Policlinico San Matteo

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Policlinico San Matteo"

Transcript

1 Riutilizzo dei beni ospedalieri dismessi per fini umanitari: Esperienze della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo Ing. Cesare Lombardi Struttura Ingegneria Clinica Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo - Pavia

2 Settembre 2005 progetto di gemellaggio tra la Fondazione San Matteo di Pavia e l'ospedale Regionale di Ziguinchor (Senegal) Intermediario fra le due strutture sanitarie è il Comitato Pavia Asti Senegal (CPAS) Febbraio 2006 Ingegneria Clinica del San Matteo inizia un attività di recupero dei beni censimento delle apparecchiature dismesse Supporto a livello tecnico e metodologico dall Associazione ONLUS BITeB (Banco Informatico Tecnologico e Biomedico) Prima missione Aprile 2008 Seconda missione Maggio 2010

3 METODO DI LAVORO recupero delle apparecchiature dismesse, con l'esecuzione di verifiche funzionali ed elettriche valutazione delle necessità tecnico-sanitarie dei reparti più critici dell'ospedale di Ziguinchor supporto al trasferimento della tecnologia supporto all'installazione delle apparecchiature inviate, con formazione adeguata nell'utilizzo e nelle attività di manutenzione di un personale tecnico e sanitario

4 NECESSITA Il Progetto Senegal Insufficiente disponibilità di apparecchiature e di personale tecnico per i Reparti di: Pronto Soccorso Otorinolaringoiatria Ginecologia/Ostetricia Radiologia Carenza nella disponibilità e nella formazione di personale sanitario

5 Giugno 2006 Invio di due elettrocardiografi e di un computer portatile Elettrocardiografo CARDIOSTAT 31 Elettrocardiografo ELI 100

6 Fra il 2006 ed il 2007 preparazione di ulteriori apparecchiature: un'incubatrice neonatale da trasporto (inviata in Giugno 2007) una lampada scialitica carrellata, due cardiotocografi ed un'autoclave (inviati a Ziguinchor in Dicembre 2007) letti per degenza (inviati a Ziguinchor in Dicembre 2007) Incubatrice neonatale VICKERS Lampada scialitica carrellata

7 Autoclave FEDEGARI modello FOB2 Cardiotocografi HEWLETT PACKARD modello 8041A

8 Letti per degenza

9 Missione Aprile 2008 Visita agli apparecchi nel container Incontro con le autorità locali

10 Missione Aprile 2008 Installazione autoclave Fedegari con Sistema di filtri con contenitore di acqua osmotizzata

11 Missione Aprile 2008 Tavolo ginecologico Due cardiotocografi

12 Missione Aprile 2008 Spiegazione di un apparecchio per la misurazione della glicemia

13 Missione Maggio 2010 Mammografo Metaltronica

14 Missione Maggio 2010 Portatile per Scopia

15 Missione Maggio 2010 Sistema di ventilazione polmonare con monitor multiparametrico

16 Missione Maggio 2010 Reparto di Pediatria

17 Il Progetto Kenya Progetto avviato nel 2010 e concluso nel 2013 Coinvolge il governo del Kenya, il Ministero della Sanità e l ospedale distrettuale di Malindi Il centro è l unico punto di riferimento per residenti e per tutti gli abitanti della Regione costiera del Kenya a nord di Mombasa fino ai territori di confine con la Somalia Sviluppo della Telemedicina per la diagnosi e la cura dei pazienti Prima Missione in Settembre 2012 Seconda Missione in Febbraio 2013

18 Il Progetto Kenya Necessaria ristrutturazione e insufficiente disponibilità di apparecchiature per i Reparti di : Terapia Intensiva Blocco Operatorio Pronto Soccorso Carenza nella disponibilità e nella formazione di personale sanitario

19 Il Progetto Kenya METODO DI LAVORO Recupero delle apparecchiature dismesse, con l'esecuzione di verifiche funzionali ed elettriche valutazione delle necessità tecnico-sanitarie dei reparti più critici del Malindi District Hospital supporto al trasferimento della tecnologia supporto all'installazione delle apparecchiature inviate, con formazione adeguata nell'utilizzo e nelle attività di manutenzione di personale tecnico e sanitario

20 Il Progetto Kenya Prima coppia di lampade scialitiche

21 Il Progetto Kenya Seconda coppia di lampade scialitiche

22 Il Progetto Kenya Autoclave a vapore Omasa

23 Il Progetto Kenya Apparecchio per anestesia Servo 900 B

24 Il Progetto Kenya

25 Valore aggiunto di BITeB BITeB rappresenta un notevole supporto tecnico e metodologico all attività dell Ingegneria Clinica negli step principali del progetto: identificare le esigenze identificare le esigenze tradurre le necessità in bisogno di tecnologia reperire e trasferire nel modo più economico i macchinari necessari supportare l installazione formare utilizzatori e tecnici manutentori locali garantire un uso prolungato delle apparecchiature

biomediche, informatica medica. infettivologica/trapiantologica, biotecnologie e tecnologie Ricerche aree La struttura ospedaliera

biomediche, informatica medica. infettivologica/trapiantologica, biotecnologie e tecnologie Ricerche aree La struttura ospedaliera Struttura di Ingegneria Clin Responsabile Paolo La La struttura ospedaliera Il Policlinico san Matteo è IRCCS - Istitut di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Presidente della Fondazione - dal 1982

Dettagli

Struttura di Ingegneria Clinica Responsabile Paolo Lago

Struttura di Ingegneria Clinica Responsabile Paolo Lago Struttura di Ingegneria Clinica Responsabile Paolo Lago La struttura ospedaliera IRCCS - Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico dal 1982 FONDAZIONE IRCCS da luglio 2006 Ricerche nelle aree

Dettagli

VERSO IL NUOVO OSPEDALE DI CESENA Avvio del percorso partecipato di progettazione. 30 maggio 2017 direzione sanitaria

