Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) L assicurazione di risparmio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) L assicurazione di risparmio"

Transcript

1 Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) L assicurazione di risparmio In vigore dal 1 gennaio 2015

2 Cifre chiave della Cassa pensione Con un totale di bilancio di oltre CHF 14 miliardi, circa assicurati attivi e quasi beneficiari di rendite, la Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) figura tra le principali casse pensioni in Svizzera. L ente è soggetto alla Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (LPP), ossia una legge quadro che prescrive le norme minime da osservare nel suo ambito. I piani di previdenza della Cassa pensione prevedono prestazioni nettamente superiori a quelle minime prescritte dalla LPP. 2

3 Assicurazione di risparmio 4 Contributi di rischio e di risparmio 8 Pensionamento 10 Prestazioni di vecchiaia 12 Prestazioni in caso d invalidità 16 Prestazioni in caso di decesso e ordine dei beneficiari 20 Riscatto di prestazioni della Cassa pensione 24 Uscita dalla Cassa pensione 28 Glossario 30 Appendice Spiegazioni sul certificato d assicurazione Le designazioni utilizzate si riferiscono a entrambi i sessi. Il termine «coniuge» comprende anche i partner registrati ai sensi della Legge sull'unione domestica registrata. 3

4 Assicurazione di risparmio L affiliazione all assicurazione di risparmio della Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera), di seguito Cassa pensione, è parte integrante del contratto e ha effetto con l inizio del rapporto di lavoro. 4

5 L assicurazione comprende il piano di risparmio, il piano di capitale e il piano 58. I collaboratori che soddisfano le condizioni elencate di seguito sono automaticamente assicurati nei rispettivi piani di previdenza. L affiliazione al piano 58 si effettua su richiesta del collaboratore. Piano di risparmio Condizioni: contratto di lavoro svizzero con rapporto a tempo indeterminato o di durata superiore a tre mesi; età minima: 17 anni compiuti; stipendio annuo di almeno CHF per i collaboratori assunti a tempo indeterminato. Il piano di risparmio assicura la componente fissa dello stipendio annuo da CHF (situazione 2015) a un massimo di CHF Sulla base dello stipendio annuo assicurato vengono calcolati i contributi mensili di risparmio, che unitamente agli interessi vanno a costituire il capitale di vecchiaia a risparmio. Questa è la base di calcolo utilizzata per determinare le prestazioni individuali di vecchiaia e di rischio (invalidità, decesso). Le prestazioni delle varie assicurazioni sociali vengono coordinate fra di loro per evitare una doppia assicurazione e per impedire casi di sovrassicurazione nel momento in cui si verifica un evento assicurato (pensionamento, invalidità, decesso). Pertanto, la Cassa pensione effettua sullo stipendio annuo AVS (senza Award) una deduzione di coordinamento ammontante a un terzo, e il cui limite massimo è di CHF (pari alla rendita massima di vecchiaia AVS, situazione 2015). Si ottiene così lo stipendio assicurato dalla Cassa pensione. Piano di capitale Condizioni: Incentive Award discrezionale e variabile (Award) in contanti oltre CHF 5 000; età minima: 24 anni compiuti. Il piano di capitale assicura la quota in contanti dell Award superiore a CHF e fino a concorrenza di un massimo di CHF Gli Award inferiori a CHF nonché quelli concessi sotto forma di azioni, opzioni, prestiti, obbligazioni o quote di Award bloccate non sono assicurati. A partire da un Award superiore a CHF gli assicurati vengono affiliati automaticamente al piano di capitale e versano un contributo di risparmio unitamente a quello del datore di lavoro. Piano 58 Condizioni: l affiliazione a questo piano di previdenza è possibile se sono esaurite le possibilità di riscatto nel piano di risparmio e in quello di capitale; età minima: 24 anni compiuti; l affiliazione a questo piano si effettua su richiesta. Con il piano 58 gli assicurati possono finanziare un previsto pensionamento anticipato. Il piano 58 è un piano di previdenza facoltativo che non richiede il versamento di contributi di rischio né di risparmio. L avere depositato in questo piano è esclusivamente frutto dei riscatti effettuati a titolo personale e viene utilizzato per contenere o compensare del tutto la riduzione della rendita causata dal pensionamento anticipato. 5

6 Assicurazione di risparmio Rimunerazione del capitale di vecchiaia a risparmio In dicembre, il Consiglio di fondazione stabilisce i tassi d interesse dei piani di previdenza. Agli assicurati che nel corso dell anno escono dalla Cassa pensione o vanno in pensione si applica il tasso di mutazione. Ai fini della sua determinazione, il Consiglio di fondazione tiene conto sia delle possibilità finanziarie della Cassa pensione, sia dei tassi d interesse di mercato. Se invece il 31 dicembre dell esercizio contabile gli assicurati sono ancora affiliati alla Cassa pensione, il capitale di vecchiaia a risparmio viene rimunerato a un tasso d interesse retrospettivo. Questo viene determinato dal Consiglio di fondazione alla chiusura dell esercizio, in funzione del rendimento conseguito e della situazione finanziaria della Cassa pensione. I tassi d interesse validi possono essere consultati all indirizzo Costituzione del capitale di vecchiaia a risparmio Il piano di risparmio e quello di capitale sono gestiti in base al primato dei contributi. Nei sistemi a primato dei contributi il processo di risparmio è trasparente e segue le modalità di un conto di risparmio. Ogni mese il dipendente e il datore di lavoro versano i rispettivi contributi calcolati in percento dello stipendio assicurato. Questi contributi sono accreditati sul conto individuale di previdenza e, insieme alle prestazioni di libero passaggio apportate, alle somme di riscatto e agli interessi, vanno a costituire il capitale di vecchiaia a risparmio. Quest ultimo può essere ridotto da liquidazioni in capitale, quali ad esempio un prelievo anticipato per la promozione della proprietà abitativa (PPA) o la suddivisione del capitale in caso di divorzio. In caso di previdenza (vecchiaia, invalidità, decesso), le prestazioni assicurate si ricavano dall ammontare del capitale di vecchiaia a risparmio; tuttavia in caso d invalidità la Cassa pensione ha predisposto prestazioni minime. Costituzione del capitale di vecchiaia a risparmio Costituzione di capitale: contributi interessi riscatti rimborso prelievo anticipato promozione della proprietà abitativa divorzio (accredito del pagamento compensativo) Erosione di capitale: prelievo anticipato PPA divorzio (corresponsione del pagamento compensativo) liquidazione in capitale al pensionamento Moltiplicando il capitale di vecchiaia a risparmio disponibile per l aliquota di conversione si ottiene la rendita di vecchiaia annua. Capitale di vecchiaia a risparmio Rendita vitalizia di vecchiaia annua Età 6

7 Suggerimento I nuovi assicurati alla Cassa pensione ricevono prestazioni previdenziali di minore entità in caso di previdenza (pensionamento, invalidità, decesso). Per evitare questo inconveniente, si consiglia di versare alla Cassa pensione la prestazione di libero passaggio maturata nel corso dei precedenti rapporti di lavoro. Se dopo questo versamento sussiste ancora la possibilità di effettuare riscatti, le prestazioni potranno essere riscattate versando contributi facoltativi alla Cassa pensione. L importo massimo dei riscatti di prestazioni della Cassa pensione figura nel certificato d assicurazione. Vedi Riscatto di prestazioni della Cassa pensione a pagina 24. 7

8 Contributi di rischio e di risparmio La Cassa pensione differenzia i contributi in una componente di rischio e in una di risparmio. Entrambi i tipi di contributi servono a finanziare le prestazioni di previdenza per la vecchiaia e in caso d invalidità o decesso, ma mentre i primi sono a totale carico del datore di lavoro, i secondi vengono finanziati congiuntamente dal dipendente e dal datore di lavoro. Contributi di rischio nel piano di risparmio e in quello di capitale Con i contributi di rischio nel piano di risparmio e nel piano di capitale il datore di lavoro finanzia le prestazioni previdenziali in caso d invalidità e di decesso. Questi contributi vanno a suo totale carico. I collaboratori d età inferiore ai 25 anni sono assicurati dalla Cassa pensione contro le conseguenze economiche in caso di invalidità o decesso soltanto a condizione che abbiano firmato un contratto di lavoro a tempo indeterminato o di durata superiore a tre mesi e percepiscano uno stipendio di almeno CHF ( situazione 2015). Piano di risparmio (Contributi di risparmio) Tre varianti a libera scelta: «Base», «Standard», «Top». All ammissione trova applicazione la variante contributiva «Standard». La variante prescelta resta valida fino a revoca. Ogni anno vi è la possibilità di scegliere un altra variante per l anno successivo. L opzione va indicata entro il 18 dicembre in MyHR. Il contributo del datore di lavoro è indipendente dalla variante scelta. A partire dall età LPP di 25 anni il dipendente e il datore di lavoro versano contributi di risparmio mensili, il cui importo progredisce con l età. Questi contributi determinano insieme all interesse il capitale di vecchiaia a risparmio, dal cui ammontare dipendono le prestazioni previdenziali assicurate. L obbligo di contribuzione al piano di risparmio termina al verificarsi di un caso di previdenza (pensionamento, invalidità o decesso) o nel momento in cui l assicurato esce dalla Cassa pensione. Il piano di risparmio consente di definire, entro i limiti stabiliti dalla legge, l ammontare dei contributi. I collaboratori hanno tre varianti contributive a loro disposizione: «Base», «Standard» e «Top». La variante scelta in MyHR nella scheda «Salario & Benefits» alla voce «Prestazioni previdenziali e assicurative» può essere modificata per l anno successivo a seconda delle proprie esigenze al più tardi entro il 18 dicembre. Se non è mai stata operata una scelta, si applica automaticamente la variante «Standard». La variante prescelta resta in vigore fino a revoca o al verificarsi di un caso di previdenza (pensionamento, invalidità, decesso) e non influisce in alcun modo sull ammontare dei contributi del datore di lavoro. Le tre varianti contributive a confronto Le varianti contributive si differenziano tra loro per l ammontare dei contributi di risparmio da versare. I contributi di importo più elevato riducono da un lato lo stipendio netto, dall altro però incrementano il capitale di vecchiaia a risparmio e di riflesso anche le prestazioni assicurate. Optando per un aliquota inferiore gli assicurati aumentano lo stipendio netto, ma riducono il capitale di vecchiaia a risparmio. 8

