Ora anche i Piccoli. possono Volare

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ora anche i Piccoli. possono Volare"

Transcript

1 Ora anche i Piccoli possono Volare

2 Zenit SGR - Promotore e Gestore del Fondo PMI Zenit SGR è una Società di Gestione del Risparmio indipendente, nata nel 1995, esclusivamente dedicata e specializzata nell Asset e Wealth Management per Clientela Privata e per Investitori Professionali con Asset under Management pari a circa 740 milioni (fine 2014). Zenit SGR vanta un approfondita conoscenza dei mercati obbligazionari ed azionario italiano e consolidate relazioni con il management delle Società oggetto di investimento, principalmente small/medium cap. Negli anni sono state sviluppate collaborazioni e partnership con una pluralità di istituzioni finanziarie, in particolare banche di piccole e medie dimensioni, fortemente radicate sul territorio e con le principali Società di consulenza specializzate sulle PMI italiane. Fondi di investimento SICAV Advisory Gestioni individuali Mandati Istituzionali Indipendenza Professionalità 20 INVESTITORI ISTITUZIONALI 740 mln AuM & ADVISORY 20 ANNI DI STORIA 27 RICONOSCIMENTI DAL 2006 AD OGGI 2

3 Zenit SGR - Indipendenza e Professionalità La Società vanta una consolidata tradizione che la pone tra i precursori dei gestori indipendenti Italiani; autonomia e professionalità nelle scelte d'investimento coniugate ad una totale assenza di conflitti di interesse costituiscono i capisaldi dell'attività gestionale. Indipendenza La SGR è detenuta quasi esclusivamente dal management (90%) con una partecipazione di minoranza di Sara Assicurazioni. La gestione è quindi scevra da qualunque conflitto di interesse e volta solo a massimizzare le perfomance per i propri investitori. Professionalità ZENIT SGR si caratterizza principalmente come gestore attivo che adotta un approccio basato sull'analisi delle principali variabili micro e macroeconomiche e sui fondamentali societari, per creare un valore aggiunto stabile e costante nel tempo per i propri investitori. I settori di eccellenza sono i mercati monetario ed obbligazionario dell area Euro e l azionario Europa, con una forte specializzazione sulle Società a piccola e media capitalizzazione, grazie ad un consolidato processo di analisi ed un qualificato team di gestori ed analisti. L area di assoluta supremazia è l azionario Italia, in particolare il segmento delle Small & Medium Cap, con il Fondo Zenit Mc Pianeta Italia e la SICAV Zenit Multistrategy Stock Picking. 3

4 Progetto MiniBond Italia (PMI) Zenit SGR e ADB, in collaborazione con altri partners istituzionali, attraverso il Fondo PMI intendono agevolare l incontro delle eccellenze imprenditoriali italiane con gli intermediari finanziari e gli investitori professionali, attraverso un veicolo di investimento innovativo e dedicato. Il Fondo Progetto MiniBond Italia, promosso e gestito da Zenit SGR con l advisory di ADB, vuole cogliere le opportunità offerte da una nuova asset class capace di offrire interessanti prospettive di rendimento e strategica per il sostegno del sistema economico italiano. Il Fondo mobiliare chiuso di diritto italiano riservato ad investitori qualificati (Banche, Fondi Pensione, Casse di Previdenza, Compagnie di Assicurazione, Fondi di Fondi, Fondazioni, Confidi, etc.) investe prevalentemente in titoli di debito emessi da Società italiane di piccole e medie dimensioni ammesse alla negoziazione sul segmento ExtraMOT PRO di Borsa Italiana. Progetto MiniBond Italia crede e punta sulla capacità e la qualità imprenditoriale del Paese, offrendo alle PMI italiane d eccellenza un canale di finanziamento complementare al credito bancario. 4

5 Progetto MiniBond Italia - Il Fondo Obiettivo raccolta: 100 milioni Chiusura raccolta: 31 luglio 2015 Overview Tipologia: Fondo Alternativo Chiuso di Diritto Italiano (FIA), riservato ad Investitori Professionali Oggetto d investimento: minibond e cambiali finanziarie Chiusura periodo di investimento: 31/12/2017 Durata del fondo: 31/12/2021 con eventuale grace period (18mesi) Target di raccolta: 100 mln Attuale raccolta: 32,5 mln Portafoglio Valore aggiunto Duration: <= 5 anni Investimenti: 15/20 emissioni Valore nominale di emissione: 1 < 35 mln NAV: trimestrale Distribuzione dividenti: annuale. 20 anni di esperienza sul mercato finanziario, con particolare expertise sulle PMI italiane Team dedicato composto da 3 risorse, coordinato direttamente dall AD della SGR Advisor del fondo specializzato in emissioni minibond di supporto al team di investimento Advisory Board di elevato standing, composta da professionisti di comprovata esperienza e dai rappresentanti dei 3 principali quotisti Supporto del Comitato Strategico e dell unità Risk Management della SGR nella definizione dell Asset Allocation e nel monitoraggio del rischio di portafoglio 5

6 Progetto MiniBond Italia - Criteri di investimento Industries Use of Proceeds Requisiti minimi Specifiche dei titoli Limite di concentrazione Scaglioni su singola emissione Non vi sono preclusioni, salvo settori non etici, bancario e pubblica amministrazione Crescita domestica ed estera. Il rifinanziamento del debito o la ristrutturazione del passivo può essere presa in considerazione quale quota-parte dell operazione ma non quale unico risultato Società italiane non quotate (in misura prevalente) Fatturato > 2 mln (no micro-imprese) Ultimo bilancio certificato (revisore legale o società di revisione) Quotazione su ExtraMOT PRO (almeno 75% patrimonio del Fondo) Rating minimo MINIBOND: B della classifica CRIF o equivalente agenzia ESMA (no requisito per cambiali finanziarie) Seniority: Senior Secured/Unsecured Cedole: Fisse/Variabili - Semestrali/annuali Repayment: Bullet/Amortizing Minibond: max 7% patrimonio su singola emissione Cambiali Finanziarie: max 10% patrimonio su singola emissione Cambiali Finanziarie Minibond Scaglione % investibile Scaglione % investibile % % % % % % > % > % 6

7 Progetto MiniBond Italia - Attuali investitori nel Fondo Durante i suoi venti anni di attività, Zenit SGR ha lavorato fianco a fianco con una pluralità di istituzioni finanziarie italiane, sviluppando partnership con Banche, Assicurazioni, SIM, Fondazioni e Casse di risparmio attive su tutto il territorio nazionale. Tale network costituisce il nucleo del Fondo Progetto MiniBond Italia, operativo dal novembre 2014 con una dote di sottoscrizioni iniziali pari a circa 32,5 mln di Euro (nella tabella la suddivisione per tipologia di investitore). CATEGORIA INVESTITORE N % SOTTOSCRITTA NORD CENTRO SUD Banche del territorio 8 33,5% 75% 25% Assicurazioni 3 17,1% 100% Casse di Previdenza 1 12,4% 100% Confidi 1 10% 100% Fondazioni 2 10,8% 50% 50% Società di gestione 1 7,7% 100% Investitori professionali 3 8,5% 100% % 60,7% 39,3% 7

