Giovani Medici protagonisti in Sanità. Sindacato Medici Italiani

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Giovani Medici protagonisti in Sanità. Sindacato Medici Italiani"

Transcript

1 PER UN EVOLUZIONE SPECIFICO-SPECIALISTICA SPECIALISTICA DELLA FORMAZIONE POST LAUREA IN MEDICINA GENERALE Responsabile Nazionale SMI in Formazione Specifica in MG Osservatorio Nazionale Formazione in MG

2 Formazione come insieme di attività didattiche tese a preparare una persona a svolgere un attività o una professione

3 PRE LAUREA SAPERE -SAPER FARE POST LAUREA SAPERE - SAPER FARE

4 Modello pedagogico : DOCENTE-CENTRICO cosa quanto come e quando deciso dal docente Modello andragogico: DISCENTE CENTRICO contratto di apprendimento adulti = learners soggetti in apprendimento

5 Non possiamo insegnare direttamente ad un altra persona, POST LAUREA SAPERE SAPER FARE possiamo solo STIMOLARE l APPRENDIMENTO del DISCENTE

6 Modello andragogico: DISCENTE CENTRICO contratto di apprendimento adulti = learners soggetti in apprendimento Processo di acquisizione di conoscenze e capacità attraverso lo studio l esperienza e l insegnamento

7 Saper apprendere è diventata una necessità ineluttabile per tutti (lavoratori professionisti i studenti ti insegnanti) in quest epoca moderna in cui la scienza e la tecnica si evolvono con una velocità tale da rendere obsoleto in poco tempo qualsiasi ciclo di studi o di attività

8 FORMAZIONE MEDICA RISPOSTA BISOGNI DI SALUTE MEDICO PAZIENTE

9 FORMAZIONE del MMG RISPOSTA BISOGNI DI SALUTE MEDICO DI BASE MEDICO DI MEDICINA GENERALE / DI FAMIGLIA

10 FORMAZIONE POSTLAUREA RISPOSTA BISOGNI DI SALUTE MEDICO DI BASE CORSI DI SPECIALIZZAZIONE UNIVERSITARIITARI MEDICI SPECIALISTI

11 FORMAZIONE POST LAUREA RISPOSTA BISOGNI DI SALUTE MEDICO DI BASE CORSO DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MG NON UNIVERSITARIO MEDICO DI MEDICINA GENERALE / DI FAMIGLIA

12 FORMAZIONE POST LAUREA RISPOSTA BISOGNI DI SALUTE MEDICO DI BASE CORSO DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MG NON UNIVERSITARIO MEDICO DI MEDICINA GENERALE / DI FAMIGLIA 1 PASSO UNIFORME QUALITA DELLA FORMAZIONE

13 FORMAZIONE del MEDICO CHIRURGO MODELLO ANDRAGOGICO DISCENTE-CENTRICOCENTRICO UNITA DI MISURA CORSO DI LAUREA CFU Credito Formativo Universitario 1 CFU = 25 h apprendimento discente CORSO DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MG MODELLO PEDAGOGICO ORE DI LEZIONE GIORNI MESI FREQUENZA CORSI DI SPECIALIZZAZIONE CFU Credito Formativo Universitario 1 CFU = 25 h apprendimento discente

14 FORMAZIONE del MEDICO CHIRURGO MODELLO ANDRAGOGICO DISCENTE-CENTRICOCENTRICO UNITA DI MISURA CORSO DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MG MODELLO PEDAGOGICO ORE DI LEZIONE GIORNI MESI FREQUENZA SISTEMA NON DIALOGANTE NON EFFICACE MISURA DELL APPRENDIMENTO

15 L Osservatorio nazionale sulla formazione in medicina generale è stato istituito con decreto ministeriale 15 ottobre L'Osservatorio nazionale, previa ricognizione delle diverse esperienze di insegnamento della medicina generale, dovrà proporre una ipotesi di riforma del settore, che permetta di conseguire le seguenti finalità: indicazione dei contenuti relativi ai crediti formativi di medicina generale da acquisire durante il Corso di laurea in na e Chirurgia, fermo restando il rispetto dell'autonomia universitaria definizione degli obiettivi formativi dei corsi di formazione specifica in medicina generale, garantendone l'omogeneità sul territorio nazionale definizione di modelli organizzativi condivisi ed omogenei dei corsi di formazione specifica in medicina generale criteri di accreditamento dei medici di medicina generale che svolgono funzioni di docenza e di tutor nell'insegnamento della medicina generale sia nell'ambito del Corso di laurea in na e Chirurgia che nei corsi di formazione specifica

16 LA FORMAZIONE PRELAUREA IN MG SITUAZIONE ATTUALE : Insegnamento a pelle di Leopardo nelle Facoltà Italiane con notevoli differenze da Regione a Regione, da Università ità ad Università ità, come ADE (Attività Didattica Elettiva ) facoltativa. NOSTRE PROPOSTE: a)l insegnamento della na generale/di Famiglia nel corso di Laurea in na e Chirurgia deve diventare una Unità Didattica Obbligatoria b)non si può continuare ad abilitare all esercizio della professione di medico chirurgo con attività iniziale prevalente (circa 40% dei neolaureati)nell ambito della medicina di famiglia (sostituzione di mmg, ex guardia medica Continuità assistenziale), laureati in na e Chirurgia che non abbiano ricevuto Crediti Formativi nella Disciplina na Generale / di Famiglia c) i docenti della disciplina na generale /di Famiglia non possono che essere medici di medicina generale/di famiglia, selezionati secondo criteri oggettivi e condivisi LA FORMAZIONE IN MEDICINA GENERALE ISTITUZIONALIZZARE LA FORMAZIONE PRELAUREA PER L EVOLUZIONE : SPECIFICA > SPECIALISTICA

17 LAVORI IN CORSO ALL OSSERVATORIO NAZIONALE SULLA FORMAZIONE IN MG L Osservatorio ha iniziato i lavori in primavera, e, dopo solo quattro mesi di incontri, possiamo dire di aver portato a buon fine il primo punto. indicazione dei contenuti relativi ai crediti formativi di medicina generale da acquisire durante il Corso di laurea in na e Chirurgia, fermo restando il rispetto dell'autonomia universitaria Riteniamo che sia un risultato importante perché per la prima volta si istituzionalizza l insegnamento della disciplina medicina generale/di famiglia nel Corso di laurea in medicina e chirurgia

