statistica è la tecnica che ha come scopo la conoscenza quantitativa dei fenomeni collettivi.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "statistica è la tecnica che ha come scopo la conoscenza quantitativa dei fenomeni collettivi."

Transcript

1 CORSO DI BASE IN STATISTICA a cura d Paolo Padolf e Gula Cavr

2 Ua possble defzoe d statstca (data da Guseppe Let, professore d Isttuzo d statstca presso la Facoltà d Sceze statstche dell Uverstà d Roma) è la seguete: statstca è la tecca che ha come scopo la coosceza quattatva de feome collettv. I altre parole, la statstca aalzza term quattatv feome collettv, ossa feome l cu studo rchede l osservazoe d u seme d mafestazo dvdual. (Soo feome collettv l cosumo d u determato bee u perodo fssato, l reddto d u seme d dvdu, l peso d u gruppo d oggett o d persoe, ecc.). Esempo: CARATTERE MODALITA Sesso mascho, femma Età da 0 a.?. Stato cvle celbe/uble, sposato/a, separato/a, dvorzato/a, vedovo/a; Voto all esame d maturtà umer ter da 36 a 60 (da 60 a 100) Uso d atbotc ospedale sì, o Temperatura corporea ( C) umer real tra 0 C e 4 C? I caratter che possoo costture oggetto d studo della statstca soo classfcabl sulla base delle caratterstche delle loro modaltà. 1

3 U carattere può assumere modaltà dfferet corrspodeza delle dverse utà statstche del collettvo. Le modaltà del carattere debboo essere esaustve e o sovrapposte Per esaustve s tede che le modaltà elecate debbao rappresetare tutt mod d essere del carattere. Le modaltà s defscoo o sovrapposte se a og utà s può assocare ua sola modaltà.

4 U carattere qualtatvo vee dstto : Carattere scoesso (o co scala omale): se date due sue modaltà è possble solo affermare se queste soo ugual o dverse. Carattere ordato (o co scala ordale): se date due sue modaltà è possble solo dare u orde, specfcado che ua precede l altra. I caratter quattatv (o varabl) vegoo a volte dstt caratter quattatv co scala a tervall o co scala d rapport: I u carattere quattatvo co scala a tervall o esste uo zero assoluto, aturale e o arbtraro, l quale deve vece esstere u carattere quattatvo co scala d rapport. Per u carattere co scala a tervall ha seso cosderare la dffereza tra le modaltà del carattere ma o l rapporto tra tal modaltà. 3

5 I caratter quattatv vegoo ache dstt dscret e cotu: I u carattere quattatvo dscreto l seme delle modaltà assumbl può essere messo corrspodeza buvoca co u sottoseme de umer ter. I u carattere quattatvo cotuo l seme delle modaltà assumbl può essere messo corrspodeza buvoca co u sottoseme de umer real. 4

6 NO NON ORDINATA o SCONNESSA: * Esemp: sesso, stato cvle, relgoe * Operazo possbl: = o ATTRIBUTI (stat d gradezza QUALITATIVI) CARATTERE : le sue modaltà soo (oggetto d studo) NUMERI CARDINALI (stat d gradezza QUANTITATIVI) MUTABILE STATISTICA: gl attrbut ammettoo u orde d successoe? l carattere MUTA smbol A, B, C,. SI ORDINATA: gl attrbut presetao u prmo e u ultmo terme (o covezoale). DISCRETA N (seme Numer Natural) VARIABILE STATISTICA: umer cardal possoo varare l carattere VARIA IN R (seme Numer Real) smbol X, Y, Z,. CONTINUA 5

7 Ua varable può assumere qualuque valore etro u determato seme d valore, detto DOMINIO della varable. U solo valore COSTANTE Qualuque valore fra due valor VARIABILE CONTINUA Altrmet VARIABILE DISCRETA Varable cotua Varable dscreta Dat cotu Dat dscret 6

8 seme statstco cardaltà carattere modaltà tpo d carattere protocollo elemetare I gruppo Gruppo 0, A, B, AB mutable { } sagugo statstca scoessa II gruppo Sego zodacale Arete; Toro; Gemell; Cacro; Leoe; Verge; Blaca; Scorpoe; Sagttaro; Caprcoro; Acquaro; Pesc mutable statstca ordata cclca { } III gruppo Gudzo fale suffcete mutable statstca {.....} all esame d dscreto ordata scuola meda buoo rettleare ferore dstto ottmo IV gruppo Numero d umer ter compres varable {.... } compoet tra 1 ed u massmo statstca della famgla o oto a pror dscreta (camba fuzoe (eumerable) dell seme statstco) V gruppo Statura ( cm) umer real compres tra u mmo ed u massmo o ot a pror (cambao fuzoe dell seme statstco) varable statstca cotua (msurable) { } 7

9 Esemp d Tp d dat: Cotue Pressoe del sague Statura Peso Età QUANTITATIVI Dscrete Numero d bamb Numero d attacch d asma per settmaa QUALITATIVI Ordal (Categore ordate) Nomal (Categore o ordate) Grado d gravtà del tumore al polmoe Ottmo, Buoo, Suffcete, Scarso, Isuffcete Mglore, uguale, peggore Sesso (mascho/femma) Vvo o morto Gruppo sagugo 0, A, B, AB 8

10 Defzoe d UNITA STATISTICA: S defsce utà statstca l utà elemetare su cu vegoo osservat caratter oggetto d studo. Defzoe d COLLETTIVO: U seme d utà statstche omogeee rspetto a ua o pù caratterstche costtuscoo u collettvo statstco o ua popolazoe. Soo esemp d collettvo statstco: la popolazoe resdete a Roma al cesmeto del 1991, le automobl vedute Itala u certo perodo, gl esercz commercal a Mlao l 1/1/94 alle ore 4. La popolazoe resdete a Roma e gl esercz commercal d Mlao costtuscoo de collettv d stato, quato soo dvduabl maera esatta solo se s fssa u precso state d tempo. Vceversa, le automobl vedute Itala u dato perodo costtuscoo de collettv d movmeto. Se tutte le utà che costtuscoo la popolazoe soo effettvamete osservabl, l collettvo vee detto emprco, altrmet vee detto teorco. Se l seme è costtuto da u umero fto d utà statstche vee detto fto, altrmet vee detto fto. 9

11 Crter d formazoe delle class per le varabl Se l carattere è ua varable cotua, le class sarao ecessaramete eterograde, ovvero defte da tervall. Come fssare gl tervall? No esstoo regole geeral, crter-guda assolut. S possoo però dare delle dcazo d larga massma: ) se s vogloo cofrotare drettamete le frequeze d class dverse, gl tervall devoo avere uguale ampezza; ) se s vogloo detfcare co le class delle tpologe allora gl tervall potrao avere ampezza dversa, fssata fuzoe delle dverse tpologe che s desdera detfcare. (esempo de comu: la classe de 6 comu co oltre abtat detfca grad cetr abtat ; la classe de 1959 comu co meo d abtat dvdua l pccolo aggregato umao ; ecc...) E buo crtero adottare tervall brev, salvo po rure le utà tervall pù amp, a secoda delle esgeze descrttve ed vestgatve. 10

12 Passaggo da ua scala all altra 1 caso: da quattatvo a qualtatvo ordato rettleo. Cosderamo l carattere X=statura ( cm). Possbl sem d modaltà: 1 : 168, 169, 170, 171, 17,... (approssmado la statura a valor ter) : (o m teressa cooscere le stature co la precedete approssmazoe): raggruppo le stature tervall, ad esempo: , ,... 3 : gl tervall potrebbero essere vece solo 3: fo a 165, da 165 a 175, oltre : potre addrttura detfcare le 3 modaltà precedet co degl aggettv: bassa, meda, alta. I questo modo s passa da u carattere quattatvo ad u carattere qualtatvo ordato rettleo. Cosa comporta questo passaggo? Perdta d formazo! 11

13 E possble realzzare ache l passaggo verso? No sempre. Esempo: l lvello d struzoe (mutable ordata rettlea) può essere quatfcato facedo corrspodere ad og ttolo d studo coseguto l umero d a d struzoe ecessar d orma per cosegure quel ttolo. Ma cò mplca delle potes sottostat che o soo sempre accettabl (uguale redmeto ad og ao d studo). Questo secodo passaggo è qud molto complesso e spesso arbtraro, e o sempre possble. 1

14 Classfcazoe de caratter statstc secodo l lvello d msurazoe. CARATTERI CARATTERISTICHE ELABORAZIONI CONSENTITE Caratter Qualtatv (Mutabl) 1. Scala Nomale Operazo cosette: =,. Nessu ordameto delle modaltà (qualtatve). Scala Ordale Operazo cosette: =,, >, <. Le modaltà (qualtatve) possedoo u ordameto semplce Frequeze assolute; frequeze relatve; percetual; altr rapport statstc, ecc. Msure d tedeza cetrale: moda. Msure d mutabltà: dc d eterogetà, etropa, ecc. Frequeze assolute; frequeze relatve; percetual; altr rapport statstc, ecc. Msure d tedeza cetrale: moda. Msure d mutabltà: dc d eterogetà, etropa, ecc. 13

15 CARATTERI CARATTERISTICHE ELABORAZIONI CONSENTITE Caratter Quattatv (Varabl) 3. Scala a Itervall Operazo cosette: +, -. Esste u utà d msura costate, qud ua dstaza tra le modaltà (quattatve) 4. Scala d Rapport Operazo cosette: *,:. Esste uo zero aturale (assoluto) Frequeze assolute, relatve, percetual, cumulate; altr rapport statstc, ecc. Msure d tedeza cetrale: mede aaltche (artmetca, geometrca, ecc.). Msure d varabltà: scostamet semplc med, scarto quadratco medo, varaza, campo d varazoe, coeffcete d varazoe, ecc. Frequeze: come sopra. Msure d tedeza cetrale: come sopra. Msure d varabltà: come sopra.. 14

16 Ua tabella è forse l modo pù semplce per stetzzare ua sere d osservazo e può essere utlzzata per tutt tp d dat. Le tabelle forscoo maggor formazo quado o soo troppo complesse. Come regola geerale, le tabelle e le coloe al loro tero devoo essere sempre defte co charezza. Se soo utlzzate delle utà d msura, esse devoo essere specfcate. S cosder la dstrbuzoe d uo stesso carattere due stuazo (luogh o temp) dverse. Esempo: Dstrbuzoe de lvell d colesterolo serco.94 soggett della popolazoe maschle degl Stat Ut, Lvello d colesterolo (mg/100 ml) Età 5-34 Età Numero d soggett Numero d soggett Totale Suppoamo d volere cofrotare due grupp d soggett per valutare se l lvello d colesterolo è dverso. 15

17 Poché soggett pù aza soo pù umeros, o è corretto cofrotare le coloe delle frequeze assolute de due grupp. Al cotraro, l cofroto delle frequeze relatve ha u sgfcato. MA: l cofroto tra le composzo de due collettv è codzoato dal fatto che ess hao umerostà dversa. Occorre qud rdurre la umerostà de due collettv allo stesso valore, seza però alterare la composzoe tera de collettv stess. Questo può avvere calcolado le frequeze relatve, co le qual le umerostà de due collettv vegoo rese par all utà. Calcolamo qud le frequeze relatve e quelle percetual. I che modo? f p 1,..., f è detta FREQUENZA RELATIVA f * 100 p è detta FREQUENZA PERCENTUALE 0 f 1 per 1,..., fatt f e 0 per og m 1 f 1 m 1 p 100% La frequeza relatva d u tervallo è la percetuale del umero d osservazo che appare ell tervallo stesso. Le frequeze relatve soo utl per cofrotare sere d dat che cotegoo umer dvers d osservazo. 16

