrambi i genitori oppure stabilire a quale di essi affidarli, determinando i tempi e le modalità della loro presenza presso ciascun genitore, fissando altresì la misura e il modo con cui ciascuno di essi deve contribuire al mantenimento, alla cura, all'istruzione e all'educazione dei figli. Prende, inoltre, atto degli accordi intervenuti tra i genitori se non contrari all interesse dei figli e adotta ogni altro provvedimento relativo alla prole. Divorzio Scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio in caso, rispettivamente, di matrimonio celebrato con rito civile o di matrimonio celebrato con rito religioso. Il divorzio è stato introdotto in Italia dalla legge n. 898 del 1 dicembre 1970; la legge n. 74 del 6 marzo 1987 ha ridotto da cinque a tre gli anni di separazione necessari per la pronuncia della sentenza di divorzio. Durata media del matrimonio Differenza, in anni compiuti, tra la data di iscrizione a ruolo del procedimento di separazione (o la data del provvedimento di divorzio) e la data del matrimonio. Separazione consensuale Si basa su un accordo fra i coniugi con il quale vengono stabilite le modalità di affidamento dei figli, gli eventuali assegni familiari, la divisione dei beni. Per avere validità giuridica deve essere ratificata dal giudice. Separazione giudiziale È un vero e proprio procedimento contenzioso su istanza di uno dei due coniugi, successiva istruttoria e pronunciamento di una sentenza di separazione. Servizio statistica e affari generali 25

ALFID. Associazione Laica Famiglie in Difficoltà

ALFID. Associazione Laica Famiglie in Difficoltà ALFID Associazione Laica Famiglie in Difficoltà Separazione e Divorzio: alcuni dati a confronto sui principali recenti cambiamenti in Provincia di Trento e nel resto d Italia a cura di Marco Brusegan Il

Dettagli

Ruolo economico del settore farmaceutico e della spesa farmaceutica

Ruolo economico del settore farmaceutico e della spesa farmaceutica centro stam Ruolo economico del settore farmaceutico e della spesa farmaceutica REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione Direzione centrale finanze,

Dettagli

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato Tab. IS.9.1a - Incidenti per tipo di e - Anni 2001-2013 a) Valori assoluti Anno 2001 o a altri Piemonte 16.953 23.818 19 77 167 146 80 67 1.942 123 254 153 50 59 824 1.920 1.037 653 50 4 23 0 112 31.578

Dettagli

Informazioni Statistiche

Informazioni Statistiche Informazioni Statistiche Settore Sistema Informativo di supporto alle decisioni. Ufficio Regionale Dicembre 216 MATRIMONI, SEPARAZIONI E DIVORZI IN TOSCANA: Anno 215 La rilevazione sui matrimoni è di tipo

Dettagli

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 PIEMONTE 603 1.127 87.148.771 13,0 144.525 VALLE D'AOSTA 80 88 1.490.121 0,2 18.627 LOMBARDIA 1.503 2.985 280.666.835 41,8 186.738 PROV. AUT. BOLZANO 1 1 31.970

Dettagli

Separazioni e divorzi in Italia

Separazioni e divorzi in Italia 26 giugno 2007 e divorzi in Italia Anno 2005 Ogni anno l Istat conduce un indagine sulle separazioni e una sui divorzi rilevando, presso le cancellerie dei 165 tribunali civili, i dati relativi ad ogni

Dettagli

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H , ,76 Basilicata H

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H , ,76 Basilicata H Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H02 102 4.663 6.145 159.302,40 51.697,76 Basilicata H03 102 9.222 12.473 252.025,98 136.892,31 Basilicata H04 102 3.373 3.373 230.650,00

Dettagli

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione H02 102 3.244 4.234 prestazioni 106.541,38 39.721,59 Basilicata H03 102 6.820 9.139 183.359,67 103.341,43 Basilicata H04 102 2.243 2.243 150.815,00

Dettagli

REGIME QUOTE LATTE AFFITTI DI QUOTA

REGIME QUOTE LATTE AFFITTI DI QUOTA AZIENDE RILEVATARIE PER CLASSIFICAZIONE C-Montana Aziende 6.000 B-Svantaggiata A-Non svantaggiata 5.000 4.000 3.000 524 450 499 336 597 305 803 394 629 358 532 413 572 454 609 441 697 592 818 609 627 481

Dettagli

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA)

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) (aggiornamento al 31 DICEMBRE 2014) REGIONE PUGLIA 11.310 31.758 22.145 168.396 2.866 208.465 1.819 1.566.140 55 172.237

Dettagli

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE ESERCIZI SPECIALIZZATI. AL 31/12/2013 PIEMONTE Altri prodotti 19 41.235 113 168 281 0 2 3 Articoli igienico-sanitari/materiali da 1 2.493 2 0 2 0 0 0 Articoli sportivi/attrezzatura campeggi 9 25.694 119

Dettagli

Il Valore Aggiunto in FVG: dati comunali e confronti territoriali

Il Valore Aggiunto in FVG: dati comunali e confronti territoriali centro stam Il Valore Aggiunto in FVG: dati comunali e confronti territoriali REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione Direzione centrale finanze,

Dettagli

Pensioni ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE. DIREZIONE Regionale PENSIONI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE. Presentazione...

