WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization"

Transcript

1 Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin Premessa In base ai dcumenti dell WHO(OMS), alle linee guida eurpee, all Accrd Eurpe del 2004 sull stress lavr crrelat e in base al dcument ICF dell OMS 2001 che cambia il cncett della disabilità intrducend una visine Bipsicsciale, (bibligrafia ) e preventiva. la valutazine dell stress lavr crrelat nell ambit della sicurezza del lug di lavr implica un cambiament ttale di apprcci in cui è necessaria una Valutazine del lug di lavr cme bune prassi e prcedure ambiente valutazine sanitaria dell individu,cme tiplgia di funzinament cme struttura crprea valutazine dell attività e partecipazine aziendale cn indicatri aziendali valutazine delle risrse umane sanitaria cn indicatri sanitari valutazine delle attività e partecipazine aziendali la presenza di fattri ambientali facilitatri barriera che il lug di lavr ha mess in essere. valutazine delle attività e partecipazine dei lavratri la presenza di fattri ambientali facilitatri barriera in essere da parte del lavratre Oggett: D.ldg 81/08 - Valutazine del rischi stress crrelat Premessa: L RSPP e il medic cmpetente devn apprntare una check list a cascata che cnsenta una crrelazine tra: prcedure di lavr aziendale e distribuzine delle mansini e tiplgia del lavratre del caric di lavr, dell andament e delle lavrazini effettuate della srveglianza sanitaria del mnitring Cstruzine di un mdell innvativ per la valutazine delle perfrmance (Depsit SIAE): a) prevenzine primaria 1) cultura rganizzativa aziendale 2) valutazine del benessere aziendale e delle risrse umane secnd il caric allstatic fisilgic e l stat allstatic di stress neur-fisi-patlgic, legat alla sindrme di disadattament generale e lcale, ambientale e lavrativa, del lug di lavr e del lavratre. Valutazine dei fattri di rischi legati ai disturbi muscl scheletrici e fisici stress crrelati. 3) valutazine finale, aziendale e sanitaria: caric allstatic fisilgic = azienda e lavratre stabile e di cnseguenza salubre stat allstatic di disadattament ambientale e lavrativ = azienda e lavratre insalubre 1

2 Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin indicatri di rischi specifici stress lavr crrelati aziendali e indicatri di rischi sanitari 4) prevenzine secndaria: frmazine, infrmazine, azini aziendali e sanitarie 5) prevenzine terziaria del lavratre passibile di cura in stat disfunzinale allstatic disadattativ generale e lcale cn misurazine della dismetria funzinale. Fasi del prgett 1 livell: Prevenzine primaria interna aziendale a caric RSSP e medic del lavr cadiuva la racclta dati aziendali cn la mdulistica, la preparazine di check list aziendali per la prevenzine stress lavr crrelat Valutazine dei rischi aziendali e sanitaria lavr crrelat I-Valutazine della pianificazine crretta del lavr aziendale a- racclta dati dei parametri aziendali A- valutazine della pianificazine del lavr generale B- valutazine della pianificazine delle mansini generale C- valutazine mansini per Unità perativa D- valutazine mansini del lavratre E- classificazine del lavratre in base al tip di lavr F- scadenziari annuale delle mansini e delle verifiche degli rdini di servizi b- racclta dati aziendali crrelati ai carichi lavr e salute c- racclta dati mansine del lavratre e carichi lavr crrelati II- Srveglianza Sanitaria medic cmpetente - autcertificazine del lavratre sul prpri stat di salute - Scheda di valutazine medica dei disturbi fisici psichici stress crrelat III- valutazine glbale aziendale dell stress Sia aziendale che del lavratre ed elabrazine schede di rischi IV- servizi di prevenzine e prtezine e mnitraggi medica dp almen 2-3 classificazine del lavratre 2 livell prevenzine secndaria e 3 livell prevenzine terziaria 2

3 Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin terapie crrelate in base alle categrie di rischi L Istitut dell ICF classifica i cmpnenti della salute e identifica gli elementi cstitutivi della salute. riguarda tutte le persne prpri perché frnisce infrmazini che descrivn il funzinament uman e le sue restrizini. ha un apprcci di tip bipsicsciale in cui la salute viene valutata cmplessivamente secnd tre dimensini: bilgica, individuale e sciale crrela la cndizine di salute cn l ambiente prmuve un metd di misurazine della salute individuale, delle capacità e delle difficltà nella realizzazine di attività permette di individuare gli stacli da rimuvere gli interventi da effettuare perché l individu pssa raggiungere il massim della prpria aut-realizzazine. crrela l ambiente all individu: 1-l azienda sana e risrse umane sane rispecchiarenn un ambiente lavrativ facilitatri che tiene cnt del cntinu riequilibri tra salute delle sue risrse umane e bune prassi lavrative anche stt caric. 2-l azienda barriera mal sana che nn assegna imprtanza all apprcci Bipsicsciale cn bune prassi nn efficaci e cn mansini nn bene definite crea un ambiente stile cn caratteristiche che pssn limitare restringere le capacità funzinali e di partecipazine sciale. E lavrativa 3-parallelamente il lavratre stess deve favrire il rapprt psitiv cn la azienda e l ambiente di lavr cmunicand eventuali prprie fragilità di salute in md che l azienda pssa mettere in att tutta una serie di prcedure atte a sstenere la sua attività lavrativa. Ed evitare prassi insicure Il mdell cncettuale alla base della Classificazine è presentat nell schema seguente: Interazini tra le cmpnenti dell ICF 3

4 Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin L ICF è suddivis di due parti principali: Parte 1 - Funzinament cndizini di salute disturb, malattia Parte 2 - Fattri Cntestuali. Ogni parte è pi cmpsta da due cmpnenti: Parte 1 - Funzinament cndizini di salute disturb, malattia Funzini e strutture crpree, cmprende due classificazini una per le funzini dei sistemi crprei e una per le strutture crpree e Partecipazine, cmprende la gamma cmpleta dei dmini indicanti gli aspetti del funzinament da una prspettiva sia individuale che sciale. Parte 2- Fattri Cntestuali: Fattri Ambientali, cmprende l ambiente fisic, sciale e degli atteggiamenti in cui vivn le persne che pssn avere un influenza sulla capacità dell individu di eseguire azini cmpiti, sul su funzinament sulla struttura del crp. Fattri Persnali, sn il backgrund persnale della vita e dell esistenza di un individu che pssn gicare un cert rul nella disabilità ma nn vengn classificati nell ICF. I dmini sn insiemi di funzini fisilgiche, strutture anatmiche, azini, cmpiti aree della vita crrelate tra lr e cstituiscn i diversi capitli e i blcchi all intern di ciascuna cmpnente. Queste cmpnenti del funzinament e della disabilità vengn interpretate attravers quattr cstrutti separati ma crrelati che vengn resi perativi utilizzand i qualificatri. 4

