Analisi diacronica delle superfici ad olivo in Agro di Sassari

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Analisi diacronica delle superfici ad olivo in Agro di Sassari"

Transcript

1 Università degli Studi di Sassari - Facoltà di Agraria Corso di Laurea in Ingegneria Agraria e Pianificazione del Territorio Rurale A.A. 2006/2007 Analisi diacronica delle superfici ad olivo in Agro di Sassari Elaborato finale di: Giovanni Zichi Relatore: Prof. S.Dettori

2 Il paesaggio agrario della Sardegna nord occidentale si caratterizza per la presenza di estesi oliveti che da lungo tempo persistono alla periferia degli insediamenti urbani

3 La collocazione periurbana deve essere fatta risalire alla distribuzione, medioevale prima, rinascimentale poi, delle terre coltivate all intorno dell urbs, secondo un modello di corone circolari in sequenza centrifuga così disposte: urbs - hortus - ager - silvae

4 L estensione complessiva e la differenziazione in tre fasce concentriche - dall interno verso l esterno: olivi, olivi associati a vite, vite - delle colture specializzate dell agro di Sassari, nella situazione descritta alla fine degli anni 30 da Le Lannou (Pastori e contadini di Sardegna) Fonte: Azzena G.- Principi di identificazione del paesaggio storico. L'esempio degli oliveti periurbani della Sardegna nord-occidentale. Convegno Multifunzionalità degli Oliveti Periurbani del Nord Ovest (Sardegna), Sassari 21 aprile 2006

5 Materiali e Metodi L analisi diacronica dell utilizzo delle terre agrarie nella fascia a diretto contatto col tessuto urbano - il cosiddetto Agro - è stata condotta, in funzione delle fonti di dati disponibili, per tre fasi temporali comprese tra la metà del XIX e la fine del XX secolo: A) 1860 (Cessato Catasto Terreni, elab. DESA) B) (Nuovo Catasto Terreni, Tirocinio) C) 1977 (Carta di uso del suolo della Corona Olivetata, elab. DESA )

6 Materiali e Metodi A) Cessato Catasto Terreni 1860, Archivio di Stato (Dettori e Filigheddu, 2006) archiviazione in database delle informazioni relative a circa appezzamenti (regione storica, qualità di coltura, estensione, classe); acquisizione in formato digitale del foglio di unione del Cessato Catasto e delle frazioni oggi disponibili, loro georeferenziazione su cartografia IGMI 1880 e CTR quantificazioni delle superfici per le principali colture con relativa mappatura per Frazione

7 Materiali e Metodi B) Nuovo Catasto Terreni, (Agenzia del Territorio di Sassari) archiviazione delle principali informazioni catastali relative a circa mappali (località, qualità di coltura, estensione e classe); georeferenziazione in base a CTR e cartografia IGM del foglio di unione del Catasto quantificazione delle superfici per le principali colture e relativa mappatura per Foglio di Mappa

8 Materiali e Metodi C) Carta di uso del suolo della Corona Olivetata di Sassari, 1977 (Dettori, Filigheddu, Deiana, 2006) utilizzazione degli shape files relativi ai 5 tematismi Corine di livello 1 e agli oliveti classificati in base a quattro classi di densità ( Oliveti residuali, densità <50 piante/ha; Oliveti radi, fra 50 e 100 p/ha; Oliveti tradizionali, tra 100 e 200 p/ha; Oliveti intensivi, >200 p/ha)

9 Materiali e Metodi Analisi diacronica degli oliveti per le fasi temporali : la sovrapposizione degli shape poligonali degli oliveti del 1977 sulla carta della distribuzione degli oliveti nel ha consentito di produrre una carta delle variazioni delle superfici ad olivo per Foglio di Mappa.

10 Carta dell Uso del suolo prevalente per Frazione nel comune di Sassari al 1860

11 Ripartizione colturale dell Agro di Sassari tra il 1860 e il Qualità di Coltura 1860 ha 1920 ha % Agrumeti 83,0 52,2-37,1 Aratorio / Seminativo 7.482, ,1-12,8 Improduttivo / Incolto 40,7 57,5 41,2 Oliveto 3.886, ,7 30,6 Orto 207,5 296,6 42,9 Pascolo 2.321, ,3 68,7 Verziere / Frutteto 201,0 243,9 21,3 Vigneto 2.985,5 779,9-73,9 Altro 30,2 598,8 - Totale , ,9 1,8

12 Qualità di coltura prevalente per Foglio di Mappa nel

13

14 Carta delle variazioni delle superfici ad olivo : ha 1977: ha Erosione: -374ha ( piante) Logorio: 548ha ( piante) Totale piante

15 Conclusioni In definitiva il cambiamento epocale, non accompagnato dall adeguamento e ammodernamento delle normative urbanistiche, ha provocato erosione, frammentazione e logorio della corona di oliveti di Sassari, con indebolimento della loro multifunzionalità basata su valenze ambientali, paesaggistiche, identitarie ed economiche.

UTILIZZO DELLE TERRE NELL AGER SASSARESE. LA COMPETIZIONE TRA VITE E OLIVO TRA IL XIX E IL XX SECOLO

UTILIZZO DELLE TERRE NELL AGER SASSARESE. LA COMPETIZIONE TRA VITE E OLIVO TRA IL XIX E IL XX SECOLO UTILIZZO DELLE TERRE NELL AGER SASSARESE. LA COMPETIZIONE TRA VITE E OLIVO TRA IL XIX E IL XX SECOLO LAND UTILISATION IN THE AGER OF THE SASSARI CITY. THE COMPETITION WINE VS OLIVE BETWEEN THE 19 TH AND

Dettagli

Data: 20/12/16 11:12:24. Pagina: 1 di 30 TOTALE PARTICELLE: 647. Reddito dominicale ( )

Data: 20/12/16 11:12:24. Pagina: 1 di 30 TOTALE PARTICELLE: 647. Reddito dominicale ( ) Pagina: 1 di 30 N. Foglio Part Porz Qualità Classe Superficie (m²) Deduzioni Reddito dominicale ( ) Reddito agrario ( ) 1 3 711 91-PASCOLO 1 0 96 0,15 0,07 2 3 715 AA 29-VIGNETO 3 0 83 0,88 0,56 3 715

Dettagli

SCENARI DI SVILUPPO E STRUMENTI DI GOVERNO PER IL PAESAGGIO RURALE TOSCANO. Cambiamenti di uso del suolo cambiamenti di paesaggio rurale

