Department of Vegetables Production, Extension Service, Ministry of Agriculture and Rural Development, POBox 25, Bet Dagan 50250, Israel.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Department of Vegetables Production, Extension Service, Ministry of Agriculture and Rural Development, POBox 25, Bet Dagan 50250, Israel."

Transcript

1

2 Department of Vegetables Production, Extension Service, Ministry of Agriculture and Rural Development, POBox 25, Bet Dagan 50250, Israel.

3 Premesse MB è un fumigante del suolo altamente efficace. MB controlla numerosi patogeni radicali prima del trapianto e della semina. MB è riconosciuto essere una sostanza che distrugge lo strato di ozono Il protocollo di Montreal ha richiesto il suo bando dal 2005 nei paesi sviluppati e dal 2015 nei paesi in via di sviluppo.

4 Iniziative in Israele Le richieste del protocollo di Montreal stimolano gli sforzi di trovare rapidamente mezzi alternativi per la disinfezione del suolo. Lo sviluppo delle alternative al BM in Israele è il risultato di sforzi congiunti fra il settore della ricerca pubblica, dei servizi di sviluppo, dell agenzie di certificazione, dell industria e degli agricoltori. L inserimento delle alternative al BM in Israele è stato pianificato e testato attraverso un approccio organizzato dal Ministero dell Ambiente e dell agricoltura

5 Strategia Il protocollo di Montreal ha creato un clima di urgenza specialmente negli anni 2000 e La ricerca e le sperimentazioni in campo sono state iniziate nei primi anni 90. Il servizio di assistenza tecnica fu incaricato di trovare indicazioni pratiche per l applicazione delle alternative al BM. Aziende modello" sono state sviluppate dal servizio di Assistenza tecnica come necessità di alta priorità.

6 Strategia (continua) Lo schema consiste in test accelerati di pieno campo delle alternative al BM su grandi parcelle, pochi replicati, in confronto con la tecnica BM standard. Anche alcune parcelle non trattate (controllo) sono state inserite in queste aziende sperimentali. Le aziende sperimentali hanno testato le alternative al BM a 5 differenti fattori: tipo di pianta, tipologia di terreno, sistema di coltivazione (suolo/senza suolo), patogeni and regioni.

7 Comparazione delle alternative al BM per la coltura di pomodoro

8 A COLTURE SENZA SUOLO SENZA SUOLO : Alla fine della stagione di coltivazione sacchi neri da 10 litri, riempiti con tufo, sono stati coperti con plastica trasparente dal 16/7 al 15/8 per la solarizzazione del substrato. I risultati mostrano: profondità cm. 10 Tem. (C 0 ) Periodo ore/giorno

9 SOLARIZZATI NON SOLARIZZATI Il riscaldamento del substrato previene le infestazioni di nematodi ed evita la germinazione di erbe. I sacchi non riscaldati sono stati infestati da nematodi e da infestanti annuali.

10 2. Nel 1994 è stata fatta una prova su scala commerciale per valutare gli effetti della solarizzazione e il Metam Sodium nel controllo patogeni radicali. I contenitori da 70 litri sono stati riempiti con un substrato di perlite:compost in 70%:30% v/v. I trattamenti applicati sono stati la solarizzazione e l applicazione di metam sodium. La durata della solarizzazione è stata di 5 settimane. Il Metam Sodium è stato iniettato nell acqua irrigua ad una concentrazione dello 0.5%.

11 Effetti dei vari trattamenti sui propaguli inseriti nei contenitori ad una profondità di 10 cm rispetto alla % nel controllo Patogeno Fusarium.o.f.sp. radicis Fusarium.o.f.sp. melonis Fusarium.o.f.sp. basilicum Pythium spp. Solarizzazio ne Metam Sodium 86 not tested Le piante di pomodoro sono cresciute bene in tutti i trattamenti

12 3. Nel 2001 le alternative al BM sono state testate in una coltura fuori suolo in roccia vulcanica (tuff). TRATTAMENTI METAM SODIUM 60 L/0.1 ha + MOCAP 2 L/0.1 ha ( 370 G/L +ETHOPROP 50% EC) METAM SODIUM 60 L+ CONDOR 15 L/0.1 ha ( 370 G + 92% 1.3 DICHLOROPROPENE) TELODRIP 40 Kg/0.1 ha (62%1.3 DICHLOROPROPENE+ 35% CHLOROPICRIN) CONTROLLO CONTROLLO NON COPERTO Tutti i trattamenti sono stati applicati sotto copertura di polietilene per 3 settimane

13 TRATTATO CONTROLLO

14 Parcella di controllo con alto tasso di erbe infestanti

15 Parcella trattata libera da erbe infestanti

16 TRATTATO CONTROLLO

17 PRODUZIONE DI POMODORO (T/1000 M 2 ) TELODRIP METAM METAM SODIUM+CONDSODIUM+MOC OR AP CONTROLLO CONTROLLO NO PACC. RESA

18 INDICE DI GALLE PRESENTI 0 5

19 INDICE GALLIGENO IN POMODORO INDICE GALLE SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE TELODRIP METAM SODIUM+ CONDOR METAM SODIUM + MOCAP CONTROLLO CONTROLLO NON PACCIAMATO

20 SOMMARIO Il controllo non pacciamato era fortemente colpito da erbe infestanti. Tutti i trattamenti hanno ridotto l indice galligeno e aumentato la produzione in confronto con il controllo non pacciamato.

21 B. Alternative al BM in suolo 1. Negli anni 1999, 2000, 2001 tre esperimenti sono stati effettuati con lo scopo di studiare gli effetti della sterilizzazione con vapore del terreno Il vapore era applicato attraverso tubi interrati nel suolo alla profondità di 75 cm. Il vapore era iniettato attraverso la pressione negativa ottenuta dalla caldaia nel terreno pacciamato con telo plastico di PVC.

22

23

24 Riscaldamento del suolo con vapore attraverso il sistema della pressione negativa Temperatura del suolo ( C) Tempo dall inizio (min)

25 PRODUZIONE TOTALE DI POMODORO, BESOR STATION, KG/M CONTROLLO BROMURO DI METILE VAPORE La produzione delle parcelle trattate con vapore era più alta di quella ottenuta nei trattamenti BM e controllo

26 % Piante infestate con nematodi % CONTROLLO Bromuro di Metile VAPORE

27 Conclusioni L uso del vapore richiede speciali macchinari, infrastrutture e preparazione del suolo. E pratico principalmente per colture fuori suolo.