5 Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin I cstrutti della Parte 1 sn: Cambiament nella funzine crprea Cambiament nella struttura crprea Capacità (l abilità di un individu di eseguire un cmpit un azine) Perfrmance (ciò che un individu fa nel su ambiente attuale) I cstrutti della Parte 2 sn: Facilitatri nei fattri ambientali (fattri che mediante la lr presenza assenza limitan in funzinament e riducn la disabilità) Barriere nei fattri ambientali (fattri che mediante la lr presenza assenza limitan in funzinament e crean disabilità). GLOSSARIO ICF: Funzini crpree: sn le funzini fisilgiche dei sistemi crprei, incluse le funzini psiclgiche. Strutture crpree: sn le parti strutturali anatmiche del crp (rgani, arti e lr cmpnenti) classificati secnd i sistemi crprei. Menmazine: una perdita una anrmalità nella struttura del crp nella funzine fisilgca (cmprese le funzini mentali). : è l esecuzine di un cmpit di una azine di un individu; essa rappresenta la prspettiva individuale del funzinament. Limitazine delle attività: sn le difficltà che un individu può incntrare nell eseguire delle attività. Una limitazine dell attività può essere una deviazine da lieve a grave, in termini quantitativi qualitativi, nell svlgiment dell attività rispett al md e alla misura attesi da persne senza la cndizine di salute. Partecipazine: cinvlgiment in una situazine di vita; essa rappresenta la prspettiva sciale del funzinament. Restrizini della partecipazine: sn i prblemi che un individu può sperimentare nel cinvlgiment nelle situazini di vita. La presenza di una restrizine alla partecipazine viene determinata paragnand la partecipazine dell individu cn quella che ci si aspetta da un individu senza disabilità in quella stessa cultura scietà. 5

6 Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin Fattri ambientali: tutti gli aspetti del mnd estern ed estrinsec che frman il cntest della vita di un individu e, cme tali, hann un impatt sul funzinament della persna (es. ambiente fisic e sue caratteristiche, atteggiamenti, valri, plitiche, sistemi sciali e servizi etc). Fattri persnali: sn fattri cntestuali crrelati all individu quali l età, il sess, la classe sciale, le esperienze di vita, mdelli di cmprtament generali e stili caratteriali che pssn gicare un cert rul nella disabilità a qualsiasi livell. Essi nn sn classificati nell ICF a causa della lr estrema variabilità ma fann parte del mdell descrittiv del funzinament e della disabilità. Funzinament: termine mbrell che cmprende tutte le funzini crpree, le attività e la partecipazine. Ess indica gli aspetti psitivi dell interazine tra un individu (cn una cndizine di salute) e i fattri cntestuali di quell individu (fattri ambientali e persnali). Disabilità: termine mbrell per menmazini, limitazini dell attività e restrizini della (alla) partecipazine. Ess indica gli aspetti negativi dell interazine dell individu (cn una cndizine di salute) e i fattri cntestuali di quell individu (fattri ambientali e persnali). Elenc dei titli e dei capitli dell'icf FUNZIONI CORPOREE 11. Funzini mentali 12. Funzini sensriali e dlre 13. Funzini della vce e dell'elqui 14. Funzini dei sistemi cardivasclare, ematlgic, immunlgic e dell'apparat respiratri 15. Funzini dell'apparat digerente e dei sistemi metablic ed endcrin 16. Funzini geniturinarie e riprduttive 17. Funzini neur-musclscheletriche e crrelate al mviment 18. Funzini della cute e delle strutture crrelate STRUTTURE CORPOREE 19. Strutture del sistema nervs 20. Occhi, recchi e strutture crrelate 21. Strutture cinvlte nella vce e nell'elqui 22. Strutture dei sistemi cardivasclare, immunlgic e dell'apparat respiratri 23. Strutture crrelate all'apparat digerente e ai sistemi metablic ed endcrin 24. Strutture crrelate ai sistemi geniturinari e riprduttiv 25. Strutture crrelate al mviment 26. Cute e strutture crrelate ATTIVITÀ E PARTECIPAZIONE 6

7 Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin 27. Apprendiment e applicazine delle cnscenze 28. Cmpiti e richieste generali 29. Cmunicazine 30. Mbilità 31. Cura della prpria persna 32. Vita dmestica 33. Interazini e relazini interpersnali 34. Aree di vita principali 35. Vita sciale, civile e di cmunità FATTORI AMBIENTALI 36. Prdtti e tecnlgia 37. Ambiente naturale e cambiamenti ambientali effettuati dall'um 38. Relazini e sstegn sciale 39. Atteggiamenti 40. Servizi, sistemi e plitiche Visine insieme ICF valutazine finale, aziendale e sanitaria: caric allstatic fisilgic = azienda e lavratre stabile e di cnseguenza salubre stat allstatic di disadattament ambientale e lavrativ = azienda e lavratre insalubre indicatri di rischi specifici stress lavr crrelati aziendali e indicatri di rischi sanitari 4) prevenzine secndaria: frmazine, infrmazine, azini aziendali e sanitarie 5) prevenzine terziaria del lavratre passibile di cura in stat disfunzinale allstatic disadattativ generale e lcale cn misurazine della dismetria funzinale. 7

8 Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin valutazine stress crrelat Aziendale azienda Parte 1: Funzinament cndizini di salute disturb, malattia Parte 2: Fattri cntestuali Cmpnenti Funzini e Strutture Aziendali Partecipazine Fattri ambientali Fattri Persnali Dmini Funzini aziendali Strutture aziendali Aree di vita (mansini, ruli) Influenze esterne su funzinament Influenze interne su funzinament Cstrutti Cambiament nelle funzini aziendali (fisilgic) Cambiament nelle strutture aziendali (strutturale) Bune prassi Eseguire cmpiti in un ambiente standard Perfrmance Eseguire cmpiti nell ambiente attuale Impatt facilitante staclante delle caratteristiche del mnd fisic, sciale degli atteggiamenti Impatt sulle caratteristiche della persna Aspett psitiv Intergrità funzinale e strutturale Partecipazine Bune prassi Facilitatri Nn applicabile Funzinament fisilgic caric allstatic fisilgic = azienda e lavratre stabile e di cnseguenza salubre Aspett negativ Perdita dell integrità strutturale Limitazine dell attività cmpetitiva Barriere/Ostacli Nn applicabile Perdita della salute aziendale stat allstatic di disadattament ambientale e lavrativ = azienda e lavratre insalubre 8