SCENARI DI SVILUPPO E STRUMENTI DI GOVERNO PER IL PAESAGGIO RURALE TOSCANO. Cambiamenti di uso del suolo cambiamenti di paesaggio rurale SCENARI DI SVILUPPO E STRUMENTI DI GOVERNO PER IL PAESAGGIO RURALE TOSCANO Cambiamenti di uso del suolo cambiamenti di paesaggio rurale Scuola Superiore Sant Anna, Pisa 5 ottobre 2010 Università di Bologna,

Dettagli

SCHEDA DI CUI AL D.P.C.M. DEL

SCHEDA DI CUI AL D.P.C.M. DEL SCHEDA DI CUI AL D.P.C.M. DEL 12-12-2005 AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA PER INTERVENTI IL CUI IMPATTO PAESAGGISTICO E' VALUTATO MEDIANTE UNA DOCUMENTAZIONE SEMPLIFICATA. (1) 1. RICHIEDENTE: (2) Via Paolinelli,

Dettagli

I N D I C E 1. PREMESSA CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE INDENNITÀ CALCOLO DEGLI ONERI PER SERVITÙ Piano particellare di esproprio

I N D I C E 1. PREMESSA CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE INDENNITÀ CALCOLO DEGLI ONERI PER SERVITÙ Piano particellare di esproprio I N D I C E 1. PREMESSA... 1 2. CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE INDENNITÀ... 2 3. CALCOLO DEGLI ONERI PER SERVITÙ... 5 Piano particellare di esproprio I PIANO PARTICELLARE D ESPROPRIO 1. PREMESSA Il presente

Dettagli

ASSESSORADU DE SOS ENTES LOCALES, FINÀNTZIAS E URBANÌSTICA ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE E URBANISTICA

ASSESSORADU DE SOS ENTES LOCALES, FINÀNTZIAS E URBANÌSTICA ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE E URBANISTICA ALIENAZIONE MEDIANTE GARA PUBBLICA CON IL SISTEMA DELLE OFFERTE SEGRETE AI SENSI DELL ART.1, COMMA 5, DELLA L.R. 35/1995 E ART.73 LETT. C) R.D. N. 827/1924, DI ALCUNI IMMOBILI DI PROPRIETÀ REGIONALE SITI

Dettagli

Nome indicatore DPSIR Fonte dati Uso del suolo S Carta Tecnica Regionale. Disponibilità dati *** 2007 R

Nome indicatore DPSIR Fonte dati Uso del suolo S Carta Tecnica Regionale. Disponibilità dati *** 2007 R SUOLO Uso del territorio Uso del suolo Nome indicatore DPSIR Fonte dati Uso del suolo S Carta Tecnica Regionale Obiettivo Distribuzione delle diverse classi di uso del suolo nel territorio regionale Disponibilità

Dettagli

Analisi a grande scala del territorio terrazzato della Liguria

Analisi a grande scala del territorio terrazzato della Liguria Regione Liguria - Dipartimento Pianificazione Territoriale Analisi a grande scala del territorio terrazzato della Liguria Area terrazzata nello Spezzino Con il rilievo dall alto ad esempio non si è in

Dettagli

Data: 20/12/17 14:12:18. Pagina: 1 di 5 TOTALE PARTICELLE: 110. N. Foglio Part Porz Qualità Classe Superficie (m²) Deduzioni Ha Are Ca

Data: 20/12/17 14:12:18. Pagina: 1 di 5 TOTALE PARTICELLE: 110. N. Foglio Part Porz Qualità Classe Superficie (m²) Deduzioni Ha Are Ca Pagina: 1 di 5 N. Foglio Part Porz Qualità Classe Superficie (m²) Deduzioni Reddito dominicale ( ) Reddito agrario ( ) 1 2 40 AA 49-AGRUMETO 1 51 59 173,19 66,61 2 40 AB 92-PASCOLO ARB 1 1 91 0,25 0,10

Dettagli

Custodire il paesaggio rurale Toscano: Il recupero dell olivicoltura di collina

Custodire il paesaggio rurale Toscano: Il recupero dell olivicoltura di collina Custodire il paesaggio rurale Toscano: Il recupero dell olivicoltura di collina Il recupero del patrimonio olivicolo Toscano: azione di contrasto ai cambiamenti climatici per lo stoccaggio di CO2 attraverso

Dettagli

GEOGRAPHICAL INFORMATION SYSTEM PER L ANALISI AMBIENTALE. Nicola Gilio. Dott. Nicola Gilio

GEOGRAPHICAL INFORMATION SYSTEM PER L ANALISI AMBIENTALE. Nicola Gilio. Dott. Nicola Gilio Nicola Nicola Gilio Gili GEOGRAPHICAL INFORMATION SYSTEM PER L ANALISI AMBIENTALE Dott. Nicola Gilio Un sistema informatizzato in grado di immagazzinare dati descrittivi della superficie terrestre Definizioni

Dettagli

INDAGINE TERRITORIALE CONOSCITIVA SULLA DISTRIBUZIONE DELLE BIOMASSE IN SARDEGNA E INDIVIDUAZIONE DEI BACINI DI APPROVVIGIONAMENTO

INDAGINE TERRITORIALE CONOSCITIVA SULLA DISTRIBUZIONE DELLE BIOMASSE IN SARDEGNA E INDIVIDUAZIONE DEI BACINI DI APPROVVIGIONAMENTO Unione Europea REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA P.O.R. SARDEGNA 2000 2006 MISURA 3.13 RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO NELLE IMPRESE E NEL TERRITORIO INDAGINE TERRITORIALE CONOSCITIVA SULLA DISTRIBUZIONE

Dettagli

La cartografia storica in rete

La cartografia storica in rete L'Infrastruttura geografica toscana I servizi di condivisione dati verso INSPIRE SEMINARIO La cartografia storica in rete FIRENZE, 29 maggio 2013 Auditorium di Santa Apollonia Via San Gallo, 25/a CONTESTO

Dettagli

INDICE. 1. Premessa Fasi Operative Calcolo delle Indennità... 3

INDICE. 1. Premessa Fasi Operative Calcolo delle Indennità... 3 INDICE 1. Premessa... 1 2. Fasi Operative... 2 3. Calcolo delle Indennità... 3 Progetto Definitivo TD.01 Relazione piano particellare Rev. 0- File: TD.01.doc 1. PREMESSA La presente relazione accompagna

Dettagli

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO Provincia di Verona ESTRATTI CATASTALI. DATA Marzo Il Sindaco Angelo Tosoni

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO Provincia di Verona ESTRATTI CATASTALI. DATA Marzo Il Sindaco Angelo Tosoni COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO Provincia di Verona PI Elaborato Scala VARIANTE N. 5 AL PRIMO PIANO DEGLI INTERVENTI SUAP D.P.R. 160/2010 e L.R. 55/2012 AMPLIAMENTO DI UNA ATTIVITÀ TURISTICA A CAMPEGGIO

Dettagli

Comune di Varedo Varedo (MB) delle. Dieg go Marzorati. - Sindaco.

