CRM E MEDIE IMPRESE: TRA NICCHIA E OPPORTUNITA'

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CRM E MEDIE IMPRESE: TRA NICCHIA E OPPORTUNITA'"

Transcript

1 CRM E MEDIE IMPRESE: TRA NICCHIA E OPPORTUNITA' Nuove opzioni tecnologiche abbassano le barriere all'investimento. Le nostre aziende riscoprono l'interesse a cura della redazione di Computerworld Italia Marketing e vendite >> CRM

2 Sommario CRM e medie imprese, un mercato che cerca di ripartire...4 Passato, presente e futuro di un settore difficile... 7 La rivoluzione CAP: quasi come il baco del 2000?... 9 Glossario...11 Pagina 2 di 12

3 Introduzione CRM (Customer Relationship Management) e medie imprese, un rapporto che cerca di ripartire dopo un lungo periodo di difficoltà. In tempi recenti si è modificata la struttura dell offerta di soluzioni, diventando più ampia e segmentata rispetto a quella del passato, e arricchendosi di nuove opzioni tecnologiche che aiutano ad abbassare le barriere all investimento. D altro canto anche sul fronte della domanda si registrano dei mutamenti interessanti: cresce la richiesta di soluzioni sofisticate di gestione del cliente da parte delle aziende di servizi, mentre il settore manifatturiero sembra muoversi, dopo gli anni della ricerca dell efficienza interna, cercando di recuperare competitività anche attraverso l utilizzo di nuovi strumenti sul fronte dell organizzazione commerciale. Sono queste le tendenze emerse dalla breve inchiesta sul tema della diffusione delle soluzioni per la gestione della relazione della clientela nelle medie imprese del nostro Paese, con la quale apriamo il dossier. Inchiesta condotta intervistando alcune delle società dell offerta operative in Italia che, pur dimostrando un buon ottimismo, mantengono ancora una certa cautela. Proseguendo, un esperto del settore analizza i dati emersi da un'analisi condotta su 500 imprese per quanto riguarda la loro propensione e priorità degli investimenti, andando in particolare ad analizzare la parte che riguarda le applicazioni di CRM. Tra segnali e tendenze d'uso. Infine andremo a trattare il tema dell aggiornamento che Poste Italiane compie ogni dieci anni sull assegnazione dei codici di avviamento postale. Cambiamento che, in vigore il prossimo 1 gennaio 2007, andrà a toccare circa il 10% degli indirizzi italiani, andando anche a influenzare la parte applicativa aziendale, CRM compreso. Di cosa si tratta, quali problemi potrebbe incontrare chi non si aggiorna, alcune soluzioni disponibili. Pagina 3 di 12

4 CRM E MEDIE IMPRESE, UN MERCATO CHE CERCA DI RIPARTIRE Nuove opzioni tecnologiche abbassano le barriere all investimento e le aziende italiane riscoprono l interesse per queste soluzioni Quali sono gli ostacoli che ancora permangono a contrastare una piena e convinta adozione del CRM (Customer Relationship Management) nelle medie imprese italiane? Come si possono rimuovere? Quale strategia mettono in campo le aziende dell offerta? Queste le domande che abbiamo rivolto ai nostri interlocutori, in apertura di questo dossier dedicato ai sistemi per la gestione della relazione con i clienti. Barriere culturali, ma non solo La spiegazione della scarsa diffusione delle soluzioni di CRM nelle medie imprese sono molteplici. Rimangono innanzitutto forti barriere culturali: La conoscenza dell informatica in Italia a livello di utente finale aziendale medio è abbastanza bassa spiega Alessandra Favalli, responsabile marketing per il Sud Europa di FrontRange -. Nel caso del CRM entrano inoltre in gioco temi come la gestione e la conoscenza di strumenti di supporto alle attività di marketing che, a parte nelle aziende che operano in determinati mercati, non sono ancora un patrimonio diffuso nel resto delle medie imprese. Infine, ma questa è una costante in tutti i Paesi del Sud Europa, il commerciale italiano è per antonomasia una persona poco propensa a essere gestito da strumenti, a volte rigidi, come quelli proposti dai software per la gestione delle sue attività. Affermazioni in parte condivise anche da Patrizio Bof, presidente e fondatore di Pat: Nella media impresa, al contrario di quello che è successo in questi anni nelle grandi realtà, manca ancora una cultura del cliente. Spesso la visione è quella data dal sistema contabile: cliente = ricavi, una relazione molto difficile da superare. Per un azienda dell offerta nata proponendo il CRM on demand, il principale ostacolo culturale da superare rimane quello della esternalizzazione dei dati ritenuti critici: Sicuramente ancora oggi all inizio di un rapporto con un azienda potenziale cliente ci si imbatte nell obiezione ma i dati sono fuori racconta Margherita Dellea, country manager della filiale italiana di Salesforce.com. Questo ostacolo lo affrontiamo spiegando bene tutti i sistemi di sicurezza legati al trattamento del dato che abbiamo implementato, raccontando dell affidabilità e delle performance dei nostri data center e mostrando le nostre referenze, tra cui possiamo vantare ormai banche in tutto il mondo. Ai clienti di una certa dimensione lanciamo una vera e propria sfida permettendo loro di fare sui nostri sistemi delle attività di attacco, per cercare di romperli. Ma le barriere culturali non spiegano tutto. Per Oracle, che negli ultimi anni ha acquisito il business CRM di PeopleSoft e di Siebel, le difficoltà registrate in passato sulla media impresa sono spiegate anche da barriere tecnologiche: Sicuramente la media impresa in passato è rimasta bloccata dai forti investimenti necessari sul lato delle infrastrutture e dell integrazione che si aggiungevano a quelli per le applicazioni spiega Adriano Ceccherini, CRM sales consultant senior director Oracle EMEA -. Lo sforzo in questi anni è stato quello di costruire un offerta che comprende anche componenti di middleware e di infrastruttura. A giugno abbiamo acquisito un operatore, le cui tecnologie erano già integrate nella nostra offerta on demand, che oggi ci permette di fornire un architettura di contact center totalmente IP. Per le medie imprese questo significa implementare servizi alla clientela senza dover mettere in campo gravosi investimenti in un infrastruttura di call center tradizionale. Per un operatore relativamente nuovo per questo mercato, come Microsoft, le difficoltà stanno anche in una complessità delle soluzioni del passato proposte al mercato, come racconta Vieri Chiti, direttore business solutions di Microsoft Italia: Quello che abbiamo visto è che le aziende, tra cui anche molte medie imprese, negli anni scorsi hanno investito in modo consistente in soluzioni di CRM. Da una parte però si registra un livello di insoddisfazione molto alto sull utilizzo di questi sistemi, e quindi un ritorno dell investimento molto scarso, e Pagina 4 di 12