8 Progetto MiniBond Italia - Portafoglio attuale Liquidità Soggetti coinvolti Strumento Scadenza Rendimento Stima Investimento Banca 1 Dep. Vincolato 3 mesi 0,6% Banca 2 Dep. Vincolato 3 mesi 0,6% Banca 3 Dep. a vista 1% Mercato Primario Emittente Strumento Seniority Size Scadenza Repayment Cedola Rating quotazione ESSEPI Minibond unsecured /2020 Ammortizing 5.4% Cerved B 1.2 ExtraMOT PRO Mercato Secondario Emittente Strumento Seniority Size Scadenza Repayment Cedola Rating quotazione RIGONI DI ASIAGO Minibond unsecured /2019 Bullet 5.64 % Cerved A 3.1 ExtraMOT PRO 8

9 Progetto MiniBond Italia - I soggetti coinvolti ADVISOR DEL FONDO Opera una prima scrematura dei potenziali emittenti, redigendo in collaborazione con il Team di Investimento, una proposta di investimento per l Advisory Board. ADVISORY BOARD Esprime un parere preliminare sulla proposta di investimento evidenziando eventuali ulteriori aree di analisi ed approfondimento. Screening Report Parere preventivo TEAM DI INVESTIMENTO Sulla base delle risultanze dell attività di screening vengono effettuate le opportune due diligence, gli approfondimenti richiesti e viene strutturata l emissione. Investment Team Report RATING AGENCY Rilascia un rating solicited/unsolicited, preliminare e vincolante per l investimento (Rating minimo richiesto dal Fondo: B scala Crif). RISK MANAGER Verifica limiti di concentrazione e monitora la rischiosità complessiva del portafoglio. CDA ZENIT SGR Delibera investimento da parte del CdA di Zenit SGR Rating Controllo Limiti Delibera 9

10 Progetto MiniBond Italia - Team di Investimento Amministratore Delegato Marco Rosati Opera nel settore della gestione del risparmio dal 1985, inizialmente presso la Sogestim SpA e successivamente presso il Gruppo FIDA in posizioni di crescente responsabilità, con la qualifica finale di direttore gestioni mobiliari. Nel 1994, insieme ad alcuni soci, dà vita al Gruppo PFM/Zenit. Responsabile Fondo Progetto Minibond Italia Giovanni Scrofani Dopo una laurea in Economia e commercio ed un MBA in Bocconi, acquisisce esperienza come revisore contabile presso Ernst&Young. CFO di una Società quotata (Mondo Home Enterteiment) nel periodo , seguono varie esperienze di advisory e di ristrutturazioni aziendali, fino ad assumere il ruolo di CEO presso Sanya Srl, nel In Zenit SGR si occupa di analisi finanziaria/amministrativa e due diligence dei potenziali emittenti di Minibond. Analista Roberta Spina Laureata in Economia Aziendale e Management presso l Università L. Bocconi, ha preso parte a due Exchange Programs presso la University of Western Australia e la Koç University di Istanbul. Seguono due esperienze di stage curriculari presso gli uffici milanesi di Ernst&Young ed Accenture. Attualmente impegnata a completare il corso di laurea specialistico in Administration, Finance and Control presso la stessa Università Bocconi. Risk Controller Marco Bonifacio Laureato in Economia e Commercio presso l Università L. Bocconi, lavora presso Zenit SGR da oltre quindici anni, avendo ricoperto nel tempo vari ruoli gestionali e di controllo con competenze che spaziano dall'analisi macroeconomica e di mercato, all'analisi quantitativa e di bilancio, alla gestione dei rischi finanziari e operativi. 10

11 Progetto MiniBond Italia - Team di Advisory (ADB) Head of Advisory Mario Bottero: Laurea a pieni voti in Economia e direzione delle imprese a Torino, dopo un'esperienza nell'area finanza di una primaria banca del territorio, nel 2012 entra in ADB - Analisi Dati Borsa S.p.A. come Financial Analyst occupandosi di analisi fondamentale. Nel 2013, si unisce al Team di Corporate Finance per curare la prima emissione italiana di corporate bond da parte di una PMI. Nell area di Debt Capital Markets si occupa di origination ed execution. Analyst Carlo Bonetto: Laurea in Economia presso l Università degli Studi di Torino seguita da un training in Financial Modelling presso il Sole 24 Ore. Lavora come stagista presso uno studio di Dottori Commercialisti e svolge due internship di cui una in Inghilterra. Segue un esperienza lavorativa in SC Johnson Italia ed in 3H Partners (2013). Nel 2014 entra in ADB come Financial Analyst nel Team di Corporate Finance dedicato agli emittenti obbligazionari. 11

12 Progetto MiniBond Italia - Advisory Board (1/2) Membro Indipendente Fabio Massimo Cacciatori Laureato in Economia presso l Università degli Studi di Torino, dal 1988 segue progetti di consulenza per numerose aziende italiane, gestendo ed attuando ristrutturazioni, concorrendo alla definizione e alla realizzazione dei piani strategici di sviluppo aziendale. Nominato Amministratore Delegato di A&G Management Consulting, ha elaborato e contribuito a gestire il risanamento e la ristrutturazione del gruppo Versace e di Finpiemonte partecipazioni. Membro Indipendente Gianfilippo Cuneo Laurea in Economia presso l Università di Genova, ricercatore della Banca dei Regolamenti Internazionali; nel 1963 frequenta il Master s Degree alla University of Pittsburgh. Entra in McKinsey a New York nel 1965, lavorando successivamente a Parigi e poi in Italia dove contribuisce all apertura dell ufficio italiano, di cui diventa partner e direttore. Lasciata la consulenza nel 1989, fonda la Cuneo e Associati, successivamente in joint venture con Bain. Nel 1993 è uno dei fondatori di Investitori Associati, contribuendo all acquisizione, lo sviluppo e la vendita di Panini, SEAT e Lottomatica. Nel 2004 costituisce il primo Fondo mezzanino italiano (Italian Mezzanine). Nel 2005 fonda Synergo SGR che oggi gestisce fondi di Private Equity per 1,3 miliardi di asset under management. Ha ricoperto vari incarichi in commissioni ministeriali, collabora con diverse testate giornalistiche ed è autore di diversi libri di management. Membro Indipendente Paolo Gibello Ribatto Presidente di Deloitte & Touche SpA, di cui ha ricoperto la carica di Amministratore Delegato dal 2004 al 2009, è inoltre responsabile del settore Mid Market. Partner dal 1996, nel corso degli oltre 28 anni di attività ha maturato una rilevante esperienza professionale nell ambito della revisione contabile di bilanci bancari, compagnie assicurative, Società finanziarie e fondi comuni di investimento, nonché di Società italiane industriali di medie dimensioni. Pubblicista su tematiche di bilancio e di controllo interno, è stato membro della commissione intermediari finanziari di Assirevi. Dottore Commercialista, è iscritto al Registro Nazionale dei Revisori Contabili. 12

