LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DEI PREPOSTI E DEI DIRIGENTI. Durata 08 22

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DEI PREPOSTI E DEI DIRIGENTI. Durata 08 22"

Transcript

1 LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DEI PREPOSTI E DEI DIRIGENTI Durata Sicurezza e salute sul lavoro La formazione dei lavoratori, dei preposti e dei dirigenti 2/12 ACCORDO STATO-REGIONI del 21 dicembre 2011 sulla formazione dei lavoratori (G.U. n. 8 dell ) 3/12

2 La formazione dei lavoratori Destinatari: Lavoratori Lavoratori autonomi Preposti Dirigenti 4/12 Il lavoratore È definito dall art. 2 lett. a) del D.Lgs. 81/08: Persona che svolge un attività lavorativa nell ambito dell organizzazione di un datore di lavoro 5/12 Il lavoratore autonomo Previsto dall art del codice civile Persona che compie un opera o un servizio con lavoro prevalentemente proprio e senza vincolo di subordinazione nei confronti del committente D.Lgs. 81/08, Art. 21: facoltà di partecipare a corsi di formazione secondo le previsioni dell articolo 37 (quindi secondo quanto previsto dall Accordo) 6/12

3 Il preposto Definito dall art. 2 lett. e) del D.Lgs. 81/08: Persona che sovrintende all attività lavorativa e controlla la corretta esecuzione delle direttive da parte dei lavoratori 7/12 Il dirigente Definito dall art. 2 lett. D) del D.Lgs. 81/08: Persona che attua le direttive del datore di lavoro organizzando l attività lavorativa e vigilando su di essa 8/12 I ruoli di fatto Art. 299 del D.Lgs. 81/08 Esercizio di fatto di poteri direttivi Applicazione ione del principio di effettività ità nell individuazione del dirigente e del preposto Rileva l esercizio in concreto dei poteri giuridici riferiti alle figure del dirigente e del preposto, al di là della formale investitura 9/12

4 Dirigenti e preposti L applicazione dei contenuti dell Accordo nei confronti dei dirigenti i e dei preposti è facoltativa ma costituisce corretta applicazione dell art. 37 comma 7 del D.Lgs. 81/08 10/12 La formazione di dirigenti e preposti Art. 37 c. 7 D.Lgs. 81/08 Adeguata e specifica formazione e aggiornamento periodico in relazione ai propri p compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro Contenuti minimi della formazione: Soggetti e obblighi Fattori di rischio Valutazione dei rischi Misure preventive e protettive 11/12 La formazione adeguata In caso di formazione con contenuti differenti da quelli dell Accordo, il datore di lavoro dovrà dimostrare che la formazione ricevuta da dirigenti e preposti è «adeguata e specifica» 12/12

5 INDICAZIONI GENERALI Durata /14 La formazione dei lavoratori, lavoratori autonomi, preposti e dirigenti INDICAZIONI GENERALI 2/14 Quale formazione? Può essere svolta sia in aula che nel luogo di lavoro La formazione prevista dall Accordo è distinta dall addestramento e dalla formazione prevista dai titoli successivi al primo del D.Lgs. 81/08 o da altre norme, relative a mansioni o attrezzature particolari 3/14

6 E-learning È consentito l uso di piattaforme e-learning alle condizioni previste dall Accordo (Allegato I) per alcuni tipi di corsi o per determinate parti di alcuni corsi 4/14 I docenti (Interni o esterni all azienda) Fino al : esperienza di almeno 3 anni di insegnamento o professionale in materia di sicurezza sul lavoro, anche come RSPP o datore di lavoro-rspp. Dal : docente «qualificato» ai sensi del Decreto Interministeriale del 6 marzo 2013 (possesso dei requisiti, indicati nel decreto, di conoscenza, esperienza e capacità didattica). 5/14 Caratteristiche dei corsi Per ogni corso devono essere previsti: soggetto organizzatore responsabile del progetto formativo nominativi dei docenti numero massimo di corsisti (35) registro di presenza obbligo di frequenza del 90% delle ore previste 6/14

7 Lavoratori stranieri Verifica della comprensione della lingua Modalità che assicurino la comprensione (es. con mediatore culturale/traduttore) Possono essere previsti specifici programmi di formazione preliminare in modalità e-learning, ai fini di un più rapido abbattimento delle barriere linguistiche 7/14 Metodologia didattica Approccio interattivo Centralità del lavoratore nel percorso formativo Equilibrio tra lezioni frontali, esercitazioni teoriche e pratiche e lavori di gruppo 8/14 Metodologia didattica Metodologie interattive basate su problem solving Simulazioni e situazioni di contesto su casi specifici Attenzione ai processi di valutazione e comunicazione 9/14

8 Metodologia didattica Dimostrazioni, simulazioni in contesto lavorativo e prove pratiche Metodologie innovative anche in modalità e-learning con uso di linguaggi multimediali 10/14 E-learning Formazione generale dei lavoratori Formazione dei dirigenti Alcuni contenuti della formazione dei preposti Per eventuali progetti formativi sperimentali 11/14 Specifiche degli attestati Soggetto organizzatore Normativa di riferimento Dati anagrafici e profilo professionale del corsista Tipologia di corso (settore e monte ore frequentato) Periodo di svolgimento 12/14

9 Conclusione dei corsi Condizioni per il rilascio degli attestati LAVORATORI: frequenza del 90% delle ore di formazione DIRIGENTI E I PREPOSTI: frequenza del 90% delle ore e superamento della prova finale 13/14 Norme transitorie Il personale (lavoratori, preposti, dirigenti) di nuova assunzione deve essere avviato ai rispettivi corsi anteriormente o, ove non sia possibile, contestualmente t t all assunzione. Nel caso non sia possibile completare il corso prima dell adibizione del personale neoassunto alle proprie attività, deve essere completato entro 60 giorni dalla assunzione 14/14

10 LA FORMAZIONE PER I LAVORATORI E PER I LAVORATORI AUTONOMI Durata La formazione per i lavoratori e per i lavoratori autonomi 2/13 Articolazione del corso Il corso si articola in 2 moduli: 1) Formazione Generale (art. 37 comma 1 lett. a) D.Lgs. 81/08) 2) Formazione Specifica (art. 37 comma 1 lett. b) e comma 3 D.Lgs. 81/08) 3/13

11 Formazione generale Art. 37 c. 1 lett. a) D.Lgs. 81/08 Durata minima: 4 ore Concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione, diritti e doveri, sanzioni, organi di vigilanza, assistenza e controllo 4/13 Metodologia didattica La formazione generale per i lavoratori può essere svolta anche mediante l uso di piattaforme e-learning alle condizioni previste dall Accordo (Allegato I) 5/13 Formazione specifica Art. 37 c. 1 lett. b) D.Lgs. 81/08 Rischi mansionali,,possibili danni e conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto aziendale 6/13

12 Formazione specifica Art. 37 c. 3 D.Lgs. 81/08 Formazione sui rischi specifici previsti dai Titoli II e seguenti del D.Lgs. 81/08. 7/13 Formazione specifica Deve avvenire in occasione: della costituzione del rapporto di lavoro o dell inizio dell eventuale somministrazione, del trasferimento o cambio mansioni, dell introduzione di nuove attrezzature, tecnologie, sostanze e preparati. 8/13 Formazione specifica Durata minima: 4, 8 o 12 ore a seconda dei rischi del comparto aziendale D.Lgs. 81/08, articolo 37, comma 6: la formazione deve essere periodicamente ripetuta in relazione all evoluzione dei rischi aziendali o all insorgenza di nuovi rischi 9/13

13 Classificazione di rischio Durata minima in base alla classificazione delle macrocategorie di rischio dei settori ATECO 4 ore: settori della classe di rischio basso 8 ore: i settori della classe di rischio medio 12 ore: settori della classe di rischio alto 10/13 Durata complessiva FORMAZIONE DEI LAVORATORI 4 ore di formazione generale + 4, 8 o 12 ore di formazione specifica rispettivamente per i settori della classe di rischio basso, medio, alto TOTALE: 8, 12 o 16 ore 11/13 Deroghe alla classe di rischio I lavoratori che, a prescindere dal comparto dell azienda, non svolgono mansioni che comportino la loro presenza, anche saltuaria, nei reparti produttivi, possono frequentare i corsi per il rischio basso 12/13