5 dall altra una pervasività di queste applicazioni molto più bassa rispetto al previsto, legata secondo noi a una forte difficoltà di utilizzo. Molte di queste applicazioni sono state disegnate più dal punto di vista del processo aziendale che da quello dell utente che le deve utilizzare, per cui si sono ottenute applicazioni potenti, ma molto difficili. I driver del cambiamento A detta di tutti i nostri interlocutori il mercato della media impresa, per quanto riguarda il CRM, deve essere ancora fortemente stimolato, ma la sensazione è che rispetto anche a soli 12 mesi fa il clima sia cambiato positivamente: quanto meno c è interesse per l argomento. Un offerta più ricca Dopo la grande stagione delle acquisizioni, Oracle ha rivisto profondamente il posizionamento di tutte le diverse offerte di CRM che si è trovata in casa. Oggi quindi, l offerta ex Siebel viene indirizzata verso quelle aziende che hanno richieste molto sofisticate, tipicamente imprese che operano nell area dei servizi. Per le aziende manifatturiere che cercano una forte integrazione tra i processi di CRM e le altre attività di backoffice, la risposta sta nei moduli dedicati alla gestione della relazione con il cliente degli ERP: Ebusiness Suite per le imprese manifatturiere in genere e l ex offerta JD Edwards per quelle del settore dei beni di largo consumo. Questo per l offerta tradizionale, identificata con l accezione on premis, ma quando la richiesta è di avere un CRM a costi contenuti per un installato intorno agli 80/100 posti di lavoro, la nostra proposta è Oracle on demand, dichiara Adriano Ceccherini. Anche Microsoft sta preparando un offerta on demand da affiancare a quella del package Microsoft CRM 3.0: Lanceremo un offerta in questo senso nelle prossime settimane, abbiamo già iniziato a certificare i partner, annuncia Vieri Chiti, che per la metà del 2007 annuncia anche un CRM on demand basato su Vista. Per FrontRange invece la novità che verrà annunciata a breve è la versione Enterprise Edition della piattaforma Goldmine: Questa versione è stata arricchita con una serie di best practice sul processo di vendita e su quello di marketing che possono aiutare le aziende utenti a scegliere la configurazione migliore per il loro business spiega Alessandra Favalli di FrontRange -. Crediamo che questa sia la risposta migliore alle rigidità delle piattaforme CRM del passato e al conseguente sviluppo custom verso cui si sono indirizzate molte aziende per cercare risposte alle loro esigenze. Ma se l interesse delle medie aziende oggi è nelle attività di marketing, per Patrizio Bof di Pat la novità migliore da offrire al mercato è una soluzione che va in questa direzione: Con MarketingAutomation offriamo un applicazione verticale che può essere utilizzata senza andare a impattare sull organizzazione aziendale, ma che volendo può essere integrata con tutti gli altri processi del CRM. Le aziende medie stanno vivendo oggi un momento di forte tensione, dovuta alla crescente competitività che caratterizza i mercati in cui operano, che dovrebbe aiutarle ad avvicinarsi a una nuova visione del cliente dichiara Patrizio Bof di Pat -. Devono per forza dotarsi di strumenti di questo tipo anche per proteggere meglio gli investimenti che stanno compiendo per espandersi all estero: un azienda non può pensare di avere un distributore per i propri prodotti in Germania che improvvisamente sparisce e con lui sparisce anche il mercato dell azienda. Dello stesso avviso Adriano Ceccherini di Oracle: I progetti CRM si sviluppano in aziende che oggi stanno subendo pressioni competitive molto forti, e rispetto al passato ora c è la sensazione abbastanza diffusa che le aziende non possono vivere soltanto facendo efficienza interna. Oggi, all interno delle imprese gli uomini del business si fanno promotori in qualche modo di iniziative che possono aiutare l azienda a migliorare la sua presenza sul mercato grazie a una migliore gestione del cliente. Il tema del servizio al cliente sta diventando centrale anche per le aziende manifatturiere. Lo conferma Alessandra Favalli di FrontRange: Anche le imprese industriali hanno la necessità, per rimanere sul mercato, di offrire un buon livello di servizio. E anche Vieri Chiti di Microsoft: Chi fa macchinari più o meno complessi, ma anche manufatti di largo consumo, per esempio per il mercato della casa, sta guardando alla gestione del post vendita. Rispetto a due anni fa il mercato è molto più vivace Il mercato che si autogenera è però un fenomeno che oggi vediamo nelle grandi aziende, mentre notiamo che le aziende medie in questi ultimi mesi si stanno avvicinando a noi per loro iniziativa, magari solo per curiosità verso il CRM on demand spiega Margherita Dellea di Salesforce.com Italia -. Ma dalla curiosità al contratto bisogna lavorare molto. In un ciclo teorico di adozione delle soluzioni di CRM che vede come fase preliminare la sistemazione delle anagrafiche cliente, nell ottica di migliorare per prima cosa il processo di vendita, e solo come fasi successive gli interventi sul marketing e il supporto post vendita, oggi le aziende medie italiane si posizionano generalmente tra il primo e il secondo stadio, ovvero Pagina 5 di 12

6 tra la parte commerciale e il marketing. Per le aziende di servizi, il lavoro sul processo di vendita è stato anche molto sofisticato: non si è trattato solo di fare della sales force automation, come in parte è stato inteso il CRM negli anni scorsi, ma più in generale di ripensare tutto il processo per implementare una solida gestione integrata dalla generazione del lead al contratto con il cliente. Cosa spingerà il mercato In definitiva tutti gli operatori si dimostrano abbastanza ottimisti sull andamento del mercato nel C è comunque cautela, anche se per molti gli obiettivi e gli investimenti che si stanno compiendo sono alti. A fine anno avremo raggiunto le 150 installazioni, e per il 2007 l obiettivo è il raddoppio, dichiara Vieri Chiti di Microsoft. Stiamo investendo molto sul rafforzamento del canale e contemporaneamente abbiamo messo in campo una struttura di vendita diretta che deve curare proprio il rapporto con le medie aziende spiega Adriano Ceccherini di Oracle -, il nostro obiettivo è dimostrare anche ai nostri partner che questo mercato esiste e di raccogliere delle referenze significative, come stiamo già facendo: il mercato va stimolato con degli esempi virtuosi. Per molti dei nostri interlocutori la crescita del mercato arriverà dalle nuove possibilità offerte dalle architetture IP, come anche dalla mobility. Un driver forte può venire dalla nuova fase di aggregazione tra operatori che sta vivendo l economia italiana: Sarà un mercato legato molto ai fenomeni di fusioni e acquisizioni tra società prevede Patrizio Bof di Pat -. Si acquisiscono società che si conoscono dal punto di vista finanziario, ma non da quello dei clienti e allora le soluzioni di customer relationship management possono giocare un ruolo importante: due organizzazioni che si fondono devono armonizzare la struttura vendite, i processi a essa correlati o anche semplicemente integrare tra loro delle anagrafiche clienti che possono essere state realizzate con strumenti e criteri completamente diversi. (A cura di Ruggero Vota) Pagina 6 di 12

