1 - OBIETTIVI FORMATIVI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1 - OBIETTIVI FORMATIVI"

Transcript

1 Prot n I/7 Foggia, Rep. A.U.A. n Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso Vasco Ufficio Master e Corsi di Perfezionamento Responsabile dott. Potito Ceci Oggetto Bando di ammissione al Corso di Perfezionamento e aggiornamento professionale per Corso di formazione iniziale e aggiornamento professionale per amministratori di condominio a.a. 2015/2016 IL RETTORE DECRETA Per l Anno Accademico 2015/2016, è indetto il concorso per l ammissione al Corso di Perfezionamento ed Aggiornamento Professionale in Corso di formazione iniziale e aggiornamento professionale per amministratori di condominio, istituito dall Università di Foggia. Art. 1 - OBIETTIVI FORMATIVI Dal 1934 anno in cui è stata emanata la legge sul condominio, confluita in gran parte nel codice civile del 1942 ad oggi la disciplina della proprietà immobiliare è radicalmente cambiata. Basti pensare alla disciplina urbanistica, edilizia e, più recentemente, alle norme dettate in materia di contenimento del consumo energetico. È radicalmente cambiato anche il modo di intendere il ruolo e le responsabilità dell amministratore di condominio. Se, un tempo, l amministratore si occupava prevalentemente di riscuotere i contributi ed erogare le spese, oggi numerose leggi in materia edilizia e fiscale lo indicano come il soggetto responsabile di una serie di adempimenti. Nei fatti, l incarico di amministratore sempre più spesso è affidato a soggetti che esercitano professionalmente l attività, anche in forma societaria. Al fine di raccordare le diverse discipline che incidono sulla realtà condominiale, dopo circa un decennio di lavori preparatori, è stata definitivamente approvata la legge di riforma della disciplina del condominio, con una novella degli articoli del codice civile dedicati alla materia (legge 11 dicembre 2012, n. 220 recante "Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici"). L ambizioso progetto di riforma elaborato dal Senato, tuttavia, è stato in gran parte mutilato nel corso dell esame alla Camera. Ne è risultato un testo che, pur introducendo diversi profili di novità, lascia aperte numerose questioni e, per certi versi, fornisce mezze risposte, spesso non adeguatamente coordinate al contesto normativo in cui intervengono. Per esempio, si interviene sulla questione del distacco dall impianto centralizzato di riscaldamento recependo indirizzi giurisprudenziali ormai superati dalla caotica legislazione più recente. Dopo un quindicennio in cui la legislazione di settore ha promosso l installazione di impianti autonomi di riscaldamento, infatti, oggi interventi di questo tipi sono scoraggiati: per la dismissione dell impianto centralizzato è richiesta una relazione di un tecnico che illustri le ragioni 1

2 di forza maggiore per le quali non è possibile mantenere o ristrutturare l impianto centralizzato installando sistemi di termoregolazione o contabilizzazione del calore. Ancora, paradossalmente la riforma richiede maggioranze più ampie per gli interventi diretti alla rimozione delle barriere architettoniche, al contenimento del consumo energetico e a migliorare la sicurezza. È stato eliminato dal testo definitivo l obbligo espresso di realizzare o mantenere impianti o opere in violazione della normativa sulla sicurezza dell edificio. Resta incerta e sicuramente più laboriosa, dunque, la tutela della sicurezza di chi stabilmente occupa o abitualmente accede a unità immobiliari condominiali. È stata dettata una disciplina piuttosto improvvisata per l installazione sul lastrico solare di pannelli solari. Si è prevista la modificabilità delle destinazioni d uso delle parti comuni a larga maggioranza. È stato, tuttavia, eliminato il meccanismo indennitario in favore dei condomini che ne dovessero subire pregiudizio e, soprattutto, la disciplina della trascrizione della relativa delibera ai fini dell opponibilità ai successivi acquirenti delle unità immobiliari. Si è intervenuti sulle tabelle millesimali e sui criteri di ripartizione delle spese recependo in modo ambiguo (si richiede l unanimità per la modifica arbitraria e la maggioranza per la rettifica delle tabelle confondendo il riconoscimento di un certo valore proporzionale alle singole unità immobiliare con la scelta per un criterio di ripartizione piuttosto e la delibera approvata all unanimità con il contratto con cui si deroga ai criteri legali di ripartizione). Si è completamente trascurata la figura del conduttore. In materia di obbligazioni condominiali, nel dilemma tra solidarietà e parziarietà, si è optato per il beneficio di escussione in favore dei condomini in regola con i pagamenti, ma non si sono chiarite sufficientemente le dinamiche processuali del recupero dei crediti insoddisfatti. Sono state dettate una serie di prescrizioni per assicurare una gestione più trasparente, ma la figura dell amministratore resta problematica. Mancano sicuri indici normativi per definire l ambito delle responsabilità dell amministratore. È certo, ad esempio, che la legge pone a carico dell amministratore specifici obblighi di natura fiscale o lo individua come soggetto responsabile in determinate circostanze (l art. 1 del d.p.r. 412/93, ad esempio, considera l amministratore il soggetto responsabile per i lavori di ristrutturazione di impianti termici). Restano dubbi, tuttavia, tutti i casi non espressamente regolati: l'amministratore è responsabile per i danni subiti da terzi in conseguenza della omessa manutenzione o messa a norma delle parti comuni? Deve predisporre il rendiconto preventivo delle spese e, quindi, anche il piano di riparto delle spese: è responsabile dei danni se non applica correttamente i criteri legali o convenzionali di ripartizione delle spese? Deve eseguire le delibere dell assemblea: anche quelle che si rende conto essere nulle? Ha il dovere di intervenire nel caso in cui singoli condomini commettano abusi edilizi? Ne è corresponsabile? È responsabile nel caso in cui si eseguano opere sulle parti comuni in violazione delle norme sulla sicurezza del lavoro? Quali documenti ha il dovere di fornire al creditore del condominio rimasto insoddisfatto? Per tentare di offrire risposte accettabili, occorre chiedersi quali competenze specifiche deve possedere il buon amministratore. Di certo sono richieste competenze giuridiche e contabili: dal diritto tributario alla responsabilità civile; dai rapporti di vicinato alla contabilità; dalla disciplina edilizia al funzionamento di organi collegiali; dalla proprietà immobiliare alla gestione di rapporti contrattuali di appalto, fornitura etc. La nuova disciplina richiede, tra gli altri requisiti, per lo svolgimento dell incarico di amministratore il diploma di scuola secondaria, un corso di formazione iniziale e una attività di formazione periodica. In merito, con decreto 13 agosto 2014 n. 140 del Ministro della Giustizia è stato adottato il Regolamento recante la determinazione dei criteri e delle modalità per la formazione degli amministratori di condominio nonché dei corsi di formazione per gli amministratori condominiali che ha fissato in almeno 72 ore la durata del corso di formazione iniziale (un terzo della sua durata effettiva deve essere articolato secondo moduli che prevedono esercitazioni pratiche) e in almeno 15 ore la durata del corso di aggiornamento. In questo quadro, si propone un corso che, con un articolazione modulare, assicura la formazione obbligatoria per chi esercita o intende esercitare l'attività di amministratore di condominio, offrendo quanto richiesto dalla disciplina sia per la formazione obbligatoria iniziale sia per l assolvimento degli obblighi formativi di aggiornamento. Il corso si propone di fornire ai 2

