11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N. 3102 1"

Transcript

1 11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MENGHI E MUNAFO DEL COMITATO ANNA MENGHI IN MERITO ALLE ASSUNZIONI DI PERSONALE ATTRAVERSO PROCEDURE PUBBLICHE DA PARTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL APM SPA. DISCUSSIONE MENGHI Comitato Anna Menghi per la illustrazione Parecchio tempo fa rasentammo una analoga mozione che però non era motivata da fatti specifici che la maggioranza ci bocciò. Una mozione nella quale sempre chiedevamo che le assunzioni nella società APM di proprietà comunale al 95% procedesse con le assunzioni di personale con procedure trasparenti. Significa che l APM essendo una S.p.A. può chiaramente assumere senza procedure ad evidenza pubblica che invece enti pubblici come il comune sono tenuti a fare. Debbo dire che recenti fatti che sono accaduti per presunte assunzioni per ottemperare alla legge sul collocamento delle persone disabili mi hanno convinto a ripresentare una mozione proprio per il verificarsi dei fatti che io ritengo gravi. Vado a indicare i fatti così come si sono verificati, la società APM è tenuta ad assumere persone disabili in ottemperanza alla legge 68/99. Da tempo aveva fatto delle assunzioni con mansioni e qualifiche sempre diverse, cioè non c era la certezza che si dovesse assumere una mansione specifica. Personalmente, essendo presidente dell Associazione Invalidi, dopo varie occasioni ho sollecitato che l APM definisse le mansioni di cui aveva bisogno e procedesse poi conseguentemente all assunzione del relativo personale. Poi debbo dire che non sono stata a controllare come la questione fosse andata avanti fidandomi che la società procedesse alle assunzioni attraverso il rispetto delle leggi. E accaduto che nel periodo precedente al Natale l APM chiede al centro per l impiego di Macerata una serie di nominativi di invalidi per l assunzione di una mansione

2 11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N pulizia delle autocorriere. Allora il centro manda una serie di nominativi, l APM convoca queste persone ad un incontro, una sorta di prova, ma in realtà così non era si è trattato semplicemente di un colloquio con una commissione dove c erano due funzionari dell APM ed un membro del Consiglio di Amministrazione, dove in realtà non c è stato alcun espletamento di prova, ma c è stata la richiesta di informazioni attraverso il curriculum che le persone hanno presentato. Voi capite che in realtà per pulire le corriere non occorre una grande esperienza. E successo che queste persone che sono andate a questo incontro non hanno saputo nulla se non per essersi informati tramite il centro per l impiego, cioè la storia è andata in questi termini. L APM si avviava ad assumere una persona, chiede all ufficio del lavoro la verifica di questa persona e l ufficio gli dice che non può essere assunta come invalido perché non iscritta alle liste per disoccupati invalidi. Quindi su questo il centro per l impiego ha imposto l impossibilità di assumere quella persona che non figurava fra quelle che il centro stesso aveva trasmesso. Già qui mi viene da dire che la cosa è strana perché allora o non si chiede l elenco al centro per l impiego, oppure non si può poi tentare di assumere chi poi di quell elenco non faceva parte. A questo punto poi l ironia della sorte ha voluto che gli idonei pare che in realtà non aveva più voglia di fare quella mansione. Allora questi fatti non mi pare possano essere realizzati con l avallo di un ente pubblico... Allora io dico che in questo senso semplicemente la mozione che abbiamo presentato vuole mettere un punto fermo, noi personalmente come gruppo non eravamo contrari al fatto che l APM assumesse il direttore senza una reale procedura ad evidenza pubblica, perché ritengo che per posizioni apicali ci possa essere anche un rapporto di fiducia che va al di la delle pari opportunità, ma nelle mansioni dove il livello di qualificazione..., io credo che bastava semplicemente prendere l elenco e la graduatoria del centro per l impiego di Macerata ed andare a vedere chi era idoneo o non a quelle mansioni. Quindi in questo senso mi auguro che questa mozione venga accolta da tutto il Consiglio Comunale perché credo che in questa direzione il Consiglio Comunale debba dare una indicazione chiara in una realtà come la nostra dove ormai il lavoro sta diventando sempre più scarso, quindi dove oggi occorrono dare reali possibilità e pari opportunità a tutti coloro che hanno bisogno di lavorare.

