Gestione(delle(vie(aeree:( competenze,(skills(tecnici(e(fattore(umano! Corso%Teorico*Pratico%Avanzato%e%Simulazione%ad%alta%fedeltà/CRM%

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gestione(delle(vie(aeree:( competenze,(skills(tecnici(e(fattore(umano! Corso%Teorico*Pratico%Avanzato%e%Simulazione%ad%alta%fedeltà/CRM%"

Transcript

1 Corso%Teorico*Pratico%Avanzato%e%Simulazione%ad%alta%fedeltà/CRM% Gestione(delle(vie(aeree:( competenze,(skills(tecnici(e(fattore(umano Milano,15 16maggio2015 Conilpatrociniodi:

2 La gestione delle Vie Aeree Difficili (VAD) è ancora oggi un momento altamente critico nella cura del paziente, qualunque sia il settore in cui l anestesista> rianimatoreopera.l updatedellaletteraturascientificavedelosviluppocontinuodi nuove proposte e modifiche degli algoritmi già in uso da tempo. Contemporaneamente l innovazione tecnologica è talmente rapida che la fase organizzativa e l evoluzione dellecompetenzecliniche stentanospesso a rimanere alpasso. La formazione degli specialisti per l approccio a queste problematiche non ha sempre uno sviluppo strutturato e spesso si perde in mere acquisizioni nozionistiche, mentre l esperienza sul campo è saltuaria, casuale e talvolta non esente da rischi per il paziente. Il bisogno di contestualizzare la formazione al sistema complesso in cui si agisce, al case>mixlocaleeaiteamoperativistessi,è sempre più evidente e si traduce in una maggiore attenzione a rilevare anche le ragioni dell errore umano e a sviluppare le competenze non>tecniche. La formazioneèunostrumentoessenzialeperaffrontarequestipercorsidisicurezza clinica,soprattuttoquandoèbasatasullasimulazioneadaltafedeltà. LetecnichedidatticheadottateduranteilCorsoAvanzatopermettonodiintegrarei corsivaddibaseconun attenzionediversaepuntualeallacompetenzaacquisita, spingendo ognisingolo partecipantea misurarsiconi casiclinici simulati econ le scelte decisionali diagnostico>terapeutiche. L obiettivo del Corso VAD Avanzato è appunto quello di dare modo ai colleghi, spesso già esperti nelle tecniche di base nella gestione delle vie aeree, di misurarsi non solo con le nuove acquisizioni tecnologiche, ma di applicarle personalmente all interno di scenari clinici in elezione e in emergenza e di discuterne, oltre agli aspetti tecnici, anche i risvolti umani. 2

3 Modalitàdidattica Suddivisione%in% due%gruppi Gruppo%1 Gruppo%2 Il numero totale massimo di partecipanti sarà di 24. Le competenze dichiarate all atto dell iscrizione nel Job' Profile verranno analizzatee costituiranno la base per rispondere al meglio alle esigenze di apprendimento degli allievi. I partecipanti, suddivisi in 2 gruppi, si alterneranno fra il settoredisimulazione>didatticaelapraticahands3on. Il 1 giorno il gruppo 1 lavorerà su scenari allestiti in simulazione ad alta fedeltà: ogni allievo giocherà un ruolo attivo almeno una volta, applicando nel debriefing anche l analisi degli aspetti emotivi della crisi e mirando all acquisizionediskillsnontecniciconicriteridelcrm(crisis' Resource'Management).Alcunitutorgestirannocongliallievi la simulazione, il debriefing in aula e condurranno gli approfondimentitecnicienon>tecnici. Contemporaneamente il gruppo 2 parteciperà, nelle aule adiacenti, al workshop pratico, ruotando su 6 stazioni e consentendo ad ogni partecipante di esercitare le proprie capacitàtecnichenellagestionedellevieaeree. Il programma del 2 giorno vedrà uno scambio delle attività fraiduegruppi. Docenti Presidente Comitato% Organizzatore' Tutors GiulioFrova SimonettaBaroncini,GiulioFrova,ArturoGuarino,GuidoMerli, FlaviaPetrini,MassimilianoSorbello Simonetta Baroncini (Bologna), Giulio Frova (Milano), Giorgio Gambale (Cesena), Chiara Gasperini (Pistoia), Ida Di Giacinto (Bologna), Arturo Guarino (Milano), Maurizio Menarini (Bologna), Nadia Mereto (Genova), Guido Merli (Milano), Massimo Micaglio (Firenze), Lorena Pasini (Bologna), Flavia Petrini (Lanciano>Vasto>Chieti), Paola Serio (Firenze), Massimiliano Sorbello (Catania), Paolo Taccone (Milano), AlbertoTiby(Milano)' IlcorsoèrivoltoaiMediciSpecialistiin: Anestesia,RianimazioneeTerapiaIntensiva,Medicinad EmergenzaEUrgenza, Malattiedell ApparatoRespiratorio 3

4 ProgrammadelCorso Venerdì'15'maggio'2015' ore08.00 ore08.20 ore09.00 RegistrazionedeipartecipantieanalisideiJob'Profileinviation3line. Questionariopreliminarediapprendimento. Presentazionedellefinalitàdelcorsoedelteamdidattico. LASIMULAZIONEADALTAFEDELTA EDILCRM. Impararedaglierroricomportamentaliriprodottinegliscenariclinici. Itutor'presenterannounoscenarioclinicocontenenteglierroripiùcomuni. Discuterannoconipartecipanti,suggerendoicomportamentipiùcorretti. ore09.30 ore10.00 ore10.30 ore DESCRIZIONEDELMANICHINOEDELLESUEFUNZIONALITA. LINEE GUIDA SIAARTI > GESTIONE DELLE VIE AEREE DIFFICILI E AGGIORNAMENTODEGLIALGORITMIDECISIONALI Pausacaffè Suddivisionedeipartecipantiin2gruppieconsegnadeibadgecodice>colore Gruppo1:SESSIONEDISIMULAZIONE' Gruppo2:WORKSHOPPRATICO ore13.30 ore ,30 ore18.30 ore19.00 Pausapranzo Gruppo1 SCENARIDISIMULAZIONE/Gruppo2 WORKSHOPPRATICO DISCUSSIONE DI CASI CLINICI E BILANCIO DELLA PRIMA GIORNATA (per tutti) Chiusuradeilavori Sabato'16'maggio'2015' ore08.30 ore08.50 ore13.00 ore ,00 ore17.00 ore18.00 ore18.30 Iniziodellesessionidilavoro Gruppo2:SESSIONEDISIMULAZIONE/Gruppo1:WORKSHOPPRATICO Pausapranzo Gruppo2>SESSIONEDISIMULAZIONE/Gruppo1 WORKSHOPPRATICO DISCUSSIONEDICASICLINICI(pertutti) Questionariodivalutazionedell apprendimento(pertutti) Chiusuradeilavori 4

