COMUNE DI PERUGIA L ORGANIZZAZIONE L ESPERIENZA DELLA RILEVAZIONE PILOTA DEL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE NEL

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI PERUGIA L ORGANIZZAZIONE L ESPERIENZA DELLA RILEVAZIONE PILOTA DEL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE NEL"

Transcript

1 L ESPERIENZA DELLA RILEVAZIONE PILOTA DEL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE NEL COMUNE DI PERUGIA L ORGANIZZAZIONE 1

2 PERUGIA partecipa a tale progetto con l obiettivo della Strategia n. 1 : la gestione degli operatori il monitoraggio della spedizione dei questionari la gestione dell attività dei rilevatori sul campo la registrazione dell arrivo dei questionari cartacei Il monitoraggio della restituzione multicanale la compilazione dei modelli riepilogativi 2

3 Dati sulla popolazione COM UNE DI PE RUGI A Residenti ( maggio 2009) Famiglie ( maggio 2009) CAM PI ONE Residenti ( dicembre 2008 ) Famiglie ( dicembre 2008) 3

4 ZONE INTER ES S ATE ZONA CENTRO PORTA PESA M O NTELUCE E L C E R IM B O C C H I S A N S IS T O % Consegna WEB % Consegna al CCR % Consegna Rilevatore % Consegna POSTALE % questionari consegnati % I nsuccessi CENTRO-M ONTELUCE 5,54 9,55 21,71 22,06 58,88 41,12 ELCE-RI M BOCCHI 7,06 17,90 34,03 29,14 88,15 11,85 SAN SI S TO 5,65 21,61 29,77 26,17 83,22 16,78 M edia delle 3 zone 6,05 17,40 28,98 26,01 78,45 21,55 4

5 La zona d indagine è nata come residenza dell area industriale è in via di trasformazione per la realizzazione del nuovo polo ospedaliero regionale 5

6 Famiglie Centro Comunale di raccolta: U R P S a n S is to P ia z z a V a le n tin o M a r tin e lli % Consegna WEB 5,65 % Consegna al CCR % Consegna Rilevatore 21,61 29,77 % Consegna POSTALE 26,17 % questionari consegnati 83,22 % I nsuccessi 16,78 6

7 La zona di riferimento è il Centro Storico 7

8 Famiglie Centro Comunale di raccolta: U R P L o g g e d e i L a n a ri P ia z z a M a tte o tti % Consegna WEB 5,54 % Consegna al % Consegna CCR Rilevatore 9,55 21,71 % Consegna POSTALE 22,06 % questionari consegnati 58,88 % I nsuccessi 41,12 8

9 Zona con insediamento residenziale 9

10 Famiglie Centro Comunale di raccolta: U R P R im b o c c h i S tr a d a S a n G a lig a n o R im b o c c h i % Consegna WEB 7,06 % Consegna al CCR 17,90 % Consegna Rilevatore 34,03 % Consegna POSTALE 29,14 % questionari consegnati % I nsuccessi 88,15 11,85 10

11 D o ta z io n e o r g a n ic a C o m u n e d i P e r u g ia 4 4 D ir ig e n ti (C o m p r e s i D ir e tto r e e 3 1 P o s iz io n i O r g a n iz z a tiv e D ip e n d e n ti S e g r e ta r io ) 11

12 U.O. Servizi URP, Demografici e Statistica 1 Dirigente 2 Posizioni Organizzative 92 Dipendenti Uffici della U.O. interessati alla rilevazione Ufficio Comunale di Statistica Ufficio Sviluppo e progettazione sistemi e software Ufficio Toponomastica Ufficio Gestione Data Base Anagrafico Redazione URP Contact Center

13 C r ite r i d i s e le z io n e U tiliz z o d i u n a p p o s ita g r a d u a to r ia d e i r ile v a to r i c o m u n a li F o r m a z io n e A c u r a d e ll u ffic io C o m u n a le d i S ta tis tic a 13

14 Organigramma Responsabile Tecnico Supporto Informatico Contact Center Ufficio Toponomastica Ufficio gestione dbanagrafe Supporto operativo Responsabile di C.C.R. N.2 Coordinatori N.6 rilevatori esterni Responsabile di C.C.R. N.2 Coordinatori N.4 rilevatori esterni Responsabile di C.C.R. N.2 Coordinatori N.3 rilevatori esterni 14

15 Funzionogramma Supporto informatico ausilio nella gestione della rete, delle postazioni pc, del sistema SGR Ufficio toponomastica Ausilio ai rilevatori e alle sedi per numeri civici e itinerari di sezione Contact Center Numero unico di assistenza ai cittadini Ufficio db Anagrafe Preparazione LAC, Ausilio ai rilevatori Centro di Raccolta principale e supporto operativo Responsabile Tecnico dell indagine Coordina tutti gli attori, cura i rapporti con l Istat, controlla l andamento dell indagine. Responsabile di sede centro di raccolta principale coordina le attività della sede, fa da interfaccia tra resp. tecnico e coordinatori, esegue attività interne e per i rilevatori n. 2 Coordinatori organizzano il lavoro dei rilevatori, inserisce e revisiona i modelli, assistenza sul campo ai rilevatori n.6 rilevatori attività sul campo, assistenza ai cittadini Ufficio di coordinamento dell indagine Composto da: Responsabili di sede e Responsabili strutture di Staff Responsabile di sede centro di raccolta coordina le attività della sede, fa da interfaccia tra resp. tecnico e coordinatori, esegue attività interne e per i rilevatori Responsabile di sede centro di raccolta coordina le attività della sede, fa da interfaccia tra resp. tecnico e coordinatori, esegue attività interne e per i rilevatori n. 2 Coordinatori n. 2 Coordinatori organizzano il lavoro dei rilevatori, inserisce e revisiona i modelli, assistenza sul campo ai rilevatori organizzano il lavoro dei rilevatori, inserisce e revisiona i modelli, assistenza sul campo ai rilevatori n.4 rilevatori attività sul campo, assistenza ai cittadini n.3 rilevatori attività sul campo, assistenza ai cittadini 15

16 Centri Comunali di Raccolta ORARI DI APERTURA D a l lu n e d ì a l v e n e r d ì 9, ,3 0 Il s a b a to d a lle 9,0 0 a lle 1 2,0 0 I NFORM AZI ONI C o m u n e d i P e r u g ia N u m e r o V e r d e Is ta t FUNZI ONI R ic o n s e g n a q u e s tio n a r i A s s is te n z a a lla c o m p ila z io n e P o s ta z io n i in te r n e t p e r c o m p ila z io n e v ia w e b C ag liari s ettembre 2010 S tatis tiche Maurizio C ipolloni Pers one, popolazioni, numeri. 16

17 In d a g in e p ilo ta c e n s im e n to LE FASI C ag liari s ettembre 2010 S tatis tiche Maurizio C ipolloni Pers one, popolazioni, numeri. 17

18 Ore dedicate ai seminari (pre e post indagine): 203 Ore dedicate all indagine: TOTALE ORE INDAGINE ( A + B ): C ag liari s ettembre 2010 S tatis tiche Maurizio C ipolloni Pers one, popolazioni, numeri. 18