28 2. Azienda sperimentale per le alternative al BM nel pomodoro coltivato in serra (Arava) negli anni 1998, 1999, 2000 Primo anno Trattamento Vapam 60 gr/m 2 + Solarizzazione Variey princiss innestata su Beaufort Vapam 60 gr/m 2 + solarizzazione Variety princiss MB 50 gr/m 2 + solarizzazione Variety princiss Piante malate - 20 piante infettate da radice suberosa 20 piante infettate da radice suberosa

29 Azienda sperimentale per le alternative al BM nel pomodoro coltivato in serra (Arava) negli anni 1998, 1999, 2000 Secondo & terzo anno Trattamento Vapam 60 gr/m2 + Solarizzazione Variey princiss Solarizzazione Variety princiss innestata su Beaufort MB 50 gr/m2 + solarizzazione Variety princiss Piante malate Alcune piante erano infettate da radice suberosa Nessuna pianta sana è stata trovata Alcune piante erano infettate da radice suberosa

30 3. Controllo di Fusarium Radice suberosa in pomodoro Ein-Tamar Trattamenti principali: 1. Controllo 2. Metam Sodium 30 gr/m2 + solarizzazione 3. Basamid 45 gr/m2 + solarizzazione Trattamenti secondari 1. Tachigarin 2. Trichoderma 2000 Varietà Fa 144-Daniela

31 Giorni dal trapianto Infezione di piante di pomodoro con fusarium f.sp. radicis 40 Controllo (C) 40 C + Tachigaren MS C + Trichoderma 30 Basamid 30 MS + Tachigaren Piante ammalate (%) MS + Trichoderma Basamid + Tachigaren Basamid + Trichoderma

32 ercentuale di piante infettate da fusarium e/o Radice suberosa Controllo Metam Sodium Basamid morte Infettate 10 0 Tachigaren Trichoderma C Tachigaren Trichoderma MS Tachigaren Trichoderma Basamid Piante infettate (%

33 ffetti dei trattamenti sulla produzione di pomodori 30 Controllo Metam Sodium Basamid Tachigaren Trichoderma C Tachigaren Trichoderma MS Tachigaren Trichoderma Basamid Produzione frutti (kg/m) 0 Grande Piccola

34 4. Nella stagione 2001/2002 è stato effettuato un esperimento sul suolo naturale della regione di Lachish. La varietà testata è stata la Abigail 870 coltivata per la raccolta a singolo frutto.

35 I trattamenti a confronto erano: 1.Controllo 2.Basamid + Condor 3.Basamid + Rugby 4. Metam Sodium + Rugby 5.Telopic 6. Bromuro di metile

36 Produzione di pomodoro nel 2001/2002 kg/m C B+C B+R M+R T MB

37 Peso medio dei frutti grammi C B+C B+R M+R T MB

38 Indice dell attacco di nematodi galligeni indice C B+C B+R M+R T MB

39 5. Nella stagione 2001/2002 i trattamenti hanno incluso combinazioni multifattoriali : a. Cultivars resistenti ai patogeni radicali b. portinnesti resistenti ai patogeni radicali c. Trattamenti chimici.

40 CULTIVARS e SOSTITUTI del BM APPLICATI IN SUOLO MEDIO-PESANTE CULTIVARS/ PORTINNESTI Suscettibile Resistente 870 innestato su Beaufort (870/B) 870 innestato su Himan (870/H)

41 870 CULTIVARS/ PORTINNESTI (Suscettibile) 1402 (Resistente) Beaufort (portinnesto) Himan (portinnesto) V, F1, F2 RESISTENZE V, F1, F2, N, Tm V, F1, F2, Fr, K, N, Tm V, F1, F2, Fr, K, N, Tm, C

42 LA TECNICA DELL INNESTO E NORMALMENTE APPLICATA NEL VIVAIO DA OPERAI ADDESTRATI PIANTE NON INNESTATE PIANTE INNESTATE

43 Trattamenti chimici (per 0.1 ha): BROMURO DI METILE 50 Kg TELODRIP 45 Kg (62% 1.3 dichoropropene+35% cloropicrina) BASAMID 40 Kg+ CONDOR 20 L ( Dazomet 98% + 92% 1.3 dicloropropene) BASAMID 40 Kg+ BIONEM 50 Kg (Bacillus firmus) METAMOR 40 L+ RUGBY 3 L (510 gr/l metam sodium+ cadusafos) CONTROLLO

44 I PORTINNESTI HANNO UNA GRANDE VARIABILIT NELLA RESISTENZA/TOLLERANZA CONTRO LE MALATTIE RADICALI RADICI DI PIANTE RADICI DI NON INNESTATE PIANTE INNESTATE

45 Il portinnesto migliora e aumenta la vegetazione rendono più forti le varietà commerciali, specialmente nelle condizioni difficili.

46 Sostituti del BM in coltura di pomodoro T/D MB T B+C B+B M+R C 870/HIMAN /BEAUFORT

47 INDICE GALLIGENO IN POMODORO 5 4 INDEX MB T B+C B+B M+R C 870/HIMAN 870/BEAUFORT

48 Le più alte rese sono state ottenute con: MB, Telodrip, Basamid+Condor Le rese sono state ridotte con: Basamid+Bionem, Metamor + Rugby and controllo non trattato. Le più basse rese sono state ottenute nel: controllo non trattato.

49 6. Nella stagione2002/2003 nelle sperimentazioni di pieno campo si sono studiati gli effetti di: Cultivar resistenti Pomodoro innestato su vari portinnesti Trattamenti chimici

50 CULTIVARS/ PORTINNESTI 870 (Suscettibile) 1402 (Resistente) 1123 (Resistente) V, F1, F2 RESISTENZE V, F1, F2, N, Tm V, F1, F2, Fr, K, N, Tm

51 CULTIVARS/ PORTINNESTI MAXIFORT (portinnesto) BEAUFORT (portinnesto) HIMAN (portinnesto) RESISTENZE V, F1, F2, Fr, K, N, Tm V, F1, F2, Fr, K, N, Tm V, F1, F2, Fr, K, N, Tm, C

52 Trattamenti chimici: TELODRIP 45 Kg/0.1 ha (62% 1.3 DICLOROPROPENE+35% CLOROPICRINA) BASAMID 40 Kg/D + CONDOR 20 L/0.1 ha ( DAZOMET 98% + 92% 1.3 DICLOROPROPENE) CONTROLLO

53 CONTROLLO NON TRATTATO TRATTATO

54 T/D Beaufort1 Beaufort2 Maxifort1 Maxifort2 Hi-Man1 Hi-Man2 Resa totale CONTROLLO BASAMID+CONDOR TELODRIP

55 PESO DEL FRUTTO NEI VARI TRATTAMENTI GRAMMI Beaufort 1 Beaufort 2 Maxifort 1 Maxifort 2 Hi-Man 1 Hi-Man 2 CONTROLLO BASAMID+CONDOR TELODRIP

56 La migliore combinazione è stata quella di piante innestate e cultivars resistenti combinata con Telodrip e Basamid+Condor. Le parcelle di controllo erano fortemente infestate con nematodi galligeni e le rese erano significativamente più basse.

57 7. Stazione di ricerca di Besor : Trattamenti chimici: TELODRIP 45 Kg/0.1 ha (62% 1.3 DICHLOROPROPENE+35% CLOROPICRINA) IODURO DI METILE CH 3 I CONTROLLO

58 STAZIONE DI BESOR, RESA PRODUTTIVA CONTROLLO TELODRIP IODURO DI METILE I migliori risultati sono stati ottenuti con Telodrip e ioduro di metile. Il controllo era infestato con nematodi galligeni e la sua resa era significativamente più bassa.

59 Pesticidi registrati in Israele Condor Telodrip Basamid Metam Sodium Vapam 370 Metamor 510 Fordoer gr./m 2 40 gr./m 2 45 gr./m 2 65 gr./m 2 40 gr./m gr./m settimane prima del trapianto 2-4 settimane prima del trapianto 3 settimane prima del trapianto 2-3 settimane prima del trapianto 2 settimane prima del trapianto

60 Riassunto Diverse alternative al BM sono disponibili per i coltivatori di pomodoro in Israele: Alternative chimiche Fisici Cultivar resistenti Innesto su portinnesti resistenti

61 Al momento, non vi è alternativa che da sola, chimica o non chimica, possa sostituire totalmente il BM in termini di efficacia, costo, semplicità di applicazione, versatilità e sicurezza. La strategia di base per la fumigazione del suolo dovrà essere una combinazione di varie alternative piuttosto che un singolo metodo.