5 Temi'oggetto'di'simulazione: SETTINGANESTESIA:SCENARIECRM Sceltetecnicheefarmaci;miorisoluzioneeRSI Ruolodipreossigenazione,NIV/CPAP Ruoloeindicazionitecnichevideo>endoscopiche Gestioneedifficoltàperl obesoeilrischioosas Gestioneedifficoltàinostetricia Gestioneedifficoltàinanestesiacardio>toracica GestioneedifficoltàinORL GestionefuoriS.O.(NORA,Chir.ambulatoriale) SETTINGTERAPIAINTENSIVA(PAZIENTEADULTOE PEDIATRICO,TI/ICU>PICU):SCENARIECRM Peculiarità e caratteristiche fisiopatologiche del pazientecritico(adulto,bambino,neonato) Applicazione delle tecniche di gestione delle vie aeree nel paziente critico: valutazione parametri predittivi, preossigenazione, monitoraggio, attrezzaturediroutineedevicesrescue,rcp RuolodellaNIV Estubazione:standard,insicurezza, accidentale, decannulazione,sostituzionetubo/cannula Rischio infettivo e gestione delle vie aeree: protocolli Gestione, ricondizionamento dello strumentario, sceltestrategichefradevices(disposableenon) Scenari critici (VAP, trauma, ustioni, lesioni vie aeree...) Gestionedellacannulatracheotomica StazioniWorkshop hands>on Fibroscopia in Anestesia e Terapia Intensiva e manovrediagnostiche(bal,brushing,biopsia...) eterapeutiche Fibroscopia in anestesia toracica (uso di DLT e BloccatoriBronchiali) Fibroscopia e Broncoscopia rigida nel paziente pediatrico Tecniche laringoscopiche dirette e videolaringoscopiche; difficoltà, mandrini introduttori, tube>exchanger (anche per estubazioneprotetta) Presidi Extraglottici: dalla routine anestesiologica alla via aerea critica; uso di tecnichecombinate Accessotrachealerapido Workshop'pratico' handscon ' I discenti apprenderanno sul manichino l utilizzo dei principali strumenti per la gestionedellevieaeree Ogni stazioneprevederàlapresenzadidue tutor. Gliallievisialternerannofralestazioniogni 60minuti. Idevicescomestrumentodiagnostico:metodiche Clinical competence, NTS e decision>making in TerapiaIntensiva Sessioni'di'simulazione'ad'alta'fedeltà' SETTINGEMERGENZA:SCENARIECRM RischiovieaereeescelteperilDEA Strategie di gestione in emergenza intra> ospedaliera; MET (Medical Emergency Team) e RRS Zainoperemergenza Gestionedeltrauma. Gestionevieaereesulterritorio. Verranno illustrati in aula gli scenari clinici (duratamediacirca30minuti),adognunodei quali parteciperanno due discenti. Alla simulazione seguirà la discussione collettiva sugli aspetti tecnici e non>tecnici, che si concluderà identificando il percorso a minor rischio suggerito dalle Linee Guida ufficiali e da quanto emerso dalla letteratura più recente. 5

6 ECM Sulla base del regolamento applicativo, approvato dalla CFNC, Adveniam (Provider 115)assegnaallapresenteattivitàECM25,6creditiformativi. L attestazionedeicreditiottenutièsubordinataa: partecipazioneall interaduratadeilavori compilazionedellaschedadivalutazionedll evento superamentodellaprovadiapprendimento(questionarioconalmeno75%di risposteesatte). Modalitàdiiscrizione IlCorsoèriservatoadunMassimodi24partecipanti. Quotadipartecipazione 700,00(IVAinclusa). Perinformazioniinerentiilcorsoeleprenotazionialberghiere: Sededelcorso CentrodiAltaFormazioneAdveniam ViaPace,9Milano PalazzinaValetudo AuleII piano SegreteriaOrganizzativa Adveniams.r.l. Centrodialtaformazione ViaPace,920122Milano Tel Fax

Gestione delle vie aeree: competenze, skills tecnici e fattore umano. Corso Teorico- Pratico Avanzato e Simulazione ad alta fedeltà/crm

Gestione delle vie aeree: competenze, skills tecnici e fattore umano. Corso Teorico- Pratico Avanzato e Simulazione ad alta fedeltà/crm Corso Teorico- Pratico Avanzato e Simulazione ad alta fedeltà/crm Gestione delle vie aeree: competenze, skills tecnici e fattore umano Milano, 13 14 febbraio 2015 Con il patrocinio di: La gestione delle

Dettagli

Gestione delle vie aeree: competenze, skills tecnici e fattore umano

Gestione delle vie aeree: competenze, skills tecnici e fattore umano Sezione di Anestesia e Rianimazione Corso Teorico-Pratico Avanzato e Simulazione full scale CRM Gestione delle vie aeree: competenze, skills tecnici e fattore umano Bologna, 7-8 febbraio 2014 Presidente:

Dettagli

Gestione delle vie aeree: competenze, skills tecnici e fattore umano. VII Edizione. Corso Teorico-Pratico Avanzato e Simulazione ad alta fedeltà/crm

Gestione delle vie aeree: competenze, skills tecnici e fattore umano. VII Edizione. Corso Teorico-Pratico Avanzato e Simulazione ad alta fedeltà/crm VII Edizione Corso Teorico-Pratico Avanzato e Simulazione ad alta fedeltà/crm Gestione delle vie aeree: competenze, skills tecnici e fattore umano Milano, 19 20 febbraio 2016 Con il patrocinio (richiesto)

Dettagli

[ Corso Teorico-Pratico Avanzato] Gestione delle vie aeree: competenze, skills tecnici e fattore umano

[ Corso Teorico-Pratico Avanzato] Gestione delle vie aeree: competenze, skills tecnici e fattore umano [ Corso Teorico-Pratico Avanzato] Gestione delle vie aeree: competenze, skills tecnici e fattore umano, 25-26 maggio 2012 Saranno richiesti i patrocinii Società Italiana di Anestesia, Analgesia, Rianimazione

Dettagli

AND ORGANIZATION8 BOLOGNA. B4 Bologna Tower Hotel EDIZIONE

AND ORGANIZATION8 BOLOGNA. B4 Bologna Tower Hotel EDIZIONE P R O G R A M M A P R E L I M I N A R E TRAUMA: UPDATE AND ORGANIZATION8 EDIZIONE a BOLOGNA 14>15>16 febbraio 2013 B4 Bologna Tower Hotel CON IL PATROCINIO DI Regione Emilia-Romagna Azienda Unità Sanitaria

Dettagli

Palazzo Torlonia III MEETING DI RIANIMAZIONE, EMERGENZA INTENSIVA E TERAPIA III CORSO DI AGGIORNAMENTO (CARET) avezzano 8-9-10 giugno 2006.

