INTRODUZIONE Highlights Lettera del Presidente agli Stakeholder Guida alla lettura Politica di Sostenibilità del Gruppo YOOX

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INTRODUZIONE Highlights Lettera del Presidente agli Stakeholder Guida alla lettura Politica di Sostenibilità del Gruppo YOOX"

Transcript

1 BILANCIO DI SOSTENIBILITà 2013

2 4 bilancio di sostenibilità 2013 INDICE GENERALE INTRODUZIONE Highlights Lettera del Presidente agli Stakeholder Guida alla lettura Politica di Sostenibilità del Gruppo YOOX Obiettivi di miglioramento 1. Identity 1.1 Il profilo del Gruppo YOOX e le sue attività 1.2 Missione, valori e principi 1.3 Mercato di riferimento 1.4 Temi di sostenibilità rilevanti e relazioni con gli Stakeholder 1.5 Governance aziendale 2. Market 2.1 Performance economica Andamento economico-finanziario: aspetti rilevanti Creazione e distribuzione del valore economico 2.2 Le relazioni con i Clienti Gestire la relazione con il Cliente I servizi offerti per un innovativa ed esclusiva esperienza di shopping L attenzione al cliente lungo il processo d acquisto 2.3 I Partner La gestione delle relazioni con i Partner online store monomarca 2.4 I Fornitori La sostenibilità delle relazioni con i fornitori L attenzione alla qualità ed alla sostenibilità dei prodotti 2.5 Azionisti e Finanziatori La tutela degli Azionisti e della comunità finanziaria Le relazioni con i Finanziatori

3 bilancio di sostenibilità People 3.1 Le risorse umane di YOOX La gestione del personale La composizione del personale Le politiche di assunzione La diversità in azienda e attività di well-being La politica retributiva e i sistemi di valutazione e incentivazione Le politiche di formazione e sviluppo L attenzione alla Salute e Sicurezza sul Lavoro La gestione delle relazioni industriali La comunicazione interna 4. Community 4.1 Collettività, Territorio e rapporti con la Pubblica Amministrazione YOOX e le relazioni con la Collettività Relazioni con Enti, Istituzioni ed Associazioni di Categoria 5. Planet 5.1 YOOX e l Ambiente 5.2 La gestione energetica Consumi energetici ed emissioni in atmosfera Efficienza energetica e riduzione dei consumi 5.3 Ecopolicy e Comportamenti sostenibili Gli impatti ambientali della mobilità 5.4 Gestione e utilizzo delle risorse Acquisto e consumo di carta Consumi idrici Rifiuti 5.5 YOOXYGEN e l Eco-mmerce: il percorso di responsabilità ambientale ALLEGATI Tabella degli indicatori GRI Relazione della Società di Revisione sul Bilancio di Sostenibilità

4 6 bilancio di sostenibilità 2013

5 INTRODUZIONE bilancio di sostenibilità

6 8 bilancio di sostenibilità 2013 HIGHLIGHTS Oltre 100 PAESI SERVITI 7 UFFICI LOCALI IN ITALIA, USA, GIAPPONE, FRANCIA, SPAGNA, CINA E HONG KONG 1,1 milioni NUMERO CLIENTI ATTIVI AL 31 DICEMBRE ,8 milioni ORDINI NEL ordine ogni 11 secondi FREQUENZA ORDINI 99,4% CONSEGNE IN ORARIO 11 LINGUE 6VALUTE LOCALI AL 31 DICEMBRE 2013, 10 VALUTE ENTRO IL CENTRI DI CUSTOMER CARE 713 DIPENDENTI (+20% RISPETTO AL 2012, +52% NEGLI ULTIMI 3 ANNI) 226 DIPENDENTI ASSUNTI NEL ETÀ MEDIA DEI DIPENDENTI

7 bilancio di sostenibilità % DIPENDENTI CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO 56% PRESENZA FEMMINILE IN AZIENDA 38% PRESENZA FEMMINILE DI QUADRI E DIRIGENTI ORE DI FORMAZIONE EROGATE NEL NUMERO CANDIDATURE RICEVUTE NEL t. CONSUMI DI CARTA E CARTONE NEL t. EMISSIONI DI CO 2 DA CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA E METANO NEL ,5 milioni KWh CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA NEL % CONSUMI DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI 100% FLOTTA AZIENDALE IBRIDA

8 10 bilancio di sostenibilità 2013

9 bilancio di sostenibilità LETTERA DEL PRESIDENTE AGLI STAKEHOLDER Gentili Azionisti, Il 2013 è stato per YOOX un anno da record, e non solo per i significativi risultati economici, ma notevoli sono stati anche i traguardi raggiunti in tema di sostenibilità, come dimostrato anche dal raggiungimento per questo terzo Bilancio del livello di applicazione A+, il massimo secondo le linee guida della Global Reporting Initiative. L anima di YOOX sono le persone che ci lavorano, il loro cuore, il loro talento e il loro cervello sono il motore del Gruppo: un team di oltre 700 giovani, di età media pari a 32 anni, di ben 34 nazionalità diverse e per il 56% donne, che lavora ogni giorno con passione per raggiungere eccellenti risultati. In un ottica di continuo investimento di lungo termine sulle proprie risorse, YOOX privilegia il contratto a tempo indeterminato, assegnato all 87% delle sue persone. Costante l impegno di YOOX nel coltivare i giovani talenti: candidature ricevute da tutto il mondo nel solo 2013, tra le quali sono state selezionate ben 226 nuove risorse che sono entrate a far parte della squadra di YOOX e per il 50% si tratta di giovani sotto ai 30 anni. Per il 2014, inoltre, è stato presentato YOOX Stage Programme, il primo programma strutturato formazione-lavoro dedicato ai neo-laureati. La crescita dei propri dipendenti è sempre stata e resta per YOOX una priorità: tra le numerose iniziative, nel 2013 sono state erogate ore di formazione e introdotte formule di smart working come il telelavoro, pensate per venire incontro in particolare alle mamme, sempre più numerose in un azienda che cresce come YOOX. Significative sono le performance ottenute in campo di sostenibilità ambientale: non solo l ottenimento della Certificazione Ambientale ISO 14001, ma anche l inserimento nel più autorevole report in materia di cambiamento climatico, il Carbon Disclosure Leadership Index Italy 100, che vede YOOX tra le top 3 aziende leader in Italia in materia e unica società di fashion e-commerce presente nell indice. E stata, inoltre, messa in atto una sempre più attenta gestione quotidiana delle risorse, tra cui la scelta di energia rinnovabile per il quasi 50% dei consumi totali e di una flotta aziendale composta al 100% da auto ibride. In occasione dell Earth Day 2014, YOOXYGEN il programma di sostenibilità ambientale celebra il suo quinto compleanno: cinque anni, intensi di collaborazioni speciali con strutture internazionali, designer e celebrity per sensibilizzare verso la salvaguardia dell ambiente i milioni di utenti che navigano su YOOX ogni mese. Per il 2013, protagonista di YOOXYGEN è stata la top model Amber Valletta, che ha lanciato il progetto Master & Muse su yoox.com nella sezione Eco-mmerce, che oggi propone oltre 100 brand sostenibili da tutto il mondo. Vorremmo che questo Bilancio di Sostenibilità fosse un ulteriore invito a impegnarci tutti quotidianamente con le nostre piccole e grandi iniziative, per contribuire così alla costruzione di un futuro più sostenibile. Il Presidente del Consiglio di Amministrazione Federico Marchetti