18 FORMAZIONE del MEDICO CHIRURGO MODELLO ANDRAGOGICO DISCENTE-CENTRICOCENTRICO UNITA DI MISURA CFU CORSO DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MG MODELLO PEDAGOGICO ORE DI LEZIONE GIORNI MESI FREQUENZA SISTEMA NON DIALOGANTE NON EFFICACE MISURA DELL APPRENDIMENTO

19 LA FORMAZIONE SPECIFICA IN MG NOSTRE PROPOSTE a)uniformita DEL PERCORSO FORMATIVO POSTLAUREA SPECIFICO MG -UNIFORMITA OFFERTA DIDATTICA DEI CENTRI REGIONALI DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MG -SUPERAMENTO DELLA SUDDIVISIONE IN ORE DI ATTIVITA TEORICHE ED ORE DI ATTIVITA PRATICHE CON LA INTRODUZIONE DEL SISTEMA DEI CREDITI FORMATIVI (CF) E ATTIVITA PROFESSIONALIZZANTI -INTRODUZIONE DELLA VALUTAZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO E DELL ESITO FINALE ANCHE AI FINI DEI PUNTEGGI VALIDI PER LE GRADUATORIE

20

21 MODELLO ANDRAGOGICO DISCENTE-CENTRICO CENTRICO CHE STIMOLA l APPRENDIMENTO del DISCENTE CFU

22 1 PASSO UNIFORME QUALITA DELLA FORMAZIONE MEDICO DI BASE CF TRIENNIO DI FORMAZIONE 180 SPECIFICA IN MG NON UNIVERSITARIO 2 BIENNIO DI SPECIALIZZAZIONE MEDICINA DI FAMIGLIA /DI CURE PRIMARIE /DI COMUNITA UNIVERSITARIO MEDICO DI MEDICINA GENERALE / DI FAMIGLIA SPECIALISTA IN MEDICINA DI FAMIGLIA E DI COMUNITA CF CF Dr Pietrino i Forfori

23 1 PASSO UNIFORME QUALITA DELLA FORMAZIONE MEDICO DI BASE TRIENNIO DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MG NON UNIVERSITARIO 3 2 BIENNIO DI SPECIALIZZAZIONE MEDICINA DI FAMIGLIA /DI CURE PRIMARIE / COMUNITA UNIVERSITARIO 180 CF MEDICO DI MEDICINA GENERALE / DI FAMIGLIA SPECIALISTA IN MEDICINA DI FAMIGLIA E DI COMUNITA 120 CF 300 CF MASTER UNIVERSITARIO IN MEDICINA GENERALE???

24 1 PASSO UNIFORME QUALITA DELLA FORMAZIONE MEDICO DI BASE TRIENNIO DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MG NON UNIVERSITARIO 3 2 BIENNIO DI SPECIALIZZAZIONE MASTER MEDICINA DI FAMIGLIA /DI IN MEDICINA COMUNITA GENERALE UNIVERSITARIO UNIVERSITARIO 60??? CF 180 CF MEDICO DI MEDICINA GENERALE / DI FAMIGLIA 240 CF SPECIALISTA IN MEDICINA DI FAMIGLIA E DI COMUNITA

25 2 PASSO ADEGUAMENTO ECONOMICO MASTER UNIVERSITARIO IN MEDICINA GENERALE??? RETTA ANNUALE 3000 PUNTEGGIO PER GRADUATORIE?

26 2 PASSO ADEGUAMENTO ECONOMICO MASTER UNIVERSITARIO IN MEDICINA GENERALE RETTA ANNUALE 3000 PUNTEGGIO PER GRADUATORIE?

27 2 PASSO ADEGUAMENTO ECONOMICO MEDICO DI BASE TRIENNIO DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MG NON UNIVERSITARIO 3 2 BIENNIO DI SPECIALIZZAZIONE MASTER UNIVERSITARIO MEDICINA DI FAMIGLIA /DI IN MEDICINA COMUNITA GENERALE UNIVERSITARIO??? 28800,00 VS 57600, VS

28 MASTER UNIVERSITARIO IN MEDICINA GENERALE Destinatari Laureati in na e Chirurgia interessati all approfondimento approfondimento della na Generale che abbiano già ottenuto il Diploma abilitativo Regionale in na Generale o che esercitano la professione di medico di na Generale da almeno dieci anni. Il corso è a numero chiuso per un massimo di 40 partecipanti. Sbocchi professionali Il Master acquisisce la sua spendibilità nei confronti dei suoi potenziali destinatari, sia per un percorso di completamento delle conoscenze e competenze acquisite nel triennio precedente, sia per lo svolgimento di attività didattiche nell ambito della Scuola Regionale e del Corso di Laurea in na. Programma Il percorso garantisce l acquisizione di 60 CFU così suddivisi: 35 CFU di formazione teorica 15 CFU di tirocinio e laboratori didattici 10 CFU per lo sviluppo della tesi finale È prevista la frequenza di un fine settimana al mese. La formula modulare e part-time rende compatibile l impegno del Master con attività e responsabilità professionali.

29 180 MEDICO DI BASE TRIENNIO DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MG NON UNIVERSITARIO 2 PASSO ADEGUAMENTO ECONOMICO CF BIENNIO DI SPECIALIZZAZIONE MEDICINA DI FAMIGLIA /DI CURE PRIMARIE /DI COMUNITA UNIVERSITARIO 120 M E /D M CF CONTRATTO DI FORMAZIONE SPECIFICO-SPECIALISTICA IN MEDICINA GENERALE

30 2 PASSO ADEGUAMENTO ECONOMICO BORSA DI STUDIO CONTRATTO DI FORMAZIONE SPECIFICO-SPECIALISTICA IN MEDICINA GENERALE REMUNERAZIONE QUOTA ASSISTENZIALE DELLE ATTIVITA PROFESSIONALIZZANTI

31 2 PASSO ADEGUAMENTO ECONOMICO BORSA DI STUDIO REMUNERAZIONE QUOTA ASSISTENZIALE DELLE ATTIVITA PROFESSIONALIZZANTI +800.OO AL MESE CONTRATTO DI FORMAZIONE SPECIFICO-SPECIALISTICA IN MEDICINA GENERALE 32 ore di CA MS ASS MED

