ALLEGATO 6 DEL CUCIND DEL 18 MAGGIO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO 6 DEL CUCIND DEL 18 MAGGIO"

Transcript

1 ALLEGATO DEL CUCIND DEL 18 MAGGIO 2012 POLITECNICO DI BARI CLASSE LM-33 INGEGNERIA MECCANICA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA MECHANICAL ENGINEERING (2 ND DEGREE COURSE) A.A BARI 1

2 POLITECNICO DI BARI LM33- CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI INGEGNERIA MECCANICA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA REGOLAMENTO DIDATTICO A.A A) LE STRUTTURE DIDATTICHE DI AFFERENZA Diprtimento di Meccnic, Mtemtic e Mngement - Vile Jpigi 182, 7012 Bri - RESPONSABILE DEL CORSO DI LAUREA prof. ing. Giuseppe Demelio B) CURRICULA OFFERTI AGLI STUDENTI E REGOLE DI PRESENTAZIONE DEI PIANI DI STU- DIO INDIVIDUALI Il corso di lure mgistrle in Ingegneri Meccnic offre i seguenti curriculum: curriculum Energi - pprofondisce i temi connessi ll generzione e lle tecnologie nell mbito dell Energie termiche e rinnovbili, l controllo e regolzione delle mcchine; curriculum Costruttivo - pprofondisce i temi connessi con l sperimentzione, funzionlità e resistenz dei componenti e sistemi meccnici, nche con l impiego di mterili innovtivi, nel cmpo del Veicolo, dell Aeronutic, del Mniftturiero, ecc.; curriculum Tecnologico-. pprofondisce i temi connessi con l fbbriczione ttrverso tecnologie specili, l sicurezz degli impinti meccnici; curriculum Industrile ( nell sede di Trnto) - pprofondisce i temi connessi con l gestione ziendle, l progettzione meccnic funzionle, gli impinti elettrici e oleodinmici. REGOLE DI PRESENTAZIONE DEI PIANI DI STUDIO INDIVIDUALI ( PSI) Lo studente del corso di lure mgistrle in Ingegneri Meccnic può presentre, entro i limiti di tempo stbiliti dl S.A., un pino di studi individule differente d quello ufficile, nel rispetto dei vincoli previsti dll ordinmento didttico del corso di lure. Il pino di studi individule deve essere sottoposto ll esme del Diprtimento. Questo lo pproverà solo se lo considererà coerente con gli obiettivi formtivi del corso di lure mgistrle in Ingegneri Meccnic. Di norm tutti gli esmi sono obbligtori, trnne gli esmi scelt liber. - E possibile sostituire esmi d curriculum per un mssimo di 12 con esmi di ltro curriculum. In tl cso non è necessrio presentre un PSI in qunto gli esmi sostenuti srnno registrti d ufficio dll Segreteri Studenti dell Ateneo. - Nel cso uno o più esmi previsti Mnifesto, per titolo e/o contenuto, sino stti già sostenuti in ltri C.d.S. lo studente deve presentre domnd, nei termini temporli stbiliti dl S.A, per sostituirli con ltro dello stesso mbito. - Ogni sostituzione deve ssolvere i limiti imposti dll Ordinmento Didttico dell LM-33( vedi sito Il Politecnico di Bri ed il Politechnic Institute of New York University hnno stipulto un DOUBLE DEGREE (vedi sito llo scopo di consentire gli studenti iscritti lle due Università il conseguimento di due titoli: - Dottore Mgistrle in Ingegneri Meccnic ( LM33) conferito dl Politecnico di Bri - Mster of Science conferito dll New York University. Gli studenti iscritti l Mster of Science in Mechnicl Engineering con l specilizzzione Automzione Industrile e Robotic Dynmic Systems nd Controls presso l New York University per conseguire l Lure Mgistrle in Ingegneri Meccnic dovrnno: - cquisire l II semestre del I nno 27 superndo specifici insegnmenti erogti in lingu inglese dl Politecnico di Bri ll interno di Corsi di Dottorto offerti dl Politecnico di Bri. - conseguire l II nno il Mster of Science per i restnti 3. Il Politecnico riconoscerà l iscrizione l Mster of Science in Mechnicl Engineering (il requisito di iscrizione è l lure d I livello di 4 nni ) per 30 del I nno/i semestre dell LM/33; 2

3 Gli studenti iscritti l corso di Lure Mgistrle in Ingegneri Meccnic del Politecnico di Bri per conseguire il titolo di Dottore Mgistrle in Ingegneri Meccnic dovrnno: - cquisire 30 del I nno / I semestre secondo il R.D. dell LM/33, - presentre un PSI per 27 che nel I nno/ii semestre comprend insegnmenti erogti dl Politecnico di Bri ll interno di Corsi di Dottorto come sopr; - conseguire l II nno presso l N.Y. University il Mster of Science in Mechnicl Engineering con l specilizzzione Automzione Industrile e Robotic Dynmic Systems nd Controls. Il Politecnico di Bri riconoscerà con esso, presentndo opportuno PSI, i restnti 3 necessri l conseguimento del titolo secondo tbelle di equivlenze tr i settori disciplinri/ insegnmenti previsti nel R.D. dell LM/33 e gli esmi sostenuti durnte il Mster. Gli studenti iscritti l Mster of Science in Mnufcturing Engineering presso l New York University per conseguire l Lure Mgistrle in Ingegneri Meccnic dovrnno: - cquisire l II semestre del I nno 27 superndo specifici insegnmenti erogti in lingu inglese dl Politecnico di Bri ll interno di Corsi di Dottorto offerti dl Politecnico di Bri. - conseguire l II nno il Mster of Science per i restnti 3. Il Politecnico riconoscerà l iscrizione l Mster of Science in Mnufcturing Engineering (il requisito di iscrizione è l lure d I livello di 4 nni ) per 30 del I nno/i semestre dell LM/33; I lureti di I livello non U.E. potrnno derire l D.D. rispettndo le specifiche regole di mmissione e i regolmenti didttici delle due università interesste. Gli studenti iscritti l corso di Lure Mgistrle in Ingegneri Meccnic del Politecnico di Bri per conseguire il titolo di Dottore Mgistrle in Ingegneri Meccnic dovrnno: - cquisire 30 del I nno / I semestre secondo il R.D. dell LM/33, - presentre un PSI per 27 che nel I nno/ii semestre comprend insegnmenti erogti dl Politecnico di Bri ll interno di Corsi di Dottorto come sopr. - conseguire l II nno presso l N.Y. University il Mster of Science in Mnufcturing Engineering. Il Politecnico di Bri riconoscerà con esso, presentndo opportuno PSI, i restnti 3 necessri l conseguimento del titolo secondo tbelle di equivlenze tr i settori disciplinri/ insegnmenti previsti nel R.D. dell LM/33 e gli esmi sostenuti durnte il Mster. I lureti di I livello dell U.E. potrnno derire l D.D. rispettndo le specifiche regole di mmissione e i regolmenti didttici delle due università interesste. L progrmmzione didttic è stt progettt nel rispetto dell Ordinmento Didttico dell LM/33 inserito nell Offert Formtiv del MIUR. C) OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI, INCLUDENDO UN QUADRO DELLE CONOSCENZE, DELLE COMPETENZE E ABILITÀ DA ACQUISIRE E INDICANDO, OVE POSSIBILE, I PROFILI PROFESSIONALI DI RIFERIMENTO OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI Il corso si propone di crere un figur professionle in possesso di pprofondite conoscenze si nell'mbito delle scienze di bse, cquisite durnte gli studi precedenti ed in conformità con i criteri di ccesso di seguito stbiliti, si nell mbito delle scienze proprie dell Ingegneri Meccnic. Il lureto mgistrle srà in grdo di interpretre, descrivere e risolvere in mnier utonom ed innovtiv problemi complessi di ingegneri meccnic che potrebbero nche richiedere un pproccio interdisciplinre. Egli srà pertnto in grdo di operre i più lti livelli si nell liber professione si nelle ziende che nell pubblic mministrzione, nche in mbito europeo, unendo sinergicmente cpcità e conoscenze tecnico-ingegneristiche cpcità orgnizztive e di coordinmento. In prticolre, il lureto potrà essere ben impiegto nei vri reprti ziendli che intervengono nel ciclo di vit di un prodotto, dll ide ll dismissione, nell re dell Meccnic ( d esempio nel cmpo eronutico, utomobilistico), dell Elettromeccnic, dell Impintistic Industrile, dell utilizzo delle fonti Energetiche. Il corso di studi è strutturto in insegnmenti obbligtori ed insegnmenti libermente scelti ( per un totle di 12 ) comuni tutti i curriculum. Insegnmenti differenti tr loro crtterizzno per un totle di 30 i quttro curricul. Le mterie obbligtorie comuni pprofondiscono i temi clssici dell Meccnic ( Tecnologie di produzione, Meccnic Applict lle Mcchine, Sistemi Energetici e Mcchine, Impinti Meccnici, Progettzione meccnic e Costruzione di Mcchine) oltre quelli dell Modellzione, delle Mcchine Elettriche e degli Azionmenti Elettrici. Lo studente pprofondirà ulteriormente lcune di queste temtiche ttrverso l scelt utonom ( per circ 30 ) di mterie comprese nel curriculum scelto che gli permetternno un preprzione specific, d esempio nel cmpo eronutico, dei veicoli, dell energi, dell produzione industrile, dei Sistemi Industrili. 3