19 DATA ATTO OGGETTO DELL ATTO ORE LAVORO NUMERO PERSONE TOTALE ORE LAVORO giugno DD n.41 del 11/06/2009 Primo seminario formativo a Castel San Pietro Terme settembre DD n.76 del 18/09/2009 Secondo seminario formativo a Castel San Pietro Terme N.8 riunioni settimanali/quindicinali dei responsabili dell indagine Formazione personale interno ottobre 19 dicembre 6 ottobre ottobre Formazione rilevatori marzo DD n.20 del 26/02/2010 Partecipazione a seminario conclusivo a Castel San Pietro Terme C ag liari s ettembre 2010 S tatis tiche 4 Maurizio C ipolloni Pers one, popolazioni, numeri

20 DATA ATTO OGGETTO DELL ATTO ORE LAVORO 19 ottobre 19 dicembre Determinazione interna n.84 del 15/10/2009 Costituzione ufficio comunale pilota censimento ed apertura centri comunali di raccolta ottobre 30 novembre DD n.90 del 21/10/2009 Realizzazione attività di comunicazione esterna (brochure, manifesti, conferenze stampa, lettere ai cittadini) 12 novembre 19 dicembre DD n.104 del 10/11/2009 Incarico ai rilevatori per operazioni di raccolta delle mancate risposte DD n.105 del 13/11/2009 Determinazione interna n. 44 del Incarico per supporto sede San Sisto Presa d atto dei risultati dell indagine; avvio gruppo di lavoro per piano operativo propedeutico al Censimento; avvio progetto residenti centro storico 23 Novembre 19 dicembre Gennaio gennaio 1 3 febbraio C ag liari s ettembre 2010 S tatis tiche Organizzazione materiale e spedizione all Istat Predisposizione report conclusivo ed invio all Istat 5 NUMERO PERSONE TOTALE ORE LAVORO Maurizio C ipolloni Pers one, popolazioni, numeri. 20

21 Passaggi diretti numero verde ISTAT n. 32 Passaggi centri di raccolta n. 150 Tickets aperti n. 125 Totale chiamate n. 317 C ag liari s ettembre 2010 S tatis tiche Maurizio C ipolloni Pers one, popolazioni, numeri. 21

22 Tipologia richieste : Questionari non ricevuti Variazioni di residenza con il seguimi postale Casi di assenza prolungata Casi di malattia o anziani impossibilitati Collaboratrici familiari Appuntamenti per rilevatori o consegna centro Specifiche richieste di compilazione C ag liari s ettembre 2010 S tatis tiche Maurizio C ipolloni Pers one, popolazioni, numeri. 22

23 Manifesti 4x2 23

24 Pagina 1 Pagina 2 Presentazione Pilota Pagina 3 Come restituire il questionario 24

25 Pagina 4 Cartina e orario di apertura dei centri di raccolta comunali C ag liari s ettembre 2010 S tatis tiche Maurizio C ipolloni Pers one, popolazioni, numeri. 25

26 difficulties L estrazione della Lac alla data del ha causato una relativa difficoltà a gestire le numerose variazioni anagrafiche intervenute successivamente cioè fino alla data di rilevazione. La password di accesso per la compilazione on line mostrava difficoltà di interpretazione delle numerose cifre. Mancava la disponibilità di biglietti-sollecito da dare ai rilevatori che, nel ripassare presso le abitazioni in orari in cui le famiglie sono assenti, possano richiamare in modo semplice e sintetico l attenzione del rispondente sulla rilevazione e sui suoi compiti. I biglietti devono anche riportare: nome del rilevatore, data e ora del passaggio e numero di telefono del rilevatore e del CCR. C ag liari s ettembre 2010 S tatis tiche Maurizio C ipolloni Pers one, popolazioni, numeri. 26

27 Canale postale, problema solo per Perugia? Si sono riscontrati casi di mancata consegna dei questionari da parte di Poste Italiane, casi di compilazione della ricevuta di ritorno anche se le abitazioni sono poi risultate vuote a seguito di trasferimento o di decesso dell unico componente e casi di referto di Poste italiane che indicavano trasferito laddove il soggetto è risultato normalmente dimorante nell abitazione Si sono verificati casi in cui i rispondenti hanno affermato con assoluta convinzione di aver inviato i questionari che, in realtà, non sono mai pervenuti all Ufficio. C ag liari s ettembre 2010 S tatis tiche Maurizio C ipolloni Pers one, popolazioni, numeri. 27

28 Alcune proposte di miglioramento della fase di restituzione dei questionari E lementi da evidenziare meglio: la d a ta d i s c a d e n z a p e r la r e s titu z io n e ; - g li u ffic i d i r a c c o lta e i r ile v a to r i p o s s o n o d a r e a s s is te n z a a lla c o m p ila z io n e ; - la c o m p ila z io n e è a n c h e u n o b b lig o ; - le c o n s e g u e n z e d e lla m a n c a ta c o n s e g n a - i r ifle s s i d e l c e n s im e n to s u lla v ita d e lla s o c ie tà - g li a s p e tti le g a ti a lla p r iv a c y ; Varie: - la p w d i a c c e s s o a l q u e s tio n a r io w e b s ia r e s a d is p o n ib ile a n c h e s e s i p e r d e la le tte r a, a n c h e v ia w e b ; - c h ie d e r e l a iu to d e lla g e n te a n c h e in q u a lità d i v ic in o d i c a s a o d i a m m in is tr a to r e d i c o n d o m in io o c a p o -s c a la p e r tr o v a r e le p e r s o n e in tr o v a b ili ; - P r e d is p o r r e b ig lie tti-s o lle c ito d i r a p id a le ttu r a c h e i r ile v a to r i d o v r a n n o la s c ia r e n e lle c a s s e tte p o s ta li d e i r ita r d a ta r i p e r r ic h ia m a r li a i d o v e r i d i r e s titu z io n e d e l m o d u lo c e n s u a r io c o n l in d ic a z io n e d e l n o m e d e l r ile v a to r e, d a ta e o r a d e l p a s s a g g io e n u m e r o d i te le fo n o d e l r ile v a to r e e d e l C C R. C ag liari s ettembre 2010 S tatis tiche Maurizio C ipolloni Pers one, popolazioni, numeri. 28

29 Ora siamo pronti per il 2011? 29

CENSIMENTO INDAGINE PILOTA Comune di Perugia

CENSIMENTO INDAGINE PILOTA Comune di Perugia CENSIMENTO INDAGINE PILOTA 2009 Comune di Perugia PERUGIA partecipa a tale progetto con l obiettivo della Strategia n. 1 : la gestione degli operatori il monitoraggio della spedizione dei questionari la

Dettagli

SA IN BIANCO, SPOSA ROSSO. RITO DEL MATRIMONIO:, BIAMENTO E CONTINUITA

SA IN BIANCO, SPOSA ROSSO. RITO DEL MATRIMONIO:, BIAMENTO E CONTINUITA SA IN BIANCO, SPOSA ROSSO. RITO DEL MATRIMONIO:, BIAMENTO E CONTINUITA S p o s e i n b i a n c o, s p o s e i n r o s s o. S o n o d u e i m m a g i n i d i m a t r i m o n i a s s a i u s u a l i c h

Dettagli

P re m e s s a L a g e s tio n e d e lle ris o rs e u m a n e Il S is te m a In fo rm a tiv o D o g a n a le...