13 Progetto MiniBond Italia - Advisory Board (2/2) Membro Quotista Marco Giuseppe Barbero Laureato in legge all'università di Torino, inizia la sua carriera nel 1995 presso Banca CRT, maturando esperienza nella rete ed operando dal 1998 per il Servizio Legale della Banca, presso le sedi di Ivrea, Aosta e Milano. Entra in Unicredit nel 2005 come membro del team di realizzazione del modello di servizio dedicato ai Confidi, presso la Direzione Generale di Bologna. Dal 2008, presso la Direzione Commerciale segue lo sviluppo dei prodotti di innovazione con i Confidi a livello nazionale. Nel 2011 viene nominato Direttore Generale di Cofiter. Membro Quotista Guido Rizzi Ha conseguito la Laurea in Economia e Commercio presso l Università di Torino nel Entra a far parte del Gruppo Reale Mutua Assicurazioni nel 1988, dove svolge l attività lavorativa ricoprendo diversi incarichi. In Reale Mutua è stato responsabile dell Ufficio Titoli, della Tesoreria e dell Ufficio Contabilità Finanziaria. Sempre in Reale Mutua nel 2010 ha assunto la responsabilità dell Ufficio Partecipazioni e Finanza, presidiando con tale incarico sia il portafoglio strategico delle partecipazioni del Gruppo Reale, sia il portafoglio mobiliare gestito. Dal 2012 è Direttore Finanza presso Banca Reale. Nell ambito di tale incarico è responsabile del portafoglio di proprietà della Banca, della Tesoreria e gestisce in delega i portafogli mobiliari delle Società del Gruppo Reale Mutua Italia. Membro Quotista Davide Zanon Laureato in Medicina Veterinaria presso l Università degli Studi di Parma, consegue l abilitazione all esercizio professione nel 1987 istituendo nel 1988 l Ambulatorio Veterinario Piave di Treviso, di cui è contitolare e Direttore Sanitario. Negli anni ricopre vari ruoli all interno del Consiglio dei Medici Veterinari della Provincia, in cui è oggi impegnato in qualità di membro del Collegio dei Revisori dei Conti. Presidente Regionale ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani ), siede nel Consiglio Regionale di CONF PROFESSIONI e nei CdA di Veterinari Editori ed EDIL PARKING. Dal 1991 è delegato per la Provincia di Treviso presso ENPAV (Ente Nazionale Previdenza Assistenza Veterinari) ricoprendo da giugno 2012 la carica di Consigliere di Amministrazione. 13

14 Progetto MiniBond Italia - Fasi Processo di Investimento Pre-screening Screening Due Diligence emittente Strutturazione emissione Decisione di Investimento Soggetti coinvolti: Team di Investimento Finalità: Verifica rispetto requisiti minimi del potenziale emittente Output: NDA con Advisor dell Emittente Soggetti coinvolti: Team di Investimento - Team di Advisory - Advisory Board Finalità: Analisi autonoma della Società e del suo posizionamento strategico Output: Screening Report Soggetti coinvolti: Team di Investimento Finalità: Valutazione sulla capacità dell emittente di rimborsare il prestito obbligazionario Output: Investment Team Report Soggetti coinvolti: Team di Investimento - Team di Advisory Finalità: Perfezionamento delle specifiche dell emissione valutazione del profilo rischio/rendimento Output: Investment Team Report Soggetti coinvolti: Consiglio di Amministrazione Finalità: Valutazione della coerenza dell investimento con il posizionamento strategico del Fondo Output: Delibera di Investimento 14

15 Progetto MiniBond Italia - Scheda Prodotto DENOMINAZIONE E TIPOLOGIA SOCIETÀ DI GESTIONE ADVISOR BANCA DEPOSITARIA SOCIETÀ DI REVISIONE AGENZIA DI RATING DURATA DEL FONDO PATRIMONIO TARGET TEMPISTICA SOTTOSCRIZIONE IMPEGNI Progetto MiniBond Italia - Fondo mobiliare chiuso di diritto italiano riservato agli investitori qualificati. Zenit SGR S.p.A. ADB S.p.A. BNP Paribas PriceWaterhouseCoopers CRIF; Cerved 6 anni+18 mesi (grace period) 100 Milioni. Soglia prevista per avvio operatività 30 Milioni. Primo periodo di sottoscrizione pari a 18 mesi; al raggiungimento dell importo minimo del Fondo la SGR potrà procede al richiamo degli impegni e all avvio dell attività di investimento. CLASSI DI QUOTE Classe A; Classe B. Importo minimo di sottoscrizione: Classe A 2,5 Milioni; Classe B VALORE DELLA QUOTA DISTRIBUZIONE DEI PROVENTI COMMISSIONI DI GESTIONE COMMISSIONI DI ADVISORY 0,35% , periodicità di calcolo trimestrale. E prevista la distribuzione annuale dei proventi effettivamente realizzati, deliberata dal CDA. Classe A - 0,80%; Classe B - 1,20% (del totale richiamato) COMMISSIONI DI PERFORMANCE (AL TERMINE DELLA DURATA DEL FONDO) Classe A - 10% differenza positiva tra rendimento effettivo e tasso pari al doppio del rendimento Btp a 5 anni; Classe B - 12% differenza positiva tra rendimento effettivo e tasso pari al doppio del rendimento Btp a 5 anni. 15

16 Progetto MiniBond Italia - Limiti agli Investimenti PORTAFOGLIO CARATTERISTICHE DELL EMITTENTE LIMITI AGLI INVESTIMENTI % NAV % DI SOTTOSCRIZIONE DEL MINIBOND CAMBIALI FINANZIARIE RATING SIZE COVENANTS USE OF PROCEEDS Il Fondo investe in MiniBond per i quali sia stata richiesta l ammissione alla quotazione e, con il limite del 25% del patrimonio, in obbligazioni che non abbiano richiesto l ammissione alla quotazione e Cambiali Finanziarie. Il Fondo investe in obbligazioni senior secured/unsecured. PMI Italiane (come definite dalla Commissione Europea) con le seguenti caratteristiche: evidenti prospettive di crescita e sviluppo, che consentano flussi di cassa adeguati alla sostenibilità dell azienda e al rimborso del prestito, nonché ai relativi flussi cedolari; assoggettamento dell ultimo bilancio a revisione contabile; esclusione dell investimento nei seguenti settori: pornografia, armi, tabacco, gioco d azzardo. max 7% singola emissione e 10% del totale delle emissioni per i MiniBond; max 10% singola emissione e 10% del totale delle emissioni per le Cambiali Finanziarie; max 25% per singolo settore merceologico; max. 100% sull ammontare totale dell emissione fino a 3 milioni; max 50% sull ulteriore importo dell emissione compreso tra i 3 e i 5 milioni; max 30% sull ulteriore importo dell emissione compreso tra i 5 e i 10 milioni; max 20% sull ulteriore importo dell emissione superiore ai 10 milioni. max 100% sull ammontare totale dell emissione fino a 3 milioni; max 70% sull ulteriore importo dell emissione compreso tra i 3 e i 5 milioni; max 50 % sull ulteriore importo dell emissione compreso tra i 5 e i 10 milioni; max 20% sull ulteriore importo dell emissione superiore ai 10 milioni. Emittenti con rating non inferiore a B secondo la scala CRIF o altra certificata ESMA al momento dell acquisto (in caso di assenza di un rating solicited la SGR incaricherà la propria Agenzia di Rating). Emissioni superiori a 1 mln e inferiori a 35 per i MiniBond e Cambiali Finanziarie. Le obbligazioni dovranno prevedere i seguenti covenants: Market Standard, Change of Control, Pari Passu, Negative Pledge, Cross Default, Limiti distribuzione di dividendi. Investimenti/Espansione/Rifinanziamento (no restructuring) Il Fondo preferirà obbligazioni il cui scopo sia di investimento/espansione/crescita sia per linee interne che per linee esterne. Le operazioni di rifinanziamento/riposizionamento della struttura del debito lungo la curva saranno prese in considerazione se coperte da adeguate garanzie (reali,privilegi speciali, pegni, MCC, SACE). 16