3 11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N MARCONI - Assessore Intanto io rispetto alla mozione ritengo che non può essere accolta il fatto che non si sia verificata una procedura trasparente. La procedura che è stata adottata è stata quella di richiedere all ufficio del lavoro la segnalazione dei nominativi delle categorie protette ed insieme sono stati considerati anche i curriculum che sono stati fatti pervenire all APM. Sulla base di questo si sono verificate l esistenza delle condizioni per poter svolgere il lavoro a cui dovevano essere adibiti ed alcune delle 18 persone segnalate se ne sono selezionati alcuni per mancanza di requisiti o di scelta non poter attendere alla funzione. Il tipo di lavoro era legato alla pulizia degli automezzi ed avveniva in orari notturni ed in particolare festivi, e questo fatto ha determinato l auto esclusione di alcuni soggetti. Successivamente è stata costituita una commissione che hanno selezionato i 4 concorrenti rimasti sulla base di una verifica di possibilità di idoneità al lavoro svolto. Pertanto è stata adotta una procedura che ha una sua trasparenza e che alla fine ha dato un risultato. Io vorrei fra l altro richiamare che l amministrazione comunale può ricorrere alla richiesta di un elenco all ufficio del lavoro e poi istituisce una commissione per valutare l idoneità al lavoro che deve essere svolto. Questa è una modalità simile ad un ente pubblico rispetto ad un soggetto che ente pubblico non è. Il punto fondamentale è che ritengo che al di la degli obblighi formali vadano adottati criteri che garantiscano i lavoratori nel concorrere per l assunzione ad un posto di lavoro, però tengo a precisare che ci stanno alcune categorie fino al 5 livello, quindi anche negli enti pubblici viene adotta una procedura semplificata. Questo non toglie nulla alla trasparenza della procedura. A me interessava fornire al Consiglio gli elementi di conoscenza su quale fosse stata la procedura adottata dall APM, poi il Consiglio deciderà, mi interessava affermare che non ritengo corrispondere a verità il fatto che non ci sia stata trasparenza nella modalità con cui si è provveduto ad individuare la persona da assumere.

4 11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N MUNAFO Comitato Anna Menghi Io ho ascoltato la risposta del Vice Sindaco ed onestamente sono rimasto un po' interdetto per due motivi, signori qui stiamo parlando di posti di lavoro. L APM è una S.p.A. il comune ne detiene il 95%, l Assessore Marconi dice questa mozione non è accoglibile, una mozione che dice impegna l amministrazione a verificare affinché i Consiglio di Amministrazione dell APM adotti in tutte le prossime assunzioni di personale tutte le procedure trasparenti, votare contro significa testualmente che l APM può adottare procedure non pubbliche non trasparenti. Questi sono i fatti per cui noi abbiamo fatto una mozione di questo tipo, una mozione che non mette in mora l APM in cui dice il comune di Macerata che detiene il 95% delle quote per lo meno che le assunzioni siano fatte con procedure pubbliche e trasparenti, che vuol dire il voto contro? (INTERVENTO FUORI MICROFONO NON COMPRENSIBILE)... chi stiamo pagando noi? Per cui noi stiamo chiedendo visto il caso e vista la procedura poco trasparente vogliamo sapere come stanno i fatti..., allora caro Sindaco di Macerata ed amministrazione comunale che invita a votare contro queste procedure pubbliche e trasparenti. Mi dovete spiegare come mai l APM ha chiamato il primo non iscritto alle liste di collocamento, ditemi se questa è una procedura pubblica e trasparente. Parliamoci chiaro, ci dispiace aver fatto una mozione sull APM, ma in questo caso va richiamata con una mozione chiara. Se volete togliere dalla mozione la parte che riguarda il caso specifico e lasciare quello che è l impegno dell amministrazione benissimo, dispostissimi a farlo, vorremmo che questo Consiglio Comunale garantisca la trasparenza. MARCONI - Assessore - Volevo semplicemente chiarire una cosa che io non ho espresso il punto di vista

5 11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N dell amministrazione come un punto di vista che era per non votare la mozione, ho semplicemente detto offro elementi di conoscenza quelli che ho potuto acquisire da parte dell APM, il Consiglio decise se più o meno opportuno, e pregherei il Consigliere Munafò di non mettermi in bocca parole che non ho detto. Grazie. MENGHI Comitato Anna Menghi Per contribuire all ennesimo chiarimento dei fatti, abbiamo presentato l emendamento per eliminare nella premessa il fatto specifico, però il fatto specifico è quello che obiettivamente ha mosso la presentazione di questa mozione. Lo dico purché su questo c è stato un intervento del centro per l impiego, queste cose io ne sono venuta a conoscenza per fatti e persone che sono venute e che hanno parlato anche con il Sindaco, che non si spiegano perché sono stati esclusi dall idoneità dalle mansioni essendo fisicamente idonei a quelle mansioni. Ma il fatto grave e la difesa d ufficio che ha tentato il Vice Sindaco non la capisco perché qui si sta facendo una difesa d ufficio nei confronti di chi doveva informarsi se c erano le condizioni per assumere quella persona. Questo lo dico perché un funzionario di una società o di chiunque esso sia ha il dovere verificare preliminarmente. Il fatto è un fatto specifico ma non per quella persona, il fatto è che si voleva, quindi anche la credibilità dell APM che si va a perdere su fatti come questi che sono gravi in termini di correttezza amministrativa. Allora certo è che pur potendo l APM io vorrei capire la maggioranza che cosa si pensa rispetto ad un assunzione di una mansione di basso profilo come questa, io vorrei sapere se una società come l APM dovrebbe fare un trafiletto per esempio sulla Stampa e dire si cerca un posto di pulitore di corriere... e per partecipare a questa presunta selezione occorre essere invalidi ed iscritti al collocamento. Allora io vorrei capire perché questa maggioranza non vuole che le cose che fa il comune di Macerata debba farle per esempio una società di proprietà del comune stesso. Allora io gradirei un confronto serio, politico su questi fatti. Allora lo vogliamo dare un input chiaro ad una società che è proprietà del comune..., se questo segnale il Consiglio Comunale non lo vuol dare è chiaro che poi al di la delle battute, gli insulti i fatti rimangono e le considerazioni politiche anche.

