POR Regione Campania Misura Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa"

Transcript

1 DISPENSA I.C.T. POR Regione Campania Misura 3.14 Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro Dispensa L INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA: DOMINIO, HARDWARE, MIDDLEWARE, HOSTING/HOUSING, PIATTAFORME TECNOLOGICHE E LINGUAGGI

2 INDICE LA SCELTA DEL DOMINIO... 3 LA COLLOCAZIONE DEL SITO... 3 HOSTING... 4 HOUSING... 5 SERVER SEMI-DEDICATI... 5 CRITERI PER LA SELEZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING... 6 OPZIONI TECNICHE DI BASE... 7 SITO STATICO: SVILUPPO IN HTML... 8 SITO DINAMICO: LA SCELTA DI FONDO... 8 L OPPORTUNITA : OPEN SOURCE... 9 I LINGUAGGI DI SCRIPTING PER I SITI DINAMICI I REQUISITI DEL PROGETTO

3 L INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA: DOMINIO, HARDWARE, MIDDLEWARE, HOSTING/HOUSING, PIATTAFORME TECNOLOGICHE E LINGUAGGI LA SCELTA DEL DOMINIO Il nome di dominio o URL è l indirizzo Internet del sito: ad esempio o Uno dei problemi che deve affrontare chi realizza un nuovo sito Web è quello di trovare un nome di dominio disponibile, questo diventa sempre più difficile col passare del tempo. Internet esiste da tanto tempo e quindi i nomi brevi, significativi e facili da ricordare sono già stati assegnati. La scelta del dominio è importantissima e spesso decisa senza riflettere. Il domino sarà il futuro brand internet e forse dovrebbe meritare una riflessione accurata. I criteri per la scelta del dominio sono i più vari, ma è possibile ricostruire alcune buone norme, che può essere utile seguire: Se il brand reale è semplice e il dominio equivalente non è già stato occupato, conviene acquisirlo immediatamente, anche se non si ha l intenzione di realizzare il sito immediatamente: è sempre meglio presidiare il proprio brand e tutelarsi da eventuali atti di concorrenza sleale. Scegliere nomi brevi e facilmente memorizzabili, evitando formule lunghe anche quando la ragione sociale è articolata: in tal caso è meglio ricorrere ad abbreviazioni. Evitare di introdurre il riferimento alla forma giuridica nel brand internet (ad esempio rossispa.it or rossisrl.it), in quanto ha una riconoscibilità effettiva solo in Italia e, comunque, inquina il brand che normalmente viene veicolato senza tale estensione burocratica. Quando non riferito al brand, il nome può essere anche di fantasia, fino a diventare un nuovo brand integrativo di quelli aziendali classici. Cercare un nome facilmente ricordabile, facilmente scrivibile, difficile da confondersi con altri nomi o privo di ambiguità: se si sceglie un nome inglese, occorre fare attenzione che gli italiani possano leggerlo e ricordarlo facilmente. La scelta dell'estensione (.it,.com,.net,.org, ecc.) dipende dal settore merceologico: se il settore merceologico è un settore dove il brand "made in Italy" è forte (moda, cibo, turismo,...) meglio scegliere.it; in settori dove il brand "made in Italy" è debole o inesistente (tecnologia, turismo,...) è meglio scegliere (.com o a limite.biz) e a volte far sembrare il sito non italiano. Comprare preferibilmente entrambi le estensioni.com e.it (ed eventualemte anche le altre disponibili), perché se i concorrenti dovessero comprare lo stesso nome di dominio con altre estensioni, si corre il rischio di portare traffico a un sito concorrente e quindi potenzialmente perdere i clienti. LA COLLOCAZIONE DEL SITO Una volta scelto il dominio, occorre individuare uno spazio in cui collocare il proprio sito, rivolgendosi ad una delle numerose società specializzate in questa tipologia di attività. Un sito web, infatti, per essere visibile deve essere pubblicato su un server collegato ad Internet ed identificabile da un indirizzo IP, che sarà associato al dominio corrispondente. In questo modo, quando un utente vorrà visitare il sito, digiterà l indirizzo (http://www.nomesito.it) e potrà consultare i contenuti delle pagine html collocate sul sito stesso. Esistono varie soluzioni tecnologiche per ottenere questo risultato e varie formule commerciali proposte dai fornitori specializzati in questo tipo di servizio (Internet Service Provider o ISP). Prima di esaminare il possibile range di opzioni disponibile, è necessario, però, identificare i criteri da utilizzare per la scelta. 3

4 Sebbene i parametri da considerare per effettuare una scelta ottimale sono davvero tanti, possibile selezionarne tre, che rivestono un importanza maggiore: lo spazio necessario per i contenuti del sito; l esigenza di utilizzare un database o software particolari; il traffico prevedibile del sito. Spazio necessario. Lo spazio richiesto dal sito è proporzionale ai contenuti che si intende veicolare attraverso di esso: un sito istituzionale, che presenta l azienda con funzioni e modalità simili a quello della brochure, richiede poco spazio; un sito dinamico, con ampi cataloghi o ricche sezioni redazionali, che diffondono contenuti multimediali (immagini, video, audio, ecc.) richiede molto più spazio. La valutazione, nel secondo caso, dovrebbe tenere conto delle esigenze di spazio prevedibili nella fase di funzionamento a regime. Utilizzo di database e applicativi particolari. Un sito sviluppato integralmente in html non richiede al server che lo ospita caratteristiche particolari e non impegna la capacità di elaborazione se non in misura ridottissima. Un sito che eroga servizi online, invece, può essere molto impegnativo, in quanto attinge i contenuti da un database, traducendoli in html e può attivare software che coinvolgono le risorse elaborative della CPU del server. Un motore di ricerca, per esempio, ogni volta che viene utilizzato attiva il software che gestisce l algoritmo di ricerca e analizza tutti i dati del database: in questi casi, bisognerà tenere conto dei carichi di lavoro del server. Traffico del sito. Il traffico è determinato dalla somma di tutti i dati che dal proprio sito vanno verso l'utenza: ogni volta che un "navigatore" apre le pagine di un sito internet, crea un trasferimento dati equivalente al peso delle pagine aperte espresso in kb, e ai file visualizzati. La sua unità di misura è solitamente il Gigabyte. Ad esempio, se ogni giorno nel sito entrano 100 navigatori ed ognuno di essi produce un traffico pari a 100 Kb (visualizzando le vostre pagine web, scaricando files o altro), il traffico complessivo sarà quindi pari al prodotto tra il numero dei navigatori stessi ed il traffico prodotto da ognuno di essi (100 navigatori x 100Kb = Kb pari a 10 Mb che in un mese sono 310 Mb). HOSTING Per web hosting si intende quel servizio che permette di posizionare in un computer "fisico" collegato ad Internet, che svolge funzioni di web server, i dati del nostro sito (es. pagine HTML, immagini JPEG, file ZIP, ecc.) al fine di renderli accessibili ad utenti connessi alla rete tramite un dominio associato. Solitamente tale servizio viene messo a disposizione da aziende specializzate (Internet Service Provider o ISP) contro il pagamento di un canone periodico. La differenza tra housing (di cui si tratterà in seguito) e hosting sta nel fatto che nel primo caso viene messo a disposizione un intero computer che potrà essere utilizzato dal cliente secondo le proprie esigenze, mentre nel secondo casi il sito del cliente viene ospitato su un computer dove sono presenti anche altri utenti, che condividono le stesse risorse hardware e software, con una conseguente riduzione delle prestazioni e delle possibilità di gestione autonoma. Si tratta della soluzione classica adottata dalla maggior parte dei siti web e consigliabile per quanti non hanno esigenze particolari e non prevedono di dover erogare servizi critici attraverso la rete. Naturalmente tale opzione ha anche il vantaggio di costi più contenuti, per cui è senza dubbio preferibile per quanti intendono contenere la dimensione dell investimento. I provider generalmente segmentano la propria offerta in base allo spazio che mettono a disposizione dei propri utenti, con offerte da 50, 100, 200 Mb o superiori, fino ad arrivare addirittura a fornire spazio illimitato. In realtà un sito senza database, dedicato alla presentazione dell'azienda, servizi e prodotti, formato da 50 pagine e relativa grafica, di solito non occupa più di 10Mb. Solo se il sito utilizza più di un database, file di immagini ad alta risoluzione, oppure altro tipo di documenti, non html e non statici, allora il fattore spazio diventa un elemento fondamentale nella scelta del piano hosting. 4