32 MEDICO Di BASE 180 CF TRIENNIO DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MG NON UNIVERSITARIO CONTRATTO DI FORMAZIONE SPECIFICO-SPECIALISTICA IN MEDICINA GENERALE MEDICO DIPLOMATO MEDICINA MEDICINA GENERALE GENERALE / / DI FAMIGLIA 1600,00 / mese MEDICO DIPLOMATO MEDICINA GENERALE / DI FAMIGLIA 120 CF BIENNIO DI SPECIALIZZAZIONE MEDICINA DI FAMIGLIA /DI CURE PRIMARIE /DI COMUNITA UNIVERSITARIO SPECIALISTA IN MEDICINA DI FAMIGLIA/ DI CURE PRIMARIE/ DI COMUNITA

33 CONTRATTO DI FORMAZIONE SPECIFICO-SPECIALISTICA IN MEDICINA GENERALE x 1000/ anno = TRIENNIO DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MG NON UNIVERSITARIO BIENNIO DI SPECIALIZZAZIONE MEDICINA DI FAMIGLIA /DI CURE PRIMARIE /DI COMUNITA UNIVERSITARIO x 1000/anno= x 1000/anno= x 1000/anno = / / anno 21 MILIARDI

34 GRAZIE DELL ATTENZIONE Responsabile Nazionale SMI in Formazione Specifica in MG Osservatorio Nazionale Formazione in MG

VISTO il decreto ministeriale 7 maggio 1997, concernente la scuola di specializzazione di

VISTO il decreto ministeriale 7 maggio 1997, concernente la scuola di specializzazione di Riassetto Scuole di Specializzazione di Area Sanitaria Allegati Decreto Ministeriale 1 agosto 2005 Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 5 novembre 2005 n.285 - Supplemento Ordinario n.176 Riassetto Scuole

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI A.MORO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI A.MORO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI A.MORO FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA MASTER DI I LIVELLO A.A. 2013/2014 X EDIZIONE Coordinatore Prof.ssa D. De Vito MASTER IN MANAGEMENT INFERMIERISTICO PER LE FUNZIONI

Dettagli

Master universitario di I livello in. Didattica dell italiano per stranieri

Master universitario di I livello in. Didattica dell italiano per stranieri Master universitario di I livello in Didattica dell italiano per stranieri Facoltà proponenti: Lingue e Letterature Straniere, Scienze della Formazione dell Università degli Studi di Genova Finalità del

Dettagli

Formazione: scegliere un master professionalizzante. Luigi Cei

Formazione: scegliere un master professionalizzante. Luigi Cei Formazione: scegliere un master professionalizzante Luigi Cei Cos è un master Identificare una fase processo formativo Significati vari differenti percorsi e prodotti formativi Qual è il significato originario?

Dettagli

Responsabile Nazionale Medici in Formazione Specifica MG:

Responsabile Nazionale Medici in Formazione Specifica MG: MEDICI IN FORMAZIONE SPECIFICA IN MG Si tratta di Medici che frequentano i Corsi Triennali di Formazione Specifica in Medicina Generale, requisito indispensabile per accedere all area della Continuità

Dettagli

Odontoiatria e protesi dentaria. Medicine and surgery. Medicina e chirurgia MEDICINA E CHIRURGIA

Odontoiatria e protesi dentaria. Medicine and surgery. Medicina e chirurgia MEDICINA E CHIRURGIA Odontoiatria e protesi dentaria Medicine and surgery Medicina e chirurgia MEDICINA E CHIRURGIA MEDICINA E CHIRURGIA CORSI DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO Medicina e chirurgia Medicine and surgery Odontoiatra

Dettagli

Unità di Psicologia Clinica Responsabile: Prof. Carlo Pruneti

Unità di Psicologia Clinica Responsabile: Prof. Carlo Pruneti Unità di Psicologia Clinica Responsabile: Prof. Carlo Pruneti e mail: carlo.pruneti@unipr.it Tel. +39 0521 904829 Laboratori:+39 0521 904914-15-16 Il Master di II livello in cure palliative e terapia del

Dettagli

Nuova Formazione iniziale degli Insegnanti

Nuova Formazione iniziale degli Insegnanti Nuova Formazione iniziale degli Insegnanti Maria Funicello email: maria.funicello@unibas.it Università della Basilicata Assemblea Con.Chimica-Milano 6 settembre 2016 Prima della Legge 107 Buona Scuola.

Dettagli

Dr.ssa F. Giusti Dr.ssa L. Angeli Dr. C. Curatola

Dr.ssa F. Giusti Dr.ssa L. Angeli Dr. C. Curatola IL RUOLO DEL CORSISTA E DEL GIOVANE MEDICO FORMATO IN MEDICINA GENERALE NELLE AFT, una proposta. Dr.ssa F. Giusti Dr.ssa L. Angeli Dr. C. Curatola 70 CONGRESSO NAZIONALE FIMMG Cagliari, 10 Ottobre 2014

Dettagli

Telefono Fax

Telefono Fax INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo STELLA ROBERTO VIA CASTIGLIONI, 10 21052 BUSTO ARSIZIO VARESE (ITALIA) Telefono +390331321870 - +393318829418 Fax +390331630763 E-mail stellart@tin.it; roberto.stella@snamid.it

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Specialistica in GIURISPRUDENZA Classe 22/S

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Specialistica in GIURISPRUDENZA Classe 22/S Regolamento Didattico del Corso di Laurea Specialistica in GIURISPRUDENZA Classe 22/S Art.1 Definizioni Nel seguito, quando non ulteriormente specificato, si intende: - per Università o Ateneo, l Università

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE. REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO Corso di laurea in Ingegneria Industriale

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE. REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO Corso di laurea in Ingegneria Industriale DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO Corso di laurea in Ingegneria Industriale Emanato con D.R. n. 413 del 2 luglio 2015 INDICE Art. 1 Definizioni...

Dettagli

Scegli con noi il tuo domani Agripolis 8-10 Febbraio 2017

Scegli con noi il tuo domani Agripolis 8-10 Febbraio 2017 . Scegli con noi il tuo domani Agripolis 8-10 Febbraio 2017 Ancora Scuola?.. L Università di Padova fu fondata nel 1222 Nel 1399 si separò in Università degli Artisti, dediti alle arti liberali, e in Università

Dettagli

Il Lavoro di Gruppo nella Ristrutturazione del Biennio Clinico professionalizzante per lo sviluppo della competenza medica

Il Lavoro di Gruppo nella Ristrutturazione del Biennio Clinico professionalizzante per lo sviluppo della competenza medica Il Lavoro di Gruppo nella Ristrutturazione del Biennio Clinico professionalizzante per lo sviluppo della competenza medica Università Sapienza Roma CCLM-C Roberta Misasi & Oliviero Riggio COM ERA L idea

Dettagli

Anno Accademico 2015/2016 Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia Presentazione Benvenuti!