6 11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N CARANCINI - DS Quando si discute in Consiglio le situazioni specifiche sempre delicata la questione perché effettivamente le ricostruzioni dei fatti possono anche variare sensibilmente, e questa piccola o leggera variazione può determinare una valutazione diversa. Dico questo perché in realtà il Comitato Menghi parte da una situazione di fatto rappresentata compiutamente. L unico aspetto di cui in questo momento non sono in grado di poter fornire indicazioni, ed è un interrogativo che pongo alla discussione è se in casi come quella di cui discutiamo l iscrizione al centro di collocamento da parte del soggetto disabile sia condizione necessaria, o se questo sia solo motivo di opportunità perché poi questo comporterebbe una pregiudiziale esclusione. Se così è il problema non è tanto di trasparenza, ma un problema di illegittimità o comunque di assunzione fuori dalle norme che impongono le assunzioni per quanto riguarda le categorie protette. ma se così non fosse il problema atterrebbe ad un aspetto di opportunità che può essere condiviso, ma dico anche superato. Le notizie che noi abbiamo è che l APM da questo punto di vista abbia posto in essere una serie di precauzioni attraverso l escursione dei nominativi inseriti in elenco ed extra elenco. Poi è avvenuto questo colloquio di idoneità che a me pare un po' semplicisticamente sia stato analizzato, perché l attività di pulitore di autobus mi risulta presupponga una serie di situazioni quali per esempio degli orari di lavoro insoliti come orari notturni, e nei giorni festivi. Quindi l idoneità ha verificato l esistenza di una serie di condizioni per quanto riguarda la scelta della persona. Ora alla luce di questo si può assolutamente condividere che i criteri di assunzione debbano essere trasparenti, quello che non ci pare votabile è questa mozione perché in realtà da questo punto di vista l origine di tutta la discussione è in effetti l assunzione che allo stato poi non è avvenuta. Quindi quello di cui occorrerebbe accertare è il fatto che il soggetto che sarà assunto

7 11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N possa essere considerato disabile ai sensi della legge 68/99. Per queste ragioni per così com è stata presentata la mozione non potrà essere votata favorevolmente dal nostro gruppo. MAULO I Democratici, città dell uomo Noi voteremo a favore di questa delibera perché ci sembra sia indispensabile che gli enti che in qualche modo fanno riferimento all ente pubblico comune debbano dare almeno il buono esempio a proposito di assunzioni fatte attraverso procedure che siano pubbliche e trasparenti. Noi riteniamo che sia indispensabile dare questo segnale di svolta nelle assunzioni perché venga garantita non la raccomandazione, no la segnalazione, ma venga garantita la qualità ed il diritto delle persone che si presentano. Per questo noi voteremo a favore naturalmente con la modifica opportunamente presentata nell emendamento. MENGHI Comitato Anna Menghi per la replica Io ho ascoltato allibita il non dibattito che denota imbarazzo. Se si tenesse in debito conto il tema sollevato da questa mozione una telefonata anche per informarsi come vanno le cose l avrebbe potuta fare un qualsiasi consigliere comunale, come l avrebbe dovuta fare l amministrazione perché le informazioni che ho io erano a disposizione di tutti. Prima di tutto per dire che l iscrizione al collocamento è un obbligo da sempre (INTERVENTO DI FONDO NON COMPRENSIBILE) Quindi dicevo Carancini io non l ho interrotta nella sua imbarazzante e vergognosa presa di posizione in una... e nell intervista quando l intervistatore gli dice hai mai raccomandato? Meschini gli dice ho segnalato, chissà sarebbe da capire se aveva segnalato la persona che si voleva assumere con senza neanche i criteri previsti dalla legge.