Pensioni ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE. DIREZIONE Regionale PENSIONI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE. Presentazione... ISTITUTO DELLA PREVIDENZA SOCIALE DIREZIONE Regionale PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Pensioni PENSIONI Presentazione...2 Totale categorie...3 Vecchiaia...4 Invalidità...5 Superstiti...6 Presentazione

Dettagli

Dipartimento per le libertà civili e l immigrazione. La cittadinanza italiana

Dipartimento per le libertà civili e l immigrazione. La cittadinanza italiana Dipartimento per le libertà civili e l immigrazione La cittadinanza italiana Presentazione domanda documentata Pagamento del contributo di 200,00 LA PROCEDURA PER LA CONCESSIONE DELLA CITTADINANZA

Dettagli

Dossier I dati regionali. Dossier Casa I dati regionali. A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi

Dossier I dati regionali. Dossier Casa I dati regionali. A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Dossier I dati regionali A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Dossier Casa I dati regionali A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Sommario... 3 Mercato immobiliare residenziale...

Dettagli

DIPARTIMENTO AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA UFFICIO STAMPA E RELAZIONI ESTERNE

DIPARTIMENTO AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA UFFICIO STAMPA E RELAZIONI ESTERNE 1 Condannati definitivi Per di e per Durata della Pena Residua Situazione al 13/05/2010 Fino a 1 anno Da 1 a 2 Durata della pena residua Da 2 a 3 Da 3 a 5 Da 5 a 10 Da 10 a 20 Da 20 in poi Ergastolo Totale

Dettagli

Grafico 1 - Enti locali Contributi erariali per ente - Anni (valori nominali in migliaia di lire)

Grafico 1 - Enti locali Contributi erariali per ente - Anni (valori nominali in migliaia di lire) Grafico 1 - Enti locali Contributi erariali per ente - Anni -1999 - (valori nominali in migliaia di lire) 35... 3... 25... 2... 15... à montane 1... 5... 1998 1999 Grafico 2 - Enti locali Contributi erariali

Dettagli

L'agriturismo in FVG al

L'agriturismo in FVG al centro stam L'agriturismo in FVG al 31.12.2009 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione Direzione centrale finanze, patrimonio e programmazione

Dettagli

Le università del Friuli Venezia Giulia

Le università del Friuli Venezia Giulia centro stam Le università del Friuli Venezia Giulia REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione Direzione centrale finanze, patrimonio e programmazione

Dettagli

Giustizia e criminalità nel FVG

Giustizia e criminalità nel FVG centro stam Giustizia e criminalità nel FVG REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione Direzione centrale finanze, patrimonio e programmazione

Dettagli

Sistema Informativo Statistico DEMOGRAFIA SPOSARSI NELLE MARCHE ANNO 2010

Sistema Informativo Statistico DEMOGRAFIA SPOSARSI NELLE MARCHE ANNO 2010 2012 Sistema Informativo Statistico DEMOGRAFIA SPOSARSI NELLE MARCHE ANNO 2010 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 SPOSARSI NELLE MARCHE INDICE SPOSARSI NELLE MARCHE pag. 2 MATRIMONI CON ALMENO UNO SPOSO

Dettagli

Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso

Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso BOOK 2014 DELLA MEDIAZIONE E DEL CONTENZIOSO (IMPOSTE SUI REDDITI, IVA, IRAP, IMPOSTA DI REGISTRO ED ALTRI TRIBUTI INDIRETTI) FLUSSO ISTANZE DI MEDIAZIONE - Settore entrate Periodo di riferimento: 2013-2014

Dettagli

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 STATISTICHE RELATIVE AL 1 SEMESTRE 2013 DATI DA RILEVAZIONE AGGIORNATA AL 6 NOVEMBRE 2013 Ministero della Giustizia Dipartimento della organizzazione giudiziaria, del

Dettagli

Scuola dell'infanzia Regione

Scuola dell'infanzia Regione Scuola dell'infanzia Abruzzo 30 Basilicata 37 Calabria 144 Campania 278 Emilia Romagna 54 Lazio 118 Liguria 16 Lombardia 88 Marche 35 Molise 11 Piemonte 47 Puglia 136 Sardegna 48 Sicilia 246 Toscana 82

Dettagli

Sistema Informativo Statistico DEMOGRAFIA SPOSARSI NELLE MARCHE ANNO 2011

Sistema Informativo Statistico DEMOGRAFIA SPOSARSI NELLE MARCHE ANNO 2011 2013 Sistema Informativo Statistico DEMOGRAFIA SPOSARSI NELLE MARCHE ANNO 2011 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 SPOSARSI NELLE MARCHE INDICE SPOSARSI NELLE MARCHE pag. 2 MATRIMONI CON ALMENO UNO SPOSO