9 Piano di capitale (Contributi di risparmio) Tre aliquote a libera scelta per il contributo di risparmio: 3%, 6%, 9%. L aliquota in vigore all affiliazione è del 6%. La variante prescelta resta valida fino a revoca. Vi è la possibilità di modificare ogni anno la percentuale del contributo di risparmio. L opzione va indicata entro il 18 dicembre in MyHR. Il contributo del datore di lavoro ammonta sempre al 9% (6% risparmio, 3% rischio). Nel piano di capitale l importo del contributo di risparmio può essere liberamente scelto entro i limiti stabiliti dalla legge. La variante scelta in MyHR nella scheda «Salario & Benefits» alla voce «Prestazioni previdenziali e assicurative» può essere del 3%, 6% o 9%. Se l assicurato non definisce l aliquota contributiva entro il 18 dicembre, per l anno successivo trova automaticamente applicazione quella indicata l anno precedente, oppure la percentuale del 6% se l assicurato non ha mai effettuato in precedenza una scelta. Il contributo del datore di lavoro ammonta in ogni caso al 9% (risparmio 6%, rischio 3%). I contributi di risparmio vengono addebitati al momento del pagamento dell Award conformemente al calcolo dell Award assicurato (quota in contanti meno la deduzione di coordinamento di CHF 5 000). In pratica l assicurato versa dei contributi di risparmio soltanto se riceve un Award in contanti superiore a CHF Piano 58 In questo piano non si versano contributi di risparmio né di rischio. Riscatti possibili solo a titolo personale. Nessuna partecipazione del datore di lavoro. A dipendenza della variante contributiva prescelta, nel piano di risparmio vigono i contributi indicati nel grafico. 7% Base 10,5% Standard 14% Top 7% Base 10,5% Standard 14% Top 6% Base 9% Standard 12% Top 25% Contributo di risparmio del dipendente 5% Base 10% 7,5% Top Standard 13% 17,5% Contributo di risparmio del datore di lavoro 7,5% Contributo di rischio del datore di lavoro 2% 6% 6% 6% 6% Età

10 Pensionamento La Cassa pensione vi offre la flessibilità di andare in pensione dal 58 al 70 anno d età. Ciò vi consente di pianificare il pensionamento in base ai vostri desideri e obiettivi e di strutturarlo rispettando le vostre esigenze individuali Pensionamento ordinario Nell ambito della Cassa pensione l età del pensionamento ordinario è fissata a 63 anni In vista del pensionamento vanno prese decisioni cruciali da programmare con largo anticipo. Vagliate attentamente le possibilità a vostra disposizione e assicuratevi fin da ora i mezzi finanziari di cui disporre per una terza età priva di problemi. Pensionamento anticipato Il pensionamento anticipato è consentito a partire dai 58 anni d età. Gli assicurati che vanno anticipatamente in pensione subiscono una riduzione della loro rendita di vecchiaia causata da un lato da un aliquota di conversione più bassa e, dall altro, dal minore capitale di vecchiaia a risparmio. Se volete evitare una riduzione della rendita causata dal pensionamento anticipato, il piano 58 vi offre la possibilità di finanziare in anticipo questa prestazione. Età Pensionamento differito Differire il pensionamento significa proseguire l attività lavorativa oltre l età ordinaria del pensionamento in accordo con il datore di lavoro. Il prelievo della rendita di vecchiaia derivante dalla Cassa pensione può essere differito fino alla cessazione dell attività lucrativa e comunque fino a un età massima di 70 anni, e la rendita di vecchiaia viene aumentata in misura corrispondente. A partire dai 65 anni di età non vengono più versati contributi di risparmio. Se sciogliete il vostro rapporto di lavoro dopo il compimento del 58 anno d età, potete andare in pensione o richiedere la corresponsione della vostra prestazione di libero passaggio. È inoltre possibile convenire un pensionamento parziale con conseguente riduzione del grado di occupazione. Pensionamento parziale Il pensionamento parziale è accompagnato da una corrispettiva diminuzione del grado di occupazione. Il pensionamento può avvenire in una o più fasi. In caso di pensionamento parziale, il piano di capitale prevede il diritto al capitale di vecchiaia a risparmio in proporzione al grado del pensionamento. Part-time 58+ Dopo il compimento del 58 anno d età e con l accordo dell azienda il collaboratore può, nell ambito del modello «Part-time 58+», ridurre il grado di occupazione e il corrispondente stipendio annuo, senza causare con ciò l adeguamento dello stipendio assicurato. La riduzione può ammontare al massimo al 50%, tenendo presente che il grado di occupazione non può essere inferiore al 50% Età 10

11 Promemoria scaricabile dal web «Pianificare con cura il prepensionamento significa risparmiare sui contributi AVS» Piano di risparmio Pensionamento possibile da 58 a 70 anni. Pensionamento parziale consentito. Piano di capitale Versamento del capitale di vecchiaia a risparmio al pensionamento. In caso di pensionamento parziale sussiste il diritto al capitale di vecchiaia in proporzione al grado del pensionamento. Piano 58 Il trasferimento nel piano di risparmio dell avere risparmiato nel piano 58 viene utilizzato per contenere o compensare del tutto la riduzione della rendita causata dal pensionamento anticipato. 11

12 Prestazioni di vecchiaia Nell imminenza del pensionamento sorge spesso una domanda cruciale: è meglio riscuotere una rendita vitalizia di vecchiaia, un pagamento di capitale oppure ricorrere a una combinazione delle due prestazioni di vecchiaia? L importante scelta tra rendita o capitale deve essere ben ponderata. 12

13 Piano di risparmio Promemoria scaricabile dal web «Rendita d importo garantito alla scadenza» Rendita di vecchiaia o rendita d importo garantito alla scadenza. Rendita per figli di pensionato. Rendita di transizione AVS. Liquidazione in capitale. Piano di capitale Versamento del capitale di vecchiaia a risparmio. Piano 58 Trasferimento nel piano di risparmio dell avere in conto per contenere o pareggiare eventuali riduzioni della rendita. Rendita di vecchiaia Al pensionamento la Cassa pensione versa agli assicurati una rendita di vecchiaia vitalizia, il cui importo dipende dalla somma disponibile del capitale di vecchiaia a risparmio e dall aliquota di conversione vigente. La tabella sottostante indica le diverse aliquote di conversione vigenti a seconda dell età di pensionamento. Età del pensionamento Aliquota di conversione nel 2015 (%) 5,133 5,242 5,357 5,479 5,609 5,748 5,895 6,054 Aliquota di conversione dal 2018 (%) 4,899 5,004 5,116 5,233 5,359 5,492 5,634 5,787 Rendita d importo garantito alla scadenza In luogo della normale rendita di vecchiaia potete richiedere una rendita d importo garantito alla scadenza di un periodo di 10, 20 o 30 anni. La prestazione previdenziale è rivolta in primo luogo alle persone che desiderano assicurare ai superstiti come per esempio il concubino un capitale non altrimenti esigibile in caso di decesso dello stipulante. Rendita per figli di pensionato Le persone che beneficiano di una rendita di vecchiaia e hanno figli aventi diritto ricevono una rendita complementare per figli di pensionato, assicurata nel piano di risparmio. Essa ammonta al 10% della rendita di vecchiaia per un figlio, al 20% per due figli e al 30% per tre o più figli. Il diritto alla rendita cessa al compimento del 18 anno d età, tuttavia per i figli ancora in formazione la fruizione si estende fino al termine degli studi, protraendosi al massimo fino al compimento dei 25 anni. Capitale di vecchiaia a risparmio La Cassa pensione gestisce un conto di previdenza individuale per ciascuna persona assicurata. Sul conto vengono accreditati i contributi mensili di risparmio, le prestazioni di libero passaggio trasferite, i riscatti facoltativi e altre somme (rimborso del prelievo anticipato per il finanziamento della proprietà abitativa, suddivisione degli averi in caso di divorzio, ecc.) nonché i relativi interessi. Il Consiglio di fondazione fissa i tassi d interesse da corrispondere sui capitali di vecchiaia depositati nei piani di risparmio, di capitale e 58. Vedi Assicurazione di risparmio a pagina 6. Il certificato d assicurazione della Cassa pensione indica l importo del capitale individuale di vecchiaia a risparmio, dal cui ammontare dipendono le prestazioni previdenziali assicurate. 13