4 Tutte le ttività formtive previste, tesi e tirocini compresi, consentirnno llo studente di: - sper compiere progettzione meccnic vnzt, dimensionmento e verific degli orgni di mcchine, ttrverso l conoscenz delle metodologie di clcolo strutturle vnzto si di tipo nlitico che numerico, dell resistenz dei mterili nelle diverse condizioni di esercizio, delle metodologie di nlisi sperimentle, dei softwre di disegno e di modellzione solid; - sper compiere progettzione termo-fluidodinmic nel cmpo delle mcchine fluido e dei sistemi energetici, ttrverso l conoscenz dei metodi di clcolo numerici ed nlitici; - sper progettre e gestire impinti di produzione di energi si trdizionli si vnzti; - sper ffrontre e risolvere le problemtiche connesse con i criteri di bse ed vnzti di progettzione, di controllo e gestione degli pprti produttivi; sper progettre l'ingegnerizzzione dei prodotti, l mess punto del ciclo produttivo ttrverso l conoscenz delle tecnologie di produzione trdizionli e innovtive, delle modlità e degli strumenti di controllo e gestione degli impinti industrili, dei softwre di simulzione. CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE I lureti Mgistrli Ingegneri Meccnici dovrnno cquisire conoscenz e comprensione pprofondite dei principi del settore dell'ingegneri meccnic. In prticolre dovrnno: 1. conoscere l'rticolzione e l'interzione dei diversi componenti dei sistemi meccnici, e dei processi opertivi d essi collegti, come l progettzione, l produzione di impinti e sistemi meccnici complessi; 2. conoscere tutti gli spetti reltivi ll'nlisi e ll misur delle grndezze termiche e meccniche, con prticolre riferimento lle ppliczioni nelle mcchine e negli impinti. Il processo di pprendimento vverrà ttrverso l frequenz di lezioni teoriche, esercitzioni, seminri, lbortori specilistici nei quli srà richiest l'interzione ttiv con pprecchiture scientifiche e simultori di sistem. Oltre ll frequenz dei corsi istituzionli, un momento importnte per cquisire un conspevolezz critic degli ultimi sviluppi nel settore srà costituito dll'elborzione dell tesi finle, nel corso dell qule srà richiesto di sviluppre un elborto originle di ntur teoric, sperimentle o progettule ttinente ll mteri trttt. I tirocini costituirnno un'ltr occsione per verificre l cpcità di comprensione dello studente. CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE I lureti Mgistrli Meccnici dovrnno vere l cpcità di risolvere problemi dell'ingegneri Meccnic nche di elevt complessità, definiti in modo incompleto o che possono presentre specifiche contrstnti. Sprnno nlizzre e risolvere problemi in ree nuove ed emergenti dell loro specilizzzione quli d esempio le nuove fonti energetiche, le nuove tecnologie e processi di produzione, i nuovi mterili, le nuove tecniche di nlisi e progettzione meccnic, le nuove tecniche di indgine sperimentle. Srnno in grdo di pplicre metodi innovtivi nell soluzione dei problemi, quli d esempio l'nlisi gli elementi finiti e l simulzione dinmic di sistemi meccnici complessi ovvero utilizzre strumentzione e metodi sperimentli cquisiti nei diversi lbortori. Srnno in grdo di risolvere problemi di ingegneri meccnic che possono comportre pprocci e metodi l di fuori del proprio cmpo di specilizzzione, usndo un vrietà di metodi numerici, nlitici, di modellzione computzionle e di sperimentzione, riconoscendo nche l'importnz di vincoli e impliczioni non tecniche [economiche, di sicurezz, mbientli]. I lureti del secondo ciclo dovrnno vere infine l cpcità di integrre le conoscenze provenienti d diversi settori e possedere un profond comprensione delle tecniche pplicbili e delle loro limitzioni. AUTONOMIA DI GIUDIZIO I lureti Mgistrli Meccnici dovrnno vere l cpcità di progettre e condurre indgini nlitiche, ttrverso l'uso di modelli e sperimentzioni nche complesse, spendo vlutre criticmente i dti ottenuti e trrre conclusioni. I lureti Mgistrli dovrnno inoltre vere l cpcità di indgre l'ppliczione di nuove tecnologie nel settore dell'ingegneri meccnic. L'impostzione didttic prevede che l formzione teoric si ccompgnt d esempi, ppliczioni, lvori individuli e di gruppo e verifiche che sollecitino l prtecipzione ttiv, l'ttitudine propositiv e l cpcità di elborzione utonom. ABILITÀ COMUNICATIVE I lureti Mgistrli dovrnno essere in grdo di soddisfre tutti i requisiti previsti nelle cpcità trsversli di un lureto di primo ciclo i livelli più elevti del secondo ciclo. In prticolre dovrnno sper operre efficcemente come leder di un progetto e di un gruppo che può essere composto d persone competenti in diverse discipline e di differenti livelli. Inoltre il lureto Mgistrle dovrà sper lvorre e comunicre efficcemente in un vrietà di contesti, si nzionli che internzionli. L'impostzione didttic prevede, nelle ttività progettuli connesse ll singol mteri e nel lvoro di tesi, ppliczioni e verifiche che sollecitino l prtecipzione ttiv, l'ttitudine propositiv e l cpcità di comuniczione dei risultti del lvoro svolto. 4

5 CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO Il lureto Mgistrle dovrà possedere un cpcità di pprendimento che gli consent di ffrontre in modo efficce le mutevoli problemtiche lvortive connesse con l'innovzione tecnologic (in prticolre nel cmpo dell produzione industrile e dell progettzione meccnic) e con i mutmenti del sistem economico e produttivo. Inoltre dovrà vere conspevolezz, nell gestione dei progetti e delle prtiche commercili, delle problemtiche quli l gestione del rischio e del cmbimento. Infine dovrà essere conspevole dell necessità dell'pprendimento utonomo durnte tutto l'rco dell vit ed vere l cpcità di impegnrsi. Gli insegnmenti dell lure Mgistrle utilizzno metodologie didttiche quli l'nlisi e l risoluzione di problemi differenti e complessi, l'integrzione delle vrie discipline e l discussione in gruppo; tli metodologie fvoriscono l'cquisizione di competenze inerenti l'pprendimento e l'dttmento. Altri strumenti utili l conseguimento di queste bilità sono l tesi di lure che prevede che lo studente si misuri e comprend informzioni nuove ed il tirocinio svolto in lbortorio o in un contesto industrile. PROFILI PROFESSIONALI DI RIFERIMENTO Gli mbiti professionli per i lureti mgistrli in Ingegneri Meccnic sono quelli dell'innovzione e dello sviluppo prodotto, dell progettzione vnzt, dell pinificzione e dell progrmmzione, dell gestione di sistemi complessi, si nell liber professione si nelle imprese mniftturiere o di servizi si nelle mministrzioni pubbliche. I lureti mgistrli in Ingegneri Meccnic potrnno trovre occupzione presso industrie meccniche ed elettromeccniche, ziende ed enti per l produzione e l conversione dell'energi, imprese impintistiche, industrie per l'utomzione e l robotic, imprese mniftturiere in generle, per l progettzione e l relizzzione di prodotti, l'instllzione e il colludo, l mnutenzione e l gestione di mcchine, di linee e reprti di produzione, di sistemi complessi meccnici. Secondo l nuov clssificzione ISTAT CP2011 il codice dell professione è : Ingegneri Energetici e Meccnici. D) ELENCO DEGLI INSEGNAMENTI SUDDIVISI PER ANNUALITÀ CON L INDICAZIONE DEL TIPO DELL ATTIVITÀ FORMATIVA, DELL AMBITO DISCIPLINARE, DEI SETTORI SCIENTIFICO DISCIPLINARI DI RIFERIMENTO, DELL EVENTUALE ARTICOLAZIONE IN MODULI E DEI ASSEGNATI PER OGNI INSEGNAMENTO O MODULO Le ttività formtive indispensbili, per conseguire gli obiettivi formtivi qulificnti il corso di lure mgistrle in Ingegneri Meccnic, pprtengono tutte ll mbito disciplinre (AD) Ingegneri Meccnic, che è l unico crtterizznte l clsse delle luree mgistrli in Ingegneri Meccnic (LM-33). L mbito disciplinre di Ingegneri Meccnic è un insieme di settori scientifico-disciplinri (SSD) culturlmente e professionlmente ffini. Nei settori scientifico-disciplinri sono rggruppte mterie pprtenenti ll stess re scientific. Oltre lle AF qulificnti sono previste AF ffini o integrtive quelle crtterizznti. Nel corso di lure mgistrle in Ingegneri Meccnic sono previste nche ttività formtive utonommente scelte dllo studente purché coerenti con il progetto formtivo, ttività formtive reltive ll preprzione dell prov finle per il conseguimento del titolo di studio ed ulteriori ttività formtive per l pprofondimento dell conoscenz di lmeno un lingu strnier. L insegnmento di lcune mterie può essere rticolto in moduli m l esme finle è unico. I crediti corrispondenti ciscun insegnmento sono cquisiti dllo studente con il supermento dell'esme o di ltr form di verific del profitto. 5

6 Altre ttività formtive ffini o integrtive CURRICULUM TECNOLOGICO A.F. SSD MATERIE DI INSEGNAMENTO EVENTUALE ARTICO- LAZIONE IN MODULI C r tt e ri z z n ti MOD. INS. AN- NO/ SEM. ING IND/08 Mcchine fluido II e Mcchine fluido II 12 I/I IND/09 Sistemi energetici II Sistemi energetici II Meccnic Applict lle IND/13 mcchine II I/I Progettzione meccnic II Progettzione meccnic II e 12 IND/14 Costruzione di mcchine Costruzione di mcchine I/II IND/1 Tecnologi Meccnic II 9 9 I/II Impinti meccnici II IND/17 II/I Produzione ssistit dl clcoltore IND/1 I/I Qulità delle lvorzioni IND/1 meccniche II/II Sicurezz degli Impinti Industrili IND/17 II/I Tecnologie specili IND/1 Tecnologie specili e tecnologi delle giunzioni Tecnologi delle giun- 12 zioni II/I TOTALI ATTIVITÀ FORMATIVE CARATTERIZZANTI Sono previste AF ffini o integrtive oltre quelle crtterizznti. A.F. SSD MATERIE DI INSEGNAMENTO EVENTUALE ARTICO- LAZIONE IN MODULI MOD. INS. IND/15 Simulzione e prototipzione virtule Mcchine ed zionmenti elettrici IND/32 TOTALI ATTIVITÀ AFFINI O INTEGRATIVE TOTALI ATTIVITÀ CARATTERIZZANTI, AFFINI O INTEGRATIVE AN NO / SE M. I/II I/I Nel corso di lure in Ingegneri Meccnic sono previste nche ttività formtive utonommente scelte dllo studente purché coerenti con il progetto formtivo, ttività formtive reltive ll preprzione dell prov finle per il conseguimento del titolo di studio e ll verific dell conoscenz di lmeno un lingu strnier, ttività formtive volte d cquisire ulteriori conoscenze linguistiche, bilità informtiche e telemtiche, relzionli, tirocinio. A.F. Ambiti disciplinri INSEGNA- MENTO A scelt dello studente 12 II ANNO/ SEM. Per l prov Per l prov finle 12 finle e l lingu strnier II/II Ulteriori conoscenze linguistiche INGLESE II 3 I/II Abilità informtiche e telemtiche Ulteriori ttività form- Altre conoscenze utili per l'inserimento Tirocini formtivi e di orientmento II/II tive nel mondo del lvoro Per stges e tirocini presso imprese, enti pubblici o privti, ordini professionli TOTALI ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE 33 TOTALI ATTIVITÀ CARATTERIZZANTI, AFFINI O INTEGRATIVE, ALTRE ATTIVITÀ FORMAT. 120

7 Altre ttività formtive A.F. SSD MATERIE DI INSEGNA- MENTO C r t t e r i z z n t i CURRICULUM ENERGIA EVENTUALE ARTICO- LAZIONE IN MODULI MOD. INS. AN- NO/ SEM. IND/08 Mcchine fluido II e Mcchine fluido II 12 I/I IND/09 Sistemi energetici II Sistemi energetici II IND/13 Meccnic Applict lle mcchine II I/I Progettzione meccnic Progettzione meccnic II I/II 12 II e Costruzione di mcchine Costruzione di mcchine IND/1 Tecnologi Meccnic II 9 9 I/II IND/17 Impinti meccnici II II IND/08 Azionmenti fluido I/I IND/08 IND/09 IND/08 IND/08 Dinmic e controllo delle mcchine Tecnologie per le energie rinnovbili e centrli termiche Motori combustione intern Tecnologie per le energie rinnovbili Centrli termiche II/II TOTALI ATTIVITÀ FORMATIVE CARATTERIZZANTI Sono previste AF ffini o integrtive oltre quelle crtterizznti. A.F. SSD MATERIE DI INSEGNAMENTO EVENTUALE ARTICO- LAZIONE IN MODULI ffini o integrtive IND/15 IND/32 MOD. 12 II/I II/I INS. Simulzione e prototipzione virtule I/II Mcchine ed zionmenti elettrici I/I TOTALI ATTIVITÀ AFFINI O INTEGRATIVE TOTALI ATTIVITÀ CARATTERIZZANTI, AFFINI O INTEGRATIVE Nel corso di lure in Ingegneri Meccnic sono previste nche ttività formtive utonommente scelte dllo studente purché coerenti con il progetto formtivo, ttività formtive reltive ll preprzione dell prov finle per il conseguimento del titolo di studio e ll verific dell conoscenz di lmeno un lingu strnier, ttività formtive volte d cquisire ulteriori conoscenze linguistiche, bilità informtiche e telemtiche, relzionli, tirocinio. A.F. Ambiti disciplinri INSEGNA- GNA- MENTO AN NO / SE M. AN- NO/ SEM. A scelt dello studente 12 II Per l prov Per l prov finle 12 finle e l II/II lingu strnier Ulteriori conoscenze linguistiche INGLESE 3 I/II II Ulteriori ttività formtive Abilità informtiche e telemtiche Tirocini formtivi e di orientmento II/II Altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lvoro Per stges e tirocini presso imprese, enti pubblici o privti, ordini professionli TOTALI ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE 33 TOTALI ATTIVITÀ CARATTERIZZANTI, AFFINI O INTEGRATIVE, ALTRE ATTIVITÀ FORMA- TIVE 120 7