10 12 bilancio di sostenibilità 2013 GUIDA ALLA LETTURA Con la pubblicazione di questa nuova edizione del Bilancio di Sostenibilità (di seguito anche il Bilancio ) il Gruppo YOOX (di seguito anche la Società, il Gruppo o YOOX ) prosegue il proprio impegno alla rendicontazione esterna delle performance conseguite in ambito sociale, ambientale ed economico. Il documento propone una descrizione dei valori e dei principi di comportamento che orientano la strategia aziendale al fine di stabilire e promuovere un dialogo aperto e trasparente con tutti i propri Stakeholder. Il Bilancio di Sostenibilità del Gruppo YOOX, pubblicato con cadenza annuale, risponde al livello di applicazione A+ delle Linee guida per il reporting della sostenibilità emanate dal Global Reporting Initiative (GRI) nel 2006 (G3), che rappresentano ad oggi il principale standard riconosciuto a livello internazionale in tema di rendicontazione di sostenibilità. Il processo di redazione del documento, così come la definizione dei contenuti e la determinazione della materialità delle tematiche aziendali, si è basato sui principi previsti dal GRI ed ha previsto il coinvolgimento dei responsabili di funzione aziendali. La rilevanza delle informazioni inserite nel Bilancio è stata definita tenendo in considerazione gli impatti e le responsabilità avvertite in ambito economico, sociale e ambientale dal Gruppo, il contesto normativo di riferimento e le specificità del settore in cui opera, nonché le esigenze e le aspettative degli Stakeholder. Il Gruppo si sta impegnando ad ampliare le attività di dialogo e LIVELLO DI APPLICAZIONE DEL REPORT C C+ B B+ A A+ OUTPUT INFORMATIVA SUL PROFILO G3 INCLUSIONE DI: , , INCLUSIONE DI TUTTI I CRITERI ELENCATI PER IL LIVELLO C PIÙ: , , STESSI REQUISITI PREVISTI PER IL LIVELLO B INFORMATIVA SULLA MODALITÀ DI GESTIONE G3 NON RICHIESTO INFORMATIVA SULLA MODALITÀ DI GESTIONE PER CIASCUNA CATEGORIA DI INDICATORI INFORMATIVA SULLA MODALITÀ DI GESTIONE PER CIASCUNA CATEGORIA DI INDICATORI INDICATORI DI PERFORMANCE G3 E SUPPLEMENTI DI SETTORE INCLUSIONE DI ALMENO 10 INDICATORI DI PERFORMANCE, DI CUI ALMENO UN INDICATORE PER CIASCUNA DELLE DEGUENTI CATEGORIE: SOCIALE, ECONOMICA E AMBIENTALE INCLUSIONE DI ALMENO 20 INDICATORI DI PERFORMANCE, DI CUI ALMENO UN INDICATORE PER CIASCUNA DELLE SEGUENTI CATEGORIE: ECONOMICA, AMBIENTALE, DIRITTI UMANI, LAVORO, SOCIETÀ, RESPONSABILITÀ DI PRODOTTO INCLUSIONE DI CIASCUN INDICATORE G3 CORE E DI CIASCUN INDICATORE DEL SUPPLEMENTO DI SETTORE* CONSIDERANDO IL PRINCIPIO DI MATERIALITÀ, INCLUDENDO L INDICATORE OPPURE INSERENDO LA SPIEGAZIONE DELLA SUA OMISSIONE * Versione finale del Supplemento di settore

11 bilancio di sostenibilità coinvolgimento degli Stakeholder sulle tematiche inerenti alla sostenibilità. I dati e le informazioni inseriti nel Bilancio si riferiscono all esercizio chiuso al 31 dicembre 2013 e ad alcuni progetti rilevanti attivati nei primi mesi del Salvo quanto eventualmente indicato, il perimetro di rendicontazione del Bilancio di Sostenibilità corrisponde a quello della Relazione sulla Gestione e del Bilancio Consolidato 2013, da cui sono stati estratti i dati e le informazioni economiche e finanziarie riportate nel Bilancio di Sostenibilità. Al fine di assicurare l attendibilità delle informazioni riportate, è stata privilegiata l inclusione di grandezze direttamente misurabili, evitando ove possibile il ricorso a stime. Quando necessarie, queste sono fondate sulle migliori metodologie di calcolo disponibili e il loro utilizzo è segnalato a livello di singoli indicatori. Per favorire la comparabilità dei dati nel tempo, sono stati proposti ove disponibili anche i trend relativi ai due esercizi precedenti. Si evidenzia, infine, che non si sono verificati eventi significativi o cambiamenti nei metodi di misurazione che possano influenzare significativamente la comparabilità delle informazioni contenute nel documento rispetto alla versione proposta nell edizione Il Bilancio di Sostenibilità 2013 è presentato al Consiglio di Amministrazione e all Assemblea degli Azionisti in seguito alla verifica da parte della società di revisione KPMG S.p.A., la cui relazione è allegata al presente documento. Struttura e contenuti del Bilancio di Sostenibilità Il Bilancio di Sostenibilità è un importante strumento di comunicazione con gli Stakeholder e rendiconta l impegno e i risultati di YOOX nel perseguire la propria via di approccio sostenibile al business. Oltre alla sezione introduttiva volta a presentare l approccio al business e i tratti principali del sistema di governance adottato, il cuore del documento è strutturato secondo una ripartizione dei capitoli per dimensione di rendicontazione (Market, People, Community, Planet), in linea con le quattro tematiche chiave identificate nella Politica di Sostenibilità di YOOX. MARKET Rendiconta i principali dati di performance e le informazioni di maggior rilievo con riferimento a: Clienti e servizi offerti Gestione delle relazioni con i Brand-Partners Politiche di approvigionamento e relazioni con i Fornitori Tutela degli Azionisti e trasparenza verso la comunità finanziaria PEOPLE Presenta le politiche adottate da YOOX nella gestione del personale con particolare focus ai processi di assunzione, alla crescita interna, alle iniziative di well-being. Sono rendicontati, inoltre, i principali dati quantitativi relativi alla composizione del personale. COMMUNITY L attenzione alla collettività si concretizza nel supporto ad iniziative di utilità sociale, nel campo della formazione e della promozione della moda sostenibile. La sezione del bilancio presenta i progetti attivati ed i risultati conseguiti. PLANET In questa sezione del Bilancio viene descritto l approccio di YOOX alla gestione degli impatti ambientali diretti e indiretti connessi alle attività aziendali. Sono rendicontati i consumi energetici e le relative emissioni.

12 14 bilancio di sostenibilità 2013 La Sostenibilità è da sempre un elemento chiave dei valori e dei principi del Gruppo YOOX gli strumenti di gestione della sostenibilità YOOX ha adottato un approccio strutturato alla gestione della sostenibilità, con l identificazione di specifici strumenti utili da un lato ad individuare gli aspetti e le tematiche più rilevanti su cui focalizzare le energie dell azienda, dall altro a comunicare verso l esterno in modo trasparente le performance conseguite. ANALISI DI MATERIALITà bilancio di sostenibilità Gli strumenti di gestione della Sostenibilità: un approccio strutturato teso all eccellenza politica DI sostenibilità obiettivi di miglioramento

13 bilancio di sostenibilità politica DI SOSTENIBILITà Del gruppo YOOX La sostenibilità è da sempre un elemento chiave dei valori e dei principi del Gruppo YOOX. Il costante impegno verso la sostenibilità economica, sociale e ambientale e quindi la profonda attenzione all ascolto e alla relazione trasparente con tutti gli interlocutori di YOOX Clienti, Dipendenti, Partner, Fornitori, Ambiente e Collettività sono parte integrante del DNA del Gruppo, convinti che la creazione di valore dipenda proprio dalla capacità di coniugare gli obiettivi economici con uno sviluppo sostenibile. Il Gruppo opera nel settore e-commerce, settore oggi con rilevanti tassi di crescita, già per natura sostenibile grazie al risparmio di risorse energetiche e alla riduzione di emissioni relative al trasporto di merci e persone. In tale contesto YOOX gioca un ruolo attivo e propositivo, impegnandosi non solo a interpretare le sfide e cogliere le opportunità future con un atteggiamento responsabile nella conduzione del business, ma anche a farsi promotore della diffusione di una cultura di salvaguardia verso l ambiente. Questo atteggiamento si concretizza nello studio e nello sviluppo di iniziative atte a garantire una fortissima attenzione al Cliente, a supporto di un servizio impeccabile e di un esperienza d acquisto innovativa. La valorizzazione delle Persone e la creazione di un ambiente di lavoro ospitale, trasparente e collaborativo costituiscono la base sulla quale YOOX sta costruendo il proprio successo. Sul fronte ambientale YOOX monitora con continuità gli impatti diretti e indiretti delle attività aziendali e contribuisce a diffondere una cultura attenta ai cambiamenti climatici. La Società è impegnata, inoltre, nell attivare relazioni durature con i Brand-Partner e con i Fornitori e nello sviluppare un dialogo aperto con Azionisti e Investitori. Nell ambito della Collettività, la promozione e sensibilizzazione di Clienti e operatori del settore al Sustainable Fashion costituisce una tematica oggetto di crescente attenzione. La spinta all Innovazione a supporto dell eccellenza nei servizi rappresenta un tratto distintivo di YOOX, così come la creazione di valore nel lungo termine a beneficio dei portatori d interesse è un obiettivo prioritario. Per YOOX adottare un approccio sostenibile nella gestione delle attività di business significa saper coniugare: sostenibilità economica, tramite l attuazione di scelte atte a garantire la continuità aziendale nel lungo periodo, grazie anche all applicazione di un efficace modello di governance; sostenibilità sociale, garantendo il mantenimento di una condotta etica e ineccepibile nella gestione degli affari e contemperando alle legittime aspettative dei diversi interlocutori, nel rispetto di valori adottati e condivisi; sostenibilità ambientale, minimizzando gli impatti diretti e indiretti connessi allo svolgimento delle attività aziendali, con la finalità di preservare l ambiente naturale a beneficio delle future generazioni e nel rispetto della normativa vigente in materia.