7 PASSATO, PRESENTE E FUTURO DI UN SETTORE DIFFICILE Sui sitemi di gestione della relazione con il cliente c è un ritorno di interesse che non va sprecato di Alfredo Gatti* I risultati dell analisi sulla propensione e priorità degli investimenti nelle principali aree applicative, condotta su un panel di 500 aziende per la realizzazione dell Assintel Report 2006, collocano il CRM in una zona intermedia tra la nicchia e l opportunità. Scontata la maggiore propensione all investimento in CRM nelle aziende top e grandi, mentre risulta più sfumata quella di medie e piccole organizzazioni, ed emerge una mancanza di interesse in aree come gli enti locali, da cui ci si aspetterebbe una maggiore vivacità. Si differenziano per una maggiore propensione e priorità le aziende della grande distribuzione organizzata, le assicurazioni e i media. Di conseguenza ci sembra di poter cogliere segnali di risveglio, anche se è molto prematuro interpretarli come una ripresa generalizzata di interesse per applicazioni e progetti CRM su ampia scala, dopo un periodo decisamente fiacco durato quattro anni. Il passato e le prospettive future E noto, infatti, che se fino al 2001 potevamo rilevare numerosi (in rapporto alla realtà di mercato italiana) progetti CRM condotti su larga scala e, quantomeno, acquisti di un numero importante di licenze d uso per sistemi anche complessi, negli anni successivi, sotto il pesante taglio dei budget, la propensione di molte organizzazioni a investire in quest area si è decisamente bloccata. La parola d ordine è stata focalizzazione su progetti con payback certo e inferiore ai dodici mesi e sulle aree operazionali. Là dove si è ovviato al drastico taglio dei budget si è ripiegato sulla messa in opera di sistemi di CRM parziali, spesso orientati a obiettivi più tattici, quali l automazione delle forze di vendita, piuttosto che la gestione delle campagne di marketing. In questo tipo di progetti non solo il payback ma anche il ROI (Ritorno degli Investimenti) è facilmente calcolabile, anche in caso di iniziative estemporanee. A livello globale oggi si prefigura un ritorno ai grandi progetti e anche per quel che riguarda il nostro mercato il panel di Assintel in qualche maniera ci rassicura: almeno il 21% delle aziende intervistate asserisce di puntare a una maggiore spinta commerciale e un ulteriore 7,5% mette addirittura l espansione in nuovi mercati come prioritaria. Tutti segnali forti per il prossimo futuro del CRM in Italia. Cosa è cambiato Il periodaccio passato ha però lasciato il segno anche sullo scenario dell offerta, ancorché destinato a mutare ulteriormente. Intanto a livello globale gli ultimi due anni hanno visto un On demand I pure player dei servizi on-demand sembrerebbero vivere un momento d oro; peccato che il solo hosting di applicazioni CRM decade rapidamente a commodity e, a quel punto, è necessario contare su volumi e/o rivedere la value proposition e differenziarsi ulteriormente. Al momento, però, le funzionalità delle migliori soluzioni on-demand offrono nel breve svariati vantaggi rispetto alle soluzioni tradizionali, sia in termini tecnologici, sia in termini di rapidità nella messa in esercizio dei sistemi e delle necessità di upgrade e manutenzioni. Qualche autorevole voce afferma però che su un periodo di cinque anni il loro total cost of ownership può divenire impraticabile e le funzionalità disponibili impoverirsi nel tempo. La scommessa dei pure player dell on-demand è quindi tutta qui: giocare sui volumi e aggiungere funzionalità e valore a servizi destinati a divenire commodity. intensificarsi delle attività di M&A (Merger & Acquisition) che, guarda caso, hanno coinvolto anche i principali leader del settore. In relazione a ciò, ma anche in virtù della evoluzione delle tecnologie sottostanti, stiamo decisamente entrando in una terza generazione di applicazioni CRM, dopo una prima generazione di applicazioni stand alone, a cui è subentrata una seconda generazione di suite object oriented (orientate agli oggetti). La terza generazione è fatta da applicazioni che abbracciano i dettami delle impostazioni Pagina 7 di 12

8 SOA e prevedono un uso intensivo di internet, portali e multimedialità: nuove soluzioni in logiche di servizio e di approccio modulare. Sembrano inoltre venire meno le distinzioni chiare tra soluzioni installate presso l azienda e servizi hosted, ovvero offerti on-demand. La combinazione delle due modalità è ormai a portfolio di molti fornitori, occorre dirlo, grazie al successo riscosso dalle modalità on-demand presso molti clienti; ciò non toglie che al momento alcuni messaggi al mercato appaiono confusi e ci sono dubbi sulla sostenibilità del modello in futuro. Le due tendenze del CRM Comunque già oggi l acquisizione e lo sviluppo di soluzioni CRM seguono due tendenze: da un lato vi è la ricerca di applicazioni che aggiungano reale valore e innovazione nell area di vendite, marketing e customer service delle imprese; dall altro si cerca di introdurre tecnologie che tendenzialmente contribuiscano ad abbassare i costi e incrementino l efficienza del processo. Da qui il ricorso ad applicazioni on-demand, a soluzioni open source, a tecnologie VOIP (Voice over IP) per i contact center, ecc. Le ragioni di questo doppio percorso sono sempre le stesse: riduzione di costi, ma anche ricerca e dimostrazione di un ROI convincente. Occorreranno ancora un paio d anni prima di rivedere investimenti IT meglio allineati alle nuove strategie delle imprese, ma i segnali ci sono già e sono convincenti. * Managing partner di Nextvalue Pagina 8 di 12