8 11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N Allora questa maggioranza con a capo il Sindaco Meschini vuole far passare un non criterio, vuole far passare che l APM primo ha tentato di assumere contravvenendo alle leggi dello Stato Italiano che da sempre impongono l iscrizione al collegamento agli invalidi disoccupati...(intervento DI FONDO DEL CONSIGLIERE CARANCINI NON COMPRENSIBILE)... il suo imbarazzo lo vada... fuori...(il PRESIDENTE INVITA IL CONSIGLIERE A STARE ZITTO). Allora dicevo che è imbarazzante il vostro silenzio, il vostro vergognoso coprire una assunzione che si voleva fare..., non si sanno rispettare delle regolette basi. Ma l altro fatto su cui si è glissato va rimarcato che la società APM tanto per favorire l integrazione delle persone disabili assume e fa lavorare le persone in orario notturno e festivo, questo in termini di integrazione è veramente il massimo...(intervento DI FONDO NON COMPRENSIBILE)...già questo è un fatto grave che va rimarcato. Una società di proprietà comunale assume un disabile per pulire le corriere... (VOCE DI FONDO)...c è una legge dello stato che dice la legge 68 che favorisce quelli che hanno una invalidità più grave. Lei Carancini se avesse voluto avrebbe potuto informarsi, ma lei deve fare la difesa di ufficio di un Consiglio di Amministrazione che sta gestendo una politica che è meglio non dire le cose come stanno, meglio coprire la realtà ammantarla di un velo perché evidentemente più consona alla situazione. MUNAFO Comitato Anna Menghi illustra emendamento L emendamento rimarcato quanto qui è stato detto nel caso specifico ha esclusivamente la funzione di togliere quella parte che forse potrebbe creare problemi alla maggioranza, cioè togliere il terzo capoverso per intero che fa riferimento al caso specifico in modo tale che risulta una mozione piatta senza riferimenti con la garanzia della salvaguardia di procedure trasparenti e pubbliche per assunzioni. Io qui ho assistito in modo allibito al non dibattito, o meglio alle prese di posizione a scatola chiusa fatte da alcuni esponenti della maggioranza, nonché sopratutto dell amministrazione. Una maggioranza che si presenta in Consiglio Comunale con la bandiera della pace, ben venga, i comunisti in particolare poi quando stiamo a parlare di fatti concreti per la città c è l ordine non so di chi e per difendere che cosa per non votare. E inconcepibile tutto questo, non credete che le cose discutiamo qui debbano rimanere

9 11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N qui come se fossimo chissà quale olimpo intoccabile dalla realtà, parlare qui ci interessa molto relativamente perché quello che è importante parlare fuori con la gente. Io vorrei capire come riuscite come giustificate un voto contrario a questo, nell interesse di chi? Vi rendete conto chi ambisce ad un posto di lavoro per pulire le auto corriere? Vi rendete conto in che condizioni economiche è, di queste persone stiamo parlando, ed a loro gli negate la trasparenza delle assunzioni? Questi sono i fatti, le chiacchiere stanno a zero. Io mi auguro che ci fosse un ripensamento per non costringerci ad andare fuori nelle piazze a dire questo...(registrazione INTERROTTA PER FINE TEMPO). MESCHINI GIORGIO Sindaco sull emendamento Ringrazio il Consigliere Munafò che con questo emendamento mi da l occasione di intervenire su questa vicenda con due considerazioni, al di la del fatto che questa accusa al consiglio di amministrazione di non essere trasparente era già stata tentata da altri gruppi in questo Consiglio ed era stata respinta. Oggi l amministrazione ritiene ancora una volta di difendere il Consiglio di Amministrazione da questa accusa e le motivazioni le prendo proprio dalle dichiarazioni della Consigliera Menghi, cioè è stata lei stessa ad indicare che questo Consiglio di Amministrazione fa le cose in maniera pubblica, ma in maniera trasparente. La consigliera Menghi nel suo intervento ha parlato di una persona che avrebbe conferito con lei e con me, io non so cosa abbia fatto lei, io ho segnalato così come scritto nella mia intervista lasciando liberi chi deve scegliere di scegliere in piena autonomia, e questo il Consiglio di Amministrazione ha fatto. Quindi questo è il modo corretto secondo me di agire, se c è una situazione va a nostra volta rappresentata, ma questo non significa che chi deve scegliere non possa avere l autonomia di poter scegliere. Quindi questa è la dimostrazione più lampante che il Consiglio di Amministrazione dell APM lavora con trasparenza anche in queste situazioni. Il secondo aspetto che volevo indicare è che vorrei ricordare al Comitato Anna Menghi che quando la Menghi era Sindaco allontanò l allora presidente dell APM Copparo proprio per una questione di assunzione, allora io mi domando qual è il modo di