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO. Report statistico al 1 giugno 2010

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO. Report statistico al 1 giugno 2010 LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO Report statistico al 1 giugno 21 Dati forniti dall INPS Dati relativi al mese di maggio 21 Voucher venduti nel mese di maggio 21 per provincia e settore Provincia

Dettagli

Disponibilità al 1/1/2012 per assegnazione [macrotipologie] e comparto. Stima sull'intera PA

Disponibilità al 1/1/2012 per assegnazione [macrotipologie] e comparto. Stima sull'intera PA Disponibilità al 1/1/2012 per assegnazione [macrotipologie] e comparto. Stima sull'intera PA Comparto Blu* Grigie** Totale Totale % ASL 930 18 720 19 650 32.2% AUTORITÀ TERRITORIALI E PORTUALI 42 119 161

Dettagli

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN AFFLUENZA ALLE URNE DEI GENITORI E DEGLI STUDENTI PER LE ELEZIONI DEGLI ORGANI COLLEGIALI

Dettagli

Per ulteriori informazioni:

Per ulteriori informazioni: Tab. 1 - Persone nate in paesi non-ue per tipologia di carica Dati al 31 marzo 2016 Carica Persone Amministratore 141.748 Socio* 54.934 Titolare 357.152 Altre cariche 14.915 568.749 * La carica di socio

Dettagli

Giustizia e criminalità nel Friuli Venezia Giulia

Giustizia e criminalità nel Friuli Venezia Giulia centro stam Giustizia e criminalità nel Friuli Venezia Giulia REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alla programmazione, risorse economiche e finanziarie, patrimonio e servizi generali

Dettagli

Redditi Irpef e Toscana nel 2014 (anno d imposta 2013)

Redditi Irpef e Toscana nel 2014 (anno d imposta 2013) Settore Sistema Informativo di Supporto alle Decisioni. Ufficio Regionale di Statistica Redditi Irpef e nel 2014 (anno d imposta 2013) SINTESI Redditi Irpef e nel 2014 La seguente presentazione offre una

Dettagli

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN NOTIZIARIO STATISTICO

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN NOTIZIARIO STATISTICO Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN NOTIZIARIO STATISTICO ANNO - NUMERO 1 AFFLUENZA ALLE URNE DEI GENITORI E DEGLI STUDENTI PER

Dettagli

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B)

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B) AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) ()/Bx100 120 113,93 109,46 +4,47 +4,09% 480 295,84 277,95 +17,89 +6,44% 700 401,94 375,85 +26,09 +6,94% 1.400 739,55 687,37 +52,18 +7,59% 2.000 1.026,99

Dettagli

La popolazione del Friuli Venezia Giulia: previsioni 2008-2050

La popolazione del Friuli Venezia Giulia: previsioni 2008-2050 La popolazione del Friuli Venezia Giulia: previsioni 2008-2050 Servizio statistica luglio 2008 Servizio statistica REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34100 Trieste telefono:

Dettagli

Giustizia e criminalità nel FVG

Giustizia e criminalità nel FVG Giustizia e criminalità nel REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Direzione generale Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica Corso Cavour, 1 34132 Trieste

Dettagli

Separazione e divorzio

Separazione e divorzio e divorzio Che cosa fare in caso di separazione, il divorzio e il regime di separazione dei beni. legale : divorzio, scioglimento o cessazione effetti civili Che cosa è E' la volontà di due coniugi di

Dettagli

GLI STRANIERI A LISSONE: DA STUDENTI A IMPRENDITORI?

GLI STRANIERI A LISSONE: DA STUDENTI A IMPRENDITORI? Città di Lissone Provincia di Monza e della Brianza GLI STRANIERI A LISSONE: DA STUDENTI A IMPRENDITORI? Indagine statistica su un fenomeno emergente IMMIGRAZIONE IN ITALIA Al 1 gennaio 2010 sono presenti

Dettagli

Indice delle tavole statistiche su cd-rom

Indice delle tavole statistiche su cd-rom Indice delle tavole statistiche su cd-rom Pensionati nel complesso Tavola 1 Pensionati ed importo annuo delle pensioni, complessivo e medio per sesso, regione di residenza, classe di età e Tavola 2 Beneficiari

Dettagli

Giustizia e criminalità nel Friuli Venezia Giulia

Giustizia e criminalità nel Friuli Venezia Giulia Giustizia e criminalità nel Friuli Venezia Giulia REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Direzione generale Area programmazione, controllo, sistemi informativi e sicurezza Servizio programmazione, pianificazione

Dettagli

Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento Rilevazioni integrative a.s

Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento Rilevazioni integrative a.s Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale per gli Studi, la Statistica e i Sistemi Informativi Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione, la Partecipazione