18 Età 5-34 Età Lvello d colesterolo Numero d soggett Frequeza relatva Numero d soggett Frequeza relatva (mg/100 ml) (%) (%) Totale f 1 per 1,..., fatt f e 0 1 f 1 per og 17

19 Sulle dstrbuzo delle frequeze relatve e/o percetual dveta possble effettuare cofrot. S può dre ad esempo che: * soggett pù aza presetao lvell d colesterolo serco pù elevat rspetto a pù gova; * soggett pù gova hao ua proporzoe pù elevata d osservazo al d sotto d 00 mg/100ml, metre pù aza presetao ua proporzoe pù elevata al d sopra d questo valore. Osservazo 1. La dstrbuzoe delle frequeze relatve e quella delle frequeze percetual permettoo cofrot, ma el passaggo dalla dstrbuzoe d frequeza ad esse s perde u formazoe mportate: la umerostà complessva del collettvo a cu la dstrbuzoe s rfersce. E qud buoa orma rportare, a faco della dstrbuzoe delle frequeze relatve ache la dstrbuzoe d frequeza (o almeo la umerostà del collettvo d rfermeto).. La frequeza relatva d ua classe c dà l peso statstco d quella classe sul totale. 3. Dalla dstrbuzoe d frequeza posso sempre rcavare la dstrbuzoe delle frequeze relatve (o %), qualuque sa l carattere (mutable o varable). 4. Dalla dstrbuzoe delle frequeze relatve posso rsalre alla dstrbuzoe d frequeza solo se coosco la umerostà del collettvo statstco. 5. Il umero d cfre decmal da cosderare quado s calcolao le frequeze relatve deve essere: * l mmo possble e tale che og cfra da formazo sgfcatve (è utle rportare ad esempo 10 decmal...). 18

20 DEFINIZIONE: Date utà statstche d cu presetao la -esma modaltà, s defsce FREQUENZA RELATIVA -esma l rapporto f e FREQUENZA PERCENTUALE l rapporto p f *100 *100 La somma d tutte le frequeze relatve è uguale a 1; metre la somma delle frequeze percetual è uguale a

21 DEFINIZIONE: Dato u carattere X co m modaltà ordate seso crescete, s dca co N... 1 la FREQUENZA ASSOLUTA CUMULATA, co F f f... 1 f la FREQUENZA RELATIVA CUMULATA, e co P p p... 1 p la FREQUENZA PERCENTUALE CUMULATA corrspodete alla -esma classe. 0

22 Frequeze assolute e relatve de lvell d colesterolo serco 94 soggett della popolazoe maschle degl Stat Ut, Età 5-34 Età Lvello d colesterolo (mg/100 ml) Numero d soggett Frequeza relatva (%) Frequeza relat. cumulata crescete Numero d soggett Frequeza relatva (%) Frequeza relat. cumulata decrescete Totale

23

24 ESEMPIO: Suppoamo d voler studare le cosegueze del basso peso alla ascta tra eoat. Allo scopo d aalzzare le dmeso del problema, esamamo prma d tutto la dstrbuzoe del peso alla ascta d tutt bamb at egl Stat Ut el Separamo queste osservazo tervall d uguale ampezza; le frequeze corrspodet soo llustrate ella Tabella seguete: Peso alla ascta ( gramm) N eoat Frequeza relatva (%) Totale

25 Peso alla ascta ( gramm) Frequeza relatva (%) Freq. relatva cumulata crescete Freq. relatva cumulata decrescete Totale

26 RAPPRESENTAZIONI GRAFICHE Da ua dstrbuzoe statstca o s possoo sempre coglere co mmedatezza e facltà tutte le formazo essa coteute. A questo problema s può ovvare utlzzado partcolar rappresetazo grafche, otteute sttuedo u opportua corrspodeza tra et geometrc ed et umerc. Ua rappresetazoe grafca è, rspetto alla corrspodete dstrbuzoe statstca: Pù mmedata da leggere, terpretare, stetzzare e memorzzare; Meo rcca quato a coteuto formatvo. Per questo è opportuo, geerale, rportare etrambe. Le possbl rappresetazo grafche d ua dstrbuzoe statstca dpedoo dal tpo d carattere. I lea geerale è possble rappresetare ua dstrbuzoe u sstema d ass cartesa ortogoal solo se l carattere è ua varable. Gl esemp che seguoo llustrao alcue delle possbl rappresetazo grafche d ua dstrbuzoe statstca, dstte sulla base del tpo d carattere. 5

27 1. Grafc a barre (a astr e a coloe) per mutabl Dagramma a astr vertcal o a coloe: è composto da ua successoe d tat astr (rettagol vertcal) quate soo le modaltà della mutable. I astr soo equdstat; la loro lughezza è uguale o proporzoale alla frequeza della modaltà corrspodete. Le frequeze soo rportate sull asse Y. Decess per fortuo 100 bamb d età compresa tra 5 e 9 a, USA, Causa Numero d decess Icdete stradale 48 Aegameto 14 Icdete domestco 1 Omcdo 7 Altro 19 TOTALE Numero d decess Icdete stradale Aegameto Icdete domestco Omcdo Altro Causa del decesso 6

28 Dagramma a astr orzzotal: è composto da ua successoe d tat astr orzzotal quate soo le modaltà della mutable. Le rghe soo equdstat; la loro lughezza è uguale o proporzoale alla frequeza della modaltà corrspodete. Le frequeze soo rportate sull asse X. Decess per fortuo 100 bamb d età compresa tra 5 e 9 a, USA, Causa Numero d decess Icdete stradale 48 Aegameto 14 Icdete domestco 1 Omcdo 7 Altro 19 TOTALE 100 Altro 19 Causa del decesso Omcdo Icdete domestco Aegameto Icdete stradale Numero d decess 7

29 Cosderazo geeral su dagramm a astr. I grafc a barre hao u solo asse (vertcale el caso de grafc a astr vertcal o a coloe, orzzotale el caso de grafc a astr orzzotal) sul quale soo rportate le frequeze. L asse questoe è scala graduata secodo l utà d msura che s è scelta per rappresetare le frequeze. Sull altro asse soo rportate le modaltà qualtatve della mutable che per covezoe soo equdstat. Se la mutable è scoessa, le modaltà possoo essere rportate u orde qualuque; se è ordata, le modaltà vao rportate rspettado tale orde. 8

30 Dagramma a astr multpl: s pogoo a cofroto due sem statstc classfcat secodo l medesmo carattere. Og astro vee affacato, a scopo comparatvo, al astro che corrspode alla medesma modaltà ell altro seme. Numero d sucd (%) per class d età e sesso ISTAT, Ao 1995 A Masch Femme Fo a e oltre TOTALE Percetual Masch Femme 0.0 Fo a e oltre Età 9

31 Dagramma a astr suddvs: per og classe della dstrbuzoe vegoo forte due frequeze, d cu ua è parte dell altra. Og astro vee segmetato per mettere evdeza la composzoe tera d cascua classe. Numero d sucd (%) per regoe e sesso - ISTAT, 1995 Rego Masch Femme Pemote Valle d'aosta Lombarda Treto-Alto Adge Veeto Frul-Veeza Gula Lgura Emla-Romaga Toscaa Umbra Marche Lazo Abruzzo Molse Campaa Pugla Baslcata Calabra Scla Sardega

32 P e m o t e V a l l e d ' A o s t a L o m b a r d a T r e t o - A l t o A d g e V e e t o F r u l - V e e z a G u l a L g u r a E m l a - R o m a g a T o s c a a U m b r a M a r c h e L a z o A b r u z z o M o l s e C a m p a a P u g l a B a s l c a t a C a l a b r a S c l a S a r d e g a Età Percetual Femm Masch

33 Grafco a torta (areogramma crcolare) per mutabl: è u dagramma crcolare a settor co agol al cetro proporzoal alle frequeze delle sgole modaltà della mutable. se la mutable è ordata, settor devoo sussegurs rspettado tale orde. Co questo tpo d grafco s poe maggormete evdeza, rspetto a tp d grafc precedet, l mportaza relatva delle frequeze delle sgole modaltà rspetto alla frequeza totale del carattere. Peso erogate per tpo (%) ISTAT, Ao 1995 Tpo d pesoe Percetuale Ivaldtà 89.7 Idetare 4.0 Assstezal 6. Beemereza 0.1 TOTALE Ivaldtà Idetare Assstezal Beemereza

34 Cartogramm per sere geografche - terrtoral: I cartogramm soo partcolar rappresetazo grafche adatte alle sere terrtoral. Per la loro costruzoe occorre dsporre d ua carta geografca cu sao charamete delmtate le dverse rpartzo geografche (es. stat, rego, provce, ) cosderate ella sere. Cartogramma a rpartzo colorate: Le rpartzo geografche soo le rego. Il colore assocato a cascua classe d valor cresce d testà al crescere della frequeza. Le frequeze percetual soo mort per tumore og abtat. Mort per tumore og abtat. Ao 1983 Regoe Mort per tumore Pemote 65.6 Valle d'aosta 57.4 Lombarda 75.3 Treto-Alto Adge 34.1 Veeto 5.4 Frul-Veeza Gula Lgura Emla-Romaga Toscaa 99.5 Umbra 44.9 Marche 46.9 Lazo 16.4 Abruzz Molse Campaa Pugla Baslcata 14.3 Calabra 18.0 Scla Sardega

35 Rego talae - Mort per tumore Rego talae 300 a 347 (3) 5 a 300 (5) 16 a 5 (4) 150 a 16 (3) 14 a 150 (5) 34

36 Cartogramma a coloe (cartodagramma): Le rpartzo geografche soo le rego. Le frequeze (assolute o percetual) soo rappresetate attraverso coloe d altezza proporzoale a valor relatv a cascua regoe. Rego talae - Mort per tumore 35

37 Dagramma cartesao a cae d orgao (ad aste, a det d pette): S utlzza per dstrbuzo co class omograde. Sull asse X s rportao valor putual della varable; sull asse Y le frequeze corrspodet. S ottee u seme d m put el pao (m = umero d modaltà della varable). Per redere maggormete vsbl tal put s traccao de segmet vertcal coguget l ascssa co l puto del pao corrspodete. N.B.: o è corretto cogugere put co ua spezzata poché la varable è dscreta, e o ammette valor termed a quell dcat sull asse X. Il grafco seguete è caratterzzato da u sstema dmetrco: questo sgfca che l utà d msura degl ass X e Y è dversa (se vece cocde, allora s drà moometrco). La scelta tutta covezoale dell utà d msura de ass codzoa fortemete la rappresetazoe. 36

38 Famgle talae per umero d compoet (ao 1990) (Fote: ISTAT, Compedo statstco talao, edzoe 1993). umero d compoet umero d famgle (dat mglaa) frequeze relatve f = / , , , , , , , o pù (*) 40 0, ,0000 (*) s è scelto 8,5 come valore rappresetatvo F a m g le ta la e p e r u m e ro d c o m p o e t (a o ) Famgle (frequeze %) N u m e r o d c o m p o e t 37

39 Noostate o sa corretto cogugere put co ua spezzata, poché la varable è dscreta e la spezzata descrve ua cotutà rreale, a volte può essere ugualmete d auto farlo per coglere meglo l adameto della dstrbuzoe. La rappresetazoe grafca che s ottee questo caso è deomata polgoo d frequeza. F a m g le ta la e p e r u m e ro d c o m p o e t (a o ) Famgle (frequeze %) N u m e r o d c o m p o e t 38