Anno Accademico 2015/2016 Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia Presentazione Benvenuti! Anno Accademico 2015/2016 Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia Presentazione Benvenuti! Sito Web Corso di Laurea di Medicina e Chirurgia http://www.cdlmedicina.unimore.it/ OBIETTIVI

Dettagli

DISPARITA CONTRATTUALI TRA SPECIALIZZANDI IN MG E UNIVERSITARI

DISPARITA CONTRATTUALI TRA SPECIALIZZANDI IN MG E UNIVERSITARI DISPARITA CONTRATTUALI TRA SPECIALIZZANDI IN MG E UNIVERSITARI PUNTI CHIAVE: DIFFERENZA REMUNERATIVA POSSIBILITA LAVORATIVE DURANTE IL CORSO C ERA UNA VOLTA 8 AGOSTO 1991 DECRETO LEGISLATIVO n 257 ( l

Dettagli

Tutor in un contesto in evoluzione

Tutor in un contesto in evoluzione Università di Bologna - Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Alta Formazione IL TUTOR CLINICO NELL ORGANIZZAZIONE SANITARIA Dossier 174-2009 I Tutor per la formazione nel servizio sanitario regionale

Dettagli

MANAGEMENT DIDATTICO FACOLTA DI MEDICINA VETERINARIA SERVIZIO INFORMAZIONI

MANAGEMENT DIDATTICO FACOLTA DI MEDICINA VETERINARIA SERVIZIO INFORMAZIONI MANAGEMENT DIDATTICO FACOLTA DI MEDICINA VETERINARIA SERVIZIO INFORMAZIONI Principali caratteristiche del Servizio informativo Lo studente può richiedere relativamente a: - offerta formativa (piani di

Dettagli

Aspetti economici e giuridici negli enti pubblici

Aspetti economici e giuridici negli enti pubblici Master di I livello in Aspetti economici e giuridici negli enti pubblici In Sigla Master 89 II Edizione Anno Accademico 2009/2010 (1650 ore 66 CFU) TITOLO ASPETTI ECONOMICI E GIURIDICI NEGLI ENTI PUBBLICI

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Enrica Freggiaro

CURRICULUM VITAE di Enrica Freggiaro CURRICULUM VITAE di Enrica Freggiaro Recapiti: ufficio 0131 865883 e-mail: efreggiaro@aslal.it / enricafreggiaro@libero.it Professione: Infermiere Sede lavorativa: ASL AL Corso di Laurea in Infermieristica

Dettagli

PROGETTAZIONE AVANZATA DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANE A STRANIERI ITALS 2 LIVELLO II - EDIZIONE XI A.A.

PROGETTAZIONE AVANZATA DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANE A STRANIERI ITALS 2 LIVELLO II - EDIZIONE XI A.A. PROGETTAZIONE AVANZATA DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANE A STRANIERI ITALS 2 LIVELLO II - EDIZIONE XI A.A. 2016-2017 Presentazione Il Master ha lo scopo di qualificare sul piano glottodidattico:

Dettagli

IMMIGRAZIONE. FENOMENI MIGRATORI E TRASFORMAZIONI SOCIALI LIVELLO I - EDIZIONE XVI A.A

IMMIGRAZIONE. FENOMENI MIGRATORI E TRASFORMAZIONI SOCIALI LIVELLO I - EDIZIONE XVI A.A IMMIGRAZIONE. FENOMENI MIGRATORI E TRASFORMAZIONI SOCIALI LIVELLO I - EDIZIONE XVI A.A. 2016-2017 Presentazione Istituito nel 1999, il Master sull Immigrazione propone lo sviluppo di un alto profilo di

Dettagli

Offerta Formativa Specifica dell indirizzo Biotecnologie Sanitarie Settore Tecnologico

Offerta Formativa Specifica dell indirizzo Biotecnologie Sanitarie Settore Tecnologico Offerta Formativa Specifica dell indirizzo Biotecnologie Sanitarie Settore Tecnologico - Laboratori di chimica e microbiologia, di nuovissima istituzione, dotati di attrezzature di avanguardia. - Progetti

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO TRIENNALE DI DIRETTORE DELLE ATTIVITA FORMATIVE PRATICHE E DI TIROCINIO DEL

Dettagli

UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTA DI MEDICINA DIPARTIMENTO DI SCIENZE CLINICHE SPECIALISTICHE ED ODONTOSTOMATOLOGICHE

UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTA DI MEDICINA DIPARTIMENTO DI SCIENZE CLINICHE SPECIALISTICHE ED ODONTOSTOMATOLOGICHE UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTA DI MEDICINA DIPARTIMENTO DI SCIENZE CLINICHE SPECIALISTICHE ED ODONTOSTOMATOLOGICHE MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN CARDIOLOGIA PEDIATRICA REGOLAMENTO.

Dettagli

Formazione dei docenti per il sostegno didattico

Formazione dei docenti per il sostegno didattico Formazione dei docenti per il sostegno didattico da Schema di decreto legislativo recante norme per la promozione dell'inclusione scolastica degli studenti con disabilità Formazione iniziale dei docenti

Dettagli

Corso biennale di Perfezionamento in

Corso biennale di Perfezionamento in Corso biennale di Perfezionamento in " Società della Conoscenza e Scuola delle Competenze " PERF. 28 I EDIZIONE Anni Accademici 2009/2010 2010/2011 TITOLO Società della Conoscenza e Scuola delle Competenze

Dettagli

Impostazione e gestione di un master in medicina trasfusionale

Impostazione e gestione di un master in medicina trasfusionale XV CONGRESSO NAZIONALE SIDEM Torino 9 12 novembre 2011 Impostazione e gestione di un master in medicina trasfusionale PROCESSI DI FORMAZIONE IN MEDICINA TRASFUSIONALE Alberto Bosi Cattedra di Ematologia

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea in Scienze dei servizi giuridici pubblici e privati Classe di laurea L-14 DM 270/2004, art. 12 R.D.A. art. 5 RIDD

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM (da allegare obbligatoriamente alla domanda online)