P re m e s s a L a g e s tio n e d e lle ris o rs e u m a n e Il S is te m a In fo rm a tiv o D o g a n a le... 211 BILANCIO DI ESERCIZIO IN D IC E 2 IN D IC E G E N E R A L E I. R e la z io n e s u lla G e s tio n e II. S ta to p a tr im o n ia le e C o n to e c o n o m ic o III. N o ta in te g r a tiv a IV. R

Dettagli

Dal Curare al Prendersi Cura. Dr. Pietro La Ciura S.O.C. Cure Palliative e Hospice ASL CN1 - Cuneo

Dal Curare al Prendersi Cura. Dr. Pietro La Ciura S.O.C. Cure Palliative e Hospice ASL CN1 - Cuneo Dal Curare al Prendersi Cura Dr. Pietro La Ciura S.O.C. Cure Palliative e Hospice ASL CN1 - Cuneo La cura& & nella mitologia Mentre C ura stava attraversando un certo fiume, vide del fango argilloso. Lo

Dettagli

LE S C UOLINE DI R IO B R ANC O NAS C ONO C OME C ENTR I DI EDUC AZIONE E DI AG G R EG AZIONE PER B AMB INI E R AG AZZI C HE

LE S C UOLINE DI R IO B R ANC O NAS C ONO C OME C ENTR I DI EDUC AZIONE E DI AG G R EG AZIONE PER B AMB INI E R AG AZZI C HE LE S C UOLINE DI R IO B R ANC O NAS C ONO C OME C ENTR I DI EDUC AZIONE E DI AG G R EG AZIONE PER B AMB INI E R AG AZZI C HE VIVONO IN S ITUAZIONI DI MAR G INALITÀ E VIOLENZA Il p r o g e tto n a s c

Dettagli

Identità e tecnologia nelle produzioni agroalimentari per un nuovo modello di agricoltura sostenibile

Identità e tecnologia nelle produzioni agroalimentari per un nuovo modello di agricoltura sostenibile Identità e tecnologia nelle produzioni agroalimentari per un nuovo modello di agricoltura sostenibile V a lte r C a n tin o 1 7 n o v e m b re 2 0 1 0 Università degli Studi di Scienze Gastronomiche: mission

Dettagli

HOTEL MEANS LIFESTYLE. bando di concorso 2013

HOTEL MEANS LIFESTYLE. bando di concorso 2013 Il degli Alberghi e delle SPA più belle del mondo isola d Ischia 8-13 luglio HOTEL MEANS LIFESTYLE bando di concorso 2013 Il P re m io Is c h ia In te rn a z io n a le d i A rc h ite ttu ra è fru tto d

Dettagli

Incentivi finanziari alle imprese

Incentivi finanziari alle imprese Incentivi finanziari alle imprese Delibera della Giunta regionale n. 208 del 2 aprile 2012 Programma Attuativo Regionale (PAR) a valere sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) 2007-2013 Asse I Linea

Dettagli

Le aziende siciliane secondo la normativa di Basilea2: analisi aggregata quantitativa & Cerimonia di consegna Attestati Rating 1

Le aziende siciliane secondo la normativa di Basilea2: analisi aggregata quantitativa & Cerimonia di consegna Attestati Rating 1 Le aziende siciliane secondo la normativa di Basilea2: analisi aggregata quantitativa & Cerimonia di consegna Attestati Rating 1 Palermo, 14 giugno 2007 AGENDA 15.15 Apertura dei lavori Moderatore dei

Dettagli

te re, s u l p ro p rio te rrito rio, l e s e rc iz io d e ll a ttiv ità d i te c -

te re, s u l p ro p rio te rrito rio, l e s e rc iz io d e ll a ttiv ità d i te c - 1 7 D IC EM B RE 2 0 0 4 B OLLETTINO UF F IC IALE D ELLA REGIONE M ARC H E ANNO X X X V N. 1 3 3 Deliberazione n. 1408 del 23/11/2004. Lege 26/10/1995 n. 447, art. 2, commi 6, 7, 8 - D.P.C.M. 3 1/03 /1998.

Dettagli

Nome e Cognome Indirizzo Telefono Cellulare E-mail Nazionalità Data di nascita Codice Fiscale

Nome e Cognome Indirizzo Telefono Cellulare E-mail Nazionalità Data di nascita Codice Fiscale IN F O R M A Z IO N I P E R S O N A L I Nome e Cognome Indirizzo Telefono Cellulare E-mail Nazionalità Data di nascita Codice Fiscale V a le n tin a B e c c h i E S P E R IE N Z E L A V O R A T IV E D

Dettagli

T E R A P IA IN S U L IN IC A IN. D r.s s a F ra n c a G ia c o n

T E R A P IA IN S U L IN IC A IN. D r.s s a F ra n c a G ia c o n T E R A P IA IN U L IN IC A IN O P E D A L E T A R G E T G L IC E M IC I N E L P A Z IE N T E D IA B E T IC O D I T IP O 2 R IC O V E R A T O G li a n a lo g h i d e ll'in s u lin a C o n e g lia n o,

Dettagli

Sci en zapert u tti. im m e rs io n e, c o n ta m in a z io n e e d a p p ro d o

Sci en zapert u tti. im m e rs io n e, c o n ta m in a z io n e e d a p p ro d o Sci en zapert u tti im m e rs io n e, c o n ta m in a z io n e e d a p p ro d o Luigi Benussi (lu ig i.b e n u s s i@ ln f.in fn.it) Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Laboratori Nazionali di Frascati

Dettagli

Risultati dell indagine svolta nell ambito delle iniziative per l Orientamento Scolastico

Risultati dell indagine svolta nell ambito delle iniziative per l Orientamento Scolastico CENTRO INTEGRATO SERVIZI SCUOLA/TERRITORIO L ORIENTAMENTO SCOLASTICO NELLE SCUOLE SECONDARIE DI 1 GRADO del Circondario Imolese Risultati dell indagine svolta nell ambito delle iniziative per l Orientamento

Dettagli

XXI Congresso Nazionale Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale. Piercarlo Salari

XXI Congresso Nazionale Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale. Piercarlo Salari XXI Congresso Nazionale Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale Piercarlo Salari P E D IA T R A C O N S U LT O R IA L E M ila n o V ig e v a n o (P V )) Siena, 1 giugno 2009 L errore in Pediatria

Dettagli

Il Censimento 2011 a Milano

Il Censimento 2011 a Milano Settore Statistica Il Censimento 2011 a Milano Paola Rimbano 1 14 maggio 2012 Università Milano Bicocca - Facoltà di Sociologia Il censimento 2011 Un censimento più di testa e meno di gambe Andrea Mancini