10 11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N pensare all APM da parte del Comitato Anna Menghi? E quello forse di una gestione personalistica, privatistica e clientelare di queste aziende collegate al comune? Non è forse questo il modo vergognoso di gestire le aziende pubbliche e controllate dall amministrazione comunale? L amministrazione Meschini a questo non si presta e ne resta assolutamente fuori. MENGHI Comitato Anna Menghi sull emendamento Io ringrazio il Sindaco Meschini che mi l opportunità di attaccarlo personalmente ed attenzione non come persona, lui si deve sempre ricordare che qui è il sindaco del comune di Macerata, non sta a casa sua e non può pensare solo perché è capace di mentire molto bene di girare le frittate in queste occasioni perché è caduto su due grossolane disattenzioni, e sulla prima lo invito ad un confronto pubblico con la persona...(intervento DI FONDO NON COMPRENSIBILE)...(VOCI DI FONDO NON COMPRENSIBILI)...questo è un fatto grave che non può pensare che vada a dimostrare la correttezza di una procedura che oggettivamente non è trasparente. L altra questione caro Meschini che forse le sfugge, che le fa comodo non raccontare la verità dei fatti, la sottoscritta ha chiesto le dimissioni del presidente Copparo che lei voleva rinominare Presidente dell APM perché era evidentemente un esponente vicino ad alcuni suoi amici di Villa Potenza, e la sottoscritta ne ha chiesto l allontanamento. Quindi caro Meschini non può pensare di fare il solito gioco delle tre carte e di doversi difendere dalle presunte accuse del Comitato Menghi, perché c è di bello che la gente i fatti li conosce. MAULO I Democratici, città dell uomo sull emendamento Come avevamo detto noi siamo favorevoli alla eliminazione di questo terzo capoverso perché riteniamo che il problema non è legato ad un caso specifico, ma riteniamo che debba essere riferito a tutti i casi di aziende che in qualche maniera fanno capo al comune.

11 11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N A questo proposito porto un altro esempio tipico riconosciuto qui pubblicamente dallo stesso direttore della SMEA, quando c è stata la selezione del personale per la SMEA noi abbiamo agito secondo questi criteri di procedure pubbliche e trasparenti nominando una commissione strettamente tecnica, esterna totalmente all amministrazione perché noi riteniamo che questi siano segnali forti di una modalità di amministrazione. Le votazioni sono riportate in delibera Ditta La Rapida MC - s:\segrcons\anno 2003\discussioni\discu011.rtf

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MENGHI E MUNAFO DEL COMITATO ANNA MENGHI IN MERITO AL PROGETTO DEL PERCORSO PEDONALE MECCANIZZATO NELLA GALLERIA DEL COMMERCIO.

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Presidente: Lo possiamo dare per letto, si? Grazie Sindaco. Ha chiesto di intervenire il Consigliere Di Gregorio. Prego Consigliere.

Presidente: Lo possiamo dare per letto, si? Grazie Sindaco. Ha chiesto di intervenire il Consigliere Di Gregorio. Prego Consigliere. OGGETTO: Pratica Edilizia 09/2010 - Adozione ai sensi dell art. 16 della L.R. n. 20/2011 del Piano Urbanistico Esecutivo della maglia AL/2, localizzata tra Via Piave, Via De Gemmis e Via Po Presidente:

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini Prego Assessore. Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. PRESIDENTE: Passo la parola all Assessore DI CIAMPINO - APPARTENENZA TRA IL COMUNE DI MARINO E IL COMUNE - PIANO DI VARIAZIONE AMBITO

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA. Al SINDACO del Comune di SOLOPACA. Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA

Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA. Al SINDACO del Comune di SOLOPACA. Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA Al SINDACO del Comune di SOLOPACA Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA OGGETTO: INTERROGAZIONE" Ai sensi degli artt. 43 del D.Lgs. 267/2000 e 40

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

Regione Molise -25- Resoconti Consiliari

Regione Molise -25- Resoconti Consiliari Regione Molise -25- Resoconti Consiliari RISPOSTA ALL INTERPELLANZA, A FIRMA DEI CONSIGLIERI FUSCO PERRELLA, LATTANZIO, CAVALIERE,IORIO, AD OGGETTO: "CONVENZIONE TRA LE FORZE DI POLIZIA E TRENITALIA -

Dettagli

69 del 15 luglio 2002 PROT. N. 18171 1

69 del 15 luglio 2002 PROT. N. 18171 1 69 del 15 luglio 2002 PROT. N. 18171 1 OGGETTO: Mozione presentata dai consiglieri Munafò e Menghi del Comitato Anna Menghi in merito all aumento dei prezzi dopo l entrata in vigore dell Euro. RITIRATA.