14 Prestazioni di vecchiaia Liquidazione in capitale Gli assicurati che vanno in pensione possono richiedere la liquidazione in capitale di un importo che può arrivare fino al 50% del loro capitale di vecchiaia a risparmio. Quest ultimo comprende gli averi depositati nel piano di risparmio e nel piano 58. La domanda di liquidazione in capitale deve essere inviata alla Cassa pensione al più tardi un mese prima del previsto pensionamento unitamente al consenso scritto del coniuge. La liquidazione in capitale riduce la rendita di vecchiaia annua, per cui se pensate di farvi ricorso, dovreste prendere una decisione in considerazione dei seguenti punti: costi fissi (budget, costo della vita, ecc.) reddito integrativo dopo il pensionamento (reddito patrimoniale, rendita AVS, ecc.) debiti (ipoteca, crediti, ecc.) situazione familiare onere fiscale/aliquote d imposta Il capitale di vecchiaia risparmiato nel piano di capitale vi viene versato automaticamente alla data del pensionamento sotto forma di capitale, a meno che non desideriate un trasferimento nel piano di risparmio per aumentare la rendita di vecchiaia. Rendita di transizione temporanea AVS La rendita di transizione temporanea AVS è una prestazione previdenziale della Cassa pensione e non va confusa con la rendita di vecchiaia dell Assicurazione vecchiaia e superstiti. Se il pensionamento ha luogo prima dell età ordinaria AVS (oggi 64 anni per le donne e 65 per gli uomini), la Cassa pensione versa una rendita temporanea che funge da reddito sostitutivo in attesa della rendita AVS. A partire dall età ordinaria AVS (63 anni) la rendita di transizione temporanea AVS massima versata dalla Cassa pensione corrisponde all importo massimo della rendita di vecchiaia AVS (CHF , situazione 2015); la sua erogazione è prevista al massimo fino al raggiungimento dell età ordinaria ai sensi dell AVS. Se andate in pensione prima di compiere 63 anni, fino al raggiungimento di questa età siete liberi di finanziare la rendita di transizione AVS operando un riscatto di prestazioni della Cassa pensione oppure accettando la riduzione a vita della vostra rendita. La rendita di transizione temporanea AVS versata dal 63 anno d età è finanziata interamente dalla Cassa pensione e ammonta al massimo a CHF Panoramica delle prestazioni di vecchiaia Stipendio Rendita di vecchiaia della Cassa pensione (importo individuale della rendita) Rendita di transizione temporanea AVS, finanziata dall assicurato Rendita di transizione temporanea AVS, finanziata dalla Cassa pensione Rendita di vecchiaia AVS (per le donne già da 64 anni) Età 14

15 Richiedete una consulenza Non appena avete stabilito la data del pensionamento con il superiore di linea, siete pregati di contattare il vostro consulente di previdenza della Cassa pensione, il quale calcolerà l importo delle prestazioni di vecchiaia previste alla data in cui andrete in pensione e vi illustrerà le altre possibilità a disposizione, ossia la rendita di transizione AVS e la liquidazione in capitale. 15

16 Prestazioni in caso d invalidità È considerata invalidità l incapacità al guadagno di lunga durata che presumibilmente diventa permanente. Di norma gli assicurati hanno diritto alle prestazioni d invalidità della Cassa pensione dal momento in cui hanno un grado d incapacità di guadagno di almeno il 25%. I tre piani di previdenza assicurano con diverse modalità le prestazioni in caso d invalidità. 16

17 Piano di risparmio Rendita d invalidità temporanea. Rendita per figli d invalido. Rendita di transizione in caso d invalidità. Piano di capitale Rendita d invalidità temporanea. Rendita per figli d invalido. Piano 58 Versamento dell avere risparmiato. Rendita d invalidità temporanea In caso d invalidità il piano di risparmio e il piano di capitale assicurano il versamento di una rendita d invalidità fino al 63 anno d età. Dai 63 anni in poi la Cassa pensione eroga una rendita di vecchiaia vitalizia. Vedi Prestazioni di vecchiaia a pagina 13. La sottostante tabella illustra in forma schematica le principali caratteristiche della rendita d invalidità temporanea. Importo della rendita e base di calcolo L importo della rendita d invalidità temporanea figura sul certificato d assicurazione ed è limitato a un massimo del 70% dello stipendio assicurato. In caso d invalidità, al capitale di vecchiaia a risparmio disponibile si aggiungono i futuri contributi di risparmio e la somma viene quindi convertita in una rendita d invalidità temporanea per mezzo dell aliquota di conversione. La Cassa pensione, inoltre, ha fissato un importo minimo sulla base della tariffa «Rendita d invalidità minima», che dipende dall età dell assicurato e del suo stipendio assicurato. Vedi es. di calcolo a pag. 19. In caso d invalidità parziale l ammontare della rendita viene calcolato in base al grado d invalidità. L importo della rendita d invalidità temporanea figura sul certificato d assicurazione. Esso corrisponde al 50% della media degli ultimi tre Award assicurati, ma almeno al 10% del capitale di vecchiaia disponibile o a un massimo di CHF In caso d invalidità parziale l ammontare della rendita viene calcolato in base al grado d invalidità. Inizio e fine del diritto alle prestazioni Da quando subentra l incapacità di guadagno il datore di lavoro assicura il pagamento dello stipendio per un massimo di dodici mesi (durata proporzionale agli anni di servizio), oppure l assicurazione contro la perdita di guadagno versa l indennità. Esaurito questo diritto, l assicurato beneficia di una rendita d invalidità temporanea fino al compimento di 63 anni. Il diritto alla rendita cessa anzitempo in caso di: recupero della capacità lavorativa decesso La rendita d invalidità temporanea assicurata nel piano di capitale viene versata insieme a quella del piano di risparmio fino all età massima di 63 anni. Il diritto alla rendita cessa anzitempo in caso di: recupero della capacità lavorativa decesso A partire dai 63 anni di età, la rendita d invalidità temporanea viene sostituita da una liquidazione unica in capitale pari all ammontare del capitale di vecchiaia a risparmio disponibile. Dai 63 anni, la prestazione viene sostituita da una rendita di vecchiaia vitalizia calcolata alla data del pensionamento. 17

18 Prestazioni in caso d invalidità Panoramica delle rendite d invalidità Evento Stipendio Pagamento continuato del 100% dello stipendio Assic. contro la perdita di guadagno, 90% dello stipendio Rendita d invalidità temporanea della Cassa pensione (importo individuale della rendita, min 40%, max 70% dello stipendio assicurato) Rendita d invalidità di transizione della Cassa pensione 1 Rendita AI dell Assicurazione federale per l invalidità Rendita di vecchiaia della Cassa pensione 2 (importo individuale della rendita) Rendita di vecchiaia AVS (per le donne già da 64 anni) Complessivamente 12 mesi Età In attesa della rendita AI dell Assicurazione federale per l invalidità, la Cassa pensione anticipa una rendita di transizione di importo presumibilmente pari a quello della futura rendita d invalidità AI. 1 2 La rendita di vecchiaia della Cassa pensione viene calcolata al raggiungimento dell età di 63 anni. Il suo importo dipende dal capitale di vecchiaia a risparmio disponibile e dall aliquota di conversione vigente. Rendita per figli d invalido Il piano di risparmio e il piano di capitale erogano rendite per figli d invalido a favore degli assicurati con figli aventi diritto. La rendita ammonta per un figlio al 10%, per due figli al 20% e per tre o più figli al 30% della rendita d invalidità temporanea. Il diritto alla rendita cessa al compimento del 18 anno d età, tuttavia per i figli ancora in formazione la fruizione si estende fino al termine degli studi, protraendosi al massimo fino al compimento dei 25 anni. Rendita di transizione in caso d invalidità In attesa della rendita dell Assicurazione federale per l invalidità, la Cassa pensione anticipa una rendita di transizione di importo presumibilmente pari a quello della futura rendita d invalidità AI. L assicurato ha diritto a una rendita di transizione in caso d invalidità della Cassa pensione solo se ha inoltrato la richiesta per una rendita dell Assicurazione federale per l invalidità. Piano 58 All inizio dell erogazione della rendita d invalidità temporanea della Cassa pensione, gli assicurati ricevono in soluzione unica gli averi depositati nel piano

19 Esonero dal pagamento dei contributi: prosecuzione del processo di risparmio in caso d invalidità Insorgenza invalidità Rendita di vecchiaia della Cassa pensione Età Capitale di vecchiaia a risparmio per i casi d invalidità Prosecuzione del processo di risparmio fino all età di 63 anni o fino al recupero della capacità lavorativa 1 L obbligo contributivo nei piani di risparmio e di capitale cessa al subentrare dell invalidità. Questa esenzione è accordata finché sussiste l invalidità, al più tardi tuttavia fino all età di 63 anni. Nel corso della durata dell invalidità la Cassa pensione si fa carico del pagamento dei contributi di risparmio del dipendente e del datore di lavoro. I contributi del piano di risparmio vengono calcolati secondo la variante «Standard» sull ultimo stipendio percepito prima dell inizio dell incapacità di guadagno. 1 2 Nel piano di capitale la Cassa pensione versa complessivamente un contributo di risparmio del 12% (6% ciascuno per il dipendente e il datore di lavoro) per continuare a finanziare le prestazioni di vecchiaia. La base di calcolo per i contributi di risparmio è costituita dalla media degli ultimi tre Award assicurati. La rendita di vecchiaia della Cassa pensione viene calcolata al raggiungimento dell età di 63 anni. Calcolo della rendita d invalidità temporanea Età dell assicurato (nato il ) 34 Ultimo stipendio prima dell inizio dell invalidità CHF Ultimo stipendio assicurato prima dell inizio dell invalidità CHF Proiezione del capitale di vecchiaia a risparmio Capitale di vecchiaia a risparmio all insorgere dell invalidità CHF contributi di risparmio (variante contributiva «Standard») Età 34 (1 anno al 15%) CHF Età (10 anni al 22%) CHF Età (10 anni al 28%) CHF Età (8 anni al 35,5%) CHF mesi fino ai 63 anni di età (6 mesi al 35,5%) CHF Totale capitale di vecchiaia a risparmio a 63 anni CHF Rendita d invalidità temporanea (CHF x 5,748%) CHF Rendita minima d invalidità ai sensi della tariffa regolamentare Stipendio assicurato prima dell inizio dell invalidità CHF x tariffa dipendente dall età «Rendita d invalidità minima» (ai sensi del regolamento) 52% Rendita d invalidità temporanea (CHF x 52%) CHF La Cassa pensione versa la rendita più elevata. 19