40 30 F a m g le ta la e p e r u m e ro d c o m p o e t (a o ) 5 0 Famgle (frequeze %) o pù (*) N u m e r o d c o m p o e t 39

41 Grafco d ua sere storca: Il grafco s ottee rportado sull asse X temp cu s è rlevato l feomeo (ad esempo gl a) ed ordata valor regstrat della gradezza osservata. Se l feomeo rlevato ella sere temporale vara co cotutà el tempo, allo scopo d evdezare meglo l evoluzoe del feomeo el corso del tempo, può essere utle collegare co segmet d retta put del pao: cò equvale ad assumere che tra due temp cosecutv osservat l feomeo abba seguto u adameto leare. Cas d malara otfcat Itala el perodo (Fote: ISTAT, Le rego cfre, 1994) A Cas d A Cas d A malara malara Cas d malara

42 600 Cas d malara otfcat Itala el perodo Numero d cas d malara A 41

43 MEDIA ARITMETICA Le tabelle, ache se molto utl per orgazzare e stetzzare dat, o cosetoo tuttava d formulare affermazo stetche quattatve e che caratterzzo ua dstrbuzoe el suo seme. Per fare cò dspoamo delle msure d stes umerca. La caratterstca pù comuemete studata d ua sere d dat è l suo ce tro, o l puto cu le osservazo tedoo a raccoglers. La msura d tedeza cetrale pù comuemete utlzzata è la meda artmetca o meda. La meda è calcolata sommado tutte le osservazo ua sere d dat e dvdedo per l umero totale delle msurazo. I geerale c AMMONTARE TOTALE DEL N DI UNITA' STATISTICHE CARATTERE Se abbamo l protocollo elemetare, come s fa ad otteere c? c 1 1 4

44 43 Se abbamo ua dstrbuzoe d frequeza m,..., 1 ; come s fa ad otteere c? c c m m 1 m 1 1 Se abbamo ua dstrbuzoe d frequeza m,..., 1 ; 1 occorre determare m,..., 1, ˆ 1 : c c m m 1 m 1 1 ˆ ˆ ˆ N.B.: poché m m m f È possble calcolare ache a partre dalla dstrbuzoe delle frequeze relatve m f,..., 1 ; m 1 f ˆ

45 ESERCIZI SUL CALCOLO DI NELLE DIVERSE SITUAZIONI. 1) Co l protocollo elemetare: I temp d arrvo d 8 uotator ua battera d 00 metr stle lbero soo stat seguet ( mut e secod): 1:3 1:18 1: 1: 1:4 1:19 1:19 1:0 Calcolare l tempo medo artmetco della battera. Soluzoe: Prma d tutto è ecessaro rdurre dat a u uca utà d msura, ad esempo l muto secodo (o, equvaletemete, l muto prmo): Il tempo medo artmetco della battera rsulta par a ( ) / 8 = 80,875 sec., ovvero poco meo d 1 muto e 1 secod 8 1 c

46 ) Co la dstrbuzoe 1 m ;.,..., DISTRIBUZIONI DI 1863 FAMIGLIE ITALIANE SECONDO IL NUMERO DI COMPONENTI Numero d compoet Numero d famgle c (440 * ) (41 * 3) (401* 4) (177 * 5) (101* 6) ,

47 3) Co la dstrbuzoe ; f 1,..., m, gor d asseza. Dstrbuzoe delle frequeze relatve per u campoe d dpedet d u azeda classfcat secodo l umero d gor d asseza dal lavoro per malatta el mese d geao 1993: X=Gor d asseza Frequeze relatve f = o oto 0 * * 0.15 * * ,675 fatt: 1 m m f 46

48 4) Co la dstrbuzoe 1 ; 1,..., m, laureat. Cosderamo la dstrbuzoe de laureat Ecooma el 1986 Itala secodo le class d età alla laurea. Class d età Frequeze assolute oltre Totale 613 Notamo subto che le class cu è stato suddvso l carattere o soo d ampezza regolare e che l ultma d queste è aperta a destra. Duque sceglamo u valore ragoevole per trasformare tale classe assumedo come estremo superore, per esempo, 40 a. Calcolamo qud valor cetral delle class: 3.5, 5, 7, 9 e 35. Ife possamo calcolare la meda artmetca ella seguete maera: Possamo cocludere percò che Itala, el 1986, laureat Ecooma avevao u età meda d 6.7 a. 47

49 ESEMPIO: I seguet valor s rferscoo a temp d sopravvveza ( mes) d 6 ratt dopo trattameto co radazo: ,4 1,7,3,5 3, 3,8 Calcolare la meda artmetca ,14 1,7,3,5 3, 3,8 6 14,9 6,48,5 Costruamo ora la dstrbuzoe d frequeza partedo dal protocollo elemetare dato: c 1,0,0 (1,5) 1,5* = 3,0 3,0 (,5),5 * = 5 3,0 4,0 (3,5) 3,5 * = 7 Totale c ,5 48

50 PROPRIETA DELLA MEDIA ARITMETICA La meda artmetca delle osservazo è quel valore che, sosttuto a cascu valore dvduale, lasca alterato l ammotare totale del carattere. 1 a propretà) IDENTITA DI SOMMA: Il valore costate, attrbuto a cascua delle utà, è tale da rprodurre, ell seme, l ammotare totale del carattere. ( smbol): m 11 a propretà) NULLITA DELLA SOMMA ALGEBRICA DEGLI SCARTI: la somma algebrca degl scart tra sgol valor e la loro meda artmetca è 0. ( smbol): 1 m

51 50 3 a propretà) MINIMO DELLA SOMMA DEI QUADRATI DEGLI SCARTI: la somma algebrca de quadrat degl scart tra sgol valor e la loro meda artmetca è MINIMA. MINIMO 1 h h MINIMO per coè 1. Perché predamo l quadrato? Per trasformare ua dffereza (che può essere egatva) ua dstaza (che è sempre postva, o al pù ulla). I questo modo esprme d quato s allotaa dalla meda. Dmostrazoe per assurdo: Suppoamo che : h h h h h h h h h h h h IMPOSSIBILE!!!

52 Volum esprator forzat u secodo 13 adolescet asmatc Soggetto Volume espratoro forzato u secodo ( ltr) ,95 ltr ,73 ltr 13 51

53 La meda è estremamete sesble a valor solt. Spesso l errore potrebbe o essere così evdete, oppure l osservazoe solta potrebbe addrttura o essere u errore. Poché l ostro obettvo è quello d caratterzzare u tero gruppo d dvdu, potremmo preferre ua msura d stes che o sa così sesble ad og sgola osservazoe. MEDIANA Ua msura d tedeza cetrale che o è così sesble al valore d cascua msurazoe è la medaa, che può essere utlzzata come msura d stes per dat ordal, dscret e cotu. La medaa è defta come l cquatesmo percetle d ua sere d msurazo; se ua lsta d osservazo è classfcata orde crescete, la metà de valor sarà maggore o uguale alla medaa, metre l altra metà sarà more o uguale ad essa. Pertato, se ua sere d dat cotee u totale d osservazo dove è dspar, la medaa è l valore cetrale o la msurazoe corrspodete a [(+1)/]; se è par, la medaa è la meda de due valor cetral, l osservazoe corrspodete a (/) e a [(/)+1]. 5

54 Volum esprator forzat u secodo 13 adolescet asmatc Soggetto Volume espratoro forzato Volume espratoro forzato u secodo ( ltr) u secodo ( ltr) Medaa = (13+1)/ = 7 osservazoe =.8 ltr Pertato, la medaa del volume espratoro forzato u secodo rmarrà.8 ltr. La medaa è defta robusta, coè molto meo sesble a valor solt rspetto alla meda. 53

55 MEDIANA Determable ache rspetto a caratter QUALITATIVI, purché RIGOROSAMENTE ORDINABILI (Mutabl Ordate Rettlee) ESERCIZIO 1: Suppoamo d avere u collettvo d 7 professor uverstar, per qual studamo l carattere: CLASSE DI STIPENDIO (5 modaltà: I, II, III, IV, V). Il protocollo elemetare è: I, IV, III, V, II, II, III. ORDINIAMO IL PROTOCOLLO: I, II, II, III, III, IV, V =7 dspar u posto cetrale: (+1)/ = 8/ = 4 posto ella graduatora ordata, l posto cetrale (4 ) è occupato da u professore che percepsce uo stpedo la cu classe è III Me = III a classe d stpedo. 54

56 ESERCIZIO : Suppoamo che al ostro collettvo d 7 professor uverstar se e agguga 1, così da avere 8. Il carattere studato è sempre la CLASSE DI STIPENDIO (5 modaltà: I, II, III, IV, V). Il protocollo elemetare è: I, IV, III, V, II, II, III, V. ORDINIAMO IL PROTOCOLLO: I, II, II, III, III, IV, V, V =8 par due post cetral: /= 4 posto e (/)+1 = 5 posto ella graduatora ordata: Me = III a classe d stpedo. ESERCIZIO 3: Partedo dal collettvo zale d 7 professor uverstar, e aggugamo uo co CLASSE DI STIPENDIO II. Il protocollo elemetare è: I, IV, III, V, II, II, III, II. ORDINIAMO IL PROTOCOLLO: I, II, II, II, III, III, IV, V =8 par due post cetral: / = 4 posto e (/)+1 = 5 posto ella graduatora ordata: tal caso le modaltà che corrspodoo a post cetral o cocdoo s hao modaltà medae: Me = II a e III a classe d stpedo. 55

57 ESERCIZIO 4: Suppoamo d avere u collettvo d 0 doe su cu osservamo l carattere NUMERO DI FIGLI AVUTO. Il protocollo elemetare è: 0, 3, 1, 1,, 5, 1, 0, 4,, 0, 1, 3,, 1, 6, 1,,, 1. ORDINIAMO IL PROTOCOLLO: 0, 0, 0, 1, 1, 1, 1, 1, 1, 1,,,,,, 3, 3, 4, 5, 6. =0 par due post cetral: / = 10 posto (modaltà 1) e (/)+1 = 11 posto (modaltà ) ella graduatora ordata: tal caso le modaltà che corrspodoo a post cetral o cocdoo e per covezoe se e fa la MEDIA ARITMETICA tal caso è possble. Me = (1+)/ = 1.5 fgl. 56

58 ESERCIZIO 5: Suppoamo d avere u collettvo d 11 studet su cu osservamo l carattere GIUDIZIO ALL ESAME DI SCUOLA MEDIA INFERIORE. Il protocollo elemetare è: Buoo, Suffcete, Ottmo, Ottmo, Suffcete, Suffcete, Dscreto, Dscreto, Buoo, Dstto, Dscreto. ORDINIAMO IL PROTOCOLLO: Suff., Suff., Suff., Dscreto, Dscreto, Dscreto, Buoo, Buoo, Dstto, Ottmo, Ottmo. =11 dspar u posto cetrale: (+1)/ = 6 posto Me = Dscreto ESERCIZIO 6: Aggugamo uo studete, così da avere u collettvo d 1 studet su cu osservamo che l carattere GIUDIZIO ALL ESAME DI SCUOLA MEDIA INFERIORE è par a Dscreto. Il protocollo elemetare è: Buoo, Suffcete, Ottmo, Ottmo, Suffcete, Suffcete, Dscreto, Dscreto, Buoo, Dstto, Dscreto, Dscreto. ORDINIAMO IL PROTOCOLLO: Suff., Suff., Suff., Dscreto, Dscreto, Dscreto, Dscreto, Buoo, Buoo, Dstto, Ottmo, Ottmo. =1 par due post cetral: / = 6 posto e (/)+1 = 7 posto Me = Dscreto 57