17 Progetto MiniBond Italia - Ricerca accademica e Modelli ZENIT SGR è da sempre attenta alla ricerca. Nel 2013, la Società ha sponsorizzato uno studio condotto dal laboratorio di Private Equity della SDA Bocconi, per indagare in modo approfondito i principali aspetti del mercato dei MiniBond, con focus sul trade off costo-rendimento. La ricerca ha prodotto una modellistica proprietaria utilizzata per la costruzione del portafoglio di investimenti del Fondo. Modellistiche proprietarie Rating Pricing Definizione di un modello di rating degli emittenti, al fine di assegnare una Probabilità di Default (PD) da impiegare quale misura della rischiosità dell investimento Impiego della PD dell emittente al fine di definire un range di rendimento da assumere quale benchmark per l emissione 17

18 Progetto MiniBond Italia - Garanzia diretta Zenit si è già accreditata quale SGR presso il Fondo Centrale di Garanzia e valuterà caso per caso il ricorso a questa forma di garanzia. E operativa una partnership con un operatore specializzato per gestire in outsourcing le attività propedeutiche a mantenere valida nel tempo la garanzia eventualmente richiesta Verranno garantite solo le emissioni effettuate da PMI italiane che non superino determinati requisiti in termini di ricavi, attivo e numero di dipendenti. Garantibile Valore massimo garantibile per singolo emittente = Costi 1% dell importo garantito a carico del Fondo 18

19 Progetto MiniBond Italia - per Casa Oz Zenit SGR introducendo un assoluta novità nel nascente mercato MiniBond, sceglie di devolvere una quota delle proprie commissioni all Associazione Casa Oz 19

20 Progetto MiniBond Italia - Contatti Via Privata Maria Teresa, , Milano Tel Follow Zenit SGR: Il presente documento vi è stato consegnato unicamente per fini informativi e non può essere riprodotto né distribuito, direttamente o indirettamente, a nessun altra persona ovvero pubblicato, in tutto o in parte, per nessuno scopo, senza specifica autorizzazione di ZENIT SGR SpA. Le informazioni contenute nel presente documento sono basate su fonti ritenute attendibili. Anche se ZENIT SGR SpA intraprende ogni ragionevole sforzo per ottenere informazioni da fonti che ritiene essere affidabili, essa non ne garantisce la completezza, accuratezza od esattezza. Lo scopo del presente documento è soltanto quello di fornire un informazione aggiornata ed il più possibile accurata. Il presente documento non è, e non può essere inteso, come un offerta, od una sollecitazione ad acquistare, sottoscrivere o vendere prodotti o strumenti finanziari, ovvero ad effettuare una qualsiasi operazione avente ad oggetto tali prodotti o strumenti. ZENIT SGR SpA non garantisce alcun specifico risultato in merito alle informazioni contenute nel presente documento, e non assume alcuna responsabilità in ordine all esito delle operazioni consigliate o ai risultati dalle stesse prodotte. Ogni decisione di investimento/disinvestimento è di esclusiva competenza del soggetto che riceve eventuali informazioni. Pertanto, nessuna responsabilità potrà insorgere a carico di ZENIT SGR SpA e/o dell autore del presente documento, per eventuali perdite, danni o minori guadagni che il soggetto utilizzatore dovesse subire a seguito dell esecuzione delle operazioni effettuate sulla base delle informazioni contenute nel presente documento. Le stime ed opinioni espresse possono essere soggette a cambiamenti senza preavviso. 20

Fondo Progetto MiniBond Italia

Fondo Progetto MiniBond Italia Workshop Gli investitori incontrano le imprese --- Giovanni Scrofani Responsabile Fondo Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 Chi siamo Zenit SGR - Promotore e gestore Zenit SGR è una Società di Gestione

Dettagli

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana Fondo Minibond Fondo Zenit Minibond Fondo obbligazionario per investire nello sviluppo delle PMI italiane La finanza italiana al servizio dell economia italiana -Zenit SGR, i nostri valori INDIPENDENTI

Dettagli

Indice DAL PRIMO MINIBOND ITALIANO AL FONDO PROGETTO MINIBOND ITALIA: IL RUOLO 1 DI ADVISOR DI ADB

Indice DAL PRIMO MINIBOND ITALIANO AL FONDO PROGETTO MINIBOND ITALIA: IL RUOLO 1 DI ADVISOR DI ADB Indice DAL PRIMO MINIBOND ITALIANO AL FONDO PROGETTO MINIBOND ITALIA: IL RUOLO 1 DI ADVISOR DI ADB Chi siamo Consulenza di Investimento ADB Analisi Dati Borsa mette a disposizione dei suoi Clienti il know-how

Dettagli

Analisi e valutazione del rischio di credito delle obbligazioni corporate

Analisi e valutazione del rischio di credito delle obbligazioni corporate Analisi e valutazione del rischio di credito delle obbligazioni corporate MiniBond e Rischi di Credito Mario Bottero MiniBond Specialist Milano, 11 Giugno 2014 Analisi e valutazione del rischio di credito

Dettagli

Come e perché investire nei Minibond

Come e perché investire nei Minibond Come e perché investire nei Minibond 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 Il mercato dei capitali in ITALIA 180% Capitalizzazione mercato azionario (%PIL) 35,0% Incidenza dei prestiti

Dettagli

Fondo Progetto MiniBond Italia Ora anche i Piccoli possono Volare

Fondo Progetto MiniBond Italia Ora anche i Piccoli possono Volare Fondo Progetto MiniBond Italia Ora anche i Piccoli possono Volare ZenitSGR -Promotoree Gestoredel FondoPMI Zenit SGR è una Società di Gestione del Risparmio indipendente, nata nel 1995 e specializzata

Dettagli

MINI BOND Un nuovo strumento per finanziare la crescita delle Aziende

MINI BOND Un nuovo strumento per finanziare la crescita delle Aziende MINI BOND Un nuovo strumento per finanziare la crescita delle Aziende LO SCENARIO MINI BOND Il Decreto Sviluppo ed il Decreto Sviluppo bis del 2012, hanno introdotto importanti novità a favore delle società

Dettagli

EUREGIO MINIBOND. --- Florian Schwienbacher. Workshop Gli investitori incontrano le imprese. Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 EUREGIO MINIBOND

EUREGIO MINIBOND. --- Florian Schwienbacher. Workshop Gli investitori incontrano le imprese. Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 EUREGIO MINIBOND Workshop Gli investitori incontrano le imprese --- Florian Schwienbacher Euregio Minibond managed by PensPlan Invest SGR arranged and advised by PRADER BANK Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 Chi siamo

Dettagli

Agenda. Chi siamo. I nostri servizi. Contatti. Pag. 2. 1.1 Società, valori di fondo e approccio. 1.2 Partner. Pag. 3. 2.1 Aree di attività. Pag.