Comune di Varedo Varedo (MB) delle. Dieg go Marzorati. - Sindaco. Comune di Varedo Via Vitt torio Emanuele II, 1 20814 Varedo (MB) Variante puntuale al PGT finalizzata alla modifica delle previsioni urbanistiche conness se all area di trasformazione denominata B7 Villa

Dettagli

Le zone agricole La legislazione vigente

Le zone agricole La legislazione vigente La legislazione vigente D.A. 22 dicembre 1983 n. 2266/U Decreto "Floris" Disciplina dei limiti e dei rapporti relativi alla formazione di nuovi strumenti urbanistici ed alla revisione di quelli esistenti

Dettagli

Piano Strutturale Intercomunale dell area pisana Elaborati prodotti e ulteriori materiali da produrre

Piano Strutturale Intercomunale dell area pisana Elaborati prodotti e ulteriori materiali da produrre Piano Strutturale Intercomunale dell area pisana Elaborati prodotti e ulteriori materiali da produrre Avvio del procedimento ai sensi dell art.17 della LR 65/2014 1 ELABORATI PRODOTTI Quadro Conoscitivo

Dettagli

COMUNE DI PASIANO DI PORDENONE Prov. di Pordenone

COMUNE DI PASIANO DI PORDENONE Prov. di Pordenone Regione Friuli Venezia-Giulia COMUNE DI PASIANO DI PORDENONE Prov. di Pordenone VARIANTE AL PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE V A R I AN T E 12 RELAZIONE MODIFICHE ZONIZZAZIONE PRGC VIGENTE ZONIZZAZIONE

Dettagli

4. ASSETTO DEL TERRITORIO AGRICOLO

4. ASSETTO DEL TERRITORIO AGRICOLO 4. ASSETTO DEL TERRITORIO AGRICOLO 32 4. Assetto del territorio agricolo 4.1 Le aree agricole del territorio di Sondrio: PTCP, PRG, DUSAF 4.1.1 Aree agricole strategiche da PTCP che per esposizione al

Dettagli

Le presenti norme integrano nell'area così perimetrata del vincolo in esame, delle tenute storiche di Tor Maggiore, della Solforatella, del Cerqueto,

Le presenti norme integrano nell'area così perimetrata del vincolo in esame, delle tenute storiche di Tor Maggiore, della Solforatella, del Cerqueto, Le presenti norme integrano nell'area così perimetrata del vincolo in esame, delle tenute storiche di Tor Maggiore, della Solforatella, del Cerqueto, delle Monachelle, delle Vittorie, di Valle Caia, di

Dettagli

8.8 Area Sardegna. Di seguito si riporta la lista degli interventi previsti nell Area Sardegna per i quali sono state sviluppate le schede intervento:

8.8 Area Sardegna. Di seguito si riporta la lista degli interventi previsti nell Area Sardegna per i quali sono state sviluppate le schede intervento: 8.8 Area Sardegna Di seguito si riporta la lista degli interventi previsti nell Area Sardegna per i quali sono state sviluppate le schede intervento: - Rete AT provincia Carbonia-Iglesias. Sezione I -

Dettagli

TERRENO. sito in SESTRI LEVANTE (GE) - via della Pergola - frazione Monte Pagano. cod. imm.1339

TERRENO. sito in SESTRI LEVANTE (GE) - via della Pergola - frazione Monte Pagano. cod. imm.1339 INFORMATION MEMORANDUM TERRENO sito in SESTRI LEVANTE (GE) - via della Pergola - frazione Monte Pagano cod. imm.1339 Rev 0.0 Data: 27/12/2012 Pagina 1 di 9 Generalità Inquadramento Territoriale Elenco

Dettagli

Piano di Governo del Territorio del Comune di Cugliate Fabiasco. Ambiti agricoli - approfondimenti. Analisi d uso e sfruttamento

Piano di Governo del Territorio del Comune di Cugliate Fabiasco. Ambiti agricoli - approfondimenti. Analisi d uso e sfruttamento Ambiti agricoli - approfondimenti Analisi d uso e sfruttamento Per completare l analisi dei suoli agricoli si è utilizzato il rilievo DUSAF di Premessa Nel presente allegato viene individuato il percorso

Dettagli

la rappresentazione del suolo agricolo tra descrizione e destinazione d uso

la rappresentazione del suolo agricolo tra descrizione e destinazione d uso la rappresentazione del suolo agricolo tra descrizione e destinazione d uso un approfondimento sull area dell Est Ticino indice degli elaborati l evoluzione dell uso del suolo (fonte dati DUSAF gai, 1.0,

Dettagli

DICHIARA CHE I DATI APPRESSO RIPORTATI SONO VERITIERI E POSSONO ESSERE VERIFICATI

DICHIARA CHE I DATI APPRESSO RIPORTATI SONO VERITIERI E POSSONO ESSERE VERIFICATI ALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CINIGIANO OGGETTO: Relazione utilizzazione agraria, relativa alla richiesta di Concessione Edilizia per Il Sottoscritto nato a il residente in Via / Località / Podere, nella

Dettagli

Pagina: 1 di 5 TOTALE PARTICELLE: 99. Deduzioni Dominicale Agrario. N. Foglio Part Porz Qualità Classe Superficie Ha Are Ca

Pagina: 1 di 5 TOTALE PARTICELLE: 99. Deduzioni Dominicale Agrario. N. Foglio Part Porz Qualità Classe Superficie Ha Are Ca Pagina: 1 di 5 Comune di CERENZIA (Codice nazionale: C501) 1 1 144 AA 36-ULIVETO 4 78 28 14,15 12,13 1 144 AB 92-PASCOLO ARB 3 45 22 3,04 3,04 2 3 11 AA 91-PASCOLO 3 1 55 0 4,8 1,6 3 11 AB 92-PASCOLO ARB