14 16 bilancio di sostenibilità 2013 Le quattro dimensioni della sostenibilità di YOOX MARKET Garantire un esperienza d acquisto innovativa al Cliente e un servizio eccellente ai Brand-Partner, puntando a consolidare relazioni positive con tutti gli stakeholder, attraverso: l ascolto del Cliente, l investimento in innovazione finalizzato a migliorare l intero processo e l esperienza di acquisto, conseguendo elevati livelli di customer satisfaction; l autenticità, l eccellente qualità e la sicurezza dei prodotti venduti, grazie al controllo dei prodotti e della supply chain; lo sviluppo di positive e trasparenti relazioni con Fornitori e Brand-Partner; l adozione di una governance trasparente e il mantenimento di un dialogo costante con la comunità finanziaria che generino valore per gli Azionisti. PEOPLE Favorire la crescita professionale delle persone presenti in azienda nel contesto di un ambiente di lavoro stimolante e orientato all eccellenza, attraverso: l investimento in formazione e l offerta di programmi orientati a sviluppare le competenze; un ambiente di lavoro collaborativo, attento all ascolto delle persone e alle esigenze di conciliazione famiglia-lavoro; un processo di selezione trasparente per l attrazione dei migliori talenti e delle migliori professionalità; un ambiente meritocratico in cui ciascun dipendente viene valutato in modo equilibrato e trasparente. COMMUNITY Favorire la creazione di relazioni positive con il territorio di riferimento e promuovere la moda sostenibile, attraverso: il dialogo costruttivo con i giovani, coltivando i rapporti con Università e con il mondo della Formazione; il supporto a iniziative e progetti rilevanti per la Collettività; I attivazione di partnership e progetti finalizzati a promuovere il sustainable fashion; la ricerca e il sostegno a marchi e stilisti emergenti. planet Ridurre gli impatti ambientali diretti e indiretti associati alle attività aziendali e promuovere la salvaguardia dell'ambiente, attraverso: la razionalizzazione dell utilizzo delle risorse e l incremento di efficienza nei consumi energetici, con riferimento alla gestione delle sedi, all ambito IT e alla mobilità dei Dipendenti; il ricorso a fonti energetiche rinnovabili; l adozione di decisioni orientate alla sostenibilità nella gestione delle attività aziendali, con particolare riferimento alla scelta dei materiali di packaging dei prodotti e alla condivisione delle migliori soluzioni operative con i Partner nella gestione delle spedizioni; la sensibilizzazione dei Dipendenti e dei Clienti ad attuare comportamenti rispettosi dell ambiente, anche attraverso il programma di sostenibilità ambientale YOOXYGEN.

15 bilancio di sostenibilità OBIETTIVI DI MIGLIORAMENTO Per ciascun obiettivo di miglioramento dichiarato nella precedente edizione del Bilancio di Sostenibilità, di seguito si riporta una breve descrizione delle attività intraprese e dello status di raggiungimento. LEGENDA Obiettivo totalmente raggiunto Obiettivo parzialmente raggiunto Obiettivo non raggiunto Avevamo preso l impegno di Status Risultato 2013 Market Clienti Aggiornare il modello di Customer Satisfaction e introdurre nuovi KPI di misurazione ---> Investor Relations Organizzare Analyst Days e Investor Days presso l Headquarter di Zola Predosa e il centro logistico di Interporto (Bologna) ---> 2013 Aumentare il numero delle piazze finanziarie sulla base di attività di Investor Targeting ---> 2013 Ampliare il coverage degli Analisti che seguono il titolo YOOX ---> 2013 Brand-Partner Condivisione annuale dell analisi dei Clienti e pianificazione di attività di CRM ---> 2013 People Migliorare i processi di knowledge management e di misurazione del clima aziendale ---> Sviluppare modelli di lavoro flessibile (es. telelavoro) per i propri Dipendenti, con particolare riferimento alle lavoratrici madri con figli a carico ---> Nel 2013 sono stati introdotti a settembre 2013, specifici indicatori di performance (KPI) alimentati in modo automatizzato Nel 2013 sono stati organizzati tre Capital Market Days con presentazione da parte del Top Management presso l Headquarter di Zola Predosa e con visite presso il centro logistico di Interporto Inaugurata Chicago come nuova meta di roadshow a settembre 2013 Exane BNP Paribas, Banca IMI e DSF Markets hanno avviato nel 2013 la copertura del titolo YOOX Consolidamento del processo di condivisione di iniziative di sostenibilità con i Brand-Partner Progettazione della piattaforma di knowledge sharing e completamento dell attività di knowledge mapping su 400 Dipendenti, con focus sui processi cross-team. Conclusione della Management Survey Avviati contratti pilota di telelavoro nel 2013 (oltre il 20% delle candidature sono state accolte) e sottoscrizione di nuovi accordi integrativi di telelavoro a partire da gennaio 2014

16 18 bilancio di sostenibilità 2013 Planet Ambiente e Sicurezza Conseguire la certificazione del sistema di gestione ambiente ISO > 2013 Conseguimento della certificazione ambientale ISO Incrementare l uso di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili ---> 2013 L utilizzo di energia prodotta da fonti rinnovabili è aumentata dal 20% del 2012 al 49% del 2013 Avviare specifiche progettualità al fine di consentire un monitoraggio dei consumi di carta ---> 2013 Revisionare la Politica Ambiente e Sicurezza ---> 2013 SUSTAINABILITY Razionalizzazione delle politiche di approvvigionamento di carta da ufficio su un unico fornitore. Sensibilizzazione dei Dipendenti sull utilizzo efficiente delle risorse aziendali con l effetto della diminuzione del consumo di carta da 13,9 a 11 kg/anno di carta per dipendente dal 2012 al 2013 Revisione e integrazione della Politica Ambiente e Sicurezza a settembre 2013 Coinvolgimento degli stakeholder Attivare iniziative di dialogo con gli Stakeholder con l obiettivo di identificarne le aspettative per l ideazione e lo sviluppo di azioni di miglioramento La Società sta attivando iniziative di dialogo con gli Stakeholder. In relazione ai Clienti, è attivo il progetto Voice of the Customer per la raccolta e l analisi dei feedback dei Clienti sul servizio fornito, qualità dei prodotti, suggerimenti, ecc. Coerentemente con gli impegni fissati all interno della propria Politica di Sostenibilità, YOOX ha individuato una serie di obiettivi futuri per declinare a livello operativo il proprio commitment sulle tematiche socio-ambientali. IMPEGNI FUTURI Market Clienti Adesione totale per i tre online stores multimarca (yoox.com, shoescribe.com, thecorner.com) allo standard internazionale Fur Free Retailer Program promosso dalla Fur Free Alliance (FFA), coordinato per le aziende italiane della Lega Anti Vivisezione (LAV) ---> 2014 Estensione del servizio di Customer Care alla modalità 24/7 (24 ore su 24, 7 gg. su 7) con operatori madrelingua ---> 2014 Estensione del numero di valute di pagamento da 6 a > 2014 Attivazione di nuovi progetti eco-fashion con un progressivo incremento dell assortimento YOOXYGEN ---> 2014 Innovazione nell esperienza d acquisto offerta ai Clienti attraverso il consolidamento dei servizi di cross channel tra negozio online e negozio fisico ---> 2014 Investor Relations Organizzazione del primo roadshow in Asia per promuovere l equity story di YOOX presso gli investitori asiatici ---> 2014 Valorizzazione del nome, della storia e delle strategie del Gruppo YOOX a livello globale, e in particolar modo, nei Paesi anglosassoni --->