VERSO IL NUOVO OSPEDALE DI CESENA Avvio del percorso partecipato di progettazione. 30 maggio 2017 direzione sanitaria VERSO IL NUOVO OSPEDALE DI CESENA Avvio del percorso partecipato di progettazione 30 maggio 2017 direzione sanitaria UN OSPEDALE NEL VERDE SPAZIO INSUFFICIENTE Il modo di vivere l ospedale è profondamente

Dettagli

Percorso chirurgico Pre operatoria. Fase 10: Trasferimento in blocco operatorio

Percorso chirurgico Pre operatoria. Fase 10: Trasferimento in blocco operatorio Percorso chirurgico Pre operatoria. Fase 10: Trasferimento in blocco operatorio Ci sono 33 domande all'interno di questa indagine. Inadeguata, errata, ritardata identificazione del paziente Eventi indesiderati:

Dettagli

SEZIONE I FORNITORI DI BENI

SEZIONE I FORNITORI DI BENI S.S. TECNOLOGIE BIOMEDICHE Tel. 0321.3733976 Fax 0321.032274 E-mail tecbio@maggioreosp.novara.it SEZIONE I FORNITORI DI BENI BENE E CLASSIFICAZIONE CPV CPV5 33111100-2 Tavolo per esami radiologici. CPV5

Dettagli

Tecnologia, Sanità e Industria: uno sguardo sulla strategia di governance della relazione ospedale fornitore

Tecnologia, Sanità e Industria: uno sguardo sulla strategia di governance della relazione ospedale fornitore Tecnologia, Sanità e Industria: uno sguardo sulla strategia di governance della relazione ospedale fornitore Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo Pavia 22 febbraio 2010 " L organizzazione L dipartimentale

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Rizzardi Roberto 31, via Acquanegra 27100 Pavia PV Telefono 348.4141230, casa 0382.566799 Fax E-mail

Dettagli

Santa Maria di Borgotaro: un Ospedale in continua crescita

Santa Maria di Borgotaro: un Ospedale in continua crescita Cartella stampa Santa Maria di Borgotaro: un Ospedale in continua crescita Presentazione della Guida ai servizi ospedalieri e del depliant informativo sugli investimenti Martedì 7 dicembre 2010 ore 11.30

Dettagli

Mappa ingressi: ~ - ~ - - ~ - ~ - - ~ - ~ - - ~ - ~ REPARTI DI DEGENZA E SALE OPERATORIE BLOCCO A Piano BLOCCO B

Mappa ingressi: ~ - ~ - - ~ - ~ - - ~ - ~ - - ~ - ~ REPARTI DI DEGENZA E SALE OPERATORIE BLOCCO A Piano BLOCCO B L area occupata dall Ospedale Valduce è compresa fra le vie Dante Alighieri, dai numeri civici 3 e 13, e la via Santo Garovaglio, dai numeri civici 10 e 14. L ingresso principale è posizionato nella struttura

Dettagli

Ing. Luciana Pasimeni. Banco Informatico Tecnologico e Biomedico (BITeB)

Ing. Luciana Pasimeni. Banco Informatico Tecnologico e Biomedico (BITeB) Ing. Luciana Pasimeni Banco Informatico Tecnologico e Biomedico (BITeB) 1 Mission La mission del Banco Informatico Tecnologico e Biomedico (BITeB) è far crescere il non profit italiano attraverso la tecnologia.

Dettagli

Costruiamolo Insieme!

Costruiamolo Insieme! Costruiamolo Insieme! Centro Maria Letizia Verga per lo studio e la cura della leucemia del bambino Un progetto del Comitato Maria Letizia Verga e della Fondazione Tettamanti Un progetto Irrinunciabile

Dettagli

Tracciabilità dei Dispositivi Medici

Tracciabilità dei Dispositivi Medici Pavia, 22 febbraio 2010 Tracciabilità dei Dispositivi Medici S.C. Farmacia FONDAZIONE I.R.C.C.S. Policlinico S. Matteo Pavia Normative correnti italiane ed europee Le tre normative che regolamentano, rispettivamente,

Dettagli

L Azienda Ospedaliera di Verona

L Azienda Ospedaliera di Verona Verona 11-12-09 L Azienda Ospedaliera di Verona in La Sanità Veronese e il Sistema Sanitario della Regione Veneto ATTIVITA ASSISTENZIALE ASSISTENZIALE POSTI LETTO ORDINARI: 1543 POSTI LETTO DAY HOSPITAL:

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Note Trasparenza: Nomina dei componenti componenti commissioni giudicatrici per la valutazione tecnico-economica per n. 3 procedure di gara. N. 674 del 28-9-2017 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott.

Dettagli

Qualità e sicurezza: il punto di vista dell ingegnere clinico

Qualità e sicurezza: il punto di vista dell ingegnere clinico Qualità e sicurezza: il punto di vista dell ingegnere clinico Dott. Ing. Tiziana Franchin, PhD Dott. Ing. Lorenzo Leogrande Dott. Ing. Leo Traldi LE CURE A CASA IN UNO SCENARIO DI QUALITÀ E SICUREZZA:

Dettagli

TECNICHE DI RIPARAZIONE MECCANICA ED ELETTRONICA DEL VEICOLO

TECNICHE DI RIPARAZIONE MECCANICA ED ELETTRONICA DEL VEICOLO TECNICHE DI RIPARAZIONE MECCANICA ED ELETTRONICA DEL VEICOLO SEDE: ARESE; PRIMA PARTE DURATA DEL CORSO: 50 ORE SUDDIVISE SU 10 LEZIONI DA 5 ORE; GIORNI: 3 GIORNI A SETTIMANA DALLE ORE 14:00 ALLE ORE 19:00;

Dettagli

F O R M A T O INFORMAZIONI MARIA CRISTINA PERLETTI. Nome. . Cellulare. Nazionalità. Data di nascita 18/05/1976

F O R M A T O INFORMAZIONI MARIA CRISTINA PERLETTI. Nome.  . Cellulare. Nazionalità. Data di nascita 18/05/1976 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARIA CRISTINA PERLETTI E-mail Cellulare Nazionalità Data di nascita 18/05/1976 Pagina 1 - Curriculum vitae