Dettagli

La condizionalità in Puglia

La condizionalità in Puglia La condizionalità in Puglia Le norme per il mantenimento dei terreni in buone condizioni agronomiche e ambientali Bari-Palazzo Agricoltura, 27 giugno 2006 REGIONE PUGLIA ASSESSORATO ALLE RISORSE AGROALIMENTARI

Dettagli

http://sit.comune.venezia.it/cartanet Ambito tematico: "Urbanistica" SCALA: 1:2.000 PROIEZIONE: GAUSS-BOAGA Fuso Est DATUM: ROMA 40 CARTOGRAFIA: COORDINATE N.O. E: 2.317.370 N: 5.037.340 S.E. E: 2.317.910

Dettagli

Tecnica e Pianificazione Urbanistica

Tecnica e Pianificazione Urbanistica Università di Palermo - Scuola Politecnica Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile Anno accademico 2015-2016 Tecnica e Pianificazione Urbanistica Prof. Ignazio Vinci Descrizione degli elaborati

Dettagli

Uso del suolo e popolamento nella Toscana tra 800 e 900

Uso del suolo e popolamento nella Toscana tra 800 e 900 Uso del suolo e popolamento nella Toscana tra 800 e 900 Laboratorio di Geografia Dipartimento di Storia Università di Siena Hanno collaborato: Luca Deravignone, Michele De Silva, Claudio Greppi, Giancarlo

Dettagli

Piani Urbanistici Comunali in adeguamento al P.P.R.; le conoscenze territoriali di base. Strategie e Programmi

Piani Urbanistici Comunali in adeguamento al P.P.R.; le conoscenze territoriali di base. Strategie e Programmi Enti locali, finanze e urbanistica Direzione generale della pianificazione urbanistica territoriale e della vigilanza edilizia Piani Urbanistici Comunali in adeguamento al P.P.R.; le conoscenze territoriali

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2013

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2013 BOSCO CEDUO ORDINARIO 17000,00 17000,00 BOSCO D`ALTO FUSTO (1) 18000,00 8-CONIFERE E LATIFOGLIE DI ETA MEDIA INFERIORE A 15 ANNI) BOSCO D`ALTO FUSTO (2) 25000,00 9-CONIFERE E LATIFOGLIE DI ETA MEDIA COMPRESA

Dettagli

Analisi del Territorio Agricolo - Forestale del Comune di Follonica. G.B.G. studio associato Agrario forestale ambientale

Analisi del Territorio Agricolo - Forestale del Comune di Follonica. G.B.G. studio associato Agrario forestale ambientale Analisi del Territorio Agricolo - Forestale del Comune di Follonica Obiettivo del progetto Scopo di questo settore del progetto è analizzare il territorio comunale con caratteristiche prevalentemente agricole

Dettagli

Corso di estimo D Prof Raffaella Lioce. Alcuni cenni sul catasto

Corso di estimo D Prof Raffaella Lioce. Alcuni cenni sul catasto Corso di estimo D Prof Raffaella Lioce Alcuni cenni sul catasto Definizione Il catasto è l inventario dei beni immobili di uno stato Definisce i possessi delle persone fisiche e giuridiche È la base per

Dettagli

Ammodernamento dei lavori della Commissione provinciale espropri

Ammodernamento dei lavori della Commissione provinciale espropri Ammodernamento dei lavori della Commissione provinciale espropri conferenza stampa Sede Provincia di Lecce Presentazione Proposta di modifica dei lavori della Commissione provinciale espropri Lecce, 13.09.2012

Dettagli

Il settore agricolo della Sardegna sotto la lente del Censimento

Il settore agricolo della Sardegna sotto la lente del Censimento Il settore agricolo della Sardegna Convegno L agricoltura in Sardegna Pietro Pulina Università degli Studi di Sassari Dipartimento di Scienze della Natura e del Territorio Di cosa si parla ammodernamento

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO. RELAZIONE AGRONOMICA ALLEGATO ALLA PRATICA DI SANATORIA EDILIZIA IN TERRITORIO RURALE Art. 209 della L.R.T. 10 novembre 2014 n.

COMUNE DI GROSSETO. RELAZIONE AGRONOMICA ALLEGATO ALLA PRATICA DI SANATORIA EDILIZIA IN TERRITORIO RURALE Art. 209 della L.R.T. 10 novembre 2014 n. COMUNE DI GROSSETO Provincia di Grosseto Allegato alla D.G.M.n. Del RELAZIONE AGRONOMICA ALLEGATO ALLA PRATICA DI SANATORIA EDILIZIA IN TERRITORIO RURALE Art. 209 della L.R.T. 10 novembre 2014 n. 65 DITTA

Dettagli

Capitolo 1. Catasto terreni. Corso di estimo rurale. Prof. Carmelo Tatano

Capitolo 1. Catasto terreni. Corso di estimo rurale. Prof. Carmelo Tatano Capitolo 1 Catasto terreni Corso di estimo rurale Prof. Carmelo Tatano Il catasto L inventario dei beni immobili per fini fiscali, civili e giuridici Caratteristiche del Nuovo Catasto Terreni (NCT) attualmente

Dettagli

Scala dello sviluppo. Sviluppo. Scala del foglio. Indicazione del foglio. D.Magni - Cartografia catastale (a.a. 2003/04) - L6 / V

Scala dello sviluppo. Sviluppo. Scala del foglio. Indicazione del foglio. D.Magni - Cartografia catastale (a.a. 2003/04) - L6 / V Scala dello sviluppo Sviluppo Indicazione del foglio Scala del foglio 1 Contenuti delle mappe L oggetto principale disegnato nelle mappe catastali è la particella catastale, rappresentata integralmente

Dettagli

IL P.U.C. DI MODENA (Piano Urbanistico Comunale)

IL P.U.C. DI MODENA (Piano Urbanistico Comunale) MODELLO DATI PER GLI STRUMENTI URBANISTICI COMUNALI IN FORMATO DIGITALE (LR 20/2000) Regione Emilia Romagna IL P.U.C. DI MODENA (Piano Urbanistico Comunale) LA CARTOGRAFIA DI BASE Cartografia catastale