8 Altre ttività formtive CURRICULUM COSTRUTTIVO A.F. SSD MATERIE DI INSEGNAMENTO EVENTUALE ARTICO- LAZIONE IN MODULI C r t t e r i z z n t i MOD. INS. ANNO/ SEM. Mcchine fluido II 12 I/I IND/08 IND/09 Mcchine fluido II e Sistemi energetici II Sistemi energetici II IND/13 Meccnic Applict lle mcchine II I/I IND/1 Tecnologi Meccnic II 9 9 I/II Progettzione meccnic II Progettzione meccnic II e Costruzione di mcchine Costruzione di mcchine 12 I/II IND/17 Impinti Meccnici II II/I IND/13 Meccnic del veicolo II/I Progettzione ssistit di strutture meccniche II/II IND/13 Regolzione e controllo degli impinti I/I Sperimentzione e progettzione con mterili innovtivi tle Meccnic sperimen- 12 II/I Progettzione con mterili innovtivi II/I TOTALI ATTIVITÀ FORMATIVE CARATTERIZZANTI Sono previste AF ffini o integrtive oltre quelle crtterizznti. A.F. SSD MATERIE DI INSEGNAMENTO EVENTUALE ARTICO- LAZIONE IN MODULI ffini o integrtive IND/15 IND/32 MOD. INS. Simulzione e prototipzione virtule I/II Mcchine ed zionmenti elettrici I/I TOTALI ATTIVITÀ AFFINI O INTEGRATIVE TOTALI ATTIVITÀ CARATTERIZZANTI, AFFINI O INTEGRATIVE Nel corso di lure in Ingegneri Meccnic sono previste nche ttività formtive utonommente scelte dllo studente purché coerenti con il progetto formtivo, ttività formtive reltive ll preprzione dell prov finle per il conseguimento del titolo di studio e ll verific dell conoscenz di lmeno un lingu strnier, ttività formtive volte d cquisire ulteriori conoscenze linguistiche, bilità informtiche e telemtiche, relzionli, tirocinio. A.F. Ambiti disciplinri INSEGNA- MENTO AN NO / SE M. AN- NO/ SEM. A scelt dello studente 12 II Per l prov Per l prov finle 12 finle e l lingu II/II strnier Ulteriori ttività formtive Ulteriori conoscenze linguistiche INGLESE II 3 I/II Abilità informtiche e telemtiche Tirocini formtivi e di orientmento II Altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lvoro Per stges e tirocini presso imprese, enti pubblici o privti, ordini professionli TOTALI ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE 33 TOTALI ATTIVITÀ CARATTERIZZANTI, AFFINI O INTEGRATIVE, ALTRE ATTIVITÀ FORMAT

9 Altre ttività formtive CURRICULUM INDUSTRIALE - TARANTO A.F. SSD MATERIE DI INSEGNAMENTO EVENTUALE ARTICO- LAZIONE IN MODULI C r t t e r i z z n t i MOD. CF U INS. AN- NO/ SEM. Mcchine fluido II 12 I/I IND/08 INGI-ND/09 Mcchine fluido II e Sistemi energetici II Sistemi energetici II IND/13 Meccnic Applict lle mcchine II I/I IND/1 Tecnologi Meccnic II 9 9 I/II Progettzione meccnic II Progettzione meccnic II e Meccnic sperimentle Meccnic sperimentle 12 I/II IND/17 Impinti Meccnici II II/I IND/013 Progettzione meccnic funzionle I/I IND/08 Oleodinmic e pneumtic II/II TOTALI ATTIVITÀ FORMATIVE CARATTERIZZANTI Sono previste AF ffini o integrtive oltre quelle crtterizznti. A.F. SSD MATERIE DI INSEGNAMENTO EVENTUALE ARTICO- LAZIONE IN MODULI ffini o integrtive IND/15 IND/32 IND/35 IND/33 Simulzione e prototipzione virtule Mcchine ed zionmenti elettrici Gestione ziendle Sistemi elettrici per l'energi MOD. INS. AN NO / SE M. I/II I/I II/I II/I TOTALI ATTIVITÀ AFFINI O INTEGRATIVE TOTALI ATTIVITÀ CARATTERIZZANTI, AFFINI O INTEGRATIVE Nel corso di lure in Ingegneri Meccnic sono previste nche ttività formtive utonommente scelte dllo studente purché coerenti con il progetto formtivo, ttività formtive reltive ll preprzione dell prov finle per il conseguimento del titolo di studio e ll verific dell conoscenz di lmeno un lingu strnier, ttività formtive volte d cquisire ulteriori conoscenze linguistiche, bilità informtiche e telemtiche, relzionli, tirocinio. A.F. Ambiti disciplinri INSEGNA- GNA- MENTO AN- NO/ SEM A scelt dello studente 12 II Per l prov Per l prov finle 12 finle e l lingu strnier II/II Ulteriori conoscenze linguistiche INGLESE 3 II I/II Abilità informtiche e telemtiche Ulteriori ttività formtive Altre conoscenze utili per l'inserimento nel Tirocini formtivi e di orientmento II/II mondo del lvoro Per stges e tirocini presso imprese, enti pubblici o privti, ordini professionli TOTALI ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE 33 TOTALI ATTIVITÀ CARATTERIZZANTI, AFFINI O INTEGRATIVE, ALTRE ATTIVITÀ FORMAT

10 ELENCO DEGLI INSEGNAMENTI SUDDIVISI PER ANNUALITÀ E PER SEMESTRE A.A I nno ( 7 esmi) 1 semestre 2 semestre discipline discipline Mcchine fluido II (AF: crtterizznte, SSD:IND/08) e Sistemi energetici II (AF: crtterizznte, SSD:IND/09) Inglese II (AF: conoscenz lingu strnier, SSD: L-LIN/12) - Idoneità (English II) 3 (Energy Systems II nd Fluid Mchinery II) Mcchine ed zionmenti elettrici (AF: ffine, SSD:IND/32) (Mchines nd Electric Drives ) Meccnic pplict lle Mcchine II (AF: crtterizznte, SSD:IND/13) (Applied Mechnics II ) Esme di curriculum (Elective course ) Progettzione meccnic II (AF: crtterizznte, SSD:) e Costruzione di Mcchine* (AF: crtterizznte, SSD:) (Mechnicl design II nd Mchine design ) Tecnologi Meccnic II (AF: crtterizznte, SSD:IND/1) (Mnufcturing II) Simulzione e prototipzione virtule (AF: ffine, SSD:IND/15) (Simultion nd prototyping) 9 TOTALI 30 TOTALI 30 * sostituito d Meccnic Sperimentle solo nel curriculum Industrile II nno ( 5 esmi) 1 semestre 2 semestre discipline discipline Impinti meccnici II (AF: crtterizznte, SSD:IND/17) Tirocinio (Prcticl trining) (Mechnicl plnts II) Esme scelt Esme scelt (Elective course) Esme di curriculum (Elective course ) Esme di curriculum (Elective course ) (Elective course) Esme di curriculum (Elective course ) 12 Prov finle (Finl exmintion) cfu totli 30 cfu totli 30 N.B. Gli esmi comuni i curriculum e del singolo curriculum sono di norm tutti obbligtori. PANIERE DI MATERIE PER GLI ESAMI A SCELTA LIBERA * ( 12 ) L esme scelt liber si può scegliere tr tutti gli insegnmenti imprtiti nei curricul oltre che tr i seguenti: SSD Anno II INSEGNAMENTO modulo totli Dignostic Strutturle I Semestre Gsdinmic IND/0 II Semestre Fluidodinmic delle mcchine IND/0 II Semestre Misure meccniche e termiche II IND/12 II Semestre 12 10

11 N.B. * Il CUCIND si riserv di proporre l Politecnico l ttivzione di prte o di nessun delle discipline del pniere. Se lo studente come esmi scelt opt per quelli indicti pniere non h bisogno di presentre PSI. Se lo studente come esmi scelt opt per quelli previsti in ltri curriculum non h bisogno di presentre PSI. Comunque, è ssolutmente vietto scegliere insegnmenti i cui contenuti sono sovrpponibili quelli sttutri e/o fcenti prte del proprio curriculum. L durt normle del corso di lure è di due nni per uno studente tempo pieno. Lo studente si consider fuori corso qundo, vendo frequentto le ttività formtive previste dl regolmento per il secondo nno, non bbi cquisito il numero di crediti necessrio per il conseguimento del titolo di studio. Uno studente tempo przile è uno studente che, non vendo l pien disponibilità del proprio tempo d dedicre llo studio, opt, ll tto dell immtricolzione o durnte gli nni successivi di iscrizione, per un percorso formtivo con un numero di crediti vribile fr 30 crediti/nno e 45 crediti crediti/nno, nziché per il normle percorso formtivo di 0 crediti/nno. Il numero di crediti minimo che uno studente tempo przile deve cquisire ogni nno, per evitre di ndre fuori corso, è ugule 20. Lo studente che h frequentto le ttività formtive concordte per l ultimo nno si consider fuori corso qundo non bbi cquisito il numero di crediti necessrio per il conseguimento del titolo di studio. L'mmontre delle tsse nnuli è stbilito in mnier differenzit dl Consiglio di Amministrzione per studenti tempo przile. Lo studente del corso di lure mgistrle in Ingegneri Meccnic che opt per il tempo przile deve presentre, entro i limiti di tempo stbiliti dl Sento Accdemico, l richiest che deve essere sottopost ll esme del Diprtimento. Questo l pproverà solo se riconoscerà l comptibilità dell richiest con le modlità orgnizztive dell didttic per gli studenti tempo pieno o se potrà predisporre specifiche modlità orgnizztive dell didttic. E) PROPEDEUTICITÀ Nessun propedeuticità d rispettre. Lo studente in regol con l posizione mministrtiv può sostenere senz lcun limitzione tutti gli esmi nel rispetto delle frequenze durnte gli ppelli fissti in conformità con il Regolmento Didttico di Ateneo. F) TIPOLOGIA DELLE FORME DIDATTICHE ADOTTATE E MODALITÀ DI VERIFICA DELLA PRE- PARAZIONE TIPOLOGIA DELLE FORME DIDATTICHE Al credito formtivo universitrio corrispondono norm dei decreti ministerili 25 ore di lvoro dello studente, comprensive si delle ore di lezione, di esercitzione, di lbortorio, di seminrio e di ltre ttività formtive richieste di regolmenti didttici, si delle ore di studio e comunque di impegno personle necessrio per completre l formzione per il supermento dell esme oppure per relizzre le ttività formtive non direttmente subordinte ll didttic universitri. Nell tbell delle tipologie delle forme didttiche sono riportte le ore di didttic ssistit e le ore di studio personle corrispondenti, medimente, d un. L'orgnizzzione del corso e l rticolzione delle discipline nelle diverse tipologie didttiche tengono conto del ftto che le ore complessivmente riservte llo studio personle devono essere non inferiori l 50% del tempo di lvoro complessivo dello studente. TIPOLOGIE DELLE FORME DIDATTI- CHE LEZIONE ESERCITAZIONE DEFINIZIONE Lo studente ssiste ll lezione ed elbor utonommente i contenuti ricevuti. Si sviluppno ppliczioni che consentno di chirire il contenuto delle lezioni. Non si ggiungono contenuti rispetto lle lezioni. ORE DI DIDATTICA ASSISTITA PER ORE DI STUDIO PERSO- NALE PER LABORATORIO PROGETTO SEMINARIO VISITE Attività che prevede l interzione dell llievo con pprecchiture di lbortorio e/o informtiche, sotto l guid del docente e l ssistenz di tecnici. Attività in cui l llievo, prtire d specifiche, deve elborre un soluzione progettule sotto il controllo di un tutor. Attività in cui sono trttti rgomenti monotemtici d esperti del settore. Attività in cui l llievo prende dirett visione di mnuftti, pprecchiture, sistemi di produzione, ecc. senz che si previst un fse di verific specific di pprendimento