3 frequentanti il patrimonio di conoscenze necessarie per poter svolgere in modo corretto e professionale l'attività di amministratore. L'approccio è caratterizzato dal metodo critico-pratico, in un quadro interdisciplinare che lega competenze giuridiche privatistiche, amministrativistiche e lavoristiche a conoscenze in campo contabile e fiscale, in materia di tecnologia e impiantistica, nonché su aspetti gestionali e relazionali. Il corsista acquisirà le competenze per relazionarsi concretamente con tutti i soggetti coinvolti a vario titolo nella gestione condominiale (condomini, inquilini, dipendenti, fornitori, pubbliche amministrazioni, etc.). Saranno effettuate attività di laboratorio e prove pratiche di esercizio di compiti e funzioni dell amministratore; saranno distribuiti materiali didattici. Si provvederà ad accreditare il corso presso il Ministero della Giustizia, attraverso la comunicazione dell'inizio del corso, delle modalità di svolgimento, dei nominativi dei formatori e dei responsabili scientifici secondo quanto disposto dall art. 5, co. 4, del citato decreto ministeriale n. 140/2014. Art. 2 - ORGANIZZAZIONE DEL CORSO Il Corso è articolato su 9 moduli, in cui verranno affrontati i seguenti argomenti: 1 Proprietà condominiale nel sistema dei diritti reali 2 Organizzazione condominiale: l amministratore e l assemblea 3 I rapporti contrattuali del condominio 4 I rapporti di lavoro nel condominio 5 Fisco, contabilità, tenuta dei registri 6 Attività edilizia e sicurezza nel condominio 7 Contenzioso condominiale. Tecniche di risoluzione dei conflitti 8 Strumenti informatici nella gestione condominiale 9 Novità normative, giurisprudenziali, applicative connesse alla disciplina condominiale Singolo modulo del Corso per l Aggiornamento Professionale 9 Novità normative, giurisprudenziali, applicative connesse alla disciplina condominiale Il Corso ha una durata complessiva di 82 ore di didattica frontale e 41 ore di esercitazione. È possibile iscriversi al singolo modulo di Aggiornamento professionale (modulo 9) che ha una durata complessiva di 16 ore di didattica frontale e 8 ore di esercitazione. La frequenza al corso di Perfezionamento è obbligatoria. Ciascun partecipante dovrà frequentare almeno il 70% delle lezioni pena la non ammissione all esame finale. Al termine delle attività formative è prevista una prova finale, della durata di 3 ore, che consisterà in una prova scritta con domande a risposta aperta e colloquio orale. A coloro che avranno frequentato il corso e superato l esame finale verrà rilasciato un attestato di partecipazione. 3

4 Art. 3 - REQUISITI E MODALITA PER L AMMISSIONE Il Corso è rivolto a tutti coloro che siano in possesso di un diploma di scuola secondaria di II grado. Gli interessati dovranno presentare la domanda di ammissione al corso, come da fac-simile allegato, reperibile, tra l altro, presso l Area Didattica, Servizi agli Studenti ed Alta Formazione, Settore Alta Formazione, (Via Gramsci 89-91) o presso la segreteria didattica e organizzativa del Corso, sita in Largo Papa Giovanni Paolo II n. 1 - Foggia. Le domande di ammissione al Corso di Perfezionamento ed Aggiornamento Professionale dovranno pervenire, con raccomandata A.R., entro e non oltre il giorno (evidenziando se si vuole iscriversi a tutto il Corso di Perfezionamento o al singolo modulo di aggiornamento professionale) e andranno indirizzate al Magnifico Rettore Università di Foggia, Via Gramsci Foggia. Le domande potranno anche essere consegnate a mano all Ufficio Protocollo, all indirizzo indicato, il lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì, dalle ore 10,00 alle ore 12,30, e il martedì e giovedì anche dalle ore 15,30 alle ore 17,00. Alla domanda dovrà essere allegata dichiarazione sostitutiva di certificazione (Allegato A) relativa al titolo di studio previsto dal bando, unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità in corso di validità del sottoscrittore. Non saranno prese in considerazione le domande pervenute oltre il termine anzidetto. In caso di domanda inoltrata tramite il servizio postale con raccomandata A.R. farà fede la data del giorno di ricezione della domanda da parte dell Ufficio Protocollo, non farà fede la data del timbro dell ufficio postale accettante; inoltre non saranno considerati i titoli, i documenti, le dichiarazioni e le pubblicazioni pervenute oltre il termine suddetto. I requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del presente bando. I titoli, in carta semplice, devono essere allegati alla domanda stessa secondo una delle seguenti modalità: con dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi dell art. 46 del DPR 445/2000 (Allegato A alla domanda di partecipazione); in fotocopia con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi dell art. 47 del DPR 445/2000 che attesti la conformità all originale (Allegato B alla domanda di partecipazione); tale dichiarazione deve essere sottoscritta e presentata unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore. Decorsi 120 giorni dalla data di pubblicazione della relativa graduatoria di merito, i candidati devono recuperare, nei successivi 30 giorni, i titoli e le pubblicazioni allegate. Trascorso il periodo sopra indicato, l Amministrazione non sarà tenuta alla conservazione dei suddetti titoli. Tutti i candidati sono ammessi con riserva; l amministrazione provvederà successivamente ad escludere i candidati che non siano risultati in possesso dei titoli di ammissione previsti dal presente bando. In ottemperanza al D.lgs , n. 196, l Amministrazione si impegna a rispettare il carattere riservato delle informazioni fornite dai candidati: tutti i dati forniti saranno trattati solo per le finalità connesse e strumentali alla presente selezione. Unitamente alla domanda di ammissione al Corso di Perfezionamento ed Aggiornamento Professionale i candidati dovranno presentare la ricevuta del versamento della tassa di 52,00, effettuata tramite bollettino postale sul c.c. n intestato all Università di Foggia, causale: «tassa di ammissione al Corso di Perfezionamento ed Aggiornamento Professionale Amministratori di condominio». Il mancato pagamento della tassa di ammissione al Corso di Perfezionamento ed Aggiornamento Professionale sarà causa di esclusione dalla procedura. Nel caso in cui il numero delle domande fosse superiore a quello dei posti disponibili, l accesso al corso sarà subordinato al superamento di una prova scritta con domande a risposta multipla. L eventuale prova sarà valutata con un punteggio che va da minimo 30 a massimo 50 punti. All uopo il Collegio dei Docenti del Corso nominerà apposita Commissione che stilerà una graduatoria di merito. 4