Dettagli

Azienda per i Servizi Sanitari n.3 Alto Friuli-Collinare Medio Friuli

Azienda per i Servizi Sanitari n.3 Alto Friuli-Collinare Medio Friuli Azienda per i Servizi Sanitari n.3 Alto Friuli-Collinare Medio Friuli IL CONTESTO AZIENDALE Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Autonomia sancita dall art. 116 della Costituzione Italiana Statuto speciale

Dettagli

O.R.I.A. Osservatorio Ricerca e Innovazione Aziendale Seduta del 07/07/10

O.R.I.A. Osservatorio Ricerca e Innovazione Aziendale Seduta del 07/07/10 PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO TECNOLOGIE BIOMEDICHE (STB) Nasce nel 1996 con i compiti di: collaborare con la Direzione aziendale nella definizione del budget delle apparecchiature biomediche predisporre

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA. Delibera del Direttore Generale n. 422 del 27/03/2017

REGIONE DEL VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA. Delibera del Direttore Generale n. 422 del 27/03/2017 Delibera del Direttore Generale n. 422 del 27/03/2017 OGGETTO: Nuovo edificio per la Pediatria (commessa 1595) - avvio del procedimento finalizzato alla realizzazione e nomina del Responsabile Unico del

Dettagli

I GAS MEDICINALI NELLE STRUTTURE SANITARIE: ASPETTI LEGISLATIVI E GESTIONALI. Giovedì 23 maggio 2002 Sala Congressi Milan Marriott Hotel

I GAS MEDICINALI NELLE STRUTTURE SANITARIE: ASPETTI LEGISLATIVI E GESTIONALI. Giovedì 23 maggio 2002 Sala Congressi Milan Marriott Hotel I GAS MEDICINALI NELLE STRUTTURE SANITARIE: ASPETTI LEGISLATIVI E GESTIONALI Giovedì 23 maggio 2002 Sala Congressi Milan Marriott Hotel LA GESTIONE IN QUALITA E SICUREZZA DEI GAS MEDICINALI: LE COMPETENZE

Dettagli

INVESTIMENTI PER L ANNO 2016

INVESTIMENTI PER L ANNO 2016 CONSOLIDATO PREVENTIVO 2016 ALLEGATO 6 INVESTIMENTI PER L ANNO 2016 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA INVESTIMENTI PER L ANNO 2016 In conformità con quanto definito nei seguenti provvedimenti: LR

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail MASSIMO SPALLUTO m_spalluto@yahoo.com (mspalluto@scamilloforlanini.rm.it) Nazionalità

Dettagli

Nuovo polo chirurgico dell Ospedale civile maggiore di Borgo Trento a Verona

Nuovo polo chirurgico dell Ospedale civile maggiore di Borgo Trento a Verona Michele Ambrosin Allen Dudine Valentina Fernetti Nuovo polo chirurgico dell Ospedale civile maggiore di Borgo Trento a Verona Presentazione generale Committente: Progettisti: Azienda Ospedaliera Regione

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA PLASTICO POLO UNICO OSPEDALIERO - UNIVERSITARIO

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA PLASTICO POLO UNICO OSPEDALIERO - UNIVERSITARIO AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA PLASTICO POLO UNICO OSPEDALIERO - UNIVERSITARIO PARTE UNIVERSITARIA PET-TC ALA DX Area PS II STECCA I STECCA ALA SIN CORPO CENTRALE ALA CORTA SILVESTRINI PARTE B PIASTRA

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA ULSS N. 8 BERICA Viale F. Rodolfi n VICENZA DELIBERAZIONE. n.

Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA ULSS N. 8 BERICA Viale F. Rodolfi n VICENZA DELIBERAZIONE. n. Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA ULSS N. 8 BERICA Viale F. Rodolfi n. 37 36100 VICENZA DELIBERAZIONE n. 969 del 2-8-2017 O G G E T T O Fornitura di ventilatori e stazioni di anestesia:

Dettagli

Area Informatica. Importo totale (Ivato) I6. Rinnovamento centrali telefoniche con passaggio a ,00

Area Informatica. Importo totale (Ivato) I6. Rinnovamento centrali telefoniche con passaggio a ,00 Area Informatica Codice Progetto Dettaglio Importo totale (Ivato) I6 Data Center: ampliamento centrale "storage" e adeguamento tecnologico postazioni 260.000,00 Potenziamento reti dati nelle strutture

Dettagli

ALLEGATO C Dgr n. del pag. 9/162

ALLEGATO C Dgr n. del pag. 9/162 0 Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 07 del 0 dicembre 3 ALLEGATO C Dgr n. del pag. 9/ A-Area Medica 5 9 3 0 Cardiologia Gastroenterologia Geriatria Medicina Generale Nefrologia Neurologia

Dettagli

Data di effettuazione del dialogo tecnico: 21 APRILE 2008. Ora e luogo: ore 9.00 c/o Direzione Sanitaria PO San Vito al Tagliamento

Data di effettuazione del dialogo tecnico: 21 APRILE 2008. Ora e luogo: ore 9.00 c/o Direzione Sanitaria PO San Vito al Tagliamento DIALOGO TECNICO PER FORNITURA ARREDI, ED ALTRE ATTREZZATURE TECNICO ECONOMALI E SANITARIE PER LE NUOVE SALE PARTO ED IL REPARTO DI OSTETRICIA-GINECOLOGIA DEL P.O. DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Data di effettuazione

Dettagli

COLLEGIO SINDACALE. Direttore Sanitario. Dipartimenti funzionali interaziendali. Staff Direzione Sanitaria

COLLEGIO SINDACALE. Direttore Sanitario. Dipartimenti funzionali interaziendali. Staff Direzione Sanitaria DIRETTORE GENERALE COLLEGIO SINDACALE Organismi Consultivi, di valutazione e di Vigilanza Organismi Paritetici e di Partecipazione Direttore Amministrativo Staff Direzione Generale Direttore Sanitario

Dettagli

NOME ENTE 1 : PRESIDIO (*SOLO PER LE STRUTTURE PUBBLICHE): INDIRIZZO DEL PRESIDIO: UNITÀ OPERATIVA/COMPL. OPERATORIO CENTRALIZZATO 2 :