5 La dimensione dello spazio è un fattore importante anche nel caso in cui è consentito il "multidominio", cioè l'aggiunta di domini (siti) addizionali, sfruttando il piano hosting di cui disponete. L'opzione multi-dominio è un opportunità di business, quindi lo spazio disco diventa necessario. Al contrario, su un piano hosting che non consente l'utilizzo di database e non consente il multidominio, i 100Mb sono generalmente sprecati, è poco probabile che saranno mai sfruttati. E' preferibile optare per un piano hosting di volumi inferiori, ma con maggior supporto tecnologico. HOUSING Come già accennato, il servizio di housing consiste nel noleggio di un computer completamente dedicato al servizio di un unico sito, che sarà gestito dall azienda titolare in piena autonomia. In questo caso, quindi, il provider si limita a fornire uno spazio all interno della propria server farm, garantendo la connessione ad Internet secondo parametri di servizio definiti contrattualmente, mentre la gestione del computer è completamente a carico del cliente, il quale deve garantire la funzionalità dell hardware e del software. In alcuni casi, il servizio prevede la presenza di più computer, che svolgono funzioni complementari (ad esempio, uno funge da web server e un altro da database server) oppure le stesse identiche funzioni, suddividendosi il carico (load balancing), così da evitare che un eccessivo numero di richieste da parte degli utenti provochino una saturazione della capacità elaborativa della macchina. Si parla in questo caso di cluster di server. Il servizio di housing è in genere riservato a chi prevede un utilizzo significativo del proprio sito. Quando, cioè, si ritiene che i tre parametri critici (spazio, complessità applicativa, traffico) assumono valori significativi, conviene puntare su questa soluzione, valutando eventualmente anche l opportunità di mettere su un cluster capace di supportare le esigenze prevedibili di attività. I vantaggi di questa soluzione sono molteplici: si ha a disposizione un intero hard disk, invece di una frazione di spazio, con la possibilità di gestire a proprio piacimento la mamoria. generalmente non si condivide la banda con nessun altro utente, cosicché si può contare su un accessibilità garantita al proprio sito. Non si subisce nessuna limitazione di traffico (a meno che il contratto non disponga diversamente) è possibile effettuare ogni operazione da remoto (riavvio PC, installazione di software, ecc..) Mentre gli svantaggi sono: i costi sono molto più elevati rispetto ad i servizi di hosting; generalmente il provider offre nessuna assistenza software, scaricando tutti gli oneri di manutenzione sul cliente; è necessario disporre di esperti amministratori di web server, che dovranno assicurare la continuità dei servizi. SERVER SEMI-DEDICATI In realtà, fra i due estremi dell hosting e dell housing esistono numerose soluzioni intermedie, che tentano di trovare un equilibrata mediazione fra il livello di servizio minimale del primo (ma con costi molto contenuti) e gli elevati standard prestazionali del secondo, che implicano condizioni economiche più impegnative e oneri di gestione ben più elevati. Peraltro, va considerato che spesso gli utenti vedono le proprie esigenze modificarsi nel tempo e apprezzano la possibilità di poter passare a servizi progressivamente più impegnativi sul piano 5

6 tecnico ed economico, senza dover effettuare immediatamente un salto che potrebbe metterli in difficoltà, costringendoli ad attingere a risorse finanziarie e a competenze non ancora disponibili. A questa problematica viene incontro la soluzione dei server semi-dedicati, che prevede un contratto di hosting qualificato, con una condivisione limitata e controllata delle risorse (non oltre 3-10 utenti) ed una serie di condizioni di servizio che assicurano prestazioni simili a quelle associate ad un server dedicato senza tutti gli oneri connessi all amministrazione diretta. Si tratta di un servizio poco diffuso in Italia che rappresenta un ottimo compromesso per chi non vuole gestire l amministrazione di un server dedicato ma necessita di una banda ben superiore ad un normale servizio di hosting. I vantaggi più evidenti per questo tipo di servizio sono: si possono raggiungere prestazioni molto simili ad un servizio di housing, generalmente idonee per far fronte alle esigenze specifiche della maggioranza degli utenti medi; si può contare su un condizioni di assistenza privilegiate rispetto a quelle che si associano ai normali servizi di hosting; non è necessario disporre di esperti amministratori di web server, in quanto i servizi di gestione e manutenzione delle macchine sono a carico del provider. Mentre gli svantaggi sono: costi elevati, non paragonabili ad un servizio di housing, ma più decisamente più alti di quelli tipici dell hosting; CRITERI PER LA SELEZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING Nelle attuali condizioni di sovraffollamento dell offerta è molto difficile scegliere il fornitore e la formula di servizio più convenienti ed adeguati rispetto alle proprie esigenze. Qui si riportano alcuni fattori da prendere in considerazione per favorire una scelta più corretta: supporto linguaggi. Occorre che il web hosting supporti i linguaggi di scripting e/o programmazione utilizzati per il proprio sito: altrimenti il sito non funzionerà; uptime. I provider seri si impegnano a garantire una quota temporale di funzionalità del servizio, espresso in percentuale sulla durata del servizio (uptime): di norma ci si aggira tra il 99% e il 99.9% (nel migliore dei casi) e conviene evitare chi non specifica l'uptime o chi ne garantisce meno del 98%. banda (bandwidth). La banda rappresenta il quantitativo annuo o mensile di scambio dati che potrà essere effettuato dal nostro sito: è fondamentale quindi sapere cosa succede in caso di superamento dei limiti consentiti (es. blocco del sito o applicazione di costi aggiuntivi) e se è possibile verificare la quantità di banda usata durante l'arco di tempo stabilito. velocità. Se il server non è dotato di una connessione molto veloce, o non ne fornisce a sufficienza per ciascun sito che ospita, l'accesso ai file (es. pagine HTML, immagini GIF, ecc.) sarà molto lento e quindi i nostri visitatori potrebbero rimanerne fortemente irritati. supporto tecnico. Il supporto tecnico fornito è fondamentale: occorre accertarsi delle modalità di erogazione (telefono, chat, via ticket, via , via forum, ecc.), dei tempi di disponibilità (24 ore su 24, 7 giorni su 7, tutto l anno?) e della competenza dei tecnici. sistema operativo. È importante verificare il tipo e la versione del sistema operativo installato sul server. prezzo. Meglio evitare offerte "esageratamente golose", in quanto nessuno regala niente per niente: se i prezzi sono troppo bassi e i servizi troppo buoni deve esserci qualcosa che non funziona (qualcosa su cui si risparmia a discapito delle prestazioni).. 6