Palazzo Torlonia III MEETING DI RIANIMAZIONE, EMERGENZA INTENSIVA E TERAPIA III CORSO DI AGGIORNAMENTO (CARET) avezzano 8-9-10 giugno 2006. avezzano 8-9-10 giugno 2006 Palazzo Torlonia III MEETING DI RIANIMAZIONE, EMERGENZA E TERAPIA INTENSIVA III CORSO DI AGGIORNAMENTO (CARET) Avezzano 8-9-10 giugno 2006 Sala Conferenze ARSSA Presidente ANGELO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA I ANNO Corso Integrato area pre-clinica Tipologia: attività formative di base Ore: 40/0/0/0

Dettagli

PROFESSIONALE IN CHIRURGIA E AREA CRITICA

PROFESSIONALE IN CHIRURGIA E AREA CRITICA CENTRO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN CHIRURGIA E AREA CRITICA Centro di Simulazione Avanzata La formazione professionale e l aggiornamento in chirurgia e area critica, con lo scopo di

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail fernandadiana@asl8cagliari.it CODICE FISCALE DNIFNN53C53G113U Nazionalità italiana

Dettagli

Istruttori. Corso di formazione. di Simulazione avanzata

Istruttori. Corso di formazione. di Simulazione avanzata Istruttori di Simulazione avanzata Center for Simulation and Continuous Medical Education Scuola di Specializzazione in Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva Centro Europeo per la Medicina delle

Dettagli

ACLS RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE AVANZATA (Corso ACLS) Gaeta, 13..3.2010 14.3. 2010

ACLS RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE AVANZATA (Corso ACLS) Gaeta, 13..3.2010 14.3. 2010 1 Croce Rossa Italiana Comitato Provinciale di Latina Direzione Sanitaria Unità Operativa Didattica Sud Piazza Traniello 19 04024 GAETA (LT) Fax : 0771 465247 - Cell. 334 6407971 Posta elettronica : ecm.crilatina@gmail.com

Dettagli

SIMEUP SIMULAZIONE AVANZATA SULLA GESTIONE DELLE URGENZE RESPIRATORIE. Piano Formativo Nazionale SIMEUP 2015

SIMEUP SIMULAZIONE AVANZATA SULLA GESTIONE DELLE URGENZE RESPIRATORIE. Piano Formativo Nazionale SIMEUP 2015 SIMEUP Società Italiana di Medicina Emergenza Urgenza Pediatrica SIMULAZIONE AVANZATA SULLA GESTIONE DELLE URGENZE RESPIRATORIE TORINO, 3-4 Novembre 2015 CTO di Torino c/o Sala di simulazione - I piano

Dettagli

La formazione Post Base: L esperienza del gruppo A.T.C.N. Italia

La formazione Post Base: L esperienza del gruppo A.T.C.N. Italia La formazione Post Base: L esperienza del gruppo A.T.C.N. Italia C.P.S.I. Gian Luca Vergano S.O.R.E.U. Pianura A.A.T. 118 Pavia A.R.E.U. Regione Lombardia Congresso Regionale S.I.M.E.U. Fondazione I.R.C.C.S.

Dettagli

Educazione Continua in Medicina (E.C.M.)

Educazione Continua in Medicina (E.C.M.) REGIONE PUGLIA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA CONSORIALE POLICLINICO DI BARI Educazione Continua in Medicina (E.C.M.) PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE La Golden Hour nel Trauma Maggiore: percorso clinico-assistenziale

Dettagli

Scuola di riferimento nazionale SIC di chirurgia laparoscopica avanzata. Direttore: Prof. Francesco Corcione

Scuola di riferimento nazionale SIC di chirurgia laparoscopica avanzata. Direttore: Prof. Francesco Corcione AZIENDA OSPEDALIERA DEI COLLI di rilievo nazionale e di alta specializzazione Monaldi - Cotugno - CTO U.O.C. di Chirurgia Generale Centro di Chirurgia Laparoscopica e Robotica Direttore: Prof. Francesco

Dettagli

AND ORGANIZATION8 BOLOGNA. B4 Bologna Tower Hotel EDIZIONE

AND ORGANIZATION8 BOLOGNA. B4 Bologna Tower Hotel EDIZIONE P R O G R A M M A P R E L I M I N A R E TRAUMA: UPDATE AND ORGANIZATION8 EDIZIONE a BOLOGNA 14>15>16 febbraio 2013 B4 Bologna Tower Hotel CON IL PATROCINIO DI Regione Emilia-Romagna* Azienda Unità Sanitaria

Dettagli

EVENTO FORMATIVO RESIDENZIALE: TERAPIA ANTIFUNGINA: CONFRONTO CON GLI ESPERTI N.ECM 106-108711 INFORMAZIONI DI DETTAGLIO SUL PROGRAMMA FORMATIVO

EVENTO FORMATIVO RESIDENZIALE: TERAPIA ANTIFUNGINA: CONFRONTO CON GLI ESPERTI N.ECM 106-108711 INFORMAZIONI DI DETTAGLIO SUL PROGRAMMA FORMATIVO EVENTO FORMATIVO RESIDENZIALE: TERAPIA ANTIFUNGINA: CONFRONTO CON GLI ESPERTI N.ECM 106-108711 INFORMAZIONI DI DETTAGLIO SUL PROGRAMMA FORMATIVO TIPOLOGIA EVENTO E ACCREDITAMENTO Evento Residenziale (RES).

Dettagli

FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI

FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI L Ebit Ter Lazio offre a tutte le aziende della Regione Lazio la possibilità di formare i propri tutor aziendali, adempiendo così all obbligo di legge e conseguendo la certificazione

Dettagli

MEDICO SPEC.TO IN CHIRURGIA D EMERGENZA E/O IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA. Eccellente conoscenza della lingua inglese

MEDICO SPEC.TO IN CHIRURGIA D EMERGENZA E/O IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA. Eccellente conoscenza della lingua inglese MEDICO SPEC.TO IN CHIRURGIA D EMERGENZA E/O IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA Afghanistan, Sierra Leone, Sudan,Cambogia Richiesta la laurea in medicina con specializzazione in chirurgia generale o di emergenza

Dettagli

Eventi ECM 2014.xls N. PARTECIPANTI ORE CORSO SEDE. Firenze 6 60 7 LAMEZIA TERME 6 100 6. San Benedetto del Tronto. Vicenza 6 80 7.