5 La data della eventuale prova è fissata per il giorno , alle ore 10,00 presso il Dipartimento di Giurisprudenza sito in Largo Papa Giovanni Paolo II n. 1. I candidati dovranno presentarsi alla prova muniti di un valido documento di riconoscimento. Nel caso in cui detta prova non si svolga o venga rinviata ad altra data sarà dato avviso mediante pubblicazione sul sito internet Didattica - Corsi di Perfezionamento. Tale pubblicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti di legge. Con provvedimento Rettorale saranno approvati gli atti e le graduatorie finali dell eventuale concorso. Verranno ammessi al Corso i candidati che risulteranno utilmente collocati nella graduatoria finale formulata dalla Commissione. Il numero massimo di partecipanti è di 50, il minimo 15. Ulteriori 30 posti sono riservati a eventuali partecipanti al solo modulo di aggiornamento. Con riferimento al singolo modulo di aggiornamento (modulo 9), ove l intero corso non dovesse essere attivato per il mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, si prevede un numero di partecipanti non inferiore a 15 e non superiore a 80. Nei casi di candidati a parità di punteggio, la precedenza sarà stabilita in base alla minore età. L eventuale graduatoria, con il fac-simile della domanda di iscrizione, sarà pubblicata sul sito (Didattica - Corsi di Perfezionamento) e presso l Area Didattica, Servizi agli Studenti ed Alta Formazione, Settore Alta Formazione (Via Gramsci 89-91). Art. 4 MODALITÀ DI ISCRIZIONE Tutti gli ammessi, pena l esclusione, dovranno presentare, all Area Didattica, Servizi agli Studenti ed Alta Formazione, Settore Alta Formazione, sito in Via Gramsci 89-91, domanda di iscrizione al Corso di Perfezionamento ed Aggiornamento Professionale entro il Decorso il termine per l iscrizione, qualora residuino posti disponibili, si procederà alla chiamata degli eventuali candidati idonei non vincitori, nel rispetto della graduatoria finale di merito e fino alla copertura del massimo dei posti disponibili. Il costo di iscrizione per l intero Corso è di. 800,00, mentre per il singolo modulo è di. 250,00, da pagare in un unica soluzione all atto dell iscrizione e deve essere versato sul c.c. postale n intestato all Università di Foggia, con la causale «Tassa di iscrizione al Corso di Perfezionamento ed Aggiornamento Professionale in Amministratori di condominio». Per quanto non previsto dal presente bando, si rinvia al Regolamento di Ateneo sui Corsi di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale ed alle disposizioni vigenti in materia di concorsi. Il Responsabile del presente procedimento amministrativo è il dott. Potito Ceci. Chi desidera ricevere ulteriori informazioni può farlo consultando il sito internet o rivolgendosi all Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione dell Ateneo ai n. tel , o alla segreteria didattica e organizzativa del Corso di Perfezionamento ai seguenti recapiti telefonici o, ancora, agli indirizzi Foggia, F.to Il Rettore (Prof. Maurizio Ricci) 5

LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO: NUOVI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO: NUOVI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE GESTIONE EX INPDAP BANDO DI AMMISSIONE AL CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO: NUOVI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Prot. n. 32122-I/7 Rep.

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Foggia, 10/07/2013. Protocollo n. 18157-I/7. Rep. A.U.A. n. 294-2013

IL RETTORE DECRETA. Foggia, 10/07/2013. Protocollo n. 18157-I/7. Rep. A.U.A. n. 294-2013 Protocollo n. 1157-I/7 Foggia, 10/07/2013 Rep. A.U.A. n. 294-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER IN DIRITTO IMMOBILIARE A.A. 2006/2007 MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Prot. n.33628 OBIETTIVI FORMATIVI Il Master,

Dettagli

IL RETTORE. Oggetto: Foggia 25.02.2015. Rep. D.R. n. 238-2015. Area Comunicazione e Rapporti Istituzionali. Responsabile: dott.

IL RETTORE. Oggetto: Foggia 25.02.2015. Rep. D.R. n. 238-2015. Area Comunicazione e Rapporti Istituzionali. Responsabile: dott. Protocollo 4457-V/5 Foggia 25.02.2015 Rep. D.R. n. 238-2015 Area Comunicazione e Rapporti Istituzionali Responsabile: dott.ssa Rosa Muscio Oggetto: Bando di selezione per corso di formazione di lingua

Dettagli

Bando di ammissione al Master di I IL RETTORE DECRETA

Bando di ammissione al Master di I IL RETTORE DECRETA Protocollo 20567-I/7 Data 02.09.2014 Rep. A.U.A. n. 315-2014 Area Intestazione Area Didattica, Servizi Agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Intestazione Settore Alta

Dettagli

IL RETTORE. Oggetto: Protocollo 29552-III/1. Foggia 02.12.2014. Rep. D.R. n.1550-2014. Area Comunicazione e Rapporti Istituzionali 1/5

IL RETTORE. Oggetto: Protocollo 29552-III/1. Foggia 02.12.2014. Rep. D.R. n.1550-2014. Area Comunicazione e Rapporti Istituzionali 1/5 Protocollo 29552-III/1 Foggia 02.12.2014 Rep. D.R. n.1550-2014 Area Comunicazione e Rapporti Istituzionali Responsabile: dott.ssa Rosa Muscio Oggetto: Bando di selezione per corso di formazione di lingua

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER IN TEORIE E METODI DELLE ATTIVITÀ MOTORIE PREVENTIVE E ADATTATE II EDIZIONE A.A. 2005/2006 MASTER UNIVERSITARIO

Dettagli

MASTER J - Laboratorio di Opportunità formativa ed occupazionale Accreditato e convenzionato INPS - ex gestione Inpdap

MASTER J - Laboratorio di Opportunità formativa ed occupazionale Accreditato e convenzionato INPS - ex gestione Inpdap GESTIONE EX INPDAP MASTER J - Laboratorio di Opportunità formativa ed occupazionale Accreditato e convenzionato INPS - ex gestione Inpdap DIPARTIMENTO DI ECONOMIA BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO

Dettagli

Rep. A.U.A. n. 14-2015 IL RETTORE DECRETA

Rep. A.U.A. n. 14-2015 IL RETTORE DECRETA Prot n. 1085-I/7 Foggia, 20.01.2015 Rep. A.U.A. n. 14-2015 Area Didattica, Servizi agli Studenti Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato e Alta Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

Oggetto Bando di ammissione al Corso di Perfezionamento in Biostatistica per la pratica clinica e la ricerca biomedica A.A. 2015-2016.