Dettagli

IL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE 2011 LA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI FOLIGNO

IL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE 2011 LA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI FOLIGNO COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia IL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE 2011 LA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI FOLIGNO A cura di Umbertina Salvucci Servizio di Statistica del Comune di Foligno Revisione

Dettagli

Il Quoziente Parma per una politica fiscale e tariffaria a misura di famiglia

Il Quoziente Parma per una politica fiscale e tariffaria a misura di famiglia Il Quoziente Parma per una politica fiscale e tariffaria a misura di famiglia Isabella Menichini - C om une di P a rm a B a ri, 18 febbra io 2011 P a rm a c ittà a m is ura di fa m ig lia O b ie ttiv o

Dettagli

Presentazione. Giorgio Dragoni

Presentazione. Giorgio Dragoni Presentazione Giorgio Dragoni Premessa Si presenta il Progetto per la realizzazione di un Museo per Scienza e la Tecnologia Contemporanea a Bologna. Si indica quanto è stato fatto e ciò che è ancora da

Dettagli

Dematerializzazione del ciclo di fatturazione passiva

Dematerializzazione del ciclo di fatturazione passiva Dematerializzazione del ciclo di fatturazione passiva L esperienza del Comune di Cesena Camillo Acerbi Resp.le Servizio Informativo Gestionale Comune di Cesena acerbi_c@comune.cesena.fc.it Robert Ridolfi

Dettagli

Il Censimento della popolazione 2011 Risultati e processo di rilevazione in Piemonte. Prefettura di Torino Piazza Castello Torino

Il Censimento della popolazione 2011 Risultati e processo di rilevazione in Piemonte. Prefettura di Torino Piazza Castello Torino Il Censimento della popolazione 2011 Risultati e processo di rilevazione in Piemonte Prefettura di Torino Piazza Castello 205 - Torino Mercoledì 6 febbraio 2013 La gestione nuova dell organizzazione nella

Dettagli

COMUNE D I SANT ANTONIO AB A TE Provincia di Napoli

COMUNE D I SANT ANTONIO AB A TE Provincia di Napoli COMUNE D I SANT ANTONIO AB A TE Provincia di Napoli Piazza V. Emanuele II tei. 081/3911231 - Fax - 081/8797793 Prot. n. 12 8 6 2 Spedita il 1 0 MR8, 2016 COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE VERBALE

Dettagli

MIUR.AOODGSIP.REGISTRO UFFICIALE(U) J 'i u d e n t e > t Y ; ~ / J < m v w ; w e l a f?? a / J c t è o ~ W J w.

MIUR.AOODGSIP.REGISTRO UFFICIALE(U) J 'i u d e n t e > t Y ; ~ / J < m v w ; w e l a f?? a / J c t è o ~ W J w. MIUR.AOODGSIP.REGISTRO UFFICIALE(U).0000674.03-02-2016 ~ ~.( ) d e l! ocba Y :J tn tj a O? l~ -, d e!lrv J ln iv (ff.j d d e d e l l a~ c a q )~ ~ d ~ ~ ~ '~ e ~ '~ g z ; ~ M m,e ~ jw J < kjihgfedcbazyxwvutsrqponmlkjihgfedcba

Dettagli

Oltre lo «speciale». INSEGNARE E APPRENDERE NELLE DIFFERENZE LA SCUOLA INCLUSIVA

Oltre lo «speciale». INSEGNARE E APPRENDERE NELLE DIFFERENZE LA SCUOLA INCLUSIVA Oltre lo «speciale». INSEGNARE E APPRENDERE NELLE DIFFERENZE LA SCUOLA INCLUSIVA ROBERTO MEDEGHINI - Pedagogista Gruppo di Ricerca Inclusione e Disability Studies gridsitaly.com milieu.it IN S E G N A

Dettagli

UNIVERSITÀ' DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ' DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Rep. n v $ J 8 - Prot. n 3^ IITS del A^jn jàolt Anno Tit. \/ll CI. / Fase. 2 ^. ì UNIVERSITÀ' DEGLI STUDI DI PADOVA Procedura selettiva 2017RUA/06- Allegato n. 9 per l

Dettagli

Il Progetto LIFE+ CON.FLU.PO. Autorità di bacino del Fiume Po LIFE11/NAT/IT/188 CONFLUPO - CUP E82D

Il Progetto LIFE+ CON.FLU.PO. Autorità di bacino del Fiume Po LIFE11/NAT/IT/188 CONFLUPO - CUP E82D Il Progetto LIFE+ CON.FLU.PO. Autorità di bacino del Fiume Po LIFE11/NAT/IT/188 CONFLUPO - CUP E82D12000190009 Progetto Life+ Ripristino della connettività nel bacino del Fiume Po per la riapertura delle

Dettagli

Modalità e tempi del confronto tra Censimento e Anagrafe

Modalità e tempi del confronto tra Censimento e Anagrafe 5 Marzo 2007 30 Convegno Merano, 29 novembre 3 dicembre 2010 Modalità e tempi del confronto tra Censimento e Anagrafe a cura di: G. Gallo gegallo@istat.it Istat - Direzione Centrale dei Censimenti Generali

Dettagli

Obbligo di risposta e sanzionabilità della violazione

Obbligo di risposta e sanzionabilità della violazione Obbligo di risposta e sanzionabilità della violazione 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni Formazione rete di rilevazione 1. Contesto generale 2. Obbligo di risposta 2.1 Quadro normativo

Dettagli

IL PIANO REGIONALE DEL SERVIZIO DI PIENA Provv. Ass.Reg.le alla Protezione civile n. di prot dd 07/09/2007

IL PIANO REGIONALE DEL SERVIZIO DI PIENA Provv. Ass.Reg.le alla Protezione civile n. di prot dd 07/09/2007 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Protezione Civile della Regione IL PIANO REGIONALE DEL SERVIZIO DI PIENA Provv. Ass.Reg.le alla Protezione civile n. di prot. 12775 dd 07/09/2007 PALMANOVA, 5 febbraio

Dettagli

I perché e i come della divulg azione s cientifica

I perché e i come della divulg azione s cientifica I perché e i come della divulg azione s cientifica dalle lezioni pubbliche di Faraday alla immers ività dei S cience C entre motivazioni e tecniche deg li s cienziati divulg atori attravers o i s ecoli

Dettagli

Anna Maria Sapienza-lngegnere-

Anna Maria Sapienza-lngegnere- Anna Maria Sapienza-lngegnere- Laureata con 104, Novembre 1982, a, relatore Prof. Colombini. Abilitazione all esercizio professiona, 1983 Iscritto all'o rdine degli Ingegneri di 1983 1) A ttività di formazione,

Dettagli

CITTA DI MANDURIA PROVINCIA DI TARANTO

CITTA DI MANDURIA PROVINCIA DI TARANTO CITTA DI MANDURIA PROVINCIA DI TARANTO VERBALE N. 2 DELLA GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI CONNETTIVITÀ DELLA CN RUPAR-SPC, PER LA DURATA DI 48 MESI MEDIANTE PROCEDURA NEGOZIATA DI RILANCIO DEL CONFRONTO