17 bilancio di sostenibilità brand-partner Ampliamento delle attività di coinvolgimento dei Brand-Partner in relazione alle tematiche di sostenibilità, tramite la raccolta e la condivisione delle informazioni relative alle attività di sostenibilità gestite ---> 2014 People Definizione e implementazione, per tutte le funzioni aziendali, degli YOOX Career Paths : percorsi di carriera dedicati ai diversi profili manageriali e professionali ---> 2014 Evoluzione del programma ENJOYOOX con lo sviluppo di uno strutturato sistema di agevolazioni per i Dipendenti (ristorazione, trasporti pubblici, benessere e tempo libero, banche e assicurazioni, ecc.) ---> 2014 Attivazione di nuovi contratti integrativi di telelavoro e di altre iniziative a sostegno delle lavoratrici neo-mamme ---> Community Proseguimento delle partnership con Brand o designer per il finanziamento di iniziative benefiche o di rilevanza sociale ---> 2014 Proseguimento delle attività di donazione del parco pc in corso di dismissione a Scuole o Onlus ---> 2014 Rafforzamento delle iniziative di formazione in collaborazione con Università, Enti di Formazione, Master post-laurea ---> Planet Ambiente e Sicurezza Proseguimento del processo di efficientamento energetico nella gestione degli edifici (es. impianti illuminazione, interventi sulle caldaie, isolamento delle coperture, realizzazione di nuovi impianti fotovoltaici) ---> 2014 Incremento della quota di consumo di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili ---> 2014 Ampliamento del servizio di navetta aziendale e promozione di Car Pooling e Bike Sharing per gli spostamenti casa-lavoro ---> 2014 Estensione alle sedi estere della certificazione in materia di Sicurezza e Ambiente ---> 2015 Introduzione di un BMS (Building Management System) per la misurazione, monitoraggio e miglioramento dell efficienza energetica degli edifici aziendali ---> 2015 Definizione di un Piano Spostamenti Casa Lavoro (PSCL) per il personale aziendale ---> 2015 Unificazione a livello globale delle certificazioni del packaging utilizzato per le spedizioni vs. lo standard FSC ---> 2015 Conseguimento della certificazione ISO del Sistema di Gestione Energetico ---> 2015 Realizzazione di interventi di efficientamento in ambito IT (ampliamento virtualizzazione e adozione della tecnologia blade per i datacenter) ---> Sustainability Introduzione all interno della rete Intranet aziendale di una sezione dedicata alla sostenibilità per la condivisione delle iniziative e dei progetti rilevanti ---> 2014 Adesione ad Agenda 21 e Global Compact Network ---> 2014 Introduzione di criteri e parametri socio-ambientali tra gli obiettivi del sistema di incentivazione MBO --->

18 20 bilancio di sostenibilità 2013

19 1. Identity 1. identity 21

20 22 bilancio di sostenibilità 2013 Identity 1.1 Il profilo del Gruppo YOOX e le sue attività Il Gruppo YOOX, il partner globale di Internet retail per i principali Brand della moda e del design, nasce nel giugno del YOOX si è affermato tra i leader di mercato con gli online store multimarca yoox.com, thecorner.com, shoescribe.com e con i 37 online store monomarca Powered by YOOX Group, consolidando negli anni la propria crescita internazionale. Il Gruppo, infatti, è partner di Kering, con cui ha costituito una joint venture dedicata alla gestione di alcuni online store monomarca di numerosi marchi del lusso del Gruppo. Il Gruppo pone da sempre come priorità la garanzia di un servizio al Cliente di altissima qualità in tutto il mondo, tempi di consegna rapidi, un processo per i resi semplice e veloce, la sicurezza nei pagamenti, la garanzia della privacy e un assistenza disponibile via telefono o via . YOOX è costantemente alla ricerca di soluzioni tecnologiche all avanguardia per rendere l esperienza di shopping unica e innovativa. Tra i momenti fondamentali che hanno segnato la crescita di YOOX rientra la quotazione in Borsa Italiana nel 2009 (segmento STAR) e il successivo ingresso a dicembre 2013 nell indice di Borsa FTSE MIB. yoox.com fondato nel 2000, è il lifestyle e-store multimarca di moda, design e arte leader nel mondo. Grazie a consolidate relazioni dirette con designer, produttori e dealer autorizzati, yoox.com offre una selezione infinita di prodotti: un ampia scelta di capi d abbigliamento e accessori difficili da trovare dei più importanti designer; capsule collection esclusive; proposte di moda eco-friendly; un assortimento unico di oggetti di design; rari capi vintage e originali libri; una ricercata collezione di accattivanti opere d arte provenienti dai più importanti musei e gallerie a livello mondiale, selezionate da curatori e critici internazionali.

21 1. identity 23 3 online store multimarca 37 online store monomarca Nata nel 2008, thecorner.com, la luxury online boutique dedicata ad uno stile unico e distintivo, propone un assortimento eclettico e selezionato che spazia dai brand più prestigiosi agli stilisti d avanguardia provenienti da tutto il mondo, per uomo e donna, attraverso mini-store dedicati. shoescribe.com, lanciato nel 2012, è la destinazione online per le donne completamente dedicata alle scarpe e al loro mondo: un assortimento ampio e curato nei dettagli che spazia da top designer a brand di ricerca, oltre a contenuti editoriali originali e servizi esclusivi dedicati alle scarpe. Dal 2006, YOOX progetta e gestisce gli online store monomarca dei principali Brand di moda che intendono offrire su Internet la stessa collezione disponibile nei negozi fisici. Grazie al know-how acquisito e all esperienza pluriennale maturata, YOOX offre ai propri Brand-Partner una soluzione completa che include studio e realizzazione del concept creativo, un'interface design altamente innovativo, una piattaforma tecnologica e logistica globale, un customer care eccellente e attività di web marketing orientate a livello internazionale.

22 24 bilancio di sostenibilità 2013 Al 31 dicembre 2013, gli online store monomarca attivi sono 30: marni.com, emporioarmani.com, diesel.com, stoneisland.com, valentino.com, emiliopucci.com, moschino.com, bally.com, dsquared2.com, jilsander.com, robertocavalli.com, coccinelle.com, giuseppezanottidesign.com, napapijri.com, albertaferretti.com, maisonmartinmargiela.com, zegna.com, y-3store.com, brunellocucinelli.com, bikkembergs.com, dolcegabbana.com, moncler.com, armani.com, trussardi.com, barbarabui.com, pringlescotland.com, pomellato.com, alexanderwang.com, missoni.com, dodo.it. Il Gruppo YOOX è partner di Kering, con cui ha costituito una joint venture dedicata alla gestione degli online store monomarca di numerosi marchi del lusso del Gruppo: al 31 dicembre 2013 sono attivi gli online store di Bottega Veneta, Saint Laurent, Alexander McQueen, Balenciaga, Sergio Rossi, Stella McCartney e Brioni. Pur essendo una realtà globale, l attenzione di YOOX al Cliente si concretizza nel consolidato approccio locale che il Gruppo ha sviluppato al fine di garantire un esperienza di acquisto totalmente localizzata e un servizio eccellente nei diversi Paesi. Il Gruppo è attivo in oltre 100 Paesi nel mondo, con 5 centri logistici localizzati strategicamente su 3 continenti - in Italia (Interporto di Bologna, centro logistico centrale), negli Stati Uniti, in Giappone, in Cina e ad Hong Kong - e 7 centri di customer care localizzati sulle diverse latitudini.