Oggetto Bando di ammissione al Corso di Perfezionamento in Biostatistica per la pratica clinica e la ricerca biomedica A.A. 2015-2016. Prot n. 1103-I/7 Foggia, 11.01.2016 Rep. A.U.A. n. 01-2016 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

2 CONTENUTI GENERALI DEL CORSO

2 CONTENUTI GENERALI DEL CORSO Protocollo 13157-I/7 Foggia 21.05.2013 Rep. A.U.A. n. 229-2013 Area Intestazione Area Didattica, Servizi Agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Intestazione Settore

Dettagli

Decreto n. 4577 (33) Anno 2014

Decreto n. 4577 (33) Anno 2014 Il Rettore Decreto n. 4577 (33) Anno 2014 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento Didattico

Dettagli

Bando di ammissione al Master di II livello in PEDAGOGIA E DIDATTICA MONTESSORI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. A.A. 2012-13. IL RETTORE DECRETA

Bando di ammissione al Master di II livello in PEDAGOGIA E DIDATTICA MONTESSORI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. A.A. 2012-13. IL RETTORE DECRETA Protocollo n.6530-i/7 Rep. D.R. n. Foggia, 11.03.2013 Rep. A.U.A. n. 100-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI ECONOMIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER INTERFACOLTÀ sulle AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE M.IF.A.P. VI EDIZIONE - A.A. 2009/2010 MASTER UNIVERSITARIO

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Direzione Generale e Credito Welfare. Prot n.29892-i77 Foggia, 10/12/2013. Rep. A.U.A. n.412-2013

IL RETTORE DECRETA. Direzione Generale e Credito Welfare. Prot n.29892-i77 Foggia, 10/12/2013. Rep. A.U.A. n.412-2013 Direzione Generale e Credito Welfare Prot n.29892-i77 Foggia, 10/12/2013 Rep. A.U.A. n.412-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione

Dettagli

Oggetto Bando di ammissione al Master di I Livello in Credito e relazioni commerciali nelle Banche di Credito Cooperativo (BCC) a.a.

Oggetto Bando di ammissione al Master di I Livello in Credito e relazioni commerciali nelle Banche di Credito Cooperativo (BCC) a.a. Prot n.21617-i/7 Foggia, 12/09/2013 Rep. A.U.A. n.313-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

Rep. A.U.A. n. 19-2015

Rep. A.U.A. n. 19-2015 Prot n. 1107-I/7 Foggia, 20.01.2015 Rep. A.U.A. n. 19-2015 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

I L R E T T O R E D E C R E TA

I L R E T T O R E D E C R E TA Segreteria Studenti Area didattica Ingegneria I L R E T T O R E VISTI VISTA VISTA l art.43 dello Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II gli artt. 2 e 19 del Regolamento didattico di

Dettagli

Master MICoop a.a. 2015/2016

Master MICoop a.a. 2015/2016 Prot n.14103-i/7 Foggia, 05.06.2015 Rep. A.U.A. n 183-2015 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Prot n. 30712-I/7 Foggia, 13.12.2013. Rep. A.U.A. n. 432-2013

IL RETTORE DECRETA. Prot n. 30712-I/7 Foggia, 13.12.2013. Rep. A.U.A. n. 432-2013 Prot n. 30712-I/7 Foggia, 13.12.2013 Rep. A.U.A. n. 432-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER IN

DIPARTIMENTO DI MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER IN DIPARTIMENTO DI MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER IN MEDICINE COMPLEMENTARI A.A. 2013/2014 MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Prot. n. 29474-I/7 DEL 05/12/2013 Rep. AUA n. 400-2013

Dettagli

POLITECNICO DI BARI Direzione Servizi Interni Ufficio Concorsi e Supplenze D.D. n. 221..

POLITECNICO DI BARI Direzione Servizi Interni Ufficio Concorsi e Supplenze D.D. n. 221.. POLITECNICO DI BARI Direzione Servizi Interni Ufficio Concorsi e Supplenze D.D. n. 221.. IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO VISTA la Legge 9.05.1989, n. 168, istitutiva del Ministero dell Università e della ricerca

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 8827 (53) Anno 2016

Il Rettore. Decreto n. 8827 (53) Anno 2016 Il Rettore Decreto n. 8827 (53) Anno 2016 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento Didattico

Dettagli

I L R E T T O R E. l art.39 dello Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II

I L R E T T O R E. l art.39 dello Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II Segreteria Studenti Facolta di Ingegneria I L R E T T O R E VISTI l art.39 dello Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II gli artt. 2 e 19 del Regolamento didattico di Ateneo emanato con

Dettagli

IL DIRETTORE. Foggia, 11/03/2015. Protocollo n. 6649-VII.1 REP. DDIP 146-2015. Il Direttore del Dipartimento Marcello Marin

IL DIRETTORE. Foggia, 11/03/2015. Protocollo n. 6649-VII.1 REP. DDIP 146-2015. Il Direttore del Dipartimento Marcello Marin Protocollo n. 6649-VII.1 REP. DDIP 146-2015 Foggia, 11/03/2015 Il Direttore del Dipartimento Marcello Marin Il Coordinatore Amministrativo Rocco Rosa Settore Ricerca e Alta Formazione Vito Ruberto Oggetto:

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 4597 (23) Anno 2016

Il Rettore. Decreto n. 4597 (23) Anno 2016 Pubblicato sull'albo Ufficiale (n. 20) consultabile fino al 18 maggio 2016 Il Rettore Decreto n. 4597 (23) Anno 2016 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO

REGOLAMENTO DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO REGOLAMENTO DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO Art. 1 Corsi per master universitario 1. L Università promuove, secondo la normativa vigente corsi di alta formazione per il conseguimento di diplomi di master

Dettagli

Allegato 1. Data di pubblicazione dell Avviso sul web: / / Data di scadenza della selezione : / /

Allegato 1. Data di pubblicazione dell Avviso sul web: / / Data di scadenza della selezione : / / Data di pubblicazione dell Avviso sul web: / / Data di scadenza della selezione : / / Allegato 1 AVVISO DI SELEZIONE Autorizzato con D.R./Delibera C.d.A. n. del Visto il Regolamento per il conferimento

Dettagli

Scheda informativa Corso di Formazione Professionale

Scheda informativa Corso di Formazione Professionale Scheda informativa Corso di Formazione Professionale Titolo dell intervento Amministratore di condominio Sede formativa Centro Free Formation - Via Giuseppe Torre, 26 Pagani (SA) Enti Proponenti Centro

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA SEDE DI BOLOGNA. Concorso per l ammissione al CORSO DI ALTA FORMAZIONE TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA SEDE DI BOLOGNA. Concorso per l ammissione al CORSO DI ALTA FORMAZIONE TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA SEDE DI BOLOGNA Concorso per l ammissione al CORSO DI ALTA FORMAZIONE TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA codice: 018-05/06 Bando A.A. 2005/06 1 Art. 1 Indicazioni

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 122264 (1101) Anno 2015

Il Rettore. Decreto n. 122264 (1101) Anno 2015 Pubblicato sull'albo Ufficiale (n. 5870) dal 23 settembre 2015 al 20 novembre 2015 Il Rettore Decreto n. 122264 (1101) Anno 2015 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n.