14 Accordi aziendali Ferme restando la durata e i contenuti previsti dalla legge, le modalità delle attività formative possono essere disciplinate da accordi aziendali adottati previa consultazione dell RLS 13/13

15 LA FORMAZIONE PARTICOLARE E AGGIUNTIVA DEI PREPOSTI Durata La formazione particolare aggiuntiva per i preposti 2/11 Formazione preposti Durata minima: 8 ore La formazione o del preposto deve comprendere quella per i lavoratori e va integrata da una formazione particolare in relazione ai suoi compiti 3/11

16 Contenuti 1. soggetti del sistema di prevenzione e loro obblighi e compiti 2. relazione tra soggetti interni ed esterni del sistema della prevenzione 3. fattori di rischio 4/11 Contenuti 4. Incidenti e infortuni mancati 5. Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione, in particolare verso i lavoratori neoassunti, somministrati e stranieri 5/11 Contenuti 6. Valutazione dei rischi, con particolare riferimento al contesto operativo del preposto 7. Individuazione delle misure preventive e protettive 6/11

17 Contenuti 8. Modalità di esercizio della funzione di controllo dell osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni e di uso dei mezzi di protezione 7/11 Metodologia didattica I primi 5 punti previsti come contenuti della formazione per i preposti p possono essere svolti anche mediante l uso di piattaforme e-learning alle condizioni previste dall Accordo (Allegato I) 8/11 Conclusione del corso Frequenza di almeno il 90% delle ore di formazione Al termine del percorso, prova di verifica obbligatoria (colloquio o test) 9/11

18 Accordi aziendali Ferme restando la durata e i contenuti previsti dalla legge, le modalità delle attività formative possono essere disciplinate da accordi aziendali adottati previa consultazione dell RLS 10/11 Norme transitorie In sede di prima applicazione, i datori di lavoro sono tenuti ad avviare i preposti a corsi di contenuto coerente con l Accordo in modo che vengano conclusi entro 18 mesi a partire dall 11 gennaio /11

19 LA FORMAZIONE PER I DIRIGENTI Durata La formazione per i dirigenti 2/16 Formazione dirigenti Durata minima: 16 ore La formazione dei dirigenti sostituisce integralmente quella per i lavoratori ed è strutturata in 4 MODULI 3/16

20 Struttura del corso Moduli: 1. Giuridico-Normativo 2. Gestione e organizzazione della sicurezza 3. Individuazione e valutazione dei rischi 4. Comunicazione, formazione e consultazione 4/16 Modulo 1: contenuti Sistema legislativo Organi di vigilanza Obblighi dei vari soggetti Delega di funzioni Responsabilità civile e penale 5/16 Modulo 1: contenuti Tutela assicurativa Responsabilità amministrativa degli enti (D.Lgs. 231/01) Sistemi di qualificazione delle imprese e patente a punti in edilizia 6/16

21 Modulo 2: contenuti Modelli organizzativi (D.Lgs. 81/08 art. 30) Gestione della documentazione tecnico-amministrativa Appalti (D.Lgs. 81/08 art. 26) Prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze 7/16 Modulo 2: contenuti Modalità di organizzazione e di esercizio della vigilanza anche in ordine all adempimento adempimento del comma 3-bis art. 18 T.U. Ruolo dell RSPP e degli Addetti 8/16 Modulo 3: contenuti Criteri e strumenti per la valutazione dei rischi Stress lavoro-correlato Rischio legato alle differenze di genere, età, provenienza da altri Paesi e tipologia contrattuale 9/16

22 Modulo 3: contenuti Rischio interferenziale e gestione del rischio in appalto Misure preventive e protettive Considerazione degli infortuni mancati 10/16 Modulo 3: contenuti Considerazione delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori e preposti p Dispositivi di protezione individuale Sorveglianza sanitaria 11/16 Modulo 4: contenuti Competenze relazionali e consapevolezza del ruolo Importanza strategica di formazione, informazione e addestramento Tecniche di comunicazione 12/16

23 Modulo 4: contenuti Lavoro di gruppo e gestione dei conflitti Consultazione degli RLS Natura, funzioni e modalità di nomina/elezione degli RLS 13/16 Accordi aziendali La formazione dei dirigenti può essere programmata e deve essere completata nell arco di 12 mesi, anche secondo modalità definite da accordi aziendali adottati previa consultazione dell RLS 14/16 Conclusione del corso Frequenza di almeno il 90% delle ore di formazione Può essere svolta interamente anche in modalità e-learning Al termine del percorso, prova di verifica obbligatoria (colloquio o test) 15/16

24 Norme transitorie In sede di prima applicazione, i datori di lavoro sono tenuti ad avviare i dirigenti a corsi di contenuto coerente con l Accordo in modo che vengano conclusi entro 18 mesi a partire dall 11 gennaio /16

25 CREDITI FORMATIVI Durata CREDITI FORMATIVI per lavoratori, preposti e dirigenti 2/11 Formazione generale Il modulo di formazione GENERALE per lavoratori e preposti costituisce credito formativo PERMANENTE 3/11

26 Crediti formativi Si riconoscono crediti formativi sia per la formazione generale che per quella specifica in caso di costituzione di nuovo rapporto o di somministrazione con un azienda dello stesso settore di quella d origine 4/11 Crediti formativi Sono riconosciuti crediti formativi solo per la formazione generale in caso di costituzione di nuovo rapporto o di somministrazione con un azienda di diverso settore di quella d origine 5/11 Crediti formativi Se un lavoratore in una azienda multiservizi va a svolgere mansioni relative a settore con rischi maggiori si riconoscono crediti formativi sia per la formazione generale che per quella specifica (solo se integrata con i nuovi rischi) 6/11

27 Crediti formativi In caso di trasferimento o cambio mansioni, introduzione di nuove attrezzature, tecnologie, sostanze o preparati, si riconoscono crediti formativi per la formazione generale mentre deve essere ripetuta la parte di formazione specifica limitata alle modifiche o ai contenuti di nuova introduzione 7/11 Crediti formativi Si riconoscono crediti formativi per la formazione generale: in caso di formazione precedente all assunzione, quando prevista dai CCNL di settore 8/11 Crediti formativi preposto La formazione aggiuntiva per il preposto costituisce credito formativo permanente salvo modifiche al suo rapporto di preposizione nella stessa o in altra azienda 9/11

28 Crediti formativi dirigenti La formazione per i dirigenti costituisce i credito formativo PERMANENTE 10/11 Valutazione crediti formativi Il datore di lavoro deve comunque valutare la formazione pregressa ed eventualmente integrarla sulla base del suo DVR e in funzione della mansione che svolgerà il lavoratore assunto 11/11

29 AGGIORNAMENTO DELLA FORMAZIONE Durata AGGIORNAMENTO della formazione per lavoratori, preposti e dirigenti 2/7 Lavoratori Aggiornamento quinquennale Durata minima: 6 ore Anche in modalità e-learning Obbligatorio per tutti i tipi di rischio (basso, medio e alto) Non deve riprodurre contenuti già proposti, ma proporre evoluzioni e innovazioni 3/7

30 Preposti Aggiornamento quinquennale Durata minima: 6 ore Ancheinmodalitàe-learning e-learning Aggiornamento in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza 4/7 Dirigenti Aggiornamento quinquennale Anche in modalità e-learning Durata minima: 6 ore Aggiornamento in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza 5/7 Verifiche periodiche Possono essere previste, anche con l uso di piattaforme e-learning, verifiche annuali sul mantenimento delle competenze acquisite con la formazione, in attesa dei corsi di aggiornamento 6/7