Eventi ECM 2014.xls N. PARTECIPANTI ORE CORSO SEDE. Firenze 6 60 7 LAMEZIA TERME 6 100 6. San Benedetto del Tronto. Vicenza 6 80 7. ORE OBIETTIVO 84237 1 RUOLO DELL ECOGRAFIA IN ANESTESIA E RIANIMAZIONE: BLOCCHI NERVOSI ECOGUIDATI Firenze 6 60 7 CONTENUTI TECNICO-PROFESSIONALI (CONOSCENZE E COMPETENZE) SPECIFICI DI CIASCUNA PROFESSIONE,

Dettagli

Dirigente Medico Tempo Indeterminato

Dirigente Medico Tempo Indeterminato INFORMAZIONI PERSONALI Nome FRANCESCA MARTINELLI Data di nascita 21/02/1972 Qualifica Incarico attuale Numero telefonico Dirigente Medico Tempo Indeterminato TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE

Dettagli

Report Eventi Formativi AMD

Report Eventi Formativi AMD Report Eventi Formativi AMD Titolo Evento Formativo Nuove tecnologie nella cura del diabete di tipo 1 Corso di aggiornamento per medici diabetologi delle Sezioni Regionali AMD Liguria e Toscana Data e

Dettagli

! AREA CLINICA - MANAGERIALE EVENTO RESIDENZIALE ECM. B.L.S.D (sanitari) 25 gennaio 2013. Parco del Mulino - Livorno

! AREA CLINICA - MANAGERIALE EVENTO RESIDENZIALE ECM. B.L.S.D (sanitari) 25 gennaio 2013. Parco del Mulino - Livorno AREA CLINICA - MANAGERIALE EVENTO RESIDENZIALE ECM B.L.S.D (sanitari) 25 gennaio 2013 Parco del Mulino - Livorno PRESENTAZIONE DEL CORSO La finalità generale del corso è quella di acquisire le competenze

Dettagli

Corso La gestione informatica dei documenti

Corso La gestione informatica dei documenti Presidenza del Consiglio dei Ministri SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Programma di Empowerment delle amministrazioni pubbliche del Mezzogiorno Corso La gestione informatica dei documenti

Dettagli

Sicurezza del paziente nelle sale operatorie del PO Nostra Signora della Mercede

Sicurezza del paziente nelle sale operatorie del PO Nostra Signora della Mercede anno 18.05. Pag. 1 di 7 Sommario.1 PREMESSA... 2.2 INTRODUZIONE... 2.3 OBIETTIVO GENERALE... 3.4 OBIETTIVI SPECIFICI... 3.5 DESTINATARI... 3.6 AZIONI E RESPONSABILITÀ... 4.7 TEMPI... 5.8 VALUTAZIONI...

Dettagli

Secondo il Patto per la Salute 2014-2016

Secondo il Patto per la Salute 2014-2016 CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE Standard Generali di Qualità per l Assistenza Ospedaliera Secondo il Patto per la Salute 2014-2016 Bologna, settembre 2015 febbraio 2016 MANAGEMENT & policy making Il Patto

Dettagli

i formazione 2009-2011

i formazione 2009-2011 Piano di formazione 2009-2011 per la formazione di base, professionale e manageriale del personale del Servizio Sanitario Regionale, e del Sistema regionale per l Educazione Continua in Medicina (ECM).

Dettagli

Sede del Corso: Tatì Hotel Via Provinciale Cotignola, 22/5-48022 Lugo (Ra)

Sede del Corso: Tatì Hotel Via Provinciale Cotignola, 22/5-48022 Lugo (Ra) 20-21 aprile 2015 Sede del Corso: Tatì Hotel Via Provinciale Cotignola, 22/5-48022 Lugo (Ra) TOXAID EMERGENZE TOSSICOLOGICHE OBIETTIVI: L obiettivo principale del corso è quello di fornire le conoscenze

Dettagli

FORMAZIONE SANITARIA SPECIALISTICA IN SPAGNA: NUOVI PERCORSI FORMATIVI. Pilar Carbajo Congresso CALASS Granada, 5 settembre 2014

FORMAZIONE SANITARIA SPECIALISTICA IN SPAGNA: NUOVI PERCORSI FORMATIVI. Pilar Carbajo Congresso CALASS Granada, 5 settembre 2014 FORMAZIONE SANITARIA SPECIALISTICA IN SPAGNA: NUOVI PERCORSI FORMATIVI Pilar Carbajo Congresso CALASS Granada, 5 settembre 2014 Formazione dei professionisti della sanità Formazione di base Specializzazione

Dettagli

ESPERIENZA LAVORATIVA

ESPERIENZA LAVORATIVA GALASSO ROSANNA Nato a : Montevarchi (AR), il 20 febbraio 1977 Residente a : Terranuova Bracciolini Prov. Arezzo (solo città) Professione : Infermiera Sede lavorativa: Rianimazione Pediatrica, AOU Meyer

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DI ZENNARO ISABELLA AGGIORNATO AL 2 MARZO 2015 TITOLI CULTURALI GENERALI

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DI ZENNARO ISABELLA AGGIORNATO AL 2 MARZO 2015 TITOLI CULTURALI GENERALI 1 CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DI ZENNARO ISABELLA AGGIORNATO AL 2 MARZO 2015 TITOLI CULTURALI GENERALI Diploma di Maturità Tecnica (1988) Istituto Tecnico Margherita di Savoia di Roma TITOLI PROFESSIONALI

Dettagli

DIRIGENTE MEDICO ASP DI PALERMO Dirigente - U.O.ANESTESIA E RIANIMAZIONE. dipanestesie@asppalermo.org

DIRIGENTE MEDICO ASP DI PALERMO Dirigente - U.O.ANESTESIA E RIANIMAZIONE. dipanestesie@asppalermo.org INFORMAZIONI PERSONALI Nome SFERRUZZA PIERA Data di nascita 17/07/1975 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio DIRIGENTE MEDICO ASP DI PALERMO Dirigente - U.O.ANESTESIA

Dettagli

I BLOCCHI NERVOSI PERIFERICI ECOGUIDATI Corso avanzato

I BLOCCHI NERVOSI PERIFERICI ECOGUIDATI Corso avanzato GP LC AA MC PP PC VA craniale caudale I BLOCCHI NERVOSI PERIFERICI ECOGUIDATI Corso avanzato EDIZIONI 2016 18-20 Gennaio Dipartimento di Medicina Università degli Studi di Padova U.O.C. Istituto di Anestesia

Dettagli

Pediatric Alarm. Intercettamento precoce del peggioramento clinico. C. Bondone, I. Bergese, M.C. Rossi, A. F. Urbino

Pediatric Alarm. Intercettamento precoce del peggioramento clinico. C. Bondone, I. Bergese, M.C. Rossi, A. F. Urbino Pediatric Alarm Intercettamento precoce del peggioramento clinico C. Bondone, I. Bergese, M.C. Rossi, A. F. Urbino Centro di Riferimento SIMEUP Torino, Ospedale Infantile Regina Margherita REGIONE PIEMONTE

Dettagli

Educazione Continua in Medicina (E.C.M.)

Educazione Continua in Medicina (E.C.M.) REGIONE PUGLIA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA CONSORIALE POLICLINICO DI BARI Educazione Continua in Medicina (E.C.M.) EVENTO FORMATIVO GLI EVENTI N.B.C.R.E STRATEGIE E PRIMO SOCCORSO DIRETTORI E RESPONSABILI

Dettagli

Linee di indirizzo regionali per la sicurezza in chirurgia

Linee di indirizzo regionali per la sicurezza in chirurgia Linee di indirizzo regionali per la sicurezza in chirurgia PREMESSA Lo scopo di questo documento è di definire a livello regionale un percorso comune sulla sicurezza degli interventi chirurgici. Le linee

Dettagli

Corso Base di primo. Il Corso Base è suddiviso in otto lezioni frontali sulle materie riguardanti il primo soccorso.