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM (da allegare obbligatoriamente alla domanda online) CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM (da allegare obbligatoriamente alla domanda online) Si consiglia di compilare il presente curriculum vitae et studiurum con la massima accuratezza in quanto i dati riportati

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Ingegneria Elettronica

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Ingegneria Elettronica UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea in Ingegneria Elettronica Classe di laurea n. L-8 (Ingegneria dell'informazione) Dipartimento Politecnico di Ingegneria

Dettagli

Scienze della Mediazione Linguistica

Scienze della Mediazione Linguistica ALLEGATO - B - Laurea triennale in Scienze della Mediazione Linguistica Percorso in Governo delle Amministrazioni, Internazionalizzazione e Sicurezza. CLASSE DI LAUREA L -12 - D. M. 270/2004 DM del 12/03/2010

Dettagli

Università degli studi di Roma La Sapienza

Università degli studi di Roma La Sapienza D.R. n. 001108 Ateneo Federato in Scienze delle Politiche Pubbliche e Sanitarie (SPPS) Facoltà di Medicina e Chirurgia I ANNO ACCADEMICO 2008-2009 Bando relativo alle modalità di ammissione al percorso

Dettagli

I corsi di studio universitari per la formazione degli educatori della prima infanzia

I corsi di studio universitari per la formazione degli educatori della prima infanzia I corsi di studio universitari per la formazione degli educatori della prima infanzia Emilia Restiglian Consiglio Direttivo del GNNI Bologna, 3 dicembre 2016 Attualmente non è obbligatorio possedere un

Dettagli

Master universitario di II livello Competenze e servizi giuridici in sanità. a.a. 2015/2016

Master universitario di II livello Competenze e servizi giuridici in sanità. a.a. 2015/2016 Master universitario di II livello Competenze e servizi giuridici in sanità a.a. 2015/2016 Obiettivi e contenuti Il Master ha lo scopo di fornire a coloro che aspirano a svolgere un ruolo manageriale e

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA PREMESSA 1. Il Contratto Collettivo Nazionale 9/8/2000 relativo al quadriennio

Dettagli

LAUREA IN FISICA APPLICATA

LAUREA IN FISICA APPLICATA LAUREA N FSCA APPLCATA Obiettivi formativi specifici l Corso di laurea in Fisica Applicata ha il fine di: offrire una preparazione orientata a fornire una buona capacità di operare in alcuni ambiti professionali

Dettagli

La Formazione medica pre e post lauream

La Formazione medica pre e post lauream La Formazione medica pre e post lauream Roma, 20 aprile 2012 STATO DELL ARTE IN ITALIA di Andrea Ziglio Decreto Legislativo 368/1999, modificato dalla legge n. 266/2005 Status del medico in formazione

Dettagli

Facoltà di medicina e chirurgia

Facoltà di medicina e chirurgia Facoltà di medicina e chirurgia Facoltà di medicina e chirurgia Università statale Università privata -sede -test d ingresso -piano di studi -sede -test d ingresso -piano di studi Test d ammissione La

Dettagli

FINE ARTS IN FILMMAKING LIVELLO I - A.A EDIZIONE I

FINE ARTS IN FILMMAKING LIVELLO I - A.A EDIZIONE I FINE ARTS IN FILMMAKING LIVELLO I - A.A. 2016-2017 EDIZIONE I Presentazione Il Master of Fine Arts in Filmmaking è un corso master di primo livello inteso per fornire tutti gli strumenti pratico-teorici

Dettagli

MASTER di II Livello MA257 - Management delle Aziende Sanitarie (I edizione) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA257

MASTER di II Livello MA257 - Management delle Aziende Sanitarie (I edizione) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA257 MASTER di II Livello MA257 - Management delle Aziende Sanitarie (I edizione) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA257 www.unipegaso.it Titolo MA257 - Management delle Aziende Sanitarie (I edizione)

Dettagli

Appartenente alla classe delle Specializzazioni in Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche REGOLAMENTO DIDATTICO

Appartenente alla classe delle Specializzazioni in Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche REGOLAMENTO DIDATTICO Università degli Studi di Napoli Federico II Scuola di specializzazione in Tecnologia e Patologia delle Specie Avicole, del Coniglio e della Selvaggina Appartenente alla classe delle Specializzazioni in

Dettagli

MASTER di I Livello MA240 - Criminologia e studi giuridici forensi (I edizione) 1925 ore - 77 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA240

MASTER di I Livello MA240 - Criminologia e studi giuridici forensi (I edizione) 1925 ore - 77 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA240 MASTER di I Livello MA240 - Criminologia e studi giuridici forensi (I edizione) 1925 ore - 77 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA240 www.unipegaso.it Titolo MA240 - Criminologia e studi giuridici forensi

Dettagli

L affidamento può essere a titolo gratuito od oneroso per i professori di I e II fascia, sarà obbligatoriamente a titolo oneroso per i ricercatori.

L affidamento può essere a titolo gratuito od oneroso per i professori di I e II fascia, sarà obbligatoriamente a titolo oneroso per i ricercatori. Dipartimento di Scienze Regolamento per il conferimento di incarichi d insegnamento e di didattica integrativa ai sensi della legge 30 dicembre 2010 n. 240 per i Corsi di Studio approvato dal Consiglio

Dettagli

I crediti individuali ECM. Via Aurelia, 619 Roma

I crediti individuali ECM. Via Aurelia, 619 Roma I crediti individuali ECM Roma, 23 Novembre 2016 Ergife Palace Hotel Via Aurelia, 619 Roma Cosa si intende per crediti individuali ECM? Tutti i professionisti sanitari, oltre alla partecipazione ad eventi

Dettagli

La formazione nelle lauree magistrali delle professioni sanitarie

La formazione nelle lauree magistrali delle professioni sanitarie La formazione nelle lauree magistrali delle professioni sanitarie Dott.ssa Vanda Lanzafame, Dirigente Ufficio VI Esami di Stato e Dottorati Direzione generale per lo studente, lo viluppo e l intrenazionalizzazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO Master universitario di I livello in Welfare territoriale ed Europrogettazione sociale- WellPro

REGOLAMENTO DIDATTICO Master universitario di I livello in Welfare territoriale ed Europrogettazione sociale- WellPro REGOLAMENTO DIDATTICO Master universitario di I livello in Welfare territoriale ed Europrogettazione sociale- WellPro TITOLO I Disposizioni Generali Art.1 Finalità del Regolamento e ambito di applicazione