Dettagli

Monitoraggio delle variazioni degli usi del suolo in Toscana

Monitoraggio delle variazioni degli usi del suolo in Toscana Monitoraggio delle variazioni degli usi del suolo in Toscana Monitoraggio delle variazioni degli usi del suolo in Toscana - Indagine per il monitoraggio dei territori urbanizzati con metodologia statistica

Dettagli

Strumenti e documenti per la lettura del paesaggio

Strumenti e documenti per la lettura del paesaggio Università degli Studi di Udine Dipartimento di Scienze Umane Strumenti e documenti per la lettura del paesaggio Alma Bianchetti e Nadia Carestiato Udine, 18 dicembre 2015 Gruppo di lavoro Partecipazione

Dettagli

PIANO PARTICELLARE ESPROPRI

PIANO PARTICELLARE ESPROPRI PIANO PARTICELLARE ESPROPRI Nelle tabelle che seguono sono riportati gli elementi caratteristici dei terreni interessati dall'intervento raggruppati per proprietario. Ciascuna tabella è distinta dalla

Dettagli

LA SUPERFICIE DEI COMUNI, DELLE PROVINCE E DELLE REGIONI ITALIANE

LA SUPERFICIE DEI COMUNI, DELLE PROVINCE E DELLE REGIONI ITALIANE 19 febbraio 2013 Dati al 9 ottobre 2011 LA SUPERFICIE DEI COMUNI, DELLE PROVINCE E DELLE REGIONI ITALIANE L estensione totale del territorio nazionale (ovvero la somma delle superfici degli 8.092 comuni

Dettagli

CARTA DELLE VOCAZIONI FAUNISTICHE DELL AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA BARI/BT PARTE I INQUADRAMENTO GENERALE

CARTA DELLE VOCAZIONI FAUNISTICHE DELL AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA BARI/BT PARTE I INQUADRAMENTO GENERALE CARTA DELLE VOCAZIONI FAUNISTICHE DELL AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA BARI/BT PARTE I INQUADRAMENTO GENERALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA DOTT. ALBERTO MERIGGI DOTT. GIANPASQUALE CHIATANTE ATC BARI DOTT.

Dettagli

Studio Tecnico Associato. Foschi-Dalpozzo Via Emilia Levante Castel Bolognese (RA) Tel. 0546/55966 e.mail

Studio Tecnico Associato. Foschi-Dalpozzo Via Emilia Levante Castel Bolognese (RA) Tel. 0546/55966 e.mail Studio Tecnico Associato Foschi-Dalpozzo Via Emilia Levante 398 - Castel Bolognese (RA) Tel. 0546/55966 e.mail st-foschidalpozzo@libero.it Spett.le COMUNE DI RIOLO TERME Settore Territorio Via A. Moro,

Dettagli

Paesaggi rurali storici e sviluppo del territorio rurale. Mauro Agnoletti Università di Firenze Facoltà di Agraria

Paesaggi rurali storici e sviluppo del territorio rurale. Mauro Agnoletti Università di Firenze Facoltà di Agraria Paesaggi rurali storici e sviluppo del territorio rurale Mauro Agnoletti Università di Firenze Facoltà di Agraria Laboratorio per il paesaggio e i beni culturali Marche - Policolture di Loretello Nuovi

Dettagli

Origini del catasto italiano

Origini del catasto italiano IL CATASTO Origini del catasto italiano Nel 1861 si contavano in Italia 22 diversi Catasti. Nel 1886 fu varata la prima legge per la costituzione di un unico catasto allo scopo di perequare l imposta fondiaria

Dettagli

INDICE GENERALE. 1.2 Lo studio dei catasti storici per la ricerca e la pianificazione urbanistica

INDICE GENERALE. 1.2 Lo studio dei catasti storici per la ricerca e la pianificazione urbanistica INDICE GENERALE CAPITOLO 1 Il paesaggio come fonte d informazione 1.1 Interpretazione e rappresentazione del paesaggio 1.2 Lo studio dei catasti storici per la ricerca e la pianificazione urbanistica 1.3

Dettagli

DEFINIZIONE DELL AREA VOCATA E DELLE MACROAREE PER LA CACCIA AL CINGHIALE NELL ATC VASTESE

DEFINIZIONE DELL AREA VOCATA E DELLE MACROAREE PER LA CACCIA AL CINGHIALE NELL ATC VASTESE Servizio Caccia e Pesca DEFINIZIONE DELL AREA VOCATA E DELLE MACROAREE PER LA CACCIA AL CINGHIALE NELL ATC VASTESE IN BASE AL: Regolamento Regionale per la gestione faunistico-venatoria degli ungulati

Dettagli

Il supporto all agricoltura biologica nei PSR regionali

Il supporto all agricoltura biologica nei PSR regionali Il supporto all agricoltura biologica nei PSR regionali 2007-2013 Carla Abitabile e Laura Viganò - INEA ricoltura biologica nelle politiche di sviluppo rurale comunitarie tra presente e fu perienze della

Dettagli

Comune di Faenza AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DEI TERRENI DEL FONDO RUSTICO DENOMINATO LOGHETTO DI SOPRA IN

Comune di Faenza AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DEI TERRENI DEL FONDO RUSTICO DENOMINATO LOGHETTO DI SOPRA IN Comune di Faenza Prot. Gen. n. 0021370 del 28.05.2010 AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DEI TERRENI DEL FONDO RUSTICO DENOMINATO LOGHETTO DI SOPRA IN LOCALITA TEBANO NEL COMUNE DI FAENZA In conformità

Dettagli

- Avvisi AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI PISA

- Avvisi AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI PISA 2. di precisare che: - l area interessata dal presente provvedimento è identificata nel NCT del Comune di Pontessieve al foglio di mappa 98, identificativo AAB, della superficie di mq. 1000; - il presente

Dettagli

NATURA E BIODIVERSITA

NATURA E BIODIVERSITA NATURA E BIODIVERSITA 10 Quadro sinottico degli indicatori INDICATORI DI STATO/IMPATTO (S/I) Indice di Biopotenzialità Territoriale (Btc) INDICATORI DI RISPOSTA (R) Il verde urbano SIGLE, ABBREVIAZIONI,

Dettagli

Metodologia per la stima dei carichi di azoto (N) di origine agricola della Regione Veneto

Metodologia per la stima dei carichi di azoto (N) di origine agricola della Regione Veneto Metodologia per la stima dei carichi di azoto (N) di origine agricola della Regione Veneto La stima dei carichi azotati di origine agricola derivanti dagli apporti delle concimazioni organiche e minerali

Dettagli

ANALISI GIS DELLA RURALITÀ: PRIMI RISULTATI

ANALISI GIS DELLA RURALITÀ: PRIMI RISULTATI SESSIONE TEMATICA 3 PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E TUTELA DELL AMBIENTE CONVEGNO INTERNAZIONALE PROGETTO ARUPA Matera 13-15 Maggio 2015 ANALISI GIS DELLA RURALITÀ: PRIMI RISULTATI I. Diti, M. Sigura, L.