20 Prestazioni in caso di decesso e ordine dei beneficiari Se un assicurato attivo o un beneficiario di rendite d invalidità o di vecchiaia decede, diventano esigibili le prestazioni sotto forma di rendita e/o di capitale. Sfruttate i margini a disposizione e designate in tempo utile i beneficiari del capitale in caso di decesso. 20

21 Piano di risparmio Rendita per coniugi. Rendita per orfani. Capitale in caso di decesso. Piano di capitale Rendita per coniugi temporanea. Rendita per orfani. Capitale in caso di decesso. Piano 58 Capitale in caso di decesso. Rendita per coniugi Il coniuge superstite ha diritto alla rendita se soddisfa almeno una delle tre seguenti condizioni: deve provvedere al sostentamento di uno o più figli; ha diritto a una rendita dell Assicurazione federale per l invalidità oppure matura tale diritto nell arco di dodici mesi successivi al decesso dell assicurato; alla data del decesso dell assicurato ha compiuto almeno 45 anni e il matrimonio è durato almeno tre anni. Se immediatamente prima del matrimonio i coniugi vivevano nella stessa economia domestica, questo periodo viene sommato alla durata del matrimonio. Se non soddisfa nessuna di queste condizioni, il coniuge superstite riceve un indennità unica in capitale pari a tre importi annui della rendita per coniugi. Rendita per coniugi versata in caso di decesso di un assicurato attivo o di un beneficiario di una rendita d invalidità La sottostante tabella illustra in forma schematica le principali caratteristiche della rendita per coniugi versata in caso di decesso di un assicurato attivo o di un beneficiario di una rendita d invalidità. Importo della rendita La rendita per coniugi ammonta al 66 2 /3% della rendita d invalidità. La rendita per coniugi temporanea ammonta al 66 2 /3 % della rendita d invalidità. Inizio e fine del diritto alle prestazioni Al decesso di un assicurato attivo il coniuge superstite riceve dal datore di lavoro il pagamento continuato dello stipendio a seconda degli anni di servizio. Quando cessa tale pagamento, la Cassa pensione versa la rendita per coniugi. Il diritto alla rendita si estingue: in caso di nuovo matrimonio, al più tardi con la morte dell avente diritto. In caso di nuovo matrimonio la Cassa pensione eroga al coniuge superstite una liquidazione unica pari al triplo dell ammontare annuo della rendita per coniugi soppressa. In caso di decesso di un beneficiario di rendita d invalidità, la rendita per coniugi viene versata dal mese seguente il suo decesso. La rendita temporanea per coniugi del piano di capitale viene versata congiuntamente a quella del piano di risparmio. Il diritto alla rendita si estingue: in caso di nuovo matrimonio, alla data in cui l assicurato defunto rispettivamente il beneficiario di una rendita d invalidità defunto avrebbe raggiunto ipoteticamente l età di 63 anni. La rendita del piano di capitale può essere percepita su richiesta anche sotto forma di capitale. In caso di nuovo matrimonio la Cassa pensione eroga al coniuge superstite una liquidazione unica pari al triplo dell ammontare annuo della rendita per coniugi soppressa. 21

22 Prestazioni in caso di decesso e ordine dei beneficiari Rendita per coniugi in caso di decesso di un beneficiario di una rendita di vecchiaia La sottostante tabella illustra in forma schematica le principali caratteristiche della rendita per coniugi in caso di decesso del beneficiario di una rendita di vecchiaia. Piano di risparmio Piano di capitale Importo della rendita Inizio e fine del diritto alle prestazioni La rendita per coniugi ammonta al 66 2 /3% della rendita di vecchiaia. La rendita per coniugi viene versata dal mese seguente il decesso del beneficiario di rendita. Non viene versata alcuna rendita poiché il capitale di vecchiaia a risparmio presente nel piano di capitale è già stato versato al momento del pensionamento. Capitale in caso di decesso di un assicurato attivo o di un beneficiario di una rendita d invalidità La sottostante tabella illustra in forma schematica le principali caratteristiche del capitale versato in caso di decesso di un assicurato attivo o di un beneficiario di una rendita d invalidità. Piano di risparmio Piano di capitale Piano 58 Ammontare del capitale in caso di decesso Al decesso di un assicurato viene versato, a complemento della rendita per coniugi, un capitale in caso di decesso pari al 50% dello stipendio assicurato. Se non viene erogata una rendita per coniugi, il capitale in caso di decesso corrisponde alla somma disponibile del capitale di vecchiaia a risparmio, ma almeno al 50% dello stipendio annuo assicurato. Il capitale di decesso corrisponde indipendentemente dal fatto che venga versata o meno una rendita per coniugi al capitale di vecchiaia a risparmio disponibile. Al decesso di un assicurato attivo il capitale in caso di decesso corrisponde al capitale fin qui risparmiato. Alla morte del beneficiario di una rendita d invalidità non viene invece erogato alcun capitale in caso di decesso, poiché l avere risparmiato nel piano 58 è già stato versato alla prima fruizione della rendita d invalidità temporanea. Rendita per orfani I figli aventi diritto ricevono le rendite per orfani assicurate nel piano di risparmio e nel piano di capitale. Il loro importo ammonta per ciascun figlio al 20% della rendita d invalidità assicurata oppure della rendita d invalidità o di vecchiaia in corso di versamento. L importo massimo è pari al 60% in caso di tre o più figli. Il diritto alla rendita cessa al compimento del 18 anno d età, tuttavia per i figli ancora in formazione la fruizione si estende fino al termine degli studi, protraendosi al massimo fino al compimento dei 25 anni. 22

23 Promemoria scaricabile dal web «Capitale in caso di decesso e ordine dei beneficiari» Ordine dei beneficiari della Cassa pensione stabilito nel regolamento La Cassa pensione versa i capitali di decesso in base all ordine dei beneficiari stabilito nel regolamento. L ordine previsto è il seguente: a. aa) ab) ac) il coniuge; i figli del defunto aventi diritto a una rendita per orfani; le persone fisiche al cui sostentamento l assicurato aveva provveduto in misura determinante 1, o la persona che ha ininterrottamente convissuto con lui nella stessa economia domestica negli ultimi tre anni prima del decesso; La sequenza e la ripartizione percentuale all interno di una categoria possono essere scelte liberamente. b. ba) bb) bc) c. se non vi sono beneficiari ai sensi della lettera a.: i figli del defunto non aventi diritto a una rendita per orfani; i genitori; i fratelli e le sorelle nonché fratellastri e sorellastre se non vi sono beneficiari ai sensi delle lettere a. e b.: gli altri eredi legittimi con esclusione dell ente pubblico. La sequenza e la ripartizione percentuale all interno di una categoria possono essere scelte liberamente. Stabilite voi i beneficiari del capitale in caso di decesso Gli assicurati possono modificare l ordine degli aventi diritto figuranti in una categoria (p.es. quelli definiti alla lettera a.), oppure richiedere che le prestazioni di decesso siano ripartite su più persone aventi diritto della stessa categoria. Non è tuttavia consentito travalicare i diritti delle persone facenti parte di categorie superiori e designare al loro posto beneficiari delle categorie successive. La modifica dell ordine dei beneficiari è consentita solo nell ambito della stessa categoria. Le persone appartenenti alle categorie successive subentrano soltanto in mancanza di beneficiari che li precedono. Il capitale in caso di decesso potrà essere versato alla persona designata solo a condizione che l assicurato, quando era ancora in vita, abbia inviato il modulo «Modifica dell ordine dei beneficiari». In assenza di richieste in questo senso il capitale in caso di decesso viene versato secondo le disposizioni del regolamento. Vi consigliamo di verificare regolarmente l ordine dei beneficiari e di segnalare tempestivamente eventuali modifiche. Il modulo è disponibile al sito Concubinato: adottate i provvedimenti opportuni In caso di convivenza senza atto di matrimonio, il partner non è tutelato ai sensi del diritto previdenziale e successorio. Pertanto, occorre provvedere tempestivamente onde evitare spiacevoli conseguenze. 1 L assicurato ha provveduto al sostentamento in misura determinante se ha coperto almeno la metà dei costi della vita del/dei beneficiario/i e il sostegno è stato regolare e si è protratto per almeno tre anni. La Cassa pensione non prevede prestazioni per i concubini, per cui in caso di decesso al concubino non viene corrisposta alcuna rendita. Quest ultimo, tuttavia, può essere designato beneficiario del capitale in caso di decesso. Se volete che il vostro concubino possa beneficiare del capitale in caso di decesso, ricordatevi sempre di inviare il modulo «Modifica dell ordine dei beneficiari» avendo cura di inserire il suo nominativo nella categoria a. lettera ac). In mancanza di questa indicazione, il concubino non può figurare tra i beneficiari del capitale in caso di decesso. Se avete inserito il nome del concubino nella categoria prevista nel modulo a tal effetto, alla vostra morte questi avrà diritto al capitale di decesso pari al capitale di vecchiaia a risparmio disponibile, sempre che soddisfi una delle condizioni sottostanti: è stato assistito da voi in misura determinante 1 ; ha convissuto ininterrottamente con voi nella stessa economia domestica negli ultimi tre anni prima del vostro decesso. 23