12 FORME DIDATTICHE ADOTTATE E MODALITA' DI VERIFICA DELLA PREPARAZIONE LEZIONI TEORICHE LABORATORIO ESERCITAZIONI MODALITA' PRATICHE-SEMINARI DI VERIFICA Ore riservte llo studio AF INSEGNAMENTO/MODULI personle ORE ORE ORE Crtt. Mcchine fluido II ,00 1 1,00 UD Crtt. Sistemi energetici II ,00 1 1,00 UD Crtt. Meccnic pplict lle mcchine II ,00 1 1,00 O Crtt. Progettzione meccnic II ,00 1 1,00 O Crtt. Costruzione di Mcchine/Meccnic sperimentle * ,00 1 1,00 O Crtt. Tecnologi Meccnic II , ,00 SOS Crtt. Impinti meccnici II ,00 1 1,00 O Affini Simulzione e prototipzione virtule ,50 12,00 0,5 8,00 SOS Affini Mcchine ed zionmenti lettrici ,00 1 1,00 O Crtt. Progettzione ssistit di strutture meccniche ,00 1 1,00 O Crtt. Meccnic del veicolo ,00 1 1,00 O Crtt. Meccnic sperimentle ,00 1 1,00 UD Crtt. Progettzione con mterili innovtivi ,00 1 1,00 UD Crtt. Regolzione e controllo degli impinti ,00 1 1,00 O Crtt ,00 1 1,00 O Crtt. Tecnologie Specili e tecnologi delle giunzioni ,00 1 1,00 SOS Crtt. Produzione ssistit dl clcoltore ,00 1 1,00 O Crtt. Qulità delle lvorzioni meccniche ,00 1 1,00 O Crtt. Sicurezz degli impinti industili ,00 1 1,00 O Crtt. Progettzione meccnic funzionle ,00 1 1,00 O Crtt. Oleodinmic e pnemtic ,00 1 1,00 O Affini Gestione ziendle ,00 1 1,00 O Affini Sistemi elettrici per l'energi , ,00 O Crtt. Dinmic e Controllo delle mcchine ,00 SOS Crtt. Azionmenti fluido ,00 1 1,00 O Crtt. Tecnologie per le energie rinnovbili e ,00 1 1,00 UD Crtt. centrli termiche ,00 1 1,00 UD Crtt. Motori combustione intern ,00 1 1,00 O Affini Gsdinmic ( scelt) ,00 1 1,00 SOS Affini Fluidodinmic delle mcchine ( scelt) ,00 1 1,00 O Affini Dignostic Strutturle ( scelt) 8 4,5 3 0,50 12,00 1 1,00 O Crtt. Misure meccniche e termiche ( scelt) ,50 12,00 0,5 8,00 O Altre Inglese II ,00 1 1,00 O tot. Ore e 3172,00 18, ,00 1,50 3,00 34,00 544,00 12

13 Legend delle modlità di verific dell preprzione: O=Orle S=scritto SOC= scritto e orle congiunti SOS = scritto e orle seprti - UD = prove przili sulle unità didttiche. Gli esmi di profitto sono rivolti d ccertre l mturità e l preprzione dello studente nell mteri del corso di insegnmento in relzione l percorso di studio seguito. Per essere mmesso sostenere gli esmi di profitto lo studente del corso di lure in Ingegneri Meccnic deve risultre regolrmente iscritto ll nno ccdemico in corso ed vere frequentto i reltivi insegnmenti secondo le modlità stbilite dl Diprtimento. Gli esmi di profitto consistono in un colloquio. Altre modlità integrtive o sostitutive, stbilite dl Diprtimento, non precludono comunque llo studente l possibilità di sostenere l'esme medinte colloquio. Le prove orli sono pubbliche. Qulor sino previste prove scritte, il cndidto h il diritto di prendere visione dei propri elborti dopo l correzione. G) ATTIVITÀ A SCELTA DELLO STUDENTE E RELATIVO NUMERO INTERO DI Gli insegnmenti scelt dello studente sono scelti utonommente d ciscuno studente tr tutti gli insegnmenti ttivti nel Politecnico di Bri, purché coerenti con il progetto formtivo. È consentit nche l cquisizione di ulteriori crediti formtivi nelle discipline di bse e crtterizznti. Il numero di degli insegnmenti scelt deve essere, complessivmente, ugule 12. Lo studente del corso di lure mgistrle in Ingegneri Meccnic deve presentre, entro i limiti di tempo stbiliti dl Sento Accdemico, l richiest di pprovzione dell insegnmento scelt. L scelt deve essere sottopost ll esme del Diprtimento, che esminerà nche le motivzioni eventulmente fornite. Questo pproverà l richiest, nei tempi fissti dl Sento Accdemico, solo se riconoscerà l coerenz dell scelt dello studente con il progetto formtivo. Se l esme scelt è tr quelli consigliti non è necessri l presentzione di PSI. H) ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE E RELATIVI Altre ttività formtive, oltre quelle scelt dello studente e quelle per l prov finle, sono: - per l conoscenz di lmeno un lingu strnier (3 ); - per ulteriori conoscenze linguistiche (0 ); - per bilità informtiche e telemtiche, relzionli, o comunque utili per l'inserimento nel mondo del lvoro, tirocini ( ); - per ttività formtive volte d gevolre le scelte professionli, medinte l conoscenz dirett del settore lvortivo cui il titolo di studio può dre ccesso, tr cui, in prticolre, i tirocini formtivi e di orientmento (0 ) ULTERIORI CONOSCENZE LINGUISTICHE L obiettivo formtivo che gli studenti devono conseguire, per potersi lurere in Ingegneri Meccnic, è il livello B2 (Threshold) di conoscenz dell lingu inglese, per rggiungere il qule sono previsti 3 di ttività formtiv specific ttribuiti ll insegnmento di INGLESE II. Il corso tende portre lo studente che super l esme l livello di conoscenz B2 del Consiglio d Europ e comprende un prte di Inglese tecnico, che deve verificre l cpcità dello studente di comprendere brni di inglese tecnico nelle mterie obbligtorie dell LM33 e di trdurre in inglese brni di tli discipline. Le modlità di verific dell conoscenz dell lingu inglese livello B2 srnno definite dl Diprtimento. ABILITÀ INFORMATICHE E TELEMATICHE, RELAZIONALI, TIROCINI FORMATIVI O COMUN- QUE UTILI PER L'INSERIMENTO NEL MONDO DEL LAVORO Gli studenti devono frequentre un tirocinio d d svolgersi in ziend o in lbortori, universitri e non, in modo d cquisire conoscenze del mondo del lvoro o mggiormente specilizzrsi in lcuni mbiti dell ingegneri meccnic. ATTIVITÀ FORMATIVE VOLTE AD AGEVOLARE LE SCELTE PROFESSIONALI, MEDIANTE LA CONOSCENZA DIRETTA DEL SETTORE LAVORATIVO CUI IL TITOLO DI STUDIO PUÒ DARE ACCESSO, TRA CUI, IN PARTICOLARE, I TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO Non sono previste dll Ordinmento Didttico ttività di questo tipo. I) LE MODALITÀ DI VERIFICA DI ALTRE COMPETENZE RICHIESTE E I RELATIVI Non vi sono ltre competenze richieste. 13

14 J) MODALITÀ DI VERIFICA DEI RISULTATI DEGLI STAGE, DEI TIROCINI E DEI PERIODI DI STU- DIO ALL ESTERO E RELATIVI MODALITÀ DI VERIFICA DEI RISULTATI DEGLI STAGE E DEI TIROCINI E RELATIVI Le ttività di tirocinio e di stge, proposte in un pino di studi individule, possono essere effettute dllo studente presso enti pubblici o privti ufficilmente riconosciuti trmite pposit convenzione con il Politecnico di Bri. In tl cso le ttività di tirocinio e stge sono svolte sotto l guid di un tutore universitrio, che ll tto dell ssegnzione provvede concordre con l ente ospitnte l tipologi ed il clendrio delle ttività che lo studente dovrà svolgere. Il completmento delle ttività è comprovto d un relzione scritt d prte dello studente e l ttribuzione dei crediti formtivi universitri è legt d un certificzione, con un positivo giudizio finle (G), rilscit dll ente ospitnte e congiuntmente dl tutore universitrio delle ttività stesse. Per l prov finle, tirocinio e lingu strnier G = giudizio finle N = nessun giudizio V = voto finle MODALITÀ DI VERIFICA DEI PERIODI DI STUDIO ALL ESTERO E RELATIVI Il riconoscimento degli studi compiuti ll estero nell mbito dei progrmmi di mobilità studentesc (progrmmi Socrtes/Ersmus) riconosciuti dlle Università dell Unione Europe, dell frequenz richiest, del supermento degli esmi e delle ltre prove di verific previste ed il conseguimento dei reltivi crediti formtivi universitri d prte di studenti dell Ateneo è disciplinto di regolmenti dei progrmmi stessi e divent opernte con pprovzione o, nel cso di convenzioni bilterli, semplice rtific d prte del Diprtimento di fferenz. Gli studenti che deriscono, trmite selezione, i progrmmi di D.D. in Mechnicl Engineering con l Crnsfield University ( U.K.), l N.Y. University USA), l Columbi University (USA), dopo ver presentto un pino di studio individule pprovto dl Diprtimento, si vedrnno riconosciuti gli esmi in quelle sedi superti, secondo i reltivi Regolmenti e le Tbelle di equivlenze stbilite. K) MODALITÀ DI VERIFICA DELLA CONOSCENZA DELLE LINGUE STRANIERE E RELATIVI ; Il neolureto che intende iscriversi l corso di Lure mgistrle in Ingegneri Meccnic deve possedere l certificzione del livello B1 di conoscenz dell Inglese. In ssenz di quest certificzione il neolureto deve superre il reltivo test presso un ente certifictore riconosciuto dl Politecnico di Bri. Gli enti certifictori riconosciuti e i test sono i seguenti: UNIVERSITY OF CAMBRIDGE LOCAL EXAMINATIONS SYNDICATE (UCLES) Preliminry English Test (PET) B1; TRINITY COLLEGE OF LONDON grdi 5 e ISE I B1 (Threshold); EDEXCEL INTERNATIONAL LONDON TEST OF ENGLISH livello 2 - B1 (Threshold); Pitmn Exmintion Institute (PEI) - (ESOL + SESOL) intermedite - B1 (Threshold); TOEFLpper-bsed test 347/440, computer bsed test 3/123, TSE 30, TWE 3 - B1 (Threshold); IELTS (Interntionl English Lnguge Testing System) punteggio B1 (Threshold). ENGLISH INSTITUTE L) ASSEGNATI PER LA PREPARAZIONE DELLA PROVA FINALE, CARATTERISTICHE DELLA PROVA MEDESIMA E DELLA RELATIVA ATTIVITÀ FORMATIVA PERSONALE All prov finle dell lure v riconosciuto il ruolo di importnte occsione formtiv individule completmento del percorso formtivo. L prov finle consiste nell stesur e discussione di un elborto originle di ntur teoric, sperimentle o progettule, tto d evidenzire l sicur conoscenz dell mteri trttt, l cpcità comunictiv e l'utonomo contributo del cndidto. L'elborto viene svolto sotto l guid di uno o più reltori, seguito di un periodo di tirocinio, che potrà essere svolto nche in ziend. All preprzione dell prov finle sono ssegnti 12. Per l prov finle è previsto un giudizio finle (G). Il voto di Lure Mgistrle in Ingegneri Meccnic tiene conto dell inter crrier dello studente ll interno del corso di studio e dell prov finle, nonché di ogni ltro elemento rilevnte. M) CASI IN CUI LA PROVA FINALE È SOSTENUTA IN LINGUA STRANIERA L prov finle può essere sostenut in lingu inglese, su richiest dello studente, nel cso in cui il lvoro di tesi si stto svolto ll estero. L richiest, controfirmt dl Reltore, dovrà essere presentt l Direttore del Diprtimento. N) CRITERI E MODALITÀ PER IL RICONOSCIMENTO DEI PER CONOSCENZE ED ATTIVITÀ PROFESSIONALI PREGRESSE L possibilità di riconoscimento di crediti formtivi universitri per le conoscenze e bilità professionli, certificte i sensi dell normtiv vigente in mteri, nonché per ltre conoscenze e bilità mturte in ttività formtive di 14