Dettagli

Università degli Studi MESSINA

Università degli Studi MESSINA Università degli Studi MESSINA CONVENZIONE TRA L'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MESSINA E LA CASA DI CURA VILLA SALUS DI MESSINA - Visto il decreto legislativo del 17 agosto 1999 n. 368 Attuazione della direttiva

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA MASTER UNIVERSITARIO DI I o II LIVELLO SCHEMA TIPO PER LA PRESENTAZIONE DELLA PROPOSTA Ai sensi degli artt. 3-7 del decreto 22/10/2004 N. 270 Le proposte devono essere presentate entro i tempi stabiliti

Dettagli

CONVENZIONE DI TIROCINIO CURRICULARE TRA

CONVENZIONE DI TIROCINIO CURRICULARE TRA Rep. n. del CONVENZIONE DI TIROCINIO CURRICULARE TRA Il Direttore del Dipartimento (o altra Struttura proponente)... dell Alma Mater Studiorum Università di Bologna (C.F. 80007010376), nella persona del

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Informazioni generali Classe LM-77 Facoltà di afferenza ECONOMIA Presidente Consiglio di Coordinamento Didattico Prof. Porzio Claudio Docenti di riferimento: Prof. Adriana CALVELLI Prof. Enrico MARCHETTI

Dettagli

MASTER di I Livello AREA CRITICA ED EMERGENZA IN AMBITO INFERMIERISTICO. 1ª Edizione 1500 ore 60 CFU Anno accademico 2016/2017 MA489

MASTER di I Livello AREA CRITICA ED EMERGENZA IN AMBITO INFERMIERISTICO. 1ª Edizione 1500 ore 60 CFU Anno accademico 2016/2017 MA489 MASTER di I Livello AREA CRITICA ED EMERGENZA IN AMBITO INFERMIERISTICO 1ª Edizione 1500 ore 60 CFU Anno accademico 2016/2017 MA489 Pagina 1/6 Titolo AREA CRITICA ED EMERGENZA IN AMBITO INFERMIERISTICO

Dettagli

Anno Accademico 2009/2010

Anno Accademico 2009/2010 Master di I livello in FORMAZIONE E TUTORATO NELLE PROFESSIONI SANITARIE In Sigla MASTER 76 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Formazione e Tutorato nelle Professioni Sanitarie FINALITÀ

Dettagli

Apprendistato di alta formazione e ricerca

Apprendistato di alta formazione e ricerca Apprendistato di alta formazione e ricerca Apprendistato per l acquisizione di un titolo di studio universitario (laurea, laurea magistrale, dottorato, master universitario) Apprendistato per lo svolgimento

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/Nome Cammarota Viviana Indirizzo Telefono Mobile E-mail Cittadinanza Italiana Data di nascita 14/04/1976 Esperienza professionale Dal 2009 ad oggi

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO Finalità UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO Facoltà di Medicina e Chirurgia Master Universitario di I livello in Endocrinologia, diabetologia e malattie del metabolismo per Infermieri Biennale L obiettivo

Dettagli

quali sono stati i cambiamenti significativi in questi ultimi anni

quali sono stati i cambiamenti significativi in questi ultimi anni parte prima la riforma universitaria l introduzione della formula 3+2 quali sono stati i cambiamenti significativi in questi ultimi anni DALL ANNO ACCADEMICO 2001/2002 PRIMA DELLA RIFORMA scuola media

Dettagli

FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA

FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA PRESENTAZIONE Il Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia è disegnato per studenti altamente selezionati e motivati.

Dettagli

VISTA la Legge 196/97 e successivo D.M. n. 142/98; la Circolare n. 24 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 12/09/2011;

VISTA la Legge 196/97 e successivo D.M. n. 142/98; la Circolare n. 24 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 12/09/2011; IL RETTORE D.R. 1031 VISTO il DM 270/04; VISTA la Legge 196/97 e successivo D.M. n. 142/98; VISTA VISTA VISTO la Circolare n. 24 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 12/09/2011; la delibera

Dettagli

IL MINISTRO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI di concerto con IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI di concerto con IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI DECRETO 26 maggio 2009, n. 87 Regolamento concernente la definizione dei criteri e livelli di qualità cui si adegua l'insegnamento del restauro, nonché delle

Dettagli

!"Coordinamento didattica professionalizzante e del tirocinio - area tecnico-diagnostica % &'

!Coordinamento didattica professionalizzante e del tirocinio - area tecnico-diagnostica % &' !"!! # $# % " &!"&! '!(!&!)!"Coordinamento didattica professionalizzante e del tirocinio - area tecnico-diagnostica ##$ % &' Diploma di Perito Industriale Capotecnico, Specializzazione: Chimica Industriale,

Dettagli

Il Rettore. Decreto n (353) Anno 2015

Il Rettore. Decreto n (353) Anno 2015 Il Rettore Decreto n. 44412 (353) Anno 2015 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento Didattico

Dettagli

Grande iniziativa Siulp Link Campus University! Segui i corsi di laurea

Grande iniziativa Siulp Link Campus University! Segui i corsi di laurea Grande iniziativa Siulp Link Campus University! Segui i corsi di laurea OFFERTA FORMATIVA Link Campus University Corsi di Laurea -Scienze politiche e relazioni internazionali L16/36 Obiettivi: Il corso

Dettagli

Filosofia e Storia del Diritto. III Edizione

Filosofia e Storia del Diritto. III Edizione Master di I livello Anno Accademico 2009/2010 (1625 ore 65 CFU) Filosofia e Storia del Diritto III Edizione Master 85 1 Titolo FILOSOFIA E STORIA DEL DIRITTO Finalità Il corso si propone l obiettivo di

Dettagli

Rete Oncologica Piemontese e della Val d Aosta Presidente: Dott. Giovanni Monchiero Coordinatore Operativo: Dr Oscar Bertetto

Rete Oncologica Piemontese e della Val d Aosta Presidente: Dott. Giovanni Monchiero Coordinatore Operativo: Dr Oscar Bertetto Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Facoltà di Medicina e Chirurgia Cattedra di Oncologia Medica Direttore: Prof. Oscar Alabiso Rete Oncologica Piemontese e della Val d Aosta

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ATTIVITÀ DI FORMAZIONE SPECIFICA DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SALUTE SICUREZZA SUL LAVORO