9 Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin Visine insieme ICF valutazine stress crrelat Risrse Umane Aziendali Parte 1: Funzinament cndizini di salute disturb, malattia Parte 2: Fattri cntestuali Cmpnenti Funzini e Strutture Crpree Partecipazine Fattri ambientali Fattri Persnali Dmini Funzini crpree Strutture crpree Aree di vita (cmpiti, azini) Influenze esterne su funzinament Influenze interne su funzinament Cstrutti Cambiament nelle funzini crpree (fisilgic) Cambiament nelle strutture crpree (anatmic) Capacità Eseguire cmpiti in un ambiente standard Perfrmance Eseguire cmpiti nell ambiente attuale Impatt facilitante staclante delle caratteristiche del mnd fisic, sciale degli atteggiamenti Impatt sulle caratteristiche della persna Aspett psitiv Intergrità funzinale e strutturale Partecipazine Facilitatri Nn applicabile Funzinament Nrmale caric allstatic fisilgic = azienda e lavratre stabile e di cnseguenza salubre Aspett negativ Menmazine Limitazine dell attività stat allstatic di disadattament ambientale e lavrativ = azienda e lavratre insalubre Disabilità Medi Alt Barriere/Ostacli Nn applicabile 9

10 Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin Valutazine wrk stress crrelat Parte 1: cndizini di salute disturb, malattia Assett risrse umane Parte 2: Fattri cntestuali Assett aziendale Cmpnenti Funzini e Strutture Crpree Partecipazine Fattri ambientali Fattri Persnali Dmini Funzini crpree Strutture crpree Aree di vita (cmpiti, azini) Influenze esterne su funzinament Influenze interne su funzinament Cstrutti Cambiament nelle funzini crpree (fisilgic) Cambiament nelle strutture crpree (anatmic) Capacità Eseguire cmpiti in un ambiente standard Perfrmance Eseguire cmpiti nell ambiente attuale Impatt facilitante staclante delle caratteristiche del mnd fisic, sciale degli atteggiamenti Impatt sulle caratteristiche della persna Aspett psitiv Intergrità funzinale e strutturale Partecipazine Facilitatri Nn applicabile Funzinament Nrmale caric allstatic fisilgic = azienda e lavratre stabile e di cnseguenza salubre Funzinament caric allstatic fisilgic = azienda e lavratre stabile e di cnseguenza salubre Nrmale Aspett negativ Menmazine Limitazine dell attività Barriere/Ostacli Nn applicabile stat allstatic di disadattament ambientale e lavrativ = azienda e lavratre insalubre Disabilità Medi Alt stat allstatic di disadattament ambientale e lavrativ = azienda e lavratre insalubre Azienda Medi 10

11 Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin Alt Mdena, 15/04/09 Dr.ssa Martelli Mnica 11

Quest ultime sono descritte dal punto di vista corporeo, individuale e sociale in due elenchi principali:

Quest ultime sono descritte dal punto di vista corporeo, individuale e sociale in due elenchi principali: IL CONCETTO DI DISABILITA' Intrduzine Malattia e disabilità: classificazini differenti ma cmplementari Dall ICIDH all ICF: Cncetti base e struttura dell'icidh Cncetti base e struttura dell'icf Elenc dei

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LUIGI CAPUANA MINEO PROGETTO BELLI DENTRO E BELLI FUORI MANGIANDO SANO E CORRETTO

ISTITUTO COMPRENSIVO LUIGI CAPUANA MINEO PROGETTO BELLI DENTRO E BELLI FUORI MANGIANDO SANO E CORRETTO ISTITUTO COMPRENSIVO LUIGI CAPUANA MINEO PROGETTO BELLI DENTRO E BELLI FUORI MANGIANDO SANO E CORRETTO A. S. 2013-2014 CARATTERISTICHE DEL PROGETTO 1. Titl del prgett PROGETTO SALUTE Belli Dentr e Belli

Dettagli

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti PROMOZIONE E PROTEZIONE DEI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA Incntr cn il Garante dell Emilia-Rmagna Reggi Emilia e Mdena Mdena 11 giugn 2015 Gli interventi dell AUSL in integrazine cn i Servizi

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

4 Classificazione e definizione dei rischi lavorativi

4 Classificazione e definizione dei rischi lavorativi 4 Classificazine e definizine dei rischi lavrativi I rischi presenti negli ambienti di lavr, pssn essere divisi in tre grandi categrie riprtate in Tabella RISCHI PER LA SICUREZZA (Rischi di natura infrtunistica

Dettagli

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro Sistema di Gestine della Salute e della Sicurezza sul Lavr versine 1.0 - settembre 2009 1 REVISIONE Prima stesura Versine 1.0 DATA REVISIONE REDAZIONE APPROVAZIONE DATA APPROVAZIONE Revisine 1 2 PREMESSA

Dettagli

Relatori: * Dr. Romeo Di Giuseppe - # Dr. Palmerino Masciotta. Abstract. Introduzione e scopo dello studio. Materiali e Metodi

Relatori: * Dr. Romeo Di Giuseppe - # Dr. Palmerino Masciotta. Abstract. Introduzione e scopo dello studio. Materiali e Metodi La valutazine dei rischi per la sicurezza e per la salute degli peratri di un servizi veterinari: l esperienza della ASL RM B * e della ASL RM C #. Relatri: * Dr. Rme Di Giuseppe - # Dr. Palmerin Mascitta

Dettagli

ASSISTENTE FAMILIARE

ASSISTENTE FAMILIARE ALLEGATO 1 ASSISTENTE FAMILIARE DESCRIZIONE SINTETICA L Assistente familiare è una figura cn caratteristiche pratic-perative, la cui attività è rivlta a garantire assistenza a persne autsufficienti e nn,

Dettagli

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Manuale e dcumenti Dcumenti per la sicurezza Prcedure Gestinali Mdulistica Gestinali DISTRIBUZIONE CONTROLLATA Revisine Data Funzini e nminativi R-SGSL RSPP MC RLS PREP 00 20/10/14 Beltramelli Marc Campini

Dettagli

IL MODELLO TEORICO DI DOROTEA OREM

IL MODELLO TEORICO DI DOROTEA OREM IL MODELLO TEORICO DI DOROTEA OREM La disciplina infermieristica è fndata su mdelli terici di riferiment es. Nightingale, Hendersn, Peplau. Per mdell teric s intende la rappresentazine che le discipline

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: Via Mranti, 4 Castelnv né mnti INDIRIZZO: Servizi sci sanitari DOCENTE: Liguri Tiziana CLASSE: 2^E MATERIA DI INSEGNAMENTO: Metdlgie perative LIVELLI DI PARTENZA

Dettagli

RISCHIO INCENDI BOSCHIVI

RISCHIO INCENDI BOSCHIVI pag. PE05.1 PIANO DI EMERGENZA SPEDITIVO RISCHIO INCENDI BOSCHIVI COMPITI DELLE FUNZIONI DI SUPPORTO Nella sttstante tabella vengn riprtate le Funzini di supprt che devn essere attivate nel cas si manifesti

Dettagli

COMUNE DI GRUARO. Assessorato alla Protezione Civile

COMUNE DI GRUARO. Assessorato alla Protezione Civile COMUNE DI GRUARO Assessrat alla Prtezine Civile INDICE 1.1 Premessa...3 1.2 Scenari di rischi...3 2. PROCEDURE...3 2 1. RISCHIO DA EVENTI AD ELEVATO IMPATTO AMBIENTALE 1.1 Premessa Questa classe di eventi