31 Evoluzione dei rischi Nell aggiornamento non è compresa la formazione in caso di: trasferimento/cambio mansioni introduzione di nuove tecnologie, attrezzature, sostanze... evoluzione dei rischi o insorgenza di nuovi rischi 7/7

32 IL RICONOSCIMENTO DELLA FORMAZIONE PREGRESSA Durata Il riconoscimento della FORMAZIONE PREGRESSA 2/6 Lavoratori e preposti Esonero dalla formazione generale e specifica per i lavoratori e i preposti i cui datori di lavoro comprovino di aver svolto, all 11 gennaio 2012, corsi coerenti con quelli previsti dall Accordo 3/6

33 Aggiornamento L obbligo di aggiornamento per i lavoratori e preposti per i quali la formazione sia stata erogata da più di 5 anni dalla data dell 11 gennaio 2012 deve essere ottemperato entro 12 mesi dalla stessa data 4/6 Preposti La formazione aggiuntiva per il preposto p deve in ogni caso concludersi entro 12 mesi dall 11 gennaio /6 Dirigenti Esonero dal corso di formazione per i dirigenti che dimostrino di aver svolto, all 11 gennaio 2012, una formazione con contenuti conformi all art. 3 del D.M effettuata dopo il 14 agosto 2003 o una formazione con contenuti conformi al Modulo A per RSPP/ASPP (Accordo Stato-Regioni ) 6/6

34 LA FORMAZIONE IN E-LEARNING Durata Accordo Stato-Regioni 21 dicembre 2011 Allegato I La formazione in E-LEARNING 2/08 E-learning L e-learning è un modello formativo interattivo realizzato previa collaborazione interpersonale all interno di gruppi didattici, in cui operi una piattaforma informatica che consenta ai discenti di interagire con i tutor o tra loro 3/08

35 I gruppi didattici Gruppi «strutturati»: aule virtuali tematiche, seminari tematici Gruppi «semistrutturati»: forum o chat telematiche 4/08 Cosa l e-learning learning non è L e-learning non si limita alla semplice fruizione di materiali didattici i via internet, t allo scambio di s o all uso di un forum online dedicato a un certo argomento 5/08 Cosa l e-learning learning è L e-learning è caratterizzato da: annullamento della distanza fisica tra i membri della comunità di studio piena condivisione di materiali e conoscenze nascita di una comunità di pratica on-line 6/08

36 I formatori Gli e-tutors, i formatori, devono garantire la costante raccolta di osservazioni i ed esigenze degli utenti attraverso un continuo raffronto 7/08 I discenti I discenti devono avere: possibilità di accesso e familiarità con l uso delle tecnologie impiegate buona conoscenza della lingua usata 8/08

37 REQUISITI DEL MODELLO E-LEARNING Durata REQUISITI DEL MODELLO E-LEARNING 2/09 Sede Le sedi possibili: la sede del formatore l azienda il domicilio del discente, purché le ore siano considerate orario di lavoro effettivo 3/09

38 Strumentazione Deve essere usata una strumentazione idonea a permettere l uso di tutte le risorse necessarie e il riconoscimento del destinatario 4/09 Programma Titolo del corso Ente o soggetto che lo produce Obiettivi formativi Struttura, durata e argomenti Regole di utilizzo del prodotto Modalità di valutazione apprendimento Strumenti di feedback 5/09 Il tutor Esperto con esperienza di almeno 3 anni di docenza o insegnamento o professionale nel settore della sicurezza sul lavoro deve essere a disposizione per la gestione del percorso formativo 6/09

39 Valutazione Prove di autovalutazione devono essere distribuite lungo tutto il percorso Le prove di valutazione in itinere possono essere effettuate, ove possibile, in presenza telematica La verifica di apprendimento finale va effettuata in presenza Delle prove e della verifica finale deve essere dato riscontro all interno degli atti dell azione formativa 7/09 Durata La durata del tempo di studio previsto deve essere indicata Il tempo di studio va ripartito su unità didattiche omogenee Le ore di collegamento devono poter essere memorizzate La durata della formazione deve essere validata dal tutor e certificata dai sistemi di tracciamento della piattaforma per l e-learning 8/09 Materiali Linguaggio chiaro e adeguato Possibilità per il discente di ripetere parti del percorso, di cui resti traccia Materiale stampabile Accesso ai contenuti secondo un percorso obbligato 9/09

La formazione dei datori di lavoro RSPP LA FORMAZIONE. Durata Art. 34 D.Lgs. 81/08

La formazione dei datori di lavoro RSPP LA FORMAZIONE. Durata Art. 34 D.Lgs. 81/08 LA FORMAZIONE DEL DATORE DI LAVORO-RSPP Durata 05 27 Accordo Stato-Regioni 21 dicembre 2011 Formazione del datore di lavoro-rspp (G.U. n. 8 dell 11.1.2012) 2/10 Il datore di lavoro RSPP Art. 34 D.Lgs.

Dettagli

Provincia di Forlì-Cesena

Provincia di Forlì-Cesena Provincia di Forlì-Cesena Servizio Progettazione e Manutenzione Fabbricati Ufficio Servizio Prevenzione e Protezione PROGRAMMA DELLA FORMAZIONE ANNUALE Provincia di Forlì-Cesena 2012 sito web: www.provincia.fc.it

Dettagli

LA FORMAZIONE NEL NUOVO ACCORDO STATO REGIONI

LA FORMAZIONE NEL NUOVO ACCORDO STATO REGIONI LA FORMAZIONE NEL NUOVO ACCORDO STATO REGIONI L Accordo Stato Regioni del 21 Dicembre 2011 disciplina la durata, i contenuti minimi, le modalità della formazione ed aggiornamento dei lavoratori, dei dirigenti

Dettagli

FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO: facciamo il punto

FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO: facciamo il punto FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO: facciamo il punto Imola, 25 novembre 2015 Dott.ssa Paola Tarozzi Tecnico della Prevenzione presso l unità operativa Complessa Prevenzione e Sicurezza degli ambienti di Lavoro

Dettagli

ACCORDO STATO REGIONI SULLA FORMAZIONE DI DIRIGENTI, PREPOSTI E LAVORATORI

ACCORDO STATO REGIONI SULLA FORMAZIONE DI DIRIGENTI, PREPOSTI E LAVORATORI ACCORDO STATO REGIONI SULLA FORMAZIONE DI DIRIGENTI, PREPOSTI E LAVORATORI Permessa Il 21 dicembre 2011 è stato approvato in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province

Dettagli

Pubblicato su G.U. n. 8 del

Pubblicato su G.U. n. 8 del AUSL Dipartimento di Sanità Pubblica SERVIZI PREVENZIONE SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO ACCORDO STATO-REGIONI del 21.12.2011 e Linee Interpretative Accordo del 25.7.2012 Formazione in materia di salute e

Dettagli

FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO:

FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO: Spett.le AZIENDA CLIENTE OGGETTO: informativa sicurezza n. 01/12 Data: 13/01/2012 FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO: pubblicazione in Gazzetta Ufficiale ed entrata in vigore degli

Dettagli

Novità su formazione RSPP e ASPP

Novità su formazione RSPP e ASPP 1 Novità su formazione RSPP e ASPP Il 3 Settembre 2016 è entrato in vigore nuovo Accordo Stato Regioni del 07.07.2016 sulla formazione RSPP e ASPP: novità e cambiamenti rispetto alla normativa precedente.

