ALLE IMPRESE ASSOCIATE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLE IMPRESE ASSOCIATE"

Transcript

1 CIRCOLARE N ALLE IMPRESE ASSOCIATE LORO SEDI Oggetto: Modello Unico di Dichiarazione ambientale scadenza del 2 maggio Servizio di ANCE Bergamo per la compilazione e presentazione del MUD. La scadenza per la presentazione del Modello Unico di Dichiarazione Ambientale è domenica 30 aprile 2017: essendo un giorno festivo, la scadenza è prorogata al primo giorno seguente non festivo, ovvero al 2 maggio Non essendo intervenute modifiche normative, si conferma il Modello utilizzato nel 2016 ovvero quello previsto dal, D.P.C.M. 17 dicembre 2014, così come stabilito dal D.P.C.M. 21 dicembre PRINCIPALI NOVITA DEL MUD 2017 Il nuovo decreto conferma la validità del modello di dichiarazione ambientale (MUD) utilizzato nel 2015 e nel 2016 e pertanto non ci sono novità rispetto all anno precedente. E confermato l obbligo di comunicare il quantitativo di rifiuti in giacenza, che da quest anno deve essere indicato dividendo i rifiuti in giacenza da avviare a recupero da quelli da avviare a smaltimento (sulla base delle informazioni in possesso del produttore al momento della compilazione del MUD). Invitiamo le imprese a prestare particolare attenzione a questo adempimento che, grazie a controlli di tipo incrociato, renderà evidente la presenza di rifiuti tenuti in deposito per un tempo superiore al massimo consentito dalla norma. Ricordiamo che i rifiuti prodotti possono essere tenuti in deposito temporaneo presso il luogo di produzione degli stessi fino ad un massimo di: 3 mesi, se la quantità di rifiuti in deposito supera complessivamente i 30 metri cubi di cui al massimo 10 metri cubi di rifiuti pericolosi; 12 mesi, se la quantità di rifiuti è inferiore al limite di cui al punto precedente.

2 CHI DEVE PRESENTARE IL MUD le imprese e gli enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi; le imprese e gli enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento di rifiuti (impianti); chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti; le imprese e gli enti produttori iniziali di rifiuti non pericolosi di cui all art. 184 (d.lgs. 152/06), comma 3, lettere c) (rifiuti da lavorazioni industriali), d) (rifiuti da lavorazioni artigianali) e g) (rifiuti derivanti dall attività di recupero e smaltimento di rifiuti, i fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento fumi), con più di dieci dipendenti; i commercianti e gli intermediari di rifiuti senza detenzione. Sono inoltre obbligati a presentare la dichiarazione MUD il Consorzio nazionale degli imballaggi, i trasportatori/recuperatori dei veicoli fuori uso, gli iscritti al Registro A.E.E., i comuni e comunità montane. CHI NON DEVE PRESENTARE IL MUD le imprese e gli enti produttori iniziali di rifiuti non pericolosi di cui all art. 184, comma 3, lettere c) (rifiuti da lavorazioni industriali), d) (rifiuti da lavorazioni artigianali) e g) (rifiuti derivanti dall attività di recupero e smaltimento di rifiuti, i fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento fumi), con meno di dieci dipendenti; le imprese e gli enti produttori iniziali di rifiuti NON pericolosi di cui all art. 184 (d.lgs. 152/06), comma 3, lettera b) (rifiuti derivanti dalle attività di demolizione, costruzione, nonché i rifiuti che derivano dalle attività di scavo). MODELLO DI COMUNICAZIONE La modulistica per la dichiarazione MUD 2017 è quella già allegata al DPCM 17 dicembre E possibile la sola trasmissione per via telematica, ad eccezione della comunicazione semplificata per i piccoli produttori di rifiuti. SCADENZA Il MUD deve essere inviato entro il 2 maggio 2017.

3 MODALITA DI PRESENTAZIONE La Dichiarazione MUD 2017 deve essere spedita alla CCIAA per via telematica tramite il sito Ad eccezione dei soggetti che possono presentare la Comunicazione Semplificata (si veda il paragrafo seguente), non è possibile presentare il MUD in formato cartaceo. La modulistica di cui all Allegato 3 del DPCM 17/12/2014 ha solo scopo esemplificativo e non può essere utilizzata per la compilazione e spedizione del MUD. Il file della dichiarazione può essere prodotto con il software messo a disposizione da Unioncamere (www.unioncamere.it oppure oppure o con altri software che rispettino le specifiche di cui all Allegato 4 del DPCM 17/12/2014. L'apposizione della firma digitale può avvenire secondo due distinte modalità: in linea (utilizzando il componente aggiuntivo per la firma online EcoFirma) o fuori linea (con il proprio programma di firma, es. Dike, La firma digitale non deve necessariamente essere quella del dichiarante ma può essere quella di un soggetti al quale il dichiarante ha delegato la compilazione e la trasmissione del MUD. COMUNICAZIONE SEMPLIFICATA Le imprese per le quali ricorrano contemporaneamente tutte le seguenti condizioni: sono produttrici di non più di 7 rifiuti, i rifiuti sono prodotti nell unità locale cui si riferisce la dichiarazione, per ogni rifiuto prodotto non utilizzano più di tre trasportatori e più di tre destinatari, in alternativa alla trasmissione telematica, possono presentare il MUD, su supporto cartaceo, tramite la Comunicazione SEZIONE RIFIUTI SEMPLIFICATA (Allegato 2 al DPCM 17/12/2014). Le Comunicazioni semplificate possono essere spedite alla CCIAA competente per territorio all interno di apposito plico sul quale devono essere riportati i dati identificativi della dichiarazione come da schema riportato nell Allegato 6 al DPCM 17/12/2014. La CCIAA competente è quella della provincia nel cui territorio ha sede l unità locale cui la dichiarazione si riferisce. La presentazione alla CCIAA deve avvenire mediante spedizione postale a mezzo di raccomandata senza avviso di ricevimento.