Dettagli

PROGETTO RECUPERO DELLE DIFFICOLTA DI LETTURA E SCRITTURA

PROGETTO RECUPERO DELLE DIFFICOLTA DI LETTURA E SCRITTURA ann sclastic 2007-2008 PROGETTO RECUPERO DELLE DIFFICOLTA DI LETTURA E SCRITTURA Scula Media classi Prime, Secnde e Terze (applicazine del Metd FEUERSTEIN) 1 MOTIVAZIONE E BISOGNI Il Cllegi dei Dcenti,

Dettagli

Chi deve fare la valutazione dei rischi

Chi deve fare la valutazione dei rischi VALUTARE I RISCHI L biettiv della lezine è frnire le cnscenze di base ai Rappresentanti dei lavratri per la sicurezza per metterli in cndizine di partecipare al prcess di valutazine dei rischi. Verrann

Dettagli

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167)

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Test unic dell apprendistat (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Cntratti cllettivi nazinali del lavr (CCNL) Accrd del 23 aprile 2012 tra Regine del Venet e Parti Sciali per la frmazine degli apprendisti

Dettagli

Scuola secondaria di 1 grado F. Malaguti Valsamoggia Anno scolastico 2014/2015 Programmazione per competenze Curricolo classi prime -tecnologia

Scuola secondaria di 1 grado F. Malaguti Valsamoggia Anno scolastico 2014/2015 Programmazione per competenze Curricolo classi prime -tecnologia Scula secndaria di 1 grad F. Malaguti Valsamggia Ann sclastic 2014/2015 Prgrammazine per cmpetenze Curricl classi prime -tecnlgia Traguardi per l svilupp delle cmpetenze al termine della scula secndaria

Dettagli

Istruzione e formazione all imprenditorialità

Istruzione e formazione all imprenditorialità Istruzine e frmazine all imprenditrialità L istruzine e la frmazine all imprenditrialità è il punt di partenza per sviluppare ed espandere l attività dei prfessinisti, miglirand la lr cnscenza e le lr

Dettagli

E l arte suprema dell insegnante, risvegliare la gioia della creatività e della conoscenza Albert Einstein

E l arte suprema dell insegnante, risvegliare la gioia della creatività e della conoscenza Albert Einstein Lice Classic - Lice Artistic - Lice Scientific - I.P.S.I.A. E l arte suprema dell insegnante, risvegliare la giia della creatività e della cnscenza Albert Einstein Ann Sclastic: 2013/2014 1 Lice Classic

Dettagli

Progetto di Istituto LEGALITA

Progetto di Istituto LEGALITA Prgett di Istitut LEGALITA Il seguente prgett investe tutti e tre gli rdini sclastici (infanzia, primaria e secndaria di I grad),in quant l Istitut, pne al centr del Pian dell Offerta Frmativa l educazine

Dettagli

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 3000 EUR Location : Viterbo, Roma, Latina Livello :

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 3000 EUR Location : Viterbo, Roma, Latina Livello : Data Inizi : Nn Specificat Termine : Nn Specificat Grupp : Cst : 3000 EUR Lcatin : Viterb, Rma, Latina Livell : Crs ASPP-RSPP mdul Atec B (dal B1 al B9) Crs prfessinalizzante per la figura esterna di Respnsabili

Dettagli

Tale autocertificazione non è comunque consentita, nonostante il numero dei lavoratori,

Tale autocertificazione non è comunque consentita, nonostante il numero dei lavoratori, Sede Operativa: Viale Svezia 20 35020 Pnte San Niclò (PD) Tel. 049/8033033 Fax 049/8591204 www.idramanagement.cm inf@idramanagement.cm Oggett: dcument di valutazine dei rischi pubblicate le prcedure standardizzate

Dettagli

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT ALLEGATO B2 SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT Situazine di partenza Frnire infrmazini sulle strategie adttate le mdalità rganizzative cn le quali vengn attualmente serviti i mercati esteri cn l indicazine degli

Dettagli

Prevenzione del disagio scolastico

Prevenzione del disagio scolastico AREA 2 BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E PROCESSI INCLUSIVI DA ATTUARE Prevenzine del disagi sclastic Finalità Intervenire preccemente sulle difficltà, i disturbi dell apprendiment e del cmprtament. Obiettivi

Dettagli

Turismo. Chi è? Cosa studia? Biennio. Triennio. Le lingue straniere

Turismo. Chi è? Cosa studia? Biennio. Triennio. Le lingue straniere ITS S. Bandini Siena Indirizz Turism pag. 1/5 Turism Chi è? Eredita il vecchi crs per Perit Turistic Il Diplmat nel Turism ha cmpetenze specifiche nel cmpart delle imprese del settre turistic e cmpetenze

Dettagli

"La figura professionale dell'assistente familiare"

La figura professionale dell'assistente familiare "La figura prfessinale dell'assistente familiare" Art. 1 - Figura prfessinale e prfil. 1. È individuata la figura prfessinale dell assistente familiare. 2. L assistente familiare è l peratre che, a seguit

Dettagli

VADEMECUM INCLUSIONE

VADEMECUM INCLUSIONE www.ictramnti.gv.it Autnmia Sclastica n. 24 Istitut Cmprensiv Statale G. Pascli Via Orsini - 84010 Plvica - Tramnti (SA) - Tel e Fax. 089876220 - C.M. SAIC81100T - C.F. 80025250657 Email :saic81100t@istruzine.it-

Dettagli

Il metodo Zugeer Sabrina Tonielli Zugeer 05/01/2011

Il metodo Zugeer Sabrina Tonielli Zugeer 05/01/2011 Il metd Zugeer Sabrina Tnielli Zugeer 05/01/2011 IL METODO ZUGEER Il metd Zugeer Pag. 2 INDICE 1. COME E NATA L IDEA... 4 2. IL METODO... 4 3. PERCHE ZUGEER... 4 4. IN COSA CONSISTE... 5 5. LE REGOLE...

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE COMUNE DI CISLIANO Prvincia di Milan LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE PREMESSA La crisi che sta investend il mnd del lavr determina l aument della fascia

Dettagli

Università degli studi di Genova. Riabilitazione Motoria Speciale

Università degli studi di Genova. Riabilitazione Motoria Speciale Università degli studi di Genva Scula di Scienze mediche e farmaceutiche Crs di Laurea in Fisiterapia Crs Integrat: Riabilitazine Mtria Speciale Il Crs Integrat di Riabilitazine Mtria Speciale cmprende

Dettagli

La gestione del rischio clinico PIANO DI FORMAZIONE. REGIONE TOSCANA Giunta Regionale

La gestione del rischio clinico PIANO DI FORMAZIONE. REGIONE TOSCANA Giunta Regionale REGIONE TOSCANA Giunta Reginale Direzine Generale Diritt alla Salute e Plitiche di Slidarietà La gestine del rischi clinic PIANO DI FORMAZIONE 50127 Firenze, Via di Nvli 26 Tel. 055/4382111 http:\\www.regine.tscana.it