9 LA RIVOLUZIONE CAP: QUASI COME IL BACO DEL 2000? Dal 2007 la revisione imposta da Poste Italiane: cosa cambia, le conseguenze, l'offerta di Ruggero Vota Anagrafiche clienti, data warehouse di marketing, database di abbonati, soluzioni CRM (Customer Relationship Management), applicazioni di piattaforme ERP (Enterprise Resource Planning) e di sistemi di business intelligence. Sono molte le parti di un sistema informativo che rischiano di essere coinvolte dalla piccola rivoluzione dei CAP (Codici di Avviamento Postale). Certamente è esagerato paragonare l evento a quello dell Anno 2000, ma certo una sua sottovalutazione potrebbe causare qualche problema all azienda disattenta, inconvenienti di cui prima o poi si troverà investito anche l IT. Stiamo parlando dell aggiornamento che Poste Italiane compie ogni dieci anni sull assegnazione dei ben noti codici di avviamento postale : in pratica un cambiamento che coinvolgerà circa il 10% degli indirizzi che fanno riferimento a strade, vicoli, piazze d Italia. Cambiamento per cui bisogna attrezzarsi in fretta, dato che la nuova revisione dei CAP entrerà in vigore il prossimo 1 gennaio Le principali modifiche Le principali modifiche rispetto all ultimo viario postale pubblicato nel 1997 riguardano l inserimento delle nuove vie battezzate negli ultimi dieci anni e la revisione dei CAP in alcune città: per Bari, Perugia, Pisa, Reggio Calabria, Roma, Trieste e Verona sono stati assegnati dei nuovi codici, mentre per La Spezia, Messina, Palermo e Pescara ne sono stati eliminati alcuni; per Venezia c è stata invece sia l eliminazione di vecchi CAP sia l attribuzione di nuovi. Inoltre su comuni italiani, 79 cambiano il codice di avviamento postale e così anche frazioni sulle censite dal viario. Gli effetti che possono essere generati da un mancato aggiornamento dei sistemi informativi che trattano queste informazioni possono essere molteplici. La postalizzazione è certamente il processo di business che viene più interessato da questo cambiamento: la correttezza dei CAP non è solo un requisito necessario per garantire un tempo di consegna certo, ma è anche, per le aziende che trattano grandi volumi, un fattore fondamentale per accedere al servizio di posta massiva, che prevede forti sconti rispetto all invio ordinario della corrispondenza. Inoltre sempre per accedere a questi sconti, le nuove regole impongo l utilizzo di CAP specifici e non generici, quando si fa riferimento a indirizzi delle grandi città: per Milano quindi non basterà più utilizzare il generico per fare riferimento a qualsiasi indirizzo nel territorio del comune. Se questo aspetto può riguardare solo una determinata tipologia di aziende (banche, utility, operatori del mail marketing...) anche altre realtà all apparenza lontane da queste potrebbero registrare qualche problema. Non è per esempio sbagliato pensare che anche un sistema di business intelligence delle vendite che compie analisi territoriali basandosi sui CAP possa sballare tutte le attività sui dati storici per il mancato aggiornamento; analogamente un sistema di CRM o di billing che genera in automatico il codice di avviamento postale partendo dall indirizzo dell utente è meglio che sia opportunamente aggiornato. L offerta in campo Non sono molte le aziende che fino a oggi hanno messo in campo un offerta volta alla revisione e all aggiornamento dei database aziendali con i nuovi CAP. Facendo una breve, e non approfondita ricerca, ne abbiamo trovate due. La prima offerta è quella di GeoLab, attiva da diversi anni nello sviluppo di strumenti per il data cleansing (ossia la 'pulizia dei dati') e da poco tempo distributore esclusivo per l Italia Chi cambia il CAP Il 10% delle strade italiane 79 comuni su frazioni su della soluzione di qualità dei dati dello sviluppatore olandese Human Inference. La società, per quanto riguarda il problema dei CAP, propone l utilizzo, o come servizio o con la tradizionale installazione di Pagina 9 di 12

10 software, di soluzioni di normalizzazione anagrafica, per correggere o bonificare gli indirizzi sbagliati; di rapid addressing, per applicare controlli di qualità agli indirizzi digitati nei sistemi informativi mentre vengono inseriti la prima volta; e di deduplica, per individuare ed eliminare i doppioni presenti in una anagrafica o nel caso si mettano in relazione due anagrafiche o liste diverse. Una seconda opzione è quella della veronese DWI, che propone una serie di soluzioni che possono andare dalla consulenza in ambito postale alla fornitura di strumenti di normalizzazione e controllo (grazie alla piattaforma DNA) o a servizi di normalizzazione delle basi dati usufruibili via ASP (Application Service Provider). Le soluzioni DWI sono disponibili su tutte le piattaforme/ambienti tecnologici e da qualsiasi front end, anche basato su Web, e possono essere integrate in flussi preesistenti tramite API (Application Program Interface) e web services. Pagina 10 di 12

11 GLOSSARIO BUSINESS INTELLIGENCE La business intelligence è un insieme di modelli, metodi e strumenti rivolti alla raccolta sistematica del patrimonio di informazioni generate da un'azienda, alla loro aggregazione e analisi e infine alla loro presentazione in forma semplice. Questa conoscenza è utilizzabile in processi decisionali e di analisi da parte dei cosiddetti knowledge worker. I dati generati dai vari sistemi (contabilità, produzione, R&S, CRM ecc.) vengono archiviati in data base organizzati in data warehouse. CONTACT CENTER Con tale denominazione si intende un call center in grado non solo di gestire tutte le telefonate in entrata, ma anche le comunicazioni che provengono da altri canali, come i messaggi fax, i messaggi di posta elettronica ( ) o quelli inviati tramite i telefoni cellulari sfruttando le tecnologie SMS e MMS. ENTERPRISE RESOURCE PLANNING Un insieme di moduli software, completo di funzionalità specifiche, che consente all'azienda di integrare in tempo reale i dati e di gestire funzioni e processi operativi DATA WAREHOUSE Insieme di uno o più database che raccoglie tutta una serie di informazioni, elaborandole e normalizzandole dal punto di vista logico per metterle poi a disposizione dei sistemi di analisi a supporto delle decisioni. SALES FORCE AUTOMATION Automazione della forza vendita, ossia un'area applicativa che va a supporto di quest'ultima per svolgere i vari processi coinvolti, dall'avvio alla conclusione della vendita SERVICE ORIENTED ARCHITECTURE Approccio software che permette l'utilizzo di componenti applicativi riutilizzabili, programmati anche per svolgere solo una particolare funzionalità Pagina 11 di 12

12 . Documento reperibile, assieme ad altre monografie, nella sezione Dossier del sito Documento pubblicato su licenza Periodici Italia Pagina 12 di 12

LEZIONE 3 CUSTOMER RELATIONSHIP ICT GOVERNANCE. ECONOMIA dell ICT ECONOMIA DELL ICT 1. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata

LEZIONE 3 CUSTOMER RELATIONSHIP ICT GOVERNANCE. ECONOMIA dell ICT ECONOMIA DELL ICT 1. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata LEZIONE 3 CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) ICT GOVERNANCE ECONOMIA dell ICT ECONOMIA DELL ICT 1 Sviluppo storico del CRM 50 60 Avvento dei brand items e delle agenzie di pubblicità 70 Avvento del

Dettagli

GAT.crm Customer Solution Case Study

GAT.crm Customer Solution Case Study GAT.crm Customer Solution Case Study SET Contact Center di Successo con VoIp e Crm In breve Profilo aziendale La storia di SET inizia nel 1989 dalla ferma volontà di Valter Vestena, che dopo aver creato

Dettagli

Axioma Business Consultant Program

Axioma Business Consultant Program Axioma Business Consultant Program L esclusivo programma Axioma riservato a Consulenti di Direzione, Organizzazione e Gestione Aziendale Le nostre soluzioni, il tuo valore Axioma da 25 anni è partner di

Dettagli

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione I sistemi gestionali e le Piccole Medie Imprese A cura di Fabrizio Amarilli Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione Articoli Sono noti

Dettagli

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I.