Dettagli

La ricerca e sviluppo nelle imprese del FVG. Analisi dei microdati regionali

La ricerca e sviluppo nelle imprese del FVG. Analisi dei microdati regionali La ricerca e sviluppo nelle imprese del FVG Analisi dei microdati regionali REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Direzione generale Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione

Dettagli

Banda massima in upload (Percentile 95 della velocità di trasmissione in

Banda massima in upload (Percentile 95 della velocità di trasmissione in Modello elettronico Qualità dei servizi di accesso ad internet da postazione fissa - Delibere 131/06/CSP - 244/08/CSP e s.m.i. REGIONE Toscana (offerta/profilo 7 Mbps Download / 256 Kbps Upload) Kbps 4708

Dettagli

Sommario SOMMARIO. SEZIONE I La formazione della coppia. Introduzione... 3

Sommario SOMMARIO. SEZIONE I La formazione della coppia. Introduzione... 3 Sommario SOMMARIO Profilo Autore... Prefazione... V VII SEZIONE I La formazione della coppia Introduzione... 3 Capitolo 1 - L unione civile... 5 1. La natura dell unione civile... 5 2. La formazione...

Dettagli

III. GLI EFFETTI DELLA SEPARAZIONE E DEL DIVORZIO a cura di MASSIMO DOGLIOTTI egilda FERRANDO

III. GLI EFFETTI DELLA SEPARAZIONE E DEL DIVORZIO a cura di MASSIMO DOGLIOTTI egilda FERRANDO INDICE-SOMMARIO I. IL MATRIMONIO pag. 1. La promessa di matrimonio... 3 2. La libertà matrimoniale... 10 3. I requisiti per contrarre matrimonio... 17 a) differenza di sesso tra gli sposi... 17 b) vincolo

Dettagli

4. I figli nelle separazioni e nei divorzi

4. I figli nelle separazioni e nei divorzi 4. I figli nelle separazioni e nei divorzi Fonte: ISTAT Matrimoni, separazioni e divorzi. Anno 1993. Edizione 1995 121 Matrimoni, separazioni e divorzi. Anno 1994. Edizione 1996 Matrimoni, separazioni

Dettagli

I dati generali sulla sicurezza stradale. Marco Giustini

I dati generali sulla sicurezza stradale. Marco Giustini I dati generali sulla sicurezza stradale Marco Giustini MORTI 7.500 INVALIDI 20.000 RICOVERI 150.000 ACCESSI AL PRONTO SOCCORSO 1.500.000 MORTI PER INCIDENTI STRADALI IN ITALIA PERIODO 1969-2000, PER SESSO

Dettagli

Appendice Dati statistici. Segnalazioni bibliografiche

Appendice Dati statistici. Segnalazioni bibliografiche Appendice Dati statistici Segnalazioni bibliografiche I programmi delle sette giornate ATTI DEL CICLO DI INCONTRI DI SENSIBILIZZAZIONE manco Dati statistici Le elaborazioni proposte attingono le informazioni

Dettagli

INDICE. pag. Indice delle abbreviazioni delle riviste CAPITOLO PRIMO LA FAMIGLIA. EVOLUZIONE E CARATTERI FONDAMENTALI DEL DIRITTO DI FAMIGLIA

INDICE. pag. Indice delle abbreviazioni delle riviste CAPITOLO PRIMO LA FAMIGLIA. EVOLUZIONE E CARATTERI FONDAMENTALI DEL DIRITTO DI FAMIGLIA VII INDICE Indice delle abbreviazioni delle riviste XIII CAPITOLO PRIMO LA FAMIGLIA. EVOLUZIONE E CARATTERI FONDAMENTALI DEL DIRITTO DI FAMIGLIA 1.1. Nozione di famiglia e pluralità di modelli. Parentela

Dettagli

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 STATISTICHE RELATIVE AL PERIODO 1 GENNAIO 30 GIUGNO 2014 Ministero della Giustizia Dipartimento della organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione

Dettagli

La percentuale di probabilità di superare il concorso in base al numero di candidati ammessi e ai posti disponibili, regione per regione

La percentuale di probabilità di superare il concorso in base al numero di candidati ammessi e ai posti disponibili, regione per regione Il concorso La percentuale di probabilità di superare il concorso in base al numero di candidati ammessi e ai posti disponibili, regione per regione NOTA: I candidati possono partecipare anche per più

Dettagli

Crediti di Firma in Italia nel Decennio

Crediti di Firma in Italia nel Decennio Crediti di Firma in Italia nel Decennio 1998-2007 Analisi statistica a cura di: Tidona Comunicazione Dipartimento Ricerche Responsabile del Progetto: Sandra Galletti Giugno 2008 Questa pubblicazione è

Dettagli

Andamento delle procedure di rilascio di immobili ad uso abitativo.