24 Riscatto di prestazioni della Cassa pensione Un riscatto di prestazioni della Cassa pensione ottimizza le prestazioni previdenziali e consente di beneficiare di agevolazioni fiscali. Per essere contemplati nel periodo fiscale corrente, i riscatti devono essere effettuati entro il 18 dicembre. Suggerimento È consigliabile controllare periodicamente la situazione assicurativa e apportare le modifiche richieste dal caso. Si prega inoltre di osservare che la somma del capitale di vecchiaia a risparmio indicata sul certificato d assicurazione all età del pensionamento può variare di anno in anno a causa di interessi, riscatti personali, prelievi e ulteriori versamenti (prelievo/rimborso PPA, divorzio e altri motivi). Al sito trovate esempi sul calcolo dell importo massimo del riscatto nonché sull incidenza di un riscatto sulla rendita di vecchiaia assicurata. 24

25 La possibilità di riscattare prestazioni della Cassa pensione non indica necessariamente un grado di copertura insufficiente; ciò che invece conta è individuare il piano in cui è possibile effettuare un eventuale riscatto. Piano di risparmio I riscatti consentono di incrementare il capitale di vecchiaia a risparmio e di riflesso anche le prestazioni previdenziali assicurate. La possibilità di versamento nel piano di risparmio e il relativo importo variano a seconda della situazione individuale dell assicurato. A tal riguardo è opportuno porsi le seguenti domande: Che importanza attribuisco alla previdenza per la vecchiaia e alla copertura dei rischi? Qual è l importo approssimativo delle rendite della previdenza statale (AVS/AI)? A quanto deve ammontare la rendita minima d invalidità o di vecchiaia della Cassa pensione per poter far fronte al costo della vita? Vi sono ulteriori assicurazioni di rischio stipulate con una compagnia assicurativa? Qual è il tenore di vita che desidero raggiungere durante il pensionamento? Come si presenta in generale la situazione finanziaria (patrimonio, debiti, redditi supplementari, ecc.)? L entità del potenziale di riscatto è influenzata da diversi fattori. Ecco un elenco dei casi più frequenti nei quali risulta opportuno il riscatto nel piano di risparmio: la persona si affilia alla Cassa pensione dopo aver compiuto 25 anni e la sua prestazione di libero passaggio trasferita non è sufficiente a colmare interamente la lacuna; l interessato ha avuto un aumento di stipendio; il capitale di vecchiaia a risparmio si è ridotto in seguito a divorzio o prelievo anticipato PPA; il grado di occupazione ha subito un aumento nel corso dell attività lavorativa; la persona in questione ha scelto una variante contributiva più elevata. Piano di capitale Attraverso i riscatti si incrementa il capitale di vecchiaia a risparmio. In genere tali riscatti non hanno alcuna incidenza sulle prestazioni di rischio assicurate (invalidità, decesso). I riscatti in questo piano sono possibili solo se è esaurito il potenziale di riscatto nel piano di risparmio. Piano 58 I riscatti aumentano l avere depositato in questo piano. Al verificarsi di un evento assicurato (vecchiaia, invalidità, decesso), gli averi risparmiati nel piano 58 vengono corrisposti. I riscatti in questo piano aumentano le prestazioni in caso di invalidità, decesso e pensionamento. I riscatti sono consentiti solo se sono state sfruttate le possibilità di riscatto del piano di risparmio e di quello di capitale. 25

26 Riscatto di prestazioni della Cassa pensione Aspetti fiscali del riscatto Normalmente i riscatti di prestazioni della Cassa pensione possono essere dedotti dal reddito imponibile, ma fa sempre fede la decisione dell autorità fiscale. Pertanto si consiglia di far confermare preventivamente all autorità fiscale la deducibilità fiscale di tutti i versamenti nella Cassa pensione, per evitare conseguenze indesiderate. Alla luce di questa prassi fiscale sconsigliamo all assicurato o al datore di lavoro di effettuare versamenti nella Cassa pensione se nell arco dei prossimi tre anni: si intende acquistare un abitazione con i fondi della previdenza professionale; si andrà in pensione e si prevede una liquidazione in capitale, a condizione che sia contemplata dal regolamento della Cassa pensione (pagamento di capitale dal piano di capitale); si richiede un pagamento in contanti (avvio di un attività lavorativa indipendente, espatrio). Il motivo è il seguente: la giurisprudenza prevede che dopo un riscatto l intero patrimonio che l assicurato detiene presso la Cassa pensione è vincolato per tre anni e non può essere prelevato sotto forma di capitale. Se non si osserva il termine triennale e si opta per una liquidazione in capitale, la deducibilità fiscale dei riscatti operati sino a tre anni prima della liquidazione in capitale viene negata con effetto retroattivo. Gli assicurati che intendono riscattare prestazioni della Cassa pensione sono tenuti a osservare le seguenti restrizioni: i riscatti possono essere effettuati solo dopo il completo rimborso di eventuali prelievi anticipati nell ambito della promozione della proprietà abitativa; i riscatti sono ammessi solo se non vi sono prestazioni di libero passaggio presso istituti di libero passaggio; i versamenti nel piano di capitale sono possibili solamente se è stato esaurito il potenziale di riscatto nel piano di risparmio. con il piano 58 l assicurato ha la possibilità di riscattare prestazioni per finanziare il pensionamento anticipato. Le prestazioni da riscattare in questo piano sono ammesse solo se non vi sono possibilità di riscatto nel piano di risparmio e in quello di capitale; per le persone provenienti dall estero e mai state in precedenza affiliate a una cassa pensione in Svizzera, durante i primi cinque anni di affiliazione la somma di riscatto annua è limitata al 20% dello stipendio assicurato; l avere disponibile nel pilastro 3a grazie ai contributi versati durante l attività lucrativa indipendente può essere computato alla somma massima possibile del riscatto; i riscatti di prestazioni della Cassa pensione possono essere effettuati non più di quattro volte per anno civile. Le lacune risultanti da un divorzio possono essere colmate in qualsiasi momento e senza essere soggette alle vigenti limitazioni di riscatto. Termine di pagamento Per essere contemplati nel periodo fiscale corrente, i riscatti devono essere effettuati in tempo utile. Il termine di scadenza fissato dal regolamento per i riscatti a titolo personale è il 18 dicembre. Se il versamento giunge oltre questa data, il riscatto non viene più accettato per l anno in corso e l importo ricevuto viene restituito. Suggerimento Normalmente i riscatti di prestazioni della Cassa pensione possono essere dedotti dal reddito imponibile, ma fa sempre fede la decisione dell autorità fiscale. I riscatti possono essere effettuati in soluzione unica oppure scaglionati nell arco di più anni. Quest ultima modalità di pagamento ha il vantaggio di frenare a più riprese la progressione fiscale. Tenete però presente che a ogni rata del pagamento subentra un nuovo periodo d attesa di tre anni per le liquidazioni in capitale. 26

27 27

28 Uscita dalla Cassa pensione La cessazione del rapporto di lavoro comporta allo stesso tempo la fine dell affiliazione alla Cassa pensione. Impiego della prestazione di libero passaggio all uscita dalla Cassa pensione Nuovo istituto di previdenza Versamento di tutta la prestazione di libero passaggio al nuovo istituto di previdenza Uscita dalla Cassa Pensione Nessun pagamento in contanti Versamento di tutta la prestazione di libero passaggio su un conto o una polizza di libero passaggio Nessun istituto di previdenza Domicilio in Svizzera Possibile prelievo di tutta la prestazione di libero passaggio in caso d avvio di attività indipendente Pagamento in contanti Trasferimento in uno stato membro dell UE/AELS Normalmente non è possibile il prelievo della quota obbligatoria LPP. Il prelievo si limita alla quota sovraobbligatoria. Trasferimento in uno stato non UE/AELS Possibile prelievo di tutta la prestazione di libero passaggio 28

29 All uscita dalla Cassa pensione si ha diritto alla prestazione di libero passaggio, che comprende quanto segue. Piano di risparmio Capitale di vecchiaia a risparmio disponibile. Piano di capitale Capitale di vecchiaia a risparmio disponibile. Piano 58 Avere disponibile. Determinante ai fini del versamento della prestazione di libero passaggio è il fatto di essersi o meno affiliati a un istituto di previdenza una volta iniziato il nuovo rapporto di lavoro. In via di principio la Cassa pensione versa la prestazione di libero passaggio all istituto di previdenza del nuovo datore di lavoro. La copertura previdenziale della Cassa pensione per i rischi d invalidità e decesso resta in vigore fintanto che l assicurato non si affilia al nuovo istituto di previdenza, tuttavia cessa al più tardi dopo un mese dall uscita dalla Cassa pensione. Se non avviene alcun passaggio a un nuovo istituto di previdenza, la prestazione di libero passaggio viene versata su un conto di libero passaggio di una banca oppure su una polizza di libero passaggio presso una compagnia di assicurazioni secondo la vostra richiesta. I dipendenti di età inferiore a 25 anni non maturano alcun diritto alla prestazione di libero passaggio, in quanto sono assicurati solo nell ambito delle prestazioni di rischio. I contributi che costituiscono il capitale di vecchiaia a risparmio vengono riscossi solo a partire dall età LPP di 25 anni. Pagamento in contanti In pochi casi definiti dalla legge è possibile versare in contanti l importo della prestazione di libero passaggio. In caso di pagamento in contanti la prestazione di libero passaggio viene versata su un conto privato e non a un istituto di previdenza o una fondazione di libero passaggio. Il pagamento in contanti è soggetto a imposizione e inoltre richiede il consenso scritto del coniuge. Il pagamento in contanti può essere richiesto se avviate un attività lavorativa indipendente; lasciate definitivamente la Svizzera. Nota in caso di pagamento in contanti e trasferimento all estero Se l assicurato si trasferisce in uno stato membro dell UE/AELS, ha la facoltà di prelevare in contanti la parte sovraobbligatoria della prestazione di libero passaggio. Il prelievo della parte obbligatoria della prestazione di libero passaggio non è possibile se l assicurato nello stato membro dell UE/AELS è soggetto all assicurazione statale obbligatoria per la vecchiaia, l invalidità e i superstiti. Per chiarimenti rivolgersi al Fondo di Garanzia LPP. All indirizzo sono inoltre disponibili i moduli di richiesta necessari per determinare l obbligo assicurativo. In caso di trasferimento in uno stato non UE/AELS, è possibile prelevare l intera prestazione di libero passaggio. Suggerimento in caso di inizio di nuovo rapporto di lavoro Il finanziamento, le modalità e l estensione delle prestazioni assicurate si differenziano da una cassa pensione all altra. Il passaggio a una nuova cassa pensione in seguito all inizio del nuovo rapporto di lavoro può riservare vantaggi oppure sgradite sorprese. Si consiglia pertanto di passare in rassegna il prima possibile la nuova situazione di previdenza e di colmare le eventuali lacune ricorrendo ai riscatti di prestazioni della cassa pensione oppure a un assicurazione privata. 29

Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio

Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio In vigore dal 1 gennaio 2015 FACSIMILE Personale Signor Gianni Modello Via Modello

Dettagli

Modello previdenziale 2017 Maggiori informazioni sul calcolatore comparativo

Modello previdenziale 2017 Maggiori informazioni sul calcolatore comparativo Cassa pensione di Credit Suisse Group (Svizzera) Modello previdenziale 2017 Maggiori informazioni sul calcolatore comparativo Dal 1 gennaio 2017 la Cassa pensione di Credit Suisse Group (Svizzera) introdurrà

Dettagli

La vostra previdenza presso PUBLICA

La vostra previdenza presso PUBLICA La vostra previdenza presso PUBLICA Versione ridotta del Regolamento di previdenza per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione Il presente opuscolo vi fornisce

Dettagli

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA GLOBALE TRE È IL NUMERO PERFETTO In Svizzera la previdenza globale si fonda su tre pilastri Come lavoratori dipendenti siete assicurati

Dettagli

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Portrait Contributi e prestazioni Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Sono determinanti le disposizioni del Regolamento Berna, febbraio 2008 I nostri Piani delle

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

Regolamento di previdenza del 15 giugno 2007 per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione

Regolamento di previdenza del 15 giugno 2007 per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione Regolamento di previdenza del 15 giugno 2007 per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione (RPIC) Modifica del 26 giugno 2012 Approvata dal Consiglio federale

Dettagli

Regolamento di previdenza

Regolamento di previdenza Regolamento di previdenza Liberty 3a Fondazione di previdenza Sommario Art. 1 Scopo Art. 2 Oggetto del regolamento Art. 3 Stipulazione dell accordo di previdenza Art. 4 Contributi Art. 5 Imposte Art. 6

Dettagli

Regolamento Scala. Previdenza professionale 2015

Regolamento Scala. Previdenza professionale 2015 Regolamento Scala Previdenza professionale 2015 Indice Introduzione Articolo 1 Scopo 2 Articolo 2 Gestione 2 Disposizioni e termini generali Articolo 3 Persone da assicurare 3 Articolo 4 Età/Età di pensionamento

Dettagli

Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale.

Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza, allestito e spedito dal vostro istituto di previdenza del personale (fondazione) ogni

Dettagli

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Primato delle prestazioni (gennaio 2009)

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Primato delle prestazioni (gennaio 2009) PKS CPS Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Primato delle prestazioni (gennaio 2009) Nel presente documento, è descritto il piano di base della Cassa pensioni SRG SSR

Dettagli

3.03 Stato al 1 gennaio 2011

3.03 Stato al 1 gennaio 2011 3.03 Stato al 1 gennaio 2011 Rendite per superstiti dell AVS Rendite per superstiti 1 Le rendite per superstiti hanno lo scopo di evitare che, al decesso del coniuge, del padre o della madre, i superstiti

Dettagli

Cassa pensione e proprietà abitativa/

Cassa pensione e proprietà abitativa/ Promozione della proprietà abitativa (PPA) Cassa pensione e proprietà abitativa/ Prelievo anticipato e costituzione in pegno di fondi del 2 pilastro Sommario Reperimento di capitale per l acquisto di un

Dettagli

INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013

INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013 dicembre 2012 Agli Assicurati dell Istituto di previdenza del Cantone Ticino INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013

Dettagli

La vostra cassa pensione in breve

La vostra cassa pensione in breve Personalvorsorgestiftung der Ärzte und Tierärzte Fondation de prévoyance pour le personnel des médecins et vétérinaires Fondazione di previdenza per il personale dei medici e veterinari La vostra cassa

Dettagli

Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/

Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/ Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/ A prima vista il certificato della cassa pensione sembra incomprensibile. Basta però qualche nozione in più per sapersi districare fra tutti

Dettagli

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Primato dei contributi (gennaio 2009)

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Primato dei contributi (gennaio 2009) PKS CPS Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Primato dei contributi (gennaio 2009) Nel presente documento è descritto il piano della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse

Dettagli

Competenze connesse. Regolamento di previdenza

Competenze connesse. Regolamento di previdenza Regolamento di previdenza Versione abbreviata Indice Qual è lo scopo del presente opuscolo? 3 Primo, secondo, terzo pilastro: Cosa significa per voi personalmente? 3 Il primo pilastro: l AVS / AI Il secondo

Dettagli

3.03 Prestazioni dell AVS Rendite per superstiti dell AVS

3.03 Prestazioni dell AVS Rendite per superstiti dell AVS 3.03 Prestazioni dell AVS Rendite per superstiti dell AVS Stato al 1 gennaio 2016 In breve Le rendite per superstiti hanno lo scopo di evitare che, al decesso del coniuge, di uno o di entrambi i genitori,

Dettagli

REGOLAMENTO 2013. Prima parte: piano di previdenza A40.3. (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera)

REGOLAMENTO 2013. Prima parte: piano di previdenza A40.3. (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) Ifangstrasse 8, Postfach, 8952 Schlieren, Tel. 044 253 93 92, Fax 044 253 93 94 info@pkschreiner.ch, www.pkschreiner.ch (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO 2013 Prima

Dettagli

Promemoria relativo alla polizza di previdenza vincolata (pilastro 3a), valido a partire dal 1 gennaio 2008

Promemoria relativo alla polizza di previdenza vincolata (pilastro 3a), valido a partire dal 1 gennaio 2008 Promemoria relativo alla polizza di previdenza vincolata (pilastro 3a), valido a partire dal 1 gennaio 2008 1. Ordinamento dei beneficiari I contratti del pilastro 3a devono comprendere obbligatoriamente

Dettagli

Apertura di un conto di libero passaggio ai sensi dell'art. 10 OLP

Apertura di un conto di libero passaggio ai sensi dell'art. 10 OLP Copia la fondazione di libero passaggio Freizügigkeitsstiftung der Migros Bank Apertura di un conto di libero passaggio ai sensi dell'art. 10 OLP Il conto verrà aperto dopo di che la sua prestazione di

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Cassa pensione PANVICA (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Prima parte: piano di previdenza BB A partire dal 1 luglio 2013 entra in vigore per le

Dettagli

Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni

Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Il vostro attestato di previdenza A prima vista, il vostro

Dettagli

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Conto complementare (gennaio 2011)

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Conto complementare (gennaio 2011) PKS CPS Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Conto complementare (gennaio 2011) Il presente documento, che completa il prospetto informativo sul primato delle prestazioni,

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015 Cassa pensione Macellai (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015 Prima parte del piano di previdenza: S5 o S5U Per la previdenza professionale descritta

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione

Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione Fondazione SEF Konsumstrasse 22A 3000 Berna 14 www.eev.ch Promozione della proprietà dell abitazione mediante i fondi della previdenza professionale

Dettagli

Temi specifici della Cassa pensione Coop. 1 Gennaio 2015

Temi specifici della Cassa pensione Coop. 1 Gennaio 2015 Temi specifici della Cassa pensione Coop 1 Gennaio 2015 Informazioni sull affiliazione alla CPV/CAP 2 Tema Informazioni essenziali Informazioni sull affiliazione alla CPV/CAP Che cos è la CPV/CAP? La CPV/CAP

Dettagli

3.03 Prestazioni dell AVS Renditi per superstiti dell AVS

3.03 Prestazioni dell AVS Renditi per superstiti dell AVS 3.03 Prestazioni dell AVS Renditi per superstiti dell AVS Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le rendite per superstiti hanno lo scopo di evitare che, al decesso del coniuge, di uno o di entrambi i genitori,

Dettagli

Pension Fund GF Machining Solutions. Regolamento della previdenza 2016

Pension Fund GF Machining Solutions. Regolamento della previdenza 2016 Pension Fund GF Machining Solutions Regolamento della previdenza 2016 Pension Fund GF Machining Solutions Regolamento della previdenza In caso di litigio, fa fede il testo del regolamento tedesco. Edizione

Dettagli

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di risparmio supplementare 1 valido dal 1 0 gennaio 2015

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di risparmio supplementare 1 valido dal 1 0 gennaio 2015 Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich Regolamento Piano di risparmio supplementare valido dal 0 gennaio 05 Indice DISPOSIZIONI GENERALI... 3. Cerchia delle persone assicurate... 3. Scopo... 3.3

Dettagli

Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera

Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera Prestazioni Assicurati/Aventi diritto Basi per calcolare l ammontare delle prestazioni per cura, assistenza, guarigione AVS/AI Sono assicurate

Dettagli

Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro

Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro validi dallo 01.01.2011 cassa pensione pro Bahnhofstrasse 4 Casella postale 434 CH-6431 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

2 pilastro, LPP Previdenza professionale

2 pilastro, LPP Previdenza professionale 2 pilastro, LPP Previdenza professionale La previdenza professionale è parte integrante del secondo pilastro e serve a mantenere il tenore di vita abituale. 1. Contesto In Svizzera la previdenza per la

Dettagli

La mia cassa pensione

La mia cassa pensione La mia cassa pensione 2015 GastroSocial la sua cassa pensione L esercizio nel quale lavora è assicurato presso la Cassa pensione GastroSocial. La cassa opera nel rispetto delle disposizioni della Legge

Dettagli

Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza

Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale Il certificato di previdenza Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale Il certificato di previdenza contiene molte informazioni preziose

Dettagli

Entusiasmo? «Helvetia un posto dove lavorare, che lascia spazio per vivere.»