LINEE GUIDA PER L ATTIVITÀ DI FORMAZIONE SPECIFICA DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SALUTE SICUREZZA SUL LAVORO LINEE GUIDA PER L ATTIVITÀ DI FORMAZIONE SPECIFICA DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SALUTE SICUREZZA SUL LAVORO ai sensi dell art. 37 del D.Lgs. 81/08 e dell Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 UNIVERSITÀ

Dettagli

CORSI DI LAUREA MAGISTRALE CORSI DI LAUREA

CORSI DI LAUREA MAGISTRALE CORSI DI LAUREA CORSI DI LAUREA MAGISTRALE Medicina Veterinaria 5 Anni CORSI DI LAUREA Gestione ed allevamento degli equini Gestione ed allevamento degli ovini e dei caprini Gestione ed allevamento degli animali da affezione

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Informazioni generali Classe L 18 Facoltà di afferenza ECONOMIA Presidente Consiglio di Coordinamento Didattico Prof. Porzio Claudio Docenti di riferimento: Prof. Roberto DE CICCO Prof. Daniela MANCINI

Dettagli

Il Corso si propone di: fornire ai partecipanti competenze e conoscenze sulle principali strategie d'uso e applicazioni

Il Corso si propone di: fornire ai partecipanti competenze e conoscenze sulle principali strategie d'uso e applicazioni CORSO DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE (200 ore 8 CFU) (Legge 19/11/1990 n. 341 art. 6, co. 2, lett. C ) in LA LAVAGNA INTERATTIVA MULTIMEDIALE (LIM) E LE NUOVE TECNOLOGIE PER L INSEGNAMENTO

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO CLASSE A060 SCIENZE NATURALI, CHIMICA E GEOGRAFIA, MICROBIOLOGIA Anno Accademico 011/01 Il

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari. Facoltà di Medicina e Chirurgia

Università degli Studi di Cagliari. Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Medicina e Chirurgia La Facoltà di Medicina e Chirurgia chi siamo e dove siamo... La Facoltà di Medicina e Chirurgia chi siamo e dove siamo... Presidenza di

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in Scienze Riabilitative

Corso di Laurea Specialistica in Scienze Riabilitative Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea Specialistica in Scienze Riabilitative Classe SNT_SPEC/2 Professioni sanitarie della classe podologo fisioterapista

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Economia aziendale

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Economia aziendale UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea in Economia aziendale Classe di laurea n. L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale DM 270/2004 (trasformata),

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA (LAW) (CLASSE LMG01) (Emanato con D.R. n. 908/2016 del 08.07.2016 pubblicato all Albo on line di Ateneo

Dettagli

master of science In

master of science In L eccellenza svizzera nella formazione professionale master of science In FormazIone professionale FormazIone per Future specialiste e specialisti nel settore della FormazIone professionale SPECIALISTA

Dettagli

Anno Accademico 2006/2007. 4 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale.

Anno Accademico 2006/2007. 4 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale. Università degli Studi di Bergamo Centro Servizi del Volontariato Anno Accademico 2006/2007 4 Corso di perfezionamento Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale Presentazione Giunto

Dettagli

Università degli Studi di Torino Dipartimento di Scienze Veterinarie Largo Paolo Braccini 2 Grugliasco (TO)

Università degli Studi di Torino Dipartimento di Scienze Veterinarie Largo Paolo Braccini 2 Grugliasco (TO) Università degli Studi di Torino Dipartimento di Scienze Veterinarie Largo Paolo Braccini 2 Grugliasco (TO) Email:orientamento.samev@unito.it Dipartimento di Scienze Veterinarie Largo Paolo Braccini 2

Dettagli

CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE CTF

CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE CTF Corso di Studio in CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE CTF DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIMICHE E FARMCEUTICHE OFFERTA FORMATIVA Offerta formativa (www.unife.it/farmacia/lm.ctf) # Laurea Magistrale in Chimica

Dettagli

LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA

LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA A.A. 2009 2010 A partire dall a.a. 2007 2008, in applicazione delle disposizioni ministeriali, l iscrizione al corso di laurea specialistica in Giurisprudenza, classe

Dettagli

MASTER di I Livello. in CONTENUTI, METODI ED APPROCCI PER INSEGNARE L ITALIANO AD ADULTI STRANIERI - II EDIZIONE -

MASTER di I Livello. in CONTENUTI, METODI ED APPROCCI PER INSEGNARE L ITALIANO AD ADULTI STRANIERI - II EDIZIONE - MASTER di I Livello in CONTENUTI, METODI ED APPROCCI PER INSEGNARE L ITALIANO AD ADULTI STRANIERI Caratteristiche Crediti formativi (CFU): 60 - II EDIZIONE - Ore: 1500 totali tra ore di studio e altre

Dettagli

Il controllo di qualità in medicina di laboratorio Articolo 1

Il controllo di qualità in medicina di laboratorio Articolo 1 Il Rettore Decreto n. 23067 (395) Anno 2013 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento Didattico

Dettagli

D. R. n IL RETTORE DECRETA

D. R. n IL RETTORE DECRETA D. R. n. 3234 Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali ANNO ACCADEMICO 2016-2017 Bando relativo alle modalità di ammissione al percorso d eccellenza per il corso di laurea magistrale in Genetica

Dettagli

MASTER di I Livello MA329 - AREA CRITICA ED EMERGENZA IN AMBITO INFERMIERISTICO 3ª EDIZIONE ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015

MASTER di I Livello MA329 - AREA CRITICA ED EMERGENZA IN AMBITO INFERMIERISTICO 3ª EDIZIONE ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MASTER di I Livello 3ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 Pagina 1/6 Titolo Edizione 3ª EDIZIONE Area SANITÀ Categoria MASTER Livello I Livello Anno accademico 2014/2015 Durata Durata annuale,

Dettagli

Province autonome di Trento e di Bolzano, recante ridefinizione implementazione e

Province autonome di Trento e di Bolzano, recante ridefinizione implementazione e Bozza di Accordo, ai sensi dell art. 4 del D. Lgs. 28 agosto 1997, n. 281, tra il Governo e le Regioni e Province autonome di Trento e di Bolzano, recante ridefinizione implementazione e approfondimento

Dettagli

La meccanica quantistica nella scuola secondaria e la formazione degli insegnanti

La meccanica quantistica nella scuola secondaria e la formazione degli insegnanti La meccanica quantistica nella scuola secondaria e la formazione degli insegnanti Giampaolo Lai - Giovanna Puddu Università di Cagliari - Dottorato in Storia, Filosofia e Didattica delle Scienze Roma,