Dettagli

Formazione ex art. 37 D.Lgs 81/08 Testo unico per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Formazione ex art. 37 D.Lgs 81/08 Testo unico per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro Formazione ex art. 37 D.Lgs 81/08 Testo unico per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le province autonome di Trento e Bolzano tra

Dettagli

ACCORDO 7 LUGLIO CONFERENZA STATO REGIONI ANALISI DEI CONTENUTI PRINCIPALI

ACCORDO 7 LUGLIO CONFERENZA STATO REGIONI ANALISI DEI CONTENUTI PRINCIPALI Rif. 124/16 06-09-2016 ACCORDO 7 LUGLIO 2016 - CONFERENZA STATO REGIONI ANALISI DEI CONTENUTI PRINCIPALI 1. INDIVIDUAZIONE DI ULTERIORI TITOLI DI STUDIO VALIDI AI FINI DELL ESONERO DALLA FREQUENZA AI CORSI

Dettagli

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I DATORI DI LAVORO (ART. 34 D.LGS. 81/08)

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I DATORI DI LAVORO (ART. 34 D.LGS. 81/08) FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I DATORI DI LAVORO (ART. 34 D.LGS. 81/08) L Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011 (pubblicato in G.U. 11 gennaio 2012 n. 8) disciplina la durata, i contenuti minimi,

Dettagli

CORSO PER LAVORATORI RISCHIO AZIENDALE BASSO Parte generale + Parte specifica durata: 4 ore + 4 ore = 8 ore

CORSO PER LAVORATORI RISCHIO AZIENDALE BASSO Parte generale + Parte specifica durata: 4 ore + 4 ore = 8 ore FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO PER LAVORATORI, DIRIGENTI E PREPOSTI Accordo Stato-Regioni del 21.12.2011 e Linee Guida Formazione del 25.07.2012 Alla luce

Dettagli

Dott. Cristian FIORIGLIO

Dott. Cristian FIORIGLIO Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori ai sensi dell'articolo 37,

Dettagli

Programma Corso Formazione RSPP DATORE DI LAVORO RISCHIO MEDIO

Programma Corso Formazione RSPP DATORE DI LAVORO RISCHIO MEDIO Programma Corso Formazione RSPP DATORE DI LAVORO RISCHIO MEDIO Corso di Formazione RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE R.S.P.P. DATORI DI LAVORO - RISCHIO MEDIO (D.M. 16/01/1997, art.

Dettagli

Il contenuti del nuovo accordo per quanto concerne la formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Il contenuti del nuovo accordo per quanto concerne la formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro Il contenuti del nuovo accordo per quanto concerne la formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro Pagina 1 L accordo oltre a disciplinare la formazione degli RSPP e ASPP interviene sui seguenti

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE DEI LAVORATORI - GENERALE E SPECIFICA

CORSO DI FORMAZIONE DEI LAVORATORI - GENERALE E SPECIFICA CORSO DI FORMAZIONE DEI LAVORATORI - GENERALE E SPECIFICA L art. 37 del D. Lgs. 81/08 prevede che il Datore di lavoro provveda alla formazione di tutti i lavoratori, secondo i contenuti e la durata previsti

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO. Dipartimento della d. Servizio Istruzione. Insegnante Smaniotto Emilia

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO. Dipartimento della d. Servizio Istruzione. Insegnante Smaniotto Emilia PROVINCIA AUTONOMA TRENTO Dipartimento della d conoscenza Servizio Istruzione Insegnante Smaniotto Emilia Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008 art. 36 e 37 Informazione formazione addestramento

Dettagli

Dalla prevenzione oggettiva alla prevenzione soggettiva. La Comunicazione. e D.Lgs. 81/2008. La comunicazione nel Decreto Legislativo 81/2008

Dalla prevenzione oggettiva alla prevenzione soggettiva. La Comunicazione. e D.Lgs. 81/2008. La comunicazione nel Decreto Legislativo 81/2008 Comunicazione e D.Lgs. 81/2008 Durata: 05 23 La Comunicazione nella D. Lgs. 81/08 dott. Giulio Regosa professionista in comunicazione della salute e sicurezza sul lavoro Dalla prevenzione oggettiva alla

Dettagli

LA FORMAZIONE E LEARNING NELLA SICUREZZA SUL LAVORO

LA FORMAZIONE E LEARNING NELLA SICUREZZA SUL LAVORO Convegno di studio e approfondimento LA FORMAZIONE E LEARNING NELLA SICUREZZA SUL LAVORO Relatore: Concetta Vatrano Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ROMA, mercoledì 3 dicembre 2014 dalle

Dettagli

ACCORDI STATO-REGIONI 21 DICEMBRE 2011 FORMAZIONE ED ESONERI

ACCORDI STATO-REGIONI 21 DICEMBRE 2011 FORMAZIONE ED ESONERI ACCORDI STATO-REGIONI 21 DICEMBRE 2011 FORMAZIONE ED ESONERI L accordo stato regioni del 21 Dicembre 2011 disciplina la durata, i contenuti minimi, le modalità della formazione ed aggiornamento dei lavoratori

Dettagli

Riepilogo sull Accordo Stato- Regioni del 7 luglio 2016

Riepilogo sull Accordo Stato- Regioni del 7 luglio 2016 Riepilogo sull Accordo Stato- Regioni del 7 luglio 2016 Inquadramento generale; Nuova formazione RSPP/ASPP Aggiornamenti RSPP/ASPP Prospettive e opportunità E-learning www.farag.it 1 Il nuovo accordo prevede

Dettagli

Previsto numero massimo di 35 partecipanti per corso. Frequenza minima del 90% delle ore di formazione previste.

Previsto numero massimo di 35 partecipanti per corso. Frequenza minima del 90% delle ore di formazione previste. Articolazione del percorso formativo per RSPP e ASPP Accordo Stato regioni del 7 luglio 2016 Repertorio Atti n.: 128/CSR del 07/07/2016 Organizzazione dei corsi Previsto numero massimo di 35 partecipanti

Dettagli

formazione alla sicurezza le novità

formazione alla sicurezza le novità formazione alla sicurezza le novità ACCORDO SULLA DURATA E SUI CONTENUTI MINIMI DELLA FORMAZIONE PER RSPP E ASPP 07.07.2016 Testo del nuovo accordo sulla formazione: http://www.ambienteeuropa.it/formazione/normative/accordo_stato-regioni_07072016.pdf

Dettagli

Corso di formazione e aggiornamento per RSPP

Corso di formazione e aggiornamento per RSPP Corso di formazione e aggiornamento per RSPP Moduli per datori di lavoro secondo l'art. 34 del D.Lgs. 81/2008 e l'accordo Stato Regioni del 21/12/2011 Modulo AGG: Principali novità in ambito di FORMAZIONE

Dettagli

Formazione dei Lavoratori

Formazione dei Lavoratori pagina 1 di 8 Formazione dei Lavoratori articolo 37 D.Lgs. 81/08 Accordo Conferenza Stato Regioni del 21/12/2011 Rep. Atti n. 221/CSR Gazzetta Ufficiale n. 8 del 11 gennaio 2012 pagina 2 di 8 paragrafo

Dettagli

IL DLgs 81/08: QUALI OBBLIGHI? leo morisi

IL DLgs 81/08: QUALI OBBLIGHI? leo morisi IL DLgs 81/08: QUALI OBBLIGHI? leo morisi 1 Struttura Il DLgs 81/08 è composto da 305 articoli, 51 allegati + di 20 decreti o linee guida o regolamenti delegati Abroga: Il DPR 547/55 Il DPR 164/56 Il DPR

Dettagli

Proposta d Accordo Datori di Lavoro

Proposta d Accordo Datori di Lavoro Proposta d Accordo Datori di Lavoro Accordo in Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le Province Autonome sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore

Dettagli

AREA SALUTE E SICUREZZA

AREA SALUTE E SICUREZZA Catalogo corsi di formazione API - Istituto Dirigenti Italiani (IDI) Sicurezza per preposti e Dirigenti, SGSL, Responsabilità del dirigente per danno ambientale Si segnala che API Servizi srl, soggetto

Dettagli

H.A.C.C.P. IGIENE E SICUREZZA DEGLI ALIMENTI

H.A.C.C.P. IGIENE E SICUREZZA DEGLI ALIMENTI H.A.C.C.P. IGIENE E SICUREZZA DEGLI ALIMENTI Corso obbligatorio per le aziende al cui interno vi è un processo produttivo e di lavorazione, preparazione, vendita, somministrazione di alimenti, per garantire