59 ESERCIZIO 7: Suppoamo che l 1 studete serto presetasse u GIUDIZIO ALL ESAME DI SCUOLA MEDIA INFERIORE par a Buoo. Il protocollo elemetare è: Buoo, Suffcete, Ottmo, Ottmo, Suffcete, Suffcete, Dscreto, Dscreto, Buoo, Dstto, Dscreto, Buoo. ORDINIAMO IL PROTOCOLLO: Suff., Suff., Suff., Dscreto, Dscreto, Dscreto, Buoo, Buoo, Buoo, Dstto, Ottmo, Ottmo. =1 par due post cetral: / = 6 posto e (/)+1 = 7 posto Abbamo due Medae = Dscreto e Buoo. ESERCIZIO 8: Suppoamo d avere u collettvo d 0 studet su cu osservamo l carattere VOTO ALL ESAME DI MATURITA. Il protocollo elemetare è: 60, 5, 44, 36, 39, 41, 51, 57, 50, 48, 46, 36, 36, 40, 45, 60, 44, 43, 55, 39. ORDINIAMO IL PROTOCOLLO: 36, 36, 36, 39, 39, 40, 41, 43, 44, 44, 45, 46, 48, 50, 51, 5, 55, 57, 60, 60. =0 par due post cetral: / = 10 posto e (/)+1 = 11 posto ella graduatora ordata: tal caso le modaltà che corrspodoo a post cetral o cocdoo e per covezoe se e fa la MEDIA ARITMETICA tal caso è possble. Me = (44+45)/ =

60 ESERCIZIO 9: Suppoamo d avere la seguete dstrbuzoe degl scrtt all Uverstà ( totale) ell a.a per grupp d cors d laurea: GRUPPI a ISCRITTI Scetfco Medco Igegerstco Agraro Ecoomco Poltco-socale Gurdco Letteraro TOTALE Qual è la medaa? 59

61 ESERCIZIO 10: Sa data la classfcazoe della popolazoe resdete Itala, d età superore a 6 a, per grado d struzoe (Fote: ISTAT, 1981) GRADO DI ISTRUZIONE FREQUENZA Aalfabet Alfabet seza ttolo d studo Lceza d scuola elemetare Lceza d scuola meda ferore Dploma d scuola meda superore Laurea TOTALE Determare l grado d struzoe medao. = è par, qud abbamo due post cetral: / = e (/)+1 = A questo puto occorre costrure la dstrbuzoe CUMULATA CRESCENTE. S ottee qud che l grado d struzoe MEDIANO è la terza modaltà, coè lceza d scuola elemetare. 60

62 ESERCIZIO 11: Sa data la classfcazoe delle famgle talae per umero d compoet (Fote: ISTAT, 1993) Numero d compoet Numero d famgle (dat mglaa) X Dstrubuzoe cumulata X X X X X X X o pù (*) 40 X (*) s è scelto 8,5 come valore rappresetatvo Determare l umero medao d compoet. = famgle è dspar, qud abbamo u posto cetrale: (+1)/ = posto A questo puto occorre costrure la dstrbuzoe CUMULATA CRESCENTE. S ottee qud che l umero MEDIANO d compoet è par a 3. 61

63 ESERCIZIO 1: Cosderamo ora ua varable dscreta. Sa data la dstrbuzoe delle abtazo d uova costruzoe Itala el 198 secodo l umero d staze (abtazo fabbrcat resdezal). Numero d staze N d abtazo X Dstrubuzoe cumulata X X X e pù qualuque Determare l umero medao d staze. = abtazo è dspar, qud abbamo u posto cetrale: (+1)/ = / = posto A questo puto occorre costrure la dstrbuzoe CUMULATA CRESCENTE. 3 4 è l tervallo medao, quello cu s trova la MEDIANA. Qual è la medaa? Ipotes d uforme dstrbuzoe delle abtazo dell tervallo 3 4: tale tervallo cotee modaltà suddvdo equamete la frequeza tra le modaltà attrbuamo ad esempo frequeza ( /) alla modaltà tre staze e frequeza alla modaltà quattro staze. 6

64 X Dstrubuzoe cumulata X X X = X qualuque Pertato, la medaa è par a 4 staze. 63

65 QUARTILI S calcolao dvdedo l collettvo ordato = 4 grupp d uguale umerostà. I term percetual, og gruppo ha u umero d utà par al 5% del totale. X ¼ = 1 quartle X ½ = quartle = Medaa X ¾ = 3 quartle Qual è la percetuale delle utà statstche che hao u valore del carattere X o superore a X ¼? Il 5%. Qual è la percetuale delle utà statstche che hao u valore del carattere X o superore a X ¾? Il 75%. SESTILI S calcolao dvdedo l collettvo ordato = 6 grupp d uguale umerostà. 64

66 ESERCIZIO: Data la seguete dstrbuzoe de lvell d colesterolo serco 1067 soggett della popolazoe maschle degl Stat Ut, d età 5-34 a ( ), calcolare la medaa e quartl del lvello d colesterolo. Lvello d colesterolo (mg/100 ml) Numero d soggett Frequeza cumulata Totale 1067 = 1067 soggett è dspar, qud abbamo u posto cetrale: (+1)/ = 1068/ = 534 posto. Dopo aver calcolato la dstrbuzoe cumulata crescete, posso vedere che l tervallo medao è Ma se voglo cooscere l valore della medaa? Suppogo l uforme dstrbuzoe, dvdo 44 per l ampezza dell tervallo medao; calcolo po la dstrbuzoe cumulata per og valore putuale dell tervallo e ottego che la medaa è par a 19. Aalogamete, ottego che l tervallo 1 quartle è e l 1 quartle (67 posto) è 169 mg/100 ml; metre l 3 quartle è l tervallo e allo stesso modo calcolo l valore putuale. 65

67 MODA Ua terza msura d tedeza cetrale è la moda, che può essere utlzzata come msura d stes per tutt tp d dat. La moda d ua sere d valor è l osservazoe che s verfca co maggore frequeza. La moda è determable per og tpo d carattere. La moda è determable a partre della dstrbuzoe, o f, o f *100. I ua dstrbuzoe v possoo essere pù modaltà che presetao l massmo delle frequeze. I questo caso, la dstrbuzoe avrà pù d ua moda. ESEMPIO d dstrbuzoe BIMODALE: Le due mode soo 1 e 3. Se avess tre mode dstrbuzoe TRIMODALE. 66

68 ESERCIZIO 1: Moda d ua MUTABILE SCONNESSA Dstrbuzoe degl scrtt all Uverstà (Totale) ell a.a per grupp d cors d laurea. Grupp a Iscrtt Scetfco Medco Igegera Agraro Ecoomco Poltco-socale Gurdco Letteraro TOTALE Moda = Gruppo Letteraro. ESERCIZIO : Moda d ua MUTABILE ORDINATA Dstrbuzoe della popolazoe per grado d struzoe (ISTAT, 1991). Grado d struzoe a Popolazoe Aalfabet Alfabet prv d ttolo d studo Lceza d Scuola Elemetare Lceza d Scuola Meda Iferore Dploma d Scuola Meda Superore Laurea TOTALE Moda = Lceza d Scuola Elemetare. 67

69 ESERCIZIO 3: Moda d ua VARIABILE DISCRETA Dstrbuzoe delle famgle talae per umero d compoet (Fote: ISTAT, Compedo statstco talao, edzoe 1993). Numero d compoet Numero d famgle (dat mglaa) o pù Frequeza relatva f Moda = compoet. OSSERVAZIONE: l ultma classe è u tervallo. 68

70 ESERCIZIO 4: Moda d ua VARIABILE CONTINUA (class d uguale ampezza) Frequeze assolute e relatve de lvell d colesterolo serco 94 soggett della popolazoe maschle degl Stat Ut, Età 5-34 Età Lvello d Numero d Frequeza Numero d Frequeza colesterolo soggett relatva soggett relatva (mg/100 ml) (%) (%) Totale Moda per soggett d età 5-34 a = mg/100 ml. Moda per soggett d età a = mg/100 ml. 69

71 ESERCIZIO 5: Moda d ua VARIABILE CONTINUA (class d ampezza dversa) Dstrbuzoe de comu tala per class d ampezza demografca. (Fote: ISTAT, Compedo statstco talao, edzoe 199). class d ampezza demografca -1 - umero d comu fo a abtat oltre I tal caso, per dvduare la moda, poché l ampezza degl tervall è dversa, o s possoo cofrotare drettamete le frequeze (assolute o relatve) S deve elmare tale elemeto d dverstà tra le class; questo avvee costruedo, per og classe, l rapporto tra la frequeza e la corrspodete ampezza d : Destà d frequeza =1,, d La moda deve, qud, essere dvduata sulla base della pù elevata Destà d frequeza. 70

72 class d ampezza demografca -1 - N comu Destà d frequeza fo a abtat /1000 = 1, /1000 = 1, /3000 = 0, /5000 = 0, /10000 = 0, /30000 =0, /50000 = 0, / = 0, /50000 =0,0000 Oltre * 6 6/ =0, * potzzo L tervallo modale è fo a abtat. 71

73 MISURE DI VARIABILITA Per sapere quato sa realmete valda la msura d tedeza cetrale calcolata, dobbamo avere u dea della varabltà tra valor de dat. Tutte le osservazo tedoo ad essere sml e percò a stuars vco al cetro, o soo dstrbute u ampo tervallo d valor? ESEMPIO: Temperature mme goralere regstrate a Bolzao el mese d aprle 1985 ( C): Msuramo la varabltà: 7

74 1) CAMPO DI VARIAZIONE (o INTERVALLO DI VARIABILITA o RANGE) Uo de umer che può essere utlzzato per descrvere la varabltà ua sere d dat è l campo d varazoe. Il campo d varazoe d u gruppo d msurazo è defto come la dffereza tra l osservazoe pù grade e quella pù pccola. I V = X MAX X MIN = 7.3 C (-.6 C) = 9.9 C = [X () X (1) ] È uguale a 0 se o c è varabltà e aumeta all aumetare della varabltà; No sfrutta tutte le formazo dspobl È fortemete dpedete dall evetuale preseza d dat aomal. È espresso ella stessa utà d msura della varable X. La sua utltà è molto lmtata, quato esso cosdera solo valor estrem d ua sere d dat e o la maggoraza delle osservazo. Pertato, come la meda, è molto sesble a valor eccezoalmete grad o eccezoalmete pccol. 73

75 ) DEVIANZA Dev(X) = 1 1 = = 1 ESEMPIO: 30 10,6 10,6 3, 4C ,14 3,4 565,14 350,89 14,48 Dev( X ) 565,14 30 C È uguale a 0 se o c è varabltà e aumeta all aumetare della varabltà; È espressa el quadrato dell utà d msura della varable X. È fluezata dal valore d. 74

76 3) VARIANZA V(X) = Var(X) = DEV(X) = = 1 ESEMPIO: 14,48C V ( X ) Var( X ) 7,14C 30 Rspetto a Dev(X), o è pù fluezata dal valore d. 75

77 4) SCARTO QUADRATICO MEDIO o DEVIAZIONE STANDARD (o Scostameto Quadratco Medo dalla Meda Artmetca) SD(X) = DS(X) = S (X) = V (X ) = 1 = 1 1 = 1 ESEMPIO: SD( X ) DS( X ) S ( X ) Var( X ) 7,14C, 67C Per la propretà d mmo della meda artmetca, DS(X) è l mmo degl scostamet quadratc med da u qualuque altro valore medo. È espresso ella stessa utà d msura d X. Rspetto agl scostamet semplc med, sovrappesa gl scart pù elevat, perché l eleva al quadrato. 76