15 livello post-secondrio, ll cui progettzione e relizzzione bbi concorso un istituzione universitri, è previst nell ordinmento didttico del corso di lure in Ingegneri meccnic con un limite di 20. Lo studente del corso di lure mgistrle in Ingegneri meccnic deve presentre, entro i limiti di tempo stbiliti dl Sento Accdemico, il pino di studi individule con l richiest di riconoscimento dei per conoscenze ed ttività professionli pregresse. Il pino deve essere sottoposto ll esme del Diprtimento, che esminerà nche le motivzioni eventulmente fornite. Ess pproverà il pino di studi individule, nei tempi fissti dl Sento Accdemico, solo se lo considererà coerente con gli obiettivi formtivi del corso di lure in mgistrle Ingegneri Meccnic. O) EVENTUALE SVOLGIMENTO DEL CORSO DI STUDIO IN PARTE O INTERAMENTE IN LINGUA STRANIERA Il corso di studio prevede l eventulità di insegnmenti erogti nche in lingu inglese. P) ALTRE DISPOSIZIONI SU EVENTUALI OBBLIGHI DI FREQUENZA DEGLI STUDENTI È fortemente consiglit l ssidu frequenz delle lezioni e delle ttività formtive di lbortorio. Q) REQUISITI PER L AMMISSIONE E MODALITÀ DI VERIFICA REQUISITI PER L'AMMISSIONE. Per iscriversi l corso di lure mgistrle in Ingegneri Meccnic occorre essere in possesso dell lure o del diplom universitrio di durt triennle, ovvero di ltro titolo di studio conseguito ll'estero, riconosciuto idoneo. I criteri di ccesso prevedono il possesso di requisiti curriculri e l'degutezz dell personle preprzione. REQUISITI CURRICULARI Conoscenz dell lingu inglese l livello BI definito dl Consiglio d'europ. I lureti in possesso di titolo di lure, per iscriversi l corso di lure mgistrle in ingegneri meccnic, devono ver cquisito lmeno 42 nel seguente insieme di SSD: -MAT/03 Geometri, -MAT/05 Anlisi mtemtic, -MAT/07 Fisic mtemtic, -MAT/08 Clcolo Numerico, -MAT/09 Ricerc Opertiv, -INF/05 Sistemi di elborzione delle informzioni -CHIM/07 Fondmenti chimici delle tecnologie, -FIS/01 Fisic sperimentle; lmeno 48 nel seguente insieme di SSD: -IND/08 Mcchine fluido -IND/09 Sistemi energetici -IND/10 Fisic tecnic industrile -IND/11 Fisic tecnic mbientle -IND/12 Misure meccniche e termiche -IND/13 Meccnic pplict lle mcchine - Progettzione meccnic e costruzione di mcchine -IND/15 Disegno e metodi dell'ingegneri industrile -IND/1 Tecnologie e sistemi di produzione -IND/17 Impinti industrili meccnici lmeno 12 nel seguente insieme di SSD: -ICAR/08 Scienz delle costruzioni -IND/0 Fluidodinmic -IND/31 Elettrotecnic -INF/07 Misure Elettriche ed elettroniche -ICAR/01 Idrulic. Nel cso non si possiedno tutti i requisiti curriculri, le integrzioni per l ccesso l corso di lure mgistrle in Ingegneri meccnic devono essere cquisite prim dell verific dell preprzione individule. Le integrzioni curriculri potrnno essere effettute d prte dello studente con l iscrizione corsi singoli, ttivti presso il Politecnico o presso ltre Università itline, e con il supermento dei reltivi esmi. 15

16 Non è consentit l iscrizione l corso di lure mgistrle in Ingegneri Meccnic con debiti formtivi. MODALITÀ DI VERIFICA DELLA PREPARAZIONE INDIVIDUALE Per essere immtricolti l corso di lure mgistrle in Ingegneri Meccnic lo studente deve sostenere un prov obbligtori di verific dell degutezz dell preprzione individule. Tle verific consisterà in un colloquio tendente verificre le conoscenze individuli nei settori scientifico disciplinri -IND/08 Mcchine fluido -IND/09 Sistemi energetici -IND/12 Misure meccniche e termiche -IND/13 Meccnic pplict lle mcchine - Progettzione meccnic e costruzione di mcchine -IND/15 Disegno e metodi dell'ingegneri industrile -IND/1 Tecnologie e sistemi di produzione -IND/17 Impinti industrili meccnici Le verifiche dell degutezz dell preprzione individule srnno effettute nelle dte fisste dll Diprtimento. L personle preprzione si consider utomticmente degut secondo qunto stbilito l punto U. Il mncto supermento dell verific dell degutezz dell preprzione individule non permette l immtricolzione l corso di lure mgistrle in Ingegneri meccnic. R) MODALITÀ PER IL TRASFERIMENTO DA ALTRI CORSI DI STUDIO Entro l dt fisst dl Sento Accdemico lo studente interessto l trsferimento in ingresso deve presentre istnz compilndo l pposit modulistic. Il trsferimento d ltri corsi di studio o d ltri tenei è consentito previ verific del possesso dei requisiti curriculri ed, eventulmente, dell degutezz dell preprzione ricorrendo colloqui. L eventule riconoscimento dei vverrà d oper del Diprtimento secondo i seguenti criteri: ) nei trsferimenti d corsi di lure pprtenenti ll stess clsse srnno utomticmente riconosciuti i già cquisiti pertinenti l medesimo settore scientifico disciplinre fino l numero mssimo di previsto per ciscuno di essi nel prospetto delle ttività formtive del presente regolmento didttico; b) negli ltri csi srà ssicurto il riconoscimento del mggior numero possibile dei cquisiti dllo studente trmite l esme delle equivlenze tr insegnmenti dello stesso mbito disciplinre. In cso di riconoscimento di reltivi d esmi regolrmente sostenuti, srnno mntenuti i voti già conseguiti dgli studenti. Ulteriori crediti cquisiti in discipline non previste nel presente Regolmento, m coerenti con il percorso formtivo del Corso di Lure Mgistrle in Ingegneri meccnic, potrnno essere riconosciuti comptibilmente con i limiti imposti dll Ordinmento Didttico e dopo l esme e l pprovzione, nei tempi fissti dl Sento Accdemico, del pino di studi individule d prte del Diprtimento. S) I DOCENTI DEL CORSO DI STUDIO, CON SPECIFICA INDICAZIONE DEI DOCENTI CHE COPRONO IL 50% DEI E DEI LORO REQUISITI SPECIFICI RISPETTO ALLE DISCIPLINE INSEGNATE, E I DATI PER LA VERIFICA DEL POSSESSO DEI REQUISITI NECESSARI DI DOCENZA Il personle docente del presente corso di studio in Ingegneri Meccnic è deguto, in quntità e qulificzione, fvorire il conseguimento degli obiettivi di pprendimento. Le risorse di docenz di ruolo disponibili per sostenere il corso di lure Mgistrle in Ingegneri Meccnic sono mggiori di quelle necessrie. Il requisito necessrio di numerosità dei docenti per il corso di lure in Ingegneri Meccnic è rispettto. Insegnmenti corrispondenti più di 0 crediti sono tenuti d professori o ricerctori del Politecnico di Bri., inqudrti nei settori scientifico-disciplinri delle mterie che insegnno. 1

17 LAUREA MAGISTRALE LM33-CURRICULUM ENERGIA (8 GARANTI) INSEGNAMENTO MODULI DOCENTE DI RUOLO R-NM R-INS SSD QUALIFICA TOTALI NOMINATIVO SSD POLIBA (1) (2) Simulzione e prototipzione virtule IND/15 Fiorentino Michele IND/15 si RIC si Mcchine fluido II e Sistemi energetici II Sistemi energetici II IND/09 Fortunto Bernrdo IND/09 si PO sì sì Mcchine fluido II 12 IND/08 De Plm Pietro IND/08 si PO sì sì Mcchine ed zionmenti elettrici IND/32 Dell Aquil Antonio IND/32 si PO si Meccnic pplict lle Mcchine II IND/13 Crbone Giuseppe IND/13 si PA si sì Tecnologi Meccnic II 9 9 IND/1 Tricrico Luigi IND/1 si PO sì sì Progettzione meccnic II Progettzione meccnic II 12 Glietti Umberto si PA si si e Costruzione di mcchine Costruzione di mcchine si PO sì Demelio Giuseppe Impinti Meccnici II IND/17 Mummolo Giovnni IND/17 si PO no Dinmic e Controllo delle mcchine IND/08 Dmbrosio Lorenzo IND/08 si PA si si Tecnologie per le energie Tecnologie per le energie rinnovbili 12 IND/09 Fortunto Bernrdo IND/09 si PO si rinnovbili e Centrli termiiche* Centrli Termiche IND/08 Cmporele Sergio IND/08 si PA si si Azionmenti fluido IND/08 Amirnte Riccrdo IND/08 si PA si sì Motori combustione intern IND/08 IND/08 Ctlno Lucino si PO si Inglese II 3 L-LIN/12 17

18 INSEGNAMENTO MODULI Simulzione e prototipzione virtule Mcchine fluido II e Sistemi energetici II Mcchine ed zionmenti elettrici Meccnic pplict lle Mcchine II LAUREA MAGISTRALE LM33-CURRICULUM COSTRUTTIVO (4 GARANTI) TOTALI SSD DOCENTE NOMINATIVO SSD IND/15 Fiorentino Michele IND/15 DI RUOLO R-NM R-INS QUALIFICA POLIBA (1) (2) si RIC si Mcchine fluido II 12 IND/08 De Plm Pietro IND/08 si PO sì Sistemi energetici II IND/09 Fortunto Bernrdo IND/09 si PO sì IND/32 Dell Aquil Antonio IND/32 si PO sì IND/13 Crbone Giuseppe IND/13 si PA sì Impinti Meccnici II IND/17 Mummolo Giovnni IND/17 si PO no Tecnologi Meccnic II 9 9 IND/1 Tricrico Luigi IND/1 si PO sì Progettzione meccnic II Progettzione meccnic II 12 Glietti Umberto si PA si e Costruzione di mcchine Costruzione di mcchine si PO sì Demelio Giuseppe Regolzione e controllo degli impinti IND/13 Gentile Angelo IND/13 si PO si si Meccnic del veicolo IND/13 Mngilrdi Luigi IND/13 si PO si si Sperimentzione e progettzione con mterili innovtzione 12 Meccnic sperimen- Csvol Kti si PA si si tivi Progettzione con mterili innovtivi Csvol Kti si PA si Progettzione ssistit di Afferrnte strutture meccniche si RIC si si Inglese II 3 L-LIN/12 18