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. Profilo La Società Hermes nasce nel 2010 per portare sul mercato le esperienze maturate da un team di specialisti e ricercatori informatici che hanno operato per anni come

Dettagli

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business 2 La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business (2 - migliorate la vostra credibilità: i 5 passi per dimostrare l efficacia del Marketing) Pagina 1 di 9 SOMMARIO PREMESSA...

Dettagli

Customer Relationship Management. Eleonora Ploncher 3 aprile 2006

Customer Relationship Management. Eleonora Ploncher 3 aprile 2006 Customer Relationship Management Eleonora Ploncher 3 aprile 2006 1. Gli obiettivi Gli obiettivi della presentazione sono volti a definire: 1. gli elementi fondamentali e strutturali di una strategia di

Dettagli

NEXTVALUE 2014. Presentazione

NEXTVALUE 2014. Presentazione NEXTVALUE 2014 Presentazione NEXTVALUE 2014 CALENDARIO ATTIVITA E-commerce in Italia. Aziende e Operatori a confronto. End-user Computing in Italia. What s next. Information Security Management in Italia.

Dettagli

scenario, trend, opportunità

scenario, trend, opportunità Cloud Computing nelle Imprese Italiane scenario, trend, opportunità Alfredo Gatti Managing Partner MODELLI EMERGENTI di SVILUPPO ed IMPLEMENTAZIONE Unione Parmense degli Industriali Pal. Soragna Parma

Dettagli

GESTIONALI IN EVOLUZIONE: COSA ASPETTARSI? L'approccio delle imprese italiane, quello dei fornitori, le mutazioni del mercato

GESTIONALI IN EVOLUZIONE: COSA ASPETTARSI? L'approccio delle imprese italiane, quello dei fornitori, le mutazioni del mercato GESTIONALI IN EVOLUZIONE: COSA ASPETTARSI? L'approccio delle imprese italiane, quello dei fornitori, le mutazioni del mercato a cura della redazione di Computerworld Italia ICT e R&S >> Applicazioni, linguaggi

Dettagli

La conoscenza del Cliente come fonte di profitto

La conoscenza del Cliente come fonte di profitto La conoscenza del Cliente come fonte di profitto Giorgio Redemagni Responsabile CRM Convegno ABI CRM 2003 Roma, 11-12 dicembre SOMMARIO Il CRM in UniCredit Banca: la Vision Le componenti del CRM: processi,

Dettagli

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA Per supportare SAVA nello sviluppo di un offerta finanziaria sempre più multicanale ed in linea con le esigenze del singolo cliente, Blue Reply ha creato

Dettagli

trasformazione digitale

trasformazione digitale L'offerta digitale sarà il terreno sul quale si misurerà la competizione tra case editrici nell'immediato futuro: a cambiare sarà la concezione del prodotto editoriale, che dovrà adattarsi dinamicamente

Dettagli

Strumenti ICT per l innovazione del business

Strumenti ICT per l innovazione del business 2012 Strumenti ICT per l innovazione del business Progetto finanziato da Forlì 12-04-2012 1 Sommario Gli strumenti ICT a supporto delle attività aziendali Le piattaforme software Open Source per le piccole

Dettagli

The new outsourcing wave: multisourcing

The new outsourcing wave: multisourcing EVOLUZIONE DEI MODELLI DI OUTSOURCING La pratica dell outsourcing, cioè del trasferire all esterno dell azienda singole attività, processi o infrastrutture è in voga da tempo, e negli anni ha dimostrato

Dettagli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli UNIVERSITÀ LUMSA Laurea Specialistica in Comunicazione d impresa, Marketing, New media INFORMAZIONI Materiale

Dettagli

Integrazione dei processi aziendali Sistemi ERP e CRM. Alice Pavarani

Integrazione dei processi aziendali Sistemi ERP e CRM. Alice Pavarani Integrazione dei processi aziendali Sistemi ERP e CRM Alice Pavarani Un ERP rappresenta la maggiore espressione dell inseparabilità tra business ed information technology: è un mega-package di applicazioni

Dettagli

GAT.crm Customer Solution Case Study

GAT.crm Customer Solution Case Study GAT.crm Customer Solution Case Study Contact Center in Outsourcing Il gruppo PHONEMEDIA B-SERVICES Un caso di successo con SISECO In breve Profilo aziendale Phonemedia-B-Services è la prima struttura italiana

Dettagli

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia Il 2006 ha registrato alcuni segnali positivi di ripresa, sia dell'economia italiana che dell Information

Dettagli

Introduzione ai software gestionali. Corso Gestione dei flussi di informazione

Introduzione ai software gestionali. Corso Gestione dei flussi di informazione Introduzione ai software gestionali Corso Gestione dei flussi di informazione 1 Integrazione informativa nelle aziende Problemi: frammentazione della base informativa aziendale crescente complessità organizzative

Dettagli

Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle

Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle WHITE PAPER MARZO 2013 Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle modalità di contatto e interazione tra utente e azienda Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente

Dettagli

Sistemi gestionali as a Service:

Sistemi gestionali as a Service: Sistemi gestionali as a Service: Una reale opportunità per le imprese? Andrea Gaschi School of Management Politecnico di Milano Agenda Un introduzione ai sistemi gestionali La situazione in Italia Le spinte

Dettagli

Evoluzione del modello ASP: Verso l e-business on demand. Enrico Bozzi Emerging Market IBM

Evoluzione del modello ASP: Verso l e-business on demand. Enrico Bozzi Emerging Market IBM Evoluzione del modello ASP: Verso l e-business on demand Enrico Bozzi Emerging Market IBM Agenda Il difficile mestiere dell ASP Cosa non ha funzionato nella fase 1? L evoluzione del modello ASP verso l

Dettagli

I sistemi ERP. sistemi ERP 1

I sistemi ERP. sistemi ERP 1 I sistemi ERP sistemi ERP 1 Il portafoglio applicativo delle industrie manifatturiere Pianificazione delle operazioni Analisi strategica, pianificazione annuale, programmazione operativa, scheduling Esecuzione

Dettagli

Il Software Libero in FVG: Esperienze e prospettive per lo sviluppo del mercato ICT

Il Software Libero in FVG: Esperienze e prospettive per lo sviluppo del mercato ICT 1 1 Udine, 7 febbraio 2008 Il Software Libero in FVG: Esperienze e prospettive per lo sviluppo del mercato ICT TECNOTECA: la testimonianza di un operatore del mercato Fabio Bottega - f.bottega@tecnoteca.it

Dettagli

Scenario competivivo e previsioni di sviluppo del mercato italiano dei servizi di datacenter

Scenario competivivo e previsioni di sviluppo del mercato italiano dei servizi di datacenter Scenario competivivo e previsioni di sviluppo del mercato italiano dei servizi di datacenter Elena Vaciago Senior Associate Consultant IDC Italia ICT4Green Conference Nhow Hotel, Milano 17 Febbraio 2009

Dettagli

Sistemi di Gestione dei Dati e dei Processi Aziendali. Sistemi ERP e controlli automatici

Sistemi di Gestione dei Dati e dei Processi Aziendali. Sistemi ERP e controlli automatici Sistemi di Gestione dei Dati e dei Processi Aziendali Sistemi ERP e controlli automatici Obiettivi della sessione Al termine di questa sessione sarete in grado di: Descrivere gli obiettivi di un sistema

Dettagli

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco.