62 GRAZIE PER LA VOSTRA ATTENZIONE

L innesto erbaceo come alternativa all uso del bromuro di metile e risultati delle prove sperimentali

L innesto erbaceo come alternativa all uso del bromuro di metile e risultati delle prove sperimentali L innesto erbaceo come alternativa all uso del bromuro di metile e risultati delle prove sperimentali Rotino G. L. 1, Acciarri N. 2, Dr. Morando G. 3 1 C.R.A.-Istituto Sperimentale per l Orticoltura S.O.P.

Dettagli

NOVITà TERVIGO SC 1 efficace contro i nematodi dal trapianto alla raccolta

NOVITà TERVIGO SC 1 efficace contro i nematodi dal trapianto alla raccolta NOVITà TERVIGO SC 1 efficace contro i nematodi dal trapianto alla raccolta Da oggi anche su melone TERVIGO SC 1 il nuovo nematocida ad elevata efficacia TERVIGO SC 1 è il nuovo nematocida Syngenta a base

Dettagli

Uso sostenibile dei fumiganti per il contenimento dei patogeni terricoli in orticoltura

Uso sostenibile dei fumiganti per il contenimento dei patogeni terricoli in orticoltura Uso sostenibile dei fumiganti per il contenimento dei patogeni terricoli in orticoltura LIFE08 ENV/IT/00432 Paola Colla, M. Lodovica Gullino Centro di Competenza per l innovazione in campo agro-ambientale

Dettagli

Impiego del vapore per la geodisinfestazione: nuova opportunità per la difesa delle colture orticole in Piemonte Cuneo - 28 Aprile 2010

Impiego del vapore per la geodisinfestazione: nuova opportunità per la difesa delle colture orticole in Piemonte Cuneo - 28 Aprile 2010 Impiego del vapore per la geodisinfestazione: nuova opportunità per la difesa delle colture orticole in Piemonte Cuneo - 28 Aprile 2010 La disinfestazione del terreno: criticità e prospettive Anna Angela

Dettagli

LA DISINFEZIONE CON IL CALORE: «Una tecnica che premia Produttori e Consumatori. Marco Mingozzi Giovanni Zambardi

LA DISINFEZIONE CON IL CALORE: «Una tecnica che premia Produttori e Consumatori. Marco Mingozzi Giovanni Zambardi LA DISINFEZIONE CON IL CALORE: «Una tecnica che premia Produttori e Consumatori Marco Mingozzi Giovanni Zambardi Le Officine Mingozzi si occupano della costruzione, sperimentazione ed espansione dei campi

Dettagli

CASO-STUDIO 1 Coltivazione di mais NON-IRRIGUO su cover-crop di leguminosa (VECCIA)

CASO-STUDIO 1 Coltivazione di mais NON-IRRIGUO su cover-crop di leguminosa (VECCIA) SEMINA su SODO CASO-STUDIO 1 Coltivazione di mais NON-IRRIGUO su cover-crop di leguminosa (VECCIA) Il presente caso studio è stato sviluppato da AIPAS nell ambito di un progetto europeo di educazione ambientale

Dettagli

ΕΡΓ. ΓΕΩΡΓΙΚΗΣ ΜΗΧΑΝΟΛΟΓΙΑΣ TEL.: (+30210)5294040 FAX: (+301)5294032 ΚΑΘ. Ν. ΣΥΓΡΙΜΗΣ email:ns@aua.gr, www.aua.gr/ns

ΕΡΓ. ΓΕΩΡΓΙΚΗΣ ΜΗΧΑΝΟΛΟΓΙΑΣ TEL.: (+30210)5294040 FAX: (+301)5294032 ΚΑΘ. Ν. ΣΥΓΡΙΜΗΣ email:ns@aua.gr, www.aua.gr/ns ORTICOLE IN SERRA Preparazione del terreno Trapianto Post-Trapianto Inizio accrescimento vegetativo Accrescimento vegetativo Fioritura Allegagione Ingrossamento bacche frutti Invaiatura Maturazione Obiettivo/Problema

Dettagli

FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013

FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 214 Pagamenti agroambientali Azione M Introduzione di tecniche di agricoltura conservativa ALLEGATO 6 disposizioni attuative anno 2012 DESCRIZIONE

Dettagli

Mediterraneo. Origini - Evoluzione - Prospettive. Università degli Studi di Sassari

Mediterraneo. Origini - Evoluzione - Prospettive. Università degli Studi di Sassari Progetto cofinanziato dall UE programma ENPI CT Italia-Tunisia 2007/2013 Le Coltivazioni Senza Suolo in Ambiente Mediterraneo Origini - Evoluzione - Prospettive Salvino Leoni Università degli Studi di

Dettagli

Fa per due, fa per te

Fa per due, fa per te NOVITà REVUS TOP Fa per due, fa per te per patata e pomodoro Massima efficacia su peronospora Massima efficacia su alternaria Orticoltura Valore Sementi Agrofarmaci Insetti ausiliari e impollinatori Servizi

Dettagli

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane Agrofarmaco biologico per la prevenzione delle malattie fungine del terreno TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane NOVITà TELLUS: la nuova risorsa per una crescita vigorosa TELLUS

Dettagli

LA SCELTA VARIETALE IN ASPARAGO È STRATEGICA. Agostino Falavigna agostino.falavigna@entecra.it. www.entecra.it. Badoere di Morgano 20 settembre 2013

LA SCELTA VARIETALE IN ASPARAGO È STRATEGICA. Agostino Falavigna agostino.falavigna@entecra.it. www.entecra.it. Badoere di Morgano 20 settembre 2013 1 www.entecra.it LA SCELTA VARIETALE IN ASPARAGO È STRATEGICA Agostino Falavigna agostino.falavigna@entecra.it Badoere di Morgano 20 settembre 2013 21/09/2013 CRA-Unità di Ricerca per l Orticoltura (Montanaso

Dettagli

Micorriza, un valore aggiunto per la produzione di piantine da seme di carciofo

Micorriza, un valore aggiunto per la produzione di piantine da seme di carciofo Micorriza, un valore aggiunto per la produzione di piantine da seme di carciofo Angela Campanelli, Claudia Ruta, Anna Tagarelli, Irene Morone- Fortunato Università degli Studi di Bari Facoltà di Agraria

Dettagli

Il progetto AGRO.FREE: la tutela della filiera vivaistica da agrobatterio Elisa Angelini

Il progetto AGRO.FREE: la tutela della filiera vivaistica da agrobatterio Elisa Angelini Il progetto AGRO.FREE: la tutela della filiera vivaistica da agrobatterio Elisa Angelini CRA-VIT Centro di Ricerca per la Viticoltura, Conegliano (TV) Progetto di ricerca finanziato dalla Regione Veneto

Dettagli

La geodisinfestazione alla luce delle attuali norme della UE

La geodisinfestazione alla luce delle attuali norme della UE La geodisinfestazione alla luce delle attuali norme della UE Paola Colla, M. Lodovica Gullino e Angelo Garibaldi AGROINNOVA, Università degli Studi di Torino Giornata di studio Protezione delle colture

Dettagli

Concime per piante pluripremiato!