NOME ENTE 1 : PRESIDIO (*SOLO PER LE STRUTTURE PUBBLICHE): INDIRIZZO DEL PRESIDIO: UNITÀ OPERATIVA/COMPL. OPERATORIO CENTRALIZZATO 2 : SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE DELLE STRUTTURE CHE EROGANO PRESTAZIONI CONNESSE CON L ATTIVITÀ OPERATORIA -BLOCCO PARTO/PUNTO NASCITA- REQUISITI STRUTTURALI, IMPIANTISTICI, TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI NOME

Dettagli

Nuovi orientamenti organizzativi del Pronto Soccorso Pediatrico

Nuovi orientamenti organizzativi del Pronto Soccorso Pediatrico Nuovi orientamenti organizzativi del Pronto Soccorso Pediatrico Nicola Pirozzi DEA-ARCO Premessa Ruolo del PS Pediatrico nella rete regionale Nella Rete Regionale Pediatrica, la gestione dell emergenza

Dettagli

Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico. materno-infantile Burlo Garofolo. Ospedale di alta specializzazione e di rilievo nazionale

Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico. materno-infantile Burlo Garofolo. Ospedale di alta specializzazione e di rilievo nazionale Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico materno-infantile Burlo Garofolo Ospedale di alta specializzazione e di rilievo nazionale per la salute della donna e del bambino PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

RAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO OSPEDALIERO

RAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO OSPEDALIERO RAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO OSPEDALIERO Premessa Nei moderni sistemi informativi sanitari il sempre maggior bisogno di informazioni è dovuto a nuovi cambiamenti l ingresso di nuovi attori

Dettagli

La Tecnologia Digitale al servizio del volontariato

La Tecnologia Digitale al servizio del volontariato La Tecnologia Digitale al servizio del volontariato Antonio Lavelli Banco Informatico Tecnologico e Biomedico O.N.L.U.S. (BITeB) Pescara 30 Maggio 2012 Pag. 1 CHI SIAMO Un associazione di volontariato

Dettagli

L'esperienza di Regione Lombardia il progetto "Dall'Ospedale agli Ospedali"

L'esperienza di Regione Lombardia il progetto Dall'Ospedale agli Ospedali L'esperienza di Regione Lombardia il progetto "Dall'Ospedale agli Ospedali" Dott.ssa Maria Teresa Baldini M. D. Consigliere Regionale Componente III Commissione " Sanità e Politiche sociali" VIII Commissione

Dettagli

ALLEGATO D. Il nuovo edificio sarà caratterizzato da un alto contenuto tecnologico per poter rispondere alle esigenze assistenziali ad alta intensità.

ALLEGATO D. Il nuovo edificio sarà caratterizzato da un alto contenuto tecnologico per poter rispondere alle esigenze assistenziali ad alta intensità. Pagina / 9 Elenco arredi e attrezzature ALLEGATO D Il nuovo edificio sarà caratterizzato da un alto contenuto tecnologico per poter rispondere alle esigenze assistenziali ad alta intensità. È stata effettuata

Dettagli

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE La terapia semi-intensiva riguarda pazienti per lo più con insufficienza multiorgano che necessitano di una intensità di interventi ad alta tecnologia e nursing minori alla terapia intensiva (400 minutia

Dettagli

LUISA GUIDOTTI HOSPITAL

LUISA GUIDOTTI HOSPITAL LUISA GUIDOTTI HOSPITAL Relazione a Consuntivo del progetto: Maternity and Female Wards - Renovations Presentato da: Dr Massimo Migani (LGH - Medical Superintendent) 30 Aprile 2016 Progetto realizzato

Dettagli

Report missione cardiochirurgica in Zambia 23 Febbraio -9 Marzo 2016

Report missione cardiochirurgica in Zambia 23 Febbraio -9 Marzo 2016 Report missione cardiochirurgica in Zambia 23 Febbraio -9 Marzo 2016 Dal 23 Febbraio al 9 Marzo 2016 si è tenuta prima missione di cardiochirurgia pediatrica in Zambia presso l'university Teaching Hospital

Dettagli

Piano dei Centri di Costo

Piano dei Centri di Costo Piano dei Centri responsabilità 1 GOVERNO STRATEGICO 10 DIREZIONE STRATEGICA 1001 DIREZIONE STRATEGICA 100101 10010100 DIREZIONE GENERALE 100102 10010200 DIREZIONE AMMINISTRATIVA 100103 10010300 DIREZIONE

Dettagli

Verso il NOB. Strategie Organizzative. A cura di Bonconti Maria Pia. Reggio Emilia, 25 settembre 2015

Verso il NOB. Strategie Organizzative. A cura di Bonconti Maria Pia. Reggio Emilia, 25 settembre 2015 Verso il NOB Strategie Organizzative A cura di Bonconti Maria Pia Bed manager Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma QUALE OSPEDALE DEI BAMBINI? A MISURA DI BAMBINO A MISURA DELLA FAMIGLIA ORGANIZZAZIONE

Dettagli

Messa a punto e sperimentazione di protocolli di prova per la verifica delle prestazioni di apparecchiature ecografiche

Messa a punto e sperimentazione di protocolli di prova per la verifica delle prestazioni di apparecchiature ecografiche "Gli Ultrasuoni in Medicina: coordinamento di gruppi attivi in Italia" mercoledì 24 novembre 2010 Dip. di Fisica dell'universita' "La Sapienza" di Roma. Messa a punto e sperimentazione di protocolli di

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome/Cognome Indirizzo Telefono Fax E-mail Walter Mangini walter.mangini@estar.toscana.it Nazionalità Data di

Dettagli

L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE Allegato n. 2 alla delibera n. 1429 del 30 dicembre 2004 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 8 via Forestuzzo, n. 41, Asolo (TV) L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE ASSETTO ORGANIZZATIVO UNITÀ LOCALE

Dettagli

Impresa: Ragione Sociale. Città..(Provincia) Indirizzo.Tel

Impresa: Ragione Sociale. Città..(Provincia) Indirizzo.Tel ALL. 3/2 QUESTIONARIO TECNICO PER SISTEMI DI MONITORAGGIO PAZIENTI, SISTEMI DA ANESTESIA E VENTILATORI PER NIV PER REPARTI VARI DEL NUOVO BLOCCO NORD DELL OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA Impresa: Ragione Sociale.