78 5) COEFFICIENTE DI VARIAZIONE (o COEFFICIENTE DI VARIABILITA ) C.V.(X) = DS ( X ) ESEMPIO: 3.4 DS ( X ) C C. V.( X ) % 3.4C È u umero puro (o ha utà d msura). No dpede dal valor medo della X. Può essere utlzzato per cofrotare la varabltà: Dello stesso carattere due o pù collettv avet mede dverse. Dello stesso carattere espresso dverse utà d msura. D due caratter dvers per utà d msura e per lvello medo. 77

79 ESEMPIO: Sa data la seguete dstrbuzoe de volum esprator forzat u secodo 13 adolescet asmatc. Soggetto Volume espratoro forzato u secodo ( ltr) M Ma ltr Me posto X Me.8 Mo = Tutt valor o esste u uca moda perché tutt valor appaoo ua volta sola I V ltr V ( X ) ltr 13 SD ( X ) V ( X ) 0.36 ltr 0.6 ltr CV ( X ) * ltr 0.6 ltr 1

Lezione 4. La Variabilità. Lezione 4 1

Lezione 4. La Variabilità. Lezione 4 1 Lezoe 4 La Varabltà Lezoe 4 1 Defzoe U valore medo, comuque calcolato, o è suffcete a rappresetare l seme delle osservazo effettuate (o l seme de valor assut dalla varable statstca); è ecessaro qud affacare

Dettagli

Variabilità = Informazione

Variabilità = Informazione Varabltà e formazoe Lo studo d u feomeo ha seso solo se esso s preseta co modaltà/testà varabl da u soggetto all altro. Ad esempo, se dobbamo studare l reddto ua certa regoe è ecessaro osservare utà statstche

Dettagli

LE MEDIE. Quadratica. Italo Nofroni. Statistica medica. Medie. Le medie vengono classificate in due gruppi

LE MEDIE. Quadratica. Italo Nofroni. Statistica medica. Medie. Le medie vengono classificate in due gruppi Le mede Italo Nofro LE MEDIE Statstca medca Le mede (o valor med) soo dc d tedeza cetrale e costtuscoo u modo semplce ed mmedato per stetzzare u solo valore dat eterogee raccolt el collettvo oggetto d

Dettagli

Facoltà di Economia - STATISTICA - Corso di Recupero a.a Prof.ssa G. Balsamo CONCETTI di BASE Carattere X [o A ] i = 1

Facoltà di Economia - STATISTICA - Corso di Recupero a.a Prof.ssa G. Balsamo CONCETTI di BASE Carattere X [o A ] i = 1 Facoltà d Ecooma - STATISTICA - Corso d Recupero a.a. 2012-13 Prof.ssa G. Balsamo CONCETTI d BASE Carattere X [o A ] caratterstca quattatva [o qualtatva] rappresetatva d u feomeo sottoposto ad dage Popolazoe

Dettagli

CORSO DI STATISTICA I (Prof.ssa S. Terzi)

CORSO DI STATISTICA I (Prof.ssa S. Terzi) CORSO DI STATISTICA I (Prof.ssa S. Terz) 1 STUDIO DELLE DISTRIBUZIONI SEMPLICI Eserctazoe 2 2.1 Da u dage svolta su u campoe d lavorator dpedet co doppo lavoro è stata rlevata la dstrbuzoe coguta del reddto

Dettagli

I percentili e i quartili

I percentili e i quartili I percetl e quartl I percetl soo quelle modaltà che dvdoo la dstrbuzoe ceto part d uguale umerostà. I quartl soo quelle modaltà che dvdoo la dstrbuzoe quattro part d uguale umerostà. Il prmo quartle Q

Dettagli

LE MEDIE. Quadratica. Italo Nofroni. Statistica medica. Medie. Le medie vengono classificate in

LE MEDIE. Quadratica. Italo Nofroni. Statistica medica. Medie. Le medie vengono classificate in Le mede Italo Nofro LE MEDIE Le mede (o valor med) soo dc d tedeza cetrale e costtuscoo u modo semplce ed mmedato per stetzzare u solo valore dat eterogee raccolt u collettvo Statstca medca Le mede Le

Dettagli

Due distribuzioni, stessa media ma in quale delle due la media rappresenta, sintetizza meglio la situazione?

Due distribuzioni, stessa media ma in quale delle due la media rappresenta, sintetizza meglio la situazione? Prma dstrb. Secoda dstrb. Totale Meda 0 5 8 35 85 63 63/5 =3,6 5 5 38 40 45 63 63/5 =3,6 Due dstrbuzo, stessa meda ma quale delle due la meda rappreseta, stetzza meglo la stuazoe? Le mede stetzzao la dstrbuzoe,

Dettagli

LEZIONI DI STATISTICA MEDICA

LEZIONI DI STATISTICA MEDICA LEZIONI DI STATISTICA MEDICA A.A. 00/0 - Idc d dspersoe Sezoe d Epdemologa & Statstca Medca Uverstà degl Stud d Veroa La dspersoe o varabltà è la secoda mportate caratterstca d ua dstrbuzoe d dat. Essa

Dettagli

Università di Cassino Esercitazioni di Statistica 1 del 5 Febbraio Dott. Mirko Bevilacqua

Università di Cassino Esercitazioni di Statistica 1 del 5 Febbraio Dott. Mirko Bevilacqua Uverstà d Casso Eserctazo d Statstca del 5 Febbrao 00. Dott. Mrko Bevlacqua ESERCIZIO N A partre dalla dstrbuzoe semplce del carattere peso rlevata su 0 studet del corso d Mcroecooma peso: { 4, 59, 65,

Dettagli

Gli indici sintetici Forma. Gli indici sintetici. Gli indici sintetici. Qualche considerazione. Qualche considerazione. Tendenza centrale Forma

Gli indici sintetici Forma. Gli indici sintetici. Gli indici sintetici. Qualche considerazione. Qualche considerazione. Tendenza centrale Forma Uverstà d Macerata Facoltà d Sceze Poltche - Ao accademco 01-013013 Gl dc d varabltà Crsta Davo Gl dc stetc Qualche cosderazoe Tedeza cetrale Varabltà La scelta dell dce d tedeza cetrale/poszoe dpede dal

Dettagli

Caso studio 2. Le medie. Esercizio. La media aritmetica. Esempio

Caso studio 2. Le medie. Esercizio. La media aritmetica. Esempio 8/02/20 Caso studo 2 U vesttore sta valutado redmet d due ttol del settore Petrolo e Gas aturale. Sulla base de redmet goraler della settmaa passata vuole cercare d prevedere l redmeto per la prossma settmaa

Dettagli

Gli indici sintetici Forma. Un caso studio. Gli indici sintetici. Qualche considerazione. Qualche considerazione. Tendenza centrale Forma

Gli indici sintetici Forma. Un caso studio. Gli indici sintetici. Qualche considerazione. Qualche considerazione. Tendenza centrale Forma Uverstà d Macerata Dpartmeto d Sceze Poltche, della Comucazoe e delle Relaz. Iterazoal Gl dc d varabltà Crsta Davo Gl dc stetc Qualche cosderazoe Tedeza cetrale Varabltà La scelta dell dce d tedeza cetrale/poszoe

Dettagli

Caso studio 10. Dipendenza in media. Esempio

Caso studio 10. Dipendenza in media. Esempio 09/03/06 Caso studo 0 S cosder la seguete dstrbuzoe degl occupat Itala secodo l umero d ore settmaal effettvamete lavorate e l settore d attvtà (cfr. Itala cfre, Ao 008, pag. 7 ): Ore lavorate Settore

Dettagli

Classi di reddito % famiglie Fino a 15 5.3 15-25 16.2 25-35 21.1 35-45 18.6 45-55 13.6 Oltre 55 25.2 Totale 100

Classi di reddito % famiglie Fino a 15 5.3 15-25 16.2 25-35 21.1 35-45 18.6 45-55 13.6 Oltre 55 25.2 Totale 100 ESERCIZIO Data la seguete dstrbuzoe percetuale delle famgle talae per class d reddto, espresso mlo d lre, (ao 995, fote Istat): Class d reddto % famgle Fo a 5 5.3 5-5 6. 5-35. 35-45 8.6 45-55 3.6 Oltre

Dettagli

Esercizi su Rappresentazioni di Dati e Statistica

Esercizi su Rappresentazioni di Dati e Statistica Esercz su Rappresetazo d Dat e Statstca Eserczo Esprmete forma percetuale e traducete u aerogramma dat della seguete tabella: Nord Cetro Sud Isole Totale 5 58 866 0 95 36 4 35 30 6 79 56 57 399 08 Soluzoe

Dettagli

MEDIA DI Y (ALTEZZA):

MEDIA DI Y (ALTEZZA): Uverstà d Casso Eserctazo d Statstca del 4 Marzo 0 Dott. Mrko Bevlacqua ESERCIZIO Su u collettvo d dvdu soo stat rlevat caratter X Peso( kg) e Altezza ( cm) otteamo la seguete dstrbuzoe d frequeza coguta:

Dettagli

INDICI DI VARIABILITA

INDICI DI VARIABILITA INDICI DI VARIABILITA Defzoe d VARIABILITA': la varabltà s può defre come l'atttude d u carattere ad assumere dverse modaltà quattatve. La varabltà è la quattà d dspersoe presete e dat. Idc d varabltà

Dettagli

III Esercitazione: Sintesi delle distribuzioni semplici secondo un carattere qualitativo ordinale.

III Esercitazione: Sintesi delle distribuzioni semplici secondo un carattere qualitativo ordinale. III Eserctazoe: Stes delle dstrbuzo semplc secodo u carattere qualtatvo ordale. Eserczo 3 dvdu ao seguet ttol d studo: Lceza elemetare, Lceza elemetare, ploma, Lceza meda, Lceza elemetare, Lceza meda,

Dettagli

Capitolo 6 Gli indici di variabilità

Capitolo 6 Gli indici di variabilità Captolo 6 Gl dc d varabltà ommaro. Itroduzoe. -. Il campo d varazoe. - 3. La dffereza terquartle. - 4. Gl scostamet med. -. La varaza, lo scarto quadratco medo e la devaza. - 6. Le dffereze mede. - 7.

Dettagli

Sommario. Facoltà di Economia. Obiettivo. Quando studiarla? Lezione n 7. X: carattere quantitativo tra le unità statistiche. Quando studiarla?

Sommario. Facoltà di Economia. Obiettivo. Quando studiarla? Lezione n 7. X: carattere quantitativo tra le unità statistiche. Quando studiarla? Corso d Statstca acoltà d Ecooma a.a. - La cocetrazoe Quado studarla? Obettvo Dagramma d Lorez apporto d cocetrazoe rea d cocetrazoe Esemp Sommaro Lezoe 7 Lez7-a.a. - statstca-fracesco mola Quado studarla?