Concime per piante pluripremiato! Concime per piante pluripremiato! Powder Feeding Siamo alla ricerca del perfetto concime per piante da quando abbiamo iniziato a coltivare piante e produrre incroci. I risultati ottenuti con i prodotti

Dettagli

L impiego del calore istantaneo per ridurre i rischi da PSA nell actinidieto

L impiego del calore istantaneo per ridurre i rischi da PSA nell actinidieto L impiego del calore istantaneo per ridurre i rischi da PSA nell actinidieto Luciano Trentini Marco Mingozzi Piemonte Ha 5.000 20% Veneto Ha 3.700-14% Emilia-Romagna 4.000 Ha - 15% Lazio Ha 7.350 30% Il

Dettagli

Problematiche fitosanitarie dei nuovi portinnesti

Problematiche fitosanitarie dei nuovi portinnesti XV giornata di Agrumicoltura AASD Pantanello, 06/12/2011 Problematiche fitosanitarie dei nuovi portinnesti Antonio Ippolito Università degli Studi di Bari Aldo Moro Dipartimento di Biologia e Chimica Agro-

Dettagli

Soluzioni di innesto ed effetti sulla qualità del melone

Soluzioni di innesto ed effetti sulla qualità del melone Soluzioni di innesto ed effetti sulla qualità del melone Giuseppe Colla Email: giucolla@unitus.it Qualità e sostenibilità nella produzione e offerta del melone 31 luglio 2012 - Villaggio Capalbio, Capalbio

Dettagli

NOVITà NATURAL POWER

NOVITà NATURAL POWER NOVITà per il florovivaismo NATURAL POWER Il nuovo fertilizzante biostimolante naturale e sicuro in ogni aspetto. Hicure aiuta a ridurre lo stress abiotico, migliora la qualità della pianta e ne aumenta

Dettagli

Superficie complessiva: ha 07.16.81, di cui in coltura pura 04.15.39 ha e in coltura consociata ha 03.01.42

Superficie complessiva: ha 07.16.81, di cui in coltura pura 04.15.39 ha e in coltura consociata ha 03.01.42 Scheda operativa n.5 LE COLTIVAZIONE DELLE PIANTE OFFICINALI Superficie complessiva: ha 07.16.81, di cui in coltura pura 04.15.39 ha e in coltura consociata ha 03.01.42 Premessa Le piante officinali rappresentano

Dettagli

Filippo Urbinati; Bruno Busin; Paolo Borsa. 1 Public Document

Filippo Urbinati; Bruno Busin; Paolo Borsa. 1 Public Document Filippo Urbinati; Bruno Busin; Paolo Borsa 1 Public Document Syngenta: unico gruppo interamente dedicato all Agricoltura Syngenta è uno dei principali attori dell'agro-industria mondiale, impegnata nello

Dettagli

Definizioni e concetti di base in campo agronomico-ambientale

Definizioni e concetti di base in campo agronomico-ambientale Definizioni e concetti di base in campo agronomico-ambientale Ambienti terrestri Ambienti costruiti = aree urbane, industriali, infrastrutture: aree ristrette, ma ad elevato consumo energetico e produttrici

Dettagli

PROTEZIONE DALLE ERBE INFESTANTI

PROTEZIONE DALLE ERBE INFESTANTI Giornata di studio PROTEZIONE DELLE COLTURE DA FOGLIA PER LA IV GAMMA PROTEZIONE DALLE ERBE INFESTANTI AOP UNOLOMBARDIA Battipaglia (SA), 30 aprile 2013 LA FLORA INFESTANTE Quali sono le problematiche

Dettagli

News Letter Selecta Italia

News Letter Selecta Italia Luglio 2005 News Letter Selecta Italia SOMMARIO: Riunione Agenti Primaverili 2005/06. pag. 1 Esposizione Commerciale Selecta Italia 2005/06 pag. 1 Papagena TM : novità Selecta Italia 2005/06 pag. 2 Los

Dettagli

Produzione piantine da orto, vivaisti dal 1928. Vivai La Malfa Antonino

Produzione piantine da orto, vivaisti dal 1928. Vivai La Malfa Antonino Produzione piantine da orto, vivaisti dal 1928 Vivai La Malfa Antonino STORIA PIANTE ORTO INNESTATE PIANTE MELANZANA & CARCIOFO PIANTE PEPERONE PIANTE POMODORO & MELONE PIANTE BRASSICACE PIANTE OBBY *

Dettagli

Workshop Sinergie e innovazioni nell ortofloricoltura SINEFLOR. Dott. ssa Eleonora D Anna

Workshop Sinergie e innovazioni nell ortofloricoltura SINEFLOR. Dott. ssa Eleonora D Anna Workshop Sinergie e innovazioni nell ortofloricoltura SINEFLOR Dott. ssa Eleonora D Anna Il fuori suolo consente il superamento di fenomeni negativi quali la "stanchezza del terreno" e gli attacchi di

Dettagli

Prove in campo CONCIMAZIONE E PACCIAMATURA DEGLI ORTAGGI. a cura di Carlo Cavalli

Prove in campo CONCIMAZIONE E PACCIAMATURA DEGLI ORTAGGI. a cura di Carlo Cavalli Centro istruzione Professionale Agricola Assistenza Tecnica della Confederazione italiana agricoltori piazza Caiazzo 3 20124 Milano tel. 02/ 6701083 66982569 - fax 02/66984935 e-mail cipa-at.lombardia@cia.it

Dettagli

I PANNELLI FOTOVOLTAICI E LE PIANTE ENTRANO IN COMPETIZIONE PER LA MEDESIMA FONTE DI ENERGIA

I PANNELLI FOTOVOLTAICI E LE PIANTE ENTRANO IN COMPETIZIONE PER LA MEDESIMA FONTE DI ENERGIA I PANNELLI FOTOVOLTAICI E LE PIANTE ENTRANO IN COMPETIZIONE PER LA MEDESIMA FONTE DI ENERGIA LA LUCE E IL FATTORE FONDAMENTALE PER IL SUCCESSO DELLA COLTURA La normativa in vigore (IV Conto Energia) impone

Dettagli

Agrital Ricerche Stefano Carrano marzo 2006

Agrital Ricerche Stefano Carrano marzo 2006 Impianto e cure colturali di Lampone e Rovo Agrital Ricerche Stefano Carrano marzo 2006 Propagazione Introduzione - lampone Questo lavoro è nato da una precedente raccolta di diapositive destinata ad un

Dettagli

Team dedicati e impegnati. Goëmar E-training : formazione individuale e on-line

Team dedicati e impegnati. Goëmar E-training : formazione individuale e on-line Team dedicati e impegnati GOËMAR per soddisfare al meglio le esigenze dei coltivatori è presente con i suoi partner in tutti i continenti. La società implementa le proprie competenze attraverso rigorosi

Dettagli

Dott. M. Stella Grando, Christian Cainelli, Claudia Bisognin Redazione Dott. Wolfgang Jarausch Dott. Claudio Ioriatti. Foto: Mauro Varner

Dott. M. Stella Grando, Christian Cainelli, Claudia Bisognin Redazione Dott. Wolfgang Jarausch Dott. Claudio Ioriatti. Foto: Mauro Varner S MAP Notizie Scopazzi del melo - Apple proliferation Anno 2 Numero 1 Gennaio 2007 Sommario Istituto Agrario di San Michele Centro Sperimentale Via E. Mach 1 38010 San Michele all Adige (TN) Applicazioni

Dettagli

EUREKA Istituto Internazionale di Ricerca per una Alta Qualità della Vita SETTORE DISINQUINAMENTO