Dettagli

DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE CENTRO PER LA GIUSTIZIA MINORILE PER LA CALABRIA E LA BASILICATA CATANZARO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE CENTRO PER LA GIUSTIZIA MINORILE PER LA CALABRIA E LA BASILICATA CATANZARO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE CENTRO PER LA GIUSTIZIA MINORILE PER LA CALABRIA E LA BASILICATA CATANZARO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (Art. 26, D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81) OGGETTO: Prcedura

Dettagli

IL MOBBING COME COMPETENZA DISTRUTTIVA PER L AZIENDA

IL MOBBING COME COMPETENZA DISTRUTTIVA PER L AZIENDA IL MOBBING COME COMPETENZA DISTRUTTIVA PER L AZIENDA Se all intern dell azienda distinguiam dei prcessi integrativi (cmunicazine circlare, leadership partecipativa, clima aziendale cllabrativ, ecc.) e

Dettagli

Principi di sicurezza nell attrezzare aree di soccorso. Ester Baldi Infermiera IRCCS Don Carlo Gnocchi Firenze

Principi di sicurezza nell attrezzare aree di soccorso. Ester Baldi Infermiera IRCCS Don Carlo Gnocchi Firenze Principi di sicurezza nell attrezzare aree di sccrs Ester Baldi Infermiera IRCCS Dn Carl Gncchi Firenze Obiettivi: Cncett e frme di rischi nel cntest dell emergenza Cme riuscire a ridurre i rischi Cncett

Dettagli

PROGETTO TEMPORANEO COOPERATIVA LA CORDATA. Accoglienza di persone in condizioni di fragilità

PROGETTO TEMPORANEO COOPERATIVA LA CORDATA. Accoglienza di persone in condizioni di fragilità PROGETTO TEMPORANEO Accglienza di persne in cndizini di fragilità COOPERATIVA LA CORDATA La Crdata Via G. Rssini 24 25077 ROE VOLCIANO (BS) Tel 0365 63011 e Fax 0365 556126 E-mail: inf@lacrdata.cm sit

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari Scienze Umane - Scienze Umane Economico Sociale Musicale

LICEO STATALE Carlo Montanari Scienze Umane - Scienze Umane Economico Sociale Musicale LICEO STATALE Carl Mntanari Scienze Umane - Scienze Umane Ecnmic Sciale Musicale Vicl Stimate n. 4 Tel. 045/8007311 Fax 045/8030091 37122 VERONA E-mail: inf@licemntanari.it C.F. 80011840230 Sit web: www.licemntanari.it

Dettagli

La tecnica FMEA di prodotto

La tecnica FMEA di prodotto ISI MANUALE PER CORSI QUALITÀ dispensa data mdifica del livell Q-052 01.01.1996 0 01.01.1996 BLU La tecnica FMEA di prdtt MANUALE DI UTILIZZO ISI La tecnica FMEA di prdtt pagina 2 di 10 1.0 Intrduzine

Dettagli

Il Business Plan, documento essenziale per lo sviluppo e la crescita dell impresa. Sintesi del nostro punto di vista

Il Business Plan, documento essenziale per lo sviluppo e la crescita dell impresa. Sintesi del nostro punto di vista Il Business Plan, dcument essenziale per l svilupp e la crescita dell impresa Sintesi del nstr punt di vista Settembre 2014 Preparare il Business Plan Sintesi del nstr punt di vista La preparazine del

Dettagli

decoratore con fiori/decoratrice con fiori

decoratore con fiori/decoratrice con fiori rdinament frmativ per la prfessine ggett d apprendistat decratre cn firi/decratrice cn firi 1. Prfil prfessinale 2. Durata dell apprendistat e titl cnseguibile 3. Referenziazini della figura 4. Pian frmativ

Dettagli

Piano di Miglioramento (PDM)

Piano di Miglioramento (PDM) SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA PRIMO GRADO LICEO CLASSICO LICEO SCIENTIFICO ISTITUTO GESU -MARIA VIA FLAMINIA, 63 009 ROMA Tel. 06333722 fax 063322046 Mail: ist.gesu-maria@mclink.it

Dettagli

L utilizzo dei dati del sistema di sorveglianza PASSI nel motivare stili di vita salutari

L utilizzo dei dati del sistema di sorveglianza PASSI nel motivare stili di vita salutari L utilizz dei dati del sistema di srveglianza PASSI nel mtivare stili di vita salutari Le sfide della prmzine della salute dalla srveglianza agli interventi sul territri Venezia, 21-22 giugn 2012 Silvia

Dettagli

Manuale di Gestione Documentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Procedura Organizzativa Amministratori di Sistema

Manuale di Gestione Documentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Procedura Organizzativa Amministratori di Sistema Cmune di Casavatre in cllabrazine cn Manuale di Gestine Dcumentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Prcedura Organizzativa Amministratri di Sistema Cd. MANGEDOC Rev. 1.0 Data: 06-11-2015 Smmari: Nel presente dcument

Dettagli

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano DIREZIONE DIDATTICA STATALE 3 CIRCOLO San Nicl Pliti Via dei Diritti del Fanciull, 45 95031 - ADRANO (CT) Tel. 095/7695676 - Fax 095/7602241 Cd. Meccangrafic: CTEE09000V Cdice fiscale 93067380878 email

Dettagli

DDAI = DISTURBO DA DEFICIT DI ATTENZIONE E IPERATTIVITA Acronimo italiano di ADHD.

DDAI = DISTURBO DA DEFICIT DI ATTENZIONE E IPERATTIVITA Acronimo italiano di ADHD. ADHD Definizine del termine: DDAI = DISTURBO DA DEFICIT DI ATTENZIONE E IPERATTIVITA Acrnim italian di ADHD. È un disturb neurbilgic evlutiv dell autreglazine del cmprtament. Cme mi accrg del disturb?

Dettagli

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo PROGETTO FORMATIVO COMUNICAZIONE EFFICACE E GESTIONE DEL CONFLITTO NEL FRONT-OFFICE PREMESSA L rientament al cliente è una prergativa indispensabile per la crescita e la cmpetitività di un rganizzazine

Dettagli

2007-2013. Programma Interreg IV Italia - Austria 2007 2013 Cooperazione transfrontaliera

2007-2013. Programma Interreg IV Italia - Austria 2007 2013 Cooperazione transfrontaliera 2007-2013 Prgramma Interreg IV Italia - Austria 2007 2013 Cperazine transfrntaliera Base giuridica La Cmmissine eurpea ha apprvat il 18 settembre 2007 il prgramma eurpe di cperazine territriale per la

Dettagli

LOGO DELL'ISTITUTO. QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggio di informazioni da Scuola a Scuola. Scuola di Provenienza Classe. Scuola Accogliente Classe

LOGO DELL'ISTITUTO. QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggio di informazioni da Scuola a Scuola. Scuola di Provenienza Classe. Scuola Accogliente Classe LOGO DELL'ISTITUTO QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggi di infrmazini da Scula a Scula Scula di Prvenienza Classe Scula Accgliente Classe ALUNNO/A _ A.s. / (Da cmpilare a cura delle insegnanti di classe