4 Con riferimento alla provincia di Bergamo, le dichiarazioni semplificate devono essere spedite a mezzo di raccomandata senza avviso di ricevimento all'ufficio Sanzioni amministrative e pratiche ambientali della Camera di commercio di Bergamo (Largo Belotti, Bergamo). È possibile inviare la dichiarazione utilizzando la Posta Elettronica Certificata Sulla busta devono essere riportate le seguenti indicazioni: - la dicitura "Dichiarazione ambientale 2017"; - codice fiscale e ragione sociale dell'impresa e indirizzo dell'unità locale. Ogni plico deve contenere la relativa attestazione di versamento dei diritti di segreteria. Si ricorda che l elenco dei trasportatori cui è stato affidato il rifiuto va compilato, per i rifiuti in uscita dall'unità locale, solo se il dichiarante nell'anno di riferimento ha conferito il rifiuto in oggetto a terzi tramite soggetti che esercitano esclusivamente attività di trasporto (vettori), ovvero soggetti diversi dal destinatario. DIRITTO DI SEGRETERIA IN CASO DI INVIO CARTACEO (solo per piccoli produttori di rifiuti) 15,00 per ogni dichiarazione cartacea semplificata. I diritti sono da versare con bonifico bancario IBAN IT42B intestato a "Camera di commercio di Bergamo" Tesoreria Enti Pubblici - Banca Popolare di Bergamo. La causale obbligatoria è "DIRITTI DI SEGRETERIA MUD 2017" e il nominativo del dichiarante se diverso dall'ordinante. La copia del bonifico va allegata a ogni dichiarazione e inserita nella busta della raccomandata. IN CASO DI TRASMISSIONE TELEMATICA Per l invio telematico è ammesso il pagamento del diritto di segreteria, di importo pari a 10, tramite sistemi di pagamento elettronici dal sito SANZIONI In caso di mancata presentazione del MUD, ovvero la presentazione incompleta o inesatta dello stesso è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria da 2.600,00 ad ,00.

5 Se la comunicazione è effettuata entro il sessantesimo giorno dalla scadenza del termine stabilito (29 giugno 2017) si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 26,00 ad 160,00. Se le indicazioni sono formalmente incomplete o inesatte ma i dati riportati nella comunicazione consentono di ricostruire le informazioni dovute, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 260,00 ad 1.550,00. SERVIZIO ANCE BERGAMO PER LA COMPILAZIONE E PRESENTAZIONE DEL MUD Anche quest anno è prevista la possibilità di utilizzare il servizio ANCE Bergamo per la compilazione del MUD relativo all anno 2016 e la sua trasmissione telematica alla CCIAA competente. Il costo del servizio per le imprese associate, con riferimento ai produttori/trasportatori di rifiuti, è variabile in funzione del numero di registrazioni annotate nel registro di carico e scarico dei rifiuti. - fino a 10 movimenti 120,00 + IVA 22% - da 11 a 20 movimenti 135,00 + IVA 22% - da 21 a 50 movimenti 180,00 + IVA 22% - da 51 a 100 movimenti 220,00 + IVA 22% - da 101 a 150 movimenti 270,00 + IVA 22% - da 151 a 200 movimenti 320,00 + IVA 22% - da 201 a 250 movimenti 380,00 + IVA 22% - da 251 a 300 movimenti 450,00 + IVA 22% A detti costi va aggiunto il diritto di segreteria per ogni dichiarazione: 10,00 esente IVA. Gli impianti di trattamento e recupero di rifiuti potranno richiedere un offerta personalizzata. La documentazione necessaria alla presentazione della dichiarazione MUD dovrà pervenire ad ANCE Bergamo possibilmente ENTRO IL 24 FEBBRAIO Gli interessati sono invitati a contattare gli uffici dell Associazione per ogni chiarimento in merito alle modalità di adesione al servizio. EA

A) RIFIUTI MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE (MUD 2016) B) SISTRI VERSAMENTO DEL CONTRIBUTO ANNUALE 2016

A) RIFIUTI MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE (MUD 2016) B) SISTRI VERSAMENTO DEL CONTRIBUTO ANNUALE 2016 RIFIUTI Circolare n. 22 del 12/04/2016: trasmessa per posta elettronica riportata sul sito www.ancebrescia.it riportata sul prossimo notiziario stampata e spedita per posta A) RIFIUTI MODELLO UNICO DI

Dettagli

Circolare per gli associati del 01/06/2016

Circolare per gli associati del 01/06/2016 Circolare per gli associati del 01/06/2016 OGGETTO: Modello MUD 2016: omessa presentazione Ciao, oggi ti voglio spiegare che cosa è e come funziona Il Mud, Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale

Dettagli

D.P.C.M. 28 dicembre 2017 (Gazzetta ufficiale 30 dicembre 2017, n. 303) TERMINE ULTIMO DI PRESENTAZIONE 30 APRILE 2018

D.P.C.M. 28 dicembre 2017 (Gazzetta ufficiale 30 dicembre 2017, n. 303) TERMINE ULTIMO DI PRESENTAZIONE 30 APRILE 2018 MUD 2018 NORMATIVA DI RIFERIMENTO Legge 25 gennaio 1994, n. 70 (Gazzetta ufficiale 31 gennaio 1994, n. 24) D.P.C.M. 17 dicembre 2014, pubblicato nel Supplemento ordinario n. 97 alla Gazzetta ufficiale

Dettagli

Modello MUD 2016: omessa presentazione

Modello MUD 2016: omessa presentazione Periodico informativo n. 91/2016 Modello MUD 2016: omessa presentazione Gentile Cliente, con la stesura del presente documento intendiamo informarla in merito alla presentazione del Modello MUD 2016 alla

Dettagli

Mud 2015: che cosa cambia con il nuovo modello

Mud 2015: che cosa cambia con il nuovo modello Mud 2015: che cosa cambia con il nuovo modello Unioncamere ha rilasciato il software del Mud, Modello unico di dichiarazione ambientale per il 2015. Vediamo che cosa cambia Il nuovo Modello unico di dichiarazione

Dettagli

Adempimenti legati alla presentazione del MUD alla camera di commercio di appartenenza

Adempimenti legati alla presentazione del MUD alla camera di commercio di appartenenza Adempimenti legati alla presentazione del MUD alla camera di commercio di appartenenza Normativa Termine Articolazione MUD Comunicazione Mud Capitolo 1 - Rifiuti: Soggetti Obbligati D.P.C.M. 27 aprile

Dettagli

SICUROMAGNA S.R.L. Modello Unico di Dichiarazione annuale rifiuti da presentare entro il 30 aprile 2015 (MUD 2015)

SICUROMAGNA S.R.L. Modello Unico di Dichiarazione annuale rifiuti da presentare entro il 30 aprile 2015 (MUD 2015) SICUROMAGNA S.R.L. Via Montecatini, 213-47521 Cesena (FC) Tel. e Fax 0547 384296-0547 630467 email: info@sicurlink.it PEC: sicuromagna@pec.sicurlink.it n. 07/15 del 02/02/2015 - pagine 2 + 3 TEMA INTERESSATI

Dettagli

Come ogni anno, la scadenza per la presentazione del MUD è il 30 aprile 2016. PRINCIPALI NOVITA DEL MUD 2016

Come ogni anno, la scadenza per la presentazione del MUD è il 30 aprile 2016. PRINCIPALI NOVITA DEL MUD 2016 CIRCOLARE N. 010 15.01.2016 ALLE IMPRESE ASSOCIATE LORO SEDI Oggetto: Modello Unico di Dichiarazione ambientale scadenza del 30 aprile 2016. Servizio di ANCE Bergamo per la compilazione e presentazione

Dettagli

Circolare n 001 Lecco, 03 gennaio 2011 Oggetto: MUD 2018

Circolare n 001 Lecco, 03 gennaio 2011 Oggetto: MUD 2018 OGGETTO: MODELLO UNICO DICHIARAZIONE AMBIENTALE DEI RIFIUTI PRODOTTI NEL 2017: NOVITÀ SUL MUD 2018 Novità Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 30 dicembre 2017 il D.P.C.M.