Dettagli

GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in. moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla

GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in. moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla legge al 30 di novembre, questi assestamenti al bilancio previsionale che abbiamo

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

COMMISSIONE SUL CICLO RIFIUTI BOZZA NON CORRETTA 1/6

COMMISSIONE SUL CICLO RIFIUTI BOZZA NON CORRETTA 1/6 1/6 MISSIONE IN SICILIA 29 SETTEMBRE 2009 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 15.53. PRESIDENTE. Buongiorno. La ringraziamo per la presenza e segnaliamo che dell audizione

Dettagli

DISCUSSIONE. Principi - Città Viva - per la illustrazione

DISCUSSIONE. Principi - Città Viva - per la illustrazione PAG. 1 OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DA ALCUNI CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA E MINORANZA IN MERITO ALL INSERIMENTO NEL BILANCIO 2010 DI CONTRIBUTO STRAORDINARIO ALLE ATTIVITA SPORTIVE. Principi -

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del PRESIDENTE: Passiamo adesso al terzo punto all'ordine del Giorno, avente ad oggetto: " Approvazione Regolamento sponsorizzazione per la disciplina e la gestione dello spazio pubblicitario on-line sul sito

Dettagli

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)?

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? Secondo il testo recentemente aggiornato dell art.207 Legge Fall. richiamato dall

Dettagli

Ciao a tutti! Volevo come scritto sul gruppo con questo file spiegarvi cosa è successo perché se non ho scelto la cucciola senza pedigree e controlli (e come sto per spiegare non solo) è anche grazie ai

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE 2011 I. D. N. S.n.c. Istituto Dattilografico Nuorese di Uscidda Agostina & Co. Sede legale: Via Mannironi, 125 /FAX 0784/203726 Sede operativa: Via Nonnis,

Dettagli

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per finanziamento lavori realizzazione sezione asilo nido rione Borgo, chi illustra? Romani, assessore Romani per

Dettagli

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati *Dopo il primo incontro con la monaca buddista Doyu Freire, i bambini sono stati invitati a raccontare liberamente l esperienza, appena fatta,

Dettagli

Consigli utili per migliorare la tua vita

Consigli utili per migliorare la tua vita Consigli utili per migliorare la tua vita Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo A volte si ha la sensazione che qualcosa nella nostra vita non stia che, diciamo la verità, qualche piccola difficoltà

Dettagli

Regione Molise -34- Resoconti Consiliari

Regione Molise -34- Resoconti Consiliari Regione Molise -34- Resoconti Consiliari RISPOSTA ALL INTERROGAZIONE, A FIRMA DEL CONSIGLIERE MICONE, AD OGGETTO: DELIBERAZIONE DI GIUNTA REGIONALE N. 576 DEL 3 NOVEMBRE 2013 E N. 607 DEL 18 NOVEMBRE 2013.

Dettagli

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DELLA BANCA POPOLARE FRIULADRIA S.P.A. CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DELLA BANCA POPOLARE FRIULADRIA S.P.A. CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DELLA BANCA POPOLARE FRIULADRIA S.P.A. CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Art. 1 Ambito di applicazione 1. Lo svolgimento dell assemblea ordinaria e straordinaria dei soci della Banca

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DA DIVERSI CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA RELATIVO AL PROGETTO DI RIORGANIZZAZIONE DELLE POSTE SPA.

OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DA DIVERSI CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA RELATIVO AL PROGETTO DI RIORGANIZZAZIONE DELLE POSTE SPA. 1 OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DA DIVERSI CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA RELATIVO AL PROGETTO DI RIORGANIZZAZIONE DELLE POSTE SPA. DISCUSSIONE PANTANETTI RIFONDAZIONE COMUNISTA per l illustrazione

Dettagli

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Karin Wüthrich, pedagoga sociale, Esercito della salvezza Quando, nell autunno 2008, il signor K. è stato messo in malattia, il responsabile dell Esercito della

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Cognome : Nome : Data : Istruzioni Non si tratta di una valutazione. Si tratta di individuare le proprie competenze

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

A Tutti i Dipendenti R.A.S. Amministrazione CFVA Enti Agenzie - Aziende Loro Sedi

A Tutti i Dipendenti R.A.S. Amministrazione CFVA Enti Agenzie - Aziende Loro Sedi Prot. 222/2011 Cagliari 18 aprile 2011 A Tutti i Dipendenti R.A.S. Amministrazione CFVA Enti Agenzie - Aziende Loro Sedi Come preannunciato nel nostro comunicato dell 8 aprile u.s., il 15 aprile 2011 è

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole fare l intervento?. Ha chiesto la parola la consigliera Bosso, ne ha facoltà:

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole fare l intervento?. Ha chiesto la parola la consigliera Bosso, ne ha facoltà: CONSIGLIO COMUNALE DEL 18.12.2015 Interventi dei sigg. consiglieri Armonizzazione dei sistemi e degli schemi contabili di cui al D.Lgs. n.118/2011, rinvio al 2016 dell adozione del principio della contabilità

Dettagli

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015 RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015 Ottavo punto all O.d.G. O.d.G. del Consigliere Musa sulle celebrazioni matrimoniali in luoghi diversi della casa comunale Illustra il Consigliere

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

7 punto all ordine del giorno: Cessione volontaria strada privata Giovanni. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE - Consigliere De Lucia.