EUREKA Istituto Internazionale di Ricerca per una Alta Qualità della Vita SETTORE DISINQUINAMENTO EUREKA Istituto Internazionale di Ricerca per una Alta Qualità della Vita SETTORE DISINQUINAMENTO EUREKA opera da 25 anni nel settore dell inquinamento ambientale I nostri prodotti sono di rapida efficacia

Dettagli

Problematiche relative. delle colture orticole in Piemonte

Problematiche relative. delle colture orticole in Piemonte Impiego del vapore per la geodisinfestazione: nuova opportunità per la difesa delle colture orticole in Piemonte Problematiche relative alla difesa delle colture orticole in Piemonte Dr. Michele BAUDINO

Dettagli

Prove di confronto tra ibridi di anguria e melone realizzate in Sardegna nel 2011

Prove di confronto tra ibridi di anguria e melone realizzate in Sardegna nel 2011 Prove di confronto tra ibridi di anguria e melone realizzate in Sardegna nel 2011 Atti del convegno: Il melone e l anguria nel comparto orticolo regionale San Nicolò d Arcidano, 24 febrraio 2012 A cura

Dettagli

Il pomodoro in serra / 3 IL MARCIUME BASALE DEL POMODORO

Il pomodoro in serra / 3 IL MARCIUME BASALE DEL POMODORO Il pomodoro in serra / 3 IL MARCIUME BASALE DEL POMODORO il pomodoro in serra / 3 Il marciume basale del pomodoro (Fusarium oxysporum f.sp. Radicis-lycopersici) Sergio Brau Palmerio Melis Gianfranco Sabiucciu

Dettagli

BIO-DESOLF DESOLFORATORE BIOLOGICO PER BIOGAS

BIO-DESOLF DESOLFORATORE BIOLOGICO PER BIOGAS BIO-DESOLF DESOLFORATORE BIOLOGICO PER BIOGAS BIO-DESOLF DESOLFORATORE BIOLOGICO PER BIOGAS RELAZIONE TECNICA BIO-DESOLF ECOCHIMICA 1 di 14 ECOCHIMICA SYSTEM s.r.l. - 36051 CREAZZO (VI) - Via Zambon 23

Dettagli

Soluzione per la deumidificazione delle serre

Soluzione per la deumidificazione delle serre Soluzione per la deumidificazione delle serre Perché ti serve DryGair? Prezzi dell energia elevati Durante l ultimo decennio, i prezzi dell energia sono aumentati rapidamente. Questi prezzi elevati hanno

Dettagli

La rotazione delle colture

La rotazione delle colture La rotazione delle colture Ultimi aggiornamenti: 2011 La rotazione delle colture è una tecnica colturale le cui origini si perdono nella notte dei tempi; trattasi sostanzialmente di una tecnica basata

Dettagli

UTILIZZO DI NUOVI MATERIALI PACCIAMANTI PER IL CONTROLLO DELLE INFESTANTI IN AIUOLA ED IN VASO

UTILIZZO DI NUOVI MATERIALI PACCIAMANTI PER IL CONTROLLO DELLE INFESTANTI IN AIUOLA ED IN VASO UTILIZZO DI NUOVI MATERIALI PACCIAMANTI PER IL CONTROLLO DELLE INFESTANTI IN AIUOLA ED IN VASO L. Martinetti DI.PRO.VE.-Sez. Agronomia Università degli Studi di Milano P. Frangi Fondazione Minoprio OBIETTIVO

Dettagli

RELAZIONE CONCLUSIVA SULL ATTIVITÀ DI SVOLTA RELATIVA AL PRO- GETTO DI RICERCA :

RELAZIONE CONCLUSIVA SULL ATTIVITÀ DI SVOLTA RELATIVA AL PRO- GETTO DI RICERCA : RELAZIONE CONCLUSIVA SULL ATTIVITÀ DI SVOLTA RELATIVA AL PRO- GETTO DI RICERCA : Metodologie a basso impatto ambientale per il miglioramento della qualità dei suoli e delle produzioni agricole oggetto

Dettagli

Preparatore letto di semina Korund 8

Preparatore letto di semina Korund 8 Preparatore letto di semina Korund 8 2 La base per una ottimale crescita della coltura La difficile situazione di costi e tempi di lavorazione di molte aziende agricole favorisce attrezzature ad elevato

Dettagli

dal campo alla tavola con i sarti della tecnologia

dal campo alla tavola con i sarti della tecnologia dal campo alla tavola con i sarti della tecnologia Casa Forigo, il tuo sarto di fiducia Il buon sarto Ascolta le richieste del cliente Consiglia il cliente sulle scelte Elabora proposte Prende le misure

Dettagli

STRIP TILLAGE, ASPETTI AGRO-MECCANICI E OPERATIVI

STRIP TILLAGE, ASPETTI AGRO-MECCANICI E OPERATIVI Orzinuovi, 17 Luglio 2014 STRIP TILLAGE, ASPETTI AGRO-MECCANICI E OPERATIVI Di Agr. Ph D. Mattia Trevini 1-LAVORAZIONI LAVORAZIONI CONVENZIONALI Obbiettivi principali: Favorire lo sviluppo della coltura

Dettagli

POTENZIARE LA COMPETITIVITA DI ORTICOLE IN AREE MERIDIONALI

POTENZIARE LA COMPETITIVITA DI ORTICOLE IN AREE MERIDIONALI POTENZIARE LA COMPETITIVITA DI ORTICOLE IN AREE MERIDIONALI MEZZI INTEGRATI DI LOTTA PER IL CONTENIMENTO DEI PATOGENI TELLURICI IN SISTEMI ORTICOLI INTENSIVI G. Polizzi, A. Vitale, I. Castello - SOMMARIO

Dettagli

La coltivazione fuori suolo: aspetti impiantistici e gestionali

La coltivazione fuori suolo: aspetti impiantistici e gestionali La coltivazione fuori suolo: aspetti impiantistici e gestionali F. Giuffrida, C. Leonardi francesco.giuffrida@unict.it UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA La coltivazione fuori suolo: cosa è? La coltivazione

Dettagli

Quale cibo per il futuro?

Quale cibo per il futuro? Quale cibo per il futuro? C. Forni Laboratorio di Botanica e Fitotecnologie Università degli Studi di Roma Tor Vergata forni@uniroma2.it Frascati Scienza 22 9 14 1 Le piante sono costituite da tante molecole

Dettagli

Misura 124 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e in quello forestale

Misura 124 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e in quello forestale Misura 124 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e in quello forestale Capofila: Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura

Dettagli

EFFETTI INDOTTI DAI CONCIMI ORGANICI GUANITO E PHENIX SULLO SVILUPPO DELLA RUCOLA (ERUCA SATIVA) IN AMBIENTE PROTETTO, CON PARTICOLARE ATTENZIONE

EFFETTI INDOTTI DAI CONCIMI ORGANICI GUANITO E PHENIX SULLO SVILUPPO DELLA RUCOLA (ERUCA SATIVA) IN AMBIENTE PROTETTO, CON PARTICOLARE ATTENZIONE EFFETTI INDOTTI DAI CONCIMI ORGANICI GUANITO E PHENIX SULLO SVILUPPO DELLA RUCOLA (ERUCA SATIVA) IN AMBIENTE PROTETTO, CON PARTICOLARE ATTENZIONE ALLA SALINITA DEL TERRENO OBIETTIVO DELLA PROVA Valutazione

Dettagli

Selezione Materiale per Copertura Giornaliera per i Benefici di una Barriera Migliore

Selezione Materiale per Copertura Giornaliera per i Benefici di una Barriera Migliore Selezione Materiale per Copertura Giornaliera per i Benefici di una Barriera Migliore benefici che includono - Migliorato Controllo degli Odori e Soppressione della Formazione di Percolato Di: Cadwallader

Dettagli

Progetto Acqua pura per il mondo GEOLOGOS SIN FRONTERAS GEOLOGI SENZA FRONTIERE DELEGAZIONE ITALIANA ONLUS

Progetto Acqua pura per il mondo GEOLOGOS SIN FRONTERAS GEOLOGI SENZA FRONTIERE DELEGAZIONE ITALIANA ONLUS Progetto Acqua pura per il mondo GEOLOGOS SIN FRONTERAS GEOLOGI SENZA FRONTIERE DELEGAZIONE ITALIANA ONLUS Il progetto consiste nella produzione e distribuzione di filtri per la depurazione dell acqua.