Dettagli

SONO ESCLUSI IN TOTO a patto che abbiano prodotto solo rifiuti NON pericolosi le imprese che esercitano attività di commercio o di servizio.

SONO ESCLUSI IN TOTO a patto che abbiano prodotto solo rifiuti NON pericolosi le imprese che esercitano attività di commercio o di servizio. Milano, 31/03/2016 Anche per quest anno vi è l obbligo di presentare la dichiarazione MUD in via telematica, entro il 30 aprile 2016. I soggetti obbligati son rimasti gli stessi, ossia: Tutte le imprese

Dettagli

SERVIZI AM BIENTE ANNO 2016

SERVIZI AM BIENTE ANNO 2016 Circolare n. 7 del 18/03/2016 FC-fa Ambiente. Compilazione MUD 2016. Aggiornamento Sistri. E stato pubblicato sulla G.U. del 28/12/2015 n. 300 il DPCM 21 dicembre 2015 contenente la nuova modulistica da

Dettagli

Rifiuti Dichiarazione Ambientale MUD Scadenza 30 aprile 2013

Rifiuti Dichiarazione Ambientale MUD Scadenza 30 aprile 2013 n 14 del 12 aprile 2013 circolare n 284 del 10 aprile 2013 referente BARCELLA/mr Rifiuti Dichiarazione Ambientale MUD Scadenza 30 aprile 2013 Ricordiamo che sul Supplemento Ordinario n. 213 della Gazzetta

Dettagli

Modello Unico di Dichiarazione Ambientale MUD

Modello Unico di Dichiarazione Ambientale MUD Modello Unico di Dichiarazione Ambientale MUD 8 Ecocerved scarl 18/02/2014 MUD 2014 Normativa di riferimento Il Decreto Legislativo 3 aprile 2006 n.152 all articolo 189 dispone l obbligo di comunicazione

Dettagli

imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento dei rifiuti.

imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento dei rifiuti. Spett.le AZIENDA CLIENTE Oggetto : Informativa 01-17 in materia ambientale Forlì, 06/03/2017 Compilazione M.U.D. 2017 (modello unico di dichiarazione) In assenza di modifiche di legge, il MUD rimane uguale

Dettagli

MUD Soggetti obbligati, struttura e modalità di compilazione. Paolo Pipere. Paolo Pipere 2016 Tutti i diritti riservati MUD 2016

MUD Soggetti obbligati, struttura e modalità di compilazione. Paolo Pipere. Paolo Pipere 2016 Tutti i diritti riservati MUD 2016 MUD 2016, struttura e modalità di compilazione Paolo Pipere MUD 2016 1 MUD 2016 Art. 189, comma 3, D.Lgs. 152/2006 nella versione vigente, quindi anteriore alle modifiche apportate dal D.Lgs. 205/2010

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE MUD 2014

ISTRUZIONI OPERATIVE MUD 2014 Comunicazione Rifiuti speciali ISTRUZIONI OPERATIVE MUD 2014 I soggetti obbligati a presentare il MUD 2014 sono: chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti; commercianti

Dettagli

5) Devono essere rispettate le norme che disciplinano l imballaggio e l etichettatura dei rifiuti pericolosi. B) Comunicazione annuali (MUD) (art. 189

5) Devono essere rispettate le norme che disciplinano l imballaggio e l etichettatura dei rifiuti pericolosi. B) Comunicazione annuali (MUD) (art. 189 Spettabile A TUTTI I CLIENTI E FORNITORI LORO SEDI Alla c.a. responsabile rifiuti Cornaredo, 02 maggio 2006 CIRCOLARE OGGETTO: DECRETO LEGISLATIVO N. 152 del 03 aprile 2006 A seguito della pubblicazione

Dettagli

La dichiarazione MUD 2017

La dichiarazione MUD 2017 La dichiarazione MUD 2017 Inquadramento normativo, soggetti obbligati e modalità di presentazione Speaker Vincenzo Mauro 20 marzo 2017 La dichiarazione MUD 2017 Incontri sul Territorio Milano, 20 marzo

Dettagli

IL MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE (MUD)

IL MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE (MUD) Newsletter n. 3 del 10 marzo 2004 IL MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE (MUD) 1. Soggetti obbligati La legge n. 70 del 1994 ha previsto che tutti gli obblighi di dichiarazione, di comunicazione,

Dettagli

CIRCOLARE 02 / 2014 AREA AMBIENTE. SERVIZIO di REDAZIONE MUD ED INVIO TELEMATICO ALLA CCIAA

CIRCOLARE 02 / 2014 AREA AMBIENTE. SERVIZIO di REDAZIONE MUD ED INVIO TELEMATICO ALLA CCIAA Bologna, 26/02/2014 CIRCOLARE 02 / 2014 AREA AMBIENTE SERVIZIO di REDAZIONE MUD ED INVIO TELEMATICO ALLA CCIAA Anche quest anno, per i soggetti interessati, ricorre l obbligo di comunicazione dei dati

Dettagli

2 DICHIARAZIONE ANNUALE MUD

2 DICHIARAZIONE ANNUALE MUD n. 134 del 15.01.2015 2 DICHIARAZIONE ANNUALE MUD Gentile Cliente, ricordiamo che il termine per la presentazione della dichiarazione MUD per l anno 2014 è stato fissato per il prossimo 30 aprile 2015.