7 punto all ordine del giorno: Cessione volontaria strada privata Giovanni. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE - Consigliere De Lucia. 7 punto all ordine del giorno: Cessione volontaria strada privata Giovanni Giolitti. Atto di indirizzo. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE - Consigliere De Lucia. CONSIGLIERE DE LUCIA C. - Nulla, è giunto

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

COMUNE DI BITONTO. Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE. N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO

COMUNE DI BITONTO. Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE. N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO Si trasmette in copia l esecuzione a... Il Segretario Generale COMUNE DI BITONTO Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO INSEDIAMENTO INTERVENTI VARI. L anno

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE Viene sottoposta al Consiglio Comunale la seguente proposta di deliberazione. IL CONSIGLIO COMUNALE In continuazione di seduta Vista la delibera di G.M. n. 104 del 20/11/2015 con la quale è stato approvato

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE IN LOMBARDIA 8 febbraio 2011 PRESIDENZA PROVVISORIA DEL SENATORE GENNARO CORONELLA. La seduta inizia alle 18.06.

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE IN LOMBARDIA 8 febbraio 2011 PRESIDENZA PROVVISORIA DEL SENATORE GENNARO CORONELLA. La seduta inizia alle 18.06. 1/5 MISSIONE IN LOMBARDIA 8 febbraio 2011 PRESIDENZA PROVVISORIA DEL SENATORE GENNARO CORONELLA La seduta inizia alle 18.06. PRESIDENTE. Buonasera. Ringrazio il presidente di Confindustria della provincia

Dettagli

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Classi 3-5 II Livello SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Motivazione: una buona capacità comunicativa interpersonale trova il suo punto di partenza nel semplice parlare e ascoltare

Dettagli

VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 02/12/2003

VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 02/12/2003 VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 02/12/2003 INTERVENTO DEL PRESIDENTE Possiamo chiamare l appello e dare l avvio ai lavori della seduta. Dopo l appello siamo presenti 20, assenti

Dettagli

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Enzo De Maio, datore di lavoro Nella mia funzione di case manager e consulente HR della Direzione generale delle dogane, ho ricevuto una comunicazione

Dettagli

consiglio Regionale della Campania

consiglio Regionale della Campania consiglio Regionale della Campania IV Commissione Consiiare Permanente (Trasporti, Urbanistica, Lavori Pubblici) RESOCONTO INTEGRALE N. 62 SEDUTA IV COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE DEL 21 DICEMBRE 2011

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. SAMMARCO AL SEMINARIO DAL TITOLO: Orientamento ai risultati: costruire la cultura della misurazione

INTERVENTO DEL DR. SAMMARCO AL SEMINARIO DAL TITOLO: Orientamento ai risultati: costruire la cultura della misurazione INTERVENTO DEL DR. SAMMARCO AL SEMINARIO DAL TITOLO: Orientamento ai risultati: costruire la cultura della misurazione Forum P.A. - ROMA, 6 Maggio 2003 Vorrei utilizzare questo tempo a mia disposizione

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Autore: Fabio Bocci Insegnamento di Pedagogia Speciale, Università degli Studi Roma Tre 1. Quando l insegnante parla alla classe, di solito io :

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G.

COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G. COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G. Realizzazione di una bretella stradale di collegamento tra la SP 13 Carmiano- Novoli e la SP 121 Carmiano-Villa Convento. Approvazione

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

VII LEGISLATURA. SEDUTA CONSILIARE PUBBLICA del 15 gennaio 2002 PRESIEDE SINTESI PROVVISORIA DEI LAVORI. IL PRESIDENTE Mitidieri

VII LEGISLATURA. SEDUTA CONSILIARE PUBBLICA del 15 gennaio 2002 PRESIEDE SINTESI PROVVISORIA DEI LAVORI. IL PRESIDENTE Mitidieri VII LEGISLATURA SEDUTA CONSILIARE PUBBLICA del 15 gennaio 2002 PRESIEDE IL PRESIDENTE Mitidieri SINTESI PROVVISORIA DEI LAVORI INDICE 1 D.D.L.: MODIFICHE ED INTEGRAZIONI ALLA L.R. 7.12.2000, N. 60, COME

Dettagli

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 450 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 451 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 452 Senato della Repubblica Camera dei