Dettagli

Segreteria studenti 695 Facoltà di Architettura IL RETTORE DECRETA

Segreteria studenti 695 Facoltà di Architettura IL RETTORE DECRETA Segreteria studenti 695 Facoltà di Architettura Vista Viste IL RETTORE Il D.M. n. 270/2004 ed in particolare l art.3 comma 9 che, in attuazione dell art.1 comma 15 della legge n. 4 del 14.01.1999, dispone

Dettagli

Comune di Mogoro Provincia di Oristano

Comune di Mogoro Provincia di Oristano Allegato alla determinazione n. 58/SAF del 28.03.2014 Comune di Mogoro Provincia di Oristano Prot. n. 3801 del 01.04.2014 Bando di mobilità per l assunzione di un istruttore tecnico, categoria giuridica

Dettagli

MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI ENERGETICI ED AMBIENTALI REVISORE AMBIENTALE (MISEA-RA)

MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI ENERGETICI ED AMBIENTALI REVISORE AMBIENTALE (MISEA-RA) DIPARTIMENTO DI ECONOMIA BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER IN MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI ENERGETICI ED AMBIENTALI REVISORE AMBIENTALE (MISEA-RA) MANAGEMENT OF ENERGETIC AND ENVIRONMENTAL SERVICE ENTERPRISES

Dettagli

Università degli studi di Palermo

Università degli studi di Palermo Università degli studi di Palermo Prot. N. 7446 del 04.02.2010 IL RETTORE VISTA la delibera del Senato Accademico del 9 novembre 2004; Decreto N. 370/2010 VISTO il D.M. 509 del 3 novembre 1999 ed in particolare

Dettagli

pubblicato sull'albo ufficiale online dal 26 agosto al 24 settembre n. 4957 Il Rettore Decreto n. 64620 (718) Anno 2014

pubblicato sull'albo ufficiale online dal 26 agosto al 24 settembre n. 4957 Il Rettore Decreto n. 64620 (718) Anno 2014 Il Rettore pubblicato sull'albo ufficiale online dal 26 agosto al 24 settembre n. 4957 Decreto n. 64620 (718) Anno 2014 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Prot n.29939-i/7 Foggia, 10/12/2013. Rep. A.U.A. n.417-2013

IL RETTORE DECRETA. Prot n.29939-i/7 Foggia, 10/12/2013. Rep. A.U.A. n.417-2013 Prot n.29939-i/7 Foggia, 10/12/2013 Rep. A.U.A. n.417-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

L ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA NELL AMBITO DEL PROGRAMMA MASTER AND BACK PERCORSI DI RIENTRO ANNO 2009 DELLA REGIONE SARDEGNA

L ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA NELL AMBITO DEL PROGRAMMA MASTER AND BACK PERCORSI DI RIENTRO ANNO 2009 DELLA REGIONE SARDEGNA AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI N. 17 1 CONTRATTI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA DA ATTIVARSI PRESSO L NELL AMBITO DEL PROGRAMMA MASTER AND BACK PERCORSI DI RIENTRO ANNO 2009 DELLA

Dettagli

Oggetto Bando di ammissione al Corso di Perfezionamento in Odontoiatria infantile e traumatologia dentaria a.a. 2015/2016 IL RETTORE DECRETA

Oggetto Bando di ammissione al Corso di Perfezionamento in Odontoiatria infantile e traumatologia dentaria a.a. 2015/2016 IL RETTORE DECRETA Prot n. 29928-I.7 Foggia, 24.11.2015 Rep. A.U.A. n. 361-2015 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE SELEZIONE PER L ASSUNZIONE CON CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO A TEMPO PIENO E DETERMINATO DI:

BANDO DI SELEZIONE SELEZIONE PER L ASSUNZIONE CON CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO A TEMPO PIENO E DETERMINATO DI: BANDO DI SELEZIONE SELEZIONE PER L ASSUNZIONE CON CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO A TEMPO PIENO E DETERMINATO DI: N. 1 OPERAIO (DECLARATORIA LIVELLO 2) N. 1 OPERAIO COMUNE (DECLARATORIA LIVELLO 1) IL PRESIDENTE

Dettagli

IL RESPONSABILE DELLA STRUTTURA

IL RESPONSABILE DELLA STRUTTURA PROCEDURA PUBBLICA ORDINARIA DI SELEZIONE, PER TITOLI, PER IL CONFERIMENTO DI N. 2 INCARICHI DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE SIMULTANEA NELL AMBITO DEL PRIMO CONVEGNO ITALIANO SULL ANTROPOLOGIA DELLA CINA,

Dettagli

Master europeo in Storia dell Architettura

Master europeo in Storia dell Architettura Area Servizi per gli studenti e relazioni con il pubblico. Divisione segreterie studenti Master europeo in Storia dell Architettura Bando 2008-2009 Il Rettore visto l art. 3 del D.m. 509/99, ora integrato

Dettagli

Università degli studi di Palermo

Università degli studi di Palermo Università degli studi di Palermo Prot. N. 7451 del 04.02.2010 IL RETTORE VISTA la delibera del Senato Accademico del 9 novembre 2004; Decreto N. 371/2010 VISTO il D.M. 509 del 3 novembre 1999 ed in particolare

Dettagli

SEGRETERIA SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE TFA E PAS. Bando di concorso per l ammissione al primo anno delle Scuole di Specializzazione area sanitaria

SEGRETERIA SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE TFA E PAS. Bando di concorso per l ammissione al primo anno delle Scuole di Specializzazione area sanitaria DIV.III-7/ED/GB/mb Il D.P.R. 10.03.1982, n. 162; il D.M. 16.09.1982; SEGRETERIA SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE TFA E PAS Bando di concorso per l ammissione al primo anno delle Scuole di Specializzazione area

Dettagli

IL RETTORE. VISTO lo Statuto di autonomia dell Università del Salento ed in particolare l art. 29;

IL RETTORE. VISTO lo Statuto di autonomia dell Università del Salento ed in particolare l art. 29; OGGETTO: Emanazione del Regolamento per la formazione del personale tecnicoamministrativo novellato dalla delibera del Consiglio di Amministrazione in data 22/12/2010. IL RETTORE D.R. N. 1 VISTO lo Statuto

Dettagli

SP.I.S.A. SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN STUDI SULL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