Dettagli

dei quali si conoscono solo la media x e la deviazione standard σ e dato un valore reale positivo K, possiamo affermare che:

dei quali si conoscono solo la media x e la deviazione standard σ e dato un valore reale positivo K, possiamo affermare che: Eserctazoe VI: Il teorema d Chebyshev Eserczo La statura meda d u gruppo d dvdu è par a 73,78cm e la devazoe stadard a 3,6. Qual è la frequeza relatva delle persoe che hao ua statura superore o ferore

Dettagli

CORSO DI STATISTICA I (Prof.ssa S. Terzi) 1 STUDIO DELLE DISTRIBUZIONI SEMPLICI. Esercitazione n 3

CORSO DI STATISTICA I (Prof.ssa S. Terzi) 1 STUDIO DELLE DISTRIBUZIONI SEMPLICI. Esercitazione n 3 ORSO I STTISTI I (Prof.ssa S. Terz) STUIO ELLE ISTRIUZIONI SEMPLII Eserctazoe 3 3. ata la seguete dstrbuzoe de reddt: lass d reddto Reddter Reddto medo 6.500-7.500 4 6.750 7.500-8.500 7.980 8.500-9.500

Dettagli

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno Idc d Poszoe Gl dc s poszoe soo msure stetche ( valor caratterstc ) che descrvoo la tedeza cetrale d u feomeo La tedeza cetrale è, prma approssmazoe, la modaltà della varable verso la quale cas tedoo a

Dettagli

STATISTICA DESCRITTIVA

STATISTICA DESCRITTIVA COSIDERAZIOI PRELIMIARI SULLA STATISTICA La Statstca trae suo rsultat dall osservazoe de feome che c crcodao. Gl stess feome per essere oggetto d statstca devoo essere adeguatamete umeros modo tale che

Dettagli

Università di Cassino. Esercitazioni di Statistica 1 del 26 Febbraio Dott. Mirko Bevilacqua

Università di Cassino. Esercitazioni di Statistica 1 del 26 Febbraio Dott. Mirko Bevilacqua Uverstà d Casso Eserctazo d Statstca del 26 Febbrao 200 Dott. Mrko Bevlacqua ESERCIZIO Cosderado le class d altezza 60 6; 6 70; 70 78; 78 86 per u collettvo d 20 persoe, s può affermare che l ALTEZZA dpede

Dettagli

frazione 1 n dell ammontare complessivo del carattere A x

frazione 1 n dell ammontare complessivo del carattere A x La Cocetrazoe Il cocetto d cocetrazoe rguarda l modo cu l ammotare totale d u carattere quattatvo trasferble s rpartsce tra utà statstche. Tato pù tale ammotare è addesato u sottoseme d utà, tato pù s

Dettagli

6. LA CONCENTRAZIONE

6. LA CONCENTRAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA SCIENZE SOCIALI UMANE E DELLA FORMAZIONE Corso d Laurea Sceze per l'ivestgazoe e la Scurezza 6. LA CONCENTRAZIONE Prof. Maurzo Pertchett Statstca

Dettagli

Istogrammi e confronto con la distribuzione normale

Istogrammi e confronto con la distribuzione normale Istogramm e cofroto co la dstrbuzoe ormale Suppoamo d effettuare per volte la msurazoe della stessa gradezza elle stesse codzo (es. la massa d u oggetto, la tesoe d ua pla, la lughezza d u oggetto, ecc.):

Dettagli

x... Gli indici sintetici La media aritmetica Gli indici sintetici Indici assoluti Indici relativi Indici normalizzati Forma

x... Gli indici sintetici La media aritmetica Gli indici sintetici Indici assoluti Indici relativi Indici normalizzati Forma Gl dc stetc Tedeza cetrale Forma Varabltà Cosetoo l passaggo da ua pluraltà d formazo ad u uca msura umerca; Stetzzao l tera dstrbuzoe u sgolo valore, cosetedo così cofrot el tempo, ello spazo o tra crcostaze

Dettagli

Esercitazione 5 del corso di Statistica (parte 1)

Esercitazione 5 del corso di Statistica (parte 1) Eserctazoe 5 del corso d Statstca (parte 1) Dott.ssa Paola Costat 8 Novembre 011 I alcue crcostaze s poe u maggor teresse sullo studo della varabltà tra le sgole utà statstche, puttosto che lo studo della

Dettagli

Statistica descrittiva

Statistica descrittiva Statstca descrttva Grafc e tabelle permettoo d fare valutazo qualtatve, o quattatve. C è la ecesstà d stetzzare le caratterstche salet d ua varable: dc d locazoe o d poszoe dc d varabltà o dspersoe Questo

Dettagli

MISURE DI TENDENZA CENTRALE. Psicometria 1 - Lezione 2 Lucidi presentati a lezione AA 2000/2001 dott. Corrado Caudek

MISURE DI TENDENZA CENTRALE. Psicometria 1 - Lezione 2 Lucidi presentati a lezione AA 2000/2001 dott. Corrado Caudek MISURE DI TENDENZA CENTRALE Pscometra 1 - Lezoe Lucd presetat a lezoe AA 000/001 dott. Corrado Caudek 1 Suppoamo d dsporre d u seme d msure e d cercare u solo valore che, meglo d cascu altro, sa grado

Dettagli

Lezione 4. Metodi statistici per il miglioramento della Qualità

Lezione 4. Metodi statistici per il miglioramento della Qualità Tecologe Iormatche per la Qualtà Lezoe 4 Metod statstc per l mglorameto della Qualtà Msure d Tedeza Cetrale Ultmo aggorameto: 30 Settembre 2003 Il materale ddattco potrebbe coteere error: la segalazoe

Dettagli

Le misure di variabilità

Le misure di variabilità arlea Pllat - Semar d Statstca (SVIC) "Le msure d varabltà e cocetrazoe" La varabltà L atttude d u carattere quattatvo X ad assumere valor dfferet tra le utà compoet u seme statstco è chamata varabltà

Dettagli

Statistica descrittiva per l Estimo

Statistica descrittiva per l Estimo Statstca descrttva per l Estmo Paolo Rosato Dpartmeto d Igegera Cvle e Archtettura Pazzale Europa 1-34127 Treste. Itala Tel: +39-040-5583569. Fax: +39-040-55835 80 E-mal: paolo.rosato@da.uts.t 1 A cosa

Dettagli

LE MEDIE. Le Medie. Medie razionali. Medie di posizione

LE MEDIE. Le Medie. Medie razionali. Medie di posizione LE MEDIE RAZIONALI LE MEDIE Msure stetche trodotte per valutare aspett compless e global d ua dstrbuzoe d u feomeo X medate u solo umero reale costruto modo da dsperdere al mmo le formazo su dat orgar.

Dettagli

Tabelle Statistiche. Massimo Alfonso Russo Dipartimento di Scienze Economiche, Matematiche e Statistiche Università di Foggia

Tabelle Statistiche. Massimo Alfonso Russo Dipartimento di Scienze Economiche, Matematiche e Statistiche Università di Foggia Tabelle Statstche Massmo Alfoso Russo Dpartmeto d Sceze Ecoomche, Matematche e Statstche Uverstà d Fogga STATISTICA I - 2009 - Fogga Cocett d base Serazoe Dat d tpo quattatvo. Sere Dat d tpo qualtatvo;

Dettagli

Voti Diploma Classico Scientifico Tecn. E Comm Altro

Voti Diploma Classico Scientifico Tecn. E Comm Altro 4 Data la seguete dstrbuzoe doppa de vot rportat ad u esame secodo l Dploma posseduto: Vot 8-3-5 6-8 9-30 Dploma Classco 8 4 5 Scetfco 5 7 7 5 Tec E Comm 8 0 0 Altro 3 a) s calcol la meda artmetca de vot

Dettagli

ESERCITAZIONE NUMERO 4

ESERCITAZIONE NUMERO 4 METODI STATISTICI PER L ECONOMIA (PROF.SSA M. R. FERRANTE) Eserczo D seuto soo rportat dat sul umero d mprese attve a uo 00 elle 0 reo talae: -ESERCITAZIONI 0/- Aachara Sauatt (aachara.sauatt@ubo.t) ESERCITAZIONE

Dettagli

SERVIZIO DAF: FONTI STATISTICHE

SERVIZIO DAF: FONTI STATISTICHE Gacomo Bulgarell Uffco Servz Statstc SERVIZIO DAF: FONTI STATISTICHE Mercoledì 3 ottobre 202 4. La Statstca (III) Idc d poszoe Nella rcerca scetfca e tecologca, così come elle sceze ecoomche, socal e poltche,

Dettagli

STATISTICA DESCRITTIVA - SCHEDA N. 3 VARIABILI QUANTITATIVE Indici di centralità, dispersione e forma

STATISTICA DESCRITTIVA - SCHEDA N. 3 VARIABILI QUANTITATIVE Indici di centralità, dispersione e forma Matematca e statstca: da dat a modell alle scelte www.dma.uge/pls_statstca Resposabl scetfc M.P. Rogat e E. Sasso (Dpartmeto d Matematca Uverstà d Geova) STATISTICA DESCRITTIVA - SCHEDA N. 3 VARIABILI

Dettagli

Indipendenza in distribuzione

Indipendenza in distribuzione Marlea Pllat - Semar d Statstca (SVIC) "Lo studo delle relazo tra due caratter" Aals delle relazo tra due caratter Dpedeza dstrbuzoe s basa sul cofroto delle dstrbuzo codzoate Dpedeza meda s basa sul cofroto

Dettagli

Facoltà di Farmacia Corso di Matematica con elementi di Statistica Docente: Riccardo Rosso

Facoltà di Farmacia Corso di Matematica con elementi di Statistica Docente: Riccardo Rosso Facoltà d Farmaca Corso d Matematca co elemet d Statstca Docete: Rccardo Rosso Statstca descrttva: l coeffcete d cocetrazoe d G Quado s vuole rpartre ua certa somma d dearo, v soo due suddvso che soo,

Dettagli

La classe che mostra la distribuzione più elevata è quella 60-90, che corrisponde a un uso elevato dell automobile. f i fr (= f i/n) fr% (=fr*100)

La classe che mostra la distribuzione più elevata è quella 60-90, che corrisponde a un uso elevato dell automobile. f i fr (= f i/n) fr% (=fr*100) ESERCIZIO Il Moblty Maager d u azeda ha rlevato l umero d chlometr percors settmaalmete da 60 mpegat. I dat soo rportat ello schema successvo. 67 4 93 58 66 87 5 53 86 8 7 47 56 70 54 86 48 43 60 58 5

Dettagli

Indici di asimmetria. Elementi di Statistica descrittiva Parte IV. Simmetria di una distribuzione di frequenze. Primo indice di asimmetria (1/3)

Indici di asimmetria. Elementi di Statistica descrittiva Parte IV. Simmetria di una distribuzione di frequenze. Primo indice di asimmetria (1/3) Smmetra d ua dstrbuzoe d frequeze Ua dstrbuzoe s dce asmmetrca se o è possble dvduare (aalzzado u stogramma) u asse vertcale che tagl la dstrbuzoe due part specularmete ugual Idc d asmmetra Rferedoc a

Dettagli

Caso studio 12. Regressione. Esempio

Caso studio 12. Regressione. Esempio 6/4/7 Caso studo Per studare la curva d domada d u bee che sta per essere trodotto sul mercato, s rlevao dat rguardat l prezzo mposto e l umero d pezz vedut 7 put vedta plota, ell arco d ua settmaa. I

Dettagli

Matematica elementare art.1 di Raimondo Valeri

Matematica elementare art.1 di Raimondo Valeri Matematca elemetare art. d Ramodo Valer I questo artcolo voglamo provare che esste ua formula per calcolare l umero de dvsor d u dato umero aturale seza cooscere la scomposzoe fattor prm del umero stesso.