7 possibili espansioni. Se prevediamo che il sito avrà delle espansioni certe che porteranno oltre i limiti previsti dal contratto è importante sapere se esiste la possibilità di ampliare o di passare a soluzioni più adatte alle nuove esigenze (es. più banda mensile o più spazio su disco). . Occorre verificare il numero di associate al dominio, le loro dimensioni ed i servizi associati (antispam, antivirus). statistiche. Dovrebbe essere accertata la possibilità di accedere alle statistiche del server backup. Andrebbe verificata la disponibilità di un servizio di salvataggio dati, la periodicità e le modalità di erogazione. OPZIONI TECNICHE DI BASE L impegno richiesto per la realizzazione di un sito web dipende innanzitutto dagli obiettivi funzionali che si vogliono attribuire allo stesso. Con il termine sito si fa, infatti, riferimento ad una molteplicità di realtà che svolgono funzioni molto diverse e che implicano una complessità realizzativi molto differenziata. Si va dalle pagine che rappresentano in maniera sintetica le caratteristiche di un azienda (il classico sito vetrina ) a strutture molto articolate, che diventano veri e propri centri per l erogazione di servizi virtuali, come un negozio di commercio elettronico o un sito di internet banking, un portale, o addirittura un marketplace, dove converge la domanda e l offerta di numerose imprese. In ragione delle diverse condizioni di complessità si giustifica l ampia varietà di soluzioni informatiche che vengono impegnate e la grande variabilità di costi connessi alla fase di realizzazione tecnica del sito, che va da poche centinaia di euro fino ad arrivare a alcuni milioni. Per offrire una prima linea guida di orientamento nell ambito della giungla di possibilità esistenti, è opportuno proporre una prima tassonomia che distingue fra: A. Siti statici. Svolgono normalmente una funzione di presentazione istituzionale di un organizzazione o di un iniziativa e sono anche noti come siti vetrina, termine che vuole enfatizzare l obiettivo primario che è quello di esibire dei contenuti. Una volta pubblicati, rimangono uguali a sé stessi, salvo interventi di aggiornamento e modifica periodici, che devono essere effettuati da tecnici, in quanto non sono presenti sistemi per l alimentazione automatica dei contenuti. Sono realizzati in HTML, con l ausilio di tecnologie finalizzate a rendere più vivace la presentazione. B. Siti dinamici. Sono siti che prevedono la disponibilità di applicativi software, che svolgono funzioni dinamiche: non si limitano, quindi, a presentare staticamente sul web contenuto predefiniti ma offrono la possibilità di consultare contenuti attinti da un database collegato al sito ed alimentato da un attività costante di caricamento dei dati o di svolgere determinate attività interagendo, attraverso il web, con sistemi informatici per l erogazione di servizi informativi, commerciali e transazionali. È possibile proporre una sottoarticolazione di massima di questa categoria: b1. siti di contenuto. Il sito è alimentato da un CMS (content management system), ovvero da una piattaforma software che consente di inserire nuove pagine e nuovi contenuti nelle pagine esistenti attraverso un cruscotto web user friendly; b2. siti di commercio elettronico. Il sito ospita un catalogo di prodotti, che gli utenti possono acquistare attraverso una procedura che può o meno concludersi con una transazione elettronica; b3. altri siti applicativi. Il sito svolge funzioni diverse da quelle commerciali, generalmente finalizzate all erogazione di informazioni articolate ricavabili tramite la consultazione di procedure interattive o offre servizi complessi in ambienti controllati che rendono virtuali processi gestiti tradizionalmente in un contesto fisico (si pensi all internet banking). 7

8 SITO STATICO: SVILUPPO IN HTML La prima e più diffusa tipologia di presenza internet è proprio quella dei siti statici, molto frequenti soprattutto fra le PMI, che non vedono in web come uno spazio di sviluppo strategico su cui far convergere importanti flussi informativi ed operativi ma semplicemente come un ulteriore canale di comunicazione istituzionale. Si fa, quindi, spesso ricorso a soluzioni accessibili sul piano economico, rivolgendosi a strutture locali che con una base di competenze limitate sono, comunque, in grado di realizzare siti statici dignitosi. Per la realizzazione di un sito statico si fa ricorso generalmente al linguaggio HTML, ovvero al linguaggio di impaginazione presente fin dalle origini, che attraverso l utilizzo di pochi semplici comandi (TAG) definisce la struttura e le caratteristiche formali delle pagine da rappresentare. È importante precisare che l HTML non può essere definito un linguaggio di programmazione (in quanto non definisce procedure operative che l eleaboratore elettronico dovrà eseguire), ma più propriamente come un sistema di markup (contrassegno), in quanto è un formato di dati che consente lo scambio di informazioni attraverso il World Wide Web. I tag HTML sono semplicemente dei marcatori che comunicano al browser alcune informazioni di formattazione, da utilizzare per comporre ed organizzare i contenuti all interno di una pagina. Se la progettazione del sito è stata svolta con efficacia, quindi, in fase di sviluppo si deve solo prestare attenzione alla correttezza della procedura di compilazione del codice HTML, verificando, in particolare, che siano rispettati gli standard del W3C per garantire corrette condizioni di visibilità e di funzionalità al sito. A fronte del forte utilizzo del web come luogo di comunicazione commerciale, il linguaggio HTML è stato arricchito di tag e di funzionalità che, se hanno il pregio di arricchire le modalità di presentazione della pagina, hanno il difetto di limitare la competibilità del codice con browser differenti. Esistono, poi, alcuni linguaggi che consentono di animare la pagina HTML con l inserimento di oggetti grafici in movimento. I principali sono: Flash: un software che permette di realizzare animazioni per il web e non solo: i filmati prodotti con Flash sono grafici e animazioni composti principalmente da grafici vettoriali, e possono contenere audio e grafici bitmap importati. Javascript: linguaggio di scripting sviluppato dalla Netscape Communications. come estensione del linguaggio HTML, consente di creare pagine Web contententi elementi che rispondono ad eventi-utente ed eseguire calcoli e operazioni client-side (sulla macchina dell utente). Microsoft ha sviluppato un linguaggio simile a JavaScript chiamato JScript, il quale però ha delle caratteristiche compatibili solo con il browser Internet Explorer. SITO DINAMICO: LA SCELTA DI FONDO Ben più complesse sono le scelte progettuali da effettuare per la realizzazione di un sito dinamico, che deve essere spesso concepito come il risultato un vero e proprio processo di sviluppo informatico, sottoposto alle logiche dell ingegneria del software. In tal senso, è possibile distinguere un opzione di fondo che occorre determinare quando si intende realizzare un sito dinamico: scegliere una piattaforma software esistente da implementare o sviluppare un progetto ad hoc, capace di far fronte alle esigenze specifiche del caso. È una scelta analoga a quella che si compie nel campo della moda fra l acquisto di un abito preconfezionato e la realizzazione di un abito su misura ed i criteri da adottare sono in larga parte simili. 1. Il ricorso ad una piattaforma standard (come l acquisto di un abito preconfezionato), infatti, consente un evidente economia di costi, in quanto riduce al minimo gli oneri di sviluppo: si tratterà solo di configurare la piattaforma nel modo più coerente con le proprie esigenze e di adattarla all interfaccia che si è scelta per il sito: qualcosa di molto simile ai ritocchi di sartoria da apportare all abito preconfezionato per renderlo più vestibile, che non implica interventi 8