Corso Base di primo. Il Corso Base è suddiviso in otto lezioni frontali sulle materie riguardanti il primo soccorso. Informazioni generali Corso Base di primo soccorso Il corso è articolato in 8 lezioni della durata di 90 minuti ciascuna, per un totale di 10 ore di lezione. Gli otto incontri saranno tenuti da personale

Dettagli

SCHEDA PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA E DI DETTAGLIO (CORSO) RESPONSABILE SCIENTIFICO DEL PROGETTO FORMATIVO ROSARIO SPINA ANDREA ZIPOLI

SCHEDA PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA E DI DETTAGLIO (CORSO) RESPONSABILE SCIENTIFICO DEL PROGETTO FORMATIVO ROSARIO SPINA ANDREA ZIPOLI SCHEDA PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA E DI DETTAGLIO (CORSO) CORSO ACLS ESECUTORE AMERICAN HEART ASSOCIATION 1 RESPONSABILE SCIENTIFICO DEL PROGETTO FORMATIVO ROSARIO SPINA ANDREA ZIPOLI RESPONSABILE DEL

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER I DIRIGENTI DELLE AZIENDE SANITARIE

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER I DIRIGENTI DELLE AZIENDE SANITARIE UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER I DIRIGENTI DELLE AZIENDE SANITARIE La certificazione manageriale 29/07/2014 PREMESSA In diverse realtà sono stati attivati corsi di

Dettagli

Corso teorico pratico di elettrocardiografia

Corso teorico pratico di elettrocardiografia Corso teorico pratico di elettrocardiografia Corso base per l interpretazione dell ECG nella pratica clinica I Edizione Responsabile Scientifico Alfredo De Nardo 30 novembre e 1 Dicembre 2012 Vibo Valentia

Dettagli

3 MARZO 2014 Sede del corso: via G.Amendola 8 70010 Casamassima, Bari

3 MARZO 2014 Sede del corso: via G.Amendola 8 70010 Casamassima, Bari 3 MARZO 2014 Sede del corso: via G.Amendola 8 70010 Casamassima, Bari Presentazione del Corso Heliaime organizza il Corso Teorico/Pratico TOXAID Emergenze Tossicologiche, durante lo svolgimento delle sessioni

Dettagli

Milano. novembre 2011 EUROPEAN PEDIATRIC LIFE SUPPORT. S.A.R.N.eP.I. Ospedale. dei Bambini Buzzi Aula Magna. Italian Resuscitation Council.

Milano. novembre 2011 EUROPEAN PEDIATRIC LIFE SUPPORT. S.A.R.N.eP.I. Ospedale. dei Bambini Buzzi Aula Magna. Italian Resuscitation Council. Milano Ospedale dei Bambini Milano-Buzzi Ospedale dei Bambini Buzzi Aula Magna S.A.R.N.eP.I. Società di Anestesia Rianimazione Neonatale e Pediatrica Italiana Italian Resuscitation Council 25 26 novembre

Dettagli

9 N O V E M B R E 2 0 1 5 SIC - Via Po, 24 - ROMA

9 N O V E M B R E 2 0 1 5 SIC - Via Po, 24 - ROMA 9 N O V E M B R E 2 0 1 5 SIC - Via Po, 24 - ROMA RAZ IONAL E La fibrillazione atriale (FA) nelle sue varie forme (parossistica, persistente, permanente, permanente di lunga durata) si associa ad un significativo

Dettagli

Procedure diagnostico-terapeutiche in Pneumologia:

Procedure diagnostico-terapeutiche in Pneumologia: 7 CORSO ECM PNEUMOTECH Tecnologie applicate alla pneumologia www.pneumotech.it Procedure diagnostico-terapeutiche in Pneumologia: incontri con gli esperti PROGRAMMA PRELIMINARE Merano 26-28 Novembre 2010

Dettagli

Il Project management della

Il Project management della Il Project management della Formazione Cos è un progetto? ❿ E un traguardo da raggiungere attraverso tre vincoli: 1. Tempi 2. Costi 2. 3. Qualità ❿ Il project management è una tecnica che ❿ permette di

Dettagli

La diagnosi istopatologica delle lesioni melanocitarie II edizione

La diagnosi istopatologica delle lesioni melanocitarie II edizione [ Corso Teorico-Pratico] La diagnosi istopatologica delle lesioni melanocitarie II edizione Genova, 14-16 novembre 2012 Con il patrocinio Società Italiana di Anatomia Patologica e Citopatologia Diagnostica

Dettagli

Train the Trainer PISA 27-28 19-20. Responsabile Scientifico Armando Cuttano. novembre 2014. Centro di Formazione e Simulazione Neonatale NINA

Train the Trainer PISA 27-28 19-20. Responsabile Scientifico Armando Cuttano. novembre 2014. Centro di Formazione e Simulazione Neonatale NINA Train the Trainer Responsabile Scientifico Armando Cuttano 27-28 novembre 2014 19-20 febbraio 2015 PISA Centro di Formazione e Simulazione Neonatale NINA A CHI E' RIVOLTO IL CORSO Il corso per formatori

Dettagli

BRONCOSCOPIA IN AREA CRITICA

BRONCOSCOPIA IN AREA CRITICA FACULTY Piero Balbo, Novara Sergio Baldi, Torino Marco Bardessono, Torino Emanuela Barisione, Genova Michela Bezzi, Brescia Caterina Bucca, Torino Pier Aldo Canessa, Sarzana (SP) Gian Luca Casoni, Forlì

Dettagli

MODULO Formazione sul Campo Direzione Professioni Sanitarie

MODULO Formazione sul Campo Direzione Professioni Sanitarie SEZIONE FORMAZIONE E BIBLIOTECA MODULO Formazione sul Campo Direzione Professioni Sanitarie All.2 P2-FORM Titolo: LA RELAZIONE CON IL PAZIENTE E CAREGIVER NELLE TERAPIE INTESIVE APERTE 1^ EDIZIONE TRAINING

Dettagli

DIREZIONE Il Direttore del corso è un Medico o un Infermiere, designato dall Associazione promotrice del corso.