Dettagli

Circolare n 001 Lecco, Oggetto: MODELLO MUD 2016 OGGETTO: MUD 2016, VIENE CONFERMATO IL MODELLO USATO PER LA DENUNCIA DEL

Circolare n 001 Lecco, Oggetto: MODELLO MUD 2016 OGGETTO: MUD 2016, VIENE CONFERMATO IL MODELLO USATO PER LA DENUNCIA DEL OGGETTO: MUD 2016, VIENE CONFERMATO IL MODELLO USATO PER LA DENUNCIA DEL 30.04.2015 Evento Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 28 dicembre 2015 è stato pubblicato il Decreto del Presidente

Dettagli

Istituzione del SISTRI obblighi per le Aziende

Istituzione del SISTRI obblighi per le Aziende UNIONE NAZIONALE SINDACALE IMPRENDITORI E COLTIVATORI Istituzione del SISTRI obblighi per le Aziende Sede Provinciale C0SENZA Via G. Caloprese, 11 87100 Cosenza Tel.098421502 fax 09841801289 Sede Zonale

Dettagli

ECO-Management SRL

ECO-Management SRL Comunicazione Rifiuti speciali ISTRUZIONI OPERATIVE MUD 2013 I soggetti obbligati a presentare il MUD 2013 sono: chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti; commercianti

Dettagli

REGISTRO DI CARICO E SCARICO RIFIUTI

REGISTRO DI CARICO E SCARICO RIFIUTI REGISTRO DI CARICO E SCARICO RIFIUTI È il documento ambientale sul quale devono essere registrati tutti i carichi e gli scarichi dei rifiuti. I registri sono tenuti presso ogni impianto di produzione,

Dettagli

Fiscal News N. 29. MUD 2014: definite le istruzioni per la presentazione del modello. La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News N. 29. MUD 2014: definite le istruzioni per la presentazione del modello. La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 29 28.01.2014 MUD 2014: definite le istruzioni per la presentazione del modello Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Mud Dopo l approvazione

Dettagli

ANID Informativa Ambientale Marzo 2015

ANID Informativa Ambientale Marzo 2015 ALCUNE SCADENZE AL 30 APRILE 2015 Pagamento Diritto Annuale Trasporto Rifiuti in conto proprio Pagamento diritto annuale albo gestori ambientali Pagamento diritto annuale SISTRI MUD - Modello Unico di

Dettagli

La data di scadenza per la presentazione della dichiarazione MUD relativa all anno 2008 è il 30 APRILE 2009.

La data di scadenza per la presentazione della dichiarazione MUD relativa all anno 2008 è il 30 APRILE 2009. Carpi, 18 Marzo 2009 MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE (MUD) La Legge 70/1994 sancisce che, per adempiere agli obblighi di comunicazione e denuncia previsti dalla normativa ambientale, venga presentato

Dettagli

Dichiarazione Ambientale 2015

Dichiarazione Ambientale 2015 Dichiarazione Ambientale 2015 PRESENTAZIONE DICHIARAZIONE MUD PER LE ATTIVITA' SVOLTE NELL'ANNO 2014 Camere di commercio Regione Calabria marzo 2015 Rifiuti Speciali e Rifiuti Urbani 1 2 Normativa di riferimento

Dettagli

MUD 2009 SOGGETTI OBBLIGATI

MUD 2009 SOGGETTI OBBLIGATI MUD 2009 SOGGETTI OBBLIGATI I soggetti tenuti alla presentazione della comunicazione rifiuti sono i seguenti: chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti; commercianti

Dettagli

CIRCOLARE n 01/16 gennaio 2016

CIRCOLARE n 01/16 gennaio 2016 CIRCOLARE n 01/16 gennaio 2016 Oggetto: Prossime scadenze in materia di Normativa Ambientale, sostanze pericolose e di Sicurezza sul Lavoro In questa pubblicazione: TASSE : Richiesta riduzione quota variabile

Dettagli

DICHIARAZIONE MUD 2011 e DICHIARAZIONE SISTRI. Marco Righini 18 aprile 2011

DICHIARAZIONE MUD 2011 e DICHIARAZIONE SISTRI. Marco Righini 18 aprile 2011 DICHIARAZIONE MUD 2011 e DICHIARAZIONE SISTRI Marco Righini 18 aprile 2011 Con le sue tre sedi operative, due in Friuli ed in Lombardia il CATAS è attualmente il maggior istituto italiano di ricerca-sviluppo

Dettagli

IL SISTRI: DM AMBIENTE 17/12/2009

IL SISTRI: DM AMBIENTE 17/12/2009 IL SISTRI: DM AMBIENTE 17/12/2009 Il Decreto Ministero dell'ambiente e tutela del territorio e del mare 17/12/2009, recante Istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, ai sensi

Dettagli

Incontri informativi. La denuncia dei rifiuti speciali Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD) Lucidi Graziella Bricchi

Incontri informativi. La denuncia dei rifiuti speciali Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD) Lucidi Graziella Bricchi ISO 9001 : 2000 Certificato n. 97039 Settore Territorio Area Ambiente e Sicurezza Incontri informativi La denuncia dei rifiuti speciali Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD) Lucidi Graziella

Dettagli

SISTEMA SISTRI L AVVIO. Nota di sintesi

SISTEMA SISTRI L AVVIO. Nota di sintesi SISTEMA SISTRI L AVVIO Nota di sintesi Nella presente nota viene riportata una sintesi delle regole stabilite per l avviamento del SISTRI, con semplici accenni alla successiva gestione, al fine di fornire

Dettagli

MUD 2014 NUOVA NORMATIVA PER MUD. D.P.C.M. 12 dicembre 2013 Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2014,

MUD 2014 NUOVA NORMATIVA PER MUD. D.P.C.M. 12 dicembre 2013 Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2014, MUD 2014 NUOVA NORMATIVA PER MUD D.P.C.M. 12 dicembre 2013 Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2014, pubblicato sul S.O. n. 89 alla Gazzetta Ufficiale n. 302, del 27 dicembre

Dettagli

MUD 2016 DICHIARAZIONE MUD PER LE ATTIVITA' SVOLTE NELL'ANNO MUD TELEMATICO Rifiuti Speciali Aziende ed Enti

MUD 2016 DICHIARAZIONE MUD PER LE ATTIVITA' SVOLTE NELL'ANNO MUD TELEMATICO Rifiuti Speciali Aziende ed Enti MUD 2016 DICHIARAZIONE MUD PER LE ATTIVITA' SVOLTE NELL'ANNO 2015 1 MUD TELEMATICO Rifiuti Speciali Aziende ed Enti Installazione e Compilazione Software MUD 2016 www.ecocerved.it Esportazione ed Invio

Dettagli

730, Unico 2015 e Studi di settore

730, Unico 2015 e Studi di settore 730, Unico e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 32 04.05. Unico PF: modalità e termini di Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico Persone fisiche La dichiarazione dei redditi può essere

Dettagli

Il nuovo sistema rifiuti di tracciabilità dei rifiuti. Il nuovo sistema di tracciabilità dei. Grosseto,

Il nuovo sistema rifiuti di tracciabilità dei rifiuti. Il nuovo sistema di tracciabilità dei. Grosseto, Grosseto, 26.02.2010 Il nuovo sistema di tracciabilità dei Il nuovo sistema rifiuti di tracciabilità dei rifiuti A cura della dr.ssa Cristiana Sgherri CHE COS E IL SISTRI? E un sistema che permetterà il

Dettagli

NOTIZIARIO O AMBIENTE & SICUREZZA n. 2/Febbraio 2017 SPECIALE AMBIENTE (MUD 2017)