INTRODUZIONE Highlights Lettera del Presidente agli Stakeholder Guida alla lettura Politica di Sostenibilità del Gruppo YOOX

INTRODUZIONE Highlights Lettera del Presidente agli Stakeholder Guida alla lettura Politica di Sostenibilità del Gruppo YOOX BILANCIO DI SOSTENIBILITà 2013 4 bilancio di sostenibilità 2013 INDICE GENERALE INTRODUZIONE Highlights Lettera del Presidente agli Stakeholder Guida alla lettura Politica di Sostenibilità del Gruppo

Dettagli

INDICE GENERALE. Highlights sulla Sostenibilità... 3 Lettera del Presidente agli Stakeholder... 4 Guida alla lettura... 5

INDICE GENERALE. Highlights sulla Sostenibilità... 3 Lettera del Presidente agli Stakeholder... 4 Guida alla lettura... 5 BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2012 INDICE GENERALE Highlights sulla Sostenibilità... 3 Lettera del Presidente agli Stakeholder... 4 Guida alla lettura... 5 1. Identità e approccio al business... 7 1.1 Il profilo

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE 2 BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2014

INDICE INTRODUZIONE 2 BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2014 2 BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2014 INDICE INTRODUZIONE Lettera del Presidente agli Stakeholder Highlights Guida alla lettura Politica di Sostenibilità del Gruppo YOOX 5 6 8 11 1. Identity 1.1 Il profilo

Dettagli

BILANCIARSI - Formazione e Consulenza per la legalità e la sostenibilità delle Organizzazioni

BILANCIARSI - Formazione e Consulenza per la legalità e la sostenibilità delle Organizzazioni INTRODUZIONE BilanciaRSI è una società di formazione e consulenza specializzata nei temi della Legalità, della Sostenibilità, della Responsabilità d Impresa e degli Asset Intangibili. Da più di 10 anni

Dettagli

Scheda di partecipazione Quarta edizione

Scheda di partecipazione Quarta edizione Scheda di partecipazione Quarta edizione Per ogni progetto candidato occorre compilare la scheda di partecipazione, composta da tre sezioni: - sezione 1: descrizione sintetica del programma - sezione 2:

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE 2 BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2014

INDICE INTRODUZIONE 2 BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2014 2 BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2014 3 INDICE INTRODUZIONE Lettera del Presidente agli Stakeholder Highlights Guida alla lettura Politica di Sostenibilità del Gruppo YOOX 1. Identity 2. Market 1.1 Il profilo

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE 2 BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2014

INDICE INTRODUZIONE 2 BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2014 2 BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2014 INDICE INTRODUZIONE Lettera del Presidente agli Stakeholder Highlights Guida alla lettura Politica di Sostenibilità del Gruppo YOOX 5 6 8 11 1. Identity 1.1 Il profilo

Dettagli

Essere Digital Frontrunners: suggerimenti e sfide da affrontare per diventare una grande impresa digitale

Essere Digital Frontrunners: suggerimenti e sfide da affrontare per diventare una grande impresa digitale Essere Digital Frontrunners: suggerimenti e sfide da affrontare per diventare una Federico Marchetti Fondatore e Amministratore Delegato Assolombarda, 26 febbraio 2013 Il Partner Globale di Internet Retail

Dettagli

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PREMESSO CHE: Il Panel Inter-Governativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC) ha confermato che il cambiamento climatico é una realtà e la cui causa principale é l utilizzo

Dettagli

REGOLE DI COMPORTAMENTO

REGOLE DI COMPORTAMENTO REGOLE DI COMPORTAMENTO Missione e valori La Finprest Srl, agente in attività finanziaria con iscrizione BANCA D ITALIA nr. A7739, opera nel settore del credito al consumo mediante concessione di finanziamenti

Dettagli

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione.

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. La Compagnia Della Rinascita PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si

Dettagli

Qualità - Privacy - Sicurezza - Ambiente e Mobility Management Soluzioni ICT - Assessment e Formazione - Marketing e Comunicazione

Qualità - Privacy - Sicurezza - Ambiente e Mobility Management Soluzioni ICT - Assessment e Formazione - Marketing e Comunicazione Qualità - Privacy - Sicurezza - Ambiente e Mobility Management Soluzioni ICT - Assessment e Formazione - Marketing e Comunicazione RATE SERVIZI Srl Via Santa Rita da Cascia, 3-20143 Milano Tel 0287382838

Dettagli

POLITICA PER LA QUALITÀ, L AMBIENTE, LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E LA RESPONSABILITA SOCIALE

POLITICA PER LA QUALITÀ, L AMBIENTE, LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E LA RESPONSABILITA SOCIALE POLITICA DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO La Cooperativa sociale ITALCAPPA è consapevole dell importanza e della necessità di avvalersi di un Sistema di Gestione integrato per la qualità, l ambiente,

Dettagli

Politiche Gruppo Biesse. Qualità, Ambiente, Sicurezza e Etica

Politiche Gruppo Biesse. Qualità, Ambiente, Sicurezza e Etica Politiche Gruppo Biesse Qualità, Ambiente, Sicurezza e Etica 1 INDICE 1. INTRODUZIONE, PREMESSE E OBIETTIVI... 3 2. FINALITÀ DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO... 5 2.1 POLITICHE DELLA QUALITÀ... 6 2.3

Dettagli

PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria

PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria VINCENZO PIRO Dirigente Area Risorse Ambientali, Smart City e Innovazione Comune di Perugia PERUGIA SMART CITY: IDEE

Dettagli

CSR, Globalizzazione e Modelli di Capitalismo Sostenibile

CSR, Globalizzazione e Modelli di Capitalismo Sostenibile Tavola Rotonda CSR, Globalizzazione e Modelli di Capitalismo Sostenibile Mauro Cicchinè,, Presidente Dexia Crediop S.p.A. Milano 14 Luglio 2005 Capitalismo Sostenibile e CSR fra globale e locale : dai

Dettagli

Milano, Giugno 2009 Claudia Strasserra CSR Market Developer

Milano, Giugno 2009 Claudia Strasserra CSR Market Developer Il valore aggiunto del sistema di gestione della responsabilità sociale Milano, Giugno 2009 Claudia Strasserra CSR Market Developer L azienda come luogo di incontro L azienda è il luogo in cui si confrontano

Dettagli

Comunicare e Rendicontare la Corporate Social Responsibility

Comunicare e Rendicontare la Corporate Social Responsibility Comunicare e Rendicontare la Corporate Social Responsibility Il Caso Enel Università degli studi di Verona - Facoltà di Economia Verona, 15 dicembre 2006 Pierluigi Orati CSR Assistant, Enel Spa Le Basi

Dettagli

Rapporto sulla implementazione della Carta

Rapporto sulla implementazione della Carta Rapporto sulla implementazione della Carta Il Rapporto sul grado di implementazione degli impegni assunti con la sottoscrizione della Carta per le Pari Opportunità e l Uguaglianza sul lavoro è un rendiconto

Dettagli

YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI COMUNICATO STAMPA YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Parte ordinaria: Approva il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2013 Approva la prima sezione della Relazione sulla Remunerazione Approva il

Dettagli

L attività dell Internal Audit. G.M. Mirabelli

L attività dell Internal Audit. G.M. Mirabelli L attività dell Internal Audit G.M. Mirabelli Milano 13 ottobre 2006 Obiettivi della presentazione Evidenziare i compiti che nel nuovo Codice di autodisciplina sono assegnati all Internal Auditing, se

Dettagli

Diventa fondamentale che si verifichi una vera e propria rivoluzione copernicana, al fine di porre al centro il cliente e la sua piena soddisfazione.

Diventa fondamentale che si verifichi una vera e propria rivoluzione copernicana, al fine di porre al centro il cliente e la sua piena soddisfazione. ISO 9001 Con la sigla ISO 9001 si intende lo standard di riferimento internazionalmente riconosciuto per la Gestione della Qualità, che rappresenta quindi un precetto universale applicabile all interno

Dettagli

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab.