Dettagli

Funzioni di più variabili Massimi e Minimi una funzione definita in un insieme E. Un punto ( x0, y0)

Funzioni di più variabili Massimi e Minimi una funzione definita in un insieme E. Un punto ( x0, y0) Massm e Mm Fuzo d pù varabl Massm e Mm Dezoe: Sa z = (, ) ua uzoe deta u seme E U puto (, E s dce puto d massmo (rsp mmo) relatvo per (, ) se esste δ > tale che ((, ) B((, ), δ ) E (, ) (, ) (rsp (, )

Dettagli

Elementi di Statistica descrittiva Parte II

Elementi di Statistica descrittiva Parte II Elemet d Statstca descrttva Parte II Nella prma parte d queste ote s soo llustrate le tecche utlzzate per rappresetare dat, maera stetca, medate tabelle e grafc Tal tecche soo applcabl sa a caratter quattatv

Dettagli

Università della Calabria

Università della Calabria Uverstà della Calabra FACOLTA DI INGEGNERIA Corso d Laurea Igegera per l Ambete e l Terrtoro CORSO DI IDROLOGIA Ig. Daela Bod SCHEDA DIDATTICA N 5 ISOIETE E TOPOIETI A.A. 20-2 Calcolo della precptazoe

Dettagli

Premessa. Abbiamo più volte enfatizzato come questo processo di sintesi comporta un prezzo da pagare in termini di perdita di informazioni.

Premessa. Abbiamo più volte enfatizzato come questo processo di sintesi comporta un prezzo da pagare in termini di perdita di informazioni. Le Msure d Cetraltà Le msure d cetraltà Premessa Il passaggo da u eleco d modaltà alle dstrbuzo d frequeze co modaltà dstte (carattere qualtatvo o dscreto) e co class d modaltà (carattere cotuo o dscreto

Dettagli

valido se i dati E dato da max(x i )-min(x i )

valido se i dati E dato da max(x i )-min(x i ) Idc d Dspersoe o d Varabltà: Rage e DIQ No basta la coosceza d quale è la poszoe meda de dat statstc, serve ache cooscere quale è la varabltà de dat raccolt attoro al valore medo. Allo scopo d troducoo

Dettagli

Il campionamento e l inferenza

Il campionamento e l inferenza e l fereza Popolazoe Campoe Da dat osservat medate scelta campoara s guge ad affermazo che rguardao la popolazoe da cu ess soo stat prescelt Uverstà d Macerata Facoltà d Sceze Poltche - Ao accademco Ao

Dettagli

Dott.ssa Marta Di Nicola

Dott.ssa Marta Di Nicola RELAZIONE TRA DUE VARIABILI QUANTITATIVE Quado s cosderao due o pù caratter (varabl) s possoo esamare ache l tpo e l'testà delle relazo che sussstoo tra loro. http://www.bostatstca.uch.tt Nel caso cu per

Dettagli

Capitolo 4 Le Misure di Centralità

Capitolo 4 Le Misure di Centralità Captolo 4 Le Msure d Cetraltà Le msure d cetraltà Premessa Il passaggo da u eleco d modaltà alle dstrbuzo d frequeze co modaltà dstte (carattere qualtatvo o dscreto) e co class d modaltà (carattere cotuo

Dettagli

3 Variabilità. variabilità. Senza deviazione dalla norma il progresso non è possibile. (Frank Zappa) Statistica - 9CFU

3 Variabilità. variabilità. Senza deviazione dalla norma il progresso non è possibile. (Frank Zappa) Statistica - 9CFU 3 Varabltà 3 varabltà Seza devazoe dalla orma l progresso o è possble (Frak Zappa) 68 Statstca - 9CFU 3 Varabltà 3. varabltà Defzo Varabltà E l atttude d u feomeo ad assumere dverse modaltà. Essa è msurata

Dettagli

LA REGRESSIONE LINEARE SEMPLICE

LA REGRESSIONE LINEARE SEMPLICE LA REGRESSIONE LINEARE SEMPLICE L ANALISI DI REGRESSIONE La regressoe è volta alla rcerca d u modello atto a descrvere la relazoe esstete tra ua varable Dpedete e ua varable dpedete (regressoe semplce)

Dettagli

Analisi dei Dati. La statistica è facile!!! Correlazione

Analisi dei Dati. La statistica è facile!!! Correlazione Aals de Dat La statstca è facle!!! Correlazoe A che serve la correlazoe? Mettere evdeza la relazoe esstete tra due varabl stablre l tpo d relazoe stablre l grado d tale relazoe stablre la drezoe d tale

Dettagli

Corso di laurea in Scienze Motorie Corso di Statistica Docente: Dott.ssa Immacolata Scancarello Lezione 9: Covarianza e correlazione

Corso di laurea in Scienze Motorie Corso di Statistica Docente: Dott.ssa Immacolata Scancarello Lezione 9: Covarianza e correlazione Corso d laurea Sceze Motore Corso d Statstca Docete: Dott.ssa Immacolata Scacarello Lezoe 9: Covaraza e correlazoe Altr tp d dpedeza L dce Ch-quadro presetato ella lezoe precedete stablsce l grado d dpedeza

Dettagli

corrispondenza della generica i-esima modalità. Indicando con #(.) la cardinalità di un insieme, per esse si ha, rispettivamente:

corrispondenza della generica i-esima modalità. Indicando con #(.) la cardinalità di un insieme, per esse si ha, rispettivamente: Corso d Statstca docete: Domeco Vstocco Le requeze cumulate S cosder ua varable qualtatva ordale X Per essa, oltre alle requeze assolute, relatve e ercetual, è ossble calcolare ache le requeze cumulate

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Parthenope. Facoltà di Scienze Motorie a.a. 2011/2012. Statistica. Lezione IV

Università degli Studi di Napoli Parthenope. Facoltà di Scienze Motorie a.a. 2011/2012. Statistica. Lezione IV Uverstà degl Stud d Napol Partheope Facoltà d Sceze Motore a.a. 011/01 Statstca Lezoe IV E-mal: paolo.mazzocch@upartheope.t Webste: www.statmat.upartheope.t Fuzoe d regressoe Attraverso la fuzoe d regressoe

Dettagli

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici Stm e putual Probabltà e Statstca I - a.a. 04/05 - Stmator Vocabolaro Popolazoe: u seme d oggett sul quale s desdera avere Iformazo. Parametro: ua caratterstca umerca della popolazoe. E u Numero fssato,

Dettagli

STATISTICA DESCRITTIVA

STATISTICA DESCRITTIVA STATISTICA DESCRITTIVA Le msure d tedeza cetrale OBIETTIVO Idvduare u dce che rappreset sgfcatvamete u seme d dat statstc. Esempo Nella tabella seguete soo rportat valor del tasso glcemco rlevat su 0 pazet:

Dettagli

Lezione 3. Gruppi risolubili.

Lezione 3. Gruppi risolubili. Lezoe 3 Prerequst: Lezo 1 2 Class d cougo e cetralzzat rupp rsolubl I questo captolo troducamo ua ozoe che come vedremo seguto fuge da raccordo tra la teora de grupp e la teora de camp Defzoe 31 Dato u

Dettagli

La distribuzione statistica doppia (o bivariata)

La distribuzione statistica doppia (o bivariata) Marlea Pllat - Semar d Statstca (SVIC) "Le dstrbuzo doppe" La dstrbuzoe statstca doppa (o bvarata) Se u seme d utà statstche s osservao gl stat d gradezza assut da due caratter e s ottee ua -pla statstca

Dettagli

Generalmente sia l ampiezza che il valore medio della sollecitazione sono variabili nel tempo.

Generalmente sia l ampiezza che il valore medio della sollecitazione sono variabili nel tempo. È molto raro che u compoete meccaco sa sollectato a fatca da u carco cclco ad ampezza costate. Geeralmete sa l ampezza che l valore medo della sollectazoe soo varabl el tempo. max a a max m m m m Tempo

Dettagli

LEZIONE 2. Riassumere le informazioni: LE MEDIE MEDIA ARITMETICA MEDIANA, MODA, QUANTILI. La media aritmetica = = N

LEZIONE 2. Riassumere le informazioni: LE MEDIE MEDIA ARITMETICA MEDIANA, MODA, QUANTILI. La media aritmetica = = N LE MEDIE LEZIOE MEDIE ALGEBRICHE: calcolate con operazon algebrche su valor del carattere (meda artmetca) per varabl Rassumere le nformazon: MEDIA ARITMETICA MEDIAA, MODA, QUATILI MEDIE LASCHE: determnate

Dettagli

Stima puntuale Quando un parametro della popolazione incognito è valutato (stimato) da una sola statistica (parametro) tratto da un campione

Stima puntuale Quando un parametro della popolazione incognito è valutato (stimato) da una sola statistica (parametro) tratto da un campione STIMA PARAMTRICA TST DLL IPOTSI L fereza Statstca rguarda affermazo crca I parametr d ua popolazoe sulla base della metodologa statstca e del calcolo delle probabltà Stma putuale Quado u parametro della

Dettagli

Il termine regressione fu introdotto da Francis Galton ( ), antropologo (promotore dell eugenetica).

Il termine regressione fu introdotto da Francis Galton ( ), antropologo (promotore dell eugenetica). Regressoe leare Il terme regressoe fu trodotto da Fracs Galto (8-9), atropologo (promotore dell eugeetca). I u suo famoso studo (877-885), Galto scoprì che, sebbee c fosse ua tedeza de getor alt ad avere

Dettagli

ESERCIZI SU DISTRIBUZIONI CAMPIONARIE

ESERCIZI SU DISTRIBUZIONI CAMPIONARIE Corso d Ifereza Statstca Eserctazo A.A. 009/0 ESERCIZI SU DISTRIBUZIONI CAMPIONARIE Eserczo I cosumator d marmellata ua data popolazoe soo l 40%. Determare la probabltà che, per u campoe beroullao d =

Dettagli

Sommario. Facoltà di Economia francesco mola. Distribuzioni (cont.) Distribuzioni di frequenza. Distribuzioni Distribuzioni di quantità

Sommario. Facoltà di Economia francesco mola. Distribuzioni (cont.) Distribuzioni di frequenza. Distribuzioni Distribuzioni di quantità Corso d Statstca Facoltà d Ecooma fracesco mola a.a. 2-2 2 Sommaro Dstrbuzo d frequeza Rappresetazo grafche Dagramm a barre Istogramm Fuzoe d rpartzoe emprca Lezoe 2 lez2_2-2 statstca-fracesco mola 2 Dstrbuzo

Dettagli

b) Relativamente alla variabile PREZZO, fornire una misura della variabilità della distribuzione attraverso

b) Relativamente alla variabile PREZZO, fornire una misura della variabilità della distribuzione attraverso ESERCIZIO Co rfermeto a dvers modell d auto del medesmo segmeto d mercato e cldrata s soo rlevat dat sul prezzo d lsto mglaa d euro (X), la veloctà massma dcharata km/h (Y) ed l peso kg (Z). I dat soo

Dettagli

Propagazione di errori

Propagazione di errori Propagazoe d error Gl error e dat possoo essere amplfcat durate calcol. Rspetto alla propagazoe degl error s può dstguere: comportameto del problema - codzoameto del problema: vedere come le perturbazo

Dettagli

Interpolazione. Definizione: per interpolazione si intende la ricerca di una funzione matematica che approssima l andamento di un insieme di punti.