Dettagli

Province autonome di Trento e di Bolzano, recante ridefinizione implementazione e

Province autonome di Trento e di Bolzano, recante ridefinizione implementazione e Bozza di Accordo, ai sensi dell art. 4 del D. Lgs. 28 agosto 1997, n. 281, tra il Governo e le Regioni e Province autonome di Trento e di Bolzano, recante ridefinizione implementazione e approfondimento

Dettagli

LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE BIOLOGICHE (CLASSE L-13 DELLE LAUREE IN SCIENZE BIOLOGICHE) MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2009/2010 (DM 270/04)

LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE BIOLOGICHE (CLASSE L-13 DELLE LAUREE IN SCIENZE BIOLOGICHE) MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2009/2010 (DM 270/04) LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE BIOLOGICHE (CLASSE L-13 DELLE LAUREE IN SCIENZE BIOLOGICHE) MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2009/2010 (DM 270/04) A partire dall anno accademico 2009/2010 sono attivati il I e II

Dettagli

AVVISO DI BANDO PER AMMISSIONE AL CORSO DI PERFEZIONAMENTO E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN LAVORO

AVVISO DI BANDO PER AMMISSIONE AL CORSO DI PERFEZIONAMENTO E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN LAVORO AVVISO DI BANDO PER AMMISSIONE AL CORSO DI PERFEZIONAMENTO E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN LAVORO E PREVIDENZA NEL PUBBLICO IMPIEGO : I Fondi Espero, Sirio e Perseo Edizione di Roma Ai sensi del D.R.

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN BIOLOGIA MOLECOLARE DELLA CELLULA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN BIOLOGIA MOLECOLARE DELLA CELLULA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN BIOLOGIA MOLECOLARE DELLA CELLULA 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Biologia

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO BIENNALE A.A. 2016/2017 e 2017/2018 (Legge 19/11/1990 n art. 6, co. 2, lett. C )

CORSO DI PERFEZIONAMENTO BIENNALE A.A. 2016/2017 e 2017/2018 (Legge 19/11/1990 n art. 6, co. 2, lett. C ) CORSO DI PERFEZIONAMENTO BIENNALE A.A. 2016/2017 e 2017/2018 (Legge 19/11/1990 n. 341- art. 6, co. 2, lett. C ) Corso di Perfezionamento Universitario BIENNALE Tecniche e metodologie didattiche innovative

Dettagli

Informazioni sul Master (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor Master)

Informazioni sul Master (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor Master) Informazioni sul (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor ) Titolo Anno Accademico di iscrizione al Codice Livello Direttore Sede amministrativa Struttura Proponente 2014/15

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze Geologiche (classe L-34)

Corso di Laurea in Scienze Geologiche (classe L-34) Corso di Laurea in Scienze Geologiche (classe L-34) Anno Accademico 2016/17 Il Dipartimento di Scienze della Terra e dell Ambiente Il corso di Laurea in Scienze Geologiche afferisce al Dipartimento di

Dettagli

DECRETO Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

DECRETO Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca IL MINISTRO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Visto il decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio 1980, n.382 «Riordinamento della docenza universitaria, relativa fascia di formazione

Dettagli

CORSI ACCADEMICI DI I LIVELLO

CORSI ACCADEMICI DI I LIVELLO CORSI ACCADEMICI DI I LIVELLO In tutti i Trienni la competenza linguistica minima richiesta è di livello A2 in una lingua a scelta tra Inglese, Francese, Spagnolo e Tedesco. Per gli studenti stranieri

Dettagli

U N I V E R S I T A D E G L I S T U D I D I C A T A N I A DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E INFORMATICA

U N I V E R S I T A D E G L I S T U D I D I C A T A N I A DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E INFORMATICA U N I V E R S I T A D E G L I S T U D I D I C A T A N I A DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E INFORMATICA MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO CLASSE A059 - SCIENZE MATEMATICHE, CHIMICHE, FISICHE

Dettagli

Tributario. Ma ste rcattolica. Master universitario di secondo livello F A C O L T À D I E C O N O M I A. Milano, novembre dicembre 2017

Tributario. Ma ste rcattolica. Master universitario di secondo livello F A C O L T À D I E C O N O M I A. Milano, novembre dicembre 2017 D i r i t t o Tributario Ma ste rcattolica F A C O L T À D I E C O N O M I A a. a. 2 0 1 6 / 2 0 1 7 - V I e d i z i o n e Milano, novembre 2016 - dicembre 2017 Master universitario di secondo livello

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Mediazione culturale. Classe di laurea L-12

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Mediazione culturale. Classe di laurea L-12 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea in Mediazione culturale Classe di laurea L-12 Dipartimento di riferimento: Lingue e Letterature, Comunicazione,

Dettagli

IL RETTORE. VISTO lo Statuto di Ateneo ed, in particolare, gli artt. 17, co. 2 lett. d); 19 co. 2 lett. h) e 29, commi 8 e11;

IL RETTORE. VISTO lo Statuto di Ateneo ed, in particolare, gli artt. 17, co. 2 lett. d); 19 co. 2 lett. h) e 29, commi 8 e11; DR/2016/3901 del 17/11/2016 Firmatari: MANFREDI Gaetano U.S.R. IL RETTORE VISTO lo Statuto di Ateneo ed, in particolare, gli artt. 17, co. 2 lett. d); 19 co. 2 lett. h) e 29, commi 8 e11; VISTO il Decreto

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO CIS CENTRO DI ITALIANO PER STRANIERI CENTRE OF ITALIAN FOR FOREIGNERS

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO CIS CENTRO DI ITALIANO PER STRANIERI CENTRE OF ITALIAN FOR FOREIGNERS FORMAZIONE PER L INSEGNAMENTO DELL ITALIANO A STRANIERI (F2) CORSO AVANZATO ESTENSIVO: INSEGNARE AD ALLIEVI STRANIERI (14 aprile 23 giugno 2005) Il C.I.S., Centro di Italiano per Stranieri Ricerca, Formazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Scuola di Specializzazione all Insegnamento Secondario (SSIS)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Scuola di Specializzazione all Insegnamento Secondario (SSIS) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Scuola di Specializzazione all Insegnamento Secondario (SSIS) MODULO DI 800 ORE PER LA FORMAZIONE DI INSEGNANTI DI SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA Anno accademico 2006-2007

Dettagli