SP.I.S.A. SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN STUDI SULL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA IL DIRETTORE Prot. N. 228/2012 VISTO l art. 23 co. 2 della L. 240/2010; VISTO il Decreto Rettorale n 418/2011 Regolamento di Ateneo per la disciplina dei contratti di insegnamento e di tutorato; VISTE

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE SARDEGNA BANDISCE

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE SARDEGNA BANDISCE BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER Tecnico Superiore per la valorizzazione e il marketing dei prodotti enogastronomici LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE SARDEGNA BANDISCE il concorso

Dettagli

2. Le procedure di reclutamento, di cui al presente articolo, dovranno garantire oltre all adeguata pubblicità della selezione, l imparzialità nello

2. Le procedure di reclutamento, di cui al presente articolo, dovranno garantire oltre all adeguata pubblicità della selezione, l imparzialità nello REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE DI PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO A TEMPO DETERMINATO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ CONNESSE A PROGRAMMI DI RICERCA E PER L ATTIVAZIONE DI INFRASTRUTTURE TECNICHE COMPLESSE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione centrale Settore master

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione centrale Settore master UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione centrale Settore master Rep. n. 733-2014 Prot. n.24108 del 5.08.2014 Allegati / Anno2014 tit.iii cl. 5 fasc.11 DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE (integrato con modifiche apportate dal Senato Accademico con delibera n 994

Dettagli

Dipartimento di Patologia Chirurgica, Medica, Molecolare e dell Area Critica Direttore: Prof. Riccardo Zucchi

Dipartimento di Patologia Chirurgica, Medica, Molecolare e dell Area Critica Direttore: Prof. Riccardo Zucchi Dipartimento di Patologia Chirurgica, Medica, Molecolare e dell Area Critica Direttore: Prof. Riccardo Zucchi PU. N. 2608 DEL 29/02/2016 Bando per l ammissione al Corso di Perfezionamento in Otologia e

Dettagli

LA FUNZIONE DOCENTE NELLA SCUOLA CHE CAMBIA: METODOLOGIA, DOCIMOLOGIA E STRUMENTI STATISTICI

LA FUNZIONE DOCENTE NELLA SCUOLA CHE CAMBIA: METODOLOGIA, DOCIMOLOGIA E STRUMENTI STATISTICI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN LA FUNZIONE DOCENTE NELLA SCUOLA CHE CAMBIA: METODOLOGIA, DOCIMOLOGIA E STRUMENTI STATISTICI TERZA EDIZIONE a.a. 2013 2014 (MA01) Presentazione Il Centro Servizi Territoriali

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 47660/AEP del 15/09/06 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE L ALLACCIAMENTO ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DEL GAS METANO PER LA TRASFORMAZIONE A GAS NATURALE DEGLI IMPIANTI PER RISCALDAMENTO

Dettagli

Facoltà di Farmacia e Medicina Facoltà di Medicina e Odontoiatria Facoltà di Medicina e Psicologia ANNO ACCADEMICO 2015-2016

Facoltà di Farmacia e Medicina Facoltà di Medicina e Odontoiatria Facoltà di Medicina e Psicologia ANNO ACCADEMICO 2015-2016 Facoltà di Farmacia e Medicina Facoltà di Medicina e Odontoiatria Facoltà di Medicina e Psicologia ANNO ACCADEMICO 2015-2016 AVVISO PER POSTI LIBERI SU ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO DEI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA, LINGUE E BENI CULTURALI Il Manager Didattico

FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA, LINGUE E BENI CULTURALI Il Manager Didattico FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA, LINGUE E BENI CULTURALI CORSO DI LAUREA IN LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE CLASSE L-11 Conoscenze richieste per l accesso Per l'ammissione al Corso è richiesto un

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI (emanato con Decreto Rettorale N. 645 del 12/03/2003) ART. 1 - Ambito di applicazione... 2 ART. 2 - Titoli per l accesso...

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 129094 (1217) Anno 2015

Il Rettore. Decreto n. 129094 (1217) Anno 2015 Il Rettore Decreto n. 129094 (1217) Anno 2015 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n.162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento Didattico

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 163651 (1611) Anno 2015

Il Rettore. Decreto n. 163651 (1611) Anno 2015 Il Rettore Decreto n. 163651 (1611) Anno 2015 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento

Dettagli

Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali

Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali Facoltà di GIURISPRUDENZA Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali Prot. n. 587 del 24.04.2012 IL DIRETTORE VISTO il Decreto Ministeriale n. 537 del 21 dicembre 1999 Regolamento recante norme

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 Art. 1. FINALITA Presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Trieste è istituito il Master Universitario

Dettagli

IL DIRETTORE D E C R E T A. Art. 1 Attivazione moduli di 400 ore

IL DIRETTORE D E C R E T A. Art. 1 Attivazione moduli di 400 ore Affisso all Albo il 6 febbraio 2007 Prot. n. del 6 febbraio 2007 Bando di ammissione per attività formative per l integrazione scolastica degli alunni in situazione di handicap, riservati a docenti già

Dettagli

CORSO per AMMINISTRATORE di CONDOMINIO 2013 30 ore

CORSO per AMMINISTRATORE di CONDOMINIO 2013 30 ore CORSO per AMMINISTRATORE di CONDOMINIO 2013 30 ore La Legge 220 del 11/12/2012 che ha modificato la disciplina del condominio negli edifici, la famosa Riforma del Condominio pubblicata in G.U. il 17/12/2012

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA Foggia, 5 gennaio 2012 Prot. n. 174 VII.1 Rep. n. 10/2012 Il PRESIDE la Legge 30 dicembre, n. 240/2010 Norme in materia di organizzazione delle università, di personale accademico e reclutamento, nonché

Dettagli

UNIVERSITA DELLA CALABRIA AREA RICERCA SCIENTICA E RAPPORTI INTERNAZIONALI UFFICIO BORSE DI STUDIO

UNIVERSITA DELLA CALABRIA AREA RICERCA SCIENTICA E RAPPORTI INTERNAZIONALI UFFICIO BORSE DI STUDIO UNIVERSITA DELLA CALABRIA AREA RICERCA SCIENTICA E RAPPORTI INTERNAZIONALI UFFICIO BORSE DI STUDIO IL RETTORE VISTA la legge 9 maggio 1989, n.168; VISTO lo Statuto dell Università della Calabria; VISTO

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE N. 1 BORSA ( 12.900) PER: UNIVERSITY OF OXFORD (UK) N. 1 BORSA ( 12.900) PER: UNIVERSITY COLLEGE LONDON (UK) A.A.

AVVISO DI SELEZIONE N. 1 BORSA ( 12.900) PER: UNIVERSITY OF OXFORD (UK) N. 1 BORSA ( 12.900) PER: UNIVERSITY COLLEGE LONDON (UK) A.A. AVVISO DI SELEZIONE N. 1 BORSA ( 12.900) PER: UNIVERSITY OF OXFORD (UK) N. 1 BORSA ( 12.900) PER: UNIVERSITY COLLEGE LONDON (UK) A.A. 2008/2009 1 Oggetto È indetta una selezione per l assegnazione di n.