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. > LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. Perché investire in innovazione 2 Perché scegliere MediaNET 4 A chi si rivolge MediaNET 6 I numeri 7 Soluzioni e servizi 8 L identità MediaNET

Dettagli

Scheda. Il CRM per la Gestione del Marketing. Accesso in tempo reale alle Informazioni di rilievo

Scheda. Il CRM per la Gestione del Marketing. Accesso in tempo reale alle Informazioni di rilievo Scheda Il CRM per la Gestione del Marketing Nelle aziende l attività di Marketing è considerata sempre più importante poiché il mercato diventa sempre più competitivo e le aziende necessitano di ottimizzare

Dettagli

Il Customer Relationship Management

Il Customer Relationship Management Il Customer Relationship Management In sintesi In sintesi il Customer Relationship Management può essere definito come una disciplina finalizzata a migliorare l'efficacia elle interazioni con i propri

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

OneClick Staffware Process RM Prodotto da SELT-INFORM e personalizzato da SUED. la soluzione completa per il Customer Relationship Management

OneClick Staffware Process RM Prodotto da SELT-INFORM e personalizzato da SUED. la soluzione completa per il Customer Relationship Management OneClick Staffware Process RM Prodotto da SELT-INFORM e personalizzato da SUED la soluzione completa per il Customer Relationship Management OneClick è una soluzione di Customer Relationship Management

Dettagli

CREA VALORE DALLE RELAZIONI CON I TUOI CLIENTI

CREA VALORE DALLE RELAZIONI CON I TUOI CLIENTI Ideale anche per la tua azienda CREA VALORE DALLE RELAZIONI CON I TUOI CLIENTI La soluzione CRM semplice e flessibile MarketForce CRM è una soluzione di Customer Relationship Management (CRM) affidabile,

Dettagli

Editoria Scolas-ca: verso una transizione inevitabile THE SMART COMPANY

Editoria Scolas-ca: verso una transizione inevitabile THE SMART COMPANY THE SMART COMPANY Editoria Scolas-ca: verso una transizione inevitabile Verso una transizione inevitabile Le dinamiche che regolano il mercato dell Editoria, ed in particolare il segmento dell Editoria

Dettagli

Compiere ERP/CRM Compiere per le PMI

Compiere ERP/CRM Compiere per le PMI Compiere ERP/CRM Compiere per le PMI Roberto Onnis 1 Compiere ERP/CRM 930,000+ downloads La più popolare applicazione opensource a livello Enterprise ERP Enterprise Resource Planning CRM Customer Relationship

Dettagli

CRM Downsizing Program

CRM Downsizing Program Azzerare i costi inutili del CRM e massimizzare il valore di quanto già realizzato S empre, e in special modo durante periodi di crisi, risulta vitale in azienda individuare tutte le potenziali fonti di

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.2 Gestire

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Innovare e competere con le ICT: casi

Dettagli

Il Customer Relationship Management nelle Istituzioni Finanziarie Europee

Il Customer Relationship Management nelle Istituzioni Finanziarie Europee Il Customer e Il Customer Contenuti marketing e per le per il CRM 2 Il Customer I punti principali: L attività bancaria sta sperimentando una serie di profondi mutamenti a causa dell accentuarsi delle

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ELETECNO ST

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ELETECNO ST Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ELETECNO ST Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione

Dettagli

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand Alfresco ECM La gestione documentale on-demand Alfresco 3.2 La gestione documentale on-demand Oltre alla possibilità di agire sull efficienza dei processi, riducendone i costi, è oggi universalmente conosciuto

Dettagli

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 n. elaborato: 7 CRITICITA' NEI SERVIZI AL CONSUMATORE file: data: agg.: marzo 2014 Acea Ato 2 S.p.A. PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 7 Criticità nei servizi al consumatore

Dettagli

EDGAR, DUNN & COMPANY

EDGAR, DUNN & COMPANY PATRICK DESMARES - Vice Direttore 1 Schema della presentazione Il piano della ricerca I risultati della ricerca u Gestione della redditività cliente - Il contesto strategico u Misurazione della redditività

Dettagli

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Osservatorio Cloud & ICT as a Service Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Mariano Corso Stefano Mainetti 17 Dicembre 2013 Collaborative Business

Dettagli

ERP o pacchetto gestionale? Una

ERP o pacchetto gestionale? Una FEBBRAIO 2012 Quali sono le principali differenze fra una soluzione di Enterprise Resource Planning e un pacchetto gestionale, quali le raccomandazioni per chi deve scegliere un ERP? E quando è arrivato

Dettagli

Dal CRM all ERM: nella condivisione degli obiettivi di business la chiave di una strategia di successo

Dal CRM all ERM: nella condivisione degli obiettivi di business la chiave di una strategia di successo Dal CRM all ERM: nella condivisione degli obiettivi di business la chiave di una strategia di successo ABI CRM 2002 Gabriella Lo Conte Marketing Manager Roma, 13 Dicembre 2002 Agenda TeleAp Customer Relationship

Dettagli

Sommario. L'Azienda I Servizi Le Soluzioni I Partner

Sommario. L'Azienda I Servizi Le Soluzioni I Partner 1 Sommario L'Azienda I Servizi Le Soluzioni I Partner 2 L azienda 3 Profilo La Società Essematica nasce nel 1987 da un team di specialisti e ricercatori informatici che, aggregando le esperienze maturate

Dettagli

CRM: fidelizzazione e gratificazione per i vostri clienti

CRM: fidelizzazione e gratificazione per i vostri clienti CRM: fidelizzazione e gratificazione per i vostri clienti I. Il CRM Il Customer Relationship Management (CRM) punta a costruire, estendere ed approfondire le relazioni esistenti tra un'azienda ed i suoi

Dettagli

SMART MANAGEMENT. LA GESTIONE DEL CLIENTE NELLE UTILITY: normative, tecnologie supporto IT

SMART MANAGEMENT. LA GESTIONE DEL CLIENTE NELLE UTILITY: normative, tecnologie supporto IT SMART MANAGEMENT LA GESTIONE DEL CLIENTE NELLE UTILITY: normative, tecnologie supporto IT Questa survey ha l obiettivo di mettere a confronto le aziende distributrici di energia e gas per individuare le

Dettagli

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente.