19 LAUREA MAGISTRALE LM33-CURRICULUM TECNOLOGICO ( 1 GARANTI) INSEGNAMENTO MODULI DOCENTE DI RUOLO R-NM R-INS SSD QUALIFICA TOTALI NOMINATIVO SSD POLIBA (1) (2) Simulzione e prototipzione virtule IND/15 Fiorentino Michele IND/15 si RIC si Mcchine fluido II e Sistemi Mcchine fluido II 12 IND/08 De Plm Pietro IND/08 si PO sì energetici II Sistemi energetici II IND/09 Fortunto Bernrdo IND/09 si PO sì Mcchine ed zionmenti elettrici IND/32 Dell Aquil Antonio IND/32 si PO si Meccnic pplict lle Mcchine II IND/13 Crbone Giuseppe IND/13 si PA sì Tecnologi Meccnic II 9 9 IND/1 Tricrico Luigi IND/1 si PO sì Progettzione meccnic II 12 Progettzione meccnic II Glietti Umberto si PA si e Costruzione di mcchine Costruzione di mcchine si PO sì Demelio Giuseppe Impinti Meccnici II IND/17 Mummolo Giovnni IND/17 si PO no Tecnologie specili e tecnologie Tecnologie specili IND/1 Plumbo G. IND/1 si RIC si si delle giunzioni Tecnologi delle giun- 12 zioni Ludovico Domenico si PO si Produzione ssistit dl clcoltore IND/1 Glntucci Luigi IND/1 si PO sì Qulità nelle lvorzioni meccniche IND/1 Cslino G. IND/1 si PA sì Sicurezz degli Impinti Industrili IND/17 Ivgnilio R. IND/17 si PA no Inglese II 3 L-LIN/12 19

20 LAUREA MAGISTRALE LM33-CURRICULUM INDUSTRIALE - TARANTO ( 5 GARANTI) INSEGNAMENTO MODULI DOCENTE DI RUOLO R-NM R-INS SSD QUALIFICA TOTALI NOMINATIVO SSD POLIBA (1) (2) Simulzione e Prototip zione virtule IND/15 Contrtto/supplenz IND/15 Mcchine fluido II e Sistemi Mcchine fluido II 12 IND/08 Orest IND/08 si RIC sì sì energetici II Sistemi energetici II IND/09 Lippolis IND/09 si PO Mcchine ed zionmenti elettrici IND/32 Contrtto/supplenz IND/32 Meccnic pplict lle Mcchine II IND/13 Mntriot Gicomo IND/13 si PO si sì Tecnologi Meccnic II 9 9 IND/1 De Filippis IND/1 si RIC si si Progettzione meccnic II 12 Progettzione meccnic II Contrtto/supplenz e Costruzione di mcchine Meccnic Sperimentle Ppplettere si PO si Impinti Meccnici II IND/17 Boenzi IND/17 si RIC si si Oleodinmic e pneumtic IND/08 Lippolis IND/08 si PO si sì Progettzione meccnic IND/13 IND/13 Mntriot Gicomo funzionle si PO si Sistemi elettrici per IND/33 Contrtto/supplenz IND/33 l energi 12 IND/33 Contrtto/supplenz IND/33 Gestione Aziendle IND/35 Pontrndolfo IND/35 si PO si Inglese II 3 3 L-LIN/12 20

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico Corso di Lure in Chimic Regolmento Didttico Art.. Il Corso di Lure in Chimic h come finlità l formzione di lureti con competenze nei diversi settori dell chimic per qunto rigurd si gli spetti teorici che

Dettagli

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti prot. Istituto di Previdenz e Assistenz RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti SpzIo RISeRVTo ll Ip Cndidto punteggio esito Il sottoscritto (iscritto ll Ip) nto/ il residente in

Dettagli

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE (FIRST LEVEL DEGREE IN INDUSTRIAL AND MANAGEMENT ENGINEERING) Denominazione e classe di

Dettagli

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA (FIRST LEVEL DEGREE IN MECHANICAL ENGINEERING) Denominazione e classe di appartenenza È

Dettagli

Dipartimento di Scienze Chimiche, Biologiche, Farmaceutiche ed Ambientali Università degli Studi di Messina

Dipartimento di Scienze Chimiche, Biologiche, Farmaceutiche ed Ambientali Università degli Studi di Messina Diprtimento di Scienze Chimiche, Biologiche, Frmceutiche ed Ambientli Università degli Studi di Messin MANIFESTO DEGLI STUDI CORSO DI STUDIO IN CHIMICA Clsse L-27 delle luree in Scienze e tecnologie chimiche

Dettagli

UDA N 2 Scienze e Tecnologie Applicate: Indirizzo INFORMATICA

UDA N 2 Scienze e Tecnologie Applicate: Indirizzo INFORMATICA Sch ed di pro gettzion e d elle Un ità d i App rend imento nu mero 1 UDA N 1 Scienze e Tecnologie Applicte: Indirizzo INFORMATICA UdA N 1 Disciplin Riferimento Titolo The incredibile mchine! informtic

Dettagli

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE - Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrto Territorile NORD BARESE Andri Brlett Bisceglie Bitonto Cnos di Pugli Corto Giovinzzo Mrgherit di Svoi Molfett Ruvo di Pugli Sn Ferdinndo di Pugli Terlizzi Trni

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica Vi Lmrmor, 35 00010 Villnov di, Rom, 1. Tipologi progetto : Didttic curriculre Didttic extr-curriculre Accoglienz, orientmento, stge Formzione del personle Altro.. 2. Denominzione progetto Indicre Codice

Dettagli

1 a Facoltà di Ingegneria SEDE DI FOGGIA

1 a Facoltà di Ingegneria SEDE DI FOGGIA POLITECNICO DI BARI Regolamento Didattico del Corso di Laurea in INGEGNERIA GESTIONALE Classe 10 INGEGNERIA INDUSTRIALE 1 a Facoltà di Ingegneria SEDE DI FOGGIA ALLEGATO N.3 al Verbale n. 20 del Consiglio

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE. Corso di laurea magistrale in Ingegneria meccanica

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE. Corso di laurea magistrale in Ingegneria meccanica UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Corso di laurea magistrale in Ingegneria meccanica Classe di laurea magistrale n. LM-33 Ingegneria meccanica DM 270/2004,

Dettagli

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60 Per l Anno Scolstico 2015/2016 l Deliber di Giunt Comunle n.25 del 16.04.2015 d oggetto: Determinzione dei criteri e ppliczione delle triffe dei servizi comunli introitti dl Comune nno 2015. Ricognizione

Dettagli

I4M LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA

I4M LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA Ordine degli Studi a.a. 2015/201 I4M LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA 1. CARATTERISTICHE DEL CORSO CLASSE DI CORSO: LM-33 Ingegneria meccanica NORMATIVA DI RIFERIMENTO: DM 270/2004 DIPARTIMENTO

Dettagli

Università degli Studi di Palermo Corso di Laurea in Logopedia A. A. 2009-2010. NUMERO STUDENTI IMMATRICOLABILI: n.25 1 ANNO

Università degli Studi di Palermo Corso di Laurea in Logopedia A. A. 2009-2010. NUMERO STUDENTI IMMATRICOLABILI: n.25 1 ANNO Università degli Studi di Plermo orso di Lure in Logopedi A. A. 29-21 NUMERO STUDENTI IMMATRIOLAILI: n.25 1 Semestre 1 ANNO orso integrto 1: Fisic, iochimic,iologi Applict e Genetic FU =1. (cod.mt. 3343

Dettagli

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti Circolre n. 36 del 16 settembre 2014 Oggetto: Borse di studio per i figli studenti e provvidenze fvore dei Dipendenti studenti Serie: PERSONALE Argomento: Società interesste: Ambito: CONDIZIONI CONTRATTUALI

Dettagli

tt,rs H# H,È+a see in#ffilp'.r pffiàin,mmr.ofèiitl*nà"#g $$=.rts

tt,rs H# H,È+a see in#ffilp'.r pffiàin,mmr.ofèiitl*nà#g $$=.rts uceù scr {înco 9tr4LÉ tt,rs H# H,È+ see in#ffilp'.r pffiàin,mmr.ofèiitl*nà"#g $$=.rts R-fidfihàni D i stretto S co I sti co n" 43 LICEO SCIENTIFICO STATALE..ELIO VITTORINI'' www.el iovittori n i n pol

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO II QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI SECONDE

UNITÀ DI APPRENDIMENTO II QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI SECONDE UNITÀ DI APPRENDIMENTO II QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI SECONDE UNITA DI APPRENDIMENTO Denominzione Compito-prodotto Competenze mirte Comuni/cittdinnz IL TEMPO PASSA IL MONDO GIRA REALIZZAZIONE DI

Dettagli

Prot. n. 7993/PON Francavilla Fontana, lì, 30 novembre 2013

Prot. n. 7993/PON Francavilla Fontana, lì, 30 novembre 2013 1 Istituto Comprensivo A. MORO P. VIRGILIO MARONE Frncvill Fontn (BR) Vi Ortorio dell Morte, -4 C.M. BRIC83100D C.F. 9107130074 tel. 0831/84187 fx 0831/09901 Scuol Secondri di 1 grdo d INDIRIZZO MUSICALE

Dettagli

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti prot. Istituto di Previdenz e Assistenz RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti SpzIo RISeRVTo ll Ip Cndidto punteggio esito Il sottoscritto (iscritto ll Ip) residente in vi /pizz

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà di Ingegneria Anno Accademico 2007/2008

Dettagli

Protocollo di intesa tra :

Protocollo di intesa tra : Protocollo di intes tr : o Comune di Correggio Servizio Socile Integrto AUSL di Reggio Emili Distretfo di Correggio Movimento per l Vit (ssocizione di Volontrito) Crits Croce Ross per lo sviluppo di un

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

Il Dirigente scolastico

Il Dirigente scolastico ISITUTO COMPRENSIVO STATALE TORELLI FIORITTI Pizz dell Repubblic n.33-71011 APRICENA (FG) Tel. e Fx 0882 / 641311 Indirizzo di post elettronic: fgic86800@istruzione.it - C.F.: 93061260712 Post certifict:

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA CONSIGLIO INTERCLASSE IN BIOLOGIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE REGOLAMENTO DIDATTICO A.A. 207-208 Approvto dl Consiglio Interclsse in Biologi

Dettagli

I4L LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTRICA

I4L LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTRICA I4L LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTRICA 1. CARATTERISTICHE DEL CORSO CLASSE DI CORSO: LM-28 Ingegneria Elettrica NORMATIVA DI RIFERIMENTO: DM 270/2004 DIPARTIMENTO DI RIFERIMENTO: Ingegneria Industriale

Dettagli

POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA (SECOND LEVEL DEGREE IN MECHANICAL ENGINEERING)

POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA (SECOND LEVEL DEGREE IN MECHANICAL ENGINEERING) POLITECNICO DI BARI I Facoltà di Ingegneria Laurea specialistica in Ingegneria Meccanica (classe 36/S) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA (SECOND LEVEL DEGREE

Dettagli

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8)

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8) COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionle 18 febbrio 2010, n. 8) N Prot. VARIAZIONE...del (d compilrsi cur dell ufficio competente) Al Comune di.. Il/L sottoscritto/: Cognome Nome Dt

Dettagli

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E INTERNAZIONALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE INTERNAZIONALI INTERNATIONAL STUDIES (Classe LM 52 Relazioni

Dettagli

Catalogo dettagliato delle prestazioni 2015 (cfr. art. 14 del regolamento del fondo)

Catalogo dettagliato delle prestazioni 2015 (cfr. art. 14 del regolamento del fondo) Ctlogo ettglito elle prestzioni 2015 (cfr. rt. 14 el regolmento el fono) Prestzioni e gli OML reg. e cnt. (Slute e) Socile : Sviluppo e mntenimento i un sistem completo i formzione professionle i bse e

Dettagli

CARTA DEGLI STUDENTI

CARTA DEGLI STUDENTI Regolmento ggiornto fino lle ultime modifiche ( ottobre 22) CARTA DEGLI STUDENTI Liceo G. Ferrris - Trnto. RICONOSCIMENTO DEI CREDITI FORMATIVI E ATTRIBUZIONE DEL CREDITO SCOLASTICO SEZIONE I ATTRIBUZIONE

Dettagli

DI OFFERTA FORMATIVA:

DI OFFERTA FORMATIVA: Stndrd di Percorso Formtivo Corso di formzione per l bilitzione di tecnici certifictori esclusivmente in mteri di certificzione energetic degli edifici i sensi del DPR 16 prile 2013, n. 75, rt. 2, commi

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in INGEGNERIA Meccanica Classe 10 INGEGNERIA INDUSTRIALE. 1 a Facoltà di Ingegneria SEDE DI FOGGIA

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in INGEGNERIA Meccanica Classe 10 INGEGNERIA INDUSTRIALE. 1 a Facoltà di Ingegneria SEDE DI FOGGIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA POLITECNICO DI BARI Regolamento Didattico del Corso di Laurea in INGEGNERIA Meccanica Classe 10 INGEGNERIA INDUSTRIALE 1 a Facoltà di Ingegneria SEDE DI FOGGIA ALLEGATO

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI FACOLTA DI SCIENZE MM.FF.NN. REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE (CLASSE L-3) APPROVATO DAL CONSIGLIO INTERCLASSE IN BIOLOGIA IL 2-7-20 E DAL

Dettagli

REGIONE CALABRIA Assessorato Cultura e Beni Culturali

REGIONE CALABRIA Assessorato Cultura e Beni Culturali ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. Troccoli SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO Ministero dell Istruzione dell Università e dell Ricerc Vi Felicizz n. 22-870 Frz. Luropoli di CASSANO ALL

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Classe L9 Ingegneria Industriale Ordine degli Studi 2014/2015 Anni attivati I, II e III Obiettivi formativi specifici Nell ambito degli

Dettagli

Sintesi del Programma Operativo F. S. E. 2007-2013

Sintesi del Programma Operativo F. S. E. 2007-2013 Sintesi del Progrmm Opertivo F. S. E. 2007-2013 REGIONE BASILICATA Diprtimento Formzione, Lvoro, Cultur, Sport p_fuccell Sintesi del Progrmm Opertivo Bsilict F. S. E. 2007-2013 INDICE 1. L strtegi generle

Dettagli

Classe delle lauree in Ingegneria Industriale (classe 10) Facoltà di Ingegneria, Università degli Studi dell Aquila

Classe delle lauree in Ingegneria Industriale (classe 10) Facoltà di Ingegneria, Università degli Studi dell Aquila I1L LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA 1. CARATTERISTICHE DEL CORSO CLASSE DI CORSO: CDCS DI RIFERIMENTO: PERCORSI FORMATIVI: SEDE: Classe delle lauree in Ingegneria Industriale (classe 10) Ingegneria Elettrica

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Scienze per la formazione

Dettagli

UNIVERSITA` DEL SALENTO Facolta` di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

UNIVERSITA` DEL SALENTO Facolta` di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali UNIVERSITA` DEL SALENTO Facolta` di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Regolamento didattico del Corso di Laurea di I livello in OTTICA e OPTOMETRIA Il Regolamento Didattico specifica gli aspetti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO STRADI MARANELLO Via Boito, n 27 41053 Maranello Tel. 0536/941110 - fax 0536/945162. Anno Scolastico 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO STRADI MARANELLO Via Boito, n 27 41053 Maranello Tel. 0536/941110 - fax 0536/945162. Anno Scolastico 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO STRADI MARANELLO Vi Boito, n 27 41053 Mrnello Tel. 0536/941110 - fx 0536/945162 Anno Scolstico 2014/2015 Scuole dell Infnzi Sorelle Agzzi e C.Cssini L Scuol dell Infnzi, sttle

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso di Laurea in Chimica,

Dettagli

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario 58 Modulo 6 L rccolt bncri e il rpporto di conto corrente I destintri del Modulo sono gli studenti del quinto nno che, dopo ver nlizzto e ppreso le crtteristiche fondmentli dell ttività delle ziende di

Dettagli

A. Di. S. U. Azienda Pubblica di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli

A. Di. S. U. Azienda Pubblica di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli A. Di. S. U. Aziend Pubblic di Diritto llo Studio Universitrio dell Second Università degli Studi di Npoli BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AI CORSI DI INGLESE FINALIZZATI AL CONSEGUIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE

Dettagli

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE ISTITUZIONE SERVIZI EDUCATIVI SCOLASTICI CULTURALI E SPORTIVI DEL COMUNE DI CORREGGIO Vile dell Repubblic, 8 - Correggio (RE) 42015 tel. 0522/73.20.64-fx 0522/63.14.06 P.I. / C.F. n. 00341180354 PROVVEDIMENTO

Dettagli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli Università degli studi di Pvi Fcoltà di Economi.. 2010-20112011 Sezione 26 Anlisi dell trsprenz Giovnni Andre Toselli 1 Sezione 26 Trnszioni l di fuori dell normle gestione Operzioni sull struttur finnziri

Dettagli

POLITECNICO DI BARI INGEGNERIA ELETTRICA ELECTRICAL ENGINEERING (2 ND DEGREE COURSE) A.A. 2014-15

POLITECNICO DI BARI INGEGNERIA ELETTRICA ELECTRICAL ENGINEERING (2 ND DEGREE COURSE) A.A. 2014-15 POLITECNICO DI BARI CLASSE LM-28 INGEGNERIA ELETTRICA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTRICA ELECTRICAL ENGINEERING (2 ND DEGREE COURSE) A.A. 2014-15 www.poliba.it

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA DEI SISTEMI ENERGETICI (Classe 36/S delle Lauree Specialistiche in Ingegneria Meccanica)

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA DEI SISTEMI ENERGETICI (Classe 36/S delle Lauree Specialistiche in Ingegneria Meccanica) CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA DEI SISTEMI ENERGETICI (Classe 36/S delle Lauree Specialistiche in Ingegneria Meccanica) Regolamento didattico Art. 1. Attivazione 1. Presso la Facoltà di Ingegneria

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI FACOLTA DI SCIENZE MM.FF.NN. REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE (CLASSE L-3) APPROVATO DAL CONSIGLIO INTERCLASSE IN BIOLOGIA IL 26-06-2009 Art.

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea per Logopedista

Regolamento didattico del Corso di Laurea per Logopedista UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Regolmento didttico del Corso di Lure per Logopedist ( livello) Presidente: prof. Vieri Glli (Clsse delle luree nelle Professioni

Dettagli

FACOLTA DI INGEGNERIA CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA GESTIONALE (34/S) Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale

FACOLTA DI INGEGNERIA CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA GESTIONALE (34/S) Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale FACOLTA DI INGEGNERIA CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA GESTIONALE (34/S) Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale Regolamento Didattico Art. 1 Attivazione del Corso di Studio

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE UNIVERSITÀ DEL SALENTO FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TRADUZIONE LETTERARIA E TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA Classe 104/S La laurea

Dettagli

3. Sbocchi professionali

3. Sbocchi professionali corso di laurea INGEGNERIA GESTIONALE classe denominazione del corso 09 INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE allegato n. denominazione della classe sedi didattiche Il Corso di Laurea è attivato sia in sede che

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI INGEGNERIA sede di REGGIO EMILIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI INGEGNERIA sede di REGGIO EMILIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI INGEGNERIA sede di REGGIO EMILIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE (CLASSE LM-31 INGEGNERIA GESTIONALE)

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2007/2008 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN FISICA

ANNO ACCADEMICO 2007/2008 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN FISICA ANNO ACCADEMICO 2007/2008 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN FISICA Manifesto degli Studi Il Corso di Studi per il conseguimento della Laurea triennale in Fisica richiede l acquisizione di 180 crediti formativi

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 Art. 1 - FINALITA E OGGETTO Il presente ndo disciplin le modlità per l'ssegnzione

Dettagli

Università degli Studi di Milano-Bicocca. Facoltà di Economia

Università degli Studi di Milano-Bicocca. Facoltà di Economia Università degli Studi di Milano-icocca Facoltà di Economia Corso di laurea in Economia e gestione dei servizi turistici, Classe di appartenenza L-33 Scienze economiche Nome inglese del corso - Economics

Dettagli

DBGTXPA. struttura tecnica di supporto del CISIS CPSG. 18 Conferenza Nazionale ASITA Sessione speciale del CISIS. Firenze 16 ottobre 2014

DBGTXPA. struttura tecnica di supporto del CISIS CPSG. 18 Conferenza Nazionale ASITA Sessione speciale del CISIS. Firenze 16 ottobre 2014 DBGTXPA Presentzione del seminrio di formzione: Produzione, gestione ed utilizzzione dei Dtbse Geotopogrfici conformi lle regole tecniche del DM 10 novembre 2011 struttur tecnic di supporto del CISIS CPSG

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014 Nome docente Borgn Giorgio Mteri insegnt Mtemtic Clsse Previsione numero ore di insegnmento IV G IPSIA ore complessive di insegnmento 33 settimne X 3 ore = 99 ore Nome Ins. Tecn. Prtico Testo in dozione

Dettagli

Imparare: cosa, come, perché.

Imparare: cosa, come, perché. GIOCO n. 1 Imprre: cos, come, perché. L pprendimento scolstico non è solo questione di metodo di studio, m di numerose situzioni di tipo personle e di gruppo, oppure legte l contesto in cui pprendimo.