Dettagli

Direttore U.O.C. Neonatologia-Terapia Intensiva Neonatale Laurea in Medicina e Chirurgia Specialità in Pediatria

Direttore U.O.C. Neonatologia-Terapia Intensiva Neonatale Laurea in Medicina e Chirurgia Specialità in Pediatria CURRICULUM VITAE Informazioni personali Cognome e Nome BARBARINI MARIO Data di nascita 21/09/1959 Qualifica Titolo di Studio Nome ed indirizzo del datore di lavoro Tipo di azienda o settore Telefono Ufficio

Dettagli

Corso di formazione per Tecnici Sanitari di Radiologia Medica delle Province di Modena e Reggio Emilia Venerdì 04 Febbraio 2011

Corso di formazione per Tecnici Sanitari di Radiologia Medica delle Province di Modena e Reggio Emilia Venerdì 04 Febbraio 2011 Corso di formazione per Tecnici Sanitari di Radiologia Medica delle Province di Modena e Reggio Emilia Venerdì Venerdì 04 Febbraio 2011 . Ospedale distrettuale a servizio del territorio di riferimento,

Dettagli

BITeB: Chi siamo. Una Associazione di Volontariato O.N.L.U.S Costituituita il 12 Marzo 2003

BITeB: Chi siamo. Una Associazione di Volontariato O.N.L.U.S Costituituita il 12 Marzo 2003 BITeB: Chi siamo Una Associazione di Volontariato O.N.L.U.S Costituituita il 12 Marzo 2003 Nata per favorire l accesso all utilizzo di tecnologia da parte di realtà educative, sanitarie e sociali operanti

Dettagli

Aspetti gestionali innovativi dell ospedale ed università. Norberto Silvestri Direttore Medico Sanitario

Aspetti gestionali innovativi dell ospedale ed università. Norberto Silvestri Direttore Medico Sanitario Aspetti gestionali innovativi dell ospedale ed università Norberto Silvestri Direttore Medico Sanitario Chi siamo - Istituto Clinico Humanitas Profilo Facilities Istituto Clinico Humanitas (ICH) è la flagship

Dettagli

Apparecchi Elettromedicali

Apparecchi Elettromedicali Apparecchi Elettromedicali 10010Â ACCELERATORI LINEARI PER TERAPIA 10020 ACCESSORI PER ELETTRODIAGNOSTICA 10030 ACCESSORI PER RADIOLOGIA 10040 AGOPUNTURA 10050 ALTRE APPARECCHIATURE ELETTROMEDICALI 10060

Dettagli

I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO:

I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE ROMA H Bando di gara d appalto: Forniture SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: Denominazione ufficiale: Azienda USL

Dettagli

Azienda ULSS 20 di Verona DIRETTORE GENERALE DIRETTORE DEI SERVIZI SOCIALI E DELLA FUNZIONE TERRITORIALE DIRETTORE AMMINISTRATIVO DIRETTORE SANITARIO

Azienda ULSS 20 di Verona DIRETTORE GENERALE DIRETTORE DEI SERVIZI SOCIALI E DELLA FUNZIONE TERRITORIALE DIRETTORE AMMINISTRATIVO DIRETTORE SANITARIO Azienda ULSS 20 di Verona Accredited - Agréé DIRETTORE GENERALE DIRETTORE AMMINISTRATIVO DIRETTORE SANITARIO DIRETTORE DEI SERVIZI SOCIALI E DELLA FUNZIONE TERRITORIALE DIREZIONE GENERALE: Unità Organizzative

Dettagli

AREA OSTETRICIA E GINECOLOGIA DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE

AREA OSTETRICIA E GINECOLOGIA DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE AREA OSTETRICIA E GINECOLOGIA DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE 1/10 Attività L area Ostetricia e Ginecologia, in accordo con quanto previsto dalla normativa regionale, offre presso le diverse strutture dell

Dettagli

Obiettivi. osservato 2012 atteso 2013 Indicatori 2013* peso osservato 2013 differenza %

Obiettivi. osservato 2012 atteso 2013 Indicatori 2013* peso osservato 2013 differenza % osservato atteso Indicatori * osservato differenza % Pianificazione isorisorse dell'organizzazione del blocco operatorio con l'apertura della sala ibrida chirurgia vascolare: 500 interventi annui che richiedono

Dettagli

IRCCS Fondazione Policlinico San Matteo di Pavia

IRCCS Fondazione Policlinico San Matteo di Pavia IRCCS Fondazione Policlinico San Matteo di Pavia Letti di degenza ordinari 888 Letti di terapia intensiva 29 Letti di Day hospital 114 Ricoveri annui 55.000 Dipendenti 3.300 480 posti letto Superficie

Dettagli

nuovo ospedale della zona orientale di Napoli OSPEDALE DEL MARE

nuovo ospedale della zona orientale di Napoli OSPEDALE DEL MARE nuovo ospedale della zona orientale di Napoli OSPEDALE DEL MARE CONFERENZA STAMPA Presidente On.le Vincenzo De Luca lunedì 05 giugno 2017 via Marina, palazzo Armieri - Napoli ing. Ciro Verdoliva - Commissario

Dettagli

OBIETTIVO - CONTROLLO CONSUMI DI PERTINENZA PERSONALE INFERMIERISTICO - OSS - AUSILIARI. MAT SANIT Consuntivo BUDGET MAT SANIT Gen / Dic 2011

OBIETTIVO - CONTROLLO CONSUMI DI PERTINENZA PERSONALE INFERMIERISTICO - OSS - AUSILIARI. MAT SANIT Consuntivo BUDGET MAT SANIT Gen / Dic 2011 PERSONALE INFERMIERISTICO - OSS - AUSILIARI BUDGET MAT SANIT MAT SANIT Consuntivo % raggiung OB quota assegnata 9 A.Cro.Poli.S 533 SO Oculistica/Oftalmologia - Costi comuni 28 Cardiochirurgia 449 Chirurgia