Agenda. Chi siamo. I nostri servizi. Contatti. Pag. 2. 1.1 Società, valori di fondo e approccio. 1.2 Partner. Pag. 3. 2.1 Aree di attività. Pag. Agenda Chi siamo 1.1 Società, valori di fondo e approccio 1.2 Partner Pag. 2 Pag. 3 I nostri servizi 2.1 Aree di attività 2.2 Servizi Pag. 4 Pag. 5 Contatti 3.1 Contatti Pag. 8 1 Chi siamo 1.1 Società,

Dettagli

Indagine sugli strumenti fiscali e finanziari a sostegno della crescita

Indagine sugli strumenti fiscali e finanziari a sostegno della crescita Indagine sugli strumenti fiscali e finanziari a sostegno della crescita Camera dei Deputati VI Commissione Finanze Audizione del Direttore Generale Pianificazione, Immobiliare e Diversificate Gruppo Unipol

Dettagli

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano strategico di investimento e di risk budgeting art. 4.3 e art. 7.4 del Regolamento per la

Dettagli

Vademecum per l emissione di minibond. In collaborazione con

Vademecum per l emissione di minibond. In collaborazione con Vademecum per l emissione di minibond In collaborazione con Perchè un crescente numero di PMI sceglie il minibond? Accedere ad un canale di finanziamento extra bancario totalmente nuovo Nessuna diluizione

Dettagli

I MiniBond come nuovo strumento di finanziamento alle imprese

I MiniBond come nuovo strumento di finanziamento alle imprese I MiniBond come nuovo strumento di finanziamento alle imprese Cuneo - 25 Novembre 2014 ADB Analisi Dati Borsa SpA Consulenza di Investimento Clienti Analisi Dati Borsa SpA è una società di consulenza in

Dettagli

Ver Capital SGR: Overview

Ver Capital SGR: Overview 1 Ver Capital SGR: Overview Ver Capital è una Società di Gestione del Risparmio (SGR), autorizzata da Banca d Italia nel 2005, è: Indipendente Focalizzata Il Management Team è l azionista di maggioranza

Dettagli

AIFI. Il mercato dei fondi di private debt. Confindustria Genova Club Finanza 2015. Vittoria Perazzo Ufficio Tax&Legal e Affari Istituzionali - AIFI

AIFI. Il mercato dei fondi di private debt. Confindustria Genova Club Finanza 2015. Vittoria Perazzo Ufficio Tax&Legal e Affari Istituzionali - AIFI AIFI Imprese e finanza: idee per la ripresa a confronto Confindustria Genova Club Finanza 2015 Il mercato dei fondi di private debt Vittoria Perazzo Ufficio Tax&Legal e Affari Istituzionali - AIFI Genova,

Dettagli

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana Fondo Minibond Fondo Zenit Minibond Fondo obbligazionario per investire nello sviluppo delle PMI italiane La finanza italiana al servizio dell economia italiana - Sommario I Partners Il Network Le nostre

Dettagli

MINIBOND: NUOVA FINANZA PER LE PMI

MINIBOND: NUOVA FINANZA PER LE PMI MINIBOND: NUOVA FINANZA PER LE PMI A cura della Dott.ssa Paola D'Angelo Manager, BP&A Finance and Business Consulting E-mail: paoladangelo@bpeassociati.it Ufficio: +39.0734.281411 Mobile: +39.393.1706394

Dettagli

Pillole Informative. I minibond La novità normativa

Pillole Informative. I minibond La novità normativa Pillole Informative I minibond La novità normativa I minibond. La novità normativa Il decreto Destinazione Italia, completa il percorso del Decreto Sviluppo sul tema degli strumenti finanziari a favore

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

Fondi aperti Caratteri

Fondi aperti Caratteri Fondi aperti Caratteri Patrimonio variabile Quota valorizzata giornalmente in base al net asset value (Nav) Investimento in valori mobiliari prevalentemente quotati Divieti e limiti all attività d investimento

Dettagli

21 Ottobre 2014. Gli attori della finanza Andrea Nascè

21 Ottobre 2014. Gli attori della finanza Andrea Nascè 21 Ottobre 2014 Gli attori della finanza Andrea Nascè Argomenti Classificazione degli attori e mappa ideale degli attori Focus su: 1. L investimento ad opera dei 2. Il finanziamento ad opera delle IMPRESE

Dettagli

Il Gruppo Consultinvest

Il Gruppo Consultinvest Il Gruppo Consultinvest viene fondato nel 1988 per iniziativa di operatori qualificati del settore finanziario e di imprenditori modenesi attualmente presenti attivamente nella compagine sociale. Nel 2001

Dettagli

La fusione tra servizio e qualità

La fusione tra servizio e qualità La fusione tra servizio e qualità esperienza e competenza Banca Aletti è dal 2001 il polo di sviluppo delle attività finanziarie del Gruppo Banco Popolare. All attività di Private Banking si affiancano

Dettagli

Advam 1 Corporate Bonds Italy

Advam 1 Corporate Bonds Italy LOGO FONDO Workshop Gli investitori incontrano le imprese --- Emanuele Facile Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 Chi siamo Siamo un gruppo di professionisti con esperienza più che ventennale nella finanza

Dettagli

RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO

RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO Roma, 28 giugno 2013 Luigi Tommasini Senior Partner Funds-of-Funds CONTENUTO Il Fondo Italiano di Investimento: fatti e

Dettagli

Focus sulla finanza della PMI: Linee guida per una corretta strutturazione della provvista Confindustria Genova, 13 giugno 2013

Focus sulla finanza della PMI: Linee guida per una corretta strutturazione della provvista Confindustria Genova, 13 giugno 2013 Focus sulla finanza della PMI: Linee guida per una corretta strutturazione della provvista Confindustria Genova, 13 giugno 2013 Leonardo Frigiolini - AD Unicasim SpA Piazza De Ferrari, 2 - Genova info@unicasim.it

Dettagli

Mini bond: alternativa alla crisi. Blasio & Partners Avvocati

Mini bond: alternativa alla crisi. Blasio & Partners Avvocati Mini bond: alternativa alla crisi delle PMI Il mercato italiano La dipendenza del tessuto produttivo italiano dal sistema bancario è significativamente più alta rispetto agli altri paesi europei, tanto

Dettagli

I MINIBOND NUOVI STRUMENTI FINANZIARI PER LO SVILUPPO DELLE PMI

I MINIBOND NUOVI STRUMENTI FINANZIARI PER LO SVILUPPO DELLE PMI I MINIBOND NUOVI STRUMENTI FINANZIARI PER LO SVILUPPO DELLE PMI Indice Premessa situazione del mercato creditizio Contesto Normativo Minibond Cosa sono Vantaggi svantaggi Il mercato dei minibond Processo

Dettagli

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento Sezione Terza I Fondi comuni di investimento 369. Nella valutazione dei beni del fondo comune di investimento, il valore degli strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni su mercati regolamentati è

Dettagli

Il Contributo della Previdenza alla Crescita Economica del Paese

Il Contributo della Previdenza alla Crescita Economica del Paese Il Contributo della Previdenza alla Crescita Economica del Paese Michele Boccia Responsabile Istituzionali Italia Eurizon Capital Sgr Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital SA e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