Andamento delle procedure di rilascio di immobili ad uso abitativo. Cod. ISTAT INT 00004 AREA: Amministrazioni pubbliche e Servizi sociali Settore di interesse: Giustizia Andamento delle procedure di rilascio di immobili ad uso abitativo. Titolare: Dipartimento per le

Dettagli

Ticket Regionali Specialistica e Diagnostica Studenti Universitari

Ticket Regionali Specialistica e Diagnostica Studenti Universitari NB. Nelle tabelle che seguono sono riportati i costi (in Euro) delle principali prestazioni ambulatoriali e specialistiche previste dal nostro Sistema Sanitario Nazionale a favore degli Studenti Universitari,

Dettagli

Nota di commento ai dati sulla spesa nella Ricerca e Sviluppo e sull innovazione nelle imprese

Nota di commento ai dati sulla spesa nella Ricerca e Sviluppo e sull innovazione nelle imprese Nota di commento ai dati sulla spesa nella Ricerca e Sviluppo e sull innovazione nelle imprese Fonte: Istat Ricerca e Sviluppo in Italia (anno 2014) Le rilevazioni sulla Ricerca e lo sviluppo sperimentale,

Dettagli

Punto 5 dell ordine del giorno: A - Analisi della risposta all Invito per la presentazione di progetti di ricerca industriale

Punto 5 dell ordine del giorno: A - Analisi della risposta all Invito per la presentazione di progetti di ricerca industriale Punto 5 dell ordine del giorno: Informativa sulle azioni attivate A - Analisi della risposta all Invito per la presentazione di progetti di ricerca industriale Comitato di Sorveglianza 16 giugno 2010 Roma

Dettagli

REPORT GARANZIA GIOVANI I PRIMI NUMERI DELL INIZIATIVA

REPORT GARANZIA GIOVANI I PRIMI NUMERI DELL INIZIATIVA REPORT GARANZIA GIOVANI I PRIMI NUMERI DELL INIZIATIVA Il primo maggio 2014 è partita ufficialmente la Garanzia Giovani. Al 29 maggio 2014 1 si sono registrati a Garanzia Giovani 67.751 giovani, di questi

Dettagli

INDICATORI DI DISAGIO ECONOMICO SOCIALE

INDICATORI DI DISAGIO ECONOMICO SOCIALE INDICATORI DI DISAGIO ECONOMICO SOCIALE DISAGIO ECONOMICO: LE REGIONI PIU COLPITE Chi ha il punteggio più alto è stato meno colpito. Dato medio ITALIA = 100 DISAGIO ECONOMICO POSIZIONE REGIONI (punteggio

Dettagli

LE COSTRUZIONI IN BREVE: CAMPANIA

LE COSTRUZIONI IN BREVE: CAMPANIA LE COSTRUZIONI IN BREVE: CAMPANIA Ottobre A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Sommario SCHEDA CAMPANIA... 3 TAVOLE REGIONALI E PROVINCIALI... 9 Occupazione... 11 Imprese... 15 Permessi

Dettagli

Il SINAB è un progetto di: L AGRICOLTURA BIOLOGICA AL 31/12/2009 Tabella 1 Numero operatori per tipologia e regione TOTALE. Var.

Il SINAB è un progetto di: L AGRICOLTURA BIOLOGICA AL 31/12/2009 Tabella 1 Numero operatori per tipologia e regione TOTALE. Var. Il SINAB è un progetto di: Tabella 1 Numero operatori per tipologia e regione produttori esclusivi preparatori esclusivi importatori esclusivi produttori / preparatori produttori / preparatori / importatori

Dettagli

ITALIA SETTENTRIONALE

ITALIA SETTENTRIONALE Tabella 1 - Interruzioni volontarie di gravidanza, 2007 ABORTIVITA' IVG NATI VIVI * DONNE 15-49 RAPPORTO PER TASSO PER 1000 TASSO DI ANNI ** 1000 NATI VIVI DONNE 15-49 ANNI FECONDITA' ITALIA SETTENTRIONALE

Dettagli

INDICE. Prefazione alla seconda edizione XIII. Prefazione alla prima edizione

INDICE. Prefazione alla seconda edizione XIII. Prefazione alla prima edizione INDICE XI Prefazione alla seconda edizione XIII Prefazione alla prima edizione 1 Capitolo 1 La famiglia e il diritto. Linee di tenenza, problemi, prospettive 1 1. La famiglia e il diritto. Linee evolutive

Dettagli

val d aosta piemonte veneto

val d aosta piemonte veneto val d aosta piemonte veneto alto adige friuli venezia giulia trentino friuli venezia giulia emilia romagna champagne blanquette de limoux franciacorta champagne metodo classico spumanti metodo charmat

Dettagli

1.1. Numero degli immobili confiscati alla criminalità organizzata in Toscana al 7 gennaio Fonte ANBSC. Usciti dalla gestione