Dettagli

CENSIMENTO DELLE STRUTTURE CARDIOLOGICHE Anno 2015

CENSIMENTO DELLE STRUTTURE CARDIOLOGICHE Anno 2015 CENSIMENTO DELLE STRUTTURE CARDIOLOGICHE Anno 2015 Codice Regione (Ministero Sanità): Denominazione Regione: Codice Presidio Ospedaliero (Ministero Sanità): Denominazione Presidio Ospedaliero: Il Presidio

Dettagli

DIREZIONE AZIENDALE COLLEGIO SINDACALE STRATEGIA E SVILUPPO

DIREZIONE AZIENDALE COLLEGIO SINDACALE STRATEGIA E SVILUPPO ORGANO PARITETICO DIREZIONE AZIENDALE COLLEGIO SINDACALE STRATEGIA E SVILUPPO ASSISTENZA RICERCA DIDATTICA COMITATO SCIENTIFICO INTERNAZIONALE AREA PROFESSIONI SANITARIE AREA DIRITTI DEI BAMBINI E DELLE

Dettagli

Sulla base di ciò, GB ELETTROMEDICAL S.r.l. è in grado di fornire i seguenti servizi:

Sulla base di ciò, GB ELETTROMEDICAL S.r.l. è in grado di fornire i seguenti servizi: Secondo quanto previsto dalla normativa di riferimento, le Apparecchiature Elettromedicali o da Laboratorio, devono essere sottoposte a manutenzione e verifiche di sicurezza periodiche. Le attività devono

Dettagli

ASL RM F Conferenza dei servizi

ASL RM F Conferenza dei servizi ASL RM F Conferenza dei servizi CENTRO DI RIFERIMENTO REGIONALE DI NEFROLOGIA E DIALISI Ospedale San Paolo - Civitavecchia Ospedale Padre Pio Bracciano Poliambulatorio Distretto F2 -Ladispoli Poliambulatorio

Dettagli

DR. MATTEO MAGRO. Medico Anestesista Rianimatore Sito web:www.matteomagro.it Cell:

DR. MATTEO MAGRO. Medico Anestesista Rianimatore Sito web:www.matteomagro.it Cell: DR. MATTEO MAGRO Medico Anestesista Rianimatore Sito web:www.matteomagro.it Email:dr.matteomagro@gmail.com Cell:+39 338 504 9721 ATTIVITA PROFESSIONALE ATTUALE Consulente in Anestesia e Rianimazione per

Dettagli

35 ANNI DI ATTIVITÀ DEL COMITATO ASSISTENZA MALATI DEL TIGULLIO

35 ANNI DI ATTIVITÀ DEL COMITATO ASSISTENZA MALATI DEL TIGULLIO 35 ANNI DI ATTIVITÀ DEL COMITATO ASSISTENZA MALATI DEL TIGULLIO 1982-2017 L'UNIONE FA LA FORZA Questa pubblicazione non vuole essere autoreferenziale, ma ha lo scopo di saldare un debito di riconoscenza

Dettagli

Ieri. storia. storia Il 15 maggio 1965 viene inaugurata la nuova sede. La nostra

Ieri. storia. storia Il 15 maggio 1965 viene inaugurata la nuova sede. La nostra Ieri Doman Oggi La nostra storia Ieri 1965 storia Il 15 maggio 1965 viene inaugurata la nuova sede dell Arcispedale Santa Maria Nuova. Composto dai tre corpi di fabbrica paralleli, l Ospedale ospita 14

Dettagli

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE REQUISITI SPECIFICI. AREA EMERGENZA URGENZA: Osservazione Breve Intensiva

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE REQUISITI SPECIFICI. AREA EMERGENZA URGENZA: Osservazione Breve Intensiva L osservazione Breve Intensiva (OBI) è uno strumento per l osservazione e la gestione clinica temporanea in regime di non ricovero la cui durata è limitata a 24 ore. Nell ambito di tale attività possono

Dettagli

ASST MELEGNANO E DELLA MARTESANA. L offerta dei servizi sanitari sul territorio della Martesana

ASST MELEGNANO E DELLA MARTESANA. L offerta dei servizi sanitari sul territorio della Martesana ASST MELEGNANO E DELLA MARTESANA L offerta dei servizi sanitari sul territorio della Martesana Le novità previste all ospedale Uboldo di Cernusco sul Naviglio 23 Settembre 2016 1 AZIENDA SOCIO SANITARIA

Dettagli

Situazione attuale. Note. SI Acquisto in MePA (OdA) SI

Situazione attuale. Note. SI Acquisto in MePA (OdA) SI OSPEDALE DI LAGONEGRO Q.TA' H MELFI REQUITI TECNOLOGICI n. ecografi, di cui in accettazione, in degenza e in ambulatorio (e' altresì necessario garantire la disponibilità di un ecografo h 4 per le emergenze

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome LEO TRALDI Indirizzo 46, VIALE VIRGILIO, 46024, MOGLIA (MN), ITALIA Telefono 059.4222612. Fax 059.422.2978 E-mail traldi.leo@policlinico.mo.it

Dettagli

L'infermiere Bed Manager

L'infermiere Bed Manager L'infermiere Bed Manager Fano 6 maggio 2017 Rachele Delmonte - Infermiere Bed Manager A.O. Ospedali Riuniti Marche Nord - PO Pesaro Rita Nicoletti - Infermiere Bed manager A.O. Ospedali Riuniti Marche

Dettagli

DAI MATERNO-INFANTILE UOC PEDIATRIA Borgo Trento MA 28 SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 11

DAI MATERNO-INFANTILE UOC PEDIATRIA Borgo Trento MA 28 SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 11 pag. 7 DAI MATERNO-INFANTILE UOC PEDIATRIA Borgo Trento MA 28 SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 11 PEDIATRIA DO OCM Ultimo aggiornamento 05/05/2014. pag. 1 Responsabile

Dettagli

PRESIDIO OSPEDALIERO M. BUFALINI DI CESENA

PRESIDIO OSPEDALIERO M. BUFALINI DI CESENA PRESIDIO OSPEDALIERO M. BUFALINI DI CESENA OSPEDALE M. BUFALINI DI CESENA INQUADRAMENTO AREA OSPEDALIERA SUPERFICIE FONDIARIA 142.200 m² - dotazione POSTI LETTO posti letto di degenza ordinaria: 450 totali,

Dettagli

Nota metodologica. Avvertenze

Nota metodologica. Avvertenze 1 Nota metodologica Le informazioni sulla struttura e l attività degli istituti di cura sono elaborate dall Istat a partire dai dati rilevati dal Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali.