DIREZIONE Il Direttore del corso è un Medico o un Infermiere, designato dall Associazione promotrice del corso. PROTOCOLLO FORMATIVO DEI SOCCORRITORI VOLONTARI DI LIVELLO AVANZATO MODALITA ORGANIZZATIVE DEL CORSO ORGANIZZAZIONE I corsi di formazione sono organizzati dalle Associazioni iscritte nel Registro Regionale

Dettagli

La gestione della crisi: CRM. G. Scagliarini

La gestione della crisi: CRM. G. Scagliarini La gestione della crisi: CRM G. Scagliarini Obiettivi Introdurre concetto di CRM Razionale della Simulazione Cosa hanno in comune aeronautica, anestesia e emergency medicine? Elementi comuni Alta complessità

Dettagli

creative innovation in medical simulation training

creative innovation in medical simulation training creative innovation in medical simulation training Indice Accurate - health and learning Ricerca e sviluppo Partner tecnologici e commerciali Gaumard Scientific Limbs & Things Kb Port Kyoto Kagaku Simulated

Dettagli

Obiettivo formativo: Principi, procedure e strumenti per il governo clinico delle attività sanitarie

Obiettivo formativo: Principi, procedure e strumenti per il governo clinico delle attività sanitarie Mostra Dettagli Obiettivo formativo: Principi, procedure e strumenti per il governo clinico delle attività sanitarie Il sistema sanitario è un sistema complesso in cui interagiscono molteplici fattori

Dettagli

ESAME DI STATO: attuali modalita di svolgimento e competenze core certificate, esperienze a confronto

ESAME DI STATO: attuali modalita di svolgimento e competenze core certificate, esperienze a confronto COMMISSIONE NAZIONALE DEI CORSI DI LAUREA IN INFERMIERISTICA ESAME DI STATO: attuali modalita di svolgimento e competenze core certificate, esperienze a confronto Giornata di Studio Brescia 24 febbraio

Dettagli

new HEpatitis Real-life Academy Milano, 15-19 Aprile 2013 Progetto formativo ECM di preceptorship in Centri Ospedalieri di Eccellenza

new HEpatitis Real-life Academy Milano, 15-19 Aprile 2013 Progetto formativo ECM di preceptorship in Centri Ospedalieri di Eccellenza Milano, 15-19 Aprile 2013 e new immagine urbanfile.it HEpatitis Real-life Academy Progetto formativo ECM di preceptorship in Centri Ospedalieri di Eccellenza Coordinatori scientifici Prof. Massimo Colombo

Dettagli

POLITECNICO di MILANO e FONDAZIONE IREALP Con la collaborazione di ADEU, Advocacy Europe PRESENTANO

POLITECNICO di MILANO e FONDAZIONE IREALP Con la collaborazione di ADEU, Advocacy Europe PRESENTANO POLITECNICO di MILANO e FONDAZIONE IREALP Con la collaborazione di ADEU, Advocacy Europe PRESENTANO MASTER IN ISTITUZIONI EUROPEE E SVILUPPO DELLA PROGETTAZIONE TERRITORIALE EUROPEA PER LA MONTAGNA Gennaio

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE. Ufficio Volontariato, Relazioni Istituzionali e Internazionali SERVIZIO FORMAZIONE

DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE. Ufficio Volontariato, Relazioni Istituzionali e Internazionali SERVIZIO FORMAZIONE DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE Ufficio Volontariato, Relazioni Istituzionali e Internazionali SERVIZIO FORMAZIONE MODELLO DI INTERVENTO FORMATIVO PER ISCRITTI ALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

Dettagli

Resilienza ed educazione alla salute. Teorie e metodologie educative tra cura e prevenzione

Resilienza ed educazione alla salute. Teorie e metodologie educative tra cura e prevenzione Resilienza ed educazione alla salute Teorie e metodologie educative tra cura e prevenzione 21/24 ottobre 2009 1 Presentazione Il tema della resilienza è oggi diventato oggetto di interesse nel lavoro di

Dettagli

LINEE GUIDA ILCOR 2010 Guida ai cambiamenti. Croce Rossa Italiana Gruppo Nazionale Formatori BLSD CRI

LINEE GUIDA ILCOR 2010 Guida ai cambiamenti. Croce Rossa Italiana Gruppo Nazionale Formatori BLSD CRI LINEE GUIDA ILCOR 2010 Guida ai cambiamenti Croce Rossa Italiana Gruppo Nazionale Formatori BLSD CRI LINEE GUIDA ILCOR 2010 Contenuto della presentazione I principali cambiamenti nei protocolli di BLS

Dettagli

Modelli organizzativi e proposte realizzative. LA BREAST UNIT della paziente con patologia mammaria

Modelli organizzativi e proposte realizzative. LA BREAST UNIT della paziente con patologia mammaria Tamara de Lempicka, La dormiente 1931-1932 AOUSassari Azienda Ospedaliero Universitaria Sassari Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale Unità Operativa Chirurgia Generale II Clinica Chirurgica

Dettagli

SOCIETÀ ITALIANA SISTEMI 118 PERUGIA, 21 32 MAGGIO 2009

SOCIETÀ ITALIANA SISTEMI 118 PERUGIA, 21 32 MAGGIO 2009 LA GESTIONE E LA FORMAZIONE DELLE RISORSE IN TEMPI DI EVOLUZIONE DEL SISTEMA COORDINAMENTO REGIONALE ELISOCCORSO PIEMONTE 118 RESPONSABILI MEDICI E COORDINATORI INFERMIERISTICI BASI ELISOCCORSO: ALESSANDRIA

Dettagli

Centro di Simulazione

Centro di Simulazione 5 CORSO GALLURESE DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA Centro di Simulazione P. O. G i ov a n n i Pa o l o I I 5 CORSO GALLURESE DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA P.O. Giovanni Paolo II Centro di Simulazione Si affronteranno

Dettagli

LA COMUNICAZIONE EFFICACE

LA COMUNICAZIONE EFFICACE LA COMUNICAZIONE EFFICACE Corso ECM Formazione a Distanza su piattaforma multimediale interattiva web Obiettivo formativo: Comunicazione efficace, privacy ed il consenso informato Ore di formazione previste:

Dettagli

AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI RISCHIO BASSO

AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI RISCHIO BASSO SICUREZZA AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI RISCHIO BASSO OBIETTIVI Il corso di aggiornamento antincendio rischio basso è destinato agli addetti antincendio che dovranno svolgere tale compito presso aziende

Dettagli

Pag. 1. C.F. e P.I. 08149421003 Iscr. alla C.C.I.A.A.di Roma n 107706

Pag. 1. C.F. e P.I. 08149421003 Iscr. alla C.C.I.A.A.di Roma n 107706 MINERVA SAPIENS S.r.l. Uni personale Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. Sede legale: P.zza dei Navigatori 22/D - Centro di Formazione: P.zza dei Navigatori 8/H - 00147 Roma Tel e Fax: 06.5128484/51600039

Dettagli

60 Crediti ECM 31 crediti FAD cartacea 29 crediti corso RES

60 Crediti ECM 31 crediti FAD cartacea 29 crediti corso RES CCrISP Assistenza al malato chirurgico critico (Cod. Agenas 119-86752) 1 3 dicembre 2014 Gli eventi si terranno presso: TREAT s.r.l. Corso Moncalieri 219 10133 Torino (TO) Il corso, della durata di due