1.1. Numero degli immobili confiscati alla criminalità organizzata in Toscana al 7 gennaio Fonte ANBSC. Usciti dalla gestione Osservatorio sui beni confiscati alla criminalità organizzata in Toscana Statistiche sui beni confiscati in Toscana Dati: ANBSC - Aggiornamento: 7 gennaio 2013 1. Beni immobili 1.1. Numero degli immobili

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO LA FAMIGLIA

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO LA FAMIGLIA INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO LA FAMIGLIA 1. La nozione di famiglia.... p. 1 2. (segue) Famiglia parentale e famiglia nucleare....» 5 3. (segue) Famiglia, e rapporti giuridici familiari....» 8 4. Le norme

Dettagli

ITALIA SETTENTRIONALE

ITALIA SETTENTRIONALE Tabella 1 - Interruzioni volontarie di gravidanza, 2005 ABORTIVITA' IVG NATI VIVI * DONNE 15-49 RAPPORTO PER TASSO PER 1000 TASSO DI ANNI ** 1000 NATI VIVI DONNE 15-49 ANNI FECONDITA' ITALIA SETTENTRIONALE

Dettagli

APPENDICE I. Risorse proprie regioni

APPENDICE I. Risorse proprie regioni APPENDICE I Tabella A.1 - Incidenza delle risorse proprie delle Regioni, del Fondo statale e delle entrate da tassa regionale sulla spesa complessiva per il diritto allo studio nell a.a. 2002/03 Regioni/Province

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 31/7/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

La Rete Ferroviaria FS oggi

La Rete Ferroviaria FS oggi LOMBARDIA Estensione complessiva linee: 1569 km Binario semplice: 57% Binario doppio: 42% Not defined: 1% BEM 16% BCA 46% ALT 4% BA/BAB 34% DC 36% DL 28% CTC 36% Elettrica: 82% Diesel: 18% PIEMONTE Estensione

Dettagli

Conto Energia: il premio per la sostituzione di coperture in eternit

Conto Energia: il premio per la sostituzione di coperture in eternit Conto Energia: il premio per la sostituzione di coperture in eternit Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa PROVINCIA ETERNIT FREE Roma, 30 settembre 2010 www.gse.it 2 Indice Il Gestore dei Servizi

Dettagli

Provincia di Verona PROVINCIA DI VERONA

Provincia di Verona PROVINCIA DI VERONA PROVINCIA DI VERONA Il turismo nell intera Provincia di Verona è rappresentato dal 69,10% da turisti stranieri, tra cui spiccano i turisti di area tedesca (tedeschi e austriaci) con presenze pari a 2.032.589

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Garanzia Giovani: a cinque settimane dall avvio sono 74.394 i giovani che si sono registrati

COMUNICATO STAMPA. Garanzia Giovani: a cinque settimane dall avvio sono 74.394 i giovani che si sono registrati COMUNICATO STAMPA Garanzia Giovani: a cinque settimane dall avvio sono 74.394 i giovani che si sono registrati I dati del 5 report settimanale Il primo maggio 2014 è partita ufficialmente la Garanzia Giovani.

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2014: aggiornamento al 30/04/2014 DATI INAIL NAZIONALI

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2014: aggiornamento al 30/04/2014 DATI INAIL NAZIONALI Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 204: aggiornamento al 30/04/204 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering su base dati Inail DATI INAIL NAZIONALI

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 31//2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

Disponibilità attuale per assegnazione [macrotipologie] e comparto. Stima sull'intera PA****

Disponibilità attuale per assegnazione [macrotipologie] e comparto. Stima sull'intera PA**** Disponibilità attuale per assegnazione [macrotipologie] e comparto. Stima sull'intera PA**** Comparto Blu* Grigie con autista** Altre*** Totale Totale % ASL 169 749 17 900 18 818 31.1% AUTORITÀ TERRITORIALI

Dettagli

IL SETTORE TERMALE. Caratteristiche strutturali e performance. Federterme. Rimini, 12 maggio 2011 * * *

IL SETTORE TERMALE. Caratteristiche strutturali e performance. Federterme. Rimini, 12 maggio 2011 * * * IL SETTORE TERMALE Caratteristiche strutturali e performance * * * Federterme Rimini, 12 maggio 2011 Numero delle imprese termali per aree geografiche al 31/12/2010 378 Imprese 259 Società di capitali

Dettagli

Siae Società Italiana degli Autori ed Editori Ufficio Statistica

Siae Società Italiana degli Autori ed Editori Ufficio Statistica Tavola 1 I dati elaborati dalla Siae hanno carattere censuario e non campionario: ossia i valori esposti sono la sintesi di tutte le informazioni raccolte sul territorio dai 650 uffici della SIAE. la rilevazione

Dettagli

PARTE PRIMA I PRESUPPOSTI

PARTE PRIMA I PRESUPPOSTI INDICE-SOMMARIO PARTE PRIMA I PRESUPPOSTI Capitolo Primo LE FORME DI SEPARAZIONE Nozioni istituzionali... 3 Bibliografia essenziale... 11 Legislazione... 12 I.1. La separazione consensuale... 14 I.1.1.