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab. Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Gli elementi che caratterizzano il Sistema Qualità e promuovono ed influenzano le politiche di gestione delle risorse

Dettagli

Codice Etico del Gruppo Poste Italiane

Codice Etico del Gruppo Poste Italiane Codice Etico del Gruppo Poste Italiane 28 settembre 2009 Approvato nell adunanza del 28 settembre 2009 del Consiglio di Amministrazione Indice 1. PREMESSA E OBIETTIVI............................. 2 2.

Dettagli

CODICE ETICO ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE

CODICE ETICO ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE CODICE ETICO di ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE INDICE 1. Definizione della Vision di ASVI, School for Management & Social Change 2. Definizione della Mission di ASVI, School for Management

Dettagli

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3%

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Milano, 11 novembre 2015 TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013 Sant Elpidio a Mare, 14 maggio TOD S S.p.A. Forte crescita dei ricavi all estero (Cina: +55,4%, Americhe: +31%). Italia: -26,7%. Solida crescita nei DOS (+16,8%). Confermata l ottima redditività del Gruppo,

Dettagli

INTERVENTI MODULARI DI FORMAZIONE LA QUALITÁ NELLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

INTERVENTI MODULARI DI FORMAZIONE LA QUALITÁ NELLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE INTERVENTI MODULARI DI FORMAZIONE LA QUALITÁ NELLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE INDICE Premessa 3 Obiettivi e strumenti metodologici dell intervento di formazione 4 Moduli e contenuti dell intervento di

Dettagli

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ Pagina 1 di 7 D.O.C. s.c.s., ai sensi della legge 381/91, è una cooperativa sociale di tipo A, che vede al centro della sua crescita organizzativa i valori cooperativi della centralità della persona, della

Dettagli

I curricula dei componenti del Consiglio di Amministrazione sono disponibili sul sito Internet della società http:// group.ferragamo.com.

I curricula dei componenti del Consiglio di Amministrazione sono disponibili sul sito Internet della società http:// group.ferragamo.com. COMUNICATO STAMPA LAssemblea Ordinaria degli Azionisti ha approvato: Il Bilancio d Esercizio al 31 dicembre 2014 e la proposta di destinazione dell utile. È stato inoltre presentato il Bilancio Consolidato

Dettagli

CODICE DI AUTODISCIPLINA (aspetti generali - sintesi)

CODICE DI AUTODISCIPLINA (aspetti generali - sintesi) CODICE DI AUTODISCIPLINA (aspetti generali - sintesi) Codice di autodisciplina Sintetica descrizione del contenuto del Codice di Autodisciplina approvato nel marzo 2006 dal Comitato per la corporate governance

Dettagli

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade.

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. Cloros è una società certificata ISO 9001 e UNI CEI 11352, che ha

Dettagli

Agenzia ICE. Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2014

Agenzia ICE. Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2014 Agenzia ICE Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2014 Allegati: 1 Scheda standard di monitoraggio 2 Informazioni di sintesi 1 Allegato 1: Scheda standard di monitoraggio

Dettagli

La Sostenibilità in Acea

La Sostenibilità in Acea La Sostenibilità in Acea Seminario organizzato da Rotary Club Castelli Romani e Università di Roma Tor Vergata Etica ed Economia Quale tutela per i cittadini e i risparmiatori? Monte Porzio Catone, 29

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE (Approvato con deliberazione di G.C. 140/02.12.2010) 1 TITOLO I - SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE Capo I - Aspetti generali

Dettagli

TERNIENERGIA: approvato il piano industriale del Gruppo 2015-2017 Fast on the smart energy road

TERNIENERGIA: approvato il piano industriale del Gruppo 2015-2017 Fast on the smart energy road TERNIENERGIA: approvato il piano industriale del Gruppo 2015-2017 Fast on the smart energy road Proposta l introduzione del voto maggiorato per favorire la crescita per linee esterne Rafforzamento dell

Dettagli

L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 39 DEL 9 GIUGNO 2011 REGOLAMENTO RELATIVO ALLE POLITICHE DI REMUNERAZIONE NELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

Dettagli

Investimenti etici e ambiente

Investimenti etici e ambiente Investimenti etici e ambiente Alessandra Viscovi 5 giugno 2014 Etica Sgr Etica Sgr opera con lo scopo di "rappresentare i valori della finanza etica nei mercati finanziari, sensibilizzando il pubblico

Dettagli

Procedura. Politica in materia di salute, sicurezza, ambiente, energia e incolumità pubblica. enipower. POL.HSE.pro-01_ep_r03. POL.HSE.

Procedura. Politica in materia di salute, sicurezza, ambiente, energia e incolumità pubblica. enipower. POL.HSE.pro-01_ep_r03. POL.HSE. Procedura Politica in materia di salute, sicurezza, ambiente, energia e incolumità pubblica. TITOLO PROCEDURA TITOLO PRPOCEDURA TITOLO PROCEDURA MSG DI RIFERIMENTO: HSE 1 Frontespizio TITOLO: Politica

Dettagli

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6 Pag. 1 di 6 L Informedica è una giovane società fondata nel 2004 che opera nel settore dell'information Technology per il settore medicale. Negli ultimi anni attraverso il continuo monitoraggio delle tecnologie

Dettagli

Corporate Social Responsibility lungo la Supply Chain. Concretezza, misurabilità e valore. Improving performance, reducing risk

Corporate Social Responsibility lungo la Supply Chain. Concretezza, misurabilità e valore. Improving performance, reducing risk Corporate Social Responsibility lungo la Supply Chain Concretezza, misurabilità e valore Improving performance, reducing risk La CSR secondo LRQA La CSR è una modalità di gestione dell azienda attraverso

Dettagli

D.Lgs. 231/01 Normativa e Modello di organizzazione Sispi Codice Etico

D.Lgs. 231/01 Normativa e Modello di organizzazione Sispi Codice Etico 1. Principi generali La Sispi S.p.A., persegue la sua missione aziendale attraverso lo svolgimento di attività che hanno impatto sulla vita della collettività oltreché dei singoli. In tale percorso l esigenza

Dettagli

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE DELLE IMPRESE CORPORATE SOCIAL RESPONSABILITY

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE DELLE IMPRESE CORPORATE SOCIAL RESPONSABILITY Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 10/10/2007. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI

LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI 1. ASPETTI GENERALI Negli ultimi anni, in gran parte dei Paesi europei, si assiste a un crescente interesse verso l attuazione di una pianificazione locale del territorio

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager

I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager Valentina Bini, FIRE 27 marzo, Napoli 1 Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia è un associazione tecnico-scientifica

Dettagli

Il vantaggio degli investimenti sostenibili e responsabili

Il vantaggio degli investimenti sostenibili e responsabili Il vantaggio degli investimenti sostenibili e responsabili Alessandra Viscovi 5 ottobre 2015 Etica Sgr in numeri 2.000 1.800 1.600 1.400 1.200 1.000 800 600 400 200 0 Patrimonio Gestito (mln ) 2008 2009

Dettagli

La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale

La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale Azienda leader nel campo della nutrizione, della salute e del benessere, Nestlé ambisce a migliorare

Dettagli

E possibile migliorare il controllo e la governance delle imprese pubbliche? L esperienza del Comune di Roma

E possibile migliorare il controllo e la governance delle imprese pubbliche? L esperienza del Comune di Roma E possibile migliorare il controllo e la governance delle imprese pubbliche? L esperienza del Comune di Roma Marco Causi Facoltà di Economia Federico Caffè Università degli Studi Roma Tre L argomento della

Dettagli

Independent Market Energy Saving Consulting

Independent Market Energy Saving Consulting Independent Market ALENS è ESCo certificata UNI CEI 11352 da TÜV SUD Una nuova realtà nel settore della consulenza in campo energetico, nata dall esperienza pluriennale dei soci. Independent Market Chi

Dettagli

Le nuove professioni nella Banca che cambia: Agenda dell intervento

Le nuove professioni nella Banca che cambia: Agenda dell intervento Le nuove professioni nella Banca che cambia: Agenda dell intervento L evoluzione del contesto e le forze trainanti Le nuove professioni nel settore bancario Le sfide per il settore A caccia di talenti