NOTIZIARIO O AMBIENTE & SICUREZZA n. 2/Febbraio 2017 SPECIALE AMBIENTE (MUD 2017) informa NOTIZIARIO O AMBIENTE & SICUREZZA n. 2/Febbraio 2017 SPECIALE AMBIENTE (MUD 2017) MUD 2017 RELATIVO ALLE MOVIMENTAZIONI DI RIFIUTI EFFETTUATE NEL CORSO DEL 2016 INFORMATIVA E RICHIESTA DATI Anche

Dettagli

MUD Novità, soggetti obbligati, struttura e modalità di compilazione. Paolo Pipere. Paolo Pipere 2014 Tutti i diritti riservati

MUD Novità, soggetti obbligati, struttura e modalità di compilazione. Paolo Pipere. Paolo Pipere 2014 Tutti i diritti riservati MUD 2014 Novità, soggetti obbligati, struttura e modalità di compilazione Paolo Pipere MUD 2014 L avvio della fase di piena operatività del sistema per il controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI)

Dettagli

CIRCOLARE DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile servizio prevenzione e protezione Responsabile A ambientale

CIRCOLARE DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile servizio prevenzione e protezione Responsabile A ambientale CIRCOLARE 07-2017 DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile servizio prevenzione e protezione Responsabile A ambientale MITTENTE DA TecnoAdda S.a.s. Email info@tecnoadda.com TEL. N. 0341.281459

Dettagli

LE NOVITA DEL D.M. 15 febbraio 2010 CHE MODIFICA IL DECRETO SISTRI

LE NOVITA DEL D.M. 15 febbraio 2010 CHE MODIFICA IL DECRETO SISTRI STUDIO ALBERTAZZI CONSULENZE LEGALI AMBIENTE Via Dal Prato 84 Castelbolognese Via Panzacchi 54 Bologna tel. 0546/656637 cell. 347/2512978 fax 0546/060569 e-mail : albertazzi.bernardino@fastwebnet.it www.bernardinoalbertazzi.it

Dettagli

Per i soggetti iscritti a SISTRI il pagamento del contributo annuale dovrà avvenire entro il 30 aprile 2015.

Per i soggetti iscritti a SISTRI il pagamento del contributo annuale dovrà avvenire entro il 30 aprile 2015. RIFIUTI Suggerimento n. 201/44 del 16 aprile 2015 AZA SISTRI PAGAMENTO CONTRIBUTO 2015 Per i soggetti iscritti a SISTRI il pagamento del contributo annuale dovrà avvenire entro il 30 aprile 2015. Facciamo

Dettagli

MUD Normativa e soggetti obbligati

MUD Normativa e soggetti obbligati MUD 2017 Normativa e soggetti obbligati 2 Normativa di riferimento Il Decreto Legislativo 3 aprile 2006 n.152 all articolo 189 dispone l obbligo di comunicazione delle quantità e le caratteristiche qualitative

Dettagli

Guida all applicazione del SISTRI

Guida all applicazione del SISTRI Marco Rizzuto Cecilia Sanna Guida all applicazione del SISTRI Adempimenti, procedure e sanzioni 1 INDICE GENERALE CAPITOLO 1 Il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti: SISTRI...11 1.1 Soggetti

Dettagli

MUD Confindustria Ravenna 21 marzo Servizio QSAE Confindustria Ravenna

MUD Confindustria Ravenna 21 marzo Servizio QSAE Confindustria Ravenna MUD 2016 Confindustria Ravenna 21 marzo 2016 Servizio QSAE Confindustria Ravenna MUD 2016 - riferimenti normativi Sulla Gazzetta Ufficiale del 28 dicembre 2015 è stato pubblicato il Decreto del Presidente

Dettagli

Le modifiche ed integrazioni più rilevanti:

Le modifiche ed integrazioni più rilevanti: Le modifiche ed integrazioni più rilevanti: introduzione della comunicazione relativa alle apparecchiature elettriche ed elettroniche ed ai rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE e

Dettagli

SISTRI. Sistema Telematico per la Tracciabilità dei Rifiuti. (D.M. 17 dicembre 2009 pubblicato nel S.O. n. 10 della G.U. n.

SISTRI. Sistema Telematico per la Tracciabilità dei Rifiuti. (D.M. 17 dicembre 2009 pubblicato nel S.O. n. 10 della G.U. n. SISTRI Sistema Telematico per la Tracciabilità dei Rifiuti (D.M. 17 dicembre 2009 pubblicato nel S.O. n. 10 della G.U. n. 9 del 13/01/2010) Per i soggetti obbligati, il sistema sostituirà - con modalità

Dettagli

S I S T R I Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti

S I S T R I Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti S I S T R I Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti API Vicenza SISTRI 1 Il SISTRI è un sistema studiato per permettere la conoscenza, in tempo reale, della movimentazione dei rifiuti nel

Dettagli

I Dossier Rifiuti MUD Guida alla compilazione. di Pierpaolo Masciocchi

I Dossier Rifiuti MUD Guida alla compilazione. di Pierpaolo Masciocchi MUD 2017 Guida alla compilazione di Pierpaolo Masciocchi Marzo 2017 0 Sommario 1. Premessa... 2 2. Scheda anagrafica... 4 3. Comunicazione Rifiuti... 5 4. Comunicazione Rifiuti Speciali semplificata e

Dettagli

Sistema di Gestione Ambientale P.G. N /07

Sistema di Gestione Ambientale P.G. N /07 Pag. 1/5 Indice 1 Scopo e campo di applicazione... 2 2 Riferimenti... 2 3 Definizioni... 2 4 Modalità operative... 3 4.1 Raccolta dei dati... 3 4.2 Compilazione delle schede... 4 4.3 Presentazione del

Dettagli

Modello Unico di Dichiarazione Ambientale 2017 (anno di riferimento 2016)

Modello Unico di Dichiarazione Ambientale 2017 (anno di riferimento 2016) Organizzazione con Sistema di Gestione Qualità Certificato a norma UNI EN ISO 9001:2008 Modello Unico di Dichiarazione Ambientale 2017 (anno di riferimento 2016) Guida operativa SOMMARIO PREMESSA... 5

Dettagli

Verifiche ispettive e controlli nella gestione dei rifiuti

Verifiche ispettive e controlli nella gestione dei rifiuti LA NUOVA NORMATIVA AMBIENTALE La classificazione dei rifiuti I reati ambientali Verifiche ispettive e controlli nella gestione dei rifiuti Parte 1 Dott. Roberto Mastracci Aspetti tecnici nella gestione