Dettagli

Progetto pilota per la realizzazione di un percorso di certificazione ambientale e di LCA per le aziende vivaistiche ornamentali

Progetto pilota per la realizzazione di un percorso di certificazione ambientale e di LCA per le aziende vivaistiche ornamentali Progetto pilota per la realizzazione di un percorso di certificazione ambientale e di LCA per le aziende vivaistiche ornamentali Descrizione della fase sperimentale del progetto Francesco Paolo Nicese

Dettagli

Tipologie di barre distributrici per ottimizzare l iniezione del vapore nel terreno: risultati preliminari.

Tipologie di barre distributrici per ottimizzare l iniezione del vapore nel terreno: risultati preliminari. Tipologie di barre distributrici per ottimizzare l iniezione del vapore nel terreno: risultati preliminari. Mauro Bozzoli, Giuliano Colorio, Mauro Pagano, Cesare Petricca e Roberto Tomasone. I.S.M.A.:

Dettagli

Aspetti riproduttivi e botanici

Aspetti riproduttivi e botanici CONTROLLO E CERTIFICAZIONE DELLE SEMENTI DI COLZA (Barassica napus L.) Corso teorico: Controlli sotto sorveglianza ufficiale Milano 26 Aprile 2013 Maurizio Giolo INRAN ENSE Sezione Verona Aspetti riproduttivi

Dettagli

SPERIMENTAZIONE DI TECNOLOGIE DI BIORISANAMENTO

SPERIMENTAZIONE DI TECNOLOGIE DI BIORISANAMENTO SPERIMENTAZIONE DI TECNOLOGIE DI BIORISANAMENTO SARA BORIN DIPARTIMENTO DI SCIENZE PER GLI ALIMENTI, LA NUTRIZIONE E L AMBIENTE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Sara.borin@unimi.it GRUPPO DI MICROBIOLOGIA

Dettagli

EXPO 2015 WWF: LE BUONE ABITUDINI ALIMENTARI FANNO BENE AL PIANETA EVENTI SUL TERRITORIO PER EXPO 2015 OASI WWF PERSANO

EXPO 2015 WWF: LE BUONE ABITUDINI ALIMENTARI FANNO BENE AL PIANETA EVENTI SUL TERRITORIO PER EXPO 2015 OASI WWF PERSANO EXPO 2015 WWF: LE BUONE ABITUDINI ALIMENTARI FANNO BENE AL PIANETA EVENTI SUL TERRITORIO PER EXPO 2015 OASI WWF PERSANO TUTELA DELLA BIODIVERSITA ED AGRICOLTURA BIOLOGICA Domenica 25 Ottobre 2015 con inizio

Dettagli

CENTRO DI COMPETENZA PER L INNOVAZIONEL IN CAMPO AGRO-AMBIENTALE AMBIENTALE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO

CENTRO DI COMPETENZA PER L INNOVAZIONEL IN CAMPO AGRO-AMBIENTALE AMBIENTALE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO CENTRO DI COMPETENZA PER L INNOVAZIONEL IN CAMPO AGRO- IN CAMPO AGRO- Nel Novembre 2002, nasce il Centro di Competenza per l Innovazione in campo agro-ambientale ambientale presso l Università di Torino,

Dettagli

ANGURIA LA GAMMA AD OGNUNO LE PROPRIE. 4 BOLOGNA ZSeeds Italia

ANGURIA LA GAMMA AD OGNUNO LE PROPRIE. 4 BOLOGNA ZSeeds Italia LA GAMMA AD OGNUNO LE PROPRIE 4 BOLOGNA PORTAINNESTI ZETASEEDS Le coltivazioni di ortaggi, sia in serra che in pieno campo, a volte trovano limitazioni al loro sviluppo dalle avverse condizioni dovute

Dettagli

La posizione del comparto sementiero nella filiera del frumento

La posizione del comparto sementiero nella filiera del frumento GranItalia Aula Magna della Facoltà di Agraria Università di Bologna, 1 ottobre 2010 La posizione del comparto sementiero nella filiera del frumento Industria sementiera e innovazione varietale. La collaborazione

Dettagli

Introduzione. Strategie per ridurre l impatto ambientale delle colture fuori suolo 05/10/2011. Sommario: Le colture in serra in EU

Introduzione. Strategie per ridurre l impatto ambientale delle colture fuori suolo 05/10/2011. Sommario: Le colture in serra in EU Workshop EUPHOROS Donnalucata, Ragusa (Italia), 6 ottobre 2011 Strategie per ridurre l impatto ambientale delle colture fuori suolo Alberto Pardossi (alberto.pardossi@agr.unipi.it) Università di Pisa,

Dettagli

Analisi della varianza (anova) a due vie

Analisi della varianza (anova) a due vie Analisi della varianza (anova) a due vie Andrea Onofri 27 marzo 2014 Indice 1 Il concetto di interazione 1 2 Tipi di interazione 2 3 Descrizione del caso studio 3 4 Analisi dei dati 4 Sommario Scopo di

Dettagli

Valutazioni agronomiche dei film per pacciamatura in Mater-Bi: otto anni di sperimentazione (2002-2009)

Valutazioni agronomiche dei film per pacciamatura in Mater-Bi: otto anni di sperimentazione (2002-2009) CONVEGNO I MATERIALI BIODEGRADABILI IN AGRICOLTURA Valutazioni agronomiche dei film per pacciamatura in Mater-Bi: otto anni di sperimentazione (22-29) Galileo Magnani Ferruccio Filippi Dipartimento di

Dettagli

PROGETTO ORIF: OSSIGENAZIONE E RISPARMIO IDRICO

PROGETTO ORIF: OSSIGENAZIONE E RISPARMIO IDRICO P.S.R. 2007-2013 MISURA 124 Dgr n. 745 del 15/03/2010 PROGETTO DI RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo, alimentare e

Dettagli

Prove di coltivazione in floating system di specie orticole ed aromatiche. per produzioni di IV gamma.