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

2 PRINCIPI E VALORI CAP. 2.0 PRINCIPI E VALORI 2.1 SCOPO 2.2 PRINCIPI. 2.2.1 Inclusività

2 PRINCIPI E VALORI CAP. 2.0 PRINCIPI E VALORI 2.1 SCOPO 2.2 PRINCIPI. 2.2.1 Inclusività Pag. 24 / 69 2 2.1 SCOPO Formalizzare e rendere noti a tutte le parti interessate, i valori ed i principi che ispirano il modello EcoFesta Puglia a partire dalla sua ideazione. 2.2 PRINCIPI Il sistema

Dettagli

Stefano Leofreddi Senior Vice President Risk Management Integrato. 1 Ottobre 2014, Roma

Stefano Leofreddi Senior Vice President Risk Management Integrato. 1 Ottobre 2014, Roma Il Risk Management Integrato in eni Stefano Leofreddi Senior Vice President Risk Management Integrato 1 Ottobre 2014, Roma Indice - Sviluppo del Modello RMI - Governance e Policy - Processo e Strumenti

Dettagli

I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl

I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl Logo azienda/università I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl Ottimizzazione energetica nelle imprese e nelle istituzioni Labmeeting

Dettagli

Introduzione. Introduzione. 1. I contenuti del Codice di Autodisciplina promosso da Borsa Italiana 2. Le modifiche approvate nel marzo 2010

Introduzione. Introduzione. 1. I contenuti del Codice di Autodisciplina promosso da Borsa Italiana 2. Le modifiche approvate nel marzo 2010 Oggetto: Sintetica descrizione del contenuto del Codice di Autodisciplina, promosso da Borsa Italiana S.p.A., approvato dal Comitato per la corporate governance nel marzo 2006 e successivamente modificato

Dettagli

PROCEDURE PER L APPROVAZIONE DELLA POLITICA DI REMUNERAZIONE

PROCEDURE PER L APPROVAZIONE DELLA POLITICA DI REMUNERAZIONE 31 della dicembre politica 2008 di PROCEDURE PER L APPROVAZIONE DELLA POLITICA DI REMUNERAZIONE 1. Premessa Il presente documento ("Procedure per l approvazione della politica di, per brevità, le Procedure

Dettagli

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEI DIPENDENTI

SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEI DIPENDENTI SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEI DIPENDENTI FINALITA' DELLA VALUTAZIONE Il processo di valutazione dei dipendenti dei servizi persegue differenti finalità, prima fra tutte quella

Dettagli

DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione continua Strumenti per la competitività delle imprese venete

DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione continua Strumenti per la competitività delle imprese venete FONDO SOCIALE EUROPEO IN SINERGIA CON IL FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE POR 2014 2020 Ob. Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione

Dettagli

Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi

Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi 3 Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi 1. Premessa Il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi di Fiat S.p.A. (la Società ) costituisce elemento

Dettagli

La remunerazione del Top Management: variabile più legato alle performance e maggiore trasparenza

La remunerazione del Top Management: variabile più legato alle performance e maggiore trasparenza La remunerazione del Top Management: variabile più legato alle performance e maggiore trasparenza Il tema delle remunerazioni dei Vertici Aziendali continua a essere di grande attualità e oggetto di particolare

Dettagli

EXECUTIVE COMPENSATION 2014 LA REMUNERAZIONE DEI VERTICI AZIENDALI

EXECUTIVE COMPENSATION 2014 LA REMUNERAZIONE DEI VERTICI AZIENDALI EXECUTIVE COMPENSATION 2014 LA REMUNERAZIONE DEI VERTICI AZIENDALI Per il quinto anno consecutivo OD&M - società di consulenza appartenente a Gi Group, specializzata nella realizzazione di indagini retributive

Dettagli

Gli stakeholder Fornitori

Gli stakeholder Fornitori Gli stakeholder Fornitori Fornitori Trasparenza, imparzialità, correttezza e presidio dei principi di sostenibilità sono alla base delle attività di approvvigionamento dei beni e dei servizi aziendali.

Dettagli

PROVINCIA di ROVIGO SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA ED INDIVIDUALE

PROVINCIA di ROVIGO SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA ED INDIVIDUALE PROVINCIA di ROVIGO SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA ED INDIVIDUALE Allegato alla deliberazione di Giunta Comunale n. 289 del 28.12.2011 1 INDICE SEZIONE I - CONTESTO

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE Allegato A alla delibera di Giunta n del. PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE PREMESSO CHE: Il 10 dicembre 1997, nell ambito della Convenzione Quadro sui Cambiamenti

Dettagli

OSSERVATORIO Corporate Social Responsibility

OSSERVATORIO Corporate Social Responsibility OSSERVATORIO Corporate Social Responsibility Milano, 26 maggio 2008 MOBILITY MANAGEMENT E CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITY Federico Isenburg LA CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITY Il Libro Verde dell Unione

Dettagli

Audizione SAIPEM Commissioni congiunte Attività Produttive della Camera dei Deputati Industria del Senato della Repubblica lunedì 16 novembre 2015

Audizione SAIPEM Commissioni congiunte Attività Produttive della Camera dei Deputati Industria del Senato della Repubblica lunedì 16 novembre 2015 Audizione SAIPEM Commissioni congiunte Attività Produttive della Camera dei Deputati e Industria del Senato della Repubblica Saipem: un'eccellenza italiana nel Mondo (1 di 2) Filmato 2 Saipem: un'eccellenza

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

Company Profile. www.irtop.com

Company Profile. www.irtop.com Company Profile www.irtop.com 2 > Valori > Mission > Profilo > Obiettivi > Servizi di consulenza > Track record > Pubblicazioni > Contatti 3 VALORI Passione Crediamo nelle storie imprenditoriali dei nostri

Dettagli

DESCRIZIONE SINTETICA DELLA POLITICA DI GESTIONE DEI CONFLITTI DI INTERESSE DESTINATA ALLA CLIENTELA

DESCRIZIONE SINTETICA DELLA POLITICA DI GESTIONE DEI CONFLITTI DI INTERESSE DESTINATA ALLA CLIENTELA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA POLITICA DI GESTIONE DEI CONFLITTI DI INTERESSE DESTINATA ALLA CLIENTELA Come ogni grande istituzione finanziaria, BNP Paribas Investment Partners SGR (di seguito anche la SGR

Dettagli

Milano, 21 marzo 2012. Azioni ambientali di UBI BANCA e CDP

Milano, 21 marzo 2012. Azioni ambientali di UBI BANCA e CDP Azioni ambientali di UBI BANCA e CDP INDICE Strategia aziendale in materia di clima La policy ambientale e il codice etico La loro applicazione Il programma energetico Le opportunità derivanti da CDP 2

Dettagli

RELAZIONE DI SOSTENIBILITÀ 2013. Abstract

RELAZIONE DI SOSTENIBILITÀ 2013. Abstract RELAZIONE DI SOSTENIBILITÀ 203 Abstract Il 203 è stato un anno ancora pesantemente influenzato da una profonda crisi economica e finanziaria, i cui effetti hanno minato la stabilità di molte famiglie e

Dettagli

Analisi e gestione dei rischi. in TBS Group

Analisi e gestione dei rischi. in TBS Group 18 ottobre 2012 Analisi e gestione dei rischi in TBS Group Avv. Aldo Cappuccio (presidente del Comitato di Controllo Interno) 1 TBS Group S.p.A. TBS Group S.p.A. nasce e si sviluppa, agli inizi degli anni

Dettagli

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA Caratteristiche generali 0 I R M 1 Leadership e coerenza degli obiettivi 2. Orientamento ai risultati I manager elaborano e formulano una chiara mission. Es.: I manager

Dettagli

FORTINVESTIMENTI SIM S.P.A. BASILEA 2 III PILASTRO - INFORMATIVA AL PUBBLICO. In ottemperanza al Regolamento Banca d Italia del 24 ottobre 2007