Dettagli

SOMMARIO. Introduzione... IX Premessa sulla normativa... XI

SOMMARIO. Introduzione... IX Premessa sulla normativa... XI SOMMARIO Introduzione... IX Premessa sulla normativa... XI Capitolo 1 - Sistema delle fonti e sequenza dei provvedimenti 1.1 Il sistema delle fonti: come leggere la normativa... 1 1.2 Le fonti relative

Dettagli

INFORMATIZZAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI RELATIVI AI RIFIUTI: ISTITUZIONE DEL SISTEMA SISTRI

INFORMATIZZAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI RELATIVI AI RIFIUTI: ISTITUZIONE DEL SISTEMA SISTRI Spett.le DITTA/ SOCIETÀ CIRCOLARE n. CC 02/2010 Come comunicato con la circolare CC 02/2006, Vi rinnoviamo la segnalazione che nella nuova veste del nostro sito internet www.studiosinergie.it, sono costantemente

Dettagli

CONFINDUSTRIA PADOVA, ROVIGO, TREVISO, VICENZA MUD. MUD dati2012. Marzo - Aprile 2013

CONFINDUSTRIA PADOVA, ROVIGO, TREVISO, VICENZA MUD. MUD dati2012. Marzo - Aprile 2013 CONFINDUSTRIA PADOVA, ROVIGO, TREVISO, VICENZA MUD dati2012 2013 MUD Marzo - Aprile 2013 Le Associazioni di Padova, Rovigo, Treviso e Vicenza hanno sottoscritto un Accordo di collaborazione allo scopo

Dettagli

MUD 2017 PER LE ATTIVITA' SVOLTE NELL'ANNO 2016 DICHIARAZIONE MUD. Camera di commercio Anno 2017 Rifiuti Speciali e Rifiuti Urbani

MUD 2017 PER LE ATTIVITA' SVOLTE NELL'ANNO 2016 DICHIARAZIONE MUD. Camera di commercio Anno 2017 Rifiuti Speciali e Rifiuti Urbani MUD 2017 DICHIARAZIONE MUD PER LE ATTIVITA' SVOLTE NELL'ANNO 2016 Camera di commercio Anno 2017 Rifiuti Speciali e Rifiuti Urbani 1 2 Aggiornamenti MUD 2017 MUD 2017 Il D.P.C.M. 21/12/2015 riporta all

Dettagli

MUD2013 DATI Il modello unico di dichiarazione dei dati ambientali. Il Dpcm

MUD2013 DATI Il modello unico di dichiarazione dei dati ambientali. Il Dpcm MUD2013 DATI 2012 Il modello unico di dichiarazione dei dati ambientali Il Dpcm 20.12.2012 COMUNICATO STAMPA Ambiente, attivazione punto informativo Unioncamere Friuli Venezia Giulia ha attivato per tutte

Dettagli

M.U.D. - MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE

M.U.D. - MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE M.U.D. - MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE CHE COSA E': Il M.U.D. Modello Unico di Dichiarazione è stato istituito con la Legge n.70 del 25 gennaio 1994 ed è stato previsto quale mezzo di semplificazione

Dettagli

Circolare N.127 del 29 settembre. PEC. Entro il 29 novembre 2011 va comunicato l indirizzo al Registro delle Imprese

Circolare N.127 del 29 settembre. PEC. Entro il 29 novembre 2011 va comunicato l indirizzo al Registro delle Imprese Circolare N.127 del 29 settembre PEC. Entro il 29 novembre 2011 va comunicato l indirizzo al Registro delle Imprese PEC: entro il 29 novembre 2011 va comunicato l indirizzo al Registro delle Imprese Gentile

Dettagli

MUD 2017 DICHIARAZIONE MUD PER LE ATTIVITA' SVOLTE NELL'ANNO

MUD 2017 DICHIARAZIONE MUD PER LE ATTIVITA' SVOLTE NELL'ANNO MUD 2017 DICHIARAZIONE MUD PER LE ATTIVITA' SVOLTE NELL'ANNO 2016 Camera di commercio Anno 2017 Rifiuti Speciali e Rifiuti Urbani 1 2 Aggiornamenti MUD 2017 MUD 2017 Il D.P.C.M. 21/12/2015 riporta all

Dettagli

Quali sono gli enti e le imprese produttori iniziali obbligati ad aderire al SISTRI che devono effettuare il versamento del contributo annuale

Quali sono gli enti e le imprese produttori iniziali obbligati ad aderire al SISTRI che devono effettuare il versamento del contributo annuale Quali sono gli enti e le imprese produttori iniziali obbligati ad aderire al SISTRI che devono effettuare il versamento del contributo annuale Gli enti e le imprese produttrici di rifiuti che hanno l obbligo

Dettagli

Nuova convenzione ASSORAM A cura di Enrico CARLINO Ecoconsulente

Nuova convenzione ASSORAM A cura di Enrico CARLINO Ecoconsulente A cura di Enrico CARLINO Ecoconsulente Verifica filiera gestione rifiuti La nuova convenzione ASSORAM 2017 ha come presupposto l analisi completa dell intera filiera di gestione dei rifiuti dell azienda.

Dettagli

MUD 2016 DICHIARAZIONE MUD PER LE ATTIVITA' SVOLTE NELL'ANNO

MUD 2016 DICHIARAZIONE MUD PER LE ATTIVITA' SVOLTE NELL'ANNO MUD 2016 DICHIARAZIONE MUD PER LE ATTIVITA' SVOLTE NELL'ANNO 2015 Camera di commercio Anno 2016 Rifiuti Speciali e Rifiuti Urbani 1 2 Aggiornamenti MUD 2016 Il D.P.C.M. 21 dicembre 2015 conferma il D.P.C.M.

Dettagli

SISTRI. Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti

SISTRI. Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti SISTRI Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti Con la presente desideriamo informare le aziende e gli enti che, con la pubblicazione sul Supplemento Ordinario n. 10 alla G.U. n. 9 del 13/01/2010

Dettagli

MUD2017 DATI Il modello unico di dichiarazione dei dati ambientali Marco Righini Confindustria Udine, DICHIARAZIONE MUD 2017

MUD2017 DATI Il modello unico di dichiarazione dei dati ambientali Marco Righini Confindustria Udine, DICHIARAZIONE MUD 2017 MUD2017 DATI 2016 Il modello unico di dichiarazione dei dati ambientali Marco Righini Confindustria Udine, 03.04.2017 L art. 12 del Dl n. 244/2016 Proroga di termini in materia di ambiente e agricoltura

Dettagli

Unico 2010 Impegno a trasmettere la dichiarazione

Unico 2010 Impegno a trasmettere la dichiarazione Unico 2010 Impegno a trasmettere la dichiarazione A cura di Antonio Gigliotti Contestualmente alla ricezione della dichiarazione o all assunzione dell incarico per la sua predisposizione, l intermediario