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. esperienza + innovazione affidabilità Da IBM, una soluzione completamente nuova: ACG Vision4,

Dettagli

MICROSOFT DYNAMICS: SOLUZIONI GESTIONALI PER L AZIENDA

MICROSOFT DYNAMICS: SOLUZIONI GESTIONALI PER L AZIENDA MICROSOFT DYNAMICS: SOLUZIONI GESTIONALI PER L AZIENDA Microsoft Dynamics: soluzioni gestionali per l azienda Le soluzioni software per il business cercano, sempre più, di offrire funzionalità avanzate

Dettagli

25/11/14 ORGANIZZAZIONE AZIENDALE. Tecnologie dell informazione e controllo

25/11/14 ORGANIZZAZIONE AZIENDALE. Tecnologie dell informazione e controllo ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 1 Tecnologie dell informazione e controllo 2 Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale IT e coordinamento esterno IT e

Dettagli

Dalla strategia all implementazione: proposte concrete per l innovazione nella P.A.

Dalla strategia all implementazione: proposte concrete per l innovazione nella P.A. Milano, 18 novembre 2009 Gestione della conformità alle normative, Dematerializzazione e Collaborazione in tempo reale: il valore di una piattaforma integrata per gli Enti Pubblici Locali Dalla strategia

Dettagli

Il mercato italiano Open Source: domanda e offerta 1

Il mercato italiano Open Source: domanda e offerta 1 Il mercato italiano Open Source: domanda e offerta 1 Oltre il 12% delle aziende italiane usa soluzioni Open Source.(Istat 2007). Sarebbero molte di più se ci fosse una sufficiente diffusione della conoscenza

Dettagli

L unione di più competenze per essere concreti: Il nostro slogan è Esperti di Processi, Non informatici. Il nostro approccio alle aziende:

L unione di più competenze per essere concreti: Il nostro slogan è Esperti di Processi, Non informatici. Il nostro approccio alle aziende: Servizi e Soluzioni Software per le PMI Soluzioni IT Aiutiamo a concretizzare le Vostre idee di Business. Nella mia esperienza oramai ventennale ho compreso come i processi delle imprese spesso non siano

Dettagli

Modulo Campaign Activator

Modulo Campaign Activator Modulo Campaign Activator 1 Che cosa è Market Activator Market Activator è una suite composta da quattro diversi moduli che coprono esigenze diverse, ma tipicamente complementari per i settori marketing/commerciale

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Collaborazione: gestione documentale, workflow e portali. I vantaggi della collaborazione per l ottimizzazione della produttività

Collaborazione: gestione documentale, workflow e portali. I vantaggi della collaborazione per l ottimizzazione della produttività Collaborazione: gestione documentale, workflow e portali I vantaggi della collaborazione per l ottimizzazione della produttività Collaborazione: gestione documentale, workflow e portali I vantaggi della

Dettagli

GRUPPO PARTNERS ASSOCIATES IT GLOBAL INDUSTRY

GRUPPO PARTNERS ASSOCIATES IT GLOBAL INDUSTRY PROFILE 2015 GRUPPO PARTNERS ASSOCIATES IT GLOBAL INDUSTRY PA GROUP> Leader nel settore IT. Dal 1998 fornisce prodotti e soluzioni best in class nei diversi settori di competenza: Finanza, Industria, PA,

Dettagli

I valori distintivi della nostra offerta di BPO:

I valori distintivi della nostra offerta di BPO: Business Process Outsourcing Partner 3M Software è il partner di nuova generazione, per la progettazione e la gestione di attività di Business Process Outsourcing, che offre un servizio completo e professionale.

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso RETELIT

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso RETELIT Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso RETELIT Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.9 Innovare la comunicazione aziendale

Dettagli

Microsoft Dynamics AX per le aziende di servizi

Microsoft Dynamics AX per le aziende di servizi Microsoft Dynamics AX per le aziende di servizi Una crescita sostenibile attraverso il potenziamento dei clienti più redditizi 2012 Microsoft Dynamics AX con il modulo Professional Services offre una soluzione

Dettagli

Vi auguriamo un esperienza proficua e positiva con Oracle Siebel CRM On Demand!

Vi auguriamo un esperienza proficua e positiva con Oracle Siebel CRM On Demand! Introduzione Qui di seguito vengono esposte le risposte alle domande più frequenti relative a Oracle Siebel CRM On Demand. Inoltre, il Solutions Launchpad che contiene il link a questo documento offre

Dettagli

Passaggi di mano nel software: Mht va a Engineering

Passaggi di mano nel software: Mht va a Engineering 4 febbraio 2014 Passaggi di mano nel software: Mht va a Engineering La società di consulenza, specializzata in sistemi Erp e Crm basati su Microsoft Dynamics, annuncia di essere stata acquisita da Engineering,

Dettagli

L ICT e l innovazione

L ICT e l innovazione Il valore del Project Management nei Progetti di Innovazione nelle Piccole e Medie Imprese L ICT e l innovazione Milano, 15 dicembre 2006 Enrico Masciadra, PMP emasciadra@libero.it Le cinque forze competitive

Dettagli

enclose CRM Engineering Cloud Services IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING runs on Microsoft Dynamics CRM

enclose CRM Engineering Cloud Services IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING runs on Microsoft Dynamics CRM enclose Engineering Cloud Services CRM runs on Microsoft Dynamics CRM IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING EncloseCRM EncloseCRM è la proposta Software as a Service di Engineering per offrire al mercato

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

1st Class Teleselling

1st Class Teleselling Ridurre i costi e incrementare i risultati delle reti indirette L orientamento verso una rete di vendita indiretta rappresenta per l azienda una scelta di flessibilità organizzativa che garantisce rapidità

Dettagli

Soluzioni di Contact Centre

Soluzioni di Contact Centre Soluzioni di Contact Centre Agenda Il Contact Centre come strumento di Business Perché BT Enìa è un valido interlocutore per soluzioni CC I Servizi di Contact Centre Le Soluzioni Contact Centre Case Studies

Dettagli

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido Starter Package è una versione realizzata su misura per le Piccole Imprese, che garantisce una implementazione più rapida ad un prezzo ridotto. E ideale per le aziende che cercano ben più di un semplice

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE YG66U ATTIVITÀ 33.12.51 RIPARAZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE ED ATTREZZATURE PER UFFICIO (ESCLUSI COMPUTER, PERIFERICHE, FAX) ATTIVITÀ 58.12.02 PUBBLICAZIONE DI MAILING LIST ATTIVITÀ

Dettagli

Corporate profile Via A. Carrante 1/F - 70124 BARI tel. 080.21 49 681 - fax 080.21 40 682 www.mastergroupict.com info@mastergroupict.