FORTINVESTIMENTI SIM S.P.A. BASILEA 2 III PILASTRO - INFORMATIVA AL PUBBLICO. In ottemperanza al Regolamento Banca d Italia del 24 ottobre 2007 FORTINVESTIMENTI SIM S.P.A. BASILEA 2 III PILASTRO - INFORMATIVA AL PUBBLICO In ottemperanza al Regolamento Banca d Italia del 24 ottobre 2007 Al 31 dicembre 2008 INTRODUZIONE 3 TAVOLA 1 - REQUISITO INFORMATIVO

Dettagli

CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE ED INSERIMENTO DEL PERSONALE

CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE ED INSERIMENTO DEL PERSONALE CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE ED INSERIMENTO DEL PERSONALE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 Principi generali...3 Art. 2 Regole generali di condotta per le procedure

Dettagli

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE Brugherio, 20 gennaio 2015 piomboleghe srl via eratostene, 1-20861 brugherio (mb) tel. 039289561, fax. 039880244 info@piomboleghe.it www.piomboleghe.it cap. soc. 1.300.000,00

Dettagli

L esperienza del Rapporto Annuale Integrato

L esperienza del Rapporto Annuale Integrato L esperienza del Rapporto Annuale Integrato Angelo Bettinzoli Amministratore Delegato Sabaf S.p.A. Roma, 24 ottobre 2006 Chi è Sabaf Sabaf è il principale produttore mondiale di componenti per apparecchi

Dettagli

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA REALTÀ CORRENTE INNOVATION & CHANGE OGGI IL CLIMA GENERALE È CARATTERIZZATO DA CONTINUI

Dettagli

La norma UNI EN ISO 14001:2004

La norma UNI EN ISO 14001:2004 La norma COS È UNA NORMA La normazione volontaria Secondo la Direttiva Europea 98/34/CE del 22 giugno 1998: "norma" è la specifica tecnica approvata da un organismo riconosciuto a svolgere attività normativa

Dettagli

IL PROCESSO DI QUOTAZIONE DI BORSA: UN PERCORSO AD OSTACOLI MERCATI, ATTORI, TEMPISTICA, COMUNICAZIONE di Giovanni Pelonghini

IL PROCESSO DI QUOTAZIONE DI BORSA: UN PERCORSO AD OSTACOLI MERCATI, ATTORI, TEMPISTICA, COMUNICAZIONE di Giovanni Pelonghini IL PROCESSO DI QUOTAZIONE DI BORSA: UN PERCORSO AD OSTACOLI MERCATI, ATTORI, TEMPISTICA, COMUNICAZIONE di Giovanni Pelonghini 1 DECIDERE DI QUOTARSI LA DECISIONE DI QUOTARSI RAPPRESENTA UNA SCELTTA STRATEGICA

Dettagli

ASL TERAMO. (Circ.ne Ragusa,1 0861/4291) REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE

ASL TERAMO. (Circ.ne Ragusa,1 0861/4291) REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ASL TERAMO (Circ.ne Ragusa,1 0861/4291) REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE (ai sensi della legge 150/2000, del DPR 422/2001, e della Direttiva della Presidenza del Consiglio dei

Dettagli

CODICE ETICO e di CONDOTTA. Della Monica & Partners Srl. Società tra Professionisti

CODICE ETICO e di CONDOTTA. Della Monica & Partners Srl. Società tra Professionisti CODICE ETICO e di CONDOTTA Della Monica & Partners Srl Società tra Professionisti Giugno 2014 INDICE... 2 ARTICOLO 1 PREMESSA... 3 ARTICOLO 2 OBIETTIVI E VALORI... 3 ARTICOLO 3 SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO...

Dettagli

SEMINARIO Sistemi di gestione e modelli organizzativi per l Edilizia Residenziale Pubblica: Il valore aggiunto del Sistema Integrato

SEMINARIO Sistemi di gestione e modelli organizzativi per l Edilizia Residenziale Pubblica: Il valore aggiunto del Sistema Integrato SEMINARIO Sistemi di gestione e modelli organizzativi per l Edilizia Residenziale Pubblica: Il valore aggiunto del Sistema Integrato Firenze, 22 Febbraio 2008 Massimo Maraziti presentiamoci Process Factory

Dettagli

RetiPiù. Tecnologia, lavoro, sostenibilità: distribuiamo la vostra energia.

RetiPiù. Tecnologia, lavoro, sostenibilità: distribuiamo la vostra energia. Tecnologia, lavoro, sostenibilità: distribuiamo la vostra energia. Chi siamo 01 Progettiamo, costruiamo e gestiamo reti gas ed elettricità per portare energia sicura in case, imprese e istituzioni. Dietro

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013 Milano, 13 novembre 2013 TOD S S.p.A. Solida crescita dei ricavi all estero (Greater China: +28%, Americhe: +14%). Confermata l ottima redditività del Gruppo (margine Ebitda: 26,5%). Aumentate le disponibilità

Dettagli

MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE

MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE AS HIO N LUXURY Internet e customer engagement omnichannel stanno trasformando le strategie dei grandi brand del mercato Fashion

Dettagli

ARPAT. Politica per la Qualità

ARPAT. Politica per la Qualità ARPAT Politica per la Qualità POLITICA PER LA QUALITÀ La missione di ARPAT L Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana (ARPAT) concorre alla promozione dello sviluppo sostenibile e contribuisce

Dettagli

Bilancio di Sostenibilità 2009 - SINTESI

Bilancio di Sostenibilità 2009 - SINTESI Bilancio di Sostenibilità 2009 - SINTESI 1 PERCHÉ ABBIAMO FATTO IL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ? (1/2) Perché operiamo in un settore che ha impatti significativi su Ambiente naturale Comunità di cui Passeggeri

Dettagli

Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca

Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca ABI HR 2008: Banche e Risorse Umane Competenze e merito per crescere nella banca che cambia Andrea Ghidoni Roma, 8 Maggio 2008 Gruppo

Dettagli

TOD S S.p.A. i ricavi del Gruppo nel 2014 sono pari a 965,6 milioni di Euro, allineati all anno precedente; +4,5% nel quarto trimestre.

TOD S S.p.A. i ricavi del Gruppo nel 2014 sono pari a 965,6 milioni di Euro, allineati all anno precedente; +4,5% nel quarto trimestre. Sant Elpidio a Mare, 22 gennaio 2015 TOD S S.p.A. i ricavi del Gruppo nel sono pari a 965,6 milioni di Euro, allineati all anno precedente; +4,5% nel quarto trimestre. Approvati dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria.

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Milano, 14 maggio TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del

Dettagli

La pubblicazione del testo non ha carattere di ufficialita' Sommario

La pubblicazione del testo non ha carattere di ufficialita' Sommario LEGGE REGIONALE 23 luglio 2012, nlegge REGIONALE 23 luglio 2012, n. 23 Integrazione delle politiche di pari opportunita di genere nella Regione. Modifiche alla Legge regionale 5 agosto 1996, n. 34 Norme

Dettagli

Introduzione: scopo del documento, organizzazione e funzioni dell amministrazione

Introduzione: scopo del documento, organizzazione e funzioni dell amministrazione PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' art. 10 d. lgs. 33/2013 Sommario Introduzione: scopo del documento, organizzazione e funzioni dell amministrazione... 1 1. Procedimento di elaborazione

Dettagli

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence I casi di successo dell Osservatorio Smau e School of Management del Politecnico di Milano * Il caso Brix distribuzione: monitorare le performance economicofinanziarie di una rete di supermercati attraverso

Dettagli

CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S.

CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S. Pagina 1 di 6 CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S. Sede Legale in Torino (TO), Corso Lombardia n. 115 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO Allegato 1 Codice Etico ai sensi

Dettagli

AIM Italia. La quotazione su AIM Italia come strumento per la crescita

AIM Italia. La quotazione su AIM Italia come strumento per la crescita AIM Italia La quotazione su AIM Italia come strumento per la crescita 5 novembre 2015 Cos è AIM Italia Mercato Alternativo del Capitale è il mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese

Dettagli

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE E WELFARE AZIENDALE:

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE E WELFARE AZIENDALE: LA RESPONSABILITÀ SOCIALE E WELFARE AZIENDALE: un modello di crescita sostenibile per mantenere competitività A cura di Nicoletta Saccon Brescia, 12 dicembre 2012 L attenzione per un nuovo modello di impresa:

Dettagli