Dettagli

CURRICULUM VITAE GIORGIO BERGESIO

CURRICULUM VITAE GIORGIO BERGESIO CURRICULUM VITAE GIORGIO BERGESIO Informazioni personali: Data nascita: 10 Luglio 1976 Luogo Nascita: Asti Nazionalità: Italiana Codice fiscale: BRGGRG76L10A479O Residenza: Via Carlo Graziani 6 14100 -

Dettagli

ALLEGATOB alla Dgr n. 1515 del 29 ottobre 2015 pag. 1/8

ALLEGATOB alla Dgr n. 1515 del 29 ottobre 2015 pag. 1/8 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOB alla Dgr n. 1515 del 29 ottobre 2015 pag. 1/8 REQUISITI FORMATIVI E PROFESSIONALI PER IL PERSONALE ADDETTO ALL ATTIVITA DI SOCCORSO E TRASPORTO SANITARIO ALLEGATOB

Dettagli

Addestramento pratico su tecniche manuali specifiche del Laboratorio di Emodinamica ed Elettrofisiologia

Addestramento pratico su tecniche manuali specifiche del Laboratorio di Emodinamica ed Elettrofisiologia Addestramento pratico su tecniche manuali specifiche del Laboratorio di Emodinamica ed Elettrofisiologia Informazioni di contesto Nel Laboratorio di Emodinamica/Elettrofisiologia spesso, anche per esigenze

Dettagli

60 Crediti ECM 31 crediti FAD cartacea 29 crediti corso RES

60 Crediti ECM 31 crediti FAD cartacea 29 crediti corso RES CCrISP Assistenza al malato chirurgico critico (Cod. Agenas 119-116583) 23-25 marzo 2015 Gli eventi si terranno presso: TREAT s.r.l. Corso Moncalieri 219 10133 Torino (TO) Il corso, della durata di due

Dettagli

Collaboratore Professionale Sanitario Esperto nella prevenzione e gestione delle infezioni correlate all assistenza in area critica.

Collaboratore Professionale Sanitario Esperto nella prevenzione e gestione delle infezioni correlate all assistenza in area critica. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo LANZARONE SALVATORE Telefono 011 6933445 Cellulare 393 8727518 VIA ILARIO VERNERO 2,10090 ROSTA (TO) E-mail lanzarone.salvatore77@gmail.com

Dettagli

Trapianto di rene e rischio cardiovascolare

Trapianto di rene e rischio cardiovascolare A.O. S. Camillo - Forlanini L.go Forlanini, 1 - Roma Vanvitelli (1653-1736) Rome, Tiber Wiev Trapianto di rene e rischio cardiovascolare Roma, 4-5 Novembre 2010 Presidente del Corso: Prof. Salvatore Di

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F O R M A T O E U R O P E O CARMELLO,ROSA. rosa.carmello@sanita.padova.it

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F O R M A T O E U R O P E O CARMELLO,ROSA. rosa.carmello@sanita.padova.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail CARMELLO,ROSA rosa.carmello@sanita.padova.it Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

Train the Trainer PISA 23-24 18-19. Responsabile Scientifico Armando Cuttano. novembre 2015. Centro di Formazione e Simulazione Neonatale NINA

Train the Trainer PISA 23-24 18-19. Responsabile Scientifico Armando Cuttano. novembre 2015. Centro di Formazione e Simulazione Neonatale NINA Train the Trainer Responsabile Scientifico Armando Cuttano 23-24 novembre 2015 18-19 febbraio 2016 PISA Centro di Formazione e Simulazione Neonatale NINA A CHI E' RIVOLTO IL CORSO Il corso per formatori

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE 2012

RELAZIONE ANNUALE 2012 Regione Toscana Azienda UNITA' SANITARIA LOCALE n.6 di LIVORNO Viale Alfieri,36-57128 LIVORNO U.O. FORMAZIONE RELAZIONE ANNUALE 2012 Eventi programmati 292 Eventi realizzati 286 Percentuale realizzati

Dettagli

Organizzato da ASL n. 5 Spezzino. Direttore Generale Dr. Gianfranco Conzi

Organizzato da ASL n. 5 Spezzino. Direttore Generale Dr. Gianfranco Conzi Organizzato da ASL n. 5 Spezzino Dirett Generale Dr. Gianfranco Conzi S.C. PIANIFICAZIONE E QUALITA ORGANIZZATIVA Dott. Marco Gogioso Dott.ssa Enrica Cantinotti Progetto Formativo Residenziale Aziendale

Dettagli

PSS-D CORSO DI PRIMO SOCCORSO SPORTIVO DEFIBRILLATO PROGRAMMA EDINFORMAZIONIORGANIZZATIVE PSS DELLA FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA

PSS-D CORSO DI PRIMO SOCCORSO SPORTIVO DEFIBRILLATO PROGRAMMA EDINFORMAZIONIORGANIZZATIVE PSS DELLA FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA -D CORSO DI DEFIBRILLATO DELLA PROGRAMMA EDINFORMAZIONIORGANIZZATIVE DM Balduzzi (decreto del Ministro della Salute del 24/04/2013, GU n.169 del 20/07/2013) Art. 5 - Linee guida sulla dotazione e l'utilizzo

Dettagli

Organizzazione e gestione delle Malattie Rare nella Regione Emilia-Romagna: esperienza e prospettive

Organizzazione e gestione delle Malattie Rare nella Regione Emilia-Romagna: esperienza e prospettive Organizzazione e gestione delle Malattie Rare nella Regione Emilia-Romagna: esperienza e prospettive Elisa Rozzi Servizio Presidi Ospedalieri Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Assessorato Politiche

Dettagli

Gestire i gruppi nelle situazioni di crisi e nella complessità

Gestire i gruppi nelle situazioni di crisi e nella complessità Gestire i gruppi nelle situazioni di crisi e nella complessità In Sanità, nelle Organizzazioni, negli Enti, nelle Forze dell Ordine Centro Europeo per la Medicina delle Catastrofi San Marino Excel Montemario,

Dettagli

CORSO DI RIANIMAZIONE NEONATALE PER FORMATORI

CORSO DI RIANIMAZIONE NEONATALE PER FORMATORI CORSO DI RIANIMAZIONE NEONATALE PER FORMATORI Promosso dal Gruppo di Studio di Rianimazione Neonatale NAPOLI 5-6 ottobre 2015 PIANO FORMATIVO SOCIETÀ DI NEONATOLOGIA ITALIANA Provider SIN n. 556 PROMOTORE

Dettagli

CCrISP Assistenza al malato chirurgico critico

CCrISP Assistenza al malato chirurgico critico CCrISP Assistenza al malato chirurgico critico 05-07 maggio 2016 In collaborazione con: Gli eventi si terranno presso: Aule del Centro Formazione in Emergenza c/o Civico Ospedale di Carrara Con il patrocinio

Dettagli

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo 1. Elementi generali Le attività didattiche del Master