9 strutturali di sostanza. 2. Lo sviluppo di un progetto ad hoc ha l indubbio valore di consentire la realizzazione di una soluzione che risponda in maniera specifica alle esigenze del singolo cliente e consente di ottimizzare le prestazioni del sito. Come un abito su misura veste a perfezione (sempre che il sarto sia bravo nel prendere le misure e nel realizzare il prodotto), ma ha un costo molto elevato. Normalmente questo approccio si giustifica quando il cliente ha esigenze molto particolari, che non trovano una risposta adeguata fra le soluzioni già presenti sul mercato e quando il valore generato dall applicativo da sviluppare e tale da giustificare un investimento rilevante. In realtà, le due ipotesi rappresentare costituiscono gli estremi di un continuum, che raramente corrispondono a soluzioni adottabili allo stato puro. Molto più spesso e molto più facilmente si ricorre ad una soluzione intermedia, che prevede l adozione di una o più piattaforme software che vengono integrate al servizio delle funzionalità nel sito da realizzare mediante un classico intervento di system integration, che prevede anche lo sviluppo di funzioni applicative non presenti nei prodotti originali ma utili ai fini dei processi da gestire. In questa prospettiva, una decisione molto importante è proprio quella relativa alla scelta delle piattaforme software di base: una scelta che si deve necessariamente basare su valutazioni molto puntuali che tengano conto di complesse verifiche del rapporto costi-benefici. Ultimamente in queste analisi stanno assumento un peso sempre maggiore le soluzioni open source L OPPORTUNITA : OPEN SOURCE Open source si può tradurre letteralmente come "codice aperto" e identifica tutti i software che non sono coperti dal copyright di case produttrici, ma sono disponibili per essere utilizzati e modificati liberamente da parte di qualsiasi utente. È un modello di sviluppo che rivoluziona le logiche proprietarie su cui si è fondata per anni l attività di realizzazione di programmi informatici e propone un nuovo paradigma basato sulla"apertura" e sulla condivisione delle esperienze nel mondo dell'information Technology Il fenomeno è nato nel 1991 su iniziativa di Linus Torvald, uno studente dell'università di Helsinki, il quale per progettare un sistema operativo alternativo a quelli delle multinazionali ebbe l'idea di pubblicare il suo lavoro su internet e di dichiararlo disponibile a qualsiasi modifica, integrazione o suggerimento volto a completarlo o migliorarlo. In questo modo nacque il primo sistema operativo libero, Linux, che in pochi anni è riuscito ad aggregare una comunità di programmatori localizzati in tutto il mondo, disponibili a dedicare una quota rilevante del proprio tempo per garantire lo sviluppo e il miglioramento progressivo del sistema. La caratteristica essenziale di Linux è nell'apertura del codice sorgente ovvero nella possibilità da parte di chiunque di intervenire sul software per modificarlo in funzione di specifiche esigenze operative. Questo modello è stato adottato da molti programmatori per lanciare progetti destinati a piattaforme operative, comprese molte di quelle utilizzate per la realizzazione di siti Internet dinamici. Così, oggi è possibile trovare decine, centinaia e a volte persino migliaia di soluzioni preconfezionate open source che possono essere prese a riferimento per i progetti di sviluppo rivolti al web, come, ad esempio, sistemi di content management o moduli di commercio elettronico. I molti casi conviene adottare queste soluzioni per alcuni importanti motivi: 1. Basso costo iniziale. L'adozione dell'open source porta normalmente ad un risparmio iniziale in termini di costi per licenza e di aggiornamento, anche se si deve considerare che in molti casi a questo può corrisponedere un più elevato costo di gestione. 2. Indipendenza dai fornitori. Il software non è di proprietà del fornitore, il quale ha solo il compito di ingegnerizzare un programma che qualsiasi altro fornitore potrebbe modificare: questa condizione lascia sempre aperta la porta per una modifica del partner tecnico senza dover subire i vincoli di lock in che scattano automaticamente nel caso di piattaforme proprietarie. 3. Flessibilità. La presenza di un codice sorgente aperto permette di potere apportare sul software libero modifiche a secondo delle singole necessità, con grande semplicità e anche ricorrendo a 9

10 fornitori diversi e complementari, i quali possono fare riferimento ad un patrimonio di competenze condiviso (appunto, il codice aperto). I LINGUAGGI DI SCRIPTING PER I SITI DINAMICI Nei siti dinamici il contenuto delle pagine web è, in tutto o in parte, generato sul momento dal server e può essere quindi diversa ogni volta che viene richiamata (proprio per questo i siti sono definiti dinamici ). Per ottenere questo risultato non si utilizza direttamente il linguaggio HTML, ma si ricorre a dei linguaggi di programmazione (i linguaggi di scripting) che presidiano alla creazione della pagina nel momento in cui questa viene visitata, anche interagendo con i visitatori, e possono variare l'output HTML successivo dopo calcoli eseguiti con apposite strutture messe a disposizione dal linguaggio di scripting che si usa. La scelta dei linguaggi di scripting su cui basare il sito può avere un effetto rilevante sui costi e sulle potenzialità di evoluzione, per cui è importante anche per i non addetti ai lavori avere un idea delle caratteristiche delle principali soluzioni esistenti sul mercato. I principali linguaggi dinamici attualmente utilizzati sul web sono: ASP (Active Server Pages). Il linguaggio proprietario di Microsoft è stato derivato da Visual Basic ed è preferibile (quando non indispensabile) utilizzarlo in combinazione con altri software della casa madre (SQLServer, Access e Internet Information Server). È un linguaggio molto diffuso e relativamente economico: è facile trovare sviluppatori esperti e comporta limitati costi di mantenimento rispetto ad altre scelte ben più onerose sia come requisiti hardware che software. Il più grosso limite di ASP è, alla stessa maniera, la quasi totale dipendenza dalla piattaforma Micorsoft, meno stabile di altre. ASP è, quindi, adatto ad applicazioni semplici e con un limitato numero di accessi concorrenti. JSP (Java Server Pages). La potenza di JSP e' data soprattutto dal fatto che si tratta di Java. Con gli ultimi rilasci la Java Virtual Machine e' sempre più stabile e performante e, inoltre, le librerie della distribuzione sono sempre più complete. Poter sfruttare Java significa avere a disposizione tutto questo e, nonostante sia necessaria una progettazione più accurata ripetto ad ASP, si possono ottenere applicazioni stabili e facilmente manutenibili. PHP (Hypertext Pre-processor). PHP e' l'ultimo nato di questi linguaggi di scripting e per alcuni motivi è anche il migliore, infatti risulta il piu' performante da numerosi benchmarks pubblicati sulla rete. PHP e' gratuito e nasce da un'iniziativa di Apache. E' possibile trovare molti esempi di applicazioni che lo rendono estremamente facile e di veloce utilizzo. PHP si sposa con la maggior parte dei sofware open source e gira su tutte le piattaforme piùconosciute. Cold Fusion. Il linguaggio ColdFusion è un linguaggio di scripting fortemente orientato all'accesso ai database. Molto apprezzato nello sviluppo di applicazioni enterprise, non ha goduto di grande supporto dagli sviluppatori poiché l'interprete lato server non è gratuito come per i linguaggi più diffusi. I REQUISITI DEL PROGETTO Al di là delle diverse opzioni tecnologiche da definire nella fase di progettazione ed implementazione è importante che il progetto soddisfi una serie di condizioni che contribuiscono a caratterizzare la qualità del sistema. Le principali condizioni da soddisfare sono: Rispondenza ai requisiti. Prima di tutto un sito Internet deve svolgere le funzioni per cui è stato pensato: la tecnologia non deve garantire eccellenza oggettiva ma deve rispondere con efficacia ed efficienza ad una serie di requisiti, che devono essere fissati con grande chiarezza all inizio del processo e verificati puntualmente al termine, Scalabilità. Il sistema deve poter evolvere in potenza in maniera semplice e naturale, possibilmente aggiungendo o sostituendo un componente hardware (processore, memoria, capacità disco) senza che sia necessaria una riprogettazione. È la caratteristica che permette ad 10

11 un'impresa di acquisire un sistema sapendo che potrà aumentarne le prestazioni, al limite senza spegnerlo, se vi è necessità. Quindi, un'applicazione è scalabile se sa sfruttare i miglioramenti apportati dai nuovi materiali. Interoperabilità. In una rete dobve sempre più spesso applicazioni diverse si trovano ad interagire è fondamentale che i prodotti software e hardware installati su più computer di produttori diversi possano comunicare tra loro semplicemente ed automaticamente. Vi e' interoperabilità tra i programmi quando questi possono condividere gli stessi dati: in fase di progettazione, occorre tenere conto sia delle esigenze di interoperabilità note (scambi di dati ed interazioni con altri software conosciuti) sia di quelle che potrebbero intervenire in un periodo futuro. Manutenibilità. Questa caratteristica implica il poter intervenire successivamente al rilascio di un prodotto software e apportare modifiche o correzioni. Un software è detto manutenibile quando questi interventi possono essere fatti facilmente. Nonostante gli sforzi dei programmatori, infatti, non è pensabile che un prodotto software di grandi dimensioni sia messo in commercio senza difetti (bugs). Spesso i primi utenti di un prodotto software compiono, loro malgrado, un attività di verifica sul prodotto stesso. Sicurezza. Il software è sicuro quando protegge l'accesso ad informazioni private protette, impedendo accessi non autorizzati, sia di natura involontaria, che di natura dolosa. E' una categoria particolare di software robusto. 11

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento. L implementazione del sito: piattaforme tecnologiche e linguaggi