Dettagli

Marisa Fabietti. Curriculum Vitae Marisa Fabietti INFORMAZIONI PERSONALI. +390718063808 marisa.fabietti@regione.marche.it

Marisa Fabietti. Curriculum Vitae Marisa Fabietti INFORMAZIONI PERSONALI. +390718063808 marisa.fabietti@regione.marche.it INFORMAZIONI PERSONALI Marisa Fabietti +390718063808 marisa.fabietti@regine.marche.it Nata a Jesi (An) il 12/10/1964 POSIZIONE PER LA QUALE SI CONCORRE POSIZIONE RICOPERTA Servizi Attività prduttive, lavr,

Dettagli

La salute organizzativa e il benessere dei lavoratori

La salute organizzativa e il benessere dei lavoratori La salute rganizzativa e il benessere dei lavratri Al fine di inquadrare crrettamente il tema de qua, è anzitutt dvers perare un qualche breve cenn cn riferiment alla terminlgia che verrà utilizzata nel

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA PRIMARIA MOVIMENTO E GUSTO CON L EQUILIBRIO GIUSTO! Comprendente:

UNITÀ DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA PRIMARIA MOVIMENTO E GUSTO CON L EQUILIBRIO GIUSTO! Comprendente: UNITÀ DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA PRIMARIA MOVIMENTO E GUSTO CON L EQUILIBRIO GIUSTO! Cmprendente: UDA PIANO DI LAVORO SCHEMA RELAZIONE INDIVIDUALE GRIGLIA DI VALUTAZIONE IC Rvig 3 - Insegnanti: Osti

Dettagli

SCHEDA PROFILO DINAMICO FUNZIONALE

SCHEDA PROFILO DINAMICO FUNZIONALE Minister dell Istruzine, Università e Ricerca Direzine Reginale Tscana Uffici X Ambit Territriale Prvincia di Arezz SCHEDA PROFILO DINAMICO FUNZIONALE ATTIVITA' e PARTECIPAZIONE: indicare la gravità del

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA Ann Sclastic 2013-2014 PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA PERCORSO DIDATTICO SCUOLA PRIMARIA FINALITA : Acquisire una miglire cnscenza del territri e dei rischi presenti in ess, al fine di predisprre

Dettagli

Catalogo della formazione

Catalogo della formazione TrainerMKT Catalg della frmazine FndPrfessini - Ann 2014/15 Indice Sviluppare relazini efficaci cn il cliente: apprcci cnsulenziale e strumenti p. 3 Guidare e mtivare le risrse per aumentare l efficacia

Dettagli

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 LA PRIVACY MODULISTICA PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 PREMESSA Il Cdice della Privacy prevede che, per effettuare legittimamente il trattament dei dati persnali, si attuin una serie di incmbenti frmali quali

Dettagli

Diritto di scelta, obbligo scolastico e frequenza Partecipazione, efficienza, trasparenza Libertà di insegnamento e aggiornamento del personale

Diritto di scelta, obbligo scolastico e frequenza Partecipazione, efficienza, trasparenza Libertà di insegnamento e aggiornamento del personale Scula Infanzia Cassin Via Arn 0776 270016 Scula Primaria G.D Annunzi Via Pascli 46 0776 21194 Scula Secndaria di I grad G. Di Biasi Via Bellini 1 077621730 CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi cstituisce

Dettagli

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it Direttre Tullia Tscani e.mail: inf@itfb.it - sit internet: www.itfb.it CORSO BIENNALE DI MEDIAZIONE FAMILIARE SISTEMICA Patrcinat e ricnsciut dall A.I.M.S. Assciazine Internazinale Mediatri Sistemici E

Dettagli

CTRH - Centro Risorse Territoriale per l Handicap ACCORDO DI RETE

CTRH - Centro Risorse Territoriale per l Handicap ACCORDO DI RETE AMBITO TERRITORIALE: MILANO CENTRO-SUD ZONE 1-4-5 ACCORDO DI RETE RETE TERRITORIALE PER L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI ANNI SCOLASTICI 2012/2013 2013/2014 2014/2015 AMBITO TERRITORIALE:

Dettagli

Promoform Ente di Formazione Professionale

Promoform Ente di Formazione Professionale E DELLE POLITICHE Prmfrm Ente di Frmazine Prfessinale CORSO DI QUALIFICA PER TECNICO DELLA PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONI CONGRESSUALI, FIERE, CONVEGNI Denminazine crs N. re N. allievi

Dettagli

SCUOLA CAPOFILA AREA VALDINIEVOLE 2 CIRCOLO DIDATTICO PESCIA

SCUOLA CAPOFILA AREA VALDINIEVOLE 2 CIRCOLO DIDATTICO PESCIA Azienda U.S.L. 3 Zna di Pistia Unità Funzinale Salute Mentale Infanzia e Adlescenza Via Curtatne e Mntanara n 54 SCUOLA CAPOFILA AREA VALDINIEVOLE 2 CIRCOLO DIDATTICO PESCIA PROGETTO SCOleDIpistia Scprire

Dettagli

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VIA COPERNICO VIA COPERNICO 1 00040 POMEZIA (ROMA) TEL. 06 121127550 FAX 0667666356 CODICE

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

Griglia di valutazione della scuola secondaria

Griglia di valutazione della scuola secondaria Griglia di valutazine della scula secndaria Criteri CONOSCENZE COMPETENZE e indicatri desunti dal frmat SAPERE F. Cmunicare G. Individuare cllegamenti e relazini Cnsce i cntenuti in riferiment alle discipline

Dettagli

IL CURRICULUM VITAE EUROPEO Ver.(1.0)

IL CURRICULUM VITAE EUROPEO Ver.(1.0) Dp l eur ecc un altra nvità che avvicina sempre più i paesi dell EU: un curriculum vitae in frmat eurpe: CVE. A prmuverl è la cmmissaria eurpea Viviane Reding, cn una Raccmandazine pubblicata nella Gazzetta

Dettagli

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA Direzine Generale UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI MILANO 1- SINTESI DELL INCONTRO DEL 19

Dettagli

Servizio di psicologia clinica Marco Freddi Psicologo Psicoterapeuta

Servizio di psicologia clinica Marco Freddi Psicologo Psicoterapeuta Servizi di psiclgia clinica Marc Freddi Psiclg Psicterapeuta Argmenti di psiclgia Intrduzine alla Psiclgia Clinica Ospedaliera La psiclgia clinica è una derivazine applicativa della psiclgia generale e

Dettagli

LA VALUTAZIONE PREMESSA

LA VALUTAZIONE PREMESSA LA VALUTAZIONE PREMESSA La valutazine è un prcess fndamentale dell azine educativa della scula. Essa si attua cn mdalità diverse a secnda dell rdine di scula di riferiment, ma si basa su scelte di carattere