Dettagli

Tavola 1A - FUNZIONI PREVALENTI

Tavola 1A - FUNZIONI PREVALENTI Anno Accademico 2016-17 Laboratorio di Progettazione Urbanistica 3 Roma Città Territorio Tavola 1A - FUNZIONI PREVALENTI 12-14.10.2016 Finalità dell esercitazione distinguere all interno del territorio

Dettagli

L utilizzo della Banca Dati dell Uso del Suolo della Regione del Veneto a supporto dell attivit. attività di Pianificazione Territoriale

L utilizzo della Banca Dati dell Uso del Suolo della Regione del Veneto a supporto dell attivit. attività di Pianificazione Territoriale 1 Presentazione L utilizzo della Banca Dati dell Uso del Suolo della Regione del Veneto a supporto dell attivit attività di Pianificazione Territoriale A cura di Massimo Foccardi Mauro Nordio 2 Realizzazione

Dettagli

Modelli di dati geografici

Modelli di dati geografici Modelli di dati geografici Modello Vettoriale Modello Raster I dati in formato grafico, utilizzabili dai G.I.S., si possono dividere in due categorie principali: DATI VETTORIALI DATI RASTER MONDO REALE

Dettagli

G3-GNRAC Quartiere Fieristico di Ferrara, 23 Settembre 2016

G3-GNRAC Quartiere Fieristico di Ferrara, 23 Settembre 2016 G3-GNRAC Quartiere Fieristico di L EROSIONE DELLE SPIAGGE TOSCANE NEL XIX SECOLO: UNA REVISIONE DEI DATI IN LETTERATURA Settembre 2016: indicatori della linea di costa apposti sulla spiaggia del Gombo

Dettagli

COMUNE DI SANZA CARTA DELL USO DEL SUOLO (Fonte: Regione Campania 2009)

COMUNE DI SANZA CARTA DELL USO DEL SUOLO (Fonte: Regione Campania 2009) COMUNE DI SANZA CARTA DELL USO DEL SUOLO (Fonte: Regione Campania 2009) 10000 9000 9006,39 8000 Valori espressi in Ha 7000 6000 5000 4000 3000 2000 1000 0 34,28 434,76 968,63 290,52 155,81 471,93 49,82

Dettagli

Introduzione al Project Work

Introduzione al Project Work Università di Palermo - Scuola Politecnica Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Edile-Architettura Anno accademico 2017-2018 Laboratorio Laboratorio di di Urbanistica Urbanistica Prof. Ignazio Vinci

Dettagli

a cura di Sandro Dettori e Maria Rosaria Filigheddu

a cura di Sandro Dettori e Maria Rosaria Filigheddu Facoltà di Agraria Dipartimento di Economia e Sistemi arborei Università degli Studi di Sassari Facoltà di Architettura Dipartimento di Architettura e Pianificazione Multifunzionalità degli Oliveti Periurbani

Dettagli

RELAZIONE DI STIMA E PIANO PARTICELLARE D'ESPROPRIO

RELAZIONE DI STIMA E PIANO PARTICELLARE D'ESPROPRIO RELAZIONE DI STIMA E PIANO PARTICELLARE D'ESPROPRIO RELAZIONE DI STIMA PREMESSA La presente relazione di stima, completa del relativo piano particellare d'esproprio con relativa stima delle aree da occupare,

Dettagli

PIANO STRUTTURALE DEI COMUNI DELL AREA BAZZANESE

PIANO STRUTTURALE DEI COMUNI DELL AREA BAZZANESE PIANO STRUTTURALE DEI COMUNI DELL AREA BAZZANESE CONFERENZA DI PIANIFICAZIONE Dinamiche del territorio rurale e prospettive future 1970 2010, attraverso il dato censuario comunicazione a cura di Alessandra

Dettagli

Art. 7.2 Sistema delle aree forestali

Art. 7.2 Sistema delle aree forestali Art. 7.2 Sistema delle aree forestali DEFINIZIONE DI AREE FORESTALI sono tutte le superfici con vegetazione arborea ed arbustiva spontanea o di origine artificiale in grado di produrre legno o altri prodotti

Dettagli

Fig. 31: interno locale di appoggio. Direzione generale enti locali e finanze Servizio territoriale demanio e patrimonio di Sassari

Fig. 31: interno locale di appoggio. Direzione generale enti locali e finanze Servizio territoriale demanio e patrimonio di Sassari Fig. 30: interno locale appoggio (sud) Fig. 31: interno locale di appoggio Fig. 32: corridoio centrale del magazzino 18 Fig. 33: controsoffittatura ammalorata magazzino (locale appoggio a ovest) FABBRICATI

Dettagli

Il Catasto Terreni Geom. Crovetto Fabio Genova 27/01/2017

Il Catasto Terreni Geom. Crovetto Fabio Genova 27/01/2017 Il Catasto Terreni Il Catasto Terreni Oggi vedremo : Cos è il catasto Il catasto dei terreni L aggiornamento del Catasto Terreni L accatastamento di una strada comunale ( tema di esame anno 2004) Cos è

Dettagli

Allegoria degli effetti del buon governo. A. Lorenzetti

Allegoria degli effetti del buon governo. A. Lorenzetti Allegoria degli effetti del buon governo. A. Lorenzetti 1338-39 L oggetto del nostro interesse L oggetto del nostro interesse Riferimenti: convenzione europea del paesaggio - PUP 2008 Paesaggio come spazio

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO OSSERVAZIONE

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO OSSERVAZIONE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO Allegato A Adottato con del. C.C. n. XXX del XXX (ai sensi dell art. 13 della Legge Regionale 12/05 e s.m.i.) OSSERVAZIONE SPAZIO PER TIMBRO PROTOCOLLO Ill.mo Sig. SINDACO