Dettagli

ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa

ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa O ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa TITOLO: LADY & MISTER CHEF, PROMOTORI DELL ENOGASTRONOMIA LUCANA AREA TEMATICA Il pe r c o r s o f o r m a t i v o pr o po s t o m i

Dettagli

Quali sono le proprietà di Internet? Quale impatto ha Internet sulla struttura di settore? Quale impatto ha Internet sulle basi di vantaggio

Quali sono le proprietà di Internet? Quale impatto ha Internet sulla struttura di settore? Quale impatto ha Internet sulle basi di vantaggio Quali sono le proprietà di Internet? Quale impatto ha Internet sulla struttura di settore? Quale impatto ha Internet sulle basi di vantaggio competitivo? Quali sono le componenti dei modelli di business

Dettagli

I modelli di rilevazione e i contenuti informativi del 15 o Censimento generale della popolazione e delle abitazioni

I modelli di rilevazione e i contenuti informativi del 15 o Censimento generale della popolazione e delle abitazioni FORUM PA 2011 I modelli di rilevazione e i contenuti informativi del 15 o Censimento generale della popolazione e delle abitazioni S.De Angelis, S.Mastroluca, M.Verrascina Istat - Direzione Centrale dei

Dettagli

0,00 0, Tipologia 104: Compartecipazioni di trib u ti 0,00 0,00

0,00 0, Tipologia 104: Compartecipazioni di trib u ti 0,00 0,00 Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana- Serie Generale n.139 del 16.06.6 Regioni, Province autonom e, enti regionali e enti locali Prospetto di cui all'articolo 8, comma 1, del Decreto Legge 24 aprile

Dettagli

Gestione delle Identità e degli Accessi Informatici

Gestione delle Identità e degli Accessi Informatici Gestione delle Identità e degli Accessi Informatici Giancarlo Peli Area Sistemi Servizi Informatici di Ateneo Università degli Studi di Verona Argomenti trattati Il contesto applicativo I problemi da risolvere

Dettagli

Le statistiche demografiche il processo ed il ritorno d informazione

Le statistiche demografiche il processo ed il ritorno d informazione 5 Marzo 2007 Usci - Comune di Cagliari Persone, popolazione, numeri statistiche per le comunità locali Le statistiche demografiche il processo ed il ritorno d informazione A cura di Marianna Tosi, Debora

Dettagli

Spettabile. Utenti Alphasoft Loro sedi c.a. Resp. Uff. Demografici. Nuoro, 28 Gennaio Oggetto: Gestione Statistiche Annuali

Spettabile. Utenti Alphasoft Loro sedi c.a. Resp. Uff. Demografici. Nuoro, 28 Gennaio Oggetto: Gestione Statistiche Annuali Pagina 1 di 5 Spettabile Utenti Alphasoft Loro sedi c.a. Resp. Uff. Demografici Nuoro, 28 Gennaio 2015 Oggetto: Gestione Statistiche Annuali La circolare ISTAT n. 21-2014 illustra i criteri ed evidenzia

Dettagli

Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica

Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica POR FESR 2 0 0 7-2 0 1 3 A r t.ii.1.1 Prod e n e r g ie rinn (M isura 2 ) "INCENTIVAZIONI ALL'INSEDIAMENTO DI LINEE DI PRODUZIONE DI SISTEM I E COMPONENTI

Dettagli

COMUNE DI CAMEROTA Tel Fax Pec:

COMUNE DI CAMEROTA Tel Fax Pec: COMUNE DI CAMEROTA Provincia di SALERNO Settore Affari Generali - Servizi Demografici Tel. 0974 9202300 - Fax. 0974 9202322 - Pec: protocollo.camerota@asmepec.it Revisione dell'anagrafe della popolazione

Dettagli

Aggiornamento delle Basi Territoriali

Aggiornamento delle Basi Territoriali Aggiornamento delle Basi Territoriali Risorse Comuni Milano, 19 Novembre 2009 Lia Coniglio BT e impatto sulle politiche Le BT come strumento per i Censimenti ma soprattutto.... elemento territoriale minimo

Dettagli

Il caso di Cleo. U n a b a m b in a d i c irc a 5 a n n i

Il caso di Cleo. U n a b a m b in a d i c irc a 5 a n n i Il caso di Cleo U n a b a m b in a d i c irc a 5 a n n i ANAM NESI FAM ILIARE: n o n s i rile v a n o p a to lo g ia d e g n e d i n o ta. ANAM NESI PERSONALE: p rim o g e n ita d i g e n ito ri n o n

Dettagli

Comune di Santa Maria di Licodia (Provincia di Catania) Settore Funzionale n. 3 Servizi Delegati e Servizi Sociali

Comune di Santa Maria di Licodia (Provincia di Catania) Settore Funzionale n. 3 Servizi Delegati e Servizi Sociali AVVISO RISERVATO AI DIPENDENTI DEL COMUNE DI SANTA MARIA DI LICODIA A TEMPO INDETERMINATO PER LA SELEZIONE DEI RILEVATORI PER IL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI 2011. E INDETTA

Dettagli

GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO

GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO Corso di formazione AUSL di Lucca I I FACILITATORI DEL SISTEMA DI GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO FONTI DI INFORMAZIONE PER LA IDENTIFICAZIONE DEL RISCHIO CLINICO LUCCA 25-05-2009 A cura del dott. G. Puntoni

Dettagli

P.G. n / giugno e, p.c., AL SINDACO

P.G. n / giugno e, p.c., AL SINDACO Settore Programmazione e Gestione Risorse Umane P.G. n. 460037/2011 20 giugno 2011 COMUNICATO DI SERVIZIO N. 11 A TUTTI GLI UFFICI e, p.c., AL SINDACO AL VICESINDACO AGLI ASSESSORI AL CAPO DEL GABINETTO

Dettagli

L attività di prevenzione nelle città italiane: risultati censimento estate 2007

L attività di prevenzione nelle città italiane: risultati censimento estate 2007 Dipartimento di Epidemiologia ASL RME Centro di Competenza Nazionale Dipartimento della Protezione Civile Ministero della Salute Centro per la Prevenzione e Controllo delle Malattie L attività di prevenzione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo FONTANA, Andrea Via X Giornate, 151, 25063, Gardone Val Trompia, BS Telefono 030 9994205 Fax 030

Dettagli

IL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE RESIDENZE PER ANZIANI del Laboratorio di Management e Sanità della Scuola Superiore S.Anna di Pisa

IL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE RESIDENZE PER ANZIANI del Laboratorio di Management e Sanità della Scuola Superiore S.Anna di Pisa ADESIONE AL PROGETTO IL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE RESIDENZE PER ANZIANI del Laboratorio di Management e Sanità della Scuola Superiore S.Anna di Pisa CONOSCERE PER VALUTARE, CONFRONTARSI PER MIGLIORARE

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIRIGENTI DI AZIENDE INDUSTRIALI

ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIRIGENTI DI AZIENDE INDUSTRIALI ANNESSO N. 12 allo stato di previsione della spesa del Ministero del lavoro e della previdenza sociale per l anno finanziario 1976 CONTO CONSUNTIVO ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIRIGENTI DI AZIENDE

Dettagli

IL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE 2011 risultati e processo di rilevazione in Umbria

IL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE 2011 risultati e processo di rilevazione in Umbria IL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE 2011 risultati e processo di rilevazione in Umbria LA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI PERUGIA Dati definitivi Perugia 6 febbraio 2013 L organizzazione del Censimento

Dettagli

CERTIFICATO DI AGIBILITA Pratica Edilizia n.