Dettagli

PSS-D PROGRAMMA ED INFORMAZIONI ORGANIZZATIVE PSS PRIMO SOCCORSO SPORTIVO FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA. All rights reserved

PSS-D PROGRAMMA ED INFORMAZIONI ORGANIZZATIVE PSS PRIMO SOCCORSO SPORTIVO FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA. All rights reserved PSS-D PROGRAMMA ED INFORMAZIONI ORGANIZZATIVE Corso Primo Soccorso Sportivo (PSS) e Primo Soccorso Sportivo con Defibrillatore (PSS-D) Obiettivo del Corso Elemento distintivo del Corso preparare gli operatori

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Nome KEIM ROBERTO ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) 1985.1988 H. Policlinico di Milano rep. E.VECLA. Allievo interno presso Istituto

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome DEL REGNO SIMONE Indirizzo Telefono cell. az. 3284206123 Fax Lavoro 055 5662559 E-mail s.delregno@meyer.it

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Pagina 1 di 9 Pagina 1 - Curriculum vitae di F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e nome Data e Luogo di nascita Residenza / Domicilio Codice

Dettagli

Primo Soccorso e gestione dell emergenza sanitaria aziendale: aspetti normativi, organizzativi e istruzione teorica e pratica

Primo Soccorso e gestione dell emergenza sanitaria aziendale: aspetti normativi, organizzativi e istruzione teorica e pratica OSPEDALE PEDIATRICO BAMBINO GESU ID. 784 CORSO DI FORMAZIONE Primo Soccorso e gestione dell emergenza sanitaria aziendale: aspetti normativi, organizzativi e istruzione teorica e pratica Destinatari Il

Dettagli

I laboratori simulati: fattori che influenzano l'efficacia formativa

I laboratori simulati: fattori che influenzano l'efficacia formativa CONFERENZA PERMANENTE DELLE CLASSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE COMMISSIONE NAZIONALE DEI CORSI DI LAUREA IN INFERMIERISTICA I laboratori simulati: fattori che influenzano l'efficacia formativa

Dettagli

Scuola di specializzazione in CHIRURGIA PLASTICA, RICOSTRUTTIVA ED ESTETICA.

Scuola di specializzazione in CHIRURGIA PLASTICA, RICOSTRUTTIVA ED ESTETICA. Scuola di specializzazione in CHIRURGIA PLASTICA, RICOSTRUTTIVA ED ESTETICA. La Scuola di specializzazione in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica afferisce all Area Chirurgica Classe delle Chirurgie

Dettagli

SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE AZIENDALE FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO

SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE AZIENDALE FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE AZIENDALE FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI IGIENE E CUREZZA SUL LAVORO AZIENDA BENNI PAOLO ASSETTO E STRUTTURE DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione e Protezione Nomina RSPP:

Dettagli

Cari amici. Giuseppe Martorana

Cari amici. Giuseppe Martorana Cari amici è con grande piacere che vi presento il primo corso di HOLEP rivolto a tutti gli urologi interessati all apprendimento di questa importante metodica endoscopica. Si tratta di una tecnica molto

Dettagli

sharing best practice progetto in tre atti sulla malattia di Parkinson 18-19 settembre 2014 Hotel Parchi del Garda

sharing best practice progetto in tre atti sulla malattia di Parkinson 18-19 settembre 2014 Hotel Parchi del Garda sharing 18-19 settembre 2014 best practice PACENGO DI LAZISE (VR) Hotel Parchi del Garda progetto in tre atti sulla malattia di Parkinson RAZIONALE In passato la malattia di Parkinson veniva considerata

Dettagli

CORSO Basic Life Support con l aggiunta della procedura di defibrillazione (B.L.S. - D.)

CORSO Basic Life Support con l aggiunta della procedura di defibrillazione (B.L.S. - D.) Progetto formativo: CORSO Basic Life Support con l aggiunta della procedura di defibrillazione (B.L.S. - D.) in conformità alla Legge 03 aprile 2001, n. 120 e s.m. HSA ITALIA Handicapped Scuba Association

Dettagli

COMPETENZE PER L INNOVAZIONE E LO SVILUPPO NELL'AREA PERSONALE E ORGANIZZAZIONE

COMPETENZE PER L INNOVAZIONE E LO SVILUPPO NELL'AREA PERSONALE E ORGANIZZAZIONE CORSI IN PARTENZA A GENNAIO 2010 1 COMPETENZE PER L INNOVAZIONE E LO SVILUPPO NELL'AREA PERSONALE E ORGANIZZAZIONE Accrescere le doti manageriali dei partecipanti nella gestione delle risorse umane Trasmettere

Dettagli

La gestione del Rischio Clinico in Valle d Aosta: consolidamento del metodo FMEA

La gestione del Rischio Clinico in Valle d Aosta: consolidamento del metodo FMEA La gestione del Rischio Clinico in Valle d Aosta: consolidamento del metodo FMEA Vuillermin Giuliana Berti Pierluigi Ippolito Rita Azienda USL Regione Valle d Aosta Analisi del contesto L Azienda USL della

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti Allegato al bando di ammissione pubblicato in data 21/04/2015 Art. 1 - Tipologia L Università degli Studi di Pavia attiva per l a.a. 2014/2015, il Master universitario di I livello in Igienista dentale

Dettagli

simulazione ad alta fedeltà rianimazione neonatale in sala parto CORSO PER ESECUTORE NEWS Nuovo Ospedale di Sassuolo - Centro di Simulazione Medica

simulazione ad alta fedeltà rianimazione neonatale in sala parto CORSO PER ESECUTORE NEWS Nuovo Ospedale di Sassuolo - Centro di Simulazione Medica Nuovo Ospedale di Sassuolo - Centro di Simulazione Medica CENTRO DI SIMULAZIONE MEDICA CORSO PER ESECUTORE simulazione ad alta fedeltà rianimazione neonatale in sala parto NEWS 2015 FLORIM Salute&Formazione

Dettagli

con il patrocinio della Società Italiana di Diabetologia SIE - Società Italiana di Endocrinologia SIMI - Società Italiana di Medicina Interna

con il patrocinio della Società Italiana di Diabetologia SIE - Società Italiana di Endocrinologia SIMI - Società Italiana di Medicina Interna CON IL PATROCINIO DI Comune di Vigevano con il patrocinio dell Amministrazione Comunale Comune di Gambolò Comune di Garlasco Comune di Mortara Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pavia Ordine dei

Dettagli

RICERCA E INNOVAZIONE 6

RICERCA E INNOVAZIONE 6 RICERCA E INNOVAZIONE 6 247 248 6.1 CREAZIONE DELLA INFRASTRUTTURA PER RICERCA E INNOVAZIONE Sviluppo della infrastruttura locale Obiettivi: sviluppare la capacità di produrre ricerca e sviluppo e gestire

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza 1 Indice dei corsi 1. La gestione delle emergenze, BLS-D/PBLS-D e disostruzione delle vie aeree. Dedicato

Dettagli