Dettagli

Provincia di Foggia. Via P. Telesforo, 25 - Foggia -

Provincia di Foggia. Via P. Telesforo, 25 - Foggia - Provincia di Foggia Via P. Telesforo, 25 - Foggia - PROVE PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER IL TRASPORTO SU STRADA DI MERCI E VIAGGIATORI PER CONTO TERZI. AVVISO PUBBLICO ANNO 2014 (

Dettagli

DECRETA. ART. 1 (Posti a concorso) ART. 2 (Compiti e funzione dei distaccati)

DECRETA. ART. 1 (Posti a concorso) ART. 2 (Compiti e funzione dei distaccati) c) BANDO DI CONCORSO PER IL RECLUTAMENTO DI N. 6 DOCENTI IN POSIZIONE DI SEMIESONERO, DI CUI DUE UNITA IN SERVIZIO PRESSO LA SCUOLA MATERNA E QUATTRO UNITA IN SERVIZIO PRESSO LA SCUOLA ELEMENTARE, DA UTILIZZARE

Dettagli

Provincia di Foggia Via P. Telesforo, 25 - Foggia -

Provincia di Foggia Via P. Telesforo, 25 - Foggia - Provincia di Foggia Via P. Telesforo, 25 - Foggia - BANDO PER L AMMISSIONE ALL ESAME PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER IL TRASPORTO SU STRADA DI COSE E PERSONE PER CONTO TERZI (Decreto

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO

CLUB ALPINO ITALIANO CLUB ALPINO ITALIANO Bando di mobilità esterna volontaria per l assunzione di n. 2 profili amministrativi nella categoria B2 (ex VI qualifica funzionale) a tempo indeterminato e pieno. Area Amministrativa

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca BANDO DI SELEZIONE PER N. 2 ASSEGNI DI TUTORATO PER IL CORSO PROPEDEUTICO DESTINATO A 28 STUDENTI CINESI PRE ISCRITTI A.A.2015/2016. ART.1 L Accademia di Belle Arti di Napoli, ai sensi degli artt.43 e

Dettagli

(delibera del Senato Accademico n. 491/17370 del 27 agosto 2012)

(delibera del Senato Accademico n. 491/17370 del 27 agosto 2012) Avviso pubblico per l acquisizione di candidature del personale tecnicoamministrativo per la nomina nel Consiglio di Amministrazione dell Università degli Studi di Parma (delibera del Senato Accademico

Dettagli

CORSO ABILITANTE ALL'ATTIVITA DI AMMINISTRATORE CONDOMINIALE COLLEGIO REGIONALE GEOMETRI E G.L. DELLA VALLE D AOSTA

CORSO ABILITANTE ALL'ATTIVITA DI AMMINISTRATORE CONDOMINIALE COLLEGIO REGIONALE GEOMETRI E G.L. DELLA VALLE D AOSTA CORSO ABILITANTE ALL'ATTIVITA DI AMMINISTRATORE CONDOMINIALE (ex Legge n. 220/2012 e D.M. 140/2014) COLLEGIO REGIONALE GEOMETRI E G.L. DELLA VALLE D AOSTA L entrata in vigore della Legge n. 220/2012 e

Dettagli

Scienza dell Alimentazione

Scienza dell Alimentazione Università degli Studi di Palermo Titolo VI Classe 4 Fascicolo n 38101 del 17/05/2012 UOR formav CC RPA Lo Presti Decreto n 2052/2012 IL RETTORE VISTA VISTA il D.P.R. 10 Marzo 1982, n. 162, concernente

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER DI I LIVELLO IN CRIMINOLOGIA E PSICOLOGIA INVESTIGATIVA, A.A. 2014-2015. IL RETTORE DECRETA

BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER DI I LIVELLO IN CRIMINOLOGIA E PSICOLOGIA INVESTIGATIVA, A.A. 2014-2015. IL RETTORE DECRETA Protocollo 21064-I/7 Data 09/09/2014 Rep. A.U.A. n. 322-2014 Area Didattica, Servizi agli studenti e Alta formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 11/10/11 Data di scadenza della selezione : 21/10/11

Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 11/10/11 Data di scadenza della selezione : 21/10/11 Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 11/10/11 Data di scadenza della selezione : 21/10/11 AVVISO DI SELEZIONE - DIP. DI ECONOMIA RIF. N.45 Autorizzato con nota del 12/09/2011 a) Visto il Regolamento

Dettagli

I L R E T T O R E. d e c r e t a

I L R E T T O R E. d e c r e t a D. R. n. 3861 REG. XVS I L R E T T O R E VISTO il "Regolamento Recante Norme Concernenti l'autonomia Didattica degli Atenei" approvato con Decreto dal Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DELLE INIZIATIVE E DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DELLE INIZIATIVE E DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DELLE INIZIATIVE E DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE NELL AMBITO DI PROGRAMMI E PROGETTI FINALIZZATI ART.1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente Regolamento definisce e disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO IN MATERIA DI BORSE DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA (emanato con D.R. 196/2013 dell 11/3/2013)

REGOLAMENTO DI ATENEO IN MATERIA DI BORSE DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA (emanato con D.R. 196/2013 dell 11/3/2013) REGOLAMENTO DI ATENEO IN MATERIA DI BORSE DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA (emanato con D.R. 196/2013 dell 11/3/2013) Articolo 1 (Oggetto, ambito di applicazione, soggetti interessati)

Dettagli

SETTORE POLITICHE SCOLASTICHE, GIOVANILI E FORMAZIONE PROFESSIONALE SERVIZIO DIRITTO ALLO STUDIO AVVISO PUBBLICO

SETTORE POLITICHE SCOLASTICHE, GIOVANILI E FORMAZIONE PROFESSIONALE SERVIZIO DIRITTO ALLO STUDIO AVVISO PUBBLICO AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE SPESE DI TRASPORTO DEGLI STUDENTI DIVERSAMENTE ABILI CHE FREQUENTANO ISTITUTI SUPERIORI DI SECONDO GRADO DELLA PROVINCIA. ANNO SCOLASTICO

Dettagli

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ISTITUTO DI ALTA CULTURA diretta da Margherita Parrilla

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ISTITUTO DI ALTA CULTURA diretta da Margherita Parrilla ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ISTITUTO DI ALTA CULTURA diretta da Margherita Parrilla Prot. n. 3094 del 3.05.2013 REGOLAMENTO DI RICONOSCIMENTO TITOLI ACCADEMICI STRANIERI IL DIRETTORE Vista la Convenzione

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Prot. n. 4379 Napoli, 07.09.2015 Bando per il reclutamento di Modelli Viventi per l anno accademico 2015/16 Il Direttore Vista la Legge 03/05/1999 n. 124; Vista la Legge 21/12/1999 n. 508; Vista la O.M.