CERTIFICATO DI AGIBILITA Pratica Edilizia n. Al COMUNE DI GARDONE RIVIERA SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P.ZZA SCARPETTA, N.1 25083 GARDONE RIVIERA(BS) Prot. Marca bollo 16,00 ALL UFFICIO URBANISTICA COMUNE DI 25083 GARDONE RIVIERA OGGETTO: Richiesta

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II. Biblioteca di Area Scienze Politiche

Università degli Studi di Napoli Federico II. Biblioteca di Area Scienze Politiche Università degli Studi di Napoli Federico II Biblioteca di Area Scienze Politiche Università degli Studi di Napoli Federico II Biblioteca di Area Scienze Politiche c uriosando in Bibl i oteca Spunti tematici

Dettagli

SISTEMA STATISTICONAZIONALE 1STITUTO NAZIONALE DI STATISTICA. Guida alia vigilanza anagrafica

SISTEMA STATISTICONAZIONALE 1STITUTO NAZIONALE DI STATISTICA. Guida alia vigilanza anagrafica SISTEMA STATISTICONAZIONALE 1STITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Guida alia vigilanza anagrafica índice Introduzione 9 Capitolo 1 - Ruolo e funzioni dell'istat in matéria anagrafica 11 1.1 -Competenze in matéria

Dettagli

Il set di indicatori del Progetto CSR-SC del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali. a cura di Carmen Ragno

Il set di indicatori del Progetto CSR-SC del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali. a cura di Carmen Ragno Il set di indicatori del Progetto CSR-SC del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali a cura di Carmen Ragno 1 Programma Il Progetto CSR-SC del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali Il Social Statement

Dettagli

LA PROGETTAZIONE DEI PIANI PON FSE FESR. Circolare Prot.n. AOODGAI/4462 del 31/03/2011

LA PROGETTAZIONE DEI PIANI PON FSE FESR. Circolare Prot.n. AOODGAI/4462 del 31/03/2011 1 LA PROGETTAZIONE DEI PIANI PON FSE FESR ELABORAZIONE a cura dell Ufficio Studi e Consulenza PON-POR-IFTS Anquap La progettazione dei Piani Integrati d Intervento PON-FSE per l anno scolastico 2011/2012

Dettagli

PIEMONTE - BARDONECCHIA V ILLA G G IO O LIM P IC O 8G G /7N T PARTENZA 01 APRILE 435,00

PIEMONTE - BARDONECCHIA V ILLA G G IO O LIM P IC O 8G G /7N T PARTENZA 01 APRILE 435,00 PIEMONTE - BARDONECCHIA V ILLA G G IO O LIM P IC O 8G G /7N T P E N S IO N E C O M P LE TA C O N LE B E V A N D E PARTENZA 01 APRILE 435,00 CAPO VERDE - BOAVISTA A TLA N TIS C LU B M A R IN E 9G G /7N

Dettagli

Andrea Mancini Istat Capo Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici Montecatini terme, novembre 2012

Andrea Mancini Istat Capo Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici Montecatini terme, novembre 2012 Censimento e prospettive di sviluppo dell uso statistico delle anagrafi Andrea Mancini Istat Capo Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici Montecatini terme, 26-30 novembre

Dettagli

R a g io n e S o c ia le In iz ia tiv a In d iriz z o C o m u n e P U B L Y C O M S.A.S. D I M A T T IU Z R IT A c o n c e ss io n a ria d i p ub b

R a g io n e S o c ia le In iz ia tiv a In d iriz z o C o m u n e P U B L Y C O M S.A.S. D I M A T T IU Z R IT A c o n c e ss io n a ria d i p ub b R a g io n e S o c ia le In iz ia tiv a In d iriz z o C o m u n e P U B L Y C O M S.A.S. D I M A T T IU Z R IT A c o n c e ss io n a ria d i p ub b licità V ia C u s to z a 8 V e rc e lli M IC H Y 'S H

Dettagli

Camera dei D eputati - 6 5 7 - Senato della Repubblica

Camera dei D eputati - 6 5 7 - Senato della Repubblica Camera dei D eputati - 6 5 7 - Senato della Repubblica L.R 7 / 1 9 8 8 in se d ia m e n ti p ro d u ttiv i In c e n tiv i a c o n so r z i di im p r e se in d u stria li ed a r tig ia n e o p e r a n ti

Dettagli

Il Censimento 2011 a Bologna

Il Censimento 2011 a Bologna Il Censimento 2011 a Bologna Primi risultati provvisori del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni Maggio 2012 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore

Dettagli

a cura della Dott. Fiorenza Vandini 1

a cura della Dott. Fiorenza Vandini 1 1 Consultazione con il mondo del lavoro Proposta della Facoltà Nucleo di Valutazione Senato accademico Comitato di coordinamento regionale Consiglio di amministrazione 2 Raggiungere un MODELLO EUROPEO

Dettagli

DIPARTIMENTO SALUTE ANZIANI ASL TO2

DIPARTIMENTO SALUTE ANZIANI ASL TO2 CONOSCERE PER AGIRE. UN INDAGINE SULLA QUALITA DELLA VITA DELLE PERSONE ANZIANE: LO STUDIO PASSI D ARGENTO 2012. L. Dosio 1 R. Carlucci**, S. Cabodi, N. Nicoletti*, 1 Infermiera Continuità di Cura, **Dirigente

Dettagli

Nomenclatura delle Unità Professioni (NUP/ISTAT): 4. Impiegati Personale di segreteria Aiuto contabili e assimilati

Nomenclatura delle Unità Professioni (NUP/ISTAT): 4. Impiegati Personale di segreteria Aiuto contabili e assimilati Denominazione del PROFILO Referenziazioni della Figura nazionale di riferimento OPERATORE AMMINISTRATIVO-SEGRETARIALE INFORMATICA GESTIONALE Nomenclatura delle Unità Professioni (NUP/ISTAT): 4. Impiegati

Dettagli

ris u lta ti d e ll in d a g in e 2 0 0 8

ris u lta ti d e ll in d a g in e 2 0 0 8 OKkio alla S ALUTE per la S CUOLA: ris u lta ti d e ll in d a g in e 2 8 Re g io n e To s c a n a Are a Va s ta No rd - Ove s t ( Pro v in c e di Lu c ca, Liv o rn o, Ma s s a, Pis a e Via re g g io )