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento. L implementazione del sito: piattaforme tecnologiche e linguaggi APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento L implementazione del sito: piattaforme tecnologiche e linguaggi ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE

Dettagli

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved WEB TECHNOLOGY Il web connette LE persone Indice «Il Web non si limita a collegare macchine, ma connette delle persone» Il Www, Client e Web Server pagina 3-4 - 5 CMS e template pagina 6-7-8 Tim Berners-Lee

Dettagli

PER FARE UN SITO INTERNET

PER FARE UN SITO INTERNET Diocesi Brescia Corso per animatori della Cultura e della Comunicazione PER FARE UN SITO INTERNET I diversi modelli di siti Internet. Dove e come pubblicarlo. INTERNET Rete di computer mondiale ad accesso

Dettagli

Missione e Company Profile

Missione e Company Profile Missione e Company Profile Aritech Consulting è una Agenzia di Rappresentanza che si propone come Internet Company pura, attiva nella fornitura di servizi e soluzioni ad alto valore aggiunto nella rete

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI 1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI Per implementare una piattaforma di e-learning occorre considerare diversi aspetti organizzativi, gestionali e tecnici legati essenzialmente

Dettagli

Software. Definizione, tipologie, progettazione

Software. Definizione, tipologie, progettazione Software Definizione, tipologie, progettazione Definizione di software Dopo l hardware analizziamo l altra componente fondamentale di un sistema di elaborazione. La macchina come insieme di componenti

Dettagli

Componenti Web: client-side e server-side

Componenti Web: client-side e server-side Componenti Web: client-side e server-side side Attività di applicazioni web Applicazioni web: un insieme di componenti che interagiscono attraverso una rete (geografica) Sono applicazioni distribuite logicamente

Dettagli

CONTENT MANAGMENT SYSTEMS

CONTENT MANAGMENT SYSTEMS CONTENT MANAGMENT SYSTEMS ESTRATTO DA: Ileana D'Incecco, Progettare la comunicazione web per organizzazioni non-profit con strumenti open source: ideazione e realizzazione del sito web della Casa delle

Dettagli

Gestione WEB Viaggi e Turismo

Gestione WEB Viaggi e Turismo Pag. 1 di 11 Gestione WEB Viaggi e Turismo Pag. 2 di 11 SOMMARIO 1. INTRODUZIONE...3 2. CARATTERISTICHE E VANTAGGI DI IN.TOUR...4 3. FUNZIONALITA E STRUTTURA SOFTWARE E HARDWARE...6 4. STRUTTURA E CONTENUTI

Dettagli

tratteremo di... Definizione di Internet e Web Linguaggio HTML e Siti web Statici Siti web Dinamici e codice PHP Breve accenno ai CMS Server Locale

tratteremo di... Definizione di Internet e Web Linguaggio HTML e Siti web Statici Siti web Dinamici e codice PHP Breve accenno ai CMS Server Locale LET S GO Progetto del corso Il web: introduzione ad Internet; i linguaggi digitali; siti statici e siti dinamici; i programmi CMS. Approfondimento di HTML e CSS. Web di qualità: tecniche di web writing;

Dettagli

Conoscere Dittaweb per:

Conoscere Dittaweb per: IL GESTIONALE DI OGGI E DEL FUTURO Conoscere Dittaweb per: migliorare la gestione della tua azienda ottimizzare le risorse risparmiare denaro vivere meglio il proprio tempo IL MERCATO TRA OGGI E DOMANI

Dettagli

Concetti base. Impianti Informatici. Web application

Concetti base. Impianti Informatici. Web application Concetti base Web application La diffusione del World Wide Web 2 Supporto ai ricercatori Organizzazione documentazione Condivisione informazioni Scambio di informazioni di qualsiasi natura Chat Forum Intranet

Dettagli

Corso Creare Siti WEB

Corso Creare Siti WEB Corso Creare Siti WEB INTERNET e IL WEB Funzionamento Servizi di base HTML CMS JOOMLA Installazione Aspetto Grafico Template Contenuto Articoli Immagini Menu Estensioni Sito di esempio: Associazione LaMiassociazione

Dettagli

Database e reti. Piero Gallo Pasquale Sirsi

Database e reti. Piero Gallo Pasquale Sirsi Database e reti Piero Gallo Pasquale Sirsi Approcci per l interfacciamento Il nostro obiettivo è, ora, quello di individuare i possibili approcci per integrare una base di dati gestita da un in un ambiente

Dettagli

BLUE Engineering Via Albenga 98 Rivoli (To) ITALY Danilo LAZZERI Amministratore Delegato Phone +39 011 9504211 Fax +39 011 9504216 info@blue-group.

BLUE Engineering Via Albenga 98 Rivoli (To) ITALY Danilo LAZZERI Amministratore Delegato Phone +39 011 9504211 Fax +39 011 9504216 info@blue-group. BLUE Engineering Via Albenga 98 Rivoli (To) ITALY Danilo LAZZERI Amministratore Delegato Phone +39 011 9504211 Fax +39 011 9504216 E-mail info@blue-group.it Il Cilea, l Engineering nel settore dell industria

Dettagli

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server La nuova generazione di soluzioni per le piccole imprese Vantaggi per le piccole imprese Progettato per le piccole imprese e commercializzato

Dettagli

ADOBE FLASH PLAYER 10.3 Pannello di controllo nativo

ADOBE FLASH PLAYER 10.3 Pannello di controllo nativo ADOBE FLASH PLAYER 10.3 Pannello di controllo nativo Note legali Note legali Per consultare le note legali, vedete http://help.adobe.com/it_it/legalnotices/index.html. iii Sommario Memorizzazione.......................................................................................................

Dettagli

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante CONOSCENZE DI INFORMATICA 1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante 2) Una memoria in sola lettura con la particolarità di essere cancellata in particolari condizioni è detta:

Dettagli

Progettare un sito web

Progettare un sito web Progettare un sito web Fasi della progettazione La progettazione di un sito web dovrebbe passare attraverso 4 fasi differenti: 1. Raccolta e realizzazione dei contenuti e delle informazioni da pubblicare

Dettagli

Servizi internet: soluzioni per Siti Web

Servizi internet: soluzioni per Siti Web Servizi internet: soluzioni per Siti Web Perché un Sito Internet? Per promuovere la propria attività Essere presenti in internet vuol dire poter raggiungere un grandissimo numero di persone. E' la forma

Dettagli

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web 1 Prerequisiti Architettura client/server Elementi del linguaggio HTML web server SQL server Concetti generali sulle basi di dati 2 1 Introduzione Lo

Dettagli

Sviluppo Web Portal. martedì 4 agosto 2009. Preventivo. Preventivo per la creazione del software di CMS

Sviluppo Web Portal. martedì 4 agosto 2009. Preventivo. Preventivo per la creazione del software di CMS martedì 4 agosto 2009 E-SPRING s.n.c P.IVA/C.F. 03053660548 Via Val di Rocco, 50 06134 - Ponte Felcino (PG) Tel. +39 075 7829358 E-mail: info@e-springconsulting.com Sviluppo Web Portal per la creazione

Dettagli

Il Servizio evoluto su misura

Il Servizio evoluto su misura Il Servizio evoluto su misura Il Servizio...c è sempre chi fa la differenza Un azienda per vincere la sfida della competitività ha necessità di farsi conoscere ed adottare strumenti innovativi a risposta

Dettagli

MCA nasce per ottimizzare i tempi ed aumentare la produttività.