Dettagli

I DATI EVOLUTIVI DELLA DINAMICA URBANA

I DATI EVOLUTIVI DELLA DINAMICA URBANA Università Degli Studi Dell Aquila TESI DI LAUREA TRIENNALE I DATI EVOLUTIVI DELLA DINAMICA URBANA Metodi di elaborazione numerica e confronti geostatistici Relatore:Prof. Ing. Bernardino Romano Laureando:Vittorio

Dettagli

Francesca Krasna Prof. Ass. di Geografia Economico-Politica DEAMS Sezione di Geografia Economico-Politica Università degli Studi di Trieste Via

Francesca Krasna Prof. Ass. di Geografia Economico-Politica DEAMS Sezione di Geografia Economico-Politica Università degli Studi di Trieste Via Francesca Krasna Prof. Ass. di Geografia Economico-Politica DEAMS Sezione di Geografia Economico-Politica Università degli Studi di Trieste Via Valerio 4/1 34127 Via Tigor, 22, III piano St. 311 email:

Dettagli

Origini del catasto italiano

Origini del catasto italiano IL CATASTO Origini del catasto italiano Nel 1861 si contavano in Italia 22 diversi Catasti. Nel 1886 fu varata la prima legge per la costituzione di un unico catasto allo scopo di perequare l imposta fondiaria

Dettagli

LETTURA, RAPPRESENTAZIONE E INTERPRETAZIONE DELLA CITTÀ E DEL TERRITORIO

LETTURA, RAPPRESENTAZIONE E INTERPRETAZIONE DELLA CITTÀ E DEL TERRITORIO LETTURA, RAPPRESENTAZIONE E INTERPRETAZIONE DELLA CITTÀ E DEL TERRITORIO Dott. Alessandro Santucci ANNO ACCADEMICO 2005/06 Università di Pisa Dipartimento di Ingegneria Civile TEMI DEL CORSO LETTURA, RAPPRESENTAZIONE

Dettagli

martedì 31 marzo 2009

martedì 31 marzo 2009 martedì 31 marzo 2009 Dott. Marco Mataloni Helix srl Consorzio Quadratech mataloni@helix.it La tecnologia Geospaziale a supporto delle decisioni per le politiche di valorizzazione del territorio Helix?

Dettagli

CARTA DI USO DEL SUOLO DELLA REGIONE LAZIO

CARTA DI USO DEL SUOLO DELLA REGIONE LAZIO CARTA DI USO DEL SUOLO DELLA REGIONE LAZIO CHIAVI DI INTERPRETAZIONE Alessandro Cimbelli, Stefano Mugnoli, Rita Galloni, Danilo Moscetta Maggio 2003 Introduzione Il seguente documento descrive, in maniera

Dettagli

PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO PROVINCIALE ALLEGATO 4: UNITÀ DI TERRE SCHEDE. ELABORATO DEFINITIVO Settembre 2009

PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO PROVINCIALE ALLEGATO 4: UNITÀ DI TERRE SCHEDE. ELABORATO DEFINITIVO Settembre 2009 PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO PROVINCIALE PIANO PAESAGGISTICO DELLA COLLINA DI PINEROLO Adottato con D.G.P. n. 622-590753/2007 in data 5 giugno 2007 Acquisito parere di conformità al PTR con D.G.R.

Dettagli

Piano Nazionale Filiera del Tartufo

Piano Nazionale Filiera del Tartufo Iotti Mirco Università dell Aquila Piano Nazionale Filiera del Tartufo GRUPPO 1 - Raccolta e gestione ambientale Sottogruppo 4 La Ricerca scientifica Enti di ricerca coinvolti: Università (L Aquila, Bologna,

Dettagli

Primo e secondo elaborato del Project Work

Primo e secondo elaborato del Project Work Università di Palermo - Scuola Politecnica Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Edile-Architettura Anno accademico 2017-2018 Laboratorio Laboratorio di di Urbanistica Urbanistica Prof. Ignazio Vinci

Dettagli

- Censimento degli alberi monumentali - Uso del suolo

- Censimento degli alberi monumentali - Uso del suolo Dott. Marco Bagnoli - Censimento degli alberi monumentali - Uso del suolo ALBERI MONUMENTALI Quadro normativo: - la legge n. 60 del 1998 della Regione Toscana definisce alberi monumentali di alto pregio

Dettagli

(marca da bollo da 14,62 ) RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA

(marca da bollo da 14,62 ) RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA DATA ARRIVO (marca da bollo da 14,62 ) RIF. PRATICA Spett.le Parco Monte Barro Via Bertarelli,11 23851 Galbiate (LC) RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA OPERE IL CUI IMPATTO PAESAGGISTICO E' VALUTATO

Dettagli

Definitivo. Prof. Ing. Antonio Chirico Redazione del Piano e Project management

Definitivo. Prof. Ing. Antonio Chirico Redazione del Piano e Project management Prof. Ing. Antonio Chirico Redazione del Piano e Project management Dr. Geol. Alessandro De Stefanis - Dr Geol. Pietro De Stefanis geosarc - Studi Associati di Ricerche e Consulenze geologiche Consulenza

Dettagli

La presente Relazione Tecnica riguarda il sito n 10 del PIT ricadente nel Comune di Empoli (FI).

La presente Relazione Tecnica riguarda il sito n 10 del PIT ricadente nel Comune di Empoli (FI). RELAZIONE TECNICA SITO N 10 ALLEGATO A7 PONTORME NEL COMUNE DI EMPOLI (FI) DEL PIANO DI INDIRIZZO TERRITORIALE CON VALENZA DI PIANO PAESAGGISTICO (PIT) La presente Relazione Tecnica riguarda il sito n

Dettagli

UTOE 9 Porta a Lucca Via Galluppi S.N. 9.3

UTOE 9 Porta a Lucca Via Galluppi S.N. 9.3 UTOE 9 Porta a Lucca Via Galluppi S.N. 9.3 QUADRO CONOSCITIVO LOCALIZZATO Indice Inquadramento territoriale, descrizione e contestualizzazione dell area... 2 Pericolosità idraulica, acque superficiali

Dettagli

Aspetti socio demografici

Aspetti socio demografici GAL TERRA BERICA c/o Istituto di Genetica Strampelli Via Marconi, 1-36045 Lonigo (VI) Tel.: 800184960 Fax: 0444 438122 Sito: galterraberica.it Email: galterraberica@libero.it Costituito nel 2002, il GAL