Entusiasmo? «Helvetia un posto dove lavorare, che lascia spazio per vivere.» Entusiasmo? «Helvetia un posto dove lavorare, che lascia spazio per vivere.» Jasmin Blumer Finanze Svizzera La previdenza del personale in breve. Qualsiasi sia il suo progetto, noi siamo al suo fianco.

Dettagli

RISPARMIO E PREVIDENZA

RISPARMIO E PREVIDENZA RISPARMIO E PREVIDENZA 1 RISPARMIO E PREVIDENZA RISPARMIARE CON IL CONTO DI RISPARMIO Pagina 3 RISPARMIARE CON IL CONTO DI RISPARMIO 60+ Pagina 4 RISPARMIARE CON IL DEPOSITO A TERMINE Pagina 5 PREVIDENZA

Dettagli

Certificato di previdenza

Certificato di previdenza www.allianz.ch Certificato di previdenza Marzo 2014 Scheda informativa per l assicurato Il certificato di previdenza del singolo lavoratore viene creato annualmente. Il documento fornisce importanti informazioni

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Ifangstrasse 8, Casella postale, 8952 Schlieren, Tel. 044 253 93 80, Fax 044 253 93 94 info@vorsorge-gf.ch, www.vorsorge-gf.ch (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI

Dettagli

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015 Guida all assicurazione sociale per i dipendenti Edizione 2015 Indice Introduzione...3 Cambiamento di impiego...4 Disoccupazione...6 Congedo non pagato, perfezionamento professionale, soggiorni linguistici,

Dettagli

Promozione della proprietà d abitazioni

Promozione della proprietà d abitazioni Promozione della proprietà d abitazioni Chi vuole realizzare il sogno di una casa propria, può utilizzare per il relativo finanziamento anche i fondi risparmiati con la previdenza professionale. Di seguito

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Cassa pensione Coiffure & ESTHÉTIQUE (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Prima parte: piano di previdenza B3 A partire dal 1 luglio 2013 entra in

Dettagli

Regolamento abbreviato della Cassa pensioni BonAssistus

Regolamento abbreviato della Cassa pensioni BonAssistus Regolamento abbreviato della Cassa pensioni BonAssistus a partire da 1 Gennaio 2013 Sommario I. Disposizione generali Art. 1 Ammissione Art. 2 Controllo sanitario Art. 3 Salario assicurato Art. 4 Accrediti

Dettagli

Convenzione di previdenza

Convenzione di previdenza (per uso interno, lasciare in bianco p.f.) Numero del conto di previdenza Originale per la Fondazione Convenzione di previdenza Visto l art. 82 LPP, l intestatario/a della previdenza stipula con la la

Dettagli

Previdenza professionale

Previdenza professionale Agrisano Pencas Previdenza professionale Piani: A B C E F Regolamento di previdenza LPP valido dal 1 gennaio 2014 Indice Regolamento di previdenza 2014... 2 A. Introduzione... 2 Art. 1 - Scopo / Basi...

Dettagli

Regolamento per la previdenza professionale della cassa pensione pro

Regolamento per la previdenza professionale della cassa pensione pro Regolamento per la previdenza professionale della cassa pensione pro validi dallo 31.12.2012 cassa pensione pro Bahnhofstrasse 4 Casella postale 434 CH-6431 Svitto t + 41 41 817 70 10 f + 41 41 817 70

Dettagli

La Cassa pensioni Posta

La Cassa pensioni Posta La Cassa pensioni Posta Perché un opuscolo? Con questo opuscolo desideriamo aiutarla a comprendere meglio la complessa materia della previdenza professionale e del regolamento di previdenza. L opuscolo

Dettagli

Condizioni generali d assicurazione. Polizze di libero passaggio. Edizione 2013. Tanto facile. Chiedete a noi. T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia.

Condizioni generali d assicurazione. Polizze di libero passaggio. Edizione 2013. Tanto facile. Chiedete a noi. T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia. Condizioni generali d assicurazione Polizze di libero passaggio Edizione 2013 Tanto facile. Chiedete a noi. T 058 280 1000 (24 h), www.helvetia.ch Indice 1 Stipulazione dell assicurazione 3 2 Prestazioni

Dettagli

Regolamento di previdenza Gennaio 2014

Regolamento di previdenza Gennaio 2014 Istituto di previdenza Regolamento di previdenza Gennaio 2014 In caso di divergenze giuridiche tra il testo originale e la traduzione in italiano è determinante quello in lingua tedesca. Copyright by Profond

Dettagli

com Plan Informazione Promozione della proprietà d abitazione 1.1 Limiti temporali / periodi di blocco

com Plan Informazione Promozione della proprietà d abitazione 1.1 Limiti temporali / periodi di blocco Informazione Promozione della proprietà d abitazione com Plan La Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (LPP) vi consente di utilizzare il vostro denaro

Dettagli

Regolamento quadro. GEMINI Sammelstiftung

Regolamento quadro. GEMINI Sammelstiftung Regolamento quadro GEMINI Sammelstiftung Valido dal 1 gennaio 2012 Fa fede la versione originale in tedesco. Indice A Basi e struttura 5 1 Nome e scopo 5 2 Struttura della previdenza 5 3 Affiliazione alla

Dettagli

A Definizioni 04. F Organizzazione e amministrazione 21 Art. 21 Consiglio di fondazione Art. 22 Amministrazione della fondazione

A Definizioni 04. F Organizzazione e amministrazione 21 Art. 21 Consiglio di fondazione Art. 22 Amministrazione della fondazione Cassa pensioni Schindler Regolamento Edizione del 1 gennaio 2012 Index Pagina A Definizioni 04 B Fondazione, basi tecniche dell assicurazione 05 Art. 01 Nome e scopo della fondazione Art. 02 Cerchia degli

Dettagli

PIANO DI PREVIDENZA F10

PIANO DI PREVIDENZA F10 REGOLAMENTO 1 a PARTE PIANO DI PREVIDENZA F10 A partire dal 1 gennaio 2012, per tutte le persone assicurate nel piano di previdenza F10 entra in vigore l ordinamento per la previdenza professionale ai

Dettagli

1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale

1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale 1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale La previdenza statale, nell ambito dell AVS/ AI, garantisce il minimo di sussistenza a tutta la popolazione. 1. Contesto In Svizzera la previdenza

Dettagli

Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A. Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA

Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A. Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA Valido dal 1 o gennaio 2015 Indice Art. 1 Regolamento

Dettagli

Previdenza privata. Pianificate la vostra qualità di vita/

Previdenza privata. Pianificate la vostra qualità di vita/ Previdenza privata Pianificate la vostra qualità di vita/ Il vostro futuro poggia già su tre pilastri?/ Un futuro finanziario all altezza delle aspettative poggia su tre pilastri. Per questo vale sempre

Dettagli

Regolamento concernente la previdenza professionale Sistema misto dei primati

Regolamento concernente la previdenza professionale Sistema misto dei primati com Plan Regolamento concernente la previdenza professionale Sistema misto dei primati Valido dal 1 gennaio 2015 Il presente regolamento è ottenibile anche in tedesco, francese e inglese. Indice 4 Nome

Dettagli

Regolamento di previdenza della Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria

Regolamento di previdenza della Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria Regolamento di previdenza della Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria Edizione gennaio 2015 La vostra sicurezza ci sta a cuore. Indice I. Generalità 1. Basi 3 2. Obbligo

Dettagli

1.1 Generalità 1. 1.2 Basi dell assicurazione 1. 2.1 Cerchia di persone 1. 2.2 Anno assicurativo 1

1.1 Generalità 1. 1.2 Basi dell assicurazione 1. 2.1 Cerchia di persone 1. 2.2 Anno assicurativo 1 Condizioni generali d assicurazione applicabili all assicurazione complementare di rischio per i destinatari della Cassa pensioni Swatch Group (previdenza individuale libera 3b) Edizione 01/2015 Sommario

Dettagli

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP Dipartimento federale dell'economia DFE EDIZIONE 2009 716.201 i Informazione complementare all Info-Service Disoccupazione Un opuscolo per i disoccupati Previdenza professionale delle persone disoccupate

Dettagli

Misure volte a gettare le fondamenta per un avvenire sicuro della CPE

Misure volte a gettare le fondamenta per un avvenire sicuro della CPE Risposte alle domande più frequenti (FAQ) Misure volte a gettare le fondamenta per un avvenire sicuro della CPE 1. Dal 2014, l aliquota di conversione legale LPP all età di 65 anni è del 6,8%. È ammissibile

Dettagli

Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale

Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale (Edizione dicembre 2009) La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Regolamento

Dettagli

Titelbild: Illustration Foto, first level imagery Objekt. Performance. Recognition. Reward. ABB Cassa pensione. A better world begins with you

Titelbild: Illustration Foto, first level imagery Objekt. Performance. Recognition. Reward. ABB Cassa pensione. A better world begins with you Titelbild: Illustration Foto, first level imagery Objekt Regolamento, edizione 2016 Performance. Recognition. Reward. ABB Cassa pensione A better world begins with you Fa fede la versione originale in