In I t n roduz u i z o i ne n e ai MINI BOND

In I t n roduz u i z o i ne n e ai MINI BOND Introduzione ai MINI BOND AGENDA Mini bond: una nuova opportunità per le imprese Mini bond: inquadramento normativo, definizione, caratteristiche e beneficiari Motivazioni all emissione Vantaggi e svantaggi

Dettagli

FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE CHIUSO RISERVATO AD INVESTITORI QUALIFICATI PROGETTO MINIBOND ITALIA

FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE CHIUSO RISERVATO AD INVESTITORI QUALIFICATI PROGETTO MINIBOND ITALIA FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE CHIUSO RISERVATO AD INVESTITORI QUALIFICATI PROGETTO MINIBOND ITALIA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ZENIT SGR S.p.A. Società sottoposta all attività di direzione

Dettagli

Presentazione della Società

Presentazione della Società Presentazione della Società Chi siamo PEP&CFC appartiene al Gruppo Dafisa Holdings Capital Finance Group Limited, ed è stata istituita quale società specializzata nella consulenza in materia finanziaria

Dettagli

CARTELLA STAMPA. Ottobre 2013. Chi Siamo La Storia Obiettivi integrazione industriale L Offerta di ADVAM Partners SGR Management Contatti

CARTELLA STAMPA. Ottobre 2013. Chi Siamo La Storia Obiettivi integrazione industriale L Offerta di ADVAM Partners SGR Management Contatti CARTELLA STAMPA Ottobre 2013 IR Top Consulting Media Relations & Financial Communication Via C. Cantù, 1 Milano Domenico Gentile, Antonio Buozzi Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 d.gentile@irtop.com ufficiostampa@irtop.com

Dettagli

Fondi aperti Caratteri

Fondi aperti Caratteri Fondi aperti Caratteri Patrimonio variabile Quota valorizzata giornalmente in base al net asset value (Nav) Investimento in valori mobiliari prevalentemente quotati Divieti e limiti all attività d investimento

Dettagli

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 LA SOSTITUZIONE DELLA SOCIETÀ GESTORE A partire dal 3 giugno

Dettagli

Portafoglio Invesco a cedola Profilo "dinamico"

Portafoglio Invesco a cedola Profilo dinamico Portafoglio Invesco a cedola Profilo "dinamico" Questo documento è riservato per i Clienti Professionali/Investitori Qualificati e/o Soggetti Collocatori in Italia e non per i clienti finali. È vietata

Dettagli

DEFENDER. Presentazione comparto

DEFENDER. Presentazione comparto DEFENDER Presentazione comparto Filosofia INVESTIRE NEI MERCATI FINANZIARI PRINCIPALMENTE EUROPEI GENERARE RENDIMENTI ASSOLUTI E STABILI NEL TEMPO ATTRAVERSO UNA GESTIONE STRATEGICA E TATTICA DELL ESPOSIZIONE

Dettagli

ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE

ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE MINI BOND ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE CONTESTO DI RIFERIMENTO Nelle imprese italiane sono sovente riscontrabili bassi livelli di patrimonializzazione. Questo fenomeno porta quasi sempre a una

Dettagli

INVESTMENT ADVISORY. Consulenza personalizzata per Investitori Privati

INVESTMENT ADVISORY. Consulenza personalizzata per Investitori Privati INVESTMENT ADVISORY Consulenza personalizzata per Investitori Privati Novembre 2015 ADB Analisi Dati Borsa SpA ADB - Analisi Dati Borsa SpA è una società di Consulenza in materia di Investimenti, fondata

Dettagli

info Prodotto Eurizon GP Unica Facile A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon GP Unica Facile A chi si rivolge Eurizon Eurizon è il Servizio di Gestione di Portafogli di Eurizon Capital SGR dove l investitore può scegliere tra due Componenti differenziate su tre dimensioni: classi di attività finanziarie (azioni,

Dettagli

Ordine DCEC PD-4/06/2014 Cambiali finanziarie, Mini-bond ed Equity Crowdfunding: istruzioni per l uso (Parte 1)

Ordine DCEC PD-4/06/2014 Cambiali finanziarie, Mini-bond ed Equity Crowdfunding: istruzioni per l uso (Parte 1) Ordine DCEC PD-4/06/2014 Cambiali finanziarie, Mini-bond ed Equity Crowdfunding: istruzioni per l uso (Parte 1) Il mercato EXTRAMOT-PRO Il ruolo del professionista DOTT. PIERLUIGI RIELLO SOMMARIO LE DIMENSIONI

Dettagli

Indice. Una considerazione conclusiva. Universo investibile Rappresentazione sintetica del processo Livelli valutativi. Solidità Rischio insolvenza

Indice. Una considerazione conclusiva. Universo investibile Rappresentazione sintetica del processo Livelli valutativi. Solidità Rischio insolvenza EUREGIO MINIBOND Indice PensPlan Invest SGR Key terms del Fondo Attuali investitori Portafoglio del Fondo Breakdown del portafoglio Indici economico finanziari degli emittenti in portafoglio Processo di

Dettagli

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014 Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017 Milano, 25.03.2014 Agenda I Profilo del Gruppo II Dinamica delle attività III Risultati di esercizio al 31.12.2013

Dettagli

Workshop Gli investitori incontrano le imprese. --- Gabriele Casati ANTARES AZ I. Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 ANTARES AZ I

Workshop Gli investitori incontrano le imprese. --- Gabriele Casati ANTARES AZ I. Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 ANTARES AZ I Workshop Gli investitori incontrano le imprese --- Gabriele Casati Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 Chi siamo Antares AZ I è un fondo d investimento mobiliare chiuso riservato a Investitori Qualificati

Dettagli

Fondi Demetra. Progetto Private Equity nel settore agro-alimentare

Fondi Demetra. Progetto Private Equity nel settore agro-alimentare Fondi Demetra Progetto Private Equity nel settore agro-alimentare Agenda 1.1 Lo scenario di riferimento 1.2 La Società di Gestione 1.3 La Governance della SGR 1.4 Il Fondo Demetra Demetra: dea greca del

Dettagli

Azimut Global Counseling. Iacopo Corradi

Azimut Global Counseling. Iacopo Corradi Azimut Global Counseling Iacopo Corradi IL GRUPPO AZIMUT Azimut è la più grande realtà finanziaria indipendente attiva da oltre 20 anni nel mercato del risparmio gestito in Italia e quotata alla Borsa

Dettagli

Agenda. "MINI GREEN BOND" in Italia, un nuovo canale di finanziamento. 1. Il Credito alle Imprese ed il Funding Gap

Agenda. MINI GREEN BOND in Italia, un nuovo canale di finanziamento. 1. Il Credito alle Imprese ed il Funding Gap "MINI GREEN BOND" in Italia, un nuovo canale di finanziamento Eugenio de Blasio Milano, 9 maggio 2014 Agenda 1. Il Credito alle Imprese ed il Funding Gap 2. I Mini Bond ed il segmento ExtraMOT PRO: un

Dettagli

- Advisory per Fondi - Segnali Obbligazioni - Segnali Fondi - Formazione - Advisory Minibond