Dettagli

Disponibilità attuale C0STO 135.000,00 2 3 2 50.000,00 4 0 2 1 3.000,00 1 3 0 2 40.000,00 0

Disponibilità attuale C0STO 135.000,00 2 3 2 50.000,00 4 0 2 1 3.000,00 1 3 0 2 40.000,00 0 REQUITI TECLOGICI OSPEDALE Da acquisire CSTO OSPEDALE DI Da acquisire CSTO n. ecografi, di cui in accettazione, in degenza e in ambulatorio (e' altresì necessario garantire la disponibilità di un ecografo

Dettagli

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE L osservazione Breve Intensiva (OBI) è uno strumento per l osservazione e la gestione clinica temporanea in regime di non ricovero la cui durata è limitata a 24 ore. Nell ambito di tale attività possono

Dettagli

Modulo 2. Locali uso medico

Modulo 2. Locali uso medico Modulo 2 Locali uso medico Locali uso medico Norma CEI 64-8/7 V2 Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000V in c.a. e 1500 V in c.c. Parte 7: Ambienti ed applicazioni particolari

Dettagli

204 - ASL TO4 - SCHEMA PIANO DEGLI INVESTIMENTI

204 - ASL TO4 - SCHEMA PIANO DEGLI INVESTIMENTI 204 - ASL TO4 - SCHEMA PIANO DEGLI INVESTIMENTI 2) CONTENUTI PROGETTUALI 3) DOCUMENTO PRELIMINARE DI PROGETTAZIONE Presidio/ Struttura Obiettivo intervento Descrizione intervento Studio di fattibilità

Dettagli

Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate PROGETTO PER SVILUPPO E POTENZIAMENTO DELL AREA EMERGENZA URGENZA DEL P.O. CARATE BRIANZA

Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate PROGETTO PER SVILUPPO E POTENZIAMENTO DELL AREA EMERGENZA URGENZA DEL P.O. CARATE BRIANZA Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate PROGETTO PER SVILUPPO E POTENZIAMENTO DELL AREA EMERGENZA URGENZA DEL P.O. CARATE BRIANZA Maggio 2013 Il presente progetto di Sviluppo e potenziamento dell area

Dettagli

Nuovi modelli di servizi

Nuovi modelli di servizi L'OSPEDALE I N EVOLUZI ONE CONTI NUA: la progettazione di un sist ema adattativo e complesso Nuovi modelli di servizi Dr.ssa Silvia Briani Direttore sanitario Azienda Ospedaliera Universitaria Senese Pisa

Dettagli

Serekaniye 35 km). Vi vivono più di 50 mila persone. La popolazione è multietnica (assiri, curdi e arabi).

Serekaniye 35 km). Vi vivono più di 50 mila persone. La popolazione è multietnica (assiri, curdi e arabi). Sintesi Heyva Sor a Kurd del Rojava (Mezzaluna Rossa Curda del Nord della Siria) ha chiesto a Mezzaluna Rossa Kurdistan Italia Onlus di sostenere le spese per la costruzione, allestimento e gestione di

Dettagli

Disposizioni in materia di sicurezza - coordinamento e cooperazione delle misure di prevenzione e protezione

Disposizioni in materia di sicurezza - coordinamento e cooperazione delle misure di prevenzione e protezione RISCHI INTRODOTTI DALL ATTIVITA OSPEDALIERA All. 1 Disposizioni in materia di sicurezza - coordinamento e cooperazione delle misure di prevenzione e protezione Le prestazioni oggetto del presente contratto

Dettagli

UNITÁ OPERATIVA ANESTESIA E TERAPIA INTENSIVA AREA NORD - TERAPIA INTENSIVA BENTIVOGLIO DIPARTIMENTO SERVIZI

UNITÁ OPERATIVA ANESTESIA E TERAPIA INTENSIVA AREA NORD - TERAPIA INTENSIVA BENTIVOGLIO DIPARTIMENTO SERVIZI UNITÁ OPERATIVA ANESTESIA E TERAPIA INTENSIVA AREA NORD - TERAPIA INTENSIVA BENTIVOGLIO DIPARTIMENTO SERVIZI 1/9 Attività L'unità operativa di Anestesia e Terapia Intensiva Area Nord eroga le proprie prestazioni

Dettagli

Servizio di Ingegneria Medica. Guida ai Servizi

Servizio di Ingegneria Medica. Guida ai Servizi Servizio di Ingegneria Medica Guida ai Servizi SIM-MOD_GSRV Rev.4 28/02/2008 Questa Guida è stata realizzata con lo scopo di informare coloro che dall interno del Policlinico si rivolgono al Servizio di

Dettagli

Di seguito si riporta un elenco (non esaustivo) delle norme CEI applicabili agli elettromedicali:

Di seguito si riporta un elenco (non esaustivo) delle norme CEI applicabili agli elettromedicali: NORME APPLICABILI AGLI ELETTROMEDICALI Di seguito si riporta un elenco (non esaustivo) delle norme CEI applicabili agli elettromedicali: - CEI EN 60601-1 (Classificazione - CEI 62-5): Apparecchi elettromedicali.