Dettagli

ALLEGATO 3 PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E TUTELA DELLA TRASPARENZA 2016/2018 DEL COLLEGIO PROVINCIALE IPASVI DI SIENA

ALLEGATO 3 PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E TUTELA DELLA TRASPARENZA 2016/2018 DEL COLLEGIO PROVINCIALE IPASVI DI SIENA ALLEGATO 3 PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E TUTELA DELLA TRASPARENZA 2016/2018 DEL COLLEGIO PROVINCIALE IPASVI DI SIENA Modulo di richiesta di accesso formale Spett.le Collegio IPASVI

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - DISTINTA FEDRA: Compilazione e altro ISTRUZIONI TRIVENETO Si fa presente cha a seguito aggiornamento della

Dettagli

OGGETTO: Canone RAI e nuovi termini di presentazione del modello di non detenzione

OGGETTO: Canone RAI e nuovi termini di presentazione del modello di non detenzione Informativa per la clientela di studio del 04/05/2016 OGGETTO: Canone RAI e nuovi termini di presentazione del modello di non detenzione Gentile Cliente, con la stesura del presente documento intendiamo

Dettagli

Art. 1 Legge 298 del 6 giugno 1974 L'iscrizione nell'albo è condizione necessaria per l'esercizio dell'autotrasporto di cose per conto di terzi

Art. 1 Legge 298 del 6 giugno 1974 L'iscrizione nell'albo è condizione necessaria per l'esercizio dell'autotrasporto di cose per conto di terzi ALBO AUTOTRASPORTATORI CONTO TERZI - INFORMAZIONI GENERALI ISCRIZIONE Art. 1 Legge 298 del 6 giugno 1974 L'iscrizione nell'albo è condizione necessaria per l'esercizio dell'autotrasporto di cose per conto

Dettagli

VEDI CASI DI INACCOGLIBILITA DI ISTANZA FORMALMENTE NON CORRETTA

VEDI CASI DI INACCOGLIBILITA DI ISTANZA FORMALMENTE NON CORRETTA SUAP ON-LINE - SEZIONE OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO In questa sezione sono indicate nel dettaglio le modalità di inoltro delle istanze/dichiarazioni. Consigliamo, per le prime volte, una lettura dettagliata

Dettagli

MANUALE PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SPECIALI DA PARTE DEL PRODUTTORE

MANUALE PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SPECIALI DA PARTE DEL PRODUTTORE MANUALE PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SPECIALI DA PARTE DEL PRODUTTORE Le linee guida di seguito proposte rappresentano un Vademecum per la gestione dei rifiuti speciali originatisi dall attività produttiva

Dettagli

E un sistema di comunicazione simile alla posta elettronica. standard a cui si aggiungono delle caratteristiche di sicurezza e

E un sistema di comunicazione simile alla posta elettronica. standard a cui si aggiungono delle caratteristiche di sicurezza e USO DELLA PEC PEC: Che cos è? E un sistema di comunicazione simile alla posta elettronica standard a cui si aggiungono delle caratteristiche di sicurezza e di certificazione della trasmissione tali da

Dettagli

GESTIONE RIFIUTI DEPOSITO TEMPORANEO DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA REGISTRO TRATTAMENTI IN AGRICOLTURA

GESTIONE RIFIUTI DEPOSITO TEMPORANEO DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA REGISTRO TRATTAMENTI IN AGRICOLTURA GESTIONE RIFIUTI DEPOSITO TEMPORANEO DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA REGISTRO TRATTAMENTI IN AGRICOLTURA INDICAZIONI SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI AGRICOLI. Dipartimento di Prevenzione Servizio Ambiente e Salute

Dettagli

FAQ SCARICATE DAL SITO SISTRI

FAQ SCARICATE DAL SITO SISTRI FAQ SCARICATE DAL SITO SISTRI WWW.SISTRI.IT DOMANDA RISPOSTA DATA INSERIMENTO 1.20 Se una società viene chiusa o cessa l attività per la quale è obbligatoria l iscrizione al SISTRI prima della scadenza

Dettagli

Compilazione e contenuto

Compilazione e contenuto Compilazione e contenuto 1) I dati anagrafici relativi all azienda 2) la denominazione della coltura trattata, la relativa estensione e- spressa in ettari; 3) I trattamenti effettuati in azienda, in ordine

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE E RINNOVAZIONE DI UN MARCHIO NAZIONALE

ISTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE E RINNOVAZIONE DI UN MARCHIO NAZIONALE CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI BOLZANO B R E V E T T I E M A R C H I ISTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE E RINNOVAZIONE DI UN MARCHIO NAZIONALE IMPORTANTE: Le domande e istanze

Dettagli

Sistri. (Sistema di controllo della Tracciabilità dei Rifiuti)

Sistri. (Sistema di controllo della Tracciabilità dei Rifiuti) Sistri (Sistema di controllo della Tracciabilità dei Rifiuti) SISTRI: Che cos'è Il Sistri (SIStema di controllo della Tracciabilità dei RIfiuti) è un sistema informatico messo a punto dal Ministero dell'ambiente

Dettagli

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2014.

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2014. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 27 dicembre 2013 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

ISCRIZIONI ONLINE ESAMI DI STATO I SESSIONE 2011

ISCRIZIONI ONLINE ESAMI DI STATO I SESSIONE 2011 ISCRIZIONI ONLINE ESAMI DI STATO I SESSIONE 2011 AL FINE DI MIGLIORARE I SERVIZI OFFERTI ALL UTENZA, A DECORRERE DALLA PRIMA SESSIONE 2010 HA AVUTO INIZIO L ISCRIZIONE ONLINE AGLI ESAMI DI STATO PRIMA

Dettagli

Guida all Imposta di Soggiorno

Guida all Imposta di Soggiorno Comune di Urbino Settore Economico Finanziario Ufficio Tributi Via Gagarin 4 61029 URBINO tel. 0722 309415 0722 377000 fax: 0722 2563 www.comune.urbino.ps.it e-mail: dfeduzzi@comune.urbino.ps.it PEC: comune.urbino@emarche.it

Dettagli

CONTRIBUTO DI ISCRIZIONE AL SISTRI. Le modalità di pagamento dei contributi SISTRI sono le seguenti:

CONTRIBUTO DI ISCRIZIONE AL SISTRI. Le modalità di pagamento dei contributi SISTRI sono le seguenti: CONTRIBUTO DI ISCRIZIONE AL SISTRI Le modalità di pagamento dei contributi SISTRI sono le seguenti: presso qualsiasi ufficio postale: mediante versamento dell'importo dovuto sul conto corrente postale

Dettagli

2 RIFIUTI SPECIALI Dati 2013

2 RIFIUTI SPECIALI Dati 2013 2 RIFIUTI SPECIALI Dati 2013 I dati relativi ai rifiuti speciali hanno come fonte le dichiarazioni del Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD) di cui alla Legge. n. 70 del 25/1/1994, da presentare