Dettagli

AIECCS e CSEN organizzano il terzo Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale)

AIECCS e CSEN organizzano il terzo Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) AIECCS e CSEN rganizzan il terz Crs di frmazine per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) Il crs è rivlt ad appassinati e prfessinisti che perin nel settre sanitari, sci-assistenziale

Dettagli

Soluzioni di supporto alla gestione e sviluppo di prodotto in ambito NPD e PLM

Soluzioni di supporto alla gestione e sviluppo di prodotto in ambito NPD e PLM Master in Alt Apprendistat Sluzini di supprt alla gestine e svilupp di prdtt in ambit NPD e Figura prfessinale e biettiv Gli apprendisti destinatari del prgett frmativ sn: laureati, di prim e secnd livell,

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO

LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO DEFINIZIONE NORMATIVA OBIETTIVO STRUMENTI VALUTAZIONE ITER ORGANIZZATIVO DEFINIZIONE disturbi relativi alle abilità dell apprendiment

Dettagli

STUDIO DI CONSULENZA ARCHEOLOGICA

STUDIO DI CONSULENZA ARCHEOLOGICA STUDIO DI CONSULENZA ARCHEOLOGICA PROGETTO LA BIBLIOTECA CHE VORREI Labratri di lettura (40 re) Prpnente: Studi di Cnsulenza Archelgica Via Piave n 24-73059 UGENTO (Lecce) e-mail: inf@archestudi.cm Premessa

Dettagli

SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE AZIENDALE/ AUDIT (periodo di riferimento: anno solare antecedente la compilazione) pec:

SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE AZIENDALE/ AUDIT (periodo di riferimento: anno solare antecedente la compilazione) pec: Ragine sciale: INFORMAZIONI GENERALI Cdice fiscale/partita IVA: Indirizz sede legale: SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE AZIENDALE/ AUDIT (perid di riferiment: ann slare antecedente la cmpilazine) tel.: fax: @mail:

Dettagli

1 Documento 2. 2 Termini utilizzati 2. 3 Schema della rete BibliOpass 3. 4 Identità grafica 3. 5 Iscrizione presso una biblioteca ospitante 3

1 Documento 2. 2 Termini utilizzati 2. 3 Schema della rete BibliOpass 3. 4 Identità grafica 3. 5 Iscrizione presso una biblioteca ospitante 3 RETE DI PRESTITO BIBLIOPASS Prcedure per le bibliteche SOMMARIO 1 Dcument 2 2 Termini utilizzati 2 3 Schema della rete BibliOpass 3 4 Identità grafica 3 5 Iscrizine press una bibliteca spitante 3 6 Iscrizine

Dettagli

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Provincia di Bolzano

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Provincia di Bolzano Scheda infrmativa sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per la Prvincia di Blzan Il prgramma di svilupp rurale (PSR) della Prvincia autnma di Blzan è stat ufficialmente adttat dalla Cmmissine eurpea

Dettagli

IL PERCORSO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO- CORRELATO

IL PERCORSO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO- CORRELATO IL PERCORSO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO- CORRELATO Premessa La valutazine del rischi stress lavr-crrelat, secnd le Indicazini metdlgiche emanate dal Minister del lavr e delle Plitiche Sciali,

Dettagli

PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE A.S. 2013\2014. Scuola dell Infanzia Sant Efisio. Scuola Paritaria Madre Teresa Quaranta.

PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE A.S. 2013\2014. Scuola dell Infanzia Sant Efisio. Scuola Paritaria Madre Teresa Quaranta. PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE A.S. 2013\2014 Scula dell Infanzia Sant Efisi Scula Paritaria Madre Teresa Quaranta La Strada Maestra..vita è cme andare in bicicletta: se vui stare in equilibri devi muverti.

Dettagli

SICUREZZA E IGIENE NELLA SCUOLA E NEL LAVORO VALUTAZIONE DEI DEI RISCHI

SICUREZZA E IGIENE NELLA SCUOLA E NEL LAVORO VALUTAZIONE DEI DEI RISCHI SICUREZZA E IGIENE NELLA SCUOLA E NEL LAVORO VALUTAZIONE DEI DEI RISCHI 1 SCOPO DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI IDENTIFICARE I PERICOLI VALUTARE I RISCHI STABILIRE LE MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE CONTROLLARE

Dettagli

ANDIAMO A SCUOLA... Istituto Comprensivo di Bernareggio Scuola primaria Aicurzio Bernareggio - Villanova

ANDIAMO A SCUOLA... Istituto Comprensivo di Bernareggio Scuola primaria Aicurzio Bernareggio - Villanova ANDIAMO A SCUOLA... Istitut Cmprensiv di Bernareggi Scula primaria Aicurzi Bernareggi - Villanva IL NOSTRO ISTITUTO L istitut Cmprensiv di Bernareggi è cstituit dalle seguenti scule: scula dell infanzia

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Cmune Uffici: Relazini cn il Pubblic Servizi: Assistenza Dmiciliare INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER

Dettagli

Prot. n. 6570/A23 Roma, 09/12/2015. Circolare n. 27

Prot. n. 6570/A23 Roma, 09/12/2015. Circolare n. 27 M I N I S T E R O D E L L I S T R U Z I O N E D E L L U N I V E R S I T À E D E L L A R I C E R C A U F F I C I O S C O L A S T I C O R E G I O N A L E P E R I L L A Z I O L I C E O S T A T A L E C L A

Dettagli

Il progetto Conosciamo il Tevere si propone come uno strumento creativo per l'apprendimento dell ecosistema fluviale e delle tematiche di

Il progetto Conosciamo il Tevere si propone come uno strumento creativo per l'apprendimento dell ecosistema fluviale e delle tematiche di Il prgett Cnsciam il Tevere si prpne cme un strument creativ per l'apprendiment dell ecsistema fluviale e delle tematiche di inquinament ad ess crrelate, prmuvend la prevenzine e la prtezine attravers

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari

Università degli Studi di Cagliari Università degli Studi di Cagliari Direzine per la Ricerca e il Territri Settre Orientament al lavr Prgett di ricerca-azine azine sull Orientament attiv : : sintesi e risultati. Il prgett di ricerca -

Dettagli

SALUTE MENTALE/ DIPENDENZE IN ITALIA

SALUTE MENTALE/ DIPENDENZE IN ITALIA Sn circa 450 milini le persne che in tutt il mnd sffrn di disturbi neurlgici, mentali e cmprtamentali. Persne che sn spess sggette a islament sciale, bassa qualità della vita e alta mrtalità. I disturbi

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO LUDOTECA PETER PAN. Peter Pan. Servizio di Ludoteca Il gioco come strumento di crescita individuale e sociale

CARTA DEL SERVIZIO LUDOTECA PETER PAN. Peter Pan. Servizio di Ludoteca Il gioco come strumento di crescita individuale e sociale Peter Pan Servizi di Ludteca Il gic cme strument di crescita individuale e sciale CARTA DEL SERVIZIO E MANSIONARIO Quand pensiam ai nstri figli, prima di chiederci cme li vrremm, pensiam bene a quali sn