Dettagli

H.A.C.C.P. IGIENE E SICUREZZA DEGLI ALIMENTI

H.A.C.C.P. IGIENE E SICUREZZA DEGLI ALIMENTI H.A.C.C.P. IGIENE E SICUREZZA DEGLI ALIMENTI Corso obbligatorio per le aziende al cui interno vi è un processo produttivo e di lavorazione, preparazione, vendita, somministrazione di alimenti, per garantire

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ATTIVITÀ DI FORMAZIONE SPECIFICA DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SALUTE SICUREZZA SUL LAVORO

LINEE GUIDA PER L ATTIVITÀ DI FORMAZIONE SPECIFICA DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SALUTE SICUREZZA SUL LAVORO LINEE GUIDA PER L ATTIVITÀ DI FORMAZIONE SPECIFICA DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SALUTE SICUREZZA SUL LAVORO ai sensi dell art. 37 del D.Lgs. 81/08 e dell Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 UNIVERSITÀ

Dettagli

Corso di formazione per RSPP Datore di lavoro

Corso di formazione per RSPP Datore di lavoro Studio di Consulenza e Formazione Consulting Professional Napoli - Corso Arnaldo Lucci 102 Cell. 393.943.81.57 Centro di formazione Riferimenti legislativi D.Lgs. 09 Aprile 2008 n. 81 art. 34 comma 1 Salvo

Dettagli

La formazione obbligatoria in materia di sicurezza del lavoro

La formazione obbligatoria in materia di sicurezza del lavoro La formazione obbligatoria in materia di sicurezza del lavoro Dr. Alberto Zini (alberto.zini@unimore.it) Modena, 15 maggio 2013 1 ADEMPIMENTI DI PREVENZIONE E SICUREZZA PREVISTI DAL TUSL E FORMAZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

Roma, 25 settembre 2012 CIRCOLARE N. 112 / 2012 Prot ATTIVITA FEDERCASA ENTI PUBBLICI ECONOMICI ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI

Roma, 25 settembre 2012 CIRCOLARE N. 112 / 2012 Prot ATTIVITA FEDERCASA ENTI PUBBLICI ECONOMICI ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI (25/09/12) Roma, 25 settembre 2012 CIRCOLARE N. 112 / 2012 Prot. 2462 AGLI ENTI ASSOCIATI AC/AS ATTIVITA FEDERCASA ENTI PUBBLICI ECONOMICI ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI OGGETTO Accordo Stato-Regioni 21 dicembre

Dettagli

METODI E STRATEGIE PER IL MIGLIORAMENTO CONTINUO CATALOGO FORMAZIONE 2013

METODI E STRATEGIE PER IL MIGLIORAMENTO CONTINUO CATALOGO FORMAZIONE 2013 METODI E STRATEGIE PER IL MIGLIORAMENTO CONTINUO CATALOGO FORMAZIONE 2013 PRESENTAZIONE Metodi e strategie per il miglioramento continuo racchiude una serie di corsi e seminari, in continua evoluzione

Dettagli

FORMAZIONE GENERALE AGGIORNAMENTO FORMAZIONE SICUREZZA RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

FORMAZIONE GENERALE AGGIORNAMENTO FORMAZIONE SICUREZZA RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE AGGIORNAMENTO FORMAZIONE SICUREZZA RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE SCUOLA PROFESSIONALE EDILE - CPT PREVENZIONE INFORTUNI della provincia di Varese (Decreto Legislativo 9 aprile 2008

Dettagli

Sicurezza sul lavoro: guida operativa e prassi aziendale

Sicurezza sul lavoro: guida operativa e prassi aziendale Sicurezza sul lavoro: guida operativa e prassi aziendale Sicurezza sul Lavoro le principali norme da osservare per una corretta gestione del rischio in azienda. Fonte: www.job.fanpage.it Il D. Lgs. n.

Dettagli

Ruolo dell'informazione e della formazione

Ruolo dell'informazione e della formazione Ruolo dell'informazione e della formazione Modulo C4 Programma Parte 1a Ruolo dell informazione e della formazione. Dalla valutazione dei rischi alla predisposizione dei piani di informazione e formazione

Dettagli

NOTIZIARIO SULLA SICUREZZA N IL NUOVO ACCORDO STATO-REGIONI 7 LUGLIO 2016

NOTIZIARIO SULLA SICUREZZA N IL NUOVO ACCORDO STATO-REGIONI 7 LUGLIO 2016 ACCREDITATA REGIONE PIEMONTE "accreditamento n. 1029/001 del 29/11/2010" nell'ambito della formazione corsi riconosciuti CERTIFICATA ISO 9001:2008 BUREAU VERITAS ITALIA S.P.A. Certificato n. 220703 NOTIZIARIO

Dettagli

Formazione Formatori Il nuovo Accordo Stato-Regioni RSPP

Formazione Formatori Il nuovo Accordo Stato-Regioni RSPP Formazione Formatori Il nuovo Accordo Stato-Regioni RSPP Relatore: Maria Frassine Responsabile Ufficio Studi e legislativo AiFOS Bergamo, 22 settembre dalle 14.30 alle 17.30 Le novità più importanti dell

Dettagli

CORSO PER GLI RLS (32 ore)

CORSO PER GLI RLS (32 ore) SANZIONI 1 SANZIONI 2 3 CORSO PER GLI RLS (32 ore) Corso RLS in aziende con meno di 50 dipendenti e aziende con più di 50 dipendenti Ogni attività lavorativa, nella quale sono presenti dei lavoratori,

Dettagli

Data sopralluogo: Operatori: Timbro azienda. Nome azienda: Partita IVA: Attività svolta: dal Codice ATECO:

Data sopralluogo: Operatori: Timbro azienda. Nome azienda: Partita IVA: Attività svolta: dal Codice ATECO: Pagina 1di 10 Data sopralluogo: Operatori: Timbro azienda Nome azienda: Partita IVA: _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Attività svolta: dal Codice ATECO: _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ N lavoratori totali: Impiegati:

Dettagli

La formazione come strumento necessario al lavoratore. Davide Ferrari SPSAL Azienda USL Modena

La formazione come strumento necessario al lavoratore. Davide Ferrari SPSAL Azienda USL Modena La formazione come strumento necessario al lavoratore Davide Ferrari SPSAL Azienda USL Modena La INFORMAZIONE e la la FORMAZIONE nel D.Lgs. 81 // 2008 CERCA Informazione Formazione 151 volte 2

Dettagli

La formazione nel Sistema di Gestione della Sicurezza

La formazione nel Sistema di Gestione della Sicurezza La formazione nel Sistema di Gestione della Sicurezza Dr.ssa Nicoletta Cornaggia Struttura Ambienti di vita e di lavoro DG Sanità Sistemi di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro (SGSL) Quali

Dettagli

STUDIO BERGAMINI ASSOCIATI commercialisti consulenti del lavoro revisori contabili

STUDIO BERGAMINI ASSOCIATI commercialisti consulenti del lavoro revisori contabili STUDIO BERGAMINI ASSOCIATI commercialisti consulenti del lavoro revisori contabili Gentile cliente, ringraziando dell attenzione e della fiducia, riteniamo opportuno ricordare alcune novità in materia

Dettagli

Relatore: Mario Gallo. BOLOGNA, 20 ottobre 2016 dalle ore alle ore 17.00

Relatore: Mario Gallo. BOLOGNA, 20 ottobre 2016 dalle ore alle ore 17.00 Convegno gratuito L efficacia della formazione e il monitoraggio dell apprendimento Relatore: Mario Gallo Professore a contratto di Diritto del Lavoro nell Università degli Studi di Cassino e del Lazio

Dettagli

Formazione di Base per i Lavoratori. Servizio di Prevenzione e Protezione

Formazione di Base per i Lavoratori. Servizio di Prevenzione e Protezione Formazione di Base per i Lavoratori Servizio di Prevenzione e Protezione L Informazione, la Formazione e L dei lavoratori sono misure di tutela che accrescono la cultura della sicurezza negli ambienti

Dettagli

Reform Srl un servizio della Provincia di Pisa

Reform Srl un servizio della Provincia di Pisa CORSI di FORMAZIONE OBBLIGATORIA dei LAVORATORI in MATERIA di SALUTE e SICUREZZA nei LUOGHI di LAVORO ai sensi del D.Lgs 81/2008 Reform Srl un servizio della Provincia di Pisa L OBBLIGO NORMATIVO Il D.