MCA nasce per ottimizzare i tempi ed aumentare la produttività. MCA, ossia Multimedia Collaboration APP, è la soluzione di web collaboration contributiva e interattiva realizzata da HRC per apportare nuove funzionalità nella gestione di meeting e per poter condividere

Dettagli

Corso di Web Programming

Corso di Web Programming Corso di Web Programming 1. Introduzione a Internet e al WWW Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Informatica

Dettagli

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Servizi di connessione Prodotti a supporto del business Per sfruttare al meglio una rete di ricarica per veicoli

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

w w w. n e w s o f t s r l. i t Soluzione Proposta

w w w. n e w s o f t s r l. i t Soluzione Proposta w w w. n e w s o f t s r l. i t Soluzione Proposta Sommario 1. PREMESSA...3 2. NSPAY...4 2.1 FUNZIONI NSPAY... 5 2.1.1 Gestione degli addebiti... 5 2.1.2 Inibizione di un uso fraudolento... 5 2.1.3 Gestione

Dettagli

ALLEGATO TECNICO SUL MODELLO DI SICUREZZA IN INTERNET IL PRODOTTO VORTAL

ALLEGATO TECNICO SUL MODELLO DI SICUREZZA IN INTERNET IL PRODOTTO VORTAL ALLEGATO TECNICO SUL MODELLO DI SICUREZZA IN INTERNET IL PRODOTTO VORTAL 1 Introduzione Il mondo del Web ha assunto negli ultimi anni una forza dirompente su tutti i fronti della comunicazione e della

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

Sito web parrocchiale: STRUMENTI E PROGRAMMI

Sito web parrocchiale: STRUMENTI E PROGRAMMI Sito web parrocchiale: STRUMENTI E PROGRAMMI tratteremo di... DIOCESI DI BRESCIA Linguaggi HTML,CSS Siti STATICI Siti DINAMICI e codice PHP CMS JOOMLA! Linguaggio HTML HTML: è il linguaggio con cui potete

Dettagli

Corso basi di dati Introduzione alle ASP

Corso basi di dati Introduzione alle ASP Corso basi di dati Introduzione alle ASP Gianluca Di Tomassi Email: ditomass@dia.uniroma3.it Università di Roma Tre Web statico e Web interattivo In principio il Web era una semplice collezione di pagine

Dettagli

Sme.UP Web Application

Sme.UP Web Application Sme.UP Web Application Web Application Web.UP Una interfaccia web per i vostri dati gestionali Il modulo applicativo Web.UP fornisce al progettista di siti Internet una serie di potenti strumenti per l'integrazione

Dettagli

Relazione Su Soluzione Open Source Per Il Terzo Settore. a cura del Corso Sviluppatori Open Source per il Terzo Settore Polo di Bari

Relazione Su Soluzione Open Source Per Il Terzo Settore. a cura del Corso Sviluppatori Open Source per il Terzo Settore Polo di Bari Relazione Su Soluzione Open Source Per Il Terzo Settore a cura del Corso Sviluppatori Open Source per il Terzo Settore Polo di Bari Versione 1 Indice 1 Obiettivi......2 1.1 Problematiche del Terzo Settore....2

Dettagli

Archiviazione Documentale

Archiviazione Documentale Archiviazione Documentale Il Progetto OPEN SOURCE tutto Italiano per la Gestione Elettronica della documentazione, firma digitale, conservazione sostitutiva, fatturazione elettronica e protocollo informatico.

Dettagli

Ogni giorno un imprenditore si sveglia e cambia idea. Comprende che i macchinosi meccanismi che guidano il marketing e la comunicazione off-line non

Ogni giorno un imprenditore si sveglia e cambia idea. Comprende che i macchinosi meccanismi che guidano il marketing e la comunicazione off-line non Ogni giorno un imprenditore si sveglia e cambia idea. Comprende che i macchinosi meccanismi che guidano il marketing e la comunicazione off-line non fanno più per la sua azienda, capisce che ha bisogno

Dettagli

Politica sulla privacy

Politica sulla privacy Politica sulla privacy Kohler ha creato questa informativa sulla privacy con lo scopo di dimostrare il suo grande impegno nei confronti della privacy. Il documento seguente illustra le nostre pratiche

Dettagli

Wordpress corso base. Mario Marino Corso Base Wordpress

Wordpress corso base. Mario Marino Corso Base Wordpress Wordpress corso base Mario Marino Corso Base Wordpress introduzione Cosa sappiamo fare adesso e cosa vorremmo sapere fare alla fine del corso Parole chiave Sito / Blog Database CMS Client / Server Account

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Innovare e competere con le ICT: casi

Dettagli

USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000

USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000 VERITAS StorageCentral 1 USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000 1. Panoramica di StorageCentral...3 2. StorageCentral riduce il costo totale di proprietà per lo storage di Windows...3 3. Panoramica

Dettagli

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn Presentazione Piattaforma ilearn 1 Sommario 1. Introduzione alla Piattaforma Hiteco ilearn...3 1.1. Che cos è...3 1.2. A chi è rivolta...4 1.3. Vantaggi nell utilizzo...4 2. Caratteristiche della Piattaforma

Dettagli

Protocolli e architetture per WIS

Protocolli e architetture per WIS Protocolli e architetture per WIS Web Information Systems (WIS) Un Web Information System (WIS) usa le tecnologie Web per permettere la fruizione di informazioni e servizi Le architetture moderne dei WIS

Dettagli

Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: comunicazione e raccolta dati.

Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: comunicazione e raccolta dati. Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: comunicazione e raccolta dati. Marzo 2002 - Paolo Sensini 00 XX 1 Tipologie servizi (1) Servizi vetrina Esempio tipo Struttura Pregi e difetti Servizi

Dettagli

Release 01.07.00B WHIT E PAPER. e-commerce. e-commerce Pag. 1

Release 01.07.00B WHIT E PAPER. e-commerce. e-commerce Pag. 1 Release 01.07.00B WHIT E PAPER Pag. 1 Il modulo di è il modulo di e/ che, attraverso internet, mette in contatto l azienda con tutti i propri interlocutori remoti (rivenditori, clienti, ma anche agenti

Dettagli

Tecnologie per il Web. Il web: Architettura HTTP HTTP. SSL: Secure Socket Layer

Tecnologie per il Web. Il web: Architettura HTTP HTTP. SSL: Secure Socket Layer Tecnologie per il Web Il web: architettura e tecnologie principali Una analisi delle principali tecnologie per il web Tecnologie di base http, ssl, browser, server, firewall e proxy Tecnologie lato client

Dettagli

Soluzioni innovative per la semplificazione dell infrastruttura IT. Virtualizzazione con il sistema operativo IBM i, PowerVM e Power Systems

Soluzioni innovative per la semplificazione dell infrastruttura IT. Virtualizzazione con il sistema operativo IBM i, PowerVM e Power Systems Soluzioni innovative per la semplificazione dell infrastruttura IT Virtualizzazione con il sistema operativo IBM i, PowerVM e Power Systems Caratteristiche principali La flessibilità e la scalabilità della

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

Siti internet per amministrazioni comunali. Nuovi moduli ed aggiornamenti per la versione Institutional del CMS Site!

Siti internet per amministrazioni comunali. Nuovi moduli ed aggiornamenti per la versione Institutional del CMS Site! Siti internet per amministrazioni comunali Nuovi moduli ed aggiornamenti per la versione Institutional del CMS Site! Stato: Maggio 2012 Introduzione Nell ambito dei servizi per i comuni ticinesi, in particolare

Dettagli

IT Cloud Service. Semplice - accessibile - sicuro - economico

IT Cloud Service. Semplice - accessibile - sicuro - economico IT Cloud Service Semplice - accessibile - sicuro - economico IT Cloud Service - Cos è IT Cloud Service è una soluzione flessibile per la sincronizzazione dei file e la loro condivisione. Sia che si utilizzi

Dettagli

Installare un nuovo programma

Installare un nuovo programma Installare un nuovo programma ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva Introduzione Installare un nuovo programma sul computer installazione Quando acquistiamo

Dettagli

Vantaggi Commercio Elettronico!

Vantaggi Commercio Elettronico! Progetto E-Commerce! B2C! business to consumer! La tendenza di mercato sempre più diffusa è quella di vendere direttamente ai consumatori finali, bypassando le catene di distribuzione. Un esempio classico

Dettagli

Architetture Web a tre livelli: CGI, SSI, ISAPI e codice mobile Architetture a 3 livelli (1)

Architetture Web a tre livelli: CGI, SSI, ISAPI e codice mobile Architetture a 3 livelli (1) Pagina 1 di 10 Architetture Web a tre livelli: CGI, SSI, ISAPI e codice mobile Architetture a 3 livelli (1) Nel corso della lezione precedente abbiamo analizzato le caratteristiche dell'architettura CGI.