Dettagli

Semplificazione: al via l impresa in 1 giorno A regime la Comunicazione Unica per l avvio dell attività d impresa

Semplificazione: al via l impresa in 1 giorno A regime la Comunicazione Unica per l avvio dell attività d impresa Semplificazione: al via l impresa in 1 giorno A regime la Comunicazione Unica per l avvio dell attività d impresa Roma, marzo 2010 Si avvicina al termine il conto alla rovescia per semplificare la vita

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO AL REGISTRO DELLE IMPRESE DEI BILANCI FINALI DI LIQUIDAZIONE DELLE SOCIETA DI CAPITALE E COOPERATIVE

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO AL REGISTRO DELLE IMPRESE DEI BILANCI FINALI DI LIQUIDAZIONE DELLE SOCIETA DI CAPITALE E COOPERATIVE C A M E R A DI COMMERCIO 1NDUSTRIA ARTIGIANAT O E AGRICOLTURA DI TRENTO ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO AL REGISTRO DELLE IMPRESE DEI BILANCI FINALI DI LIQUIDAZIONE DELLE SOCIETA DI CAPITALE E COOPERATIVE Versione

Dettagli

Ecochem S.r.l. Dichiarazione MUD. Denuncia rifiuti prodotti nel Aprile 2011

Ecochem S.r.l. Dichiarazione MUD. Denuncia rifiuti prodotti nel Aprile 2011 Ecochem S.r.l. Dichiarazione MUD Denuncia rifiuti prodotti nel 2010 Aprile 2011 Soggetti tenuti a presentare una DICHIARAZIONE SUI RIFIUTI prodotti o gestiti nel 2010 MODALITA di Compilazione Principali

Dettagli

Dichiarazione Ambientale 2015

Dichiarazione Ambientale 2015 Dichiarazione Ambientale 2015 PRESENTAZIONE DICHIARAZIONE MUD PER LE ATTIVITA' SVOLTE NELL'ANNO 2014 Camera di commercio marzo 2015 Rifiuti Speciali e Rifiuti Urbani 1 2 Normativa di riferimento Il D.Lgs.

Dettagli

Avviso Pubblico Indagine di mercato VIAGGIO DI ISTRUZIONE A MONACO -CIG Z071F672A4

Avviso Pubblico Indagine di mercato VIAGGIO DI ISTRUZIONE A MONACO -CIG Z071F672A4 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Marie Curie - Piero Sraffa Sezioni associate I.T.I.S. Marie Curie ITC Piero Sraffa Via F.lli Zoia, 130 20153 Milano Tel 02 45 25 866 fax 02 45 25 887 www.curiesraffa.gov.it

Dettagli

Delibera n. 96/2016. la legge 24 novembre 1981, n. 689, recante modifiche al sistema penale, e in particolare il Capo I, sezioni I e II;

Delibera n. 96/2016. la legge 24 novembre 1981, n. 689, recante modifiche al sistema penale, e in particolare il Capo I, sezioni I e II; Delibera n. 96/2016 Avvio di procedimento ai sensi del d.lgs. 169/2014, recante Disciplina sanzionatoria delle violazioni delle disposizioni del regolamento (UE) n. 181/2011, che modifica il regolamento

Dettagli

COMUNICAZIONE ANNUALE MUD 2013 con riferimento all anno 2012

COMUNICAZIONE ANNUALE MUD 2013 con riferimento all anno 2012 COMUNICAZIONE ANNUALE MUD 2013 con riferimento all anno 2012 GUIDA ALLA COMPILAZIONE Sommario Premessa... 2 Contenuti del D.P.C.M. 20 dicembre 2012... 2 1. MUD RIFIUTI... 2 1.1 Soggetti obbligati alla

Dettagli

Informativa per la clientela

Informativa per la clientela Informativa per la clientela Informativa n. 52 del 4 novembre 2011 Obbligo di comunicazione dell indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) al Registro delle imprese INDICE 1 Premessa... 2 2 Sistema

Dettagli

Le istruzioni che seguono sono ispirate, oltre che dalle fonti normative, anche da esigenze

Le istruzioni che seguono sono ispirate, oltre che dalle fonti normative, anche da esigenze ISTRUZIONI OPERATIVE PER INVIO ISTANZE TRAMITE PEC Le istruzioni che seguono sono ispirate, oltre che dalle fonti normative, anche da esigenze pratiche del SUAP nella gestione della pratica, sia in fase

Dettagli

Comunicazione 02/2017

Comunicazione 02/2017 Carpi, 06/03/2017 Comunicazione 02/2017 Oggetto: MUD 2017 Ricordiamo la scadenza del 30 aprile 2017 (prorogata al primo giorno non festivo, ovvero il 2 maggio) per la presentazione della dichiarazione

Dettagli

Guida alla compilazione del MUD

Guida alla compilazione del MUD CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA PISA UFFICIO MBIENTE Guida alla compilazione del MUD UFFICIO AMBIENTE Indice Cosa è il MUD pag. 3 Per chi è pag. 3 Scadenza pag. 5 I codici dei rifiuti

Dettagli

Attività Produttive. Attività di vendita Forme speciali di vendita - TUTTE. Descrizione

Attività Produttive. Attività di vendita Forme speciali di vendita - TUTTE. Descrizione Attività Produttive Attività di vendita Forme speciali di vendita - TUTTE Descrizione Si definiscono forme speciali di vendita: la vendita di prodotti a favore di dipendenti da parte di enti o imprese,

Dettagli

Periodico informativo n. 65/2010

Periodico informativo n. 65/2010 Periodico informativo n. 65/2010 SISTRI IL NUOVO SISTEMA DI GESTIONE DEI RIFIUTI SARÀ OPERATIVO DAL 1 OTTOBRE 2010 Gentile cliente, con il presente documento informativo, Le comunichiamo che, a seguito

Dettagli

PRINCIPALI ATTIVITA DEI PRIMI ACQUIRENTI

PRINCIPALI ATTIVITA DEI PRIMI ACQUIRENTI REGIME QUOTE LATTE Legge 30 maggio 2003, n. 119 PRINCIPALI ATTIVITA DEI PRIMI ACQUIRENTI 1. RICONOSCIMENTO DELLA DITTA PRIMO ACQUIRENTE A) Ditte non ancora riconosciute che intendono richiedere l iscrizione

Dettagli

Allegato III (articolo 11, comma 1)

Allegato III (articolo 11, comma 1) Allegato III (articolo 11, comma 1) Nell'Allegato III è riportata la tipologia delle informazioni delle Schede SISTRI relativa alle seguenti Categorie: SCHEDA SISTRI PRODUTTORE/DETENTORE RIFIUTI SPECIALI

Dettagli