Dettagli

FORMAZIONE ACCORDI STATO REGIONE GENNAIO 2012 DALL AUTOCERTIFICAZIONE C O ALLA STESURA S DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

FORMAZIONE ACCORDI STATO REGIONE GENNAIO 2012 DALL AUTOCERTIFICAZIONE C O ALLA STESURA S DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI SEMINARIO DI APPROFONDIMENTO FORMAZIONE ACCORDI STATO REGIONE GENNAIO 2012 DALL AUTOCERTIFICAZIONE C O ALLA STESURA S DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI Relatore Dott.ssa BARBARA MANTEGAZZA - Tecnico

Dettagli

INFORMAZIONE, AGGIORNAMENTO

INFORMAZIONE, AGGIORNAMENTO RSPP Corso di aggiornamento 14 ore LAVORATORI E RSPP: FORMAZIONE, INFORMAZIONE, AGGIORNAMENTO Contenuti della formazione e informazione ai lavoratori, della formazione RSPP e relative scadenze 4.1 RSPP

Dettagli

FORMAZIONE RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA

FORMAZIONE RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA FORMAZIONE RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA CORSO DI FORMAZIONE BASE PER RLS Corso rivolto ai lavoratori eletti o designati RLS Date Orari Durata del corso Sede CFA Obiettivi e Finalità del

Dettagli

Accordo Stato Regioni 7 Luglio 2016

Accordo Stato Regioni 7 Luglio 2016 Accordo Stato Regioni 7 Luglio 2016 ROMA 4 OTTOBRE 2016 DANIELE RANIERI L Accordo non contiene solo le indicazioni per la Formazione per RSPP e APP, ma anche: Revisione Accordi Sostituzioni Modifiche 26

Dettagli

Scuola Sicura formazione alla sicurezza negli istituti scolastici toscani

Scuola Sicura formazione alla sicurezza negli istituti scolastici toscani formazione alla sicurezza negli istituti scolastici toscani 2 TRIO è il Sistema di Web Learning della Regione Toscana che mette a disposizione di cittadini, enti pubblici e organizzazioni private, in forma

Dettagli

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08)

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08) FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08) L Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011 (pubblicato in G.U. 11 gennaio 2012 n. 8) disciplina la durata, i contenuti

Dettagli

MODULO PRATICO (ORE) RSPP 16/32/48 // // Provana Quality Center. Aggiornamento RSPP 6/10/14 // // Provana Quality Center

MODULO PRATICO (ORE) RSPP 16/32/48 // // Provana Quality Center. Aggiornamento RSPP 6/10/14 // // Provana Quality Center CATALOGO CORSI ANNO 2016 1. RIEPILOGO CORSI Area SICUREZZA SUL LAVORO ATTREZZATURA MODULO TEORICO (ORE) MODULO PRATICO (ORE) SEDE DEL CORSO Piattaforma di Lavoro mobili elevabili (PLE) 4 4 per PLE con

Dettagli

FORMAZIONE RSPP E ASPP - NUOVO ACCORDO CONFERENZA PERMANENTE STATO, REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

FORMAZIONE RSPP E ASPP - NUOVO ACCORDO CONFERENZA PERMANENTE STATO, REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO RIF. N.229 19.09.2016 DE PALO/pm FORMAZIONE RSPP E ASPP - NUOVO ACCORDO CONFERENZA PERMANENTE STATO, REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO Il 4 settembre 2016 è entrato in vigore il nuovo Accordo

Dettagli

Accordo Stato Regioni 7 luglio Flavio Battiston Sedico 21 ottobre 2016

Accordo Stato Regioni 7 luglio Flavio Battiston Sedico 21 ottobre 2016 Accordo Stato Regioni 7 luglio 2016 Flavio Battiston Sedico 21 ottobre 2016 Premessa: Finalmente 1. RSPP: chi sei? Allegato IV 2. A + B + C = RSPP Allegato A 3. E-learning Allegato II Conclusioni 2 Premessa:

Dettagli

Ente Paritetico Unificato per la Formazione, la Sicurezza e la Salute della Provincia di L Aquila (Ese-Cpt L Aquila)

Ente Paritetico Unificato per la Formazione, la Sicurezza e la Salute della Provincia di L Aquila (Ese-Cpt L Aquila) AREA FORMAZIONE CIRCOLARE N. 14/2016 L Aquila 1 Settembre 2016 Imprese iscritte alla Cassa Edile di L Aquila Studi di consulenza del lavoro Parti Sociali Territoriali LORO SEDI OGGETTO: Formazione RSPP

Dettagli

Cambia la costituzione: problemi e prospettive per la sicurezza sul lavoro

Cambia la costituzione: problemi e prospettive per la sicurezza sul lavoro Convegno gratuito Cambia la costituzione: problemi e prospettive per la sicurezza sul lavoro Relatore: Lucio Fattori BOLOGNA, 21 ottobre 2016 dalle ore 10.00 alle ore 13.00 Parleremo di. L Accordo Stato-Regioni

Dettagli

Oggetto della valutazione dei rischi (art. 28, comma 1)

Oggetto della valutazione dei rischi (art. 28, comma 1) Rev. 022010 1 Oggetto della valutazione dei rischi (art. 28, comma 1) DEVE RIGUARDARE TUTTI I RISCHI PER LA SICUREZZA E LA SALUTE DEI LAVORATORI nella scelta delle attrezzature di lavoro delle sostanze

Dettagli

SCHEDA CORSO ON LINE

SCHEDA CORSO ON LINE SCHEDA CORSO ON LINE Titolo corso: Sicurezza sul Lavoro: Aggiornamento RSPP --- Datore di Lavoro (Rischio Alto) Tecnologia di sviluppo: FLASH/HTML5 Area Tematica: NORMATIVA E GIURIDICA Collana: TUS Sezione:

Dettagli

CATALOGO CORSI. Novembre Dicembre Catalogo corsi Novembre - Dicembre 2016 Valrisk S.r.l. Pagina 1 di 15

CATALOGO CORSI. Novembre Dicembre Catalogo corsi Novembre - Dicembre 2016 Valrisk S.r.l. Pagina 1 di 15 CATALOGO CORSI Sede Operativa: Via Stelvio, 19-23014 Delebio (Sondrio) Sede legale: Via Giulio Uberti, 12-20129 MILANO Telefono:0342-684377 - FAX:0342-685899 e-mail: info@valrisk.it P.Iva 07246240969 Novembre

Dettagli

-PROGRAMMA DEL CORSO- RAPPRESENTANTE LAVORATORI - R.L.S.

-PROGRAMMA DEL CORSO- RAPPRESENTANTE LAVORATORI - R.L.S. -PROGRAMMA DEL CORSO- Metodologia: Aula+Azienda+Formazione e-learning RAPPRESENTANTE LAVORATORI - R.L.S. D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 art. 37 coordinato al D. Lgs. 3 agosto 2009, n. 106 Durata del corso

Dettagli

RLS Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza (Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009, art. 37 commi 10,11 e art.