Dettagli

~~ Dott. C. R. Tomassini Direttore Generale

~~ Dott. C. R. Tomassini Direttore Generale Az. Osp. - Univ. Pisana DOCUMENTO AzIENDALE D.A.35 PIANO DELLA PERFORMANCE TRIENNIO 2016-2018 Rev. 00 ANNo2016 Pag. 1di35 D.A. 35 PIANO DELLA PERFORMANCE TRIENNIO 2016-2018 ANN02016 FASI REDATTO VERIFICATO

Dettagli

SELETELL rel versione (attuale) aggiornata al

SELETELL rel versione (attuale) aggiornata al SELETELL rel. 2.0.5 versione (attuale) aggiornata al 03.02.2017 Sintesi Principali Modifiche ed Implementazioni Trasmissioni INA-SAIA (aggiornamento del certificato di sicurezza) o sul sito dei Servizi

Dettagli

SCHEDA PROGETTUALE Per le Sezioni A B C Codice progetto

SCHEDA PROGETTUALE Per le Sezioni A B C Codice progetto Allegato al Piano famiglia anno 2006 REGIONE ABRUZZO DIREZIONE QUALITÀ DELLA VITA, BENI ED ATTIVITÀ CULTURALI, PROMOZIONE SOCIALE Servizio Servizi Sociali LEGGE REGIONALE 02.05.1995, n 95 PIANO REGIONALE

Dettagli

S e t t i m o R a p p o r t o s u l s e r v i z i o c i v i l e i n It a l i a. Im p a t t o s u c o l l e t t i v i t à e v o l o n t a r i R a p p o r t o f i n a l e D i c e m b r e 2 0 0 4 R I N G

Dettagli

Ai Sigg. Sindaci dei Comuni Dirigenti dei Servizi Demografici dei Comuni Dirigenti degli Uffici di Statistica dei Comuni

Ai Sigg. Sindaci dei Comuni Dirigenti dei Servizi Demografici dei Comuni Dirigenti degli Uffici di Statistica dei Comuni Circolare n. 12 Prot. 9908 Roma, 5 marzo 2013 Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali Direzione centrale delle statistiche

Dettagli

Supporto adempimenti Società Partecipate

Supporto adempimenti Società Partecipate Supporto adempimenti Società Partecipate Introduzione Negli ultimi anni la tendenza alla esternalizzazione della gestione dei servizi pubblici ha portato gli enti locali a trasformarsi in Holding tuttavia

Dettagli

LA REALTA PNEUMOLOGICA DELLA REGIONE MARCHE. Dott. Anna Maria Calcagni Ambulatorio Pneumotisiologia ZT 11 Fermo

LA REALTA PNEUMOLOGICA DELLA REGIONE MARCHE. Dott. Anna Maria Calcagni Ambulatorio Pneumotisiologia ZT 11 Fermo LA REALTA PNEUMOLOGICA DELLA REGIONE MARCHE Dott. Anna Maria Calcagni Ambulatorio Pneumotisiologia ZT Fermo REGIONE MARCHE UNITA OPERATIVE PNEUMOLOGICHE U.O.OSPEDALIERE: COMPLESSE AZIENDALI DI RETE U.O.OSPEDALIERE:

Dettagli

COMUNE DI CENTO (Provincia di Ferrara)

COMUNE DI CENTO (Provincia di Ferrara) COMUNE DI CENTO (Provincia di Ferrara) INCARICO DI LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE SERVIZIO STATISTICA L anno DUEMILASEDICI, il giorno, del mese di FEBBRAIO, presso la sede del Comune di Cento (FE), Via Guercino

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI Provincia di Bologna

COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI Provincia di Bologna COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI Provincia di Bologna Piazza Marconi, 1 - CAP 40035 Tel. 0534 / 801611 Fax 0534 / 801700 e-mail anagrafe@comune.castiglionedeipepoli.bo.it PEC comune.castiglionedeipepoli@cert.provincia.bo.it

Dettagli

Carta dei Servizi Demografici

Carta dei Servizi Demografici Carta dei Servizi Demografici I Servizi Demografici si rivolgono ai cittadini residenti all interno del territorio comunale di Arbus e si occupano di: gestire i servizi demografici e tutte le attività

Dettagli

T R I BU N A L E D I T R E V IS O A Z I E N D A LE. Pr e me s so

T R I BU N A L E D I T R E V IS O A Z I E N D A LE. Pr e me s so 1 T R I BU N A L E D I T R E V IS O BA N D O P E R L A C E S S IO N E C O M P E TI TI V A D EL C O M P E N D I O A Z I E N D A LE D E L C O N C O R D A T O PR EV E N T I V O F 5 Sr l i n l i q u i da z

Dettagli

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I S E Z I O N E I ) : A M M I N I ST R A Z I O N E A G G I U D I C A T R I C E I. 1 ) D e n o m i n a z i o ne, i n d ir i z z i e p u n t i d i c o

Dettagli

ENERGIA E SOSTENIBILITA AMBIENTALE

ENERGIA E SOSTENIBILITA AMBIENTALE convegno «IL LEG NO IN EDILIZIA» VE NE R D I 04/09/2009 - C AS TR O P IG NANO (C B ) - ENERGIA E SOSTENIBILITA AMBIENTALE Ing. Vera Ianiro ARPA Molise AREA PREVENZIONE, RISCHIO TECNOLOGICO E VALORIZZAZIONE

Dettagli

Comune di Rottofreno - PIANO della PERFORMANCE 2014 Settore - SEGRETERIA E AFFARI ISTITUZIONALI

Comune di Rottofreno - PIANO della PERFORMANCE 2014 Settore - SEGRETERIA E AFFARI ISTITUZIONALI Comune di Rottofreno - PIANO della PERFORMANCE 2014 Settore - SEGRETERIA E AFFARI ISTITUZIONALI Obiettivo strategico OBIETTIVO STRATEGICO N. 1: CONTROLLI LEGALITA' temporali CONTROLLI LEGALITA' Supporto

Dettagli

ES EMP I DI CALCOLO DELLA TARI FFA I N BAS E ( a rt. 4 1 le g g e 1 8 3-4 n o v e m b re 2 0 1 0 )

ES EMP I DI CALCOLO DELLA TARI FFA I N BAS E ( a rt. 4 1 le g g e 1 8 3-4 n o v e m b re 2 0 1 0 ) Istituto Nazionale Previdenza Sociale Allegato n 7 Modulo ad uso esclusivo degli uffici Inps ES EMP I DI CALCOLO DELLA TARI FFA I N BAS E ( a rt. 4 1 le g g e 1 8 3-4 n o v e m b re 2 0 1 0 ) Ta v o la

Dettagli

ATTIM I Le i m m a g i n i c o m e c o n t e n it o ri d e lle e m o zio n i

ATTIM I Le i m m a g i n i c o m e c o n t e n it o ri d e lle e m o zio n i CON VEGN O D P S : 1 5-1 2-2 0 1 6 IN S IEM E P ER IN VECCH IAR E CON S U CCES S O Con t r ib u t o Is t it u t o F r is ia M e r a t e ATTIM I Le i m m a g i n i c o m e c o n t e n it o ri d e lle e