Dettagli

CORSO DI PREPARAZIONE ALL ESAME DI STATO DI ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI AVVOCATO (sessione 2015) (24 ore)

CORSO DI PREPARAZIONE ALL ESAME DI STATO DI ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI AVVOCATO (sessione 2015) (24 ore) CORSO DI PREPARAZIONE ALL ESAME DI STATO DI ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI AVVOCATO (sessione 2015) (24 ore) Anno Accademico 2015/2016 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi

Dettagli

BANDO DESTINATO AGLI STUDENTI ISCRITTI AI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE/SPECIALISTICA, AI DOTTORATI DI RICERCA E ALLE SCUOLE

BANDO DESTINATO AGLI STUDENTI ISCRITTI AI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE/SPECIALISTICA, AI DOTTORATI DI RICERCA E ALLE SCUOLE BANDO DESTINATO AGLI STUDENTI ISCRITTI AI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE/SPECIALISTICA, AI DOTTORATI DI RICERCA E ALLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE PER GLI INSEGNANTI DELLA SCUOLA SECONDARIA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SUI PROCEDIMENTI DI SELEZIONE PER L'ACCESSO ALL'IMPIEGO NELLE CATEGORIE DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SUI PROCEDIMENTI DI SELEZIONE PER L'ACCESSO ALL'IMPIEGO NELLE CATEGORIE DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SUI PROCEDIMENTI DI SELEZIONE PER L'ACCESSO ALL'IMPIEGO NELLE CATEGORIE DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO Approvato con Delibera del Consiglio di Amministrazione n.

Dettagli

Studi di Bari, indetto con D.R. n. 3468 del 27/08

Studi di Bari, indetto con D.R. n. 3468 del 27/08 D. R. n. 3652 IL RETTORE Modifica e riapertura termini del bando di concorso per l ammissione al corso di laurea magistrale in Formazione e gestione delle risorse umane (LM-51 e LM-57) presso il Dipartimento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SCIENZE GASTRONOMICHE REGOLAMENTO DI ATENEO IN MATERIA DI BORSE DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SCIENZE GASTRONOMICHE REGOLAMENTO DI ATENEO IN MATERIA DI BORSE DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SCIENZE GASTRONOMICHE REGOLAMENTO DI ATENEO IN MATERIA DI BORSE DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA Art. 1 - Finalità e oggetto 1.1 Il presente regolamento

Dettagli

Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali

Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI N. 50 PARTECIPANTI AL CORSO DI FORMAZIONE IN TEMA DI VALUTAZIONE E ANALISI DELLE PERFORMANCE DELLE AZIENDE SANITARIE, ISTITUITO DALL AGENZIA NAZIONALE PER I SERVIZI

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

IL RUOLO DIRIGENZIALE E LA GOVERNANCE DELLA SCUOLA

IL RUOLO DIRIGENZIALE E LA GOVERNANCE DELLA SCUOLA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN IL RUOLO DIRIGENZIALE E LA GOVERNANCE DELLA SCUOLA TERZA EDIZIONE a.a. 2013 2014 (MA02) Presentazione Il Centro Servizi Territoriali IRSAF e l Università Telematica

Dettagli

AVVISO DI MOBILITA ESTERNA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI UN ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO - CATEGORIA GIURIDICA C

AVVISO DI MOBILITA ESTERNA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI UN ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO - CATEGORIA GIURIDICA C AREA ORGANIZZAZIONE Gestione del Personale Tel. 0332 275275/276 - Fax 0332 429035 personale@comune.malnate.va.it Il Responsabile: Antonella Pietri AVVISO DI MOBILITA ESTERNA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 105954 (912) Anno 2015

Il Rettore. Decreto n. 105954 (912) Anno 2015 Pubblicato sull'albo Ufficiale (n. 5100) dal 7 agosto 2015 al 2 ottobre 2015 Il Rettore Decreto n. 105954 (912) Anno 2015 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82

Dettagli

Prot. 939/A40 Frattamaggiore, 17/04/2013 IL DIRIGENTE SCOLASTICO. che il Piano prevede la Certificazione delle competenze acquisite dai corsisti;

Prot. 939/A40 Frattamaggiore, 17/04/2013 IL DIRIGENTE SCOLASTICO. che il Piano prevede la Certificazione delle competenze acquisite dai corsisti; Prot. 939/A40 Frattamaggiore, 17/04/2013 IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTO Il Piano relativo al Bando 4462 del 31/03/2011; VISTA La circolare prot. A00DGAI/10674 del 27/09/2011; VISTA L autorizzazione ricevuta

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT

ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT SARDEGNA SPEAKS ENGLISH LINEA DI INTERVENTO 1 BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI BORSE DI STUDIO PER LA FREQUENZA DEL IV ANNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO IN PAESI ANGLOFONI NELL ANNO SCOLASTICO 2011/12

Dettagli

Pag 2. Art. 5 Il punteggio riservato ai titoli è fino a un massimo di punti 40/100.

Pag 2. Art. 5 Il punteggio riservato ai titoli è fino a un massimo di punti 40/100. AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA DA ATTIVARE PER LE ESIGENZE DEL CENTRO STAMPA DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA D.R. 7675 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA IL RETTORE - Vista la Legge del 19 novembre 1990, n.341 e in particolare gli articoli 6 e 7, concernenti la riforma degli ordinamenti didattici universitari;

Dettagli

LICEO STATALE COLUCCIO SALUTATI LICEO SCIENTIFICO-LICEO SC.UMANE opzione economico-sociale

LICEO STATALE COLUCCIO SALUTATI LICEO SCIENTIFICO-LICEO SC.UMANE opzione economico-sociale Prot. 2778/D9 Montecatini Terme 30 settembre 2013 OGGETTO: AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER ESPERTI ESTERNI PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO MUSICA A SCUOLA ANNO 2013/14 IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTO l art.

Dettagli

3 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN MATERIA DEMOGRAFICA

3 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN MATERIA DEMOGRAFICA 3 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN MATERIA DEMOGRAFICA Bando di ammissione Art. 1 Attivazione del corso L Accademia degli Ufficiali di stato Civile e Anagrafe, in concerto con la Direzione Centrale dei Servizi

Dettagli

IL RESPONSABILE DELLA STRUTTURA

IL RESPONSABILE DELLA STRUTTURA PROCEDURA PUBBLICA ORDINARIA DI SELEZIONE, PER TITOLI, PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO PER LA REALIZZAZIONE DEL SITO WEB DEL GRUPPO DI RICERCA SULL IMMAGINARIO CONTEMPORANEO OT-ORBIS TERTIUS, PER

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN

BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN Tutela e valorizzazione del patrimonio culturale italiano all estero Istituito ai sensi del DM 22.10.2004

Dettagli