RLS Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza (Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009, art. 37 commi 10,11 e art. RLS Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza (Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009, art. 37 commi 10,11 e art. 47 ) Corso rivolto a LAVORATORI Date 13-14-15-16 Novembre 2017 Orari 9.00-13.00

Dettagli

CATALOGO CORSI E-LEARNING. Sicurezza sul lavoro e obbligatoria

CATALOGO CORSI E-LEARNING. Sicurezza sul lavoro e obbligatoria CATALOGO CORSI E-LEARNING Sicurezza sul lavoro e obbligatoria 2 CATALOGO CORSI ELEARNING Sicurezza sul lavoro e obbligatoria 3 INDICE DEI CORSI 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 Sicurezza lavoratori modulo generale

Dettagli

La formazione sulla sicurezza. degli studenti in alternanza

La formazione sulla sicurezza. degli studenti in alternanza La formazione sulla sicurezza degli studenti in alternanza Perché formazione sulla sicurezza in alternanza L attività nei luoghi di lavoro può comportare rischi per la sicurezza degli studenti. Questa

Dettagli

Il nuovo accordo sulla formazione di RSPP/ASPP e le novità introdotte per le altre figure aziendali

Il nuovo accordo sulla formazione di RSPP/ASPP e le novità introdotte per le altre figure aziendali Il nuovo accordo sulla formazione di RSPP/ASPP e le novità introdotte per le altre figure aziendali Pagina 1 L accordo nasce con la finalità di operare una revisione dell Accordo della Conferenza Stato

Dettagli

CORSO RLS + AGGIORNAMENTO

CORSO RLS + AGGIORNAMENTO CORSO di FORMAZIONE Per RAPPRESENTANTE dei LAVORATORI per la SICUREZZA (RLS) 1 (Art. 37 2 del D. Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 integrato dal D. Lgs. n. 106 del 3 agosto 2009) ORGANIZZAZIONE Responsabile

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Addenda al volume IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Aspetti giuridici, tecnici e psicologici secondo il D.Lgs. 81/2008 s.m.i. e la più recente legislazione correlata anche regolamentare

Dettagli

CIRCOLARE CORSI DI FORMAZIONE D.LGS. 81/2008 TESTO UNICO SULLA SICUREZZA

CIRCOLARE CORSI DI FORMAZIONE D.LGS. 81/2008 TESTO UNICO SULLA SICUREZZA CIRCOLARE 04-2017 DESTINATARIO Titolare dell attività Responsabile servizio prevenzione e protezione Responsabile A ambientale MITTENTE DA TecnoAdda S.a.s. Email info@tecnoadda.com TEL. N. 0341.281459

Dettagli

Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, , NAPOLI

Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, , NAPOLI Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 80121, NAPOLI codice meccanografico: NAPC14000P Telefono 081 415084 e-mail: napc14000p@istruzione.it Fax 081 7944596 A TUTTI I DOCENTI Oggetto: D.

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVI 81/2008 e 106/2009

DECRETO LEGISLATIVI 81/2008 e 106/2009 DECRETO LEGISLATIVI 81/2008 e 106/2009 CAMPO D APPLICAZIONE DEFINIZIONI MODULO A2 1 CAMPO DI APPLICAZIONE (Art.3): TUTTI I SETTORI DI ATTIVITÀ, PRIVATI E PUBBLICI, E TUTTE LE TIPOLOGIE DI RISCHIO (c.1).

Dettagli

CAT CONFCOMMERCIO PMI soc. consortile a r.l. Ufficio Formazione Via Miranda, 10 tel. 0881/560111 fax 0881/560560 e-mail:

CAT CONFCOMMERCIO PMI soc. consortile a r.l. Ufficio Formazione Via Miranda, 10 tel. 0881/560111 fax 0881/560560 e-mail: FORMAZIONE AREA SICUREZZA E SALUTE SUI LUOGHI DI LAVORO Corso Formazione Datori di lavoro - Responsabili SPP Rischio basso Acquisire elementi di conoscenza relativi alla normativa generale e specifica

Dettagli

FORMAZIONE PER IL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA

FORMAZIONE PER IL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA FORMAZIONE PER IL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA Corso rivolto agli RLS Date 27,29 NOVEMBRE e 04,06,11,13,18, 22 DICEMBRE 2017 Orari 09.00-13.00 Durata sede del corso C.F.A. 32 ore LAVORO

Dettagli

Percorso formativo SICUREZZA SUL LAVORO IN AGRICOLTURA (ai sensi del D.Lgs 81/2008 art. 32)

Percorso formativo SICUREZZA SUL LAVORO IN AGRICOLTURA (ai sensi del D.Lgs 81/2008 art. 32) Percorso formativo SICUREZZA SUL LAVORO IN AGRICOLTURA (ai sensi del D.Lgs 81/2008 art. 32) MODULO A Corso base [Cod. 1-16] MODULO B Corso comune [Cod. 2a-16] MODULO B SP1 Modulo di Specializzazione Agricoltura,

Dettagli

INTRODUZIONE AL CORSO PER ADDETTI ANTINCENDIO IN ATTIVITA A RISCHIO D INCIDENTE RILEVANTE

INTRODUZIONE AL CORSO PER ADDETTI ANTINCENDIO IN ATTIVITA A RISCHIO D INCIDENTE RILEVANTE INTRODUZIONE AL CORSO PER ADDETTI ANTINCENDIO IN ATTIVITA A RISCHIO D INCIDENTE RILEVANTE Il Decreto Legislativo 81/2008 prescrive le misure finalizzate alla tutela della salute e alla sicurezza dei lavoratori

Dettagli

La formazione di RSPP e ASPP il nuovo Accordo Stato Regioni

La formazione di RSPP e ASPP il nuovo Accordo Stato Regioni La formazione di RSPP e ASPP il nuovo Accordo Stato Regioni (G.U. del 19/8/2016 serie generale n. 193) a cura di Norberto Canciani 1 Riferimenti normativi D.Lgs. 81/08 Art. 32 Capacità e requisiti professionali

Dettagli

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SETTEMBRE/DICEMBRE 2016 PMINFORMA CONFAPINDUSTRIA PIACENZA

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SETTEMBRE/DICEMBRE 2016 PMINFORMA CONFAPINDUSTRIA PIACENZA LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SETTEMBRE/DICEMBRE 2016 PMINFORMA CONFAPINDUSTRIA PIACENZA 1 INDICE ATTREZZATURE 4 LAVORATORI 6 CORSI TECNICO SPECIFICI 7 FORMAZIONE FORMATORI 8 RSPP 9 RLS 11 PREPOSTI 12

Dettagli

RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (R.L.S.) (D.LGS 9 APRILE 2008 N. 81, ART. 37, COMMA 10, 11 E ART. 47, 48 E 50 E S.M.I.

RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (R.L.S.) (D.LGS 9 APRILE 2008 N. 81, ART. 37, COMMA 10, 11 E ART. 47, 48 E 50 E S.M.I. PROGRAMMA DEL CORSO RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (R.L.S.) (D.LGS 9 APRILE 2008 N. 81, ART. 37, COMMA 10, 11 E ART. 47, 48 E 50 E S.M.I.) Durata del corso Date e orari del corso Sede del

Dettagli

SICUREZZA AMBIENTE ALIMENTI ENERGIA CERTIFICAZIONI AMMINISTRAZIONE, FISCO E LEGALE MANAGEMENT COMUNICAZIONE E MARKETING PROFESSIONALIZZANTI CATALOGO

SICUREZZA AMBIENTE ALIMENTI ENERGIA CERTIFICAZIONI AMMINISTRAZIONE, FISCO E LEGALE MANAGEMENT COMUNICAZIONE E MARKETING PROFESSIONALIZZANTI CATALOGO 2016 CATALOGO CORSI SICUREZZA AMBIENTE ALIMENTI ENERGIA CERTIFICAZIONI AMMINISTRAZIONE, FISCO E LEGALE MANAGEMENT COMUNICAZIONE E MARKETING PROFESSIONALIZZANTI 2016 CATALOGO CORSI SICUREZZA AMBIENTE ALIMENTI

Dettagli

CORSI PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI SUI LUOGHI DI LAVORO

CORSI PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI SUI LUOGHI DI LAVORO CORSI PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI SUI LUOGHI DI LAVORO Art. 8 bis del D. Lgs. 19 settembre 1994, n. 626 introdotto dal D. Lgs. 23 giugno 2003, n. 195 LE

Dettagli

Durata 32 ore. Il corso è destinato a coloro che assumono la funzione di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) aziendale.