Dettagli

BANDO PER IL CONSEGUIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE ECDL FULL STANDARD (PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER)

BANDO PER IL CONSEGUIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE ECDL FULL STANDARD (PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER) A. Di. S. U. Aziend Pubblic di Diritto llo Studio Universitrio dell Second Università degli Studi di Npoli BANDO PER IL CONSEGUIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE ECDL FULL STANDARD (PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER)

Dettagli

POLITECNICO DI BARI. I Facoltà di Ingegneria. Laurea specialistica in Ingegneria Gestionale (classe 34/S)

POLITECNICO DI BARI. I Facoltà di Ingegneria. Laurea specialistica in Ingegneria Gestionale (classe 34/S) POLITECNICO DI BARI I Facoltà di Ingegneria Laurea specialistica in Ingegneria Gestionale (classe 34/S) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE (SECOND LEVEL DEGREE

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA) UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA) DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRONICA, CHIMICA E INGEGNERIA

Dettagli

POLITECNICO DI BARI INGEGNERIA ELETTRICA ELECTRICAL ENGINEERING (2 ND DEGREE COURSE) A.A. 2015-16

POLITECNICO DI BARI INGEGNERIA ELETTRICA ELECTRICAL ENGINEERING (2 ND DEGREE COURSE) A.A. 2015-16 POLITECNICO DI BARI CLASSE LM-28 INGEGNERIA ELETTRICA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTRICA ELECTRICAL ENGINEERING (2 ND DEGREE COURSE) A.A. 2015-1 www.poliba.it

Dettagli

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale ........ Rilevzioni contbili: vecchi e nuov contbilità confronto. L ccertmento di un entrt corrente di ntur ptrimonile curdimurobellesi Dirigente Comune di Vicenz - Publicist... Premess Il cso L rubric

Dettagli

ALLEGATO A) Disciplinare del Fondo per la Progettazione degli Interventi Strategici

ALLEGATO A) Disciplinare del Fondo per la Progettazione degli Interventi Strategici ALLEGATO A) Disciplinre del Fondo per l Progettzione degli Interventi Strtegici 1. Finlità del fondo Al fine di rzionlizzre e ccelerre l spes per investimenti pubblici, con prticolre rigurdo ll relizzzione

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011) Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013

Dettagli

Criteri di accesso alla Laurea Magistrale

Criteri di accesso alla Laurea Magistrale Criteri di accesso alla Laurea Magistrale 1. Ammissione ad un corso di Laurea Magistrale 1.1 Per essere ammessi ad un corso di Laurea Magistrale (LM) attivato presso il Dipartimento di Ingegneria ai sensi

Dettagli

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP NORMATIVA ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP A cur di Libero Tssell d Scuol&Scuol del 21/10/2003 Riferimenti normtivi: rt. 21 e 33 5.2.1992 n. 104 e successive modifiche ed integrzioni, Dlgs.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Psicologia Facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali LAUREA MAGISTRALE IN Teoria e tecnologia della comunicazione REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Classe L9 Ingegneria Industriale Ordine degli Studi 2009/2010 Anni attivati I, II III Obiettivi formativi specifici Nell ambito degli obiettivi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Regolamento didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Civile Classe L-7 - a.a. 2013-2014. TITOLO I Dati generali

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Regolamento didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Civile Classe L-7 - a.a. 2013-2014. TITOLO I Dati generali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA Regolamento didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Civile Classe L-7 - a.a. 2013-2014 TITOLO I Dati generali ARTICOLO 1- Funzioni e struttura del corso di laurea

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA REGOLAMENTO DIDATTICO A.A.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA REGOLAMENTO DIDATTICO A.A. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA REGOLAMENTO DIDATTICO A.A. 2008/09 Art. 1. Articolazione del corso di laurea Specialistica

Dettagli

SAP Business One Top 10

SAP Business One Top 10 SAP Business One Top 10 Dieci motivi per cui le PMI scelgono SAP Business One 1 6 Affidbilità Le PMI riconoscono in SAP un leder su cui poter fre ffidmento. Personlizzzione SAP fornisce soluzioni personlizzte

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA AREA R'SORSE UMANE E ORGANIZAZONE S ERVIZI O ORG AN IZZAZI O N E E I N N OVAZI ON E Plzzo del Mino - Vi Mentn,4-27100 Pvi Telefono 0382 984966-4969- 4979 - fx 0382 984970 Responsbile: Dott.ss llen POMICI

Dettagli

E-LEARNING SU MOODLE PIATTAFORMA

E-LEARNING SU MOODLE PIATTAFORMA P 6 FORMAZIONE N 74 Denominzione progetto E-LEARNING SU MOODLE PIATTAFORMA Responsbile progetto e-mil rmndo.ruggeri@lcero.it PROF. RUGGERI ARMANDO Formzione di bse per l'uso l pittform moodle per l relizzzione

Dettagli

2. I laureati primo livello:

2. I laureati primo livello: REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO Scuola di Ingegneria e Architettura - Sede di Bologna Laurea Magistrale in Ingegneria dell'energia elettrica Classe: LM-28 Ingegneria elettrica Art. 1 Requisiti

Dettagli

POLITECNICO di BARI. I FACOLTA DI INGEGNERIA Anno Accademico 2007/08 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI. LAUREA IN INGEGNERIA dell AUTOMAZIONE

POLITECNICO di BARI. I FACOLTA DI INGEGNERIA Anno Accademico 2007/08 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI. LAUREA IN INGEGNERIA dell AUTOMAZIONE POLITECNICO di BARI I FACOLTA DI INGEGNERIA Anno Accademico 2007/08 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA dell AUTOMAZIONE CONTROL SYSTEMS ENGINEERING (first level degree) CLASSE 9 DELLE

Dettagli

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E FINANZIARIE

Dettagli

LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA

LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA /9 allegato n. 8 verbale n.24 CUC infone del 09.0.2006 Reg.Did. Ing. Elettronica REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA ELECTRONICS ENGINEERING (first level degree) CLASSE

Dettagli

Aggiornato al 7 novembre 2011

Aggiornato al 7 novembre 2011 POLITECNICO DI BARI CLASSE LM-33 INGEGNERIA MECCANICA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA MECHANICAL ENGINEERING (2 ND DEGREE COURSE) Aggiornato al 7 novembre 20

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Regolamento didattico del corso di studio per il conseguimento della laurea in Scienza dei Materiali. Art.1 - Norme generali...1 Art.2 - Obiettivi formativi...2 1. Obiettivi specifici del corso...2 2.

Dettagli

PROGRAMMA SOCIO EDUCATIVO DI ANIMAZIONE 2014/2015

PROGRAMMA SOCIO EDUCATIVO DI ANIMAZIONE 2014/2015 PROGRMM SOCIO EDUCTIVO DI NIMZIONE 2014/2015 PRESENTZIONE DELLE TTIVIT' EDUCTIVE INTEGRTE ORDINRIE MENSILI - SETTIMNLI ED EXTR ORDINRIE DI NIMZIONE. Relazione e comunicazione : interventi educativi individuali

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA PER LA FINANZA E L ASSICURAZIONE

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA PER LA FINANZA E L ASSICURAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA PER LA FINANZA E L ASSICURAZIONE Art. 1 - Denominazione e classe di appartenenza E` istituito presso l'università degli Studi di Torino il Corso di Laurea

Dettagli

POLITECNICO DI BARI INGEGNERIA GESTIONALE MANAGEMENT ENGINEERING (2 ND DEGREE COURSE) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN

POLITECNICO DI BARI INGEGNERIA GESTIONALE MANAGEMENT ENGINEERING (2 ND DEGREE COURSE) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN POLITECNICO DI BARI CLASSE LM-31 INGEGNERIA GESTIONALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE MANAGEMENT ENGINEERING (2 ND DEGREE COURSE) FACOLTÀ DI INGEGNERIA www.poliba.it

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MARKETING E ORGANIZZAZIONE D IMPRESA (CLASSE L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

Domanda di ratei di pensione maturati e non riscossi dal pensionato deceduto

Domanda di ratei di pensione maturati e non riscossi dal pensionato deceduto All Associzione Css Nzionle di Previdenz ed Assistenz fvore dei Rgionieri e Periti commercili Vi Pincin, 35-00198 Rom DIREZIONE PREVIDENZA - AREA PRESTAZIONI Modello PR9029 Dt Domnd di rtei di pensione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA POLITECNICA E DELLE SCIENZE DI BASE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA POLITECNICA E DELLE SCIENZE DI BASE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA POLITECNICA E DELLE SCIENZE DI BASE DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIMICHE GUIDA DELLO STUDENTE CORSO DI LAUREA IN CHIMICA IDUSTRIALE Classe delle Lauree in

Dettagli

POLITECNICO DI BARI. I Facoltà di Ingegneria. Laurea specialistica in Ingegneria Gestionale (classe 34/S)

POLITECNICO DI BARI. I Facoltà di Ingegneria. Laurea specialistica in Ingegneria Gestionale (classe 34/S) POLITECNICO DI BARI I Facoltà di Ingegneria Laurea specialistica in Ingegneria Gestionale (classe 34/S) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE (SECOND LEVEL DEGREE

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e Automatica (Classe 9 delle lauree in Ingegneria dell Informazione) Regolamento didattico

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e Automatica (Classe 9 delle lauree in Ingegneria dell Informazione) Regolamento didattico 1 Art. 1. Attivazione Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e Automatica (Classe 9 delle lauree in Ingegneria dell Informazione) Regolamento didattico 1. Presso la Facoltà di Ingegneria dell Università

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale Interclasse in e delle Telecomunicazioni Classi di Laurea LM-27 e LM-29 a.a.201-2014 TITOLO I Dati generali ARTICOLO

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI (Modificato con delibere del CdF e CdS del 22.01.03, del 07.05.2003, del 8.10.2003; del 25.02.2004;

Dettagli

POLITECNICO DI BARI INGEGNERIA MECCANICA MECHANICAL ENGINEERING (1 ST DEGREE COURSE) A.A. 2011-2012 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN

POLITECNICO DI BARI INGEGNERIA MECCANICA MECHANICAL ENGINEERING (1 ST DEGREE COURSE) A.A. 2011-2012 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN POLITECNICO DI BARI CLASSE L-9 INGEGNERIA INDUSTRIALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA MECHANICAL ENGINEERING (1 ST DEGREE COURSE) A.A. 2011-2012 I E II FACOLTÀ DI INGEGNERIA

Dettagli

1) In una equazione differenziale del tipo y (t)=a y(t), con a > 0, il tempo di raddoppio, cioè il tempo T tale che y(t+t)=2y(t) è:

1) In una equazione differenziale del tipo y (t)=a y(t), con a > 0, il tempo di raddoppio, cioè il tempo T tale che y(t+t)=2y(t) è: 1) In un equzione differenzile del tipo y (t)= y(t), con > 0, il tempo di rddoppio, cioè il tempo T tle che y(t+t)=y(t) è: A) T = B) 1 T = log e C) 1 T = log e ** D) 1 T = E) T = log e ) L equzione differenzile

Dettagli

ALLEGATO 4 DEL CUCIND DEL 18 MAGGIO

ALLEGATO 4 DEL CUCIND DEL 18 MAGGIO ALLEGATO 4 DEL CUCIND DEL 18 MAGGIO 2012 POLITECNICO DI BARI CLASSE LM-31 INGEGNERIA GESTIONALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE INDUSTRIAL ENGINEERING AND

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Regolamento didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Classe L- 9 a.a.2014-2015. TITOLO I Dati generali

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Regolamento didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Classe L- 9 a.a.2014-2015. TITOLO I Dati generali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA Regolamento didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Classe L- 9 a.a.2014-2015 TITOLO I Dati generali ARTICOLO 1 Funzioni e struttura del corso di laurea

Dettagli

Facoltà di Ingegneria. Corso di Laurea classe L-9 in Ingegneria Industriale conforme al D.M. 270

Facoltà di Ingegneria. Corso di Laurea classe L-9 in Ingegneria Industriale conforme al D.M. 270 Denominazione del corso di studio: Ingegneria Industriale Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea classe L-9 in Ingegneria Industriale conforme al D.M. 270 Classe di appartenenza: Ingegneria industriale

Dettagli

(Emanato con D.R. n. 1032/15 del 02.11.2015) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto

(Emanato con D.R. n. 1032/15 del 02.11.2015) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le finalità, l organizzazione e il funzionamento del Corso di studio in Giurisprudenza

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Definizioni 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: a) per Facoltà: la Facoltà

Dettagli