Dettagli

PA ICAR/21 DIDA UNIFI

PA ICAR/21 DIDA UNIFI Com'è cambiata l'articolazione dei Corsi di Laurea in Pianificazione e Urbanistica 2001/2016 a cura di Fabio Lucchesi PA ICAR/21 DIDA UNIFI fonte: MIUR (http://offf.miur.it http://www.universitaly.it )

Dettagli

2. IL PATTO CITTA - CAMPAGNA

2. IL PATTO CITTA - CAMPAGNA 2. IL PATTO CITTA - CAMPAGNA A partire dalle criticità delle urbanizzazioni contemporanee e dai processi di degrado dei paesaggi rurali, il Patto Città-Campagna cerca di elevare la qualità dell abitare

Dettagli

Burc n. 39 del 2 Maggio 2017 RELAZIONE TECNICA PER DETERMINAZIONE INDENNITA ESPROPRIO

Burc n. 39 del 2 Maggio 2017 RELAZIONE TECNICA PER DETERMINAZIONE INDENNITA ESPROPRIO RELAZIONE TECNICA PER DETERMINAZIONE INDENNITA ESPROPRIO OGGETTO: Lavori per la costruzione di un impianto di depurazione consortile e collettori di avvicinamento tra i Comuni di San Roberto, Fiumara,

Dettagli

Pianificazione Urbanistica. Elaborato # 2 del Project work. Prof. Ignazio Vinci. Masterplan strategico. Corso di Pianificazione Urbanistica

Pianificazione Urbanistica. Elaborato # 2 del Project work. Prof. Ignazio Vinci. Masterplan strategico. Corso di Pianificazione Urbanistica Università di Palermo - Scuola Politecnica Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile Anno accademico 2016-2017 Pianificazione Urbanistica Prof. Ignazio Vinci Elaborato # 2 del Project work Masterplan

Dettagli

PGT. Piano di Governo del Territorio ELENCO ELABORATI - APPROVAZIONE. Fascicolo COMUNE DI SIZIANO

PGT. Piano di Governo del Territorio ELENCO ELABORATI - APPROVAZIONE. Fascicolo COMUNE DI SIZIANO COMUNE DI SIZIANO PROVINCIA DI PAVIA PGT Piano di Governo del Territorio ai sensi della Legge Regionale 11 marzo 2005, n 12 0 PGT Piano di Governo del Territorio Fascicolo ELENCO ELABORATI - allegato alla

Dettagli

CatOnE. Il catasto facile per la pubblica amministrazione disponibile su piattaforma fissa e mobile per tablet e laptop

CatOnE. Il catasto facile per la pubblica amministrazione disponibile su piattaforma fissa e mobile per tablet e laptop CatOnE Il catasto facile per la pubblica amministrazione disponibile su piattaforma fissa e mobile per tablet e laptop La piattaforma Map CatOnE è un sistema innovativo e semplice per la consultazione

Dettagli

Modelli di città: fattori localizzativi, economici e sociali. Mauro Giovanni Università di Trieste

Modelli di città: fattori localizzativi, economici e sociali. Mauro Giovanni Università di Trieste Modelli di città: fattori localizzativi, economici e sociali Mauro Giovanni Università di Trieste Seminativi a coltura intensiva Arativo a rotazione triennale Arativo a rotazione biennale Allevamento estensivo

Dettagli

COMUNE DI OLBIA Provincia di Sassari RELAZIONE ILLUSTRATIVA

COMUNE DI OLBIA Provincia di Sassari RELAZIONE ILLUSTRATIVA COMUNE DI OLBIA Provincia di Sassari RELAZIONE ILLUSTRATIVA 0 RELAZIONE A seguito delle recenti sentenze del TAR che hanno annullato il PDF approvato con decreto Regionale 1150/u del 17.7.87 e ogni altro

Dettagli

PGT CORANA. ELENCO ELABORATI RETTIFICA DI ERRORE MATERIALE ai sensi dell art.13, comma 14-bis della L.R. 11 marzo 2005, n.12 Aprile 2013.

PGT CORANA. ELENCO ELABORATI RETTIFICA DI ERRORE MATERIALE ai sensi dell art.13, comma 14-bis della L.R. 11 marzo 2005, n.12 Aprile 2013. COMUNE DI CORANA PROVINCIA DI PAVIA PGT Piano di Governo del Territorio ai sensi della Legge Regionale 11 marzo 2005, n 12 0 PGT Piano di Governo del Territorio Fascicolo ELENCO ELABORATI RETTIFICA DI

Dettagli

La trasformazione del paesaggio agrario in Terra di Lavoro Sec. XVIII-XX

La trasformazione del paesaggio agrario in Terra di Lavoro Sec. XVIII-XX La trasformazione del paesaggio agrario in Terra di Lavoro Sec. XVIII-XX A. Magini, 1620 a cura della: Dott.ssa Maria Rosaria Iacono La politica territoriale dei Borbone in area campana Strategia di recupero,

Dettagli

Comune di Cerrione (Biella) S.A.C.E. spa Via Mucrone n 2 Cerrione (BI) P.Iva

Comune di Cerrione (Biella) S.A.C.E. spa Via Mucrone n 2 Cerrione (BI) P.Iva Comune di Cerrione (Biella) Proprietà: S.A.C.E. spa Via Mucrone n 2 Cerrione (BI) P.Iva 00392080024 Stima del più probabile valore di mercato dei terreni in Cerrione Foglio 8 particelle 190 e 191 Lotti

Dettagli

fonte:

fonte: fonte: http://burc.regione.campania.it NOTE INTRODUTTIVE ED ESPLICATIVE Il particellare d esproprio di seguito esposto riguarda la realizzazione di un impianto eolico nel territorio comunale di Lacedonia

Dettagli

SCHEDA TECNICA AREA DI VIA PERSICO posta in Comune di Cremona

SCHEDA TECNICA AREA DI VIA PERSICO posta in Comune di Cremona SCHEDA TECNICA AREA DI VIA PERSICO posta in Comune di Cremona DESCRIZIONE DEL BENE Ubicazione e descrizione del bene Il terreno è ubicato lungo la via Persico con la quale confina (a metà fosso) e fronteggia

Dettagli

fonte:

fonte: 03 Giugno 2014 fonte: http://burc.regione.campania.it NOTE INTRODUTTIVE ED ESPLICATIVE Il particellare d esproprio di seguito esposto riguarda la realizzazione di un impianto eolico nel territorio comunale

Dettagli