Dettagli

Stato Regione Aziende sanitarie , , , , ,25. Totale Accordi di Programma

Stato Regione Aziende sanitarie , , , , ,25. Totale Accordi di Programma L Accordo di Programma Addendum 2016 q 25 interventi su strutture e tecnologie nelle 14 Aziende sanitarie per complessivi 80.638.232,57 q Un quadro finanziario così composto: Stato Regione Aziende sanitarie

Dettagli

Customer satisfaction 2012

Customer satisfaction 2012 Customer satisfaction 2012 Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta Presentazione risultati (Gennaio 2013) DATI GENERALI 2 Il campione 2012 Totale rilevazioni Primo 1349 Secondo 1299 Totale 2012

Dettagli

UNITÀ OPERATIVA DI PEDIATRIA DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE

UNITÀ OPERATIVA DI PEDIATRIA DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE UNITÀ OPERATIVA DI PEDIATRIA DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE 1/10 Premessa Il Dipartimento Materno Infantile ha la funzione di tutelare la salute della donna sia in campo ginecologico sia ostetrico e la

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono MASSIMO SPALLUTO VIA DELLA MAGLIANA N 1354 00148 ROMA 338.4117960 06.58703483 (Lav.) 06.65002367

Dettagli

daniele.cafini@gmail.com PEC daniele.cafini@ca.omceo.it

daniele.cafini@gmail.com PEC daniele.cafini@ca.omceo.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Daniele CAFINI Indirizzo Via S. Satta n. 5 09127 CAGLIARI Telefono 070 663562 - cel 3471085837 Fax E-mail daniele.cafini@gmail.com PEC

Dettagli

ALLEGATO 1 Elenco apparecchiature distinte in lotti

ALLEGATO 1 Elenco apparecchiature distinte in lotti importo del lotto criterio di a base d'asta aggiudicazione descrizione q.tà soggetto a ribasso D.Lvo 58/92 IVA esclusa art. 16 - lett. Lotto 1 Congelatore criogenico programmabile, completo di criocontenitori

Dettagli

LUISA GUIDOTTI HOSPITAL

LUISA GUIDOTTI HOSPITAL LUISA GUIDOTTI HOSPITAL Rapporto 2014 a consuntivo del progetto: Generatore per alloggi Personale ospedaliero Presentato da: Dr Massimo Migani (LGH Medical Superintendent) Il 13/04/2015 Progetto realizzato

Dettagli

Attività del Centro di Riferimento Regionale PEDIATRICO di Torino. S.C. Pneumologia Ospedale Infantile Regina Margherita - Torino

Attività del Centro di Riferimento Regionale PEDIATRICO di Torino. S.C. Pneumologia Ospedale Infantile Regina Margherita - Torino Attività del Centro di Riferimento Regionale PEDIATRICO di Torino 2011 S.C. Pneumologia Ospedale Infantile Regina Margherita - Torino Il team multidisciplinare. Molte sono le figure coinvolte nella gestione

Dettagli

exz ÉÇx TâàÉÇÉÅt YÜ âä ixçxé t Z âä t

exz ÉÇx TâàÉÇÉÅt YÜ âä ixçxé t Z âä t exz ÉÇx TâàÉÇÉÅt YÜ âä ixçxé t Z âä t AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 4 MEDIO FRIULI SISTEMA DI GRADUAZIONE DELLE POSIZIONI DELLA DIRIGENZA MEDICO-VETERINARIA Quadro organizzativo gestionale Tab. A 1/5

Dettagli

Nuovo Ospedale dei bambini

Nuovo Ospedale dei bambini Nuovo Ospedale dei bambini Realizzazione di un nuovo volume ospedaliero e interventi di adeguamento e accreditamento di alcune aree Milano, DESCRIZIONE DELL INTERVENTO Realizzazione di un nuovo edificio

Dettagli

nuove frontiere della clinica, della ricerca e della tecnologia.

nuove frontiere della clinica, della ricerca e della tecnologia. La Società Futura Kroton srls (in qualità di Segreteria Organizzativa), propone per l anno 2017 ai laureati in scienze infermieristiche il corso dal Titolo: La professione infermieristica. Confronto con

Dettagli

nuove frontiere della clinica, della ricerca e della tecnologia.

nuove frontiere della clinica, della ricerca e della tecnologia. La Società Futura Kroton srls (in qualità di Segreteria Organizzativa), propone per l anno 2017 ai laureati in scienze infermieristiche il corso dal Titolo: La professione infermieristica. Confronto con

Dettagli

APPELLO PER UNA RAZIONALE PROGRAMMAZIONE DEL POLO OSPEDALIERO PEDIATRICO DELLA CITTA DI MILANO

APPELLO PER UNA RAZIONALE PROGRAMMAZIONE DEL POLO OSPEDALIERO PEDIATRICO DELLA CITTA DI MILANO Milano, 27 luglio 2015 AL Dott. Roberto Maroni Presidente AL Dott. Mario Mantovani Vice Presidente Assessore alla Salute Ai Consiglieri Regionali della AL Dott. Fabio Rizzi Presidente Commissione Sanità

Dettagli

Scompenso Cardiaco Avanzato Riabilitazione Cardiologica: realisticamente per chi?

Scompenso Cardiaco Avanzato Riabilitazione Cardiologica: realisticamente per chi? Scompenso Cardiaco Avanzato Riabilitazione Cardiologica: realisticamente per chi? Roberto F.E. Pedretti Dipartimento di Cardioangiologia Riabilitativa I.R.C.C.S. Fondazione Salvatore Maugeri Pavia/Tradate

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Anna.Cardani@istitutotumori.mi.it Nazionalità ITALIANA Data di nascita Pagina 1 - Curriculum vitae di

Dettagli

UNITÁ OPERATIVA CHIRURGIA TORACICA DIPARTIMENTO ONCOLOGICO

UNITÁ OPERATIVA CHIRURGIA TORACICA DIPARTIMENTO ONCOLOGICO UNITÁ OPERATIVA CHIRURGIA TORACICA DIPARTIMENTO ONCOLOGICO 1/9 Attività L unità operativa di Chirurgia Toracica è ubicata presso gli ospedali Maggiore e Bellaria di Bologna. Essa svolge un attività finalizzata

Dettagli