Dettagli

Ricerca attiva del lavoro

Ricerca attiva del lavoro Ricerca attiva del lavoro La ricerca attiva in tre fasi 1 3 2 CONSAPEVOLEZZA STRUMENTI INFORMAZIONI Fase 1: Consapevolezza Io cosa offro? Bilancio di competenze Strumenti: Domande individuali: cosa so

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991)

REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991) REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991) CAPO I DELLA COSTITUZIONE E DEL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO NAZIONALE ART. 1 Insediamento del Consiglio - Entrata in carica

Dettagli

Comune di Barlassina

Comune di Barlassina Comune di Barlassina Provincia di Monza e Brianza VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE N 39 del 13/09/2010 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE "IL POPOLO DELLA LIBERTA'

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 25 NOVEMBRE 2013

COMUNE DI CARMIANO VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 25 NOVEMBRE 2013 COMUNE DI CARMIANO VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 25 NOVEMBRE 2013 Sesto Punto all OdG: Indennità di carica per il Presidente del Consiglio Comunale - Gettone di presenza per i Consiglieri Comunali -

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole intervenire? Ha chiesto la parola il consigliere Vinciguerra, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole intervenire? Ha chiesto la parola il consigliere Vinciguerra, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 18.12.2014 Interventi dei Sigg. consiglieri Nuovo regolamento per la disciplina dell attività e spettacolo viaggiante, circhi e simili. Abbiamo il quarto punto che è: Nuovo regolamento

Dettagli

Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa

Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa A ACQUISIZIONE INCARICO PRESENTAZIONE DA 1 MINUTO Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa Posso dare un occhiata veloce alla

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1.

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1. CONSIGLIO COMUNALE DEL 29.11.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Regolamento di polizia mortuaria. Modifiche ed integrazioni. Approvazione nuovo testo coordinato con le modifiche. Passiamo al sesto punto:

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo.

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo. ATTENTO ALLA TRUFFA! Sei appena stata in Banca a ritirare denaro o in Posta per prendere la pensione. All uscita ti si avvicinano una o più persone sconosciute che ti mostrano un tesserino e ti dicono:

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Gestione del servizio di segreteria comunale in forma associata tra i comuni di Orbassano e Villar Dora. Costituzione ed approvazione

Dettagli

1.300 2.500 10.000 5.000

1.300 2.500 10.000 5.000 ORDINE DEI PREZZI RITAGLIA I CARTELLINI DEI PREZZI E INCOLLALI NEL QUADERNO METTENDO I NUMERI IN ORDINE DAL PIÙ PICCOLO AL PIÙ GRANDE. SPIEGA COME HAI FATTO A DECIDERE QUALE NUMERO ANDAVA PRIMA E QUALE

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo.

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie 1

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE N. 64 in data 28/09/2010 Proposta n. 65 Oggetto: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL GRUPPO CAVRIAGO COMUNE RIGUARDO LA MODIFICA DEL REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DELLA TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI

Dettagli

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011 PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo Sistemazione attrezzature sportive all interno dell area di proprietà comunale in Via Gorizia. Modifica deliberazione C.C.

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 Care e cari Sanganesi, egregi Assessori, egregi Consiglieri, caro Dott. Russo, carissima Flavia oggi si insedia il nuovo Consiglio

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE.

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE. Comune di Rometta Provincia di Messina DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE N.37 del 15/11/2010 OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE

Dettagli

Introduzione. Gentile lettore,

Introduzione. Gentile lettore, Le 5 regole del credito 1 Introduzione Gentile lettore, nel ringraziarti per aver deciso di consultare questo e-book vorrei regalarti alcune indicazioni sullo scopo e sulle modalità di lettura di questo

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO !!"#!!$$! &$ #'$ $(! '! #) $ *+),+ $ # -$)-'!! "'$. )!/ #! '#$!#$ -'$ $0 1 1 2 1 3 1 1 1!45!!6!!!&$#$0$&"$! $$!! $ #' #)! $!!#' $ -!0$ 7$$$-$$!#$-$$$0&!-$ $ -!$*8,5 IL CONSIGLIO COMUNALE Ricbiamata la

Dettagli

FIORI PER DIRE E RACCONTARE Documentazione del percorso Sezioni Balene verdi

FIORI PER DIRE E RACCONTARE Documentazione del percorso Sezioni Balene verdi FIORI PER DIRE E RACCONTARE Documentazione del percorso Sezioni Balene verdi UN DISEGNO PER DIRE Terza tappa Il percorso Fiori per dire e raccontare prende avvio dal dono di un fiore che ogni bambino della

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti III. 1958-1961. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti III. 1958-1961. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti III. 1958-1961 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 914 Anno 1961 A Luigi Pellizzer Pavia, 22 settembre 1961 Caro Avvocato, io credo che la discussione

Dettagli