Dettagli

MATEMATICA - CLASSE I. Obiettivi minimi di apprendimento matematica I. Competenze

MATEMATICA - CLASSE I. Obiettivi minimi di apprendimento matematica I. Competenze - CLASSE I Cmpetenze MATEMATICA Nucle tematic: il numer Utilizzare le tecniche e le prcedure del calcl aritmetic in N, rappresentandle anche in frma grafica. Rislvere i prblemi facend us delle perazini

Dettagli

SOCIETA ITALIANA DI PEDIATRIA RACCOMANDAZIONI PER LA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN ENDOCRINOLOGIA E DIABETOLOGIA PEDIATRICA

SOCIETA ITALIANA DI PEDIATRIA RACCOMANDAZIONI PER LA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN ENDOCRINOLOGIA E DIABETOLOGIA PEDIATRICA SOCIETA ITALIANA DI PEDIATRIA RACCOMANDAZIONI PER LA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN ENDOCRINOLOGIA E DIABETOLOGIA PEDIATRICA A cura della Scietà Italiana di Endcrinlgia e Diabetlgia Pediatrica (SIEDP) Autri:

Dettagli

I. Mandato e incarico

I. Mandato e incarico Mittente (curatre/curatrice) C-4 Cgnme, nme Indirizz NPA, lug Tel. E-mail Rapprt 31.12. del (data) per (persna interessata): Cgnme, nme Indirizz NPA, lug nat il da (attinenza/stat) I. Mandat e incaric

Dettagli

Proposta d Accordo Lavoratori, Preposti e Dirigenti

Proposta d Accordo Lavoratori, Preposti e Dirigenti Prpsta d Accrd Lavratri, Prepsti e Dirigenti Accrd in Cnferenza permanente per i rapprti tra l Stat le Regini e le Prvince Autnme per la Frmazine dei Lavratri ai sensi dell articl 37, cmma 2 del D.Lgs.

Dettagli

ASSOCIAZIONE COMPAGNIA DEL SAPERE. Via Aldo Moro, 41a 04011 Aprilia (LT) Tel. +39 069271782 Fax +39 06.87690626 C.F. 91088450597 - P.

ASSOCIAZIONE COMPAGNIA DEL SAPERE. Via Aldo Moro, 41a 04011 Aprilia (LT) Tel. +39 069271782 Fax +39 06.87690626 C.F. 91088450597 - P. ASSOCIAZIONE COMPAGNIA DEL SAPERE Via Ald Mr, 41a 04011 Aprilia (LT) Tel. +39 069271782 Fax +39 06.87690626 C.F. 91088450597 - P. IVA 02296840594 Smmari AREA SICUREZZA... 3 CORSO di FORMAZIONE per DATORI

Dettagli

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO La scelta strategica di un azienda di gestire cn una prpria rganizzazine la Supply Chain di affidarla,

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Provincia. Ufficio: Centri per l impiego

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Provincia. Ufficio: Centri per l impiego CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Prvincia Uffici: Centri per l impieg Servizi: Supprt alla ricerca del lavr INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER

Dettagli

LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI

LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI Centr Nazinale per l infrmatica nella Pubblica Amministrazine Allegat 2c alla lettera d invit LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 1/2006 PER L AFFIDAMENTO, NEL RISPETTO DEL D.LGS.

Dettagli

CARTA DEI PRINCIPI del costituendo DISTRETTO di ECONOMIA SOLIDALE del TERRITORIO BOLOGNESE D E S BOLOGNA * * * CHI SIAMO

CARTA DEI PRINCIPI del costituendo DISTRETTO di ECONOMIA SOLIDALE del TERRITORIO BOLOGNESE D E S BOLOGNA * * * CHI SIAMO CARTA DEI PRINCIPI del cstituend DISTRETTO di ECONOMIA SOLIDALE del TERRITORIO BOLOGNESE D E S BOLOGNA * * * CHI SIAMO Prmtre del percrs vers la cstituzine del Distrett di Ecnmia Slidale del territri blgnese

Dettagli

Groundbreaking Innovative Financing of Training. in a European Dimension. D2.1 MODELLO GIFTED Novembre 2012

Groundbreaking Innovative Financing of Training. in a European Dimension. D2.1 MODELLO GIFTED Novembre 2012 Grundbreaking Innvative Financing f Training in a Eurpean Dimensin D2.1 MODELLO GIFTED Nvembre 2012 N di riferiment del 517624-LLP-1-2011-1-AT-GRUNDTVIG-GMP prgett N del pian WP 2 Mdelling retributiv Deliverable

Dettagli

Premessa Gli ISA (International Standard of Auditing)

Premessa Gli ISA (International Standard of Auditing) Revisine dei cnti apprcci al rischi. Di Angel Firi Premessa Gli ISA (Internatinal Standard f Auditing) Gli ISA (Internatinal Standard f Auditing) sn ggi un autrevle quadr di riferiment per l svlgiment

Dettagli

R75-9 PROGRAMMA SCUOLA DI COUNSELLING

R75-9 PROGRAMMA SCUOLA DI COUNSELLING R75-9 PROGRAMMA SCUOLA DI COUNSELLING ATTIVITÀ SEMINARIALE PRIMO ANNO I MODULO INTRODUZIONE Il cunselling: cenni strici, sviluppi terici, prspettive: 2 re FONDAMENTI DI PSICOLOGIA PSICOSINTETICA 1. Teria

Dettagli

ALLEGATO 2 Servizi di rimotivazione giovani NEET

ALLEGATO 2 Servizi di rimotivazione giovani NEET ALLEGATO 2 Servizi di rimtivazine givani NEET 19.06.2013 Allegat 2 Il fenmen dei NEET Il prblema dei givani che nn studian, nn sn in frmazine e nn sn alla ricerca di un lavr (i csiddetti NEET, Nt in Emplyment,

Dettagli

QUESTIONARIO INSEGNANTE

QUESTIONARIO INSEGNANTE QUESTIONARIO INSEGNANTE Gentile insegnante, Le chiediam di esprimere la sua pinine su alcuni aspetti della vita sclastica e sul funzinament della scula nella quale attualmente lavra. Le rispste che darà

Dettagli

ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI

ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI L Asil Nid La Crte dei Bambini ffre ai genitri e bambini accglienza e asclt cn una particlare attenzine ai bisgni persnali di crescita e di svilupp individuali. Pensa al

Dettagli

PIANO ANNUALE INCLUSIONE. a.s.2014/15

PIANO ANNUALE INCLUSIONE. a.s.2014/15 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI SIANO VIA SPINELLI 84088 SIANO (SA)-. 081/5181021-081/5181355 - C.F. 95140330655 e mail SAIC89800D@ISTRUZIONE.IT, SAIC89800D@PEC.ISTRUZIONE.IT, www.istitutcmprensivssian.gv.it

Dettagli