Prove di coltivazione in floating system di specie orticole ed aromatiche. per produzioni di IV gamma. REGIONE SICILIANA ENTE DI SVILUPPO AGRICOLO SOPAT N. 62 - PARTINICO RESPONSABILE: Dr. Agr. Angelo Cuccì L.R. n. 73/77 - Programmi annuali di lavoro RELAZIONE ATTIVITÀ Prove di coltivazione in floating

Dettagli

Legge di stabilità: 21 milioni di finanziamento al CREA

Legge di stabilità: 21 milioni di finanziamento al CREA Legge di stabilità: 21 milioni di finanziamento al CREA A CURA DELL UFFICIO STAMPA 1 MIPAAF: 21 milioni di euro per le biotecnologie sostenibili Si tratta di un piano articolato su tre anni gestito dal

Dettagli

Ammodernamento degli impianti del freddo

Ammodernamento degli impianti del freddo Programma Freddo climacompatibile della Fondazione per la protezione del clima e la compensazione di CO₂ KliK Ammodernamento degli impianti del freddo Approfittate ora dei sussidi! Scegliete di ammodernare

Dettagli

Oidio e black rot. Linea di protezione Syngenta

Oidio e black rot. Linea di protezione Syngenta Oidio e black rot Linea di protezione Syngenta Il fungicida di ultima generazione contro l oidio Cidely è il nuovo antioidico di Syngenta dotato di caratteristiche uniche e innovative che lo rendono uno

Dettagli

Miglioramenti morfologici con le reti foto-selettive

Miglioramenti morfologici con le reti foto-selettive Miglioramenti morfologici con le reti foto-selettive L influenza sull ambientamento dei portinnesti di ciliegio da coltivazione in vitro con l utilizzo di reti colorate valutata in una prova effettuata

Dettagli

tauroessiccatori.com Soluzioni per l essiccazione professionale

tauroessiccatori.com Soluzioni per l essiccazione professionale tauroessiccatori.com Soluzioni per l essiccazione professionale Essiccatori professionali B.MASTER Essiccare per conservare Qualità da mettere a frutto Gli essiccatori professionali B.MASTER sono nati

Dettagli

I biopolimeri in agricoltura

I biopolimeri in agricoltura 8 I biopolimeri in agricoltura Il progetto si è concentrato sull introduzione e il collaudo di due tipi di manufatti biodegradabili: i film di pacciamatura e i vasi biodegradabili. In agricoltura i materiali

Dettagli

si comporta come perenne grazie alla sua propagazione attraverso i tuberi

si comporta come perenne grazie alla sua propagazione attraverso i tuberi LA PATATA Famiglia delle solanacee Genere solanum Pianta erbacea coltivata come annuale ma che in natura si comporta come perenne grazie alla sua propagazione attraverso i tuberi I fiori sono riuniti a

Dettagli

Organismi Geneticamente. Vademecum sugli OGM Cosa sono e quali sono le loro caratteristiche ed effetti

Organismi Geneticamente. Vademecum sugli OGM Cosa sono e quali sono le loro caratteristiche ed effetti Organismi Geneticamente Modificati Estratto da FederBio 2014 Vademecum sugli OGM Cosa sono e quali sono le loro caratteristiche ed effetti In Italia è vietata la coltivazione di OGM, anche se non ne è

Dettagli

Le avversità delle piante ornamentali

Le avversità delle piante ornamentali Seminario Grottammare (AP) Le avversità delle piante ornamentali La gestione delle avversità in ambito urbano Luigi Delloste Per avversità ambientale si intende qualsiasi evento, sia di origine climatica

Dettagli

PRODUTTIVITÁ DELLE SRC NELL APPENNINO CALABRESE. Sara Bergante Gianni Facciotto, Laura Rosso, Giuseppe Nervo, Enrico Allasia, Franco Fazio

PRODUTTIVITÁ DELLE SRC NELL APPENNINO CALABRESE. Sara Bergante Gianni Facciotto, Laura Rosso, Giuseppe Nervo, Enrico Allasia, Franco Fazio PRODUTTIVITÁ DELLE SRC NELL APPENNINO CALABRESE Sara Bergante Gianni Facciotto, Laura Rosso, Giuseppe Nervo, Enrico Allasia, Franco Fazio 1 Ambito della ricerca Nella primavera 2009 l Unità di Ricerca

Dettagli

VIVAISMO E GIARDINAGGIO

VIVAISMO E GIARDINAGGIO CORSO DI VIVAISMO E GIARDINAGGIO INTRODUZIONE Il vivaismo rappresenta un segmento molto importante della filiera produttiva agricola, perché dalla capacità propositiva delle aziende vivaistiche e dalla

Dettagli

Pagina 19. Sigla/Firma 4. OBIETTIVI DEL PROGETTO - 1

Pagina 19. Sigla/Firma 4. OBIETTIVI DEL PROGETTO - 1 4. OBIETTIVI DEL PROGETTO - 1 Obiettivo generale del progetto proposto dall ATS Aziende Casearie Riunite è definire e validare interventi di innovazione precompetitiva dei processi di produzione della

Dettagli

Sperimentazione a supporto del Servizio di Assistenza Tecnica: Filiera Orticola

Sperimentazione a supporto del Servizio di Assistenza Tecnica: Filiera Orticola Sperimentazione a supporto del Servizio di Assistenza Tecnica: Filiera Orticola OBIETTIVI Il presente progetto sperimentale prevedeva l esecuzione di diverse prove di campo, condotte nel 2006, riguardanti

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE AGRICOLTURA BIOLOGICA: CERTIFICAZIONE DI QUALITA DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI ENTE DI FORMAZIONE: CO.S.P.A. Cooperativa Servizi Professionali Agroalimentari F.I.P.A. Federazione

Dettagli

SCHEDA BANDO. REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE - B.U.R.P. n. 71 del 17-05-2012.

SCHEDA BANDO. REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE - B.U.R.P. n. 71 del 17-05-2012. SCHEDA BANDO Titolo: Fonte: Programma di Sviluppo Rurale della Puglia (P.S.R.) F.E.A.S.R. 2007-2013. ASSE I: Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale. MISURA 121: Ammodernamento

Dettagli

Sadava, Heller, Orians, Purves, Hillis Biologia.blu Ambiente e sostenibilità

Sadava, Heller, Orians, Purves, Hillis Biologia.blu Ambiente e sostenibilità Sadava, Heller, Orians, Purves, Hillis Biologia.blu Ambiente e sostenibilità VERIFICA LE TUE COMPETENZE - PROVE PISA Leggi attentamente il testo e rispondi alle domande che seguono. Le domande sono divise

Dettagli

La nostra. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. scelte alimentari

La nostra. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. scelte alimentari La nostra Alimentazione COMPLETATE LA PRIMA ATTIVITÀ DI QUESTO CAPITOLO, POI SCEGLIETENE ALTRE TRE DALLA LISTA CHE SEGUE. Le nostre scelte alimentari possono avere effetti positivi o negativi sul clima

Dettagli

La gestione della difesa in orticoltura biologica

La gestione della difesa in orticoltura biologica Roma, 16 ottobre 2007 La difesa delle colture in agricoltura biologica La gestione della difesa in orticoltura biologica Sergio Gengotti ASTRA - Innovazione e sviluppo CRPV Centro Ricerche Produzioni Vegetali

Dettagli

piante da coltivazione

piante da coltivazione piante da coltivazione Zampe di Asparago I Magnifici Blu è un azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di zampe di asparago per il coltivatore professionale. Possediamo campi sperimentali

Dettagli

3 miliardi di euro l anno) per finanziare le misure del. mercato) di circa 4 miliardi di euro (per l OCM non vi

3 miliardi di euro l anno) per finanziare le misure del. mercato) di circa 4 miliardi di euro (per l OCM non vi PAC 2014-20202020 L agricoltura italiana verso il futuro I NUMERI La dotazione assegnata all Italia è di circa 52 miliardi di euro, in 7 anni. Circa 27 miliardi di euro totali (circa 4 miliardi di euro