Interpolazione. Definizione: per interpolazione si intende la ricerca di una funzione matematica che approssima l andamento di un insieme di punti. Iterpolazoe Defzoe: per terpolazoe s tede la rcerca d ua fuzoe matematca che approssma l adameto d u seme d put. Iterpolazoe MATEMATICA Calcola ua fuzoe che passa PER tutt put Tp d terpolazoe Iterpolazoe

Dettagli

ELABORAZIONE DEI DATI

ELABORAZIONE DEI DATI ELABORAZIONE DEI DATI QUESTA FASE SERVE AD ESPRIMERE IN MODO SINTETICO I RISULTATI DELL INDAGINE SVOLTA CALCOLANDO DEGLI INDICI: VALORI MEDI INDICI DI VARIABILITA I valor med Il valore medo è u valore

Dettagli

Università degli Studi di Milano Bicocca CdS ECOAMM Corso di Metodi Statistici per l Amministrazione delle Imprese CARTE DI CONTROLLO PER ATTRIBUTI

Università degli Studi di Milano Bicocca CdS ECOAMM Corso di Metodi Statistici per l Amministrazione delle Imprese CARTE DI CONTROLLO PER ATTRIBUTI Uverstà degl Stud d Mlao Bcocca CdS ECOAMM Corso d Metod Statstc per l Ammstrazoe delle Imprese CARTE DI CONTROLLO PER ATTRIBUTI 1. Carta d cotrollo per frazoe d o coform (carta U resposable d produzoe,

Dettagli

Sommario. Corso di Statistica Economia e Commercio. Distribuzioni (cont Distribuzioni di frequenza. Distribuzioni

Sommario. Corso di Statistica Economia e Commercio. Distribuzioni (cont Distribuzioni di frequenza. Distribuzioni Corso d Statstca Ecooma e Commerco Lezoe a.a. - Fracesco Mola z z z Sommaro Dstrbuzo d frequeza Rappresetazo grafche Dagramm a barre Istogramm Fuzoe d rpartzoe emprca a.a. - statstca-fracesco mola Dstrbuzo

Dettagli

Elementi di Statistica descrittiva Parte III

Elementi di Statistica descrittiva Parte III Elemet d Statstca descrttva Parte III Paaa Idce d asmmetra (/) Idce d forma che esprme l grado d asmmetra (skewess) d ua dstrbuzoe. Sao u, u,,u osservazo umerche. Chamamo dce d asmmetra l espressoe: c

Dettagli

Come cambia la distribuzione se consideriamo 5 classi equiampie (k=5)? Freq. relativa. Freq. Ass. n i

Come cambia la distribuzione se consideriamo 5 classi equiampie (k=5)? Freq. relativa. Freq. Ass. n i Come camba la dstrbuzoe se cosderamo 5 class equampe (k5)? xmax xm 2.02 03 d 38,80 k 5 Class x xl x + Ass. relatva N Frequeza relatva cumulata F l 03,0 -- 484,8 4 0,82 0,82 484,8 -- 866,6 5 0,0 0,92 866,6

Dettagli

Un esempio. le diverse situazioni possibili riferibili alla popolazione, è quella meglio sostenuta dalle evidenze empiriche.

Un esempio. le diverse situazioni possibili riferibili alla popolazione, è quella meglio sostenuta dalle evidenze empiriche. I molte crcostaze l rcercatore s trova a dover decdere quale, tra le dverse stuazo possbl rferbl alla popolazoe, è quella meglo sosteuta dalle evdeze emprche. Ipotes statstca: supposzoe rguardate: u parametro

Dettagli

SIMULAZIONE DI SISTEMI CASUALI 1 parte. Variabili casuali e Distribuzioni di variabili casuali. Calcolo delle probabilità

SIMULAZIONE DI SISTEMI CASUALI 1 parte. Variabili casuali e Distribuzioni di variabili casuali. Calcolo delle probabilità SIMULAZIONE DI SISTEMI CASUALI parte Varabl casual e Dstrbuzo d varabl casual Calcolo delle probabltà Defzo Il calcolo delle probabltà tede a redere razoale l comportameto dell uomo d frote all certezza;

Dettagli

CALCOLO DEGLI INDICI STATISTICI

CALCOLO DEGLI INDICI STATISTICI CALCOLO DEGLI INDICI STATISTICI Premessa Le formule d calcolo de prcpal dc statstc (parlamo sostazalmete d meda campoara e varaza campoara) dpedoo dal caso esame qud zamo col fare luce sulla possble casstca.

Dettagli

Lezione 13. Anelli ed ideali.

Lezione 13. Anelli ed ideali. Lezoe 3 Prerequst: Aell e sottoaell. Sottogrupp. Rfermet a test: [FdG] Sezoe 5.2; [H] Sezoe 3.4; [PC] Sezoe 4.2 Aell ed deal. Rcordamo la seguete defzoe, data el corso d Algebra : Defzoe 3. S dce aello

Dettagli

ELEMENTI DI STATISTICA DESCRITTIVA

ELEMENTI DI STATISTICA DESCRITTIVA ELEMENTI DI STATISTICA DESCRITTIVA S dce duzoe o metodo duttvo l metodo d dage scetfca caratterstco delle sceze spermetal: - s osservao feome che s presetao spotaeamete o che vegoo provocat co espermet,

Dettagli

STATISTICA DESCRITTIVA - SCHEDA N. 4 VARIABILI QUANTITATIVE Trasformazioni lineari Indici di covarianza e correlazione

STATISTICA DESCRITTIVA - SCHEDA N. 4 VARIABILI QUANTITATIVE Trasformazioni lineari Indici di covarianza e correlazione Matematca e statstca: da dat a modell alle scelte www.dma.uge/pls_statstca Resposabl scetfc M.P. Rogat e E. Sasso (Dpartmeto d Matematca Uverstà d Geova) STATISTICA DESCRITTIVA - SCHEDA N. 4 VARIABILI

Dettagli

Aritmetica 2016/2017 Esercizi svolti in classe Quarta lezione

Aritmetica 2016/2017 Esercizi svolti in classe Quarta lezione Artmetca 06/07 Esercz svolt classe Quarta lezoe Rcorreze o lear Sa a c a cq ua rcorreza dove {c }, c C e c 0. Sa P C[λ] l polomo caratterstco della rcorreza. Allora ua soluzoe partcolare della rcorreza

Dettagli

Capitolo 2 Errori di misura: definizioni e trattamento

Capitolo 2 Errori di misura: definizioni e trattamento Captolo Error d msura: )Geeraltà defzo e trattameto I cocett d meda, varaza e devazoe stadard s utlzzao ormalmete per otteere formazo sulla botà d ua msura. I geerale, s assume come msura m della gradezza

Dettagli

Modelli di accumulo del danno dovuto a carichi ciclici

Modelli di accumulo del danno dovuto a carichi ciclici Modell d accumulo del dao dovuto a carch cclc Modell d accumulo del dao dovuto a carch cclc È molto raro che u compoete meccaco sa sollectato a fatca da u carco cclco ad ampezza costate. Geeralmete sa

Dettagli

STATISTICA DESCRITTIVA modulo 1 Corso di Laurea SMID Elda Guala e Ivano Repetto Dipartimento di Matematica - Università degli Studi di Genova

STATISTICA DESCRITTIVA modulo 1 Corso di Laurea SMID Elda Guala e Ivano Repetto Dipartimento di Matematica - Università degli Studi di Genova - -. Varabl statstche STATISTICA DESCRITTIVA modulo Corso d Laurea SMID Elda Guala e Ivao Repetto Dpartmeto d Matematca - Uverstà degl Stud d Geova I dat rportat sotto s rferscoo a studet uverstar che

Dettagli

Francesco Ciatara ELEMENTI STATISTICA

Francesco Ciatara ELEMENTI STATISTICA Fracesco Catara ELEMENTI d STATISTICA 0 La dstrbuzoe statstca Per llustrare e defre gl uvers, per assemblare le utà grupp, sosttuedo a soggett class equvalet, o meglo, costrure collettv mor costtut da

Dettagli

Associazione tra due variabili quantitative

Associazione tra due variabili quantitative Esempo (1) Assocazoe tra due varabl quattatve Suppoamo che u professore vogla dmostrare che eserctars a casa aut gl studet el superameto dell esame. esame. A tal fe regstra la votazoe de compt a casa e

Dettagli

ALCUNI ELEMENTI DI STATISTICA DESCRITTIVA

ALCUNI ELEMENTI DI STATISTICA DESCRITTIVA ALCUNI ELEMENTI DI STATISTICA DESCRITTIVA The last step of reaso s to ackowledge that there s a fty of thgs that go beyod t. B. Pascal La Statstca ha come scopo la coosceza quattatva de feome collettv.

Dettagli

Analisi di dati vettoriali. Direzioni e orientazioni

Analisi di dati vettoriali. Direzioni e orientazioni Aals d dat vettoral Drezo e oretazo I tal caso, dat soo msurat term d agol e spesso soo rfert al ord geografco (statstca crcolare) Soo rappresetat su ua crcofereza Dat d drezoe: flusso ua specfca drezoe,

Dettagli

Le medie. Medie. Medie analitiche. Medie di posizione. Marilena Pillati - Elementi di Statistica e Informatica (SVIC) "Le medie (I parte)"

Le medie. Medie. Medie analitiche. Medie di posizione. Marilena Pillati - Elementi di Statistica e Informatica (SVIC) Le medie (I parte) Marlea Pllat - Elemet d Statsta e Iformata (SVIC) "Le mede (I parte)" Le mede Soo msure stethe he osetoo l passaggo da ua pluraltà d formazo (le modaltà e le rspette frequeze) a ua sola modaltà Nella famgla

Dettagli

Sono misure sintetiche che consentono il passaggio da una pluralità di informazioni a una sola modalità Nella famiglia delle medie si distinguono:

Sono misure sintetiche che consentono il passaggio da una pluralità di informazioni a una sola modalità Nella famiglia delle medie si distinguono: Marlea Pllat - Semar d Statsta (SVIC) "Le mede" Le mede Soo msure stethe he osetoo l passaggo da ua pluraltà d formazo a ua sola modaltà Nella famgla delle mede s dstguoo: mede lashe o d poszoe determate

Dettagli

Quartili. Esempio Q 3. Me Q 1. Distribuzione unitaria degli affitti settimanali in euro pagati da 19 studenti U.S. A G I F B D L H E M C

Quartili. Esempio Q 3. Me Q 1. Distribuzione unitaria degli affitti settimanali in euro pagati da 19 studenti U.S. A G I F B D L H E M C Quartili Primo quartile Q 1 : modalità che ella graduatoria (crescete o decrescete) bipartisce il 50% delle osservazioi co modalità più piccole o al più uguali alla Me Terzo quartile Q 3 : modalità che

Dettagli

Quartili. Esempio Q 3 Q 1. Distribuzione unitaria degli affitti settimanali in euro pagati da 19 studenti U.S. A G I F B D L H E M C

Quartili. Esempio Q 3 Q 1. Distribuzione unitaria degli affitti settimanali in euro pagati da 19 studenti U.S. A G I F B D L H E M C Quartili Primo quartile Q 1 : modalità che ella graduatoria (crescete o decrescete) bipartisce il 50% delle osservazioi co modalità più piccole o al più uguali alla Me Terzo quartile Q 3 : modalità che

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE Metodi Statistici per le decisioni d impresa (Note didattiche) Bruno Chiandotto

CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE Metodi Statistici per le decisioni d impresa (Note didattiche) Bruno Chiandotto CORSO DI LAUREA I ECOOMIA AZIEDALE Metod Statstc per le decso d mpresa (ote ddattche) Bruo Chadotto 4 STATISTICA DESCRITTIVA I questo captolo s rtrovao espost, ua prospettva emprca, molt de cocett trodott

Dettagli

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti Gorgo Lambert Pag. Dmostrazoe della Formula per la determazoe del umero d dvsor-test d prmaltà, d Gorgo Lambert Eugeo Amtrao aveva proposto l'dea d ua formula per calcolare l umero d dvsor d u umero, da

Dettagli