- Advisory per Fondi - Segnali Obbligazioni - Segnali Fondi - Formazione - Advisory Minibond - Advisory per Fondi - Segnali Obbligazioni - Segnali Fondi - Formazione - Advisory Minibond - Lupotto & Partners si propone come advisor per fondi di investimento, comparti di sicav, fondi assicurativi

Dettagli

MINIBOND Il mercato dei capitali si apre alle PMI

MINIBOND Il mercato dei capitali si apre alle PMI MINIBOND Il mercato dei capitali si apre alle PMI Catania - 30 Maggio 2014 ADB Analisi Dati Borsa Consulenza di Investimento Attiva a Torino dal 1985, ADB offre alla propria selezionata Clientela servizi

Dettagli

SISTEMA SYMPHONIA REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL GESTITI DA SYMPHONIA SGR

SISTEMA SYMPHONIA REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL GESTITI DA SYMPHONIA SGR REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL SISTEMA SYMPHONIA GESTITI DA SYMPHONIA SGR validità 1 gennio 2012 TESTO A FRONTE PER CONFRONTO VARIAZIONI REGOLAMENTARI

Dettagli

A) Scheda identificativa

A) Scheda identificativa Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 01 marzo 2009 Il presente

Dettagli

MINI BOND NUOVA FINANZA ALLE IMPRESE

MINI BOND NUOVA FINANZA ALLE IMPRESE 2 Indice Background Il Decreto Sviluppo 2012 ha introdotto una serie di provvedimenti studiati su misura per le PMI non quotate: Cambiali Finanziarie : strumento di funding a breve termine; MiniBond (obbligazioni)

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE I dati e le informazioni riportati sono aggiornati al 31 dicembre 2006. 1 di 8 La SGR è dotata di una funzione di Risk Management

Dettagli

Sostenibilità e gestione finanziaria nelle casse di previdenza: esperienze a confronto

Sostenibilità e gestione finanziaria nelle casse di previdenza: esperienze a confronto Sostenibilità e gestione finanziaria nelle casse di previdenza: esperienze a confronto Il punto di vista dell asset manager Michele Boccia Responsabile Clientela Istituzionale Eurizon Capital SGR Milano,

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Forex Coupon 2017-6 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Forex Coupon 2017-6 A chi si rivolge info Prodotto Investment Solutions by Epsilon è il nuovo Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, istituito da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR.

Dettagli

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 maggio 2012.

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 maggio 2012. Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 2 maggio 2012. . A)

Dettagli

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012.

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012. Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012. . A)

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO DELLA FONDAZIONE PESCARABRUZZO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO DELLA FONDAZIONE PESCARABRUZZO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO DELLA FONDAZIONE PESCARABRUZZO Approvato dal Comitato di Indirizzo nella seduta del 20 marzo 2015 Sommario TITOLO I - PREMESSE... 3 1. Ambito di applicazione...

Dettagli

APE Ainvest Private Equity

APE Ainvest Private Equity APE Ainvest Private Equity Overview sulla società Pag. 2 La mission e le caratteristiche distintive Pag. 2 Le attività Pag. 2 Il management e il track record Pag. 3 La storia Pag. 4 I clienti Pag. 5 CHI

Dettagli

IL RISPARMIO DEGLI ITALIANI È AL

IL RISPARMIO DEGLI ITALIANI È AL IL RISPARMIO DEGLI ITALIANI È AL SOSTEGNO DELLA CRESCITA? S I R I N G R A Z I A P E R L A C O L L A B O R A Z I O N E 2 7 G E N N A I O 2 0 1 4 C O R S O C O N C O R D I A 1 M I L A N O Programma Apertura

Dettagli

Attività dello Specialista

Attività dello Specialista Attività dello Specialista Massimo Turcato Responsabile Equity Capital Markets e Advisory Banca Akros Palermo, 15 novembre 2007 MISSIONE E PRINCIPI COSTITUTIVI DEL MAC Missione Principi costitutivi 1 Forte

Dettagli

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO TopLegal Roma, 23 settembre 2010 Il progetto Nel mese di dicembre 2009, su iniziativa

Dettagli

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO Roberto Del Giudice Firenze, 10 febbraio 2014 Il progetto Si tratta del più grande fondo italiano di capitale per lo sviluppo, costituito per dare impulso alla crescita

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO MOBILIARE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO MOBILIARE REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO MOBILIARE INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione Ambito di applicazione 1 TITOLO I PRINCIPI GENERALI Art. 2 - Finalità del processo di gestione del patrimonio

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

MAP Global Partners. Mergers - Acquisitions - Private Equity

MAP Global Partners. Mergers - Acquisitions - Private Equity MAP Global Partners Mergers - Acquisitions - Private Equity Overview Società di consulenza finanziaria indipendente con una forte connotazione internazionale Competenze e valori dei propri partner maturati

Dettagli

MINI BOND: PROFILI LEGALI E REGOLAMENTARI

MINI BOND: PROFILI LEGALI E REGOLAMENTARI S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO INTERMEDIARI E IMPRESA-UNA NUOVA FORMA DI FINANZIAMENTO: IL «MINI BOND» MINI BOND: PROFILI LEGALI E REGOLAMENTARI NUNZIA MELACCIO Commissione Banche e Intermediari

Dettagli

La Mission di UBI Pramerica

La Mission di UBI Pramerica La Mission di UBI Pramerica è quella di creare valore, integrando le competenze locali con un esperienza globale, per proteggere e incrementare la ricchezza dei propri clienti. Chi è UBI Pramerica Presente

Dettagli

L offerta di Borsa Italiana per le PMI

L offerta di Borsa Italiana per le PMI L offerta di Borsa Italiana per le PMI Paola Fico Responsabile Regolamentazione Emittenti quotati Borsa Italiana London Stock Exchange Group Convegno di studi Università di Macerata 14 Novembre 2014 I

Dettagli

COMPANY PROFILE. AINVEST srl. Una overview sulla società Pag. 2. La mission e le caratteristiche distintive Pag. 2. Le attività Pag.

COMPANY PROFILE. AINVEST srl. Una overview sulla società Pag. 2. La mission e le caratteristiche distintive Pag. 2. Le attività Pag. COMPANY PROFILE AINVEST srl Una overview sulla società Pag. 2 La mission e le caratteristiche distintive Pag. 2 Le attività Pag. 3 Il management e il track record Pag. 4 La storia Pag. 6 I clienti Pag.

Dettagli

CORPORATE FINANCE. Consulenza di Investimento dal 1985

CORPORATE FINANCE. Consulenza di Investimento dal 1985 CORPORATE FINANCE Consulenza di Investimento dal 1985 ADB Analisi Dati Borsa SpA ADB - Analisi Dati Borsa SpA è una società di Consulenza in materia di Investimenti, fondata nel 1985 a Torino. Offre servizi

Dettagli

CEDOLARMENTE UNA SELEZIONE DI PRODOTTI CHE PREVEDE LA DISTRIBUZIONE DI UNA CEDOLA OGNI 3 MESI. REGOLARMENTE.