Dettagli

RICCADONA OSCAR DANIELE Centro Forniture Giardinaggio

RICCADONA OSCAR DANIELE Centro Forniture Giardinaggio RICCADONA OSCAR DANIELE Centro Forniture Giardinaggio Via Volpare 104/B - 37069 Villafranca di Verona (VR) IT tel. / fax (+39) 045 6300192 - cell. (+39) 348 0069434 website: www.riccadona.it e-mail: info@riccadona.it

Dettagli

Problemi recenti. Limitazioni all uso di sostanze fumiganti. Nuovo regolamento agrofarmaci. Non completa resistenza di piante innestate

Problemi recenti. Limitazioni all uso di sostanze fumiganti. Nuovo regolamento agrofarmaci. Non completa resistenza di piante innestate Progetto cofinanziato dal programma LIFE+ Problemi recenti Limitazioni all uso di sostanze fumiganti Nuovo regolamento agrofarmaci Non completa resistenza di piante innestate Prof. Angelo Garibaldi - Università

Dettagli

la Gemma, troverai bio

la Gemma, troverai bio Cerca la Gemma, troverai bio La Gemma Due terzi della popolazione svizzera consuma regolarmente bio, tendenza in aumento. I consumatori apprezzano soprattutto la genuinità, il sapore naturale e la sicurezza

Dettagli

SERRA SUD AFRICA: NOTE DI COLTIVAZIONE

SERRA SUD AFRICA: NOTE DI COLTIVAZIONE SERRA SUD AFRICA: NOTE DI COLTIVAZIONE La Serra Nuova dedicata ad alcuni ambienti del Sud Africa rappresenta una delle sfide più ardue per chi lavora nell Orto Botanico di Torino. Su una superficie di

Dettagli

Indice. Pomodoro da industria. Ibridi Allungati: Docet, Pantos, Herdon. Ibridi Prismatici: Ibridi Allungati: Perfectpeel, Gordes, AB 8058

Indice. Pomodoro da industria. Ibridi Allungati: Docet, Pantos, Herdon. Ibridi Prismatici: Ibridi Allungati: Perfectpeel, Gordes, AB 8058 Indice Pomodoro da industria 05 Ibridi Allungati: Docet, Pantos, Herdon 06 08 Ibridi Allungati: AF 900, Pullrex Ibridi Prismatici: First, Pavia, Progress 09 Ibridi Prismatici: Perfectpeel, Gordes, AB 8058

Dettagli

Lo stato dell arte sui mezzi di difesa contro le avversità telluriche nel florovivaismo

Lo stato dell arte sui mezzi di difesa contro le avversità telluriche nel florovivaismo CENTRO DI SPERIMENTAZIONE E ASSISTENZA AGRICOLA (Ce.R.S.A.A.) CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI SAVONA Regione Rollo, 98, I-17031 Albenga (SV) www.cersaa.it Lo stato dell arte

Dettagli

SFL. caldaia a legna abbinabile a un bruciatore di pellet SUN P

SFL. caldaia a legna abbinabile a un bruciatore di pellet SUN P SFL caldaia a legna abbinabile a un bruciatore di pellet SUN P SFL - SUN P IL RISCALDAMENTO ALTERNATIVO FERROLI ha sempre riservato particolare attenzione ai temi ecologici e alla tutela dell ambiente,

Dettagli

Riutilizzo della soluzione nutritiva drenata nella coltivazione senza suolo di pomodoro ciliegino in presenza di acqua salmastra

Riutilizzo della soluzione nutritiva drenata nella coltivazione senza suolo di pomodoro ciliegino in presenza di acqua salmastra Riutilizzo della soluzione nutritiva drenata nella coltivazione senza suolo di pomodoro ciliegino in presenza di acqua salmastra Accursio Venezia, Filippo iro, Aristide Tonini, rlo Di Cesare Consiglio

Dettagli

Utilizzo di microrganismi benefici (Tecnologia EM) su piante caratterizzate da criticità nelle prime fasi di coltivazione

Utilizzo di microrganismi benefici (Tecnologia EM) su piante caratterizzate da criticità nelle prime fasi di coltivazione Utilizzo di microrganismi benefici (Tecnologia EM) su piante caratterizzate da criticità nelle prime fasi di coltivazione Dott. D. Prisa Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura, CRA-VIV,

Dettagli

TUBO IN POLIETILENE PE-Xa

TUBO IN POLIETILENE PE-Xa TUBO TUBO IN POLIETILENE PE-Xa CODICE PRODOTTO PTR 373 Il tubo in polietilene reticolato Ercos Pe-Xa è ottenuti con il sistema di reticolazione a perossidi, ed è classificato nel gruppo Pe-Xa. Questo processo

Dettagli

L aspiratore chirurgico con il rendimento più forte

L aspiratore chirurgico con il rendimento più forte L aspiratore chirurgico con il rendimento più forte ATMOS Record 55 ATMOS Record 55 DDS ROBUSTO SILENZIOSO APPLICAZIONE FACILE ATMOS Record 55 2 Il potente dispositivo di fasciatura! L ATMOS Record 55

Dettagli

Prove di contenimento della piralide mediante l impiego di Trichogramma brassicae

Prove di contenimento della piralide mediante l impiego di Trichogramma brassicae Prove di contenimento della piralide mediante l impiego di Trichogramma brassicae Esperienze realizzate presso l azienda sperimentale di Veneto Agricoltura Vallevecchia - Caorle (VE) anni 2010-2011 Mauro

Dettagli

1. 2 ROTAZIONE DELLE COLTURE

1. 2 ROTAZIONE DELLE COLTURE 1. 2 ROTAZIONE DELLE COLTURE Marco Cestaro, Daniele Govi e Luca Rizzi (Servizio Sviluppo delle Produzioni Vegetali Regione Emilia- Romagna) Una successione colturale agronomicamente corretta rappresenta

Dettagli

Esperimenti in vaso: disegni a randomizzazione completa

Esperimenti in vaso: disegni a randomizzazione completa Esperimenti in vaso: disegni a randomizzazione completa Andrea Onofri 10 marzo 2015 Indice 1 Disegno sperimentale 2 2 Analisi dei dati 3 2.1 Analisi della varianza (ANOVA).................. 4 2.2 Errore

Dettagli

Andrea Peruzzi 1, Michele Raffaelli 1, Marco Ginanni 2, Marco Mainardi 2, Roberta Del Sarto 1, Manuele Borelli 1. Università degli Studi di Pisa

Andrea Peruzzi 1, Michele Raffaelli 1, Marco Ginanni 2, Marco Mainardi 2, Roberta Del Sarto 1, Manuele Borelli 1. Università degli Studi di Pisa Messa a punto del sistema bioflash ed evoluzione delle macchine operatrici per la disinfezione e disinfestazione del terreno: risultati di un quadriennio di sperimentazione. Andrea Peruzzi, Michele Raffaelli,

Dettagli

Valutare la sostenibilità dell integrato: il ruolo della certificazione. Giuseppe Garcea e Fabrizio Piva CCPB srl

Valutare la sostenibilità dell integrato: il ruolo della certificazione. Giuseppe Garcea e Fabrizio Piva CCPB srl Valutare la sostenibilità dell integrato: il ruolo della certificazione Giuseppe Garcea e Fabrizio Piva CCPB srl Piacenza, 22 Novembre 2013 Agricoltura e Sostenibilità Perchè l agricoltura ha la necessità

Dettagli