Dettagli

Mettiamoci la Faccia

Mettiamoci la Faccia La rilevazione della customer satisfaction nei servizi pubblici: l iniziativa Mettiamoci la Faccia Dipartimento della funzione pubblica Ufficio per il programma di modernizzazione delle P.A. Indice L iniziativa

Dettagli

Cartella Clinica Elettronica Integrata: l esperienza dell Azienda ULSS 18 di Rovigo

Cartella Clinica Elettronica Integrata: l esperienza dell Azienda ULSS 18 di Rovigo Cartella Clinica Elettronica Integrata: l esperienza dell Azienda ULSS 18 di Rovigo Alessio Gasparetto Referente tecnico per l informatizzazione dei processi clinici SOC Innovazione e Gestione delle Tecnologie

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Telefono 030 9994205 Fax 030 9994285 E-mail Cittadinanza Italiana Data di nascita 04/02/1983 ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione n. 58 del 21/04/2016 Proposta N. 561/2016 OGGETTO: RISANAMENTO CONSERVATIVO DELL'EDIFICIO DENOMINATO EX CASA DEL POPOLO PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

SELEZIONE PER IL RECLUTAMENTO DI RILEVATORI E COORDINATORI PER IL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

SELEZIONE PER IL RECLUTAMENTO DI RILEVATORI E COORDINATORI PER IL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI SELEZIONE PER IL RECLUTAMENTO DI RILEVATORI E COORDINATORI PER IL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI IL RESPONSABILE DELL UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO Visti: l'art. 50 del D.L.

Dettagli

FORMATO EUROPEO PER IL

FORMATO EUROPEO PER IL FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome GUCCIONE NELLO Indirizzo 163, VIALE RICCARDO MISASI, 87100 COSENZA Telefono 0984/8933582-0984/393765-3385601460 Fax 0984/8933581-0984/393765

Dettagli

Via Atripaldi Napoli.

Via Atripaldi Napoli. Formato Europeo per il Curriculum Vitae Informazioni Personali Nome e Cognome Vincenzo Mauriello Luogo e Data di Nascita Napoli, 10 maggio 1953 Qualifica Amministrazione Dirigente Amministrativo Comune

Dettagli

SPORTELLO PER IL CITTADINO: un Network Istituzionale I PUNTI DI ACCESSO

SPORTELLO PER IL CITTADINO: un Network Istituzionale I PUNTI DI ACCESSO SPORTELLO PER IL CITTADINO: un Network Istituzionale I PUNTI DI ACCESSO SERVIZI URP IN PRESENZA Caserma della Guardia di Finanza - Coppito (uffici) Piazza Duomo - zona rossa L Aquila (camper) Comune dell

Dettagli

Conferenza stampa Superare l emergenza caldo si può

Conferenza stampa Superare l emergenza caldo si può Conferenza stampa Superare l emergenza caldo si può L Estate degli anziani e le proposte della Comunità di Sant Egidio 27 maggio 2009 La prima emergenza estate 2009 Da venerdì 22 maggio a oggi, in 19 città

Dettagli

COMUNE DI SESTOLA PROVINCIA DI MODENA

COMUNE DI SESTOLA PROVINCIA DI MODENA AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER LA PRESENTAZIONE DI CANDIDATURE PER LA SELEZIONE DI RILEVATORI PER IL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI ANNO 2011 IL SEGRETARIO

Dettagli

L E G G E F INANZIARIA 2007

L E G G E F INANZIARIA 2007 FORUM PERMANENTE L E G G E F INANZIARIA 2007 art. 1 comma 263 PREVEDE IL PASSAGGIO DI 2 01 IMMOB IL I DE L L A DIF E S A (CASERME, TERRENI, ARSENALI, POLIGONI) NON PIÙNECESSARI PER USI MILITARI NEL PATRIMONIO

Dettagli

COMUNE DI SACCOLONGO PROVINCIA DI PADOVA. Prot Saccolongo, 11/07/2011

COMUNE DI SACCOLONGO PROVINCIA DI PADOVA. Prot Saccolongo, 11/07/2011 COMUNE DI SACCOLONGO PROVINCIA DI PADOVA Prot. 7653 Saccolongo, 11/07/2011 AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI RILEVATORI PER IL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI ANNO 2011 IL

Dettagli

Comune di Martinengo Prov. Di Bergamo

Comune di Martinengo Prov. Di Bergamo Comune di Martinengo Prov. Di Bergamo REGOLAMENTO COMUNALE SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO Avvertenza: Nel presente catalogo sono stati inseriti: procedimenti regolati quasi interamente dalla Legge servizi

Dettagli

SIMONETTA SANCASCIANI. Montepulciano, 17 Febbraio Collaborazione: Cecilia Quercioli Marco Benedetti

SIMONETTA SANCASCIANI. Montepulciano, 17 Febbraio Collaborazione: Cecilia Quercioli Marco Benedetti SIMONETTA SANCASCIANI Montepulciano, 17 Febbraio 2012 Collaborazione: Cecilia Quercioli Marco Benedetti !! "!! # $ $%%&! '$%%&( $&%) $&% * *!* # " +!! $&%% *!! $&% "+%,-$-.-- $&%//&$--, "0&1,&"" $&%/2/31-.&4&%-

Dettagli

COMUNE DI TARANTO IL SINDACO

COMUNE DI TARANTO IL SINDACO COMUNE DI TARANTO IL SINDACO DIREZIONE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI - Visto l'art. 50 del D.L. n 78 del 31 maggio 2010 convertito con modificazioni in Legge 30 luglio 2010 n 122, che indice e finanzia

Dettagli

la soluzione a tutti i problemi di gestione della formazione

la soluzione a tutti i problemi di gestione della formazione dagli esperti della formazione la soluzione a tutti i problemi di gestione della formazione programmi calendari iscrizioni convocazioni reporting e tanto altro in un solo applicativo senza installare alcun

Dettagli

- 15G0078A130 - MODULO USB ISTRUZIONI INTERFACCIA PER ASAC-0/ASAC-1/ASAB

- 15G0078A130 - MODULO USB ISTRUZIONI INTERFACCIA PER ASAC-0/ASAC-1/ASAB - 15G0078A130 - MODULO USB ISTRUZIONI INTERFACCIA PER ASAC-0/ASAC-1/ASAB Emesso il 15/06/2012 R. 01 Il presente manuale costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto. Leggere attentamente le

Dettagli

Sperimentazione della gestione centralizzata del flusso regionale della Mortalità - Aspetti organizzativi

Sperimentazione della gestione centralizzata del flusso regionale della Mortalità - Aspetti organizzativi Workshop I dati regionali di mortalità Venezia 07 novembre 2006 Sperimentazione della gestione centralizzata del flusso regionale della Mortalità - Aspetti organizzativi Francesco Avossa Contesto: alcuni

Dettagli

I requisiti minimi richiesti per la partecipazione alla presente selezione, così come previsti dall ISTAT, sono:

I requisiti minimi richiesti per la partecipazione alla presente selezione, così come previsti dall ISTAT, sono: AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA FINALIZZATA AL RECLUTAMENTO DI N. 2 RILEVATORI PER IL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI ANNO 2011

Dettagli