CEDOLARMENTE UNA SELEZIONE DI PRODOTTI CHE PREVEDE LA DISTRIBUZIONE DI UNA CEDOLA OGNI 3 MESI. REGOLARMENTE. CEDOLARMENTE UNA SELEZIONE DI PRODOTTI CHE PREVEDE LA DISTRIBUZIONE DI UNA CEDOLA OGNI MESI. REGOLARMENTE. PERCHÉ UN INVESTIMENTO CHE POSSA GENERARE UN FLUSSO CEDOLARE LE SOLUZIONI DI UBI SICAV Nell attuale

Dettagli

Presentazione istituzionale

Presentazione istituzionale Presentazione istituzionale 2014 Sponsor: www.sdabocconi.it/privateequity OBIETTIVI Nell ottica di creare valore e di supportare l attività degli operatori, il centro si occupa di produrre studi e ricerche

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

indipendenza e professionalità per i vostri investimenti

indipendenza e professionalità per i vostri investimenti indipendenza e professionalità INDIPENDENZA E PROFESSIONALITÀ Z ZENIT SGR è una Società di Gestione del Risparmio esclusivamente dedicata e specializzata nell asset management sia per la clientela privata

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO DELLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO DELLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO DELLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA Approvato dal Collegio di Indirizzo In data 21 dicembre 2015 AMBITO DI APPLICAZIONE TITOLO I PRINCIPI GENERALI

Dettagli

Anthilia Orange e Anthilia Yellow

Anthilia Orange e Anthilia Yellow Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 4 Luglio 2012 Anthilia Orange e Anthilia Yellow Anthilia Orange: FdF High Yield & Emerging Markets Debt, volatilità target 7% Data di lancio Tipologia investimento

Dettagli

SELEZIONE FIA PRIVATE DEBT OTTOBRE 2015. QUESTIONARIO - RfP

SELEZIONE FIA PRIVATE DEBT OTTOBRE 2015. QUESTIONARIO - RfP Requisiti di partecipazione Per FIA si intende lo OICR in fase raccolta che viene proposto. Per GEFIA (di seguito per brevità SOCIETA o GEFIA) si intende il soggetto che ha costituito e gestirà il FIA.

Dettagli

BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile. Ottobre 2015

BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile. Ottobre 2015 BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile Ottobre 2015 2 L impegno di BNP Paribas Investment Partners In un mondo in transizione, essere una Società di gestione leader comporta

Dettagli

Road show imprese per crescere

Road show imprese per crescere Road show imprese per crescere Il nuovo rapporto tra banca e cliente per evolvere Napoli, 27 aprile 2016 Finanza d Impresa e M&A Indice 1 Finanza d Impresa e cliente corporate: una collaborazione win-win

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO INDICE Art. 1 Ambito di applicazione TITOLO I PRINCIPI GENERALI Art. 2 Finalità del processo di gestione del patrimonio Art. 3 Fondo stabilizzazione erogazioni

Dettagli

Il rating: come valutare le imprese. Mauro Alfonso Head of Rating Agency

Il rating: come valutare le imprese. Mauro Alfonso Head of Rating Agency Il rating: come valutare le imprese Mauro Alfonso Head of Rating Agency Agenda Il rating Cosa fare per ottenere un rating A cosa può servire un rating 2 Cosa è un rating Il rating è un opinione sulle capacità

Dettagli

FIRST CAPITAL 2.0 RISULTATI 2013 E PIANO STRATEGICO 2014-2017. Milano, 3 aprile 2014

FIRST CAPITAL 2.0 RISULTATI 2013 E PIANO STRATEGICO 2014-2017. Milano, 3 aprile 2014 FIRST CAPITAL 2.0 RISULTATI 2013 E PIANO STRATEGICO 2014-2017 Milano, 3 aprile 2014 FIRST CAPITAL OGGI (1/2) First Capital è un operatore italiano specializzato in Private Investment in Public Equity (

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge info Prodotto è il nuovo Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

Fondo di Fondi Bilanciato Flessibile Una proposta gestionale concreta al continuo cambiamento dei mercati finanziari globali AMPIA DIVERSIFICAZIONE

Fondo di Fondi Bilanciato Flessibile Una proposta gestionale concreta al continuo cambiamento dei mercati finanziari globali AMPIA DIVERSIFICAZIONE Fondo di Fondi Bilanciato Flessibile Una proposta gestionale concreta al continuo cambiamento dei mercati finanziari globali MOMENTUM METODOLOGIE QUANTITATIVE INVESTIMENTO OICR AMPIA DIVERSIFICAZIONE ASSET

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

PROFILO SOCIETARIO - Giugno 2014

PROFILO SOCIETARIO - Giugno 2014 PROFILO SOCIETARIO - Giugno 2014 ADVISORY Pafinberg Srl predispone e fornisce soluzioni finanziarie personalizzate su specifiche esigenze del cliente, che richiedono il concorso di molteplici competenze

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro Anima Riserva Globale

Dettagli

BPER INTERNATIONAL SICAV

BPER INTERNATIONAL SICAV BPER INTERNATIONAL SICAV OPEN SELECTION Comparti a profilo di rischio controllato > COSA È UNA SICAV La Sicav è una società per azioni a capitale variabile avente per oggetto l investimento collettivo

Dettagli

Comitato Tecnico Assofondipensione. 4 giugno 2012

Comitato Tecnico Assofondipensione. 4 giugno 2012 Comitato Tecnico Assofondipensione «Disposizioni sulla politica di investimento» 4 giugno 2012 1 Gestione finanziaria nei fondi pensione Normativa e modello operativo ante Deliberazione Covip 16/03/2012;

Dettagli

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più importanti banche del Paese (In Italia: 5.809 sportelli, 11,4 mln.

Dettagli

La nostra società. I nostri campi di specializzazione sono:

La nostra società. I nostri campi di specializzazione sono: ap equity asset allocation interest rate options risk management alth management dcf advisory etc value at risk commodities rrencies hedging covered bond benchmark fed funds fair value igation alternative

Dettagli

P.Cappugi. Gli investimenti locali dei Fondi Pensione Territoriali in Europa Venezia, 8 Ottobre 2010

P.Cappugi. Gli investimenti locali dei Fondi Pensione Territoriali in Europa Venezia, 8 Ottobre 2010 P.Cappugi Gli investimenti locali dei Fondi Pensione Territoriali in Europa Venezia, 8 Ottobre 2010 1 Indice Parte 1 Parte 2 Premessa Modello di business e organizzazione commerciale del Gruppo Banca Esperia

Dettagli

MUZINICH ITALIAN PRIVATE DEBT

MUZINICH ITALIAN PRIVATE DEBT Workshop Gli investitori incontrano le imprese --- Valeria Lattuada MUZINICH ITALIAN PRIVATE DEBT Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 Chi siamo Muzinich & Co. è una società di asset management istituzionale

Dettagli

un possibile modello per finanziare le imprese con il risparmio privato

un possibile modello per finanziare le imprese con il risparmio privato un possibile modello per finanziare le imprese con il risparmio privato Andrea Crovetto Luglio 2013 1. Andrea CROVETTO Direttore Generale di Banca Finnat. 8 anni di esperienza di capital markets in Citibank

Dettagli

Giuseppe Rovani Direttore Generale

Giuseppe Rovani Direttore Generale In 40 anni di attività nel private banking, abbiamo consolidato una profonda esperienza nei servizi di investimento ad elevato valore aggiunto, orientati al controllo del rischio ed alla personalizzazione.

Dettagli