Dettagli

OFFERTE 2005 soluzioni Web (Prezzi IVA 20% esclusa)

OFFERTE 2005 soluzioni Web (Prezzi IVA 20% esclusa) OFFERTE 2005 soluzioni Web (Prezzi IVA 20% esclusa) EXIT SRL si riserva di modificare i prezzi in qualunque momento Soluzione web EASY 500,00 Descrizione: sito promozionale per piccole aziende e liberi

Dettagli

Questa scelta è stata suggerita dal fatto che la stragrande maggioranza dei navigatori usa effettivamente IE come browser predefinito.

Questa scelta è stata suggerita dal fatto che la stragrande maggioranza dei navigatori usa effettivamente IE come browser predefinito. Pagina 1 di 17 Installazione e configurazione di applicazioni Installare e configurare un browser Come già spiegato nelle precedenti parti introduttive di questo modulo un browser è una applicazione (lato

Dettagli

Il sito Internet: lo strumento più flessibile per far conoscere la tua azienda e fidelizzare i tuoi clienti.

Il sito Internet: lo strumento più flessibile per far conoscere la tua azienda e fidelizzare i tuoi clienti. Il sito Internet: lo strumento più flessibile per far conoscere la tua azienda e fidelizzare i tuoi clienti. Orientarsi e muoversi al meglio nel mercato è sempre più difficile: la concorrenza, è sempre

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE.

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. Articolo 1 Oggetto dell appalto 1. L appalto ha per oggetto la progettazione,

Dettagli

Corso Joomla per ATAB

Corso Joomla per ATAB Corso Joomla per ATAB Cos'è un Content Management System Joomla non è un prodotto ma è un progetto. Nato nel settembre 2005 CMS (Content management system) letteralmente significa "Sistema di gestione

Dettagli

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Sono sempre di più i liberi professionisti e le imprese che vogliono avviare o espandere la propria attività e hanno compreso

Dettagli

Manuali.net. Nevio Martini

Manuali.net. Nevio Martini Manuali.net Corso base per la gestione di Siti Web Nevio Martini 2009 Il Linguaggio HTML 1 parte Introduzione Internet è un fenomeno in continua espansione e non accenna a rallentare, anzi è in permanente

Dettagli

INTRODUZIONE: ALL INCLUSIVE

INTRODUZIONE: ALL INCLUSIVE INTRODUZIONE: ALL INCLUSIVE è l insieme di servizi, strumenti e tecniche che rendono un sito web accessibile e ottimizzato per assicurare che venga rinvenuto nelle prime posizioni sui motori di ricerca.

Dettagli

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 MANUALE www.logisticity.it Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 INDICE Presentazione... pag. 02 Applicativo... pag. 03 Amministrazione...pag. 06 Licenza...pag.

Dettagli

Web. Hosting. Application

Web. Hosting. Application amministrazione siti CMS e CRM CONSULENZA WEB APPLICATION WEB DESIGN WEB MARKETING HOSTING GRAFICA Web. Hosting. Application EXPLICO Explico è la Web Agency, costituita nel 99 da professionisti specializzati

Dettagli

D3.2 Documento illustrante l architettura 3D Cloud per la realizzazione di servizi in modalità SaaS

D3.2 Documento illustrante l architettura 3D Cloud per la realizzazione di servizi in modalità SaaS D3.2 Documento illustrante l architettura 3D Cloud per la realizzazione di servizi in modalità SaaS Il modello SaaS Architettura 3D Cloud Il protocollo DCV Benefici Il portale Web EnginFrame EnginFrame

Dettagli

La gestione dei Clienti è una disciplina, che solo chi vende conosce veramente

La gestione dei Clienti è una disciplina, che solo chi vende conosce veramente La gestione dei Clienti è una disciplina, che solo chi vende conosce veramente L arte di Bigblue nasce dall unione di 1. anni di esperienza di marketing e vendita in multinazionali come IBM 2. grande esperienza

Dettagli

Brochure DATA CENTER. www.novell.com. Novell Cloud Manager. Costruite e gestite ambienti cloud privati. (Finalmente è arrivato il cloud)

Brochure DATA CENTER. www.novell.com. Novell Cloud Manager. Costruite e gestite ambienti cloud privati. (Finalmente è arrivato il cloud) Brochure DATA CENTER Novell Cloud Manager Costruite e gestite ambienti cloud privati (Finalmente è arrivato il cloud) Novell Cloud Manager: il modo più semplice per creare e gestire ambienti cloud WorkloadIQ

Dettagli

"TileStudio: tutto il mondo ceramico in un unico prodotto "

TileStudio: tutto il mondo ceramico in un unico prodotto "TileStudio: tutto il mondo ceramico in un unico prodotto " TileStudio-Web Cos'è TileStudio-Web? TileStudio Web è la risposta più completa a tutte le esigenze del settore ceramico. Un potentissimo strumento

Dettagli

Lucio Cavalli 4Ti Tecnologie Informatiche. Facciamo chiarezza: Servizi in Cloud Virtualizzazione Server Server Remoti (Hosting / Housing)

Lucio Cavalli 4Ti Tecnologie Informatiche. Facciamo chiarezza: Servizi in Cloud Virtualizzazione Server Server Remoti (Hosting / Housing) Lucio Cavalli 4Ti Tecnologie Informatiche Facciamo chiarezza: Servizi in Cloud Virtualizzazione Server Server Remoti (Hosting / Housing) Servizi in Cloud Caratteristiche Servizio fornito solitamente a

Dettagli

Appl. di emissione PKCS#11. API (Metacomandi) Resource Manager Windows. Drivers PC/SC dei lettori

Appl. di emissione PKCS#11. API (Metacomandi) Resource Manager Windows. Drivers PC/SC dei lettori Roma, 30 gennaio 2003 La realtà della carta di identità elettronica (nel seguito CIE) e della carta nazionale dei servizi (nel seguito CNS) rende ineluttabile l individuazione di servizi da erogare in

Dettagli

InfoTecna ITCube Web

InfoTecna ITCube Web InfoTecna ITCubeWeb ITCubeWeb è un software avanzato per la consultazione tramite interfaccia Web di dati analitici organizzati in forma multidimensionale. L analisi multidimensionale è il sistema più

Dettagli

Via Emanuela Loi 1, 09010 Villaspeciosa (CA) P.IVA 03071740926 - Tel.+39 380 45 42 015 CF: CSCLSN78R17B354H *** @Mail: info@afnetsistemi.

Via Emanuela Loi 1, 09010 Villaspeciosa (CA) P.IVA 03071740926 - Tel.+39 380 45 42 015 CF: CSCLSN78R17B354H *** @Mail: info@afnetsistemi. Via Emanuela Loi 1, 09010 Villaspeciosa (CA) P.IVA 03071740926 - Tel.+39 380 45 42 015 CF: CSCLSN78R17B354H *** @Mail: info@afnetsistemi.it @Pec: info.afnet@pec.it Web: http://www.afnetsistemi.it E-Commerce:

Dettagli

Sicurezza accessi, su software e piattaforme diverse, anche da dispositivi mobili, com è possibile?