Corporate profile Via A. Carrante 1/F - 70124 BARI tel. 080.21 49 681 - fax 080.21 40 682 www.mastergroupict.com info@mastergroupict. Corporate profile Chi siamo MasterGroup ICT è un Azienda globale di Formazione e Consulenza ICT che supporta l evoluzione delle competenze individuali e l innovazione delle organizzazioni. Si propone al

Dettagli

ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP

ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP L OUTSOURCING È uno degli strumenti manageriali, di carattere tattico e strategico, che hanno conosciuto maggiore espansione nel corso dell ultimo decennio e che continuerà

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso INCA CGIL Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei

Dettagli

Il cliente al centro dell attenzione. I benefici del CRM BUSINESS

Il cliente al centro dell attenzione. I benefici del CRM BUSINESS Il cliente al centro dell attenzione Il Customer Relationship Management () è una strategia aziendale basata sul focus verso il Cliente Finale, che diventa centrale rispetto ai processi di business dell

Dettagli

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE

MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE AS HIO N LUXURY Internet e customer engagement omnichannel stanno trasformando le strategie dei grandi brand del mercato Fashion

Dettagli

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business 1 La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business (1 - non fatevi prendere in contropiede: i 5 passi per ottimizzare la gestione delle previsioni di vendita) Pagina

Dettagli

CALENDARIO EVENTI 2015

CALENDARIO EVENTI 2015 CALENDARIO EVENTI 2015 Cloud Computing Summit Milano 25 Febbraio 2015 Roma 18 Marzo 2015 Mobile Summit Milano 12 Marzo 2015 Cybersecurity Summit Milano 16 Aprile 2015 Roma 20 Maggio 2015 Software Innovation

Dettagli

Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture

Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture TRASFORMARE LE COMPAGNIE ASSICURATIVE Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture Costruire la compagnia digitale? L approccio DDway alla trasformazione dell IT Un percorso

Dettagli

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta: opportunità e sfide in un momento di crisi Mariano Corso School of Management Politecnico di Milano Milano, 23 ottobre 2009 Ricerca ALCUNI

Dettagli

PER GESTIRE IL TUO CLIENTE HAI MAI PENSATO ALL'OPEN SOURCE?

PER GESTIRE IL TUO CLIENTE HAI MAI PENSATO ALL'OPEN SOURCE? PER GESTIRE IL TUO CLIENTE HAI MAI PENSATO ALL'OPEN SOURCE? INDICE OPEN SOURCE PER IL CRM DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE 2. Lista dei bisogni 4. Modalità di utilizzo 5. La nostra proposta PREMESSA Cosa

Dettagli

INDICE 22-02-2005 15:25 Pagina V. Indice

INDICE 22-02-2005 15:25 Pagina V. Indice INDICE 22-02-2005 15:25 Pagina V Indice Gli autori XIII XVII Capitolo 1 I sistemi informativi aziendali 1 1.1 INTRODUZIONE 1 1.2 IL MODELLO INFORMATICO 3 1.2.1. Il modello applicativo 3 Lo strato di presentazione

Dettagli

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO Profili professionali Gara relativa all affidamento dei servizi di sviluppo, manutenzione e gestione su aree del Sistema Informativo Gestionale di ENAV Appendice 7 al

Dettagli

di Giorgia Facchini Marketing e vendite >> CRM

di Giorgia Facchini Marketing e vendite >> CRM STRATEGIE DI CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT di Giorgia Facchini Marketing e vendite >> CRM INTRODUZIONE L acronimo CRM sta per Customer Relationship Management, ossia gestione delle relazioni con i clienti,

Dettagli

Groupware e workflow

Groupware e workflow Groupware e workflow Cesare Iacobelli Introduzione Groupware e workflow sono due parole molto usate ultimamente, che, a torto o a ragione, vengono quasi sempre associate. Si moltiplicano i convegni e le

Dettagli

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 2014 Cloud Computing 2014: mercato, adozione, scenario competitivo Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 INDICE INDICE DELLE FIGURE 2 INDICE DELLE TABELLE

Dettagli

Sotto i riflettori: La Business Intelligence estende il valore di PLM. La maturità del PLM consente di ottenere un nuovo valore dalle analisi

Sotto i riflettori: La Business Intelligence estende il valore di PLM. La maturità del PLM consente di ottenere un nuovo valore dalle analisi Sotto i riflettori: La Business Intelligence estende il valore di PLM La maturità del PLM consente di ottenere un nuovo valore dalle analisi Tech-Clarity, Inc. 2009 Sommario Sommario... 2 Presentazione...

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP integrata CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è un ERP innovativo, flessibile

Dettagli

WebRatio. Per il settore Energy e Utilities. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7

WebRatio. Per il settore Energy e Utilities. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7 WebRatio Per il settore Energy e Utilities Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7 Il divario tra Business e IT nel settore Energy e Utilities Il settore Energy e Utilities è in grande

Dettagli

Dal CRM all e-crm. Andrea De Marco

Dal CRM all e-crm. Andrea De Marco Dal CRM all e-crm Andrea De Marco Qualità Uno dei principali fattori competitivi nell attuale contesto di mercato è rappresentato dalla qualità delle relazione online che vengono gestite tramite servizi

Dettagli

servizi di consulenza: Marketing strategico individuazione delle aree di criticità aziendale; studio di strategie alternative per lo sviluppo;

servizi di consulenza: Marketing strategico individuazione delle aree di criticità aziendale; studio di strategie alternative per lo sviluppo; Le grandi scoperte si fanno nei laboratori scientifici, ma i grandi prodotti sono creati nel servizio marketing William Davidow AREA MARKETING Tutti i cambiamenti che stanno rivoluzionando i mercati e

Dettagli

Value proposition RETAIL

Value proposition RETAIL Value proposition RETAIL La problematica Con il perdurare della crisi economico-finanziaria, le aziende di tutti i settori si stanno focalizzando nella ricerca prioritaria di soluzioni che consentano la

Dettagli

La multicanalità integrata a supporto dei processi commerciali

La multicanalità integrata a supporto dei processi commerciali La multicanalità integrata a supporto dei processi commerciali Andrea Cascianini Industry Marketing Specialist Oracle Italia ABI - CRM 2005 RELAZIONE E VENDITA: LA SOLUZIONE PER CRESCERE Roma, 14 dicembre

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 ORIENTAMENTO ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE... 3 ASPETTATIVE E SODDISFAZIONE DEL CLIENTE... 3 MISURARE

Dettagli

Il Citizen Relationship Management ai primi passi in Italia Un confronto pubblico-privato

Il Citizen Relationship Management ai primi passi in Italia Un confronto pubblico-privato Il Citizen Relationship Management ai primi passi in Italia Un confronto pubblico-privato A cura di Thomas Schael e Gloria Sciarra (irso e Butera e Partners) Il Citizen Relationship Management (CRM) in

Dettagli

ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione. Raffaello Balocco Politecnico di Milano

ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione. Raffaello Balocco Politecnico di Milano ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione Raffaello Balocco Politecnico di Milano Agenda Investimenti in ICT e competitività Le ICT come reale leva strategica La

Dettagli