Dettagli

Piano di previdenza Perspective

Piano di previdenza Perspective Composizione, contributi e prestazioni in breve Stato 1 gennaio 2014 0 Pagina 1 Questa versione ridotta del Regolamento è stata concepita per permettervi di trovare subito le risposte alle vostre domande

Dettagli

Previdenza statale. Informazioni utili sul 1 pilastro

Previdenza statale. Informazioni utili sul 1 pilastro Previdenza statale Informazioni utili sul 1 pilastro Assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (AVS/AI) in Svizzera Stato gennaio 2012 Sommario Il 1 pilastro nel sistema previdenziale

Dettagli

PKS CPS. Regolamento previdenziale. 1 gennaio 2011. della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse

PKS CPS. Regolamento previdenziale. 1 gennaio 2011. della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse PKS CPS 1 gennaio 2011 Regolamento previdenziale per gli assicurati con stipendio mensile (primato delle prestazioni) della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Pensionskasse SRG SSR idée suisse Caisse de

Dettagli

Codice civile svizzero

Codice civile svizzero Decisioni del Consiglio degli Stati del 12.6.2014 Proposte della Commissione del Consiglio nazionale del 14.4.2015 (maggioranza: entrare in materia; minoranza: non entrare in materia) Codice civile svizzero

Dettagli

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (Ordinanza sul libero passaggio, OLP) 831.425 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2009) Il Consiglio

Dettagli

21.4.2015 INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I BENEFICIARI DI UNA RENDITA PEAN

21.4.2015 INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I BENEFICIARI DI UNA RENDITA PEAN 21.4.2015 INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I BENEFICIARI DI UNA RENDITA PEAN Inhalt Decisione sulle prestazioni 1 Domanda definitiva 1 Verifica della decisione sulle prestazioni 2 Contributo di risparmio LPP

Dettagli

L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale. Promozione della proprietà di abitazioni

L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale. Promozione della proprietà di abitazioni L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale Promozione della proprietà di abitazioni Promozione della proprietà di abitazioni L acquisto di una proprietà di

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Cassa pensione PANVICA (proparis Fondazione di previdenza nelle arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Prima parte: piano di previdenza KU33a A partire dal 1 luglio 2013 per tutte le

Dettagli

Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro.

Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro. Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro. Pronti per il futuro. Affinché i vostri sogni e i vostri desideri diventino un giorno realtà,

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi 2.09 Stato al 1 gennaio 2010 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Il vostro obiettivo è restare liberi e indipendenti

Il vostro obiettivo è restare liberi e indipendenti Previdenza Con le nostre soluzioni di previdenza, che consentono di beneficiare di allettanti agevolazioni fiscali, potete guardare al futuro in tutta tranquillità. Il vostro obiettivo è restare liberi

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Previdenza statale. Informazioni utili sul 1 pilastro/

Previdenza statale. Informazioni utili sul 1 pilastro/ Previdenza statale Informazioni utili sul 1 pilastro/ Assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (AVS/AI) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 1 pilastro nel sistema previdenziale

Dettagli

Regolamento di previdenza

Regolamento di previdenza Regolamento di previdenza Cassa Pensioni Musica e Educazione (di seguito denominata «Cassa pensioni») Valido a partire dal 1 gennaio 2015 Marktgasse 5, 4051 Basel T +41 61 906 99 00, F +41 61 906 99 01

Dettagli

Cassa pensione Mikron Regolamento. 1 gennaio 2014

Cassa pensione Mikron Regolamento. 1 gennaio 2014 Cassa pensione Mikron Regolamento 1 gennaio 2014 Indice 1. Denominazioni 1 2. Prefazione 2 3. Affiliazione alla Cassa 2 Art. 1 Principio 2 Art. 2 Inizio 2 Art. 3 Informazioni all inizio del rapporto di

Dettagli

Regolamento di previdenza della Cassa pensioni Posta In vigore dal 1 agosto 2013

Regolamento di previdenza della Cassa pensioni Posta In vigore dal 1 agosto 2013 Regolamento di previdenza della Cassa pensioni Posta In vigore dal agosto 0 Cassa pensioni Posta Viktoriastrasse 7 Casella postale 58 000 Berna 5 Telefono 058 8 56 66 e-mail pkpost@pkpost.ch www.pkpost.ch

Dettagli

Titelbild: Illustration Foto, first level imagery Objekt. Performance. Recognition. Reward. ABB Cassa pensione. A better world begins with you

Titelbild: Illustration Foto, first level imagery Objekt. Performance. Recognition. Reward. ABB Cassa pensione. A better world begins with you Titelbild: Illustration Foto, first level imagery Objekt Regolamento, edizione 2012 Performance. Recognition. Reward. ABB Cassa pensione A better world begins with you Fa fede la versione originale in

Dettagli

Condizioni generali d assicurazione applicabili alle assicurazioni di rischio per i destinatari della cassa pensioni FFS Edizione 09/2014

Condizioni generali d assicurazione applicabili alle assicurazioni di rischio per i destinatari della cassa pensioni FFS Edizione 09/2014 Condizioni generali d assicurazione applicabili alle assicurazioni di rischio per i destinatari della cassa pensioni FFS Edizione 09/2014 (Capitale di invalidità, capitale in caso di decesso) Sommario

Dettagli

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (Ordinanza sul libero passaggio, OLP) 831.425 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2012) Il Consiglio

Dettagli

Entusiasmo? «Sapere in buone mani la mia previdenza per la vecchiaia.»

Entusiasmo? «Sapere in buone mani la mia previdenza per la vecchiaia.» Entusiasmo? «Sapere in buone mani la mia previdenza per la vecchiaia.» Helvetia Soluzioni di libero passaggio. Investire l avere di previdenza in base al bisogno. La Sua Assicurazione svizzera. Libero

Dettagli

Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia. Aggiunta 1 al Regolamento 2005. In vigore dal 1 gennaio 2006

Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia. Aggiunta 1 al Regolamento 2005. In vigore dal 1 gennaio 2006 Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia Aggiunta 1 al Regolamento 2005 In vigore dal 1 gennaio 2006 1 Preambolo 1. Tramite la decisione del 3 novembre 2005, il Consiglio di fondazione della Cassa

Dettagli

La previdenza professionale in sintesi.

La previdenza professionale in sintesi. La previdenza professionale in sintesi. Una panoramica completa sulla Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (LPP). All insegna della modernizzazione.

Dettagli

2.09 Stato al 1 gennaio 2013

2.09 Stato al 1 gennaio 2013 2.09 Stato al 1 gennaio 2013 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Codice civile svizzero (Conguaglio della previdenza professionale in caso di divorzio)

Codice civile svizzero (Conguaglio della previdenza professionale in caso di divorzio) Decisioni del Consiglio degli Stati del 12.6.2014 Codice civile svizzero (Conguaglio della previdenza professionale in caso di divorzio) Disegno Modifica del L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

Promozione della proprietà di abitazioni

Promozione della proprietà di abitazioni Promozione della proprietà di abitazioni Direttive della Cassa pensioni (CPS) sul finanziamento di abitazioni Requisiti per la promozione della proprietà di abitazioni con i mezzi della previdenza professionale

Dettagli

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (Ordinanza sul libero passaggio, OLP) 831.425 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2013) Il Consiglio

Dettagli

Previdenza privata Le informazioni fondamentali

Previdenza privata Le informazioni fondamentali Le informazioni fondamentali Il sistema della previdenza in Svizzera 5 1 Previdenza per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (1 pilastro) 6 1.1 Considerazioni generali 6 1.2 Chi è assicurato presso

Dettagli

Pagare risparmiare prevedere

Pagare risparmiare prevedere Pagare risparmiare prevedere 1 Indice Conto corrente e Internet-Banking Pagina 2 Conto investimento Pagina 3 TERZO (pilastro 3a) Pagina 7 Conto di libero passaggio Pagina 10 Parti ordinarie Pagina 12 1

Dettagli

05.3 Assicurazione Incentive/Bonus. Assicurazione Incentive/Bonus

05.3 Assicurazione Incentive/Bonus. Assicurazione Incentive/Bonus 05.3 Assicurazione Incentive/Bonus Assicurazione Incentive/Bonus Cassa pensione Novartis Regolamento dell assicurazione Incentive/Bonus Pubblicato dalla Cassa pensione Novartis Valido dal 1 o gennaio 2005

Dettagli

Contratto di affiliazione alla Cassa di previdenza della Confederazione

Contratto di affiliazione alla Cassa di previdenza della Confederazione Versione provvisoria Contratto di affiliazione alla Cassa di previdenza della Confederazione Modifica dell 8 settembre 2010 approvata dal Consiglio federale il L organo paritetico della Cassa di previdenza

Dettagli

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di base 1 valido dal 1 0 gennaio 2015

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di base 1 valido dal 1 0 gennaio 2015 Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich Regolamento Piano di base valido dal 0 gennaio 05 Indice DISPOSIZIONI GENERALI.... Definizioni.... Scopo.... Soggetto giuridico... 5. Organizzazione... 5.5

Dettagli

05.4 Assicurazione lavoro a turni. Assicurazione lavoro a turni

05.4 Assicurazione lavoro a turni. Assicurazione lavoro a turni 05.4 Assicurazione lavoro a turni Assicurazione lavoro a turni Cassa pensione Novartis Regolamento per l Assicurazione lavoro a turni Pubblicato dalla Cassa pensione Novartis Basilea Valido dal 1 o gennaio

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2014

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2014 Cassa pensione Macellai (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2014 Prima parte del piano di previdenza: S1 - S4 risp. S1U - S4U Per la previdenza professionale

Dettagli

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento 3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l età ordinaria di pensionamento. Gli

Dettagli