Dettagli

Capitolo 2. Popolazione

Capitolo 2. Popolazione Capitolo 2 Popolazione 2. Popolazione Dinamica della popolazione residente Al 31 dicembre 2012 la popolazione residente in Italia è pari a 59.685.227 unità; rispetto al 1 gennaio 2012 - anno in cui la

Dettagli

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Messaggio numero 3244 del

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Messaggio numero 3244 del Istituto Nazionale della Previdenza Sociale Messaggio numero 3244 del 12-05-2015 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 12-05-2015

Dettagli

OCCUPAZIONE ITALIANA E STRANIERA A CONFRONTO

OCCUPAZIONE ITALIANA E STRANIERA A CONFRONTO OCCUPAZIONE ITALIANA E STRANIERA A CONFRONTO QUALI LE DINAMICHE DAL 2008 AL 2009 STUDIO DELLE DIFFERENZE ASSOLUTE DEGLI OCCUPATI Distinzioni per Posizione nella professione Classi di età Genere Macroarea

Dettagli

ORDINE DEGLI ARCHITETTI DI ROMA E PROVINCIA SERVIZI DELL ORDINE DI ROMA E PROVINCIA PER GLI ISCRITTI. consulenza nel settore specifiche

ORDINE DEGLI ARCHITETTI DI ROMA E PROVINCIA SERVIZI DELL ORDINE DI ROMA E PROVINCIA PER GLI ISCRITTI. consulenza nel settore specifiche ORDINE DEGLI ARCHITETTI DI ROMA E PROVINCIA Viale Maresciallo Pildsuski n 124 - Roma SERVIZI DELL ORDINE DI ROMA E PROVINCIA PER GLI ISCRITTI - COMMISSIONE OPINAMENTO SPECIFICHE - consulenza nel settore

Dettagli

Provenienza dei turisti italiani. Graduatoria delle presenze e permanenza media

Provenienza dei turisti italiani. Graduatoria delle presenze e permanenza media PROVINCIA DI VERONA Il turismo nell intera Provincia di Verona è rappresentato dal 33,30% da turisti stranieri, tra cui spiccano i turisti che arrivano dall Est Europa (tra cui spiccano Romania, Russia

Dettagli

Provincia di Monza e della Brianza

Provincia di Monza e della Brianza Provincia di Monza e della Brianza Comune di Lissone Via Gramsci Città di Lissone Comune di Lissone Sala Consiliare Città di Lissone Piazza IV Novembre Città di Lissone Biblioteca Civica Piazza IV Novembre

Dettagli

Area Turismo. I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2002 al 2011.

Area Turismo. I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2002 al 2011. Area Turismo I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 22 al 211. Glossario: Arrivi: il numero di clienti, italiani e stranieri, ospitati

Dettagli

INDICE. Capitolo primo LA FAMIGLIA E IL DIRITTO

INDICE. Capitolo primo LA FAMIGLIA E IL DIRITTO INDICE Capitolo primo LA FAMIGLIA E IL DIRITTO 1. Premessa... Pag. 1 2. Il diritto di famiglia nella Costituzione...» 7 3. Verso un nuovo diritto di famiglia...» 17 Capitolo secondo IL MATRIMONIO 1. Premessa...

Dettagli

STUDIO COMPLETO LE SEPARAZIONI E I DIVORZI IN ITALIA: UN QUADRO D INSIEME

STUDIO COMPLETO LE SEPARAZIONI E I DIVORZI IN ITALIA: UN QUADRO D INSIEME STUDIO COMPLETO LE SEPARAZIONI E I DIVORZI IN ITALIA: UN QUADRO D INSIEME Se scappi ti sposo. Proseguee la crescita delle separazioni. Una leggera flessione sul fronte dei divorzi. L Istituto del matrimonio

Dettagli

Avviso 2/15 2 Scadenza Graduatoria CTS Settoriali/Territoriali Piani Finanziati

Avviso 2/15 2 Scadenza Graduatoria CTS Settoriali/Territoriali Piani Finanziati PIEMONTE VALLE D'AOSTA LIGURIA N Prog. R.u.P. Denominazione Presentatore Punteggio Totale 1 PF1535_PR1000_av_215_2 CONFCOMMERCIO PIEMONTE 940 2 PF1562_PR1000_av_215_2 ASCOM ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA

Dettagli

LANGUAGE: NO_DOC_EXT: SOFTWARE VERSION: COUNTRY: PHONE: / NOTIFICATION TECHNICAL: NOTIFICATION PUBLICATION:

LANGUAGE: NO_DOC_EXT: SOFTWARE VERSION: COUNTRY: PHONE: / NOTIFICATION TECHNICAL: NOTIFICATION PUBLICATION: LANGUAGE: IT CATEGORY: ORIG FORM: F04 VERSION: R2.0.9.S01 SENDER: ENOTICES CUSTOMER: ECAS_ngesuacl NO_DOC_EXT: 2016-165251 SOFTWARE VERSION: 9.3.0 ORGANISATION: ENOTICES COUNTRY: EU PHONE: / Posta elettronica:

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico TABELLA "A" Dotazioni organiche regionali COMPLESSIVE - anno scolastico 2014-2015 a.s. 2011/12 a.s. 2012/13 a.s. 2014/15 rispetto a.s. 2011/12 a b c d e=d-a Abruzzo 5.195 5.124 5.119 5.118-77 Basilicata

Dettagli

PRESENTAZIONE (DETTA ANCHE PRE-CAMPAGNA) in tutta ITALIA

PRESENTAZIONE (DETTA ANCHE PRE-CAMPAGNA) in tutta ITALIA PRESENTAZIONE Servizio Affissioni Comunali Piccoli Formati 70x100 e 100x140 (DETTA ANCHE ) in tutta ITALIA Agenzia Leader in Italia dal 1996 VAL D AOSTA PIEMONTE LOMBARDIA TRENTINO ALTO ADIGE VENETO EMILIA

Dettagli

Nidi e servizi integrativi in Italia: l indagine sulla spesa sociale dei Comuni

Nidi e servizi integrativi in Italia: l indagine sulla spesa sociale dei Comuni NIDI E SERVIZI PER L INFANZIA Conoscere per governare Nidi e servizi : l indagine sulla spesa sociale dei Comuni Giulia Milan - Istat Servizio Sanità e assistenza Unità Operativa Interventi e servizi sociali

Dettagli

I cittadini internati negli OPG suddivisi per regione di provenienza i numeri della presa in carico

I cittadini internati negli OPG suddivisi per regione di provenienza i numeri della presa in carico I cittadini internati negli OPG suddivisi per regione di provenienza i numeri della presa in carico I dati sono ripresi dalla relazione di Guido Vincenzo Ditta presentata al Convegno sull OPG di Montelupo

Dettagli

QUALCHE DATO PER VALUTARE GLI EFFETTI DELLA LEGGE N 199/2010

QUALCHE DATO PER VALUTARE GLI EFFETTI DELLA LEGGE N 199/2010 QUALCHE DATO PER VALUTARE GLI EFFETTI DELLA LEGGE N 199/2010 Normativa di riferimento: L. N 199/2010 (in vigore dal 16.12.2010): esecuzione presso il domicilio della pena detentiva, anche se costituente

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Pag. XI

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Pag. XI INDICE SOMMARIO Abbreviazioni delle Riviste e delle Enciclopedie... Pag. XI Capitolo I EXCURSUS STORICO E QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO 1. Breve excursus di ordine storico... Pag. 1 2. (Segue): la situazione

Dettagli

L. N. 898/1970 Disciplina dei casi di scioglimento del matrimonio

L. N. 898/1970 Disciplina dei casi di scioglimento del matrimonio L. N. 898/1970 Disciplina dei casi di scioglimento del matrimonio Prima dell introduzione della legge sul divorzio, il matrimonio era indissolubile e si poteva sciogliere solo con la morte di uno dei coniugi.

Dettagli

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 STATISTICHE RELATIVE AL PERIODO 1 GENNAIO 31 MARZO 2014 Ministero della Giustizia Dipartimento della organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione

Dettagli

INDICE. Capitolo primo

INDICE. Capitolo primo INDICE Capitolo primo Le relazioni familiari e il diritto 1. Premessa... Pag. 1 2. Dalla tutela dell istituzione familiare alla tutela della persona...» 7 3. Il nuovo diritto di famiglia...» 20 Capitolo

Dettagli

SEPARAZIONI E DIVORZI IN ITALIA

SEPARAZIONI E DIVORZI IN ITALIA 264,0 270,0 264,1 249,0 247,7 246,0 250,4 246,6 230,6 SEPARAZIONI E DIVORZI IN ITALIA Anno 2011 Fonte: rapporto ISTAT del 27 maggio 2013 (htttp://www.istat.it) Nel 2011 le separazioni sono state 88.797

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIATI SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIATI SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA 1 PF1026_PR217_av214_1 UGAL FEDERALBERGHI RIVIERA DI LEVANTE 960 2 PF1006_PR390_av214_1 ASSOCIAZIONE DEL COMMERCIO, DEL TURISMO E DEI SERVIZI DELLA PROVINCIA DI NOVARA

Dettagli

fiavet Le vacanze per modalità di prenotazione [Digitare il testo]

fiavet Le vacanze per modalità di prenotazione [Digitare il testo] Le vacanze per modalità di prenotazione 2011 Italia All'estero Totale Fai da te 87,9 65,8 83,4 Agenzia di viaggio (pacchetti anche web) 8,1 29,3 12,5 Organizzazione parallela 3,9 4,9 4,1 Totale 100,0 100,0

Dettagli