Durata 32 ore. Il corso è destinato a coloro che assumono la funzione di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) aziendale. Corsi di formazione e informazione in materia di sicurezza destinati alle varie figure aziendali C005 Corso di formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Art. 37 comma 11 del D.Lgs 81/2008

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza 1 Indice dei corsi 1. La gestione delle emergenze, BLS-D/PBLS-D e disostruzione delle vie aeree. Dedicato

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza 1 Indice dei corsi 1. La gestione delle emergenze, BLS-D/PBLS-D e disostruzione delle vie aeree. Dedicato

Dettagli

E-LEARNING AiFOS Formazione e aggiornamento

E-LEARNING AiFOS Formazione e aggiornamento E-LEARNING AiFOS Formazione e aggiornamento La piattaforma e-learning AiFOS è un sistema innovativo per l erogazione di corsi di formazione on-line e in modalità blended-learning (corso in aula + e-learning).

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO. Lavori fuori tensione (Parte I). Disposizioni legislative e norme tecniche in materia di sicurezza degli operatori elettrici

PROGRAMMA DEL CORSO. Lavori fuori tensione (Parte I). Disposizioni legislative e norme tecniche in materia di sicurezza degli operatori elettrici PROGRAMMA DEL CORSO ADDETTO AI LAVORI ELLETTRICI PES E PAV D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 art. 32 coordinato al D. Lgs. 3 agosto 2009, n. 106 e Accordo Stato Regioni 26.01.06 Durata del corso 16 ore da svolgere

Dettagli

SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO

SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO CORSO DI FORMAZIONE RSPP (RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PROTEZIONE E PREVENZIONE) (Conforme ai contenuti dell art. 3 DM 16-01-1997) durata 16 ORE il corso è rivolto a: Ai

Dettagli

CORSO RLS SETTORE CHIMICO

CORSO RLS SETTORE CHIMICO CORSO RLS SETTORE CHIMICO RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI 40 ORE con modulo aggiuntivo di formazione specifica sul rischio chimico Corso rivolto ai Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza sul Lavoro

Dettagli

ADEMPIMENTI D.LGS. 626/94 e s.m.i. OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO

ADEMPIMENTI D.LGS. 626/94 e s.m.i. OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO ADEMPIMENTI D.LGS. 626/94 e s.m.i. OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO 1 Nomina del Responsabile servizio prevenzione e protezione In tutte le imprese deve essere nominato il RSPP che può essere: Datore di lavoro

Dettagli

La formazione e addestramento al lavoro sicuro degli studenti

La formazione e addestramento al lavoro sicuro degli studenti La formazione e addestramento al lavoro sicuro degli studenti Claudio Bendanti Im.Tech S.r.l. Settimane della Sicurezza 2014 LA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA NELL'ALTERNANZA SCUOLA/LAVORO Lunedì 10

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA R.L.S. Decreto Legislativo n. 81/2008, art.

CORSO DI FORMAZIONE PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA R.L.S. Decreto Legislativo n. 81/2008, art. CORSO DI FORMAZIONE PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA R.L.S. Decreto Legislativo n. 81/2008, art. 37, commi 10 e 11 Corso rivolto ai lavoratori Date Lunedì 02 ottobre 2017 Martedì 03 ottobre

Dettagli

D.Lgs. 81/08 TESTO UNICO PER LA SICUREZZA MEDICO COMPETENTE TITOLI REQUISITI NOMINA MODALITA DI ESERCIZIO OBBLIGHI COMPITI

D.Lgs. 81/08 TESTO UNICO PER LA SICUREZZA MEDICO COMPETENTE TITOLI REQUISITI NOMINA MODALITA DI ESERCIZIO OBBLIGHI COMPITI C P R P D.Lgs. 81/08 TESTO UNICO PER LA SICUREZZA MEDICO COMPETENTE TITOLI REQUISITI NOMINA MODALITA DI ESERCIZIO OBBLIGHI COMPITI Ai sensi dell art. 2, comma 2, lett. h) del D.Lgs. 81/08 (TESTO UNICO

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE I EDIZIONE PS049 -PREPOSTO 8 ore Anno Accademico 2014/2015 PS049

CORSO DI FORMAZIONE I EDIZIONE PS049 -PREPOSTO 8 ore Anno Accademico 2014/2015 PS049 CORSO DI FORMAZIONE I EDIZIONE 8 ore Anno Accademico 2014/2015 PS049 www.unipegaso.it Titolo Area SALUTE - SICUREZZA Categoria FORMAZIONE Anno accademico 2014/2015 Presentazione Tale figura è definita

Dettagli

FORMAZIONE Salute e Sicurezza sul Lavoro CALENDARIO CORSI 2017

FORMAZIONE Salute e Sicurezza sul Lavoro CALENDARIO CORSI 2017 FORMAZIONE Salute e Sicurezza sul Lavoro CALENDARIO CORSI 2017 Centro Int.Eco S.r.l., società di consulenza nata nel 1987, è in grado di offrire servizi di consulenza in materia di tutela ambientale oltre

Dettagli

I NOSTRI CORSI DI FORMAZIONE

I NOSTRI CORSI DI FORMAZIONE I NOSTRI CORSI DI FORMAZIONE via palestro 16 23900 lecco tel. 0341 283999 fax: 0341 272359 e-mail info@studioares.net via baertsch 4 24124 bergamo tel. 035 363319 e-mail infobg@studioares.net Datori di

Dettagli

6 Gli adempimenti della sicurezza sul lavoro negli studi professionali SOMMARIO

6 Gli adempimenti della sicurezza sul lavoro negli studi professionali SOMMARIO SOMMARIO CAPITOLO 1 - L OBBLIGAZIONE PER GLI STUDI PROFESSIONALI 1. Evoluzione normativa... pag. 10 2. Il ruolo del professionista... pag. 12 3. Individuazione dei professionisti soggetti alla normativa

Dettagli

PROTOCOLLI FORMATIVI

PROTOCOLLI FORMATIVI MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO (MIBACT) Direzione Generale Organizzazione GARA D APPALTO, AI SENSI DEL D. LGS.VO 50 DEL 18 APRILE 2016,. 60, COMMA 1), PER L'AFFIDAMENTO I SISTEMI

Dettagli

Sicurezza sul lavoro. Dipartimento Regionale della Funzione Pubblica e del Personale. Opuscolo informativo Sicurezza negli uffici

Sicurezza sul lavoro. Dipartimento Regionale della Funzione Pubblica e del Personale. Opuscolo informativo Sicurezza negli uffici Sicurezza sul lavoro Dipartimento Regionale della Funzione Pubblica e del Personale Opuscolo informativo Sicurezza negli uffici PREFAZIONE La normativa che regola l igiene e la sicurezza sul lavoro è oggettivamente

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO CATEGORIA CORSO DURATA CONTENUTI LIVELLO PROVE DI VERIFICA PARTECIPANTI COSTO

CATALOGO FORMATIVO CATEGORIA CORSO DURATA CONTENUTI LIVELLO PROVE DI VERIFICA PARTECIPANTI COSTO CATALOGO FORMATIVO CATEGORIA CORSO DURATA CONTENUTI LIVELLO PROVE DI VERIFICA PARTECIPANTI COSTO ABILITÀ PERSONALI Commercio, somministrazione alimenti e bevande - aggiornamenti normativi HACCP 12 L'uso

Dettagli

ESTRATTO dell'allegato XXI T.U. D.Lgs. 81/2008

ESTRATTO dell'allegato XXI T.U. D.Lgs. 81/2008 ESTRATTO dell'allegato XXI T.U. D.Lgs. 81/2008 SOGGETTI FORMATORI, DURATA, INDIRIZZI E REQUISITI MINIMI DEI CORSI DI FORMAZIONE TEORICO-PRATICO PER LAVORATORI ADDETTI AI SISTEMI DI ACCESSO E POSIZIONAMENTO

Dettagli