Sicurezza accessi, su software e piattaforme diverse, anche da dispositivi mobili, com è possibile? Rimini, 1/2015 Sicurezza accessi, su software e piattaforme diverse, anche da dispositivi mobili, com è possibile? Le configurazioni con Server e desktop remoto (remote app), che possa gestire i vostri

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Al Segretario generale

Al Segretario generale Al Segretario generale Padova, gennaio 2008 OGGETTO: Proposta di gestione di un sito dinamico comunale. La presente per fornire al Comune un progetto di gestione del proprio sito Internet che consenta

Dettagli

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA Obiettivo Richiamare quello che non si può non sapere Fare alcune precisazioni terminologiche IL COMPUTER La struttura, i componenti

Dettagli

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING I N F I N I T Y Z U C C H E T T I Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere MARKETING SALES SUPPORT CMS KNOWLEDGE BASE E COMMERCE B2B E COMMERCE B2C AD HOC INFINITY ACQUISIZIONE PROTOCOLLAZIONE

Dettagli

GOW GESTIONE ORDINI WEB

GOW GESTIONE ORDINI WEB OW GOW GESTIONE ORDINI WEB OWUn'azienda moderna necessita di strumenti informatici efficienti ed efficaci, in GESTIONE CLIENTI, ORDINI E STATISTICHE TRAMITE BROWSER WEB grado di fornire architetture informative

Dettagli

Il Manager di contenuti (CMS) proposto presenta i seguenti vantaggi:

Il Manager di contenuti (CMS) proposto presenta i seguenti vantaggi: Idee e Progetti s.a.s. Piazza Castelnuovo, 26/A Web: Oggetto: Preventivo Sito Web Professional + pubblicità sui motori di ricerca con Virtual Tour 1) Realizzazione sito web: La realizzazione del sito prevede

Dettagli

Sistemi Operativi di Rete. Sistemi Operativi di rete. Sistemi Operativi di rete

Sistemi Operativi di Rete. Sistemi Operativi di rete. Sistemi Operativi di rete Sistemi Operativi di Rete Estensione dei Sistemi Operativi standard con servizi per la gestione di risorse in rete locale Risorse gestite: uno o più server di rete più stampanti di rete una o più reti

Dettagli

Sistemi informativi secondo prospettive combinate

Sistemi informativi secondo prospettive combinate Sistemi informativi secondo prospettive combinate direz acquisti direz produz. direz vendite processo acquisti produzione vendite INTEGRAZIONE TRA PROSPETTIVE Informazioni e attività sono condivise da

Dettagli

Siti interattivi e dinamici. in poche pagine

Siti interattivi e dinamici. in poche pagine Siti interattivi e dinamici in poche pagine 1 Siti Web interattivi Pagine Web codificate esclusivamente per mezzo dell HTML non permettono alcun tipo di interazione con l utente, se non quella rappresentata

Dettagli

Net@VirtualCloud. Netcube Italia Srl. Il Cloud Computing. In collaborazione con

Net@VirtualCloud. Netcube Italia Srl. Il Cloud Computing. In collaborazione con Il Cloud Computing In collaborazione con Cos è Net@VirtualCloud L Offerta Net@VirtualCloud di Netcube Italia, basata su Server Farm certificate* e con sede in Italia, è capace di ospitare tutte le applicazioni

Dettagli

IBM iseries Soluzioni integrate per xseries

IBM iseries Soluzioni integrate per xseries Soluzioni innovative per l integrazione dei server Intel IBM iseries Soluzioni integrate per xseries La famiglia iseries, il cui modello più recente è l _` i5, offre due soluzioni che forniscono alternative

Dettagli

NUMERO 1O l esperienza migliora il business

NUMERO 1O l esperienza migliora il business NUMERO 1O l esperienza migliora il business Dal 1986 al vostro fianco NUMERO 1O, a più di vent anni dalla sua nascita, rappresenta il polo di riferimento nell esperienza informatica legata al business.

Dettagli

La sicurezza secondo skymeeting (data pubblicazione 06/12/2011)

La sicurezza secondo skymeeting (data pubblicazione 06/12/2011) La sicurezza secondo skymeeting (data pubblicazione 06/12/2011) www.skymeeting.net La sicurezza nel sistema di videoconferenza Skymeeting skymeeting è un sistema di videoconferenza web-based che utilizza

Dettagli

SERVER E VIRTUALIZZAZIONE. Windows Server 2012. Guida alle edizioni

SERVER E VIRTUALIZZAZIONE. Windows Server 2012. Guida alle edizioni SERVER E VIRTUALIZZAZIONE Windows Server 2012 Guida alle edizioni 1 1 Informazioni sul copyright 2012 Microsoft Corporation. Tutti i diritti sono riservati. Il presente documento viene fornito così come

Dettagli

SISTEMI E RETI. Crittografia. Sistemi distribuiti e configurazione architetturale delle applicazioni WEB.

SISTEMI E RETI. Crittografia. Sistemi distribuiti e configurazione architetturale delle applicazioni WEB. SISTEMI E RETI Crittografia. Sistemi distribuiti e configurazione architetturale delle applicazioni WEB. CRITTOGRAFIA La crittografia è una tecnica che si occupa della scrittura segreta in codice o cifrata

Dettagli

RELAZIONE E COMUNICAZIONE. Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a:

RELAZIONE E COMUNICAZIONE. Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a: RELAZIONE E COMUNICAZIONE Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a: Microsoft Office System 2007 Windows Vista Microsoft Exchange Server 2007 è ancora più potente ed efficace, grazie

Dettagli

.EVERYWHERE LOGIN. entra nel futuro. partnership signed

.EVERYWHERE LOGIN. entra nel futuro. partnership signed .EVERYWHERE LOGIN entra nel futuro. partnership signed Sinergia per l innovazione. Studio Ferroli e Acknow Per essere competitivi e vincenti in un mercato sempre più dinamico e globalizzato, che richiede

Dettagli

Introduzione a Internet e al World Wide Web

Introduzione a Internet e al World Wide Web Introduzione a Internet e al World Wide Web Una rete è costituita da due o più computer, o altri dispositivi, collegati tra loro per comunicare l uno con l altro. La più grande rete esistente al mondo,

Dettagli

fonte: http://www.adobe.com/products/player_census/shockwaveplayer/).

fonte: http://www.adobe.com/products/player_census/shockwaveplayer/). 2 IdeeDigitali, nell ambito della sua attività, ha sempre cercato di approfondire le potenzialità d impiego della grafica 3D soprattutto riguardo alla fruibilità dei Beni Culturali. Dopo anni di sperimentazioni,

Dettagli

La posta elettronica in cloud

La posta elettronica in cloud La posta elettronica in cloud www.kinetica.it Cosa significa avere la posta elettronica in cloud? I tuoi archivi di posta non sono residenti su un computer o un server della tua rete, ma su un server di

Dettagli

sito web sito Internet

sito web sito Internet Siti Web Cos è un sito web Un sito web o sito Internet è un insieme di pagine web correlate, ovvero una struttura ipertestuale di documenti che risiede, tramite hosting, su un web server e accessibile

Dettagli

Premessa Le indicazioni seguenti sono parzialmente tratte da Wikipedia (www.wikipedia.com) e da un tutorial di Pierlauro Sciarelli su comefare.

Premessa Le indicazioni seguenti sono parzialmente tratte da Wikipedia (www.wikipedia.com) e da un tutorial di Pierlauro Sciarelli su comefare. Macchine virtuali Premessa Le indicazioni seguenti sono parzialmente tratte da Wikipedia (www.wikipedia.com) e da un tutorial di Pierlauro Sciarelli su comefare.com 1. Cosa sono In informatica il termine

Dettagli

1.2.1 - REALIZZAZIONE LAN

1.2.1 - REALIZZAZIONE LAN 1 - CODICE PROGETTO 1.2.1 - REALIZZAZIONE LAN 2 - TIPOLOGIA DI INTERVENTO/AREA FUNZIONALE DEL PPL Il progetto è riconducibile a quella che il Piano Provinciale del Lavoro definisce quale Area 1: organizzazione

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

NORMATIVA SULLA PRIVACY

NORMATIVA SULLA PRIVACY NORMATIVA SULLA PRIVACY Il presente codice si applica a tutti i siti internet della società YOUR SECRET GARDEN che abbiano un indirizzo URL. Il documento deve intendersi come espressione dei criteri e

Dettagli

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare CIG: Z7A142CF56 Specifiche tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...2

Dettagli

Il Sistema Operativo. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino

Il Sistema Operativo. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo è uno strato software che: opera direttamente sull hardware; isola dai dettagli dell architettura hardware; fornisce un insieme di funzionalità di alto livello.

Dettagli